Android World




MANUALINUX


Subscribe to Android World feed
Tutte le news dal mondo Android in italiano, ogni giorno per te.
Updated: 4 hours 15 min ago

L’ultima app a superare i 5 miliardi di download è quella che tutti usiamo ogni giorno (volenti o nolenti)

Sun, 01/19/2020 - 09:13

Ebbene sì, il ristrettissimo club delle app Android capaci di superare i 5 miliardi di download ha appena accolto un nuovo membro, il secondo in assoluto fra quelli non sviluppati da mamma Google. Dopo Facebook – capace di tagliare questo straordinario traguardo durante lo scorso anno – è un’altra app della scuderia di Mark Zuckerberg a potersi fregiare dell’ambito riconoscimento. Stiamo parlando di WhatsApp.

Ad ottobre 2020, la celeberrima app di messaggistica istantanea festeggerà i 10 anni sul Play Store e da quel lontano 2010 ne è passata di acqua sotto i punti. Gli smartphone hanno rivoluzionato la vita tecnologica delle persone e gli SMS sono definitivamente tramontati, proprio sotto i colpi di WhatsApp, che ben presto si è affermato come l’alternativa più pratica e conveniente per scambiarsi messaggi con parenti e amici, sospinta anche dalla sua spiccata natura multipiattaforma.

LEGGI ANCHE: SmartWorld diventa un podcast

Come sempre in questi casi, occorre precisare che nel computo totale dei download sul Play Store sono comprese anche le pre-installazioni su alcuni dispositivi molto diffusi, di cui ha goduto WhatsApp soprattutto negli anni passati. Ciò però non toglie nulla al grande risultato conseguito da WhatsApp (dal 2014 di proprietà di Facebook), che – almeno in Occidente – è indiscutibilmente il servizio di messaggistica più diffuso. Toglieteci però una curiosità: fra di voi c’è qualche mosca bianca che non utilizza WhatsApp, o che addirittura non l’ha mai usato in vita sua?


OFFERTE SU AMAZON

CANALE TELEGRAM OFFERTE

1 vai alla fotogallery

L'articolo L’ultima app a superare i 5 miliardi di download è quella che tutti usiamo ogni giorno (volenti o nolenti) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Questa potrebbe essere la prima traccia concreta del futuro Android (R) 11 (foto)

Sat, 01/18/2020 - 17:36

Android 10 è in circolazione da qualche mese ormai e la sua diffusione sugli smartphone del robottino verde procede, come sempre, piuttosto a rilento. Tra pochi mesi però, Google inaugurerà ufficialmente la lunga maratona che ci condurrà alla prossima versione del sistema operativo, che – salvo improbabili sorprese – si chiamerà Android 11.

In queste ore potremmo esserci già imbattuti sul primo indizio concreto della nuova versione del robottino verde, che sicuramente Google sta già testando internamente. Galeotto sarebbe proprio un Pixel 4 di test, il cui transito su Geekbench non è passato inosservato. Il benchmark infatti, come potete vedere dall’immagine in galleria, riporta il nome di Android R – successore di Android Q, ossia Android 10 – sotto la voce Sistema operativo.

LEGGI ANCHE: Tutto sui nuovi Galaxy S20

Per chi non fosse esperto di benchmark, è necessario sottolineare come i dettagli riportati in calce al punteggio siano di facile manomissione e dunque non è escluso che qualcuno abbia architettato il tutto per creare ad arte un possibile scoop. Può anche essere però che il benchmark sia veritiero, dato che appunto Google starà già portando avanti i primi test di Android 11 R. Che l’appuntamento con le prime Developer Preview disti meno di quanto immaginiamo?

1 vai alla fotogallery

L'articolo Questa potrebbe essere la prima traccia concreta del futuro Android (R) 11 (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Samsung Galaxy Fold in forma smagliante: ecco le patch di sicurezza di gennaio 2020

Sat, 01/18/2020 - 16:35

Presto non sarà più il solo dispositivo pieghevole della scuderia di Samsung – l’11 febbraio, insieme ai Galaxy S20, arriverà anche Galaxy Z Flip – ma Galaxy Fold vuol dar prova di essersi definitivamente lasciato alle spalle un debutto tribolato, continuando ad aggiornarsi.

È infatti disponibile anche in Italia un nuovo aggiornamento software per Galaxy Fold, che porta in dote le patch di sicurezza datate 1° gennaio 2020. Il nuovo firmware è contrassegnato dal numero di versione F907BXXS2ASL3 / F907BOXM2ASL3 / F907BXXU2ASK9 ed è distribuito per mezzo di un OTA dal peso di 166,78 MB.

LEGGI ANCHE: Recensione Samsung Galaxy Fold

Il changelog riporta anche un generico miglioramento della stabilità generale del dispositivo e delle prestazioni, ma difficilmente noterete grosse novità. Qualcuno di voi possiede questo piccolo grande pezzo di storia della tecnologia e ha già ricevuto il nuovo update?

1 vai alla fotogallery

L'articolo Samsung Galaxy Fold in forma smagliante: ecco le patch di sicurezza di gennaio 2020 sembra essere il primo su AndroidWorld.

LG V50 ThinQ 5G si prepara per la festa: Android 10 stabile è in distribuzione in Corea del Sud! (foto)

Sat, 01/18/2020 - 16:01

Nel corso del MWC 2019, LG presentò uno dei primi smartphone 5G destinato al mercato consumer, ovvero V50 ThinQ 5G. Si trattava di uno smartphone top di gamma a tutti gli effetti, che tuttavia nei mesi a venire non ha macinato grandi numeri, anche a causa di un prezzo di listino ben superiore alla soglia psicologica dei mille euro. Inoltre, a differenza di buona parte dei suoi diretti concorrenti, è ancora fermo ad Android 9 Pie, ma presto la situazione potrebbe cambiare.

In Corea del Sud infatti – patria di LG – è ufficialmente partito il rilascio del firmware stabile per V50 ThinQ 5G basato su Android 10. La nuova versione del software firmato dal produttore attinge da Android 10 tante succose novità, ma ci mette anche del suo, per arricchire l’esperienza di utilizzo. È presto però per gioire, per noi italiani.

LEGGI ANCHE: Anche LG G8 ThinQ è aggiornato ad Android 10, solo in Corea

Tradizionalmente infatti, la transizione fra il rilascio di nuovi firmware in Corea del Sud e quello sul mercato internazionale non è rapida e indolore, tanto che in passato abbiamo assistito anche ad attese di mesi, per vedere approdare anche da noi le novità software approntate per il mercato coreano. La speranza è che questa volta la musica possa essere diversa, dunque attendiamo buone nuove da LG.

2 vai alla fotogallery

L'articolo LG V50 ThinQ 5G si prepara per la festa: Android 10 stabile è in distribuzione in Corea del Sud! (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Chrome per Android vi suggerisce le schede da chiudere: come provare la novità (foto)

Sat, 01/18/2020 - 12:33

Google è sempre a lavoro per proporre nuove soluzioni che coinvolgano le sue tante app e servizi. Tra le novità più frequenti troviamo quelle in fase di test per Chrome, il suo popolare browser web.

La più recente novità in fase di sviluppo per Chrome per Android riguarda degli inediti suggerimenti sulle schede del browser da chiudere. L’obiettivo di Google è suggerire all’utente automaticamente quali schede di Chrome chiudere, in base all’ultima volta che sono state utilizzate. La novità, che potete vedere all’opera attraverso le immagini in galleria, è attualmente in fase di test su Canary, il canale sperimentale di Chrome, ma è anche attivabile sulla versione stabile del browser.

LEGGI ANCHE: 7 giorni con Galaxy M20

Per attivarla sulla versione stabile di Chrome per Android, la più recente corrisponde alla build 79, dovrete ricorrere all’attivazione del flag disponibile all’indirizzo sottostante.

#enable-close-tab-suggestions

Come vedete dalle immagini presenti in galleria, è possibile abilitare la funzione secondo diverse opzioni temporali, le quali corrispondono probabilmente all’intervallo di tempo di inutilizzo oltre il quale proporre la chiusura automatica. Abbiamo provato ad attivarla su Chrome stabile ma non sembra funzionare a dovere. Fateci sapere la vostra impressione nel caso la provaste.

Funzionalità all’opera 2 vai alla fotogallery Attivazione mediante il flag 2 vai alla fotogallery

L'articolo Chrome per Android vi suggerisce le schede da chiudere: come provare la novità (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

OnePlus mostra le magie del suo Fluid Display a 120 Hz anche sui video a 30fps (video)

Sat, 01/18/2020 - 12:17

Il fiore all’occhiello probabilmente più brillante sul quale punterà OnePlus per i suoi prossimi dispositivi sarà il nuovo Fluid Display a 120 Hz, la tecnologia per i schermi dei suoi prossimi smartphone che promette faville.

Pete Lau – CEO di OnePlus – ci crede chiaramente molto e ha mostrato una nuova potenzialità del Fluid Display svelato dall’azienda: si tratta del chip personalizzato MEMC sviluppato dal produttore cinese, il quale dovrebbe occuparsi esclusivamente della gestione grafica. Questo sarebbe in grado di offrire la fluidità caratteristiche dei video a 120 Hz anche riproducendo dei video che sono stati registrati a 30fps. Il risultato è quello che vedete in fondo all’articolo.

LEGGI ANCHE: SmartWorld diventa un podcast

Chiaramente non si tratta di magia: molto probabilmente il chip di OnePlus interpola la grafica che c’è tra un frame e l’altro, nella registrazione originale, per restituire un filmato fluido come se fosse stato girato a 120 frame al secondo. Fateci sapere cosa ne pensate.

If you’ve seen high-quality TVs, you’re no stranger to MEMC. We’ve created a custom MEMC chip that can push ordinary 30fps video up to 120, so any video gets the full advantage of our 120Hz Fluid Display. pic.twitter.com/YPD3fw5uOn

— Pete Lau (@PeteLau) January 16, 2020

L'articolo OnePlus mostra le magie del suo Fluid Display a 120 Hz anche sui video a 30fps (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Gli sticker animati per WhatsApp? Ecco come saranno (foto)

Sat, 01/18/2020 - 11:27

WhatsApp promette diverse novità per il 2020, tra tutte c’è l’implementazione pubblica del tema scuro che ormai dovrebbe essere più che pronto, e a queste se ne è aggiunta una quasi inedita: gli sticker animati.

I soliti di WABetaInfo hanno scovato delle importanti novità riguardanti gli sticker nell’ultimo aggiornamento rilasciato per l’app Android di WhatsApp Beta, corrispondente alla versione 2.20.10. Le stringhe del codice contengono diversi riferimenti allo sviluppo degli sticker animati, i quali saranno disponibili in pacchetti esattamente come lo sono gli sticker attuali. Attraverso le immagini presenti in galleria potete averne degli esempi pratici. I pacchetti saranno anche personalizzabili e creati da zero.

LEGGI ANCHE: SmartWorld diventa un podcast

Quando arriverà la novità? Come di consueto, è impossibile dirlo con accuratezza. Come per il tema scuro, non è chiaro quando verrà implementata pubblicamente. Per essere tra i primi a provare le novità di WhatsApp, vi suggeriamo di aderire al programma beta dell’app.

2 vai alla fotogallery

L'articolo Gli sticker animati per WhatsApp? Ecco come saranno (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Pages