Feed aggregator

Condividi su:

Condividi su:



MANUALINUX


Phishing: la morte della Regina ha “ispirato” gli hacker, fate attenzione

Tecnoandroid - Sun, 10/02/2022 - 16:00

Phishing: la morte della Regina ha “ispirato” gli hacker, fate attenzione Tecnoandroid

Un evento come la morte della Regina Elisabetta II non poteva di certo passare inosservato. Oltre ad essere un evento storico particolarmente importante, anche mediaticamente ha avuto la sua enorme risonanza.

Difatti, tantissime persone sui social si sono letteralmente fiondate sui social e sul web per commentare l’accaduto e per carpire quante più informazioni e curiosità sulla sua vita vissuta e sulla Royal Family in generale.

Tuttavia, questo è diventato anche terreno fertile per gli hacker informatici, i quali hanno sfruttato questa enorme occasione per lanciare una nuova campagna di Phishing.

 

 

La morte della Regina sfruttata per un’enorme campagna di Phishing

Gli hacker stavano iniziando a programmare i loro attacchi sin dalle prime notizie di morte della Regina. I primi a segnalare ciò sono stati i ricercatori di Proofpoint, un’azienda particolarmente importante nel mondo della cybersecurity.

La truffa aveva come obiettivo quella di rubare le credenziali d’accesso di Microsoft a milioni di utenti, accaparrandosi una marea di preziose informazioni secondarie. Ma come veniva attuata questa truffa?

Il tutto è stato mezzo in atto tramite una mail inviata da un Team di Microsoft non precisato. La suddetta invitava gli utenti Microsoft ad inviare un messaggio di condoglianze destinato alla famiglia reale in occasione dei funerali.

Per rendere la cosa ancora più invitante, questo fantomatico team prometteva di inserire il messaggio di cordoglio per la Regina in una speciale bacheca virtuale, insieme a tutti i messaggi inviati dai personaggi famosi.

Cosa si deve fare per inviare questo messaggio speciale? Inserire le proprie credenziali d’accesso. Ovviamente, queste ci vengono rubate dopo pochissimi secondi.

Come difendersi dalle truffe online

Quasi tutte le truffe online si fondano sul tecnica del Phishing. Proprio come avvenuto in questo caso, l’inganno avviene tramite messaggi o mail del tutto falsi dove nel contenuto l’utente viene invitato a inserire le proprie credenziali in un sito fake inventato ad hoc.

Ovviamente, come detto prima, questo porta solo ad un veloce furto dei propri dati. Per difendersi in maniera efficace, dobbiamo assolutamente evitare di cliccare su link come questi e, in primo luogo, non dobbiamo mai fornire i dati personali a nessuno. Se ciò deve accadere, dobbiamo accertarci in tutti i modi che il mittente sia affidabile.

Phishing: la morte della Regina ha “ispirato” gli hacker, fate attenzione Tecnoandroid

Twitter sta per introdurre delle funzioni simili a TikTok

Tecnoandroid - Sun, 10/02/2022 - 15:30

Twitter sta per introdurre delle funzioni simili a TikTok Tecnoandroid

Si parla da tempo della volontà di Twitter di introdurre un nuovo pulsante Modifica pulsante Modific per consentire agli utenti di editare i loro tweet, ma ora sembra che la funzionalità possa essere rilasciata al pubblico molto presto.

A quanto pare l’azienda sta facendo dei test e proprio di recente ha pubblicato il suo primo tweet modificato. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Twitter inserirà presto delle funzioni simili a TikTok

Secondo gli ultimi rumor ci sarà un limite di tempo per intervenire su un tweet prima che diventi non modificabile, si dice infatti che la revisione potrà essere effettuata entro 30 minuti. È anche importante notare che l’opzione di modifica sarà inizialmente disponibile per gli abbonati Twitter Blue, il servizio a pagamento. Difficile al momento dire se prima o poi sarà disponibile per i normali utenti Twitter in futuro, ma con buona probabilità ne sapremo di più non appena il servizio sarà attivo.

Ma non è tutto, infatti, la società sta rendendo disponibili nuove funzioni TikTok-style per gli utenti iOS er Android. È noto che Twitter sui contenuti video debba recuperare terreno rispetto agli altri servizi social, ma a quanto pare qualcosa si sta muovendo nella giusta direzione. Con una mossa intesa a colmare il divario tra le funzionalità del suo servizio e quelle della concorrenza, Twitter ha annunciato che sta lanciando un nuovo aggiornamento che cambierà il modo in cui i suoi utenti usufruiscono dei contenuti video.

Viene introdotto il nuovo carosello video, identificabile nella scheda Esplora, grazie al quale gli utenti Twitter troveranno i video suggeriti in base alle tendenze e ai contenuti che più apprezzano. Questa funzione è molto simile al funzionamento di TikTok, una carrellata di video!. Twitter sta ancora affinando la funzione ed è molto probabile che quando sarà introdotta a livello globale possa essere ancora più completa, o dotata di altre caratteristiche. Non ci resta che attendere ulteriori informazioni in proposito.

Twitter sta per introdurre delle funzioni simili a TikTok Tecnoandroid

WhatsApp Beta: benvenuti sondaggi in App

Tecnoandroid - Sun, 10/02/2022 - 14:30

WhatsApp Beta: benvenuti sondaggi in App Tecnoandroid

Nelle scorse ore, il team di WhatsApp ha dato il via al rilascio di un nuovo aggiornamento per la versione Beta dell’applicazione attraverso il Google Play Beta Program.

Sappiate che neppure questa volta rimarrete delusi: la nuova funzione dei sondaggi in app, già oggetto di precedenti anticipazioni, ha iniziato a fare la propria comparsa per pochi fortunati beta tester.

 

WhatsApp Beta: benvenuti sondaggi in App!

Il team di sviluppo di WhatsApp ha appena dato il via al roll out di una nuova funzione che renderà l’esperienza di utilizzo dei gruppi decisamente più interattiva e interessante: a partire dal nuovo aggiornamento della Beta per Android alla versione 2.22.21.16, un numero ristretto di fortunati beta tester ha ricevuto la possibilità di creare dei sondaggi nei gruppi.

Purtroppo, allo stato attuale il numero di utenti coinvolti in questa prima fase di rilascio è ancora molto limitato, dunque neppure l’installazione della versione beta più recente costituisce una garanzia. Andando a creare un nuovo sondaggio in un gruppo, l’utente può aggiungere fino ad un massimo di 12 opzioni e riordinarle nella maniera che ritenga più opportuna. Una volta ultimata la creazione del sondaggio e avvenuta la condivisione dello stesso nel gruppo, i membri dello stesso possono esprimere anche più di un’opzione di voto. 

Ogni volta che viene aggiunto un nuovo voto, il sondaggio viene aggiornato automaticamente per riflettere il nuovo risultato parziale. La voce View votes nella parte bassa del sondaggio permette di conoscere informazioni più dettagliate in merito ai voti espressi. Non ci resta che attendere per scoprire quando arriveranno anche nella versione stabile dell’applicazione.

WhatsApp Beta: benvenuti sondaggi in App Tecnoandroid

Amazon è folle: al 90% solo per oggi le offerte che distruggono Unieuro

Tecnoandroid - Sun, 10/02/2022 - 14:00

Amazon è folle: al 90% solo per oggi le offerte che distruggono Unieuro Tecnoandroid

Le super offerte di Amazon di oggi non toccano solo la tecnologia ma anche altri ambiti. Non bisogna infatti pensare che Amazon sia un sito dedicato solo all’elettronica, visto che si può acquistare qualsiasi articolo in qualsiasi ambito.

Per avere a disposizione le migliori offerte di Amazon ogni giorno con tutti i codici sconto gratis e in esclusiva, ecco il nostro canale Telegram. Ci sono già oltre 55.000 utenti attivi, clicca qui per l’accesso immediato.

Amazon distrugge la concorrenza con questi prezzi: la lista vi riconduce all’acquisto diretto sul sito ufficiale

In basso la lista sembra abbastanza chiara: ci sono articoli a prezzi davvero eccezionali che probabilmente da un momento all’altro potreste non ritrovare. L’obiettivo di Amazon consente a tutti di avere a disposizione qualità e soprattutto convenienza, per cui potete procedere subito a dare un’occhiata agli oggetti in questione cliccando sui link diretti.

  • Test Rapido Antigenico Antigene COVID-19 Scatola 25 Pezzi Sars-Cov-2 nCov CLUNGENE Clongene Lungene Tampone Rino Faringeo Nasale Uso Autodiagnostico Self Home Test Auto Diagnosi Coronavirus, PREZZO: 25,80€, LINK
  • Sanitas SBM 21 Misuratore di Pressione Sanguigna da Braccio, per circonferenze braccio di 22-36 cm, Batterie incluse, PREZZO: 19,99€, LINK
  • Braun Regolabarba 5 Tagliacapelli Uomo, Rasoio e 2 Accessori inclusi, 39 Impostazioni di Lunghezza, Ideale per Viso e Barba, Idea Regalo, BT5342 Nero e Grigio Metallizzato, PREZZO: 34,99€, LINK
  • Acer Aspire 3 A315-58-36BT PC Portatile, Notebook con Processore Intel Core i3-1115G4, RAM 8 GB DDR4, 256 GB PCIe NVMe SSD, Display 15.6″ FHD LED, Intel UHD, Windows 11 Home in S mode, Silver, PREZZO: 349,00€, LINK
  • Echo Show 5 (2ª generazione, modello 2021) | Schermo intelligente con Alexa e telecamera da 2 MP | Blu notte, PREZZO: 34,99€, LINK
  • Philips QP2520/30 OneBlade Rade, Regola e Rifinisce, 3 Pettini Regolabarba + 1 Lama di Ricambio, PREZZO: 29,99€, LINK
  • WD 5TB Elements Portable, Hard Disk Esterno Portatile, USB 3.0, PREZZO: 108,80€, LINK
  • Fairy Platinum Detersivo Pastiglie Lavastoviglie Plus, Brillantante, 176 Capsule Lavastoviglie, Limone, Tecnologia Anti-Opaco Con Azione Brillantante, Contro Il Grasso E Le Incrostazioni Ostinate, PREZZO: 29,99€, LINK

     

Amazon è folle: al 90% solo per oggi le offerte che distruggono Unieuro Tecnoandroid

Motorola Moto G72: ecco le specifiche tecniche

Tecnoandroid - Sun, 10/02/2022 - 13:30

Motorola Moto G72: ecco le specifiche tecniche Tecnoandroid

Il colosso Motorola quest’anno non ha di certo lanciato pochi prodotti, tra cui sicuramente l’ultimo Edge 30 Ultra, dotato di un sensore fotografico posteriore da 200 MP.

Oggi vogliamo parlare invece del nuovo Moto G72, un device di fascia media che debutterà la prossima settimana. Scopriamo insieme le specifiche tecniche.

 

Motorola Moto G72: ecco le specifiche tecniche complete

Il nuovo Moto G72, inoltre, verrà equipaggiato con un sensore per il riconoscimento delle impronte digitali inserito nel display. Una soluzione per certi versi inedita per Motorola, che nella sua fascia media ha spesso implementato questo sensore direttamente nel tasto laterale di accensione. Per quanto riguarda il lancio, invece, lo smartphone dovrebbe debuttare in India domani 3 ottobre.

Monterà un processore MediaTek Helio G99 octa-core con 6/8 GB di memoria RAM e 128 GB di memoria interna. I sensori posteriori saranno da 108 megapixel il principale, 8 megapixel il grandangolare e 2 megapixel il sensore Macro. Sul lato anteriore troveremo invece un sensore da 16 megapixel.

Sarà equipaggiato con una batteria da 5.00 mAh con ricarica a 30 W e sistema operativo Android 12. Sempre Motorola, recentemente, ha presentato un dispositivo davvero particolare, ovvero il Motorola Edge 30 Neo. Si tratta di un medio gamma con specifiche da “top di gamma” e soprattutto presenta una particolarità: è il primo dispositivo curato insieme a Pantone, il riferimento mondiale per brand e designer che detta le tendenze nella scelta dei colori.

Motorola Moto G72: ecco le specifiche tecniche Tecnoandroid

BMW i5: emergono nuove foto spia del nuovo veicolo

Tecnoandroid - Sun, 10/02/2022 - 13:00

BMW i5: emergono nuove foto spia del nuovo veicolo Tecnoandroid

Il noto marchio automobilistico BMW è al lavoro su alcuni nuovi veicoli. Tra questi, ci sarà un nuovo veicolo elettrico, ovvero il prossimo BMW i5. Nel corso delle ultime ore sono emerse in rete alcune foto spia che ci hanno rivelato diversi dettagli. Scopriamo qui di seguito di cosa si tratta.

 

 

BMW al lavoro sulla prossima BMW i5: ecco alcune foto spia

Nel corso di queste ultime ore sono state pubblicate in rete diverse foto spia di uno dei prossimi veicoli elettrici a marchio BMW. Nelle prime foto, in particolare, è infatti possibile osservare su strada la prossima BMW i5 nella sua versione 40 coperta da un telo e questo purtroppo non lascia intravedere molti dettagli. Quest’ultimo dovrebbe servire a mascherare in qualche modo le forme definitive della nuova vettura.

Oltre a queste, sono state pubblicate in rete anche altre immagini ritraenti però la versione BMW i5 60, ovvero la versione di fascia più alta top di gamma con le performance dunque più elevate. Osservando queste ultime, possiamo osservare la vettura coperta con dei camuffamenti differenti ma che lasciano comunque intravedere alcuni dettagli come i gruppi ottici.

Per il momento, comunque, non ci sono molte altre informazioni tecniche, soprattutto per quanto riguarda le motorizzazioni prescelte. Secondo alcune indiscrezioni, però, è molto probabile che BMW i5 40 monterà un singolo motore elettrico da 340 CV e una batteria da 83,9 kwh, proprio come sulla BMW i4 eDrive 40. Per quanto riguarda la BMW i5 60, invece, i rumors parlando della presenza dello stesso motore presente su BMW iX 60.

BMW i5: emergono nuove foto spia del nuovo veicolo Tecnoandroid

Spusu ha prorogato per tutto il mese di ottobre alcune sue offerte

Tecnoandroid - Sun, 10/02/2022 - 12:30

Spusu ha prorogato per tutto il mese di ottobre alcune sue offerte Tecnoandroid

L’operatore virtuale Spusu ha prorogato la propria offerta denominata Spusu 50 per tutto il mese di ottobre 2022.

Oltre a questa offerta, si segnala che continuano a essere disponibili anche Spusu 100, Spusu 10 e Spusu 1, le altre proposte commerciali dell’operatore valide fino a nuova comunicazione. Ricordiamoci insieme cosa propongono.

 

Spusu proroga alcune sue offerte per tutto il mese di ottobre 2022

L’offerta Spusu 50 comprende 2000 minuti verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali, 500 SMS verso tutti i numeri nazionali e 50 Giga di traffico internet mobile, il tutto al prezzo di 5,98 euro al mese. I minuti inclusi con l’offerta sono validi anche per chiamare numeri fissi e mobili del Regno Unito e nei Paesi dell’Unione Europea.

L’operatore vi ricordo che prevede il cosiddetto meccanismo di Riserva Dati, valido per accumulare Giga aggiuntivi da utilizzare in Italia a partire dal mese successivo, in particolare quando il traffico dati previsto di base viene del tutto consumato. Come sempre, i nuovi clienti possono attivare Spusu 50 direttamente online nel sito ufficiale dell’operatore, con o senza portabilità del numero telefonico. Il costo di attivazione è gratuito, mentre il prezzo della nuova SIM ricaricabile è ancora pari a 9,90 euro, con spedizione a domicilio inclusa.

Inoltre, in fase di attivazione bisogna selezionare anche il metodo di pagamento, a scelta tra il rinnovo automatico, su carta di credito, conto corrente o PayPal, e le ricariche manuali. In ogni caso, attraverso l’area clienti My Spusu, il cliente può cambiare modalità di pagamento anche successivamente. Per scoprire tutte le altre offerte visitate il sito ufficiale dell’operatore.

Spusu ha prorogato per tutto il mese di ottobre alcune sue offerte Tecnoandroid

Galaxy S23 Ultra potrebbe arrivare con una fotocamera da 200 MP

Androidiani - Sun, 10/02/2022 - 12:24
All’inizio di questa settimana abbiamo dato una prima occhiata al Samsung Galaxy S23 Ultra grazie ai rendering trapelati, con anche molte perdite relative alle specifiche del telefono. Una delle tante è che il modello Ultra avrà una fotocamera da 200 MP. (...)Continua a leggere Galaxy S23 Ultra potrebbe arrivare con una fotocamera da 200 MP su […]

PosteMobile: prorogata l’offerta Casa Web a 19.90 euro al mese

Tecnoandroid - Sun, 10/02/2022 - 12:00

PosteMobile: prorogata l’offerta Casa Web a 19.90 euro al mese Tecnoandroid

L’operatore virtuale PosteMobile ha recentemente prorogato la propria offerta denominata Casa Web fino al prossimo fino al 23 Ottobre 2022, salvo ulteriori cambiamenti.

Vi ricordo che l’offerta in questione è molto conveniente e costa solamente 19.90 euro al mese. Ricordiamoci insieme cosa propone.

 

PosteMobile proroga la Casa Web fino al 23 ottobre 2022

L’offerta in questione comprende connessione internet illimitata con modem Wi-Fi incluso. Per tutti i nuovi clienti, l’attivazione rimane adesso possibile per qualche altra settimana, sempre al costo di 19,90 euro al mese. Con questa offerta solo dati, denominata come detto PosteMobile Casa Web, l’operatore propone un servizio internet erogato tramite rete radiomobile, in particolare con un’apposita SIM dati inserita all’interno del modem Wi-Fi, ma non abilitata né al traffico voce né all’invio di SMS.

Come già accennato, il costo dell’offerta risulta pari a 19,90 euro al mese, in promozione invece che a 26,90 euro mensili. Il canone mensile viene fatturato a intervalli bimestrali a mezzo conto telefonico, con addebito su conto corrente o su bollettino postale. Come in precedenza, per sottoscrivere PosteMobile Casa Web, i nuovi clienti devono utilizzare il sito ufficiale di PosteMobile, scegliendo se acquistare online o con ricontatto telefonico.

Ad ogni modo, il cliente può verificare lo stato della spedizione tramite il sito ufficiale del corriere SDA, inserendo il numero della lettera di vettura comunicato via SMS. Per scoprire tutte le offerte attualmente disponibili visitate il sito ufficiale dell’operatore.

PosteMobile: prorogata l’offerta Casa Web a 19.90 euro al mese Tecnoandroid

Ubisoft annuncia il trasferimento dell’acquisto di giochi da Google Stadia al PC

Androidiani - Sun, 10/02/2022 - 11:45
Pochi giorni fa, Google ha sorpreso molte persone con l’annuncio della chiusura di Stadia, il suo servizio di streaming di giochi su cloud. Nonostante la brutta notizia, oggi c’è un piccolo lato positivo, poiché Ubisoft si è intensificata per supportare il trasferimento dei giochi Ubisoft acquistati su Stadia, in modo che possano essere giocati su […]

Lidl perde contro Lindt: i coniglietti di cioccolata sono diventati un marchio registrato

Tecnoandroid - Sun, 10/02/2022 - 11:30

Lidl perde contro Lindt: i coniglietti di cioccolata sono diventati un marchio registrato Tecnoandroid

Il coniglietto di cioccolato avvolto in carta stagnola realizzato da Lindt & Sprüngli sta celebrando una vittoria legale, dopo che la più alta corte svizzera ha stabilito che merita protezione dai prodotti imitativi, incluso quelli prodotti da Lidl.

Il tribunale federale di Losanna ha ordinato al discount tedesco di interrompere la vendita della sua versione a forma di coniglio e di distruggere tutte le scorte rimanenti.

Il coniglietto di cioccolato di Lindt, avvolto in un foglio color oro, sfoggia un nastro rosso e un campanellino e sta seduto in posizione accovacciata. E’ venduto in varie dimensioni ed è uno dei prodotti più acquistati del marchio svizzero, in particolare nel periodo di Pasqua.

La sentenza del tribunale federale ha ribaltato quella emessa lo scorso anno da un tribunale commerciale svizzero, che si è pronunciata contro Lindt.

Il produttore di cioccolato ha presentato sondaggi dimostrando che il suo Gold Bunny era ben noto al pubblico, ha affermato la corte federale, aggiungendo che è probabile che i conigli Lindt e Lidl possano essere confusi, anche se c’erano alcune differenze tra loro.

Bisognerà ritirare tutti i conigli di cioccolata dal supermercato

La corte ha stabilito che la distruzione della scorta di conigli di Lidl era “proporzionata, soprattutto perché non significa necessariamente che il cioccolato in quanto tale dovrebbe essere distrutto“, ha affermato in una sintesi del suo verdetto, suggerendo che potrebbero essere fusi e riutilizzati in qualche modo.

Sorprendentemente, il coniglietto di cioccolato di Lindt non è estraneo alle battaglie in aula. Lindt è stata in tribunale più volte negli ultimi anni per proteggere il suo prodotto, di cui vende decine di milioni ogni anno.

La questione se un coniglio di cioccolato possa essere registrato è stata dinanzi alla Corte suprema europea,dopo una lunga battaglia tra Lindt e il produttore di cioccolato rivale austriaco Hauswirth, che produceva anche conigli di cioccolato avvolti in oro con un nastro al collo.

La corte federale tedesca ha stabilito nel 2021 che la tonalità dorata dell’involucro di alluminio del coniglio aveva la protezione del marchio.

Lidl perde contro Lindt: i coniglietti di cioccolata sono diventati un marchio registrato Tecnoandroid

Tesla vuole superare BMW: nel 2023 si spera di produrre oltre 1 milione di veicoli

Tecnoandroid - Sun, 10/02/2022 - 11:00

Tesla vuole superare BMW: nel 2023 si spera di produrre oltre 1 milione di veicoli Tecnoandroid

Tesla ha in programma di utilizzare il quarto trimestre del 2022 come slancio per il 2023 poiché la casa automobilistica prevede di acquisire una scala di produzione annuale vicina a quella di BMW.

La scala di produzione di Tesla raggiungerà oltre 1 milione di unità per la prima volta nella storia dell’azienda quest’anno. Tuttavia, sta rivolgendo i suoi piani al 2023, sperando di raggiungere la scala di BMW, che ha venduto circa 2,5 milioni di auto nel 2021.

I documenti interni visti da Reuters hanno mostrato che il quarto trimestre di Tesla si sta preparando per aumentare la produzione nelle sue due più recenti Gigafactory. Quest’anno Tesla ha raddoppiato il numero di stabilimenti di produzione di veicoli a livello globale con l’introduzione della Gigafactory Berlin e Gigafactory Texas. Entrambi questi impianti aumenteranno notevolmente il volume di produzione annuale di Tesla quando saranno completamente potenziati, che è ciò su cui si sta concentrando per il prossimo anno.

Secondo quanto riferito, i documenti affermavano anche che la produzione di Model 3 e Model Y sarebbe stata ancora più alta nel quarto trimestre, poiché sono i due veicoli più venduti al momento. Inoltre prevede di costruire 495.000 di questi veicoli nel quarto trimestre, secondo il rapporto.

Espansione in tutto il mondo

Poiché il quarto trimestre è in genere il trimestre più produttivo di Tesla sia in termini di produzione che di consegne, Tesla potrebbe avvicinarsi a 500.000 veicoli nel quarto trimestre, proprio come prevede nei documenti. Ciò porterebbe il totale del 2022 vicino a 1,3 milioni di veicoli, in linea con le proiezioni del toro di Wedbush Dan Ives.

Ives stima anche che Tesla arriverà a circa 2 milioni di consegne di veicoli nel 2023.

Tesla ha anche apportato aggiornamenti per altri due stabilimenti. A Fremont, in California, il primo stabilimento di produzione di Tesla, che è l’unica fabbrica che attualmente produce tutti e quattro i veicoli, la casa automobilistica sta lavorando per espandere la capacità produttiva. I documenti visti da Teslarati hanno descritto i piani per nuovi edifici di produzione, mentre le linee Model S e Model X vengono spostate e modificate per massimizzare lo spazio di produzione.

Inoltre, a Shanghai, Tesla ha recentemente completato gli aggiornamenti della fabbrica che porteranno le capacità di produzione ad oltre 20.000 veicoli a settimana.

Tesla vuole superare BMW: nel 2023 si spera di produrre oltre 1 milione di veicoli Tecnoandroid

L’industria delle auto sta soffrendo: la crisi dei chip si farà sempre più seria

Tecnoandroid - Sun, 10/02/2022 - 10:55

L’industria delle auto sta soffrendo: la crisi dei chip si farà sempre più seria Tecnoandroid

All’inizio della pandemia, la principale preoccupazione dell’industria automobilistica era il massiccio calo della domanda di automobili. Ma negli ultimi mesi l’attenzione si è spostata sui problemi dell’offerta. Il mercato ha invertito la rotta e gli ordini sono aumentati inaspettatamente. Tuttavia, la carenza di chip per il settore automobilistico sta spingendo gli OEM a sospendere la produzione o rimuovere le funzionalità dai loro veicoli.

I ricavi delle vendite sono in difficoltà principalmente perché OEM e fornitori non possono accedere a un numero sufficiente di chip e devono bloccare la produzione. Sebbene anche i produttori di altri dispositivi elettronici, come i laptop, abbiano ridotto la produzione a causa dell’accesso limitato ai nuovi semiconduttori, gli effetti negativi nell’industria automobilistica sono stati più sostanziali.

L’invasione russa dell’Ucraina complica ulteriormente la catena di approvvigionamento dei semiconduttori. I materiali e i componenti che scarseggiano a causa del conflitto includono:

  • Palladio (La Russia fornisce il 30% di questo metallo raro, un materiale semiconduttore vitale)
  • Gas neon purificato (l’Ucraina fornisce quasi il 35% di questo gas inerte fondamentale per la produzione di chip)
  • Cablaggi (l’Ucraina produce quasi il 15% di questi componenti che trasmettono informazioni e energia elettrica in tutto il veicolo)

Un altro problema è la spedizione da queste località, indipendentemente dalla fornitura. Molti semiconduttori viaggiano in aereo e le tariffe di spedizione sono aumentate. Gli OEM hanno ridotto le quantità di produzione a causa della mancanza di componenti critici del veicolo, il che ha aumentato l’incertezza riducendo la domanda di parti a base di semiconduttori.

Alcuni esperti suggeriscono che l’industria automobilistica modifichi la sua strategia tenendo conto della persistente instabilità della catena di approvvigionamento nell’industria dei semiconduttori.

Un problema internazionale

Gli incidenti internazionali, combinati con una lenta ripresa dalla pandemia e un’inflazione aggressiva, creano una serie di circostanze senza precedenti e un mercato imprevedibile.

La direzione futura del settore manifatturiero automobilistico è ancora incerta. La tesi principale è che ci sono così tante questioni a portata di mano che gli esperti non possono analizzare tutti i fattori coinvolti.

Gli esperti del settore non sanno cosa aspettarsi andando avanti e le previsioni attuali differiscono in modo significativo da analista ad analista. Gran parte di tale incertezza deriva da statistiche che dimostrano una crescita relativa in brevi periodi.

Per esempio: nel secondo trimestre del 2022, le scorte sono aumentate dell’8,3% rispetto al 1° gennaio. Le vendite di nuovi veicoli leggeri (NLV) di luglio sono aumentate del 2,5%.

Sebbene entrambe le mosse siano in una direzione marginalmente positiva, lo stesso rapporto di luglio mostra che quei numeri sono ancora inferiori dell’8,9%.

Queste statistiche non forniscono la stessa chiarezza che farebbero in un mercato “tipico”. Sarà difficile per acquirenti e investitori stabilire una solida base nel settore della produzione automobilistica fino a quando alcune di queste circostanze attenuanti non saranno alleviate.

Il CHIPS e la legge sulla scienza

Il presidente Joe Biden ha firmato il CHIPS and Science Act il 10 agosto, finanziando i produttori di processori con 52,7 miliardi di dollari in cinque anni per aiutare gli Stati Uniti a recuperare la produzione di semiconduttori persa a favore di società estere.

Secondo la Semiconductor Industry Association, gli impianti di fabbricazione di chip statunitensi, noti informalmente come “fabs“, costituivano il 37% dei processori mondiali nel 1990, ma negli ultimi anni sono scesi al 12%. Il CHIPS Act mira a invertire questa tendenza, rafforzando un settore vitale per molti veicoli.

La legge è emersa dopo che una carenza di chip ha bloccato la produzione e ha dimostrato quanto l’industria automobilistica statunitense ora faccia affidamento su processori d’oltremare. Un segno altrettanto significativo è venuto dal raro sostegno bipartisan alla legge, che è stata approvata rispettivamente con 243-187 e 64-33 alla Camera dei rappresentanti e al Senato.

L’industria delle auto sta soffrendo: la crisi dei chip si farà sempre più seria Tecnoandroid

RAI, ipotesi di addio canone in bolletta: ecco le novità

Tecnoandroid - Sun, 10/02/2022 - 10:50

RAI, ipotesi di addio canone in bolletta: ecco le novità Tecnoandroid

Gli scenari fiscali per le prossime settimane potrebbero prevedere una serie di novità a carattere nazionale. Un cambiamento, ad esempio, potrebbe essere previsto per il pagamento del canone RAI. Nonostante la caduta dell’esecutivo, il tributo potrebbe essere definitivamente stralciato dalle bollette per l’energia elettrica.

RAI, gli scenari per l’addio del canone in bolletta

Nel novero delle proposte previste nel Decreto Concorrenza è contemplata infatti la cancellazione del canone RAI dalle bollette. Questa riforma sarebbe strettamente legata dall’adesione dell’Italia al programma del PNRR europeo. Da tempo, infatti, l’Unione Europea chiede a tutti i suoi paesi membri di avere massima trasparenza per quanto concerne tutte quelle componenti aggiuntive legate ai tributi energetici.

In base alle attuali previsioni, il canone RAI potrebbe essere eliminato dalle bollette delle luce già a partire dal prossimo 2023. Ovviamente sarà fondamentale in tal senso verificare il lavoro dell’attuale Governo e del prossimo che si insedierà in seguito alle elezioni di settembre.

Nel 2023 potrebbe andare quindi in soffitta la riforma precedente per il canone e le bollette per l’energia elettrica. Questa riforma, voluta nel lontano 2015 dal Governo Renzi, ha avuto anche il pregio di abbassare il valore del tributo agli attuali 90 euro rispetto ai 117 euro di partenza. Ancora oggi, inoltre, gli italiani hanno la possibilità di dilazionare in rate il pagamento della tassa.

Lo stop al canone RAI in bolletta non andrebbe però a coincidere con la sua definitiva cancellazione. In sede ministeriale già si pensano ad eventuali alternative per non favorire il ritorno dell’evasione. C’è da ricordare che questo tributo garantisce ben 1,7 miliardi alle casse della tv di Stato.

RAI, ipotesi di addio canone in bolletta: ecco le novità Tecnoandroid

Energia generata dal nulla: nasce Air-gen, un dispositivo creato con nanofili proteici

Tecnoandroid - Sun, 10/02/2022 - 10:45

Energia generata dal nulla: nasce Air-gen, un dispositivo creato con nanofili proteici Tecnoandroid

Gli scienziati dell’Università del Massachusetts Amherst hanno sviluppato un dispositivo che utilizza una proteina naturale per creare elettricità dall’umidità nell’aria, una nuova tecnologia che secondo loro potrebbe avere implicazioni significative per il futuro delle energie rinnovabili, dei cambiamenti climatici e del futuro della medicina.

Come riportato oggi su Nature, i laboratori dell’ingegnere elettrico Jun Yao e del microbiologo Derek Lovley presso UMass Amherst hanno creato un dispositivo che chiamano “Air-gen“, o generatore ad aria. Il dispositivo è creato da nanofili proteici elettricamente conduttivi prodotti dal microbo Geobacter. L’Air-gen collega gli elettrodi ai nanofili proteici in modo tale che la corrente elettrica sia generata dal vapore acqueo naturalmente presente nell’atmosfera.

Stiamo letteralmente ricavando elettricità dal nulla“, afferma Yao. “L’Air-gen genera energia pulita 24 ore su 24, 7 giorni su 7.” Lovely, che ha studiato materiali elettronici basati sulla biologia sostenibile per oltre tre decenni, aggiunge: “È l’applicazione più sorprendente ed eccitante mai realizzata di nanofili proteici”.

La nuova tecnologia sviluppata nel laboratorio di Yao è non inquinante, è rinnovabile ed è a basso costo. Può generare energia anche in aree con umidità estremamente bassa come il deserto del Sahara. Ha vantaggi significativi rispetto ad altre forme di energia rinnovabile, inclusi solare ed eolico, afferma Lovley, perché a differenza di queste altre fonti di energia rinnovabile, l’Air-gen non richiede luce solare o vento e “funziona anche all’interno“.

Il dispositivo Air-gen richiede solo un sottile film di nanofili proteici con uno spessore inferiore a 10 micron, spiegano i ricercatori. La parte inferiore del film poggia su un elettrodo, mentre un elettrodo più piccolo che copre solo una parte del film di nanofili viene posizionato sopra. Il film assorbe il vapore acqueo dall’atmosfera.

Energia generata dal nulla

I ricercatori affermano che l’attuale generazione di dispositivi Air-gen è in grado di alimentare piccoli dispositivi elettronici e si aspettano di portare presto l’invenzione su scala commerciale. I prossimi passi che pianificano includono lo sviluppo di una piccolapatchAir-gen in grado di alimentare dispositivi elettronici indossabili come monitor per la salute e orologi intelligenti, che eliminerebbero la necessità delle batterie tradizionali. Sperano anche di sviluppare Air-gens da applicare ai telefoni cellulari un giorno.

Yao afferma: “L’obiettivo finale è realizzare sistemi su larga scala. Ad esempio, la tecnologia potrebbe essere incorporata nella pittura, questo potrebbe aiutare ad alimentare la tua casa. Oppure, potremmo sviluppare generatori ad aria autonomi che forniscono elettricità gratis. Una volta raggiunta una scala industriale per la produzione di cavi, potremmo realizzare sistemi di grandi dimensioni che daranno un contributo importante alla produzione di energia sostenibile”.

Continuando a far progredire le capacità biologiche pratiche di Geobacter, il laboratorio di Lovley ha recentemente sviluppato un nuovo ceppo microbico per produrre in massa nanofili proteici in modo più rapido ed economico. “Abbiamo trasformato E. coli in una fabbrica di nanofili proteici“, dice.

Lovley ha scoperto il microbo Geobacter nel fango del fiume Potomac più di 30 anni fa. Il suo laboratorio ha successivamente scoperto la sua capacità di produrre nanofili proteici elettricamente conduttivi. Prima di arrivare a UMass Amherst, Yao aveva lavorato per anni all’Università di Harvard, dove ha progettato dispositivi elettronici con nanofili di silicio. Hanno unito le forze per vedere se fosse possibile realizzare dispositivi elettronici utili con i nanofili proteici raccolti da Geobacter.

Xiaomeng Liu, un dottorato di ricerca studente nel laboratorio di Yao, stava sviluppando dispositivi sensoriali quando ha notato qualcosa di inaspettato.

Ho visto che quando i nanofili venivano messi a contatto con gli elettrodi in un modo specifico, i dispositivi generavano una corrente. Ho scoperto che l’esposizione all’umidità atmosferica era essenziale e che i nanofili proteici assorbivano l’acqua, producendo un gradiente di tensione attraverso il dispositivo“.

Energia generata dal nulla: nasce Air-gen, un dispositivo creato con nanofili proteici Tecnoandroid

INPS: una comunicazione sta preoccupando gli italiani

Tecnoandroid - Sun, 10/02/2022 - 10:40

INPS: una comunicazione sta preoccupando gli italiani Tecnoandroid

Uno dei maggiori pericoli a cui ogni utente è connesso al mondo del web deve prestare attenzione ogni giorno è costituito senza alcun dubbio dal phishing, la nota pratica fraudolente infatti colpisce con cadenza regolare e con delle vere e proprie ondate di attacchi tutti gli utenti.

Questi attacchi prendono corpo in comunicazione fraudolente spacciate per avvisi da parte di enti autorevoli, il cui nome viene sfruttato indebitamente per conquistare più facilmente la fiducia della vittima, la quale tenderà a compiere determinate azioni con maggiore facilità.

Generalmente queste comunicazioni prendono corpo in mail o sms spacciate come appunto avvisi importanti i quali spingono l’utente a compiere azioni come effettuare accessi presso limiti esterni oppure scaricare allegati malevoli, steps fondamentali per la riuscita della truffa.

 

Phishing a nome di INPS

La nuova comunicazione di phishing che ci stanno segnalando in Italia ribadisce alla lettera questi concetti, il nome preso in prestito è quello di INPS e prende forma in una comunicazione che avvisa l’utente di una richiesta non andata a buon fine a causa di una documentazione completa, la quale può essere visionata per intero all’interno di un allegato presente nella mail in formato .zip.

Questo allegato contiene però al suo interno un malware a dir poco letale” il quale se eseguito assumerà il controllo del vostro computer iniziando a copiare tutti i dati presenti in memoria.

Il consiglio migliore da seguire è quello che non appena riconosciuta la mail cestinatela immediatamente e soprattutto non scaricate l’allegato per nessun motivo al mondo.

INPS: una comunicazione sta preoccupando gli italiani Tecnoandroid

Energia senza limiti: la favola esiste davvero, bollette dimezzate col trucco gratis

Tecnoandroid - Sun, 10/02/2022 - 10:35

Energia senza limiti: la favola esiste davvero, bollette dimezzate col trucco gratis Tecnoandroid

Tutte le tecniche o quasi che trovate sul web in merito all’accumulo di energia elettrica gratuita e senza limiti sono solo delle bufale.

Esisterebbero però dei metodi molto interessanti che effettivamente avrebbero prodotto effetti positivi stando alle testimonianze delle persone.

Energia senza limiti: potrebbe essere arrivata una soluzione per moltissime persone

Ad attestare che tale soluzione potrebbe essere effettivamente buona sotto tutti i punti di vista, sarebbe l’aumento delle vendite. Stiamo parlando di un dispositivo prodotto da un’azienda nota nel mondo dei generatori elettrici: si tratta di un nuovo generatore denominato Explorer, il quale viene prodotto da Jackery.

Come potete notare sul sito ufficiale, questo dispositivo si distingue per il suo design totalmente rinnovato rispetto ad un generatore usuale. Al suo interno ci sono infatti degli attacchi per le spine convenzionali ma anche per le porte USB, in modo da potervi collegare qualsiasi cosa. La domanda però sorge spontanea: un generatore non va ricaricato con la corrente elettrica?

Esatto, questo può essere caricato anche con la corrente elettrica ma in questo caso per ottenere energia gratis ci sarà un metodo. L’azienda offre infatti anche un pannello solare di dimensioni ridotte che potrete collegare direttamente al generatore. Durante la giornata dunque raccoglierete l’energia del sole e la trasformerete in energia elettrica, così da collegare al generatore stesso tutto quello che desidererete entro i limiti preposti.

Il prezzo del generatore si aggira intorno ai 986 € e a quanto pare soprattutto in Germania ci sarebbe stato un boom di acquisti proprio per paura della crisi energetica.

Energia senza limiti: la favola esiste davvero, bollette dimezzate col trucco gratis Tecnoandroid

Tempesta solare in arrivo sulla Terra: effetti distruttivi o formalità, la verità

Tecnoandroid - Sun, 10/02/2022 - 10:30

Tempesta solare in arrivo sulla Terra: effetti distruttivi o formalità, la verità Tecnoandroid

Sono giorni in cui il maltempo sta attanagliando letteralmente l’Italia mettendola in ginocchio in lungo e in largo. Sono tantissime le persone che hanno paura anche in casa propria, ma bisognerebbe talvolta non preoccuparsi solo di quello che è il mal tempo meteorologico. Secondo quanto riportato infatti durante i giorni di pieno sole potrebbero avvenire dei fenomeni naturali davvero molto particolari e difficili da spiegare.

Le tempeste non sono solo quelle che stiamo vivendo attualmente, ma possono arrivare anche dallo spazio con delle particelle di energia. Sarebbe il caso delle tempeste solari, le quali provengono dal sole che rilascia delle particelle ad alta energia che vanno a scagliarsi contro la terra causando una vera e propria tempesta geomagnetica di classe G3. Questa viene dunque classificata come forte e va a generare delle turbolenze magnetiche che colpiscono il pianeta in maniera ricorrente. 

 

Tempesta solare sulla terra: quali sono le conseguenze che si possono avere

Bisogna dire innanzitutto che non si prevedono grandi disagi ogni qualvolta si manifesta una tempesta solare. Si tratta infatti di situazioni, come detto, ricorrenti che accadono per non lasciare traccia. Anche questa volta, visto che ad ottobre potrebbe esserne prevista una, non si prevedono dei grandi disagi.

Secondo quanto riportato dagli esperti, potrebbe accadere al massimo che ci siano delle piccole fluttuazioni in merito alla rete elettrica o delle irregolarità satellitari accompagnate da disturbi dei segnali GPS e radio. State quindi tranquilli ed evitate di allarmarvi, visto che non succederà nulla di irreparabile almeno per le persone normali. Le aziende dovranno ricorrere ai ripari con metodi che già conoscono.

Tempesta solare in arrivo sulla Terra: effetti distruttivi o formalità, la verità Tecnoandroid

WindTre e Very Mobile, continua la promo di solidarietà verso l’Ucraina

Tecnoandroid - Sun, 10/02/2022 - 10:25

WindTre e Very Mobile, continua la promo di solidarietà verso l’Ucraina Tecnoandroid

 

Da quando è purtroppo iniziato il conflitto militare tra Russia ed Ucraina, sono stati davvero in tanti gli operatori telefonici italiani che hanno dimostrato solidarietà verso questo paese. Questi ultimi hanno infatti proposto diverse promozioni volte ad offrire minuti di chiamate gratuiti da e verso questo paese. Ora, gli operatori telefonici WindTre e Very Mobile hanno deciso di prorogare le proprie promozioni di solidarietà.

 

 

WindTre e Very Mobile prorogano le promo di solidarietà verso l’Ucraina

Alcuni operatori telefonici italiani hanno deciso di prorogare le proprie promozioni di solidarietà rivolte verso l’Ucraina. Tra questi, c’è ad esempio l’operatore telefonico virtuale Very Mobile. Quest’ultimo, in particolare, ha deciso di spostare la data di scadenza della sua promo fino al prossimo 2 novembre 2022. I clienti interessati avranno quindi a disposizione minuti di chiamate senza limiti dall’Italia verso tutti i numeri fissi e mobile dell’Ucraina.

Oltre a Very Mobile, anche il noto operatore telefonico italiano WindTre ha deciso di prorogare la sua promo. In questo caso, la promozione è stata prorogata fino al prossimo 30 novembre 2022. La promo è automatica e sarà disponile per tutti i clienti dell’operatore. Si avranno dunque a disposizione minuti di chiamate senza limiti dall’Italia verso l’operatore Ukraine Kyivstar con i prefissi 0038067, 0038068, 0038096, 0038097 e 0038098.

Tra i vari operatori che hanno proposto diverse iniziative di solidarietà c’è poi anche Iliad. Quest’ultimo, in particolare, ha deciso di prorogare la sua promozione fino al prossimo 31 ottobre 2022. Gli utenti, in questo caso, avranno a disposizione minuti di chiamate senza limiti ed anche SMS illimitati verso tutti i numeri dell’Ucraina.

WindTre e Very Mobile, continua la promo di solidarietà verso l’Ucraina Tecnoandroid

Smartphone: alcuni telefoni vecchi valgono migliaia di euro, la lista

Tecnoandroid - Sun, 10/02/2022 - 10:20

Smartphone: alcuni telefoni vecchi valgono migliaia di euro, la lista Tecnoandroid

Sono davvero tanti i dispositivi del passato che potrebbero oggi avere un valore incredibile. Stiamo parlando di smartphone e telefoni cellulari che un tempo risultavano già molto costosi. Credete che abbiano perso il loro valore? In alcuni casi potreste sbagliarvi di grosso. 

 

Smartphone e telefoni che valgono una fortuna pur essendo passati di moda: ecco alcuni modelli

In primo luogo ecco uno degli alti esponenti del mondo dei telefoni in generale, ovvero sua maestà Nokia 3310. Questo dispositivo che anni fa riuscire ad essere rivoluzionario per tante motivazioni, lo fu soprattutto per la sua grande resistenza. Risultava davvero impossibile che una caduta potesse scalfire la corazza di questo dispositivo prodotto da casa Nokia e rimasta una vera e propria pietra miliare. Il prezzo attualmente, anche se lo stato non dovesse essere ottimo, si attesta intorno ai 150 €.

A seguire si va ancora più indietro nel tempo, con un dispositivo che per la sua grandezza risulterebbe ad oggi quasi attuale. Chiaramente la forma rimanda al passato, quello in cui bisognava avere una maniglia intorno al telefono per portarlo dietro. Stiamo parlando sempre di un dispositivo di casa Nokia, nato nel 1981, ovvero del Mobira Senator. Il prezzo di un dispositivo del genere in buone condizioni oggi si aggirerebbe intorno ai 1000 €. 

Non si può tralasciare poi il precursore di quello che oggi è lo smartphone più desiderato in assoluto. Avrete chiaramente capito che stiamo parlando di iPhone, ma in questo caso nella sua prima versione, la 2G. Il noto dispositivo che apri un’era nel vero mondo degli smartphone, oggi è ancora in possesso di tantissime persone. Queste però non sanno di poterci guadagnare, sebbene sia inutilizzabile, un gruzzolo che va dai 300 ai 1000 € se tenuto in ottimo stato.

Smartphone: alcuni telefoni vecchi valgono migliaia di euro, la lista Tecnoandroid

Pages