Android World

Subscribe to Android World feed
Tutte le news dal mondo Android in italiano, ogni giorno per te.
Updated: 1 hour 31 min ago

Nuove conferme per Motorola Nexus 6 e primi dubbi su Android Silver

Mon, 07/28/2014 - 23:20

La voce di un ipotetico Motorola Nexus 6, nome in codice Shamu, si è rapidamente diffusa su internet da qualche giorno, e viene adesso corroborata da un nuovo report ad opera di The Information, che cita tre fonti distinte, tutte concordi sul fatto che Google e Motorola starebbero sviluppando assieme un phablet Nexus.

Il motivo di una così tardiva collaborazione, nata proprio dopo che l’azienda è stata venduta a Lenovo, sarebbe da ricercarsi nel desiderio di Google di non fare favoritismi: una motivazione sia logica che risibile, come se Google fosse tenuto in scacco da una sorta di “lealtà” nei confronti degli altri produttori.

LEGGI ANCHE: Prime voci su Motorola Nexus 6

Al contempo avanzano però i primi dubbi sulla linea Android Silver, che avrebbe dovuto rimpiazzare i Nexus. Essa avrebbe dovuto essere guidata da Nikesh Arora, Chief Business Officer  di Google, ormai dimissionario. Senza di lui, sempre secondo The Information, la linea Silver potrebbe anche non arrivare.

Capirete benissimo come anche in questo caso la motivazione abbia i suoi punti di forza ma anche di debolezza: l’avvio di una nuova linea di smartphone, una linea così importante, sarebbe stato in pratica nelle mani di un solo uomo? Possibile, ma forse c’è dell’altro, o forse non è mai davvero stato così. In ogni caso prendiamo questa ulteriore conferma del Motorola Nexus solo come una “conferma”, con le dovute virgolette, in attesa magari di qualcosa di più tangibile.

Ripetiamo nuovamente, a scanso di equivoci, che abbiamo usato il termine Nexus 6 in modo puramente indicativo, senza alcuna conferma ufficiale. Va da sé che se questo phablet esistesse davvero e fosse un modello da 5,9” appartenente proprio alla linea Nexus, il nome Nexus 6 sarebbe quantomai perfetto per lui.

Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© Nicola Ligas per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | Nessun commento | Add to del.icio.us
Post tags: , , , ,

L'articolo Nuove conferme per Motorola Nexus 6 e primi dubbi su Android Silver sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Meizu MX4 a settembre con display da 5,4″ QHD

Mon, 07/28/2014 - 20:13

Mentre Xiaomi ha già presentato il suo top di gamma per il 2014, una delle sue rivali cinesi, Meizu, deve ancora svelare il proprio ammiraglio di quest’anno.

Nel 2013, MX3 fu presentato a settembre dunque è lecito pensare che anche quest’anno sarà così e alcune fonti cinesi sembrano confermare la data; esso, il cui nome dovrebbe essere MX4 (ma si parla anche di MX4G, probabilmente per la presenza di connettività LTE), sarà dotato di display da 5,4 pollici QHD (2.560 x 1.440), CPU Exynos 5430 octa-core con 3 GB di RAM e fotocamera Sony da 20 megapixel.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi4: caratteristiche tecniche

Caratteristiche molto interessanti, unite ad un probabile nuovo design che comprenderà elementi in metallo e un prezzo di circa 320 dollari (almeno in Cina); abbastanza per convincervi?

Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© Lorenzo Quiroli per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | Nessun commento | Add to del.icio.us
Post tags: , , , ,

L'articolo Meizu MX4 a settembre con display da 5,4″ QHD sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Android dalla A alla Z: cos’è il Compatibility Test Suite (CTS)?

Mon, 07/28/2014 - 18:36

CTS è l’acronimo di Compatibility Test Suite, ovvero una serie di “prove” che un dispositivo deve superare per essere dichiarato Android-compatibile, a patto che esso sia a prescindere conforme all’Android Compatibility Definition Document (CDD), che elenca una serie di requisiti, sia software che hardware, che ogni dispositivo Android deve avere.

LEGGI ANCHE: Oppo N1 passa il CTS, il primo smartphone CM approvato da Google

Il CTS è un test del tutto automatizzato, che richiede anche diverse ore per ogni iterazione, costituito da due componenti fondamentali:

  • Il software con il test CTS vero e proprio, che risiede su un PC Desktop.
  • I singoli test, che vengono eseguiti sul dispositivo mobile collegato via USB o su un emulatore. I vari casi di test sono scritti in Java come JUnit tests e pacchettizzati in forma di file .apk in modo da girare sul dispositivo in oggetto.

Avere un dispositivo che abbia passato il CTS è un pre-requisito per richiedere l’inclusione di Google Play sul dispositivo stesso, in modo da fornirgli accesso all’ecosistema Android. La licenza di Google Play non è comunque automaticamente ottenuta al superamento del test, e richiede comunque l’approvazione di Google.

Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© Nicola Ligas per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | Nessun commento | Add to del.icio.us
Post tags: , , , ,

L'articolo Android dalla A alla Z: cos’è il Compatibility Test Suite (CTS)? sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Nokia X, X+ e XL si aggiornano con alcune funzioni di Nokia X2: il canto del cigno?

Mon, 07/28/2014 - 18:17

Il futuro dell’intera serie X di Nokia è quantomai incerto (per non parlare dell’azienda stessa, visti i licenziamenti attuati da Microsoft), pertanto l’aggiornamento appena ricevuto da Nokia X, X+ e XL da una parte ci stupisce, ma dall’altra potrebbe essere il proverbiale canto del cigno per questi modelli, che ragionevolmente potrebbero non conoscere più nuovi update.

LEGGI ANCHE: Addio Nokia e Android

La novità più importante è probabilmente l’app switcher, l’equivalente della schermata app recenti su Android, tanto per capirsi, ma oltre a questo abbiamo anche l’aggiunta di servizi importanti per Microsoft, come Outlook.com, OneDrive, e OneNote.

Oltre alle app, è stato aggiornato anche il Nokia Store, che oltre a rifarsi un po’ il trucco, è anche in grado di integrare altri store di terze parti, che assicureranno “un’esperienza consistente” (ci verrebbe da dire “piratata”, ma non saremo maliziosi).

L’aggiornamento mette insomma quasi al pari Nokia X2 con i modelli precedenti, ma resta da capire cosa ne sarà di tutti questi nel prossimo futuro: le premesse non sembrano rosee, ma questo update in fondo non è malvagio e potrebbe essere tanto un timido segnale di speranza, quanto appunto un canto del cigno.

Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© Nicola Ligas per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | 1 commento | Add to del.icio.us
Post tags: , , , , , ,

L'articolo Nokia X, X+ e XL si aggiornano con alcune funzioni di Nokia X2: il canto del cigno? sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Microsoft OneNote si aggiorna in beta

Mon, 07/28/2014 - 17:58

Sono passati pochi giorni dall’inizio della beta di OneNote per Android, e Microsoft ha già confezionato un aggiornamento per la sua app, che porta in particolare la capacità di prendere appunti, sia tramite stylus che scrivendo a mano libera sullo schermo.

LEGGI ANCHE: OneNote lancia la sua beta

Il changelog completo lo riportiamo comunque qui sotto, con in più l’aggiunta del fatto che ora OneNote supporta anche il neonato LG G3, che adesso avrà un’opzione in più per arricchire la sua esperienza di annotazioni:

  • Prendi note scritte a mano o disegna con uno stylus o col tuo dito finger.
  • Usa una serie di opzioni di formattazione, come tipo e dimensioni del font, allineamento e tag.
  • Spostati tra i tuoi notebook, sezioni e pagine con uno swipe.
  • Bug fix e miglioramenti di performance

Per partecipare alla beta, aderite a questa community e seguite i link in alto a destra nella pagina, come sempre.

Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© Nicola Ligas per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | 1 commento | Add to del.icio.us
Post tags: , , , , , , , ,

L'articolo Microsoft OneNote si aggiorna in beta sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Wear Apps Tracker, Display Brightness, e Wear Mini Launcher beta: 3 app più o meno utili per Android Wear

Mon, 07/28/2014 - 17:21

Le app per Android Wear sono appena all’inizio della loro era, e in mancanza di un set completo di API da parte di Google, molti sviluppatori sembrano sparare un po’ nel mucchio, con funzioni che magari non sono nemmeno troppo adatte agli smartwatch che hanno in mente a Mountain View.

Wear Apps Tracker rientra solo in parte in quest’ultima categoria: da una lato quest’app è utile, perché manda una notifica su Android Wear ogni volta che un’app presente sull’orologio stesso viene modificata (installata, aggiornata o rimossa). D’altro canto Android Wear è stato pensato per farci ricevere le notifiche dello smartphone, non per generarne di nuove e relativamente triviali.

Display Brightness cerca invece di venire incontro ad una mancanza specifica di G Watch e Gear Live (ma non di Moto 360): l’assenza di sensore di luminosità. Basandosi sulla nostra attività e sull’orario del giorno, l’app imposterà al minimo la luminosità dello smartwatch durante la notte, e al massimo qualora fossimo alla guida, regolandola invece su un valore medio negli altri intervalli di tempo. Un modo ingegnoso ma non necessariamente efficace, soprattutto sotto il profilo energetico, di compensare una carenza hardware che speriamo rimanga specifica di questi primi modelli.

Wear Mini Launcher è invece un nome noto, che però si arricchisce ora di nuove funzionalità nella sua beta, disponibile ufficialmente su Google Play (prima aderite alla community, poi cliccate sul link alla beta). La beta della versione 2.0 consente infatti consente di spostare la posizione in cui eseguire la gesture per avviare il mini launcher, potendo decidere tra 6 impostazioni diverse (occhio che quella sulla destra potrebbe collidere con le gesture standard di Android Wear). Altre aggiunte riguardano il pulsante per attivare il tethering sul telefono e un toggle per  suoneria/vibrazione.

In definitiva, Android Wear prova a crescere come piattaforma, grazie agli sforzi degli sviluppatori, ma come abbiamo già avuto modo di ribadire in precedenza, ci sarà bisogno dell’aiuto di Google, per farlo progredire davvero.

Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© Nicola Ligas per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | 1 commento | Add to del.icio.us
Post tags: , , , , , ,

L'articolo Wear Apps Tracker, Display Brightness, e Wear Mini Launcher beta: 3 app più o meno utili per Android Wear sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Wiko Highway si aggiorna ad Android 4.4 (download OTA)

Mon, 07/28/2014 - 16:52

Dopo aver debuttato con Android 4.2.2, Wiko Highway, uno dei modelli di punta dell’azienda francese, con SoC MediaTek octa-core, passa ora direttamente a KitKat, con Android 4.4.2.

LEGGI LA RECENSIONE: Wiko Highway

L’aggiornamento è stato segnalato in Francia, ma è scaricabile anche direttamente dal sito dell’azienda, anche se non siamo del tutto sicuri che la sua OTA sia già disponibile in Italia, per il download dallo smartphone stesso. Wiko annuncia inoltre che altri suoi modelli saranno a breve aggiornati a loro volta, anche se non è stato diffuso un elenco completo, né un calendario preciso.

In ogni caso potete avvalervi del link qui sotto per scaricare l’update per Highway sul vostro PC, da cui poi avvierete l’aggiornamento manuale seguendo le istruzioni a video.

Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© Nicola Ligas per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | 1 commento | Add to del.icio.us
Post tags: , , , , ,

L'articolo Wiko Highway si aggiorna ad Android 4.4 (download OTA) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

HTC Desire 310 e 610 si aggiornano con alcuni fix

Mon, 07/28/2014 - 16:29

HTC ha rilasciato altri due aggiornamenti oggi, dopo quello per One (M8) e per One mini, annunciati sul profilo ufficiale Facebook di HTC Italia, stavolta per Desire 310 (1.00.401.14) e Desire 610 (1.04.401.001).

LEGGI ANCHE: HTC One (M8) riceve Android 4.4.3 in Europa

Sinceramente non c’è così tanto da dire al riguardo, dato che il changelog ufficiale di entrambi riporta una sola voce, ossia il classico e conosciuto: “Miglioramenti di sistema”.

Un aggiornamento (o meglio, due) volto a risolvere alcuni problemi di questi due smartphone dunque, ma non aspettatevi miglioramenti entusiasmanti.

 

 

 

 

Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© Lorenzo Quiroli per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | Nessun commento | Add to del.icio.us
Post tags: , , , ,

L'articolo HTC Desire 310 e 610 si aggiornano con alcuni fix sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Editoriale: Xiaomi Mi4: l’inizio della fine, o la fine dell’inizio?

Mon, 07/28/2014 - 16:26

La scorsa settimana Xiaomi ha presentato Mi4, il suo nuovo top di gamma, l’ultimo di una serie di smartphone che hanno inanellato un successo dopo l’altro. Mi4, al contrario dei suoi predecessori, non stupisce con le caratteristiche tecniche, che sono sì da smartphone di punta ma non così tanto, fatte le debite proporzioni, come sui modelli precedenti. Xiaomi si dedica invece, da azienda matura quale aspira ad essere, a curare i dettagli, permettendosi di non preoccuparsi solo della corsa ai GHz e ai pixel.

Abbiamo così la MIUI v6 basata su KitKat (Android 4.4.4 per la precisione), due fotocamere con rapporto focale di ben 1,8, praticamente un record, sopratutto per la fotocamera frontale, ed una serie di personalizzazioni mai viste prima su uno smartphone Xiaomi, con tante varianti di cover posteriore, quasi in stile Motorola.

Eppure qualcosa non mi ha convinto del tutto, anche andando a ritroso ad osservare la storia di Xiaomi, che pure è di quelle da prendere a modello per chi voglia creare un business di successo.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi4: caratteristiche, disponibilità e prezzo

Xiaomi vuole davvero smarcarsi dall’ombra di Apple?

L’ombra di Apple è sempre stata presente nei prodotti Xiaomi, inutile negarlo, ma all’inizio ci facevano in un certo senso tutti meno caso: che un’azienda cinese copi un grande del mercato occidentale non è certo una rarità, e la giovane Xiaomi “veniva scusata” in questo modo. Poi i suoi modelli (e con loro il firmware MIUI) hanno iniziato a convincere sempre più, pur rimanendo molto convenienti come costi, ed ancora una volta, soprattutto quando il rapporto qualità/prezzo è vantaggioso, hanno chiuso un po’ tutti un occhio. Adesso siamo giunti al momento della maturità, o a qualcosa che gli si avvicina, ed il paragone sta iniziando a diventare scomodo, tanto che anche Hugo Barra deve scendere in campo per negarlo, e tutto questo mentre il CEO di Xiaomi “omaggia” Steve Jobs sia nel vestiario che nei modi, durante la presentazione di Mi4 e Mi Band.

Intendiamoci: a me non importa granché di chi copi cosa, purché faccia un buon prodotto con almeno un minimo di identità, ma è anche vero che dipende tutto da quello che aspiri ad essere in futuro.

Xiaomi Mi Pad ha il formato e la risoluzione dell’iPad mini Retina e la cover posteriore con gli stessi colori e materiali di iPhone 5C: è per questo che non ci ha convinto del tutto? No di certo, ma è proprio quando un dispositivo non ti convince del tutto che chiudi meno gli occhi sul contorno, o proprio su quelli che sono comunque i suoi difetti intrinseci.

Prendete anche l’esempio di Huawei, altra azienda divenuta famosa con i suoi prodotti low cost, che poi ha puntato su modelli più ricercati (sempre, guarda caso, con un minimo di ispirazione Apple, vedi Ascend P6 / P7): è riuscita davvero a fare il passo definitivo nell’Olimpo dell’high-end? A mio parere non ancora, vuoi anche per una sua ostinazione nell’affidarsi per lo più a SoC casalinghi, ma ancor di più per non aver saputo creare una sua identità, giusta o sbagliata che sia, che porti gli utenti ad amarla (oppure odiarla, il che può comunque essere conveniente lo stesso, in certi casi).

Xiaomi è finora riuscita a crescere con ordine, senza affrettare mai i tempi, senza presentarsi come “la flaghship killer” del momento, quella che voleva rivoluzionare il mercato nel giro di un paio di mesi (e ogni riferimento a OnePlus non è puramente casuale), e personalmente credo sia questo il modo giusto di procedere: partire dalle fondamenta e poi allargarsi.

Xiaomi è finora cresciuta con ordine, ma avrà davvero un piano a lungo termine?

C’è però un “ma” anche in questa soluzione, anzi due: il primo è che se ti espandi troppo lentamente, sempre più clienti saranno costretti ad acquistare i tuoi prodotti tramite rivenditori di terze parti, con ovvi rincari e possibili problemi legati ad assistenza e affidabilità, che comunque nel complesso non fanno bene al buon nome del tuo marchio (parallelamente ci sarà chi, sentendone parlare ma non potendoli acquistare, ti prenderà in antipatia). Il secondo è che il cliente appassionato si stanchi di aspettare e che quello meno informato ti scambi solo per “un’altra azienda cinese che copia Apple”, tanto più che non è affatto detto che Xiaomi riesca a mantenere gli stessi prezzi concorrenziali visti in patria anche sul mercato internazionale, qualora dovesse arrivarvi ufficialmente.

C’è insomma un tempo per fare le cose con calma ed uno in cui osare un po’ di più, e c’è un confine tra il momento in cui osare non fa rima per forza con azzardare e quando invece è davvero un rischio, ma se perdi quel momento non è detto ne avrai per forza un altro. Non c’è una risposta giusta, dipende tutto dai suoi scopi e dai suoi limiti, ma qualunque essi siano, Xiaomi deve averli ben chiari, o certe etichette non se le scollerà mai di dosso, volente o nolente. Quale sarà questa risposta, non posso essere io a dirlo, ma a maggior ragione adesso, dopo la presentazione di Mi4, sono un po’ preoccupato, e un po’ più ottimista.

Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© Nicola Ligas per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | 38 commenti | Add to del.icio.us
Post tags: , , , , , , ,

L'articolo Editoriale: Xiaomi Mi4: l’inizio della fine, o la fine dell’inizio? sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Wind: alcune proroghe e un aumento di tariffa

Mon, 07/28/2014 - 15:12

Wind ha applicato alcune modifiche alla propria offerta tariffaria: si parte da All Inclusive Big, una delle offerte più gettonate dell’operatore telefonico arancione, che purtroppo ha subito un rincaro di un euro, passando ora a 14 euro di canone mensile (per chi l’aveva già attivata il costo non cambierà).

Le soglie del piano non sono cambiate e rimangono 400 minuti, 200 SMS e 1 GB di internet e anche le altre condizioni rimangono invariate.

LEGGI ANCHE: Wind e 3 Italia, la fusione è vicina?

Infine, ora Samsung Galaxy S5 è disponibile con le offerte Telefono Incluso e Smartphone Box, con un anticipo di 199 euro e 30 rate da 9 euro e con l’ultima i vecchi clienti avranno 1 GB al mese aggiuntivo in omaggio. Tutte le altre offerte introdotte recentemente, compresa All Digital, sono state prorogate fino alla fine dell’anno.

Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© Lorenzo Quiroli per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | 19 commenti | Add to del.icio.us
Post tags: , , , ,

L'articolo Wind: alcune proroghe e un aumento di tariffa sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Sony Xperia Z3 si mostra anche dalla catena di montaggio (foto) (aggiornato)

Mon, 07/28/2014 - 15:06

Sony non è mai stata molto brava nel mantenere segreti i suoi prossimi modelli, e con Xperia Z3 si sta ripetendo un copione già visto, nonostante i tentativi di riservatezza, evidentemente non sufficienti.

LEGGI ANCHESony Xperia Z3 con caratteristiche molto simili a Xperia Z2

Le immagini di oggi non ci svelano nulla di nuovo dal punto di vista tecnico, ma se prestassimo fede alle voci circolate finora, Xperia Z3 sarebbe in fondo solo un minor update hardware rispetto a Z2.

A dirla tutta, proprio le foto qui sotto, propendono per pochi cambiamenti anche sul lato estetico (guardatene anche altre, se volete), ma il fatto che le immagini siano state catturate durante l’assemblaggio, sembra indicare che lo smartphone sia ormai fatto e finito, pronto solo ad essere prodotto e venduto.

Ne sapremo senz’altro di più ad IFA 2014, ma probabilmente anche prima, se le fughe di notizie continueranno con questo ritmo.

Aggiornamento: le immagini si riferiscono con tutta probabilità proprio a Xperia Z2, quantomeno quella con i pannelli bianchi in scatola, dove si legge il nome in codice Sirius, corrispondente a quello dell’attuale top di gamma Sony.

(Continua...)
Leggi il resto di Sony Xperia Z3 si mostra anche dalla catena di montaggio (foto) (aggiornato)

Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© Nicola Ligas per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | 4 commenti | Add to del.icio.us
Post tags: , , , ,

L'articolo Sony Xperia Z3 si mostra anche dalla catena di montaggio (foto) (aggiornato) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Selfies, l’app per… lo avrete già capito da soli (video)

Mon, 07/28/2014 - 14:19

Sono un po’ la moda del momento e su Google Play le app ad essi dedicate si moltiplicano: stiamo parlando di selfie e oggi vi presentiamo Selfies, una sorta di social network da smartphone attraverso il quale condividere… sì, esattamente, i selfie.

Automattic, meglio notare per la paternità di WordPress, è l’azienda produttrice di quest’applicazione che non è stata pubblicizzata e si sta diffondendo solo recentemente (i download sono attualmente tra i 1.000 e i 5.000).

LEGGI ANCHE: Sony Xperia C3, il selfie phone

Se morite dalla voglia di scattarvi delle foto da mostrare ad estranei o di condividere con i vostri amici foto di estranei, non dovete fare altro che cliccare sul badge qui sotto e scaricare l’app in questione.

(Continua...)
Leggi il resto di Selfies, l’app per… lo avrete già capito da soli (video)

Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© Lorenzo Quiroli per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | Nessun commento | Add to del.icio.us
Post tags: , , , , ,

L'articolo Selfies, l’app per… lo avrete già capito da soli (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Moto G si aggiorna ad Android 4.4.4 anche in Italia, e compaiono nuove possibili immagini del suo successore

Mon, 07/28/2014 - 12:51

Mentre Motorola Moto G passa all’ultima release di KitKat anche nella versione italiana dello smartphone, sono comparse in rete alcune parziali immagini di quello che potrebbe essere il suo successore, ma potrebbe benissimo trattarsi anche di un nuovo Moto E.

LEGGI ANCHEIl successore di Motorola Moto G in una prima foto

Le foto in questione, che trovate nella galleria a fine articolo, non sono infatti troppo indicative, dato che ritraggono anche un bumper e non solo lo smartphone effettivo, che compare solo di profilo (ammesso e non concesso che sia lui).

Se sul lato frontale avremo quindi linee più stondate ed uno speaker in basso, non sembra cambiare molto il retro, sempre lievemente bombato, anche se la fonte non è sicura che si tratti del nuovo Moto G, puntando il dito anche in direzione del successore di Moto E.

Considerando comunque che il secondo è più recente e la concomitanza di tempi con la prima immagine del successore di Moto G, ci sembra più probabile che si tratti di quest’ultimo, pur con tutti i legittimi benefici del dubbio.

Nonostante comunque Motorola sia attesa al varco con molti nuovi dispositivi nel corso dell’estate, tra cui Moto 360, e Moto X+1, per ora non abbiamo data alcuna circa la presentazione ufficiale, che temiamo sempre più potrebbe slittare a settembre, magari in concomitanza proprio con questo ipotetico nuovo Moto G.

(Continua...)
Leggi il resto di Moto G si aggiorna ad Android 4.4.4 anche in Italia, e compaiono nuove possibili immagini del suo successore

Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© Nicola Ligas per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | 2 commenti | Add to del.icio.us
Post tags: , , , , , , , , , , ,

L'articolo Moto G si aggiorna ad Android 4.4.4 anche in Italia, e compaiono nuove possibili immagini del suo successore sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

HTC One (M8) europeo riceve Android 4.4.3

Mon, 07/28/2014 - 12:37

Come previsto, è iniziato l’aggiornamento ad Android 4.4.3 per HTC One (M8) nella sua versione europea.

Esso include anche i bug risolti relativi alla sicurezza di Android 4.4.4 ma per ragioni che ignoriamo la versione non è cambiata e il prossimo aggiornamento salvo sorprese dovrebbe essere quello di Android L che HTC ha promesso per il suo top di gamma.

LEGGI ANCHE: HTC One (M8) riceverà a breve Android 4.4.3

613,74 MB è il peso del nuovo firmware, il cui changelog elenca appunto la nuova versione del robottino verde, fix di sicurezza, ottimizzazione delle performance di Wi-Fi, Bluetooth e rete dati, oltre agli aggiornamenti di alcune app.

Non sappiamo se l’aggiornamento è iniziato anche in Italia, dunque in caso il vostro One (M8) italiano dovesse ricevere l’update potete segnalarcelo nei commenti.

Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© Lorenzo Quiroli per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | 1 commento | Add to del.icio.us
Post tags: , , , , , ,

L'articolo HTC One (M8) europeo riceve Android 4.4.3 sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

The Walking Dead di Telltale Games: confermata al SDCC una terza stagione

Mon, 07/28/2014 - 12:00

Continua la serie di notizie dal San Diego Comic-Con: dopo vari filmati di nuovi giochi in arrivo anche per Android (Angry Birds Transformers/Angry Birds Stella, Firefly Online, Marvel Contest of Champions), è Telltale Games a far nuovamente parlare di sé e del suo titolo di punta, The Walking Dead.

LEGGI ANCHE: The Walking Dead Season Two di Telltale Games disponibile su Google Play

The Walking Dead Season Two, la seconda stagione dell’avventura interattiva di Telltale Games, è arrivata su Android di recente, e stiamo ancora aspettando The Wolf Among Us (per ora esclusiva per Kindle Fire HDX), Tales from the Borderlands (che deve ancora uscire) e anche il gioco ispirato a Game of Thrones. Proprio in occasione del SDCC però, Telltale Games ha annunciato l’arrivo di una terza stagione di The Walking Dead, e vista la presenza delle prime due stagioni su Android, è logico aspettarsi un porting anche per la nostra amata piattaforma. Si tratta solo di un annuncio, privo di trailer o di screenshot. Con tutta probabilità l’appuntamento è fissato per il 2015.

Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© lorexae per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | Nessun commento | Add to del.icio.us
Post tags: , , , , , , ,

L'articolo The Walking Dead di Telltale Games: confermata al SDCC una terza stagione sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

HTC One mini si aggiorna in Italia con Sense 6

Mon, 07/28/2014 - 11:59

HTC annuncia l’arrivo in Italia di un importante aggiornamento per il “vecchio” One mini, che porta il piccolo smartphone dello scorso anno al pari con i più recenti modelli 2014, in particolare con l’arrivo di HTC Sense 6.

LEGGI ANCHEHTC One Max europeo riceve l’aggiornamento con Sense 6.0

L’update non eliminerà alcun contenuto presente sullo smartphone, ma vi raccomandiamo comunque un backup almeno dei dati più preziosi, e ovviamente munitevi di una buona connessione Wi-Fi perché ne avrete bisogno per il corposo download.

Controllate quindi la presenza dell’aggiornamento via OTA in impostazioni -> info sul dispositivo, e mentre attendete che venga scaricato, dato un’occhiata al changelog ufficiale qui sotto:

  • Miglioramenti di Sistema e Alimentazione
    Aggiornamento HTC Sense 6
    Temi colorati per navigazione facilitata della UI
    Personalizzazione stile carattere
    Integrazione della modalità Risparmio Energia Estremo
    Aggiunta soft button per chiusura app recenti
  • Miglioramenti Immagini
    Nuova interfaccia per Galleria e Fotocamera
    Integrazione funzione Image Match per ricerca facile e veloce delle foto
    Supporto localizzazione POI (Point of interest) in modalità visualizzazione Mappa
  • Miglioramenti BlinkFeed
    Scorrimento continuo e fluido
    Nuova interfaccia per aggiunta intuitiva di nuovi contenuti
    Barra laterale per navigazione facilitata
    Consigli sui ristoranti vicini
  • Miglioramenti HTC Sense TV
    Controllo risultati, statistice e social media sportivi in tempo reale – UI ridisegnata per migliore esperienza d’uso
  • Altro
    App musicale migliorata con temi visivi più attraenti
    Aggiunta della funzione di impostazione di orari ed eventi predeterminati per l’avvio della modalità Non Distrurbare
    App Mail , Messaggi e Calendario e Telefono migliorate
Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© Nicola Ligas per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | Nessun commento | Add to del.icio.us
Post tags: , , , , , ,

L'articolo HTC One mini si aggiorna in Italia con Sense 6 sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

ConvertPad, un utilissimo convertitore di unità per Android (foto e video)

Mon, 07/28/2014 - 11:00

In uno scenario come quello delle applicazioni per Android, nel quale ogni giorno nuove applicazioni arrivano ad introdurre funzioni aggiuntive, nuove possibilità ed idee, più spesso di quanto si potrebbe pensare accade comunque che le “vecchie glorie” rimangano imbattute nel loro campo: è ad esempio il caso di ConvertPad.

LEGGI ANCHE: Simple Currency Converter: i vostri importi convertibili in 153 valute

Convertpad è un convertitore di unità universale, che offre opzioni per soddisfare anche il più accanito dei matematici: nell’applicazione troverete infatti tutte le unità di utilizzo comune, assieme a molte altre che probabilmente la maggior parte di voi non avrà mai sentito nominare.

Il funzionamento è molto semplice: prima di tutto dovrete selezionare la categoria di conversione che volete utilizzare, per filtrare tutte le unità di misura relative a tale grandezza: avrete a disposizione infatti misure di lunghezza, peso, area, temperatura, volume e molto altro. Dopo di ciò dovrete scegliere l’unità che volete utilizzare come base e inserire il valore da convertire: nello spazio sottostante vedrete l’elenco di tutte le altre unità e i vari risultati di conversione.

Questa procedura è inoltre facilitata da alcune opzioni: cliccando sul valore, ad esempio, avrete a disposizione una calcolatrice, che vi permetterà di effettuare alcuni calcoli e convertire il risultato, il tutto senza uscire dall’applicazione. In più, entrando nel menu delle impostazioni potrete selezionare sia le categorie sia le unità da utilizzare come preferite, così da snellire la visualizzazione escludendo da essa tutte le informazioni che sapete non esservi utili.

Oltre al funzionamento immediato, il punto di forza di ConvertPad è infatti la ricchezza: sarà davvero difficile trovare qualche misura assente, poiché le opzioni presenti arrivano fino a materie specifiche come la fisica, l’ingegneria e l’elettronica, ma includendo anche utilità per tutti i giorni, come le misure di abiti e scarpe.

Per tutti coloro che non la abbiano già installata sullo smartphone, quindi, lasciamo a seguire il badge per il download gratuito, una galleria di immagini e un video di presentazione.

(Continua...)
Leggi il resto di ConvertPad, un utilissimo convertitore di unità per Android (foto e video)

Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© ytsejam06 per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | Nessun commento | Add to del.icio.us
Post tags: , , , , , ,

L'articolo ConvertPad, un utilissimo convertitore di unità per Android (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Firefly Online: nuovo trailer del gioco dedicato alla serie TV sci-fi in arrivo anche su Android (video)

Mon, 07/28/2014 - 10:35

In occasione del San Diego Comic-Con, oltre ai trailer di Angry Birds Transformers e Angry Birds Stella di Rovio e Marvel Contest of Champions di Kabam, c’è stato un altro filmato che ha riguardato da vicino il robottino verde e gli appassionati di uno dei telefilm di fantascienza tra i più apprezzati (e, ahinoi, tra le più brevi) degli ultimi anni. La serie TV, come avrete intuito dall’immagine di apertura, è Firefly e il suddetto video riguarda Firefly Online, annunciato nel 2013 (sempre in occasione del SDCC) e in dirittura d’arrivo su PC, Mac, iOS e, ovviamente, Android.

LEGGI ANCHE: Marvel Contest of Champions per smartphone e tablet presentato al SDCC

Questa volta è stato mostrato un trailer che ci permette finalmente di farci un’idea sulla grafica e sullo stile di gioco di Firefly Online. Viene descritto dagli sviluppatori come un “Online Strategic Roleplaying Game“: potremo in pratica controllare la nostra astronave ed esplorare lo spazio e i pianeti, ingaggiando anche furiosi combattimenti (forse a turni) con chi si frappone tra noi e la nostra strada. Il cast originale della serie TV si è riunito proprio per la creazione del gioco, e nel filmato che vedremo a breve fa la sua comparsa il capitano Malcom Reynolds (Nathan Fillion). Godiamoci quindi il trailer nell’attesa che il gioco venga rilasciato sulle piattaforme per cui è previsto.(Continua...)
Leggi il resto di Firefly Online: nuovo trailer del gioco dedicato alla serie TV sci-fi in arrivo anche su Android (video)

Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© lorexae per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | 1 commento | Add to del.icio.us
Post tags: , , , , , , , , , , ,

L'articolo Firefly Online: nuovo trailer del gioco dedicato alla serie TV sci-fi in arrivo anche su Android (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

LG Tab Book ufficiale: un convertibile Android con Intel i5 per la Corea

Mon, 07/28/2014 - 10:09

LG ha presentato un prodotto decisamente particolare: si tratta di un tablet convertibile da 11,6 pollici con Android ottenuto tramite un riadattamento di un PC Windows. Il tasto centrale è stato trasformato in un tasto home, il che non è una scelta azzeccata vista la presenza dei tasti virtuali che lo rendono ridondante.

LEGGI ANCHE: Vendite record per LG nell’ultimo trimestre

Le caratteristiche tecniche del dispositivo invece sono indiscutibili: CPU Intel i5 4200U con Intel HD Graphics 4400, 4 GB di RAM, 128 GB di memoria interna (SSD), un display da 11,6″ con risoluzione full HD, due porte USB 3.0, una HDMI e per concludere… Android 4.2.2 Jelly Bean.

Il tablet/convertibile con tastiera sarà disponibile per il momento solo in Corea e difficilmente riusciremo a vederlo in terra europea, ma in fondo mai dire mai.

Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© Lorenzo Quiroli per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | 8 commenti | Add to del.icio.us
Post tags: , , ,

L'articolo LG Tab Book ufficiale: un convertibile Android con Intel i5 per la Corea sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

La prossima generazione di batterie al litio durerà anche il triplo della attuale

Mon, 07/28/2014 - 10:07

L’autonomia degli smartphone Android è cresciuta in questi ultimi anni, complice anche l’aumento delle dimensioni dei vari dispositivi e di conseguenza delle batterie stesse, e magari aiutata anche da una migliore ottimizzazione del sistema. Project Volta e ART promettono di fare ancora meglio nel prossimo futuro, ma al di là di tutto non ci sono state finora autentiche rivoluzioni in materia, ma per fortuna potrebbero benissimo essere dietro l’angolo.

Dei ricercatori dell’Università di Stanford hanno infatti sviluppato un nuovo tipo di batteria al litio che dovrebbe offrire un’autonomia anche di 2-3 volte superiore alla generazione attuale.

LEGGI ANCHERisparmiare batteria grazie a LeanDroid (foto)

Utilizzando uno “scudo” in carbonio di dimensioni infinitesime, è stato possibile aumentare la densità del litio e portate ad un suo più efficiente utilizzo, sebbene ancora non si possa parlare di impieghi commerciali, per i quali ci vorrà un po’ di tempo.

In ogni caso, considerando che anche l’industria automobilistica è molto interessata ai progressi in questo campo, non dubitiamo che ci sarà la spinta necessaria per un progresso che stiamo senz’alto tutti aspettando.

Utilizza l'app gratuita di AndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome.

© Nicola Ligas per AndroidWorld.it, 2014. | Permalink | 15 commenti | Add to del.icio.us
Post tags: , ,

L'articolo La prossima generazione di batterie al litio durerà anche il triplo della attuale sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Pages