Android World

Subscribe to Android World feed
Tutte le news dal mondo Android in italiano, ogni giorno per te.
Updated: 3 hours 17 min ago

Le Emoji AR ed il Super Slow Motion arrivano sui Galaxy S8 no brand in Italia (foto)

3 hours 55 min ago

Galaxy S8 ed S8+ no brand si aggiornano in Italia con due novità che hanno fatto notizia sui top di gamma successivi: le animoji emoji in realtà aumentata, ovvero degli sticker che dovrebbero avere più o meno le vostre sembianze, ed il super slow motion.

Quest’ultimo registra video in HD (1.280 x 720 pixel) di 8 secondi. Non li potete interrompere prima e dovrete essere davvero fulminei nel premere il pulsante di registrazione, perché, tolto lo slow motion, quello che resta sono 2 miseri secondi di azione. Non sappiamo di preciso a che framerate si spinga, ma facendo due calcoli approssimativi supponiamo 240fps.

LEGGI ANCHE: Tutto su OnePlus 6T

Per quanto riguarda le Emoji AR, dovrete invece andare negli adesivi presenti sulla fotocamera, e scaricare l’app aggiuntiva My Emoji Maker da Galaxy Apps. Fatevi poi un bel selfie, e sperate che la ricostruzione del vostro volto sia più fedele di quella del sottoscritto, anche perché le emoji che verranno generato sono già abbastanza imbarazzanti di loro (guardare la galleria qui sotto per credere). In ogni caso avrete comunque un buon margine di personalizzazione per capelli, occhiali, colore della pelle e vestiario.

L’aggiornamento è già in diffusione su S8 ed S8+ no brand, con build rispettivamente G950FXXU4CRI5G955FXXU4CRI5, per un peso di circa 553 MB, e porta con sé anche le patch di sicurezza aggiornate al 1° settembre. Non possiamo escludere che l’update non sia già in rollout anche per i modelli brandizzati, quindi non vi resta che controllare il vostro Galaxy S8 per scoprirlo.

10 vai alla fotogallery

L'articolo Le Emoji AR ed il Super Slow Motion arrivano sui Galaxy S8 no brand in Italia (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Google Pay è disponibile in Italia: come funziona, le banche supportate, le app, i siti e i negozi dove funziona (foto e video)

4 hours 39 min ago

Google Pay è da oggi ufficialmente disponibile in Italia, dopo essere stata ampiamente anticipata nelle passate settimane. Per chi ancora non lo conoscesse, si tratta del sistema di pagamenti mobili contactless di Google, che vi consente di fare acquisti nei negozi tramite il vostro smartphone, ma non solo.

Google Pay funziona infatti anche online e nelle app, un po’ come PayPal, consentendovi di pagare rapidamente e senza comunicare esplicitamente i dati della vostra carta di credito.

Le banche / carte supportate in Italia al momento sono le seguenti:

  • boon
  • Hype
  • Banca Mediolanum
  • N26
  • Nexi
  • Revolut
  • Tim Pay
  • Widiba

In arrivo prossimamente: Poste Italiane e Carta BCC. Ovviamente l’elenco non si esaurirà qui, e nel corso del tempo vi fare senz’altro sapere gli altri istituti che saranno via via aggiunti.

Per quanto riguarda gli acquisti in negozio, come ci ricorda Google, dovete vedete il simbolo dei pagamenti contactless dovreste essere a posto. Tra gli esempi di negozi aderenti ne troviamo infatti un po’ di tutti i tipi: Esselunga, McDonald’s, H&M, Leroy Merlin, Autogrill, Bennet, Lidl, Limoni, ecc.

Come già accennato, Google Pay funziona anche con app e siti, come booking.com, Flixbus, deliveroo, Vueling e tanti altri. Prossimamente sarà supportato anche da TIM, MyTaxi, ibs, e musement.

All’interno dell’app sono presenti tre sezioni: la home, che funziona sia da benvenuto che da pagina di aiuto, illustrando un po’ il servizio; la sezione Pagamento, dove potete gestire i metodi di pagamento presenti ed aggiungerne di nuovi (non abbiamo ancora verificato se il saldo di Google Play sia utilizzabile nei negozi), ed infine abbiamo Pass, che raccoglie carte regalo e di fedeltà: dovrete cercarle in un elenco e poi scansionarne il codice a barre o aggiungere a mano il vostro ID (noi abbiamo provato con Coop ed Esselunga che funzionano con semplice scansione, mentre IKEA Family non ha un codice a barre e va inserita manualmente).

Il servizio può essere gestito tramite le rispettive app per Android ed iOS, ma c’è anche il sito web dedicato, dove potrete controllare tutte le vostre attività, i metodi di pagamento e gli abbonamenti attivi

10 vai alla fotogallery

L'articolo Google Pay è disponibile in Italia: come funziona, le banche supportate, le app, i siti e i negozi dove funziona (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Google Family Link non più solo per bambini: si estende anche agli adolescenti (con il loro permesso)

6 hours 9 min ago

Google Family Link è il servizio di BigG rivolto ai genitori che non vogliono precludere l’esperienza con la tecnologia ai loro figli ma monitorarla per far sì che non ne abusino. Oggi vi riportiamo la novità che il servizio si sta estendendo anche agli account dei figli adolescenti, i quali potranno essere supervisionati virtualmente dai loro genitori.

In precedenza, Family Link permetteva il controllo remoto dell’account da parte dei genitori ai figli minori di 13 anni. Ora il servizio si estende anche alla categoria degli adolescenti, sebbene non sia chiaro quale sia la soglia d’età considerata. I ragazzi dovranno acconsentire al controllo da parte dei genitori e potranno comunque sbloccare i propri dispositivi quando è attivo il parental control (i genitori riceveranno una notifica apposita).

LEGGI ANCHE: Nextdoor, il social network del quartiere

Ai genitori viene anche negata la possibilità di cambiare password agli account dei propri figli adolescenti, come invece è possibile fare nel caso dei bambini.

Il servizio Family Link si estenderà anche a Google Home, mediante il quale sarà possibile bloccare e localizzare i dispositivi dei proprio figli “monitorati”. Lo speaker intelligente, in questo ambito, integrerà anche una modalità grazie alla quale fornirà risposte ed informazioni adatte particolarmente ai bambini.

Come già descritto, Google Family Link è già disponibile in Italia; di seguito trovate il relativo badge di download dal Play Store.

L'articolo Google Family Link non più solo per bambini: si estende anche agli adolescenti (con il loro permesso) sembra essere il primo su AndroidWorld.

LineageOS 15.1 supporta ufficialmente Moto X4, Moto Z2 Play ed alcuni dispositivi Wileyfox (download)

6 hours 38 min ago

Il team di sviluppo della LineageOS, una delle più note custom ROM nel panorama del modding Android, ha annunciato di aver esteso il supporto dell’ultima versione rilasciata per nuovi dispositivi Motorola e Wileyfox.

Le build della LineageOS 15.1 basate su Android Oreo sono ufficialmente compatibili con Moto X4, Moto Z2 Play, Wileyfox Swift e Wileyfox Storm, oltre che per il meno conosciuto YU Yuphoria. Come di consueto, l’installazione delle custom ROM LineageOS implica lo sblocco del bootloader ed il flash mediante custom recovery TWRP.

LEGGI ANCHE: Motorola Moto Z2 Play, la recensione

Di seguito vi lasciamo i link alle rispettive pagine ufficiali del progetto Lineage dedicate ai device citati sopra, alle quali potete trovare anche i relativi file delle nuove build appena rilasciate.

L'articolo LineageOS 15.1 supporta ufficialmente Moto X4, Moto Z2 Play ed alcuni dispositivi Wileyfox (download) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Il social network del quartiere arriva in Italia: ecco Nextdoor

7 hours 51 min ago

Benché fosse in realtà disponibile come beta raccogliendo oltre 30.000 utenti, da oggi arriva in Italia ufficialmente Nextdoor, ovvero il social network di quartiere. Benché esistano già strumenti (come anche solo Facebook o Google+) per creare comunità ristrette, Nextdoor vuole portare il tutto un gradino più avanti creando comunità sicure e protette di soli vicini di casa. E l’idea non è azzardata perché Nextdoor esiste dal 2011 e sono già stati creati oltre 200.000 quartieri in cui gli utenti possono aggregarsi e scambiarsi informazioni, senza che nessuno fuori da quest’area possa interagire con voi o leggere i vostri contenuti “pubblici”.

In Europa Nextdoor sbarca nel 2016 passando da Paesi Bassi, Francia, Regno Unito e Germania e arrivando oggi anche in Italia. Nextdoor non punta ad essere solo un social network geolocalizzato, ma qualcosa di più con necessità di iscriversi solo se si risiede davvero in quel quartiere e con quartieri decisi dal team e quindi non calcolati in modo assoluto grazie ad un raggio o dei banali riquadri. In questo modo i quartieri saranno sensati e creati in base a logiche vicine a quelle di aggregazione che già esistono nella vostra città o nel vostro paese. Potrete poi aggiungere i quartieri confinanti al vostro, nel caso l’area di vostra “pertinenza” sia più ampia di quella proposta da Nextdoor. Ma non più di questo. Non potrete quindi “entrare” nei quartieri diversi dal vostro e da quelli confinanti e gli altri non potranno leggere le vostre discussioni.

Ci sono molti topic proposti dall’app stessa. Potrete vendere o cercare qualcosa da acquistare fra i vostri vicini, chiedere consigli, proporre un evento o segnalare problemi di sicurezza. Molto comoda la funzionalità per segnalare un animale o un oggetto scomparso. Infine potrete aprire una discussione generica.

Già solo nel periodo di beta pubblica in Italia gruppi si sono conosciuti per un aperitivo, c’è chi ha chiesto aiuto per trovare il suo animale (estendendo la richiesta anche ai quartieri confinanti), ha chiesto chi potesse prestare un trapano e c’è anche chi ha proposto brevi corsi gratuiti nel parco della zona (un’ottima pubblicità per la sua attività in palestra). Secondo uno studio gli italiani sono molto propensi a conoscere e fraternizzare con i propri vicini e un servizio come Nextdoor non può che assecondare loro questa inclinazione.

Nextdoor è gratuito e, ci ha spiegato Nirav Tolia co-fondatore di Nextdoor, sopravvive grazie alla pubblicità che però non è mai invasiva (massimo 2 pubblicità per utilizzo) e sopratutto non è mai stata introdotta in Europa. Nel nostro continente l’azienda punta principalmente a far conoscere ed apprezzare il suo servizio così com’è, dando magari in futuro possibilità alle piccole aziende locali di iscriversi al servizio e pubblicizzarsi.

Nextdoor è già disponibile per Android e iOS e potete entrare a far parte del vostro quartiere virtuale fin da subito.

Comunicato stampa

Nextdoor, la prima e più utilizzata app per vicini di casa, arriva in Italia

La app di quartiere che facilita e promuove le relazioni locali, attiva in più di 200.000 quartieri di Stati Uniti, Francia, Regno Unito, Paesi Bassi e Germania, continua la sua espansione globale


Milano, 19 settembre 2018 – Nextdoor, l’app di quartiere leader nel mondo, annuncia il suo arrivo in Italia. Principale obiettivo della piattaforma è quello di permettere ai vicini di casa di creare community locali per migliorare la vita dei quartieri e renderli più sicuri. La piattaforma italiana, simile a quella proposta negli altri Paesi in cui l’app è presente, è stata completamente localizzata e ottimizzata in base ai quartieri italiani. È accessibile sia da web che da dispositivi iOS e Android.

Lanciata a ottobre del 2011 negli Stati Uniti, Nextdoor ha cominciato a espandersi in Europa nel 2016, raccogliendo più di 250 milioni di dollari sia da parte di investitori americani – tra cui Benchmark e Greylock Partners – sia europei – come Axel Springer. 
Ad oggi, più di 200.000 quartieri di Stati Uniti, Francia, Regno Unito, Paesi Bassi e Germania usano Nextdoor. Con l’aggiunta dell’Italia, il livello di utilizzo raggiunto da Nextdoor in questi sei paesi mostra una partecipazione dei membri nettamente superiore a quella di altre realtà che cercano di emulare il successo della piattaforma. Al momento, più di 350 quartieri e 30.000 vicini in tutta Italia stanno già usando Nextdoor.

“Sebbene la tecnologia consenta a un numero sempre maggiore di persone di connettersi virtualmente da ogni parte del mondo, è un desiderio comune quello di rafforzare i legami nella vita reale che si traducono in interazioni, esperienze significative e in una vita sociale più ricca. Siamo entusiasti di portare Nextdoor in Italia, un Paese dove i rapporti interpersonali sono considerati da sempre uno degli aspetti fondamentali della vita di tutti i giorni”, afferma Nirav Tolia, Co-Founder e CEO di Nextdoor. “E siamo orgogliosi di aiutare i membri italiani di Nextdoor offrendo loro uno strumento all’avanguardia con cui interagire ogni giorno con la loro community locale per creare un quartiere più vivibile e sicuro”.

Secondo una ricerca condotta da Research Now*, gli italiani possiedono un innato senso di comunità e attribuiscono grande importanza ai rapporti con i propri vicini. Il 67% degli italiani, infatti, afferma di essere in buoni rapporti con i propri vicini, mentre il 22% sostiene che siano addirittura ottimi. Molto significativo è anche, per l’82%, il desiderio di migliorare questi rapporti. Nello specifico, il 48% esprime il desiderio di creare un legame di fiducia; il 19% vorrebbe allargare la propria cerchia sociale; il 19% vorrebbe sentirsi più coinvolto nella vita di quartiere, mentre il 14% vorrebbe sapere di poter contare su qualcuno in caso di bisogno.

Su Nextdoor i vicini di casa possono creare community online private e sicure, dedicate al proprio quartiere, dove possono fare domande, conoscersi, scambiarsi consigli e raccomandazioni. In Italia, ad esempio, i membri Nextdoor hanno già cominciato ad utilizzare l’app per cercare una babysitter o un idraulico di fiducia, farsi aiutare a trovare un animale smarrito o organizzare aperitivi per conoscere nuovi vicini.

“Negli ultimi mesi ho avuto la fortuna di incontrare molti membri di Nextdoor provenienti da tutta Italia ed è stato significativo vedere come gli italiani siano entusiasti dell’idea di instaurare relazioni più profonde all’interno del proprio quartiere, sia online che offline” afferma Amedeo Galano, Head of Community di Nextdoor per l’Italia.  “Mi è stato subito chiaro come ci sia un desiderio tangibile di partecipare alle attività delle community locali per risolvere problemi di tutti i giorni e rendersi utili. Sono convinto che Nextdoor possa diventare una risorsa preziosa per raggiungere questi obiettivi”.

Iscriversi a Nextdoor è facile e sicuro. I membri utilizzano il proprio nome e gli indirizzi di casa sono verificati, in più le conversazioni sono accessibili solo ai vicini verificati del proprio quartiere. L’accesso a Nextdoor è protetto da password, inoltre i contenuti condivisi nei quartieri e le informazioni personali dei membri non possono essere trovati tramite Google o altri motori di ricerca.

Chi è interessato a entrare nella community di Nextdoor del proprio quartiere può scaricare l’app o  visitare nextdoor.it inserire il proprio indirizzo per localizzarsi. Se il proprio quartiere è già su Nextdoor, si può immediatamente effettuare la registrazione, previa verifica. Se Nextdoor non è ancora attivo nella propria area, si può invece diventare il membro fondatore ed essere colui che porta Nextdoor nel quartiere.
# # #

*La ricerca è basata su un campione di oltre 1.000 Italiani, condotta da Research Now.

L'articolo Il social network del quartiere arriva in Italia: ecco Nextdoor sembra essere il primo su AndroidWorld.

Allo smartphone pieghevole di Samsung mancherà una cosa che hanno tutti i top di gamma (ma è abbastanza facile capire qual è)

Tue, 09/18/2018 - 23:30

Che si chiami Galaxy X o Galaxy F, lo smartphone pieghevole di Samsung è un dispositivo che stiamo aspettando da anni, e pare che il 2019 sia l’anno giusto per averlo finalmente disponibile. Secondo un recente report, però, dovrà fare a meno di un componente che ormai hanno tutti i top di gamma odierni: il Gorilla Glass.

La limitazione è dovuta solamente a questioni di tecnologia dei materiali: il vetro non è un materiale plastico, e dunque, se sottoposto a deformazione, si rompe. Vetro e “pieghevole” non vanno dunque d’accordo. Corning dovrebbe aver sviluppato anche una versione “flessibile” del suo vetro, ma a quanto pare non ha colpito l’azienda.

Per questo motivo Samsung avrebbe preferito fare a meno di questo componente ed utilizzare invece il poliimmide di Sumitomo Chemical, un’azienda giapponese. Questo renderebbe lo smartphone meno “durevole” ma permetterebbe a Galaxy X di mantenere il suo form factor flessibile.

LEGGI ANCHE: Aumenta l’attesa per lo smartphone pieghevole di Samsung, ma se lo avessimo già avuto sotto il naso 5 anni fa?

Vedremo dunque i risultato solo l’anno prossimo (si spera). Cosa ne pensate? Avreste preferito una piegatura solo parziale del dispositivo pur mantenendo il Gorilla Glass o una totale flessibilità data dal polimero di Sumitomo?

L'articolo Allo smartphone pieghevole di Samsung mancherà una cosa che hanno tutti i top di gamma (ma è abbastanza facile capire qual è) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Non solo Pixel all’evento del 9 ottobre: arriverà anche Google Home Hub (foto)

Tue, 09/18/2018 - 23:09

Ricordate gli Smart Display di Lenovo con a bordo Google Assistant e mai arrivati in Italia? Beh, Google secondo le ultime informazioni sta lavorando ad un progetto simile che verrà lanciato insieme ai prossimi Pixel il 9 ottobre: si tratta di Google Home Hub.

A prima vista sembra un tablet da 7″ collegato ad uno speaker, ma non è proprio così: a bordo si troverà una versione scalata di Google Assistant, e dunque non un sistema operativo mobile vero e proprio. Sicuramente il prodotto punterà molto sulla versatilità, andando ad unire le capacità degli attuali Google Home con la possibilità di mostrare le informazioni su schermo.

I colori riprendono molto quello dei prodotti già in commercio, ma, a vedere dalle specifiche tecniche che trovate in galleria, sarà disponibile anche la colorazione Carbone a dare “un tocco di diverso” a Home Hub.

Dal punto di vista delle funzionalità, come detto, si ha a che fare con un Google Home “potenziato”: per esempio, dopo aver collegato una videocamera Nest, basterà domandare “Hey Google, mostrami la videocamera della porta frontale” (“Hey Google, show me the front door camera“), ma questo sarà ampliato anche a luci, TV ed altro.

Ovviamente questo comporta anche una maggiore integrazione con gli altri servizi Google. Chiedere “Hey Google, mostrami le foto delle Hawaii” (“Hey Google, show me my photos from Hawaii“) farà estrarre dall’assistente tutte le foto scattate alle Hawaii presenti nella libreria di Google Foto.

Dal punto di vista fisico troviamo una compatibilità con le connessioni Wi-Fi a 2,4 e 5 GHz e con il Bluetooth. Parlando di sensori troviamo quello della luminosità e del colore, ma niente webcam.

Disponibilità e prezzo? Una fonte taiwanese indicherebbe la partenza delle vendite intorno al periodo natalizio, ma non ci sono informazioni certe. Sul prezzo, poi, ancora nulla. Google vuole però partire con il piede giusto, rendendo disponibili 3 milioni di unità al lancio. Che l’Italia venga inclusa questa volta? Non resta che aspettare qualche settimana, il 9 ottobre è vicino.

L'articolo Non solo Pixel all’evento del 9 ottobre: arriverà anche Google Home Hub (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Google Pay comincia ad ingranare in Italia: manca poco all’arrivo ufficiale? (foto)

Tue, 09/18/2018 - 22:46

Qualche giorno fa NEXI aveva affermato che il servizio Google Pay “sarà disponibile a breve” nel nostro Paese. E se l’attesa fosse finita? In rete stanno comparendo alcune segnalazioni di attivazione del servizio per alcune carte di credito.

Si tratta tuttavia di una cerchia molto ristretta quella delle carte compatibili con Google Pay: per ora sono state segnalate come funzionanti solo le carte prepagate Hype. PostePay, Hello Bank, BCC e NEXI, invece, non funzionano.

Dopo aver aggiunto la prima carta (ed effettuata la verifica), l’utente riceverà una mail da Google (la seconda immagine in galleria) che dà il benvenuto al sistema di pagamento. Ricordiamo che per usufruire del servizio è necessario che lo smartphone sia dotato di NFC. Siete riusciti a far funzionare Google Pay?

6 vai alla fotogallery

L'articolo Google Pay comincia ad ingranare in Italia: manca poco all’arrivo ufficiale? (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Vodafone lancia la sfida a tutto campo ai rivali: minuti illimitati e 50 GB a 10€ per tutti!

Tue, 09/18/2018 - 19:19

Soltanto pochi giorni fa vi abbiamo parlato di Special Minuti 50, una ricca e golosa offerta di Vodafone indirizzata soltanto agli attuali clienti TIM e CoopVoce. Ora però, l’operatore rosso avrebbe deciso di estendere l’offerta anche a Iliad, Wind, 3 Italia e alla maggior parte degli operatori virtuali. Ripassiamo insieme cosa prevede:

  • Minuti di chiamate illimitati verso tutti
  • 50 GB di traffico dati in 4G+
  • Al costo di 10€ al mese
LEGGI ANCHE: Migliori Offerte Vodafone

Il costo di attivazione dell’offerta dovrebbe essere di 10€ una tantum, a cui si aggiunge il costo della nuova SIM Vodafone. Nel caso questa indiscrezione venisse confermata, si tratterebbe di un vero attacco frontale a tutti gli operatori concorrenti. Quanti di voi si lascerebbero tentare dall’offerta?

L'articolo Vodafone lancia la sfida a tutto campo ai rivali: minuti illimitati e 50 GB a 10€ per tutti! sembra essere il primo su AndroidWorld.

E va bene dai: i Pixel 3 saranno proprio così! (foto)

Tue, 09/18/2018 - 17:44

Pensavate ancora che i Pixel 3 potessero avere un design diverso da quello visto nei molteplici leak trapelati finora? Forse vi ricederete dopo aver dato un’occhiata ai render a fine articolo, ottenuti in esclusiva da una fonte olandese.

I due googlefonini, racchiusi all’interno di quelle che sembrano due cover ufficiali, affini a quelle dello scorso anno, dovrebbero misurare 5,4 e 6,2 pollici. Entrambi dotati di due fotocamere frontali, ma di un solo sensore posteriore: praticamente una controtendenza netta rispetto al mercato.

Inutile poi commentare ulteriormente il notch di Pixel 3 XL, così come la presenza dei due speaker frontali o del lettore di impronte sul retro. Ad esclusione della “tacca” infatti, Google non sembra aver cambiato molto il design degli anni passati.

Vale solo la pena soffermarsi un attimo sulla presenza di Android Pie e sulla barra di ricerca Google, che al posto del microfono ha il simbolo di Assistant, forse per lanciarlo in modo rapido, senza usare i comandi vocali always-on. Appuntamento al 9 ottobre, come appare chiaro dalla data riportata, per il lancio ufficiale dei 2 (no, non ce ne sarà un terzo) Pixel 3.

2 vai alla fotogallery

L'articolo E va bene dai: i Pixel 3 saranno proprio così! (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Questo Nubia ha un display da qualsiasi parte lo guardiate: un’altra alternativa al notch? (video e foto)

Tue, 09/18/2018 - 15:55

Nubia Z18 è stato ufficializzato da pochi giorni e subito parliamo di quello che potrebbe essere il suo successore o fratello maggiore. Si tratta di un dispositivo molto particolare, con un secondo display posizionato sul retro, oltre al classico schermo anteriore.

Questo concetto riprende quello concretizzato da Meizu Pro 7 in maniera più decisa: come potete vedere dal video riportato in basso, lo smartphone integra un display da circa 5,5″ senza bordi e senza notch anteriormente, ed un secondo display da almeno 4″ posteriormente. Nel video potete osservare chiaramente come i due display si attivino alternativamente in base alla superficie che si trova di fronte all’utilizzatore e che il lettore d’impronte digitali è posto sul profilo laterale del device.

LEGGI ANCHE: Meizu Pro 7, la recensione

Sulla superficie anteriore non è presente nessun sensore oltre al display, ovviamente una fotocamera anteriore è del tutto superflua avendo un display secondario posteriore, e questo rende questa ipotetica soluzione un’ulteriore alternativa al notch.

Il video in questione è stato diffuso mediante il social network cinese Weibo e non possiamo assicurarne l’affidabilità. Se dovessero emergere ulteriori dettagli su questa interessante ipotesi che potrebbe prendere il nome di Nubia Z18S, torneremo sicuramente ad aggiornarvi.

1 vai alla fotogallery

L'articolo Questo Nubia ha un display da qualsiasi parte lo guardiate: un’altra alternativa al notch? (video e foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

TripAdvisor è pronto a trasformarsi in una vera piattaforma social per i viaggi! (foto e video)

Tue, 09/18/2018 - 15:50

TripAdvisor è da anni una risorsa preziosissima per chi ama viaggiare e desidera scovare ristoranti, hotel e attrazioni di proprio interesse in mete turistiche di tutto il mondo, grazie a votazioni e recensioni di altri utenti. Da qualche tempo però, la concorrenza di Google e Facebook ha iniziato a farsi più agguerrita, motivo per cui era giunto il momento per un cambio di passo.

Ed ecco dunque che TripAdvisor ha annunciato il lancio di una vera rivoluzione per sito e app mobile, con l’intenzione di trasformarli da semplici contenitori di informazioni condivise, in una vera e completa piattaforma social. Il centro nevralgico della nuova filosofia sposata da TripAdvisor sarà il Feed Viaggi, ovvero una bacheca (stile Facebook) che sarà popolata di post provenienti dagli amici che seguiremo e da marchi e influencer – attualmente in oltre 500 hanno già aderito alla fase beta, per fornire contenuti di qualità ai futuri utenti.

Ciò ci consentirà di cogliere spunti interessanti per la pianificazione dei prossimi viaggi, fase che sarà assistita in modo ancora più completo e puntuale da TripAdvisor. Quando ci troveremo in loco, potremo poi ricevere notifiche dall’app nel caso ci trovassimo nelle vicinanze di luoghi segnalati da qualcuno dei nostri contatti, oltre ad avere la possibilità di recensire e postare le nostre avventure, per ispirare a nostra volta altri utenti della piattaforma. Il nuovo TripAdvisor arriverà nel prossimo futuro, ma se ne voleste già un assaggio, qui sotto trovate il video di presentazione e alcune immagini del sito rinnovato.

2 vai alla fotogallery

L'articolo TripAdvisor è pronto a trasformarsi in una vera piattaforma social per i viaggi! (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Google Play Points debutta in Giappone: ecco come guadagneremo spendendo sul Play Store

Tue, 09/18/2018 - 15:19

Lo avevamo intravisto un paio di settimane fa nell’analisi di una delle ultime versioni del Play Store; parliamo di Google Play Points, il primo sistema di fidelizzazione introdotto sullo store di Android, che oggi debutta ufficialmente in Giappone.

L’idea è semplice: facendo acquisti sul Play Store accumulerete anche dei punti, variabili a seconda del tipo di acquisto e del vostro livello; un po’ come già accade in molti supermercati, tanto per fare un esempio comune. Questi punti potranno poi essere convertiti in credito da spendere su Google Play, oppure direttamente in funzioni/oggetti in-app/in-game.

Più acquisterete e più punti riceverete, con un metodo di progressione che non è lineare, ma premia chi spende di più, in accordo con quanto segue. (100 yen = 76 centesimi, al cambio attuale.)

  • Livello Bronzo (fino a 249 punti): 1 punto ricevuto ogni 100 yen spesi
  • Livello Argento (tra 250 e 999 punti): 1,25 punti ricevuti ogni 100 yen spesi + un credito da 300 yen per acquisti in app + noleggio di un film da 100 yen
  • Livello Oro (tra 1.000 e 3.999 punti): 1,5 punti ricevuti ogni 100 yen spesi + un credito da 300 yen per acquisti in app + noleggio di 2 film da 100 yen + 2 crediti da 500 yen per ebook
  • Livello Platino (tra 4.000 e 14.999 punti): 1,75 punti ricevuti ogni 100 yen spesi + un credito da 300 yen per acquisti in app + noleggio di 4 film da 100 yen + 4 crediti da 500 yen per ebook
  • Livello Diamante (oltre 15.000 punti): 2 punti ricevuti ogni 100 yen spesi + 2 crediti da 300 yen per acquisti in app + noleggio di 5 film da 100 yen + 6 crediti da 500 yen per ebook

Per mettere ulteriormente le cose in prospettiva, facendo due calcoli, scopriamo che per raggiungere la vetta del livello Bronzo dovremmo spendere circa 190€; per superare il livello Argento altri 455€, per il livello Oro altri 1.520€, per il livello Platino altri 4.766€ e da lì in poi è solo livello Diamante (e circa 7000 euro spesi).

Al momento non sappiamo se e quando questo programma fedeltà arriverà in altri mercati, ma le basi gettate sembrano solide, e speriamo di poterne raccogliere i frutti nel prossimo futuro: a patto di essere pronti a spendere.

L'articolo Google Play Points debutta in Giappone: ecco come guadagneremo spendendo sul Play Store sembra essere il primo su AndroidWorld.

Samsung Galaxy J4+ e Galaxy J6+ sono già in preordine, ma ad un prezzo non molto appetibile (foto)

Tue, 09/18/2018 - 15:17

Due dei prossimi smartphone che Samsung si appresta a presentare, inclusi nella gamma medio-bassa, sono apparsi in preordine su uno store olandese persino prima del lancio ufficiale, previsto per il 25 settembre.

Stiamo parlando dei Galaxy J4+ e Galaxy J6+: come potete vedere dalle immagini riportate in galleria, il primo dei due è in preordine al prezzo di 189€ ed offrirebbe un SoC Snapdragon 425, display IPS LCD da 6 pollici (720 x 1.480 pixel), 2 GB di RAM con 32 GB di memoria interna, fotocamera posteriore da 13 MP (f/1.9) e anteriore da 5 MP ed una batteria da 3.300 mAh; il secondo è preordinabile al prezzo di 239€ e si differenzia dal primo per la doppia fotocamera posteriore, per quella anteriore da 8 MP ed una RAM da 3 GB.

LEGGI ANCHE: Huawei Mate 20 Lite, la recensione

Entrambi gli smartphone si presentano con Android Oreo 8.1 e supportano l’espansione della memoria interna tramite microSD. Potete consultare le rispettive pagine di preordine mediante i link riportati alla fonte.

6 vai alla fotogallery

L'articolo Samsung Galaxy J4+ e Galaxy J6+ sono già in preordine, ma ad un prezzo non molto appetibile (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Ottobre sarà un mese caldissimo: arriverà anche Honor Magic 2, con il suo design spettacolare e molto altro

Tue, 09/18/2018 - 15:02

Samsung si è presa la scena ad agosto, mentre Apple l’ha monopolizzata a settembre. Per ottobre invece, preparatevi ad un incredibile fuoco incrociato di emozioni, grazie alla straordinaria concentrazione di pezzi da novanta che verranno presentati durante il mese. Sarebbero bastati anche solo Google Pixel 3, Huawei Mate 20, OnePlus 6T e il possibile jolly Xiaomi Mi MIX 3 per rendere memorabile il mese che verrà, ma anche Honor vorrà essere della partita.

La notizia non è ancora ufficiale, perché l’immagine teaser che sta circolando in queste ore non è stata confermata dal produttore, ma ci sono buone possibilità che Honor Magic 2 sarà svelato il prossimo 26 ottobre. A chi non fosse familiare questo nome, vi basterà tornare con la mente alla conferenza Honor tenuta nel corso di IFA 2018, in cui venne a sorpresa mostrato un prototipo di un dispositivo il cui frontale era occupato quasi completamente dal display, con fotocamera anteriore e sensoristica varia alloggiata in una sezione a comparsa, stile OPPO Find X.

LEGGI ANCHE: Honor 8X sbarcherà ufficialmente in Europa l’11 ottobre

Allora Honor non si sbilanciò troppo sulla data di uscita – parlando soltanto di un vago entro il 2018 – ma ormai potremmo essere vicini. Magic 2 dovrebbe vantare un display AMOLED quad HD+, il potentissimo Kirin 980, 6 GB di RAM e una ricarica rapida a 24 W. Inoltre, il teaser ci mette al corrente anche di una possibile chicca: il lettore di impronte integrato nel display, che renderebbe davvero completissimo il dispositivo. Attendiamo fiduciosi una conferma di Honor sulla data indicata, che per il momento tentiamo comunque sotto osservazione.

1 vai alla fotogallery

L'articolo Ottobre sarà un mese caldissimo: arriverà anche Honor Magic 2, con il suo design spettacolare e molto altro sembra essere il primo su AndroidWorld.

Galaxy A9 Pro (2018) l’11 ottobre: il primo Samsung con 4 fotocamere avrà anche un tasto Bixby

Tue, 09/18/2018 - 14:53

Oggi torniamo a parlare del prossimo dispositivo che verrà presentato da Samsung, il Galaxy A9 Pro (2018) o forse semplicemente Galaxy A9, il prossimo 11 ottobre. Sono emersi nuovi dettagli e conferme su questo smartphone, in particolare per quanto concerne il design ed il comparto fotografico.

Come già anticipato in precedenza, una delle principali peculiarità di questo device sarà la presenza di quattro sensori per la fotocamera posteriore, posizionati a sinistra e orientati verticalmente sopra il flash LED. Sul retro del device prenderebbe posto anche il lettore d’impronte digitali; il tutto su un pannello posteriore del dispositivo leggermente curvo. Inoltre, Galaxy A9 Pro (2018) integrerebbe anche un pulsante dedicato esclusivamente a Bixby ed il jack per le cuffie.

LEGGI ANCHE: Oppo Find X, la recensione

Il nuovo dispositivo Samsung arriverà nelle colorazioni Black, Blue Gradient e Pink Gradient. Al momento non abbiamo ulteriori dettagli relativi ad ipotetici prezzi di lancio e disponibilità, per i quali rinnoviamo l’appuntamento alla presentazione dell’11 ottobre.

The Galaxy A9 Star Pro (SM-A920) will come with four cameras and will be available in Black, Blue Gradient and Pink Gradient. I recieved some pics of the device: The fingerprint sensor will be placed in the middle. The four cameras will be on the left sinde (vertical) (1/3)

— SamsungMobile.News | Max (@Samsung_News_) September 18, 2018

The rear panel will be curved a bit. (3/3)

— SamsungMobile.News | Max (@Samsung_News_) September 18, 2018

L'articolo Galaxy A9 Pro (2018) l’11 ottobre: il primo Samsung con 4 fotocamere avrà anche un tasto Bixby sembra essere il primo su AndroidWorld.

Xiaomi rende ufficialmente disponibile la MIUI 10 Global Stable per la prima tornata di smartphone

Tue, 09/18/2018 - 14:33

Avvisaglie e segnalazioni circolavano già da diversi giorni, lasciando intendere che l’annuncio ufficiale non avrebbe tardato. E così è stato: tramite il proprio blog ufficiale, Xiaomi ha comunicato il rilascio dei primi firmware Global Stable della sua nuova MIUI 10 per ben 7 modelli di smartphone.

Non soltanto ex modelli di punta del produttore – Mi5, Mi6, Mi MIX, Mi MIX 2, Mi Note 2 – ma anche smartphone di fascia più bassa – in particolare Redmi Note 5 e Redmi S2 – che Xiaomi ha dimostrato di trattare pressoché allo stesso modo. Le novità sono tante, a partire da un lifting all’interfaccia utente e alle prestazioni generali, per arrivare a nuove funzionalità e accorgimenti, come il sistema di gesture, la modalità ritratto anche per gli smartphone con singola fotocamera posteriore e nuovi suoni di sistema.

LEGGI ANCHE: Provate le nuove Mi Moji sul vostro Xiaomi

Xiaomi ha inoltre voluto sottolineare che, al momento, gli aggiornamenti tramite OTA non sono ancora in distribuzione, dunque chi ha fretta dovrà ricorrere all’aggiornamento manuale. Tuttavia, sarà soltanto una questione di ore, dato che il produttore punta a terminare il rilascio OTA entro il 20 di settembre, ovviamente soltanto per i modelli elencati in precedenza. Successivamente comunicherà le altre tappe per la diffusione della MIUI 10.

L'articolo Xiaomi rende ufficialmente disponibile la MIUI 10 Global Stable per la prima tornata di smartphone sembra essere il primo su AndroidWorld.

Il power bank più potente del mondo può caricare due MacBook Pro contemporaneamente e si trova su Kickstarter (foto e video)

Tue, 09/18/2018 - 14:16

La maggioranza dei power bank che utilizza lo standard USB-C riesce a raggiungere livelli di carica attorno ai 30-45 W, anche se in molti in realtà arrivano al massimo a 18 W. Solo pochi riescono ad andare oltre, ma si tratta di modelli piuttosto costosi. O almeno così stavano le cose prima che HyperJuice promettesse su Kickstarter un nuovo caricatore capace di raggiungere 160 W.

Se temete che tali potenze elettriche possano rompere il dispositivo sappiate che in realtà il protocollo USB 3.0 supporta fino a 100 W e il power bank di HyperJuice sfrutta due prese USB-C combinate. Per darvi un’idea, con questi livelli energetici si possono alimentare contemporaneamente due MacBook Pro!

LEGGI ANCHE: Huawei Watch 3 arriverà nel 2019

Il power bank ha una capacità di carica di 27.000 mAh, è dotato anche di un’uscita USB-A da 18 W e supporta la ricarica rapida Quick Charge 3.0. Il peso? In linea con la concorrenza: circa 550 g. I materiali usati sono alluminio per il corpo con inserti in plastica alle estremità. Se la cosa vi interessa vi invitiamo a visitare la pagina Kickstarter dove potrete trovare anche una variante meno potente da “solo” 130 W.

A differenza di altri progetti simili che rimangono promesse non mantenute, Hyper non è un’azienda allo sbaraglio, offre diversi prodotti e ha una storia costellata di diversi successi raggiunti tramite la piattaforma di crowdfunding. HyperJuice al momento ha quasi triplicato la cifra-obiettivo di 100.000$, tuttavia il pacchetto Early Bird è ancora disponibile a 149$ con data di consegna dicembre 2018.

L'articolo Il power bank più potente del mondo può caricare due MacBook Pro contemporaneamente e si trova su Kickstarter (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Voglia di spendere? Ecco un po’ di offerte GearBest su smartphone, box TV, notebook e Yeelight

Tue, 09/18/2018 - 14:15

Un martedì bello ricco quello tra le offerte di GearBest. Lo store che dalla Cina ci permette di mettere mano su prodotti difficili da reperire in Italia, o comunque a prezzi convenienti, torna con una nuova mandata di coupon ed offerte lampo.

LEGGI ANCHE: Come usare i codici sconto su GearBest

Box TV, action cam, smartphone (Xiaomi e non), notebook e molto altro vi aspetta nella nostra selezione qua sotto. Ricordate che le spedizioni di questo store partono appunto dai suoi magazzini cinesi.

var noskim = ‘true’;

Indice

Action cam

Xiaomi action cam MIJA

77,57€

Offerta lampo. 200 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Hawkeye Firefly 8SE

94,81€

Offerta lampo. 100 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

SJCAM SJ7

111,19€

Offerta lampo. 100 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Torna all’indice

Box TV

Magicsee N5 TVBOX

28,44€

Offerta lampo. 200 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

VIVIBRIGHT GP90 | Proiettore 3.200 lumen

112,05€

Offerta lampo. 50 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

CHUWI GBox | Mini PC 4GB DDR4 + 64GB ROM

155,15€

Con il coupon GB&CNGBOX. 50 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

XGIMI H1 DLP

628,40€

Con il coupon IT$CN25ADJ. 15 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi WEMAX ONE | Proiettore tiro ultra-corto 7.000 lumen

1662,80€

Con il coupon IT-CN01MAX. 50 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Torna all’indice

Casa smart

Xiaomi WEMAX ONE | Proiettore tiro ultra-corto 7.000 lumen

1662,80€

Con il coupon IT-CN01MAX. 50 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Yeelight Induction LED Ceiling Light Anti-mosquito for Home – WHITE

22,40€

Offerta lampo. 123 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Thermos Xiaomi

23,94€

Con il coupon GB-HGxw27. 300 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

YEELIGHT E27 RGBW | 3 pezzi

50,85€

Offerta lampo. 100 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Torna all’indice

Cuffie e speaker

gocomma adattatore USB-C jack audio 3.5mm

0,59€

Offerta lampo. 300 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi BRE01JY | Cuffie in-ear

10,85€

Offerta lampo. 300 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

CIRCE X26 | Cuffie totalmente wireless

13,78€

Offerta lampo. 300 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

EACH G2000 | Cuffie USB Gaming

13,78€

Offerta lampo. 200 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

KZ BTE | Cuffie wireless sportive

17,23€

Offerta lampo. 300 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

A7 | Cuffie totalmente wireless

32,75€

Offerta lampo. 300 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi LYXQEJ01JY | Cuffie Bluetooth

45,68€

Offerta lampo. 300 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Torna all’indice

Gadget vari

Gocomma Cavo USB-C intrecciato

1,72€

Con il coupon GBCOTC3A. 200 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

DIY 16 in 1 Sensor Module Kit for Raspberry Pi

11,20€

Offerta lampo. 50 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

D8 | Mini tastiera Bluetooth con trackpad e retroilluminazione

11,63€

Con il coupon GB-CND8AM. 100 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Netac P500 PRO microSD 64 GB 98MB/s 30MB/s

12,92€

Con il coupon GB-CNP500PRO. 500 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

TIANQU XS809W | Drone ripiegabile

38,78€

Offerta lampo. 100 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

DJI Ryze Tello | Presa EU

76,72€

Con il coupon GB$THRCDTE. 50 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

SKYRC MC3000 – Caricabatterie controllo Bluetooth

77,57€

Offerta lampo. 150 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

MJX Bugs 2 B2W

133,61€

Con il coupon GB-THB2W. 100 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi youpin orologio meccanico

139,63€

Con il coupon XMWATCH2809. Dallo store italiano di GearBest.

Colorful iGame 1050Ti

146,53€

Offerta lampo. 60 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Alfawise U10 | Stampante 3D presa EU

370,65€

Offerta lampo. 50 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

DJI Spark – Fly More Combo

505,13€

RECENSIONE

Con il coupon GB-THSpark. 50 pezzi.

Torna all’indice

Notebook. tablet e PC

Alfawise WM01 | Mouse wireless low cost

2,92€

Offerta lampo. 200 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Alfawise V2 | Tastiera meccanica RGB layout US

40,51€

Offerta lampo. 200 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Teclast M20 LTE | Tablet 10.1″ MediaTek X23 4+64 GB

146,53€

Offerta lampo. 100 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Teclast T20 4G | Con lettore di impronte

181,01€

Offerta lampo. 100 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi Mi Notebook Air 13.3 Global Version

801,65€

RECENSIONE

Offerta lampo. 100 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Jumper EZBOOK 3 PRO

189,63€

Offerta lampo. 100 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Jumper EZbook 3L Pro | N3450/6+64 GB

215,49€

Offerta lampo. 100 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Jumper EZBOOK 3S

249,97€

Offerta lampo. 100 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Jumper EZbook 3 Plus

422,37€

Offerta lampo. 100 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Teclast F6 Pro

430,99€

Offerta lampo. 100 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Torna all’indice

Smartphone

GOCOMMA Caricabatterie wireless a doppia bobina

12,92€

Offerta lampo. 200 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi Redmi 6A | 2+32GB Global nero

99,90€

Offerta lampo. 20 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi Redmi S2 | Global Oro

112,05€

RECENSIONE

Offerta lampo. 300 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi Redmi S2 | 4+64 GB EU

120,67€

RECENSIONE

Offerta lampo. 400 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi Redmi S2 | Global Version

129,29€

RECENSIONE

Offerta lampo. 50 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi Redmi 6 | 4+64GB Global Nero

134,38€

Offerta lampo. 60 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi Redmi Note 5 | 3+32 G EU

163,69€

RECENSIONE

Offerta lampo. 80 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi Mi A2 Lite | 4+64 GB oro

163,77€

RECENSIONE

Offerta lampo. 300 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi Mi A2 Lite | 4+64 GB

172,31€

RECENSIONE

Offerta lampo. 100 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi Mi A2 | 4+32GB Blu Global

189,63€

RECENSIONE

Offerta lampo. 300 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi Mi A2 | 4+32 GB

198,17€

RECENSIONE

Offerta lampo. 60 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi Mi A2 | 6+64 GB

203,42€

RECENSIONE

Offerta lampo. 100 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi Mi A2 | 4+64 GB Global Oro

206,87€

RECENSIONE

Offerta lampo. 300 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi Mi Max 3

224,11€

RECENSIONE

Offerta lampo. 400 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi Mi A2 | 6+128GB Blu

241,35€

RECENSIONE

Offerta lampo. 100 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi Mi 8 | 6+64GB Blu Global

353,41€

Offerta lampo. 100 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Xiaomi Mi 8 | 6+128GB Bianco Global

379,27€

Offerta lampo. 300 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

OnePlus 6 | 8+128 GB

456,85€

RECENSIONE

Offerta lampo. 150 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Vivo NEX 8+128GB

551,67€

Offerta lampo. 150 pezzi. Dallo store italiano di GearBest.

Torna all’indice

Nota: se il prezzo dovesse differire da quello indicato nell’articolo è a causa del fatto che i pezzi in promozione sono esauriti o l’offerta a tempo scaduta.

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L'articolo Voglia di spendere? Ecco un po’ di offerte GearBest su smartphone, box TV, notebook e Yeelight sembra essere il primo su AndroidWorld.

Il Samsung Galaxy A in questa foto potrebbe essere il primo di una nuova era (aggiornato)

Tue, 09/18/2018 - 14:00

Samsung starebbe pensando ad una “ristrutturazione” della propria line-up, tagliando di netto la serie Galaxy J a tutto vantaggio dei Galaxy A. Sappiamo tra l’altro che verso metà ottobre verrà svelato un importante nuovo modello di questa linea, avvalorando la tesi di un rilancio della stessa. L’immagine che vi mostriamo a fine articolo ritrae quindi un nuovo membro della famiglia, chiamato provvisoriamente Galaxy A7 (2018), che si contraddistingue per le tre fotocamere posteriori.

Dovrebbe trattarsi di una versione lievemente riveduta del Galaxy A9 Star già lanciato in Cina, ovvero dotato di processore Exynos 7885 con 4 GB di RAM, e probabilmente con lettore di impronte digitali sul fianco. Non è però detto che sia questo il modello che sarà annunciato l’11 ottobre, che dovrebbe invece essere Galaxy A9 (senza suffissi) con ben 4 fotocamere posteriori.

LEGGI ANCHE: Tutto su Huawei Mate 20 Pro

Ciò lascia questo ipotetico A7 (2018) un po’ nel limbo: potrebbe arrivare prima o dopo il lancio di ottobre, ma al momento non c’è modo di saperlo. Quel che è certo è che la serie Galaxy A sembra rivestire davvero grande importanza per Samsung, sia perché finora 3 o 4 fotocamere non sono state inserite nemmeno sui Galaxy S, sia perché è insolito che uno smartphone di questa linea abbia ricevuto un evento di lancio dedicato. Grande curiosità quindi, visto che per una volta la fascia media anticiperà quella top.

1 vai alla fotogallery Aggiornamento

Nemmeno il tempo di condividere la foto, che arrivano anche alcuni render, a bassa risoluzione, che confermano il design del Galaxy A7 (2018), sia nella parte posteriore, che in quella frontale (niente notch).

Samsung Galaxy A7 (2018) w/o watermarks (source is https://t.co/HjQy32LjNo, the same retailer that recently put out the specs/pics of the J4+/J6+) pic.twitter.com/g0mvxmnzVB

— Roland Quandt (@rquandt) September 18, 2018

L'articolo Il Samsung Galaxy A in questa foto potrebbe essere il primo di una nuova era (aggiornato) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Pages



Condividi: