Android World



MANUALINUX


Subscribe to Android World feed
Tutte le news dal mondo Android in italiano, ogni giorno per te.
Updated: 4 hours 2 min ago

Scovata una grave vulnerabilità che trasformava in spioni Google Assistant e Samsung Bixby

Tue, 11/19/2019 - 19:07

I ricercatori di Checkmarx hanno identificato una vulnerabilità in Android che poteva consentire a malintenzionati di ottenere foto, video, audio e localizzazione senza che gli utenti potessero accorgersene. L’exploit è legato in particolare agli assistenti vocali di Google e Samsung e, a detta delle due aziende, dovrebbe essere stato risolto già la scorsa estate.

Entrando più in dettaglio Google Assistant e Bixby contenevano una falla che permetteva a un’app – anche apparentemente innocua come quelle per il meteo – di inviare del codice legato a un input vocale per poter accedere a tutte le funzionalità degli assistenti. Questi infatti godono di un sistema speciale di autorizzazioni che gli permette di poter scattare foto (con la relativa geolocalizzazione), catturare video e registrare audio senza che l’utente debba necessariamente fornire il proprio consenso.

LEGGI ANCHE: Il Black Friday sta arrivando

Quindi l’app malevola, una volta installata, poteva inviare in background una “richiesta vocale” per iniziare a spiare e richiedere solamente il permesso per l’accesso allo spazio di archiviazione (per coprire le proprie tracce). In particolare sui Pixel era possibile sfruttare anche i sensori di prossimità per poter capire se l’utente si trovava vicino al dispositivo. I ricercatori infatti con questo sistema sono riusciti a registrare audio perfino durante una telefonata.

Google e Samsung sono state prontamente avvertite dai ricercatori a luglio, quando la vulnerabilità è stata identificata. Entrambe hanno dichiarato di aver risolto la falla con un rilascio di una patch di sicurezza nel corso dello stesso mese.

L'articolo Scovata una grave vulnerabilità che trasformava in spioni Google Assistant e Samsung Bixby sembra essere il primo su AndroidWorld.

Black Friday Amazon: anteprima dei principali prodotti in offerta dal 22 novembre al 2 dicembre

Tue, 11/19/2019 - 19:04

Il Black Friday Amazon sarà ben più di una singola giornata. Le offerta partiranno infatti alle ore 00:01 del 22 novembre e proseguiranno fino alle 23:59 del 29 novembre (il Black Friday, per l’appunto). Ma non finisce qui, perché poi ci sarà il Cyber Monday Weekend, che partirà alle 00:01 di sabato 30 novembre e proseguirà fino alle 23:59 di lunedì 2 dicembre. In pratica non dovrete fare acquisti in quei 2 minuti tra venerdì 29 e sabato 30 che sembrano per qualche mistico motivo esclusi dai giochi!

Nuove Offerte del Giorno tutti i giorni su “migliaia di prodotti indispensabili: dall’elettronica di consumo ai dispositivi Amazon, dai giocattoli ai prodotti di bellezza più desiderati, passando per cibo e bevande, fashion, arredamento per la casa e regali per tutta la famiglia, inclusi gli animali domestici”.

Le Offerte Lampo si susseguiranno ogni cinque minuti, ma prima di scendere nel dettaglio dei dispositivi protagonisti, vi ricordiamo alcune promozioni ulteriori che sono comunque molto interessanti.

  • Gli iscritti ad Amazon Prime, compresi i clienti che beneficiano del periodo di prova gratuito di 30 giorni, avranno un esclusivo accesso anticipato di 30 minuti a tutte le Offerte Lampo, oltre a ulteriori benefici e vantaggi.
  • nuovi iscritti a Prime Now possono risparmiare fino al 50% grazie a offerte giornaliere dal 22 novembre al 2 dicembre.
  • Amazon Music Unlimited: per un periodo di tempo limitato, i nuovi iscritti ad Amazon Music Unlimited avranno quattro mesi a soli €0,99
  • Audible: i nuovi iscritti possono utilizzare gratuitamente il servizio Audible per 30 giorni e, se restano iscritti al servizio al termine del periodo d’uso gratuito di 30 giorni, ricevere un buono regalo da €10 da utilizzare su Amazon.it (offerta soggetta a termini e condizioni).
  • Amazon Fashion: è possibile risparmiare fino al 40% sull’esclusiva collezione CARE OF by Puma, fino al 30% sui marchi denim, fino al 50% su una selezione di bagagli tra cui Samsonite ed Eastpak, fino al 25% su scarpe da ginnastica tra cui Adidas, Puma e Vans, fino al 30% su Swarovski e fino al 40% su orologi tra cui Olivia Burton e Fossil.
  • Amazon Pantry: è possibile risparmiare fino al 40% sulla spesa con Amazon Pantry
  • Kindle Unlimited: i nuovi iscritti al servizio Kindle Unlimited (si applicano limitazioni) possono usufruire di un periodo d’uso gratuito di 3 mesi.
  • È possibile risparmiare fino al 20% su tutti i prodotti AmazonBasics e fino al 20% sull’arredamento Alkove e Movian a marchio Amazon.
  • È possibile risparmiare fino al 25% di sconto sui prodotti essenziali dei marchi Amazon per la vita quotidiana, tra i quali i marchi Happy Belly, Mama Bear e i prodotti per la casa Presto!
Anteprima offerte Black Friday

Le seguenti offerte saranno disponibili, in orari e date variabili, a partire dal 22 novembre, fino ad esaurimento scorte. Le potrete trovare su amazon.it/blackfriday, sull’app Amazon o chiedendo ad un dispositivo Echo: “Alexa, quali sono le mie offerte?” Sottolineiamo che abbiamo escluso dall’elenco tutto ciò che non riguarda l’elettronica di consumo.

Dispositivi Amazon Marchi Amazon
  • Fino al 20% di sconto su accessori informatici di AmazonBasics e altre marche
  • Fino al 20% di sconto su accessori per smartphone e fotocamere di AmazonBasics e altre marche
  • Fino al 25% di sconto su prodotti di elettronica di AmazonBasics e altre marche
  • Fino al 25% di sconto su prodotti per la casa e lifestyle di AmazonBasics e altre marche
PC Elettronica Sport DVD

E questo è solo un assaggio, e solo sull’elettronica di consumo. Come già sottolineato, le offerte Black Friday Amazon riguarderanno tantissimi prodotti su tutto il suo catalogo. Per consultare direttamente il sito, potete avvalervi dei bottoni qui sotto. Continuate a seguirci, perché con il passare dei giorni potremo darvi informazioni più precise su quali saranno i prodotti scontati e quando potrete trovarli. E ricordate che per fare prima potete aderire al nostro canale Telegram, per informazioni praticamente in tempo reale sulle migliori offerte.

ALTRE OFFERTE SU AMAZON

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L'articolo Black Friday Amazon: anteprima dei principali prodotti in offerta dal 22 novembre al 2 dicembre sembra essere il primo su AndroidWorld.

Honor 9X è finalmente ufficiale anche in Italia: ecco data d’uscita e prezzo (foto)

Tue, 11/19/2019 - 19:00

Dopo una lunga attesa, Honor 9X è arrivato anche in Italia: chi ci segue attentamente ricorderà che non è la prima volta che parliamo di questo smartphone.

Ne avevamo annunciato tutti i dettagli (che riprendiamo qui sotto) in occasione del lancio in Cina e, qualche settimana fa, abbiano anche pubblicato la recensione completa.

LEGGI ANCHE: Recensione Honor 9X

In ogni caso, per chi non lo conoscesse ancora, Honor 9X è un dispositivo di fascia media, che spicca sulla massa per la sua fotocamera pop-up, decisamente peculiare.

Sotto la scocca troviamo un chip Kirin 810, accompagnato da 4 GB di RAM e 128 GB di memoria interna. Doppia fotocamera e lettore di impronte sul retro e ben 4.000 mAh di batteria.

Caratteristiche Tecniche Honor 9X
  • Schermo: 6,59” FullHD (2340 x 1080 pixel) LCD
  • CPU: HiSilicon Kirin 810 (2 Cortex-A76 @ 2.27GHz + 6x ARM Cortex-A55 @1.55GHz)
  • GPU: Mali-G52 MP6
  • RAM: 4 GB
  • Memoria interna: 128 GB espandibile (con microSD fino a 512 GB)
  • Fotocamera posteriore: 48 megapixel  f/1,8 + 2 megapixel (depth sensor)
  • Fotocamera frontale: 16 megapixel, f/2.2, pop-up
  • Dimensioni: 163,1 x 77,2 x 8,8 mm
  • Peso: 206 grammi
  • Batteria: 4.000 mAh
  • Altro: lettore di impronte sul lato
  • OS: Android Pie con EMUI 9

Honor 9X sarà disponibile in Italia dal 22 novembre al prezzo di 249€.

Video recensione Foto 14 vai alla fotogallery

L'articolo Honor 9X è finalmente ufficiale anche in Italia: ecco data d’uscita e prezzo (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Volantino Unieuro “Black Friday” 22 nov – 2 dic: Galaxy A50, iPhone XR e tanti TV 4K a prezzi clamorosi (foto)

Tue, 11/19/2019 - 18:18

Continua a ritmo sostenuto il Black Friday del volantino Unieuro, scovato da PromoQui, che dal prossimo 22 novembre sarà rinnovato con tante nuove offerte per tutti i gusti. Dopo le promozioni disponibili attualmente arriveranno tanti altri sconti tecnologici da non perdere, soprattutto perché molti prodotti saranno disponibili in pochissime unità.

La percentuale di sconto è molto alta e in alcuni casi si arriva ben oltre il 50% in meno rispetto al prezzo di listino. Ad esempio è questo il caso dello smart TV 4K Samsung QLED da 55″, proposto al prezzo di soli 699€ col 53% di sconto, ma in soli 3.000 pezzi. Ottimi prezzi anche per tanti altri modelli di TV 4K HDR a marchio LG, Samsung, Sony, TCL e Philips, con dispositivi da 32″ a 65″ e costi per tutte le tasche.

Non male anche il reparto smartphone, che propone Samsung Galaxy A50 a 259€, Galaxy A80 a 399€, Galaxy S10 a 699€, Redmi 8 a 139€, Honor 9X a 229€ e iPhone XR a 649€. Per quanto riguarda i notebook, ci sono offerte discrete per modelli HP, Lenovo e Acer, ma non dimenticate gli accessori: gli auricolari Huawei Free Buds sono a 69,99€, mentre gli smartwatch Amazfit GTR, Samsung Galaxy Watch e Fitbit Versa sono tutti in sconto. Inoltre, su tutti gli altri prodotti audio, elettrodomestici e accessori avrete uno sconto del 30% alla cassa con una spesa minima di 299€.

LEGGI ANCHE: Amazon Black Friday: tutti i buoni sconto e i coupon

Le nuove offerte Unieuro saranno disponibili dal 22 novembre al 2 dicembre 2019, dunque copriranno tutto il periodo del Black Friday e del Cyber Monday. Se volete sfogliare il volantino trovate di seguito le immagini allegate, mentre per altre offerte su elettrodomestici e accessori vi rimandiamo al sito di PromoQui.

TUTTO SUL BLACK FRIDAY

ALTRE OFFERTE SU AMAZON

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Volantino Unieuro “Black Friday” 5 vai alla fotogallery

L'articolo Volantino Unieuro “Black Friday” 22 nov – 2 dic: Galaxy A50, iPhone XR e tanti TV 4K a prezzi clamorosi (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Xiaomi celebra la diffusione di MIUI 11 con i suoi 279 milioni di utenti in tutto il mondo

Tue, 11/19/2019 - 17:45

L’interfaccia personalizzata dei dispositivi prodotti da Xiaomi è una delle più popolari, nonostante la recente introduzione di annunci pubblicitari che non sono stati particolarmente graditi dai suoi utenti. L’ultima versione di MIUI è stata rilasciata da qualche settimana, ma ancora deve farsi strada su tutti i modelli che sono stati riconosciuti idonei per l’upgrade.

Oggi proprio per celebrare la straordinaria diffusione del suo firmware l’azienda ha deciso di rilasciare una dichiarazione ufficiale in cui dice di aver sorpassato quota 279 milioni di utenti in tutto il mondo. Di questi più di 3 milioni usano più di cinque dispositivi IoT Xiaomi. L’azienda infatti è un vero e proprio conglomerato che produce pressoché ogni genere di gadget tecnologico o meno.

LEGGI ANCHE: Il Black Friday sta arrivando

Stando alle dichiarazioni, la sua piattaforma per l’IoT connette più di 196 milioni di dispositivi tra smart TV, condizionatori d’aria, umidificatori, ventilatori e chi più ne ha più ne metta. Tra questi in particolare circa un quarto (49,9 milioni) sfruttano la potenza dei vari apparecchi attraverso uno smart speaker della casa cinese. Vi riconoscete nella descrizione?

L'articolo Xiaomi celebra la diffusione di MIUI 11 con i suoi 279 milioni di utenti in tutto il mondo sembra essere il primo su AndroidWorld.

Sarà un Samsung Galaxy S10 “Lite” solo sulla carta? Snapdragon 855 e tripla fotocamera posteriore

Tue, 11/19/2019 - 15:50

Da alcune settimane si susseguono le voci sul possibile lancio da parte di Samsung di una variante Lite del suo Galaxy S10. In tal senso nelle ultime ore sono trapelati nuovi dettagli che suggeriscono parte della scheda tecnica del dispositivo.

È Ishan Agarwal a fornirci gli ultimi dettagli su Galaxy S10 Lite, il tweet lo trovate a fine articolo, affermando che lo smartphone sarà identificato dal codice modello SM-G770F ed avrà una scheda tecnica di peso: il SoC sarebbe uno Snapdragon 855, posteriormente ci sarebbe posto per una tripla fotocamera con sensore principale da 48 megapixel, accompagnato da un grandangolare da 12 megapixel e da un sensore di profondità da 5 megapixel, mentre anteriormente dovremmo trovare una fotocamera da 32 megapixel.

LEGGI ANCHE: tutto sul Black Friday 2019

Non sappiamo se, coerentemente a quanto mostrato finora, Samsung lancerà una variante europea del device con SoC Exynos. Sicuramente ne sapremo di più nelle prossime settimane.

Nel frattempo è anche trapelato il codice modello per la variante 5G del prossimo top di gamma Samsung, il Galaxy S11, che internamente sarà identificato con Y2. Su questo dispositivo abbiamo tempistiche di lancio più probabili, sicuramente lo vedremo entro la prima parte del 2020.

Can confirm that #Samsung Galaxy S10 lite (SM-G770F) will have Snapdragon 855 processor and the camera specifications are as follows:
48MP (Main) + 5MP (Depth) +12MP (Wide angle) & 32MP (Selfie)
Meanwhile the internal code for S11+ (5G) (SM-G986U) is Y2.

— Ishan Agarwal (@ishanagarwal24) November 19, 2019

L'articolo Sarà un Samsung Galaxy S10 “Lite” solo sulla carta? Snapdragon 855 e tripla fotocamera posteriore sembra essere il primo su AndroidWorld.

Nuova Xiaomi Mi Band in arrivo tra appena una paio di giorni!

Tue, 11/19/2019 - 15:32

In attesa della Mi Band 5, che arriverà il prossimo anno, Xiaomi sembra intenzionata a lanciare a breve una nuova variante della sua celebre fitness band, che potrebbe chiamarsi Mi Band 3i.

Nel promuovere la maratona “RunWithMi“, che si terrà il 1° dicembre in India, Xiaomi ha infatti scritto “Good thiiings come to those who run”. Proprio in quelle 3i ci sarebbe quindi un indizio sul nome della nuova Mi Band, che sarà data in regalo a tutti coloro che completeranno la maratona.

Ammettendo quindi che il nome sia questo, ci immaginiamo una versione più economica dell’attuale Mi Band 4, che abbia più qualcosa in comune con la 3. Molto probabilmente rinunceremo quindi allo schermo a colori, per avvicinarci di più alle edizioni passate, ma senz’altro ci sarà una diminuzione di prezzo.

A scanso di equivoci, quella ritratta nell’immagine di apertura è appunto la Mi Band 4. Di questa fantomatica Mi Band 3i non è trapelata alcuna informazione attendibile, ed al momento sono solo speculazioni. In ogni caso, se i rumor si riveleranno fondati, dovremmo saperne di più il 21 novembre, quindi tra appena un paio di giorni scopriremo se c’è l’arrosto sotto al fumo.

Mi fans, here's some motivation for you to #RunWithMi. Every finisher will get the upcoming #MiSmartBand.
Can you guess? Hint's in the image.

For those who haven't registered yet, head here > https://t.co/FyLHcwnWIr pic.twitter.com/K7fmDVWOlZ

— Mi India for #MiFans (@XiaomiIndia) November 19, 2019

L'articolo Nuova Xiaomi Mi Band in arrivo tra appena una paio di giorni! sembra essere il primo su AndroidWorld.

Hello (again) Moto, bentornata a giocare fra i big | Opinione

Tue, 11/19/2019 - 15:30

La presentazione europea di ieri di Motorola ha confermato un’idea che già mi ero fatto quando ho letto e quando abbiamo scritto di RAZR, in occasione del lancio ufficiale negli USA di qualche giorno prima. Motorola ha scelto di utilizzare il brand RAZR per la terza volta, dopo il primo glorioso Motorola V3 del 2004 e un discutibile smartphone del 2011 (nato inizialmente come Droid RAZR per gli USA e poi convertito anche nel resto del mondo come Motorola RAZR). È un segnale forte. È il segnale che Motorola vuole tornare a essere la Motorola di un tempo, quando tutti la associavano all’idea di cellulare e quando Nokia ed Ericsson erano solo delle alternative per gli europei. Nonostante però, e questo è bene ricordarlo, la Motorola di adesso non sia la Motorola di un tempo.

È bene ricordarsi infatti che la Motorola odierna è un’azienda con alle spalle la cinese Lenovo, dopo una breve parentesi depreda-brevetti in Google, e che quindi, nonostante la sua indipendenza, il DNA è mutato per arrivare all’azienda odierna. Se guardiamo al recente passato, Motorola è un’azienda che ha fatto quasi solo buoni prodotti, ma che non è riuscita ad emozionare e a conquistare il cuore di un pubblico ampio, nonostante un guizzo particolarmente positivo con la serie Moto G. Motorola ha smesso così lentamente anche di realizzare top di gamma, non perché non le riuscissero, ma perché aveva più senso concentrasi sulla fascia medio bassa, quella dove vendeva di più, sopratutto nel Sud America. Per vendere telefoni da 1.000€ bisogna investire, ed anche avere una storia da raccontare per convincere gli utenti. Questo racconto della Motorola attuale non è negativo, ma non si può certo definire brillante.

È stata quindi un po’ una sorpresa scoprire nei mesi scorsi, grazie a molteplici leak, che l’azienda avrebbe lanciato un suo smartphone pieghevole e che questo avrebbe avuto probabilmente molto in comune con il design del primo Motorola V3. Nessuno probabilmente però si era davvero appassionato all’idea di uno smartphone pieghevole a marchio Motorola, sopratutto considerando le oggettive difficoltà che brand decisamente più popolari hanno incontrato con prodotti analoghi. Ed è proprio questa naturalezza con cui Motorola ha presentato uno smartphone che sembrava quasi impossibile da realizzare che ha fatto scattare la scintilla in molti. Certo, non è stato un percorso semplice, ma anzi lungo e costellato da tanti prototipi poi scartati. Ma il risultato finale parla al cuore degli utenti e sembra mettere d’accordo, almeno in una prima fase, anche la stampa specialistica, concorde nel trovare in Motorola RAZR un nuovo motivo per sognare un futuro degli smartphone meno tetro del previsto. Se Huawei Mate X aveva colpito sopratutto gli utenti con un design proveniente dal futuro e se Samsung Galaxy Fold aveva invece ammaliato la stampa, con un prodotto concreto ma non certo elegante, Motorola RAZR invece fa sognare tutti, con quel qualcosa che parla al cuore e non al cervello. Anche perché, perché il primo V3 aveva avuto quel successo strepitoso? Non certo per le sue specifiche!

E allora, in un mondo in cui pompare la scheda tecnica è l’unica arma di molte aziende, è Motorola a dare nuova speranza agli appassionati. Perché uno smartphone incentrato prima di tutto sul design erano ormai anni che non si vedeva, e fino a qualche mese fa non credevamo che sarebbe stata Motorola a poter concretizzare un prodotto simile. È un prodotto ricco di compromessi, ma in un mondo in cui non si trovano più facilmente differenze nell’esperienza d’uso quotidiana fra un top di gamma da 1.500€ e un medio gamma da 400€, non ci voleva un dispositivo simile per sbloccare il mercato? Gli smartphone pieghevoli che non siano enormi, da oltre 2.000€, senza una piega visibile, si possono fare. Ed è stata Motorola, sotto la guida Lenovo a dimostrarcelo. Brava Motorola, avanti così! Perché al netto di come sarà davvero questo Motorola RAZR, hai dimostrato di poter andare oltre l’ennesimo (seppur valido) Moto G e che i prossimi anni potrai giocartela con l’agguerritissima concorrenza.

L'articolo Hello (again) Moto, bentornata a giocare fra i big | Opinione sembra essere il primo su AndroidWorld.

Black Friday Gearbest: da domani inizia il “riscaldamento” con sconti e coupon omaggio

Tue, 11/19/2019 - 15:20

Saranno due settimane molto intense quelle che attendono i clienti di Gearbest. Lo store cinese ha appena svelato i suoi piani per il Black Friday 2019, annunciando le meccaniche della sua vastissima campagna promozionale. Un calendario pieno di sconti lampo e coupon omaggio, ma anche tante sorprese in arrivo ogni giorno.

L’evento di “riscaldamento” inizierà domani 20 novembre 2019 e andrà avanti fino al 25 novembre. Le vere offerte del Black Friday partiranno invece dal 26 novembre e proseguiranno fino al 30. Inoltre, il 2 dicembre sarà la volta del Cyber Monday, con altri sconti e promozioni dedicati nello specifico al mondo della tecnologia.

Già da ora potete ottenere qualche bel regalino. Registrandovi al sito e accedendo a questa pagina col vostro account è possibile riscattare ogni giorno un coupon da 3$, utilizzabile successivamente per gli acquisti sullo store.

Le proposte sono, come sempre, tante e molto varie: è possibile ottenere sconti imperdibili per tutti i dispositivi Xiaomi, c’è una sezione dedicata ai prodotti spediti dal magazzino locale (arrivano entro 5 giorni) ma soprattutto c’è una marea di offerte lampo da sfruttare al più presto!

LEGGI ANCHE: Black Friday: guida alle offerte già in corso

Qui in basso vi lasciamo una piccola selezione dei prodotti più interessanti tra quelli in sconto, molti dei quali in offerta a tempo limitato. Se volete consultare il catalogo completo delle offerte GearBest, trovate tutto al seguente indirizzo.

TUTTO SUL BLACK FRIDAY

ALTRE OFFERTE SU AMAZON

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

L'articolo Black Friday Gearbest: da domani inizia il “riscaldamento” con sconti e coupon omaggio sembra essere il primo su AndroidWorld.

Nuovo aggiornamento per WhatsApp su Android: ecco le nuove emoji (foto)

Tue, 11/19/2019 - 14:56

WhatsApp, la nota piattaforma di messaggistica di proprietà di Facebook, ha ricevuto un nuovo aggiornamento rivolto alla versione Android della sua app. L’update ha introdotto principalmente nuove emoji.

La nuova versione rilasciata fa riferimento alla build numero 2.19.336 ed include diverse nuove tipologie di emoji: come vedete dagli esempi riportati nella galleria a fine articolo, ci sono nuovi animali come il bradipo ed i cani guida e rappresentazioni di soggetti con disabilità.

LEGGI ANCHE: Google Pixel 4, la recensione

L’aggiornamento citato è già in fase di distribuzione automatica attraverso il Play Store, per il quale trovate il badge di download qui in basso.

1 vai alla fotogallery

L'articolo Nuovo aggiornamento per WhatsApp su Android: ecco le nuove emoji (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Esiste un’app che permette di visualizzare tutto dei profili privati su Instagram: ha avuto vita breve (foto) (aggiornato)

Tue, 11/19/2019 - 14:55

Instagram è ormai diventato uno dei social più usati e diffusi degli ultimi anni e come ogni social che si rispetti offre la possibilità ai suoi utenti di tenere i profili privati, ovvero visibili soltanto agli utenti presenti nella loro cerchia di amici o approvati.

L’app Ghosty, presente sul Play Store da diversi e che vanta mezzo milione di download, tenta di offrire un “rimedio” al desiderio di privacy delle persone, offrendosi come discutibile alternativa per i curiosi. L’app infatti promette la visualizzazione dei profili privati degli utenti senza l’approvazione degli utenti stessi. Il suo funzionamento è semplice: basta fornire le credenziali del proprio account Instagram a Ghosty, invitare una persona a fare lo stesso ed il gioco è fatto.

LEGGI ANCHE: cos’è il Cyber Monday?

Una volta completata la procedura iniziale sarà possibile visualizzare e scaricare in locale i contenuti del profilo privato che si voleva spiare. Chiaramente l’app viola apertamente i termini di servizio di Instagram: i profili che forniscono l’accesso a Ghosty fungono da base per aprire i profili privati che vanno spiati.

In seguito all’articolo di Android Police sull’argomento, Instagram non ha tardato a fornire una dichiarazione in merito: l’azienda ha formalmente richiesto la cessazione di tutte le attività allo sviluppatore di Ghosty, e sta valutando anche altre azioni. Al momento, l’app è ancora disponibile sul Play Store. Vi terremo aggiornati sugli ulteriori sviluppi.

Aggiornamento19/11/2019 ore 14:55

Aggiorniamo l’articolo perché, come avevamo previsto, l’app Ghosty è stata definitivamente rimossa dal Play Store. Rimane ignoto chi abbia rimosso l’app, non sappiamo se è stato lo sviluppatore oppure Google.

1 vai alla fotogallery

L'articolo Esiste un’app che permette di visualizzare tutto dei profili privati su Instagram: ha avuto vita breve (foto) (aggiornato) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Il miraggio Android 10 per Galaxy S8: non sperateci troppo

Tue, 11/19/2019 - 14:46

Android 10 è stato distribuito stabilmente da Google ad inizio settembre ed i possessori di Galaxy S8 già sapevano che non l’avrebbero mai visto, almeno in via ufficiale. Ma nelle ultime ore in rete sono emersi nuovi dettagli che potrebbero accendere qualche barlume di speranza per loro.

Stando a quanto riportato da WindowsUnited, un utente possessore di Galaxy S8 si è rivolto al supporto tecnico Samsung per chiedere le ragioni del mancato aggiornamento ad Android 10 per il suo smartphone. In realtà, le ragioni sono note da tempo: Samsung, come tutti i produttori di smartphone, assicura un certo numero di aggiornamenti software per i suoi dispositivi e per Galaxy S8 non sarebbe previsto un terzo major update. Nonostante questo, l’assistenza ha risposto che un aggiornamento ad Android 10 è previsto per Galaxy S8.

LEGGI ANCHE: tutto sul Black Friday 2019

L’addetto all’assistenza Samsung non ha fornito ulteriori dettagli relativamente alla sua affermazione e questo ci porta a pensare che si sia trattato di un chiaro errore. Difficilmente potremo vedere ufficialmente Android 10 per Galaxy S8 ed S8+, ma mai dire mai. Torneremo ad aggiornarvi se dovessero emergere ulteriori novità.

L'articolo Il miraggio Android 10 per Galaxy S8: non sperateci troppo sembra essere il primo su AndroidWorld.

Huawei P40 potrebbe debuttare prima del previsto

Tue, 11/19/2019 - 14:45

La stagione più calda per la presentazione dei nuovi smartphone è ormai alle spalle, ed è tempo di cominciare a pensare a quello che ci aspetta nella prima parte del prossimo anno.

A partire da Huawei, che probabilmente ha vissuto l’anno più importante della sua vita, complicato a causa dei provvedimenti presi dagli Stati Uniti ma al tempo stesso valorizzato dalla risonanza mondiale che il brand ha guadagnato.

LEGGI ANCHE: Quali Huawei riceveranno Android 10?

Il primo top di gamma a debuttare nel 2020 sappiamo che sarà P40. Ma quando? Secondo le indiscrezioni emerse, pare che ci sia la possibilità di anticipare il lancio dello smartphone addirittura a prima del Mobile World Congress, in programma dal 24 febbraio.

Al momento attuale, il dispositivo arriverebbe di sicuro senza i servizi Google, proprio come Mate 30, ma la società è fiduciosa nel buon esito delle trattative con lo stato americano e sembrerebbe intenzionata a non temporeggiare troppo. Seguiranno aggiornamenti.

L'articolo Huawei P40 potrebbe debuttare prima del previsto sembra essere il primo su AndroidWorld.

Black Friday? No, “Black Fra-i-Dei 2019”! Da Monclick gli sconti sono divini (aggiornato: oggi Loki)

Tue, 11/19/2019 - 14:30

Monclick inizia oggi la sua nuova campagna promozionale che ci accompagnerà per tutto il periodo del Black Friday e del Cyber Monday, fino al 2 dicembre 2019. Come già accaduto lo scorso anno, anche questa volta le offerte saranno sotto la protezione degli dei: è arrivato il “Black Fra-i-Dei 2019” dedicato alle divinità nordiche!

Sullo store online di proprietà di Unieuro ci saranno ogni giorno promozioni diverse, ed ogni giorno ci sarà un dio diverso a proporle. Ad esempio, oggi è il turno di Thor e nei prossimi giorni arriveranno Loki, Sága, Heimdall, Ymir, Freia e tanti altri. Momento speciale per il 29 novembre, il giorno del Black Friday, quando a presentare le offerte sarà addirittura Odino.

LEGGI ANCHE: Black Friday: guida alle offerte già in corso

Le offerte riguardano tutto il catalogo di Monclick, con sconti davvero interessanti per smartphone, notebook, Smart TV, fotocamere, smartwatch, prodotti per la casa smart e tantissimi elettrodomestici. Se volete dare uno sguardo al Black Friday più divino del web, vi lasciamo di seguito il link alla pagina dedicata.

Aggiornamento19-11-2019 ore 14:30

Le offerte di Monclick sono state aggiornate, grazie alla presenza di un nuovo dio: oggi tocca a Loki!

TUTTO SUL BLACK FRIDAY

ALTRE OFFERTE SU AMAZON

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Monclick Black Fra-i-Dei 2019 1 vai alla fotogallery

L'articolo Black Friday? No, “Black Fra-i-Dei 2019”! Da Monclick gli sconti sono divini (aggiornato: oggi Loki) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Amazon Prime Video si prepara ai download automatici, e non solo (foto)

Tue, 11/19/2019 - 09:02

Iniziamo con la premessa: queste analisi arrivano da XDA e sono state fatte sul codice dell’APK di Amazon Prime Video. Ciò vuol dire che non è sicuro che tali funzionalità arriveranno ma che gli sviluppatori ci stanno lavorando.

Le immagini che vedrete qui sotto, che vanno ad illustrare le due novità dell’articolo, sono infatti state ottenute da Mishaal Rahman attivando manualmente delle activities all’interno dell’applicazione stessa, ma non sono disponibili al pubblico.

LEGGI ANCHE: Google Stadia e la nostra anteprima

La prima novità riguarda i download automatici, che abbiamo imparato a conoscere su Netflix e che andranno a scaricare le puntate delle serie TV che stiamo vedendo in maniera autonoma (cancellando anche le puntate già viste). Sia in WiFi che in rete mobile, se lo consentiamo.

La seconda novità riguarda invece la possibilità di seguire certi attori famosi per essere informati ogni volta questi escono con un nuovo video all’interno della piattaforma, così da rimanere sempre aggiornati sulle proprie preferenze. É una funzione che utilizzereste?

2 vai alla fotogallery

L'articolo Amazon Prime Video si prepara ai download automatici, e non solo (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

OnePlus 7 / 7 Pro si aggiornano alla OxygenOS 10.0.2: tante ottimizzazioni e patch di ottobre

Tue, 11/19/2019 - 07:57

OnePlus ha appena rilasciato un nuovo aggiornamento software riservato ai suoi OnePlus 7 e 7 Pro, in particolare al loro canale stabile. I nuovi update si riferiscono alla versione 10.0.2 della OxygenOS ed includono tantissimi fix software al sistema che, presumibilmente, miglioreranno l’esperienza utente quotidiana. Andiamo a vedere insieme il changelog.

Sistema
  • Ottimizzazione dei consumi in standby.
  • Ottimizzazione della connessione Bluetooth in auto.
  • Ottimizzazione degli screenshot estesi.
  • Ottimizzazione della stabilità delle comunicazioni.
  • Ottimizzazione della carica con caricatori di terze parti.
  • Risoluzione dei problemi relativi all’animazione del sensore d’impronte.
  • Risoluzione dei problemi verificatisi con AirPods Pro.
  • Risoluzione dei problemi di visualizzazione mentre si guardano video.
  • Aggiornamento delle patch sicurezza ad ottobre 2019.
  • Miglioramenti generali alla stabilità e bugfix minori.
Fotocamera
  • Ottimizzazione della funzionalità Super Stable per la modalità video.

L’aggiornamento che abbiamo descritto è in fase di distribuzione automatica via OTA a tutti i possessori di OnePlus 7 e 7 Pro che hanno installato la precedente versione stabile. Chi si trova sul canale software Open Beta deve necessariamente passare manualmente alla stabile, scaricando ed installando manualmente l’ultima release disponibile. Qui sotto riportiamo le pagine di download ufficiali per i due smartphone.

OxygenOS 10 per OnePlus 7 | Official Download

OxygenOS 10 per OnePlus 7 Pro | Official Download

L'articolo OnePlus 7 / 7 Pro si aggiornano alla OxygenOS 10.0.2: tante ottimizzazioni e patch di ottobre sembra essere il primo su AndroidWorld.

In Italia è stato approvato il decreto sulla cybersecurity: in cosa consiste il perimetro di sicurezza 5G

Tue, 11/19/2019 - 07:44

L’attuale periodo tecnologico è di notevole importanza perché rappresenta una fase di transizione verso le reti 5G, un nuovo modo di comunicare ed interagire con i dispositivi che ci circondano. In questa fase riveste particolare importanza anche l’aspetto della sicurezza dei dati, il quale deve essere sin da subito assicurato con standard e procedure uguali per tutti.

È proprio quest’ultimo lo scopo principale per il quale il governo italiano ha appena approvato il decreto legge sulla cybersecurity, il quale definisce una sorta di perimetro virtuale a livello nazionale per le reti di comunicazione. Il decreto ha lo scopo di tutelare tutti gli enti civili e pubblici presenti sul territorio nazionale: stabilisce inoltre che qualunque entità esterna vorrà entrare nel perimetro definito dovrà soddisfare determinati requisiti, fissati anche in base all’entità dell’impatto che potrebbe avere sulla sicurezza nazionale.

LEGGI ANCHE: cos’è il Cyber Monday?

Nel concreto, significa che qualsiasi ente o azienda esterna all’Unione Europea che voglia stipulare contratti o accordi all’interno del perimetro di sicurezza cibernetica dovrà notificare la stipula di questi accordi all’autorità competente. In questo ambito, a controllare la regolarità di tutte le operazioni ci sarà il Centro di Valutazione e Certificazione Nazionale, dipendente dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Chiaramente per chi non rispetta le nuove disposizioni sono previste sanzioni anche di carattere amministrativo, per un massimo di 1.800.000€. L’approvazione del nuovo decreto riguarderà da vicino le grandi big extra europee che già operano nel nostro paese, Huawei e Samsung in primis.

L'articolo In Italia è stato approvato il decreto sulla cybersecurity: in cosa consiste il perimetro di sicurezza 5G sembra essere il primo su AndroidWorld.

Ecco i prezzi dei giochi per Google Stadia, sconti per gli utenti Pro

Tue, 11/19/2019 - 06:33

Google Stadia sta lentamente arrivando concretamente nel nostro paese, dopo averne sentito parlare molto negli ultimi mesi abbiamo avuto l’occasione di provarla con mano. Oggi diamo anche un’occhiata ai prezzi dei giochi.

I prezzi che stiamo per elencare sono destinati al mercato statunitense, dunque vi suggeriamo di non rapportarli in modo direttamente proporzionale al mercato italiano:

  • Assassin’s Creed Odyssey  –  $59.99 $30.00 Stadia Pro (circa 54€ 27€)
  • Gylt – $29.99 (circa 27€)
  • Just Dance 2020 – $49.99 (circa 45€)
  • Kine – $19.99 (circa 18€)
  • Mortal Kombat 11 – $59.99 $41.99 Stadia Pro(circa 54€ 38€)
  • Red Dead Redemption 2 – Launch Edition – $59.99 (circa 54€)
  • Samurai Showdown – $59.99 (circa 54€)
  • Thumper – $19.99 (circa 18€)
  • Shadow of the Tomb Raider – $59.99 (circa 54€)
  • Rise of the Tomb Raider – $29.99 (circa 27€)
  • Tomb Raider 2013 – $19.99 $10.00 Stadia Pro(circa 18€ 9€)
  • Final Fantasy XV – $39.99 $29.99 Stadia Pro (circa 36€ 27€)
LEGGI ANCHE: Google Stadia, la nostra prova in anteprima

Di seguito riportiamo anche i prezzi dei titoli Special Edition:

  • Assassin’s Creed Odyssey Stadia Ultimate Edition – $119.99 – $60.00 Stadia Pro (circa 108€ 54€)
  • Mortal Kombat 11 Premium Edition – $89.99 $62.99 Stadia Pro (circa 81€ 57€)
  • Red Dead Redemption 2 Special Edition – $79.99 (circa 72€)
  • Red Dead Redemption 2 Ultimate Edition – $99.99 (circa 90€)

Ribadiamo che i prezzi riportati non sono destinati specificatamente al mercato italiano. Li aggiorneremo una volta che verranno resi noti anche quelli per l’Italia.

L'articolo Ecco i prezzi dei giochi per Google Stadia, sconti per gli utenti Pro sembra essere il primo su AndroidWorld.

Il Play Store ha un look tutto nuovo su Android TV: avete ricevuto il Material Theme? (foto) (aggiornato: in arrivo per tutti)

Tue, 11/19/2019 - 06:30

A partire dalla scorsa estate Google ha introdotto diverse novità grafiche per tutte le sue app e servizi sulla piattaforma Android, desktop e iOS. Prima del tema scuro è stato introdotta la nuova interfaccia grafica, identificata con il nome di Material Theme, la stessa che ora sta arrivando sul Play Store per Android TV.

Come potete vedere dalle immagini riportate dalla galleria in basso, il nuovo look del Play Store per Android TV è totalmente coerente con quanto visto su piattaforma Android: sono stati aggiunti alcuni elementi grafici come l’icona del Play Store in alto alla schermata principale, la sezione di ricerca è stata spostata ed è stata introdotta un’anteprima sullo sfondo per ogni app che viene selezionata. La sezione delle app installate integra diverse voci in alto a destra e la possibilità di gestire gli aggiornamenti automatici.

LEGGI ANCHE: Fossil Gen. 5, la recensione

Per finire, le impostazioni di sistema sono state ridotte ad una lista posizionata sulla destra dello schermo. Questa interfaccia corrisponde a quella annunciata e mostrata in anteprima da Google allo scorso keynote I/O 2019. Secondo alcune segnalazioni su Reddit sarebbe stata abilitata sulla versione 16.9.42 del Play Store per Android TV.

Trattandosi di un aggiornamento distribuito via server, è difficile ipotizzare quando esattamente ne verrà completato il rollout. Fateci sapere se voi l’avete ricevuto.

Aggiornamento19/11/2019 ore 06:30

Aggiorniamo l’articolo perché la nuova interfaccia del Play Store per Android TV è in fase di distribuzione più ampia. Come riportato da numerose segnalazioni su Reddit, il Play Store su Android TV si sta aggiornando con la nuova interfaccia che vi abbiamo mostrato un mese fa.

Se non voleste attendere l’arrivo dell’aggiornamento automatica, potreste provare a forzarne la ricezione: basta recarsi nelle impostazioni del Play Store, accedere alla sezione delle Informazioni e visualizzare il numero della build installata; successivamente è sufficiente chiudere il Play Store e attendere l’arrivo dell’aggiornamento.

5 vai alla fotogallery

L'articolo Il Play Store ha un look tutto nuovo su Android TV: avete ricevuto il Material Theme? (foto) (aggiornato: in arrivo per tutti) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Ban USA per Huawei: nuova proroga, altri 90 giorni di quiete prima della tempesta?

Tue, 11/19/2019 - 06:18

Nell’ultimo anno la vicenda che ha tenuto notevolmente banco nel mondo della tecnologia è sicuramente quella nata dalla decisione del governo statunitense, guidato dall’amministrazione Trump, di bloccare tutti i tipi di scambi commerciali con le aziende cinese, soprattutto con Huawei.

La motivazione va sempre ricercata nella salvaguardia della sicurezza nazionale e lo scorso agosto il ban stava per entrare a tutti gli effetti in vigore. A partire da quella data però sono state concesse delle proroghe: l’ultima è di qualche ora fa, la quale concede a Huawei di rimanere nel mercato statunitense almeno fino al prossimo 16 febbraio 2020. Il segretario al commercio Wilbur Ross ha motivato la proroga affermando che permetterà ai carrier di continuare a servire i clienti in alcune delle aree più remote degli Stati Uniti.

LEGGI ANCHE: tutto sul Black Friday 2019

La motivazione si riferisce dunque ad alcune aziende statunitensi che avrebbero fatto pressione sul governo affinché i loro progetti con Huawei non venissero accantonati improvvisamente. Sul tavolo delle discussioni rimane sempre la sicurezza nazionale e la leadership tecnologica da perseguire per gli Stati Uniti, anche se per Huawei ultimamente si sono aperti degli spiragli di speranza: lo stesso Trump ha dichiarato che il suo futuro potrebbe rientrare in un nuovo accordo commerciale tra Cina e USA.

Dopo aver appreso la notizia, un portavoce di Huawei ha dichiarato che la proroga non influirà sulle attività del produttore cinese, ribadendo l’ingiusto trattamento che sta continuando a subire la stessa Huawei.

Dal lato europeo la Germania e l’Italia si sono attivate in questo senso: la Cancelliera Merkel ha affermato la volontà del governo tedesco di imporre degli standard che tutte le aziende, europee e non, devono seguire per la realizzazione di reti su territorio tedesco; in Italia il governo ha già approvato un decreto del genere, denominato perimetro cibernetico.

L'articolo Ban USA per Huawei: nuova proroga, altri 90 giorni di quiete prima della tempesta? sembra essere il primo su AndroidWorld.

Pages