Tecnoandroid




MANUALINUX


Subscribe to Tecnoandroid feed
Il sito e il forum più completo in Italia su Android. News, guide, approfondimenti, app e giochi per Android e una grande community italiana.
Updated: 7 min 26 sec ago

YouTube trasmetterà in streaming i campionati CoD e Overwatch

31 min 28 sec ago

YouTube trasmetterà in streaming i campionati CoD e Overwatch Tecnoandroid

La prossima grande scommessa sugli eSport di Activision BlizzardCall of Duty League inizia oggi. Mentre la società ha lavorato con Twitch in passato su Overwatch League, non è qui che potrai guardare la sua ultima incursione in giochi competitivi di alto livello. YouTube sarà l’esclusivo partner di streaming mondiale di Activision Blizzard (ad eccezione della Cina) per entrambi i campionati di quest’anno, insieme agli eventi Hearthstone e ad altre attività eSports.

Nell’ambito di un accordo pluriennale, Google Cloud gestirà l’infrastruttura di hosting e streaming del gioco dell’editore. In un comunicato stampa, Google ha affermato che Activision Blizzard ha optato per il cloud “a causa della sua impronta globale altamente affidabile, funzionalità avanzate di analisi dei dati e intelligenza artificiale (AI) e impegno per l’open source, creando una piattaforma per la creazione di future innovazioni di gioco“. Ha inoltre suggerito che la società potrebbe utilizzare gli strumenti Cloud AI per fornire “raccomandazioni mirate per le offerte in-game“.

 

Youtube: soffia a Twitch l’ennesimo streaming ed ora è davvero in difficoltà

Perdere Overwatch League e la possibilità di trasmettere in streaming Call of Duty League è l’ultimo di una serie di colpi per Twitch. Questa volta il tutto a favore di Youtube. Ha ospitato OWL nelle ultime due stagioni e ha pagato alla Blizzard $ 90 milioni come partner di streaming della lega in un accordo di due anniSecondo alcune stime, Overwatch League è stato il canale più visto su Twitch nel terzo trimestre del 2019.

Un certo numero di grandi nomi hanno abbandonato la piattaforma Twitch a favore di altre piattaforme di streaming negli ultimi mesi, tra cui Tyler “Ninja” Blevins, Michael “Shroud” Grzesiek e Rachell “Valkyrae” Hofstetter. Riesce ad aggrapparsi ad alcuni streamer popolari, tra cui Benjamin “DrLupo” Lupo, Saqib “LIRIK” Zahid e Timothy “TimTheTatman” Betar. Perdere OWL è un altro ostacolo per Twitch nella sua ricerca di rimanere il perno vivente nello streaming.

 

YouTube trasmetterà in streaming i campionati CoD e Overwatch Tecnoandroid

Amazon Music ha raddoppiato i propri utenti in soli 6 mesi

31 min 29 sec ago

Amazon Music ha raddoppiato i propri utenti in soli 6 mesi Tecnoandroid

Il mondo della musica in streaming è un mercato che fino ad ora non ha mai conosciuto crisi, almeno negli ultimi tempi. Moltissime piattaforme annunciano regolarmente record di iscritti, proprio come ha fatto Amazon qualche giorno fa.

La piattaforma in questione, vi ricordo che offre, nel proprio servizio Prime, anche un catalogo di milioni di brani da poter ascoltare in streaming o scaricarli per sentirli quando non è presente una connessione. Negli ultimi sei mesi è riuscita a raddoppiare i propri utenti. Ecco i dettagli.

 

Amazon Prime Music raddoppia gli utenti in soli 6 mesi

Secondo quanto detto dal Financial Times il servizio proposto dalla piattaforma di e-commerce starebbe crescendo ad un ritmo superiore rispetto alla concorrenza. Il leader è Spotify, con 105 milioni di utenti paganti, secondo Apple Music con 60 milioni e terzo posto per Amazon Music con 32 milioni di utenti lo scorso luglio.

Le piattaforme molto vicine sono Apple ed Amazon e, a quanto sembra, il Financial Times aveva ragione. Gli utenti di Music sono infatti passati da 32 a 55 milioni in soli sei mesi. Stando a quanto ha riportato il colosso di Jeff Bezos, le iscrizioni a Music Unlimited sarebbero aumentate contestualmente di 50 punti percentuali. Anche in Italia hanno registrato un grande successo, dove la crescita del servizio ha portato a raddoppiare i numeri in pochissimo tempo.

Sicuramente un impulso è arrivato anche dal lancio di Amazon Music HD, non in Italia, che consente di ascoltare più di 50 milioni di brani in alta definizione. Vi ricordo che Amazon Music è disponibile in diverse forme, in forma gratuita senza iscrizione a Prime con pubblicità, offre poi la possibilità di ascoltare fino a 2 milioni di brani gratuitamente con l’iscrizione a Prime. Infine troviamo Music Unlimited con abbonamento individuale. Per maggiori informazioni visitate il sito ufficiale della piattaforma.

Amazon Music ha raddoppiato i propri utenti in soli 6 mesi Tecnoandroid

Netflix: il CEO ribadisce che non introdurrà alcuna pubblicità

1 hour 1 min ago

Netflix: il CEO ribadisce che non introdurrà alcuna pubblicità Tecnoandroid

Il co-fondatore ed attuale Presidente della piattaforma di contenuti in streaming Netflix, Reed Hastings ci ha tenuto a sottolineare ancora una volta, che non ha nessuna intenzione di introdurre nuova pubblicità.

Sappiamo bene che le parole come “mai”, “illimitato” e “per sempre” esprimono un concetto molto relativo, anche se speriamo che possa mantenere la sua parola. Scopriamo insieme i dettagli.

 

Netflix: non ci sarà più pubblicità

Per il momento la società americana non ha nessuna intenzione di introdurre alcun tipo di pubblicità e continua a mantenere coerente la propria scelta. Hastings ha detto che le speculazioni secondo cui l’azienda starebbe anche solo pensando di implementare gli annunci, sono completamente false.

Ecco le sue parole: “Vogliamo essere quel porto sicuro in cui potete esplorare, cercare nuovi stimoli, divertirvi, rilassarvi, e non essere coinvolti nelle controversie relative allo sfruttamento degli utenti attraverso gli annunci pubblicitari“. La dichiarazione in questione è arrivata nel corso dell’annuncio dei risultati finanziari relativi al quarto trimestre dell’appena terminato 2019.

I risultati in questione, come abbiamo visto proprio ieri, sono stati davvero ottimi e di gran lunga superiori alle aspettative. La società è cresciuta molto in termini di fatturato, una buona parte del merito lo deve alla serie TV The Witcher. Anche se, gli analisti prevedono un brusco calo a causa della sempre più spietata concorrenza come Disney+ ed Apple TV+. Al momento non dobbiamo preoccuparci, perché l’azienda non ha nemmeno intenzione di aumentare il costo dei propri abbonamenti, soprattutto dopo aver scoperto il prezzo con cui sbarcherà Disney+ in Europa ed Italia.

Netflix: il CEO ribadisce che non introdurrà alcuna pubblicità Tecnoandroid

Samsung Galaxy Z Filp: nuove conferme sul display

1 hour 16 min ago

Samsung Galaxy Z Filp: nuove conferme sul display Tecnoandroid

L’argomento del momento è sicuramente il nuovo smartphone Samsung Galaxy Z Flip, il secondo pieghevole dell’azienda sud coreana che ha anche confermato nelle ultime ore il nome.

Dello smartphone in questione abbiamo già parlato dei tanti render, così come abbiamo anche avuto l’onore di parlare delle presunte specifiche tecniche. Nelle ultime ore sono arrivate delle nuove conferme che riguardano il display.

 

Samsung Galaxy Z Flip: nuove conferme sul display pieghevole

L’interesse si sta spostando sulla protezione del pannello pieghevole, aspetto importantissimo quando si tratta di un dispositivo pieghevole. Samsung sarà riuscita a sostituire la fragile plastica con qualcosa di più resistente? Negli ultimi giorni Max Weinbach di XDA si è espresso in favore della presenza di un vetro sottilissimo chiamato Samsung Ultra Thin Glass, anticipato nel mese di novembre 2019 anche dal leaker IceUniverse.

Moltissime fonti nelle ultime ore hanno confermato che si tratterà effettivamente di vetro, e non di una strategia marketing utilizzata dall’azienda, anche se è meglio rimanere con il dubbio per non rimanere delusi al momento della sua presentazione ufficiale, che vi ricordo si terrà il prossimo 11 febbraio 2020. Weinbach ha rivelato anche altri dettagli, il primo riguarda il sensore delle impronte digitali, che sarà posizionato lateralmente.

Ha continuato parlando delle fotocamere, che saranno due e entrambe da 12 megapixel. La ricarica invece avverrà a 15W con supporto sia alla ricarica rapida che a quella inversa. Il display invece sarà un Dynamic AMOLED ricoperto dal Samsung Ultra Thin Glass. A conferma dell’imminente debutto è arrivata anche la certificazione FCC. Non ci resta che attenere ancora un paio di settimane per scoprire questo nuovo gioiellino.

Samsung Galaxy Z Filp: nuove conferme sul display Tecnoandroid

Google: guarda come due Pixel si scambiano dati in stile AirDrop

1 hour 31 min ago

Google: guarda come due Pixel si scambiano dati in stile AirDrop Tecnoandroid

È da un po’ che non sentiamo nulla di Fast Share, l’imminente versione di Google in versione AirDrop. Ma basato su un nuovo video pratico, sembra che potresti presto essere in grado di controllare la funzione di condivisione dei file sul tuo telefono Android. Ora noto come Nearby SharingXDA-Developers è stato in grado di far funzionare lo strumento di sviluppo per inviare foto e video tra Pixel 2 XL e Pixel 4.

 

Nearby Sharing di Google: come è possibile il trasferimento di dati da uno smartphone Android ad un altro

La buona notizia è che sembra che il Nearby Sharing risolva molte delle stranezze sull’usabilità che hanno impedito ad Android Beam di diventare più popolare. Per iniziare, Android ora completa l’handshake iniziale tra due dispositivi tramite Bluetooth anziché NFC. Di conseguenza, non è necessario posizionare due telefoni uno accanto all’altro per avviare il processo di condivisione. L’uso della funzione sembra anche più semplice. È possibile abilitare il Nearby Sharing dal menu delle impostazioni rapide di Android. Successivamente, la condivisione di un file è semplicemente una questione di accesso al foglio di condivisione, che puoi estrarre nella maggior parte delle app toccando l’icona a tre punti.

È possibile anche modulare il funzionamento stesso della funzione. Ad esempio, ci sono opzioni di visibilità che ti consentono di limitare chi può inviarti un file. Inoltre, esiste un’impostazione che consente al telefono di utilizzare i dati per facilitare il processo.

Presto potremmo vedere una varietà di produttori di telefoni Android che rilasciano il proprio introito su AirDrop. Oggi, XDA ha pubblicato un rapporto che mostrava che Samsung sta lavorando a una funzione chiamata Quick Share. L’anno scorso, un trio di produttori di telefoni cinesi ha annunciato che stavano lavorando al proprio protocollo di condivisione dei file. Tuttavia, il vantaggio dell’approccio di Google è che funzionerebbe con qualsiasi telefono Android, anziché con una specifica marca di telefono. Non è chiaro quando Google rilascerà la nuova funzione, ma ci sono buone probabilità che lo scopriremo alla prossima conferenza degli sviluppatori di I / O dell’azienda, che inizierà il 12 maggio .

Google: guarda come due Pixel si scambiano dati in stile AirDrop Tecnoandroid

Amazon: le offerte di sabato con il trucco per i codici sconto

1 hour 31 min ago

Amazon: le offerte di sabato con il trucco per i codici sconto Tecnoandroid

Il fine settimana risulta sempre particolarmente prolifico per avere i migliori sconti da parte di Amazon. Il tutto poi migliora se a questi vengono aggiunti diversi codici sconto, i quali sono una delle peculiarità del colosso del mondo e-commerce.

Per avere tutte le offerte del giorno con anche i codici sconto in diretta, ecco poi il nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare gratis e subito per goderti le migliori soluzioni disponibili.

 

Amazon sorprende ancora gli utenti con tante nuove offerte e codici in regalo

Amazon: le offerte di sabato con il trucco per i codici sconto Tecnoandroid

Tree Mover: il progetto per spostare gli alberi invece che abbatterli

1 hour 46 min ago

Tree Mover: il progetto per spostare gli alberi invece che abbatterli Tecnoandroid

Già da tempo il mondo del progresso tecnologico e quello dello sviluppo eco-sostenibile viaggiano di pari passo, in modo da continuare a produrre tutto ciò che ci risulta necessario oggi per mantenere l’attuale condizione di vita che abbiamo, intaccando il meno possibile l’ambiente che ci circonda. A questo proposito nascono sempre più proposte e iniziative che riguardano prodotti innovativi in grado di soddisfare entrambe le necessità.

Cos’è TreeMover e in cosa consiste questo progetto

Quante volte abbiamo visto grandi aziende nel business della cementificazione avere la meglio su cause e proteste contro l’abbattimento di alberi storici per cui le persone di sono mobilitate a protestare? A questo proposito un progetto di Environment Design (un’azienda statunitense di design ambientale) chiamato TreeMover, è stato sviluppato con l’apposito scopo di rendere più accessibile lo spostamento degli alberi, sradicandoli e trasportandoli altrove per poterli poi ripiantare anziché abbatterli. In america è comunque un sistema più diffuso rispetto al resto del mondo. Il progetto è pensato nella fattispecie per spostare alberi molto grandi evitando il più possibile di danneggiarli. In che modo? Scavando intorno a tutto il perimetro delle radici dell’albero e non solo sradicandolo, ma asportando interamente la zolla dove esse risiedono, evitando così di sottoporre l’albero a uno stress eccessivo.

Al momento attuale, l’esemplare più grande di abero spostato da questo strumento, peserebbe circa 500 tonnellate. È chiaro che una volta spostati gli alberi, il passo successivo è ricollocarli nel posto giusto, che può variare a seconda delle dimensioni. Ellen Lewis è la portavoce ufficiale di TreeMover, e dichiara che studiando la posizione iniziale, quella finale e le varie misure di un albero, non esiste dimensione che non sia spostabile e questo potrebbe salvare moltissimi alberi storici a cui teniamo.

Tree Mover: il progetto per spostare gli alberi invece che abbatterli Tecnoandroid

Amazon: trucco da non perdere che abbasserà i prezzi di vendita

2 hours 1 min ago

Amazon: trucco da non perdere che abbasserà i prezzi di vendita Tecnoandroid

Con Amazon gli utenti hanno la possibilità di risparmiare ogni giorno sempre di più, sia per i prezzi più bassi del normale, che anche per la presenza di alcuni codici sconto in grado di andare a ridurli ancora di più. Ma come riceverli gratuitamente?

Semplice, ISCRIVENDOSI ad un canale Telegram interamente dedicato, il trucco sta proprio qui. Collegatevi al seguente indirizzo ed iscrivetevi gratis, potrete ricevere ogni giorno tantissimi codici sconto a costo completamente azzerato, nonché scoprire in anteprima le migliori offerte della giornata.

Per completare la proposta, sapendo che molti di noi non utilizzano tale applicazione di messaggistica istantanea, abbiamo giustamente pensato di includere anche una piccola selezione di sconti valida solamente oggi, ed inserita poco sotto.

 

Amazon: le offerte di oggi, 25 gennaio
  • Caricatore wireless da 10W, fast charger per tutti i dispositivi effettivamente compatibili – prezzo di 9,79 euro al posto di 13,99 euro con il codice 93JAJSOQ – LINK.
  • Marcato Classic Atlas – macchina per la pasta fatta in casa, realizzata interamente in acciaio cromato – prezzo di 37,45 euro al posto di 64,90 euro – LINK.
  • 2 lampadine Philips Lighitng con attacco E27, da 13W ma equivalenti a 100W 2700K – prezzo di 11,97 euro al posto di 16,65 euro – LINK.
  • Philips OneBlade, accessorio per la rasatura con 4 pettini regolabarba e 1 lama di ricambio già inclusa nel prezzo di 39,99 euro al posto di 52 euro  – LINK.
  • Swiffer panni di ricambio per scopa per catturare e intrappolare la polvere, con una “potenza” e capacità 3 volte superiore al normale – prezzo di 14,99 euro al posto di 19,80 euro – LINK.
  • Cubo di foglietti riposizionabili di dimensioni 51 x 51 millimetri – prezzo di 3,11 euro al posto di 3,89 euro – LINK.

Amazon: trucco da non perdere che abbasserà i prezzi di vendita Tecnoandroid

Samsung Galaxy S10 Lite e Note 10 Lite, cosa cambia tra i due?

2 hours 16 min ago

Samsung Galaxy S10 Lite e Note 10 Lite, cosa cambia tra i due? Tecnoandroid

Meglio Samsung Galxy S10 Lite o Note 10 Lite? Difficile stabilirlo: entrambi gli smartphone presentano un’estetica piuttosto simile, mentre il primo è leggermente più caro del secondo. A distinguere le due proposte di casa Samsung, da poco approdate sul mercato italiano, è il comparto hardware (che comunque sia garantisce delle ottime prestazioni tanto sul Galaxy S10 Lite quanto sul Note 10 Lite) e qualche chicca aggiuntiva, come la S Pen di cui è dotato il Note.

Samsung Galaxy S10 Lite VS Samsung Galaxy Note 10 Lite: DISPLAY

In questo articolo, analizzeremo nel dettaglio entrambi gli smartphone, evidenziandone le differenze. A partire dallo schermo, che in entrambi i casi misura 6,7 pollici e presenta dei bordi arrotondati. Si tratta di un display SAMOLED con risoluzione 1080 x 2400 pixel e foro al centro.

Samsung Galaxy S10 Lite VS Samsung Galaxy Note 10 Lite: PROCESSORE, RAM e ROM

A distinguere il Samsung Galaxy S10 Lite dal Note 10 Lite è il processore, che nel primo caso si tratta di uno Snapdragon 855 octa-core a 7nm (1X 2.8GHz, 3X 2.4GHz e 4X 1.7GHz) ed è accompagnato da 8 GB di RAM. Samsung Note 10 Lite è dotato, invece di un processore octa-core a 10 nm Exynos 9810 (4X 2.7GHz e 4X 1.7GHz) e 6 GB di RAM. Entrambi i dispositivi, poi, posseggono uno spazio di archiviazione interno pari a 128 GB espandibile con MicroSD.

Samsung Galaxy S10 Lite VS Samsung Galaxy Note 10 Lite: FOTOGRAFIA

Samsung Galaxy S10 Lite e Note 10 Lite si distinguono anche per il comparto fotografico. Il primo presenta una tripla fotocamera posteriore che si compone di un grandangolo da 48 MP + una ultra-wide da 12 MP + macro da 5 MP, ed una fotocamera per selfie da 32 MP. Il secondo, invece, presenta comunque una selfie-camera da 32 MP, ma la fotocamera posteriore si configura in questo modo: sensore principale da 12 MP + ultra-wide da 12 MP + teleobiettivo da 12 MP.

Samsung Galaxy S10 Lite VS Samsung Galaxy Note 10 Lite: BATTERIA E PREZZO

Infine, entrambi gli smartphone presentano una batteria da 4.500 mAh con supporto alla ricarica rapida da 45 W per l’S10 Lite, e da 25 W per il Note 10 Lite. Su entrambi è presente Android 10 One UI 2.0. Altro fattore che distingue i dispositivi è il prezzo di vendita: Samsung Galaxy S10 Lite è venduto a 679 euro su Unieuro, mentre il prezzo di Samsung Galaxy Note 10 Lite è 629 euro.

Samsung Galaxy S10 Lite e Note 10 Lite, cosa cambia tra i due? Tecnoandroid

Facebook continua a testare il Dark Mode sui device Android

2 hours 31 min ago

Facebook continua a testare il Dark Mode sui device Android Tecnoandroid

Ormai il tema scuro, conosciuto anche come Dark Mode, sta prendendo piede sulla maggior parte delle applicazioni più utilizzate dagli utenti. Anche Facebook sta lavorando per portarlo sulle proprie applicazioni.

Allo stesso tempo però, sembrerebbe ancora lontano dal giungere sull’applicazione ufficiale della società. Nelle ultime ore abbiamo scoperto qualche dettaglio in più, scopriamolo insieme.

 

Facebook: il tema scuro sta finalmente arrivando?

Nelle ultime ore abbiamo avvistato il tema scuro disponibile sulla versione Beta di WhatsApp per i dispositivi Android e sembrerebbe proprio che in questi giorni si stiano intensificando i lavori per il raggiungimento dell’obiettivo anche per la stessa applicazione Facebook, sempre per Android. I colleghi di AndroidCentral hanno scoperto qualche dettaglio in più sul nuovo tema.

Il tema ha iniziato ad apparire ad un sempre maggior numero di utenti, anche se quella presentata è ancora ben lontana dalla versione definitiva dato che solo alcuni elementi dell’interfaccia appaiono più scuri. Altri invece continuano a mantenere il classico colore bianco, creando quindi contrasti davvero poco piacevoli per i nostri occhi. Sicuramente però questo piccolo assaggio nella versione Beta ci permette di immaginare come potrebbe essere la versione definitiva.

Facebook sembrerebbe voler continuare ad utilizzare le tonalità di grigio molto scure, invece di un vero e proprio nero. Questa scelta è comprensibile dato che si permette di bilanciare il bisogno di offrire un’interfaccia più riposante per i nostri occhi evitando allo stesso tempo contrasti troppo netti. Il design è infine coerente con quello che è stato mostrato in occasione della presentazione della modalità scura per il client web. Instagram ha ricevuto il tema scuro a fine 2019 mentre Messenger può utilizzarlo già dallo scorso aprile. Non ci resta che attendere per scoprire qualche dettaglio in più.

Facebook continua a testare il Dark Mode sui device Android Tecnoandroid

Android, i 7 migliori giochi gratuiti da avere sullo smartphone

2 hours 46 min ago

Android, i 7 migliori giochi gratuiti da avere sullo smartphone Tecnoandroid

Google ha reso noti i titoli per smartphone e tablet Android più apprezzati dell’ultimo anno. Tra questi, anche numerosi giochi che possono essere scaricati gratuitamente. Di questi, noi di TecnoAndroid abbiamo selezionati quelli che non possono mancare sul vostro smartphone.

  • SHADOWGUN LEGENDS

SHADOWGUN LEGENDS è uno sparatutto in prima persona ambientato in cui si dovrà difendere l’umanità da un terribile invasore alieno. L’intera campagna ha luogo in quattro diversi Pianeti e gode di oltre duecento missioni. Sono disponibili anche diverse modalità multiplayer per sconfiggere potenti boss con gli amici o combattere contro altri giocatori in battaglie PvP.

  • MARVEL Strike Force

In MARVEL Strike Force ci si ritroverà ad assemblare la propria squadra di supereroi per difendere la Terra da una potente minaccia nemica. E’ possibile scegliere tra Spider-Man, Dottor Strange, Groot, Rocket Raccoon, Loki, Venom, Elektra, Captain America e Iron Man ed altri supereroi dell’universo Marvel.

  • Cooking Diary: Gioca e Cucina

Cooking Diary è un gioco di simulazione in cui si gestirà una propria catena gastronomica. Sarà possibile aprire un proprio locale e decorarlo a proprio piacimento, personalizzare il proprio personaggio e partecipare alle competizioni culinarie con la propria gilda di chef.

  • Old School RuneScape

Old Schoole RuneScape è la versione mobile del celebre MMORPG rilasciato per la prima volta nel 2013 per PC. Una volta creato il proprio eroe, si potrà esplorare il mondo di Gielinor, sconfiggere mob e temibili boss, commerciare con gli altri giocatori, dedicarsi a 23 diverse attività e partecipare a numerosi sondaggi per decidere quali nuovi contenuti approvare e quali no.

  • Asphalt 9: Legends

Asphalt 9: Legends è l’ultimo capitolo del gioco di corsa per mobile più popolare. Si gareggerà su circuiti distribuiti in tutto il mondo con auto prodotte da costruttori molto rinomati come Ferrari, Porsche, Lamborghini e W Motors. E’ anche possibile gareggiare contro altri giocatori, Online.

  • The Walking Dead: Our World

Gioco in realtà aumentata ispirato al mondo di The Walking Dead. In The Walking Dead: Our World ci si ritroverà a combattere contro orde di zombie in realtà aumentata, con la possibilità di unirsi a gruppi di amici per portare a termine delle sfide e ottenere delle preziose ricompense.

  • Call of Duty: Mobile

Versione mobile di Call of Duty, che raggruppa le principali modalità PvP del titolo: Zombie, duello tra cecchini, Deatmatch a squadre, e la nuova modalità Battle royale con cento giocatori.

Android, i 7 migliori giochi gratuiti da avere sullo smartphone Tecnoandroid

PosteMobile raggiunge grandi traguardi con le offerte a partire da 5€

3 hours 6 min ago

PosteMobile raggiunge grandi traguardi con le offerte a partire da 5€ Tecnoandroid

In questa prima parte di gennaio gli operatori telefonici, tra cui PosteMobile, stanno pressando i consumatori ad attivare le varie proposte commerciali attualmente presenti sul mercato.

Ad esempio, le offerte di PosteMobile che possono coinvolgere un numero importante di clienti facendo un rapporto prezzo/soglie sono sicuramente le seguenti: Creami Style, Creami WeBack e Creami Extra WOW 10GB.

Tali offerte sono attivabili in versione online attraverso il sito ufficiale di PosteMobile ed in questo momento non sono presenti date di scadenza. Quindi, si presume che siano disponibili fino a nuova comunicazione.

 

PosteMobile raggiunge risultati convincenti grazie a queste 3 offerte

Come abbiamo già annunciato all’inizio di questo articolo, le tre offerte di cui stiamo parlando soddisfano in pieno le varie tipologie dei clienti. Sia gli utenti amanti delle offerte con soglie abbondanti che quelli alla ricerca di iniziative a basso costo, possono essere contenti in questo caso vista la disponibilità offerta da PosteMobile.

L’offerta Creami Style mette a disposizione 500 credit per usufruire di chiamate verso qualsiasi numero nazionale e messaggio verso i numeri mobili. Sono inclusi anche 5 giga per navigare in 4G ad un costo mensile di 5 Euro. Non è presente il costo di attivazione.

L’offerta Creami WeBack propone credit illimitati per usufruire di chiamate verso qualsiasi numero nazionale e messaggio verso i numeri mobili. Sono inclusi anche 50 giga per navigare sul web ad un costo di 9,99 Euro ogni mese. Non è presente il costo di attivazione.

Concludiamo con l’offerta Creami Extra WOW 10GB che prevede credit illimitati per usufruire di chiamate verso qualsiasi numero nazionale e messaggio verso i numeri mobili. Inclusi anche 10 giga di traffico dati in 4G al costo mensile di 7 Euro. Non è presente il costo di attivazione.

PosteMobile raggiunge grandi traguardi con le offerte a partire da 5€ Tecnoandroid

Android 10: stilata la lista completa degli smartphone idonei

3 hours 11 min ago

Android 10: stilata la lista completa degli smartphone idonei Tecnoandroid

Per tantissimi utenti, finalmente, manca sempre meno alla versione definitiva di Android 10. Il nuovo software ideato e sviluppato dal colosso di Mountain View è già stato provato da alcuni utenti che hanno ricevuto la versione beta, mentre altri utenti hanno avuto la fortuna di ricevere la versione definitiva già da qualche settimana.

Android 10: ecco quali sono gli smartphone idonei alla nuova versione

Tutti i consumatori in possesso di uno smartphone Samsung possono godere dei nuovi e fantastici vantaggi della nuova versione se in possesso di uno dei seguenti modelli: S10, S10+, Galaxy S10e, Note 9, Note 10, S9, S9+, A80, A70, A60, A50, Galaxy A40, A30, A20e, Galaxy A10, A9, M20, M30, Tab S5e, Tab S4, Galaxy Tab A 10.1 e Samsung Galaxy Tab A 8.0.

Anche alcuni consumatori in possesso di uno smartphone Xiaomi e Redmi possono usufruire dei vantaggi della nuova versione; in particolare: Xiaomi Mi A2, Mi A2 Lite, Xiaomi Mi MIX 3, Mi MIX 2S, Xiaomi Mi 9, Xiaomi Mi 9T, Mi 9T Pro, Mi 8, Xiaomi Mi 8 Screen Fingerprint Edition, Mi 8 Explorer Edition, Redmi Note 7, Redmi Note 7 Pro e POCOPHONE F1.

Possono utilizzare la nuova versione anche coloro in possesso di uno smartphone targato One Plus; in particolare: One Plus 7, One Plus 7 Pro, 6, 6T, 5T e One Plus 5. Degli smartphone Huawei e Honor sono idonei, invece, i seguenti modelli: P30, P30 Pro, Huawei P30 Lite, P20, P20 Pro, Huawei Mate 20, Huawei Mate 20 Pro, Mate 20 X, Huawei Mate 20 X 5G, Huawei Mate 20 RS Porsche Design, Mate 20 Lite, Huawei Mate 10 Pro, Huawei Mate 10 Porsche Design, Huawei P Smart 2019, Huawei P Smart+ 2019, Huawei P Smart Z, HONOR 20, HONOR 20 Pro, 20 Lite e HONOR View20.

Della gamma Google sono idonei i modelli: Google Pixel, XL, Pixel 2, Pixel 2 XL, 3, Pixel 3 XL, 3a e Pixel 3a XL. I modelli Motorola e Lenovo idonei, invece, sono: Moto G7, G7 Plus, Moto G7 Play, G7 power, Moto Z3, Moto Z3 Play, Moto G6 Plus, G6, G6 Play, Moto E5 Play, Motorola ONE, One Vision, One Power e Lenovo Z5.

Dei dispositivi LG e Nokia sono idonei alla nuova versione di Android 10 i seguenti modelli: LG G8 ThinQ, G8s ThinQ, LG 5V50 ThinQ 5G, LG G7 ThinQ, V40 ThinQ, Nokia 3.1, 5.1, 6.1, 6.1 Plus, Nokia 6.2, 7 Plus, 7.1, 8.1, 8 Sirocco, 9 PureView.

Degli smartphone Oppo e Realme sono idonei: Oppo Reno, Reno 10x Zoom, Reno 5G, Oppo Find X, R15 Pro, RX17 Pro, RX17 Neo e Realme 3. Anche alcuni consumatori in possesso di uno smartphone Sony e Asus possono sfruttare i vantaggi della nuova versione; in particolare: Xperia 1, 10, 10 Plus, XZ1, XZ1 Compact, Xperia XZ2, XZ2 Compact, XZ2 Premium, XZ3, Asus Zenfone 6, 5, 5Z Asus Zenfone Max Pro M2, Zenfone Pro M2 e Asus Rog Phone 2.

Infine, alla lista si aggiungono alcuni modelli targati BQ, Essential e General Mobile: BQ Aquaris X2 Pro, BQ Aquaris X2, Essential Phone PH-1, General Mobile GM 9 Plus, GM 9 Pro, General Mobile GM 8 e General Mobile GM 8 Go.

Android 10: stilata la lista completa degli smartphone idonei Tecnoandroid

Le terrificanti avventure di Sabrina: ufficiali le nuove puntate

3 hours 16 min ago

Le terrificanti avventure di Sabrina: ufficiali le nuove puntate Tecnoandroid

Una delle serie TV di maggior successo sul famosissimo e diffusissimo servizio di streaming video on-demand, Netflix, è proprio “Le terrificanti avventure di Sabrina”, che sembra essere arrivata alla terza stagione. Venerdì 24 Gennaio è uscita la terza parte comprendente ben otto episodi.

Mentre la prima season ne aveva 10 più lo special natalizio, e la seconda 9, con la terza ne abbiamo un po’ di meno, ma sempre ugualmente interessanti e ricchi di colpi di scena. L’unico requisito richiesto per guardar i nuovi episodi è quello di essere iscritti a Netflix. Al momento sembra che non vi è più la possibilità di provare il servizio gratis, ma pagando una quota mensile di 15 Euro (magari dividendola con altri amici e membri della famiglia) si può usufruire dell’Account e di un catalogo ricchissimo di serie TV originali, di show e telefilm vari.

 

Le terrificanti avventure di Sabrina – parte III: cosa sappiamo?

 

I principali rumors provengono dalla stessa Netflix, la quale ha lanciato un teaser trailer proprio pochi giorni fa, molto eloquente e che stuzzica la fantasia degli utenti stessi. Sembra che gli ultimi eventi accorsi nella seconda stagione abbiano provato Sabrina, e nella terza season vediamo la giovane lottare per riprender il controllo della sua vita.

Ha da poco sconfitto il padre Lucifero, ma vediamo che quest’ultimo è bloccato insieme al fidanzato della protagonista, Nicholas. Per liberarlo e ridonare la vita all’amato dovrà infatti, affrontare nuovamente il Signore Oscuro. Ad aiutare Sabrina ci saranno gli amici di sempre, Harvey, Theo e Rosalind. Infine, sappiamo che la quarta stagione è già in cantiere e che le riprese di quest’ultima sono appena iniziate. Restate collegati con noi per conoscere le ultime novità a riguardo!

Le terrificanti avventure di Sabrina: ufficiali le nuove puntate Tecnoandroid

Fastweb Mobile mette in crisi Iliad con le nuove offerte SUPER

3 hours 35 min ago

Fastweb Mobile mette in crisi Iliad con le nuove offerte SUPER Tecnoandroid

L’operatore Fastweb ha recentemente deciso di prorogare la propria offerta Casa, dedicata agli utenti di Rete Fissa che desiderano la Fibra, fino al prossimo 27 gennaio 2020.

L’offerta in questione non ha subito alcun cambiamento a livello di bundle o di prezzo. Vi ricordo però, che è attivabile solamente online sul sito ufficiale dell’operatore. Scopriamo insieme cosa prevede.

 

Fastweb proroga l’offerta di rete fissa denominata Casa

L’offerta Casa include Internet in Fibra Ottica o tecnologie inferiori, a seconda della copertura, Modem Fastweb FASTGate, chiamate illimitate verso tutti i numeri mobili e fissi nazionali, accesso a WOW Fi e accesso a WOW Cloud. Quest’ultimo è uno spazio di archiviazione online di dimensioni illimitate che consente di conservare foto, video e musica. L’utente potrà anche aggiungere, al prezzo di 5 euro in più al mese 1000 minuti di chiamate verso i numeri fissi internazionali.

Il prezzo di questa offerta è di soli 27.95 euro al mese, chiamate internazionali escluse. La velocità di navigazione dipende ovviamente dalla copertura della vostra zona. Per esempio in FTTH potrete navigare fino a 1 Gbs in download e 200 Mbps in upload, con FTTN navigherete infine a 100 o 200 Mbps in download e 20 Mbps in upload. Infine con la copertura ADSL potrete navigare fino a 20 Mbps in download e 1 Mbps in upload.

Il nuovo utente, recandosi sul sito ufficiale dell’operatore, potrà scegliere se attivare l’offerta autonomamente online, oppure di lasciare il proprio numero e farsi contattare gratuitamente da un operatore che lo potrà seguire passo dopo passo all’attivazione e rispondere ad eventuali dubbi o domande. Per scoprire tutti gli altri dettagli, non vi resta che recarvi sulla pagina ufficiale dell’offerta.

Fastweb Mobile mette in crisi Iliad con le nuove offerte SUPER Tecnoandroid

Call Center che fastidio, per fortuna si possono bloccare così

6 hours 21 min ago

Call Center che fastidio, per fortuna si possono bloccare così Tecnoandroid

Lo squillare incessante del telefono può risultare un problema a lungo andare, soprattutto quando le chiamate effettuate dai call center finiscono con l’obbligare gli utenti ad impostare il silenzioso per lunghi periodi. Nel corso del tempo si è potuto constatare come all’interno delle telefonate di telemarketing si celino anche numerose truffe e frodi, capaci di avere entrambe dei risvolti molto pericolosi; per questa serie di motivi e anche per la diffusa insistenza che molti operatori telefonici vantano, sono molti gli utenti che desiderano bloccare i call center e le chiamate di spam una volta e per tutte. Per fortuna, ad oggi, non bisogna più impazzi poiché un’interessante applicazione mette a disposizione questo tool… a costo zero!

Call center addio: niente più telefonate grazie a Google

Sviluppata dal colosso di Mountain View, l’applicazione che vi stiamo per presentare gode di sicurezza e riservatezza: con essa la paura di vedere la propria privacy scomparire è decisamente nulla. Denominata “Telefono” (Google Play Store), il prodotto è disponibile gratuitamente per i dispositivi Android; una volta scaricata, essa prenderà il posto della classica app per effettuare le telefonate ed entrerà subito in funzione il suo filtro innovativo. Capace di scremare le telefonate ed individuare quelle provenienti dai Call Center, Telefono devierà in automatico le chiamate di spam così da non fare suonare più il vostro smartphone per motivi futili.

Come già detto, infine, non bisogna nutrire paura poiché essendo sviluppata da Google stessa, l’applicazione gode di garanzie senza eguali. Che dire più: bye bye Call Center! 

Call Center che fastidio, per fortuna si possono bloccare così Tecnoandroid

Scandalo Toyota dopo Ford e Renault: 3,4 milioni di airbag pericolosi

6 hours 26 min ago

Scandalo Toyota dopo Ford e Renault: 3,4 milioni di airbag pericolosi Tecnoandroid

Anche Toyota finisce nella bufera degli scandali del comparto automotive, e questa volta la notizia non è di certo positiva visto che la casa giapponese è da sempre un modello di professionalità e affidabilità su cui hanno costruito un impero economico. L’azienda ha riscontrato un difetto di fabbricazione del sistema airbag e sta richiamando dal mercato oltre 3,4 milioni di vetture difettate perché ritenute pericolose.

Il problema spinoso per Toyota è che la maggior parte di queste auto è stata commercializzata negli Stati Uniti, mentre si conosce già che il difetto sul sistema elettrico dell’airbag interessa diversi modelli della loro gamma. In particolare si tratta di alcune versioni di:

  • Toyota Corolla del 2011-2019,
  • Matrix del 2011-2013,
  • Avalon del 2012-2018 e
  • Avalon Hybrid prodotte tra il 2013-2018.

 

Dopo Ford ecco lo scandalo Toyota: 3,4 milioni di airbag pericolosi

Il difetto al sistema elettronico dei dispositivi airbag non garantisce al 100% che la protezione per il passeggero funzioni in caso di incidente: i palloni potrebbero quindi non gonfiarsi per nulla o farlo solo in parte. Una nota di Toyota al momento riferisce che:”il computer potrebbe non essere adeguatamente protetto dalle interferenze elettriche.

Riguardo al richiamo dei veicoli, la casa riferisce di aver attivato tutti i concessionari Toyota per ritirare e ispezionare le auto una per una. Nel caso in cui vengano scoperte vetture difettate l’azienda non ha ancora diffuso ufficialmente cosa intende fare. Per ora sappiamo solo che i proprietari saranno contattati per recarsi nelle concessionarie ed eseguire il controllo necessario.

Nonostante “la macchia di Toyota”, non è la prima volta che parliamo di auto ritirate per difetti ai sistemi di sicurezza. Dopo gli scandali Renault e Ford, proprio il Gruppo FCA fu costretto a ritirare dal mercato 1,6 milioni di vetture a causa di un malfunzionamento agli airbag che pregiudicava la sicurezza degli occupanti.

Scandalo Toyota dopo Ford e Renault: 3,4 milioni di airbag pericolosi Tecnoandroid

Lucifer 5: le nuove puntate su Netflix a partire da Maggio 2020

6 hours 31 min ago

Lucifer 5: le nuove puntate su Netflix a partire da Maggio 2020 Tecnoandroid

Il pubblico che ama la serie TV Lucifer potrebbe presto gioire di alcune news che, se corrispondono ai rumors trapelati online, sarebbero una svolta per il personaggio protagonista dello show.

Per chi non conoscesse Lucifer, parliamo di una serie TV che parla delle vicende terrene del diavolo ambientate sul pianeta Terra, a seguito della decisione di abbandonare temporaneamente il Regno degli Inferi. Sappiamo anche da Netflix stessa, che produce e distribuisce il telefilm, che la quinta stagione sarà suddivisa in due parti e che sarà l’ultima. I fan non devono disperare però, perché il cameo di Lucifer in Crisi sulle Terre Infinite ha riacceso la scintilla della speranza. Ma di cosa parliamo?

 

Il cameo di Lucifer in Crisi sulle Terre Infinite: possibile approdo nell’Arrowverse?

 

L’annuale crossover delle serie televisive sui supereroi della CW, Arrow, Supergirl, The Flash, Legends of Tomorrow, BatWoman, quest’anno si basava sulla storia della “Crisi sulle Terre Infinite” che, stando alla trama dei fumetti, serviva per ristabilire l’equilibrio e l’ordine dei fumetti a seguito della confusione combinata con le varie “Age” che si sono succedute negli anni.

Oltre alla morte di Oliver Queen, abbiamo avuto una nuova Terra sulla quale i supereroi delle varie serie (anche non CW) conviveranno insieme, la nascita della Justice League of America e l’introduzione di diversi personaggi nell’Arrowverse. Fra questi troviamo Black Lightning (facente parte dell’omonimo show in onda su Netflix) e anche Lucifer, come abbiamo spoilerato all’inizio dell’articolo.

E’ possibile che la CW abbia gettato le basi per una futura introduzione del personaggio del Diavolo nel mondo dei supereroi, magari a fianco di John Constantine (con il quale sembra avere un legame) in Legends of Tomorrow? Gli indizi sembrano portare proprio a questo, e la cancellazione dello show da Netflix dopo l’ultima stagione potrebbe essere l’ulteriore prova di cui avevamo bisogno.

Restate connessi con noi per scoprire sempre le ultime novità.

Lucifer 5: le nuove puntate su Netflix a partire da Maggio 2020 Tecnoandroid

Samsung Galaxy S20 senza veli, le caratteristiche dei tre modelli

6 hours 36 min ago

Samsung Galaxy S20 senza veli, le caratteristiche dei tre modelli Tecnoandroid

A pochi giorni dalla presentazione, MySmartPrice ha reso noto le specifiche tecniche dei nuovi smartphone Samsung della serie S20. Anzitutto, pare che tutti i nuovi modelli (Samsung Galaxy S20, Samsung Galaxy S20 Plus e Samsung Galaxy S20 Ultra) siano compatibili con le Reti 5G e si baseranno su Android 10 e One UI 2.0. Ma passiamo alle caratteristiche degli smartphone, a partire dal Samsung Galaxy S20.

Samsung Galaxy S20

Il modello base della nuova famiglia di smartphone targati Samsung sarà dotato di uno schermo WQHD da 6,2 pollici di tipo Infinity-O Dynamic AMOLED. Lo schermo avrà una risoluzione di 3.200 x 1.440 pixel ed un refresh Rate di 120 Hz. Samsung Galaxy S20 sarà alimentato dal chipset Exynos 990 con 128 GB di spazio di archiviazione interno espandibile con MicroSD fino a 1T.

Per quanto riguarda il comparto fotografico, questo si compone di un sensore grandangolare da 12 MP, un teleobiettivo da 64 MP ed un sensore ultra-grandangolare da 12 MP. La fotocamera posteriore supporterà lo zoom ottico 3X e la registrazione video in 8K. La selfie-camera, invece, sarà da 10 MP e supporterà la registrazione video in 4K a 60 fps. Samsung Galaxy S20 avrà una batteria da 4.000 mAh con supporto alla ricarica rapida fino a 25 W.

Samsung Galaxy S20 Plus

Samsung Galaxy S20 Plus implementerà uno schermo WQHD da 6,7 pollici di tipo Infinity-O Dynamic AMOLED. Anch’esso avrà una risoluzione di 3.200 x 1.440 pixel ed un refresh Rate di 120 Hz. Sotto la scocca si nasconde un Chipset Exynos 990. Anche in questo caso lo spazio di archiviazione interno sarà di 128 GB, espandibile con MicroSD fino a 1T.

Il comparto fotografico si compone in questo modo: sensore principale da 12 MP, teleoviettivo da 64 MP, sensore ultra-grandangolare da 12 MP e sensore ToF. Tra le altre caratteristiche: zoom ottico 3X e registrazione video in 8K a 30 fps. La fotocamera frontale, invece, sarà da 10 MP. Lo smartphone avrà una batteria da 4.500 mAh e ha ottenuto la certificazione IP68.

Samsung Galaxy S20 Ultra

Samsung Galaxy S20 Ultra, il modello di punta della nuova famiglia di smartphone, avrà un display WQHD Dynamic AMOLED da 6,9 pollici, con una risoluzione di 3.200 x 1.440 pixel e frequenza di aggiornamento di 120 Hz. Il dispositivo sarà alimentato da Chipset Exynos 990 ed avrà fino a 512 GB di storage, espandibile con MicroSD fino ad 1T.

La fotocamera posteriore di Samsung Galaxy S20 Ultra sarà caratterizzata da un sensore principale da 108 MP, accompagnato da un teleobiettivo da 48 MP, una grandangolare da 12 MP e un sensore ToF per effetti Bokeh. La fotocamera supporterà zoom ottico 10X e zoom digitale 100X, oltre alla registrazione video in 8K. La selfie-camera sarà da 40 MP e permetterà la registrazione video in 4K a 60 fps. La batteria, infine, avrà una capacità di 5.000 mAh.

Samsung Galaxy S20 senza veli, le caratteristiche dei tre modelli Tecnoandroid

Volantino Expert: in anteprima tutti i nuovi incredibili sconti

6 hours 41 min ago

Volantino Expert: in anteprima tutti i nuovi incredibili sconti Tecnoandroid

Il volantino Expert sta per rinnovarsi, a partire dal 27 gennaio inizierà una nuova campagna promozionale dall’altissimo tasso qualitativo, e dai prezzi effettivamente più alla portata dei consumatori finali. Le possibilità d’acquisto sono rese ancora migliori dalla presenza del Tasso Zero.

Tutti coloro che si recheranno personalmente in negozio, o sul sito ufficiale, potranno richiedere un prestito senza interessi, da restituire poi in 10 20 comode rate con addebito diretto sul conto corrente bancario di proprietà. E’ bene ricordare che per raggiungere un obiettivo di questo tipo sarà però necessario consegnare le buste paga dei mesi precedenti, e superare la verifica d’affidabilità creditizia.

Non dimenticatevi dei nostri codici sconto e delle offerte Amazon, i prezzi sono veramente bassi solo sul nostro canale Telegram ufficiale.

 

Volantino Expert: tutti i prezzi da cogliere subito al volo

Per risparmiare l’utente ha la possibilità di scegliere tra un infinito numero di prodotti appartenenti a categorie merceologiche completamente differenti tra loro, osservando da vicino il mondo degli smartphone notiamo comunque la presenza di un buon quantitativo di sconti da cogliere subito al volo.

In particolare ci sentiamo di consigliarvi l’acquisto di Galaxy S10+ 799 euro, di Huawei P30 Lite a 249 euro, ma anche di un buonissimo Oppo Reno 349 euro o l’ultimo Xiaomi Redmi Note 8T a 200 euro.

Tutti i modelli che troverete elencati nelle pagine sottostanti risultano essere commercializzati in versione no brand, con la classica garanzia legale da 24 mesi, e con gli aggiornamenti software distribuiti direttamente dai produttori, non dai vari operatori telefonici (sono attivi dal 27 gennaio).

Volantino Expert: in anteprima tutti i nuovi incredibili sconti Tecnoandroid

Pages