Tecnoandroid

Condividi su:

Condividi su:



MANUALINUX


Subscribe to Tecnoandroid feed
Il sito e il forum più completo in Italia su Android. News, guide, approfondimenti, app e giochi per Android e una grande community italiana.
Updated: 1 hour 1 min ago

Ecco come effettuare pagamenti con PayPal in 3 comode rate senza interessi

Mon, 11/21/2022 - 06:10

Ecco come effettuare pagamenti con PayPal in 3 comode rate senza interessi Tecnoandroid

Paga con PayPal Pay in 3 rate è una funzionalità che ti consente di dividere il tuo acquisto in 3 pagamenti, con il 1° pagamento dovuto al momento dell’acquisto e 2 pagamenti successivi effettuati ogni mese nella stessa data.

PayPal Pay in 3 non è disponibile per alcuni commercianti e merci. Potrebbero anche decidere di non offrire PayPal Pay in 3 come opzione sulla base dei controlli interni.

Se scegli PayPal Pay in 3 come metodo di pagamento quando effettui il check-out, verrai guidato attraverso il processo di richiesta. Riceverai una decisione istantaneamente, ma non tutti saranno approvati sulla base dei nostri controlli interni.

Come puoi pagare con PayPal Pay in 3?

Basta scegliere di pagare con PayPal quando acquisti online e se si tratta di una transazione idonea, vedrai la funzione come uno dei metodi di pagamento disponibili. Richiedi semplicemente un piano PayPal Pay in 3 in pochi passaggi, prendi una decisione immediata e termina il pagamento.

PayPal Pay in 3 è disponibile con valori di carrello idonei compresi tra 30 e 2.000 euro. Vedrai il link ai termini e condizioni quando scegli di richiedere PayPal Pay in 3 al momento del pagamento e devi leggerli prima di inviare la domanda. Avrai anche la possibilità di scaricare i termini e le condizioni.

Non sono previste commissioni di iscrizione per scegliere di pagare con PayPal Pay in 3 e nessuna penale per gli acquisti effettuati dal 1 ottobre 2021.

Tuttavia, se sei in ritardo con un pagamento nell’ambito di un piano Pay in 3 per un acquisto effettuato entro il 30 settembre 2021, ti verrà addebitata una penale per il ritardo. Il tuo piano durerà 2 mesi in totale. Il primo pagamento sarà dovuto al momento dell’acquisto, seguito da 2 ulteriori pagamenti ogni mese.

Ecco come effettuare pagamenti con PayPal in 3 comode rate senza interessi Tecnoandroid

IPTV e pezzotto: nuove multe in arrivo fino a 1.032 euro

Mon, 11/21/2022 - 06:01

IPTV e pezzotto: nuove multe in arrivo fino a 1.032 euro Tecnoandroid

Dopo l’ultima maxi operazione avvenuta contro IPTV e pezzotto in Italia proprio qualche giorno fa, la quale ha coinvolto più di 900.000 utenti che utilizzano questo tipo di piattaforma illegale, Il Sole 24 Ore ha riportato che la Guardia di Finanza ha incominciato una nuova tranche di multe molto salate.

Infatti, a quanto pare, il quotidiano di Confindustria ha utilizzato un “Verbale di accertamento e contestazione di violazioni amministrative” inviato dal Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche delle Fiamme Gialle per alcuni utenti che utilizzavano l’IPTV o pezzotto.

 

 

IPTV o pezzotto: multe salate per gli utenti che lo usano

Secondo la prima parte del verbale, le violazioni contestate sono in particolare due e che portano ad altre tipologie di sanzioni: 154 euro per l’uso di contenuti audiovisivi che sono coperti da copyright e 1.032 euro per le eventuali recidive. Secondo la normativa vigente, gli utenti pagando la multa entro 60 giorni dalla notifica, hanno la possibilità di risparmiare portando le sanzioni rispettivamente a 51 o 344 euro.

Questo tipo di tranche di sanzioni andrebbe a riguardare più o meno 1.600 utenti, oltre un migliaio che hanno già pagato. Il 20% dei sanzionati inoltre farebbero parte della categoria più pesante, ossia quella dei recidivi.

Soddisfatto il CEO di DAZN Italia, Stefano Azzi, il quale ha spiegato che “i clienti finali che, grazie alle operazioni svolte, vengono identificati e multati per aver commesso atti di pirateria stanno crescendo. Se da un lato questi numeri sono la dimostrazione che la pirateria in Italia è diffusa in maniera massiccia dall’altro confermiamo quanto le Forze dell’Ordine siano sempre attive e impegnate a debellare un problema che sta provocando ingenti danni al sistema”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Andrea Duilio, AD di Sky Italia, che sottolinea come “queste prime multe mostrano che è doppiamente pericoloso usufruire di servizi pirata, perché non solo si consegnano i propri dati personali a organizzazioni criminali, ma si compie anche un illecito per cui si è multati e perseguiti”.

IPTV e pezzotto: nuove multe in arrivo fino a 1.032 euro Tecnoandroid

Anycubic, il brand di stampanti 3D lancia le offerte del Black Friday

Sun, 11/20/2022 - 19:00

Anycubic, il brand di stampanti 3D lancia le offerte del Black Friday Tecnoandroid

Anycubic, il noto brand produttore di stampanti 3D, ha da poco annunciato l’arrivo di numerosi sconti e offerte dedicati agli eventi del Black Friday e del Cyber Monday. L’azienda renderà infatti disponibili svariati sconti sulle stazioni di lavaggio e cura e su tanti altri prodotti.

 

 

Anycubic, il noto brand di stampanti 3D lancia le offerte del Black Friday e del Cyber Monday

A partire dal 18 novembre e fino al prossimo 4 dicembre il noto brand di stampanti 3D Anycubic renderà disponibili tanti suoi prodotti in super offerta. I saldi dedicati al Black Friday e al Cyber Monday saranno disponibili su diversi store online, tra cui Aliexpress, Amazon, eBay e Walmart.

“Se avete adocchiato una stampante 3D, ora è arrivato il momento di non lasciarsela scappare!”, così ha dichiarato Jess Wu, ovvero il Director Sales di Anycubic e Marketing Center. “Siamo entusiasti di offrire varie combo di prodotti eccezionalmente convenienti. Allora perché non approfittare di queste offerte stagionali e acquistare una delle nostre numerose stampanti e fare scorta anche di materiali per la vostra stampante 3D?”

Per chi è nuovo in questo settore, è disponibile all’acquisto la stampante 3D FDM Anycubic Kobra Go. Quest’ultima ha una dimensione di stampa di 250 x 220 x 220 mm e può essere facilmente assemblata in stile “fai da te” e presenta il sistema di livellamento automatico Anycubic LeviQ, e questo rende questa stampante 3D ideale per chi è alle prime armi. La stampante è al momento offerta in sconto al seguente link a 189$. Sono inoltre disponibili anche le stampanti Anycubic Kobra Plus and Anycubic Kora Max sempre a dei prezzi convenienti. Ecco poi le altre stampanti 3D in sconto:

Anycubic Photon M3 Max con una dimensione di stampa di 300 x 298 x 164 mm a questo link ad un prezzo scontato di 949$

• Anycubic Photon M3 Premium con Anycubic LighTurbo 2.0 per una grande precisione a questo link ad un prezzo scontato di 619$

Anycubic Wash & cure 2.0 a questo link a 99$

Anycubic Photon M3 Plus a questo link a $419

Anycubic Photon Mono X a questo link a $279

Per gli ordini superiori a 200$ e utilizzando come metodo di pagamento Paypal è inoltre possibile ottenere un ulteriore sconto del 20% utilizzando il codice PAYPAL.

Anycubic, il brand di stampanti 3D lancia le offerte del Black Friday Tecnoandroid

Samsung Galaxy Z Fold 3 e Z Flip 3 ricevono l’aggiornamento tanto atteso

Sun, 11/20/2022 - 18:30

Samsung Galaxy Z Fold 3 e Z Flip 3 ricevono l’aggiornamento tanto atteso Tecnoandroid

Samsung è in movimento, con l’aggiornamento One UI 5.0 ora disponibile sulla maggior parte dei suoi telefoni. L’attività è iniziata con i flagship di quest’anno, ma i telefoni di fascia media del 2021 stanno già ricevendo l’upgrade. Perché l’aggiornamento per i pieghevoli del 2021 dovrebbe essere trattenuto dal momento che anche i telefoni di fascia media dell’anno scorso ricevono Android 13? Samsung Galaxy Z Fold3 e Z Flip3 sono i telefoni più recenti che eseguono One UI 5.0 basata su Android 13.

L’aggiornamento One UI 5.0 per i due pieghevoli è ora disponibile. Coloro che li stanno ricevendo in questo momento, tuttavia, sono partecipanti al programma beta. Questi riceveranno una versione di aggiornamento del firmware che termina con DVK3. Questo è il primo batch e Samsung potrebbe utilizzarlo per vedere se il firmware presenta bug gravi. Prevediamo che l’azienda amplierà l’aggiornamento per includere unità aggiuntive in tutto il mondo nei prossimi giorni.

Galaxy Z Fold 3 e Z Flip 3 riceveranno One UI 5.0

Samsung Galaxy Z Fold3 e Galaxy Z Flip3 non avranno tutte le nuove funzionalità incluse in One UI 5.0. Samsung ha cambiato l’aspetto della schermata di blocco e ha incluso ulteriori opzioni di personalizzazione. Il motore dei temi di Monet è ora implementato meglio e puoi modificare i colori tramite l’interfaccia utente. Bixby ora ha opzioni widget aggiuntive ed è stato migliorato. Vale la pena ricordare che il firmware più recente include anche la patch di sicurezza di novembre 2022.

Il Galaxy Z Fold3 e Z Flip3 sono stati rilasciati con One UI 3.1.1 basata su Android 11 e otterranno OneUI 4.0 alla fine del 2021. Ora stanno ricevendo il loro secondo importante aggiornamento Android e sono ancora idonei per altre due versioni. Samsung, dopotutto, offre ora quattro anni di aggiornamenti Android e fino a cinque anni di patch di sicurezza. Detto questo, gli utenti di questi device continueranno a ricevere supporto per molto tempo.

Il Galaxy Z Fold4 e Z Flip4 hanno ricevuto lo stesso aggiornamento pochi giorni fa, solo pochi giorni prima dei modelli dell’anno precedente.

Samsung Galaxy Z Fold 3 e Z Flip 3 ricevono l’aggiornamento tanto atteso Tecnoandroid

Avatar: La Via dell’Acqua sarà incentrato sui valori della famiglia

Sun, 11/20/2022 - 18:00

Avatar: La Via dell’Acqua sarà incentrato sui valori della famiglia Tecnoandroid

Con l’avvicinarsi del 14 dicembre, data di uscita di Avatar: La Via dell’Acqua, iniziano ad aumentare anche le indiscrezioni riguardanti la pellicola. Il film pensato e diretto da James Cameron è il seguito diretto del film uscito nel 2009 che ha di fatto rivoluzionato il mondo cinematografico.

Come confermato direttamente dal regista, questo nuovo capitolo sarà incentrato su una esperienza umana vera ed universale. Rispetto al primo Avatar, che poteva vantare una storia piuttosto semplice e lineare, l’atteso sequel sarà molto più complesso.

Avatar: La Via dell’Acqua sarà incentrato sui temi familiari e tutto ciò che è collegato a questo tema. Lo stesso Cameron ha dichiarato: “Tutti conosciamo l’esperienza familiare o la desideriamo ardentemente. È solo nei nostri geni, nel nostro codice. Come padre di cinque figli, ho avuto molta esperienza con l’angoscia adolescenziale, gli anni dell’adolescenza. […] Il conflitto, la disfunzione ma anche i legami e il forte amore, tutte queste cose“.

 

Avatar: La Via dell’Acqua si preannuncia il nuovo capolavoro di James Cameron che affronterà temi più maturi ed emotivi per gli spettatori

Questa combinazione di eventi renderà la storia più emotiva e certamente più drammatica. Ci sarà un maggiore approfondimento sui personaggi e questo andrà a creare maggiore empatia verso la loro situazione.

La storia del sequel riprenderà da dove si è interrotta la pellicola precedente. Jake Sully (Sam Worthington) ormai vive su Pandora e ha messo su famiglia con Neytiri (Zoe Saldana) dopo aver sconfitto la società mineraria che stava distruggendo il pianeta. Tuttavia, la RDA si è riattrazzata e sta tornando per continuare il proprio lavoro, ma il clan degli Omaticaya non può permettere che gli altri abitanti del pianeta provino la stessa sofferenza.

Così come il primo capitolo ha segnato un prima e un dopo nella storia del cinema, anche Avatar: La Via dell’Acqua si preannuncia rivoluzionario. James Cameron ha lavorato per sviluppare nuove tecnologie per le riprese. Infatti, il film avrà molti eventi che si svolgono in acqua e il regista ha deciso di unire effetti speciali di altissimo livello ed effetti pratici.

Avatar: La Via dell’Acqua sarà incentrato sui valori della famiglia Tecnoandroid

Fitbit Sense 2 e Versa 4 ottengono il loro primo aggiornamento significativo

Sun, 11/20/2022 - 17:45

Fitbit Sense 2 e Versa 4 ottengono il loro primo aggiornamento significativo Tecnoandroid

Sense 2 e Versa 4 di Fitbit hanno ricevuto il loro primo importante aggiornamento. Con l’aggiornamento, ora puoi rispondere alle chiamate al polso utilizzando l’altoparlante e il microfono integrati. Fitbit ha lanciato Versa 4 e Sense 2 a settembre con alcune funzioni mancanti che avrebbero dovuto essere disponibili fin dall’inizio, ma il primo aggiornamento dell’azienda per i dispositivi indossabili colma queste lacune.

L’attuale aggiornamento è il primo significativo per questi dispositivi. Contiene una serie di funzioni utili per l’uso quotidiano, come la possibilità di accettare chiamate sull’altoparlante e sul microfono integrati negli orologi. Secondo 9to5Google, questa funzione non era accessibile fin dall’inizio, il che era inaspettato considerando che molti dei migliori dispositivi Fitbit in passato lo presentavano.

Fitbit Sense 2 e Versa 4, potete scaricare l’update

Fitbit ha anche aumentato le tue scelte per spegnere lo schermo. Prima di questo aggiornamento, potevi spegnere lo schermo solo impostando un timer o abbassando il polso. Quest’ultimo, in particolare, non era abilitato di default e doveva essere abilitato nel menu delle impostazioni. Per farlo basta coprire lo schermo con le mani.

L’aggiornamento porta la versione del software alla 1.184.52 e contiene le normali correzioni e miglioramenti dei bug. Arriva solo pochi giorni dopo che Google Wallet è stato reso disponibile per Fitbit Sense 2 e Versa 4. Ciò non sorprende dato che gli smartwatch avrebbero dovuto abilitare le applicazioni Google, incluso Google Maps per la navigazione.

Questi miglioramenti rappresentano un progresso sostanziale nella capacità intelligente dei dispositivi indossabili, rendendoli un compagno perfetto per i clienti che desiderano effettuare pagamenti o accettare chiamate direttamente al polso. E, se non ti dispiace pagare un premio, questi smartwatch sono destinati a diventare molto più utili con la promessa di un’ulteriore interazione con l’ecosistema di Google. Fitbit Sense 2 è un orologio da polso per il monitoraggio della forma fisica dotato di potenti sensori e algoritmi per mantenerti al top della tua salute. E, con applicazioni come Google Wallet e Google Maps di prossima uscita, Sense 2 sta crescendo ancora meglio.

Fitbit Sense 2 e Versa 4 ottengono il loro primo aggiornamento significativo Tecnoandroid

Jonh Wick 4, Keanu Reeves vuole stupire ancora il pubblico con il nuovo film

Sun, 11/20/2022 - 17:30

Jonh Wick 4, Keanu Reeves vuole stupire ancora il pubblico con il nuovo film Tecnoandroid

La saga di Jonh Wick è diventata in brevissimo tempo un cult cinematografico grazie ad un cast di altissimo spessore e ad una messa in scena di un personaggio iconico. Questa combinazione di elementi ha permesso al franchise creato da Derek Kolstad e dal regista Chad Stahelski di arrivare alla quarta pellicola.

Jonh Wick: Chapter 4 si mostra nelle prime immagini ufficiali con un trailer come sempre adrenalinico. Il filmato permette di ammirare Keanu Reeves tornare a vestire i panni del sicario in fuga dalla taglia posta sulla sua testa

Il trailer inoltre ci permette di scoprire la trama ufficiale di questo quarto capitolo: “John Wick (Keanu Reeves) trova una via per sconfiggere la Grand Tavola. Ma prima di guadagnare la libertà, Wick deve affrontare un nuovo nemico che ha potenti alleanze in tutto il mondo e ha mezzi tali da tramutare vecchi amici in nuovi nemici“.

 

Jonh Wick sta tornando per un quarto capitolo che si preannuncia ancora più ricco di azione, combattimenti e tanta adrenalina

L’appuntamento con il sicario più temuto al mondo è fissato per il 23 marzo 2023. Nel frattempo, arriverà anche la serie spin-off intitolata The Continental che fungerà anche da prequel alle vicende viste al cinema.

Inoltre, è in lavorazione anche un ulteriore film spin-off intitolato Ballerina. La protagonista sarà Ana De Armas e sembra confermata la presenza di Keanu Reeves. L’attore, infatti, è stato avvistato sul set mentre erano in corso le riprese.

I fan del franchise di John Wick si devono preparare ad un 2023 che inizieeà con il botto considerando l’arrivo del film e della serie TV e ad un 2024 che continuerà nel migliore dei modi con un ulteriore film spin-off in uscita.

 

Jonh Wick 4, Keanu Reeves vuole stupire ancora il pubblico con il nuovo film Tecnoandroid

Microsoft Teams aggiunge una nuova funzione per la lingua dei segni

Sun, 11/20/2022 - 17:15

Microsoft Teams aggiunge una nuova funzione per la lingua dei segni Tecnoandroid

La nuova funzionalità di visualizzazione della lingua dei segni, simile a un precedente aggiornamento di Zoom, consente agli utenti di Microsoft Teams di raccogliere fino a due diversi flussi video da mettere a fuoco nell’app, rendendo gli interpreti della lingua dei segni notevolmente più visibili durante la conferenza.

Secondo Microsoft, il feed diventa più grande degli altri e mantiene un’alta qualità per l’immagine più chiara possibile. È anche solo lato client, il che significa che gli utenti saranno gli unici a poter vedere la vista, poiché gli altri partecipanti avranno ciascuno la propria. Se qualcuno contribuisce con materiale durante la riunione, il video del firmatario verrà posizionato di lato accanto a tutti gli altri, ma con proporzioni maggiori. Altri partecipanti potrebbero ancora essere evidenziati e l’interprete non sarà affollato.

Microsoft Teams, l’aggiornamento è già disponibile

Secondo la roadmap di Microsoft 365, Sign Language View sarà disponibile su Microsoft Teams sia per desktop che per browser a partire da dicembre. Gli utenti possono testare la funzionalità aderendo al programma di anteprima pubblica di Teams; tuttavia, tieni presente che l’anteprima viene eseguita in base all’utente e, se sei uno dei pochi fortunati, Microsoft offre una serie di istruzioni su come attivare la visualizzazione.

Sign Language View può essere attivato per tutti i meeting o singolarmente. I firmatari possono essere aggiunti nel mezzo di una riunione utilizzando il pulsante “Gestisci firmatari” nel nuovo riquadro Accessibilità. Facendo clic sul pulsante, è possibile designare un partecipante come interprete semplicemente inserendo il suo nome. È inoltre possibile passare dalla visualizzazione della lingua dei segni ai sottotitoli in tempo reale nella finestra durante una conferenza.

Microsoft ha rilasciato una serie di nuove funzionalità per Teams negli ultimi mesi, rendendo difficile rimanere aggiornati. Ad esempio, l’azienda ha recentemente incluso i giochi sulla piattaforma per favorire il cameratismo tra i membri del team. Ci sono classici come Solitario e Campo minato, oltre a giochi più partecipativi come Kahoot.

Microsoft Teams aggiunge una nuova funzione per la lingua dei segni Tecnoandroid

Oppo Find X Series: il prossimo sarà uno dei primi con il processore Snapdragon 8 Gen 2

Sun, 11/20/2022 - 17:13

Oppo Find X Series: il prossimo sarà uno dei primi con il processore Snapdragon 8 Gen 2 Tecnoandroid

OPPO, tra le aziende leader al mondo nel settore degli smart device, ha annunciato sul palco dello Snapdragon Summit 2022 la collaborazione con Qualcomm Technologies Inc., grazie alla quale è stata introdotta la tecnologia ray tracing sui dispositivi mobile. Le due aziende collaborano sin dalle prime fasi di sviluppo dei driver di nuova generazione e, grazie al grande impegno profuso, gli utenti potranno sperimentare una funzione di ray tracing completamente ottimizzata e basata sull’hardware della piattaforma mobile di punta Snapdragon® 8 Gen 2. In questa sede, OPPO ha anche dimostrato i progressi ottenuti dalla collaborazione con Qualcomm Technologies e Google per implementare per la prima volta la tecnologia Google Cloud Vertex AI NAS su uno smartphone. La nuova soluzione aumenterà l’efficienza energetica e la latenza dell’elaborazione AI nei dispositivi mobile.

In qualità di partner a lungo termine di Qualcomm Technologies, OPPO ha anche annunciato che utilizzerà l’ultimo processore Snapdragon 8 Gen 2 nei suoi prossimi dispositivi flagship Find X; in questo modo gli utenti di tutto il mondo potranno fruire di esperienze di video, gioco e connettività di qualità molto più elevata rispetto alle precedenti.

Pete Lau, Senior Vice President e Chief Product Officer di OPPO, ha dichiarato: “La collaborazione tra OPPO e Qualcomm Technologies ha raggiunto una nuova fase. Insieme, abbiamo condotto ricerche in diverse aree tecnologiche all’avanguardia che supporteranno lo sviluppo e l’implementazione di tecnologie innovative sui dispositivi mobile. Grazie alla vasta esperienza di OPPO nel campo della grafica mobile e dell’intelligenza artificiale, e alle potenti capacità del nuovo Snapdragon 8 Gen 2, OPPO e Qualcomm Technologies hanno segnato una svolta nella tecnologia di ray tracing mobile e hanno portato per la prima volta Google NAS sugli smartphone. Non vediamo l’ora di estendere la nostra collaborazione con Qualcomm Technologies per ridefinire l’esperienza degli smartphone e garantire una tecnologia sempre più all’avanguardia a milioni di utenti in tutto il mondo.”

“Siamo emozionati all’idea di lavorare con OPPO per portare un’esperienza di ray tracing ottimizzata sui giochi per dispositivi mobile” afferma Zaid Asghar, Vice President of Product Management di Qualcomm Technologies Inc. “La collaborazione tra Qualcomm Technologies e OPPO in quest’area permette agli sviluppatori di giochi di trarre il massimo vantaggio dalla qualità del ray tracing di livello desktop, per fornire la massima fedeltà visiva, ombre prive di aliasing, riflessi nelle superfici curve e un’ottima illuminazione complessiva per sbloccare un’esperienza di gaming su mobile di livello superiore, in tempo reale e con un frame rate ottimale. La collaborazione copre l’intero processo di rendering e rappresenta un passo significativo per far progredire l’ecosistema dei giochi mobile. Non vediamo l’ora di approfondire la nostra collaborazione con OPPO per esplorare ulteriormente tutte le possibilità d’innovazione attuabili sui dispositivi mobile con le piattaforme premium Snapdragon.”

OPPO e Qualcomm Technologies offrono progressi nell’elaborazione della grafica mobile e nell’AI grazie all’ottimizzazione tecnologica

Come primo produttore di smartphone a fornire una soluzione di ray tracing open-sourced per dispositivi mobile, OPPO ha collaborato con Qualcomm Technologies per sviluppare ottimizzazioni software basate sulla piattaforma mobile Snapdragon 8 Gen 2 di nuova generazione. Queste ottimizzazioni consentono di applicare la tecnologia di ray tracing di OPPO a scene di gioco complesse sui dispositivi mobile.

I visitatori dello Snapdragon Summit 2022 hanno potuto testare la tecnologia di ray tracing dal vivo, rendendo OPPO l’unico produttore di smartphone presente allo Snapdragon Summit a mostrare l’utilizzo di questa tecnologia su dispositivi equipaggiati con il nuovo processore.

Su un device dotato di Snapdragon 8 Gen 2, infatti, con più effetti di ray tracing attivati, i migliori giochi per dispositivi mobile possono girare a una velocità costante di 60 FPS, fornendo al contempo ombre e riflessi morbidi e realistici per una qualità visiva di gioco elevatissima. Rispetto alla precedente generazione di software, l’efficienza di rendering del ray tracing è aumentata di un fattore pari a 5 e ha ridotto il carico di lavoro della CPU del 90%. Questi progressi consentiranno all’industria di giochi per dispositivi mobile di abbandonare la dipendenza dalla simulazione software per ottenere effetti di ray tracing e di portare, invece, un’illuminazione avanzata e ultra-realistica in scene di gioco complesse e su larga scala.

OPPO è stato il primo produttore di smartphone a sviluppare la tecnologia di ray tracing su dispositivi mobile tramite software. Dal 2020, OPPO ha costruito un ecosistema aperto intorno a questa tecnologia che riunisce creatori, sviluppatori di giochi e piattaforme di sviluppo di software di gioco con PhysRay SDK – la prima soluzione di ray tracing open-sourced su dispositivi mobile rilasciata da OPPO. Per soddisfare al meglio le diverse esigenze degli sviluppatori, OPPO ha continuato a ottimizzare il programma PhysRay per migliorare la compatibilità tra le diverse configurazioni hardware e software. Infatti, la soluzione di ray tracing aperta, conveniente, adattiva e bilanciata funge da ponte indispensabile tra hardware e software nell’implementazione sui dispositivi mobile.

Oltre alla collaborazione che ha portato all’introduzione della tecnologia ray tracing, OPPO ha anche lavorato con Qualcomm Technologies e Google per migliorare le future capacità dell’intelligenza artificiale sui dispositivi mobile. Grazie alle ottimizzazioni degli algoritmi di intelligenza artificiale basate sulle caratteristiche specifiche del chip, l’implementazione di OPPO ha permesso di ridurre del 27% la potenza dell’algoritmo di rilevamento del bersaglio (ATR) e del 40% la latenza di calcolo. Insieme, questi miglioramenti consentiranno di ottenere in tempi minori modelli di intelligenza artificiale più efficienti dal punto di vista energetico e più compatibili con l’hardware.

Guidata dalla brand proposition ‘Inspiration Ahead’, OPPO collabora con Qualcomm Technologies per portare tecnologie più innovative sui dispositivi mobile

Gli sforzi di OPPO e Qualcomm Technologies nel campo della tecnologia ray tracing e dell’intelligenza artificiale fanno parte di una collaborazione di lunga data tra le due aziende. Le piattaforme mobile di punta Snapdragon, ad esempio, sono presenti in diversi smartphone di OPPO, che hanno portato l’esperienza mobile 5G a più utenti in tutto il mondo. Inoltre, il flagship OPPO Find X5 Pro è stato uno dei primi a essere alimentato dallo Snapdragon 8 Gen 1, offrendo esperienze senza precedenti in termini di connettività, AI, giochi, video, audio e sicurezza e, in precedenza, OPPO ha rilasciato molti altri smartphone dotati di processore Snapdragon 5G, tra cui la serie Find X3 e la serie Reno6.

Grazie alla sua brand proposition “Inspiration Ahead”, OPPO continuerà a collaborare apertamente con i leader del settore, come Qualcomm Technologies, per fornire esperienze sempre migliori agli utenti di tutto il mondo.

Oppo Find X Series: il prossimo sarà uno dei primi con il processore Snapdragon 8 Gen 2 Tecnoandroid

Tesla porta il Progetto Pilota per stazioni Supercharger per veicoli non Tesla in Italia

Sun, 11/20/2022 - 17:05

Tesla porta il Progetto Pilota per stazioni Supercharger per veicoli non Tesla in Italia Tecnoandroid

Lanciato nel novembre 2021, il Progetto Pilota di Tesla per stazioni Supercharger aperte a veicoli non Tesla si sta espandendo in Italia a sostegno della nostra missione di accelerare la transizione globale verso l’energia sostenibile.

Da questa settimana, stazioni selezionate sono aperte ai proprietari di vetture elettriche non Tesla. 20 stazioni e 174 singoli Supercharger fanno parte del Progetto Pilota in Italia, rendendola una delle più grandi reti di ricarica ad alta potenza del
Paese.

Questa espansione rafforza il primo posto della rete Supercharger come la più grande rete di ricarica rapida (> 150 kW) in Europa. L’accesso a una rete di ricarica rapida estesa, conveniente e affidabile è fondamentale per l’adozione di veicoli elettrici su larga scala. Ecco perché, dall’apertura dei primi Supercharger nel 2012, ci siamo impegnati per una rapida espansione della rete. Oggi ci sono più di 10.000 Supercharger in Europa. È sempre stata nostra ambizione aprire la rete Supercharger ai veicoli elettrici non Tesla e, così facendo, incoraggiare più conducenti a passare all’elettrico. Più clienti che utilizzano la rete Supercharger consentono un’espansione più rapida.

Il principale obiettivo di Tesla è apprendere e ripetere rapidamente, pur continuando a espandere aggressivamente la rete, in modo da poter eventualmente accogliere sia i conducenti Tesla che quelli non Tesla in ogni Supercharger in tutto il mondo.

Con questo Progetto Pilota, alcune stazioni sono ora accessibili ai conducenti di veicoli elettrici non Tesla in paesi selezionati tramite l’app Tesla. Il Progetto Pilota introduce anche un modello di abbonamento a pagamento. I clienti non
Tesla possono scegliere di pagare una quota di abbonamento mensile nell’app per accedere a prezzi al kWh inferiori, come i proprietari di Tesla. I non abbonati avranno accesso ma a un prezzo al kWh più elevato. Le tariffe variano in base al sito e si possono visualizzare i prezzi di ricarica nell’app Tesla.

I conducenti Tesla possono continuare a utilizzare queste stazioni come hanno sempre fatto e monitoreremo attentamente ogni sito per scongiurare congestioni, e ascolteremo i clienti circa le loro esperienze.

Tesla porta il Progetto Pilota per stazioni Supercharger per veicoli non Tesla in Italia Tecnoandroid

Recensione di Among Us per VR: paura e delirio grazie alla chat di prossimità

Sun, 11/20/2022 - 17:00

Recensione di Among Us per VR: paura e delirio grazie alla chat di prossimità Tecnoandroid

Among Us per VR, il nuovo videogioco basato sulla realtà virtuale è ora disponibile su Steam e sulla piattaforma Quest Store di Schell Games.

È stato un successo travolgente nel 2020, ma la versione originale è sempre sembrata un po’ infantile. Il gameplay è molto semplice: ogni game prevede la creazione di una stanza in cui possono entrare dagli 1 ai 10 giocatori. Tra questi, in base alle impostazioni di gioco configurate all’inizio della partita, si celano due impostori che avranno il compito di sabotare l’intera missione e uccidere tutti gli altri partecipanti senza farsi scoprire.

La prima versione è stata rilasciata in 2D, ed è disponibile ora su quasi tutte le piattaforme: dalla PS al PC e anche su Mobile, ma la svolta è l’introduzione della prima mappa 3D giocabile tramite visore per la realtà virtuale.

Gameplay con VR

Anche se può essere un incubo in molti giochi online, la chat vocale di prossimità è il vero punto di svolta che trasforma Among Us in uno dei migliori giochi del suo genere.

Vedere l’affascinante design di questo universo in prima persona è un piacere, nonostante alcuni piccoli difetti estetici. Anche i controlli richiedono un po’ di pratica, in particolare c’è bisogno di prendere confidenza con la profondità del VR se intendi completare le tasks in modo tempestivo.

La maggior parte delle attività restringe la tua area visibile, quindi stare in coppia o in piccoli gruppi è quasi d’obbligo se non vuoi essere ucciso subito.

Anche la prospettiva in 3D fa brutti scherzi: luci che tremolano e porte che si chiudono possono creare attimi di puro terrore se non sei abituato.

Comparto sonoro da oscar

Il comparto sonoro è un altro punto che va a favore del gioco survival: spettacolare e meticolosamente realizzato, promuove una tensione drammatica e una paura assoluta. Puoi sentire da dove provengono i passi e le voci dei giocatori e puoi persino sentire quando qualcuno viene ucciso nelle vicinanze.

Inoltre gli sviluppatori hanno fatto in modo di intrattenerti anche dopo la morte. Come “fantasma“, devi comunque completare i tuoi compiti e, sebbene tu possa comunicare liberamente con altri fantasmi, i giocatori viventi non possono né sentirti né vederti.

Si può dire che è stata prestata molta attenzione a rendere l’intero gioco il più coinvolgente possibile. Nonostante lo stile caratteristico di Among Us, le meccaniche di gioco, l’illuminazione e il sound design di base creano un connubio perfetto tra panico e divertimento. Degni di nota anche gli indossabili, elementi che possono essere aggiunti che renderanno il tuo avatar unico.

Chat di prossimità: la nuova frontiera del divertimento

Sebbene tu possa scegliere di giocare solo con la chat di testo, la chat di prossimità fa la differenza. Puoi interagire con i compagni sentendo la loro voce solo se si trovano nelle tue immediate vicinanze, e se la voce di qualcuno si spegne, potrebbe essersi spostato fuori portata o potrebbe essere morto. Una trovata che ha reso il gioco molto più realistico e divertente.

Se e quando viene trovato un cadavere, le persone possono fare accuse o dimostrare la loro innocenza molto più rapidamente e naturalmente rispetto al gioco originale, invece di scrivere in una chat di testo. Assicurati solo di avere delle cuffie buone in modo da poter sentire tutti bene.

Controlli e impostazioni

Un’altra aggiunta divertente è puoi usare i controlli non solo per completare le attività in prima persona, ma anche per indicare qualcuno durante una riunione o salutarlo per attirare la sua attenzione.

In Among Us, il gioco mostra le attività come un display pop-up che blocca la visuale intorno al tuo personaggio, quindi non si possono vedere gli impostori in arrivo. In Among Us VR, quando ti avvicini a una task station, vieni trasportato direttamente di fronte ad essa in modo da poter raggiungere facilmente le cose anche quando sei seduto; mentre la maggior parte della tua visione è occupata dalla task, puoi girare la testa per guardare dietro di te se sospetti che qualcuno possa arrivare.

Puoi giocare utilizzando il movimento del joystick, il teletrasporto per evitare la cinetosi o il movimento basato sulla testa. Puoi giocare per più di un’ora senza avere problemi di nausea. E puoi usare questo metodo per correre all’indietro tenendo d’occhio chi c’è dietro di te, il che può essere un modo utile per evitare attacchi furtivi.

Piccole lamentele

Alcune migliorie potrebbero essere facilmente risolte con aggiornamenti successivi e sembrano per la maggior parte inezie. Alcuni degli ambienti, in particolare la caffetteria, sembrano un po’ troppo disordinati e “insipidi“.

Aggiungere più elementi di arredo potrebbe essere la soluzione: come una tazza di caffè rovesciata su uno dei tavoli. Inoltre c’è un tavolo da buffet all’estremità settentrionale della mappa completamente vuoto, che potrebbe essere riempito. Ciò renderebbe l’esperienza più coinvolgente e realistica.

Attenzione alle misure

Ogni camera è una versione fedelmente ricreata dell’originale. Probabilmente sembrerà piuttosto surreale per i fan di Among Us. Ma mentre si corre, la metratura complessiva sembra un po’ troppo estesa e priva di dettagli in alcuni punti. Lo stile artistico è pensato per assomigliare ad un cartone animato, ma quando sei in game e stai esplorando le stanze, sarebbe bello vedere almeno un po’ di erosione o sporcizia a bordo di un’astronave.

Lo schema di controllo generale richiede anche un po’ di tempo per abituarsi, ed è qui che il tutorial obbligatorio torna utile. Su Meta Quest 2, la levetta analogica sinistra controlla il tuo campo visivo e la destra sbilancia troppo la prospettiva ruotandola di 45 gradi a sinistra o a destra.

Considerazioni finali e voto

Considerando che l’originale Among Us costa 5 euro per quattro mappe, è lecito chiedersi se il porting VR giustifichi il pagamento del doppio del prezzo solo per la mappa The Skeld II. Among Us VR sarà facilmente annoverato tra i migliori giochi multiplayer per il Quest al lancio e speriamo che continuerà a ricevere il supporto dopo il lancio con nuove mappe.

Chat di prossimità, controlli coinvolgenti e ben progettati e l’affascinante estetica rendono il gioco un vero spasso. La nostra analisi ci porta a dare a questo gioco un voto di 8,5 su 10.

Among Us VR è stato rilasciato su Steam VR e Meta Quest 2 il 10 novembre 2022.

Recensione di Among Us per VR: paura e delirio grazie alla chat di prossimità Tecnoandroid

Snapdragon 8 Gen 2: un nuovo standard per gli smartphone Premium

Sun, 11/20/2022 - 16:55

Snapdragon 8 Gen 2: un nuovo standard per gli smartphone Premium Tecnoandroid

Alle Hawaii si è tenuto ultimamente l’evento di presentazione della nuova piattaforma mobile Premium da parte di Qualcomm. È arrivato ufficialmente il nuovissimo processore Snapdragon 8 Gen 2, seconda versione di quello visto lo scorso anno che porterà tanti nuovi standard disponibili soprattutto per gli smartphone top di gamma.

La piattaforma mobile Snapdragon 8 Gen 2 potrà quindi definire un nuovo standard per il connected computing, progettato in modo intelligente con un’intelligenza artificiale all’avanguardia per consentire esperienze straordinarie. Questa nuova piattaforma mobile sarà adottata da OEM e marchi globali tra cui ASUS Republic of Gamers, HONOR, iQOO, Motorola, nubia, OnePlus, OPPO, REDMAGIC, Redmi, SHARP, Sony Corporation, vivo, Xiaomi, XINGJI/MEIZU e ZTE, con i primi dispositivi commerciali previsti per la fine del 2022.

Le dichiarazioni in merito da parte di Chris Patrick, senior vice president and general manager of mobile handsets, Qualcomm Technologies, sono state emblematiche:

La nostra passione è quella di consentire alle persone di fare di più, quindi progettiamo Snapdragon con l’utente al centro. Snapdragon 8 Gen 2 rivoluzionerà il panorama degli smartphone di punta nel 2023″, ha dichiarato Chris Patrick, senior vice president and general manager of mobile handsets, Qualcomm Technologies, Inc. “Snapdragon 8 Gen 2 offre un’intelligenza artificiale rivoluzionaria, una connettività senza precedenti e una giocabilità da campioni, consentendo ai consumatori di migliorare ogni esperienza sul loro dispositivo più affidabile.”

Snapdragon 8 Gen 2, le grandi novità

Snapdragon Smart

Ecco il Qualcomm AI Engine dell’azienda, il quale alimenta con tutta la sua avanguardia il nuovo Snapdragon 8 Gen 2. Grazie a questo, il processore mostra un’intelligenza artificiale innovativa integrata nell’intero sistema. Engine, Snapdragon 8 Gen 2 offre un’intelligenza artificiale innovativa integrata nell’intero sistema. Grazie al processore Qualcomm Hexagon aggiornato, gli utenti avranno l’opportunità di testare un’elaborazione più rapida del linguaggio naturale con traduzione multilingue e funzioni avanzate della fotocamera AI. Il processore Hexagon offre inoltre nuovissimi aggiornamenti per quanto concerne l’architettura, tra cui l’inferenza di micro tile e un acceleratore di tensori più grande per un aumento delle prestazioni AI fino a 4,35 volte.

Si tratta inoltre della prima piattaforma mobile Snapdragon che supporta INT4, un formato rivoluzionario di precisione per l’IA, con un miglioramento del 60% delle prestazioni/watt per un’inferenza IA prolungata.

Snapdragon Sight

Le videocamere arriveranno ad una qualità ancor più professionale grazie al primo ISP cognitivo. A definire tutto ciò ci pensa proprio questa nuova piattaforma, con il processore che migliora dunque automaticamente sia le foto che i video in tempo reale con la segmentazione semantica. 

Questa si serve della rete neurale AI per rendere la fotocamera consapevole di volti, tratti del viso, capelli, vestiti, cielo e altro ancora, e ottimizzarli individualmente in modo che ogni dettaglio riceva una messa a punto dell’immagine professionale personalizzata. Lo Snapdragon 8 Gen 2 è stato inoltre ottimizzato per supportare i nuovi sensori di immagine. Sony Semiconductor Solutions è la prima a sviluppare la tecnologia HDR a sovrapposizione digitale quadrupla, che è stata messa a punto per Snapdragon. Il Samsung ISOCELL HP3, il primo sensore di immagine da 200 megapixel ottimizzato per Snapdragon 8 Gen 2, garantirà foto e video di qualità professionale. Questo è anche il primo Snapdragon a includere un codec AV1 con supporto per la riproduzione video fino a 8K HDR a 60 fotogrammi al secondo.

Snapdrgaon Connect

Snapdragon 8 Gen 2 è quindi la piattaforma 5G più avanzata in questo momento in tutto il mondo. La connettività e al massimo grazie alla presenza di Bluetooth, Wi-Fi e 5g.

La potenza dell’intelligenza artificiale per offrire una velocità di upload e download 5G fuori dal comune arriva grazie alla presenza del modem Snapdragon X70 5G Modem-RF System con Qualcomm 5G AI Processor. Si tratta della prima volta in cui un processore di Qualcomm supporta supportare 5G+5G/4G Dual-SIM Dual-Active, che sfrutta la potenza e la flessibilità di due SIM 5G contemporaneamente.

Snapdragon Sound

Il nuovo processore inoltre offre un suono di altissimo livello grazie al supporto della tecnologia Snapdragon Sound. Sia per i giochi che per le chiamate, oltre chiaramente alla musica, la qualità sarà nettamente più coinvolgente.

Presente l’audio spaziale con tracciamento dinamico della testa in modo da offrire un’esperienza ancora più immersiva all’interno del suono surround.

Snapdragon Secure

Ancor più interessante poi la protezione fornita da Snapdragon Secure con a bordo i più recenti sistemi di isolamento, crittografia, gestione delle chiavi, attestazione e altro ancora, tutti progettati per proteggere i dati e la privacy degli utenti. Questo livello di protezione di alto livello limita l’esposizione e lo sfruttamento dei dati sui dispositivi dotati di Snapdragon 8 Gen 2.

Snapdragon 8 Gen 2: un nuovo standard per gli smartphone Premium Tecnoandroid

Samsung Galaxy S23, ottima notizia per tutti gli utenti in Europa

Sun, 11/20/2022 - 16:45

Samsung Galaxy S23, ottima notizia per tutti gli utenti in Europa Tecnoandroid

Qualcomm ha lasciato intendere che la serie Galaxy S23 impiegherebbe un processore Snapdragon. Samsung, invece, è rimasta ferma. I benchmark mostrano che Samsung intende utilizzare un SoC Snapdragon nella sua prossima generazione di smartphone di fascia alta in Europa. Se cerchi nel database Geekbench il numero di modello SM-S918 del Galaxy S23 Ultra, ora noterai non solo la versione americana con il suffisso “U”, ma anche un modello europeo con il suffisso “B”.

La versione europea del Galaxy S23 Ultra non sembra essere alimentata da un SoC Samsung Exynos, secondo Geekbench. GeekBench presentava un modello SoC Exynos distinto per il Galaxy S22. Questa è una notizia fantastica per i sostenitori di Galaxy in tutta Europa. I chip di punta Snapdragon superano Exynos. Tuttavia, i processori Snapdragon sono utilizzati esclusivamente negli Stati Uniti e in Cina.

Galaxy S23 si prepara al debutto con Snapdragon 8 Gen 2

L’Exynos 2200 sul Galaxy S22 ha superato lo Snapdragon 8 Gen 1. Tuttavia, sono state criticate l’insufficiente efficienza energetica e l’eccessivo riscaldamento. In Europa, tuttavia, lo Snapdragon 8 Gen 2 dovrebbe fornire prestazioni sufficienti. Nel frattempo, Samsung potrebbe ottenere un trattamento preferenziale per non aver utilizzato i propri SoC. Secondo Geekbench, la massima velocità di clock dello Snapdragon 8 Gen 2 nell’S23 Ultra è di 3,36 gigahertz. Si tratta di un piccolo incremento rispetto alla frequenza di clock massima di 3,2 GHz dichiarata per lo Snapdragon 8 Gen 2 all’evento di lancio.

Il database dei benchmark include anche un nuovo gadget di Vivo come prova di questa “salsiccia in più”. Il processore Snapdragon 8 Gen 2 viene utilizzato anche nel telefono Vivo. Tuttavia, il core più in alto ha solo una frequenza massima di 3,2 gigahertz. Secondo un nuovo rumor, anche la GPU del Galaxy S23 sarà overcloccata. Secondo lo studio, le prestazioni della GPU miglioreranno da 680 MHz a 719 MHz. Non sappiamo ancora se questo chip avrà un nuovo nome. Inoltre, Qualcomm e TSMC hanno chiaramente scoperto un metodo per migliorare le prestazioni di questo processore.

Samsung Galaxy S23, ottima notizia per tutti gli utenti in Europa Tecnoandroid

Xiaomi 14: potrebbe essere lui il nuovo top di gamma

Sun, 11/20/2022 - 16:30

Xiaomi 14: potrebbe essere lui il nuovo top di gamma Tecnoandroid

Sappiamo da tempo ormai che il produttore cinese Xiaomi sta preparando l’arrivo della sua nuova serie di smartphone di fascia alta. Fino ad ora si pensava che questa serie si sarebbe chiamata Xiaomi 13, ma a quanto pare non sarà così, dato che gli ultimi rumors emersi parlano di Xiaomi 14.

 

 

Xiaomi 14: sarà questo il nome della nuova serie di top di gamma dell’azienda?

A quanto pare in casa Xiaomi hanno intenzione di variare leggermente il nome della prossima serie di smartphone top di gamma. Come già accennato, infatti, i successori degli scorsi Xiaomi 12 non saranno i nuovi Xiaomi 13 ma i nuovi Xiaomi 14.

A rivelarlo sono state diverse indiscrezioni e rumors emersi in rete. Nel corso delle ultime ore, in particolare, sul portale cinese Weibo è stata pubblicata una prima immagine renders della confezione di vendita di uno di questi nuovi dispositivi. Come è possibile notare dalle immagini, il nome riportato sulla confezione di vendita è proprio Xiaomi 14.

Non abbiamo ovviamente la certezza assoluta che queste immagini siano veritiere. Tuttavia, in questi giorni nei database dell’ente 3C è stato avvistato uno dei prossimi smartphone con il numero di modello 2211133C e a quest’ultimo ci si riferisce proprio con il nome di Xiaomi 14.

Insomma, a quanto pare Xiaomi cambierà il nome di questa nuova serie. Vi ricordiamo che questi smartphone saranno tra i primi a poter vantare la presenza del nuovo soc di casa Qualcomm, ovvero lo Snapdragon 8 Gen 2. Tra le altre caratteristiche, non mancherà l’ultima release del software di casa Google, ovvero Android 13, con l’interfaccia utente MIUI 14.0.2.

Xiaomi 14: potrebbe essere lui il nuovo top di gamma Tecnoandroid

A sorpresa SwiftKey di Microsoft torna di nuovo su iOS

Sun, 11/20/2022 - 16:15

A sorpresa SwiftKey di Microsoft torna di nuovo su iOS Tecnoandroid

All’inizio di ottobre, Microsoft ha cancellato il popolare software per tastiera SwiftKey per iOS. Di conseguenza, l’app è stata rimossa dall’App Store alcune settimane fa e il supporto è stato interrotto. Tuttavia, Microsoft è stata oggetto di diverse critiche dopo il ritiro. Microsoft sembra reagire bene ai commenti ed ora SwiftKey per iOS è di nuovo disponibile. Microsoft ha annunciato la sua intenzione di rimuovere SwiftKey per iOS all’inizio di ottobre 2022 circa due mesi fa.

Non ci sono ancora dichiarazioni ufficiali sul ritorno. Il team di sviluppo era stato tenuto all’oscuro del motivo per cui il progetto era stato cancellato. SwiftKey per iOS, d’altra parte, è tornato più velocemente di quanto gli appassionati avrebbero potuto sperare. Su Twitter, Pedram Rezaei (CTO di Microsoft Maps & Local Services Division) ha annunciato che la società ha deciso di ripristinare SwiftKey per iOS “a causa della grande richiesta”. Inoltre, l’azienda sta ora investendo “molto nella tastiera” e gli utenti possono aspettarsi entusiasmanti cambiamenti futuri.

SwiftKey di Microsoft, il download è disponibile

Non ci sono altri dettagli, e non è chiaro nemmeno cosa comportino questi “ingenti investimenti”. SwiftKey per iOS è disponibile dal 2014. Quando Microsoft ha acquistato l’azienda per 250 milioni di dollari nel 2016, è entrata a far parte di Microsoft. SwiftKey non è stato disponibile sui dispositivi Apple nell’ultimo anno. Tuttavia, il progetto è tornato su App Store e dovrebbe ricevere alcuni aggiornamenti. Sono previsti aggiornamenti regolari di sicurezza e manutenzione. Inoltre, l’azienda introdurrà nuove funzionalità e apporterà miglioramenti.

L’app Microsoft SwiftKey è disponibile per il download dall’Apple App Store. La versione per Android è disponibile nel Google Play Store. Il download è gratuito. Alcune funzionalità, tuttavia, sono disponibili solo dopo un acquisto in-app a pagamento.

A sorpresa SwiftKey di Microsoft torna di nuovo su iOS Tecnoandroid

iQOO 11 e iQOO Neo 7 SE: ecco nel dettaglio le presunte specifiche

Sun, 11/20/2022 - 16:00

iQOO 11 e iQOO Neo 7 SE: ecco nel dettaglio le presunte specifiche Tecnoandroid

Entro la fine di quest’anno o al massimo ad inizio 2023 il sotto brand di Vivo annuncerà ufficialmente sul mercato diversi smartphone. Tra questi, non mancheranno all’appello i nuovi iQOO 11 e iQOO Neo 7 SE. Nel corso delle ultime ore, in particolare, sono spuntati in rete numerose informazioni riguardo alle presunte specifiche tecniche.

 

 

iQOO 11 e iQOO Neo 7 SE: emergono in rete le presunte specifiche tecniche

Nel corso delle ultime ore sono emerse in rete le presunte specifiche tecniche dei prossimi smartphone a marchio iQOO. Partiamo analizzando quanto è emerso sul prossimo iQOO 11. Quest’ultimo, in particolare, potrà vantare la presenza del potente soc Snapdragon 8 Gen 2 con tagli di memoria super veloci, tra cui 12 GB di RAM LPDDR5X e storage interno di tipo UFS 4.0.

iQOO 10

Lo smartphone avrà inoltre sul fronte un display OLED da 6.78 pollici di diagonale in risoluzione 1440 x 3200 pixel e con una frequenza di aggiornamento da 144Hz. Il pannello sarà il nuovo E6 realizzato da Samsung. Ci saranno poi una tripla fotocamera posteriore da 50+8+2 MP e una batteria da 5000 mah con ricarica rapida da 120W.

Passiamo ora al prossimo smartphone di casa iQOO, ovvero iQOO Neo 7 SE. Quest’ultimo avrà delle specifiche leggermente meno prestanti. Come processore ci sarà il soc MediaTek Dimensity 8200, mentre sul fronte ci sarà un display Samsung E5 con una diagonale da 6.78 pollici in risoluzione FullHD+ con refresh rate da 120Hz. La batteria, poi, avrà sempre una capienza di 5000 mAh e anche qui ci sarà il supporto alla ricarica rapida da 120W e sarà presente un sensore fotografico principale con stabilizzazione ottica dell’immagine.

iQOO 11 e iQOO Neo 7 SE: ecco nel dettaglio le presunte specifiche Tecnoandroid

OnePlus 11 vi sorprenderà con il suo design e la nuova tecnologia della memoria

Sun, 11/20/2022 - 15:45

OnePlus 11 vi sorprenderà con il suo design e la nuova tecnologia della memoria Tecnoandroid

La stagione degli smartphone di punta del 2022 è giunta al termine e con Qualcomm che ha introdotto il suo processore di punta del 2023, lo Snapdragon 8 Gen 2, è iniziata la caccia ai device Android di prossima generazione. È già stato confermato che OnePlus 11 dispone della tecnologia più recente di Qualcomm e sarà uno dei primi ad essere messo in vendita. Ulteriori informazioni sul telefono sono emerse online, incluso l’utilizzo della veloce memoria UFS 4.0, un sacco di RAM e la qualità costruttiva.

Digital Chat Station, un leaker di Weibo, sostiene che il futuro telefono di OnePlus includerà l’archiviazione UFS 4.0. L’ultimo aggiornamento dello standard di archiviazione flash, annunciato a maggio 2022, promette un enorme aumento delle velocità di lettura/scrittura sequenziale, consentendo anche ai chip di essere più piccoli ed economici. I chip NAND UFS 4.0, secondo Samsung, offrono velocità di lettura e scrittura sequenziali doppie rispetto a UFS 3.1, con velocità che raggiungono rispettivamente 4.200 MB/s e 2.800 MB/s. Nonostante le sue prestazioni migliorate, UFS 4.0 è propagandato per essere il 46% più efficiente dal punto di vista energetico rispetto alla versione precedente.

OnePlus 11 arriverà presto

Lo Snapdragon 8 Gen 2 è la prima piattaforma di Qualcomm ad abilitare UFS 4.0, il che spiega perché il chip di archiviazione non è stato incluso in nessuna delle ammiraglie del 2022 rilasciate nella seconda parte dell’anno. Il chip di archiviazione più veloce dovrebbe comportare notevoli aumenti delle prestazioni in molti scenari di utilizzo, come tempi di avvio delle app più rapidi, tempi di avvio più rapidi e tempi di installazione delle app più brevi.

OnePlus sembra anche avere in programma di offrire fino a 16 GB di RAM per il suo prossimo device, ma questo dovrebbe essere limitato al modello di archiviazione di fascia alta. Il leaker afferma inoltre che il telefono avrebbe un display con bordo curvo con una fotocamera selfie perforata sulla sinistra. I design di OnePlus 11 sono già emersi su Internet, quindi il suo design non è più un mistero.

La prima voce diceva che OnePlus 11 avrà un corpo in ceramica con una struttura in metallo, tuttavia Max Jambor, un altro credibile scrittore di perdite, afferma che non sarà così. Un corpo in ceramica potrebbe distinguere il prossimo smartphone di punta di OnePlus dalla massa. L’anno scorso, OnePlus 10 Pro ha debuttato in Cina all’inizio dell’anno prima di fare il suo debutto mondiale pochi mesi dopo. Prevediamo che OnePlus 11 uscirà in un periodo simile.

OnePlus 11 vi sorprenderà con il suo design e la nuova tecnologia della memoria Tecnoandroid

Pages