Tecnoandroid

Condividi su:


MANUALINUX


Subscribe to Tecnoandroid feed
Smartphone, smartwatch, tablet e Automobili - le notizie in tempo reale sul mondo della tecnologia e quattroruote
Updated: 8 hours 51 min ago

Meta Quest Pro 2: la risposta di Zuckerberg all’avanzata di Apple

Fri, 03/01/2024 - 12:15
Confronto tra le innovazioni di Apple e Meta nel contesto della realtà virtuale

L’ingresso di Apple Vision Pro nel mercato della realtà aumentata e virtuale ha suscitato un notevole interesse, scuotendo il settore e spingendo i principali attori a reagire. Tra questi, sembra che anche Meta stia preparando una mossa strategica per rispondere alla proposta avanzata dal colosso di Cupertino, sebbene i dettagli siano ancora scarsi.

 

Il nuovo headset LG OLED per competere con Apple

Secondo un rapporto recentemente diffuso online, Mark Zuckerberg, CEO di Meta, starebbe pianificando il lancio di un nuovo headset con display LG OLED all’inizio del 2025. Sebbene non ci siano informazioni dettagliate, molti esperti speculano che si tratti del tanto atteso Meta Quest Pro 2.

Il Korea Economic Daily, citando fonti anonime del settore, riporta che Mark Zuckerberg avrebbe in programma un incontro con il CEO di LG Electronics per discutere di una potenziale partnership per il prossimo visore di fascia alta. Tuttavia, è sempre prudente prendere con le pinze tali voci, poiché i piani potrebbero cambiare nel corso dei prossimi mesi, e i rumors potrebbero non corrispondere alla realtà.

L’aspetto più interessante di questa possibile collaborazione è l’obiettivo di Meta di diventare l’equivalente di Android nel settore della realtà virtuale e aumentata. La società sembra voler sfruttare il successo del visore di Apple per avanzare in questa direzione ambiziosa.

 

La corsa all’innovazione nei dispositivi di realtà virtuale

È importante sottolineare che il mercato della realtà virtuale e aumentata è in continua evoluzione, con nuove tecnologie e partnership che emergono regolarmente. L’annuncio di un possibile headset Meta con display LG OLED è solo un segno di come le principali aziende stiano cercando di adeguarsi alle crescenti richieste e innovazioni del settore.

In conclusione, l’evoluzione del mercato della realtà virtuale e aumentata è un fenomeno affascinante da seguire. L’interesse crescente e le mosse strategiche delle aziende leader indicano un futuro entusiasmante per questa tecnologia. Non possiamo fare a meno di chiederci quale sarà il prossimo capitolo in questa corsa all’innovazione e come queste nuove proposte influenzeranno la nostra esperienza digitale.

L'articolo Meta Quest Pro 2: la risposta di Zuckerberg all’avanzata di Apple proviene da TecnoAndroid.

HONOR Magic 6 Pro: finalmente disponibile in Italia

Fri, 03/01/2024 - 12:08

HONOR ha recentemente annunciato il tanto atteso arrivo del suo nuovo gioiello tecnologico sul mercato italiano: HONOR Magic 6 Pro. Questo annuncio è avvenuto durante il Mobile World Congress lo scorso 25 febbraio, suscitando grande interesse tra gli appassionati di tecnologia e gli utenti alla ricerca di un’esperienza d’uso senza precedenti. Gli utenti italiani avranno finalmente accesso a questo straordinario dispositivo, disponibile con un’ampia capacità di memoria di 12GB di RAM e 512GB di storage interno. Il prezzo consigliato al pubblico per questa versione premium è di 1.299,90€, rendendo il Magic 6 Pro una scelta ambita sia per gli appassionati più esigenti che per gli utenti alla ricerca di prestazioni e innovazione.

Il nuovo HONOR Magic 6 Pro, infatti, promette di ridefinire gli standard del settore, grazie a una serie di avanzamenti significativi nelle sue capacità tecniche, nelle prestazioni complessive e nell’esperienza d’uso. Uno dei punti di forza di questo dispositivo è rappresentato dall’introduzione di MagicOS 8.0, la cui interfaccia utente basata sull’intento e l’integrazione di funzionalità intelligenti promettono di offrire una user experience senza precedenti. Inoltre, la presenza di tecnologie innovative come la Magic Capsule e il Magic Portal arricchisce ulteriormente l’esperienza d’uso, rendendo le interazioni con il dispositivo più intuitive ed efficienti che mai.

Aggiornamenti sul nuovo dispositivo HONOR

Il comparto fotografico del Magic 6 Pro si distingue per l’introduzione del migliorato HONOR Falcon Camera System, che offre una qualità di immagine eccezionale sia per le foto che per i video. Grazie all’HONOR AI Motion Sensing Capture, è possibile catturare anche i movimenti più veloci con una nitidezza sorprendente, rendendo questo dispositivo ideale per la fotografia sportiva e per catturare momenti in movimento senza compromettere la qualità dell’immagine. Con una combinazione di teleobiettivo da 180 MP, fotocamera Ultra Wide da 50MP e fotocamera principale da 50MP con apertura variabile, il Magic 6 Pro offre una versatilità straordinaria per qualsiasi tipo di scena o situazione fotografica.

Dal punto di vista del design e della durata della batteria, l’HONOR Magic 6 Pro si distingue ulteriormente. Dotato di un ampio display da 6,8 pollici protetto da un rivestimento resistente ai graffi, il Magic 6 Pro offre un’esperienza visiva impeccabile e duratura nel tempo. La batteria di seconda generazione al silicio-carbonio garantisce prestazioni eccezionali e, con le tecnologie HONOR Wired SuperCharge da 80W e HONOR Wireless SuperCharge da 66W, è possibile ricaricare il dispositivo in modo rapido e conveniente, garantendo agli utenti la massima flessibilità e libertà d’uso.

L’HONOR Magic 6 Pro si presenta, dunque, come un punto di riferimento nel panorama degli smartphone di fascia alta, offrendo un mix irresistibile di prestazioni, innovazione e design. Con un’esperienza mobile di altissimo livello, questo nuovo smartphone promette di soddisfare anche le richieste più esigenti.

L'articolo HONOR Magic 6 Pro: finalmente disponibile in Italia proviene da TecnoAndroid.

Netflix, è il primo giorno di marzo e il momento perfetto per scoprire le novità in arrivo

Fri, 03/01/2024 - 12:00

Marzo su Netflix si preannuncia come un mese ricco di titoli affascinanti per un pubblico vasto e diversificato, con una particolare attenzione a nerd, videogiocatori e amanti della tecnologia. La piattaforma di streaming propone una varietà di film, serie animate giapponesi e nuove uscite, destinate a catturare l’interesse di chi cerca contenuti originali e coinvolgenti.

Netflix: l’elenco dei nuovi titoli in arrivo
  • Spaceman (1 marzo): Tratto dal romanzo “Il cosmonauta” di Jaroslav Kalfař, vede Adam Sandler interpretare Jakub, un astronauta che si imbarca in una missione spaziale lasciando la moglie incinta. La narrazione prende una svolta inaspettata con l’arrivo di un alieno, dando vita a una storia che mescola dramma e fantascienza con un tocco di introspezione psicologica.
  • Dragon Quest: La grande avventura di Dai (1 marzo): Basato sull’universo di Square Enix, è un remake dell’omonimo manga che promette di entusiasmare i fan della serie originale. Questo anime, che comprende 100 episodi, promette di essere un’esperienza fedele e arricchita rispetto alla narrazione originale.
  • Damsel (8 marzo): Millie Bobby Brown interpreta Elodie, una principessa che si ritrova in una situazione di pericolo in un regno fantasy. Questo film unisce elementi di azione e suspense, arricchiti da una narrazione che promette di essere sia emozionante sia divertente.
  • Il problema dei 3 corpi (21 marzo): David Benioff e D. B. Weiss, noti per “Il Trono di Spade”, portano sullo schermo l’omonimo romanzo di Liu Cixin. Questa storia fantascientifica esplora il primo contatto tra umanità e una civiltà extraterrestre, promettendo una narrazione complessa e avvincente.
  • Red Eye (22 marzo): Un thriller psicologico di Wes Craven che racconta di un incontro pericoloso su un aereo. Protagonisti Rachel McAdams e Cillian Murphy in un gioco di suspense e tensione, dimostrando che non è necessaria una violenza eccessiva per creare un’atmosfera carica di suspense.
  • The Martian – Sopravvissuto (22 marzo): Ridley Scott dirige questo film basato sul romanzo di Andy Weir, con Matt Damon nei panni di un astronauta bloccato su Marte. Un’incredibile storia di sopravvivenza che combina scienza, ingegno e umorismo, con un cast stellare che contribuisce a rendere il film un vero capolavoro.
  • Glass (30 marzo): L’ultimo capitolo della trilogia di M. Night Shyamalan che unisce i personaggi di “Unbreakable” e “Split”. Un thriller psicologico che esplora il concetto di superumani in un confronto finale tra i protagonisti, offrendo una conclusione alla lunga narrazione iniziata nel 2000.

L'articolo Netflix, è il primo giorno di marzo e il momento perfetto per scoprire le novità in arrivo proviene da TecnoAndroid.

Il Governo Italiano approva l’IT Wallet: rivoluzione digitale in arrivo

Fri, 03/01/2024 - 11:45

Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera definitivo al tanto atteso sistema IT-Wallet, segnando un importante passo avanti nella digitalizzazione del Paese. Con modifiche al Codice dell’amministrazione digitale, il governo ha istituito ufficialmente il “Sistema di portafoglio digitale italiano”, noto come IT-Wallet pubblico. Questo rappresenta una soluzione intelligente per facilitare l’accesso sicuro e immediato ai documenti digitali essenziali.

Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Alessio Butti, ha annunciato su vari canali social l’istituzione del portafoglio digitale italiano attraverso il decreto PNRR.
Questo sistema consentirà ai cittadini un accesso rapido e sicuro ai propri documenti digitali, tra cui:

  • la Carta d’Identità;
  • Tessera Sanitaria;
  • Carta delle Disabilità Europa;
  • Patente;
  • Passaporto e persino le ricette mediche.
Wallet e l’ integrazione nell’app Io della PA

Una delle principali caratteristiche dell’IT-Wallet sarà la sua integrazione diretta nell’app Io della Pubblica Amministrazione (PA).
Questa mossa permetterà ai cittadini di accedere comodamente ai propri documenti digitali attraverso una piattaforma centralizzata. In questo modo  le procedure burocratiche e l’efficienza dei servizi pubblici saranno migliorati e velocizzati.

Il piano di implementazione dell’IT-Wallet sarà realizzato in diverse fasi per garantire un’integrazione fluida e senza intoppi.
Infatti, si prevede che in estate avverrà l’integrazione della Patente, della Tessera Sanitaria e della Carta Europea delle Disabilità nel sistema. Mentre nei primi mesi del 2025 sarà possibile utilizzare i documenti digitali per effettuare operazioni e transazioni tramite l’app Io.

Benefici per i cittadini e le istituzioni

L’introduzione dell’IT-Wallet comporterà numerosi vantaggi sia per i cittadini che per le istituzioni.

  • I cittadini potranno godere di maggiore comodità e sicurezza nell’accesso ai propri documenti digitali, riducendo al contempo la necessità di conservare documenti cartacei.
  • Le istituzioni pubbliche, d’altra parte, potranno migliorare l’efficienza dei propri servizi e ridurre i costi operativi attraverso la digitalizzazione dei processi.

L’approvazione del sistema IT-Wallet rappresenta un passo significativo verso la modernizzazione e la semplificazione dei servizi pubblici in Italia. Non ci resta altro che vedere come l’implementazione graduale del sistema si tradurrà in un miglioramento tangibile della vita quotidiana dei cittadini italiani.

L'articolo Il Governo Italiano approva l’IT Wallet: rivoluzione digitale in arrivo proviene da TecnoAndroid.

L’Intelligenza Artificiale diminuisce il lavoro: ecco cosa accadrà

Fri, 03/01/2024 - 11:30

L’intelligenza artificiale sta arrivando a integrarsi nella vita di ognuno di noi in maniera decisamente profonda ed evidente, in molti però nutrono da sempre la paura che questa nuova tipologia di tecnologia possa nel tempo togli il lavoro all’essere umano, ma cosa accadrebbe se invece si venisse a creare una cooperazione tra i due mondi, la risposta e la settimana lavorativa di quattro giorni, quest’ultima non è una novità assoluta, però potrebbe presto diventare una realtà struttura strutturata grazie proprio all’intelligenza artificiale.

Molte aziende effettivamente stanno adottando l’IA, e secondo un sondaggio di Tech.co il 29% delle aziende in cui si lavora solo quattro giorni usa l’intelligenza artificiale in diversi ambiti, inoltre il 93% delle aziende che sfruttano questa questa tecnologia sarebbe aperta all’introduzione della settimana lavorativa di quattro giorni, al contrario proprio come controprova, solo l’8% delle società società dove si lavora cinque giorni alla settimana sfrutta l’intelligenza artificiale.

 

Effetti benefici per tutti

una testimonianza di come questa politica possa avere effetti benefici sia sui lavoratori che sul lavoro, arriva direttamente da Driftime, azienda londinese che si occupa di design il cui cofondatore Abb-d Taiyo, ha testimoniato come l’utilizzo dell’IA per compiti semplici abbia fatto guadagnare tempo prezioso che altrimenti sarebbe andato perduto obbligando l’essere umano a svolgerli, cosa che ha consentito dunque l’introduzione della settimana lavorativa di quattro giorni garantendo una maggiore qualità del lavoro è una maggiore soddisfazione del personale.

un’altra testimonianza arriva anche da TechNet IT Recruiment, la quale ha dichiarato che gli strumenti di intelligenza artificiale hanno fatto risparmiare a ogni consulente ben 21 ore di lavoro, automatizzando compiti come l’inserimento dei dati e l’invio delle e-mail di conferma.

Sembra dunque che l’intelligenza artificiale almeno per il momento non sia destinata a rubare il lavoro all’essere umano, bensì a cooperare con quest’ultimo per migliorare la sua vita, obiettivo effettivamente da sempre di tutta la tecnologia che l’uomo ha inventato.

L'articolo L’Intelligenza Artificiale diminuisce il lavoro: ecco cosa accadrà proviene da TecnoAndroid.

Galaxy Buds 3 e Buds 3 Pro: le nuove cuffie wireless di Samsung in arrivo

Fri, 03/01/2024 - 11:15

Dopo il recente debutto delle Galaxy Buds FE, un’opzione più economica nel panorama delle cuffie wireless Samsung, l’attenzione si sposta ora verso le prossime generazioni dei modelli di punta, le Galaxy Buds 3 e le Buds 3 Pro. Considerando che le Buds 2 sono state lanciate nel 2021 e le Buds 2 Pro circa un anno e mezzo fa, è giunto il momento di guardare avanti verso le nuove innovazioni nel campo dell’audio wireless.

Le attese per le nuove cuffie erano alte, soprattutto considerando che molti pensavano sarebbero state lanciate insieme ai nuovi smartphone di punta di Samsung.
Ad ogni modo il loro mancato debutto ha alimentato le voci su un possibile rilascio nell’anno successivo. A dicembre dell’anno scorso, si era già ipotizzato che le Galaxy Buds 3 Pro sarebbero state introdotte nel corso del 2024. Queste avrebbero dovuto includere  funzionalità all’avanguardia basate sull’intelligenza artificiale.
Le recenti indiscrezioni confermano queste anticipazioni, aggiungendo che lo sviluppo del firmware è già in corso.

Galaxy Buds 3, numeri di modello e certificazioni

Secondo il sito GalaxyClub, le prossime cuffie verranno identificate dai numeri di modello SM-R530 e SM-R630, rispettivamente per le Galaxy Buds 3 Pro e le Buds 3.
Ulteriori dettagli emergono dalle certificazioni della batteria, con informazioni sulla custodia di ricarica delle Buds 3 Pro apparse online, sebbene senza specifiche sulla sua capacità. Mentre non è ancora chiaro il momento preciso del lancio, si ipotizza che potrebbe avvenire in concomitanza con il debutto dei nuovi smartphone pieghevoli di Samsung, previsti per luglio o agosto di quest’anno.

Tra le novità più attese ci sono le funzionalità legate all’intelligenza artificiale. Una di queste è la “AI Live Translate Call”, che promette di tradurre le conversazioni in tempo reale durante le chiamate. Si spera anche in un rinnovamento del design, magari con un’attenzione particolare alla leggerezza.
Altro obiettivo è il miglioramento della durata della batteria per sostenere le nuove funzionalità AI, che richiederanno inevitabilmente un consumo energetico più elevato.

Insomma non ci resta altro che vedere se queste cuffie riusciranno a soddisfare le aspettative degli utenti. Chissà se Samsung riuscirà a confermare la sua reputazione di alta qualità nel campo dell’audio.

L'articolo Galaxy Buds 3 e Buds 3 Pro: le nuove cuffie wireless di Samsung in arrivo proviene da TecnoAndroid.

Realme Note 50: il nuovo standard degli smartphone Entry-Level

Fri, 03/01/2024 - 11:10

Oggi, 1 Marzo 2024, Realme ha ufficialmente lanciato il suo ultimo gioiello tecnologico: il Realme Note 50. Questo smartphone entry-level promette di sollevare il segmento economico a nuove vette con una combinazione di caratteristiche premium e un prezzo accessibile.
Con una batteria potente da 5000 mAh, una RAM fino a 8 GB e una protezione IP54 contro acqua e polvere, il Note 50 offre un’esperienza d’uso affidabile e durevole.

Il Realme Note 50 è stato progettato con un’attenzione particolare alla qualità e alla durabilità. Dotato, come detto, di una protezione IP54, questo dispositivo è resistente alla polvere e agli schizzi d’acqua, garantendo una maggiore tranquillità agli utenti durante l’uso quotidiano.
Il vetro dello schermo e la struttura in alluminio pressofuso offrono una protezione superiore contro le cadute, cosicchè lo smartphone resti in ottime condizioni nel tempo.

Realme Note 50: prestazioni superiori

Tra le principali caratteristiche del nuovo Realme Note 50, abbiamo:

  • un processore octa-core UNISOC T612, grazie a cui il Note 50 offre prestazioni superiori rispetto ai suoi concorrenti nella stessa fascia di prezzo.
  • RAM fino a 8 GB;
  • ROM fino a 128 GB assicurano un utilizzo fluido e un ampio spazio di archiviazione per applicazioni, foto e video. Con fino a 106 ore di riproduzione musicale continua, gli utenti possono godersi le loro attività senza preoccuparsi di rimanere senza batteria.

Con un design bicolore e bordi ad angolo retto, il Realme Note 50 è disponibile nei colori blu cielo e nero notte, offrendo un’opzione per ogni stile.
Con uno spessore di soli 7,99 mm e un peso di 186 g, questo dispositivo è incredibilmente sottile e leggero, garantendo una comoda maneggevolezza per gli utenti in movimento.

Display impressionante

Il Realme Note 50 vanta di:

  • un display full-screen da 6,74 pollici con un elevato rapporto schermo/corpo del 90,3%;
  • Una luminosità massima fino a 560 nits;
  • Una frequenza di aggiornamento di 90 Hz.

Una delle caratteristiche più innovative del Note 50 è la nuova Mini Capsule, che fornisce, in modo convenient,e informazioni chiave come l’utilizzo dei dati e lo stato di carica direttamente all’utente.
Con il supporto per il riconoscimento laterale delle impronte digitali, gli utenti possono sbloccare il loro dispositivo in modo rapido e sicuro.

Prezzo e disponibilità

Il Note 50 sarà disponibile in Italia nella variante 4+128GB al prezzo suggerito di vendita di 119,99 euro, ma sarà in promozione a 99,99 euro a partire dal 1° Marzo.
Con caratteristiche di alta qualità e un prezzo accessibile, il  Note 50 si propone come il nuovo standard degli smartphone entry-level, offrendo prestazioni e funzionalità superiori a un pubblico più ampio.

L'articolo Realme Note 50: il nuovo standard degli smartphone Entry-Level proviene da TecnoAndroid.

Sundar Pichai chiede scusa per gli errori di Gemini AI

Fri, 03/01/2024 - 11:00

Sundar Pichai, il capo di Google, ha rilasciato una pubblica ammissione di colpa in merito agli errori commessi da Gemini AI, un’innovativa tecnologia sperimentale dell’azienda.
La quale di recente ha generato risposte problematiche e pregiudizievoli, offendendo, a dir poco, gli utenti. A tal proposito sul sito Semafor, Pichai ha espresso senza mezzi termini la sua delusione riguardo alle controversie sollevate.

Pichai ha riconosciuto apertamente che alcune risposte prodotte da Gemini hanno ferito la sensibilità degli utenti e hanno dimostrato chiari segni di pregiudizio.
Questa ammissione, definita dall’CEO come “completamente inaccettabile“, sottolinea la gravità dei problemi affrontati dall’AI sperimentale.

Gemini AI sotto Accusa: critiche per risposte storiche inaccurate ed offensive

La tecnologia di Gemini AI, precedentemente nota come Bard, ha subito critiche significative per aver generato contenuti storicamente inesatti e offensivi. Esempi eclatanti includono la rappresentazione di soldati nazisti di varie etnie, i Padri Fondatori degli Stati Uniti con tratti non corrispondenti alla realtà, e una rappresentazione distorta dell’etnia dei co-fondatori di Google stessa.

Pichai ha assicurato un impegno totale nel risolvere i problemi emersi con Gemini AI.
Il team di Google hanno lavorato senza sosta per correggere le criticità, registrando già miglioramenti significativi in diversi ambiti. Il CEO ha sottolineato che, anche se nessuna intelligenza artificiale è perfetta, Google si impegna a raggiungere gli standard più alti possibili.

Una riflessione sul futuro dell’IA

La vicenda di Gemini AI solleva importanti questioni riguardanti lo sviluppo e l’utilizzo responsabile dell’intelligenza artificiale.
È fondamentale garantire che i prodotti AI siano accurati, corretti e privi di pregiudizi.
Questa sfida rimarrà al centro dell’attenzione per qualsiasi azienda che sviluppa tecnologie AI destinate al consumo pubblico.

Insomna, l’ammissione di colpa di Sundar Pichai e l’impegno di Google per correggere gli errori di Gemini AI rappresentano un passo importante verso il miglioramento e la responsabilità nell’ambito dello sviluppo dell’intelligenza artificiale. Non ci resta che attendere se tali errori saranno davvero risolti.

L'articolo Sundar Pichai chiede scusa per gli errori di Gemini AI proviene da TecnoAndroid.

Paint su Windows 11 riceverà un aggiornamento IA: cosa aspettarsi

Fri, 03/01/2024 - 10:55

Microsoft ha annunciato un significativo aggiornamento per Paint su Windows 11, che segna un passo avanti nell’evoluzione dell’editor di immagini. Questo aggiornamento introduce un potente sistema di intelligenza artificiale (IA) che sfrutterà la Neural Processing Unit (NPU) dei PC di nuova generazione.
Questa nuova funzionalità potrebbe rivoluzionare il modo in cui gli utenti interagiscono con il software e aprirà la strada a nuove possibilità di editing delle immagini.

Le CPU di ultima generazione, come i chip Meteor Lake di Intel e Ryzen 8000G di AMD, sono dotate di una Neural Processing Unit (NPU) dedicata all’intelligenza artificiale. Microsoft sta sfruttando al massimo questa tecnologia implementando un aggiornamento per Paint su Windows 11 che richiede l’utilizzo della NPU per funzionare in modo ottimale. Questo indica un’importante evoluzione nel campo dell’elaborazione delle immagini e dell’IA su piattaforma PC.

Windows 11 e le potenzialità dell’aggiornamento IA per Paint

L’aggiornamento IA per Paint su Windows 11 promette di introdurre funzionalità avanzate di editing delle immagini che possono essere sfruttate direttamente sul PC. Ciò potrebbe includere un miglioramento dell’IA generativa di Paint, consentendo agli utenti di creare disegni e sketch di alta qualità a partire da semplici prompt testuali.
In più potrebbero essere introdotte anche nuove funzioni di editing avanzate che sfruttano l’IA on-device per offrire risultati più precisi e creativi.

Tra le nuove funzionalità in arrivo, si fa riferimento alla funzione “Live Canvas“. Quest’ultima potrebbe consentire agli utenti di generare disegni e sketch in tempo reale utilizzando l’IA di Paint. Al momento però non ci sono informazioni concrete su come questa funzione verrà implementata e quali saranno le sue capacità esatte. Si prevede che queste novità saranno disponibili con il rilascio di Windows 11 24H2, previsto per la seconda metà del 2024.

Insomma, l’aggiornamento IA per Paint su Windows 11 rappresenta un passo significativo nell’evoluzione dell’editor di immagini di Microsoft. Resta da vedere come queste nuove funzionalità saranno implementate e come influenzeranno l’esperienza degli utenti.

L'articolo Paint su Windows 11 riceverà un aggiornamento IA: cosa aspettarsi proviene da TecnoAndroid.

Ho. mobile: tante offerte super convenienti con tantissimi giga

Fri, 03/01/2024 - 10:50

Nel mondo della telefonia gli operatori ogni giorno si fanno la guerra per cercare di conquistare la fetta più grossa del mercato a suon di offerte e promozioni pensate per i clienti e per indurre le sottoscrivere una di queste ultime invogliandoli con minuti, SMS e giga di traffico Internet.

Ovviamente ogni operatore cerca di offrire offerte quanto più variegate possibili per riuscire a conquistare tutti i clienti accontentando le esigenze di tutti con promo adeguate a prezzi variabili.

Tra questi operatori ovviamente risulta anche ho. mobile, l’operatore viola così come tutti gli altri mette a disposizione un pool offerte super variegato pensato per accontentare tutti quanti, il dettaglio che colpisce e che all’interno di queste promozioni il quantitativo di giga offerto è sempre molto elevato.

Vediamo insieme le offerte messe a disposizione questo mese dall’operatore viola tra cui una che include davvero tantissimi giga perché ha bisogno solamente della navigazione.

 

 

Offerte a disposizione con tantissimi giga

Offerta solo dati:

  • Traffico dati: 300 GB al mese
  • Velocità: 4G fino a 60 Mbps
  • Costo mensile:
    • Clienti già ho. Mobile: 13,99€
    • Nuovi clienti con portabilità: 15,99€

Offerta ho. 7,99:

  • Traffico dati: 180 GB al mese
  • Minuti: illimitati verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali
  • SMS: illimitati verso tutti i numeri
  • Costo mensile: 7,99€
  • Disponibile per: nuovi clienti provenienti da Iliad, Fastweb, CoopVoce e altri

Altre offerte disponibili:

  • ho. 5,99 100 GB: al prezzo di 5,99€ al mese garantisce 100 GB di traffico dati, minuti illimitati verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali e SMS illimitati verso tutti i numeri.
  • ho. 9,99 230 GB: al prezzo di 9,99€ al mese garantisce 230 GB di traffico dati, minuti illimitati verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali e SMS illimitati verso tutti i numeri.

Se siete interessati vi basterà andare sul sito dell’operatore per procedere con l’attivazione che è gratuita, i passi sono semplici ed intuitivi e non richiedono troppo tempo per essere attivi.

L'articolo Ho. mobile: tante offerte super convenienti con tantissimi giga proviene da TecnoAndroid.

Nuove prospettive con iOS 18: compatibilità con i modelli di iPhone

Fri, 03/01/2024 - 10:45

Con l’avvicinarsi del lancio di iOS 18, l’attenzione si concentra sulle possibili novità che il sistema operativo porterà, compresa la compatibilità con i vari modelli di iPhone. Secondo le ultime informazioni trapelate, sembra che iOS 18 sarà disponibile per un’ampia gamma di dispositivi, garantendo agli utenti una vasta scelta per l’aggiornamento.

La lista dei modelli di iPhone che supporteranno iOS 18 è impressionante per la sua ampiezza e varietà. Dai più recenti iPhone 15 e le loro varianti Plus e Pro Max, fino ai modelli più datati come l’iPhone XS e l’iPhone XR, la compatibilità si estende attraverso diverse generazioni di dispositivi.
Anche i recenti lanci, come l’iPhone SE di terza generazione, riceveranno il supporto per il nuovo sistema operativo, garantendo agli utenti una continuità nell’aggiornamento del sistema operativo.

iOS 18: focus sull’intelligenza artificiale

Una delle anticipazioni più interessanti riguardo a iOS 18 riguarda il suo presunto focus sull’intelligenza artificiale. Le voci indicano che Apple sta lavorando su miglioramenti significativi sia per Siri che per l’intero sistema operativo, rendendoli più intelligenti e capaci di comprendere meglio le esigenze degli utenti. Questo potrebbe portare a un’esperienza utente più intuitiva e personalizzata, con funzionalità avanzate alimentate dall’intelligenza artificiale.

Oltre alla compatibilità con i modelli esistenti, iOS 18 si prepara anche ad accogliere i prossimi lanci di iPhone. Le anticipazioni indicano che i nuovi iPhone 16 saranno presentati nel consueto evento autunnale di Apple, offrendo ulteriori opzioni agli utenti desiderosi di aggiornare il proprio dispositivo.
La sinergia tra l’hardware dei nuovi iPhone e le funzionalità di iOS 18 potrebbe portare a un’esperienza mobile ancora più avanzata e coinvolgente.
Con la compatibilità estesa e l’accento sull’intelligenza artificiale, iOS 18 si presenta come un aggiornamento promettente per gli utenti di iPhone. Mentre si avvicina la sua presentazione ufficiale nel corso dell’annuale WWDC, l’attesa è alta e le aspettative sono elevate. Resta da vedere come le nuove funzionalità e miglioramenti impatteranno sull’esperienza complessiva degli utenti.

L'articolo Nuove prospettive con iOS 18: compatibilità con i modelli di iPhone proviene da TecnoAndroid.

Automobili: ecco i peggiori errori di progettazione

Fri, 03/01/2024 - 10:40

Al giorno d’oggi le automobili sono il mezzo di trasporto più utilizzato in tutto il pianeta e costituiscono un vero e proprio concentrato di tecnologia, queste ultime infatti contengono al loro interno meccanica ed elettronica che si coordinano per offrire al cliente un’esperienza di guida appagante e sicura, ciò ovviamente si è raggiunto nel corso dei decenni grazie all’evoluzione della tecnologia e dell’ingegneria, in passato però non era sempre così, sono stati fatti anche tanti errori che hanno consentito di imparare tanto su come sviluppare i mezzi di movimento in questione, vediamo insieme gli errori più eclatanti.

 

Gli errori progettuali più sorprendenti

Nel 1906 John O’Leary inventò un omonimo parafango costituito da lamiere di ferro la cui pericolosità venne descritta con una frase pittoresca: “fatto di bande di ferro di forma e design tali che si dichiara che caderci dentro è come l’abbraccio di una ragazza d’estate in una notte di luna sulla spiaggia”, fu testato su figlio minore dell’inventore che per fortuna non subì danni.

Un altro grande errore è legato alla Pennsylvania Rubber Company, la quale commercializzò pneumatici con ventose, i quali garantiva ottima aderenza sull’asfalto asciutto ma pessima ad asfalto bagnato, l’usura era poi super precoce.

La Stutz Motor Car Company of America propose poi un auto dal costo eccessivo, dotata di nuovo tipo di differenziale che consentiva di abbassare il baricentro, vetri anti sfondamento e pannelli laterali rinforzati per proteggere dagli urti, un concentrato di sicurezza ma troppo costosa.

Nel 1948 la Tucker Torpedo venne prodotta dotata di un vano imbottito all’interno del quale i conducenti potevano infilarsi prima di un incidente, pessima idea visto che il tempo a disposizione era decisamente poco in caso di incidente.

Nel 1986 poi abbiamo da parte di Audi il sistema Procon-ten, il quale in caso di collisione ritirava indietro lo sterzo e poi tendeva le cinture per aumentare la sicurezza del conducente, cadde in disuso dopo l’arrivo dell’airbag.

L'articolo Automobili: ecco i peggiori errori di progettazione proviene da TecnoAndroid.

Piracy Shield in azione: 1500 indirizzi IP bloccati in un mese

Fri, 03/01/2024 - 10:35

A meno di un mese dall’implementazione del Piracy Shield in Italia, i primi dati riguardanti il suo impatto nel contrastare l’IPTV e la pirateria digitale sono stati resi pubblici. Secondo quanto comunicato da AGCOM, nel corso di un mese sono stati bloccati un totale di 1510 indirizzi IP, con un picco di 410 blocchi registrato il 10 febbraio.

L’andamento dei blocchi di indirizzi IP è stato eterogeneo nel corso del mese di febbraio. Dall’analisi dei dati forniti, emerge che i giorni con il maggior numero di blocchi sono stati il 10, 16 e 18 febbraio, con rispettivamente 410, 142 e 206 blocchi registrati. Sono stati anche riscontrati giorni con un numero significativamente più basso di blocchi, come il 5, 6 e 7 febbraio, con solamente un blocco.

Piracy Shield, critiche e segnalazioni

Nonostante i risultati positivi in termini di blocco di indirizzi IP associati alla pirateria, sono emerse alcune critiche nei confronti del Piracy Shield. In particolare, sono stati sollevati dubbi riguardo alla precisione delle operazioni di blocco. Infatti, sono state fatte delle segnalazioni secondo cui il sistema avrebbe erroneamente bloccato anche siti web legali.

Una delle questioni più rilevanti riguarda la mancanza di commenti da parte di AGCOM riguardo agli errori segnalati.
In particolare, sono state sollevate preoccupazioni riguardo al blocco di siti web legali, che ha suscitato critiche da parte di alcuni amministratori web. Malgrado le segnalazioni, AGCOM non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali in merito.

Smentite e dichiarazioni del commissario AGCOM

In precedenza, il commissario AGCOM Massimiliano Capitanio aveva smentito le notizie riguardanti il blocco di siti web legali, definendole “bufale”. In un’intervista, Capitanio ha sottolineato che nessun titolare di DNS o indirizzo IP ha richiesto ad AGCOM di riattivare un sito bloccato dall’avvio della piattaforma.

Insomma, al d in là dei risultati positivi in termini di blocco di indirizzi IP associati alla pirateria, la mancanza di commenti da parte di AGCOM riguardo agli errori segnalati solleva interrogativi riguardo alla precisione e all’efficacia del Piracy Shield nel distinguere tra siti illegali e legali.
Resta da vedere come AGCOM risponderà alle critiche e se adotterà misure correttive per garantire una maggiore precisione nel blocco dei contenuti pirata.

L'articolo Piracy Shield in azione: 1500 indirizzi IP bloccati in un mese proviene da TecnoAndroid.

Vodafone distrugge TIM e lo fa con le SILVER da 7 EURO

Fri, 03/01/2024 - 10:30

Tra tutte le soluzioni migliori che si vedono nel mondo della telefonia mobile, ci sono certamente quelle di Vodafone. Il famoso gestore non si esime mai dal proporre le opportunità più amate dal suo pubblico, soprattutto quello che potrebbe essere intenzionato a rientrare. Secondo quanto riportato, il periodo prossimo sarà quello chiave: il mese di marzo potrebbe infatti comportare il ritorno di alcune offerte che il pubblico potrebbe sposare per il rientro.

Dopo aver visto la concorrenza lanciare delle promozioni mobili sempre più vantaggiose, Vodafone ha voluto in un certo qual modo adeguarsi lanciando una nuova campagna che potesse creare qualche dissapore in giro. Ci sono due offerte a rappresentare il provider: le Silver.

Vodafone: le migliori proposte sono ora disponibili per gli utenti

Partendo dalla prima proposta, quella che costa in genere molto meno rispetto alla seconda, c’è davvero di tutto per soli 7,99 € mensili. Ecco infatti un quantitativo di 100 giga in 4G per navigare sul web accompagnato da minuti e messaggi senza limiti verso tutti i gestori.

La seconda offerta, che in genere costa molto di più, oggi costa invece solo 9,99 € al mese comprendendo il suo interno 150 giga in 4G. Ovviamente anche qui ci sono minuti e messaggi senza limiti verso tutti.

A poter sottoscrivere queste due offerte saranno solo ed esclusivamente gli utenti che provengono da due fila di gestori.  La prima è quella dei provider virtuali, composti da tantissime realtà che stanno dando filo da torcere a Vodafone. La seconda invece è quella rappresentata solo ed esclusivamente da Iliad, che con i suoi oltre 10 milioni di utenti riesce a mettere in fila tutti gli altri provider.

Da ricordare che si possono avere anche 50 giga in più ogni mese semplicemente sottoscrivendo il servizio di ricarica automatica che tutti conoscono con il nome di Smartpay. Chiaramente saranno cumulabili con quelli dell’offerta scelta.

L'articolo Vodafone distrugge TIM e lo fa con le SILVER da 7 EURO proviene da TecnoAndroid.

Lyca Mobile, giga extra per i nuovi clienti con queste offerte

Fri, 03/01/2024 - 10:25

Le offerte di rete mobile del noto operatore telefonico virtuale Lyca Mobile sono già sorprendenti è interessanti così come sono grazie alla loro convenienza. Nonostante questo, l’operatore ha deciso di migliorarle ulteriormente, aggiungendo una maggiore quantità di traffico dati per navigare. Tra queste, sono state aggiornate le offerte mobile denominate Lyca Mobile Italy Pink e Lyca Mobile Italy Silver. Vediamo qui di seguito i dettagli.

 

 

Lyca Mobile aggiorna le sue offerte con una maggiore quantità di traffico dati

L’operatore telefonico virtuale Lyca Mobile ha deciso di aggiornare alcune sue offerte di rete mobile aggiungendo una maggiore quantità di giga per navigare. Una di queste offerte mobile è Lyca Mobile Italy Pink. Fino ad ora, questa offerta includeva fino a 50 GB di traffico dati, mentre ora include fino ad addirittura 200 GB.

La seconda offerta che è stata leggermente modificata rispetto al passato è Lyca Mobile Italy Silver. Quest’ultima includeva già una enorme quantità di traffico dati pari a 220 GB. Ora, però, gli utenti avranno a disposizione addirittura 250 GB per navigare in tutta tranquillità. Entrambe le offerte, poi, includeranno sempre minuti di chiamate senza limiti verso tutti i numeri fissi e mobile nazionali e anche SMS illimitati verso tutti i numeri.

Nonostante questo grande upgrade, il prezzo di queste offerte mobile rimane sempre invariato rispetto a prima. Lyca Mobile Italy Pink, in particolare, ha un costo di 6,99 euro al mese. Lyca Mobile Italy Silver, invece, ha un costo di 7,99 euro al mese. Ricordiamo comunque che l’operatore sta comunque proponendo sul proprio sito web tante altre offerte interessanti. In questi giorni, in particolare, è disponibile un’offerta di tipo operator attack piuttosto interessante. In questo caso, infatti, gli utenti avranno a disposizione fino a 180 GB di traffico dati per navigare, 200 SMS verso tutti i numeri e anche minuti di chiamate senza limiti verso tutti i numeri.

L'articolo Lyca Mobile, giga extra per i nuovi clienti con queste offerte proviene da TecnoAndroid.

Canone RAI e bollo auto, ecco il trucco per non pagare

Fri, 03/01/2024 - 10:20

Gli utenti che vorrebbero non pagare il canone Rai e il bollo auto, possono farlo solo mediante alcune agevolazioni previste per determinate categorie di persone. L’unico modo per farlo è attenersi ai criteri che il governo e le regioni accettano, per cui basta seguire le informazioni e capire se ci sono i requisiti necessari.

Partendo dal canone Rai, sono diverse le persone che possono evitare di pagarlo, a partire da coloro che hanno 75 anni di età compiuti e che hanno un reddito annuale pari o inferiore a 8000 €.

La stessa cosa vale anche per coloro che non hanno una televisione in casa o una radio, ovvero quegli apparecchi che ricevono i canali nazionali del satellite. Secondo quanto riportato dagli organi ufficiali, anche chi fa parte delle forze armate può beneficiare della convenzione. Ricordiamo che il canone Rai è sceso ufficialmente a 70 € dai vecchi 90 €, per cui si pagheranno 7 € al mese per 10 mesi dell’anno.

Non solo il canone Rai può essere evitato, ecco come non pagare il bollo auto

Gli utenti che oltre al canone Rai vogliono evitare di pagare anche il bollo auto, devono solo ed unicamente attenersi alle regole imposte dalle regioni. Attualmente in Italia tutte le persone possono avere l’opportunità di non pagare questa tassa, che ricordiamo essere appunto regionale. Ogni regione pertanto la amministra a modo suo e con i suoi prezzi, con Lombardia e Piemonte che sembrano essere quelle più accondiscendenti.

Chi possiede un’auto elettrica in queste due regioni infatti non pagherà mai più il bollo auto, così come chi la possiede in altre regioni, ma in quel caso l’esenzione vale solo cinque anni. Più persone inoltre possono beneficiare di svariate agevolazioni anche essendo in possesso di un’auto ibrida. 

Sono sempre di più le persone che cercano un modo per evitare di pagare questa tassa e appunto anche il canone Rai. I modi a quanto pare ci sono, ma ovviamente non riguardano tutti.

L'articolo Canone RAI e bollo auto, ecco il trucco per non pagare proviene da TecnoAndroid.

La truffa di MARZO è spaventosa, sono SPARITI i soldi

Fri, 03/01/2024 - 10:15

Con un inganno bello e buono, dei truffatori stanno minando alla sicurezza degli utenti italiani proprio durante gli ultimi giorni. Stando a quanto riportato, il messaggio truffa arriverebbe tramite e-mail e con le sembianze di un invito ad una conoscenza da parte di una donna.

Con questa truffa potreste perdere soldi e dati personali, ecco il messaggio

In basso si nota tranquillamente nel messaggio che sembra trattarsi di una richiesta di conoscenza da parte di una bella donna, della quale sarà allegata anche la foto nella mail. Attenti pertanto a questa truffa perché potrebbe essere veramente realistica:

Ciao,
Mi chiamo Gladyce e so che la mia lettera potrebbe sembrarti inaspettata. Ma non posso
resistere al desiderio di esprimere i miei sentimenti. Ho 32 anni, sono sposata e a prima
vista la mia vita sembra perfetta. Ma più vado avanti, più capisco che mi mancano la
passione e nuovi incontri.

Sono in Grecia, ma i miei pensieri mi portano lontano da qui, in un mondo di fantasie ed
eccitazione. La mia sete di nuove esperienze mi spinge a cercare oltre la routine
quotidiana. Ecco perché ho deciso di scriverti. La tua email è finita nelle mie mani e ho
deciso di non lasciarmi sfuggire questa opportunità.

Credo che i segreti vadano condivisi con coloro in cui si può fidare. E spero che tu
capisca e accetti le mie parole con comprensione. Possiamo iniziare con la
corrispondenza, condividere le nostre fantasie e desideri. Possiamo anche telefonarci
per sentirci reciprocamente, per percepire le nostre voci e, forse, andare oltre nei giochi
virtuali.

Ti ho inviato un paio di foto per farti vedere che sono reale e aperta a nuove
esperienze. Spero che il tuo desiderio sia già risvegliato guardando queste immagini.
Incontriamoci in un mondo di passione e fantasie, dove non c’è spazio per l’imbarazzo e
i pregiudizi.

Il nostro segreto deve rimanere tra di noi, quindi scrivi solo QUI
Gladyce

L'articolo La truffa di MARZO è spaventosa, sono SPARITI i soldi proviene da TecnoAndroid.

Danneggiati quattro cavi internet nel Mar Rosso: timori di attacco agli Houthi

Fri, 03/01/2024 - 10:10

La comunità internazionale sta seguendo con crescente apprensione i recenti danni riportati da quattro cavi sottomarini che costituiscono una parte vitale dell’infrastruttura internet nel Mar Rosso. Questi cavi, che fungono da arterie vitali per le comunicazioni globali, trasportano enormi quantità di dati tra diverse regioni del mondo. La recente scoperta di danni però ha sollevato sospetti su un possibile attacco, con molte dita puntate verso il gruppo armato degli Houthi, attivo nella regione. Nonostante le loro negazioni, le autorità non escludono la possibilità di un coinvolgimento.

In Europa, dove la connettività internet è essenziale per l’economia, la sicurezza e la vita quotidiana, i danni ai cavi nel Mar Rosso hanno destato preoccupazioni significative. Segnalazioni di interruzioni e rallentamenti nelle comunicazioni hanno sollevato allarmi riguardo alla vulnerabilità della rete internet globale e alla dipendenza da infrastrutture sensibili come i cavi sottomarini.

I cavi danneggiati e la conferma da parte di Seacom

Tra i cavi interessati figurano l’AAE-1, che collega Asia, Africa ed Europa, il Seacom, che attraversa diverse nazioni dell’Africa e dell’Asia, e l’Europe India Gateway (EIG).
Seacom ha confermato il danneggiamento della propria infrastruttura, individuando la zona del danno tra i 150 e i 170 metri di profondità, una zona già bersagliata da precedenti attacchi degli Houthi.

Gli esperti prevedono che il processo di riparazione dei cavi danneggiati richiederà almeno otto settimane. Questo però potrebbe essere ulteriormente rallentato dalle tensioni in corso nella regione e dalla minaccia continua di attacchi. In più, le operazioni di riparazione sono estremamente complesse e rischiose, data la profondità e la posizione dei cavi sottomarini danneggiati.

La situazione rimane fluida, e l’impatto dei danni ai cavi nel Mar Rosso continua a essere monitorato attentamente dagli esperti. Ma è chiaro che questi eventi stanno avendo un impatto tangibile sull’accesso e sulla stabilità della connettività internet, sollevando domande cruciali sulla sicurezza e sulla resilienza delle infrastrutture digitali globali.

L'articolo Danneggiati quattro cavi internet nel Mar Rosso: timori di attacco agli Houthi proviene da TecnoAndroid.

Kena Mobile, la promo da 5 EURO al mese batte Coop e Iliad

Fri, 03/01/2024 - 10:05

Non serve più fare nuove presentazioni per tutti i gestori virtuali che ogni giorno si affollano sul panorama della telefonia mobile italiana. Sono talmente tanti che potrebbe risultare difficile fare una panoramica generale ed è per questo che si parte subito forte con le aziende più scelte in assoluto. Tra queste si afferma ancora una volta il nome di Kena Mobile, provider che riesce ogni volta ad includere nelle sue offerte tantissimi vantaggi molto interessanti.

Il primo è sicuramente quello di avere un gran numero di giga disponibili per navigare sul web, ma non manca minuti e messaggi verso tutti. Adesso l’obiettivo è solamente uno, ovvero tenere a bada la concorrenza, ma tutto ciò si può fare solo ed unicamente attaccando. Kena Mobile vuole infatti dimostrare ancora una volta di essere il miglior gestore mobile e con la sua promozione attualmente disponibile sul sito ufficiale che almeno per il momento non presenta alcuna scadenza. Da chiarire che anche quando scadrà, a terminare sarà solo la possibilità di sottoscriverla, mentre chi riuscirà a prenderla al volo, potrà beneficiare dello stesso prezzo per sempre.

Kena Mobile, la migliore offerta è ancora disponibile con tutto incluso nel prezzo

Con un gestore del calibro di Kena Mobile serve fare gli straordinari per vincere, soprattutto quando sono disponibili offerte come quella attualmente sul sito ufficiale. Il celebre provider virtuale sta mettendo da parte tantissime opportunità per i suoi utenti, come quella che ogni mese costa solo 5,99 € per sempre. Effettivamente serve a poco prendere un’offerta che abbia più dei 100 giga che questa promo di Kena offre: difficilmente l’utente li userebbe.

La soluzioni in questione garantisce anche minuti senza limiti verso tutti i gestori e 200 SMS verso tutti. Non esiste alcun tipo di costo di attivazione e soprattutto si possono avere anche 200 giga in regalo sottoscrivendo il servizio di ricarica automatica.

L'articolo Kena Mobile, la promo da 5 EURO al mese batte Coop e Iliad proviene da TecnoAndroid.

Galaxy Z Fold 6: un’anteprima dei cambiamenti nel design

Fri, 03/01/2024 - 10:00

In attesa del lancio estivo del tanto atteso Galaxy Z Fold 6, gli appassionati di tecnologia sono in fermento per le anticipazioni sulle sue caratteristiche e il design. Di recente, il rinomato leaker OnLeaks ha condiviso alcune informazioni che rivelano modifiche leggere ma significative nel look del dispositivo pieghevole di Samsung.

I render pubblicati mostrano un cambio nell’approccio al design del Galaxy Z Fold 6. Rispetto al suo predecessore, i bordi appaiono leggermente meno arrotondati, richiamando le linee più squadrate della serie Galaxy S24 Ultra. Questa scelta conferisce un aspetto moderno e allineato ai trend attuali, rendendo il dispositivo più accattivante per gli utenti attenti al design.

Galaxy Z Fold 6: miglioramenti per un’esperienza utente ottimizzata

Secondo le voci circolate in rete, il Galaxy Z Fold 6 potrebbe presentare dimensioni leggermente più ampie, con una misura di 153,5 x 132,5 mm. Questo leggero aumento nelle dimensioni potrebbe consentire una migliore ergonomia e una maggiore facilità d’uso, offrendo agli utenti un’esperienza più confortevole e gratificante.

Mentre le immagini non forniscono dettagli sui materiali utilizzati, ci sono state speculazioni riguardo l’impiego del titanio nel Galaxy Z Fold 6. Se confermato, l’uso del titanio potrebbe conferire al dispositivo una maggiore resistenza e durabilità, oltre a confermare l’impegno di Samsung nella ricerca di soluzioni di alta qualità per i suoi prodotti.

Con ogni nuova anticipazione e dettaglio emerso, l’attesa per il Galaxy Z Fold 6 continua a crescere. Gli appassionati di tecnologia e gli utenti attenti al design sono in ansiosa attesa di scoprire cosa riserverà Samsung con il suo prossimo dispositivo pieghevole.
Il lancio estivo promette di essere un momento emozionante per gli amanti della tecnologia e i curiosi di scoprire le nuove frontiere dell’innovazione mobile.

Samsung sembra così pronta a stupire ancora una volta con il suo innovativo smartphone pieghevole. Resta solo da attendere il suo annuncio ufficiale per scoprire tutti i dettagli e le novità che il Galaxy Z Fold 6 porterà con sé.

L'articolo Galaxy Z Fold 6: un’anteprima dei cambiamenti nel design proviene da TecnoAndroid.

Pages