Tecnoandroid

Condividi su:

Condividi su:


MANUALINUX


Subscribe to Tecnoandroid feed
Il sito e il forum più completo in Italia su Android. News, guide, approfondimenti, app e giochi per Android e una grande community italiana.
Updated: 46 min 47 sec ago

Suburra: la terza stagione ha concluso il ciclo narrativo?

Wed, 04/21/2021 - 06:35

Suburra: la terza stagione ha concluso il ciclo narrativo? Tecnoandroid

Netflix ci ha abituato a delle serie TV di ottimo livello, e tra queste non possiamo considerarne una tutta italiana: Suburra. La serie narra della vita criminale che si respira a Roma, che sembra essere molto attiva. Si parla principalmente delle vicende che accomunano due giovani provenienti da famiglie malfamate: Aureliano e Spadino. Come detto prima, lo show ha avuto molti apprezzamenti e i fan attendono ancora delle possibili novità.

Purtroppo, ci dispiace ma è nostro dovere riportarvi che di novità vere e proprie non ce ne saranno. Questo perché sarebbe molto complicato pensare ad un futuro della serie senza uno dei protagonisti principali. Quindi, è davvero remota la possibilità di assistere ad una quarta stagione della serie, la quale si conclude ufficialmente dopo ben 24 episodi.

 

Suburra: le dichiarazioni di Ezio Abate riguardo un possibile spin-off

Prendendo nuovamente in considerazione ciò che abbiamo scritto precedentemente, la possibilità di assistere ad una season 4 di Suburra è praticamente inesistente. Tuttavia, Ezio Abate, uno degli sceneggiatori più importanti della fiction, comunica che i fan possono sperare però in un possibile spin-off:

Sicuramente ci piacerebbe lavorare a uno spin-off. Abbiamo passato cinque anni della nostra vita immersi in questo racconto ed è un grande dispiacere lasciarlo adesso. Il mondo è talmente ricco che ci sono personaggi, punti di vista, storie che abbiamo raccolto che sarebbero adatti per uno spin-off. Il problema però è sempre quello di trovare un’identità nuova e originale rispetto alla storia di partenza. Un esempio può essere Better Call Saul che da spin-off di Breaking Bad ora ha raggiunto livelli anche superiori a quelli della serie madre. Magari ci fossero queste opportunità”.

Suburra: la terza stagione ha concluso il ciclo narrativo? Tecnoandroid

Fortnite: ecco come ricevere tre mesi di Spotify Premium gratis

Wed, 04/21/2021 - 06:30

Fortnite: ecco come ricevere tre mesi di Spotify Premium gratis Tecnoandroid

Incredibile notizia per tutti gli amanti di Fortnite. Non solo potranno continuare a giocare con il loro videogame preferito, ma avranno la possibilità di ricevere tre mesi di Spotify gratis. Ovviamente senza pubblicità. Tutto questo grazie ad un accordo tra il colosso dello streaming di musica ed Epic Games. Ecco tutti i dettagli per approfittare dell’iniziativa.

 

Spotify Premium gratis per tre mesi, ecco la novità di Fortnite

Questa non parleremo di trucchi per completare Fortnite. Al contrario si tratta di una promozione interna al gioco che permette a tutti gli utenti di ricevere tre mesi di musica gratis e senza pubblicità. Ad aver siglato la partnership con Epic Games è stato Spotify.

Quanti di voi hanno sognato di poter ascoltare i suoi milioni di brani disponibili al massimo della qualità e soprattutto senza dover subire gli spot pubblicitari godendoli anche offline? Se siete giocatori assidui di Fortnite il momento arriverà presto. Infatti dal 23 aprile fino all’1 luglio 2021 partirà questa fenomenale iniziativa di Epic Games che permetterà di risparmiare quasi 30 euro, il valore di un abbonamento a Spotify Premium per tre mesi. Ma come fare a portarsi a casa questo ricco bottino? Ecco le istruzioni.

 

Come portarsi a casa il ricco bottino

Non è difficile portarsi a casa il ricco bottino contenente tre mesi di Spotify Premium gratis. L’unica cosa importante è resistere alle ore piccole. Sì, perché tutti i membri della Crew di Fortnite, per ottenere il codice che attiverà questa promozione, dovranno essere collegati alle ore 2:00 italiane. Unica condizione è essere iscritti alla Crew di Fortnite.

L’account Spotify che potrà beneficiarne non deve aver mai attivato, nemmeno una volta, il piano Premium. Ricapitolando, per ricevere il codice “magico” occorre collegarsi a Fortnite alle ore 2 in un dei giorni che vanno dal 23 aprile all’1 luglio 2021. I Paesi in cui sarà attivabile la promozione, come dichiarato da Epic Game sono i seguenti: Italia, Australia, Belgio, Cile, Colombia, Francia, Germania, Indonesia, Irlanda, Israele, Giappone, Messico, Perù, Filippine, Polonia, Russia, Thailandia, Turchia, Ucraina, Regno Unito, Stati Uniti e Vietnam.

Fortnite: ecco come ricevere tre mesi di Spotify Premium gratis Tecnoandroid

Telegram riporta un nuovo aggiornamento e nel frattempo batte WhatsApp

Wed, 04/21/2021 - 06:15

Telegram riporta un nuovo aggiornamento e nel frattempo batte WhatsApp Tecnoandroid

Quando Telegram ha cominciato ad acquisire tantissimi utenti durante i primi mesi di questo 2021, nessuno riusciva a capire il perché. Oltre alle sue grandissime capacità, l’applicazione ha beneficiato anche della decisione di WhatsApp di voler aggiornare i propri termini della privacy.

Questo ha concesso al colosso russo di ottenere oltre 100 milioni di utenti in questo nuovo anno, il quale porterà ben presto un nuovo aggiornamento riguardante le chat vocali. Queste ultime potranno infatti essere programmate ad un orario ben preciso, cosa che non si poteva fare ordinariamente. Nel frattempo gli utenti apprezzano sempre di più le funzionalità dell’applicazione, tra le quali svetta quella dei canali. Per avere accesso al nostro canale Telegram pieno di offerte Amazon i codici sconto, clicca qui.

 

Telegram: queste sono le migliori funzioni descritte sul Play Store di Google
  • 100% GRATIS E SENZA PUBBLICITÀ: Telegram è gratis e sarà sempre gratis.
  • DIVERTENTE: Telegram ha potenti strumenti di modifica foto e video e una piattaforma aperta per sticker/GIF in modo da provvedere a tutti i tuoi bisogni di espressività.
  • POTENTE: Puoi creare chat di gruppo fino a 200.000 persone, condividere grandi video, documenti di qualsiasi tipo (.DOCX, .MP3, .ZIP, etc.), e addirittura impostare dei bot per dei compiti specifici.
  • SICURO: La nostra missione è diventata combinare la migliore sicurezza con la semplicità d’uso. Ogni cosa su Telegram, incluse le chat, i gruppi, i media, etc. è crittografata usando una combinazione di crittografia simmetrica AES a 256-bit, crittografia RSA a 2048-bit e scambio di chiavi sicuro Diffie-Hellman.
  • SINCRONIZZATO: Puoi accedere ai tuoi messaggi da tutti i tuoi dispositivi in una volta sola. Inizia a scrivere sul tuo telefono e finisci il messaggio sul tuo tablet o il tuo laptop. Non perdere più i tuoi dati.

Telegram riporta un nuovo aggiornamento e nel frattempo batte WhatsApp Tecnoandroid

Passa a WindTre con le offerte GO: ricevi minuti, SMS e 50 GB

Wed, 04/21/2021 - 06:01

Passa a WindTre con le offerte GO: ricevi minuti, SMS e 50 GB Tecnoandroid

Gli operatori telefonici mirano sempre ad attirare l’attenzione dei clienti dei loro rivali e a tal proposito lanciano offerte, definite “operator attack”, la cui attivazione è riservata agli utenti di determinati gestori, i quali per ottenerle dovranno necessariamente trasferire il loro numero. Le tariffe solitamente proposte si distinguono per le soglie abbondanti e per il costo particolarmente irrisorio, come nel caso delle offerte GO 50 del gestore WindTre. Quest’ultimo ha aggiornato il suo listino di offerte operator attack proprio nelle ultime settimane!

WindTre Go 50: offerte low cost per tutti i nuovi clienti provenienti da Iliad e MVNO!

 

Le offerte del pacchetto GO 50 di WindTre sono rivolte principalmente ai clienti Iliad e MVNO.

I clienti del gestore francese, infatti, insieme ai clienti Fastweb, CoopVoce e PosteMobile hanno la possibilità di attivare la GO 50 Fire + Digital Limited Edition a soli 6,99 euro al mese. I clienti Kena Mobile, invece, hanno l’opportunità di attivare la WindTre Go 50 Flash Digital, che richiede una spesa di attivazione di 6,99 euro e un costo di rinnovo di 8,99 euro al mese. Una spesa mensile di poco più alta è richiesta ai clienti LycaMobile, i quali hanno a disposizione la tariffa GO 50 Special Digital a un costo di 9,99 euro al mese.

Le offerte qui elencate non sono le uniche attualmente disponibili, si tratta di opzioni accomunate dalla quantità di minuti, SMS e Giga proposte mensilmente.

I clienti che ne effettuando l’attivazione ricevono infatti:

  • Minuti illimitati verso tutti i numeri
  • 200 SMS verso tutti i numeri
  • 50 GB di traffico dati

Per conoscere le ulteriori offerte proposte da WindTre sarà sufficiente accedere al sito ufficiale o recarsi in uno dei punti vendita del gestore. L’attivazione, però, potrà essere effettuata esclusivamente online, accedendo all’apposita pagina e indicando il gestore di provenienza. WindTre provvederà in seguito a spedire tramite corriere la nuova SIM così da permettere di portare a termine l’attivazione della tariffa e usufruire dei contenuti previsti.

Passa a WindTre con le offerte GO: ricevi minuti, SMS e 50 GB Tecnoandroid

PS5 a metà prezzo: non fatevi ingannare dalla nuova truffa

Tue, 04/20/2021 - 21:30

PS5 a metà prezzo: non fatevi ingannare dalla nuova truffa Tecnoandroid

Le truffe si moltiplicano quando ci sono situazioni particolari, come per esempio la mancanza cronica di PS5 sul mercato. Si tratta di un terreno estremamente fertile tanto che in questi mesi abbiamo visto tantissimi tentativi di inganno. Ultimamente ne è stata avvistata una nuova su Facebook che cerca di ingolosire i giocatori, ma in realtà un po’ tutti, con console a metà prezzo.

L’ultima cosa che ti aspetteresti divedere visto i tempi che corrono è la console di ultima generazione di Sony a 399 euro. Se proprio sei fortunato a trovarne una ti aspetteresti almeno il doppio del prezzo. Troppo bello per essere vero e infatti è così. Una truffa che spinge sulla carenza delle PS5.

 

PS5: la nuova truffa

Il contenuto sponsorizzato su Facebook cerca di dare una certa autorità a questa offerta, ma in realtà ci vuole ben poco per capire che c’è qualcosa che non va. Già che ci sono scorte ancora in giro dovrebbe far suonare un campanello d’allarme e la seconda è il prezzo delle PS5.

Il sito sembra legittimo, ma non lo è affatto. Basta una ricerca di due secondi sul web per capire che è meglio stare lontani da Gamensii. I diversi aspetti che suggeriscono che è meglio starne alla larga solo il fatto che il dominio ha meno di sei mesi così come il nome stesso e il proprietario del dominio è nascosto. A completare ci pensa la stessa pubblicità su Facebook. Quasi 5.000 reazioni, ma la bellezza di 0 commenti.

In sostanza, se state cercando una PS5 dovete ancora aspettare. Limitatevi a soffrire per il fatto che non riuscite ad averle e non perché un sito vi ha rubato dei soldi. Purtroppo ci vorrà molto tempo per risolvere il problema delle scorte e la truffa fa leva proprio su questo aspetto.

PS5 a metà prezzo: non fatevi ingannare dalla nuova truffa Tecnoandroid

Galaxy Z Flip, Samsung potrebbe lanciare otto nuove colorazioni

Tue, 04/20/2021 - 21:00

Galaxy Z Flip, Samsung potrebbe lanciare otto nuove colorazioni Tecnoandroid

In queste ore si stanno moltiplicando le indiscrezioni che hanno come protagonisti i nuovi smartphone pieghevoli di Samsung. Dopo l’arrivo di nuove informazioni sul tanto atteso Galaxy Z Flip 3, a sorpresa sono emersi dettagli su un refresh dell’attuale generazione.

Lo smartphone pieghevole di Samsung potrà contare su una nuova versione che introdurrà una maggiore personalizzazione per gli utenti più esigenti. Infatti, secondo un nuovo report, il produttore coreano potrebbe lanciare diverse colorazioni per la scocca.

La fonte indica che arriveranno otto nuovi colori indicati come: viola, verde, nero, beige, grigio, bianco, blu scuro e rosa. Questi colori sono da intendersi come colorazione principale, ma certamente Samsung lavorerà sulle sfumature per renderli unici.

La nuova versione sarà quasi del tutto identica all’attuale sotto il punto di vista del design generale. L’unica novità potrebbe essere l’arrivo di una nuova batteria dalla capacità più alta, in grado quindi di fornire maggiore autonomia. Il debutto potrebbe essere previsto per luglio o agosto.

Samsung potrebbe presentare una versione aggiornata di Galaxy Z Flip

Nel frattempo, Samsung sta lavorando per realizzare direttamente la terza generazione del device a conchiglia con schermo che si piega sul lato corto saltando così la seconda. Questa scelta permetterà di allineare il numero progressivo a quello di Galaxy Z Fold 3 e non creare percezioni differenti negli utenti.

Inoltre, rispetto al modello precedente, il Galaxy Z Flip 3 potrebbe avere un design totalmente ripensato. Il sistema di piegatura dello schermo potrebbe operare verso entrambe le direzioni, ampliando le possibilità di utilizzo dello smartphone pieghevole

Non resta che attendere maggiori dettagli sulla nuova gamma di smartphone pieghevoli di Samsung.

Galaxy Z Flip, Samsung potrebbe lanciare otto nuove colorazioni Tecnoandroid

Huawei sta rimuovendo il caricabatterie dalla confezione di vendita

Tue, 04/20/2021 - 20:30

Huawei sta rimuovendo il caricabatterie dalla confezione di vendita Tecnoandroid

Certamente Apple è un’azienda che traccia la strada con qualunque decisione venga presa. Il brand ha deciso di lanciare i nuovi iPhone 12 senza caricabatterie nella confezione per motivi di sostenibilità ambientale. A distanza di tempo, Samsung e Xiaomi hanno già seguito questo esempio e, al gruppo, si  a breve potrebbe aggiungersi anche Huawei.

Il produttore cinese infatti ha iniziato a vendere alcuni propri smartphone in due versioni. La prima è quella classica dotata di tutti gli accessori, la seconda invece è priva del caricabatterie. Per agevolare l’utente nella propria scelta, la seconda opzione ha un prezzo di circa 25 euro in meno, considerando l’accessorio mancante.

Al momento i device interessati da questo cambiamento sono Huawei Mate X2, Mate 40 Pro, Nova 8 Pro e Nova 8 venduti nei negozi fisici. Gli store online invece vendono ancora i device con il caricabatterie incluso in confezione.

Huawei si adegua ad Apple, Samsung e Xiaomi

La decisione di eliminare il caricabatterie ha certamente un impatto ambientale, con una netta riduzione dei rifiuti elettronici e dell’utilizzo di componenti. Inoltre, è possibile evitare di utilizzare plastica per gli imballaggi dei singoli elementi e rendere le confezioni di vendita più piccole.

Tuttavia, la scelta di Huawei potrebbe anche essere legata alla crisi dei chip attualmente in corso. Eliminare il caricabatterie permette di conservare maggiori quantità di chip dedicati alla ricarica. Infatti, le scorte del produttore si stanno esaurendo e fino a che non sarà possibile ottenere nuovi stock, i caricabatterie non verranno realizzati.

Gli analisti pensano che non appena la crisi dei chip sarà rientrata, Huawei tornerà ad inserire il caricabatterie nella confezione di vendita di tutti i device. Non resta che attendere maggiori sviluppi per avere la conferma.

Huawei sta rimuovendo il caricabatterie dalla confezione di vendita Tecnoandroid

Honor 50, il device potrebbe arrivare con i Google Mobile Services

Tue, 04/20/2021 - 20:00

Honor 50, il device potrebbe arrivare con i Google Mobile Services Tecnoandroid

Honor sembra pronta a lanciare il proprio flagship sul mercato. Si tratta di Honor 50 che potrebbe fare il proprio debutto già il prossimo mese. Il device è molto atteso dagli utenti e dagli addetti ai lavori in quanto sarà il primo device ad essere realizzato interamente dal brand dopo la vendita da parte di Huawei.

Questo aspetto non è da sottovalutare in quanto Honor ora è un’azienda non più sottoposta al BAN imposto dagli Stati Uniti a Huawei e alle aziende sussidiarie. Il brand è libero da ogni vincolo e può tornare a collaborare con fornitori e partner Americani.

Ecco quindi che Honor 50 potrebbe essere un flagship appetibile anche per il mercato internazionale grazie ad alcune scelte tecniche molto importanti. Al momento non si hanno dettagli sulla scheda tecnica ufficiale, ma secondo le ultime indiscrezioni non avrà nulla da invidiare ai top di gamme dei competitor.

Honor 50 sarà il prossimo flagship del brand

Honor 50 potrebbe essere caratterizzato da un display AMOLED con un foro per ospitare la doppia fotocamera frontale. Sotto la scocca troverà spazio il SoC Qualcomm Snapdragon 888 con un notevole quantitativo di memoria RAM.

Per quanto riguarda il sistema operativo, Honor continuerà ad utilizzare l’interfaccia proprietaria Magic UI che sarà basata su Android 11. Nelle varianti internazionali è atteso il ritorno dei Google Mobile Services e quindi il supporto completo alle app ufficiali di BigG e al Play Store.

Purtroppo, al momento Honor non ha confermato ufficialmente queste indiscrezioni. Non resta che attendere maggiori dettagli che dovrebbero arrivare a breve. Infatti, il lancio del device è atteso già per maggio 2021, quindi nei prossimi giorni ci aspettiamo l’arrivo di tantissime anticipazioni.

Honor 50, il device potrebbe arrivare con i Google Mobile Services Tecnoandroid

Clubhouse è già morto e tutti gli altri stanno perdendo tempo e soldi

Tue, 04/20/2021 - 19:30

Clubhouse è già morto e tutti gli altri stanno perdendo tempo e soldi Tecnoandroid

Clubhouse – Photo by Dmitry Mashkin on Unsplash

La realtà è questa, inutile girarci attorno. Clubhouse ha avuto un’esplosione di notorietà a inizio anno, a gennaio. A febbraio la febbre per quanto riguarda questo social network ha raggiunto il suo picco per poi morire con velocità. L’attenzione è stata catalizzata soprattutto da figure di spicco sono riuscite a spingere la piattaforma anche solo per pubblicità personale.

Personaggi del calibro di Elon Musk, l’uomo è noto per essere bravo a cavalcare le onde mediatiche, ha fatto molto parlare di sé anche solo per il desiderio di avere un colloquio privato con Putin. L’interesse è stato così grande che le altre compagnie hanno premuto l’acceleratore sullo sviluppo di alternativ.

Clubhouse: un social già morto?

Il formato sembra aver già stancato. L’attenzione dietro Clubhouse è molta, ma molta meno e basta anche solo guardare i download. A febbraio erano 9,5 milioni i download e adesso sono 2,7 milioni. Da un lato sono troppi per poter continuare a considerare il social come esclusivo e dall’altro sono scesi di troppo per poter parlare di successo.

Da un lato la curiosità c’è ancora e va ricordato che manca ancora la versione Android, ma nessuno ormai si aspetta di vedere il social esplodere, di sicuro non ai livelli di TikTok, Instagram, Twitter o Reddit. Rimarrà quasi sicuramente qualcosa di nicchia, ma è interessante vedere gli sforzi delle altre società.

Facebook, Spotify, sempre Reddit e Twiitter, tutti hanno dato, o stanno dando, vita a un’alternativa. Se già la fetta di utenti di Clubhouse è molto ridotta, a breve ci sarà un esodo. Perché usare esclusivamente tale social quando ho una versione simile, ma integrata ad altro?

Clubhouse è già morto e tutti gli altri stanno perdendo tempo e soldi Tecnoandroid

Vaccini, l’EMA conferma i casi di trombosi: Johnson e Johnson come AstraZeneca

Tue, 04/20/2021 - 19:00

Vaccini, l’EMA conferma i casi di trombosi: Johnson e Johnson come AstraZeneca Tecnoandroid

Oggi era previsto l’analisi dei nuovi data sul vaccino Covid-19 di Johnson & Johnson da parte dell’EMA e così è stato. L’agenzia europea conferma che c’è un collegamento tra la comparsa dei coaguli di sangue in alcune donne e il suddetto trattamento. Questo implica che come AstraZeneca ci sarà bisogno di aggiornare i foglietti illustrativi per avvertire le persone di questa possibilità.

In ogni caso il vaccino viene considerato sicuro proprio come quello prodotto dalla casa farmaceutica anglo-svedese. Si tratta di effetti collaterali molto rari e che non possono essere messi in confronto al pericolo del Covid-19 e dei suoi sintomi. Questo teoricamente far partire l’uso delle dosi già consegnate anche se l’ultima parola spetta agli stati nazionali. La Grecia, per esempio, ha già deciso che rinuncerà al suddetto vaccino.

 

I vaccini di Johnson & Johnson e di AstraZeneca hanno la stessa problematica

I dati presi in esame dall’EMA sono quelli delle vaccinazioni con questo vaccino negli Stati Uniti dove, al momento delle sospensione di settimana scorsa, erano stati segnalati ufficialmente sei casi di coaguli, tutte donne e con una morte. Si tratta sostanzialmente di un caso su un milione, ovvero la stessa possibilità di venire colpiti da un fulmine, ma molto inferiore alla possibilità di morire a causa del Covid-19.

Il vaccino monodose potrebbe permette un’accelerazione significativa del programma vaccinale a causa della sua caratteristica di non necessitare di una seconda dose. In realtà un richiamo potrebbe servire, ma se ne parlerebbe tra diversi mesi quando in teoria saremo già tornati alla normalità. Il ritardo di sostanzialmente una settimana verrà recuperato in breve.

Vaccini, l’EMA conferma i casi di trombosi: Johnson e Johnson come AstraZeneca Tecnoandroid

Huawei: un altro paese europeo pronto a estromettere il colosso cinese

Tue, 04/20/2021 - 18:30

Huawei: un altro paese europeo pronto a estromettere il colosso cinese Tecnoandroid

Un paio di anni fa i vari paesi europei facevano a gara per fare entrare Huawei nei lavori di creazione di un’infrastruttura 5G. Nel frattempo negli Stati Uniti si lavora per l’esatto opposto ovvero per escluderla e convincere al tempo stesso anche gli storici alleati. Alla fine hanno vinto loro e il recente disegno di legge di un altro paese europeo lo dimostra in pieno.

A questo giro tocca alla Romania escludere Huawei in tal senso ed è proprio in linea con la volontà degli Stati Uniti. Il disegno di legge chiede esplicitamente ai vari vettori di non diventare soggetti al controllo di un governo straniero, in questo caso la Cina. Devono avere una struttura proprietaria trasparente così come lo devono essere le varie azioni intraprese.

 

Huawei e il mercato europeo

Se proprio due anni fa Huawei era uno dei marchi più riconosciuti e apprezzati nel nostro continente, in poco è cambiato tutto. I governi come le società private e i singoli cittadini hanno iniziato sempre di più a prendere le distanze, anche e soprattutto per il legame con il regime cinese.

Se da un lato questo è un segno positivo sicuramente, dall’altro diventa un problema per le compagnie private riuscire a mettere in piede un’infrastruttura funzionante e a costi ridotti. In tal senso Huawei era perfetta, ma il minor costo può anche essere dovuto a eventuali sorprese. Quello che è comunque certo è la spinta europea a voler minuire la dipendenza dalla Cina e dalle varie aziende puntando molto sugli Stati Uniti e ad altri partner.

Huawei: un altro paese europeo pronto a estromettere il colosso cinese Tecnoandroid

Galeotto fu Clubhouse: Asia Argento e Morgan tornano insieme

Tue, 04/20/2021 - 18:15

Galeotto fu Clubhouse: Asia Argento e Morgan tornano insieme Tecnoandroid

Sebbene per una fetta di pubblico estremamente ridotta, Clubhouse al momento prosegue come il primo e per certi versi ancora l’unico social vocale presente sul mercato. Il grande successo iniziale è indubbiamente scemato, proprio a causa della natura elitaria che concede l’iscrizione solo ai possessori di un iPhone e solo su invito. Tuttavia, nel suo piccolo nucleo, su Clubhouse succedono ancora dei fatti “interessanti“.

In che modo Clubhouse ha ricongiunto Morgan e Asia Argento?

Sembra che Asia Argento e Morgan si siano ritrovati. A ricongiungerli, è stata proprio una stanza di Clubhouse in cui i due hanno iniziato a disquisire su argomenti di vario tipo. A raccontarlo è il giornale La Repubblica nell’articolo che troverete a questo link.

Tra gli scambi intellettuali dei due vip, non sono mancati pettegolezzi e aneddoti su altri personaggi famosi. Fortuna che all’attuale non sia possibile recuperare nulla di ciò che le persone si dicono sul social vocale, altrimenti sarebbero già volate diverse denunce. Non è la prima volta che Morgan viola la privacy di qualcuno condividendo dettagli molto personali della vita di altri su Clubhouse. Purtroppo però, come ben sappiamo, verba volant e non è possibile dimostrare nulla di tutto ciò.

Ad ogni modo tra le altre brillanti considerazioni, è arrivata una condanna al Me Too da parte di Argento. Sostiene infatti che il movimento abbia demolito Marilyn Manson. E a dirlo è una delle donne abusate da Weinstein, successivamente accusata di molestie su un minore, accuse che risultarono fondate. Verrebbe “quasi” da pensare che la nostra coppia non ne azzecchi una, tra dichiarazioni e misfatti. Speriamo che non valga altrettanto per questa loro ultima decisione!

Galeotto fu Clubhouse: Asia Argento e Morgan tornano insieme Tecnoandroid

Operatori virtuali: prezzi incredibili, ma la sapete questa cosa?

Tue, 04/20/2021 - 18:00

Operatori virtuali: prezzi incredibili, ma la sapete questa cosa? Tecnoandroid

Da quando sono arrivati gli operatori virtuali il mondo del mercato della telefonia mobile è cambiato. TIM, Vodafone e WindTre hanno dovuto adeguare le loro tariffe per poter combattere questa guerra al miglior prezzo. La battaglia si è fatta così serrata tanto da portare loro stessi a creare un proprio MVNO. Questi appoggiandosi alle reti del loro papà qualche limite ce l’hanno e non si tratta di qualità. Infatti molti utenti hanno scelto questi operatori virtuali per convenienza, ma pochi sanno che la velocità di connessione è limitata.

In questo articolo, affrontando questo fenomeno, non solo spiegheremo il perché di questa scelta, ma vedremo anche quale velocità massima viene garantita da Kena Mobile, ho.Mobile e Very Mobile. Sarà davvero interessante per chi ad oggi era ancora all’oscuro di tutto.

 

Perché gli operatori virtuali limitano la velocità di traffico dati

Il motivo è subito spiegato. Tutti gli operatori virtuali devono appoggiarsi alle reti dei tre colossi della comunicazione che abbiamo poc’anzi menzionato. Questo che siano di proprietà oppure no. In Italia sono tre: TIM, Vodafone e WindTre. Iliad per ora non è ancora menzionato, forse ci arriverà in futuro.

In questo caso quindi, per giustificare una differenza a volte anche importante di prezzo qualcosa deve essere limitato. Inoltre questi operatori telefonici devono garantire una certa priorità di servizi ai loro clienti diretti e, anche se non è mai stato ufficialmente confermato, ci sono quelli di serie A e quelli di serie B. Quindi prima di scegliere di attivare un’offerta con un operatore virtuale bisogna anche essere consapevoli di questo.

 

Ecco la velocità massima di ogni MVNO

Ecco la velocità massima di questi tre operatori virtuali, altresì detti MVNO. Per ognuno indicheremo anche la paternità, quindi a chi si appoggia e il relativo limite in download e upload. È possibile verificarla in modo indipendente recandosi sul sito di ufficiale di Ookla.

  • Kena Mobile operatore virtuale di TIM offre da aprile 2021 una connessione dati in 4G LTE a una velocità massima di 60 Mbps in download e 30 Mbps in upload. Altre tariffe invece prevedono 30 Mbps sia in download che in upload.
  • ho.Mobile, MVNO di Vodafone, offre due standard. Il primo prevede un limite sia in download che in upload di 30 Mbps. Solo per alcune offerte invece offre massimo 60 Mbps per download e upload.
  • Very Mobile infine è l’operatore virtuale di WindTre. Rispetto agli altri 3 MVN non differenzia le offerte per velocità. Unica proposta è il limite a 30 Mbps sia in download che in upload, però i prezzi sono “Very” interessanti.

Operatori virtuali: prezzi incredibili, ma la sapete questa cosa? Tecnoandroid

Galaxy Tab A7 Lite: il tablet in arrivo si mostra in una nuova colorazione

Tue, 04/20/2021 - 17:30

Galaxy Tab A7 Lite: il tablet in arrivo si mostra in una nuova colorazione Tecnoandroid

L’arrivo del nuovo Galaxy Tab A7 Lite di Samsung sembra essere vicino. Stando a quanto riferito da un noto leaker, Samsung rilascerà la nuova versione Lite del suo tablet entro il mese di giugno 2021. Nell’attesa le indiscrezioni hanno già svelato le specifiche tecniche del dispositivo e nuove immagine mostrano addirittura una delle colorazioni che il colosso proporrà al suo pubblico.

Samsung Galaxy Tab A7 Lite: specifiche tecniche e design del nuovo tablet!

Il Galaxy Tab A7 Lite di Samsung era già apparso in alcune immagini che ne avevano svelato il design mostrando un dispositivo dotato di un display FHD da 8,4 pollici delineato da una cornice dallo spessore non indifferente; con comparto fotografico, presente sul lato posteriore, costituito da un unico sensore e privo di flash. Il dispositivo inizialmente raffigurato nelle immagini si presentava in un’unica colorazione, il grigio. Nuove immagini emerse in questi ultimi giorni permettono di conoscere anche un’altra opzione. Sembra dunque che Samsung proporrà anche un modello color argento con cornice in bianco.

Non sono trapelate ulteriori informazioni in merito a quelle che saranno le specifiche tecniche. Tenendo conto di quanto noto fino a questo momento, Samsung potrebbe adottare una batteria da 5100 mAh con ricarica a 15W. Il processore, invece, sarà un  MediaTek Helio P22T.

Il lancio, come già anticipato, dovrebbe avvenire entro l’estate 2021. Samsung potrebbe presentare il suo dispositivo nel mese di giugno e nella stessa circostanza potrebbe rilasciare il suo nuovo Galaxy Tab S7 Lite ma non sono ancora emerse particolari notizie su quello che sarà il costo dei dispositivi in arrivo.

Galaxy Tab A7 Lite: il tablet in arrivo si mostra in una nuova colorazione Tecnoandroid

Falla 4G: ecco perché la rete internet non è per nulla sicura

Tue, 04/20/2021 - 17:00

Falla 4G: ecco perché la rete internet non è per nulla sicura Tecnoandroid

La rete 4G presenta una falla che mette in pericolo tutti gli utenti che vi si connettono. Malgrado la diffusone della rete 5G la vecchia connessione mobile resta ancora largamente usata da tantissimi utenti. Il problema di fondo, come molti ormai avranno capito, sta nella diffusione delle infrastrutture che ancora non riescono a coprire l’intero territorio malgrado gli sforzi profusi.

La linea 4G è in uso ormai da più di otto anni ed durante tutto questo lasso di tempo ha praticamente connesso il mondo pur presentando questa criticità. Tuttavia chi pensa che il 5G possa risolvere il problema si sbaglia, la vecchia rete infatti resterà attiva ancora per molto tempo. Ma in cosa consiste questa falla?

Falla 4G: un problema strutturale che mette in pericolo tutti quanti

 

Il problema della rete 4G è costituito da una falla che permetterebbe a chiunque di sostituirsi al provider quando l’host richiede la connessione. In questo modo, simulando una normale connessione di rete, il criminale di turno può controllare il traffico di informazioni tra l’host e il provider. Una possibilità questa che apre le porte a tantissime attività illegali.

Una su tutte la possibilità di estrapolare informazioni riservate come ad esempio i dati sensibili dell’host. Grazie a questi poi potrebbe introdursi nel conto corrente della vittima per svuotarlo in un attimo. La cosa peggiore è che questo problema, essendo strutturale non può essere risolto; l’unico modo per restare al sicuro dunque e quello di utilizzare un’altra rete, come la neonata connessione 5G sperando che possa diffondersi quanto prima su tutto il territorio.

Falla 4G: ecco perché la rete internet non è per nulla sicura Tecnoandroid

Samsung brevetta un Galaxy Z Flip che si piega in due direzioni

Tue, 04/20/2021 - 16:30

Samsung brevetta un Galaxy Z Flip che si piega in due direzioni Tecnoandroid

In questi ultimi giorni si è parlato del nome che Samsung adotterà per il suo prossimo Galaxy Z Flip. Il nuovo pieghevole con chiusura a conchiglia torna ora al centro dell’attenzione ma per alcune novità brevettate dal colosso che potrebbero rendere il dispositivo ancora più interessante del previsto. Un documento depositato da Samsung svela, appunto, un Galaxy Z Flip capace di piegarsi in due direzioni, dunque con display flessibile verso l’interno e verso l’esterno. 

Samsung potrebbe lanciare un Galaxy Z Flip 3 in grado di piegarsi in due direzioni!

 

Il Galaxy Z Flip si distingue dal Galaxy Z Fold 2 per la struttura a conchiglia che consente di ottenere uno smartphone dalle dimensioni particolarmente ridotte quando chiuso verso l’interno. Il meccanismo che caratterizza lo smartphone potrebbe essere presto rinnovato da Samsung che, in un brevetto ottenuto il 15 aprile 2021, mostra un dispositivo pieghevole il cui design lascia pochi dubbi circa la possibilità che si tratti di un Galaxy Z Flip. La novità sostanziale risiede però nella nuova cerniera pensata dal colosso che, grazie alla tecnologia raffigurata in brevetto, potrebbe proporre uno smartphone in grado di piegarsi verso l’interno e verso l’esterno.

Il Galaxy Z Flip in questione presenta delle particolarità che non riguardano soltanto il design. E’ possibile notare anche l’inserimento del sensore per il riconoscimento delle impronte digitali sotto il display e una fotocamera frontale aggiornata.

Lo smartphone pieghevole mostrato dal documento reso noto dal portale LetsGoDigital potrebbe aver anticipato una delle caratteristiche del Galaxy Z Flip 3 previsto per l’estate di quest’anno, ma considerate le tempistiche la novità potrebbe riguardare un’ulteriore versione il cui lancio potrebbe avvenire in futuro. Le certezze a riguardo sono ancora troppo poche, quindi, sarà bene attendere l’emergere di maggiori indizi.

 

 

Samsung brevetta un Galaxy Z Flip che si piega in due direzioni Tecnoandroid

Britcoin: il Regno Unito pensa alla creazione di una sterlina digitale

Tue, 04/20/2021 - 16:00

Britcoin: il Regno Unito pensa alla creazione di una sterlina digitale Tecnoandroid

No, non è un errore di battitura. Il Regno Unito sembra intenzionato a prendere sul serio l’idea di dare vita a una propria valuta digitale e chiamarla Britcoin. Ovviamente il nome fa riferimento all’origine del nome del paese e ai Bitcoin. Proprio quest’ultimi sono uno dei motivi che hanno spinto verso questo percorso ovvero affrontare le nuove sfide delle criptovalute.

Il Britcoin, a differenza delle altre criptovalute ma in linee con le altre idee di valute digitali, sarà sostenuta dalla banca centrale del paese, la Banca d’Inghilterra. L’idea sarà di fornire un sistema di facile accesso sia alle imprese private che ai consumatori, un altro modo per abbandonare il contante fisico.

Le parole di Rishi Sunak, il Ministro della finanze britannico: “Stiamo lanciando una nuova task force tra il Tesoro e la Banca d’Inghilterra per coordinare il lavoro esplorativo su una potenziale valuta digitale della banca centrale (CBDC).”

Britcoin: la risposta del Regno Unito al Bitcoin

Sono diversi i paesi che stanno pensando di creare valute digitali nazionali, il Britcoin quindi non è un’idea così strana. Tra i paesi che si stanno muovendo con più interesse verso questo sistema c’è la Cina, ma anche l’Europa sta pensando proprio a un Euro digitale, sempre un modo per ridurre il più possibile l’uso del contante.

La dichiarazione della Banca d’Inghilterra invece: “Il governo e la Banca d’Inghilterra non hanno ancora deciso se introdurre un CBDC nel Regno Unito e si impegneranno ampiamente con le parti interessate sui benefici, i rischi e gli aspetti pratici di farlo.”

Britcoin: il Regno Unito pensa alla creazione di una sterlina digitale Tecnoandroid

Amazon, sapete qual è il nuovo progetto? Impossibile da indovinare

Tue, 04/20/2021 - 15:45

Amazon, sapete qual è il nuovo progetto? Impossibile da indovinare Tecnoandroid

Amazon è un colosso che mira sempre a trovare nuovi fondi di guadagno, nuovi progetti. A volte funzionano bene, ingranano fino a diventare enormi e altri falliscono nel tentativo. Poi ci sono progetti particolari che non si capisce dove vogliono andare a parare, come l’ultimo, un Salon per parrucchieri.

Amazon Salon, questo è comparso in quartiere est di Londra. Apparentemente serve come showroom che mostrare gli ultimi ritrovati tecnologici del settore e tra questi c’è anche della realtà aumentata che permette ai clienti di sperimentare stili diversi di taglio così come colori particolari. Perfetto per provare di prima di farsi un taglio e non pentirsi successivamente.

Le parole del collo dell’e-commerce rilasciate sul blog ufficiale in merito a questo progetto: “Questo sarà un luogo esperienziale in cui mostreremo nuovi prodotti e tecnologie, e non ci sono attualmente piani per aprire altre sedi di Amazon Salon”.

 

Amazon e la moda

L’uso di nuove tecnologie nel mercato della moda non è di certo una novità. Ci sono applicazioni che vendono vestiti che tramite la realtà aumentata ti permettono di testare i vestiti prima di comprarli e anche in meriti ai capelli ci sono diverse opzioni in giro. Amazon vuole cercare di intercettare tutte queste novità per renderle più utilizzabili anche per i piccoli parrucchieri, almeno in questa prima fase.

Collegato a questo c’è anche un altro progetto, lo store virtuale chiamato Amazon Professional Beauty Store. Sarà lo store principale dove comprare prodotti all’ingrosso per la cura della persona. Il Salon di quasi 140 metri quadrati fornirà anche codice QR che rimandano a prodotti presenti nello store.

Amazon, sapete qual è il nuovo progetto? Impossibile da indovinare Tecnoandroid

Apple iPhone 13: finalmente si intravede il notch

Tue, 04/20/2021 - 15:30

Apple iPhone 13: finalmente si intravede il notch Tecnoandroid

Iniziano a trapelare online le prime informazioni in merito agli smartphone Apple di quest’anno. Nonostante manchino ancora diversi mesi al debutto ufficiale, diversi leaker stanno rilasciando diversi dettagli interessanti in merito alle loro caratteristiche.

Nelle scorse ore sono comparse online le foto di quello che dovrebbe essere il notch ufficiale degli iPhone 13. Ecco cosa cambia rispetto al passato.

 

Apple iPhone 13: ecco il nuovo notch

Apple ha finalmente deciso di accontentare i fan di iPhone. Pare che dopo ben 4 anni di attesa, il notch dei melafonini verrà ridimensionato. Le foto comparse online nelle scorse ore mostrano il pannello frontale dei nuovi smartphone. Da come si può vedere, le dimensioni sono ridotte sensibilmente. A pubblicare la foto del pannello frontale di iPhone 13, il profilo Twitter, DuanRai.

Questa non scomparirà definitivamente come tutti pensavano, ma sarà decisamente più “slim”. Dal confronto con l’attuale notch, è possibile vedere come questo si sia ridotto solamente in larghezza (circa del 30%). La parte di display guadagnata verrà probabilmente utilizzata da Apple per fornire più informazioni sul dispositivo.

Non essendoci nessuna conferma a riguardo, non possiamo avere la certezza che si tratti del reale notch di iPhone 13. C’è da dire, però, che la stragrande maggioranza dei leaker ha confermato un design del notch di questo tipo. Per la verità bisognerà aspettare ancora qualche mese. Restate in attesa per tutti gli aggiornamenti a riguardo.

Apple iPhone 13: finalmente si intravede il notch Tecnoandroid

MediaTek batte Qualcomm e Samsung: il primo processore a 4 nm

Tue, 04/20/2021 - 15:15

MediaTek batte Qualcomm e Samsung: il primo processore a 4 nm Tecnoandroid

MediaTek non è il produttore di processori più rinomato al mondo, ma negli ultimi anni ha fatto passi da gigante per ridurre il divario con le altre parti, anche con i veri colossi come Qualcomm e Samsung. A questo giro li ha addirittura superati e non come quantità, ma come qualità.

Secondo diversi fonti, non solo una, MediaTek sarà il primo produttore di chip a rilasciare sul mercato un chip basato su un’architettura a 4 nanometri. La produzione in sé dovrebbe iniziare soltanto alla fine di quest’anno o al massimo all’inizio dell’anno prossimo anche se bisognerà fare i conti con i problemi di produzione attuali che potrebbero continuare per molto.

Nonostante la produzione partirà solo tra diversi mesi, questa tecnologia sta già facendo gola a molti tanto che MediaTek ha già diverse richieste da parte dei produttori di smartphone. Tra questi c’è proprio Samsung e altri grandi nomi come Xiaomi.

 

MediaTek: il primo processore a 4 nm

Sarà interessante riuscire a vedere cosa sarà in grado di fare questo chip MediaTek di ultima generazione, ma c’è un aspetto da tenere in considerazione a tutti i costi, il prezzo. Secondo questi stessi rapporti, ogni unità potrebbe costare 80 dollari che è più del doppio del prezzo dei singoli chip a 5 nm.

La sfida principale dei nuovi processori MediaTek sarà sfidare la serie di punta di processori di Qualcomm. Non solo a livello di potenza bruta, ma anche di efficienza energetica. Tutto questo farà sicuramente bene al mercato di questi dispositivi. Detto questo, ora bisogna aspettare l’ufficialità con un vero annuncio.

MediaTek batte Qualcomm e Samsung: il primo processore a 4 nm Tecnoandroid

Pages