Android World



MANUALINUX


Subscribe to Android World feed
Tutte le news dal mondo Android in italiano, ogni giorno per te.
Updated: 3 hours 8 min ago

Amazon Black Friday 2019: tutti i buoni sconto e i coupon per risparmiare sulle offerte (aggiornato)

3 hours 48 min ago

Siete pronti alle offerte del Black Friday di Amazon? Ormai siamo davvero vicini, visto che mancano poco più di tre settimane al suo arrivo, dunque abbiamo voluto realizzare una raccolta di tutti i buoni sconto, i coupon e le promozioni speciali che potete utilizzare per ottenere sconti e altri tagli di prezzo per i vostri prossimi acquisti sullo store. Non solo, perché abbiamo incluso anche le campagne attive per i vari servizi a marchio Amazon, in modo da fare una panoramica completa su tutto quello che dovete sapere.

TUTTO SUL BLACK FRIDAY

ALTRE OFFERTE SU AMAZON

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Primo mese gratis per Amazon Prime

Se non siete mai stati abbonati in precedenza con il vostro account, per voi il primo mese di Amazon Prime è gratuito. Per iscrivervi vi basta andare a questo indirizzo. Ricordiamo inoltre che gli abbonati ad Amazon Prime usufruiscono di spedizioni veloci e gratuite su tutti i prodotti Prime e hanno anche accesso al servizio streaming Prime Video, con tanti film e serie TV in esclusiva.

3 mesi gratis e metà prezzo per Amazon Prime Student

Questa promozione è valida anche se siete stati già iscritti a Prime in precedenza, ma è riservata solo agli studenti universitari. Grazie a Prime Student, potete ottenere ben 90 giorni di prova gratuita di tutti i servizi Prime, per poi pagarlo solo 18€ all’anno fino al conseguimento della laurea. Maggiori informazioni nel nostro articolo dedicato, mentre potete attivare il servizio a questo indirizzo.

Sconto fino a 100€ sul primo ordine con Amazon Business

Fino al 31 dicembre 2019, i nuovi utenti che apriranno un account Amazon Business saranno premiati con uno sconto bonus del 20% sul primo ordine inserito, per un massimo di 100€ di sconto totale. Per ottenere lo sconto è necessario utilizzare il seguente coupon:

AB20OFF

L’iscrizione può essere effettuata su questa pagina, mentre tutte le informazioni sulla promozione sono nel nostro articolo dedicato.

Buono di 7€ acquistando 20€ di libri

Fino al 28 novembre 2019, tutti i clienti Amazon possono ricevere un buono sconto da 7€ effettuando un ordine di libri da almeno 20€. I libri validi per la promozione sono quelli disponibili nella selezione indicata su questa pagina. Altri dettagli li potete trovare in questo articolo.

Buono di 15€ acquistando libri universitari

Fino al 30 novembre 2019, i clienti iscritti al programma Amazon Prime Student che abbiamo appena citato qui in alto possono ricevere un buono sconto da 15€ effettuando un ordine di libri universitari da almeno 50€. I libri validi per la promozione sono quelli disponibili nella selezione indicata su questa pagina. Altri dettagli li potete trovare in questo articolo.

Buono di 5€ con Amazon Music

Fino al 15 novembre 2019, per i clienti Amazon Prime è possibile ottenere un buono sconto del valore di 5€ scaricando l’app di Amazon Music sul proprio dispositivo mobile (Android o iOS) ed effettuando il primo accesso con il proprio account Prime. La promozione è riservata solo a coloro che non hanno mai utilizzato Amazon Music in precedenza. Tutti i dettagli su questa pagina.

Buono di 10€ con Audible

Offerta riservata solo ai clienti Amazon Prime. Se vi abbonate ad Audible e proseguite dopo l’eventuale mese di prova, potete ottenere uno sconto del 20% sul costo dell’abbonamento e un buono sconto da 10€ per gli acquisti su Amazon, valido fino al 15 febbraio 2020. Tutti i dettagli nel nostro articolo.

Buono di 10€ con App Amazon

Fino al 31 dicembre 2019, tutti i clienti Amazon che non hanno mai utilizzato l’app ufficiale per Android o iOS possono ottenere un buono sconto di 10€. Per farlo, è sufficiente scaricare l’app Amazon Shopping, eseguire il primo accesso con il proprio account e cliccare sull’apposito banner per richiedere lo sconto. Maggiori dettagli a questo indirizzo.

Buono di 10€ acquistando prodotti P&G

Fino al 22 novembre 2019, tutti i clienti Amazon possono ricevere un buono sconto di 10€ ogni 30€ spesi per l’acquisto di prodotti dei marchi appartenenti al gruppo P&G, che per la maggior parte riguardano prodotti per la pulizia e la cura della persona. I buoni saranno poi utilizzabili per altri acquisti di prodotti P&G fino al 1° gennaio 2019. Per conoscere maggiori informazioni sulla promo e verificare gli articoli compatibili dovete andare su questa pagina.

Buono sconto da 5€ con carta Visa

Fino al 31 dicembre 2019, solo per alcuni clienti Amazon selezionati è possibile associare la propria carta Visa come metodo di pagamento su Amazon e ricevere subito un buono sconto da 5€. Per maggiori informazioni potete leggere il nostro articolo, mentre per verificare la compatibilità dell’offerta dovete andare a questo indirizzo.

Buono di 150€ con Carta Oro American Express

Se fate richiesta di una Carta Oro American Express tramite Amazon potete ricevere una Gift Card da 150€ e accumulare punti Membership per i successivi acquisti su Amazon. Tutti i dettagli della promozione si possono consultare a questo indirizzo.

30% di sconto col servizio Iscriviti e Risparmia

Fino al 31 dicembre 2019, utilizzando il coupon che trovate in basso è possibile ottenere uno sconto del 30% sul primo ordine effettuato tramite il servizio Iscriviti e Risparmia, grazie al quale si effettua un ordinazione ricorrente di alcuni tipi di prodotti.

ISCRIVITI30

Successivamente, lo sconto diventa del 5% o del 1o%, a seconda della quantità di iscrizioni attive. Potete avere più informazioni sul servizio andando su questo sito.

Aggiornamento14-11-2019 ore 11:25

Abbiamo aggiornato l’articolo inserendo nuovi codici sconto e offerte speciali.

Aggiornamento21-11-2019 ore 10:25

Da oggi è disponibile anche un buono sconto se vi abbonate ad Audible.

L'articolo Amazon Black Friday 2019: tutti i buoni sconto e i coupon per risparmiare sulle offerte (aggiornato) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Audible è pronto al Black Friday: buono da 10€ per Amazon e sconto del 20% per 12 mesi

3 hours 49 min ago

Offerta speciale per chi vuole sperimentare il servizio Audible, ottenendo uno sconto sul costo di abbonamento ed anche un piccolo omaggio per i vostri acquisti. Giusto in tempo per il Black Friday, il servizio di audiolibri di Amazon vi regala un buono sconto da 10€ se attivate l’abbonamento per almeno un altro mese dopo il primo. Volete sapere come funziona? Allora trovate tutti i dettagli della promo a seguire.

Per prima cosa, il vantaggio più importante di quest’offerta è lo sconto del 20% per 12 mesi sull’abbonamento ad Audible, vale a dire 7,99€ invece di 9,99€, valido solo per i clienti Amazon Prime. Se non siete mai iscritti ad Audible, potrete sfruttare anche la prova gratis per i primi 30 giorni e poi iniziare a pagare solo 7,99€ per i successivi 12 mesi.

Inoltre, solo per chi attiva l’abbonamento a pagamento dopo il primo mese di prova gratis, è previsto anche il già citato buono sconto da 10€, utilizzabile fino al 15 febbraio 2020 per l’acquisto di tutti i prodotti venduti e spediti da Amazon, ad esclusione di contenuti digitali (quali, ad esempio, eBook, MP3 e applicazioni), prodotti commercializzati da venditori terzi e Warehouse Deals Amazon.

LEGGI ANCHE: Amazon Black Friday: tutti i buoni sconto e i coupon

Per maggiori informazioni su questa promozione, trovate i termini e le condizioni complete a questo indirizzo. Se volete procedere all’abbonamento, vi basta cliccare sul link in basso

TUTTO SUL BLACK FRIDAY

ALTRE OFFERTE SU AMAZON

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L'articolo Audible è pronto al Black Friday: buono da 10€ per Amazon e sconto del 20% per 12 mesi sembra essere il primo su AndroidWorld.

Novità in arrivo per Google Foto: come funziona il tag manuale dei volti ed il nuovo switcher dell’account (foto)

4 hours 15 min ago

Google ha in forno diverse novità per Foto, la sua piattaforma di gestione delle immagini e video sincronizzati su cloud, che potrebbero arrivare nei prossimi aggiornamenti.

Qualche giorno fa abbiamo parlato della funzionalità per il tag manuale dei volti che Google sta sviluppando. Nelle ultime ore Mishaal Rahman di XDA è riuscito ad abilitarla e attraverso le immagini riportate nella galleria a fine articolo possiamo averne un’anteprima: quando si seleziona un’immagine nella quale sono presenti dei volti, i quali non sono stati taggati automaticamente dall’algoritmo Google, si avrà la possibilità di aggiungere manualmente il tag attraverso una nuova sezione di modifica.

LEGGI ANCHE: i migliori selfie-phone del momento

Nella nuova finestra di modifica si potrà scegliere di assegnare un profilo già esistente in libreria al volto selezionato oppure crearne uno nuovo. Sarà anche possibile rimuovere il tag in caso di errore.

Infine, la versione 4.32 di Google Foto dovrebbe includere la nuova modalità per lo switch dell’account utente nella barra superiore apposta nella schermata principale dell’app: nella galleria qui sotto avete un paio di esempi, sostanzialmente si tratta della stessa modalità di cambio account disponibile in Gmail per Android.

L’aggiornamento che abbiamo descritto è in fase di distribuzione automatica attraverso il Play Store, qui sotto trovate anche il relativo badge di download.

7 vai alla fotogallery

L'articolo Novità in arrivo per Google Foto: come funziona il tag manuale dei volti ed il nuovo switcher dell’account (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Nuova Xiaomi Mi Band 3i ufficiale: più economica della Mi Band 3, ma con schermo AMOLED! (foto)

4 hours 27 min ago

Xiaomi ha lanciato in India una nuova Mi Band che avevamo anticipato qualche giorno fa, chiamata Xiaomi Mi Band 3i. Si tratta di una versione più economica della Mi Band 3, ma dotata anche di schermo AMOLED da 0,78” ed impermeabilità a 5 atmosfere.

Xiaomi Mi Band 3i: Caratteristiche Tecniche
  • Schermo: 0,78” OLED (128 x 80 pixel) touch screen con vetro scratch-resistant, rivestimento anti-impronte
  • Impermeabilità: 50 metri
  • Dimensioni: 46,8 × 18,1 × 11 mm
  • Peso: 8,5 grammi (20 grammi col cinturino)
  • Connettività: Bluetooth 4.2 LE
  • Batteria: 110 mAh

Mi Band 3i è dotata anche di accelerometro, ma è priva di sensore per il battito cardiaco. Per il resto le funzioni sono quelle che vi aspettereste: monitoraggio dell’attività fisica, del sonno, delle calorie bruciate, dei passi; e poi potete ricevere notifiche per chiamate e messaggi, controllare il meteo e bene o male tutte le altre interazioni con lo smartphone (Android ed iOS) che già potete fare con le altre Mi Band. Autonomia? Circa 20 giorni: avremmo pensato anche qualcosa di più, considerando l’assenza di rilevamento del battito cardiaco, ma non sono comunque pochi.

Uscita e Prezzo

Xiaomi Mi Band 3i sarà disponibile in India in nero al prezzo di 1.299 Rs, circa 17 euro. Non sappiamo se e quando la fitness band lascerà l’India, ma supponiamo che basterà aspettare un po’.

5 vai alla fotogallery

L'articolo Nuova Xiaomi Mi Band 3i ufficiale: più economica della Mi Band 3, ma con schermo AMOLED! (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Non amate i display con bordi curvi? Samsung sta progettando di fare ancora ‘peggio’ (foto)

4 hours 56 min ago

In occasione del lancio di ogni smartphone top di gamma Samsung, si riaccende la discussione sui bordi curvi dei display. C’è chi ne ama l’impatto estetico e la conseguente sensazione di avere tra le mani un dispositivo davvero premium, ma sono altrettanti coloro che li detestano profondamente, per la scarsa praticità (tocchi fantasma, incubo pellicole) e per la presunta maggiore fragilità. Il gigante coreano però non sembra intenzionato a tornare sui suoi passi, ma anzi pare pronto a compierne uno ancora più lungo.

In questa seconda metà del 2019, Vivo e Huawei hanno portato al debutto ufficiale una tipologia di display caratterizzata dalla presenza di una curvatura estrema sui bordi, praticamente di 90°. Conosciuti come display a cascata, godono indubbiamente di un fascino che i display piatti tradizionali possono solo sognare, ma anche in questo caso la praticità risulta un tasto dolente. Ebbene, noncurante delle critiche che potrebbe attirarsi, anche Samsung sembra volersi cimentare in questa nuova tipologia di schermi curvi.

LEGGI ANCHE: Tutte le offerte del Black Friday 2019

Per la verità, la richiesta di Samsung per la registrazione di brevetti relativi a questa tecnologia risale al 2017, ma soltanto nel corso di questo mese è arrivata l’approvazione da KIPO (Korean Intellectual Property Office), USPTO (United States Patent and Trademark Office) e WIPO (World Intellectual Property Office). Il produttore è dunque pronto a sfoderare questi display nel prossimo futuro: difficilmente li vedremo sull’ormai imminente gamma Galaxy S11, ma chissà che non ci possano essere novità per il futuro Galaxy Note 11 oppure, perché no, un dispositivo tutto nuovo e rivoluzionario, che porti alle estreme conseguenze l’idea, in stile Xiaomi Mi MIX Alpha.

2 vai alla fotogallery

L'articolo Non amate i display con bordi curvi? Samsung sta progettando di fare ancora ‘peggio’ (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

In cerca di un elettrodomestico? Samsung vi ci regala un Galaxy A20e!

5 hours 1 min ago

Se siete in cerca di un elettrodomestico per la vostra cucina, e magari anche di uno smartphone, c’è un’offerta appena pubblicata da Samsung che potrebbe fare al caso vostro.

Nel periodo dal 21 novembre al 2 dicembre 2019, con l’acquisto di un forno (Dual Cook, Dual Cook Flex o Twin Fan), di un frigorifero F1RST o di una lavastoviglie Serie6000 presso i negozi Euronics Nova aderenti, la società coreana vi regalerà uno smartphone Galaxy A20e.

LEGGI ANCHE: Recensione Galaxy A20e

Considerando che il punto debole dello smartphone, in sede di recensione, era stato proprio il prezzo, averlo in regalo potrebbe essere un buon modo per bypassare il problema.

L’unica cosa che dovrete ricordare di fare, dopo l’acquisto dell’elettrodomestico, è registrarlo su Samsung Members, entro il 2 gennaio, così da validare la partecipazione al concorso. Avete dubbi? Visitate la pagina ufficiale.

L'articolo In cerca di un elettrodomestico? Samsung vi ci regala un Galaxy A20e! sembra essere il primo su AndroidWorld.

Vodafone premia i clienti inattivi regalando Special Free per 2 mesi: 1000 minuti, SMS e 10 Giga al mese

5 hours 13 min ago

Vodafone sta regalando in questi giorni due mesi di “prova gratuita” dell’offerta Special Free, che comprende 1000 minuti, 1000 SMS e 10 Giga di traffico in 4G ogni mese.

Non è chiaro con quale criterio vengano scelti i clienti da premiare ma sembra che una delle caratteristiche predominanti sia l’inattività dell’utente, ovvero il mancato utilizzo della SIM nelle precedenti mensilità.

LEGGI ANCHE: Offerte Vodafone

Oltre ad essere proposta via SMS, questa promozione compare anche sull’app MyVodafone o nel sito ufficiale di Vodafone. Non è escluso, come successo in passato, che sia attivato in automatico il servizio Rete Sicura, con il primo mese gratuito e poi un addebito di 1,49 euro al mese.

L'articolo Vodafone premia i clienti inattivi regalando Special Free per 2 mesi: 1000 minuti, SMS e 10 Giga al mese sembra essere il primo su AndroidWorld.

FCC conferma l’esistenza di Samsung Galaxy S10 Lite, ma non scioglie il nodo più importante

5 hours 20 min ago

Prende sempre più forma Galaxy S10 Lite, nuovo smartphone che Samsung sta progettando di lanciare nei prossimi mesi. Dopo le indiscrezioni delle scorse settimane, giunge ora una traccia più tangibile della sua esistenza: il transito presso l’FCC (Federal Communications Commission).

Il nome Galaxy S10 Lite campeggia nella documentazione del dispositivo, insieme al numero di modello SM-G770F, accostato in passato a Galaxy A91. Fra i dettagli interessanti annoveriamo il supporto all’LTE Cat. 14, la diagonale del display di 170 mm (che equivalgono a circa 6,7″, come anticipato dai rumor) e la presenza di slot microSD e supporto al caricabatterie Samsung da 45 W, come Galaxy Note 10+.

LEGGI ANCHE: Tutte le offerte del Black Friday 2019

Vi ricordiamo inoltre che, secondo tutte le voci di corridoio passate, Galaxy S10 Lite sarà animato dallo Snapdragon 855, coadiuvato da 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, mentre al posteriore ci dovrebbero essere 3 fotocamere. Insomma, specifiche e dimensioni del dispositivo non spiegano di certo il nome Lite affibbiatogli da Samsung, ma le logiche del marketing spesso sono inintellegibili ai comuni mortali.

1 vai alla fotogallery

L'articolo FCC conferma l’esistenza di Samsung Galaxy S10 Lite, ma non scioglie il nodo più importante sembra essere il primo su AndroidWorld.

La beta della EMUI 10 sempre più a regime: approda su Honor 8X, Honor 10 / V10 e Huawei Nova 4 in Cina

5 hours 34 min ago

Huawei ed Honor, il suo sotto brand che controlla da sempre, stanno distribuendo la beta della EMUI 10 ad un numero sempre maggiore di dispositivi. Dopo l’annuncio per Honor 20 e 20 Pro di qualche giorno fa, nuovi modelli stanno ottenendo una prima beta interna della EMUI 10.

Saprete bene che la EMUI 10 è la personalizzazione di Android 10 realizzata da Huawei, la quale approderà sui device del produttore cinese e su quelli di Honor: ne abbiamo descritto le principali novità in questo articolo. Nelle ultime ore sono state aperte le pre-registrazioni alla beta interna per gli utenti cinesi con i seguenti dispositivi:

  • Honor 8X (modelli JSN-AL00, JSN-AL00a, JSN-TL00), il quale deve essere aggiornato almeno alla versione 9.1.0.217 per ricevere la beta interna della EMUI 10.
  • Honor 10 (modelli COL-AL10, COL-TL10), il quale deve essere aggiornato almeno alla versione 9.1.0.333 per ricevere la beta interna della EMUI 10.
  • Honor V10 (modelli BKL-AL20, BL-AL00, BKL-TL10), il quale deve essere aggiornato almeno alla versione 9.1.0.333 per ricevere la beta interna della EMUI 10.
  • Huawei Nova 4 (modelli VCE-AL00, VCE-TL00), il quale deve essere aggiornato almeno alla versione 9.1.0.253 per ricevere la beta interna della EMUI 10.
LEGGI ANCHE: tutto sul Black Friday 2019

Attualmente la distribuzione di questa prima beta è riservata alla regione cinese. Presumiamo che nelle prossime settimane il programma beta per gli smartphone citati verrà esteso anche agli utenti europei.

L'articolo La beta della EMUI 10 sempre più a regime: approda su Honor 8X, Honor 10 / V10 e Huawei Nova 4 in Cina sembra essere il primo su AndroidWorld.

Altro giro di Open Beta per OnePlus 7 / 7 Pro: patch di novembre e qualche fix

Wed, 11/20/2019 - 21:36

OnePlus ha appena rilasciato un nuovo aggiornamento software riservato ai suoi OnePlus 7 e 7 Pro, in particolare al loro canale Open Beta. I nuovi update si riferiscono alla sesta release Open Beta ed includono alcuni fix software al sistema che, presumibilmente, miglioreranno l’esperienza utente quotidiana. Andiamo a vedere insieme il changelog.

Sistema
  • Risoluzione al problema della visualizzazione dell’icona relativa al sensore d’impronte.
  • Risoluzione del problema relativo all’interruzione dell’app Music durante l’attivazione dell’Ambient Display.
  • Miglioramento dell’animazione relativa al sensore d’impronte.
  • Patch di sicurezza Android aggiornate a novembre 2019.
  • Miglioramenti alla stabilità del sistema e bugfix vari.
Zen Mode
  • Aggiunta dell’opzione Disable nella sezione delle informazioni dell’app.

L’aggiornamento che abbiamo descritto è in fase di distribuzione automatica via OTA a tutti i possessori di OnePlus 7 e 7 Pro che hanno installato la precedente Open Beta. Chi si trova sul canale software stabile deve necessariamente passare manualmente alla Open Beta, scaricando ed installando manualmente l’ultima release disponibile. Qui sotto riportiamo le pagine di download ufficiali per i due smartphone.

Android 10 Q per OnePlus 7 | Open Beta Download

Android 10 Q per OnePlus 7 Pro | Open Beta Download

L'articolo Altro giro di Open Beta per OnePlus 7 / 7 Pro: patch di novembre e qualche fix sembra essere il primo su AndroidWorld.

Perché il lancio di Google Stadia è stato un fiasco? (video opinione)

Wed, 11/20/2019 - 18:39

Google Stadia è tra noi, più o meno. Le Founder’s e Premiere Edition stanno arrivando in questi giorni ai primi acquirenti, ma già le recensioni nazionali ed internazionali sono impietose. Stadia ha collezionato una pioggia di voti bassi un po’ ovunque (noi abbiamo potuto fare solo un’anteprima – ma la recensione completa arriverà a breve – dato il poco tempo a disposizione; in Italia solo 3 testate online e 4 cartacee hanno avuto più tempo per provare il servizio), eppure, leggendo quelle stesse recensioni, ci sono anche un sacco di lodi. E allora cos’è successo?

Fondamentalmente, pur con un minimo di variabilità, le critiche sono sostanzialmente due. Da una parte mancano ancora tantissimi tasselli di Stadia. Su smartphone funziona solo sui Pixel e solo in Wi-Fi, non c’è integrazione con YouTube, i giochi disponibili sono solo 22, il 4K è solo con Chromecast Ultra, il multiplayer non è cross platform, e mancano sistemi completi di leaderboard, chat vocale e altro. Il servizio è insomma incompleto, a dir poco, ma la colpa di questo è di Google, nel senso che l’azienda ha sempre parlato di “lancio“. Sarebbe bastato dire “accesso anticipato” o addirittura “beta“, e tutte queste critiche non avrebbero ragion d’essere. E sia chiaro che, allo stato attuale, Google Stadia è una beta.

Stadia è in beta, allo stato attuale

Mettendo quindi un attimo da parte questa prima serie di critiche, ce ne sono altre che a parer nostro sono più importanti, e riguardano la qualità del gioco. Qui i pareri sono più eterogenei. In generale tutti concordano sul fatto che Stadia funzioni. Questo significa che il lag è contenuto, che non ci sono artefatti o perdite eccessive di compressione e che il flusso di gioco è costante, a 1080p, 60 fps. Da questo punto di vista Stadia è il miglior servizio di cloud gaming che ci sia mai stato. Il problema è che ancora il 4K@60fps promesso sembra un po’ un miraggio. Lo stesso Destiny 2, uno dei titoli inclusi con Stadia Pro, è in pratica un full HD scalato in 4K, e la differenza in effetti si vede. Ci sono anche alcuni che lamentano una qualità generale visiva non al pari con il rendering in tempo reale che avrete con un PC/console equivalente.

Ci sono insomma problemi tecnici, che ancora una volta possiamo imputare alla “beta”, ma che a maggior ragione andranno risolti. Perché se il catalogo dei giochi è ovvio che col tempo si espanda, così come tutte le altre funzioni discusse due paragrafi sopra, se Stadia non fosse davvero in grado di garantire quella buona qualità in 4K@60fps che prometteva, allora sì che saremmo di fronte ad un fiasco.

Google non sa lanciare nuovi prodotti, ma questa non è una giustificazione

Google non è mai stato bravo con i lanci, e quello dei Pixel 4 di quest’anno, vessato dai troppi leak dei mesi precedente, ne è l’ennesima riprova. Con Stadia è successa la stessa cosa. Non va bene, sia chiaro, ma possiamo anche passarci sopra, se Stadia saprà fare ciò che ha promesso. Non adesso, ovviamente, ma nel momento del suo “vero” lancio, quello in cui arriverà Stadia free, la versione gratuita che chiunque (speriamo anche grazie a qualche titolo free to play) potrà provare. Quello sarà il vero lancio che Google non potrà sbagliare e che sì, potrebbe affossare il servizio se fatto nel modo sbagliato.

E quando arriverà quindi questa agognata versione gratuita di Stadia? Non lo sappiamo, perché Google non l’ha mai annunciato; tanto per continuare a non fare le cose a modo. Così ad intuito potremmo ipotizzare che finiti i 3 mesi di Stadia Pro concessi “in regalo” ai primi acquirenti, allora potrebbe arrivare anche Stadia Free, quindi verso fine febbraio; ma è appunto solo una speranza e poco più. Quel che è certo è che nel Natale 2020 ci saranno le console di nuova generazione (PS5 e Project Scarlett), e per allora Stadia dovrà essere già rodato, se vorrà essere il prossimo treno su cui saliranno i (casual) gamer. Altrimenti, potrebbe pensarci qualcun altro.

L'articolo Perché il lancio di Google Stadia è stato un fiasco? (video opinione) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Il futuro di MIUI ruoterà attorno all’IA e alle applicazioni IoT, dice Xiaomi (foto)

Wed, 11/20/2019 - 18:29

MIUI è l’interfaccia personalizzata realizzata da Xiaomi per i suoi dispositivi. Negli ultimi anni come gli altri sistemi della concorrenza si è arricchita di molte funzioni, di pari passo con l’avanzamento effettuato da Android e, anche se non rimane esente da polemiche, rimane una delle varianti più diffuse e apprezzate dagli utenti. Durante la conferenza per sviluppatoti, in corso in questi giorni, l’azienda cinese ha svelato quali sono le sue intenzioni per il futuro.

In particolare uno dei manager generali, Qiao Zhongliang, è salito sul palco raccontando che MIUI sfrutterà le potenzialità dell’IA per aumentare la connessione tra smartphone e la piattaforma IoT. La società infatti sta puntando molto sulle prospettive di sviluppo di un intero ecosistema smart che possa renderla leader di settore e sempre più attraente agli occhi degli utenti.

LEGGI ANCHE: Manca poco al Black Friday!

Zhongliang ha dichiarato che verranno inaugurate una serie di piattaforme per la prossima generazione di applicazioni, che andranno da sistemi di smart living per l’ufficio, per sport e salute, per i viaggi, giochi e smart home tra i vari. Verranno infine sviluppate capability dedicate per quanto riguarda IA, sicurezza (inclusi gli aspetti che attengono alla Privacy), connettività, UI, framework per applicazioni, ecc.

3 vai alla fotogallery

TUTTO SUL BLACK FRIDAY

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L'articolo Il futuro di MIUI ruoterà attorno all’IA e alle applicazioni IoT, dice Xiaomi (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

SmartWorld al Focus Live di Milano sabato 23 novembre

Wed, 11/20/2019 - 18:28

Per questo 2019 anche SmartWorld sarà presente all’evento Focus Live, che si terrà a Milano a partire da domani 21 novembre fino a domenica 24 novembre. Si tratta di una quattro giorno di eventi, workshop e conferenze su scienza, innovazione, salute e tecnologia, che avrà luogo a Milano presso il bellissimo Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci (Via San Vittore 21).

Fra i tanti ospiti di questo evento ci saremo anche noi, con Emanuele Cisotti che parteciperà a due talk durante la giornata di sabato 23 novembre. Il primo appuntamento è alle 9:45 per parlare del futuro del 5G, assieme anche a Fabrizio Dughiero, docente di elettrotecnica all’università di Padova, Domenico Laforesta, ricercatore emerito e Mauro Conti, professore ordinario all’università di Padova.

Alle 14:15 invece parleremo della casa domotica, assieme a Niccolò Casiddu, direttore del dipartimento architettura e design all’università di Genova e a Antonio Cammarota, responsabile tecnologie di rete E-Distribuzione.

Sarà un’occasione unica per parlare quindi di due argomenti spesso trattati in queste pagine, ma in un contesto decisamente diverso e particolarmente stimolante, come la quattro giorni di Focus Live a Milano.

L'articolo SmartWorld al Focus Live di Milano sabato 23 novembre sembra essere il primo su AndroidWorld.

Huawei Mate X: siete proprio sicuri di voler sapere quanto costerebbe sostituire il display pieghevole?

Wed, 11/20/2019 - 18:18

Samsung Galaxy Fold sta finalmente per debuttare sul mercato italiano, dopo una gestazione a dir poco travagliata. Huawei Mate X invece, ovvero quello che sarebbe dovuto essere il suo rivale diretto, per il momento rimarrà un’esclusiva del mercato cinese. Ed esclusivi saranno anche i costi di manutenzione, specialmente per la sua peculiarità indiscussa: il display pieghevole.

Sul proprio sito cinese infatti, Huawei ha pubblicato i costi di riparazione delle varie componenti di Mate X, tra cui figurano la batteria (278 yuan, circa 36€), la scheda madre (3.579 yuan, circa 460€) e appunto il pezzo pregiato, che rende unico e rivoluzionario il dispositivo del colosso orientali. Pronti a conoscerne i costi di sostituzione? Tenetevi forte.

LEGGI ANCHE: Tutte le offerte del Black Friday 2019

Si parla infatti di 7.080 yuan, che al cambio attuale equivalgono a circa 910€! Un prezzo da capogiro, specialmente se si pensa alle cifre più concorrenziali che girano in Cina nel settore smartphone, rispetto a quanto siamo abituati sul mercato occidentale.

Per evitare mancamenti generali, evitiamo di pensare a quanto potrebbe mai costare la sostituzione del display di Mate X se mai sbarcasse dalle nostre parti, ma anche solo prendendo in considerazione i quasi mille euro richiesti in Cina, fa impressione constatare che, con la stessa cifra, ci si potrebbe permettere uno qualunque dei top di gamma attualmente in commercio. Un altro indizio di come la tecnologia dei display pieghevoli necessiti ancora di un lungo periodo di rodaggio per essere alla portata di tutti.

L'articolo Huawei Mate X: siete proprio sicuri di voler sapere quanto costerebbe sostituire il display pieghevole? sembra essere il primo su AndroidWorld.

La stessa tecnologia delle batterie di Note 10 sarà su Galaxy S11, c’è la conferma

Wed, 11/20/2019 - 18:16

Sapevate che la tecnologia dietro le batterie di Note 10 è diversa da quelle di Galaxy S10? Ebbene sì: Note 10 è dotato di Protection Module Packages (PMP), mentre Galaxy S10 ha a bordo dei Protection Circuit Modules (PCM).

La differenza? Lo spazio occupato dalle batterie: PMP permette di avere delle batterie che occupano uno spazio più piccolo fino al 57%. E, a quanto pare, Galaxy S11 avrà a bordo lo stesso PMP di Note 10. A confermarlo è la ITM Semiconductor, azienda che si occupa della produzione di questi moduli, in un report di The Elec. Le celle delle batterie, invece, sono prodotte in Vietnam da LG Chem.

Galaxy S11 avrà quindi delle batterie il 57% più grandi di Galaxy S10? Non è detto: certo, secondo indiscrezioni passate Galaxy S11 dovrebbe avere a bordo delle batterie più capienti, ma è possibile che Samsung preferisca sacrificare la batteria in favore di una maggiore compattezza (dunque cornici più ridotte).

Ed effettivamente questo report sembra coincidere con le voci passate: pare che Galaxy S11 avrà a bordo una batteria da 4.000 mAh, contro i (teorici) 5.338 mAh che arrivano dall’aumentare del 57% i 3.400 mAh di Galaxy S10.

LEGGI ANCHE: Recensione Xiaomi Mi Note 10: 5 fotocamere per uscire dagli schemi

Lo stesso “trattamento” dovrebbero subirlo Galaxy S11+ e Galaxy S11e: batterie sì più capienti, ma non tanto quanto sarebbe teoricamente possibile. Sarà per l’anno dopo.

L'articolo La stessa tecnologia delle batterie di Note 10 sarà su Galaxy S11, c’è la conferma sembra essere il primo su AndroidWorld.

Volantino Trony “Black Friday” 22 nov – 1 dic: sconti fino al 50% su tutto (foto)

Wed, 11/20/2019 - 18:14

Anche da Trony arriva il Black Friday! Nel nuovo volantino Trony valido dal 22 novembre al 1° dicembre 2019 potete già trovare tutte le ghiotte offerte disponibili nei negozi della catena di elettronica, che sconterà fino al 50% tantissimi smartphone, TV 4K, notebook, tablet, fotocamere, console, accessori ed elettrodomestici.

Uno dei protagonisti della promozione è il nuovo Samsung Galaxy A30s, proposto al prezzo di 239€ con uno sconto del 29%. Insieme a lui ci sono Galaxy S10 a 699€, iPhone XS a 799€, Redmi Note 8T a 199€ e Huawei Y5 2019 a 99,90€. Supersconti fino al 33% anche per gli smartwatch Amazfit e per il Samsung Galaxy Watch Active, ma non mancano ottimi prezzi per i tablet Samsung Tab S5e e Tab A.

Molto ampio il catalogo dei notebook e dei prodotti da gaming, con diversi modelli HP, ASUS e Lenovo in offerta a prezzo stracciato, così come i bundle per Xbox One e PS4: c’è un mega pack con PSVR, PS Camera e 5 giochi VR a soli 229€.

Ottimi i prezzi dei TV 4K HDR, sempre molto convenienti durante il Black Friday: in particolare vi consigliamo di dare un’occhiata ai modelli da 55″ e 65″ di LG e Sony, tutti a soli 599€, ma per chi cerca di più ci sono sconti anche sugli OLED.

LEGGI ANCHE: Volantino Unieuro “Black Friday”

Tutti i prodotti citati e tantissimi altri sono raccolti nelle immagini che trovate di seguito, insieme anche ad una vastissima collezione di elettrodomestici grandi e piccoli. Se non l’avete già fatto, vi invitiamo ad iscrivervi al nostro canale Telegram dal pulsante che trovate in basso, in modo da rimanere sempre aggiornati su tutte le migliori offerte del Black Friday.

TUTTO SUL BLACK FRIDAY

ALTRE OFFERTE SU AMAZON

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Volantino Trony “Black Friday” 4 vai alla fotogallery

L'articolo Volantino Trony “Black Friday” 22 nov – 1 dic: sconti fino al 50% su tutto (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Samsung Music approda ufficialmente su Android Auto: come averla subito (download apk)

Wed, 11/20/2019 - 18:04

Samsung ha introdotto un’interessante novità per gli amanti ed utenti di Samsung Music, il suo player musicale che arriva preinstallato sugli smartphone prodotti dall’azienda sudcoreana: finalmente l’app è compatibile ufficialmente con Android Auto.

Questo significa che sarà possibile usarla nel contesto di Android Auto, ovvero sarà possibile accedere a Samsung Music anche attraverso l’interfaccia Android Auto visualizzata sul display della vostra auto. Samsung Music viene particolarmente apprezzata perché integra anche il supporto allo streaming musicale attraverso l’account Spotify, e ne ammette l’integrazione con la personale galleria musicale.

LEGGI ANCHE: come iscriversi al gruppo Facebook SmartWorld

La novità appena annunciata è inclusa nell’ultimo aggiornamento rilasciato per Samsung Music, corrispondente alla versione 16.2.20.19 dell’app. L’aggiornamento include anche il supporto ad Android 10, sebbene Samsung ancora lo debba distribuire ai suoi smartphone.

L’aggiornamento è in fase di distribuzione automatica attraverso il Play Store, se non voleste aspettarne la ricezione automatica potete scaricare la versione più recente manualmente attraverso il link riportato qui sotto.

Samsung Music 16.2.20.19 | Download APKMirror

L'articolo Samsung Music approda ufficialmente su Android Auto: come averla subito (download apk) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Il Black Friday di Gearbest inizia col botto: super sconto su Xiaomi e Redmi

Wed, 11/20/2019 - 12:56

Sono partite ufficialmente oggi le offerte speciali del Black Friday a marchio Gearbest. Oltre ai tanti sconti di cui vi abbiamo parlato nel nostro articolo dedicato, non fatevi sfuggire le promozioni per smartphone Xiaomi e Redmi garantite dai coupon forniti dallo store.

Nelle liste che abbiamo riportato in basso trovate tantissimi modelli di ultima generazione a prezzi mai così bassi, in particolare per la nuova gamma Redmi 8 e Note 8. Ovviamente non manca il nuovissimo Xiaomi Mi Note 10, che abbiamo appena recensito al link a seguire.

LEGGI ANCHE: Recensione Xiaomi Mi Note 10

Per ogni modello sono indicati prezzo, caratteristiche principali e codice sconto da applicare al momento del pagamento. Se volete maggiori informazioni su questo, trovate a questo indirizzo la nostra guida dedicata ai coupon Gearbest.

TUTTO SUL BLACK FRIDAY

ALTRE OFFERTE SU AMAZON

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Offerte Xiaomi Offerte Redmi

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

L'articolo Il Black Friday di Gearbest inizia col botto: super sconto su Xiaomi e Redmi sembra essere il primo su AndroidWorld.

LG prepara una linea di wearable al femminile: orologi, auricolari e… collane smart! (foto)

Wed, 11/20/2019 - 12:33

Il settore dei dispositivi indossabili sta finalmente decollando e i principali produttori tech non vogliono perdere l’occasione per conquistarsi i più disparati segmenti di un mercato in forte espansione. Tra questi non manca LG, che nei mesi scorsi ha depositato presso il KIPO (Korean Intellectual Property Office) una serie di brevetti proprio di wearable, pensati nello specifico ad un pubblico femminile.

Si parte dagli immancabili smartwatch, che si distinguono per cinturini più simili a veri e propri bracciali e per una cassa impreziosita da decorazioni, ma ci sono anche dispositivi più particolari. Come non citare la serie di ciondoli smart pensati da LG, indossabili come vere e proprie collane grazie a catenine di pregio e capaci di rilevare importanti dettagli sulla salute – si parla addirittura di ECG e livello di glicemia nel sangue – pur non rinunciando ad un look raffinato.

LEGGI ANCHE: Tutte le offerte del Black Friday 2019

Ci sono poi auricolari wireless che, una volta adagiati al collo quando non in uso, diventano collanine, oltre ad auricolari true wireless sempre impreziositi per assumere sembianze di veri e propri gioielli e altro ancora. Un’idea niente male da parte di LG, staremo a vedere se e in quali modalità di concretizzerà nel prossimo futuro.

5 vai alla fotogallery

L'articolo LG prepara una linea di wearable al femminile: orologi, auricolari e… collane smart! (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Recensione Xiaomi Mi Note 10: 5 fotocamere per uscire dagli schemi (foto e video)

Wed, 11/20/2019 - 12:15

Mi Note 10 di Xiaomi ha sicuramente attirato l’attenzione su di sé per il suo design appariscente e per la presenza di ben cinque fotocamere. Ma alla prova dei fatti, come si comporta? Scopriamolo nella nostra recensione.

LEGGI ANCHE: Recensioni Xiaomi

7.0

Confezione

All’interno della scatola nera che contiene Xiaomi Mi Note 10 troviamo anche una cover in silicone semi trasparente, un cavo USB/USB-C e un alimentatore da ben 30W. Peccato per l’assenza delle cuffie, accessorio ormai estinto dalle confezioni Xiaomi.

8.0

Costruzione ed Ergonomia

Xiaomi Mi Note 10 è costruito in maniera eccellente. Il profilo in metallo opaco va a rastremarsi sui bordi, dove si uniscono i due vetri della scocca. È uno smartphone dalle dimensioni non irrisorie, ma quantomeno fa fede al suo nome di Note. Per capirsi lo spessore è di quasi 10 millimetri (9,7 per la precisione) e il peso arriva a 208 grammi. Sono dati al di sopra della media. Non è di per sé un vero difetto, ma è importante chiarire che queste specifiche sulla scheda tecnica, assieme al design affusolato, vogliono dire principalmente una cosa: Xiaomi Mi Note 10 è uno smartphone scivoloso. Per fortuna che c’è una cover in omaggio, anche se è sempre un peccato “coprire” prodotti così ben disegnati. Lo smartphone non è resistente ad acqua e polvere.

8.0

Hardware

Lo smartphone Xiaomi ha un buon hardware, ma non quello di un top di gamma. Si parla in fatti di un prodotto di fascia media, con spunti da top di gamma. Abbiamo infatti il processore Snapdragon 730G octa core da 2,2 GHz con GPU Adreno 618. La RAM ammonta a 6 GB e abbiamo 128 GB di memoria interna non espandibile, ma in tecnologia UFS 2.1. Come vedremo però una velocità ancora maggiore avrebbe garantito tempi di salvataggio più rapidi degli scatti a 108 megapixel. Buona la connettività: LTE fino a 800 Mbps, Wi-Fi ac dual band, Bluetooth 5.0 e chip NFC. Non c’è invece il led di notifica, ma è c’è la radio FM. Presente invece il lettore di impronte digitali sotto al display, mediamente veloce, ma molto preciso. C’è anche lo sblocco con il volto 2D, quindi poco sicuro. Presente sul bordo inferiore il jack audio per le cuffie, dettaglio sempre apprezzato. La porta è in formato USB-C ma non ha uscita video. Sempre sul bordo inferiore troviamo anche lo spekaer mono. La qualità è nella media, senza particolari dettagli degni di nota.

SCHEDA: Xiaomi Mi Note 10

8.5

Fotocamera

Sicuramente il motivo per cui interessarsi a questo Mi Note 10 sono le sue fotocamere: ben 5. La principale è il nuovissimo sensore da 108 megapixel, al momento in esclusiva su questo smartphone. Ha un’apertura ƒ/1.7 ed è anche stabilizzato otticamente. Scatta, grazie alla tecnologia del pixel binning alla risoluzione di 27 megapixel. Abbiamo poi una fotocamera da 12 megapixel ƒ/2.0 che funge da zoom 2x, una da 5 megapixel ƒ/2.0 stabilizzata che funge da zoom ottico 5x. Completa il tutto una fotocamera da ben 20 megapixel grandangolare e un sensore da 2 megapixel per le macro. La classica lente aggiuntiva che tutti i produttori stanno usando per segnare un “+1” sulla propria scheda tecnica. Indubbiamente la soluzione di Xiaomi di adottare questi quattro sensori è molto intelligente e non è assolutamente una soluzione casuale. Il sensore principale ha un’altissima risoluzione, così come quello grandangolare, a risoluzione decisamente più alta della concorrenza. E i due zoom permettono di avere sensori diversi per avere diversi livelli di zoom, ma tutti senza tirare in ballo lo zoom digitale. Senza girarci intorno: le foto vengono bene e nel complesso la fotocamera è stata all’altezze delle nostre aspettative. Gli manca probabilmente un po’ di magia del software di Google, Apple o Samsung (ciascuna in modo diverso), ma la definizione e la qualità c’è tutta, anche nelle foto da 27 megapixel. Questo è importante chiarirlo, perché scattare sempre a 108 megapixel, perché si può fare, ha vari svantaggi. Il primo di tutti è la lentezza nel salvare l’immagine risultante: l’operazione impiega anche fino a quasi 7-8 secondi. In più si perde l’automatismo dell’HRD e i file risultati sono molto grandi (dai 5 ai 25 MB ciascuno). È comunque possibile scattare in questa modalità, per i contesti in cui si ha tempo da spendere e la differenza in termini di qualità è percepibile. Nonostante la maggiore qualità ha comunque senso implementare anche gli zoom ottici, che rimangono imbattibili nei contesti con buona luce, nonostante la risoluzione inferiore.

C’è poi una discreta modalità notturna e la possibilità anche di scattare in manuale e salvare i file RAW, anche se solo a 27 megapixel. Infine, oltre alle più classiche modalità di foto c’è anche una nuova funzionalità per registrare “vlog”, intesi più che altro come brevi video già montati e pronti per i social. Anche i video classici sono nel complesso buoni e possono essere registrati in 4K a 30 fps. La stabilizzazione non è perfetta, ma è comunque molto buona e testato in situazioni complesse come un concerto dei Chemical Brothers si è rivelato essere un compagno assolutamente all’altezza. Solo la ri-messa a fuoco è sembrata un po’ ballerina e troppo frequente. Discreta infine anche la fotocamera frontale da 32 megapixel ƒ/2.0 che regalerà dei buoni selfie in quasi ogni condizione.

Se c’è però un motivo per scegliere una CPU top di gamma rispetto ad una di fascia media nel 2019 è anche e sopratutto come questo può gestire 108 milione di pixel. Lo Snapdragon 730G si fa onore, ma indubbiamente tutta l’interfaccia della fotocamera non è fluida come sulla concorrenza.

59 vai alla fotogallery

Molte foto sono state ridimensionate per l’upload. Trovate gli originali di queste immagini in questo file zip.

8.5

Display

Mi Note 10 si farà anche notare per il suo enorme e bellissimo display SuperAMOLED da 6,47 pollici con risoluzione Full HD+. Supporta anche l’HDR10 ed è curvo sui bordi. Questo suo essere così estremo nelle forme ha però uno svantaggio: i tocchi involontari. Ci è successo in più occasioni di toccare gli angoli mentre lo usavamo, attivando così funzioni indesiderate. Nel complesso però lo schermo è molto bello e di sicuro impatto. Supporta anche la nuova modalità always-on della MIUI 11 che permette anche di far illuminare lo schermo diversamente all’arrivo delle notifiche.

8.5

Software

Questo smartphone Xiaomi arriva in commercio già aggiornato alla MIUI 11, ma senza però avere già a bordo Android 10, fermandosi invece alla versione 9 Pie. In realtà le differenze tangibili sono minime, se non quasi impercettibili. Abbiamo comunque un’interfaccia più pulita rispetto al passato, con anche la possibilità di attivare una modalità scura, oltre che di modificare i temi o attivare le comode gesture di navigazione. Abbiamo poi ancora il software per la sicurezza, il secondo spazio per tenere al sicuro alcuni contenuti e il software per massimizzare le performance di gioco, che rimangono sempre ottime in ogni contesto. Le prestazioni sono buone, ma sembra comunque che ci sia ancora qualche sbavatura e qualche piccolo lag non è impossibile da trovare, anche fuori dall’app fotocamera.

11 vai alla fotogallery

8.5

Autonomia

La batteria è una gigantesca 5260 mAh e nell’utilizzo quotidiano si sente, non solo per il peso dello smartphone, ma anche per l’autonomia che questa riesce a garantire. Anche con un utilizzo abbastanza intenso arrivare a due giorni non è impossibile e in ogni caso concludere la giornata con molta batteria residua (attorno al 30-40%) per molti potrebbe essere la quotidianità. Non sarà poi presente la ricarica wireless, ma di sicuro è presenta la ricarica rapida da 30W che permette di ripristinare la batteria in poco tempo per un secondo giorno pieno di batteria.

7.0

Prezzo

Xiaomi Mi Note 10 viene venduto in Italia a 599€, un prezzo sicuramente non contenuto e a cui ormai si trovano vari top di gamma (basti pensare che Mi Mix 3 5G costa solo 100€ in più). Si fatica forse a giustificare un prezzo simile per uno smartphone Xiaomi non top di gamma, ma mettendo insieme i pezzi del puzzle si capisce che una ragione per questo prezzo c’è.

Tutte le migliori offerte per Mi Note 10 Benchmark $(function () { var noautoptimize = 1; $('#benchmark').highcharts({ chart: { type: 'column' }, title: { text: 'Benchmark (valori normalizzati)' }, xAxis: { categories: [ 'AnTuTu','PC Mark - Work Performance','PC Mark - Battery Life','3D Mark - Sling Shot ES 3.1','Antutu 6','3D Mark - Ice Storm Extreme' ] }, yAxis: { min: 0, labels: { enabled: false }, title: { text: null } }, tooltip: { enabled: false, headerFormat: '{point.key}', pointFormat: '{series.name}: ' + '{point.yo} ({point.y})', footerFormat: '', shared: true, useHTML: true }, plotOptions: { column: { pointPadding: 0.2, borderWidth: 0 } }, /*series: [{ name: 'HTC Desire Eye', data: [{yn: 50, y: 49.9},{yn: 55, y: 46},{yn: 67, y: 90},{yn: 200, y: 10},{yn: 123, y: 22},] },{ name: 'HTC One', data: [{yn: 345, y: 300},{yn: 33, y: 21},{yn: 33, y: 12},{yn: 66, y: 44},{yn: 12, y: 66},] }]*/ series: [{"name":"Xiaomi Mi Note 10","data":[{"yo":"257505","y":31875.25},{"yo":"7472","y":19373.6},{"yo":"17h 33min","y":19000.85},{"yo":"3419","y":19170.95},{"yo":"","y":0},{"yo":"","y":0}]},{"name":"Samsung Galaxy A80","data":[{"yo":"200362","y":24801.805170773},{"yo":"7309","y":18950.969271949},{"yo":"10h 28min","y":11176.970588235},{"yo":"3414","y":19142.914097689},{"yo":"59987","y":21999.35},{"yo":"11460","y":19573}]},{"name":"OPPO Reno 2","data":[{"yo":"260888","y":32294.014570591},{"yo":"7081","y":18359.804817987},{"yo":"15h 53min","y":16765.455882353},{"yo":"3433","y":19249.45052647},{"yo":"","y":0},{"yo":"","y":0}]},{"name":"OnePlus 7T","data":[{"yo":"395973","y":49015.507925089},{"yo":"10346","y":26825.383511777},{"yo":"11h 37min","y":12294.667647059},{"yo":"8230","y":46147.095203276},{"yo":"","y":0},{"yo":"","y":0}]},{"name":"LG G8s ThinQ","data":[{"yo":"328364","y":40646.529546999},{"yo":"9082","y":23548.050749465},{"yo":"12h 38min","y":13412.364705882},{"yo":"6990","y":39194.191430243},{"yo":"","y":0},{"yo":"","y":0}]}] }); }); Foto 13 vai alla fotogallery

L'articolo Recensione Xiaomi Mi Note 10: 5 fotocamere per uscire dagli schemi (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Pages