Tecnoandroid

Condividi su:


MANUALINUX


Subscribe to Tecnoandroid feed
Il sito e il forum più completo in Italia su Android. News, guide, approfondimenti, app e giochi per Android e una grande community italiana.
Updated: 1 hour 31 min ago

Iliad, pochi giorni ancora per questa tariffa da 70 Giga con 5G incluso

Mon, 01/18/2021 - 08:00

Iliad, pochi giorni ancora per questa tariffa da 70 Giga con 5G incluso Tecnoandroid

Sino al prossimo 21 Gennaio, i clienti di Iliad che attiveranno una SIM avranno la possibilità di scegliere una nuova tariffa in edizione limitata. L’operatore francese, infatti, già dallo scorso mese di Dicembre ha lanciato la ricaricabile Giga 70. Questa promozione, così come le altre di Iliad ha la garanzia dei prezzi da ribasso. A differenza di altre operazioni, però, in questo caso gli utenti di Iliad potranno beneficiare anche del 5G.

 

Iliad, ancora pochi giorni per la tariffa da 70 Giga con 5G incluso

Il pacchetto dei consumi della Giga 70 prevede chiamate senza limiti per tutti i numeri fissi e mobili in Italia, SMS da inviare a tutti i numeri della rubrica e 70 Giga per la connessione internet. Il costo sarà di 9,99 euro al mese. Gli utenti potranno attivare questa proposta o attraverso il sito ufficiale o attraverso uno dei punti vendita del provider sul territorio nazionale.

Tra le novità della Giga 70 vi sono le soglie roaming. Gli utenti Iliad che scelgono questa tariffa avranno la possibilità di navigare in internet nei paesi europei con ben 6 Giga a costo zero. La connessione roaming è prevista nei 27 paesi membri dell’Unione Europea.

La vera caratteristica di Giga 70 però è la presenza del 5G. I clienti che optano per questa promozione avranno anche la possibilità di utilizzare le reti internet di nuova generazione. Il 5G sarà disponibile completamente a costo zero. Ricordiamo che la sperimentazione della tecnologia è già partite in almeno 21 città. Tra i centri che sono coperti parzialmente dal 5G di Iliad, si segnalano Milano, Roma, Torino, Genova, Bologna.

Iliad, pochi giorni ancora per questa tariffa da 70 Giga con 5G incluso Tecnoandroid

Amazon shock: lunedì con elenco segreto di offerte quasi gratis

Mon, 01/18/2021 - 07:45

Amazon shock: lunedì con elenco segreto di offerte quasi gratis Tecnoandroid

Amazon riserva grandissime sorprese a tutti i consumatori che al giorno d’oggi vogliono cercare di risparmiare il più possibile sull’acquisto dei migliori prodotti, disponibili quotidianamente sul più famoso store di e-commerce in Europa.

Tutti i prezzi sono fortemente ribassati direttamente sul nostro canale Telegram ufficiale, potete iscrivervi qui per scoprire i codici sconto gratis e le offerte più pazze della singola giornata.

In alternativa, proseguite nella lettura dell’articolo stesso, e capirete quali sono le migliori promozioni Amazon di oggi, 18 gennaio 2021.

 

Amazon: il 18 gennaio porta grandissimi sconti
  • Oust 3 in 1 Spray Disinfettante 400 ml, per Superfici e Tessuti, Uccide il 99,9% dei Batteri ed Elimina gli Odori  – PREZZO: 2,99 euro al posto di 4,99 euro – LINK.
  • Poly Pool PP0433.1S Adattatore Spina Piccola 10 A e Presa Tedesca, 1 Pezzo, Nero  – PREZZO: 1,99 euro al posto di 3,65 euro – LINK.
  • Power Bank 10000 mAh , caricabatterie portatile per telefono con display a LED a schermo intero Backup batteria esterna avanzata con uscita ad alta velocità compatibile con iPhone Samsung Huawei – CODICE: 8EGMXVZZ – PREZZO: 12,99 euro al posto di 29,99 euro – LINK.
  • Kingston Canvas Select Plus SDCS2/64GB Scheda microSD Classe 10 con Adattatore SD Incluso, 64 GB  – PREZZO: 9,55 euro LINK.
  • Nuovo Echo Dot (4ª generazione) – Altoparlante intelligente con Alexa – Antracite  – PREZZO: 29,99 euro al posto di 59,99 euro – LINK.
  • ARCTIC P533 Military – Cuffie Da Gioco Oltre l’Orecchio | Gaming Headset Over-Ear | Microfono a Braccio Con Controllo Volume | Jack da 3,5mm | Marrone – PREZZO: 19,99 euro al posto di 59 euro – LINK.
  • Mulino Bianco Merendine Plumcake Senza Zuccheri Aggiunti, Snack Dolce per la Merenda, unica confezione con tante monoporzioni all’interno – 155 gr  – PREZZO: 1,59 euro al posto di 1,95 euro – LINK.

Amazon shock: lunedì con elenco segreto di offerte quasi gratis Tecnoandroid

Expert: chance incredibile per i migliori sconti del momento

Mon, 01/18/2021 - 07:40

Expert: chance incredibile per i migliori sconti del momento Tecnoandroid

Expert propone tantissimi smartphone a prezzi sempre più bassi del normale, segnale che è facilmente raggiungibile l’acquisto di ottimi dispositivi di tecnologia mobile, senza spendere cifre particolarmente elevate o impegnative. Il risparmio, tuttavia, passa solamente per il sito ufficiale, nell’attesa di conoscere la nuova campagna promozionale attiva in negozio.

Gli acquisti, come ormai avrete capito, possono essere completati solo ed esclusivamente dal divano di casa, di base la spedizione presso il domicilio è da ritenersi completamente a pagamento, con una cifra da aggiungere a quanto effettivamente mostrato a schermo. Nell’eventualità in cui si fosse interessati alla rateizzazione, segnaliamo comunque la presenza del Tasso Zero, ovvero il finanziamento senza interessi con versamento delle rate direttamente dal conto corrente bancario.

Per avere tutti i nuovi codici sconto Amazon completamente gratis, dovete iscrivervi subito al nostro canale Telegram ufficiale.

 

Expert: quali sono gli smartphone da acquistare

Gli smartphone in promozione da Expert sono davvero tantissimi, tra i migliori non può mancare il signore della fascia media, lo Xiaomi Mi 10T Lite 5G, in vendita a 299 euro nella versione con 128GB di memoria integrata, passando anche per Galaxy A51 379 euro, Galaxy S20 FE proposto a 669 euro, Galaxy S10 Lite a 469 euro, Galaxy A20e a 139 euro, Apple iPhone 11 a 719 euro, Apple iPhone SE 2020 a 549 euro, Vodafone P30 Lite (brand Vodafone) a 369 euro, per passare poi su un ottimo LG Velvet da 499 euro.

Questo è solamente un piccolo estratto di ciò che effettivamente vi aspetta sul sito ufficiale di Expert, tutti gli sconti li trovate direttamente a questo link.

Expert: chance incredibile per i migliori sconti del momento Tecnoandroid

Sky ed Amazon: l’accordo tra i due colossi porta a queste novità per tutti

Mon, 01/18/2021 - 07:35

Sky ed Amazon: l’accordo tra i due colossi porta a queste novità per tutti Tecnoandroid

L’impegno di Amazon nel settore dell’intrattenimento tv è la vera notizia di questa prime settimane del 2021. Il colosso americano ha già acquisito parte dei diritti per la prossima Champions League ed è anche in prima linea per un’offerta valida per i diritti del prossimo triennio di Serie A. Amazon dovrà quindi confrontarsi con Sky nei mesi a venire, ma proprio con la tradizionale tv a pagamento italiana è stato raggiunto da poco un accordo.

 

Sky, tutte le novità per i clienti dopo l’accordo con Amazon

Così come con Netflix o con Mediaset, la partnership tra Sky ed Amazon interessa particolarmente gli abbonati della pay tv con attivo il decoder Sky Q. Chi è in possesso del dispositivo satellitare di ultima generazione potrà accedere direttamente con il telecomando all’app Amazon Prime Video. Gli abbonati di Sky, contestualmente, potranno accedere al ricco pacchetto di contenuti di Amazon tra serie tv e film in esclusiva.

Sempre la partnership tra i due colossi, garantisce benefici agli abbonati di Amazon. Coloro che sono in possesso del dispositivo Amazon Fire TV troveranno ora NOW TV nel negozio delle app. Sul device di Amazon quindi sarà anche disponibile l’app streaming di Sky, con disponibilità dei canali sport e calcio, ma anche cinema e serie tv.

Allo stato attuale l’accordo tra Sky e Netflix non prevede offerte di comune accordo e promozioni congiunte così come disponibile tra la pay tv e Netflix. Ulteriori sviluppi però potrebbero esserci nelle prossime settimane, anche con la migliore definizione degli scenari per i diritti tv. 

Sky ed Amazon: l’accordo tra i due colossi porta a queste novità per tutti Tecnoandroid

CoopVoce batte TIM e Vodafone con ChiamaTutti TOP 30 a 8,50 euro

Mon, 01/18/2021 - 07:30

CoopVoce batte TIM e Vodafone con ChiamaTutti TOP 30 a 8,50 euro Tecnoandroid

Ad oggi inserirsi nel mondo della telefonia mobile non sarebbe per nulla facile, soprattutto quando ci sono gestori già ben affermati. Qualcuno però, dopo aver brancolato nel buio per diversi anni, sarebbe riuscito a trovare la strategia necessaria a risalire rapidamente. Ovviamente tale discorso riguarda da vicino CoopVoce  che da qualche anno a questa parte sta riscrivendo la sua storia che sembrava tutt’altro che trionfale.

Il nostro gestore virtuale è diventato uno dei punti di riferimento per tutti coloro che vogliono cambiare provider. Il merito è delle grandi offerte proposte, le quali si vanno a porre in netta antitesi rispetto a quelle lanciate in passato. Infatti qui ci sono tantissimi contenuti disponibili, contrariamente ad alcuni anni fa quando gli utenti si lamentavano di non avere abbastanza minuti, SMS o giga. Una delle più grandi soluzioni proposte è poi disponibile proprio sul sito ufficiale di CoopVoce e lo sarà fino a marzo. 

 

CoopVoce: la nuova ChiamaTutti TOP 30 costa poco e offre il massimo, ecco i dettagli

La nuova ChiamaTutti TOP 30 di CoopVoce ha riscosso già un gran successo grazie alle sue caratteristiche. Questa soluzione che costa molto poco permette agli utenti di avere il massimo in termini di contenuti e anche qualità.

Pagando solo 8,50 € al mese e per sempre potrete avere a disposizione minuti senza limiti verso tutti, 1000 SMS verso tutti e 30 giga in 4G per navigare sul web. Ovviamente bisogna ricordare che il prezzo non cambierà mai secondo quelle che sono le regole di CoopVoce. La promozione sarà disponibile fino a marzo.

 

CoopVoce batte TIM e Vodafone con ChiamaTutti TOP 30 a 8,50 euro Tecnoandroid

Cartelle esattoriali rinviate al 31 Gennaio: ecco cosa sta accadendo

Mon, 01/18/2021 - 07:25

Cartelle esattoriali rinviate al 31 Gennaio: ecco cosa sta accadendo Tecnoandroid

Definitivo lo stop delle cartelle esattoriali ed altri atti fiscali fino al 31 gennaio 2021. Il consiglio dei ministri pare che abbia approvato un Decreto Legge che, come si legge anche nella nota di Palazzo Chigi”prevede l’ulteriore differimento, dal 31 dicembre 2020 al 31 gennaio 2021, dei termini previsti per la notifica degli atti di accertamento, di contestazione, di irrogazione delle sanzioni, di recupero dei crediti di imposta, di liquidazione e di rettifica e liquidazione, nonché degli altri atti tributari elencati dall’articolo 157 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34”.

E non solo: il provvedimento sposta anche al 31 gennaio 2021 il termine finale di scadenza dei versamenti derivanti dalle cartelle di pagamento, e anche degli avvisi esecutivi previsti dalla legge che sono relativi alle entrate tributarie e non, sospesi dal Decreto Legge dello scorso marzo.

In base a questo intervento, Palazzo Chigi spiega: ”fermo restando quanto disposto in relazione alla salvezza delle attività compiute e degli effetti prodottisi nel periodo dal primo gennaio 2021 alla data di entrata in vigore del decreto-legge appena approvato, la sospensione degli stessi versamenti opera senza soluzione di continuità dalla data iniziale della stessa (21 febbraio 2020 per i debitori con residenza/sede operativa/sede legale nei comuni della prima “zona rossa”, 8 marzo 2020 per tutti gli altri) fino alla data del 31 gennaio 2021”.

Cartelle esattoriali: rinvio fino al 31 gennaio anche di altri atti fiscali

Slittano anche al 31 gennaio 2021 le scadenze della sospensione degli obblighi di accantonamento derivanti dai pignoramenti presso terzi fatti dall’agente di riscossione e dagli altri soggetti titolati, i quali hanno uno stipendio, salario e altre indennità che si riferiscono al rapporto di lavoro o impiego.

Palazzo Chigi spiega anche che ”restano comunque acquisiti, per quanto attiene ai versamenti eventualmente eseguiti nello stesso periodo, gli interessi di mora, le sanzioni e le somme aggiuntive già corrisposti. Restano fermi gli accantonamenti effettuati e restano definitivamente acquisite e non sono rimborsate le somme accreditate nel suddetto periodo”.

Infine, si legge nella nota, ”restano prive di qualunque effetto le verifiche relative all’adempimento degli obblighi di versamento derivanti dalla notifica di cartelle di pagamento da parte dei beneficiari di pagamenti delle pubbliche amministrazioni, eseguite sempre nel medesimo periodo, per le quali l’agente della riscossione non abbia già notificato l’ordine di versamento. Pertanto, i soggetti pubblici provvedono ad effettuare il pagamento a favore del beneficiario”.

Cartelle esattoriali rinviate al 31 Gennaio: ecco cosa sta accadendo Tecnoandroid

Cobra Kai, Lucifer, Stranger Things e e Peaky Blinders, ecco le ultime

Mon, 01/18/2021 - 07:20

Cobra Kai, Lucifer, Stranger Things e e Peaky Blinders, ecco le ultime Tecnoandroid

Netflix è senza dubbio la piattaforma di streaming più usata in tutto il pianeta, il sito californiano ha un catalogo che vanta contenuti di ogni gusto e sempre aggiornati, il quale negli anni ha portato una marea di utenti a sottoscrivere un abbonamento, conquistati dalla qualità della piattaforma e dalla quantità di contenuti da visionare.

All’interno del sito abbiamo numerosi best seller, tra cui i famosi Cobra Kai, Lucifer, Stranger Things e e Peaky Blinders, vediamo cosa ci riserva il futuro per queste serie.

Le ultime

Partiamo parlando di Cobra Kai, la serie sicuramente conquisterà tutti coloro che molti anni fa rimasero entusiasti della serie di Film Karate Kid, dal momento che si tratta proprio del diretto sequel riadattato nel format di una serie TV e che rivede nuovamente le avventure dei due rivali John Lawrence e Daniel Larusso, la serie si compone di 3 stagioni, di cui la terza arrivata proprio il 4 Gennaio di quest anno, contenuto godibile e senza pretese estreme, ma comunque degno di essere guardato.

Passiamo ora a Lucifer, la quinta stagione dedicata alle avventure del satana in ferie ha esordito lo scorso 21 Agosto con la prima metà degli episodi prodotti, tranche che ha ovviamente lasciato numerosi interrogativi, i quali troveranno risposta nel 2021 con la seconda metà, la cui data di uscita è ancora incerta a causa dei rallentamenti legati all’emergenza Coronavirus, i produttori hanno dichiarato “Sappiamo che tutti vogliono sapere, ma la verità è che neanche noi sappiamo quando uscirà la seconda parte di Lucifer 5. Non è ancora finito”. La pandemia ha fatto saltare i nostri piani. Ma quando avremo una data di uscita ufficiale, fidatevi di noi, non vedremo l’ora di dirvela! E faremo lo stesso con l’uscita del trailer”.

Passiamo ora a Stranger Things, la serie TV che ha conquistato tutti con i suoi ambienti vintage e retrò che ci ha lasciato con la terza stagione e con un interrogativo su tutti, che fine ha fatto Hopper ? Ebbene alcune risposte arriveranno nel 2021 con la quarta stagione che dovrebbe esordire ad autunno, la risposta principale però ci è già stata data Netflix, la quale ha rilasciato il trailer della serie che mostra cosa è accaduto a Hopper.

Passiamo ora a Peaky Blinders, i soli 6 episodi che compongono la quinta stagione hanno da subito lasciato i fan con la voglia di nuovi contenuti, i quali a detta del regista arriveranno, la sesta stagione è infatti confermata e le riprese sono iniziate nel 2020, il tutto però ha subito forti rallentamenti a causa del covid, cosa che nel tempo ha portato ad un posticipo dell’uscita della sesta season fino al 2022, nulla è certo, solo che per vedere i nuovi episodi ci sarà da attendere molto.

Cobra Kai, Lucifer, Stranger Things e e Peaky Blinders, ecco le ultime Tecnoandroid

Cashback di Natale: ecco il modulo dei reclami. Cosa fare

Mon, 01/18/2021 - 07:15

Cashback di Natale: ecco il modulo dei reclami. Cosa fare Tecnoandroid

L’app IO, la quale è necessaria per partecipare al programma Cashback di Stato, sembra che abbia presentato alcune problematiche a dicembre, nel momento in cui molti utenti hanno dovuto registrare in ritardo i propri sistemi di pagamenti a causa di alcuni malfunzionamenti del software.

Nonostante ci sia stata una vera e propria corsa contro il tempo, molte persone sono comunque riuscite ad effettuare le 10 transazioni richieste per far sì che gli venisse recapitato il rimborso. Purtroppo, però, non tutte sono state contabilizzate. Proprio per questo motivo, dopo varie segnalazioni, l’Adiconsum ha avviato un tavolo con il Governo per mettere a disposizione degli italiani un modulo di reclamo.

 

 

Cashback di Natale: quando presentare reclamo e chi può farlo

L’Adiconsum, ovvero l’Associazione a difesa di consumatori e ambiente promossa dalla Cisl, secondo le ultime notizie, ha raccolto diverse segnalazioni di utenti che si sono lamentati molto a causa del fatto che non si sono visti contabilizzati tutti i pagamenti nella sezione “Portafoglio” dell’app IO.

Proprio per questo motivo, ha deciso di avviare un tavolo di confronto con Consap, Concessionaria dei servizi assicurativi pubblici che ha l’obiettivo di dirimere i reclami per mancati o inesatti accrediti, che a loro volta hanno rimborsi non corretti a danno dei consumatori. Quindi, da febbraio, sarà disponibile per tutti un modulo di reclamo che si potrà compilare ed inviare.

Il Consap ci tiene a precisare, però, che il modulo potrà essere valido solo in caso di di mancato o inesatto accredito dei rimborsi previsti dal programma, e sarà presentabile solo ed esclusivamente tramite l’apposito modulo reperibile sul portale che verrà reso disponibile da Consap appositamente. Consap dovrà fornire un riscontro motivato entro 30 giorni dalla data di ricezione del reclamo. Nel caso in cui venga accolto, dovrà disporre il pagamento.

Infine, Adiconsum ha detto che ci sarà presto un incontro anche con PagoPA, la quale si occupa dell’app IO, sempre per discutere dell’iniziativa Cashback.

Cashback di Natale: ecco il modulo dei reclami. Cosa fare Tecnoandroid

Coronavirus: l’app che prevede la mortalità in ospedale per via del virus

Mon, 01/18/2021 - 07:10

Coronavirus: l’app che prevede la mortalità in ospedale per via del virus Tecnoandroid

In questi mesi le proposte per tenere sotto controllo il coronavirus sono state svariate. Stavolta però al centro vi è una web app realizzata da medici e ricercatori italiani che si basa su una regola di previsione clinica convalidata, la quale è in grado di valutare al momento diversi fattori e riconoscere il rischio di ciascun paziente, migliorando il triage e la gestione dei malati.

 

Coronavirus: cosa è emerso dagli studi

Lo studio, precisamente, è nato da una collaborazione tra Asst Papa Giovanni XXIII di Bergamo, Irccs Policlinico San Matteo di Pavia, Policlinico universitario A. Gemelli di Roma e università di Palermo. I medici italiani hanno arruolato 2.191 pazienti ricoverati con Covid-19 in 3 unità italiane dedicate (1.810 pazienti dalle unità di Bergamo e Pavia; 381 dall’unità di Roma) e sono riusciti a scovare i profili migliori, peggiori, intermedi. L’età media dei pazienti era di 67 anni e il 45% dei pazienti aveva 70 anni o più.

Durante gli studi è risaltato un dettaglio fondamentale che i medici hanno spiegato così: “è una scoperta nuova e si potrebbe sostenere che i pazienti con la malattia più grave sono stati ricoverati subito dopo l’insorgenza dei sintomi, mentre quelli che sono stati ricoverati dopo una più lunga durata dei sintomi erano quelli con malattia più lieve”.

Nel momento del ricovero in ospedale, la febbre era presente nell’85% dei pazienti, la dispnea nel 56% e la tosse nel 44% dei pazienti. Alla fine del follow-up, i dottori avevano visto la morte di 540 pazienti (24,6%), la terapia intensiva di 302 (13,7%) e la dimissione di 1.358 pazienti (62,0%). Solo 258 erano invece ancora ricoverati in ospedale.

Coronavirus: l’app che prevede la mortalità in ospedale per via del virus Tecnoandroid

WhatsApp: nuovo messaggio di ritorno a pagamento e ulteriore arrabbiatura

Mon, 01/18/2021 - 07:05

WhatsApp: nuovo messaggio di ritorno a pagamento e ulteriore arrabbiatura Tecnoandroid

Non sarà di certo questo è il miglior periodo per l’applicazione più famosa del mondo che è WhatsApp, la quale sta subendo varie critiche. In molti in realtà non sanno neanche cosa sta succedendo di preciso, ma si accodano alla lunga fila di persone indignate.

Infatti, secondo quanto riportato, con i nuovi termini e con le nuove condizioni, ciò che accadrà non sarà altro che la concessione da parte del pubblico della condivisione dei dati in favore di Facebook. Tutto ciò prima era ovviamente è facoltativo, mentre adesso risulterà obbligatorio ma solo a partire dal prossimo mese di febbraio. Nel frattempo qualcuno ha notato che su WhatsApp continuano a circolare messaggi molto strani. Uno di questi avrebbe infatti colto nel segno mettendo tutti in stato di agitazione. 

 

WhatsApp: secondo il nuovo messaggio si ritornerà a pagamento a partire dal prossimo mese di febbraio

Sono ormai diversi giorni che su WhatsApp si sta diffondendo un messaggio all’interno delle chat mediante le solite catene di Sant’Antonio. Stando a quanto riportato gli utenti avrebbero ormai in mente, grazie a quanto scritto nel testo, che WhatsApp potrebbe ritornare a pagamento. Ovviamente non c’è nulla di vero in tutto questo visto che WhatsApp non ha alcun pensiero che potrebbe riguardare un ritorno al passato.

Si tratta semplicemente di un messaggio messo in circolo da qualcuno che non aveva di meglio da fare. Magari la strategia potrebbe essere diversa: qualcuno della concorrenza avrebbe diffuso il messaggio in modo da spingere le persone a cambiare bandiera. Ovviamente ne sapremo di più nei prossimi giorni ma per il momento c’è da stare tranquilli.

WhatsApp: nuovo messaggio di ritorno a pagamento e ulteriore arrabbiatura Tecnoandroid

Trony: occasioni da non perdere nel volantino più pazzo del mese

Mon, 01/18/2021 - 07:00

Trony: occasioni da non perdere nel volantino più pazzo del mese Tecnoandroid

Con Trony non si scherza, infatti la sua ultima campagna promozionale, sebbene risulti essere attiva solo ed esclusivamente presso determinati punti vendita, è una delle migliori in circolazione, sia in termini di prezzi, che di qualità dei prodotti effettivamente proposti al pubblico.

Di base l’accesso, come è intuibile da quanto appena scritto, risulta essere possibile solo presso i negozi fisici (non online sul sito ufficiale), dislocati presso Affi, o le regioni Trentino-Alto Adige, Lombardia, Toscana e Piemonte, per prodotti completamente sbrandizzati, ed accoppiati con una garanzia legale della durata complessiva di 24 mesi. La validità del volantino Trony, ad ogni modo, è fissata fino al 27 gennaio, salvo un esaurimento anticipato delle scorte.

Per avere tutti i nuovi codici sconto Amazon direttamente sul vostro smartphone, dovete iscrivervi subito al nostro canale Telegram ufficiale.

 

Trony: promozioni e prezzi bassi per tutti

Alla base della campagna troviamo un insieme di sconti applicati direttamente sui prodotti del marchio Samsung, di conseguenza sarà possibile mettere le mani direttamente sui vari Galaxy S20+, in vendita a 699 euro, passando anche per Galaxy S20 FE, disponibile con una spesa complessiva di 569 euro, oppure anche un Samsung Galaxy S20 Ultra 5G, il cui prezzo scende di poco sotto i 1000 euro.

Per gli utenti che invece sono alla ricerca di un dispositivo estremamente economico, il consiglio è di puntare direttamente verso soluzioni del calibro di Oppo A5 2020, Motorola E6 Play, Xiaomi Redmi Note 9 Pro, Oppo Reno 4Z o anche un LG K42, il cui prezzo non andrà comunque oltre i 300 euro di listino.

Trony: occasioni da non perdere nel volantino più pazzo del mese Tecnoandroid

Iliad colpisce ancora: nuovamente disponibili le 3 offerte migliori

Mon, 01/18/2021 - 06:40

Iliad colpisce ancora: nuovamente disponibili le 3 offerte migliori Tecnoandroid

Iliad detta Legge in Italia ormai da oltre un biennio. Dal suo esordio la soddisfazione dei clienti è aumentata al punto da includere sei milioni di utenti oggi soddisfatti. Si elogia il rapporto qualità/prezzo e la naturale propensione da accogliere i feedback degli utenti. Cresce la rete e con essa l’opportunità di accedere a piani speciali per le promo mobile. Sono nuovamente disponibili le tre offerte top di un gestore che sa farsi valere. Ecco quali sono.

 

Iliad: niente ferma la convenienza, ecco le nuove offerte per sempre

Bene o male le offerte Iliad sono conosciute. Le vediamo in TV negli spot pubblicitari, nella cartellonistica per strada, negli stand dei grandi centri commerciali. Impossibile non accorgersi di questo eccellente operatore. Tra le sue carte vincenti annovera le seguenti tariffe ancora valide ad inizio 2021.

 

Iliad VOCE

  • Minuti Illimitati di chiamate verso tutti i numeri nazionali fissi e mobili
  • SMS illimitati verso tutti
  • 40MB di traffico dati sotto rete 4G con Hotspot incluso
  • COSTO: 4.99€ al mese
  • DOVE ATTIVARLA: ONLINE o NEGOZIO
  • COSTO di attivazione + SIM: 9.99€

GIGA 50

  • Minuti Illimitati di chiamate verso tutti i numeri nazionali fissi e mobili
  • SMS illimitati verso tutti
  • 50GB di traffico dati sotto rete 4G con Hotspot incluso
  • COSTO: 7.99€ al mese
  • DOVE ATTIVARLA: ONLINE o NEGOZIO
  • COSTO di attivazione + SIM: 9.99€

GIGA 40

Minuti Illimitati di chiamate verso tutti i numeri nazionali fissi e mobili

  • SMS illimitati verso tutti
  • 40GB di traffico dati sotto rete 4G con Hotspot incluso
  • COSTO: 6.99€ al mese
  • DOVE ATTIVARLA: ONLINE o NEGOZIO
  • COSTO di attivazione + SIM: 9.99€

Iliad colpisce ancora: nuovamente disponibili le 3 offerte migliori Tecnoandroid

Casa di Carta: un attore del cast sembra confermare la sesta stagione

Mon, 01/18/2021 - 06:35

Casa di Carta: un attore del cast sembra confermare la sesta stagione Tecnoandroid

Un po’ di amare in bocca l’aveva lasciato ai fan la notizia che la quinta sarebbe stata il finale di stagione per La Casa di Carta. Dopo quattro stagioni al fulmicotone che avevano lasciato incollati allo schermo di Netflix milioni di persone in tutto il mondo, la notizia che potesse finire con un “5” ha destato non poche delusioni. Ma niente paura, un attore del cast sembra aver confermato una possibile sesta stagione.

 

La Casa di Carta 6 potrebbe uscire e ribaltare il finale di stagione

Naturalmente dopo una notizia del genere tutti vorrebbero saperne di più in merito a una possibile stagione 6 de La Casa di Carta. Ad oggi però, della serie di Álex Pina, ufficialmente si ha solo notizia della stagione 5 che dovrebbe uscire su Netflix a breve.

Nonostante ciò sono le parole di Mario de La Rosa, il poliziotto Suárez, a dare nuova speranza ad una possibile sesta stagione. Infatti durante una diretta Instagram ha parlato anche del futuro della tanto amata serie tv. “Tutti mi parlano della fine de La casa di carta. Io non lo so, so che [la quinta stagione] è la fine del colpo. Questo è quello che hanno detto in maniera ufficiale a noi attori. “Il colpo giunge al termine”, però non so se poi la storia continuerà”. Sono queste le sue parole che lasciano tutti con il fiato sospeso.

Certo è che la stagione pronta ad uscire pare essere davvero una bomba. “La storia vi piacerà moltissimo” ha dichiarato ai suoi follower Mario de La Rosa. La Casa di Carta continua a riscontrare successo e la quarta serie è stata già vista da 65 milioni di abbonati Netflix.

La Casa di Carta ha quindi meritato il sesto posto delle serie tv più viste nel mondo fino ad oggi. Chissà se Netflix è davvero pronta a mettere fine ad uno dei prodotti che gli ha reso di più in tutti questi anni. Gli appassionati no di certo. Nella speranza che possa esserci un numero 6, ecco tutte le novità e la possibile data di uscita de La Casa di Carta 5.

Casa di Carta: un attore del cast sembra confermare la sesta stagione Tecnoandroid

Luce e Gas: tutti i trucchi per risparmiare sulla bolletta

Mon, 01/18/2021 - 06:30

Luce e Gas: tutti i trucchi per risparmiare sulla bolletta Tecnoandroid

Nonostante il 2020 sia in parte “superato”, questo ha lasciato le sue tracce anche nei primi mesi del 2021. Difatti il nuovo anno ha visto protagoniste delle bollette super costose di luce e gas: i motivi sono ovvi ed hanno perlopiù a che fare con la quarantena causata dal coronavirus. Le utenze domestiche in quel periodo hanno avuto senza dubbio la meglio. Inutile negarlo, ognuno di noi ha passato ore ed ore su Netflix, senza badare troppo alle luci accese, oppure cucinando i propri piatti preferiti. Tutto questo però ha ovviamente un costo, ed è stato possibile vederlo sulle bollette.

 

Gas e Luce: risparmiare sulla bolletta è possibile

Stando al rapporto dell’ARERA (l’autorità che monitora l’andamento energetico in Italia) per avere qualche possibilità di risparmiare sulle utenze, la tecnica più infallibile consisteva nel modificare il proprio piano durante il secondo trimestre 2020, attimo in cui i costi sono precipitati a causa del lockdown generalizzato e i costi della fornitura dei due servizi sono calati notevolmente.

Fortunatamente però si può sempre rimediare, perché per poter risparmiare dobbiamo essere noi i primi a volerlo. A tal proposito noi vi consigliamo alcuni metodi per alleggerire le spese.

Frigorifero: per risparmiare energia, oltre che aprirlo solo nella necessità, è bene staccarlo di una decina di centimetri dal muro;

Lavastoviglie: nel caso di elettrodomestico privo di ‘risparmio energetico’, è consigliato bloccarne il ciclo prima che asciughi i piatti;

Pentole: usare sempre il coperchio può portare solo che buone notizie;

Forno: quello a microonde è nettamente migliore (per quanto riguarda il risparmio) qualora voleste scongelare i cibi usciti dal freezer;

Luci: è meglio una luce a led anziché le classiche lampadine.

Luce e Gas: tutti i trucchi per risparmiare sulla bolletta Tecnoandroid

Telegram: oltre 100 milioni in pochi giorni, perché è migliore di WhatsApp

Mon, 01/18/2021 - 06:15

Telegram: oltre 100 milioni in pochi giorni, perché è migliore di WhatsApp Tecnoandroid

Capita più volte di pensare alle applicazioni che si possiedono sul proprio smartphone valutando se possa esserci qualcosa di meglio. WhatsApp ad esempio è l’applicazione più scaricata al mondo e la più presente sugli smartphone in generale, anche se Telegram starebbe guadagnando tanto terreno. I numeri restano ancora a distanze siderali, ma la nuova piattaforma colorata di blu che ormai da diversi anni opera stabilmente anche in Italia avrebbe acquisito 25 milioni di utenti in sole 72 ore. 

Il tutto è accaduto in seguito all’aggiornamento delle condizioni e dei termini sulla privacy modificati da WhatsApp.Gli utenti più esperti che però utilizzano già Telegram da tempo, sono testimone di quanto la nota app sia meno incline alle truffe è molto più fornita di funzioni interessanti. 

 

Telegram: ecco perché l’applicazione risulta migliore di WhatsApp

La descrizione di Telegram sul Play Store risulta davvero perfetta per rendere l’idea di quanto l’app in questione sia una buona soluzione:

“Per quelli a cui interessa la massima privacy, Telegram offre le Chat Segrete. I messaggi delle Chat Segrete possono essere programmati e autodistruggersi automaticamente da entrambi i dispositivi dei partecipanti. In questo modo ogni tipo di contenuto che invii potrà scomparire — messaggi, foto, video e anche file. Le Chat Segrete usano la crittografia end-to-end per assicurarsi che un messaggio venga letto solo dal suo destinatario.”. Ecco poi altre caratteristiche:

  • 100% GRATIS E SENZA PUBBLICITÀ: Telegram è gratis e sarà sempre gratis.
  • DIVERTENTE: Telegram ha potenti strumenti di modifica foto e video e una piattaforma aperta per sticker/GIF in modo da provvedere a tutti i tuoi bisogni di espressività.
  • POTENTE: Puoi creare chat di gruppo fino a 200.000 persone, condividere grandi video, documenti di qualsiasi tipo (.DOCX, .MP3, .ZIP, etc.), e addirittura impostare dei bot per dei compiti specifici.
  • SICURO: La nostra missione è diventata combinare la migliore sicurezza con la semplicità d’uso. Ogni cosa su Telegram, incluse le chat, i gruppi, i media, etc. è crittografata usando una combinazione di crittografia simmetrica AES a 256-bit, crittografia RSA a 2048-bit e scambio di chiavi sicuro Diffie-Hellman.
  • SINCRONIZZATO: Puoi accedere ai tuoi messaggi da tutti i tuoi dispositivi in una volta sola. Inizia a scrivere sul tuo telefono e finisci il messaggio sul tuo tablet o il tuo laptop. Non perdere più i tuoi dati.

Telegram: oltre 100 milioni in pochi giorni, perché è migliore di WhatsApp Tecnoandroid

Netflix: novità su The Witcher, Sex Education e Emily in Paris

Mon, 01/18/2021 - 06:10

Netflix: novità su The Witcher, Sex Education e Emily in Paris Tecnoandroid

La pandemia ha creato non pochi disagi, causando ritardi nelle produzioni ed altri problemi di vario tipo. Molte serie TV Netflix, infatti, hanno dovuto rimandare la data di lancio dei nuovi episodi a causa di ritardi nella produzione. Un esempio? The Witcher.

La seconda stagione di una delle serie TV più popolari ed attese ha avuto non pochi problemi. Nel suo caso, infatti, le riprese sono state interrotte più volte: la prima volta, a causa di casi COVID-19 sul set; la seconda, per un infortunio di Henry Cavill. Il Witcher ha però fatto sapere che la produzione della seconda stagione è continuata senza di lui, in attesa che la ferita che ha subito sul set guarisse completamente. Il ritorno sul set non sembra però essere così lontano. Henry Cavill, infatti, avrebbe ripreso ad allenarsi per tornare più forte di prima.

Sex Education

Nel caso di Sex Education, sappiamo che la produzione della terza stagione ha subito un bel ritardo ed è cominciata nel mese di settembre. Nei nuovi episodi faranno il loro ritorno molti voli familiari, tra cui quello di Asa Butterfield (Otis), Gillian Anderson (Jean), Ncuti Gatwa (Eric), Emma Mackey, (Maeve), Aimee Lou Wood (Aimee), Connor Swindells (Adam), Kedar Williams-Stirling (Jackson), Patricia Allison (Ola), Tanya Reynolds (Lily) e Alistair Petrie (padre di Adam ed ex preside).

Emily in Paris

Stando alle voci attuali, la produzione della seconda stagione di Emily in Paris procede a gonfie vele. Darren Star ha confermato che tutti i membri del cast torneranno per i prossimi episodi: Lily Collins riprenderà il suo ruolo di protagonista, nei panni di una Emily, che “sarà più parte del mondo in cui vive“.

Netflix: novità su The Witcher, Sex Education e Emily in Paris Tecnoandroid

Cellulari degli anni Novanta, questi modelli valgono molti soldi

Mon, 01/18/2021 - 06:05

Cellulari degli anni Novanta, questi modelli valgono molti soldi Tecnoandroid

Hai presente il sito VintageMobile? Se è la prima volta che ne senti parlare, sappi che si tratta di un portale online che si occupa della rivendita di vecchi cellulari. Consultando le sue pagine, potrai capire quanto, un determinato cellulare del passato, viene attualmente valutato e di conseguenza a che prezzo potrà essere venduto. Alcune cifre sono davvero esorbitanti, quanto più è raro e tenuto bene un particolare cellulare, tanto più cresce il suo valore. Ed i collezionisti sarebbero disposti ad acquistarlo anche pagando quelle cifre così alte.

Cellulari degli anni Novanta e Ottanta, questi modelli valgono molti soldi

In questo articolo, abbiamo raccolto alcuni dei modelli più desiderati e pagati dai collezionisti. Se sei in possesso di uno dei cellulari che mostreremo a breve, faresti bene a rispolverarlo perché potresti ricavarci un bel po’ di soldi.

  • Motorola DynaTAC 8000x del 1984, del quale furono venduti solo trecentomila esemplari in tutto il mondo. Oggi, un Motorola DynaTAC 8000x funzionante viene valutato circa 1.000 euro.
  • Un po’ più recente, è l’iPhone 2G. Il suo valore oscilla tra i 300 ed i 1.000 euro, ma ciò varia anche in base alle condizioni del dispositivo.
  • Un Ericsson T10 funzionante e in buone condizioni estetiche può arrivare a valere 2.000 euro.
  • Nokia 9000 (1996), il primo modello della serie Communicator con il suo design iconico dotato di tastiera QWERTY. Può essere valutato fino a 500 euro.
  • Motorola StarTAC è stato il primo cellulare a conchiglia, un form factor che le aziende stanno cercando di riportare in auge in questi ultimi mesi. Può essere valutato fino a 500 euro.
  • Nokia 3310, il cellulare indistruttibile. E’ stato uno dei cellulari più venduti al mondo. Può essere valutato fino a 130 euro.

Cellulari degli anni Novanta, questi modelli valgono molti soldi Tecnoandroid

WindTre Student e Young: le migliori tariffe per i clienti più giovani

Mon, 01/18/2021 - 06:01

WindTre Student e Young: le migliori tariffe per i clienti più giovani Tecnoandroid

Le tariffe WindTre Student e WindTre Young sono al momento tra le migliori opzioni proposte ai clienti più giovani. Il gestore, infatti, ne rivolge l’attivazione rispettivamente agli utenti aventi età massima 20 anni e agli utenti aventi età massima 30 anni, i quali a prescindere dall’offerta attivata hanno la possibilità di usufruire mensilmente dei seguenti contenuti:

  • Minuti illimitati verso tutti i numeri
  • SMS illimitati verso tutti i numeri
  • 80 GB di traffico dati alla massima velocità disponibile
WindTre Student e Young con Easy Pay: costo e attivazione delle due tariffe!

 

I nuovi clienti under 20 e under 30 possono attivare le tariffe WindTre Student e WindTre Young in versione Easy Pay. Quindi, ogni mese dovranno andare incontro alle spese previste tramite una delle modalità di pagamento indicate dal gestore, cioè: carta di credito, conto corrente o carta conto.

Come già visto i contenuti proposti dalle due offerte sono identici ma cambiano i costi di attivazione e rinnovo da sostenere.

I clienti under 20 che procedono con l’attivazione dell’offerta WindTre Student con Easy Pay, infatti, dovranno sostenere una spesa mensile di soli 9,99 euro. I clienti under 30 che richiedono la tariffa WindTre Young con Easy Pay, invece, dovranno andare incontro a un costo di rinnovo di 11,99 euro al mese. 

Le due tariffe WindTre possono essere attivate attraverso il sito ufficiale del gestore, che permette di effettuare esclusivamente il preordine o di completare l’acquisto online; oppure, tramite uno dei punti vendita del gestore. I clienti possono scegliere la modalità che ritengono più adeguata e procedere così con l’acquisto di una nuova SIM, il cui costo ammonta a soli 10,00 euro.

WindTre Student e Young: le migliori tariffe per i clienti più giovani Tecnoandroid

Ho Mobile: quest’anno l’operatore MVNO ha deciso di stupirci in ogni modo

Sun, 01/17/2021 - 21:00

Ho Mobile: quest’anno l’operatore MVNO ha deciso di stupirci in ogni modo Tecnoandroid

Non è stato un periodo semplice quello di ho. mobile, il quale si è visto protagonista di un attacco hacker irriparabile. Ciononostante il gestore ha avuto la forza di ripartire con delle nuove promozioni che lasceranno sconvolti i clienti, ma anche i malfattori. Ecco a voi la lista delle migliori tariffe dell’anno.

 

ho. Mobile: il gestore non ci fa mancare nulla

Innanzitutto sappiate che le promo che vi stiamo per elencare sono tutte dotate di minuti e sms illimitati, indipendentemente dal prezzo e dalla loro variazione. Ma quali sono le più convenienti? Iniziamo dalla promo a soli 9,99 euro, proposta a tutti i nuovi numeri e ai clienti Iliad, Fastweb, Coop Voce, Poste Mobile e altri operatori virtuali. Cosa offre? Ben 100 giga al mese. Nel caso in cui però questi risultassero eccessivi, vi è la tariffa a 5,99 euro al mese avente 70 giga in totale.

In alternativa vi è anche quella rivolta ai clienti Kena Mobile, Daily Telecom, Digitare Mobil e ai nuovi numeri, al costo mensile di 8,99 euro.

Per i clienti Tim, Vodafone, WindTre e Very Mobile, invece vi è la tariffa a 12,99 euro al mese, grazie alla quale saranno offerti 50 giga di internet. (nulla di particolarmente interessante).

Ciò che non vi abbiamo ancora detto però è che tra le ultime novità vi è la prova per 30 giorni “Soddisfatti o rimborsati“. Ma non finisce qui, perché ho. Mobile per la connessione di casa offre anche due soluzioni “Solo dati” a costi super convenienti. Con 12,99 euro si avrà accesso a 100 giga per navigare con velocità 4G fino a 30 Mbps. In alternativa, con 19,99 euro al mese verranno offerti 200 giga ad una velocità 4G che raggiunge i 60 Mbps.

 

Ho Mobile: quest’anno l’operatore MVNO ha deciso di stupirci in ogni modo Tecnoandroid

Pages