Android World


MANUALINUX


Subscribe to Android World feed
Tutte le news dal mondo Android in italiano, ogni giorno per te.
Updated: 5 hours 19 min ago

Il nuovo Google Lens sta arrivando per tutti: nuova interfaccia e nuovi filtri, voi li vedete? (foto)

Wed, 05/22/2019 - 07:45

Allo scorso Google I/O 2019 sono stati annunciati importanti cambiamenti per Google Lens, scovati anche nei recenti aggiornamenti dell’app, ed oggi si stanno diffondendo ufficialmente.

Potete osservare tutte le novità nelle immagini riportate nella galleria in basso: l’interfaccia di Lens è stata aggiornata e sono stati implementanti diversi filtri corrispondenti a diverse categorie di oggetti da riconoscere. Troviamo la categoria generica, quella dei testi, quella per la traduzione, quella relativa allo shopping ed alla ristorazione. Inoltre, sono stati implementati un nuovo strumento di ritaglio ed una nuova interfaccia dei risultati.

LEGGI ANCHE: Google Pixel 3a XL, la recensione

Le diverse categorie sono ottimizzate in base al loro contenuto: quella della ristorazione proporrà recensioni o esempi di piatti inquadrando un semplice menù, quella dei testi copierà il le parti inquadrate, poi troviamo la traduzione automatica secondo la propria lingua preferita, e quella dello shopping è particolarmente indicata per capi d’abbigliamento, arredamenti e codici a barre di prodotti.

La novità è in fase di distribuzione via server a Google Lens integrato nell’app Fotocamera e sarebbe collegato alla versione 9.91 beta dell’app Google. L’abbiamo ricevuto su Google Pixel 2 XL ma non escludiamo che stia arrivando anche per altri dispositivi. Probabilmente si espanderà anche tramite l’app dedicata. Fateci sapere se l’avete già ricevuta.

5 vai alla fotogallery

L'articolo Il nuovo Google Lens sta arrivando per tutti: nuova interfaccia e nuovi filtri, voi li vedete? (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Adobe Premiere Rush è disponibile per Android: prova gratuita e ottimizzazioni per i device Samsung (video e foto)

Wed, 05/22/2019 - 07:24

Alla fine Adobe ha mantenuto la promessa ed ha rilasciato la sua Premiere Rush anche per i dispositivi Android, dopo che l’app è approdata sulla piattaforma iOS.

Premiere Rush è un nuovo e potente tool di editing video concepito esclusivamente per dispositivi mobili. Il video e le immagini riportate nella galleria in basso vi mostrano una panoramica sulle potenzialità dell’app: ci sono alcune funzionalità che non troverete su Premiere Elements come la timeline multitraccia, strumenti avanzati di editing audio, link diretti a YouTube ed ai canali social oltre alla sincronizzazione con Adobe Cloud. Tutta l’interfaccia è pensata per un uso da mobile e risulta molto semplice da utilizzare.

LEGGI ANCHE: ASUS ZenFone 6, la recensione

L’app al momento non è compatibile con tutti i dispositivi Android, è particolarmente ottimizzata per quelli che seguono:

  • Samsung Galaxy S10 / S10+ / S10e
  • Samsung Galaxy S9 / S9+
  • Samsung Galaxy Note 9 / Note 8
  • Google Pixel 3 / 3XL
  • Google Pixel 2 / 2XL
  • OnePlus 6T e OnePlus 7 Pro

Inoltre, gli utenti Samsung sono particolarmente agevolati nell’uso di Adobe Premiere Rush: il software è ottimizzato in modo specifico per gli smartphone Galaxy, tanto da offrire performance sensibilmente maggiori rispetto a quanto avviene su altri smartphone, e gli utenti Samsung possono approfittare del 20% di sconto sulla tariffa del piano premium e 100 GB di spazio di archiviazioni cloud. Per approfittarne bisognerà scaricare l’app dal Galaxy App Store invece che dal Play Store.

Adobe Premiere Rush è dunque disponibile al download gratuito: la versione free offre un assaggio delle potenzialità software dell’app e e si convince potete iscrivervi al piano premium direttamente dall’app. Eccovi il relativo badge di download.

4 vai alla fotogallery

L'articolo Adobe Premiere Rush è disponibile per Android: prova gratuita e ottimizzazioni per i device Samsung (video e foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Voci contrastanti calano un velo di mistero sul “nuovo OS” di Huawei. Chi avrà ragione?

Tue, 05/21/2019 - 21:26

Ormai tutti noi sappiamo cosa sta succedendo tra Huawei e gli USA, e come questo potrebbe ripercuotersi (molto) negativamente sul futuro dell’azienda. Certo, Huawei era già pronta ad una eventualità del genere, ma forse questo “contrattempo” è arrivato in anticipo. Un po’ troppo, secondo alcuni report.

Proprio oggi sono spuntate due voci contrastanti sul fantomatico nuovo OS di Huawei. Una, però, è molto più ottimistica dell’altra. Ecco cosa dicono.

La prima arriva dalla cinese Caijing: secondo la rivista, il CEO di Huawei avrei rivelato interessanti informazioni riguardo questo OS. Il nuovo sistema operativo potrebbe diventare disponibile in autunno o, al massimo, all’inizio del prossimo anno su smartphone, PC, tablet, TV, auto e accessori dell’azienda. Fortunatamente il nuovo OS sarebbe pienamente compatibile con le app Android, le quali potranno essere anche ricompilate per migliorarne le performance.

Di tutt’altro avviso è The Information. Non solo l’OS di Huawei non sarebbe per nulla vicino al rilascio (“Far from ready”), ma non sarebbe nemmeno compatibile con le app Android, dato che dovrebbe basarsi interamente su sviluppatori di terze parti per la creazione di app.

Non solo, ma il report parla del nuovo OS come “Project Z”, un progetto sul quale Huawei sta lavorando “da parecchi anni” ma che inizialmente era pensato per il mercato cinese e non certo per un rimpiazzo totale di Android.

LEGGI ANCHE: Cosa sta succedendo tra Huawei e gli USA e come questo si ripercuoterà sugli smartphone dell’azienda (aggiornato)

Insomma, due voci molto contrastanti e che potrebbero indicare destini molto diversi dell’azienda cinese. Certo, i dati di The Information sembrano cozzare con tutte le voci comparse nei mesi (e anni) scorsi, ma sembra veramente accurato. Cosa ne pensate?

L'articolo Voci contrastanti calano un velo di mistero sul “nuovo OS” di Huawei. Chi avrà ragione? sembra essere il primo su AndroidWorld.

Xiaomi inarrestabile: in un anno il fatturato è cresciuto del 27,2%

Tue, 05/21/2019 - 20:17

Se pensavate che Xiaomi avesse raggiunto il suo picco di popolarità con gli ultimi best buy, dovrete ricredervi: il primo trimestre del 2019 per l’azienda è stato in totale crescita su tutti i fronti. Ecco i dati forniti da Xiaomi stessa, i quali si riferiscono al Q1 2019, conclusosi il 31 marzo scorso.

La doppia strategia di Xiaomi (“Smartphone + AIoT“) ha portato tantissimi soldi in saccoccia: il fatturato totale è stato di 43,8 miliardi di RMB (5,7 miliardi di euro) con una crescita del 27,2% rispetto all’anno precedente. Non solo ma l’utile lordo si è assestato sui 5,2 miliardi di RMB (670 milioni di euro) con un +21,3% rispetto al 2019. Il profitto netto non-IFRS è di 2,1 miliardi di RMB (270 milioni di euro) con un più modesto +4%.

Questa crescita “modesta” dell’utile è dovuta al cambio di strategia di Xiaomi: il Q1 2019 è stato infatti il primo trimestre ad avere la strategia duale di smartphone e Internet of Things come centro principale degli sforzi dell’azienda. Ed è nella direzione “IoT” che Xiaomi vuole puntare: nei prossimi 5 anni ha intenzione di investire 1,3 miliardi di euro nella ricerca del settore.

Il segmento smartphone è andato benissimo: con un fatturato di 27 miliardi di RMB (3,5 miliardi di euro), la crescita è stata del 16,2%. Per dare qualche dato: gli smartphone spediti della serie Redmi Note 7 sono stati 4 milioni, mentre quelli della serie Mi9 arrivano a 1,5 milioni. E, ovviamente, si parla di spedizioni al 31 marzo, dunque solo qualche settimana dopo il lancio delle due serie.

Secondo IDC, infine, Xiaomi è stata la quarta produttrice di smartphone a livello mondiale: nel Q1 2019 ha spedito, in totale, 27,9 milioni di unità. Un risultato davvero niente male.

Ma anche l’IoT fa faville: fatturato di 12 miliardi (1,56 miliardi di euro) e una crescita del 56,5%. Il segmento a crescere di più è stato quello delle TV: +99,8% con 2,6 milioni di unità spedite. Anche gli altri prodotti smart del gruppo (come le Mi Band) hanno avuto una “robusta crescita di vendite”.

LEGGI ANCHE: Recensione Xiaomi Mi9: poche storie

Infine, crescono benissimo anche i servizi internet di Xiaomi, anche se questi ci riguardano solo marginalmente. Il dato che ci riguarda principalmente è la crescita extra-Cina: +34,7%. Chi di voi ha contribuito alla crescita dell’azienda?

L'articolo Xiaomi inarrestabile: in un anno il fatturato è cresciuto del 27,2% sembra essere il primo su AndroidWorld.

Lo specchio è pronto a incrinarsi per la quinta volta, pronti per le nuove puntate di Black Mirror 5? (foto e video)

Tue, 05/21/2019 - 20:12

La specchio nero in cui si riflette la nostra cupa (possibile) futura esistenza è tornato con tre nuovi episodi che compongono la quinta stagione. Dopo l’assaggio interattivo di Bandersnatch una delle serie più discusse, apprezzate e attese degli ultimi anni approda su Netflix. Segnatevi la data precisa: mercoledì 5 giugno. Ormai mancano praticamente solo due settimane.

LEGGI ANCHE: Unitevi alla nostra pagina Facebook ufficiale per essere sempre aggiornati

È stato dato oggi l’annuncio ufficiale delle nuove puntate, confermando il cast, e sono stati anche pubblicati su YouTube i trailer di ognuna. Trovate tutto qui sotto, tenete presente però che i video sono in inglese visto che la versione doppiata in italiano non è ancora disponibile.

Smithereens

Un tassista al centro dell’attenzione in una giornata che diventa rapidamente incontrollabile.
Cast: Andrew Scott, Damson Idris, Topher Grace

1 vai alla fotogallery Rachel, Jack and Ashley, too

Una teenager si sente molto sola e desidera ardentemente conoscere la sua cantante preferita – la cui affascinante vita non è così rosea come appare…
Cast: Miley Cyrus, Angourie Rice, Madison Davenport

Striking vipers

Due amiche del college che si erano allontanate si riuniscono in un momento diverso della propria vita, innescando una serie di eventi che potrebbero alterare la loro vita per sempre.
Cast: Anthony Mackie, Yahya Abdul-Mateen II, Nicole Beharie, Pom Klementieff, Ludi Lin

2 vai alla fotogallery

L'articolo Lo specchio è pronto a incrinarsi per la quinta volta, pronti per le nuove puntate di Black Mirror 5? (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Ecco la fotocamera che vedremo sui prossimi top di gamma (e non solo) Samsung: zoom 5x e niente sporgenze (foto)

Tue, 05/21/2019 - 18:22

Se c’è una cosa che un po’ tutti notano degli ultimi smartphone Samsung è che il comparto fotografico lascia un po’ a desiderare, soprattutto se confrontato con quanto sta facendo vedere la concorrenza. Con la prossima mossa però il gigante coreano potrebbe recuperare velocemente il terreno: la consociata Samsung Electro-Mechanics infatti ha annunciato l’avvio della produzione di massa di un nuovo modelli di fotocamera per smartphone.

Si tratta di un modulo fotografico che riesce a contenere uno zoom ottico 5x in uno spazio di soli 5 mm di profondità. Ciò è possibile grazie allo sviluppo di un “periscopio laterale”, realizzato dalla società israeliana Corephotonics rilevata recentemente e responsabile di soluzioni tecnologiche di cui hanno giovato anche i teleobiettivi dell’ultimo Oppo Reno. Sfruttando il principio di riflessione della luce sensore e lenti sono state organizzate in modo da occupare meno spazio consentendo quindi al modulo di entrare a filo con la scocca del telefono.

LEGGI ANCHE: Unitevi al nostro gruppo su Facebook per rimanere aggiornati!

La domanda a questo punto è: quale dei prossimi smartphone Samsung ne sarà equipaggiato per primo? Viene naturale pensare a Galaxy Note 10, eppure negli ultimi anni ci siamo abituati a vedere arrivare corpose novità prima su modelli di fascia media e poi sui top di gamma. A ulteriore conferma il leaker UniverseIce a da poco postato un tweet in cui afferma che lo smartphone Samsung più innovativo della seconda metà del 2019 non sarà né Galaxy Fold né Galaxy Note 10.

A ben vedere infatti, rimanendo fedele a quanto affermato non molto tempo fa, l’azienda coreana ha introdotto il foro nel display prima su Galaxy A8s – che però ha ricevuto una diffusione modesta – e solo dopo sugli ultimi Galaxy S10. Allo stesso modo la prima fotocamera quadrupla è stata inserita nell’equipaggiamento di Galaxy A9 (2018). Continuate a seguirci per rimanere aggiornati sulla faccenda.

2 vai alla fotogallery

L'articolo Ecco la fotocamera che vedremo sui prossimi top di gamma (e non solo) Samsung: zoom 5x e niente sporgenze (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Honor 20 Pro si esalta da DxOMark: se la gioca con i più forti, al pari di OnePlus 7 Pro (foto)

Tue, 05/21/2019 - 18:18

Honor 20 Pro è stato appena presentato come il nuovo top di gamma dell’azienda cinese controllata da Huawei e subito mostra i suoi punti di forza passando a pieni voti i test condotti dal team di DxOMark. Il comparto fotografico dello smartphone è al pari degli altri top di gamma, secondo DxOMark al terzo posto in assoluto al pari di OnePlus 7 Pro.

Honor 20 Pro è stato valutato con un punteggio complessivo di 111 punti, attestandosi dietro soltanto a Samsung Galaxy S10 5G ed a Huawei P30 Pro, il re della classifica di DxOMark. Soltanto nel comparto fotografico il top di gamma Honor ha totalizzato 117 punti: i suoi aspetti che si sono evidenziati positivamente durante i test sono stati l’ottimo controllo del rumore, l’accuratezza e la velocità dell’autofocus, il buon range dinamico, l’ottimo livello di dettagli ed il gradevole effetto bokeh. Ha zoppicato nel bilanciamento del bianco e nel rendering cromatico in alcune situazioni.

LEGGI ANCHE: Honor 20 Pro, la nostra anteprima

Il comparto video ha conseguito un punteggio parziale di 97 punti, tra i più alti in assoluto: sembra che l’AIS funzioni bene e la stabilizzazione è sempre efficiente, il livello di dettaglio è sempre soddisfacente come l’autofocus ed i colori rimangono sempre luminosi e vividi. Peccato per alcuni artefatti blu occasionali, per il rumore in condizioni di poca luce ed il limitato range dinamico in alcuni contesti.

Nella galleria in basso abbiamo riportato una panoramica dei punteggi ottenuti durante i testi di DxOMark su Honor 20 Pro. Per ulteriori dettagli vi suggeriamo di leggere il post completo raggiungibile a questo indirizzo, il quale è ricco anche di esempi e confronti fotografici.

1 vai alla fotogallery

L'articolo Honor 20 Pro si esalta da DxOMark: se la gioca con i più forti, al pari di OnePlus 7 Pro (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Le pubblicità di WhatsApp rimarranno confinate agli stati, per ora (foto)

Tue, 05/21/2019 - 17:43

Sebbene lo scorso anno ve ne avessimo parlato per il primo trimestre del 2019, a quanto pare il lancio delle pubblicità all’interno di WhatsApp è stato ritardato, perché almeno qui da noi non se ne vede ancora traccia (secondo la foto qui sotto, potrebbe volerci fino al 2020).

Arrivano però ulteriori conferme sulla modalità con cui saremo sottoposti alle inserzioni nell’applicazione di messaggistica più famosa del mondo. Fortunatamente, e anche comprensibilmente, queste pubblicità saranno inizialmente limitate agli stati, similmente a quanto già succede con le storie di Instagram.

LEGGI ANCHE: La nostra anteprima di Honor 20 Pro

L’ulteriore novità che emerge dalla foto in questione è l’integrazione futura di WhatsApp come pulsante call-to-action nelle inserzioni di Facebook e Instagram. Un modo smart per permettere agli utenti di contattare i servizi a cui sono interessati senza lasciare l’ecosistema che fa capo a Zuckerberg, in attesa di un futuro in cui quel messaggio potremo mandarlo direttamente da Facebook, come paventato ultimamente.

L'articolo Le pubblicità di WhatsApp rimarranno confinate agli stati, per ora (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Sony pronta ad abbandonare mezzo mondo per far quadrare i conti (foto)

Tue, 05/21/2019 - 17:08

Sony è una società da 70 miliardi di fatturato l’anno, ma ammettiamolo, nel settore smartphone non brilla da anni. Nonostante la serie Xperia abbia di tanto in tanto riservato terminali di tutto rispetto, non è mai stata questa la divisione trainante della società.

È per questo che nei piani futuri c’è una riorganizzazione delle aree geografiche su cui vendere i propri smartphone. E non si tratta di una voce, né di una notizia “ufficiosa”, ma di un documento condiviso dalla stessa società durante l’ultimo incontro strategico (in cui si delineano le attività future).

LEGGI ANCHE: Sony & Microsoft insieme, ci avreste mai creduto?

Per tagliare le spese e riportare in pareggio di bilancio la divisione MC (mobile communication, quella che interessa a noi), ad oggi capace di coprire solo metà dei costi con i profitti ottenuti dalle vendite, la strategia prevede tra le altre cose di concentrare i propri sforzi su alcuni mercati selezionati, segnati in blu nella mappa qui sotto: Giappone, Taiwan, Hong Kong e Europa.

Tutte le altre località colorate in rosso sembra che saranno lentamente abbandonate da Sony. Niente paura per chi tra voi era interessato al nuovo Xperia 1, per l’Italia Sony non effettuerà variazioni. Chissà, magari concentrare le proprie forze porterà benefici agli paesi “superstiti”. È quello che speriamo tutti.

5 vai alla fotogallery

L'articolo Sony pronta ad abbandonare mezzo mondo per far quadrare i conti (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

ASUS ZenFone Max M2 si aggiorna ufficialmente ad Android Pie

Tue, 05/21/2019 - 14:31

ASUS ha appena rilasciato un nuovo aggiornamento per il suo ZenFone Max M2, lo smartphone di gamma media lanciato ad inizio anno, il quale contiene l’attesa fetta di Android Pie.

L’update è rivolto esclusivamente al modello identificato dal codice ZB633KL di ZenFone Max M2 e si riferisce alla versione 16.2018.1905.42 del software: il changelog indica l’approdo ufficiale di Android Pie 9.0, l’aggiornamento dei Google Mobile Services alla versione 9.0_201903 e l’implementazione delle patch di sicurezza Android di maggio 2019.

LEGGI ANCHE: ASUS ZenFone Max M2 Pro, la recensione

L’aggiornamento è in fase di distribuzione via FOTA, pertanto dovreste riceverlo nelle prossime ore o al massimo giorni. Fateci sapere le vostre impressioni in merito.

L'articolo ASUS ZenFone Max M2 si aggiorna ufficialmente ad Android Pie sembra essere il primo su AndroidWorld.

Honor 20 Pro: potenza e fotocamere a go-go. La nostra anteprima (foto e video)

Tue, 05/21/2019 - 14:00

In anticipo rispetto alla presentazione stessa dello smartphone, che avverrà a momenti rispetto a quando vedrete questo articolo, pubblichiamo la nostra anteprima di Honor 20 Pro, il nuovo top di gamma dell’azienda cinese.

Per adesso godetevi il video, ma per conoscere scheda tecnica completa e soprattutto prezzo di lancio dovrete tornare a breve su questo stesso articolo, che aggiorneremo ad un’ora esatta dalla sua pubblicazione con tutti i dettagli mancanti, in modo da non svelarveli con troppo anticipo rispetto all’evento di lancio vero e proprio.

Video Honor 20 ProImmagini Honor 20 Pro 21 vai alla fotogallery

L'articolo Honor 20 Pro: potenza e fotocamere a go-go. La nostra anteprima (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Honor 20: il fratellino da non sottovalutare. La nostra anteprima (foto e video)

Tue, 05/21/2019 - 14:00

Proprio come con Honor 20 Pro, anche di Honor 20 abbiamo pronta un’anteprima che precede il lancio dello smartphone stesso. Non possiamo quindi scrivere tutti i dettagli precisi adesso, e se volete conoscere specifiche complete e prezzo di lancio dovrete risintonizzarvi su questo stesso articolo tra un’ora esatta. Nell’attesa, il video qui sotto risponderà già a molte delle vostre domande.

Video Honor 20Immagini Honor 20 15 vai alla fotogallery

L'articolo Honor 20: il fratellino da non sottovalutare. La nostra anteprima (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Grandi sconti per le microSD SanDisk: ottimi prezzi per i modelli da 64, 128 e 400 GB

Tue, 05/21/2019 - 13:14

Festa dello sconto per le microSD a marchio SnaDisk. Su Amazon Italia ci sono tante offerte per le schede in vari tagli di memoria. In particolare, abbiamo selezionato le SanDisk Extreme della serie Pro e Ultra, disponibili con sconti tra il 27% e il 43%, tutte vendute e spedite da Amazon.

Le microSDXC SanDisk Extreme Pro da 64 GB e da 128 GB si trovano rispettivamente a 23,42€ e a 32,99€. Entrambe sono classe Classe 10, UHS-I, U3, V30 e con App Performance A2. Le velocità di trasferimento arrivano fino a 170 MB/s.

Meno veloce ma molto più capiente la SanDisk Extreme Ultra da 400 GB, che costa solo 64,99€. In questo caso parliamo di una microSDXC Classe 10, UHS-I, U1 con App Performance A1 e velocità fino a 100 MB/s, compatibile solo con smartphone e tablet abbastanza recenti.

LEGGI ANCHE: Il nuovo Logitech G502 è già in offerta su Amazon

Prima dell’acquisto, vi consigliamo dunque di controllare la compatibilità del vostro dispositivo per verificare che la microSDXC scelta possa funzionare. Trovate maggiori informazioni andando sulla pagina di ciascun prodotto dai seguenti link.

ALTRE OFFERTE SU AMAZON

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L'articolo Grandi sconti per le microSD SanDisk: ottimi prezzi per i modelli da 64, 128 e 400 GB sembra essere il primo su AndroidWorld.

OnePlus 7 Pro disponibile da oggi sullo shop ufficiale, prenotabile anche su Amazon Italia

Tue, 05/21/2019 - 12:20

OnePlus 7 Pro, il nuovo top di gamma di casa OnePlus che abbiamo da poco recensito sulle pagine del nostro portale, è pronto alla vendita. Sullo store italiano ufficiale di OnePlus sono infatti disponibili da oggi 21 maggio quasi tutte le varianti del modello Pro.

Potete quindi acquistare la versione da 709€ con 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, quella da 759€ con 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna o quella al top da 829€ con 12 GB di RAM e 256 GB di memoria interna. Il modello base è disponibile solo nella colorazione Mirror Gray, mentre le altre si trovano anche nella colorazione Nebula Blue. Per il momento non è disponibile la variante color Almond. Li trovate tutti qui.

LEGGI ANCHE: Recensione OnePlus 7 Pro

Le versioni da 759€ e da 829€ sono prenotabili anche su Amazon Italia a prezzi leggermente differenti. Sullo store ufficiale se acquistate un esemplare prima del 31 maggio si ha diritto ad uno sconto del 50% sulla protezione rottura schermo per 6 mesi.

L'articolo OnePlus 7 Pro disponibile da oggi sullo shop ufficiale, prenotabile anche su Amazon Italia sembra essere il primo su AndroidWorld.

Tado° lancia il nuovo Controllo Climatizzazione Intelligente V3+ compatibile con Apple HomeKit, Assistant e Alexa

Tue, 05/21/2019 - 11:26

Oggi 21 maggio tado°, azienda leader nella gestione smart del clima domestico, lancia un nuovo dispositivo denominato Controllo Climatizzazione Intelligente V3+. Tra le sue peculiarità c’è sicuramente la compatibilità con HomeKit di Apple.

Il nuovo dispositivo, definito dalla stessa tado° “Plug and play“, si installa in pochi minuti e fa della facilità di utilizzo il suo punto di forza. Il suo scopo è quello di connettere climatizzatori e pompe di calore al Wi-Fi dell’abitazione, sostituendo i classici telecomandi a infrarossi e rendendo ancora più smart il tutto, anche da un punto di vista di consumi.

La compatibilità con Apple HomeKit permette di integrare Controllo Climatizzazione Intelligente V3+ nell’app Casa, in modo da chiedere direttamente a Siri di cambiare la temperatura ed eventualmente aggiungere l’aria condizionata alle scene e alle automazioni. In caso non vogliate utilizzare HomeKit, il nuovo Controllo Climatizzazione Intelligente si integra anche con Google Assistant e Amazon Alexa.

E proprio la compatibilità con HomeKit fornisce la giusta occasione a tado° per proporre la sua nuova applicazione dedicata. L’app introduce un design rinnovato e diverse nuove funzionalità, come la Skill Benessere Ambientale utile per misurare la freschezza dell’aria all’interno e all’esterno dell’abitazione, e vari consigli per ottenere una qualità dell’aria ottimale in modo da migliorare qualità del sonno e produttività.

Sempre la Skill Benessere Ambientale vanta altre funzionalità quali Geolocalizzazione, Rilevamento Finestra Aperta, Integrazione Dati Meteo, e report energetici dettagliati che permettono di risparmiare energia e migliorare il comfort. C’è anche la Programmazione Intelligente con impostazioni specifiche per la riduzione del rumore prodotto dall’impianto di condizionamento. Per una completa automazione della gestione del clima domestico gli utenti possono scegliere di sottoscrivere l’abbonamento alla Skill Auto-Assist al costo di 2,99€ al mese o 24,99€ l’anno.

 

Tado° Controllo Climatizzazione Intelligente V3+ è già disponibile in Italia al prezzo consigliato di 99,99€.

L'articolo Tado° lancia il nuovo Controllo Climatizzazione Intelligente V3+ compatibile con Apple HomeKit, Assistant e Alexa sembra essere il primo su AndroidWorld.

Ban di Huawei: Google rimuove Mate 20 Pro dalla beta di Android Q (foto)

Tue, 05/21/2019 - 10:18

I primi effetti concreti del ban imposto dal presidente Trump su Huawei arrivano ancora per mano di Google che, dopo aver annunciato ieri la sospensione dei propri rapporti commerciali con la società cinese, passa ai fatti ed elimina Huawei Mate 20 Pro dalla beta di Android Q.

Se andate sulla pagina di riferimento, dove Google elenca i dispositivi ufficiali che supportano la beta della prossima versione di Android, non vedrete comparire lo smartphone di casa Huawei, presente nella giornata di ieri (come mostrato nelle foto in allegato).

LEGGI ANCHE: Cosa sta succedendo tra Huawei e Google (e gli USA in genere)

Come ci si poteva aspettare, nessun dispositivo Huawei sarà supportato ufficialmente da Google nelle versioni future del sistema operativo. Queste potrebbero essere le ultime ore disponibili per testare la beta di Android Q. Ancora nessun aggiornamento nel sito di Huawei.

2 vai alla fotogallery

L'articolo Ban di Huawei: Google rimuove Mate 20 Pro dalla beta di Android Q (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Il primo Xiaomi Mi Store al Sud Italia sarà aperto in Campania (Aggiornato: annunciata la data!)

Tue, 05/21/2019 - 09:40

Il prossimo Mi Store italiano di Xiaomi aprirà in Campania, precisamente presso il Centro Commerciale Campania di Marcianise, vicino Napoli. Sarà questo il primo negozio ufficiale dell’azienda cinese ad essere aperto nel Sud Italia, dopo quelli già operativi nelle zone di Milano, Bergamo, Venezia e Roma.

Il Mi Store di Marcianise aprirà battenti sabato 1 giugno, come annunciato sull’apposito evento Facebook per l’inaugurazione. Proprio sull’evento Facebook, l’azienda fa riferimento alla possibilità di vincere un Mi 8 Lite: se siete di quelle zone, vi suggeriamo di dare un’occhiata per scoprire tutti i dettagli.

LEGGI ANCHE: Xiaomi vuole invadere l’Europa

Le promesse di Xiaomi per il 2019 possono considerarsi in via di compimento: la casa cinese aveva dichiarato che avrebbe aperto tanti nuovi negozi in tutte le maggiori città italiane, dunque possiamo attenderci ancora molte sorprese per i prossimi mesi. E voi dove pensate che sarà annunciata la prossima apertura?

Aggiornamento21/05/2019

È stata annunciata la data di apertura del Mi Store della Campania: l’inaugurazione sarà il 1 giugno 2019.

L'articolo Il primo Xiaomi Mi Store al Sud Italia sarà aperto in Campania (Aggiornato: annunciata la data!) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Gli sfondi animati di OnePlus 7 Pro sono installabili su qualsiasi smartphone OnePlus (download)

Tue, 05/21/2019 - 09:03

I nuovi OnePlus 7 sono da poco arrivati ufficialmente sul mercato e chi non ha intenzione di cambiare smartphone può averne comunque un assaggio provando gli sfondi animati ufficiali.

Grazie al lavoro svolto dal Senior Member di XDA iaTa, i pacchetti di sfondi animati ufficiali di OnePlus 7 Pro sono installabili mediante classico file APK su qualsiasi smartphone OnePlus che abbia installato la OxygenOS. Non è detto che gli sfondi non siano installabili e non funzionino correttamente anche su altri smartphone.

LEGGI ANCHE: OnePlus 7 Pro, la recensione

Potete scaricare gli sfondi mediante a questo indirizzo. Fateci sapere se funzionano correttamente e le vostre impressioni.

L'articolo Gli sfondi animati di OnePlus 7 Pro sono installabili su qualsiasi smartphone OnePlus (download) sembra essere il primo su AndroidWorld.

L’app Your Phone di Microsoft vi permette di sincronizzare Android con Windows 10 anche con dati mobili (foto e download)

Tue, 05/21/2019 - 08:37

Lo scorso anno è stata presentata l’app Your Phone da Microsoft, con lo scopo di permettere la sincronizzazione avanzata tra smartphone e PC con Windows 10, ed oggi la stessa app ha ricevuto un nuovo aggiornamento che estende le sue potenzialità.

La novità consiste nel fatto di poter sincronizzare smartphone e PC anche mediante rete dati mobili, e non soltanto mediante la stessa rete Wi-Fi come accadeva in precedenza. L’immagine alla fine dell’articolo mostra dove è stata implementata l’opzione per attivare la sincronizzazione con dati mobili, a partire dalla versione 3.8.4 dell’app.

LEGGI ANCHE: DJI Osmo Action, la recensione

L’app Your Phone è in grado di sincronizzare foto ed SMS tra lo smartphone Android ed il PC con Windows 10. Avendo installato una build Insider di Windows 10 sarà possibile sincronizzare anche le notifiche in tempo reale tra smartphone e PC ed effettuare il mirroring dello schermo.

Nel caso foste interessati a diventare membri del programma Insider di Windows eccovi il link per iscrivervi. Qui in basso vi lasciamo il badge di download dell’app Your Phone ed il link per scaricare ed installare manualmente l’ultima versione rilasciata.

Your Phone Companion 3.4.8 | Download APKMirror

Happy to announce the rollout of the #1 feature you have been asking for: #YourPhone now supports sync over mobile data! No need to have your phone connected to WiFi anymore for messaging, photos, and notifications. Mobile app version 3.8.4. Go to settings>sync over mobile data! pic.twitter.com/KcAGh3Qt8N

— Roberto Bojorquez [Microsoft] (@bojorchess) May 18, 2019

L'articolo L’app Your Phone di Microsoft vi permette di sincronizzare Android con Windows 10 anche con dati mobili (foto e download) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Privacy per gli influencer Instagram a rischio: 49 milioni di account esposti pubblicamente online

Tue, 05/21/2019 - 07:47

Si preannuncia un’altra grana per Instagram quella appena emersa che riguarda la privacy di molti account di influencer presenti sul noto social network. Sarebbero 49 milioni gli account esposti pubblicamente online, ottenuti mediante procedure di scraping.

Lo scraping in rete è una procedura per estrarre dati personali, o meno, da uno specifico sito web per mezzo di software informatici creati ad hoc. Questo sarebbe quanto accaduto per i 49 milioni di account trovati in rete dal ricercatore di sicurezza informatica Anurag Sen, il quale ha scovato il database Chtrbox, ricollegabile ad una società di social media con sede a Mumbai. Il database oltre a contenere le informazioni del profilo Instagram di influencer più o meno famosi, conteneva anche informazioni più sensibili come numeri telefonici ed indirizzi email.

LEGGI ANCHE: cosa succede tra Google e Huawei

TechCrunch ha contattato alcuni degli indirizzi scovati e gli influencer interpellati hanno confermato che i contatti trovati fossero esatti. Queste persone hanno anche negato di aver avuto rapporti lavorativi con Chtrbox, e la società indiana ha rimosso il database dopo essere stata contattata da TechCrunch per una replica. Nel database sono stati trovati anche indici proporzionali a quanto la società avrebbe pagato il titolare dell’account per ospitare contenuti pubblicitari, calcolati in base alla popolarità dello stesso.

Pranay Swarup – fondatore ed amministratore di Chtrbox – non ha ancora rilasciato alcun commento sulla vicenda. Facebook, proprietario di Instagram, ha comunicato di essere a lavoro per capire la dinamica della vicenda ed appurare il ruolo di Chtrbox.

L'articolo Privacy per gli influencer Instagram a rischio: 49 milioni di account esposti pubblicamente online sembra essere il primo su AndroidWorld.

Pages



Condividi: