Android World

Subscribe to Android World feed
Tutte le news dal mondo Android in italiano, ogni giorno per te.
Updated: 4 hours 15 min ago

Paranoid Android 5.1 è disponibile nella prima build per i Nexus

Mon, 07/06/2015 - 22:05

Paranoid Android era una delle ROM più in vista nel panaroma modding Android, ma al giorno d’oggi è inutile nascondere che anche i più incalliti fan di questo firmware hanno sentito un po’ di sfiducia nel progetto. Un pezzo del team è stato assorbito da OnePlus, che li ha assunti per lavorare alla OxygenOS, e non a caso da allora Paranoid non ha ricevuto molti aggiornamenti, anzi il lato legacy si è staccato per sopravvivere.

Oggi però il team annuncia la Paranoid Android 5.1 per i Nexus, supportata da Nexus 5, Nexus 6, Nexus 4, Nexus 9 Wi-Fi, Nexus 7 Wi-Fi (sia 2012 che 2013). Se vi state chiedendo perché Nexus 10 non è supportato il motivo è che il team non ne ha uno ma sta cercando tester disposti ad aiutarli. Le funzionalità caratteristiche presenti sono:

  • Theme engine
  • Quick setting personalizzabili
  • App Ops
  • Power menù avanzato
  • Modalità immersiva

Paranoid Android sembra voler ripartire ma è chiaro che la situazione è molto diversa rispetto al passato: il team cerca nuovi sviluppatori e non è in grado, almeno per adesso, di garantire nuove build a cadenza settimanale (sarà aggiornata quando i cambiamenti saranno sufficientemente rilevanti, dicono). Potete scaricare il firmware sul sito ufficiale ma se siete appassionati di Paranoid e volete saperne di più vi consigliamo di leggere il post integrale il cui link è alla fonte.

Ringraziamo Stefano per la segnalazione

L'articolo Paranoid Android 5.1 è disponibile nella prima build per i Nexus sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Google Maps 9.11 vi fa esplorare le mappe senza distrazioni (download apk)

Mon, 07/06/2015 - 21:41

Il lunedì porta un nuovo aggiornamento per Google Maps che giunge così alla versione 9.11, introducendo una novità molto gradita: una sorta di modalità priva di distrazioni (la barra di ricerca e quella sul fondo) per poter avere una visuale migliore della mappa.

Visto che un’immagine parla più di mille parole, eccovi un esempio concreto:

LEGGI ANCHE: My Maps integrato in Google Drive

Per poter entrare in questa modalità vi basterà toccare un qualsiasi punto della mappa, mentre la stessa azione vi riporterà alla situazione iniziale.

Le altre novità sono invece di minore importanza, come la possibilità di modificare le didascalie delle fotografie geolocalizzate su Foto direttamente da Maps e la possibilità di condividere le mappe create con My Maps. Potete scaricare Google Maps 9.11 da APKmirror o dal badge del Play Store qui sotto.

L'articolo Google Maps 9.11 vi fa esplorare le mappe senza distrazioni (download apk) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Lettori di impronte digitali a confronto: Galaxy S6 vs iPhone 6 vs Note 4 vs Mate 7 vs MX4 Pro

Mon, 07/06/2015 - 19:41

I lettori di impronte digitali sono sempre più presenti su tutti i top di gamma moderni, o almeno su molti di loro: iPhone è stato senza dubbio lo smartphone che ha rilanciato questa tecnologia, che poi anche Samsung ha implementato con S5, Note 4 e S6, seguita da Meizu e Huawei. Ma sono tutti uguali?

La risposta è scontato: no, non lo sono. Altrimenti non vi presenteremmo un confronto tra questi cinque smartphone e i loro lettori di impronte digitali:

  • Apple iPhone 6
  • Samsung Galaxy S6
  • Samsung Galaxy Note 4
  • Huawei Ascend Mate 7
  • Meizu MX4 Pro
Le funzionalità

Un lettore di impronte digitali è molto più di un semplice metodo alternativo per lo sblocco dello schermo. Ecco le funzionalità che questi possono garantire:

Quello di Note 4, è di tipo swipe, ossia richiede che l’utente scorra il dito sul sensore invece di riconoscere l’impronta dopo un semplice tocco. Nessuno di questi funziona quando è bagnato, né può effettuare una seconda lettura dopo il fallimento della prima a meno che il dito non venga sollevato. Mate 7 e MX4 Pro vi permettono di bloccare le app lasciandovi aprirle solo dopo l’autenticazione, mentre S6, iPhone 6 e Note 4 supportano i pagamenti con le impronte (Android M dovrebbe mettere tutti sullo stesso piano da questo punto di vista).

La soluzione di Samsung ha anche il vantaggio di farvi autenticare ai siti web con l’impronta digitale, mentre Huawei ha un altro primato: non dovrete premere nessun tasto per risvegliare lo smartphone prima della lettura, basterà appoggiare il polpastrello e lo smartphone si sbloccherà.

Velocità e precisione

I due parametri più importanti però sono la velocità e l’affidabilità. Se infatti un lettore di impronte fosse troppo lento causerebbe frustrazione, così come se fallisse troppo frequentemente. Chi eccelle in queste categorie?

A parte Note 4, fanalino di coda, iPhone 6 è a sorpresa il più lento. Fanno bene invece gli altri Android, con Mate 7 a eccellere per velocità e Galaxy S6 per affidabilità. Qual è il migliore? Secondo i colleghi di Phonearena il lavoro fatto da Huawei è ottimo e nonostante lo scanner sia sul retro è reso comodo dal non dover premere il tasto home prima dell’autenticazione.

L'articolo Lettori di impronte digitali a confronto: Galaxy S6 vs iPhone 6 vs Note 4 vs Mate 7 vs MX4 Pro sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Google lancia con Waze un servizio di carpooling a Tel Aviv

Mon, 07/06/2015 - 19:05

È un inizio alquanto atipico quello del carpooling tramite Waze, il cui testing sta per essere lanciato a Tel Aviv, Israele, secondo quanto riporta Reuters. Atipico perché solitamente BigG testa i suoi nuovi prodotti negli Stati Uniti, vicino a casa, ma non dobbiamo dimenticare che Waze è nata ad Israele e per questo motivo il team ha preferito scegliere Israele come punto di partenza.

RideWith, questo il nome del servizio integrato in Waze, vi permetterà di chiedere ad altre persone un passaggio da casa per il luogo di lavoro o viceversa, prendendosi in cambio una piccola ricompensa per avervi fatto da tramite.

LEGGI ANCHE: Letzgo, l’alternativa legale a Uber

I guidatori saranno in grado di fornire due viaggi al giorno e non guadagneranno a sufficienza per trasformare l’attività in un lavoro, a differenza di Uber. Staremo a vedere se questo periodo di testing si concluderà positivamente e Waze, con Google, espanderà il servizio nel resto del mondo.

L'articolo Google lancia con Waze un servizio di carpooling a Tel Aviv sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Xiaomi Mi TV 3 appare presso un ente di certificazione cinese

Mon, 07/06/2015 - 18:57

A circa 3 mesi dall’annuncio della variante di Mi TV 2, ecco arrivare qualche indiscrezione sulla terza generazione di televisori Xiaomi, i tanto attesi Mi TV 3.

Tramite lo SRCC, un ente cinese per la certificazione di prodotti elettronici di consumo, è venuto alla luce il codice L48M3-AA, risalente ad un’approvazione del 16 giugno di un dispositivo Xiaomi: il 48 potrebbe indicare la diagonale in pollici dello schermo del televisore, mentre la quinta lettera indicherebbe appunto la terza generazione.

In passato Xiaomi ha prodotto televisori da 40, 49 e 55 pollici, ma stando a quanto emerso, i modelli da 40 e 49 pollici potrebbero venire sostituiti da questo modello da 48, mentre un altro modello, questa volta da 60″, si andrebbe a piazzare nella fascia alta.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi Box mini

Oltre alle 3 dimensioni degli schermi, non sappiamo molto altro sui prossimi televisori Xiaomi: i futuri Mi TV 3 potrebbero montare dei processori octa-core a 64 bit così come introdurre il supporto ai contenuti 3D; a questo punto, è lecito supporre che non dovremo attendere troppo prima di saperne di più.

L'articolo Xiaomi Mi TV 3 appare presso un ente di certificazione cinese sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Stonex One Galileo Edition in 15.000 esemplari ed altre curiosità (foto e video)

Mon, 07/06/2015 - 18:43

Stonex ha pubblicato un nuovo video con una serie di domande botta e risposta sullo smartphone in arrivo, ma non solo. Abbiamo raccolto le risposte più interessanti qui sotto, in un elenco puntato che potete consultare se siete di fretta, mentre a fine articolo troverete anche il video integrale.

  • Stonex One arriverà anche sui mercati esteri: non ci sono date o nomi precisi al momento, ma c’è la conferma, come già accennato nella nostra intervista, di voler portare lo smartphone anche in altri paesi.
  • Ci saranno delle gesture per personalizzare l’esperienza utente di Stonex One (doppio tap, swipe, ecc), che saranno rilasciate via via col tempo, anche sulla base dei suggerimenti della community (andate su questo indirizzo).
  • Non sono incluse in Stonex One, nemmeno mediante accessori, ricarica wireless ad induzione, ricarica rapida e lettore di impronte. Potrebbero però arrivare nel suo successore.
  • Nel giro di qualche giorno saranno comunicati gli accessori disponibili al lancio dello smartphone, tra cui cuffie, cover a libro ed a guscio, screen protector e power bank (anche in questo caso, si accettano suggerimenti sull’amperaggio che vorreste)
  • Personalizzazione del comparto fotografico: non ci sarà la fotocamera stock (a questo proposito vi lasciamo qui sotto gli ultimi selfie scattati dallo smartphone), ma non c’è per il momento la cattura in modalità RAW, anche se è in lavorazione.
  • La developer edition, quella che dovrebbe avere bootloader sbloccato, arriverà 1-2 mesi dopo l’edizione Galileo; quindi, occhio e croce, verso ottobre.
  • Non ci sono infrarossi, ma c’è il LED di notifica.
  • Modifiche al design dell’edizione Galileo, che sarà disponibile in 15.000 pezzi (5.000 più di quanti pensavamo), non ci saranno rispetto a quanto visto finora. I tasti virtuali di default non saranno visibili, ma ci sarà la possibilità di attivarli.

Questo è più o meno quanto, per quel che riguarda questo nuovo video. Al di sotto, come promesso, i tre selfie catturati dalla fotocamera frontale dello smartphone, non elaborati o ritoccati in qualche modo, che sono stati pubblicati su Facebook nel corso del fine settimana.

3 vai alla fotogallery

L'articolo Stonex One Galileo Edition in 15.000 esemplari ed altre curiosità (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Folding@Home 2.0, l’app Sony per combattere cancro e Alzheimer mentre dormite (video)

Mon, 07/06/2015 - 18:40

Negli ultimi anni il potere computazionale dei nostri smartphone è cresciuto molto velocemente e Sony vuole fornirvi il mezzo necessario per devolvere questa potenza, spesso inutilizzata, per aiutare la ricerca scientifica. Folding@Home è un progetto esistente da anni che oggi subisce un grande aggiornamento alla versione 2.0, con un nuovo design e addirittura gli obiettivi di Play Games per stimolarvi a fare di più!

Ecco le novità riportate nel changelog ufficiale:

  • Nuova interfaccia facile da utilizzare con switch per attivazione/disattivazione in schermata principale e area delle notifiche.
  • Per contribuire in qualsiasi momento, basta collegare il telefono a un caricabatterie wireless.
  • Per sommare i contributi dei dispositivi e ottenere il riconoscimento, effettuare l’accesso con l’ID Google.
  • Informazioni sulla ricerca disponibili tramite Tipo di ricerca.
  • Nota: per apportare i contributi assicurarsi che il Wi-Fi sia attivato.

Il servizio è nato dalla collaborazione tra Sony e l’università di Stanford per analizzare in particolare il ripiegamento delle proteine. Uno smartphone può analizzare con 8 ore di lavoro un nanosecondo del processo, che però dura 300.000 nanosecondi, giusto per darvi un’idea di quanto siano complessi a livello computazionale questi calcoli: a seguire il badge per il download e un video di presentazione dell’app che è ovviamente gratis.

L'articolo Folding@Home 2.0, l’app Sony per combattere cancro e Alzheimer mentre dormite (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

HTC sempre più in crisi: persi 166 milioni di dollari in tre mesi

Mon, 07/06/2015 - 18:21

Il 2014 è stato un buon anno per HTC, soprattutto grazie a One (M8) che ha ridato ossigeno all’azienda di Taiwan dopo un periodo difficile. Il 2015 sarà però molto più complicato e il primo dato da certificare è la deludente performance di One M9 sul mercato, con un -43% in termini di vendite rispetto al suo predecessore.

Il bilancio del Q2 2015, ossia il periodo che va da aprile a giugno 2015, è senz’altro negativo: inutile usare parole che nascondo la verità, rappresentata dal grafico qui sotto (NT$ sta per dollaro di Taiwan):

LEGGI ANCHE: HTC accusata di sfruttamento dei suoi lavoratori

Le aspettative non erano tanto negative: i ricavi di HTC dovevano essere 65 miliardi di NT$ ma si sono fermati a 33, causando così la grave perdita. Il settore smartphone pare sorridere sempre di meno all’azienda, che intanto sperimenta tra braccialetti per il fitness e realtà virtuale, ma la prossima mossa potrebbe essere già pronta.

L'articolo HTC sempre più in crisi: persi 166 milioni di dollari in tre mesi sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Un misterioso smartphone Motorola passa dall’FCC: sarà Kinzie?

Mon, 07/06/2015 - 18:01

Qualche giorno fa è apparso sul sito dell’FCC un misterioso smartphone Motorola (ID IHDT56UC2), che potrebbe essere il prossimo top di gamma dell’azienda dalla M alata.

Negli ultimi giorni si è sentito parlare spesso di “Kinzie”, nome in codice per un nuovo smartphone dell’azienda di Lenovo che sarà dotato di un display da 5,5″ QHD. A giudicare dalle dimensioni (153,6 mm x 75,3 mm, con diagonale di 161,8 mm), il potrebbe effettivamente trattarsi del tanto discusso dispositivo da cinque pollici e mezzo, che alcuni ipotizzano essere il Moto X 2015.

LEGGI ANCHE: Motorola “Kinzie”: 5,5” WQHD con Snapdragon 810?

Inoltre, dall’immagine qui in basso possiamo vedere che questo smartphone supporterà un gran numero di standard per la connettività, inclusi MIMO WiFi e LTE Advanced.

Considerando che dall’FCC sappiamo anche che questo modello supporterà il Quick Charge 2.0 di Qualcomm, possiamo dedurre che avrà a bordo uno Snapdragon 808 o Snapdragon 810, i soli chip compatibili con la ricarica rapida che supportano anche l’LTE-A.

 

Incerta, invece, la presenza di micro SD: è nominata nei documenti dell’FCC, ma non è chiaro se sia effettivamente presente, anche considerando che Motorola non la adotta più da anni nei suoi top di gamma.

Insomma, il documento dell’FCC ci svela qualche dettaglio in più di un dispositivo che stiamo lentamente delineando e che, ovviamente, speriamo di poter conoscere al più presto.

L'articolo Un misterioso smartphone Motorola passa dall’FCC: sarà Kinzie? sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Galaxy Note 5 potrebbe essere un edge al contrario e senza USB Type-C (foto e video)

Mon, 07/06/2015 - 15:05

Avevamo già detto che probabilmente non ci sarà una variante edge di Galaxy Note 5, ma se prestiamo fede ai render circolati quest’oggi, potrebbe esserci comunque un tocco edge nel prossimo phablet di Samsung, che sembra avere la cover posteriore incurvata ai lati.

Nulla ci garantisce al 100% l’affidabilità di detti render, tanto che la stessa conte li accredita ad un circa 80% di credibilità. Se vi siete stufati delle percentuali comunque, ecco la storia completa.

Galaxy Note 5 sarà probabilmente realizzato sulla falsariga di Galaxy S6, ovvero scocca in metallo e vetro fronte / retro. Le dimensioni oscillano tra 152,22 e 153,44 mm, per 76,11 – 77,31 mm (senza o con i pulsanti laterali), per uno spessore di 7,69 – 10,201 mm (senza considerare o meno la fotocamera ed il pulsante home).

LEGGI ANCHE: Cover e disegni di Galaxy Note 5

Sempre basandoci sui disegni CAD qui sotto, la porta USB sembra una classica micro USB, e non con connettore type-C come molti avrebbero sperato / preferito.

Concludendo con una carrellata sulle altre specifiche, lo schermo sembra sarà da 5,7”, senz’altro Super AMOLED QHD, e non da 5,9” come in precedenti rumor al riguardo. Altre voci già circolate parlano di SoC Exynos 7422 con 3 / 4 GB di RAM e batteria da 4.100 mAh.

Come sempre comunque il bello della serie Note è anche il software a corredo, ed un primo assaggio lo abbiamo forse avuto già oggi; vedremo se a breve ci saranno altri novità da riportare.

6 vai alla fotogallery

L'articolo Galaxy Note 5 potrebbe essere un edge al contrario e senza USB Type-C (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Il giro per lo shopping si fa smart, grazie a Checkbonus! (foto)

Mon, 07/06/2015 - 14:00

Chi ha detto che gli appassionati di tecnologia debbano prediligere esclusivamente gli acquisti online? Installando l’app gratuita Checkbonus, infatti, una reale passeggiata per negozi si potrà trasformare, grazie al vostro smartphone, in un’esperienza “smart” divertente e conveniente!

Sconti e promozioni personalizzate

Grazie all’utilizzo della tecnologia BLE (Bluetooth Low Energy), Checkbonus riuscirà a comunicare con delle speciali antenne posizionate all’interno dei punti vendita convenzionati: entrando in uno di essi, così, sul vostro smartphone compariranno immediatamente promozioni personalizzate e sconti per i vostri acquisti al suo interno.

LEGGI ANCHE: Snapette: shopping e social network in un’unica app

La vostra giornata di shopping, inoltre, si trasformerà in una particolare raccolta punti: anche senza effettuare acquisti, infatti, potrete raccogliere un certo ammontare di punti ogni volta che varcherete la soglia di un negozio convenzionato durante l’orario di apertura. Essi saranno memorizzati all’interno del vostro account, e utilizzati in seguito per ottenere dei premi, come sconti e buoni acquisto per un gran numero di negozi, direttamente dall’interno dell’app.

Checkbonus vi offre infine tutte le informazioni che potete desiderare sui negozi convenzionati: in essa troverete infatti l’elenco di quelli più vicini, completo di informazioni sugli orari di apertura, sul loro numero di telefono e sull’indirizzo al quale raggiungerli.

Download gratuito

Checkbonus è un modo decisamente originale per rivalutare l’acquisto “off-line”, può garantirvi interessanti sconti ed è completamente gratuito. Se siete amanti dello shopping, quindi, non possiamo fare altro che consigliarvi di scaricare questa applicazione lasciandovi a seguire il badge per il download gratuito ed una galleria di immagini.

7 vai alla fotogallery

L'articolo Il giro per lo shopping si fa smart, grazie a Checkbonus! (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Offerte di lavoro nella vostra tasca: Gogojobo (foto)

Mon, 07/06/2015 - 14:00

State cercando lavoro, o avete un mestiere da offrire e pochi pretendenti pronti ad approfittarne? Il vostro smartphone può essere la soluzione grazie a Gogojobo, un’applicazione gratuita che mira a mettere in diretto contatto i privati favorendo l’offerta e la ricerca di un lavoro.

Offerte di lavoro direttamente in tasca propria

Il funzionamento di Gogojobo è molto semplice: dopo esservi iscritti al servizio utilizzando la vostra email o il vostro profilo Facebook, infatti, potrete subito iniziare a scorrere le offerte di lavoro presenti oppure formulare una nuova richiesta, specificando la mansione per la quale cercate un lavoratore, la zona geografica di riferimento e il compenso proposto.

LEGGI ANCHE: Cercare lavoro con Android: Monster

Purtroppo, attualmente è ancora assente la possibilità di filtrare le offerte di lavoro in base all’area di competenza, anche se l’app provvederà automaticamente a visualizzare quelle più vicine al luogo in cui vi trovate.

Qualora trovaste una offerta che ritenete interessante, potrete candidarvi per il compenso specificato dal suo creatore, oppure proporre la paga che ritenete più opportuna, rimandando all’offerente la possibilità di contattarvi e mettere poi a frutto, privatamente, un accordo in grado di soddisfare ambedue le parti.

Download gratuito

Gogojobo è un’applicazione che deve ancora crescere per poter essere realmente un punto di riferimento per chi sia in cerca di lavoro, soprattutto ampliando la sua utenza. Le basi necessarie per svolgere questo compito in modo egregio, però, sono tutte presenti, per cui non possiamo fare altro che lasciarvi il badge per il download gratuito e una galleria di immagini, augurandovi buona fortuna per la vostra ricerca!

6 vai alla fotogallery

L'articolo Offerte di lavoro nella vostra tasca: Gogojobo (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Instagram ingrandirà finalmente la dimensione delle foto

Mon, 07/06/2015 - 12:49

L’idea di scattare foto a una risoluzione di 640 x 640 pixel fa un po’ ridere nel 2015, ma qualora non lo sapeste è proprio questa la dimensione delle foto che vengono caricate su Instagram.

Per fortuna, sembra che la situazione possa cambiare nel prossimo futuro e che presto i nostri scatti saranno a 1080 x 1080 pixel. La modifica non è ancora visibile sul social network, ma spulciando il codice sorgente ci si rende conto che le foto sono caricate sui server a questa dimensione, nonostante siano ancora mostrate in 640px.

LEGGI ANCHE: Arrivano i suggerimenti musicali di Instagram su @music

Se volete averne la prova, vi lasciamo con una bella foto di Amsterdam: se cliccate col tasto destro, cliccate Visualizza sorgente pagina e aprite l’immagine in un’altra scheda, noterete che è stata caricata a 1080px.

I’m on a boat.

A photo posted by Thomas Ricker (@trixxy) on Jul 3, 2015 at 11:28am PDT

L'articolo Instagram ingrandirà finalmente la dimensione delle foto sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Pura: la fontanella smart per gatti che pensa alla loro salute (video)

Mon, 07/06/2015 - 12:41

L’idratazione degli amici a quattro zampe è un aspetto fondamentale per la loro salute, sopratutto durante le calde giornate estive. A tal proposito Pura è una soluzione particolarmente smart per dare da bere al proprio gatto, che cerca successo su Indiegogo.

Pura è una fontanella smart per gatti che promette un alto grado di igiene, praticità e qualche funzione smart, per accontentare anche i padroni più geek. Infatti Pura integra un fornitura hardware in grado di monitorare con precisione la quantità di acqua consumata da uno o più gatti.

Con la relativa app per dispositivi Android ed iOS e la connettività Bluetooth permette di tenere traccia di quanta acqua ha bevuto il gatto. Sul lato dell’igiene la fontanella smart integra un sistema di filtraggio capace di eliminare i principali contaminanti, anche biologici.

LEGGI ANCHE: La lettiera per gatti della Terra di Mezzo (con tanto di tiragraffi Sauron)

Pura è ancora in fase di finanziamento e a circa metà dall’obiettivo di 100.000$; se anche voi volete partecipare appurando che il vostro gatto beva la giusta quantità di acqua tramite il mezzo migliore, potete pre-ordinare una di queste fontanelle smart a partire da 149$.

L'articolo Pura: la fontanella smart per gatti che pensa alla loro salute (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Avete un Cardboard (e niente di meglio da fare)? Provate Cardboard Flappy

Mon, 07/06/2015 - 12:29

Odiate con tutti voi stessi Flappy Bird e l’ondata di cloni che ha invaso il Play Store (e l’App Store)? Adesso potete odiarlo anche in realtà virtuale grazie a Cardboard Flappy!

Cardboard Flappy è un gioco che, come avrete oramai intuito dal titolo stesso, ci permette di calarci in prima persona nei panni dell’odiato pennuto protagonista di Flappy Bird e affrontare i vari tubi ad altezze variabili.

Andremo a sfruttare l’anellino magnetico posto a fianco del Cardboard per saltellare ed evitare i vari tubi. Il download è completamente gratuito e il gioco è compatibile anche con tutta una serie di visori alternativi acquistabili dai vari shop online. L’elenco completo è presente nella pagina del gioco sul Play Store che trovate linkata nel badge sottostante.

L'articolo Avete un Cardboard (e niente di meglio da fare)? Provate Cardboard Flappy sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

LG G4 batte Galaxy S6 e iPhone 6, secondo Consumer Reports

Mon, 07/06/2015 - 12:28

Se avete acquistato un LG G4, avete fatto la migliore scelta possibile secondo l’associazione non profit Consumer Reports. Il nuovo top di gamma di LG, infatti, ha totalizzato un punteggio di 78 su 100 nella valutazione della società.

LEGGI ANCHE: Recensione LG G4

Si tratta di una valutazione molto elevata, anche superiore a quella di Galaxy S6 e iPhone 6. Quanti possessori di LG G4 stanno festeggiando alla notizia?

L'articolo LG G4 batte Galaxy S6 e iPhone 6, secondo Consumer Reports sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Quattro nuovi giochi per Android e iOS contro la calura estiva

Mon, 07/06/2015 - 11:50

Nel titolo vi abbiamo mentito due volte: nulla può contro la calura estiva (ad eccezione forse di un condizionatore impostato a 18°C NdR) e in realtà solo 3 dei 4 giochi di cui vi parleremo sono disponibili su iOS.

Dopo aver superato il trauma di questa doppia menzogna, gettiamoci nella mischia e andiamo a scoprire questi quattro giochi con cui sollazzarvi magari sotto l’ombrellone, magari durante la pausa caffè.

Iniziamo da Stick Tennis Tour, un gioco ovviamente legato al tennis improntato su un’esperienza molto arcade e ovviamente ottimizzata per sessioni in mobilità. Oltre 180 giocatori, 80 campi di tennis e un sistema di controllo basato semplicemente su swipe. Il download è gratuito sia su Android che su iOS. Sono presenti acquisti in-app opzionali.

Procediamo con Let’s Go Rocket, che viene descritto dagli autori come un gioco di missili a singolo tocco. Immaginate una sorta di Flappy Bird in verticale, con razzi (e alieni) e con ostacoli e gemme da raccogliere. Un classico passatempo da smartphone insomma. Download gratuito su entrambe le piattaforme e acquisti in-app per sbloccare razzi speciali (puramente estetici).

Sì, un altro gioco dedicato al Tour de France realizzato dalla medesima software house (PLAYSOFT) del gioco di cui vi abbiamo parlato pochi giorni fa (Tour de France 2015). Cycling Stars – Tour de France è un mix tra un gioco di carte collezionabili e un gestionale, con anche sessioni di QTE (quick time event) per gestire più da vicino i momenti più concitati dei vari tour. Download gratuito su entrambe le piattaforme e acquisti in-app.

Concludiamo questa carrellata con Car Racing 3D: High on Fuel, che dal titolo sembra il classico gioco di corsa clone, magari in stile drag racing, senza anima e senza scopo. Si tratta in realtà di un gioco di corse classico completamente gratuito (niente in-app quindi) con multiplayer online e con la possibilità di manipolare il tempo per evitare errori sensibili. Il gioco è però disponibile solo per Android.

L'articolo Quattro nuovi giochi per Android e iOS contro la calura estiva sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Last Hope – Heroes Zombie TD arriva in esclusiva su Android

Mon, 07/06/2015 - 10:58

Gli zombie non passano mai di moda: dopo N.Y.Zombies 2 vi proponiamo oggi un altro gioco che vede protagonisti proprio i celebri non morti con un ambientazione però (e un genere di riferimento) completamente diversa.

Il gioco di cui vi parliamo è Last Hope – Heroes Zombie TD e, come è facile intuire dall’acronimo nel titolo, si tratta di un tower defense caratterizzato però da elementi tipici degli strategici in tempo reale.

LEGGI ANCHE: Kingdom Rush diventa gratuito: correte a scaricarlo!

In Last Hope – Heroes Zombie TD dovremo difendere una serie di postazioni sensibili da ondate di voraci zombie. Oltre a sfruttare una serie di difese che potremo piazzare liberamente in ambientazioni tridimensionali ricche di dettagli, avremo la possibilità di controllare un eroe a scelta tra Barbaro, Principessa e Scout ognuno caratterizzato da abilità speciali e da abilità divine in grado di ribaltare le sorti del conflitto.

Torri di difesa, droni, zombie di vario tipo, boss, alberi di ricerca per migliorare difese ed abilità: Last Hope – Heroes Zombie TD ha davvero molto da offrire. Il download è gratuito e sono presenti acquisti in-app opzionali per sbloccare più velocemente feature aggiuntive. A seguire badge per il download, trailer e screenshot. Buon divertimento!

4 vai alla fotogallery

L'articolo Last Hope – Heroes Zombie TD arriva in esclusiva su Android sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Amazon Prime Day: una giornata di offerte e 10.000$ in palio

Mon, 07/06/2015 - 10:57

In esclusiva per gli utenti iscritti al programma Amazon Prime arriva una giornata di offerte e un concorso fotografico con 10.000$ di buoni in palio. Il prossimo 15 luglio sarà infatti l’Amazon Prime Day, un giorno in cui i clienti Prime potranno beneficiare di Offerte del giorno e Offerte lampo.

Durante la “più grande giornata di offerte mai vista su Amazon.it”, come dichiarato sulla pagina ufficiale, Amazon metterà a disposizione centinaia di articoli a prezzo scontato a partire dalla mezzanotte del 15 luglio 2015.

LEGGI ANCHE: Nuovo Amazon Prime: consegne garantite in un giorno

Di fianco alla giornata promozionale, Amazon ha lanciato anche il concorso fotografico #PrimeLiving che permette di vincere 10.000$ in buoni acquisto, inviando una foto entro il 15 luglio sul tema del tempo libero (maggiori informazioni sulla pagina ufficiale).

Per partecipare ad entrambe le iniziative si deve essere iscritti da prima del 6 luglio al programma Amazon Prime (anche durante il periodo di prova), che ricordiamo si è recentemente aggiornato in termini sia di servizi offerti sia di costi.

L'articolo Amazon Prime Day: una giornata di offerte e 10.000$ in palio sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Pages