Tecnoandroid

Condividi su:

Condividi su:



MANUALINUX


Subscribe to Tecnoandroid feed
Il sito e il forum più completo in Italia su Android. News, guide, approfondimenti, app e giochi per Android e una grande community italiana.
Updated: 1 hour 43 min ago

Monopattini elettrici: entrano in vigore nuove regole

Mon, 10/03/2022 - 13:00

Monopattini elettrici: entrano in vigore nuove regole Tecnoandroid

 

 

Da un po’ di anni a questa parte la mobilità urbana sostenibile ha avuto un ruolo sempre più importante nel nostro paese. Sono stati introdotti nuovi mezzi di trasporto come i monopattini elettrici. Riguardo questi ultimi, in particolare, sono state da poco introdotte delle nuove regole.

 

 

Monopattini elettrici: sono state introdotte nuove regole da seguire

A partire dal 30 settembre 2022 nel nostro paese sono state introdotte delle nuove regole riguardanti la mobilità urbana con i monopattini elettrici. Tra le novità più importanti, è stato introdotto l’obbligo di utilizzo di frecce e anche del doppio freno. Queste novità, però, non riguarderanno solo i nuovi monopattini elettrici, ma anche quelli già in circolazione. Questi ultimi dovranno però necessariamente adeguarlo entro e non oltre il primo gennaio 2024. Per farlo, gli utilizzatori dovranno usare un kit previsto per ogni modello di monopattino.

“Il presente decreto entra in vigore il quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana. Esso si applica obbligatoriamente a tutti i monopattini elettrici nuovi commercializzati in Italia dal 30 settembre 2022. I monopattini elettrici già in circolazione in Italia prima del 30 settembre 2022 dovranno essere adeguati, per quanto riguarda la presenza degli indicatori di svolta e dell’impianto frenante su entrambe le ruote, entro il 1° gennaio 2024, ai sensi dell’art. 1 comma 75-bis della legge n. 160 del 27 dicembre 2019. In tal caso è fatto obbligo agli utilizzatori di conformarsi alle suddette prescrizioni, utilizzando kit appositamente previsti per il proprio monopattino. I suddetti kit dovranno garantire il mantenimento della conformità alla direttiva n. 2006/42/CE a cui i monopattini elettrici devono essere rispondenti.”

Monopattini elettrici: entrano in vigore nuove regole Tecnoandroid

Samsung Galaxy A14, curiosi di conoscere il design ? Ecco le foto trapelate

Mon, 10/03/2022 - 12:45

Samsung Galaxy A14, curiosi di conoscere il design ? Ecco le foto trapelate Tecnoandroid

I rendering che pretendono di mostrare il Samsung Galaxy A14 sono emersi online. Insieme a Giznext, il credibile tipster Onleaks (alias Steve Hemmerstoffer) ha condiviso le fotografie con il pubblico. I rendering mostrano l’aspetto generale dello smartphone, oltre ad un paio delle sue specifiche essenziali. La futura voce nella serie Galaxy A di Samsung arriverà come sostituto del Galaxy A13 al momento del lancio.

I rendering mostrano che il Galaxy A14 ha un mento un po’ più spesso e una tacca a forma di U. Sul lato destro del dispositivo troverai il bilanciere per la regolazione del volume così come il pulsante di accensione, che funge anche da scanner di impronte digitali. Sul pannello posteriore ci sono tre sensori della fotocamera impilati verticalmente, tuttavia non è presente alcun modulo per collegarli. Nella parte inferiore del gadget si possono trovare una griglia dell’altoparlante, un jack per cuffie da 3,5 millimetri e un connettore USB-C.

Galaxy A14 includerà un display da 6.8 pollici

Secondo la fonte, il Galaxy A14 sarebbe dotato di un enorme display LCD da 6,8 pollici e con una risoluzione di FHD+. Il prossimo smartphone è stato individuato in un colore nero, ma dopo il lancio, dovremmo anticipare la disponibilità di ulteriori varianti di colore.

Altre caratteristiche cruciali del Samsung Galaxy A14, come la CPU del dispositivo, la configurazione della fotocamera, la RAM, lo spazio di archiviazione e le dimensioni della batteria, sono ancora sconosciute. Inoltre, non è ancora noto se l’azienda sudcoreana introdurrà il futuro smartphone in entrambe le varianti 4G e 5G, come ha fatto con il Galaxy A13. Le perdite dall’Europa, tuttavia, implicano che il Galaxy A14 potrebbe essere offerto solo nel modello 5G e che sarà il telefono 5G più conveniente dell’azienda nel 2023.

Samsung Galaxy A14, curiosi di conoscere il design ? Ecco le foto trapelate Tecnoandroid

PosteMobile proroga anche l’offerta Casa a 14.90 euro al mese

Mon, 10/03/2022 - 12:30

PosteMobile proroga anche l’offerta Casa a 14.90 euro al mese Tecnoandroid

L’operatore PosteMobile ha recentemente prorogato la propria offerta denominata Casa a meno di 15 euro al mese. Per una buona parte del mese di ottobre rimangono quindi disponibili le offerte PosteMobile Casa, Casa Facile e Casa Internet.

In questo modo, salvo ulteriori proroghe o cambiamenti, le offerte risultano adesso disponibili per qualche settimana aggiuntiva, nello specifico fino in data 22 Ottobre 2022. Ricordiamoci insieme cosa prevedono.

 

PosteMobile proroga le offerte Casa

Cominciando con l’offerta standard PosteMobile Casa, proposta al costo di 19,90 euro al mese, in questo caso è previsto il solo telefono fisso con chiamate illimitate, valide verso numeri nazionali sia di rete fissa che di rete mobile senza scatto alla risposta. Con questa offerta, sia il contributo di attivazione che il costo di consegna e prima installazione risultano gratuiti in promo.

Si continua poi con PosteMobile Casa Facile, proposta al costo di 14,90 euro al mese e composta anch’essa dal solo telefono fisso con chiamate illimitate, in questo caso valide esclusivamente verso numeri nazionali di rete fissa, senza scatto alla risposta. Ad ogni modo, il contributo di attivazione risulta pari a 29 euro una tantum, mentre il costo di consegna e installazione è gratuito anche in questo caso.

Per quanto riguarda infine PosteMobile Casa Internet, proposta al costo di 26,90 euro al mese, in questo caso oltre a chiamate illimitate verso numeri nazionali sia di rete fissa che di rete mobile, il cliente ottiene anche un modem Wi-Fi con connessione illimitata fino in 4G+. Il contributo di attivazione è pari a 59 euro una tantum, mentre il costo di consegna e installazione risulta sempre gratuito in promo. Per scoprire tutti gli altri dettagli visitate il sito ufficiale dell’operatore.

PosteMobile proroga anche l’offerta Casa a 14.90 euro al mese Tecnoandroid

Dynamic Island su Android, l’app dynamicSpot raggiunge un enorme traguardo

Mon, 10/03/2022 - 12:15

Dynamic Island su Android, l’app dynamicSpot raggiunge un enorme traguardo Tecnoandroid

DynamicSpot, un software Android di cui vi abbiamo parlato a fine settembre, consente agli utenti Android di creare la propria isola dinamica. Dynamic Island è il nuovo sistema di notifica multitasking e mutaforma di Apple che sostituisce la tacca sui modelli iPhone 14 Pro.

Apple è riuscita a mantenere segreta la Dynamic Island fino al rilascio dei modelli iPhone 14 Pro a settembre. La nuova funzionalità ha sicuramente rubato la scena durante l’introduzione, spingendo alcuni dei produttori Android più lungimiranti, come Xiaomi, a lavorare apparentemente su una funzionalità simile. Il dynamicSpot, scoperto originariamente da AndroidPolice e accessibile su telefoni Android nel Google Play Store, ha già oltre 1 milione di download e non è più in versione beta.

Dynamic Island è disponibile tramite l’app da scaricare

Quando inizialmente abbiamo esaminato l’app dynamicSpot, si è avvolta solo attorno alla fotocamera a foro centrale posizionata. Ora funzionerà anche con un ritaglio della fotocamera sul lato sinistro. Inoltre, lo sviluppatore ha incluso i controlli della musica Android. E il software è ora denominato “Dynamic Island per Android” sul Google Play Store.

Potremmo avere una certa fiducia nella valutazione 4,3 dell’app, che è la media di quasi 2.000 valutazioni degli utenti. Secondo il creatore, “Con dynamicSpot, puoi avere rapidamente la funzione Dynamic Island dell’iPhone 14 Pro sul tuo telefono Android! DynamicSpot include la funzione di micro multitasking Dynamic Island, che ti consente di visualizzare rapidamente gli avvisi recenti o gli aggiornamenti dello stato del telefono”.

Il creatore continua: “Tocca semplicemente il piccolo punto/popup dinamico nero per avviare l’app, quindi fai clic a lungo sul popup per ingrandirlo e visualizzare più informazioni. Dynamic Island su iPhone non è regolabile, ma dynamicSpot lo è! Puoi modificare le impostazioni di interazione, scegli quando mostrare o rimuovere lo spot/popup dinamico e scegli quali applicazioni visualizzare”.

Dynamic Island su Android, l’app dynamicSpot raggiunge un enorme traguardo Tecnoandroid

CoopVoce chiude Evo 200 ma continuano le altre offerte

Mon, 10/03/2022 - 12:00

CoopVoce chiude Evo 200 ma continuano le altre offerte Tecnoandroid

Dallo scorso 1° ottobre 2022 l’operatore virtuale CoopVoce ha chiuso la commercializzazione dell’offerta denominata Evo 200 a 7.90 euro al mese.

Continuano però tutte le altre offerte fino al prossimo dicembre 2022, salvo cambiamenti nei prossimi giorni. Ricordiamoci insieme quali sono.

 

CoopVoce chiude la Evo 200 ma continuano le altre offerte

L’offerta Evo 200 proponeva minuti illimitati verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali, 1000 SMS verso tutti i numeri nazionali e 200 Giga di traffico dati in 4G al costo di 7,90 euro al mese. Continua il resto del portafoglio Evo a partire da 4,90 euro al mese. Tra queste troviamo la Evo 100 con minuti illimitati verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali, 1000 SMS verso tutti i numeri nazionali e 100 Giga di traffico internet mobile 4G al costo di 8,90 euro al mese.

E ancora, la Evo 30 che prevede minuti illimitati verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali, 1000 SMS verso tutti i numeri nazionali e 30 Giga di traffico internet mobile 4G al costo di 6,90 euro al mese e la Evo Voce & SMS con minuti illimitati verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali, 1000 SMS verso tutti i numeri nazionali e 100 MB di traffico internet mobile al costo di 4,90 euro al mese.

Riguardo l’extrasoglia del traffico, nel caso in cui vengano esauriti tutti gli SMS inclusi, vengono applicate le condizioni del piano tariffario base. Il piano tariffario di base a consumo di CoopVoce attivato di default si chiama SuperFacile Coop e prevede un costo di 12 centesimi di euro al minuto di traffico voce verso tutti i numeri nazionali con uno scatto alla risposta di 12 centesimi, tariffazione a scatti anticipati di 30 secondi ed sms a 12 centesimi di euro verso tutti. Per scoprire maggiori dettagli visitate il sito ufficiale dell’operatore.

CoopVoce chiude Evo 200 ma continuano le altre offerte Tecnoandroid

QNAP: arriva TS-H1090FU, il NAS U.2 NVMe ad alta densità

Mon, 10/03/2022 - 11:59

QNAP: arriva TS-H1090FU, il NAS U.2 NVMe ad alta densità Tecnoandroid

QNAP, azienda leader nel settore della produzione di NAS e prodotti per lo storage, ha quest’oggi presentato al mondo il TS-H1090FU, un NAS u.2 NVMe all-flash ad alta densità a 10 alloggiamenti.

Il prodotto, come anticipato, è dotato di una architettura SSD U.2 NVMe PCIe Gen 4×4, per un throughput assolutamente elevato e con carichi di lavoro possibilmente gestiti a bassa latenza. La connettività a due porte 25GBe, e tutte le tecnologie legate all’utilizzo di SSD, permettono di godere di prestazioni eccezionali, anche ad esempio per lo streaming o la modifica di file in 4K/8K.

 

QNAP TS-h1090FU: i 10 alloggiamenti

Per cercare di fornire le migliori possibilità di connessione, il TS-h1090FU presenta 10 alloggiamenti ad alta densità, tutti con pieno supporto a SSD SATA a 6Gb/s, oppure SSD U.2 PCIe Gen 4, montati su un rack da 58cm di profondità.

La presenza di processori AMD EPYC 7002 di seconda generazione, ed una RAM espandibile fino a 1TB, una DDR4 ECC con 12 slot, garantiscono performance difficilmente eguagliabili. All’interno, invece, troviamo il sistema operativo QuTS Hero, sempre basato su ZFS, per un focus importante sulla protezione e l’integrità dei dati archiviati.

Le varianti commercializzate sono differenti, le quali differiscono più che altro per il quantitativo di RAM pre-installato, si parte da un minimo di 64GB (suddivisi in 8 da 8), per poi salire a 128GB 256GB. Al momento non è ancora stato comunicato il prezzo di vendita, per questo motivo consigliamo di collegarsi al sito ufficiale di QNAP per ricevere maggiori informazioni in merito, e conoscere da vicino tutti i modelli presentati.

QNAP: arriva TS-H1090FU, il NAS U.2 NVMe ad alta densità Tecnoandroid

Chromebook da gaming, trapelate le prime immagini dell’interessante portatile

Mon, 10/03/2022 - 11:45

Chromebook da gaming, trapelate le prime immagini dell’interessante portatile Tecnoandroid

Gli ultimi giorni sono stati dominati dalla notizia di Google secondo cui Stadia sarebbe stato chiuso nel gennaio 2023. Sebbene la scelta fosse inevitabile, ha colto molte persone alla sprovvista, inclusi i creatori di giochi che erano a pochi giorni o settimane dal rilascio dei loro progetti. Tuttavia, potrebbe esserci un raggio di luce per i giocatori all’interno dell’ecosistema di Google. Lenovo sembra stia pianificando la vendita di un Chromebook da gaming, opportunamente intitolato Lenovo IdeaPad Gaming Chromebook.

La notizia arriva a seguito di alcune ricerche di Chrome Unboxed, che ha anche scoperto quello che sembra essere un breve video dimostrativo della macchina. Inoltre, ci sono state inviate quelle che sembrano fotografie autentiche del Chromebook di gioco IdeaPad, inclusa una che mostra la tastiera retroilluminata RGB a 4 zone.

Chromebook, Google potrebbe rivelare presto la sorpresa

Ha uno schermo da 16 pollici con risoluzione 2560×1600 con una frequenza di aggiornamento di 120Hz. Questo lo mette alla pari con il Chromebook IdeaPad 5i di Lenovo, che ha debuttato all’IFA il mese scorso. Inoltre, il Chromebook da gioco dell’azienda verrebbe probabilmente con due opzioni di CPU: un Intel Core i3-1215U o un Intel Core i5-1235U.

Vale la pena ricordare che il suddetto Chromebook IdeaPad 5i ha anche una CPU Core i3-1215U, ma non può utilizzare applicazioni di gioco ChromeOS come Steam. Secondo Chrome Unboxed, il modello Core i5 potrebbe essere posizionato come una buona alternativa per i giochi Steam, ma il modello Core i3 potrebbe essere spinto verso i servizi di cloud gaming.

Il Chromebook Lenovo IdeaPad Gaming includerà fino a 8 GB di RAM e fino a 512 GB di spazio di archiviazione NVMe, completando le specifiche hardware. La sezione I/O ha due porte USB-C e due USB-A, oltre a quattro altoparlanti stereo (2 W ciascuno) con Waves MaxxAudio e una presa per cuffie da 3,5 mm.

Chromebook da gaming, trapelate le prime immagini dell’interessante portatile Tecnoandroid

Flat tax e taglio del cuneo fiscale: ecco cosa succederà con il nuovo Governo

Mon, 10/03/2022 - 11:30

Flat tax e taglio del cuneo fiscale: ecco cosa succederà con il nuovo Governo Tecnoandroid

Il governo si pone a capo dell’appuntamento con le tante promesse fatte in campagna elettorale, che di certo non potranno essere mantenute con la prima manovra, che infatti sarà in gran parte assorbita dalle misure emergenziali.

Tuttavia, l’esecutivo dovrà dare un segnale. Fratelli d’Italia insiste sulla sua proposta di flat tax incrementale: cioè di tassare solo il reddito dichiarato in più rispetto agli anni precedenti con un’aliquota fissa del 15%. Una misura che, secondo i tecnici del partito, si autofinanzia in buona parte attraverso la creazione di una base imponibile.

La Lega, invece, ha come priorità l’estensione della flat tax del 15% sulle partite IVA, che ora riguarda i lavoratori autonomi e professionisti con reddito fino a 65mila euro e che la Liga Nord vorrebbe aumentare fino a 100mila (anche al costo del 20%), con un costo di circa 1,1 miliardi all’anno.

Cosa succederà in futuro

Ma il primo problema del prossimo governo sarà quello di trovare invece 4 miliardi e mezzo per finanziare il mini-taglio al cuneo fiscale che Draghi ha deciso per il 2022 su salari fino a 35.000 euro lordi.

Quasi certe, invece, le nuove misure di condono fiscale. Non solo perché sono nei programmi di tutti i partiti di centrodestra, ma anche perché non costano nulla. Dovrebbero infatti generare nuovo reddito. Per questo è stata rilanciata sul Corriere la proposta dal direttore finanziario di Fratelli d’Italia, Maurizio Leo, di un fondo accertamenti fino a 3.500 euro.

L’ipotesi su cui stanno lavorando i tecnici è quella di saldare il debito verso l’IRS pagando solo il 20% dell’importo dovuto.

Flat tax e taglio del cuneo fiscale: ecco cosa succederà con il nuovo Governo Tecnoandroid

Android, sempre più sviluppatori stanno abbandonando le loro app

Mon, 10/03/2022 - 11:15

Android, sempre più sviluppatori stanno abbandonando le loro app Tecnoandroid

Gli sviluppatori di app Android stanno abbandonando le loro applicazioni in massa, secondo una nuova analisi di Pixalate. Se un’app non viene aggiornata da due anni, Pixalate la considera abbandonata. Il numero di applicazioni rimaste per morte nel Google Play Store è aumentato del 16% dal primo al secondo trimestre di quest’anno, da 967.000 a 1,1 milioni. Le applicazioni abbandonate nell’Apple App Store sono diminuite del 29% dal primo al secondo trimestre di quest’anno, da 724.000 a 515.000.

Non sorprende che il 42% delle domande registrate in Cina e Russia sia stato abbandonato. Il 37% delle applicazioni a misura di bambino è stato distrutto, per un totale di 75.000 nell’App Store e 81.000 nel Play Store. In una statistica sorprendente, nel corso di sei mesi, nel Google Play Store sono state abbandonate più applicazioni di quante ne siano state aggiornate. In quel lasso di tempo, il 32% delle applicazioni nel Google Play Store è stato autorizzato a morire, rispetto al 30% che ha ricevuto aggiornamenti.

Android ha tante app non aggiornate sullo store

Un’altra statistica interessante è che il 23% delle applicazioni abbandonate non dispone di una politica sulla privacy. In realtà, è più probabile che le applicazioni abbandonate vengano violate, motivo per cui sia Apple che Google preferiscono rimuoverle dai propri app store.

Quindi, se le applicazioni che non sono state aggiornate da due anni sono considerate abbandonate, come si chiama un’app che non è stata aggiornata da quasi cinque anni? Queste sono caratterizzate come applicazioni “super abbandonate” e sono 306.000 su entrambi gli app store messi insieme. Ci sono 840.000 dispositivi Android e iOS che non ricevono un aggiornamento da quasi tre anni.

Le app che non sono state aggiornate in oltre due anni nel Google Play Store dovrebbero essere nascoste agli utenti e non dovrebbero apparire nei risultati di ricerca del Play Store. Apple e Google hanno cancellato 592.000 applicazioni abbandonate durante il secondo trimestre (aprile-giugno 2022), più del doppio delle 220.000 rimosse durante il primo trimestre di quest’anno.

Ricorda che solo perché Apple e Google hanno rimosso alcune applicazioni dall’elenco non significa che non siano più sul tuo telefono. Se l’assenza del supporto degli sviluppatori è fondamentale per te, rimuovi tali applicazioni dal tuo telefono.

Android, sempre più sviluppatori stanno abbandonando le loro app Tecnoandroid

Volkswagen ritira oltre 10000 veicoli elettrici della serie ID, problemi con le batterie

Mon, 10/03/2022 - 11:00

Volkswagen ritira oltre 10000 veicoli elettrici della serie ID, problemi con le batterie Tecnoandroid

L’ID.4, l’ID.5 e l’ID.3 sono stati i veicoli elettrici a batteria più venduti di Volkswagen nella prima metà del 2022.

Ma secondo quanto riferito, la serie ID ha incontrato diversi problemi, dato che ora la Volkswagen sta richiamando circa 10.000 unità dei modelli elettrici ID.3 e ID.4 in tutto il mondo.

Il richiamo è stato segnalato per la prima volta da nextmove, una società di noleggio di auto elettriche tedesca, che ha affermato che c’era “un difetto serialenelle celle dei veicoli ID.3 e ID.4 e che “causava lo scaricamento precoce della batteria

Per quanto riguarda l’assistenza, i rivenditori dovranno contattare i clienti e i moduli batteria difettosi verranno sostituiti se necessario.

Un portavoce della Volkswagen ha detto che la società rilascerà una dichiarazione sul richiamo. Ad aprile, la Volkswagen ha richiamato oltre 200.000 modelli ID.3 e ID.4 per un’installazione errata del software.

La società ha recentemente affermato che sta offrendo ai clienti in regioni selezionate la possibilità di programmare un test drive di persona del SUV ID.4 affiancato da Alexa, l’assistente virtuale di Amazon.

Nuove fabbriche per le batterie

Separatamente, il 26 settembre Volkswagen ha annunciato una joint venture da 2,9 miliardi di dollari di componenti per batterie con l’azienda belga di materiali Umicore con l’obiettivo di produrre materiali per batterie per 2,2 milioni di auto completamente elettriche all’anno entro la fine del decennio.

PowerCo, la nuova società di batterie del Gruppo Volkswagen, e Umicore “collaboreranno per un approvvigionamento sostenibile e responsabile delle materie prime“, hanno affermato le società.

La produzione dovrebbe iniziare nel 2025 nel primo stabilimento di batterie Volkswagen a Salzgitter, in Germania. Volkswagen ha affermato che vuole che almeno il 70% delle sue entrate europee provenga dalle auto elettriche entro il 2030.

Volkswagen ritira oltre 10000 veicoli elettrici della serie ID, problemi con le batterie Tecnoandroid

Bollette luce e gas, i costi triplicano a ottobre per tutti gli italiani

Mon, 10/03/2022 - 10:50

Bollette luce e gas, i costi triplicano a ottobre per tutti gli italiani Tecnoandroid

La fine dell’estate e l’avvio dell’autunno porta ad uno scenario a dir poco preoccupante per gli italiani. Nel corso delle prossime settimane, infatti, ci potrebbero essere ulteriori impennate per i costi delle bollette gas e luce, in virtù dei costi aggiornati per le materie prime e dello scenario internazionale.

 

Bollette, gli aumenti sino a 1000 euro per luce e gas

Le tensioni internazionali ed il relativo conflitto tra Russia ed Ucraina nel corso di quest’anno hanno portato ad un’impennata dei costi non indifferente. Le stime parlano di un più 50% rispetto al 2021 per i costi della luce e di un più 65% rispetto ai prezzi del 2021 per il consumo di gas naturale.

Al netto di quelli che sono stati i rincari delle precedenti settimane, a breve le bollette saranno ulteriormente maggiorate. Gli analisti, per i pagamenti di autunno e di inverno, prospettano un rialzo del 15/20% sui costi delle forniture energetiche.

Questo scenario potrebbe spingere gli italiani a pagare sino a 1000 euro in più sul pagamento di luce e gas rispetto ai prezzi dello scorso inverno. La crisi è ancora più grave per le partite IVA e per le attività commerciali, con costi che potrebbero anche decuplicarsi nei mesi invernali.

In seguito allo stanziamento di un fondo dal valore di 15 miliardi per contrastare gli aumenti sui costi delle bollette, il Governo potrebbe presto varare nuove risorse da stanziare per i cittadini ed anche per le imprese. Ancora non arrivano conferme, invece, per quanto concerne eventuali tetti massimi sui costi di luce e gas.

Bollette luce e gas, i costi triplicano a ottobre per tutti gli italiani Tecnoandroid

Bollette della luce fuori controllo: ecco quanto ti costa tenere la luce accesa

Mon, 10/03/2022 - 10:45

Bollette della luce fuori controllo: ecco quanto ti costa tenere la luce accesa Tecnoandroid

La crisi energetica sta colpendo duramente i budget dei consumatori. Tra l’impennata dei prezzi del gas e un aumento del costo della vita in generale, molte famiglie sono diventate sempre più preoccupate per le bollette energetiche.

Secondo le stime del Fondo monetario internazionale (FMI), la famiglia media europea vedrà un aumento del costo della vita di circa il 7% quest’anno, rispetto a quanto previsto all’inizio del 2021.

Ciò riflette l’effetto diretto dell’aumento dei prezzi dell’energia e il loro trasferimento ad altri beni e servizi, afferma l’organizzazione.

L’autorità di regolamentazione dell’energia Ofgem ha alzato il tetto massimo del prezzo dell’energia dell’80% (€ 4.098) all’anno per le famiglia media da ottobre, un duro colpo per i consumatori già in difficoltà.

In questo contesto, piccole azioni come spegnere gli elettrodomestici a casa sono sminuite da fattori più ampi che sfuggono al controllo del consumatore medio.

Con il forte aumento dei prezzi dell’energia, vale la pena sapere dove potresti essere in grado di risparmiare.

Diamo un’occhiata a come viene utilizzata l’energia in una tipica casa, quali elettrodomestici consumano più energia e quanto potrebbero costarti.

Cosa influisce con il consumo di energia?

Prima di tutto, vale la pena capire un po’ come viene generalmente allocato il consumo di energia in una famiglia media.

Ad esempio, il riscaldamento è di gran lunga il maggiore utilizzo di energia per le famiglie nell’Unione europea. Al contrario, l’energia utilizzata per tenere le luci accese o per cucinare e rappresenta una frazione molto più piccola della torta.

Secondo Eurostat, l’ufficio statistico dell’Unione europea, nel 2020 il principale utilizzo di energia da parte delle famiglie nell’UE è stato per il riscaldamento delle abitazioni (62,8 per cento del consumo finale di energia nel settore residenziale).

Al contrario, l’elettricità utilizzata per l’illuminazione e la maggior parte degli elettrodomestici rappresentava il 14,5 per cento (questo esclude l’uso dell’elettricità per alimentare i principali sistemi di riscaldamento, raffreddamento o cottura).

I principali dispositivi di cottura assorbono il 6,1% del consumo energetico domestico, mentre il raffreddamento degli ambienti copre lo 0,4%.

Quindi, vale sicuramente la pena pensare a come isolare meglio la tua casa per ridurre al minimo la perdita di calore o abbassare il termostato.

Bollette della luce fuori controllo: ecco quanto ti costa tenere la luce accesa Tecnoandroid

Conad: sconti pazzeschi al 90%, i prodotti sono quasi gratis

Mon, 10/03/2022 - 10:40

Conad: sconti pazzeschi al 90%, i prodotti sono quasi gratis Tecnoandroid

Conad ha in serbo per gli utenti italiani una sorpresa davvero molto speciale, la perfetta occasione per accedere alle ottime offerte dai prezzi più bassi del momento, i quali comunque riservano l’opportunità di godere di performance di alto livello, senza doversi minimamente preoccupare della spesa finale da sostenere.

Il risparmio è, come al solito del resto, di casa da Conad, in questi giorni di inizio mese l’azienda ha voluto ribadire la propria posizione nel mondo della rivendita, proponendo al pubblico italiano la perfetta occasione per risparmiare sui vari acquisti. All’interno del volantino si trovano offerte sempre più interessanti, e prezzi bassi, ma gli ordini dovranno necessariamente essere completati in ogni negozio in Italia.

Sconti assurdi sono disponibili su Amazon, scopriteli in esclusiva, ricevendo anche i codici sconto gratis, sul nostro canale Telegram ufficiale.

 

Conad: nuove offerte con prezzi decisamente concorrenziali

I prodotti in offerte da Conad sono davvero tantissimi, riescono a toccare un elevato quantitativo di categorie merceologiche, ma riuscendo ugualmente a proporsi a prezzi decisamente più bassi.

Il top è rappresentato da un TV LED da 43 pollici, in vendita comunque ad un prezzo abbordabile, poiché basteranno 399 euro, per la variante che prevede la possibilità di installare anche le applicazioni.

Le alternative sono tutte legate a modelli più economici e prevalentemente dediti alla cucina. Il più costoso della selezione è la planetaria/impastatrice prodotta da Ariete, in vendita a 139 euro, passando poi per un buon forno per pizza, il modello sicuramente più discusso degli ultimi anni, di G3 Ferrari, in vendita a 89 euro, come anche il frullatore ad immersione, il cui prezzo è di soli 39 euro.

Conad: sconti pazzeschi al 90%, i prodotti sono quasi gratis Tecnoandroid

Caricare lo smartphone la notte: ecco perché non farlo

Mon, 10/03/2022 - 10:35

Caricare lo smartphone la notte: ecco perché non farlo Tecnoandroid

La batteria del nostro smartphone è sottoposta quotidianamente a degli sforzi incredibili e noi neanche ce ne accorgiamo. Infatti, moltissime volte lasciamo il nostro dispositivo sia vittima di un destino alquanto pericoloso per la sua autonomia.

Nonostante l’indiscussa efficienza delle moderne batterie agli ioni di litio, queste hanno comunque bisogno di piccole attenzioni per durare nel lungo periodo.

Una delle abitudini più scorrette che vengono effettuate quando si carica il cellulare è quella di tenerlo in carica tutta la notte. Quest’azione ripetuta praticamente ogni notte dovrebbe essere perentoriamente evitata. Scopriamo di seguito i motivi.

 

 

Caricare lo smartphone la notte: i motivi che causano il suo deterioramento

Le batterie odierne, come detto prima, sono agli ioni di litio. Quindi, se queste vengono caricate in eccesso, possono senz’altro deteriorasi e diminuire immediatamente la loro autonomia.

Anche se oggi molti smartphone dispongono di un sistema che riesce a gestire o fermare il ciclo di ricarica una volta terminato, può essere ugualmente pericoloso. Inoltre, questo processo non vale per tutti gli smartphone.

La problematica peggiore per la batteria è una: il surriscaldamento. È infatti di fondamentale importanza evitare che il proprio smartphone si surriscaldi. Dunque, evitare assolutamente di lasciarlo troppe ore in tasca, al Sole o sul termosifone.

In definitiva, dobbiamo fare in modo che la batteria sia quanto più fresca è possibile. In più, è ultra sconsigliato tenerlo sotto al cuscino: dopo essersi surriscaldato potrebbe addirittura esplodere. Senza considerare ovviamente che avere questo accumulo di radiazioni sotto al cuscino non è un granché.

Caricare lo smartphone la notte: ecco perché non farlo Tecnoandroid

Vodafone: offerte quasi gratis con 100GB in 5G solo oggi

Mon, 10/03/2022 - 10:30

Vodafone: offerte quasi gratis con 100GB in 5G solo oggi Tecnoandroid

Vodafone ormai non ha più rivali e questo è risaputo in ogni parte d’Europa già da diversi anni a questa parte. Il colosso del mondo della telefonia continua a destreggiarsi nel migliore dei modi proponendo delle offerte che per qualità non hanno nulla da invidiare, anzi, seppelliscono nettamente ogni forma di concorrenza espressa nel mondo del mobile.

Il momento attualmente è uno di quelli più proficui per ritornare a far parte di questo provider, il quale con pochi euro mensili offre il meglio ai suoi vecchi clienti. Vodafone infatti ha avviato una campagna di promozioni dedicate a coloro che prima facevano parte della nutrita famiglia che oggigiorno caratterizza ancora il provider. Sono due le offerte degne di nota, quelle che sono state proposte, secondo alcune testimonianze, tramite contatto telefonico diretto o SMS durante le scorse settimane.

 

Vodafone propone delle soluzioni eccezionali per riprendersi parte della sua vecchia clientela, ecco la Special 100 Giga e la Digital Edition

Volete avere il meglio ogni mese spendendo poco? Sperate di essere contattati direttamente da Vodafone per una proposta che non avrà alcun eguale. La soluzione migliore al momento è la Special 100 Giga, opportunità che offre il meglio con un prezzo mensile di soli 7,99 €. Scegliendo il pagamento con ricaricabile, potrete avere dalla vostra 70 giga in 4G con minuti senza limiti verso qualsiasi gestore. Nel momento in cui doveste invece scegliere SmartPay, ecco che i giga saliranno a 100 visto il pagamento automatico dal conto.

Spendendo invece 9,99 € al mese, avrete già 100 giga disponibili grazie all’offerta Digital Edition, la quale include anche i minuti senza limiti verso tutti.

Vodafone: offerte quasi gratis con 100GB in 5G solo oggi Tecnoandroid

Xbox Series S: console in super sconto su Amazon

Mon, 10/03/2022 - 10:25

Xbox Series S: console in super sconto su Amazon Tecnoandroid

Il noto colosso dell’e-commerce Amazon propone sempre sul proprio store online delle offerte davvero imperdibili. In questi ultimi giorni, in particolare, sullo store sono presenti svariate offerte in ambito gaming. Tra queste, una delle più interessanti riguarda la console da gaming Xbox Series S, la quale è attualmente disponibile al minimo storico.

 

 

Xbox Series S disponibile sullo store di Amazon al minimo storico

In questi giorni una delle ultime console da gaming di casa Microsoft è disponile all’acquisto ad un prezzo davvero imperdibile. Come già accennato, si tratta della nuova Xbox Series S. Quest’ultima ha un costo solito di 299,99 euro, ma ora è possibile acquistarla con uno sconto notevole pari a 40 euro.

Il prezzo finale disponibile nel momento in cui stiamo scrivendo questo articolo è infatti di 259,99 euro. Si tratta di un prezzo al minimo storico per questo prodotto ed oltretutto è venduto e spedito da Amazon. Insomma, si tratta senza ombra di dubbio di un’opportunità imperdibile per portarsi a casa questa fantastica console.

Non si tratta ovviamente della console top di gamma Xbox Series X, ma anche Xbox Series S sa comunque dire la sua e a questo prezzo è senz’altro consigliabile l’acquisto, soprattutto per chi ad esempio è la prima volta che vuole entrare nel mondo del gaming proposto da Xbox. Ogni mese sono disponibili gratuitamente diversi videogiochi di rilievo per tutti gli utenti iscritti al servizio in abbonamento Xbox Game Pass. Vi ricordiamo in particolare che per la fine del mese di settembre sono stati resi disponibili numerosi videogiochi per gli abbonati, tra cui Deathloop e Slimer Rancher 2.

Xbox Series S: console in super sconto su Amazon Tecnoandroid

Smartphone, ricaricarlo di notte lo distrugge secondo alcuni utenti

Mon, 10/03/2022 - 10:20

Smartphone, ricaricarlo di notte lo distrugge secondo alcuni utenti Tecnoandroid

Non è semplice spiegare le funzionalità di uno smartphone a tutte le persone, soprattutto quando non se ne intendono particolarmente. Un dispositivo mobile oggi possiede molte più funzionalità e soprattutto caratteristiche tecniche rispetto al passato, periodo nel quale era molto semplice capire il funzionamento di un telefono.

Se prima questo dispositivo serviva solo per telefonare le persone in diversi casi, oggi sono molteplici gli utilizzi che se ne possono fare. Uno degli arcani più grandi in assoluto però riguarda una funzionalità fondamentale per qualsiasi dispositivo elettronico, ovvero il processo di ricarica. La maggior parte delle persone che durante la giornata utilizzare un dispositivo mobile, quando tornano a casa la sera, tendono a inserire il cavo di ricarica. Ovviamente si tratta di una delle pratiche più comuni in assoluto, visto che il dispositivo che si scarica a fine giornata richiede una ricarica. Ma siamo sicuri che caricare il proprio smartphone durante la notte risulti sicuro e non dannoso per la sua batteria?

 

Smartphone in carica durante la notte: non ci sono problemi, potete stare tranquilli al 100%

Ci sono ancora tantissime persone che credono che tenere lo smartphone in carica per troppo tempo possa danneggiare la batteria. Effettivamente un tempo tale ipotesi poteva avere fondamento visto che le batterie agli ioni di litio non erano così evoluto come oggi.

Ora la situazione è cambiata e quando lo smartphone arriva al 100% e voi state dormendo, scaricherà delle piccole percentuali per poi ricaricarle di continuo, tenendo dunque costante la ricarica senza danneggiare le celle. Nessun problema dunque: continuate a ricaricare il vostro smartphone di notte.

Smartphone, ricaricarlo di notte lo distrugge secondo alcuni utenti Tecnoandroid

WhatsApp: spiare i fidanzati non è mai stato così semplice, il trucco gratis

Mon, 10/03/2022 - 10:15

WhatsApp: spiare i fidanzati non è mai stato così semplice, il trucco gratis Tecnoandroid

Fare la spia all’interno di un’applicazione come WhatsApp non è più possibile come un tempo. Infatti, dopo le lamentele di tantissime persone, il colosso della messaggistica istantanea che non nutre alcuna forma di concorrenza se non quella di Telegram negli ultimi anni, è stato in grado di debellare qualsiasi cancro che arrivi proprio dal mondo dello spionaggio.

Se qualcuno non ne fosse a conoscenza, WhatsApp prima poteva essere spiata con tutte le sue conversazioni da alcune applicazioni di terze parti illegali. Adesso questa pratica non è più possibile visto che nessuna delle applicazioni in questione è più funzionante come un tempo. Sono cambiate tantissime cose e proprio per questo WhatsApp può essere oggi un’applicazione al 100% sicura. Sono diverse parole testimonianze di persone che avrebbero trovato un’applicazione in grado di spiare ugualmente chiunque. Ovviamente bisogna contestualizzare il tutto visto che l’applicazione in questione non è invadente e invasiva come le altre del passato.

 

WhatsApp: con questa nuova applicazione è possibile spiegare qualsiasi persona all’interno della piattaforma

Nessuno aveva preso in considerazione l’ultima prova di poter spiare WhatsApp, la quale consiste in un’applicazione di terze parti. Stiamo parlando della nota app Whats Tracker, la quale è disponibile sul web in formato apk.

Scaricando questa applicazione sul proprio smartphone sarà possibile scegliere una o più persone da spiare durante la giornata. Potrete ottenere però solo una notifica istantanea quando la persona da cui spiata deciderà di collegarsi a WhatsApp o di disconnettersi. A fine giornata poi potrete trovare anche un report completo con tutti gli orari precisi.

WhatsApp: spiare i fidanzati non è mai stato così semplice, il trucco gratis Tecnoandroid

Amazon distrugge Unieuro con 5 prodotti quasi gratis per avere batteria infinita

Mon, 10/03/2022 - 10:10

Amazon distrugge Unieuro con 5 prodotti quasi gratis per avere batteria infinita Tecnoandroid

Amazon continua a stupire anche durante il mese di ottobre dopo un mese di settembre ad altissima intensità. Sono state tante le offerte che sono arrivate per il piacere del pubblico, il quale non si è tirato indietro dall’acquistare qualsiasi cosa potesse fare comodo.

Sono moltissime le persone che ogni giorno sperano di avere più autonomia dal proprio smartphone, il quale magari proprio non ne ha. Bisogna quindi ricorrere ai ripari ed acquistare qualche accessorio che potrebbe tornare utile sotto svariati punti di vista. Di certo avere in tasca un oggetto che vada ad aumentare la vita dello smartphone durante la giornata può essere una soluzione e a fornirla è Amazon. Sono arrivata infatti delle promozioni straordinaria che riguardano proprio quest’ambito, ovvero la possibilità di avere più autonomia dal proprio dispositivo.

Ricordiamo a tutti che per ottenere le offerte Amazon ogni giorno direttamente sullo smartphone in esclusiva, ci si può iscrivere al nostro canale Telegram ufficiale. Sono 55.000 gli utenti disponibili per cui non dovete fare altro che unirvi a loro cliccando qui.

Amazon: con questi dispositivi potrete rendere il vostro smartphone inesauribile, ecco quanto costano

Le proposte chiaramente consistono in alcuni powerbank di livello. Il primo costa solo 15,29 € e fornisce una ricarica rapida per un totale di 10.000 mAh disponibili.

Anche il secondo offre 10.000 mAh, ma in questo caso al prezzo di 17,99 €. Il vantaggio per chi lo acquisterà e di avere dimensioni che stanno nel palmo di una sola mano.

Il terzo oggetto alza la posta offrendo 26.800 mAh con power delivery e 18W di potenza. Il prezzo è di 36,99 €. 

Infine ecco una delle soluzioni più desiderate, ovvero una powerbank ancora più grande con cinque uscite, la quale include ben 33.800 mAh di batteria. Il prezzo è di 39,95 €.

Amazon distrugge Unieuro con 5 prodotti quasi gratis per avere batteria infinita Tecnoandroid

Wi-Fi distrutto da un semplice forno a microonde, ecco quando interferisce

Mon, 10/03/2022 - 10:05

Wi-Fi distrutto da un semplice forno a microonde, ecco quando interferisce Tecnoandroid

Internet in casa è ormai una salvezza per tutti è motivo di tante volte in cui si evita di uscire per diverse commissioni.molto spesso però possono capitare delle problematiche per cui si vanno a cercare delle ovvie cause. Il Wi-Fi può essere lento per svariati motivi che potrebbero quindi andare a limitare le proprie facoltà in casa o magari la propria produttività se si utilizza il web per lavorare.

Proprio per questo motivo bisogna evitare rumore e qualsiasi tipo di interferenza possibile, in modo da non gravare sul protocollo wireless. Questo infatti utilizza una banda di frequenza elettromagnetica molto affollata in genere. Oltre ai router Wi-Fi domestici, sulla stessa frequenza vanno a trasmettere anche i dispositivi Bluetooth, i telefoni e anche i baby monitor utili per tenere sotto controllo un bambino a distanza. Anche un forno a microonde infatti può utilizzare la stessa frequenza per riscaldare il cibo. Ma cosa succede nel caso in cui il forno a microonde infastidisce il Rutter e quindi il Wi-Fi?

 

Wi-Fi: il forno a microonde può interferire con la connessione wireless in casa vostra

Il forno a microonde può danneggiare la qualità della vostra rete Wi-Fi in casa. Nessuno l’avrebbe mai pensato ma in realtà è così: entrambe le soluzioni vanno ad affollare la stessa frequenza, per cui quando accendete il microonde potreste avere dei problemi. 

In questo caso c’è una soluzione molto semplice da poter prendere: bisogna semplicemente cambiare la banda sulla quale vi connettete. Se avete un modem in grado di andare sui 5 GHz, sfruttate quella frequenza lì. Quella da 2.4GHz infatti è condivisa con il microonde. Sarà quindi questo è il metodo per evitare problematiche.

Wi-Fi distrutto da un semplice forno a microonde, ecco quando interferisce Tecnoandroid

Pages