Tecnoandroid


MANUALINUX


Subscribe to Tecnoandroid feed
Il sito e il forum più completo in Italia su Android. News, guide, approfondimenti, app e giochi per Android e una grande community italiana.
Updated: 23 min 15 sec ago

Now TV: i pacchetti di Sky arrivano per combattere l’IPTV

Wed, 03/20/2019 - 09:10

Now TV: i pacchetti di Sky arrivano per combattere l’IPTV Tecnoandroid

Risparmiare con la Now TV, accedendo comunque ai canali di Sky, è possibile grazie alle promozioni lanciate nel corso dei mesi scorsi, e con le quali tutti gli utenti italiani possono misurarsi senza particolari pensieri o preoccupazioni. Il rapporto qualità/prezzo è decisamente favorevole, sopratutto anche per l’assenza di un particolare vincolo contrattuale.

La Now TV è proprio questo, un servizio che permette di accedere ai contenuti di Sky, senza doversi preoccupare di eventuali penali o della consegna delle coordinate bancarie per i vari pagamenti. L’utente provvede ad acquistare un ticket temporale, al termine del quale la visione verrà momentaneamente interrotta e spetterà allo stesso utente provvedere al rinnovo (anche con una periodicità differente), per continuare a garantirsi l’accesso.

La visione è possibile tramite una connessione internet e l’applicazione ufficiale della Now TV, va comunque ricordato che è scaricabile gratuitamente per smartphone, tablet, notebook, pc desktop e smar TV; nell’eventualità in cui non si possieda un dispositivo di questo tipo, l’alternativa consiste nell’acquisto di un android TV box o di una smart key, entrambi acquistabili nei supermercati o nei negozi di elettronica.

 

Now TV: ecco tutti i prezzi del momento

I pacchetti più ambiti sono i relativi a Calcio/Sport, uniti in un unico ticket, ma indubbiamente sono anche i più costosi tra tutti. Ad oggi, infatti, si può richiedere l’accesso 1 solo giorno a 6,99 euro, l’intera settimana a 14,99 euro o i 30 giorni successivi a 29,99 euro.

Discorso diverso per il mondo del cinema o delle serie TV, solamente 9,99 euro per una singola mensilità. L’acquisto può essere ultimato direttamente dal sito ufficiale della Now TV, con pagamento tramite carta di credito.

Now TV: i pacchetti di Sky arrivano per combattere l’IPTV Tecnoandroid

Tim, Wind, Vodafone e Tre down: i clienti sono infuriati dei disservizi

Wed, 03/20/2019 - 09:05

Tim, Wind, Vodafone e Tre down: i clienti sono infuriati dei disservizi Tecnoandroid

I gestori telefonici Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia stanno causando alcuni problemi ai loro clienti; stiamo parlando di alcuni disservizi telefonici che i clienti ci hanno segnalato perché stanchi e furiosi di tali malfunzionamenti. C’è chi pensa che sia il proprio smartphone a non funzionare ma in realtà, è solo il vostro gestore telefonico che va in down a causa di lavorazioni temporanee.

Purtroppo, sono cose che possono capitare ma per conoscere cosa sta succedendo con il vostro gestore telefonico, potete controllare un sito web specifico: Downdetector.

Gestori telefonici Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia in down: ecco cosa sta succedendo

Come vi abbiamo accennato qui sopra, c’è un modo unico per scoprire cosa sta succedendo al vostro gestore telefonico e se effettivamente è un problema causato da esso; stiamo parlando di Downdetector: un sito web che rileva eventuali problemi delle varie piattaforme; come potete notare dalla sua pagina iniziale, non si limita solo alle aziende telefoniche Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia ma rileva anche problemi di whatsapp, Instagram, Twitter, Messenger, Facebook e via dicendo.

Tornando ai gestori telefonici in down e al nostro amato sito web, i consumatori possono gratuitamente visitare il sito e controllare qualsiasi piattaforma; l’obiettivo principale di downdetector è quello di presentare a tutti i consumatori, eventuali problemi (di qualsiasi azienda) in tempo reale. Inoltre, il sito web mostra una mappa dell’Italia che evidenzia le zone dove i consumatori in quel momento, stanno subendo il malfunzionamento dell’azienda; i consumatori possono liberamente lasciare un commento per confrontarsi con gli altri utenti.

Tim, Wind, Vodafone e Tre down: i clienti sono infuriati dei disservizi Tecnoandroid

Iliad sorprende TIM e Vodafone: offerte da 40 e 50GB e nuova rete 4G

Wed, 03/20/2019 - 09:00

Iliad sorprende TIM e Vodafone: offerte da 40 e 50GB e nuova rete 4G Tecnoandroid

Iliad in questo momento gestisce una cornice di utenti davvero molto ampia, e di certo i gestori maggiori in  Italia se ne sono accorti. Si è arrivati nel giro di pochi mesi a circa 2,5 milioni di utenti che ad oggi hanno una promozione del provider transalpino, e questi dati sembrano destinati a crescere presto.

Ovviamente il punto forte di questa azienda è quello di proporre offerte che costano poco e che durano per sempre. Ovviamente non è solo questo, ma anche i contenuti che vengono inclusi all’interno di ogni promozione, i quali sono davvero molto larghi di maniche. Proprio per questo infatti le due promozioni migliori di Iliad continuano a portare via utenti agli altri gestori rivali, i quali stanno provando a prendere contromisure adatte.

 

Iliad, il gestore continua a portare via utenti alla concorrenza con le sue due promozioni migliori e intanto sviluppa una nuova rete 4G

Se prendiamo in considerazione quanto fatto da Iliad fino ad ora, il voto potrebbe solo andare dal 8 al 10. L’azienda infatti è cresciuta molto più rapidamente di quanto essa stessa si aspettasse, è l’obiettivo non è certamente quello di tirare i remi in barca proprio ora.

Le sue due promo migliori ovvero la Giga 40 e la Giga 50 vanno alla grande. Entrambe includono minuti illimitati, mentre la prima include 40 giga e la seconda 50 giga. Il prezzo rispettivamente è di 6,99 e di 7,99 euro, ed entrambe saranno aiutate dalla rete 4G che sembra in via d’espansione grazie ad un nuovo accordo. Grazie ad Inwit si avranno infatti 11.000 ripetitori in più in Italia per trasmettere al meglio il segnale.

Iliad sorprende TIM e Vodafone: offerte da 40 e 50GB e nuova rete 4G Tecnoandroid

Amazon sbarca su Telegram: le offerte migliori con codici sconto gratis

Wed, 03/20/2019 - 08:50

Amazon sbarca su Telegram: le offerte migliori con codici sconto gratis Tecnoandroid

codici sconto sono il pane della vita degli utenti interessati all’acquisto di nuovi dispositivi tecnologici (e non) direttamente su Amazon Italia. Le offerte valgono poco o niente se non supportate da un coupon con il quale ricevere una riduzione di prezzo ulteriore una volta giunti al checkout.

Il nostro canale Telegram (raggiungibile premendo qui) asseconda le richieste della community proponendo ogni giorno le migliori offerte disponibili su Amazon con tutti i codici sconto immaginabili in regalo gratis esclusivamente per gli iscritti, correte ad ISCRIVERVI subito.

Se non siete soliti utilizzare Telegram, o comunque volete prima godere di un assaggio delle offerte a cui andreste in contro, di seguito abbiamo riportato la nostra selezione valida solamente il 20 marzo 2019.

 

Amazon: le offerte valide solo il 20 marzo 2019
  • Zanflare – lampada solare con sensore di movimento e ben 71 led – prezzo di 13,99 euro al posto di 27,99 euro con il codice I7LO5OI6 – LINK.
  • Bilancia pesapersone con display retroilluminato – prezzo di 12,99 euro al posto di 17,99 euro con il codice HFPDHYIA – LINK.
  • Ciabatta multipresa compatibile con Alexa, Google Home e IFTT – prezzo di 29,99 euro al posto di 36,99 euro con il codice UMO4SAAI – LINK.
  • Starter avviatore emergenza auto – prezzo di 63,98 euro al posto di 79,98 euro con il codice PAXTUE9D – LINK.
  • Zaino per laptop da 15.6 pollici – prezzo di 9,99 euro al posto di 29,99 euro con il codice ZLL49R8U – LINK.
  • Accendigas elettrico USB – prezzo di 7,99 euro al posto di 14,99 euro con il codice ULCSC7EQ – LINK.
  • Switch HDMI 4×1 – prezzo di 23,98 euro al posto di 119,90 euro con il codice POCZO3UX – LINK.
  • Misuratore di pressione da polso – prezzo di 13,19 euro al posto di 21,99 euro con il codice MAMVWMX2 – LINK.
  • Drone FPV HD 720P WiFi pieghevole – prezzo di 28,19 euro al posto di 46,99 euro con il codice helifar816 – LINK.

 

Amazon sbarca su Telegram: le offerte migliori con codici sconto gratis Tecnoandroid

WhatsApp, utenti furiosi per il nuovo problema: le foto sono in pericolo

Wed, 03/20/2019 - 08:40

WhatsApp, utenti furiosi per il nuovo problema: le foto sono in pericolo Tecnoandroid

Proprio una settimana fa, ce lo ricordiamo tutti bene, il mondo ha assistito inerme al crollo verticale di tutta la galassia Facebook. Era mercoledì sera quando tutti i servizi collegati social network – Instagram, la stessa Facebook e WhatsApp – sono andati in crash. Tanti utenti hanno temuto un massiccio attacco hacker, ma l’indiscrezione è stata subito smentita.

 

WhatsApp, attenti alle versioni beta che oscurano foto e video

La natura del problema va quindi vista in un totale malfunzionamento dei server. Ad una settimana di distanza tutto è tornato alla normalità, anche se sul web continuano le segnalazioni per alcune anomalie legate proprio a WhatsApp. Al centro dell’attenzione non ci sono più crash improvvisi della chat, ma i sempre più evidenti bug per le versioni beta.

Nelle scorse giornate gli utenti che hanno testato le versioni numero 2.19.61 e 2.19.65  hanno sottolineato enormi problematiche per l’invio dei file multimediali. Tutti gli allegati (tra cui foto, video ed altri documenti) risultavano cancellati senza alcun volere dalle conversazione.

I destinatari non ricevevano i contenuti ed allo stesso tempo ai mittenti non risultava l’invio. I documenti (questa la nota lieta) per fortuna non erano poi eliminati dalla memoria del smartphone. La loro assenza era collegata soltanto alla chat. Il problema ancora non è risolto.

Visto che parliamo di una versione beta di WhatsApp, è possibile un intervento veloce degli sviluppatori. Già nelle prossime ore saranno pubblicate versioni aggiornate del software con la risoluzione del fastidioso bug.

WhatsApp, utenti furiosi per il nuovo problema: le foto sono in pericolo Tecnoandroid

MediaWorld distrugge Unieuro con il miglior volantino Tasso Zero (foto)

Wed, 03/20/2019 - 08:35

MediaWorld distrugge Unieuro con il miglior volantino Tasso Zero (foto) Tecnoandroid

Il volantino di MediaWorld del periodo è il classico Tasso Zero creato per assecondare le richieste della community, nella speranza di indurre l’utente all’acquisto di nuovo materiale tecnologico, dietro comunque il pagamento di una cifra non particolarmente elevata.

In un periodo in cui moltissimi di noi ancora faticano ad arrivare a fine mese, l’unico modo per favorire l’acquisto di prodotti essenziali e non, consiste sicuramente nell’offrire la possibilità di rateizzare il pagamento, senza doversi preoccupare degli interessi. Il Tasso Zero pensato da MediaWorld è proprio questo, il consumatore che spenderà almeno 299 euro potrà tranquillamente scegliere ciò che vuole e poi chiedere il dilazionamento del pagamento (10, 20 o 25 rate).

Offerte Amazon e tanti codici sconto sono in regalo ogni giorno sul canale Telegram di TecnoAndroid, ISCRIVETEVI premendo questo link.

 

MediaWorld: i prezzi più bassi in assoluto per tantissimi prodotti

I prodotti inseriti all’interno della campagna promozionale di MediaWorld sono tantissimi e di vario tipo; parlando di tablet incrociamo un ottimo iPad 399 euro (versione da 128GB solo WiFi), affiancato dal Galaxy Tab S2 a 349 euro, Galaxy Tab A-T585 a 199 euro o uno Huawei MediaPad a 149 euro.

Situazione molto interessante anche per quanto ne concerne il mondo degli smartphone, la nostra attenzione è attratta indubbiamente da un ottimo Galaxy A6 in vendita a 211 euro (solo con carta MediaWorld club), Huawei P Smart disponibile a 149 euro e, naturalmente, il classico Galaxy S9+ 749 euro.

Il volantino MediaWorld non dimentica anche gli utenti alla ricerca di elettrodomestici televisori, tra le pagine sottostanti ne troverete scontati di tantissimi tipi.

MediaWorld distrugge Unieuro con il miglior volantino Tasso Zero (foto) Tecnoandroid

Passa a Vodafone: la nuova Special Minuti 50 giga è pronta per il 5G

Wed, 03/20/2019 - 08:30

Passa a Vodafone: la nuova Special Minuti 50 giga è pronta per il 5G Tecnoandroid

La promozione da 6,99 euro al mese con 4.5G incluso gratis è indubbiamente una delle migliori soluzioni a cui l’utente comune può oggi aspirare per risparmiare notevoli quantitativi di denaro, ed allo stesso tempo godere di un buon bundle mensile. La passa a Vodafone in questione è la Special Minuti 50 giga, attenzione però al prezzo dipendentemente dalla provenienza.

Da tempo sul mercato della telefonia italiana sono disponibili una serie di offerte, chiamate giustappunto Special Minuti, con le quali i consumatori possono riuscire a richiedere l’accesso a tanto traffico in 4.5G (gratis, ovvero incluso nel costo dell’offerta) spendendo una cifra che dipenderà tutto dalla provenienza.

La soluzione più appetibile è la Special minuti 50 giga, con 50 giga di traffico dati e minuti illimitati per chiamare chiunque si desideri; scopriamo assieme come e chi può effettivamente attivarla.

 

Passa a Vodafone: ecco come richiedere la Special Minuti 50 giga
  • Utenti Iliad: in tutti i negozi dietro il pagamento di un canone fisso pari a 7,99 euro al mese.
  • Utenti virtuali: in ogni punto vendita sparso per il territorio, l’utente dovrà comunque corrispondere solamente 6,99 euro al mese per sempre.
  • SMS winback: da qualche giorno è stata segnalata la distribuzione della promozione via SMS, sempre a 6,99 euro a rinnovo, ad alcuni fortunati ex-clienti selezionati dal reparto marketing.
  • Call winback: stesso ragionamento precedente, ma in questo caso parliamo di un contatto diretto tramite una chiamata di un vero e proprio call center, il prezzo è in genere di 7,99 euro.
  • Già clienti: per ultima, recandovi in negozio o dalla sezione offerte per me sull’applicazione, potreste ottenere la possibilità di richiedere la promozione a cifre monstre pari a 19 20 euro mensili.

 

Passa a Vodafone: la nuova Special Minuti 50 giga è pronta per il 5G Tecnoandroid

Sanpaolo, Unicredit e BPM: la truffa dei diamanti azzera i conti correnti

Wed, 03/20/2019 - 06:10

Sanpaolo, Unicredit e BPM: la truffa dei diamanti azzera i conti correnti Tecnoandroid

La truffa dei diamanti di cui abbiamo sentito spesso parlare in TV in questi ultimi giorni ha prosciugato i fondi dei correntisti Intesa Sanpaolo, Unicredit e BPM. Mentre si fanno i conti con il nuovo attacco che blocca non solo conti e carte di credito/debito/prepagate ma anche il prelievo in contanti agli ATM, di tirano le somme su una frode di proporzione internazionale. Sotto indagine ci sono le intermediarie Intermarket Diamond Business SPA (Idb) e Diamond Private Investment SPA (Dpi).

La Guardia di Finanza ha disposto l’apertura di un fascicolo dal quale sono emersi risultati davvero poco rassicuranti. Diversi enti sono stati coinvolti a più livelli ed è stata attribuita loro la responsabilità amministrativa del fatto. Le prime stime evidenziano coinvolgimenti personali importanti – come il cantante Vasco Rossi – ed ammanchi di un certo spessore. Questo un primo prospetto numerico della vicenda.

  • 149 milioni nei confronti di IDB.
  • 165 mln di DPI.
  • 83,8 di Banco Bpm e di Banca Aletti.
  • 32 milioni di Unicredit.
  • 11 milioni di Intesa Sanpaolo.
  • 35,5 milioni di Mps

 

Truffa dei diamanti: dai sospetti alle prove

Il primo avviso di tentata truffa era stato intentato dal programma televisivo Report diversi anni fa, quando nel corso di un’inchiesta erano emersi dati poco lineari e chiaramente intenzionati alla frode. A seguito del monito tanti investitori si erano ritirati perdendo parte del loro capitale investito. Chi è rimasto ha subito un destino decisamente diverso. Ha perso tutto a causa dalla supervalutazione fittizia dei preziosi. Il valore dei diamanti è stato volutamente alterato fino a raddoppiare. Un raggiro davvero ben organizzato, non c’è che dire.

Sanpaolo, Unicredit e BPM: la truffa dei diamanti azzera i conti correnti Tecnoandroid

Android: Google è impazzita e regala 10 app Gratis nel Play Store

Wed, 03/20/2019 - 06:05

Android: Google è impazzita e regala 10 app Gratis nel Play Store Tecnoandroid

Google decide di regalare 10 app Android Gratis su Play store. Le nuove offerte sono davvero sensazionali e arrivano dopo la pubblicazione del nuovo elenco ufficiale di app inedite. Non mancano nemmeno sconti a tutto tondo con cartellino del prezzo tagliato di netto in due. Se stavate cercando un’opportunità per azzerare la Lista dei Desideri questo è il momento. Le offerte Play Store hanno scadenza e dipendono dai singoli sviluppatori. Non perdete altro tempo.

 

App Gratis Android nel Play Store

Ed ecco gli sconti Play Store che incontrano giochi ed utility di grande successo. Sono stati scaricati milioni di volte e tra le più interessanti segnaliamo l’app per bloccare i Call Center una volta per tutte, che scala notavolmente il suo prezzo di listino. Ma non mancano anche tante altre opportunità di acquisto. Vediamole tutte.

 

App sconto Android su Play Store

Ogni giorno puoi scoprire nuove offerte e nuovi sconti per le tue applicazioni. Ci trovi anche nei weekend con tutte le migliori occasioni. Siamo sul sito ufficiale ed anche nei canali telematici sul web nel nostro gruppo Telegram Offerte e sui social network di Facebook e Instagram.

Android: Google è impazzita e regala 10 app Gratis nel Play Store Tecnoandroid

Whatsapp: trucco sconosciuto sblocca 200 emoji segrete da usare in chat

Wed, 03/20/2019 - 06:00

Whatsapp: trucco sconosciuto sblocca 200 emoji segrete da usare in chat Tecnoandroid

Diversi utenti usano un trucco Whatsapp che in pochi possono permettersi di conoscere. Garantisce oltre 200 emoji segrete aggiuntive da poter usare liberamente nelle chat e nei gruppi con amici, parenti e partner. Nelle nuove segnalazioni ci sono faccine inedite ed interessanti da scoprire immediatamente.

 

Whatsapp: come avere emoji che gli amici non hanno

Vuoi lasciare i tuoi amici senza fiato? Puoi usare 3 trucchi inediti oppure puntare alla semplicità delle emoji Whatsapp che nessuno conosce. Si tratta di 200 nuove immagini che si visualizzano in anteprima assoluta dalla nuova lista ufficiale edita da Unicode. Ancora non sono ufficialmente disponibili per tutti e si possono solo visualizzare e condividere all’interno del gruppo Beta. Ma basta selezionare l’immagine preferita e fare un copia-incolla per usarla quando vogliamo. In ogni caso la ritroveremo salvata nelle emoji recenti e la potremo ripescare quando vogliamo senza rifare la procedura.

Al momento i cambiamenti sono in definizione e proprio per questo la codifica potrebbe differire rispetto al disegno finale. Bisogna approvare le immagini seguendo le direttive della policy che al momento definisce oltre 1.700 raffigurazioni in totale. Hai provato ad utilizzare le nuove faccine colorate? Che reazione hanno avuto i tuoi contatti? Facci conoscere il tuo punto di vista lasciandoci un commento e seguici per tutti gli aggiornamenti Whatsapp che stanno per arrivare.

Importante: Nel frattempo segnaliamo una nuova truffa che sta facendo il giro dell’applicazione di messaggistica. Ne abbiamo parlato con attenzione all’interno del nostro ultimo report di sicurezza dove si segnala un crescendo di attacchi e le procedure per evitarli.

Whatsapp: trucco sconosciuto sblocca 200 emoji segrete da usare in chat Tecnoandroid

Samsung Galaxy S10: riparare il display non è mai stato così costoso

Tue, 03/19/2019 - 21:30

Samsung Galaxy S10: riparare il display non è mai stato così costoso Tecnoandroid

L’era dei Galaxy S10 non è ancora iniziata ufficialmente anche se i dispositivi sono stati annunciati diverse settimane fa. In attesa della distribuzione in tanto continuano a comparire altre informazioni in merito le quali non sono state diffuse prima per ovvie ragioni. Tra queste ci sono quelle relative ai costi di riparazione del dispositivi, più nello specifico i costi relativi alla sostituzione del display di tutti e tre i modelli della serie.

In realtà al momento non sono stati resi disponibili da tutti, ma solamente quelli con il prezzo nella valuta australiana e in quella taiwanese. Inutile dire che i prezzi sono abbastanza alti e questo ce lo si aspettava anche visto la presenza dello scanner d’impronte in-display, ma nonostante risulti la sostituzione più costosa dell’intera serie Galaxy S e Note siamo ancora lontani dai prezzi di Apple.

 

Samsung Galaxy S10

Ecco i prezzi:

  • Galaxy S10 Plus – 7,100 TWD – 320 AUD (200 euro con il cambio attuale)
  • Galaxy S10 – 6,450 TWD – 300 AUD (190 euro)
  • Galaxy S10e – 5,350 TWD – 280 AUD (180 euro)

Anche la versione più contenuta della serie Galaxy S10 presenta un prezzo alto che è addirittura più alto di quello che veniva richiesto per i Galaxy S9 Plus ovvero 5,300 TWD o 260 TWD mentre risulta di poco inferiore a quello richiesto per il più grosso Galaxy Note 9 ovvero 5,500 TWD o 320 AUD (apparentemente in dollari australiano il prezzo in questo caso è di molto più alto).

Come detto i costi solo alti, ma mai quanto quelli di Apple per gli iPhone XS, XS Max e XR i quali presentano rispettivamente il cartellino di 8,990/10,700/6490 TWD o 418.95/518.95/318.95 AUD.

Samsung Galaxy S10: riparare il display non è mai stato così costoso Tecnoandroid

Samsung Galaxy S10: lo smartphone conquista la Cina

Tue, 03/19/2019 - 21:00

Samsung Galaxy S10: lo smartphone conquista la Cina Tecnoandroid

La Cina è un mercato complicato per i produttori di smartphone, soprattutto quelli di altri paesi. La presenza di numerose compagnie locali rende di per sé il mercato già saturo e da qui nasce una forte competitività. Una volta Apple la faceva da padrona nel paese, ma da diverso tempo la sua fetta si è assottigliata. Anche Samsung non se l’è passata bene tanto che l’anno scorso la sua quota era di appena l’1%, ma qualcosa sta cambiando.

Se è vero che l’anno scorso i Galaxy S9 non avevano convinto pienamente tanto che le vendite sono risultate al di sotto di ogni previsione, i Galaxy S10 hanno già mostrato di essere fatti di un’altra pasta. In generale il pubblico è stato convinto dalle presentazioni fatte ai dispositivi e se guardiamo alla Cina la quota del produttore sudcoreano si è quasi quadruplicata raggiungendo il 3,6% in appena 6 giorni.

 

Samsung Galaxy S10

Il principale indiziato di questa crescita improvvisa, ricordiamo che si sta parlando della Cina quindi un 2,6% nasconde un numero di consumatori pari a diversi milioni, è la versione base della serie. La crescita non sembra fermarsi tanto che le previsioni parlando della spedizione nel paese di 10 milioni di dispositivi tra Galaxy S10, S10 Plus e S10e entro la fine di Marzo.

Sicuramente per Samsung questa è una buona notizia e non solo per i profitti. La diminuzione di vendite del 2018 e l’aumento di quelle di Huawei avrà fatto sudare la compagnia che al momento è al primo posto come produttore a livello globale. Rubare una quota in un mercato così importante come quello cinese, ovvero quello nativo di Huawei, è successo da incorniciare.

Samsung Galaxy S10: lo smartphone conquista la Cina Tecnoandroid

Vivo: un nuovo smartphone dell’azienda appare su TENAA

Tue, 03/19/2019 - 20:30

Vivo: un nuovo smartphone dell’azienda appare su TENAA Tecnoandroid

A quanto pare, l’azienda cinese Vivo ha in serbo per noi un nuovo smartphone che verrà presentato sul mercato nel corso dei prossimi mesi. Un nuovo misterioso smartphone targato Vivo è stato infatti avvistato poche ore fa sul noto portale TENAA.

 

Vivo: un nuovo smartphone in arrivo

L’azienda cinese Vivo presenterà a breve il nuovo Vivo X27, un nuovo smartphone appartenente alla fascia media del mercato e caratterizzato da un design a tutto schermo. Nei piani dell’azienda, però, è presente un ulteriore nuovo smartphone. Sul noto portale cinese TENAA, infatti, è stato avvistato questo nuovo misterioso dispositivo targato Vivo.

Questo misterioso smartphone è stato registrato sul portale in due varianti con numero di modello pari a V1836T e V1836A. Quanto rivelato sul portale, per il momento, è ovviamente poco. Sappiamo che questo nuovo device di Vivo avrà un display con una diagonale pari a 6.72 pollici. Per quanto riguarda le dimensioni dello smartphone, queste saranno pari a 165.7 x 74.6 x 8.99 mm, cioè leggermente più grandi di quelle dello scorso Vivo V15 Pro. La batteria, infine, avrà una capienza pari a 3920 mAh.

Per il momento, sul portale cinese TENAA sono state riportate esclusivamente queste informazioni. Tuttavia, osservando un po’ quanto ha presentato l’azienda nell’ultimo periodo, è facile supporre che anche questo nuovo smartphone sarà caratterizzato da un design in linea con le ultime tendenze del momento.

Potremmo trovare un display privo di qualsiasi foro o notch superiore, grazie all’implementazione di una selfie camera pop-up, ormai utilizzata moltissimo dall’azienda. Non dovrebbero mancare, poi, numerosi sensori fotografici posteriori, almeno tre, se l’azienda deciderà di continuare quanto già fatto su altri dispositivi. Staremo a vedere, dato che ne sapremo sicuramente di più nel corso delle prossime settimane.

 

Vivo: un nuovo smartphone dell’azienda appare su TENAA Tecnoandroid

Google presenta Stadia, il servizio di streaming dei videogiochi

Tue, 03/19/2019 - 20:15

Google presenta Stadia, il servizio di streaming dei videogiochi Tecnoandroid

Durante la conferenza tenuta alla Game Developers Conference (GDC) 2019, Google infiammato il pubblico e dato una svolta sostanziale al mondo videoludico. Il colosso di Mountain View ha presentato ufficialmente Stadia. Si tratta di un servizio di streaming dei videogiochi che ha fatto parlare di se con il nome in codice Project Stream.

La particolarità della piattaforma è la facilità di accesso. Non c’è bisogno di una console di riferimento, ma l’utente potrà accedere da qualsiasi dispositivo abbia tra le mani, quindi PC, notebook, smartphone e tablet.

Grazie al supporto nativo ai motori grafici Unreal e Unity, sarà possibile giocare a titoli tripla A senza possederli fisicamente. La velocità di connessione allo streaming del gioco si baserà sulla banda larga dei data center di Google a prescindere da quella della propria linea domestica.

Questo si traduce nella possibilità di giocare ad una risoluzione 4k e ai massimi dettagli grafici disponibili senza lag o problemi. Se si riesce a guardare un video su YouTube, allora si potrà giocare in streaming con la stessa facilità.

L’integrazione con la piattaforma video è anche più profonda. Se si sta guardando un video gameplay di un determinato titolo, Stadia permetterà di lanciarlo e passare direttamente all’azione. Il vantaggio dello streaming dei giochi è quello di non doverli scaricare sul proprio dispositivo. Essendo tutto online, si può iniziare un partita su PC e continuarla su smartphone riprendendo dallo stesso punto in cui ci si è interrotti.

Al momento non si conoscono i prezzi per l’abbonamento a Stadia, il parco titoli disponibile ne tanto meno i mercati per il lancio iniziale. Le partnership con publisher del calibro di Ubisoft, Epic Games e Crytek fanno ben sperare. Non resta che attendere le nuove informazioni in merito che certamente Google comunicherà a breve.

Google presenta Stadia, il servizio di streaming dei videogiochi Tecnoandroid

Henrik Fisker propone un SUV capace di mettere in difficoltà Model 3 di Tesla

Tue, 03/19/2019 - 20:00

Henrik Fisker propone un SUV capace di mettere in difficoltà Model 3 di Tesla Tecnoandroid

Henrik Fisker, l’uomo dietro la sfortunata macchina sportiva ibrida chiamata Karma, e rivale epico di Tesla, ha annunciato un nuovo SUV elettrico con “quasi 500 km” di autonomia, e costerà “sotto i 40.000 dollari”. Secondo l’azienda, sarà anche il primo di tre veicoli elettrici programmati, sebbene Fisker Inc. non abbia menzionato la data di produzione specifica o gli obiettivi di vendita.

Mentre la prima auto della società, la berlina di lusso completamente elettrica conosciuta come EMotion, è stata rimandata. Originariamente destinata ad essere spedita alla fine del 2019 o all’inizio del 2020, ora non sarà rilasciata fino a quando questa nuova auto non sarà disponibile per la versione commerciale, in parte perché la tecnologia della batteria a stato solido non è pronta per l’uso commerciale, questo almeno è quanto è stato riferito dalla Fisker Inc lunedì.

Sembra promettere davvero bene

Fisker Inc. non ha annunciato un nome per la nuova vettura, ma ha condiviso alcuni dettagli per i clienti interessati che condividerà nei prossimi due anni. Il SUV utilizzerà un pacco batterie con almeno 80 kWh di capacità, e avrà un raggio di quasi 482 km sull’opzione più economica. Ciò suggerisce che l’auto potrebbe avere più versioni in base alla capacità della batteria e ciò le darebbe un vantaggio rispetto alla Tesla Model 3 e alla Model Y entry level, che si aggirano intorno alle 354-400 km di autonomia. L’auto sarà disponibile anche in configurazione mono o bimotore.

La prima vettura lanciata sul mercato da Fisker Inc. offrirà anche la possibilità di creare una “atmosfera estesa all’aria aperta” grazie al “tocco di un pulsante“, anche se un rappresentante della società ha detto che questo non significa che sarà una macchina convertibile.

Henrik Fisker propone un SUV capace di mettere in difficoltà Model 3 di Tesla Tecnoandroid

Razer Phone 3, il debutto sul mercato è previsto entro il 2019

Tue, 03/19/2019 - 19:30

Razer Phone 3, il debutto sul mercato è previsto entro il 2019 Tecnoandroid

È un periodo molto attivo per il settore degli smartphone da gaming. Dopo l’ufficializzazione di Black Shark 2 da parte di Xiaomi e gli incessanti rumor sul nuovo device da gaming di Nubia ecco arrivare anche un’ulteriore conferma per il Razer Phone 3.

Secondo quando indicato da Digitimes, l’azienda è intenzionata a lanciare la terza generazione del proprio smartphone da gaming entro il 2019. Questa conferma è molto importante in quanto sembra che Razer abbia recentemente ridotto l’impegno umano in questo settore. L’azienda infatti, stando alle indiscrezioni, ha tagliato il personale impiegato nella divisione smartphone di un valore del 2 percento che si traduce in 30 risorse umane.

La scelta è legata alla volontà di aumentare la propria competitività nel settore dei gaming device. Infatti il mercato degli smartphone da gaming non è più un settore di nicchia, anzi fa gola a diversi brand. Oltre i già citati Nubia e Xiaomi, anche Vivo e Nintendo stanno progettando il loro ingresso. Tutti questi produttori sono pronti a soddisfare le richieste di circa 100’000 utenti, il valore stimato del mondo gaming su mobile.

Vivo infatti, ha lanciato un device da gaming attraverso il brand IQOO. Lo smartphone in questione è caratterizzato da un pannello OLED da 6.41 pollici. Il System on a Chip è il potentissimo Qualcomm Snapdragon 855 accompagnato da 12GB di memoria RAM e 256GB di memoria interna. La batteria scelta per alimentare tutta questa potenza è da 4000mAh.

Anche Nintendo sembra molto interessata a questo settore e sembra che un nuovo dispositivo legato al mondo dei giochi mobile possa arrivare a breve. Le speculazioni sembrano concordi nell’indicare un device in grado di integrarsi perfettamente con la Switch, ma al momento non ci sono conferme in merito.

Razer Phone 3, il debutto sul mercato è previsto entro il 2019 Tecnoandroid

Chrysler richiama 48.000 minivan Pacifica per colpa di un malfunzionamento

Tue, 03/19/2019 - 19:15

Chrysler richiama 48.000 minivan Pacifica per colpa di un malfunzionamento Tecnoandroid

Chrysler ha emesso un richiamo per circa 48.000 esemplari del minivan Chrysler Pacifica, versione uscita nel 2018. I veicoli in questione sono stati tutti costruiti presso lo stabilimento di assemblaggio Windsor in Canada tra il primo novembre 2017 e il 28 febbraio 2018 e tale intervallo di costruzione coincide con un aumento delle richieste di manutenzione tramite garanzia per via di alcuni “rumori strani” che l’auto emetteva. Il difetto ha richiamato l’attenzione della casa automobilistica, che è subito corsa ai ripari.

Il problema deriva dal sistema di sospensione. Secondo i documenti di richiamo di Chrysler, “una combinazione di perdita di carico del morsetto e inadeguato innesto del giunto” potrebbe far sì che il braccio di controllo inferiore anteriore destro si allenti dallo snodo dello sterzo. In tal caso, il conducente potrebbe perdere il controllo della direzione del veicolo, il che può aumentare il rischio che si verifichino incidenti.

 

Una bella sorpresa dalla casa automobilistica

Chrysler scoprì il problema dopo aver ricevuto un rapporto sul campo, dopo di che lanciò un’indagine per determinare cosa stava succedendo. A partire dal 18 febbraio, la casa automobilistica afferma di non essere a conoscenza di incidenti o infortuni legati al problema.

Il fabbricante d’automobili ha già un rimedio pronto all’uso. Dopo aver restituito i veicoli ritirati ai concessionari, i tecnici Chrysler ispezioneranno il tirante anteriore sterzo destro e il braccio di controllo inferiore, e le parti saranno sostituite se necessario. I tecnici installeranno anche un bullone di fissaggio più grande. Come per ogni manutenzione, verrà eseguita gratuitamente. Inoltre, Chrysler fa sapere che rimborserà i proprietari  di Pacifica che hanno pagato per una riparazione prima dell’annuncio di richiamo.

Chrysler richiama 48.000 minivan Pacifica per colpa di un malfunzionamento Tecnoandroid

Netflix, il prossimo titolo interrattivo come Bandersnatch arriva il 10 aprile

Tue, 03/19/2019 - 19:00

Netflix, il prossimo titolo interrattivo come Bandersnatch arriva il 10 aprile Tecnoandroid

You vs Wild, un nuovo survival survival interattivo ospitato da Bear Grylls, arriverà su Netflix ad aprile. Dunque, la linea tra film, TV e giochi della piattaforma continua a confondersi. Lo spettacolo sarà interpretato da Grylls, che in precedenza ha ospitato lo show Man vs Wild per il canale Discovery dove tentava di sopravvivere in condizioni estreme.

A differenza di altri spettacoli di sopravvivenza, tuttavia, You vs Wild chiederà agli spettatori di prendere decisioni per determinare cosa affronterà Grylls e se avrà successo nella sua ricerca di sopravvivenza. La serie porterà Grylls in una varietà di luoghi tra cui giungle, montagne, deserti e foreste, attraverso otto episodi che permetteranno agli spettatori di controllare le sue scelte.

You vs Wild arriverà a breve sulla piattaforma

Questo è il primo seguito di alto profilo di Netflix al film interattivo dello scorso anno, Black Mirror: Bandersnatch. Netflix ha offerto intrattenimento interattivo sulla sua piattaforma in precedenza, come lo spettacolo interattivo di Minecraft prodotto da Telltale Games.

Minecraft: Story Mode aveva originariamente due stagioni lanciate rispettivamente nel 2015 e nel 2016. Ciò è stato seguito da una seconda stagione di cinque episodi nella seconda metà del 2017.

Bandersnatch, tuttavia, è stato il primo a combinare la tradizionale azione live, la narrazione visiva con elementi interattivi. Qualcosa che apparentemente ha avuto successo per la compagnia di streaming.

Ora, con You vs Wild, Netflix tenterà di espandersi su una scala più ampia e offrire agli spettatori più scelte e più contenuti interattivi. You vs Wild sarà presentato in anteprima su Netflix il 10 aprile con tutti gli otto episodi disponibili.

Netflix, il prossimo titolo interrattivo come Bandersnatch arriva il 10 aprile Tecnoandroid

Google+: i post condivisi dagli utenti continueranno ad essere disponibili

Tue, 03/19/2019 - 18:45

Google+: i post condivisi dagli utenti continueranno ad essere disponibili Tecnoandroid

Sta per giungere al termine il conto alla rovescia che porterà Google Plus, il social network di Mountain View, allo shut down. Google ne ha annunciato la chiusura nell’Ottobre dello scorso anno, dopo aver scoperto un grave bug nelle API che ha esposto a lungo i dati di oltre cinquecentomila utenti, compromettendone la privacy e la sicurezza. Considerato anche il poco utilizzo della piattaforma (a dire il vero, sono molti i servizi di casa Google costretti alla chiusura perché non accolti con entusiasmo dall’utenza mondiale), Google ha deciso di annunciare la chiusura della versione Consumer di Google Plus fissandone la data per il prossimo 2 Aprile.

Eppure, sembra che i post qui pubblicati dagli utenti non andranno perduti per sempre, anzi. Secondo il team di Internet Archive, il grande archivio del Web gestito da un “collettivo scollegato di archivisti disonesti, programmatori, scrittori e millantatori che si dedicano a salvare il patrimonio digitale” i post condivisi in Google Plus vanno conservati e tramandati ai posteri, e che per tale motivo alcuni contenuti pubblici verranno salvati e accessibili nell’Internet Archive, anche quando il social di casa Google non sarà più disponibile.

Google+: i post condivisi dagli utenti continueranno ad essere disponibili nell’Internet Archive

Il team dell’Internet Archive ha già dichiarato di essere intenzionato a rispettare la privacy degli ex utenti di Google Plus. Per tale motivo, solo alcuni contenuti qui pubblicati verranno salvati nell’archivio digitale, mentre la maggior parte dei post condivisi andrà perduta per sempre.

Nello specifico, verranno archiviati esclusivamente i post ed i commenti pubblici, e a questi verranno poi imposti i limiti di archiviazione vigenti sull’Internet Archive: immagini e video verranno infatti archiviati a bassa risoluzione, mentre i testi verranno memorizzati solo parzialmente, fino ad un eventuale “Continua a leggere”.

Quello fondato dal team dell’Internet Archive è stato battezzato “Google+ Archive Project“. Grazie a questo progetto, anche in futuro, in seguito allo spegnimento del servizio, sarà comunque possibile navigare tra i post condivisi dagli utenti pubblicamente.

Google+: i post condivisi dagli utenti continueranno ad essere disponibili Tecnoandroid

Redmi 7 è ufficiale in Cina: SoC Snapdragon 632 per l’entry-level dell’azienda

Tue, 03/19/2019 - 18:30

Redmi 7 è ufficiale in Cina: SoC Snapdragon 632 per l’entry-level dell’azienda Tecnoandroid

Nelle ultime ore è stato annunciato ufficialmente in Cina il nuovo Redmi 7, l’ultimo smartphone della serie 7 del neonato sub-brand di Xiaomi. Si tratta di un dispositivo entry-level, il quale propone delle specifiche tecniche piuttosto interessanti rapportate al prezzo di vendita proposto.

 

Redmi 7 ufficiale: arriva l’entry-level di Redmi ad un prezzo davvero competitivo

Nel corso delle ultime settimane abbiamo avuto modo di scoprire in anteprima gran parte delle caratteristiche tecniche di cui è dotato il nuovo entry-level di Redmi, il nuovo Redmi 7. Ma ora, grazie alla sua presentazione sul mercato cinese, possiamo averne la conferma ufficiale.

Redmi 7 è dunque il nuovo smartphone dell’azienda appartenente alla fascia medio-bassa del mercato. Sotto il cofano, infatti, troviamo il processore Snapdragon 632 di Qualcomm, un SoC octa core da 1.8 GHz. Questo processore è qui accompagnato da ben tre tagli di memoria differenti: 2/16 GB, 3/32 GB e 4/64 GB.

Dal punto di vista estetico, il nuovo smartphone Redmi 7 segue le linee dei suoi fratelli maggiori Redmi Note 7 e Redmi Note 7 Pro. Frontalmente, infatti, troviamo un display LCD  con una diagonale da 6.26 pollici in risoluzione HD+ caratterizzato da un piccolo notch a goccia.

La scocca posteriore è anch’essa simile a quella vista sui precedenti modelli. Troviamo, infatti, due sensori fotografici posteriori posti a semaforo in alto sul lato sinistro del dispositivo. Questi sensori fotografici sono rispettivamente da 12+2 megapixel, mentre frontalmente la selfie camera è da 8 megapixel. Al centro, infine, è posizionato un sensore biometrico per il riconoscimento delle impronte digitali.

 

Prezzi e disponibilità

La cosa più interessante di questo smartphone è il prezzo al quale viene proposto sul mercato. Redmi 7 sarà infatti disponibile all’acquisto in Cina ad un prezzo di partenza pari a 699 CYN, ovvero circa 90€ al cambio. Per la versione con il massimo taglio di memoria (4/64 GB), invece, il prezzo è pari a 999 CNY, cioè circa 130€ al cambio. Prezzi, questi, decisamente interessanti viste le specifiche tecniche di questo nuovo Redmi 7.

Redmi 7 è ufficiale in Cina: SoC Snapdragon 632 per l’entry-level dell’azienda Tecnoandroid

Pages



Condividi: