Android World

Condividi su:

Condividi su:


MANUALINUX


Subscribe to Android World feed
Tutte le news dal mondo Android in italiano, ogni giorno per te.
Updated: 3 hours 33 min ago

Vivo prepara Android 12 in Europa: ecco i modelli che lo riceveranno

Thu, 12/02/2021 - 11:21

Abbiamo visto Google avviare il rilascio della versione stabile di Android 12 un paio di mesi fa e sono diversi i produttori Android che si sono attrezzati per rilasciare la loro personalizzazione del major update ai loro dispositivi. Tra questi troviamo anche Vivo.

L'azienda cinese ha appena comunicato che presto avvierà il rilascio di Android 12 stabile per i suoi smartphone in Europa. Andiamo a vedere le tempistiche previste:

  • Vivo X60 Pro e V21 5G saranno i primi, riceveranno Android 12 da fine gennaio 2022.
  • Vivo Y21 e Y72 5G verranno aggiornati entro fine febbraio 2022.
  • Vivo X51 5G, Y33s, Y21s, Y70, Y20s, Y11s verranno aggiornati a partire dalla fine di aprile 2022.

Non è escluso che le tempistiche appena viste possano leggermente variare in base all'operatore che brandizza il dispositivo. Ci aspettiamo comunque che quelle appena viste varranno anche per l'Italia.

L'articolo Vivo prepara Android 12 in Europa: ecco i modelli che lo riceveranno sembra essere il primo su Androidworld.

Netflix festeggia 5 anni di download e spiega come usarli al meglio

Thu, 12/02/2021 - 11:18

Era il 2016, quando Netflix rendeva disponibile ai suoi abbonati la funzione download per dispositivi mobili, che consente di scaricare episodi di serie TV e film per poterli vedere anche in assenza di connessione. Per qualcuno può essere una cosa di poco conto, ma soprattutto per chi viaggi molto è un vero toccasana.

Pensate che nel Sud-Est asiatico ciascun abbonato esegue in media 29 download ogni mese, praticamente uno al giorno. I titoli più richiesti, ultimamente, sono Squid Game (ovviamente), Maid, You (terza stagione) e The Guilty

Offerte Amazon

Forse però nemmeno chi usi spesso il servizio sa di preciso quante funzioni siano state aggiunte nel corso del tempo, e allora ecco un utile ripassino di quelle più importanti.

  • Smart Downloads: attivabile nelle impostazioni dell'app per Android ed iOS, questa funzione scarica automaticamente l'episodio successivo a quello che avete visto, cancellando l'episodio precedente. Il download avviene via Wi-Fi, in modo da evitare potenziali addebiti, ma facendo sì che non siate a corto di contenuti nel momento del bisogno.
  • Download per te: simile alla precedente, in questo caso però è l'app che sceglie automaticamente cosa scaricare per l'utente, in base alla sua attività di visione. È un altro modo per non essere mai a corto di contenuti potenzialmente interessanti, che potete gestire sempre dalle impostazioni dell'app in modo che questi non occupino troppo spazio sul vostro smartphone.

  • Download parziali: lanciata pochi mesi fa, permette di vedere anche i titoli parzialmente scaricati, magari in seguito alla perdita del segnale Wi-Fi. Non arriverete fino in fondo, ma almeno qualcosa avrete. Il download ripartirà in automatico una volta che sarete nuovamente connessi.

L'articolo Netflix festeggia 5 anni di download e spiega come usarli al meglio sembra essere il primo su Smartworld.

Passa a Vodafone: le nuove offerte a partire da 7,99€

Thu, 12/02/2021 - 11:11

Vodafone ha stabilito che continuerà a offrire in edizione limitata presso i punti vendita le offerte tariffarie della gamma Special, che rientrano nella categoria operator attack.

Qui si seguito vi riportiamo le offerte in questione con i relativi bundle e costi.

Vodafone Special Giga
  • Minuti illimitate verso tutti i numeri nazionali
  • 1000 sms verso tutti
  • 70 Giga di traffico Internet in 4G 
  • Costo: 7,99€ al mese 
  • Costo di attivazione: 0,01€/cent
  • Incluso: Digital Service
  • Attivabile da chi effettua la portabilità da Iliad, Fastweb e alcuni Operatori Virtuali come PosteMobile, Digi Mobil, 1Mobile, Optima Mobile, Daily Telecom e PosteMobile (sono esclusi TIM, Kena Mobile, WindTre, Very Mobile, BT Etnia Mobile e Bladna Mobile)

Grazie alla promo Prova Vodafone i clienti pagano il primo mese 5€, mentre dal primo rinnovo in poi il prezzo sarà di 7,99€ al mese.

Vodafone Special 50 Digital Edition
  • Minuti illimitati verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali
  • Sms illimitati verso tutti i numeri nazionali
  • 50 Giga di traffico Internet fino in 4G
  • Costo: primo mese 10€, poi si rinnova a 9,99€ al mese
  • Attivabile da chi effettua la portabilità da Kena Mobile, BT Enia Mobile e Bladna Mobile
Vodafone Special 100 Digital Edition
  • Minuti illimitati verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali
  • Sms illimitati verso tutti
  • 100 Giga di traffico Internet in 4G
  • Incluso: Happy Black senza costi aggiuntivi e Digital Service
  • Costo: 9,99€ al mese con pagamento su credito residuo o Smart Pay
  • Costo di attivazione: 0,01€/cent
  • Attivabile da chi proviene da Iliad, FastWeb Mobile, PosteMobile, CoopVoce, Tiscali e altri Operatori Virtuali (di recente anche LycaMobile)

Grazie alla promo Prova Vodafone i clienti pagano il primo mese 5€, mentre dal primo rinnovo in poi il prezzo sarà di 9,99€ al mese.

Vodafone Special Minuti 20 Giga
  • Minuti illimitati verso tutti i numeri nazionali di rete mobile e rete fissa 
  • 20 Giga di traffico Internet in 4G
  • Costo: 11,99€ al mese
  • Attivabile da tutti coloro che attivano un nuovo numero

Grazie alla promo Prova Vodafone i clienti pagano il primo mese 5€, mentre dal primo rinnovo in poi il prezzo sarà di 11,99€ al mese.

Tutte le offerte qui elencate prevedono un costo della nuova SIM ricaricabile pari a 3€. Inoltre, queste sono attivibili anche su quelle di formato eSIM.

L'articolo Passa a Vodafone: le nuove offerte a partire da 7,99€ sembra essere il primo su Mobileworld.

Lenovo Tab P12 Pro è il primo a ricevere la beta di Android 12L

Thu, 12/02/2021 - 10:26

Immediatamente a valle del rilascio della prima versione stabile di Android 12, abbiamo visto Google presentare a sorpresa Android 12L, una versione del suo sistema operativo pensata per dispositivi pieghevoli.

Sapevamo che la prima beta di Android 12L sarebbe arrivata entro la fine dell'anno, e Lenovo Tab P12 Pro è il primo dispositivo a poter installare la prima Developer Preview. La prima DP di Android 12L arriva con una serie di novità, per lo più dirette agli sviluppatori.

Questa prima build infatti implica diverse criticità, come l'impossibilità di usare i metodi di sblocco tramite riconoscimento facciale e dell'impronta, oppure alcune funzionalità di casting.

Tutti possono comunque installare questa prima DP di Android 12L sul tablet, basta seguire le istruzioni presenti a questa pagina. Ci aspettiamo che nelle prossime settimane le prime build di Android 12L arriveranno anche per altri dispositivi.

L'articolo Lenovo Tab P12 Pro è il primo a ricevere la beta di Android 12L sembra essere il primo su Androidworld.

WhatsApp si aggiorna: emoji sempre più inclusive e risolto un fastidioso bug

Thu, 12/02/2021 - 08:43

WhatsApp riceve un nuovo aggiornamento rivolto alla sua versione per dispositivi Android. Arrivano delle novità per le emoji, ma anche la risoluzione di un fastidioso bug.

Come vedete dalla prima immagine che trovate nella galleria in basso, l'update introduce delle nuove emoji: queste consistono nelle emoji che rappresentano diverse tipologie di coppie innamorate, disponibili da tempo, con la differenza che sono disponibili secondo diverse combinazioni di toni della pelle, anche all'interno della stessa coppia.

La novità riguardante le emoji è disponibile per alcuni di coloro che hanno aderito al programma beta di WhatsApp su Android, e che hanno aggiornato alla versione 2.21.24.11.

Oltre a questo, il recente aggiornamento di WhatsApp su Android ha anche risolto un fastidioso bug che causava l'arresto anomalo dell'app. Il problema è riassunto nel secondo screenshot che trovate in galleria e riguardava prettamente gli utenti con Android 12.

L'articolo WhatsApp si aggiorna: emoji sempre più inclusive e risolto un fastidioso bug sembra essere il primo su Mobileworld.

Razer e Qualcomm hanno fatto una console portatile Android

Thu, 12/02/2021 - 00:00

Uno degli annunci più interessanti che si è tenuto durante lo Snapdragon Summit è sicuramente quello in congiunzione con Razer. Qualcomm ha infatti annunciato il lancio della sua piattaforma Snapdragon G3x Gen 1 per dispositivi di gioco portatili e Razer in concomitanza ha presentato il suo developer kit.

Un developer kit che all'apparenza sembra un prodotto pronto per la vendita e che pertanto crediamo (e speriamo) sia solo l'anteprima di un prodotto che potremo tutti comprare nel prossimo futuro. Perché al momento, come dice il nome stesso, il kit è riservato ai soli sviluppatori.

La piattaforma Snapdragon G3x Gen 1 include una GPU Adreno con supporto alla riproduzione video fino a 144 frame al secondo con la piena compatibilità all'HDR10. Non manca il modem FastConnect 6900, lo stesso di Snapdragon 8 Gen 1 con supporto a Wi-Fi 6, Wi-Fi 6E e ovviamente al 5G Sub6 e mmWave. Non manca la piattaforma Snapdragon Sound per il meglio dal punto di vista audio e la possibilità di sfruttare un'uscita USB-C per giocare su un TV 4K, oppure un dispositivo di mixed reality (come un visore XR). In sostanza tutto quello su cui Snapdragon ha molto lavorato negli ultimi anni, concentrato in un solo prodotto.

Il developer kit di Razer, disponibile da oggi per gli sviluppatori, include un display da 6,65 pollici OLED con risoluzione FullHD+, supporto HDR10 e con un refresh rate a 120 Hz. La fotocamera frontale da 5 megapixel garantisce lo streaming video in Full HD a 60fps, con la registrazione audio da due microfoni separati. È compatibili Wi-Fi 6E e dispone di 5G (anche mmWave). Esteticamente sembra un mix fra un controller Razer (con le sue linee un po' aggressive) e una console Nintendo Switch, con il display al centro e i controlli ai lati.

Parlando di controlli abbiamo due stick analogici, una croce direzionale, 4 tasti dorsali e 4 tasti azione (con layout in stile Xbox). Dal punto di vista software quello che sappiamo è che il developer kit è dotato ovviamente di Android e che ci sarà il pieno supporto non solo a tutti i migliori giochi per la piattaforma Google, ma anche per Xbox Cloud Gaming e Steam Remote Play. Non vengono menzionante altre piattaforme, come Stadia, ma non vi è ragione perché non possano funzionare senza problemi.

Questo progetto di Qualcomm è molto interessante ed è indubbio che ci volesse l'azione di un attore forte come l'azienda di San Diego per cercare di smuovere un mercato come quello del mobile gaming che sembra non riuscire ancora a decollare. Chissà che questa piattaforma non possa essere lo stimolo giusto per tante software house per lanciarsi sulla piattaforma Android. Il beneficio sarebbe per tutti.

L'articolo Razer e Qualcomm hanno fatto una console portatile Android sembra essere il primo su Androidworld.

Samsung vuole anche i Galaxy A impermeabili

Wed, 12/01/2021 - 23:45

La resistenza all'acqua è una caratteristiche che la stragrande maggioranza dei dispositivi di gamma alta ormai offre. Samsung vuole alzare ulteriormente l'asticella.

Stando a quanto riferito dal The Elec, Samsung sarebbe intenzionata a implementare la resistenza all'acqua certificata anche sugli smartphone meno costosi della serie Galaxy A. Questi sono quei dispositivi che si posizionano nella fascia media del mercato. Tra i dispositivi già lanciati, Galaxy A52 è stato il primo della famiglia a proporre una certificazione IP67.

Lo scopo di Samsung nell'implementare questa feature sui suoi smartphone di fascia media, cosa che solitamente non avviene per contenere i costi, risiederebbe nella possibilità di competere maggiormente con i giganti cinesi OPPO e Xiaomi. Questi ultimi due infatti nella gamma media del mercato smartphone vanno fortissimo.

I modelli che si guadagneranno la certificazione IP67 dovrebbero essere tutti i nuovi Galaxy A del 2022 a partire dal Galaxy A33. Proprio per questo motivo lo smartphone potrebbe arrivare sul mercato senza jack audio. Per i Galaxy A53, A73 che verranno non dovrebbero esserci dubbi sulla presenza di tale certificazione.

L'articolo Samsung vuole anche i Galaxy A impermeabili sembra essere il primo su Androidworld.

Report Ericsson: in 10 anni, il traffico dati da mobile è cresciuto di 300 volte

Wed, 12/01/2021 - 23:33

L'ultimo report di Ericsson Mobility cerca di fare il punto su quelle che sono le connessioni di rete mobile, come si sono evolute e soprattutto quanto velocemente sono implementate e utilizzate, in previsione dell'arrivo davvero ovunque del 5G.

Lo studio rivela che il traffico dati su reti mobili è aumentato di circa 300 volte negli ultimi 10 anni: dal 2011, la diffusione delle reti 4G LTE è stata fondamentale per connettere 5,5 miliardi di smartphone in tutto il mondo, contribuendo alla disponibilità sul mercato di oltre 20.000 diversi modelli di dispositivi 4G.

Il traffico aumenta vertiginosamente di trimestre in trimestre: nel Q3 del 2021, questo è aumentato del 42% anno su anno, arrivando a circa 78EB (Exabyte, ovvero un un trilione di byte o un milione di terabyte) ed è stato generato più traffico dati mobile di tutto il traffico mobile mai generato fino alla fine del 2016. Le nuove previsioni rivelano che il traffico dati totale da mobile raggiungerà probabilmente 370EB entro la fine del 2027.

Basandoci su questi dati, il 5G è sulla buona strada per diventare la tecnologia mobile dominante entro il 2027. Entro quella data, il 5G dovrebbe rappresentare circa il 50% di tutti gli abbonamenti mobili in tutto il mondo, coprendo il 75% della popolazione mondiale e trasportando il 62% del traffico globale generato dagli smartphone.

L'articolo Report Ericsson: in 10 anni, il traffico dati da mobile è cresciuto di 300 volte sembra essere il primo su Mobileworld.

Allo smartphone del futuro ci pensa Vivo: la tastiera si vede ma non esiste

Wed, 12/01/2021 - 23:14

Il settore degli smartphone pieghevoli sta prendendo sempre più piede tra i vari produttori a livello internazionale, con Samsung in prima fila che ormai da un paio d'anni commercializza i suoi Galaxy Z Fold e Z Flip. A questi vorrebbe unirsi anche Vivo.

Il produttore cinese, che di recente si è lanciato ufficialmente anche nel mercato italiano, ha appena depositato un brevetto che include un'idea interessante. Si tratta di uno smartphone pieghevole in grado di piegarsi su due assi. In questo modo, come potete vedere anche dalle bozze allegate al brevetto che trovate nella galleria in basso, sarà possibile piegarlo in tre parti.

L'altra peculiarità del dispositivo immaginato da Vivo risiede nella tastiera proiettabile. Come ha immaginato Technizo Concept, che ha realizzato i render che vediamo in galleria in collaborazione con LetsGoDigital, tale tastiera avrebbe lo scopo di aumentare la produttività avvalendosi anche delle importanti dimensioni del display in configurazione aperta.

Il funzionamento di una tastiera del genere si baserebbe su almeno due sensori ottici, posti agli estremi destro e sinistro del display, grazie ai quali sarà possibile tracciare i movimenti delle dita di chi scrive e trasdurre correttamente le lettere selezionate.

Quanto abbiamo appena visto rimane un'idea. Vivo ha brevettato tale progetto ma non siamo assolutamente sicuri che vorrà realizzarlo. Torneremo ad aggiornarvi nel caso si muovesse qualcosa di più concreto sul fronte dei pieghevoli per l'azienda cinese.

L'articolo Allo smartphone del futuro ci pensa Vivo: la tastiera si vede ma non esiste sembra essere il primo su Androidworld.

Nonostante tutte le difficoltà, il mercato PC in Europa continua a crescere

Wed, 12/01/2021 - 23:09

La crisi dei semiconduttori non accenna a fermarsi e i computer sono sicuramente i dispositivi più colpiti: nonostante tutto, secondo Canalys il mercato PC è in costante crescita e nel terzo trimestre del 2021 ha visto oltre 16,3 milioni di unità spedite in Europa.

Questo settore ha dunque visto una crescita del 21% per quanto riguarda le vendite rispetto allo scorso anno e sembra essersi quasi del tutto risollevato dagli effetti del primo grande lockdown. I produttori che meglio si sono comportati in questo periodo sono stati HP, che con oltre 4,3 milioni di unità vendute detiene il 27% del market share, e Lenovo, che segue a ruota con poco più di 4 milioni di unità spedite e circa il 25% del market share.

Bene anche Dell e Apple, che invece sono i produttori che hanno visto la crescita maggiore rispetto allo scorso anno: rispettivamente, si parla di +43% e +27% rispetto a quanto fatto nel 2020. "Nel terzo trimestre del 2020, i tablet hanno avuto vendite straordinarie poiché hanno colmato un vuoto creato dalla carenza di PC. Ora stanno assistendo all'effetto contrario" ha affermato Trang Pham, analista di ricerca Canalys.

L'articolo Nonostante tutte le difficoltà, il mercato PC in Europa continua a crescere sembra essere il primo su Smartworld.

Ecco le novità natalizie di Android: da Family Bell ai nuovi Ricordi di Foto

Wed, 12/01/2021 - 21:07

Il Natale è ormai alle porte e con esso la fine di questo 2021. Google coglie l'occasione per presentare una serie di novità, le quali arriveranno su Android principalmente sui nostri smartphone, ma che sono dedicate anche ai vari dispositivi connessi in casa. Andiamo a vederle insieme.

Family Bell

Questo "campanello" per la famiglia è una delle novità più interessanti di Google, il quale ormai propone non solo servizi per l'individuo ma anche per i nuclei familiari. Family Bell è un tool con il quale si potranno organizzare tutte le attività in famiglia, che si tratti di azioni quotidiane o di attività particolari.

Tra le attività più usuali troviamo l'entrata e uscita a scuola dei bambini, oppure l'organizzazione dei loro allenamenti. Per le vacanze Google proporrà anche attività specifiche, come attività in giardino o all'aperto da svolgere sempre in famiglia.

Family Bell proporrà avvisi e notifiche in base alle impostazioni dell'utente, i quali saranno accessibili e visibili su smartphone ma anche su smart speaker o smart display.

Nuovi widget

Per le festività natalizie Google presenta tre nuovi widget su Android:

  • Il nuovo widget di Google Play Books permetterà di tenere traccia dei libri da leggere e di quelli in fase di lettura.
  • Arriva il nuovo widget YouTube Music: controlli di riproduzione e i brani riprodotti di recente direttamente sulla schermata Home.
  • Arriva il nuovo widget Persone e animali di Google Foto, con il quale sarà possibile avere tutta la famiglia nella schermata Home. Sarà possibile configurare il widget con i volti delle persone delle quali si vogliono visualizzare le foto.
Nuovi Ricordi in Google Foto

Arrivano nuovi Ricordi per Google Foto, il noto servizio per la gestione cloud di immagini e video. I Ricordi saranno centrati su una selezione accurata di foto e video da festività come Capodanno o Halloween, a traguardi importanti come compleanni e lauree. Sarà anche possibile personalizzare e rinominare tali Ricordi in base alle proprie tradizioni e festività più importanti.

Novità per Android Auto

Google continua a credere in Android Auto e sottolinea le recenti novità, delle quali abbiamo già parlato in parte:

  • Ora è possibile impostare l'avvio automatico di Android Auto appena lo smartphone rileva che ci si trova in auto.
  • Prossimamente arriveranno le chiavi digitali per aprire, chiudere e avviare l'auto. Questa feature è riservata ai dispositivi compatibili come Pixel 6, Pixel 6 Pro e Samsung Galaxy S21, sulle auto compatibili come alcuni modelli BMW.
  • Prossimamente arriverà la possibilità di effettuare la ricerca tra i brani tramite Google Assistant, indipendentemente dal servizio di streaming musicale che si usa.
Privacy al primo posto

Google ha messo l'accento anche alle recenti novità introdotte su Android sul tema della privacy. Nello specifico, si parla della funzionalità che rimuove automaticamente i permessi concessi alle app installate dopo un certo tempo che queste non vengono usate dall'utente. La novità è in fase di espansione e presto arriverà su tutti i dispositivi aggiornati almeno ad Android 6.0.

Le emoji prendono vita

Google presenta Emoji Kitchen. Si tratta di una nuova funzionalità di Gboard con la quale è possibile combinare più emoji in un unico sticker animato. Lo sticker risultante avrà le caratteristiche delle emoji dalle quali deriva. L'animazione che trovate qui in basso riassume in pieno la sostanza delle novità.

La nuova funzionalità arriverà prima per coloro che hanno aderito al programma beta dell'app Gboard su Android, a partire da oggi. Successivamente ci aspettiamo che sarà a disposizione anche per chi ha la versione stabile.

L'articolo Ecco le novità natalizie di Android: da Family Bell ai nuovi Ricordi di Foto sembra essere il primo su Androidworld.

Il sensore di Xiaomi è il regalo perfetto per chi ama le piante

Wed, 12/01/2021 - 20:07

I sensori per le piante smart sono ormai accessori che si trovano abbastanza facilmente negli store online, ma ovviamente non potevamo che non farci incuriosire dal prodotto commercializzato da Xiaomi. O quantomeno da una delle sue controllate.

Si tratta di un semplicissimo sensore per piante da inserire nel terreno della pianta o del fiore e che basta mettere in funzione levando la plastica protettiva dalla batteria a bottone in dotazione. È ovviamente impermeabile per poter essere utilizzato all'esterno. Il design è semplice e pulito e la parte "emersa" è in plastica bianca, interrota solo da un piccolo sensore di luminosità sulla parte superiore.

Il sensore entra subito in funzione ed è possibile collegarsi tramite Bluetooth per raccogliere subito i dati disponbili, scoprendo lo stato di luminosità, irrigazione (umidità), fertilità e temperatura, ma non prima di aver scelto fra lo sterminato database la pianta per cui lo state utilizzando.

In questo modo vi sarà da subito utile per raccogliere informazioni circa la luce corretta che deve ricevere o la quantità d'acqua con cui innaffiare la pianta. Ma la funzione più comoda è lo storico che vi darà quindi non solo il dato puntuale ma anche una media giornaliera, in modo da capire non solo quanta acqua o luce c'è al momento, ma anche se ne ha ricevuta abbastanza in media durante il giorno.

Per ogni pianta c'è poi una comoda scheda con consigli per l'irrigazione, l'esposizione e il terreno. L'unico lato negativo (comprensibile però) è che per preservare batteria la connessione è solo Bluetooth e quindi non potete raccogliere nuovi dati da remoto, ma bisogna essere in prossimità della pianta stessa.

Il sensore Xiaomi per piante è disponibile su Banggood a 27€, ma con il nostro codice sconto BGITNO271 potete averlo a 10€ in meno, ovvero 17€. Il dodice sconto è valido fino al 15 dicembre.

Solo un'ultima considerazione: benché faccia parte delle aziende controllate da Xiaomi l'app per il controllo non è Mi Home, ma Flower Care (Android / iOS).

L'articolo Il sensore di Xiaomi è il regalo perfetto per chi ama le piante sembra essere il primo su Smartworld.

Honor 60 e 60 Pro ufficiali in Cina: la nuova Huawei risorge?

Wed, 12/01/2021 - 18:46

Come già preannunciato le scorse settimane, Honor ha appena presentato in Cina i suoi smartphone Honor 60 e 60 Pro. I due dispositivi sembrano davvero interessanti guardando la scheda tecnica: tra le caratteristiche pecuiliari troviamo refresh rate a 120Hz, SoC Snapdragon 778G Plus con supporto al 5G e sensore d'impronte digitali posto sotto a display.

Honor 60
  • Display FHD+ OLED da 6,67 pollici (2340×1080 pixel), refresh rate a 120Hz
  • SoC Octa Core (4 x 2.4GHz + 4 x 1.8GHz Kryo 670 CPU) Snapdragon 778G 6nm con GPU Adreno 642L
  • 8GB RAM con 128GB / 256GB di memoria interna, 12GB RAM con 256GB di memoria interna
  • Android 11 con personalizzazione Magic UI 5.0
  • Dual SIM (nano + nano)
  • Fotocamera:
    • Sensore principale da 108MP con apertura f/1.9
    • Sensore ultrawide da 8MP a 112°, apertura f/2.2
    • Sensore di profondità da 2MP con apertura f/2.4
  • Sensore frontale da 32MP con apertura f/2.4
  • Sensore d'impronte digitali posto sotto a display
  • Dimensioni: 161,4× 73,3×7,98mm; Peso: 179g
  • USB Type-C
  • 5G SA/NSA, Dual 4G VoLTE, Wi-Fi 802.11ax (2.4GHz/5GHz) MIMO, Bluetooth 5.2, GPS, USB Type-C
  • Batteria da 4800mAh con SuperCharge a 66W
Honor 60 Pro
  • Display FHD+ OLED da 6,78 pollici (2652 x 1200 pixel), refresh rate a 120Hz
  • SoC Octa Core ( 1 × Cortex-A78 2.5GHz + 3 × Cortex-A78 2.4GHz + 4 × Cortex-A55 1.8GHz Kryo 670 CPU) Snapdragon 778G Plus 6nm con GPU Adreno 642L
  • 8GB RAM con 256GB di memoria interna, 12GB RAM con 256GB di memoria interna
  • Android 11 con personalizzazione Magic UI 5.0
  • Dual SIM (nano + nano)
  • Fotocamera:
    • Sensore principale da 108MP con apertura f/1.9
    • Sensore ultrawide da 50MP a 122°, apertura f/2.2
    • Sensore macro 2,5cm
    • Sensore di profondità da 2MP con apertura f/2.4
  • Camera frontale da 50MP a 100°, apertura f/2.4
  • Sensore d'impronte digitali posto sotto a display
  • Dimensioni: 163,9× 74,8×8,19mm; Peso: 192g
  • USB Type-C
  • 5G SA/NSA, Dual 4G VoLTE, Wi-Fi 802.11ax (2.4GHz/5GHz) MIMO, Bluetooth 5.2, GPS, USB Type-C
  • Batteria da 4800mAh con SuperCharge a 66W

Honor 60 da 8 GB + 128 GB costa 2699 yuan (circa 374€), il modello da 8 GB + 256 GB costa 2999 yuan (circa 416€) e la versione di fascia alta da 12 GB + 256 GB costa 3299 yuan (circa 457€). Honor 60 Pro da 8 GB + 256 GB costa 3699 yuan (circa 513€) e la versione di fascia alta da 12 GB + 256 GB costa 3999 yuan (circa 554€).

Non abbiamo purtroppo notizie circa la disponibilità al di fuori della Cina.

L'articolo Honor 60 e 60 Pro ufficiali in Cina: la nuova Huawei risorge? sembra essere il primo su Androidworld.

Realtà aumentata e guida autonoma: cosa c'è nel futuro di Apple? | Podcast

Wed, 12/01/2021 - 17:51

Secondo il famoso analista Ming-Chi Kuo, entro 10 anni Apple vorrebbe rimpiazzare l'iPhone con la realtà aumentata. È certo che la società di Cupertino stia investendo moltissimo in realtà aumentata e virtuale, così come sappiamo da tempo che l'azienda è al lavoro ad un'auto a guida autonoma.

Ma cosa possiamo aspettarci davvero dal futuro di Apple? Ne parliamo con Nicola in questa puntata de Il tech delle cinque. Potete ascoltare l'episodio dal player qui sotto ma non dimenticate di iscrivervi su Spotify, Apple podcast, Google Podcast o dovunque ci vogliate seguire.

Ascolta "Realtà aumentata e guida autonoma: cosa c'è nel futuro di Apple?" su Spreaker.

L'articolo Realtà aumentata e guida autonoma: cosa c'è nel futuro di Apple? | Podcast sembra essere il primo su Smartworld.

Spotify Wrapped 2021 è qui: scoprite le vostre "storie musicali"!

Wed, 12/01/2021 - 16:37

Spotify Wrapped, la raccolta dei vostri brani preferiti del 2021, è disponibile per tutti gli utenti del celebre servizio di streaming. Andando nella home dell'app, dovreste trovare ad accogliervi una scheda simile all'immagine di apertura, e se avrete l'audacia di cliccarci sopra si apriranno una serie di "storie".

Sì, il riassunto del 2021 sembra mutuato da Instagram (che a sua volta l'ha "preso in prestito"), e nel giro di pochi secondi vi farà ri-scoprire quelli che sono stati i brani, gli artisti, i generi ed i podcast più ascoltati da voi nel corso dell'anno. Spotify promette anche qualche funzione extra, che però non è detto compaia per tutti gli utenti. In particolare potreste avere

  • 2021: The Movie – questa funzione accoppia le vostre canzoni preferite con scene classiche da film.
  • Your Audio Aura – Spotify ha collaborato con esperti di "aura" per visualizzare la vostra "audio aura" basata sui due principali "music mood" che vi hanno accompagnato nel 2021. (Maggiori informazion qui.)
  • Playing Cards – Si tratta di una specie di gioco: Spotify mostrerà 3 schede relative ai vostri gusti, due delle quali sono vere ed una falsa, e potrete giocare con gli amici per vedere chi vi conosce davvero bene.
  • 2021 Wrapped Blend –  per chi usi la funzione Blend, potete vedere come i vostri gusti si abbinino o meno a quegli degli amici, ascoltare le loro playlist e condividere il tutto sui social (ovviamente).

C'è anche una piccola sorpresa: prima di alcuni brani, potreste sentire (e vedere) l'artista in questione che vi ringrazia per essere parte del vostro Wrapped 2021. (A me è appena successo con Ed Sheeran, ma sono oltre 170 gli artisti che hanno fatto qualcosa di simile - NdR).

Ovviamente alla fine avrete anche la possibilità di salvare il vostro Wrapped nella vostra libreria, così da avere sempre a portata di mano i brani preferiti del 2021 (un centinaio di titoli circa).

Difetti? Uno in realtà l'ho trovato: in ufficio ascolto spesso playlist per concentrazione/studio/lavoro, come la classica lofi hip hop music, e adesso mi ritrovo diversi brani di questa nel mio wrapped. L'algoritmo lavora bene, ma anche in modo un po' "bovino".

L'articolo Spotify Wrapped 2021 è qui: scoprite le vostre "storie musicali"! sembra essere il primo su Mobileworld.

Il 5G nel resto del mondo va molto meglio che in Italia

Wed, 12/01/2021 - 16:03

Il 5G è la nuova frontiera della connettività mobile e i vari operatori attivi nel mercato italiano sono sempre più attrezzati per offrire servizi basati su queste reti. Tuttavia il nostro paese risulta ancora indietro rispetto al resto del mondo, ma anche rispetto agli altri paesi europei.

Questa è la principale considerazione che possiamo trarre dall'ultimo report rilasciato da OpenSignal, la nota società che effettua misurazioni e rilevazioni sullo stato delle reti mobili a livello globale. Come vedete da questi primi grafici qui in basso, è la Corea del Sud il paese in cui si raggiunge la velocità media di download in 5G più alta, pari a circa 420 Mbps. A seguire ci sono Norvegia e Taiwan, che offrono velocità non inferiori ai 300 Mbps.

I grafici in alto mostrano anche come la Svizzera e la Germania, volendo considerare i paesi europei, si attestino nella top 15 per velocità media di upload in 5G con valori rispettivamente di 36,4 Mbps e 26,7 Mbps. In termini di velocità di picco troviamo Taiwan al primo posto, con ben 935 Mbps, mentre Slovenia, Bulgaria, Svezia e Norvegia si trovano comunque nella top 15 con velocità di picco non inferiori ai 750 Mbps.

Questi valori premiano molti paesi europei anche in termini di esperienza video e gaming in 5G: il grafico qui sotto mostra come nelle top 15 di queste categorie risultino esserci Svezia, Norvegia, Bulgaria, Germania e Austria. Nei primi tre casi, i paesi europei menzionati si posizionano ai primi posti in assoluto a livello globale.

Andando poi a considerare le reali differenze di performance del 5G rispetto alle reti LTE, troviamo come le Filippine siano il paese che offre il maggior salto di qualità, con dei miglioramenti che sono pari a quasi 10 volte in termini di performance. Nella top 15 troviamo diversi paesi europei anche considerando il salto di qualità in termini di esperienza video e gaming, tra i quali Grecia, Germania e Romania, ma non l'Italia.

Per vedere l'Italia in una delle top 15 stilate da OpenSignal dobbiamo far riferimento alla categoria che tiene conto della disponibilità temporale delle reti 5G: in questo senso siamo abbastanza avanti, al 14° posto a livello globale. La Corea del Sud guida questa classifica con circa il 30% del tempo, rispetto a quello delle misurazioni totali, in cui il 5G è stato disponibile. L'Italia si ferma al 13%.

In termini di disponibilità geografica, Honk Hong e la Corea del Sud si mostrano come i paesi in cui le reti 5G sono maggiormente disponibili sul territorio. In questi territori, le reti 5G sono disponibili su più della metà dell'estensione totale. Parlando di paesi europei, la Svizzera si piazza al quarto posto, mentre più in basso troviamo i Paesi Bassi, Austria e Croazia. Anche in questo caso, l'Italia non è nella top 15.

Per maggiori dettagli sul report stilato da OpenSignal vi rimandiamo all'analisi completa disponibile tramite il link alla fonte.

L'articolo Il 5G nel resto del mondo va molto meglio che in Italia sembra essere il primo su Mobileworld.

Samsung lavora a Galaxy Home Mini 2: lo smart speaker che non vedremo mai

Wed, 12/01/2021 - 15:42

L'avventura di Samsung nel settore di mercato degli smart speaker non è mai stata rosea, con il primo Galaxy Home Mini che non è mai stato lanciato a livello globale dopo le prime voci che sembravano promettenti.

Ora sembra che Samsung sia in vena di riprovarci con Galaxy Home Mini 2. Da SamMobile arrivano nuovi dettagli su un nuovo smart speaker che sarebbe in fase di progettazione da parte dell'azienda sudcoreana. Il dispositivo è identificato dal codice modello SM-V320, e potrebbe essere dotato anche di un display.

Quello che sembra promettente in vista di una commercializzazione a livello internazionale in realtà non lo è. SamMobile è molto fiduciosa del fatto che Samsung intenda testare Galaxy Home Mini 2 esclusivamente per il mercato sudcoreano, proprio come è accaduto per la prima generazione.

Chiaramente questo non sorprende, in un mercato degli smart speaker estremamente già ricco e dominato dai dispositivi che si basano su Google Assistant e Amazon Alexa, almeno a livello internazionale.

L'articolo Samsung lavora a Galaxy Home Mini 2: lo smart speaker che non vedremo mai sembra essere il primo su Smartworld.

I Nothing ear (1) Black Edition si possono comprare anche in Dogecoin

Wed, 12/01/2021 - 15:08

Nothing ha annunciato una nuova variante per il suo primo, fortunato prodotto: gli auricolari true wireless ear (1) saranno a breve disponibili anche in una nuova variante Black Edition.

Oltre al colore nero evidentemente dominante (e che spicca molto, rispetto al primo modello), la particolarità di questi nuovi auricolari è quella di essere carbon neutral: Nothing ha lavorato con società di terze parti, tra cui l'SGS di Ginevra, per valutare in modo indipendente l'impronta di carbonio del suo primo prodotto (1,78 kg), che adesso sarà anche visibile sul nuovo imballaggio.

Inoltre, c'è una particolarità nelle modalità d'acquisto: i Nothing ear (1) Black Edition costeranno sempre 99€, saranno disponibili dal 13 dicembre e, sul sito ufficiale dell'azienda, sarà possibile pagare anche in criptovalute, Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH), USD Coin (USDC) e Dogecoin (DOGE).

L'articolo I Nothing ear (1) Black Edition si possono comprare anche in Dogecoin sembra essere il primo su Mobileworld.

Novità da La Casa di Carta: ufficiale lo spin-off "Berlino", c'è anche l'adattamento sudcoreano

Wed, 12/01/2021 - 14:05

Se siete innamorati de La Casa di Carta, la popolarissima serie TV che ha fatto fortuna su Netflix, allora sarete contenti di conoscere le novità in arrivo dopo il finale di stagione.

Sappiamo con certezza che i 5 episodi finali della serie TV arriveranno in esclusiva su Netflix a partire dal 3 dicembre, ne abbiamo parlato qualche settimana fa con trailer ufficiale annesso. Ora conosciamo le novità in arrivo dopo il finale della serie:

  • È stata annunciata ufficialmente la serie spin-off "Berlino", dedicata al celebre personaggio de La Casa di Carta e in arrivo nel 2023.
  • Altra grande sorpresa per i fan di Squid Game: Park Hae-soo interpreterà Berlino nell'adattamento sudcoreano de La Casa di Carta, in arrivo nel 2022.

Queste novità sono state annunciate durante l'evento ufficiale tenutosi in diretta streaming globale per presentare il finale della serie TV. L'evento è disponibile alla visione tramite questo link.

Al momento non sono state ancora indicate le tempistiche ufficiali accurate per il lancio della serie spin-off e per l'adattamento sudcoreano. Vi terremo sicuramente aggiornati su tutti i prossimi sviluppi.

Qui in basso trovate il player per godervi gli annunci ufficiali delle nuove serie descritte.

L'articolo Novità da La Casa di Carta: ufficiale lo spin-off "Berlino", c'è anche l'adattamento sudcoreano sembra essere il primo su Smartworld.

Benvenuto Android TV 12: UI in 4K, nuovi standard supportati e tanto altro

Wed, 12/01/2021 - 13:20

A un paio di mesi dal lancio della versione stabile di Android 12, Google rilascia Android TV 12 ufficialmente. Si tratta della nuova versione del sistema operativo per smart TV, che arriva con diverse novità per l'interfaccia grafica e non solo.

Android TV 12 in versione stabile arriva dopo la beta rilasciata la scorsa estate. Andiamo a vedere tutte le novità:

Media
  • Ridotto il motion judder durante la riproduzione modulando il refresh rate.
  • Arriva la API-accuracy certificata per le modalità del display, formati HDR e formati audio surround.
Interfaccia utente
  • Sfocatura dello sfondo utilizzando RenderEffect e WindowManager.
  • Supporto dell'interfaccia utente in 4K.
  • Impostazioni di accessibilità per le dimensioni dei caratteri.
Privacy e sicurezza
  • Indicatori microfono e fotocamera.
  • Commutatore microfono e fotocamera.
  • Attestazione del dispositivo tramite API KeyStore di Android.
HDMI & Tuner
  • Supporto per HDMI CEC 2.0.
  • Tuner HAL 1.1 per il supporto DTMB e miglioramenti delle performance.
  • Migliore protezione con Tuner Service.

Vedere queste novità non sarà immediato sui vostri box con Android TV. Android TV 12 è attualmente disponibile soltanto per coloro che possiedono lo strumento di sviluppo denominato ADT-3. Trovate maggiori dettagli al sito ufficiale.

L'articolo Benvenuto Android TV 12: UI in 4K, nuovi standard supportati e tanto altro sembra essere il primo su Androidworld.

Pages