Tecnoandroid



MANUALINUX


Subscribe to Tecnoandroid feed
Il sito e il forum più completo in Italia su Android. News, guide, approfondimenti, app e giochi per Android e una grande community italiana.
Updated: 2 hours 38 min ago

Iliad, tutti aspettano il 5G ma c’è un altro importante servizio in arrivo

Fri, 09/20/2019 - 08:00

Iliad, tutti aspettano il 5G ma c’è un altro importante servizio in arrivo Tecnoandroid

Iliad ha concluso la sua campagna estiva in maniera assolutamente trionfale. In questo mese di settembre, la compagnia francese può contare su una platea composta da oltre quattro milioni di clienti. Il faro costante del gestore transalpino sono ancora le promozioni low cost. 

 

Iliad, non c’è soltanto il 5G: in arrivo anche le prime reti di Fibra Ottica

Il successo di Iliad è fondamentale anche per quelli che saranno i futuri investimenti della compagnia sul territorio italiano da qui ai prossimi anni. In particolar modo, tanta attesa c’è per il rilascio delle linee 5G. In base a quelle che dovrebbero essere i rumors, gli utenti potranno contare sulle reti 5G a partire dal 2021.

Internet ad alta velocità rappresenta però solo una delle sorprese della compagnia francese. In estate, infatti, Benedetto Levi ha difatti confermato che in futuro Iliad si impegnerà anche per le linee di telefonia fissa con offerte commerciali apposite pensate per le tecnologie ADSL e Fibra Ottica. 

I tempi di attesa certamente non saranno celeri. Il cronoprogramma dei tecnici prevede infatti priorità assoluta per la costruzione di infrastrutture volte al lancio del 5G. Una volta completato questo passaggio si inizierà a ragionare sulla telefonia fissa. Il 2024, a tal proposito, potrebbe essere l’anno per un nuovo rivoluzionario capitolo di Iliad in Italia.

Iliad, tutti aspettano il 5G ma c’è un altro importante servizio in arrivo Tecnoandroid

Postepay: scoperte le truffe più diffuse che rubano i soldi ai clienti

Fri, 09/20/2019 - 07:40

Postepay: scoperte le truffe più diffuse che rubano i soldi ai clienti Tecnoandroid

Le truffe online sono purtroppo ormai una consuetudine a cui tutti gli utenti italiani e non hanno già fatto l’abitudine. La prudenza non è mai troppa, è sempre necessario prestare la massima attenzione ad ogni singolo messaggio, i malviventi si studiano ogni giorno nuovi metodi per raggiungere il proprio scopo. Oggi vediamo alcune delle truffe più diffuse ai danni dei clienti di Postepay PostePay Evolution.

Tutto ruota attorno al fenomeno denominato phishing, ovvero l’invio di un messaggio di posta elettronica falsificato, tramite il quale il malfattore cerca di rubare i dati sensibili dell’utente fingendosi un ente o un’azienda in particolare. Le ultime segnalazioni provenienti dai clienti PostePay parlano proprio di e-mail da Poste Italiane (sottolineiamo che sono fine, la società in sé è al contempo vittima del sistema), nelle quali si viene invitati a premere un pulsante nel corpo del testo per modificare i dati di accesso o per risolvere un fantomatico problema.

In tanti purtroppo ancora ci cascano, sebbene abbiamo passato mesi ad informarvi e mettervi in guardia, leggiamo in rete di utenti truffati per la loro superficialità.

 

Postepay: come combattere le truffe?

Nell’eventualità in cui avete ricevuto una mail di questo tipo, le cose da fare sono sostanzialmente un paio: cancellare immediatamente il messaggio dal proprio account di posta elettronica, sopratutto non inserire mai i dati sensibili dopo aver premuto il link interno (venite indirizzati ad un indirizzo fittizio molto simile all’originale, nel quale consegnerete tutto nelle mani dei malviventi). Se per sbaglio vi siete collegati al link, non preoccupatevi, basta seguire alla lettera quanto scritto poco sopra.

Postepay: scoperte le truffe più diffuse che rubano i soldi ai clienti Tecnoandroid

Sky, ecco l’alternativa all’IPTV per vedere tutti i canali in streaming

Fri, 09/20/2019 - 07:35

Sky, ecco l’alternativa all’IPTV per vedere tutti i canali in streaming Tecnoandroid

La prima tre giorni tra Champions League ed Europa League è oramai trascorsa, ma su Sky non si fermano le emozioni legate al grande calcio. Già stasera inizia il lungo weekend della Serie A, con la quarta giornata del nostro campionato

La tv satellitare quest’anno sembra voler puntare tutto sui grandi eventi di sport, ma di certo non dimentica le esclusive per cinema ed intrattenimento. 

 

Sky, tutti gli eventi sono in streaming al costo base di 9,99 euro

Proprio in questi giorni Sky, insieme alle autorità competenti, sta conducendo una grande battaglia contro l’IPTV illegale. Il cosiddetto pezzotto offre la visione in streaming di tutti i canali Sky a quelli che sono prezzi a dir poco da ribasso.

Per cercare di intercettare il pubblico affascinato dalla tecnologia streaming. Grazie a NOW TV, i seguaci storici dell’IPTV possono accedere a tutti i contenuti in streaming ma in maniera legale.

Di base con NOW Tv è possibile attivare un pacchetto a scelta tra Cinema, Intrattenimento e Serie TV al costo di 9,90 euro. La scelta unita di questi tre pacchetti ha invece il costo di 19,90 euro al mese. Con NOW Tv è disponibile anche il ticket Sport: tutte le esclusive di Sky saranno accessibili al prezzo di 29,90 euro al mese.

Considerati i costi vantaggiosi e le sanzioni in corso, è quindi sempre meglio rifiutare ogni forma di streaming illecito IPTV.

Sky, ecco l’alternativa all’IPTV per vedere tutti i canali in streaming Tecnoandroid

CoopVoce: utenti felicissimi, ora con pochi euro ecco la nuova ChiamaTutti

Fri, 09/20/2019 - 07:30

CoopVoce: utenti felicissimi, ora con pochi euro ecco la nuova ChiamaTutti Tecnoandroid

Il mondo dei gestori virtuali è ampiamente cresciuto in questi anni, riportando anche tantissime novità dal punto di vista della qualità. Tra tutti i principali esponenti, a svettare è CoopVoce, realtà che prima d’ora nessuno o quasi teneva in considerazione.

La situazione è poi nettamente cambiata da quando questo provider ha cominciato a fare sul serio, lanciando tante nuove offerte. Prima i contenuti era davvero esigui, mentre ora sono presenti in grande quantità e con tantissimi vantaggi. CoopVoce inoltre risulta, secondo una recente indagine condotta da una nota testata, il gestore più affidabile. Gli utenti riferiscono infatti di non aver ricevuto alcun tipo di brutta sorpresa dopo la sottoscrizione di una promo.

CoopVoce: gli utenti accolgono a braccia aperte la nuovissima promozione ChiamaTutti EXTRA, intanto il gestore punta ad un nuovo traguardo

Se prima risultava essere parte dell’ultimo blocco, ora CoopVoce è di diritto il primo gestore virtuale per qualità e quantità. Le sue promo infatti pullulano di contenuti, che siano questi minuti ed SMS o magari giga per internet.

I prezzi sono davvero molto bassi e la convenienza è dunque assicurata. La nuova ChiamaTutti EXTRA include infatti al suo interno tutto e gli utenti possono portarla a casa con soli 10 euro al mese per sempre. Ci sono infatti minuti ed SMS senza limiti verso tutti con 30GB in 4G per navigare.

Il nuovo obiettivo di CoopVoce però sembra far più rumore della ChiamaTutti: il gestore virtuale vuole passare ad essere un nuovo MNO, proprio come TIM e Vodafone.

CoopVoce: utenti felicissimi, ora con pochi euro ecco la nuova ChiamaTutti Tecnoandroid

5G: i 3 motivi per cui la rete Tim, Wind, Tre e Vodafone è più sicura del 4G

Fri, 09/20/2019 - 07:25

5G: i 3 motivi per cui la rete Tim, Wind, Tre e Vodafone è più sicura del 4G Tecnoandroid

La nuova rete iper-veloce 5G sta per arrivare sui mercati di tutto il mondo. Ufficiosamente sono già presenti le prime tariffe e le prime offerte relative alla nuova connessione. Sono stati annunciati anche i primi smartphone dotati di modulo 5G inserito all’interno del device: pensiamo a Huawei Mate 20X oppure a Xiaomi Mi Mix, LG V50, OnePlus 7 Pro.

Il nuovo standard offrirà scenari mai visti prima d’ora. Cambierà per sempre il nostro modo di rapportarsi con gli oggetti che diventeranno da passivi ad attivi, cambieranno le nostre città e saranno possibili i primi veri sviluppi di un’IoT reale e realizzabile. Nel giro di qualche anno potremo avere anche scenari da fantascienza con la creazione delle prime Smart Cities. Ciò che era impossibile ieri, la tecnologia di oggi lo rende possibile.

Tuttavia il 5G sembra però aver diviso l’opinione pubblica. C’è chi lo osanna ed esalta e non vede l’ora di vedere, nella nuova tecnologia, realizzati i propri desideri di un mondo più smart a vantaggio del cittadino, delle aziende, della sanità e di molto altro. Dall’altro lato invece troviamo le persone che sono preoccupate a causa degli effetti delle onde elettromagnetiche sul corpo umano.

Il Web è pieno di fake news sul 5G: secondo alcuni “esperti” porterà all’abbattimento di tutti gli alberi presenti sul Pianeta, oppure ancora, ucciderà gli uccellini e gli esseri viventi che, nel migliore dei casi, potrebbero diventare dei mostri con due teste, quattro braccia e branchie al posto dei polmoni. Stiamo ovviamente scherzando, ma andiamo ad analizzare nel dettaglio la nuova rete.

5G: nuove bande di frequenza

Inutile combattere il nuovo standard. Ormai si farà, è tutto pronto e gli operatori di telefonia mondiale hanno investito ingenti quantità di denaro nella sua realizzazione. Pensiamo che solo in Italia si sono superati i 6,5 miliardi di investimento.

Avremo nuove infrastrutture, celle piccolissime situate ogni 100/200 metri, nuove bande di frequenza come la “700” per i grandi spazi pubblici come gli aeroporti, i treni, le stazioni. Ma ci saranno anche le “onde millimetriche”, denominate così per via della minor capacità di penetrazione dentro un edificio, ma con una velocità maggiore e latenza pari a 0. Infine la banda intermedia coprirà gli ambienti molto affollati come i centri commerciali o servirà per quei luoghi con edifici di diverse fattezze l’uno dell’altro.

5G: ma quali sono i rischi per il corpo umano?

Nonostante l’AIRC, che ha dichiarato che l’esposizione dell’essere umano ai campi elettromagnetici potrebbe comportare un rischio cancerogeno in uno studio del 2011, al momento non si sono trovate vere e proprie correlazioni su larga scala fra onde e tumori. Pertanto dobbiamo rimanere nel vago e continuare ad osservare i nuovi studi che si faranno a riguardo.

Sicuramente le onde 5G saranno meno pericolose di quelle attuali, perché le celle saranno uniformate meglio sull’intero Paese. E grazie alle nuove bande di frequenza sopracitate, avremo valori SAR minori sui device. Al momento non si può definire con certezza quali saranno i veri rischi della nuova rete.

5G: i 3 motivi per cui la rete Tim, Wind, Tre e Vodafone è più sicura del 4G Tecnoandroid

Iliad: dopo il record premia gli utenti con tre regali fantastici per tutti

Fri, 09/20/2019 - 07:20

Iliad: dopo il record premia gli utenti con tre regali fantastici per tutti Tecnoandroid

Iliad consacra un traguardo inimmaginabile per la prima metà di settembre. Il gestore di stampo francese ha appena segnato un record storico contro TIM, Wind Tre e Vodafone. Il numero di sottoscrizioni è aumentato parecchio portandosi a quota quattro milioni tra nuove SIM e portabilità a partire dal mese di maggio 2018.

Grazie alla nuova trasparenza e ad offerte che non cambiano di prezzo si è giunti a nuovi servizi gratuiti e tante opportunità. Il gestore non ha intenzione di arrestarsi e nel tentativo di mantenere alto il suo buon nome decide di offrire tre regali Gratis ai suoi utenti. Dopo le polemiche vertenti sull’uso della rete è tempo di cambiamento positivo per le novità che mostrano l’esistenza di un nuovo provider speciale.

 

Iliad: enormi regali per gli utenti che vogliono navigare oltre i confini del mondo Internet

Partiamo parlando del roaming e delle novità che accompagnano tutti coloro che hanno preventivano un viaggio entro i confini dell’Unione Europea. Si parla delle nuove soglie per i Giga all’estero che cambiano a partire da questa estate. Inizialmente c’è stata delusione per l’inadeguatezza del limite per il traffico dati. Di norma si offrivano solo 2 Giga al mese in 4G Plus ma ora le cose sono cambiate parecchio. In vista della stagione estiva si è passati a bundle di 3 o 4 Giga per collegarsi alla rete da altre località fuori dai confini nazionali dell’Italia. Chi ha scelto la promo Giga 40 ha ottenuto 3 Giga UE. Chi ha optato per la Giga 50, invece ha collezionato 4 Giga. Ma non finisce qui.

Tra i servizi omaggio offerti dal neo-gestore c’è anche la possibilità inclusa a tempo indeterminato di chiamare gratis all’estero verso oltre 60 destinazioni internazionali definite dalla carta dei servizi dell’operatore. Il tutto senza costi extra. Sarà possibile contattare numeri dislocati in giro per il mondo a scelta tra le gettonate località di  Stati Uniti, Brasile, Canada e altre nazioni extra-UE.

Infine si cita la possibilità di avere la segreteria telefonica inclusa per sempre senza alcun costo. Si può personalizzare ed è utile in caso di assenza per telefonata in corso o irraggiungibilità. A tal proposito, per concludere, ricordiamo che il servizio “Chi è” torna ad essere gratuito ed incluso nel piano scelto per la portabilità o il nuovo numero Iliad.

Iliad: dopo il record premia gli utenti con tre regali fantastici per tutti Tecnoandroid

Fastweb Mobile: la nuova offerta ha qualcosa di speciale

Fri, 09/20/2019 - 07:15

Fastweb Mobile: la nuova offerta ha qualcosa di speciale Tecnoandroid

Tra gli operatori più attivi in questo periodo sicuramente c’è Fastweb Mobile che sta dando del filo da torcere a Tim, Vodafone, Wind e 3. Con la sua nuova iniziativa commerciale presente online, adesso il numero delle attivazioni incrementa sempre di più.

Proprio in questi giorni, l’operatore che si appoggia a Tim sta proponendo ai nuovi clienti un’offerta al seguente link ufficiale. Coloro che vogliono cambiare il proprio abbonamento telefonico e passare a Fastweb Mobile, possono farlo senza alcuna ristrizione.

A differenza delle offerte presenti in versione ‘operator attack’, questo tipo di offerta può essere attivata da tutti i nuovi clienti appartenenti a qualsiasi operatore telefonico.

Fastweb Mobile, l’offerta da attivare online con primo mese gratis

Una volta che i clienti hanno aperto la pagina web dedicata, possono decidere se proseguire onlinem, scegliere il servizio ‘Ti ricontattiamo noi’ oppure chiamare il numero 146.

C’è una convenienza per i clienti che eseguono l’attivazione online, ovvero non dovranno affrontare il primo mese dell’offerta, quindi l’addebito partirà dal secondo mese. L’offerta include un costo mensile pari a 9,95 Euro con il quale si possono consumare un grande numero di minuti e giga.

Sono utilizzabili minuti illimitati per stare in contatto con ogni numero nazionale fisso e mobile, e 30 giga per navigare in 4G su internet. Inoltre, per quanto riguarda il servizio offerto, l’operatore virtuale garantisce una copertura di rete pari al 99%, e questo significa che i clienti difficilmente riscontreranno disservizi.

Oltre ad avere il primo mese gratuito, i clienti non affrontano costi di attivazione ed eventuali costi di disattivazione. Non essendoci vincoli contrattuali, si può cambiare offerta in qualsiasi momento.

 

Fastweb Mobile: la nuova offerta ha qualcosa di speciale Tecnoandroid

Gmail si aggiorna e apporta alla sua suite incredibili novità con l’AI

Fri, 09/20/2019 - 07:10

Gmail si aggiorna e apporta alla sua suite incredibili novità con l’AI Tecnoandroid

Gmail è uno tra i servizi di appartenenza a Google più utilizzati, se non il servizio per la posta elettronica più diffuso in tutto il mondo. Grazie ai suoi continui aggiornamenti, tale servizio apporta sempre novità tra le sue features ed ora grazie all’introduzione dell’Intelligenza Artificiale il tutto è diventato ancora più ottimale e user-friendly.

Non è un mistero che durante la digitazione delle email qualche volta si incorra in degli errori ortografici e, infatti, sono state molto le richieste da parte degli utenti per questo genere di problematica. Google che è sempre vicino ai suoi consumatori ha deciso di ascoltare questo consiglio e così GMAIL si è aggiornato portando con sé un’incredibile novità.

GMAIL si aggiorna e si arricchisce dell’Intelligenza Artificiale: mai più errori grammaticali

Il nuovo aggiornamento di Gmail ha introdotto al suo interno l’Intelligenza Artificiale, la quale è in grado di autodeterminare gli errori ortografici e di sintassi in automatico, il tutto per aiutare gli utenti a scrivere email più corrette.

In particolare, la nuova funzione comprende un correttore automatico che andrà a risolvere tutti i problemi inerenti a doppie e minuscole al posto della maiuscole ed in più due nuove segnalazioni degli errori. Ora, oltre alla classica linea tratteggiata rossa sarà possibile vederne anche una di colore blu. Ovviamente con il classico tasto destro sarà visualizzata il menù a tendina con le eventuali correzioni.

Sappiamo bene che per molti questo tipo di correzione potrebbe destare problemi e quindi Gmail ha aggiunto la possibilità di disattivarla a proprio piacimento. Per effettuare tale operazione sarà sufficiente andare nelle impostazioni e provvedere alla disabilitazione.

Gmail si aggiorna e apporta alla sua suite incredibili novità con l’AI Tecnoandroid

Caricare lo smartphone di notte è pericoloso? Ecco tutti i rischi

Fri, 09/20/2019 - 06:05

Caricare lo smartphone di notte è pericoloso? Ecco tutti i rischi Tecnoandroid

Ormai lo smartphone è parte integrante della nostra vita, e la prospettiva di trascorrere anche solo poche ore con la batteria scarica sembra terrorizzarci. Specialmente, poi, quando si devono trascorrere intere giornate fuori casa, tra lavoro, viaggi e tempo libero.

Per questo è diventata ormai consolidata l’abitudine di caricare il telefono durante la notte. D’altra parte, si è sollevato un interessante dibattito attorno a questa pratica, dal momento che verrebbe spontaneo paragonare il funzionamento della ricarica dello smartphone allo stand-by degli elettrodomestici: pur non essendo accesi, continuano a risucchiare energia.

Il parallelo, però, non funziona sugli smartphone – o, almeno, non più. Infatti il timore che la batteria, una volta ricaricatasi completamente, possa usurarsi continuando ad assorbire elettricità (perché ancora collegato alla presa di corrente fino al mattino successivo), in realtà, non trova più fondamento.

Ricaricare lo smartphone di notte: pochi rischi, ecco perché si può fare

La nuova generazione di smartphone, anche quelli di fascia medio-bassa (non dobbiamo necessariamente pensare ai top di gamma), al giorno d’oggi monta sempre un chip che permette il riconoscimento della ricarica completa. Questo significa che, pur lasciando il telefono collegato alla presa di corrente, il telefono non continua ad assorbire energia. Cosa che invece poteva accadere nei telefoni di vecchia data, i quali, possedendo batterie metalliche più facilmente usurabili e non montando questo microchip, rischiavano di surriscaldarsi molto più frequentemente, causando così il collasso della batteria.

Certo, ogni batteria ha il proprio ciclo vitale, e per quanto non ci si rassegni a questa prospettiva, ogni batteria è destinata ad esaurirsi e non poter più funzionare, prima o poi.

Accorgimenti più calzanti e importanti da tenere a mente, infine, per poter preservare al massimo la funzionalità della batteria, riguardano la buona abitudine di spegnere il telefono quando non lo si utilizza e di evitare di esporlo a temperature al di sopra della norma (dai 35°C in su), pena l’usura molto più rapida.

Caricare lo smartphone di notte è pericoloso? Ecco tutti i rischi Tecnoandroid

Offerta Wind: i più giovani ricevono tutto illimitato e 60GB a meno di 12€

Fri, 09/20/2019 - 06:00

Offerta Wind: i più giovani ricevono tutto illimitato e 60GB a meno di 12€ Tecnoandroid

I più giovani hanno a disposizione una straordinaria promozione Wind che offre tutto illimitato e 60GB di traffico dati in 4G a meno di 12,00 euro al mese. L’offerta è rivolta in particolar modo ai nuovi clienti di età compresa tra i 18 e i 30 anni e fa parte del pacchetto Passa a Wind All Inclusive Easy Pay, cioè un pacchetto comprendente più promozioni che richiedono l’addebito del costo mensile su carta di credito o conto corrente. In questo caso l’offerta è denominata Wind All Inclusive Young Easy Pay ed è disponibile nei negozi del gestore.

Offerta Wind All Inclusive Young Easy Pay: tutto illimitato e 60 GB a soli 11,99€!

I nuovi clienti Wind di età compresa tra i 18 e i 30 anni che decidono di acquistare una nuova SIM e procedere con l’attivazione dell’offerta Wind All Inclusive Young Easy Pay ricevono ogni mese:

  • Minuti illimitati verso tutti i numeri
  • SMS illimitati verso tutti i numeri
  • 60 GB di traffico dati in 4G

Il rinnovo dell’offerta avviene ogni mese e prevede un costo di soli 11,99 euro ma è necessario sostenere la spesa tramite carta di credito o conto corrente. Al momento dell’acquisto, invece, si va incontro ad un costo di 10,00 euro, riguardante la nuova SIM Wind.

Non è previsto alcun vincolo circa il trasferimento del numero dal precedente operatore, dunque, chiunque può richiedere la promozione. L’unico vincolo imposto dal gestore riguarda il diritto di recesso; i clienti devono mantenere attiva la nuova SIM per almeno 24 mesi così da evitare un addebito di 27,00 euro, inizialmente scontato dalla spesa iniziale.

Offerta Wind: i più giovani ricevono tutto illimitato e 60GB a meno di 12€ Tecnoandroid

Tim e Vodafone affrontano gli operatori low cost con offerte da 6 e 7€

Thu, 09/19/2019 - 23:40

Tim e Vodafone affrontano gli operatori low cost con offerte da 6 e 7€ Tecnoandroid

Per fronteggiare il successo degli operatori telefonici low cost, come Kena Mobile e ho.mobile, i leader della telefonia Tim e Vodafone hanno deciso di adeguarsi allo standard di offerte lanciate dagli operatori virtuali.

In poche parole, sono delle offerte contenenti tanti minuti e giga ad un prezzo bassissimo. Le offerte in questione prendono il nome di Tim Mercury 50GB e Vodafone Special Minuti 30 Giga.

Entrambe le offerte sono attivabili in versione operator attack, quindi l’attivazione è limitata ed è rivolta ad un target selezionato dall’operatore telefonico. Una volta conosciuto l’operatore di provenienza, se i clienti interessati sono coinvolti nell’iniziativa possono recarsi nei rispettivi negozi fisici e richiedere l’attivazione.

 

Offerte a partire da 30GB a soli 6€

L’offerta dell’operatore Tim è attivabile dai clienti che decidono di lasciare Iliad, Fastweb, e qualsiasi operatore virtuale, ad eccezione di Kena Mobile, ho.mobile e LycaMobile. Previsto un costo mensile pari a 7 Euro con il quale i consumatori possono chiamare e navigare sul proprio smartphone. Nello specifico sono inclusi minuti illimitati verso qualsiasi numero nazionale fisso-mobile e 50 giga di traffico dati in 4G.

L’altra offerta appartiene all’operatore rosso ed è aperta ai clienti che desiderano abbandonare Fastweb, PosteMobile, Digi Mobil, Vectone Mobile e altri operatori virtuali (esclusi ho.mobile, Kena Mobile, LycaMobile, Tiscali e CoopVoce). Mensilmente, i clienti hanno l’opportunita di sfruttare al meglio il proprio smartphone, versando un contributo mensile di 6 Euro. L’offerta prevede l’utilizzo di minuti illimitati verso qualsiasi numero nazionale e 30 giga di traffico dati in 4G.

Ricordiamo che l’acquisto dell’offerta si conclude con la portabilità del numero, il versamento del costo di attivazione e della nuova sim.

 

Tim e Vodafone affrontano gli operatori low cost con offerte da 6 e 7€ Tecnoandroid

Redmi K20 Pro Premium: in arrivo una nuova variante ancora più top

Thu, 09/19/2019 - 19:15

Redmi K20 Pro Premium: in arrivo una nuova variante ancora più top Tecnoandroid

Uno degli smartphone più venduti e che ha riscosso più successo dell’azienda cinese Redmi è il top di gamma Redmi K20 Pro (arrivato da noi in Europa con il nome di Xiaomi Mi 9T Pro). Stando a quanto trapelato online nel corso delle ultime ore, sembra che l’azienda cinese abbia intenzione di presentare una nuova versione ancora più potente di questo dispositivo, che dovrebbe chiamarsi Redmi K20 Pro Premium.

 

Redmi K20 Pro Premium: ultimo SoC di Qualcomm e maggiore quantitativo di memoria

La nuova variante del top di gamma di Redmi porterà con sé diverse migliorie, soprattutto in ambito prestazionale. Come processore, infatti, a bordo del nuovo device dell’azienda cinese ci sarà l’ultimo processore di Qualcomm, cioè il SoC Snapdragon 855 Plus, che garantisce una maggiore efficienza rispetto al precedente SoC. Oltre a questo, il nuovo processore sarà supportato da un maggiore quantitativo di memoria. Saranno infatti presenti ben 12 GB di memoria RAM e 512 GB di storage interno.

Altri cambiamenti rispetto alla versione standard riguardano alcune piccole feature. A livello di software, il nuovo Redmi K20 Pro Premium avrà installata a bordo la nuova interfaccia utente dell’azienda, ovvero la MIUI 11. Come ultima chicca, poi, ci sarà un nuovo sistema di raffreddamento per garantire il massimo delle prestazioni. Per quanto riguarda il design, infine, a cambiare sarà leggermente la rifinitura della backcover posteriore, che risulterà molto simile a quella della Avengers Edition.

Il resto del pacchetto di specifiche tecniche, invece, rimarrà praticamente invariato. Il nuovo Redmi K20 Pro Premium avrà sempre un display AMOLED full screen da 6.39 pollici di diagonale e sarà caratterizzato dalla presenza di una selfie camera pop-up a comparsa.

Redmi K20 Pro Premium: in arrivo una nuova variante ancora più top Tecnoandroid

Lenovo K10 Plus arriverà ufficialmente il prossimo 22 settembre

Thu, 09/19/2019 - 18:45

Lenovo K10 Plus arriverà ufficialmente il prossimo 22 settembre Tecnoandroid

L’azienda cinese Lenovo, stando alle ultime indiscrezioni, è già in procinto di presentare un nuovo device. Dopo aver annunciato soltanto qualche settimana fa il nuovo smartphone Lenovo K10 Note, infatti, l’azienda annuncerà il nuovo Lenovo K10 Plus e la data prescelta per la presentazione è il 22 settembre.

 

Lenovo K10 Plus in arrivo: tripla camera posteriore e SoC Snapdragon 632

Lenovo ha quindi deciso di ampliare il suo catalogo di smartphone della serie Lenovo K. Come già anticipato, infatti, arriverà molto presto il nuovo Lenovo K10 Plus. Di quest’ultimo, in particolare, possiamo farci un’idea piuttosto completa grazie a quanto trapelato sul portale Flipkart.

Stando a quanto riportato, il futuro device di casa Lenovo sarà caratterizzato da un design simile a quello dello scorso Lenovo K10 Note. Sul fronte, infatti, troveremo un display con una diagonale pari a 6.22 pollici in risoluzione HD+ con un piccolo notch waterdrop. All’interno di questo notch, è presente una fotocamera anteriore con un sensore da 16 megapixel.

Per quanto riguarda il retro, invece, il nuovo Lenovo K10 Plus avrà una tripla fotocamera posteriore posta a semaforo sul lato sinistro della scocca. Per quanto riguarda i sensori fotografici, questi saranno rispettivamente da 13+5+8 megapixel. Al momento non abbiamo informazioni riguardanti la tipologia dei sensori, ma possiamo immaginare che uno di questi sarà un sensore grandangolare.

Dal punto di vista prestazionale, invece, ad alimentare il device troveremo il processore Snapdragon 632 di Qualcomm. Quest’ultimo sarà supportato da tagli di memoria pari ad almeno 4 GB di RAM e 64 GB di storage interno. Anche dal punto di vista dell’autonomia, infine, ci sarà una batteria da 4050 mAh.

Lenovo K10 Plus arriverà ufficialmente il prossimo 22 settembre Tecnoandroid

OnePlus 7T passa da Geekbench in attesa del suo debutto ufficiale

Thu, 09/19/2019 - 18:15

OnePlus 7T passa da Geekbench in attesa del suo debutto ufficiale Tecnoandroid

Il prossimo 10 ottobre l’azienda cinese OnePlus annuncerà ufficialmente i suoi nuovi dispositivi. Tra questi ci sarà il OnePlus 7T, di cui l’azienda ha già svelato ufficialmente in anticipo il design. Nel corso delle ultime ore, però, il futuro flagship di OnePlus è passato dal noto portale di benchmark Geekbench, rivelandoci qualche informazione in più.

 

OnePlus 7T su Geekbench: 8 GB di RAM e Android 10

Ecco quindi che uno dei prossimi dispositivi di punta dell’azienda cinese si è fatto vedere sul portale di benchmark Geekbench. Il terminale, in particolare, è stato registrato con il numero di modello OnePlus HD1903. Nello specifico, il device ha totalizzato un punteggio di 791 punti in single core e un punteggio di 2855 punti in multi core.

Oltre a questo, il portale Geekbench ci ha fornito due altre informazioni. Stando ai risultati del benchmark, infatti, il futuro OnePlus 7T avrà a bordo un quantitativo di memoria RAM pari a 8 GB, mentre la versione del software installata a bordo sarà l’ultima release, cioè Android 10.

Dal punto di vista estetico e del design, vi ricordiamo che questo modello presenterà delle caratteristiche differenti rispetto al passato. Sulla scocca posteriore, ad esempio, sul nuovo modello troveremo una tripla fotocamera posteriore posta in una zona circolare. In passato, invece, il OnePlus 7 disponeva di una dual camera posteriore posta verticalmente al centro della scocca.

Per quanto riguarda il modello maggiore, cioè il OnePlus 7T Pro, sembra che non ci saranno delle novità sostanziali, almeno esteticamente. Secondo gli ultimi rumors e renders, infatti, il design di questa versione rimarrà pressoché lo stesso del precedente modello.

OnePlus 7T passa da Geekbench in attesa del suo debutto ufficiale Tecnoandroid

Google Home Mini è in REGALO! Scopri come ottenere il tuo

Thu, 09/19/2019 - 18:00

Google Home Mini è in REGALO! Scopri come ottenere il tuo Tecnoandroid

Google Home Mini è in regalo per gli abbonati a Google One, il servizio di storage cloud alternativo a Drive messo a disposizione dal colosso di Mountain View, e che permette di avere per soli 19,99 euro all’anno ben cento GB di Storage per archiviare sul cloud file di ogni tipo.

La promozione, tuttavia, è dedicata solo agli utenti che si sono abbonati al servizio dopo l’11 Settembre, che riceveranno l’apposito codice promozionale tramite e-mail. E’ possibile riscattare il codice per ricevere un Google Home Mini (nella colorazione grigia) gratuitamente anche accedendo all’app di Google One, a patto che si abbia un piano Google One attivo.

L’offerta è valida fino al prossimo 3 Ottobre, e la consegna dello smart speaker dovrebbe avvenire entro l’8 Ottobre al massimo. Anche le spese di spedizione di Google Home Mini sono completamente gratuite. L’offerta non si applica ai nuovi iscritti.

Google Home Mini è in REGALO! Scopri come ottenere il tuo Tecnoandroid

Facebook e le forze dell’ordine impediranno ai terroristi di postare video

Thu, 09/19/2019 - 17:45

Facebook e le forze dell’ordine impediranno ai terroristi di postare video Tecnoandroid

Facebook utilizzerà i filmati delle telecamere delle forze dell’ordine per sviluppare una nuova tecnologia in grado di rilevare i video delle sparatorie. L’intento è impedire che gli attacchi terroristici siano in diretta.

Il gigante dei social media fornirà telecamere agli agenti da indossare durante gli esercizi di addestramento. I video catturati devono essere utilizzati per insegnare agli algoritmi di Facebook a riconoscere le riprese di un attacco di armi da fuoco. L’azienda è stata criticata per le riprese dell’attacco alla moschea di Christchurch. Neil Basu, agente di polizia antiterrorismo del Regno Unito, ha dichiarato: “La tecnologia che Facebook sta cercando di creare potrebbe potenzialmente aiutare la polizia”.

Facebook aiuterà le forze dell’ordine a contrastare la diretta streaming degli attacchi terroristici

Facebook e YouTube devono fare di più per fermare i live streaming terroristici. I nuovi dispositivi cattureranno una vasta gamma di immagini che mostrano la prospettiva di un uomo armato. Il filmato sarà utile anche per il Ministero degli Interni. Infatti, le informazioni trasmesse ad altre aziende tecnologiche aiuteranno a sviluppare sistemi simili. Stephanie McCourt, che guida il lavoro di sensibilizzazione delle forze dell’ordine nel Regno Unito, ha dichiarato: “Investiamo in persone e tecnologia per mantenere le persone al sicuro sulle nostre piattaforme. Non possiamo farcela da soli“.

L’artefice dell’attacco alla moschea di Christchurch ha utilizzato un’app progettata per gli appassionati di sport estremi per trasmettere in streaming le riprese di marzo. Durante tale attacco, 51 persone sono morte in diretta su Facebook per 17 minuti. Scovate anche svariate copie del filmato successivamente diffuse online. La società ha dichiarato di aver rimosso 1,5 milioni di video che mostrano l’attacco nelle 24 ore successive alle riprese.

Facebook e le forze dell’ordine impediranno ai terroristi di postare video Tecnoandroid

Fortnite, ecco la grande novità annunciata ieri dalla Epic Games!

Thu, 09/19/2019 - 17:30

Fortnite, ecco la grande novità annunciata ieri dalla Epic Games! Tecnoandroid

La Epic Games ha appena lanciato Party Hub, una nuova funzionalità disponibile in Fortnite per dispositivi mobile che permette agli utenti di scoprire quali sono gli amici online, creare un Party e avviare una chat vocale con i membri del gruppo, anche prima di iniziare una partita.

Per iniziare ad utilizzare Party Hub sarà necessario aggiornare l’app di Fortnite all’ultima versione disponibile: la schermata principale del gioco risulterà leggermente diversa, e la parte inferiore dell’interfaccia ospiterà l’apposito pulsante per accedere al Party Hub.

Si potrà scegliere a quale Party unirsi o crearne uno, con la possibilità di impostare alcuni limiti di ingresso, per esempio rendendo il Party privato o invitando determinate persone ad unirsi suonando le campane lama. Party Hub può essere anche utilizzato come semplice app di messaggistica istantanea, per tenersi in contatto con i propri amici di Fortnite anche se non si è in partita.

 

Fortnite, ecco la grande novità annunciata ieri dalla Epic Games! Tecnoandroid

Huawei MateBook, la nuova serie arriverà con Linux

Thu, 09/19/2019 - 17:15

Huawei MateBook, la nuova serie arriverà con Linux Tecnoandroid

Huawei ha lanciato una nuova gamma della sua popolare serie di laptop MateBook con tecnologia Linux ma, sfortunatamente, dovrai essere in Cina per sceglierne uno. Il lancio dell’ultimo MateBook negli Stati Uniti è stato annullato. Questo in seguito alla decisione del governo degli Stati Uniti di aggiungere il colosso cinese della rete al suo “Elenco di entità” insieme ad altre società a cui è vietato commerciare con gli Stati Uniti senza una licenza speciale.

Ora Huawei ha rilasciato una nuova versione, leggermente più economica, del suo MateBook 13 che esegue la distribuzione Linux Deepin. Il dispositivo è fisicamente identico ad altri MateBook che eseguono Windows ad eccezione del fatto che il tasto Windows ora legge “start”.

Huawei rilascerà una MateBook con Linux Deepin

Chi è interessato a ritirare un MateBook con Deepin può farlo direttamente dal portale vMail di Huawei in Cina. Ci sono una serie di possibili ragioni per cui Huawei ha deciso di lanciare un MateBook con Linux. Forse la società sta cercando di allontanarsi dai sistemi operativi statunitensi su PC proprio come sta cercando di fare con HarmonyOS per Android.

Dato che Deepin è una versione di Linux con sede nella Cina continentale, non aspettarti che questi nuovi MateBook basati su Linux arrivino negli altri paesi presto. Anche se in futuro potremmo vedere un MateBook che esegue Ubuntu o Mint rilasciato sul mercato internazionale.

Mentre alcuni si aspettano che questa sia una brutta notizia per Microsoft, l’impatto ha dei limiti. Sicuramente, Huawei ha un ampia fetta di mercato in Cina e sarebbe la migliore possibilità per Microsoft di diffondere Windows 10 in quel mercato.Tuttavia, in tutto il mondo Huawei non è molto richiesa per i suoi PC. In effetti, la società è in ritardo rispetto ad aziende come Asus, AcerApple, Dell come i maggior produttori di PC al mondo.

Vale la pena notare che i proprietari dei laptop Huawei esistenti continueranno ad avere aggiornamenti di Windows.

Huawei MateBook, la nuova serie arriverà con Linux Tecnoandroid

OnePlus mostra alcune novità Android sulla sua prossima OnePlus TV

Thu, 09/19/2019 - 17:00

OnePlus mostra alcune novità Android sulla sua prossima OnePlus TV Tecnoandroid

OnePlus ha rivelato alcune modifiche personalizzate ad Android TV per la sua prossima TV OnePlus. Oggi diamo uno sguardo a quella integrazione di smartphone con l’ultimo teaser del suo dispositivo.

Questa settimana, Pete Lau, CEO della compagnia, ha pubblicato due teaser sull’integrazione degli smartphone su OnePlus TV. La prima è stata una sbirciatina a un’app in esecuzione su OnePlus 7 Pro di fronte al telecomando precedentemente rivelato, suggerendo come un’app potesse sostituire il telecomando. Questo è stato anche qualcosa che la societtà ha rivelato in una precedente intervista , definendo l’integrazione “senza soluzione di continuità”.

OnePlus cerca di ottimizzare l’integrazione di Android per OnePlus TV

Ora diamo una prima occhiata a ciò che rende questa integrazione così perfetta. Una breve GIF mostra quella che sembra essere una tastiera Android TV personalizzata e una sorta di app personalizzata. Accanto a ciò, si può vedere un’app per smartphone che è chiaramente l’app remota offerta da OnePlus. Mentre sullo smartphone vengono digitate le parole “Wonder Woman”, il testo viene immediatamente visualizzato sulla TV.

Chiaramente, l’integrazione dello smartphone su TV è veloce. È certamente più veloce della vecchia applicazione remota di Android TV di Google, ma penso che sia sicuro dire che è all’incirca la stessa velocità di quella offerta su Nvidia Shield TV.

Indipendentemente da ciò, questo dimostra il livello di integrazione che la società sta cercando con la sua TV. L’interfaccia sembra pulita e veloce e non vediamo l’ora di vedere più app. A quanto pare, c’è anche qualcosa legato alla fotocamera.

OnePlus mostra alcune novità Android sulla sua prossima OnePlus TV Tecnoandroid

Oppo SuperVOOC 2.0 65 W: ricarica completa in 30 minuti

Thu, 09/19/2019 - 16:45

Oppo SuperVOOC 2.0 65 W: ricarica completa in 30 minuti Tecnoandroid

Il produttore di smartphone Oppo ha annunciato tre nuove tecnologie: 30 VOOC 4.0, 30 V Wireless Wireless VOOC Charge e un eccezionale SuperVOOC 2.0 da 65 W. Riuscirete a caricare il vostro smartphone in soli 30 minuti.

Il nuovo SuperVOOC 2.0 da 65 Watt può raggiungere queste velocità di inattività grazie alla magia del nitruro di gallio. Trattasi di un semiconduttore presente nei device che funzionano in modo più efficiente e possono raggiungere livelli più elevati più facilmente in uno spazio più piccolo. L’azienda afferma che il nuovo SuperVOOC 2.0 può ricaricare completamente 4.000 mAh in appena mezz’ora e raggiungere il 27% in soli cinque minuti, il tutto mantenendo la compatibilità con le versioni precedenti di VOOC. Nello specifico, il nuovo standard debutterà con il prossimo telefono Reno Ace.

Oppo: il nuovo sistema di ricarica veloce SuperVOOC 2.0 a 65 Watt permette di caricare lo smartphone in mezz’ora

La carica flash VOOC wireless da 30 W è compatibile con lo standard Qi da 5 W / 10 W, sebbene offra molta più energia. La società annuncia infatti che il dispositivo non dovrebbe surriscaldarsi e che VOOC 4.0 è meno potente. Quest’ultimo porta a 30 W su una stima di 25 W su VOOC 3.0. Sebbene i dispendi energetici siano bassi, l’azienda afferma che i cambiamenti di software e hardware comportano un miglioramento del 12%, caricando il dispositivo in 73 minuti circa.

I nuovi sistemi di ricarica di Oppo arriveranno per l’hardware OnePlus nei prossimi anni. L’attuale standard “Warp Charge” da 30 W della società si basa su una versione precedente di SuperVOOC, quindi c’è stato un potenziamento con SuperVOOC 2.0. Sebbene molte di queste specifiche di ricarica rapida funzionino oltre i 30-45 W, attualmente richiedono due batterie fisiche per raggiungere la massima velocità, un passaggio che la maggior parte degli OEM non sembra voler fare.

Oppo SuperVOOC 2.0 65 W: ricarica completa in 30 minuti Tecnoandroid

Pages