Android World

Subscribe to Android World feed
Tutte le news dal mondo Android in italiano, ogni giorno per te.
Updated: 1 hour 7 min ago

Nuova UI per “luoghi attendibili” e niente notifica persistente per Android Wear con Play Services 7.3

Fri, 04/17/2015 - 22:25

Ottime novità quelle portate con sé dalla versione 7.3 di Google Play Services, che si sta diffondendo automaticamente in questi giorni. Anzitutto ci sono piccole novità grafiche per “luoghi attendibili”, la funzione che elimina la necessità di una password o sequenza di sblocco quando ci troviamo in specifici luoghi: l’interfaccia è stata un po’ riveduta nella grafica, anche se non troppo nelle funzionalità.

Graditissimo poi, da chi utilizza Android Wear, è il fatto di poter rimuovere la notifica relativa al collegamento allo smartwatch, che finora era persistente. La notifica tornerà ogni volta che stabiliremo o perderemo la connessione con l’orologio, ma in ogni caso potremo scartarla facilmente.

Potete scaricare Google Play Services 7.3.27 da apk mirror, ma ricordate di prelevare la versione corretta per il vostro dispositivo (c’è la spiegazione su come scegliere quella giusta nel sito stesso).

L'articolo Nuova UI per “luoghi attendibili” e niente notifica persistente per Android Wear con Play Services 7.3 sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Dopo due anni, Joe Danger sfreccia su Android (foto e video)

Fri, 04/17/2015 - 21:04

Sebbene sia stato rilasciato originariamente su PlayStation Network nel lontano 2010, la versione di Joe Danger che vi stiamo per presentare è il porting di quella per iOS uscita, pensate un po’, nel 2013.

Insomma, a distanza di due anni, finalmente i gamer del robottino possono mettere le mani su questo acclamato titolo. È proprio vero che la speranza è l’ultima a morire!

LEGGI ANCHE: Hitman GO in sconto a 99 centesimi

Cos’è Joe Danger: il giocatore controlla, guarda caso, Joe Danger, uno stuntman spericolato incaricato di percorrere tracciati ispirati ai livelli di Sonic: The Hedgehog. Preparatevi a giri della morte, rampe, trappole e quanto di più pazzo si possa pensare in una salsa che ricorda un po’ un gioco di corse e un pelino un platform.

L’offerta contenutistica trasuda chicche da tutti i pori, con decine di sfide, personaggi e livelli che certamente vi terranno impegnati a lungo, in special modo se amate i giochi basati sul punteggio. Darete una chance a Joe Danger nonostante tutto questo tempo di attesa? A voi l’ardua sentenza: ciò che vi separa da questo titolo di Hello Games è la cifra di 3,25€, con acquisti in-app.

3 vai alla fotogallery

L'articolo Dopo due anni, Joe Danger sfreccia su Android (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Installate Android all’interno di Windows con AmiduOS (guida)

Fri, 04/17/2015 - 18:50

Installare Android su PC può essere un’esperienza interessante anche se il robottino verde non è particolarmente ottimizzato per l’uso sui computer. Dover creare una partizione separata però può scoraggiare chi lo vuole provare per pura curiosità e per questo motivo oggi vi proponiamo una soluzione alternativa.

Si tratta di virtualizzare Android su Windows, in modo da poterlo usare senza partizioni e altre operazioni simili. Tenete conto che potrete anche installare le Google Apps, in modo da disporre di un sistema completo e soprattutto dell’accesso al Play Store. Per la guida completa vi lasciamo con il thread sul nostro forum, raggiungibile tramite l’ormai classico badge sottostante.

L'articolo Installate Android all’interno di Windows con AmiduOS (guida) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

2 minuti con SmartWorld – 17 aprile 2015

Fri, 04/17/2015 - 18:12

Scusandoci tanto per i due giorni di assenza, causati da problemi di alimentazione e trasferte varie, riprendiamo l’appuntamento con i due minuti con SmartWorld parlando

L'articolo 2 minuti con SmartWorld – 17 aprile 2015 sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Falcon Pro supporta ora le citazioni

Fri, 04/17/2015 - 18:06

Dopo il client ufficiale e Talon, anche Falcon Pro sta ricevendo in queste ore un aggiornamento che introduce il supporto alle citazioni dei tweet. Si tratta di una sorta di condivisione di un cinguettio, anche non nostro, con la possibilità di aggiungere un commento.

Falcon Pro v1.1.5 published on the play store with support for the new quote style and important bugfixes. pic.twitter.com/3WoXKWtLrM

— Falcon for Android (@falcon_android) April 17, 2015

LEGGI ANCHE: Ora è possibile citare un tweet

Ad annunciarlo è lo stesso account ufficiale dell’applicazione su Twitter (dove se no?), mostrandoci anche lo stile utilizzato nell’implementazione della funzionalità. Non ci resta che lasciarvi con il badge per il download, dislocato qui sotto.

L'articolo Falcon Pro supporta ora le citazioni sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Come mostrare i vostri screenshot sui principali dispositivi Android: Screener (foto)

Fri, 04/17/2015 - 17:14

Siete uno sviluppatore, o un creatore di temi per Android, e volete mostrare a tutti i vostri potenziali clienti l’aspetto che avrebbe la vostra applicazione eseguita su un dispositivo? Grazie a Screener, un’app attualmente in beta, potrete creare delle splendide immagini promozionali in modo semplice e veloce!

Come mostrare la propria app sui più famosi dispositivi Android

Screener vi permetterà infatti di creare delle eleganti immagini che mostreranno gli screenshot della vostra applicazione all’interno dei più famosi dispositivi Android. In questo modo non avrete più a disposizione soltanto l’aspetto dell’interfaccia, ma dei suggestivi render che vi permetteranno di valutare la resa della vostra app sui principali top di gamma in commercio.

LEGGI ANCHE: Android Auto ha una modalità sviluppatori: ecco come abilitarla (download apk)

Screener offre due differenti tipologie di frame, bidimensionali o tridimensionali: ognuna di esse, comunque, potrà essere personalizzata in base alle esigenze, scegliendo se mostrare le ombreggiature o i riflessi di luce e selezionando lo sfondo più adeguato, scegliendo fra un’immagine presente sul nostro dispositivo, che potrà essere adattata e zoomata direttamente dall’app, oppure un colore.

Al termine del lavoro potrete salvare l’immagine creata o condividerla con il vostro programma di messaggistica preferito.

Download gratuito

Screener è ancora in fase di sviluppo, ma è possibile scaricarla gratuitamente iscrivendosi al programma beta: per farlo, dovrete recarvi sulla pagina della Community su Google+, iscrivervi, e utilizzare il link che trovate in descrizione per diventare un tester. Dopo questa procedura, potrete utilizzare il badge per il download gratuito che trovate a seguire per scaricare l’applicazione sul vostro dispositivo.

9 vai alla fotogallery

L'articolo Come mostrare i vostri screenshot sui principali dispositivi Android: Screener (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Gameloft rilascerà presto Battle Odyssey su iOS, Android e Windows Phone (foto e video)

Fri, 04/17/2015 - 16:46

Gameloft ci assicura che a breve con il nuovo Battle Odyssey si impegnerà a metterci alla guida di un gruppo di eroi dotati di poteri sensazionali, facendoci viaggiare attraverso un regno ricco di magia e segreti.

LEGGI ANCHE: Drop Hunt: un gioco per Windows Phone divertente e gratis

Sono oltre 500 i campioni che prendono parte a questo nuovo titolo dell’azienda francese, un Puzzle RPG scoppiettante e epico, coadiuvato da uno stile grafico dal sapore nipponico. Battle Odyssey contemporaneamente su iOS, Android e Windows Phone il 22 aprile: speriamo solo che si riveli all’altezza delle (piccole?) aspettative, o che almeno non sia il solito matching game derivativo. Vi terremo aggiornati non appena emergeranno ulteriori dettagli.

1 vai alla fotogallery

L'articolo Gameloft rilascerà presto Battle Odyssey su iOS, Android e Windows Phone (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

ASUS Zenfone 2 ZE550ML, il nostro unboxing (foto e video)

Fri, 04/17/2015 - 16:38

ASUS Zenfone 2 è ormai arrivato anche nel nostro paese e il riscontro che il prodotto sta trovando nell’attenzione sulla rete è notevole, questo grazie sopratutto ad un hardware importante ad un prezzo contenuto. Dopo aver recensito la variante più potente (la ZE551ML), passiamo a provare anche la variante leggermente meno potente (ma di ben 100€ meno cara), ovvero la ZE550ML con un processore meno potente (sempre Intel) e 2 GB di RAM.

RECENSIONE: ASUS Zenfone ZE551ML (video)

Vi lasciamo quindi ad un primo unboxing e ad una galleria fotografica, mentre lo spazio per farci domande su questo prodotto rimane il nostro forum.

var noautoptimize = 1;videoNovaMeride('7emqmj','awlm'); 8 vai alla fotogallery

L'articolo ASUS Zenfone 2 ZE550ML, il nostro unboxing (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Problemi di server per CyanogenMod: nightly di CM 12.1 rinviate a domani (speriamo)

Fri, 04/17/2015 - 16:19

Ieri sera c’era stato l’annuncio ufficiale, ed oggi i molti appassionati del celebre custom firmware attendevano le prime nightly di CyanogenMod 12.1, ma invece queste non sono arrivate. Che è successo? Pare che il server addetto alla compilazione delle build, per gli amici Jenkins, abbia avuto dei problemi, e quindi è tutto rimandato alla prossima tornata di nightly. A meno di un’ulteriore colpo di sfortuna insomma, domani dovremmo avere le prime CM basate su Android 5.1.

Sembra quasi che CyanogenMod abbia ereditato da Cyanogen Inc. la “propensione” al rinvio. Sempre meglio quella che le app di Microsoft, no?

L'articolo Problemi di server per CyanogenMod: nightly di CM 12.1 rinviate a domani (speriamo) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Le Community diventano Material Design con l’ultimo Google+

Fri, 04/17/2015 - 15:57

Google+ 5.3 ha portato una sottile novità: sottile perché la noterete solo recandovi sulla pagina di una community, ma in realtà la differenza è ben evidente, come testimonia anche l’immagine qui sotto (è facile capire quale sia il “prima”, e quale il “dopo”).

Il formato in cui vengono mostrate le community è infatti radicalmente cambiato: più bello, più Material Design, più omogeneo con il resto dell’applicazione, anche se la testata da solo ora occupa la maggior parte della schermata. Poco male, perché appena inizierete a scorrere verso il basso si assottiglierà da sola. Se non aveste ancora ricevuto questo aggiornamento, potete scaricarlo direttamente da qui.

L'articolo Le Community diventano Material Design con l’ultimo Google+ sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Google presenta meglio le URL nella ricerca

Fri, 04/17/2015 - 15:29

Se Google non lavorasse sempre per migliorare i suoi risultati di ricerca non sarebbe… Google. Ecco quindi che, al di là di possibili nuove formattazioni in generale, che alcuni di voi hanno già ricevuto, la ricerca su dispositivi mobili viene semplificata per quanto riguarda la gestione delle URL.

Capirete benissimo di cosa stiamo parlando osservando l’immagine in apertura. A sinistra abbiamo la vecchia pagina di ricerca, a destra quella nuova: vedete come, in quest’ultimo caso, l’indirizzo inizi con il nome del sito stesso anziché con quello del dominio, e come poi l’intera URL non venga riportata in modo classico, ma formattata opportunamente per meglio capire la posizione del sito in cui si trova la pagina collegata.

Questa novità è disponibile solo su dispositivi mobili e non sul web e si sta diffondendo gradualmente. Il cambio del nome del sito è al momento US-only, mentre la successiva formattazione sarà disponibile da subito in tutto il mondo.

L'articolo Google presenta meglio le URL nella ricerca sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

In questa foto potrebbe esserci un LG G4 con Snapdragon 808

Fri, 04/17/2015 - 15:13

Riparte il gioco del “sarà lui o non sarà lui”, anche se a dirla tutta l’immagine in oggetto non mostra molto dello smartphone in questione, tranne il sunto di CPU-Z, che ci svela il processore al suo interno. Parliamo di LG G4, per il quale si era già parlato di uno Snapdragon 808, che viene ora confermato, almeno in teoria, dall’immagine che trovate qui sotto.

LEGGI ANCHELG G4 con fotocamera “rivoluzionaria” da 16 megapixel

Emblematico il fatto che LG possa scegliere un SoC lievemente inferiore per il suo top di gamma, anziché impiegare lo stesso Snapdragon 810 già visto in G Flex 2; segno probabile che il processore di Qualcomm ha davvero una marcia in meno del voluto. Lo scopriremo comunque con precisione solo quando lo smartphone sarà annunciato, anche perché un’immagine del genere non può essere presa come una conferma inconfutabile, tanto più che riporta anche dei piccoli errori (dovuti possibilmente al software).

1 vai alla fotogallery

L'articolo In questa foto potrebbe esserci un LG G4 con Snapdragon 808 sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Konami sfida Sega: ecco PES Club Manager (foto)

Fri, 04/17/2015 - 12:58

Una delle più popolari case di sviluppo di videogiochi sfida un altro colosso dello stesso universo in campo di giochi manageriali calcistici. Stiamo parlando di Konami che lancia un guanto di sfida a Sega proponendo ai suoi giocatori un concorrente diretto al rinomato Football Manager Classic 2015, ovvero PES Club Manager.

LEGGI ANCHE: Sky e Telecom al lavoro sull’offerta Sky TIM

Si tratta dunque di una sorta di SimCity a tema sportivo, dove bisognerà costruire il proprio club, svolgere le tipiche attività del settore e preparare la propria squadra di calcio, scegliendo i membri tra una lista di oltre 5000 giocatori sotto licenza. La maggiore differenza tra il prodotto di Sega e questo di Konami? Uno è prezzato a 19,99€, l’altro è free-to-play.

Attualmente, questo curioso spin-off del celebre gioco di calcio è in soft-launch su iOS, mentre i giocatori dotati di un dispositivo del robottino potranno accedere alla beta. Se avete sempre sognato di intraprendere la carriera di manager di calcio virtuale, allora fareste bene a tenere sott’occhio PES Club Manager.

L'articolo Konami sfida Sega: ecco PES Club Manager (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Adobe mostrerà più amore per Android questa estate

Fri, 04/17/2015 - 12:48

Adobe chiede scusa, in un certo senso, agli utenti Android, per averli lasciati orfani di app già lanciate su iOS, promettendo di non essersi dimenticata del robottino, ma di voler fare le cose per bene, e come saprete presto e bene non vanno spesso assieme.

LEGGI ANCHEAdobe Reader per Android diventa Adobe Acrobat DC – PDF Reader (video)

Dovremo quindi aspettare fino alla prossima estate per avere i frutti del lavoro di Adobe su Android, che si concretizzeranno anche in uno specifico Creative SDK. Per adesso accontentiamoci del nuovo Adobe Reader, che ha fatto da apripista.

L'articolo Adobe mostrerà più amore per Android questa estate sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

#ASKmeFRIDAY 17 aprile 2015, oggi alle 17:00 su Google+

Fri, 04/17/2015 - 12:31

Sempre qui, sempre puntuali, ogni venerdì alle 17:00 (ed è anche un venerdì 17, ma mica ci crederete, vero?). Saremo in diretta su Google+ ed Hangout per rispondere alle vostre domande. Potete già accedere su Google+ e fare le vostre domande tramite il tool offerto da Google.

E se vi domandate dove siano finiti i 2 minuti con AndroidWorld la risposta è nel canale YouTube di SmartWorld.

L'articolo #ASKmeFRIDAY 17 aprile 2015, oggi alle 17:00 su Google+ sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

La ricarica wireless sopperirà alle batterie poco performanti?

Fri, 04/17/2015 - 12:22

Molti dispositivi, sopratutto gli smartphone di ultima generazione, si avvalgono della ricarica wireless, che permette di erogare energia alla batteria quando in prossimità di un’apposita base. Mentre le nuove tecnologie che promettono autonomie migliori sembrano ancora lontane, l’alternativa offerta dalla ricarica senza fili sembra essere al momento il compromesso più accessibile.

A conferma di questo concetto c’è anche una recente ricerca di mercato svolta dall’azienda specializzata IHS che riporta le vendite di dispositivi forniti del supporto alla ricarica wireless abbiano raggiunto le 55 milioni di unità, nel solo 2014.

Per il 2015 è previsto che la cifra salga a 120 milioni di dispositivi con un mercato che potrebbe raggiungere gli 1,7 miliardi di dollari di guadagno, mentre nel 2024 potrebbero crescere fino a 15 miliardi. Tuttavia la diffusione di questa tecnologia è al momento ancora piuttosto limitata.

LEGGI ANCHE: IKEA venderà tavoli e lampade con ricarica wireless

Infatti al momento i dock di ricarica non sono facilmente reperibili, rispetto ai comuni dispositivi, e la presenza di più standard (es. PMA e QI) non compatibili fra loro hanno frenato la diffusione di questa tecnologia tra gli utenti meno esperti.

Alcune aziende, come ad esempio Samsung, sta spingendo per rendere la ricarica wireless un’alternativa comune quanto i normali caricabatterie ed è probabile che già entro questo anno questa tecnologia sarà sempre più protagonista della nostra vita smart.

L'articolo La ricarica wireless sopperirà alle batterie poco performanti? sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Ecco come potrebbe diventare la ricerca Google su dispositivi mobili

Fri, 04/17/2015 - 12:03

Se aprite il vostro browser su Android e vi dirigete su Google, cercando qualcosa, dovreste vedere una schermata come quella qui sotto a sinistra. Prossimamente potrebbe invece diventare come quella a destra. Più spazio per il logo di Google, per la barra di ricerca, e per i tab con i vari tipi di risultati; un po’ meno posto per i contenuti (il fatto che l’immagine a destra non mostri l’ultima volta che abbiamo visitato un sito è perché stiamo visualizzando una scheda in incognito).

Indubbiamente si vedono le influenze del Material Design, ed in generale la nuova soluzione ci piace perché organizza meglio i contenuti, anche se i dispositivi con schermi più piccoli risulteranno ulteriormente penalizzati dalle minori informazioni mostrate in una sola schermata. Non è comunque detto che questa novità arrivi per tutti, quindi non ci resta che attendere per scoprirlo.

L'articolo Ecco come potrebbe diventare la ricerca Google su dispositivi mobili sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Vodafone lancia il WiFi condiviso: 15 milioni di hotspot in Italia e all’estero

Fri, 04/17/2015 - 11:59

Vodafone Italia ha dato il via ad un’interessante iniziativa per il WiFi condiviso: tutti i clienti di rete fissa potranno accedere senza alcun costo aggiuntivo a oltre un milione di hotspot condivisi sul territorio italiano. Inoltre, grazie ad un accordo con Fon, servizio di condivisione delle reti wireless globale, il numero di hotspot cresce a 15 milioni, divisi in 15 paesi diversi.

Vodafone è il primo operatore italiano ad offrire un servizio di condivisione simile: per utilizzarlo, è sufficiente possedere una Vodafone Station 2 o Revolution. Dopo essersi registrati al sito wificommunity.vodafone.it, è possibile trovare tutti gli hostpost vicini e collegarsi automaticamente tramite le proprie credenziali.

LEGGI ANCHE: 4G in Italia: ecco le regioni e gli operatori più veloci

Se volete maggiori informazioni a proposito del WiFi condiviso di Vodafone, potete trovare maggiori informazioni sulla sezione Vodafone WiFi Community del sito vodafone.it, nonché leggere il comunicato stampa che vi lasciamo di seguito.

Comunicato stampa

VODAFONE ITALIA LANCIA IL WiFi CONDIVISO

15 MILIONI DI HOTSPOT WIFI ITALIA E ALL’ESTERO DISPONIBILI PER I CLIENTI VODAFONE DI RETE FISSA

Milano, 17 aprile 2015 – Vodafone Italia lancia il WiFi condiviso per tutti i clienti di rete fissa che potranno accedere senza costi aggiuntivi a oltre 1 milione di hotspot condivisi su tutto il territorio italiano. Grazie alla partnership con Fon, la rete globale di WiFi, il servizio sarà disponibile anche all’estero in oltre 15 milioni di hotspot presenti nei 15 paesi in cui è attivo il servizio.

Vodafone è il primo operatore in Italia a offrire il WiFi condiviso su tutto il territorio nazionale. Una scelta coerente con la strategia di integrare l’offerta di rete fissa con la possibilità di navigare anche fuori casa. Tutte le offerte Fibra e Adsl includono una Sim dati 4G, cui da oggi si aggiunge la possibilità di accedere ad una rete WiFi capillare in Italia e all’estero.

Per accedere al servizio i clienti Fibra e Adsl in possesso di una Vodafone Station 2 o Revolution possono registrarsi al sito wificommunity.vodafone.it e collegare i propri dispositivi mobili (smartphone, tablet o PC) alle reti della Vodafone WiFi Community. I clienti registrati possono accedere con il proprio dispositivo agli hotspot WiFi attraverso la stessa App che già utilizzano per gestire i propri servizi di rete fissa (App Station). L’App integra una nuova funzione dedicata alla WiFi Community con cui è possibile visualizzare su mappa tutti gli hotspot disponibili in una zona e collegarsi. Dopo aver inserito le credenziali per il primo accesso, l’App riconoscerà l’utente e connetterà automaticamente il dispositivo quando si troverà nelle vicinanze di una rete della Community.

La rete WiFi Vodafone condivisa è costituita dalle reti Fibra o Adsl dei Clienti che fanno parte della Community. In ciascuna Vodafone Station si apre una nuova rete WiFi a cui possono accedere fino a 3 dispositivi contemporaneamente. La rete condivisa sarà separata da quella domestica principale, pertanto sicurezza, privacy e velocità di connessione del Cliente saranno sempre garantite e prioritarie.

Vodafone investe in Italia 3,6 miliardi di euro per portare la banda larga mobile e fissa alle famiglie e alle aziende di tutta Italia: sono già 88 le città raggiunte dalla Fibra ottica Vodafone, frutto della realizzazione di oltre 5000 cabinet su tutto il territorio nazionale. Vodafone è stato inoltre il primo operatore a lanciare in Italia la Fibra fino a 300 Mbps, disponibile a Milano e Bologna con tecnologia Fiber to the Home (FTTH).

Per maggiori informazioni sul WiFi condiviso di Vodafone Italia è possibile visitare il sito vodafone.it alla sezione Vodafone WiFi Community.

L'articolo Vodafone lancia il WiFi condiviso: 15 milioni di hotspot in Italia e all’estero sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Honor 7: con lettore di impronte o con duo camera, secondo queste foto contrastanti

Fri, 04/17/2015 - 11:45

Arrivano le prime informazioni su Honor 7, il nuovo top di gamma della sussidiaria di Huawei, successore di Honor 6, che dovrebbe arrivare probabilmente il prossimo giugno. Non sono però dettagli molto chiari, perché basati su un set di foto trapelate assai contraddittorie.

Le prime mostrano uno smartphone con retro in metallo e lettore di impronte digitali, le secondo rivelano invece un diverso design, che sembra sempre metallico, ma che impiega due fotocamere posteriori, come già visto in Honor 6+.

LEGGI ANCHEHonor 4X per il mercato italiano (foto)

Varie sono quindi le possibilità: possono essere false (una o entrambe) o possono essere due modelli diversi, ad esempio Honor 7 ed Honor 7 Plus, e bene o male non ci sono elementi che facciano propendere per una o per l’altra scelta, sebbene nelle prime immagini il marchio Honor sia chiaramente distinguibile, cosa che non vale per le seconde.

Estetica a parte, ci aspettiamo che Honor 7 sia un 5,5” full HD con SoC Kirin 930/  935 , 3 GB di RAM, e almeno 16 GB di memoria interna, ma anche in questo caso non c’è niente di definitivo.

4 vai alla fotogallery

L'articolo Honor 7: con lettore di impronte o con duo camera, secondo queste foto contrastanti sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Le migliori immagini di sempre dello smartphone edge-to-edge di Oppo (foto)

Fri, 04/17/2015 - 11:20

Il fascino del “senza cornici” colpisce davvero negli scatti che trovate qui sotto di un nuovo smartphone di Oppo, del quale ormai parliamo da diverso tempo. Vedere lo schermo che spiove sui lati senza alcuna banda nera lo fa sembrare più grande, ma ricordare che bene o male si tratterebbe di un piccolo trucco, anche se l’effetto è garantito.

LEGGI ANCHELo smartphone senza bordi di Oppo in video

Nessuna conferma ufficiale per adesso, nemmeno sul nome: alcuni pensano si tratti di Oppo R7, ma sinceramente non ne siamo così sicuri, e notate anche che il nome Oppo non compare in nessuna delle immagini, quindi c’è ancora spazio per possibili “colpi di scena”.

Aggiornamento: abbiamo inserito anche un breve video che però non dice nulla più delle immagini stesse.

6 vai alla fotogallery

L'articolo Le migliori immagini di sempre dello smartphone edge-to-edge di Oppo (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Pages