Android World

Condividi su:

Condividi su:



MANUALINUX


Subscribe to Android World feed
Tutte le news dal mondo Android in italiano, ogni giorno per te.
Updated: 2 hours 17 min ago

Nokia G11 Plus scalda i motori: trapelano dettagli sulla fotocamera

Thu, 05/19/2022 - 06:26

Sembrano esserci delle novità in casa Nokia per quanto riguarda il settore smartphone Android, con un nuovo dispositivo di fascia media che è stato scovato in fase di sviluppo.

Iscriviti al Gruppo Facebook

Le immagini che trovate nella galleria in basso sono relative alla certficazione di Nokia G11 Plus, un dispositivo che potrebbe segnare il ritorno della gamma G Plus di Nokia. Al momento sono trapelati dettagli sulla sua fotocamera: il sensore posteriore principale scatterà a una risoluzione di 50 megapixel, mentre il codice del modello certificato corrisponde a TA-1413. Dalle immagini capiamo che posteriormente ci sarà almeno un secondo sensore e il sensore per lo sblocco tramite impronta.

In totale dovrebbero arrivare quattro varianti del dispositivo, corrispondenti ai modelli TA-1421, TA-1408, TA-1413 e TA-1429. Le certificazioni indicano anche che il dispositivo dovrebbe avere un processore Unisoc.

Ancora non sono emersi dettagli che suggeriscono quando effettivamente verrà lanciato sul mercato il nuovo Nokia G11 Plus, torneremo ad aggiornarvi appena ne sapremo di più su questo aspetto.

L'articolo Nokia G11 Plus scalda i motori: trapelano dettagli sulla fotocamera sembra essere il primo su Androidworld.

App e giochi in offerta sul Play Store: ecco i nuovi sconti

Thu, 05/19/2022 - 06:16

Sul Play Store non mancano mai delle offerte per app e giochi e, come in questo caso, a volte possono essere interessanti. Nelle ultime ore sono stati infatti pubblicati diversi sconti per app e giochi Android. Andiamo a vederli insieme.

Canale Telegram Offerte

Gli sconti per i giochi e le app appena elencato dovrebbero essere disponibili almeno entro i prossimi giorni. In ogni caso aspettatevi che non durino per molto tempo.

L'articolo App e giochi in offerta sul Play Store: ecco i nuovi sconti sembra essere il primo su Androidworld.

Come seguire il lancio di OnePlus Nord 2T 5G, OnePlus Nord CE 2 Lite 5G e OnePlus Nord Buds

Thu, 05/19/2022 - 00:11

Finalmente è arrivato il momento della presentazione dei nuovi smartphone e cuffie OnePlus: l'azienda cinese presenterà per il mercato europeo OnePlus Nord 2T 5G, OnePlus Nord CE 2 Lite 5G e le cuffie wireless OnePlus Nord Buds oggi 19 maggio alle ore 16:00 sul canale YouTube di OnePlus, che potete raggiungere da qui.

Negli scorsi mesi, abbiamo parlato di questi dispositivi in davvero tante occasioni: per quanto riguarda i due smartphone, si tratta di dispositivi medio gamma con specifiche davvero interessanti. Vi rimandiamo dunque a questo articolo che raccoglie tutto ciò che sappiamo su OnePlus Nord 2T 5G e Nord CE 2 Lite 5G, compreso il probabile prezzo per l'Europa.

Anche le cuffie sono state al centro di diversi rumor, ma lo scorso mese è arrivata la presentazione ufficiale in Cina di OnePlus Nord Buds che ha fugato ogni dubbio riguardante design e specifiche tecniche. Qui trovate l'articolo contenente tutte le informazioni riguardanti le nuove cuffie economiche di OnePlus. 

L'articolo Come seguire il lancio di OnePlus Nord 2T 5G, OnePlus Nord CE 2 Lite 5G e OnePlus Nord Buds sembra essere il primo su Androidworld.

Google contro Total Commander: l'app non potrà più eseguire il sideload degli APK

Wed, 05/18/2022 - 23:45

Android è sempre stato famoso per dare la possibilità agli utenti di installare app da fonti di terze parti: questa pratica, chiamata sideloading degli APK, poteva essere effettuata anche tramite il popolare file manager Total Commander, ma Google ha chiesto agli sviluppatori di rimuovere tale feature.

In un post sul forum dedicato a Total Commander, gli sviluppatori hanno spiegato che Google ha inviato loro una email in cui si diceva che l'app rischiava di essere rimossa dal Play Store per un "abuso del dispositivo e della rete": in particolare, BigG ha fatto riferimento ad una regola secondo la quale le app nel Play Store non possono scaricare file eseguibili da fonti esterne al Play Store. Con l'ultimo update di Total Commander è stata dunque rimossa la possibilità di fare sideload degli APK.

Si tratta di una situazione davvero particolare: sul Play Store sono presenti tantissime app che permettono effettivamente di scaricare e installare file APK (il browser Google Chrome è una di queste), ma Total Commander permette solo di installare file che sono tipicamente scaricati da internet o importati sullo smartphone tramite PC. Di seguito trovate un estratto in inglese della email in questione.

An app distributed via Google Play may not modify, replace, or update itself using any method other than Google Play's update mechanism. Likewise, an app may not download executable code (e.g. dex, JAR, .so files) from a source other than Google Play. This restriction does not apply to code that runs in a virtual machine or an interpreter where either provides indirect access to Android APIs (such as JavaScript in a webview or browser).

As mentioned previously, your app (APK versions 1031, 1032, 1033, 1034, 1035 and 1036) causes users to download or install applications from unknown sources outside of Google Play.

L'articolo Google contro Total Commander: l'app non potrà più eseguire il sideload degli APK sembra essere il primo su Androidworld.

Uno sguardo ai render "ufficiali" dei prossimi dispositivi OPPO

Wed, 05/18/2022 - 16:28

OPPO sta per tornare sul mercato con diversi dispositivi: in particolare, l'azienda cinese presenterà nei prossimi i nuovi smartphone della serie Reno 8 e un interessante tablet chiamato OPPO Pad Air. Alcuni render trapelati di recente, che sembrano proprio quelli ufficiali, mostrano il design di questi dispositivi da tutte le angolazioni.

È il solito evleaks a condividere il tutto sul suo profilo Twitter. Per quanto riguarda OPPO Reno 8, già nella giornata si è parlato del design degli smartphone, ma ora il leaker ha condiviso delle nuove immagini che mettono a confronto Reno 8 Pro e Reno 8 Pro+: salta subito all'occhio la finitura opaca del modello Pro contro una più classica finitura lucida del modello Pro+.

Per il suo Pad Air, OPPO ha sicuramente preso spunto da Apple (e non solo nel nome): la parte frontale del tablet è davvero molto simile a quella di un iPad Pro, mentre il retro è decisamente più originale, visto che è stata utilizzata contemporaneamente una finitura "classica" e una che richiama delle onde. Di seguito delle immagini più esplicative.

L'articolo Uno sguardo ai render "ufficiali" dei prossimi dispositivi OPPO sembra essere il primo su Androidworld.

Nuovo Amazon Fire 7: più potenza, più autonomia, USB-C, e solito prezzaccio

Wed, 05/18/2022 - 16:19

Amazon rilascia a sorpresa un nuovo tablet Fire 7 2022, che migliora sotto diversi aspetti, senza dimenticarsi di quello più importante: il prezzo (a questo proposito, date un'occhiata alla nostra guida sui migliori tablet). Ecco infatti le sue caratteristiche salienti.

  • Schermo IPS da 7'' touch 1.024 x 600 pixel (171 ppi)
  • Prestazioni aumentate del 30%, grazie al nuovo processore MediaTek MT8168V/B quad-core a 2 GHz e memoria RAM raddoppiata (ora sono 2 GB).
  • 16/32 GB di archiviazione espandibile con microSD
  • Autonomia aumentata del 40%: fino a 10 ore di lettura, navigazione, video e altro.
  • Ricarica (finalmente!) tramite USB-C (l'alimentatore incluso è da soli 5W).
  • Secondo i drop test di Amazon, il tablet è il doppio più robusto di iPad Mini (2021).
  • Supporto per i principali servizi di streaming (Disney+, Netflix, Prime Video ecc.) e per le più popolari app (TikTok, Zoom, Facebook, Instagram ecc.).
  • Kindle Content: milioni di ebook disponibili dal Kindle Store e 3 mesi di prova di Kindle Unlimited.
  • Fotocamera frontale e posteriore da 2 MP, con cattura video a 720p.
  • Dimensioni: 180,68 x 117,59 x 9,67 mm
  • Peso: 282 grammi

Al di là dei proclami di Amazon però, chiariamo che il Fire 7 rimane un tablet molto basilare: ok per navigare un po', vedere film, leggere libri, o per entrare nell'ecosistema Amazon (Alexa), ma proprio il già citato iPad è un'altra cosa, anche nella sua forma più basilare.

Amazon Fire 7 2022 è in pre-ordine su Amazon Italia a 79,99€ nella versione da 16 GB con pubblicità e 94,99€ per quella senza pubblicità. Passando a 32 GB i prezzi salgono ad 89,99 e 104,99 euro rispettivamente. La sola colorazione disponibile è nera, mentre la disponibilità effettiva è prevista dal 29 giugno.

L'articolo Nuovo Amazon Fire 7: più potenza, più autonomia, USB-C, e solito prezzaccio sembra essere il primo su Androidworld.

Come usare AirPods con smartphone Android

Wed, 05/18/2022 - 15:00

Giunti alla terza generazione, gli AirPods sono compatibili con gli smartphone Android. Si tratta di una possibilità aggiuntiva per fruire di quello che Apple definisce audio spaziale. Tra le caratteristiche distintive, gli AirPods rilevano dinamicamente la posizione della testa per proporre una esperienza d'ascolto tridimensionale per i vari file audio tra canzoni, film e serie Tv, solo per citarne alcuni.

L'opzione di usare AirPods con smartphone Android può rivelarsi preziosa anche per chi possiede più di un device, di cui uno a forma Cupertino, conservando la comodità di possedere solo una coppia di auricolari. Non ci resta allora che entrare nei dettagli.

Non ci sono particolari complicazioni nell'utilizzo degli AirPods con smartphone Android. In buona sostanza è tutta una questione di compatibilità che viene garantita con i dispositivi made in Apple. Ecco quindi che il collegamento via Bluetooth avviene allo stesso modo di altri device.

Il primo passaggio da compiere è quindi il collegamento con le impostazioni Bluetooth dello smartphone Android. Quindi selezionare Associa un nuovo dispositivo. Dopodiché aprire la custodia degli Apple AirPods per il riconoscimento ovvero per abilitare l'associazione. Attendere quindi pochi secondi per vedere l'opzione degli AirPod apparire sullo schermo. A quel punto toccarli e confermare l'associazione.

Può succedere che non gli Airpods non vengono visualizzati sulla schermata Bluetooth dello smartphone Android, Per "forzarli", tenere premuto il pulsante sul retro della custodia degli AirPods fino al lampeggiamento della spia Led. A quel punto ovvero dopo la loro visualizzazione sul display, è possibile procedere con l'associazione.

Chiusa la partita del collegamento degli auricolari AirPods su Android, il passaggio successivo è l'uso vero e proprio. Una volta che sono stati riconosciuti dal device, sono immediatamente fruibili. In relazione all'esperienza d'uso, l'utente può avviare la riproduzione audio ovvero interromperla per poi riprenderla, con il tocco sugli AirPods o - nel caso della versione Pro - premendo sull'estremità esterna degli auricolari.

Il volume dell'audio può essere aumentato o ridotto attraverso i pulsanti della scocca dello smartphone. Ma anche entrando nelle Impostazioni di Android, selezionando la voce Suoni e vibrazione e quindi quella del Volume. A quel punto basta i cursori posti sulle barre di regolazione per impostare il volume.

A proposito di gestione degli AirPods, i possessori di uno smartphone Android possono facilmente rinominarli. Per farlo raggiungere la solita sezione Impostazioni, quindi scegliere Connessioni e successivamente Bluetooth di Android. Dopo aver fatto tap sull'icona a forma di ruota d'ingranaggio accanto al nome del dispositivo, selezionare la voce Rinomina e digitare il nuovo nome da assegnare al posto di AirPods.

Nel caso in cui vogliamo disconnettere gli AirPods ovvero evitare l'associazione automatica, occorre selezionare la voce Dissocia, presente nella schermata che conduce alla nuova denominazione.

Usare gli AirPods con smartphone Android è un'alternativa alla vasta gamma di auricolari tra cui scegliere. E in fondo, una volta connessi, funzionano allo stesso modo di altre opzioni Bluetooth.

Ecco allora la possibilità di riprodurre e mettere in pausa il controllo toccando due volte un AirPods mentre è nell'orecchio. Oppure di riprodurre file audio di musica e film così come di utilizzarli per le chiamate audio. Quali sono allora le differenze tra i modelli di AirPods presenti oggi sul mercato?

  • AirPods di seconda generazione: chip H1, Ehi Siri, fino a 5 ore di ascolto con una sola carica, più di 24 ore di ascolto con la custodia di ricarica, switch automatico, incisione personalizzata, custodia di ricarica.
  • AirPods di terza generazione: audio spaziale con rilevamento dinamico della posizione della testa, resistenti al sudore e all'acqua, chip H1, Ehi Siri, fino a 6 ore di ascolto con una sola carica, fino a 30 ore di ascolto con la custodia di ricarica, switch automatico, incisione personalizzata, custodia di ricarica MagSafe.
  • AirPods Pro: cancellazione attiva del rumore, modalità trasparenza, audio spaziale con rilevamento dinamico della posizione della testa, resistenti al sudore e all'acqua, chip H1, Ehi Siri, fino a 4,5 ore di ascolto con una sola carica, più di 24 ore di ascolto con la custodia di ricarica, switch automatico, incisione personalizzata, custodia di ricarica MagSafe.

L'articolo Come usare AirPods con smartphone Android sembra essere il primo su Androidworld.

App in background: Google sta lavorando con i produttori per risolvere il problema

Wed, 05/18/2022 - 12:35

La gestione delle app in background è da sempre un problema dell'ecosistema Android (qui trovate i migliori smartphone per autonomia), soprattutto per come è operato dai diversi produttori (date un'occhiata a DontKillMyApp), ma Google al recente I/O ha annunciato di essere al lavoro per una soluzione

Canale Telegram Offerte

Come riportato dall'ingegnere del software di Android Frameworks Jing Li (qui il video), da un lato i produttori vogliono aumentare la durata della batteria "uccidendo" i processi attivi e dall'altro gli sviluppatori vogliono mantenere i loro processi in primo piano per garantire la funzionalità delle loro app. Google è nel mezzo, e deve cercare di mediare queste due "forze".

Ma come può ottenere questo risultato? Le soluzioni sono molteplici:

  • si terrà traccia del consumo della batteria per app con maggiore precisione, consentendo agli utenti di vedere quanta energia sta utilizzando una determinata app quando è in primo piano, in background, o eseguendo un servizio in primo piano 
  • con l'API JobScheduler, che
    • pianificherà i compiti da eseguire quando è più utile per l'utente. Ad esempio, il sistema valuterà quando è probabile che si apra una determinata app per pianificare in modo più efficiente i processi di precaricamento.
    • permetterà di sapere quali lavori interrompere quando le risorse di sistema sono scarse o quando il dispositivo inizia a surriscaldarsi

In ultimo però, la soluzione è nelle mani di produttori e sviluppatori. Gli uni non devono imporre regole aggressive di soppressione delle app e i secondi devono creare app più efficienti.

L'articolo App in background: Google sta lavorando con i produttori per risolvere il problema sembra essere il primo su Androidworld.

La serie Narzo 50 di Realme arriva in Europa: potenza ed eleganza a prezzi bassi

Wed, 05/18/2022 - 12:15

Realme è uno dei marchi di smartphone (qui potete vedere una nostra selezione per l'acquisto) più prolifici e aggressivi sul mercato e ha appena ufficializzato il lancio dei nuovi telefoni della serie narzo 50 in Europa. Si tratta di tre dispositivi di fascia bassa e media, con prezzi a partire da 169,99 euro e che uniscono la potenza dei processori Mediatek e Unisoc all'eleganza che da sempre contraddistingue il produttore cinese. Scopriamoli insieme!

Iniziamo con il modello più potente, il nuovo Realme narzo 50 5G, denominato uno "Sleek 5G Gaming Ninja" a ragione viste le sue caratteristiche tecniche ambiziose.

  • Schermo: 6,6" FHD + 2400x1080, picco di luminosità di 600 nit, frequenza di aggiornamento a 90Hz e frequenza di campionamento massima di 180Hz
  • Processore MediaTek Dimensity 810 5G con processo di produzione a 6 nm e combina due potenti core Arm Cortex-A76 "Big" con CPU octa-core che opera fino a 2.4GHz
  • RAM: 4/6 GB, con espansione dinamica che consente di aumentare la RAM fino a 5 GB
  • Archiviazione: 64/128 GB
  • Fotocamere posteriori:
    • fotocamera principale Nightscape Ultra HD da 48 MP
    • obiettivo per ritratti in bianco e nero
  • Fotocamera anteriore: AI Beauty da 8 MP con apertura 2.0
  • batteria da 5000mAh con ricarica Dart Charge da 33W e modalità di risparmio energetico Smart 5G, che rileva in modo intelligente l'ambiente del segnale circostante in base allo scenario di utilizzo dell'utente e passa in modo smart da 4G o 5G, riducendo il consumo energetico del telefono del 30%
  • connettività: dual SIM dual standby 5G+5G e SA/NSA dual networking mode
  • design Kevlar Speed Texture
  • due colori: Hyper Blue e Hyper Black

Prezzi:

  • modello 4/64: 229,99 euro
  • modello 6/128: 259,99 euro. Dal 25 al 27 maggio sarà disponibile al prezzo promozionale di 229,99 euro.

Disponibilità dal 25 maggio dalle ore 12:00

Il Realme narzo 50 4G, è alimentato dal miglior processore da gioco del segmento e ampia batteria. Ecco le caratteristiche complete:

  • Schermo: 6,6" frequenza di aggiornamento a 120Hz e frequenza di campionamento massima di 180Hz
  • ProcessoreMediaTek Helio G96 con due core Cortex-A76 e sei core Cortex-A55 e velocità di clock fino a 2.05GHz.
  • RAM: 4 GB, con espansione dinamica che consente di aumentare la RAM fino a 5 GB
  • Archiviazione: 128 GB
  • Fotocamere posteriori:
    • fotocamera principale da 50 MP con apertura f / 1.8 con zoom 4X
    • obiettivo macro
  • batteria da 5000mAh con ricarica Dart Charge da 33W
  • lettore di impronte laterale ultraveloce
  • peso: 194 g
  • spessore: 8,5 mm
  • design Kevlar Speed Texture
  • due colori: Speed Black e Speed Blue

Il nuovo Realme narzo 50 4G sarà disponibile dal 25 maggio dalle ore 12:00 al prezzo di 219,99 euro. 

Realme narzo 50A Prime è uno degli smartphone entry level più eleganti, grazie al nuovo design con cornice ad angolo retto che offre un'esperienza visiva di qualità allo stesso tempo confortevole. Ecco le sue caratteristiche tecniche:

  • Schermo: 6,6" FHD
  • Processore Unisoc T612, che opera fino a 2.0 GHz e adotta la struttura Cortex A75
  • RAM: 4 GB
  • Archiviazione: 64 GB
  • Fotocamere posteriori:
    • fotocamera principale da 50 MP con apertura f / 1.8 con zoom 4x
    • obiettivo macro da 2MP
    • obiettivo in bianco e nero
  • batteria da 5000mAh
  • peso: 192,5 g
  • spessore: 8,1 mm
  • due colori: Flash Black e Flash B

Il nuovo Realme narzo 50A Prime sarà disponibile dal 25 maggio dalle ore 12:00 al prezzo di 169,99 euro. Dal 25 al 27 maggio sarà disponibile al prezzo promozionale di 149,99 euro.

L'articolo La serie Narzo 50 di Realme arriva in Europa: potenza ed eleganza a prezzi bassi sembra essere il primo su Androidworld.

L'app Wear OS ha una versione beta: come aderire

Wed, 05/18/2022 - 12:03

A valle del Google I/O 2022, l'evento annuale di Google in cui abbiamo visto diverse novità per il settore smartphonesmartwatch, sono arrivate diverse novità anche a livello software. Tra queste troviamo l'introduzione della versione beta di Wear OS.

Iscriviti al Gruppo Facebook

La companion app di Wear OS è utile per gestire i dispositivi indossabili con Wear OS connessi al proprio smartphone, che sia Android o iOS. Nelle ultime ore Google ha pubblicato la pagina per aderire alla beta di Wear OS su Android. Per beta si intende la versione di testing dell'app, e non del sistema operativo smartwatch.

Potete aderire anche voi alla beta dell'app Android di Wear OS, il programma risulta attualmente aperto a tutti. Tuttavia sembra che ci voglia del tempo affinché la richiesta venga approvata. Al momento non è noto se siano incluse novità particolari per chi installerà la beta, rispetto alla versione standard.

Sulla stessa lunghezza d'onda sono state pubblicate le pagine per aderire alle versioni beta delle app Android di YouTube Music, YouTube TV, Google Clock, Google News e Play Books. Qui sotto trovate il link diretto per l'adesione alla versione beta dell'app Android di Wear OS.

L'articolo L'app Wear OS ha una versione beta: come aderire sembra essere il primo su Androidworld.

Pixel 6 vs Pixel 6a: i dettagli fanno la differenza

Wed, 05/18/2022 - 11:29

Google ha annunciato Pixel 6a la scorsa settimana, ma questo già lo saprete se avete letto i nostri articoli al riguardo. Ciò che forse non sapete sono i dettagli precisi che lo differenziano da Pixel 6.

Nei precedenti pixel A-series eravamo infatti abituati ad un'esperienza fotografica simile, ma con prestazioni generali diverse. Questa volta invece Google ribalta le cose, almeno in buona parte. Stesso identico processore, ma fotocamera principale molto diversa. E poi cambiano la certificazione IP, il refresh dello schermo, le modalità di ricarica, ecc. ecc.

A dispetto di un aspetto (scusate il gioco di parole) molto simile, i due smartphone sono insomma anche molto diversi; ecco quindi che la tabella seguente vi permetterà di avere subito un bel colpo d'occhio, Pixel 6 vs Pixel 6a, in modo che possiate cogliere tutte le differenze. Ricordate che se vi piacessero questi confronti sulla carta, li potete fare da soli in qualsiasi momento tramite le schede tecniche di AndroidWorld.it.

  Pixel 6 Pixel 6a Schermo 6,4'' FHD+ OLED 90Hz, Gorilla Glass Victus 6,1'' FHD+ OLED 60Hz, Gorilla Glass 3 CPU Google Tensor + Titan M2 Google Tensor + Titan M2 RAM 8 GB LPDDR5 6 GB LPDDR5 Archiviazione 128 / 256 GB UFS 3.1 non espandibile 128 GB UFS 3.1 non espandibile Fotocamera principale 50 megapixel on Octa PD e sensore Quad Bayer, f/1.85, LDAF, OIS, FOV 82°, pixel 1,2 μm 12,2 megapixel, f/1.7, Dual PDAF, OIS, FOV 77°, pixel 1,4 μm Grandangolo 12 megapixel, f/2.2, FOV 114°, pixel 1,25 µm 12 megapixel, f/2.2, FOV 114°, pixel 1,25 µm Fotocamera frontale 8 megapixel, f/2.0, FOV 84°, fuoco fisso, pixel 1,12 µm 8 megapixel, f/2.0, FOV 84°, fuoco fisso, pixel 1,12 µm Audio Speaker stereo, 3 microfoni Speaker stereo, 2 microfoni Batteria 4.614 mAh, 30W cablato, 21W wireless, ricarica wireless inversa 4.410 mAh, 18W cablato Certificazione IP68 IP67 Materiali Parte posteriore in Gorilla Glass 6 e struttura in lega tattile Parte posteriore composita e termoformata in 3D, con struttura in lega tattile Dimensioni 158,6 x 74,8 x 8,9 mm 152,2 x 71,8 x 8,9 mm Peso 207 grammi 178 grammi Connettività 5G Sub 6GHz, Wi-Fi 6 (802.11ax) e 6E (6GHz) con MIMO, NFC, Bluetooth 5.2, USB-C 3.1 Gen 1, GNSS dual band, GPS, GLONASS, Galileo, QZSS 5G Sub 6GHz, Wi-Fi 6 (802.11ax) e 6E (6GHz) con MIMO, NFC, Bluetooth 5.2, USB-C 3.1 Gen 1, GPS, GLONASS, Galileo, QZSS, BeiDou OS Android 12 con 5 anni di aggiornamenti Android 12 con 5 anni di aggiornamenti Prezzo 649€ 459€

Quasi ogni singola riga del confronto Pixel 6 vs Pixel 6a presenta delle differenze degne di nota. A parte quelle più eclatanti, occhio alla certificazione IP, ai materiali della back cover, ai microfoni, ed anche a peso e materiali!

Anche il lettore di impronte digitali, sotto al display in entrambi gli smartphone, non sarà lo stesso (ma al momento è impossibile dire quale sia il migliore).

È un confronto insomma più difficile del passato, e se da una parte le modalità fotografiche sono praticamente invariate tra i due, i due sensori principali sono completamente diversi, quindi è lecito aspettarsi differenze tangibili nella loro resa fotografica, per quanto mitigate dalla "magia software "di Google.

Non appena possibile insomma, confronteremo "concretamente" i due Pixel. Nell'attesa potete fare un confronto visivo tramite la galleria qui sotto.

L'articolo Pixel 6 vs Pixel 6a: i dettagli fanno la differenza sembra essere il primo su Androidworld.

Galaxy A22 e A41 festeggiano l'arrivo di Android 12!

Wed, 05/18/2022 - 10:22

Arrivano delle interessanti novità per gli smartphone Samsung, in particolare per Galaxy A22 e Galaxy A41. Entrambi i medio-gamma del produttore sudcoreano stanno ricevendo l'aggiornamento ufficiale ad Android 12.

Canale Telegram Offerte

Per Galaxy A22 si tratta del major update con la build A225FXXU3BVD8, mentre per Galaxy A41 arriva la build A415FXXU1DVDB. Entrambi gli aggiornamenti sono basati su Android 12 e arrivano con la One UI 4.1, la più recente versione della personalizzazione Android di Samsung.

Gli aggiornamenti includono entrambi le patch di sicurezza Android aggiornate ad aprile 2022, troviamo la nuova Dark Mode, le novità relative a Bixby e alle app Samsung come il Calendario, Tastiera e Files.

I due update sono attualmente in fase di distribuzione automatica via OTA per gli utenti russi. Ci aspettiamo che in breve arrivino anche dalle nostre parti.

 

L'articolo Galaxy A22 e A41 festeggiano l'arrivo di Android 12! sembra essere il primo su Androidworld.

Ecco tutte le app Google che saranno a misura di tablet

Wed, 05/18/2022 - 09:56

Uno dei problemi maggiori dell'esperienza su tablet Android (qui trovate una nostra selezione di acquisto) è la mancanza di app ottimizzate per gli schermi di maggiori dimensioni. Con Android 12L le cose hanno iniziato a smuoversi dal punto di vista del sistema operativo, ma la vera svolta è arrivata durante il recente Google I/O, in cui il gigante della ricerca ha annunciato l'aggiornamento delle sue app per migliorare l'esperienza su tablet. Ecco quali sono.

Questa lista contiene le app già ottimizzate per i tablet.

  • Google Foto. Presente già dal 2021, ha un'interfaccia simile a quella web, con una barra di navigazione sul bordo sinistro per vedere un contenuto leggermente più verticale, e la possibilità di mostrare più schede. La scheda che si sta visualizzando è evidenziata con un indicatore e nella parte superiore c'è una barra di ricerca con angoli arrotondati.
  • Google Calendar. Anche qui si prende spunto la visualizzazione della versione web, con le visualizzazioni Giorno e Programma, per poter vedere l'intero mese sulla sinistra con l'elenco di eventi a destra.

  • Chrome. È quasi identica all'interfaccia desktop, con tab e Omnibox, e il supporto a più finestre.

  • YouTube. Possiede una visualizzazione a due colonne e durante l'I/O di Google si è visto solo lo schermo del lettore.

  • Google Traduttore. Molto semplice e con ampi spazi.

  • Files di Google. Arriva un design di navigazione migliorato.

 

Queste app invece otterranno maggiori accorgimenti per la visualizzazione su schermi di grandi dimensioni.

  • YouTube Music. Grande attenzione è riservata a questa app, sia su Android che iOS. La scheda Home è stata ridotta per vedere più contenuti nei caroselli, e "Ora in Ascolto" ora ha una visualizzazione a due colonne. Lo stesso avverrà per le playlist.

  • Google Maps. La visualizzazione a due colonne è già presenta, ma con il nuovo aggiornamento la barra in basso a tutta larghezza verrà sostituita da una che si adatta al pannello di sinistra.

Queste app vedranno un aggiornamento in futuro.

  • Family Link. Mostrerà una barra di navigazione sempre visibile.

  • Google Home. Arriverà una barra di navigazione centrata.

  • Gmail. In arrivo una barra di navigazione con un pulsante del cassetto in alto per vedere cartelle ed etichette.

     

  • Google TV. Arriverà una barra  di navigazione con il feed delle notizie in evidenza.

  • Messaggi. In arrivo un layout a due colonne, anche se non è chiaro se per i pieghevoli o per i tablet, che richiedono l'associazione del dispositivo, come Messaggi per il Web.

  • Google One. In arrivo un nuovo cassetto di navigazione.

     

  • Google Lens. Arriverà l'orientamento orizzontale.

     

  • Google Duo. In arrivo controlli centralizzati.

  • Google Play. Come per Foto, in arrivo una barra di navigazione e un campo di ricerca in alto. Le schede vengono utilizzate per mostrare vari elenchi e promozioni.

  • Ricerca nel Play Store o Spazio di intrattenimento. Google ha citato questa nuova funzione, senza dare ulteriori dettagli

     

  • Calcolatrice Google. Arriva il layout a due colonne.

     

  • Orologio Google. In arrivo una barra di navigazione abbinato a un layout a due colonne.

L'articolo Ecco tutte le app Google che saranno a misura di tablet sembra essere il primo su Androidworld.

L'aggiornamento ad Android 12 arriva su due Nokia: G10 e G20

Wed, 05/18/2022 - 09:44

Sempre più produttori stanno aggiornando i propri smartphone ad Android 12. Tra questi, risulta abbastanza attivo Nokia, così come dimostrato dalle ultime notizie.

Difatti, in queste ore, sia il G10 che il G20 stanno ricevendo l'atteso update dal peso piuttosto importante (circa 2 GB). Tra le novità, nessuna particolare sorpresa, ad eccezione di una piccola differenza. Sembrerebbe, infatti, che nel caso del G10 le patch di sicurezza siano quelle di aprile, mentre il fratello maggiore, oltre ad Android 12, dovrebbe ricevere la patch di maggio.

Per quanto riguarda la disponibilità, stanno ricevendo l'aggiornamento i G10 in Pakistan e Tanzania, mentre il rilascio sui G20 starebbe partendo dall'Austria.

L'articolo L'aggiornamento ad Android 12 arriva su due Nokia: G10 e G20 sembra essere il primo su Androidworld.

Su WhatsApp sarà possibile vedere anche gli ex membri di un gruppo

Wed, 05/18/2022 - 08:48

WhatsApp continua a lavorare per fornire agli utenti un'esperienza sempre più gratificante e nuove funzionalità utili. In questo senso, negli ultimi giorni è stata svelata una novità che prossimamente dovrebbe raggiungere gli utenti e che riguarda in particolar modo i gruppi.

Sembrerebbe, infatti, che WhatsApp consentirà di vedere chi, in passato, ha fatto parte del gruppo. Nella parte inferiore dell'elenco dei partecipanti, ci sarà una voce che includerà tutti i nomi degli ex membri.

A riguardo, però, occorre specificare che si tratta di una funzione in fase di sviluppo. Dunque, potrebbe essere rivista anche in maniera importante. Ovviamente, infine, non si hanno nemmeno notizie sulle tempistiche di rilascio.

L'articolo Su WhatsApp sarà possibile vedere anche gli ex membri di un gruppo sembra essere il primo su Androidworld.

Google ufficializza Protected by Android: la sicurezza sempre più una priorità

Wed, 05/18/2022 - 07:27

Durante lo scorso Google I/O abbiamo visto diverse novità arrivare in casa Google: nuovi smartphone, il primo smartwatch e anche Android 13 in via ufficiale. Proprio nel contesto di Android 13 sono state presentate nuove opzioni per la sicurezza.

Canale Telegram Offerte

Ora Google ha ufficializzato Protected by Android, il brand dedicato alla sicurezza per il suo sistema operativo. L'annuncio è accompagnato da un breve video, che potete vedere con il player in fondo a questo articolo, con il quale vengono illustrate le misure principali per la sicurezza di Android.

Protected by Android raccoglie dunque tutte le opzioni e i servizi per mantenere sicuri i dispositivi Android e i dati personali degli utenti, compreso Google Play Protect.

Piccola curiosità: sembra che Google abbia incluso anche un iPhone 8 Plus nel suo video promozionale, lo trovate al quinto secondo di riproduzione. Per maggiori dettagli su Protected by Android potete consultare il sito ufficiale dedicato.

L'articolo Google ufficializza Protected by Android: la sicurezza sempre più una priorità sembra essere il primo su Androidworld.

Le Pixel Buds Pro avranno la ricarica wireless Qi

Wed, 05/18/2022 - 07:18

Durante lo scorso Google I/O abbiamo visto arrivare nuovi smartphone, come Pixel 6a e Pixel 7, e il primo smartwatch di casa Google. Oltre a questo abbiamo visto annunciare anche le Pixel Buds Pro.

Iscriviti al Gruppo Facebook

Nelle ultime ore sono trapelati maggiori dettagli sulle nuove cuffie true wireless di Google. Il dispositivo è stato infatti certificato presso il Wireless Power Consortium: i documenti della certificazione indicano che le Pixel Buds Pro supporteranno la ricarica wireless con standard Qi e output massimo a 2,5W.

Per avere un raffronto, le AirPods Pro supportano la ricarica wireless a 1,7W mentre le WF-1000XM4 di Sony supportano la ricarica wireless con output a 5W.

La certificazione per la ricarica wireless è uno degli ultimi passi ufficiali che porterà le Pixel Buds Pro al debutto sul mercato previsto per fine luglio. Le cuffie arriveranno nello stesso periodo anche in Italia al prezzo di 219€.

L'articolo Le Pixel Buds Pro avranno la ricarica wireless Qi sembra essere il primo su Androidworld.

L'app Digital WellPaper di OnePlus si aggiorna con nuovi sfondi

Wed, 05/18/2022 - 07:03

OnePlus ha da sempre proposto delle interessanti app per i suoi smartphone sul mercato, come Digital WellPaper che venne lanciata lo scorso anno. L'app rientra nella categoria del Benessere Digitale di Google e ha appena ricevuto un nuovo aggiornamento.

Canale Telegram Offerte

Il nuovo aggiornamento per l'app Digital WellPaper prevede tre nuovi sfondi: parliamo di Botanical Garden, Cosmos e Donut Shop che vedete nell'immagine in galleria. Come gli altri sfondi già inclusi nell'app, i nuovi sfondi aiuteranno gli utenti a monitorare lo stato di utilizzo dello smartphone e delle singole app durante la giornata.

Oltre a questo, per l'app arriva anche la possibilità di personalizzare il monitoraggio anche per le app installate in sideload. Sono stati introdotti ulteriori piccoli miglioramenti visivi per le statistiche di utilizzo.

L'app Digital WellPaper è disponibile sul Play Store con il suo ultimo aggiornamento, qui sotto trovate il pulsante per l'installazione diretta.

Scarica da Play Store

L'articolo L'app Digital WellPaper di OnePlus si aggiorna con nuovi sfondi sembra essere il primo su Androidworld.

La LineageOS con Android 12 arriva per Galaxy S10 e tanti POCO

Wed, 05/18/2022 - 00:52

Il mondo del modding Android continua a regalare soddisfazioni, soprattutto agli utenti che possiedono smartphone più datati e che desiderano provare le ultime novità del robottino verde. Nelle ultime ore sono arrivate nuove build per la LineageOS.

Iscriviti al Gruppo Facebook

Il team della nota custom ROM ha infatti esteso la compatibilità della LineageOS 19, ovvero quella basata su Android 12, a nuovi modelli di smartphone. Andiamo a vederli insieme:

A fianco di ogni dispositivo trovate il link alla pagina dedicata sul sito ufficiale della LineageOS, dove troverete tutte le istruzioni e i link di download necessari per procedere all'installazione.

L'articolo La LineageOS con Android 12 arriva per Galaxy S10 e tanti POCO sembra essere il primo su Androidworld.

Un inaspettato porting porta Wear OS 2 su Samsung Gear S3

Tue, 05/17/2022 - 23:55

L'apertura del mondo Android permette a sviluppatori indipendenti di effettuare dei porting di diverse versioni del sistema operativo su altri smartphone: questa pratica è però comunque anche per gli smartwatch, e recentemente qualcuno è riuscito a effettuare il porting di Wear OS 2 su Samsung Gear S3.

Gear S3 è uno smartwatch dell'azienda taiwanese rilasciato nel 2016 con Tizen OS, sistema operativo proprietario: lo sviluppatore parasetam0l è riuscito a fari girare una versione di Wear OS 2, basata su Android 9 Pie, sullo smartwatch. Nonostante il processore del dispositivo, un Exynos 7270 decisamente poco potente per gli standard odierni, il tutto gira bene: la maggior parte dei sensori funziona senza problemi e l'esperienza d'utilizzo è tutto sommato buona.

Ovviamente non mancano bug e problemi: tra i più importanti segnaliamo sicuramente la pessima autonomia. Il porting può essere installato sulla versione Global di Samsung Gear S3 Frontier, anche se teoricamente è installabile anche sulla versione Classic dello smartwatch. Tutte le informazioni del caso sono disponibili su questa pagina.

L'articolo Un inaspettato porting porta Wear OS 2 su Samsung Gear S3 sembra essere il primo su Androidworld.

Pages