Feed aggregator

Pokemon GO colpisce ancora, i genitori chiamano i figli con i nomi dei personaggi

Tecnoandroid - Thu, 07/28/2016 - 21:00

Pokemon GO colpisce ancora, i genitori chiamano i figli con i nomi dei personaggi
Tecnoandroid

I nuovi genitori chiamano i propri figli con i nomi dei Pokemon. Il nuovo gioco di Niantic nato in collaborazione con Nintendo sta facendo impazzire giovani e meno giovani e a quanto pare l’impatto sulle, povere, generazioni future è già iniziato. A confermarlo babycenter sito web legato alla gravidanza e alla crescita dei figli appena arrivati.

Su babycenter si possono registrare i nome dei figli in arrivo oppure già nati. Quest’anno c’è stato un aumento esponenziale dei nomi dei personaggi dei Pokemon, Pokemon GO colpisce ancora e se le ricerche lungo i binari della metropolitana, sui campi minati, nel museo dell’olocausto non fossero già abbastanza arrivano anche i nomi per i poveri bambini che un giorno, purtroppo, diventeranno adulti e fare i conti con i propri, assurdi, nomi.

Mai come in questo caso il detto “la madre dei cretini è sempre incinta” calza a pennello. Se in alcuni casi i nomi dei Pokemon sono mascherati come, ad esempio, nel caso di Star salito nella classifica femminile di ben 2040 posizioni e Ivy di 1287 per quella maschile (stanno per Starmie ed Ivysaur) ci sono alcuni nomi che possono essere alquanto particolari. Bisogna dire che, per fortuna, con la pronuncia inglese si attenua la situazione, ma non più di tanto.

Eevee è cresciuto di 1377 posizioni insieme ad Onyx che ha un guadagno maggiore con 2184 posizioni scalate, entrambi tra i nomi femminili. Nel primo caso si tratta di un Pokémon di piccole dimensioni, nel secondo di un verme gigante fatto di pietra. Onyx è un nome comparso all’inizio degli anni 90 con una lenta crescita fino ad esplodere  ai giorni nostri, quando infuria la Pokemon-Mania.

Ci sono anche nomi di Pokemon che ancora non appaiono nel gioco per i dispositivi mobile come Roselia cresciuto di 5859 punti nella classifica, con Ash, il protagonista, cresciuto di soli 248 punti. Linda Murray, direttore di Babycenter, ha detto a BuzzFeed che non è sorpresa di questa ispirazione ai Pokémon per la scelta dei nomi. “Vediamo i bambini che prendono il nome di personaggi di show televisivi, celebrità, e anche filtri di Instagram. I Millennials sono particolarmente attratti dalla tecnologia degli anni ’90, che poi è uno dei motivi per cui pensiamo che Pokémon Go stia già avendo un impatto sui nomi dei bambini tra le donne in gravidanza“. Speriamo che a qualcuno non venga in mente di chiamare il proprio figlio Pikachu, ma tutto è possibile nella Pokemon-era.

Pokemon GO colpisce ancora, i genitori chiamano i figli con i nomi dei personaggi
Tecnoandroid

Smartphone: lenta crescita per il mercato, Samsung è leader

Tecnoandroid - Thu, 07/28/2016 - 20:00

Smartphone: lenta crescita per il mercato, Samsung è leader
Tecnoandroid

Il mercato degli smartphone rallenta, secondo gli analisti di Strategy Analytics, con vendite globali in aumento del solo 1% su base annua. Sono 340,4 milioni le unità vendute, tra i primi posti i soliti noti come l’azienda sudcoreana Samsung in buona compagnia di aziende emergenti cinesi, le uniche che crescono costantemente.

Un rallentamento delle vendite degli smartphone è quanto meno comprensibile visti i costi elevati dei dispositivi e la possibilità di prolungarne la vita con aggiornamenti software anche non ufficiali. Nonostante questo vi è comunque uno zoccolo duro che ha necessità di cambiare device ogni anno e insieme a coloro che lo devono cambiare per motivi decisamente più seri, come rotture, smarrimento o furto, ecco che la quota mondiale annuale tocca l’1 per cento di cui sopra.

Entrando nel dettaglio delle percentuali di vendita il colosso delle telecomunicazioni sudcoreano Samsung si attesta al 22,8% del mercato e 77,6 milioni di dispositivi commercializzati, contro i 71,9 milioni del pari periodo del 2015. Come ormai sappiamo a trainare le vendite sono stati i Galaxy S7 ed S7 Edge, i dirigenti si aspettano un trend positivo anche per la seconda parte del 2016 grazie al prossimo Galaxy Note 7 ormai in dirittura d’arrivo.

Apple si posiziona al secondo posto passando dal 14,1%  dello scorso anno all’11,9% di market share. Le vendite di iPhone sono calate di poco più di 7 milioni di unità passando dai 47,5 a 40,4 milioni. Huawei si attesta al terzo posto consolidando la posizione di leadership dei produttori cinesi con il 9,4% del mercato smartphone le cui vendite crescono del 5%, a fronte dell’incremento del 52% riportato un anno fa. Al quarto posto un’altra cinese, Oppo che crescere del 137%, con vendite che passano da 7,6 a 18 milioni di pezzi, conquista il 5,3% del mercato. Tra i produttori cinesi perde Xiaomi, con vendite in calo da 19,8 a 14,7 milioni. Dunque, perde terreno passando dal 5,9 al 4,3% del mercato della telefonia mobile smart.

Smartphone: lenta crescita per il mercato, Samsung è leader
Tecnoandroid

Sony Xperia XR, il nuovo top di gamma del gruppo giapponese

Tecnoandroid - Thu, 07/28/2016 - 19:00

Sony Xperia XR, il nuovo top di gamma del gruppo giapponese
Tecnoandroid

Sony Xperia XR è il nome del nuovo top di gamma della casa giapponese

Sony Xperia XR sarà con buone probabilità il nuovo top di gamma che verrà presentato dall’azienda giapponese al prossimo IFA 2016 di Berlino. Il dispositivo, denominato in codice F8331, era già trapelato nei giorni scorsi, ma ora il suo nome sembra essere ufficiale.

Il device sarà il successore Sony Xperia X Performance, proposto allo scorso Mobile World Congress di Barcellona e la cui vita sembra già al termine dopo solo poco tempo. Quest’ultimo, infatti, ha necessitato di diversi mesi prima della sua effettiva commercializzazione, che è avvenuta solo qualche settimana fa. Una strana strategia quella adottata dal gruppo nipponico, che confonde gli utenti e non permette un ampio sviluppo dei suoi dispositivi di punta.

Sony Xperia XR, le caratteristiche tecniche

Le caratteristiche tecniche del device non sono ancora certe, ma molto probabilmente lo stesso sarà supportato da uno schermo più grande ed un nuovo design rispetto al suo predecessore. Nello specifico sarà possibile trovare:

  • Display IPS LCD Full HD (1920 x 1080 pixels) da 5.1 pollici;
  • 3 GB di memoria RAM;
  • Processore Snapdragon 820 da 2.2 GHz a 64 bit;
  • 32 GB di memoria interna;
  • Fotocamera posteriore con sensore proprietario Sony da 23 MP e doppio flash-LED, in grado di registrare video in 4K Ultra-HD;
  • Fotocamera anteriore da 12 MP (probabile la possibilità di registrare video in 4K anche con questo sensore);
  • NFC;
  • Connettore USB Type C;

Il sistema operativo installato sarà ancora Android 6.0.1 Marshmallow, che quasi sicuramente verrà aggiornato al futuro Android 7 Nougat. Il prezzo, infine, non è ancora trapelato.

Il dispositivo, sebbene rimpiazzi un terminale comparso sul mercato da poco, sembra estremamente interessante. Attendiamo con ansia l’IFA di Berlino 2016 per scoprire tutte le novità che ci attendono e soprattutto per osservare da vicino questo nuovo super-smartphone di Sony. Stay tuned su Tecnoandroid.it!

Sony Xperia XR, il nuovo top di gamma del gruppo giapponese
Tecnoandroid

Yahoo rilascia il nuovo Messenger anche su Windows 10

Android World - Thu, 07/28/2016 - 18:30

Yahoo, noto motore di ricerca ed antesignano di Google prima della sua egemonia (assieme anche a tanti altri perduti nel tempo) ha annunciato recentemente il rilascio di una nuova versione desktop del proprio Yahoo Messenger in concomitanza con lo sviluppo del nuovo Windows 10.

L’update sarà effettuabile entro il 5 agosto (in cui cesserà di funzionare la vecchia versione della chat su computer). Il nuovo messenger avrà notifiche a schermo, possibilità di inviare GIF, foto e video, mettere like su immagini di altri utenti e molto altro ancora. Implementata anche la funzionalità di annullo dei messaggi inviati.

LEGGI ANCHE: Addio Yahoo Giochi: il casual gaming sul web chiuderà i battenti a maggio

Nuova anche la veste grafica, colori non molto sgargianti ma più “rilassanti”, linee secche e minimal (che ricalcano la filosofia di Windows 10). Il software è disponibile anche per IOS ed Android. Per ogni ulteriore informazione vi rimandiamo al sito ufficiale dell’applicazione, cliccate sui badge sottostanti.

L'articolo Yahoo rilascia il nuovo Messenger anche su Windows 10 sembra essere il primo su AndroidWorld.

Come inviare gli articoli Pocket a Kindle

Android World - Thu, 07/28/2016 - 18:00

I dispositivi della famiglia Kindle sono tra gli ebook reader più utilizzati al mondo: gli schermi e-ink sono un piacere per gli occhi e permettono di leggere libri senza affaticare la vista. Ma non sarebbe ottimo poter leggere anche gli articoli dei nostri siti preferiti sul display del Kindle?

Nonostante non sia una pratica comune, è possibile se utilizzate Pocket.

Cos’è Pocket?

Per prima cosa, partiamo dalle basi: per chi non lo conoscesse, Pocket è un servizio gratuito che vi permette di salvare su cloud e sui vostri dispositivi i vostri articoli preferiti, quelli che non avete il tempo di leggere o quelli che vorreste conservare.

Per utilizzarlo, dovete registrarvi a Pocket sul sito ufficiale e scaricare l’estensione che vi permette di salvare i vostri pezzi preferiti con un clic:

Ovviamente sono disponibili anche le app per smartphone e tablet, che potete scaricare dai badge qui sotto

 

Dopo aver configurato Pocket, ogni volta che vedete un articolo che vi interessa ma che non avete il tempo di leggere, potrete salvarlo nella vostra lista semplicemente inviandolo a Pocket (tramite estensione su desktop o condivisione su smartphone).

Troverete tutti gli articoli che avete salvato nella vostra lista Pocket.

DA NON PERDERE: Recensione Kindle Oasis Come sincronizzare gli articoli Pocket su Kindle

Dopo la doverosa parentesi, torniamo al nocciolo della questione: come fare ad inviare gli articoli salvati su Pocket al vostro Kindle? Il processo è piuttosto semplice, grazie ad un ottimo servizio chiamato P2K.

P2K sta proprio per Pocket2Kindle: è un servizio che consente di sincronizzare facilmente gli articoli salvati sul vostro ebook reader, periodicamente o con un invio singolo.

La prima cosa da fare è andare sul sito ufficiale di P2K, cliccare sul grande tasto Start Here! e fare il login con il vostro account Pocket. A questo punto, il sito potrebbe chiedervi di inserire il vostro indirizzo email personale: nel caso, fatelo senza problemi.

Dopo aver fatto il login, dovrete scegliere se utilizzare il piano Standard o quello Premium: ovviamente quest’ultimo ha un gran numero di vantaggi, tra l’invio instantaneo degli articoli (con lo Standard dovrete invece aspettare) cui la possibilità di selezionare i singoli articoli da inviare (in alternativa, dovrete accontentarvi di inviare gli ultimi salvati o articoli casuali). Effettuate la vostra scelta, tenendo presente che l’abbonamento Premium costa 3$ al mese e che, eventualmente, è possibile passare a Premium anche in un secondo momento.

Differenze tra il piano Standard e il piano Premium

Dopo aver selezionato il piano, dovrete iniziare a programmare gli invii: create quindi sul tasto Create Delivery per configurare la sincronizzazione degli articoli con Kindle.

Nella colonna a sinistra potete selezionare la periodicità dell’invio:

  • Daily invia gli articoli Pocket al Kindle ogni giorno (è possibile selezionare l’ora di invio)
  • Weekly invia gli articoli Pocket al Kindle ogni settimana (è possibile selezionare giorno e ora dell’invio)
  • One Time invia gli articoli Pocket al Kindle una sola volta

Sulla destra, invece, potete selezionare quali e quanti articoli volete inviare, scegliendo tra:

  • gli articoli più nuovi (un numero compreso tra 1 e 20)
  • gli articoli più vecchi (un numero compreso tra 1 e 20)
  • alcuni articoli che potrete leggere in tot minuti (tra 15 e 120 minuti)
  • articoli random (un numero compreso tra 1 e 20)

Infine, lo slider in basso permette di archiviare gli articoli inviati al Kindle.

Ovviamente non c’è una scelta migliore delle altre e dipende molto da come utilizzate Pocket e da quanto spesso volete leggere articoli su Kindle: personalmente utilizzo moltissimo Pocket ma non ho molto tempo di leggere durante la settimana e faccio scorpacciate nel weekend e la sera, quindi ho scelto di inviare farmi inviare gli ultimi 20 articoli ogni venerdì mattina.

Un’altra soluzione può essere farsi inviare pochi articoli a caso ogni giorno ed archiviarli (in modo che non capitino gli stessi) o scegliere gli articoli da inviare a seconda di quanto tempo volete passare a leggerli. In ogni caso, tenete presente che con il piano Standard possono volerci anche diverse ore prima che gli articoli vengano inviati, quindi è meglio programmare degli invii periodici, piuttosto che sperare di leggere subito qualcosa utilizzando la funzione One Time.

A questo punto, cliccando su Start Delivery, vi apparirà una schermata che vi illustra i passi successivi, necessari affinché P2K possa recapitare gli articoli sul vostro Kindle. Li riassumiamo di seguito:

  1. Aprite la pagina I miei contenuti e dispositivi di Amazon
  2. Dal tab Impostazioni scorrete fino a trovare Elenco e-mail approvate documenti personali, cliccate su Aggiungi un nuovo indirizzo e-mail approvato e aggiungete l’indirizzo delivery@p2k.co
  3. Sempre nel tab Impostazioni cercate la voce Impostazioni e-mail Kindle di destinazione, copiate la mail associata al Kindle dove volete inviare gli articoli e incollatelo nella voce Your Kindle delivery email address di P2K
  4. Cliccate su Start Delivering Now per programmare gli invii.

Tutto fatto! Adesso i vostri articoli salvati su Pocket saranno sincronizzati periodicamente sul Kindle e ricordate che potete modificare l’invio dal tab Manage e controllare l’invio degli articoli dal tab Status.

Buona lettura!

L'articolo Come inviare gli articoli Pocket a Kindle sembra essere il primo su AndroidWorld.

LEGO Star Wars VII è ufficialmente disponibile sul Play Store

Tecnoandroid - Thu, 07/28/2016 - 18:00

LEGO Star Wars VII è ufficialmente disponibile sul Play Store
Tecnoandroid

Ecco i personaggi del film riprodotti in stile LEGO.

Dopo essere uscito su PC, console e iOS, il nuovo tie-in targato LEGO è stato finalmente pubblicato su Play Store. Si tratta di LEGO Star Wars VII Il Risveglio della Forza, gioco ispirato alla pellicola, uscita lo scorso anno nelle sale di tutto il mondo, nel quale potrete impersonare diversi personaggi tra cui Rey, Finn, Poe Dameron, Han Solo, Chewbacca, C-3PO, BB-8, Kylo Ren e il Generale Hux, muovendovi tra feroci combattimenti a colpi di blaster ed avvincenti sequenze di volo.

Il titolo è scaricabile gratuitamente anche se, purtroppo, potrete giocare senza sborsare un euro soltanto il primo capitolo della saga; tutti gli altri livelli e contenuti sono ottenibili univocamente per mezzo degli acquisti in-app. Di seguito il listino dei prezzi:

  • i capitoli dal 2 al 9 sono venduti al prezzo di 7,49 euro
  • il Season Pass è venduto a 10,99 euro

Nonostante sia più costosa, ovviamente la seconda opzione è la più conveniente in quanto, oltre al gioco completo, riceverete il pacchetto dei personaggi e tre nuove avventure provenienti dal prologo, presente nella versione PC e console, ambientato durante la Battaglia di Endor.

Il gameplay è quello dei classici titoli LEGO, sono quindi presenti i classici rompicapo e non mancheranno certo le simpatiche sequenze animate ricche di battute di spirito; nel caso voleste un assaggio del gioco, di seguito trovate il trailer del titolo mostrato durante l’E3 di Los Angeles.

Per gli amanti di Star Wars, avete letto dei fantastici droni ufficiali che arriveranno entro la fine dell’anno?

LEGO® Star Wars™: TFA (Playboard) | LEGO® Star Wars™: TFA (Play Store)

LEGO Star Wars VII è ufficialmente disponibile sul Play Store
Tecnoandroid

Prima immagine dello smartphone (dual camera) di LeEco e Coolpad

Android World - Thu, 07/28/2016 - 17:55

Recentemente LeEco ha comprato una quota azionaria piuttosto importante di Coolpad, altra società impegnata nella produzione di smartphone. Le compagnie nelle ultime settimane avevano pubblicato vari teaser in merito a un prodotto “Cool” in arrivo, e a quanto pare potremmo avere i primi dettagli in merito.

Dall’immagine che potete trovare in copertina si può notare come lo smartphone LeEco + Coolpad sia dotato di una dual camera posteriore, e che sotto il cofano nasconda processore Qualcomm Snapdragon 820, 4 GB di RAM, 64 GB di memoria interna e 3.500 mAh di batteria.

Il display sarebbe invece un 5,5″ 2K, quindi 1.440 x 2.560 pixel. Pare poi che, vista la collaborazione tra le due aziende, sarà possibile passare liberamente dalla EUI, l’interfaccia dei LeEco, alla Cool UI.

L'articolo Prima immagine dello smartphone (dual camera) di LeEco e Coolpad sembra essere il primo su AndroidWorld.

Tor, confermate le accuse a Applebaum

Punto Informatico - Thu, 07/28/2016 - 17:47
Le indagini interne hanno individuato altre presunte vittime delle molestie e delle aggressioni. Il rinnovamento del vertice comunque e' gia' iniziato

Wikileaks sta sempre addosso ai Democratici

Punto Informatico - Thu, 07/28/2016 - 17:44
Il sito pubblica nuovi contenuti provenienti dalla convention che ha incoronato Hillary Clinton candidato. E Donald Trump invoca la Russia per svelare altro

La fotocamera di Xperia X Performance è alla pari con S7 edge e HTC 10, secondo DxOMark

Android World - Thu, 07/28/2016 - 17:27

Arriva infine il verdetto di DxOMark anche per Sony Xperia X Performance, il recente top di gamma di Sony che si presenta come una sorta di versione potenziata dell’Xperia X classico. Sotto il “cofano” nasconde infatti un SoC Qualcomm Snapdragon 820, e lo smartphone è anche dotato della certificazione IP68.

Siamo comunque qui per parlare del comparto fotografico. Xperia X Performance si aggiudica un bel punteggio di 88 punti, sia per quanto riguarda il comparto fotografico che quello video, collocandosi di fatto in cima alla classifica di DxOMark a fianco di Samsung Galaxy S7 edge, che ha gli stessi risultati in entrambi i comparti, e HTC 10, che ha totalizzato qualche punto in meno per quanto riguarda la realizzazione dei video.

LEGGI ANCHE: Recensione Sony Xperia X

Secondo il noto portale, da un punto di vista fotografico X Performance vanta un autofocus rapido e accurato in condizioni di luce buone o anche in caso di scarsa luminosità, un buon intervallo dinamico, un buon controllo del rumore in caso di scarsa luminosità, ottimo bilanciamento del bianco e una buona preservazione dei dettagli anche in caso di utilizzo del flash. D’altro canto l’auto HDR talvolta non si attiva e nel caso di scatti consecutivi utilizzando il flash non si può mantenere lo stesso bilanciamento del bianco.

Per quanto riguarda i video invece, DxOMark ha riscontrato un’ottima stabilizzazione nonché un’ottima riduzione del rumore, autofocus veloce anche in questo caso, buona esposizione e bilanciamento del bianco soddisfacente. Qualche problemino di sovra esposizione si potrebbe però riscontrare in caso di filmati all’esterno con luminosità particolarmente elevata. Vi lasciamo con il report di DxOMark dove potete osservare anche dei sample. Ah, a quanto pare Sony si è già accorta della cosa.

L'articolo La fotocamera di Xperia X Performance è alla pari con S7 edge e HTC 10, secondo DxOMark sembra essere il primo su AndroidWorld.

Samsung, risultati oltre le aspettative per il 2° trimestre 2016

Tecnoandroid - Thu, 07/28/2016 - 17:00

Samsung, risultati oltre le aspettative per il 2° trimestre 2016
Tecnoandroid

Samsung migliora le proprie vendite nel secondo trimestre del 2016

Samsung ha annunciato nella giornata di oggi un aumento dei suoi introiti relativi al secondo trimestre dell’anno in corso. Risultati eccellenti e superiori a quelli previsti dagli analisti di mercato, conseguiti grazie alle buone vendite nel settore degli smartphone.

La nuova strategia del gruppo sud-coreano di abbassare i prezzi di vendita dei propri terminali, concedendo degli sconti, sta dando i suoi frutti. La società, infatti, ha annunciato un miglioramento significativo dei suoi introiti relativi al comparto mobile, soprattutto per quel che riguarda le vendite di Samsung Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge (circa 26 milioni di esemplari venduti nel mondo), i due top di gamma presentati al Mobile World Congress di Barcellona lo scorso marzo.

Samsung sempre più leader del settore

Il colosso, inoltre, grazie al successo appena raggiunto continua ad essere stabilmente al comando tra le aziende leader del settore mobile. Gli utili dichiarati nel mese di aprile del 2016 si attestano a ben 4,7 miliardi di euro, aumentati di circa l’1,7% rispetto all’anno precedente, al di là delle previsioni dei migliori analisti.

Samsung, ottime vendite anche nel comparto TV

L’ottimo risultato conseguito non è solo merito della divisione smartphone, bensì anche del comparto televisori e di quello di componenti semi-conduttori. Proprio in questo ultimo settore, infatti, il risultato di gestione è pari ad un utile di circa 2,3 miliardi di euro e fa posizionare l’azienda al secondo posto della categoria a livello mondiale.

Nonostante ciò, però, la società ha comunicato di voler continuare a migliorare i propri introiti, proponendo nuovi modelli top di gamma e donando maggior supporto alla divisione dei componenti elettronici. Anche i costi di pubblicità e marketing vedranno un aumento di impieghi nel prossimo semestre, soprattutto a seguito del lancio del nuovo Samsung Galaxy Note 7, previsto a breve. Staremo a vedere cosa il futuro riserverà per il tanto amato gruppo sud-coreano. Stay tuned su Tecnoandroid.it!

Samsung, risultati oltre le aspettative per il 2° trimestre 2016
Tecnoandroid

Stagefright Poses Serious Risks 1 Year After It First Surfaced

Linux Today - Thu, 07/28/2016 - 17:00

eWEEK: One year after the Stagefright Android flaw was first reported, its effects are widespread. More than 100 related flaws have emerged and millions of users remain at risk.

Galaxy Note 7: specifiche tecniche e funzioni, in un video di 11 minuti con un prototipo

Android World - Thu, 07/28/2016 - 16:51

Samsung Galaxy Note 7 non vuole restare nascosto, al punto che, a pochi giorni dalla presentazione ufficiale arriva un video di 11 minuti con protagonista un prototipo dello smartphone con schermo piatto, che già abbiamo visto in foto più volte. Se non aveste tempo di guardarlo subito tutto, qui sotto riassumeremo noi quello di più importante che viene mostrato.

Nonostante lo schermo sia piatto, il software si riferisce al modello ufficiale edge, ovvero con i lati curvi, e questo lo si capisce fin dal primo minuto, quando vediamo in azione apps edge, cioè la sidebar con i link alle applicazioni che volete, che i proprietari di S7 edge conosceranno bene. Presente anche lo schermo always-on, visibile fin dai primi secondi del video.

Il video si sposta poi sullo scanner dell’iride, pur senza insistere troppo sul suo funzionamento, che verrà invece mostrato verso il minuto 4:30. È poi la volta del design di questo Note 7 flat, che per la verità sembra essere più una dummy box, creata senza alcuna pretesa commerciale, ma solo per celare il design reale e definitivo dello smartphone, che ormai già conosciamo.

LEGGI ANCHE: La batteria di Galaxy Note 7 potrebbe deludervi

Verso il minuto 6:30 abbiamo un tour dei sensori, poi abbiamo invece qualche interessante informazione tecnica (7:30): processore Exynos 8890, schermo da 5,66” QHD (1.440 x 2.560 pixel), 4 GB di RAM, fotocamera posteriore da 12 megapixel Sony IMX260, fotocamera frontale da 5. A bordo abbiamo Android 6.0.1 Marshmallow. Tenete comunque conto che si tratta di un prototipo, quindi specifiche e software potrebbero non essere definitivi.

Verso il minuto 8 è la volta del benchmark AnTuTu, che si ferma a 135.000 punti, testimoniando la potenza di questo Note 7, al pari con quella di S7, come del resto non poteva essere altrimenti. Poi è la volta di Geekbench (2.144 single-core e 6.213 multi-core: ancora una volta, ottimi punteggi).

Prima di lasciarvi al video in oggetto, vi segnaliamo un thread su Reddit dove vengono riportate le impressioni di un utente che afferma di aver provato Galaxy Note 7. Ovviamente non possiamo verificare la veridicità di quanto da lui affermato, ma se da una parte non viene svelato niente di nuovo sulle caratteristiche tecniche, c’è un cenno ad una funzionalità che ignoravamo, ovvero una copia del night shift di iPhone.

E sempre parlando di copie, altre fonti riportano che con Galaxy Note 7 arriverà anche con Gorilla Glass 5Samsung Cloud (together?), un servizio di cloud storage (5 GB in regalo agli acquirenti del phablet) al pari di Dropbox, Google Drive, ecc. Infine, per risparmiare batteria, il phablet permetterebbe anche di scalare risoluzione fino ad un minimo di 720p, una cosa che Samsung finora consentiva solo per i giochi (e solo passando da QHD a full HD). Sarà tutto vero? Appuntamento a martedì 2 agosto per scoprirlo.

L'articolo Galaxy Note 7: specifiche tecniche e funzioni, in un video di 11 minuti con un prototipo sembra essere il primo su AndroidWorld.

Nintendo NX sarà compatibile con Pokémon GO e gli altri giochi Nintendo per Android e iOS

Android World - Thu, 07/28/2016 - 16:47

Non si interrompe la fuga di notizie riguardanti Nintendo NX, la futura console di casa Nintendo che debutterà sul mercato a partire da marzo 2017. Dopo le indiscrezioni rivelate da Eurogamer.net riguardanti la natura della console, ovvero un dispositivo portatile a cartucce con controller staccabili, una prima possibile immagine e qualche dettaglio a riguardo del SoC NVIDIA Tegra che si trova a bordo dei primi dev kit, arriva dal The Wall Street Journal una notizia riguardante il comparto software.

Pare proprio che Nintendo NX sarà compatibile con i videogiochi dedicati ai dispositivi mobili come Miitomo (sempre si possa definire un gioco), i già annunciati Fire Emblem e Animal Crossing in versione mobile appunto, e probabilmente anche Pokémon GO e gli altri titoli Pokémon attualmente disponibili sul Play Store e sull’App Store.

A person familiar with the matter said NX would be a handheld-console hybrid that would be compatible with its own smartphone games.

The Wall Street Journal

A questo punto tornano in mente i primi rumor a riguardo di Nintendo NX e di una possibile compatibilità con le app Android o l’utilizzo di un sistema operativo basato proprio su Android (che c’entri qualcosa anche la presenza di Tegra X1?) in grado quindi di far girare senza problemi le versioni mobili dei suddetti titoli. A gennaio poi si parlava di una possibile, e misteriosa, connessione tra Nintendo NX e smartphone.

Per quanto di solito sia difficile fidarsi dei rumor, c’è da considerare che proprio il The Wall Street Journal nell’ottobre del 2015 aveva anticipato la possibilità che Nintendo NX fosse effettivamente un ibrido console / dispositivo portatile, ovvero quanto confermato da Eurogamer giusto un paio di giorni fa.

L'articolo Nintendo NX sarà compatibile con Pokémon GO e gli altri giochi Nintendo per Android e iOS sembra essere il primo su AndroidWorld.

Con Gear VR di Samsung potrete calarvi nei panni della Suicide Squad

Android World - Thu, 07/28/2016 - 16:02

Durante le riprese di Suicide Squad, il regista e i suoi collaboratori hanno pensato bene di realizzare una sorta di speciale incentrato sul 3D, per offrire agli spettatori l’opportunità di calarsi nei panni di alcuni membri della squadra di cattivi protagonista della nuova pellicola che sbarcherà nei cinema italiani a partire dal 13 agosto.

Sono quindi state girate delle versioni alternative di alcune scene coinvolgendo anche le controfigure, in cui alcuni membri del cast hanno indossato degli speciali caschi (anche piuttosto pesanti) dotati ovviamente di vari strumenti per le riprese tridimensionali.

LEGGI ANCHE: Suicide Squad: arrivano i trailer dedicati a Joker e a Harley Quinn

Sarà possibile godersi queste scene dopo l’uscita del film grazie a Gear VR, il visore per la realtà virtuale di Samsung indirizzato ai top di gamma della famiglia Galaxy S. Nei primi minuti del video che trovate qui di seguito potete vedere alcuni dietro le quinte riguardanti le riprese tridimensionali che potranno poi essere godute in prima persona sul visore di Samsung.

L'articolo Con Gear VR di Samsung potrete calarvi nei panni della Suicide Squad sembra essere il primo su AndroidWorld.

OnePlus 3: scopriamo in un video quali test sono stati effettuati sullo smartphone

Tecnoandroid - Thu, 07/28/2016 - 16:00

OnePlus 3: scopriamo in un video quali test sono stati effettuati sullo smartphone
Tecnoandroid

Il nuovo flagship killer di casa OnePlus.

OnePlus ha pubblicato qualche giorno fa su YouTube un nuovo video riguardo il suo top di gamma 2016, ovvero il OnePlus 3, per mostrare e svelare al grande pubblico la lunga serie di test ai quali è stato sottoposto il loro ultimo smartphone prima di essere commercializzato in tutto il mondo.

Infatti, come potete vedere nel filmato presente in calce, oltre ai più classici controlli sulla resistenza alle cadute (drop test), alle differenti torsioni e pressioni per saggiare la robustezza del telefono e l’usura dei tasti fisici, il device è stato sottoposto anche a test più particolari e, se vogliamo, estremi come quello di resistenza all’acqua, nonostante lo smartphone non abbia alcuna certificazione di questo tipo.

Si sono trattati infatti di test per verificare il funzionamento nella vita di tutti i giorni, valutando in questo senso, il comportamento del OnePlus 3 in caso di utilizzo sotto una leggera pioggia. Per chi non lo sapesse, ricordiamo che il flagship killer 2016 di casa OnePlus possiede un processore Snapdragon 820, 6GB di RAM e 64Gb di memoria interna non espandibile; inoltre ha un display da 5.5 pollici Full HD AMOLED, la fotocamera posteriore da 16MP e quella anteriore da 8MP, il tutto supportato da una batteria da 3.000 mAh.

Nel caso vogliate approfondire questo interessante aspetto dello smartphone, di seguito trovate il video in questione che è stato postato su YouTube mentre, se siete incuriositi e state valutando l’acquisto di un OnePlus 3, vi consigliamo di dare uno sguardo alla nostra video recensione!

OnePlus 3: scopriamo in un video quali test sono stati effettuati sullo smartphone
Tecnoandroid

Group-buy site launches 40Msps BeagleBone ADC cape

Linux Today - Thu, 07/28/2016 - 16:00

 hackerboards: Crowdfunding and group-buying site GroupGets has launched a $79, open source "PRUDAQ" BeagleBone ADC cape with 40Msps analog input capabilities.

Euronics attira Pokémon (e clienti): domani esche attive in questi negozi

Android World - Thu, 07/28/2016 - 15:55

La Pokémon GO mania non accenna a fermarsi e coinvolge sempre più aziende e brand famosi: ieri Vodafone ha invitato gli allenatori di Pokémon nei suoi Store, mentre domani sarà la volta di Euronics.

La nota catena di elettronica, infatti, ha annunciato che domani 29 luglio ci saranno moduli esca attivi dalle 14 alle 18 in un gran numero di punti vendita, che riserveranno anche offerte esclusive agli allenatori coinvolti nell’iniziativa.

Di seguito l’elenco dei negozi che aderiranno all’iniziativa:

Castelmaggiore – c.c. Via Larga
Campiglione – Via Prosperi, 42
Senigallia – Via Adriatica Nord (c.c. Il Maestrale)
Navacchio – Centro dei Borghi
Sesto Fiorentino – c.c. Centro Sesto
Prato – Via delle Pleiadi (c.c. parco prato)
Piombino – Via Gori angolo Via Costa 1
Firenze – Via dei Mille, 77
Montecatini Terme – Via Biscolla, 48
Livorno – Via Aurelio Lampredi, 129
Massa – Via Marina Vecchia, 222
Grosseto – Via Aurelia Nord, 70
Pontedera – Via Tosco Romagnola Ovest, 21
Milano – C.so Buenos Aires
Ferrara – Via Giusti, 4 (c.c. Il Castello)
Fiume Veneto – Via Maestri del Lavoro (c.c. Emisfero)
Lonato – Via Mantova, 36 (c.c. Shopping Center Il Leone)
Pavia – Via Vigentina (c.c. Carrefour)
Conegliano – Via San Giuseppe, 23 (c.c. Cone’)
Broni – Via Luigi Einaudi, 3
Sesto San Giovanni – c.c. Vulcano
San Giuliano Milanese – Via Po, 13/15
Milano – Viale Aretusa

L'articolo Euronics attira Pokémon (e clienti): domani esche attive in questi negozi sembra essere il primo su AndroidWorld.

3 promuove ancora All-In VIP, questa volta con Huawei P9 / P9 Plus incluso

Android World - Thu, 07/28/2016 - 15:31

Gli utenti più affamati di minuti e GB ricorderanno bene la All-In VIP, opzione di 3 Italia che prevede minuti ed SMS illimitati e ben 30 GB di internet (1 GB al giorno) per un mese.

Adesso l’operatore sta spingendo nuovamente questa tariffa, proponendo un canone scontato: chi la attiva entro il 31 agosto con un impegno di 30 mesi, avrà la All-In VIP a 15€ al mese invece di 30€.

Inoltre, adesso è possibile avere il Huawei P9 Lite aggiungendo 5€ al canone mensile e con un anticipo variabile è possibile avere anche uno Huawei P9 o Huawei P9 Plus. Di seguito lo spot TV della promozione.

L'articolo 3 promuove ancora All-In VIP, questa volta con Huawei P9 / P9 Plus incluso sembra essere il primo su AndroidWorld.

Android Collectible “Bear Awareness” disponibile sullo shop Dead Zebra

Android World - Thu, 07/28/2016 - 15:02

Vi avevamo già segnalato l’arrivo di un nuovo Android Collectibles, ovvero le particolari e simpaticissime action figure dedicate alla mascotte di Android, denominato Bear Awareness.

Bear Awareness è ora disponibile sullo shop ufficiale Dead Zebra al prezzo di 13,58€. Ogni acquisto comprende il collectible Bear Awareness alto circa 7,5 cm, un portachiavi Android Scout alto circa 3,8 centimetri e una speciale toppa Bear Awareness. Lo potete acquistare a questo link.

L'articolo Android Collectible “Bear Awareness” disponibile sullo shop Dead Zebra sembra essere il primo su AndroidWorld.

Pages