Tecnoandroid

Subscribe to Tecnoandroid feed
Il sito e il forum più completo in Italia su Android. News, guide, approfondimenti, app e giochi per Android e una grande community italiana.
Updated: 18 min 12 sec ago

Fastweb Mobile: da oggi basta costi di Roaming anche in Svizzera

23 min 52 sec ago

Fastweb Mobile: da oggi basta costi di Roaming anche in Svizzera
Tecnoandroid

 

Fastweb Mobile elimina i costi di Roaming anche in Svizzera

Dal mese di giugno dello scorso anno, i costi di roaming all’interno dei paesi dell’Unione Europea sono stati tolti. Tuttavia, tra gli stati in cui non vi erano costi aggiuntivi non c’era la Svizzera. Da oggi la situazione però cambia per Fastweb Mobile.

Infatti, Fastweb Mobile ha ampliato la possibilità di utilizzare tutte le sue tariffe anche in Svizzera nonostante abbia già ottenuto una deroga dall’AGCOM per l’adozione del roaming “like at home” completo. Fastweb attualmente limita i dati utilizzabili al massimo di 1 GB.

Con Fastweb il costo del roaming sparisce anche in Svizzera

Da oggi 22 gennaio 2018 con Fastweb Mobile potete utilizzare tranquillamente la vostra tariffa anche in Svizzera. Senza più preoccuparvi di effettuare una chiamata, mandare un messaggio e soprattutto connettervi ad internet. Se non siete ancora informati, Fastweb ha inoltre stipulato accordi con moltissimi altri paesi al di fuori dell’Unione Europea.

In particolare, le chiamate verso fisso di: Andorra, Australia, Belgio, Brasile, Bulgaria, Cipro, Croazia, Estonia, Francia, Germania, Grecia, Guam, Hong Kong, Islanda, Israele, Lituania, Lussemburgo, Malta. E ancora, Marocco, Martinica, Messico, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Perù, Polonia, Regno Unito, Repubblica di San Marino, Repubblica Slovacca, Spagna, Sud Africa, Svezia, Svizzera, Taiwan, Ungheria.

E anche le chiamate verso fisso e mobile di: Austria, Canada, Cina, Corea Del Sud, Danimarca, Hawaii, India, Irlanda, Norvegia, Portogallo, Portorico, Repubblica Ceca, Romania, USA. Mentre le chiamate solo verso mobile dalla Lettonia. Scelta che sicuramente farà piacere ai suoi clienti, dopo che hanno avuto la brutta notizia riguardante una pubblicità ingannevole dell’operatore condannato dal Giurì d’onore.

Fastweb Mobile: da oggi basta costi di Roaming anche in Svizzera
Tecnoandroid

Amazon Go: minimarket senza cassiere, il negozio del futuro

39 min 8 sec ago

Amazon Go: minimarket senza cassiere, il negozio del futuro
Tecnoandroid

Amazon è ormai ovunque. Adesso sta iniziando ad essere onnipresente anche nei negozi fisici. L’azienda ha acquistato Whole Foods lo scorso anno, ma aveva già aperto in precedenza un negozio con il proprio marchio, a Seattle. Quel negozio è diventato Amazon Go.

Amazon Go è un negozio privo di cassa e senza banner pubblicitari, per aiutare le persone a entrare e uscire più velocemente, un vero e proprio negozio del futuro che incontra le esigenze di tutti. Mentre i dipendenti assunti da Amazon sono stati in grado di utilizzare il negozio per più di un anno, lo store non è riuscito a diventare aperto al pubblico. O almeno, non ancora.

Oggi, 22 gennaio, il negozio di Seattle dovrebbe finalmente essere aperto a tutti. Per accedere al negozio bisogna solo eseguire la scansione da un’app apposita per Amazon Go. Per uscire, invece, non è nemmeno necessaria la scansione, si esce e basta.

Amazon Go ha cibo per tutto il giorno suddiviso in base ai pasti: colazione, pranzo e cena. Un’opzione per la cena è ad esempio il kit pasto in porzioni, esclusivo di Amazon. Tra l’altro, anche se il negozio Amazon Go è senza cassiere, nella sezione vino e birra ci sarà un operaio per il controllo dell’età. Inoltre, in tutto il negozio ci sono telecamere, come potrete notare tra le immagini poste alla fine dell’articolo.

Amazon Go è innovativo, diverso: il negozio del futuro senza cassiere che molti aspettavano

Nessun negozio alimentare sarebbe completo senza l’acqua frizzante LaCroix negli USA. Infatti, da notare nelle immagini la presenza di Pamplemousse LaCroix. Il capo di Amazon Prime Now ha recentemente dichiarato a Recode di essere uno degli ordini Prime Now più popolari a Seattle.

Amazon Go ha anche inglobato Whole Foods acquistato un anno fa, dunque la società non sta sprecando l’occasione di sfruttare questa partnership. Infatti, è possibile trovare prodotti di tale marchio all’interno del negozio. E sorprendentemente, alcune delle altre etichette private di Amazon – come Wickedly Prime – non hanno uno speciale posizionamento sugli scaffali, bensì sono integrate a tutto il resto.

Amazon Go: minimarket senza cassiere, il negozio del futuro
Tecnoandroid

Samsung Galaxy S9: svelati gli ultimi segreti sul prossimo smartphone

53 min 45 sec ago

Samsung Galaxy S9: svelati gli ultimi segreti sul prossimo smartphone
Tecnoandroid

La release del Galaxy S di quest’anno non impressionerà gli acquirenti che sono alla ricerca di un nuovo design tra gli smartphone Samsung. Il Galaxy S9 sarà un Galaxy S8 moderatamente aggiornato, in riferimento, al design. Lo smartphone introdurrà un nuovo hardware con alcune funzionalità interessanti.

La novità principale del Galaxy S9 sembra essere la fotocamera, come suggerito da diversi rapporti. Le specifiche della fotocamera non sono state completamente divulgate. Ma l’azienda ha appena pubblicato una pagina sul suo sito Web che rivela ulteriori dettagli su quello che presenterà.

Samsung si affiderà alle proprie fotocamere con marchio Isocell per il Galaxy S9 ed altri prodotti, con la società che ha appena pubblicato una nuova pagina sul suo semiconduttore dal titolo “L’imaging mobile sarà semplicemente sbalorditiva grazie ad Isocell”. Scoperta inizialmente da GalaxyClub, la pagina descrive probabilmente la tecnologia della fotocamera che verrà implementata all’interno del Galaxy S9.

Samsung è pronta a svelare i suoi nuovi Galaxy S9 e S9 Plus

La pagina presenta tre distinti sensori Isocell, tra cui Bright, Fast e Slim. Non è chiaro quale sensore verrà utilizzato all’interno del Galaxy S9. Il modello Isocell Fast sembra un probabile candidato. Il sensore Samsung Isocell Dual, citato anche nella pagina, probabilmente equipaggerà, invece, il Galaxy S9 +. Isocell Bright presenta la tecnologia Tetracell che dovrebbe migliorare la fotografia in condizioni di scarsa illuminazione, unendo quattro pixel vicini per funzionare come un unico grande pixel. Isocell Fast offre una messa a fuoco automatica veloce anche per oggetti in movimento ed in condizioni di scarsa illuminazione. Samsung parla di un nuovo sensore di lettura veloce a 3 stack (FRS) che consente l’acquisizione delle immagini ad alta velocità con risoluzione Full HD.

Recenti indiscrezioni hanno rivelato che il Galaxy S9 avrà una nuova modalità di registrazione video super slow-motion. Queste identificano la fotocamera come una “camera da 12 megapixel, super-pixel a doppia velocità con stabilizzazione ottica dell’immagine ed apertura flessibile”. Isocell Slim, nel frattempo, è un sensore che consente ai produttori di creare fotocamere e smartphone più sottili. Samsung vende anche la sua tecnologia di fotocamere Isocell ad altri produttori di dispositivi, il che spiega la varietà di sensori presentati sulla pagina Samsung. Infine, Isocell Dual fornirà agli utenti delle “esperienze fotografiche simili ad una DSLR come una maggiore sensibilità alla luce, effetti di profondità ed una luminosità più nitida in tutte le condizioni“.

Samsung Galaxy S9: svelati gli ultimi segreti sul prossimo smartphone
Tecnoandroid

Wind Tre, arriva la nuova rete anche in un’altra città italiana

1 hour 9 min ago

Wind Tre, arriva la nuova rete anche in un’altra città italiana
Tecnoandroid

Nuova rete Wind Tre con incremento del 4G

Continua l’espansione dell’unione delle reti Wind Tre, oggi tocca la città di Agrigento con un notevole aumento delle prestazioni in 4G.

Il processo di consolidamento è in fase avanzata nelle città di Alessandria, Ascoli Piceno, Bari, Bologna, Cosenza, Milano, Roma e Trieste e durerà per tutto il 2018. Lo scopo di Wind Tre è quello di realizzare un network di rete esteso con oltre 21 mila siti di trasmissione in tutta Italia.

La nuova rete Wind Tre arriva oggi ad Agrigento

La nuova rete garantisce molti vantaggi ai clienti ricaricabili e business sia di Wind che di Tre. Elevatissime sono le performance per copertura, qualità del servizio, velocità di connessione. Successivamente all’unificazione delle due reti, ad Agrigento si è rilevato un notevole aumento della velocità 4G. Si parla di un incremento pari al 250% oltre al miglioramento di copertura della rete 3G.

Wind Tre è ai vertici del mercato mobile in Italia ed è solo seconda quando si parla del mercato del fisso con le sue incredibili offerte WindHome. Ad Agrigento, con il lancio della nuova rete, l’azienda ha creato una campagna di comunicazione locale con slogan: “l’unione fa la rete“. Con una conseguente serie di affissioni e iniziative su stampa e radio.

 

Wind Tre, arriva la nuova rete anche in un’altra città italiana
Tecnoandroid

iPhone X poche vendite: Apple sta pensando di ritirarlo dal suo catalogo

1 hour 23 min ago

iPhone X poche vendite: Apple sta pensando di ritirarlo dal suo catalogo
Tecnoandroid

Sono passati diversi mesi dal giorno in cui Tim Cook, amministratore delegato di Apple, presentava il nuovo gioiello del colosso di Cupertino davanti ad un pubblico in fermento. Stiamo parlando della presentazione del nuovo iPhone X, il melafonino che secondo le attese doveva rivoluzionare il mondo tecnologico, grazie alle sue caratteristiche tecniche specifiche.

Con l’uscita di questo melafonino, Apple voleva dare un forte segnale ai suoi maggiori rivali, ovvero Samsung e Huawei, e si aspettava che le vendite nel corso del tempo potevano dare dei riscontri più che positivi, e invece, si sbagliavano di grosso.

iPhone X sarà cancellato da Apple?

Da quello che ci risulta, le vendite del nuovo melafonino non stanno andando nel verso giusto, e secondo un esperto del colosso di Cupertino, Ming-Chi Kuo, l’azienda statunitense sarebbe intenzionata a toglierlo dal suo catalogo in autunno, sospendendo la produzione dei device in estate.

Degli ottimi risultati non sono arrivati neanche dal mercato cinese, il quale essendo un punto di riferimento importante vista la sua grandezza, non è stato acclamato con un forte entusiasmo.

Secondo l’analista, il problema sorto da qualche consumatore è legato alla cosiddetta ‘tacca’, la scocca nera nella parte alta del display, dove sono situati alcuni sensori del dispositivo. Sembrerebbe che lo spazio utilizzabile sullo schermo sia inferiore, rispetto a prima, ed è per questo che i consumatori si dirigono con l’acquisto dell’iPhone 8 Plus.

Inoltre, le nuove tecnologie notate su l’iPhone X, dovrebbero comparire sui nuovi dispositivi (3 modelli) che saranno annunciati a settembre.

Concludiamo dicendo che se questa indiscrezione dell’analista fosse confermata, staremo parlando del primo melafonino cancellato dal mercato, dopo solo pochissimi mesi.

iPhone X poche vendite: Apple sta pensando di ritirarlo dal suo catalogo
Tecnoandroid

Vivo X20 Plus: la versione con sensore in-display sarà svelata il 24 gennaio

1 hour 38 min ago

Vivo X20 Plus: la versione con sensore in-display sarà svelata il 24 gennaio
Tecnoandroid

Vivo X20 Plus UD primo smartphone con lettore impronte sullo schermo

In occasione del Consumer Electronics Show (CES) 2018 di Las Vegas, Vivo – ricordiamo – ha presentato al mondo una versione rinnovata del flagship Vivo X20 Plus.

Il device, il cui aspetto rimane sostanzialmente invariato rispetto alla variante standard, si caratterizza per la presenza di un sensore per il riconoscimento delle impronte digitali in-display. Cosa vuol dire?

In parole povere, il device ha uno scanner posizionato sotto il vetro del display, e ciò consente all’utente di sbloccare lo smartphone semplicemente appoggiando il dito sul pannello.

Nella giornata di oggi, Vivo ha ufficialmente confermato che il suo Vivo X20 Plus verrà presentato il 24 gennaio.

Vivo X20 Plus UD, trapelate le prime immagini insieme al prezzo ed alcune specifiche

Vivo terrà un evento dedicato a Pechino, Cina, alle 19:30 ora locale. Il poster di lancio non conferma le specifiche ed i prezzi vociferati nel corso delle ultime settimane, sebbene siamo piuttosto sicuri che, dal punto di vista hardware, non cambierà nulla.

Il lettore di impronte digitali in-display, ricordiamo, è prodotto da Synaptics, e consente di sbloccare lo smartphone in circa 0,6 / 0,7 secondi – oltre a poter essere utilizzato anche per l’autenticazione dei pagamenti.

In particolare, dovremmo trovare un pannello OLED da 6,43 pollici con risoluzione FHD+ in formato 18: 9. A bordo dovrebbe risiedere il chipset Snapdragon 660 coadiuvato da 4 GB di RAM e 128 GB di storage. Il tutto sarà gestito da Android 7.1.2 Nougat con interfaccia proprietaria.

Secondo i rumor, Vivo X20 Plus con lettore in-display arriverà sul mercato ad un prezzo di 3.999 Yuan, ossia 625 euro al cambio. La variante standard costa 3.698 Yuan, 577 dollari al cambio.

Vivo X20 Plus: la versione con sensore in-display sarà svelata il 24 gennaio
Tecnoandroid

Apple Pay: ecco dove è possibile utilizzarlo in Italia

2 hours 8 min ago

Apple Pay: ecco dove è possibile utilizzarlo in Italia
Tecnoandroid

Ecco dove pagare con Apple Pay in Italia

Apple Pay è il nuovo metodo di pagamento che funziona con tecnologia NFC, cioè una tecnologia che fornisce connettività bidirezionale a corto raggio. Attraverso questo metodo, è possibile acquistare, da maggio scorso anche in Italia, in molti negozi.

L’NFC è installato su iPhone 6 e successivi ed Apple Watch, è in grado di connettersi con tutti i POS contactless nei negozi che già hanno aderito a questo tipo di pagamento.

Apple Pay, ecco dove potete utilizzarlo in Italia

Prima di tutto, Apple, nell’applicazione “Mappe” ha inserito il simbolo di Apple Pay in tutti i negozi che fino ad ora hanno aderito. Vi basta quindi memorizzare la vostra carta di credito sul vostro dispositivo per effettuare un pagamento in pochi secondi. Sul sito ufficiale dell’azienda, potete trovare alcuni delle attività commerciali che accettano questo tipo di pagamento ma non tutte.

Per quanto riguarda le applicazioni, Apple ha creato una sezione dedicata su App Store. In Italia, al momento il numero è molto basso ma è comunque in continua espansione. Al momento le applicazioni che accettano Apple Pay sono ASOS, Zara, Unieuro, Apple Store, JD Sports e altri nel campo dello shopping. Booking, Trainline, Uber, Easyjet e altri per i viaggi. Deliveroo, Foodora, Kickstarter sono le app più scaricate che accettano Apple Pay.

Parlando di siti web, molti, non hanno un’applicazione ufficiale ma permettono di pagare con Apple Pay anche nei rispettivi siti ufficiali. Tra i tanti spiccano Saldi Privati, ePrice, Giglio.com e molti altri. Per pagare sui siti web, basterà avere un collegamento diretto all’iPhone, sul quale di dovrà accettare il pagamento tramite touch ID o Face ID tramite iPhone X.

Ricapitolando, è possibile pagare con Apple Pay ovunque sia presente il logo “contactless“, quindi anche tassisti, distributori automatici, ristoranti, bar o altri servizi che espongono tale logo.

Apple Pay: ecco dove è possibile utilizzarlo in Italia
Tecnoandroid

Sony Xperia XZ Pro: sempre più conferme per il display OLED in risoluzione 4K

2 hours 39 min ago

Sony Xperia XZ Pro: sempre più conferme per il display OLED in risoluzione 4K
Tecnoandroid

Sony ha recentemente confermato che terrà una conferenza stampa in occasione del prossimo Mobile World Congress (MWC) 2018 di febbraio. Stando a quanto diffuso in Asia nel corso delle scorse ore, alcuni leaker hanno suggerito che il colosso giapponese è pronto a svelare alcuni smartphone top gamma, tra i quali Xperia XZ Pro.

Nella fattispecie, questo modello sarà il primo smartphone al mondo con schermo OLED 4K. Durante una recente intervista, Hitoshi Osawa, Responsabile per la pianificazione dei prodotti Sony Mobile in Europa, ha confermato che la società lancerà smartphone con display OLED 4K molto presto.

Sony ha svelato Xperia Z5 Premium e Xperia XZ Premium rispettivamente nel 2015 e 2017. Entrambi i device supportano la risoluzione 4K, ma su display LCD Triluminos; piccola precisazione: tale risoluzione è attiva solo durante la riproduzione multimediale: normalmente lo smartphone lavora in FHD.

Sony Xperia XZ Pro adotterà invece un pannello OLED che lavorerà sempre in 4K. Osawa ha sostenuto che il brand giapponese sta investendo molto in pannelli OLED.

Sony Xperia XZ Pro dovrebbe adottare una dual camera posteriore da 13 megapixel + da 12 megapixel e di un lettore di impronte digitali posto sul retro. Tra le altre specifiche dovremmo trovare 6 GB di RAM, 128 GB di storage nativo, Android 8.0 Oreo e batteria da 3,420mAh. Non ci resta che attendere il MWC, dove conosceremo tutte le risposte alle nostre domande.

Sony Xperia XZ Pro: sempre più conferme per il display OLED in risoluzione 4K
Tecnoandroid

Vodafone, torna alla fatturazione mensile aumentando i costi della Special 7GB

2 hours 53 min ago

Vodafone, torna alla fatturazione mensile aumentando i costi della Special 7GB
Tecnoandroid

Da quando è stato emanato il Decreto Legge per il ritorno alla fatturazione mensile, gli operatori telefonici sono costretti a rimodulare le proprie offerte, in modo da evitare ulteriori multe salate da parte dell’Autorità Garante.

Da quello che ci risulta, alcuni consumatori di Vodafone sembrano non essere soddisfatti dell’operatore rosso, vista la strategia che sta attuando per la fatturazione mensile. Per non perdere i ricavi con la fatturazione a 28 giorni, l’operatore rosso ha deciso di aumentare il costo di ciascun rinnovo delle offerte Special.

A riguardo, l’operatore rosso già sta inviando ai suoi clienti un messaggio, avvisandoli del ritorno alla fatturazione mensile, invece di 28 giorni, senza nessuna variazione del costo annuale. Inoltre, tale strategia porta si ad una riduzione dei rinnovi mensili (da 13 a 12), ma allo stesso tempo comporta un aumento dell’8,6%.

Vodafone Special 7GB

Dopo aver visto la variazione effettuata con l’offerta Vodafone Special 20GB, ora è la volta della Special 7GB che dal prossimo 25 marzo vedrà il costo del suo rinnovo passare da 7 Euro a 7,58 Euro.

L’offerta prevede sempre le stesse soglie con 1000 minuti verso tutti, 1000 sms verso tutti e 7 Giga di internet in 4G, con l’unica differenza del prezzo. E’ attivabile per tutti i nuovi clienti che ricevono un sms informativo, o per coloro che provengono da qualsiasi Operatore Virtuale.

Per poterla attivare, il cliente deve recarsi in un qualsiasi negozio Vodafone e versare il contributo di attivazione di 5 Euro ed il costo della nuova sim.

Consultate il sito dell’operatore telefonico, per ulteriori informazioni.

Vodafone, torna alla fatturazione mensile aumentando i costi della Special 7GB
Tecnoandroid

HTC One M9 con Android 8.0 Oreo, il rilascio già dal prossimo mese

3 hours 8 min ago

HTC One M9 con Android 8.0 Oreo, il rilascio già dal prossimo mese
Tecnoandroid

HTC ha rilasciato nel giro di due settimane gli aggiornamenti ufficiali ad Android 8.0 Oreo per HTC U11 e HTC 10. Si tratta rispettivamente dei top di gamma 2017 e 2016. Nel nostro articolo di approfondimento su quali smartphone riceveranno Android Oreo, non avevamo considerato altri dispositivi HTC ma evidentemente abbiamo sbagliato.

Secondo quanto riportato dall’operatore telefonico Optus Australia, anche HTC One M9 riceverà l’aggiornamento alla nuova major release di Google. Proprio così e la notizia sarebbe stata presa in questi giorni dai vertici dell’azienda di Taiwan. A dicembre, infatti, lo stesso operatore menzionava solo HTC 10 e U11 nella propria Road Map.

HTC ONE M9 CON ANDROID OREO IN ARRIVO IL PROSSIMO MESE

La stessa Road Map che rivela in anticipo quali smartphone verranno aggiornati e che adesso comprende HTC One M9. Android 8.0 Oreo dovrebbe essere pronto già dal prossimo mese così che l’aggiornamento possa essere rilasciato tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo.

Questa è sicuramente una buona notizia per tutti i possessori di uno smartphone sicuramente valido ma che si sta avvicinando al suo terzo anno dalla disponibilità sui mercati. Al momento, Optus Australia rivela che gli sviluppatori stanno testando la major release.

Al termine di queste prove, la versione verificata verrà rispedita ad HTC prima che quest’ultima inizi a distribuirla. Le novità che saranno introdotte con questo aggiornamento sono sicuramente degne di nota. HTC One M9 avrà prestazioni migliorate, una migliore autonomia della batteria oltre a nuove funzioni.

Ci saranno notifiche più intelligenti, una rivisitazione delle impostazioni, la modalità picture in picture, un sistema che scannerizza le app per verificare la presenza di malware e molto altro ancora. Se l’aggiornamento verrà davvero distribuito a partire dalla fine di febbraio, in Italia lo si dovrebbe poter installare già da marzo; almeno sui modelli Open Market.

HTC One M9 con Android 8.0 Oreo, il rilascio già dal prossimo mese
Tecnoandroid

PosteMobile: oggi e domani ultimi giorni per attivare Creami Revolution

3 hours 24 min ago

PosteMobile: oggi e domani ultimi giorni per attivare Creami Revolution
Tecnoandroid

Ultimi giorni per attivare PosteMobile Creami Revolution

PosteMobile è il maggior operatore virtuale in Italia del Gruppo Poste Italiane. È continuamente alla ricerca di nuovi clienti ed è per questo, che propone sempre offerte molto vantaggiose.

Parliamo oggi dell’offerta Creami Revolution, lanciata lo scorso settembre. Oggi 22 e domani 23 gennaio 2018 sono gli ultimi giorni in cui è possibile attivarla.

Creami Revolution di PosteMobile, ultimi giorni per attivarla

Tutte le offerte di PosteMobile offrono crediti e non minuti o SMS. I crediti, possono essere utilizzati a piacimento del cliente. Un credito può essere trasformato in un minuto di chiamata, un SMS oppure un MB di traffico internet.

Creami Revolution offre 1000 crediti e 7 GB di traffico internet e i clienti possono scegliere tra tre opzioni di pagamento. Revolution 1: 12 euro ogni 4 settimane, Revolution 3: 27 euro ogni 12 settimane. Infine Revolution 6: 48 euro ogni 24 settimane. È ovvio che scegliendo Revolution 6 è maggiore il costo iniziale ma è minore quello mensile, infatti si pagherebbero 8 euro ogni 4 settimane.

Per quanto riguarda invece la navigazione internet, saranno prima scalati i 7 GB inclusi nell’offerta e, successivamente, si passerà ai crediti ancora disponibili. Tutte le offerte PosteMobile possono essere attivate presso gli uffici Poste Italiane o point abilitati ma anche sul sito ufficiale dell’operatore. Il costo di una nuova SIM è di 15 euro con 5 euro di traffico incluso e 10 euro di bonus per gli utenti che richiedono la portabilità.

Per maggiori informazioni o per scoprire tutte le promozioni che offre PosteMobile, visitate il sito internet.

PosteMobile: oggi e domani ultimi giorni per attivare Creami Revolution
Tecnoandroid

Vodafone, nuove modalità di recesso in vista degli aumenti di primavera

3 hours 39 min ago

Vodafone, nuove modalità di recesso in vista degli aumenti di primavera
Tecnoandroid

Vodafone sta informando tutti i suoi clienti, ricaricabili e in abbonamento, che sono state aggiornate le modalità con cui è possibile recedere o dare disdetta di un contratto oppure disattivare la SIM mobile prepagata. Novità che arrivano in seguito alla legge annuale per il mercato e la concorrenza che regola anche questi aspetti.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy S8, fino ad oggi in super sconto: solo 10 euro al mese

Si tratta di indicazioni importanti, che ogni utente dovrebbe conoscere a memoria per difendersi da possibili azioni degli operatori telefonici. Più importanti che mai queste informazioni adesso che ci avviamo in primavera, il periodo scelto non solo da Vodafone per tornare alla fatturazione mensile.

Un ritorno che determinerà nuovi aumenti visto che Vodafone ma anche TIM, Wind e TRE difficilmente faranno sconti ai loro clienti. Coloro che hanno sottoscritto la Special 20 GB sono già stati avvistati. Tuttavia, è bene ricordare che in questi casi e in tutte le rimodulazioni unilaterali non sono dovuti costi di recesso.

A cambiare il vostro contratto, infatti, è lo stesso operatore. Un’assurdità che si ripete ormai con cadenza annuale portando nelle casse dei nostri carrier telefonici miliardi di euro. Ecco allora come recedere da Vodafone.

VODAFONE, COME RECEDERE DAL CONTRATTO

Gli utenti, sia che si tratti di privati che di aziende o professionisti con partita IVA, hanno tre possibilità per recedere dal contratto di rete fissa o mobile:

  • inviare una raccomandata A/R al Servizio Clienti Vodafone c/o Casella Postale 190 – 10015 IVREA o alla Casella Postale 109 – 14100 Asti
  • inviare una PEC all’indirizzo vodafoneomnitel@pocert.vodafone.it
  • compilare questo form online se siete dei privati o accedere a questa pagina se siete aziende o professionisti.

Sia che si scelga la raccomandata piuttosto che il form, la comunicazione di voler recedere deve essere inviata sempre con almeno 30 giorni di preavviso.

Vodafone, nuove modalità di recesso in vista degli aumenti di primavera
Tecnoandroid

Vivo X20 Plus UD, primo smartphone con lettore di impronte nel display

4 hours 8 min ago

Vivo X20 Plus UD, primo smartphone con lettore di impronte nel display
Tecnoandroid

Vivo X20 Plus UD primo smartphone con lettore impronte sullo schermo

Al CES 2018 di Las Vegas è stato appena presentato il nuovo Vivo X20 Plus UD. È il primo smartphone al mondo ad avere un lettore di impronte digitali integrato nel display.

È uno smartphone di fascia media e dovrebbe essere presentato al pubblico il 24 gennaio. Il prezzo ufficiale si aggira intorno ai 3.998 yuan, poco più di 500 euro.

Vivo X20 Plus UD è il primo smartphone ad avere il lettore di impronte integrato allo schermo

La soluzione adottata dal produttore cinese è un lettore Synaptics Clear ID FS9500 che, in futuro, potrebbe essere utilizzato anche da altri produttori. Monta un display AMOLED FullHD+ da 1080×2160 pixel, 6,43 pollici con forma 18:9. Il processore è uno Snapdragon 660 con CPU Octa-Core a 2.2 GHz e GPU Adreno 512. 4 GB di RAM e 128 GB di memoria interna espandibile fino a 256 GB attraverso MicroSD.

Monta una doppia fotocamera posteriore con un sensore principale da 24 Megapixel e secondario da 5 Megapixel. Fotocamera frontale da 24 Megapixel. Per quanto riguarda la connettività, comprende Wi-Fi, Bluetooth, 4G/LTE, GPS e Dual Sim. Monta una batteria di 3800 mAh. Il sistema operativo è Android 7.1 Nougat. Non sappiamo ancora se e quando riceverà l’aggiornamento ad Android Oreo.

Lo smartphone quindi, secondo indiscrezioni dovrebbe essere presentato tra due giorni, non ci resta che attendere per averne la conferma.

Vivo X20 Plus UD, primo smartphone con lettore di impronte nel display
Tecnoandroid

Offerte TRE, dal 24 marzo 2018 si torna ai rinnovi ogni 30 giorni

4 hours 23 min ago

Offerte TRE, dal 24 marzo 2018 si torna ai rinnovi ogni 30 giorni
Tecnoandroid


TRE ha iniziato ad inviare a tutti i suoi clienti una comunicazione per informarli del ritorno alla fatturazione mensile. Vi avevamo già anticipato qualcosa in questo articolo, quando Wind TRE ha rivelato la data del ritorno ai rinnovi ogni 30 giorni per le utenze di linea fissa.

LEGGI ANCHE: ALL-IN Master Digital con 30 GB, minuti ed SMS a 10 euro al MESE

Oggi l’operatore telefonico specifica che dal 24 Marzo 2018, il costo di qualsiasi offerta ma anche di tutti i servizi proposti sarà calcolato e addebitato ogni 30 giorni. La legge parla chiaro e tutti gli operatori telefonici si stanno adeguando. Tuttavia, con molta probabilità, questo cambiamento porterà a nuovi aumenti.

TRE, DOPO LA FATTURAZIONE MENSILE ARRIVERANNO I RINCARI?

TRE, ad esempio, specifica nella stessa comunicazione che in caso di modifica delle condizioni del contratto che regolano l’offerta, l’utente interessato sarà informato con una comunicazione personalizzata. Una comunicazione che come specificato dall’AGCOM, deve essere inviata con almeno 30 giorni di anticipo.

Trattandosi di modifiche unilaterali, l’utente avrà il diritto ed il dovere di esercitare il diritto di recesso senza penali e tantomeno costi di disattivazione. Solo nel caso in cui è stato acquistato un dispositivo a rate, si dovranno pagare i rinnovi mancanti. Non sappiamo dirvi con esattezza l’entità dei rincari che subiranno delle promozioni ma possiamo fare delle ipotesi.

Di sicuro il tredicesimo rinnovo che gli operatori avevano guadagnato con i rinnovi ogni 28 giorni continuerà ad esserci. Mediamente, dunque, per una promozione proposta a 10 euro ogni quattro settimane l’utente si ritroverà a pagare quasi 1 euro in più al mese.

Offerte TRE, dal 24 marzo 2018 si torna ai rinnovi ogni 30 giorni
Tecnoandroid

Samsung non ha mai rallentato i suoi smartphone con gli aggiornamenti

4 hours 39 min ago

Samsung non ha mai rallentato i suoi smartphone con gli aggiornamenti
Tecnoandroid


La divisione italiana di Samsung non è rimasta a guardare e dopo essere stata chiamata in causa dall’Antitrust, che ha aperto un indagine nei suoi confronti oltre che in quelli di Apple per il caso degli aggiornamenti software che hanno rallentato gli iPhone, ha lasciato una dichiarazione per bocca di un portavoce.

LEGGI ANCHE: Galaxy S8, fino ad oggi in super sconto: solo 10 euro al mese

“Non c’è nulla da dire sulla vicenda: come abbiamo annunciato in precedenza, Samsung non ha mai rallentato i vecchi modelli con gli aggiornamenti software”. In effetti, Samsung ma anche LG si sono palesati sul web subito dopo che Apple ha confermato ufficialmente di aver rallentato i suoi iPhone.

Entrambi i produttori sono stati categorici nel dichiarare che non potrebbero mai peggiorare le prestazioni dei loro dispositivi; perché ci tengono ai loro clienti. Eppure per l’Antitrust queste dichiarazioni di Samsung non basterebbero tanto che il produttore si sta mettendo completamente a disposizione per fornire tutte le informazioni richieste.

OBSOLESCENZA PROGRAMMATA, PERCHÉ RALLENTARE UNO SMARTPHONE

Obsolescenza programmata. È questo il nome del fenomeno volontario che prevede il continuo rallentamento di un dispositivo nel tempo. Una soluzione che i produttori utilizzerebbero per ridurre le prestazioni di un prodotto che altrimenti continuerebbe a funzionare tanto bene da non essere mai sostituito con uno nuovo.

Un escamotage in pieno stile consumismo che invoglia gli utenti appassionati di tecnologia ed elettronica di consumo, a passare al modello nuovo solo per ottenere le performance e la migliore esperienza di utilizzo. Apple ha spiegato che la sua non è obsolescenza programmata perché il rallentamento dell’iPhone si è reso necessario per evitare malfunzionamenti.

Difetti come blocchi e spegnimenti improvvisi determinati dalla presenza di batterie vecchie e difettose che non sono in grado di assicurare i picchi energetici idonei al funzionamento. E non è obsolescenza programmata perché basta sostituire queste batterie per vedere il proprio iPhone tornare a funzionare in modo stabile e veloce.

Samsung non ha mai rallentato i suoi smartphone con gli aggiornamenti
Tecnoandroid

Sony Xperia, è in arrivo il primo senza jack audio da 3.5 millimetri

5 hours 9 min ago

Sony Xperia, è in arrivo il primo senza jack audio da 3.5 millimetri
Tecnoandroid


Sony sarebbe pronta a presentare il suo primo smartphone Xperia privo di jack audio da 3.5 millimetri. Che ci piaccia o no, è solo una questione di tempo prima che la maggior parte dei produttori di smartphone abbandonino definitivamente questa soluzione; almeno sui dispositivi di fascia alta.

LEGGI ANCHE: MWC 2018, ecco i migliori smartphone che ci aspettiamo di vedere

Samsung, LG e Sony non l’hanno ancora fatto ma il produttore nipponico sarebbe pronto a farlo. La scorsa settimana, la FCC acronimo di Federal Communications Commission, ha approvato un misterioso telefono Sony Xperia con ID FCC: PY7-21831A; rivelando diversi aspetti interessanti che adesso vi raccontiamo.

Secondo i documenti messi a disposizione dall’ente, lo smartphone utilizzerebbe una porta USB Type-C sia per l’audio che per la ricarica. Pertanto, questo Sony Xperia non dovrebbe essere dotato di un jack da 3.5 millimetri per le cuffie. La FCC ha aggiunto che lo smartphone sarà grande 152.79 x 72.42 millimetri.

In questo corpo troverà posto uno schermo da 5.7 pollici di diagonale che lascia immaginare il lavoro certosino dei designer per ridurre al minimo le cornici laterali. Un pannello da 18:9 con una buona risoluzione. Infine, sappiamo che questo Sony Xperia avrà il supporto alle reti LTE e che in un secondo momento verrà distribuito anche in Europa.

Nessuna informazione sulla possibile data di presentazione ma il mese prossimo, al Mobile World Congress 2018 di Barcellona, potremmo vedere almeno un nuovo e aggiungiamo noi interessante, smartphone Sony Xperia di fascia alta.

Sony Xperia, è in arrivo il primo senza jack audio da 3.5 millimetri
Tecnoandroid

TRE Italia, arriva la nuova PLAY: 1000 minuti e 6 Giga a meno di 10 Euro

5 hours 19 min ago

TRE Italia, arriva la nuova PLAY: 1000 minuti e 6 Giga a meno di 10 Euro
Tecnoandroid

Continua la lotta tra le compagnie telefoniche per colpire il maggior numero dei clienti con delle promozioni, iniziative ed offerte accattivanti. Uno degli operatori telefonici più attivi in questi ultimi giorni, è senza dubbio, Tre Italia che ha deciso di attuare nuove strategie commerciali per centrare i suoi obiettivi.

A tale proposito, è stato reso noto il nuovo canvass commerciale per il 2018, ricco di promozioni dedicate ai clienti privati e professionisti.

Nuova PLAY 2018

Da oggi e fino al prossimo 18 febbraio, salvo eventuali proroghe, coloro che decidono di cambiare il proprio operatore telefonico e passare a Tre Italia, possono attivare la nuova offerta PLAY 2018.

Come di norma regola, anche quest’offerta include soglie e costi settimanali, e sono i seguenti:

  • 250 minuti verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali, senza scatto alla risposta;
  • 1,5 Giga di traffico dati in velocità 4G;
  • 1,5 Euro ogni sette giorni.

Ogni mese il cliente può usufruire fino a 1000 minuti verso tutti e fino a 6GB al costo di 6 Euro. Inoltre, coloro che desiderano inviare i messaggi, possono aggiungere l’opzione ‘PLAY SMS PLUS’ che prevede 300 sms verso tutti a soli 2 Euro mensili.

Oltre al costo del rinnovo dell’offerta, il cliente deve versare un contributo di attivazione pari a 9 Euro e il costo della nuova sim. Se il cliente decide di acquistare l’offerta online, la sim viene spedita gratuitamente a domicilio, con pagamento alla consegna.

Per ulteriori informazioni, recatevi sul sito ufficiale di Tre Italia, o in qualsiasi 3Store aderente all’iniziativa.

 

TRE Italia, arriva la nuova PLAY: 1000 minuti e 6 Giga a meno di 10 Euro
Tecnoandroid

Tim Cook prova le Animoji di iPhone X in questo video della Duke University

5 hours 39 min ago

Tim Cook prova le Animoji di iPhone X in questo video della Duke University
Tecnoandroid


Apple ha sacrificato così tante cose per rendere davvero unica la fotocamera TrueDepth 3D di iPhone X. Tante cose che ci hanno fatto pensare se ne è valsa davvero la pena. L’azienda di Cupertino era talmente sicura che il nuovo Face ID avrebbe funzionato perfettamente, che ha scelto di eliminare il pulsante Home e di conseguenza il Touch ID.

LEGGI ANCHE: TRE ALL-IN Master Digital con 30 GB, minuti ed SMS a 10 euro

Assenze che hanno permesso agli ingegneri di introdurre anche uno schermo più grande, un pannello che occupa quasi tutta la parte frontale. Una soluzione insieme al nuovo metodo di sblocco e alla possibilità di dare vita ad un avatar che parla con la nostra voce e si muove come noi, che ha rivoluzionato il concetto di iPhone.

Anche a costo di andare contro i fan più accaniti del melafonino. Le vendite di iPhone X, almeno secondo quanto rivelano gli studi di diversi analisti, non hanno soddisfatto Apple che comunque ha intenzione di mantenere attivo il progetto e di proseguire con lo sviluppo delle novità presentate agli utenti con questo dispositivo.

Tim Cook ad esempio, pensa che sia valsa la pena sacrificare componenti iconiche dell’iPhone e lo dimostra annunciando il suo imminente discorso alla Duke University attraverso proprio le Animoji. Cook parlerà agli studenti che si sono laureati a maggio ma in un modo sicuramente curioso come mostra il video qui sotto.

Lavorando insieme al chip A11 Bionic, la fotocamera TrueDepth acquisisce e analizza oltre 50 diversi movimenti dei muscoli facciali per dare vita a 12 Animoji con le espressioni del vostro volto. Inoltre, creando i video animati da inviare agli amici o da salvare su iPhone X, sarà possibile farli parlare con la propria voce.

Tim Cook prova le Animoji di iPhone X in questo video della Duke University
Tecnoandroid

Whatsapp come Telegram: arriva l’aggiornamento per vedere i video direttamente dall’app

5 hours 48 min ago

Whatsapp come Telegram: arriva l’aggiornamento per vedere i video direttamente dall’app
Tecnoandroid

Il 2018 sarà un anno ricco di novità per gli utenti di Whatsapp, la più grande piattaforma di messaggistica istantanea che, lo scorso luglio, ha battuto qualsiasi record raggiungendo oltre un miliardo di users, aggiudicandosi il titolo di applicazione più utilizzata al mondo per l’invio di messaggi e scambio di files in tempo reale. Tra annunci, sperimentazioni e versioni beta rese disponibili in alcuni paesi Europei, gli sviluppatori dell’applicazioni hanno rilasciato anche i primi aggiornamenti volti non solo al miglioramento delle prestazioni e alla risoluzione di piccoli bugs, ma anche introduttivi di nuove opzioni e modalità di fruizione. Risale a pochi giorni fa l’ultimo aggiornamento che, almeno per i dispositivi iOS, introduce la modalità picture-in-picture, letteralmente immagine nell’immagine. Grazie a questo aggiornamento, infatti, è possibile guardare i video di YouTube direttamente dall’applicazione (Whatsapp).

Prima del lancio di quest’ultimo aggiornamento, ogniqualvolta un amico, un familiare o un collega condivideva in chat un video di YouTube, per accedervi occorreva premere sul link e automaticamente il video veniva aperto dall’applicazione di YouTube, costringendo l’utente a dover abbandonare la chat e chiudere, momentaneamente, Whatsapp. Con l’introduzione della picture-in-picture questo meccanismo di chiusura e rimando viene abolito (si ricorda che, almeno per il momento, l’aggiornamento è disponibile solo per i dispositivi iOS, e dunque gli iPhone, mentre non è stata ancora stabilita la data di lancio dell’aggiornamento per i dispositivi Android e Windows). Una volta ricevuto il video, infatti, questo verrà aperto stesso in-app, ovvero l’utente potrà guardarlo senza dover uscire dalla chat della persona che ha condiviso il link di YouTube.

Whatsapp: video nell’app con il nuovo aggiornamento

In questo caso, all’interno della chat verrà aperta una finestra che, a scelta dell’utente, potrà essere estesa a tutto schermo oppure indirizzarla in un punto del display, in modo tale da non coprire la chat e poter continuare a leggere i messaggi della persona con cui ci si sta scrivendo e continuare ad interagire con ella. Quest’aggiornamento sembra essere un’ottima novità soprattutto per chi segue video in diretta: in questo modo, essendo comunque possibile vedere i video live direttamente dall’applicazione di Whatsapp, è anche possibile commentare in tempo reale tale video con la persona (o il gruppo di persone, perché la modalità picture-in-picture funziona anche nei gruppi) con cui si sta parlando. Tuttavia occorre tener presente che, se si esce dalla chat in cui il video è stato condiviso, e pertanto aperto, allora anche l’esecuzione del video verrà interrotta.

Nonostante non sia ancora chiaro quando (e se) l’aggiornamento verrà rilasciato anche per i dispositivi Android ed i Windows Phones, gli sviluppatori di Whatsapp hanno reso noti alcuni dei prossimi aggiornamenti. E’ infatti in arrivo Whatsapp Business – comunque già disponibile in alcuni Paesi – pensata direttamente per le aziende. A differenza della versione base, Whatsapp Business prevede una serie di funzioni adatte sia per i dirigenti che per il personale di un’azienda. Presto potrebbe arrivare anche un aggiornamento volto all’alleggerimento della chat, ovvero una funzione che permetterà di impedire la diffusione di messaggi spam, come le cosiddette catene, tanto amate soprattutto dai più adulti, ma per molti una scocciatura.

Whatsapp come Telegram: arriva l’aggiornamento per vedere i video direttamente dall’app
Tecnoandroid

Wind torna alla fatturazione mensile con Internet, chiamate e GB ad un prezzo unico

5 hours 53 min ago

Wind torna alla fatturazione mensile con Internet, chiamate e GB ad un prezzo unico
Tecnoandroid

In questi giorni, i vari operatori telefonici sono alle prese con la rimodulazione delle proprie offerte su base mensile, e non più di quattro settimane. Dopo l’emanazione del Decreto Legge e tutte le discussioni che ci sono state, sembra che tutto sia stato risolto nel migliore dei modi.

A tale proposito, l’operatore Wind ha stabilito che a partire da oggi, tutte le offerte della linea fissa Wind Home Infostrada, saranno rinnovate ogni mese allo stesso prezzo dei precedenti rinnovi di 28 giorni con una fatturazione bimestrale.

Wind Home Infostrada: offerte

Per quanto riguarda i già clienti, la variazione dell’offerta avverrà il prossimo 5 aprile. Le offerte che non subiranno aumenti sono le seguenti:

  • Wind Home ADSL: include una velocità ADSL illimitata fino a 20 Megabit e una sim dati con 50 Giga di internet al costo mensile di 17,90 Euro. Possibilità di aggiungere le chiamate illimitate verso i numeri fissi e mobili con l’offerta Wind Home Unlimited al costo di 22,90 Euro mensili. Previsto per le due offerte, un costo aggiuntivo di 2 Euro al mese per 48 rinnovi, riguardante la rateizzazione del nuovo modem WI-FI.
  • Wind Home Fibra: a secondo della copertura, include una velocità Fibra FTTC illimitata fino a 200 Megabit o velocità Fibra FTTH illimitata fino a 1000 Megabit, e l’aggiunta di una sim dati da 50 Giga al costo mensile di 19,90 Euro. Anche in questo caso, è prevista la versione Unlimited con chiamate illimitate verso tutti i numeri nazionali al costo di 24,90 Euro mensili. Previsto un costo aggiuntivo di 4 Euro mensili per 48 rinnovi, riguardante l’acquisto rateizzato del modem Wi-Fi.

Le due offerte dispongono di un vincolo contrattuale di 24 mesi e qual’ora il cliente decide di recedere anticipatamente, dovrà versare una tantum di 65 Euro. Concludiamo dicendo che non previsti costi aggiuntivi per l’attivazione di una delle due offerte.

 

 

Wind torna alla fatturazione mensile con Internet, chiamate e GB ad un prezzo unico
Tecnoandroid

Pages