Tecnoandroid

Condividi su:

Condividi su:



MANUALINUX


Subscribe to Tecnoandroid feed
Il sito e il forum più completo in Italia su Android. News, guide, approfondimenti, app e giochi per Android e una grande community italiana.
Updated: 3 hours 11 min ago

watchOS 10 ha delle funzioni speciali per Apple Watch Ultra e altro ancora

Tue, 10/04/2022 - 16:15

watchOS 10 ha delle funzioni speciali per Apple Watch Ultra e altro ancora Tecnoandroid

Ora che Apple ha lanciato la sua serie più recente di aggiornamenti software significativi, inclusi watchOS 9 e iOS 16, l’attenzione dei sostenitori di Apple si sta spostando su ciò che verrà dopo. L’ultima idea di Parker Ortolani immagina cosa Apple potrebbe avere in serbo per watchOS 10, con un’enfasi sulle nuove funzionalità per Apple Watch Ultra, le attività dal vivo e altro ancora.

Una delle caratteristiche principali di iOS 16 e iPhone 14 Pro sono le attività dal vivo. Le attività dal vivo, che saranno disponibili con iOS 16.1 entro la fine dell’autunno, invieranno avvisi in tempo reale e continuamente aggiornati sulla schermata di blocco del tuo iPhone e sull’isola dinamica su iPhone 14 Pro.

watchOS 10 arriverà presto

Il design di Parker prevede che Apple porti una funzionalità simile alle attività dal vivo su Apple Watch tramite watchOS 10. Insieme ad altri, il suo approccio si concentra sulla fornitura di avvisi intelligenti in tempo reale al quadrante Siri. Puoi vedere come le attività dal vivo, simili a come appaiono sulla schermata di blocco di iOS 16, possono provenire dalla parte inferiore dei quadranti e cambiare in tempo reale per cose come ordini Starbucks, risultati sportivi e viaggi Uber.

Parker immagina una nuova app dedicata allo sport di Apple per l’Apple Watch oltre alle attività dal vivo. C’è anche una schermata iniziale rinnovata che è più personalizzabile, con supporto per cartelle e altre opzioni di ordinamento. Una nuova modalità di riposo è una delle mie idee preferite. Una delle critiche mosse all’Apple Watch Ultra (e all’esperienza complessiva di Apple Watch Fitness) è l’assenza di funzioni incentrate sul recupero.

Questo nuovo software della modalità di riposo potrebbe consigliare in modo intelligente quando qualcuno dovrebbe prendersi un giorno libero dall’allenamento senza interferire con le serie di vittorie o altre metriche di fitness. Parker immagina una nuova app “Esplora” per cose come luoghi per escursioni, percorsi e altro, solo per Apple Watch Ultra. C’è anche un’app Safari personalizzata per utilizzare l’enorme display dell’Apple Watch Ultra.

watchOS 10 ha delle funzioni speciali per Apple Watch Ultra e altro ancora Tecnoandroid

Acqua liquida su Marte: arriva la conferma!

Tue, 10/04/2022 - 16:00

Acqua liquida su Marte: arriva la conferma! Tecnoandroid

Uno dei misteri che da sempre affascina l’essere umano è certamente il vicino di casa nella zona abitabile del sistema solare, parliamo ovviamente di Marte, il pianeta rosso che è da ormai decenni oggetto di studi di astronomi di tutto il mondo e che in futuro sarà punto di approdo per gli astronauti.

Un punto nevralgico dello studio del pianeta rosso riguarda la presenza di acqua allo stato liquido, per trovare i primi incredibili dati, secondo i quali l’acqua in stato liquido era stata individuata sul pianeta rosso bisogna tornare addirittura indietro al 2018, quando il radar MARSIS montato sulla sonda Mars Express, individuò dei segnali piuttosto convincenti sulla presenza di acqua al di sotto della calotta polare sud.

 

Gli studi recenti

Sebbene la notizia di quattro anni fa destò non poco scalpore, ora sembra arrivare un’ulteriore conferma da una ricerca condotta da astronomi di Cambridge che, hanno analizzato la calotta polare presente su Marte andando a confrontare le firme lasciate dalla presenza di laghi sub glaciali, constatando delle incredibili similitudini con quelli presenti sulla Terra.

Gli scienziati hanno stimato che il lago dovrebbe trovarsi a circa 1,5Km di profondità e dovrebbe essere largo all’incirca 20Km, le temperature dovrebbero essere davvero molto basse, parliamo di -68 gradi, sebbene a mantenere l’acqua allo stato liquido dovrebbe pensarci la salinità e la pressione che, abbassano il punti di congelamento, teoria a cui bisogna aggiungere la possibile attività geotermica del nucleo di Marte.

I laghi subglaciali possono profondamento influenzare la struttura del ghiaccio sovrastante, ciò avviene abbassando l’attrito tra la calotta glaciale e il letto roccioso sottostante tale fenomeno infatti cambia il modo in cui il ghiaccio scorre nel tempo, producendo di conseguenza una depressione al centro e sollevando cumuli nelle zone periferiche.

Utilizzando i dati del satellite Mars Global Surveyor della NASA, i ricercatori hanno analizzato l’altezza lungo il ghiaccio e bingo, hanno scoperto un’oscillazione coerente con la presenza di un lago subglaciale, il quale andrebbe anche a confermare che Marte ha un nucleo ancora attivo al suo intrno.

Acqua liquida su Marte: arriva la conferma! Tecnoandroid

Samsung Galaxy A54, nuove informazioni includono una sorpresa per la camera

Tue, 10/04/2022 - 15:45

Samsung Galaxy A54, nuove informazioni includono una sorpresa per la camera Tecnoandroid

Secondo quanto riportato, Samsung sta sviluppando un nuovo smartphone della serie A. Lo smartphone in questione è noto come Galaxy A54 e dovrebbe essere rilasciato il prossimo anno. Mentre mancano ancora mesi al lancio ufficiale del prossimo smartphone, una fonte recente ha rivelato le specifiche della sua fotocamera.

Il prossimo Galaxy A54 avrà una fotocamera principale da 50 MP, secondo una voce del GalaxyClub. L’articolo non ha fornito informazioni sulle telecamere aggiuntive. Tuttavia, potremmo prevedere che il device abbia un sistema a tripla fotocamera.

Galaxy A54 si prepara al debutto

Secondo una fonte recente, Samsung intende rimuovere le fotocamere di profondità dal Galaxy A54, il che significa che il dispositivo presenterebbe solo una fotocamera grandangolare, una fotocamera ultra grandangolare e una fotocamera macro. Si ritiene che il sensore macro sia da 5 MP e anche l’obiettivo ultrawide potrebbe essere da 5 MP.

Alcuni potrebbero obiettare che si tratta di un downgrade della fotocamera poiché i precedenti Galaxy A53 e A52 avevano una fotocamera principale da 64 MP. Tuttavia, un numero maggiore di megapixel non implica sempre immagini superiori. Più megapixel ti permetteranno semplicemente di ingrandire e ritagliare le immagini nascondendo i singoli pixel.

Non sappiamo molto delle specifiche del Galaxy A54 poiché solo di recente hanno iniziato a circolare fughe di notizie e speculazioni al riguardo. Il device dovrebbe essere rilasciato il prossimo anno in sostituzione del Galaxy A53. L’A53 è stato lanciato all’inizio di quest’anno con un display FHD+ SuperAMOLED Infinity-O da 6,5 ​​pollici con una frequenza di aggiornamento di 120 Hz e una luminosità di 800 nits. È dotato di un SoC Exynos 1280 a 5 nm, fino a 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna. Contiene una batteria da 5.000 mAh e può caricare a una velocità di 25 W. Il telefono è preinstallato con One UI 4 e sicurezza Knox di Samsung.

Samsung Galaxy A54, nuove informazioni includono una sorpresa per la camera Tecnoandroid

Vodafone prende per la gola alcuni ex clienti

Tue, 10/04/2022 - 15:30

Vodafone prende per la gola alcuni ex clienti Tecnoandroid

Vodafone ha avviato una nuova campagna SMS per proporre ad alcuni ex clienti la possibilità di cambiare idea, tornando ad essere un cliente dell’operatore rosso.

Quest’ultimo sta proponendo loro l’attivazione dell’offerta Vodafone Silver a 6,99 euro o 9,99 euro al mese e Vodafone Bronze a 7 euro al mese. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Torna in Vodafone con le offerte Silver e Bronze

Vodafone Silver mette a disposizione degli utenti chiamate senza limiti verso tutti i numeri nazionali, 300 minuti di chiamate internazionali, 100 minuti di chiamate internazionali per altre destinazioni, 1.000 minuti di chiamate verso Vodafone Albania, chiamate senza limiti verso Vodafone Romania, SMS senza limiti verso tutti i numeri nazionali e 100 Giga di traffico dati.

Vodafone Bronze, invece, mette a disposizione degli utenti chiamate senza limiti verso tutti i numeri nazionali, SMS senza limiti verso tutti i numeri nazionali e 50 Giga di traffico dati. In alcuni casi a queste offerte l’operatore telefonico aggiunge la possibilità di abbinare uno smartphone, lo Xiaomi 9AT, al prezzo di 3,99 euro al mese per 24 mesi.

Tutti i clienti interessati stanno ricevendo un SMS da parte dell’operatore che li invita a passare presso un qualsiasi centro autorizzato per discutere dell’offerta, oppure di chiamare il call center stesso.

Vodafone prende per la gola alcuni ex clienti Tecnoandroid

Google Pixel Watch, un utente di Reddit svela in segreto il device

Tue, 10/04/2022 - 15:15

Google Pixel Watch, un utente di Reddit svela in segreto il device Tecnoandroid

Un utente Reddit con il soprannome ‘Suckmyn00dle’ è riuscito a ottenere un Google Pixel Watch. L’oggetto non sarà reso pubblico fino all’evento Made by Google di giovedì, dandoci l’idea che questa persona non fosse destinata a portare l’orologio. Ha anche detto che non l’avrebbe acceso perché non voleva essere catturato, il che ci porta a credere che non avrebbe dovuto avere la scatola.

Ma c’è stato un risultato positivo. Il membro di Reddit ha scattato un gran numero di foto (utilizzando un telefono della serie Pixel 6 a giudicare dal riflesso sullo schermo dell’orologio). La parte posteriore della confezione di Pixel Watch è stata una perdita importante, rivelando che includeva l’orologio, un cinturino attivo e una connessione di ricarica magnetica USB-C. Il cinturino piccolo si adatta a polsi di circonferenza 130-175 mm, mentre il cinturino grande ospita polsi di circonferenza 165-210 mm.

Google Pixel Watch si prepara al debutto

Il modello Pixel Watch incluso nella confezione è il modello ‘Polished Silver Stainless Steel’ con ‘cinturino Charcoal Active’. Pixel Watch supporta anche Wi-Fi, Bluetooth, NFC e GPS, a seconda del pacchetto. Richiede un telefono Android 8.0 o superiore, connettività Internet, un account Google e l’accettazione dell’accordo arbitrale negli Stati Uniti. Le fotografie scattate dall’utente Reddit rivelano che l’orologio verrà fornito con Wear OS 3.5 preinstallato. Avrà un display da 1,18 pollici e una CPU Exynos 9118 di quattro anni all’interno. Avrà da 1,5 GB a 2 GB di RAM e 32 GB di memoria nativa.

Si dice che la batteria da 300 mAh fornisca una durata della batteria per tutto il giorno e Pixel Watch utilizzerà un sensore ECG per monitorare la frequenza cardiaca, il sonno, i livelli di ossigeno nel sangue e i ritmi cardiaci. Puoi anche monitorare la posizione del tuo telefono Pixel e parte della tua attività fisica.

Il Pixel Watch sarà presentato ufficialmente giovedì 6 ottobre alle 10:00 Eastern Time, che sono le 7:00 Pacific Time, all’evento Made by Google. Il modello solo Wi-Fi dovrebbe costare 349 euro, mentre il modello LTE costerà 399 euro.

Google Pixel Watch, un utente di Reddit svela in segreto il device Tecnoandroid

Energia senza limiti assurda: ecco il trucco economico per non pagare le bollette

Tue, 10/04/2022 - 15:00

Energia senza limiti assurda: ecco il trucco economico per non pagare le bollette Tecnoandroid

Il periodo attuale per quanto riguarda l’energia non è di certo florido come in tanti speravano. Si sta parlando tantissimo delle conseguenze che purtroppo l’Italia, così come l’intera Europa, dovranno subire in seguito al conflitto che sta avendo luogo tra Russia e Ucraina nell’est del continente. Ovviamente ci sono già state le prime ripercussioni diversi mesi fa, con l’aumento dei prezzi del carburante ma anche di tantissimi altri beni di prima necessità.

Tornando all’energia, il gas è stato ufficialmente chiuso per quanto riguarda le condotte russe e proprio per questo motivo potrebbero esserci problematiche di aumento di prezzi.  Proprio per questo moltissime persone come sarebbe stato testimoniato, avrebbero deciso di ricorrere ad alcuni trucchi. L’unica volontà è quella di risparmiare sulle bollette dell’elettricità, le quali in alcuni casi avrebbero triplicato anche il loro costo. Proprio per tale motivo quindi si sta provando a risparmiare in ogni modo e soprattutto ad evitare di sovraccaricare il proprio impianto elettrico.

 

Energia senza limiti con un trucco: basta acquistare un generatore di ultima generazione in grado di sostenere qualsiasi cosa

Uno dei metodi per risparmiare certamente sulla bolletta dell’elettricità è quello di acquistare un nuovo generatore. Stiamo parlando di soluzioni dotate di spine per la corrente e soprattutto di presa USB per collegarvi qualsiasi oggetto.

 

Jackery è una delle aziende leader nel settore che offre la soluzione Explorer, un generatore dalle dimensioni compatte in grado di incamerare energia e distribuirla per un totale di 1000W.  Per ricaricare il generatore senza influire sulla corrente elettrica, dovrete semplicemente acquistare anche il pannello solare che l’azienda offre. In questo modo lo ricaricherete con la luce del sole e potete utilizzarlo per alimentare anche degli elettrodomestici.

Energia senza limiti assurda: ecco il trucco economico per non pagare le bollette Tecnoandroid

Apple vuole introdurre la ricarica inversa tra due iPhone

Tue, 10/04/2022 - 14:30

Apple vuole introdurre la ricarica inversa tra due iPhone Tecnoandroid

Si torna a parlare di ricarica inversa sui melafonini. Negli scorsi giorni, Apple ha registrato un nuovo brevetto. La ricarica inversa esiste sui dispositivi Samsung da qualche generazione.

In quest’ultimo si parla della possibilità di ricaricare iPhone, e non solo, tramite l’utilizzo di altri iPhone. Scopriamo insieme cosa avrebbe in mente il colosso di Cupertino.

 

Apple vuole introdurre la ricarica inversa

La ricarica inversa non è una novità nel mondo degli smartphone. Esistono brand che l’hanno introdotta già da diversi anni. Parlando di Apple, si vocifera l’aggiunta dai tempi del famoso iPhone 11, tuttavia, l’azienda non l’ha mai fatto. Considerando il nuovo brevetto, il momento del cambiamento potrebbe essere molto vicino. Nello specifico, il brevetto presentato da Apple parla della possibilità di iPhone di ricaricare altri dispositivi grazie al suo sistema di ricarica wireless.

Quando i prodotti sono a corto di energia, basta poggiarli sul retro del melafonino carico per dargli una carica veloce. Una funzione del genere potrebbe essere molto utili in diversi casi. Come mai Apple non ha deciso di implementarla prima? Probabilmente, perché vuole che le batterie non ne risentano.

Ricordiamo che quanto appena detto è frutto di un brevetto registrato dall’azienda. I brevetti, seppur registrati, non vedono necessariamente la luce sui dispositivi che arrivano sul mercato. Apple potrebbe accantonare l’idea da un momento all’altro. Non ci resta che attendere e vedere cosa ne sarà della funzione.

Apple vuole introdurre la ricarica inversa tra due iPhone Tecnoandroid

PlayStation 5, i modder hanno eseguito il jailbreak su un firmware ‘nuovo’

Tue, 10/04/2022 - 14:15

PlayStation 5, i modder hanno eseguito il jailbreak su un firmware ‘nuovo’ Tecnoandroid

Mentre l’acquisto di una PlayStation 5 sta diventando più semplice, il sistema di quasi due anni ha avuto abbastanza tempo con i modder per essere smontato lentamente. Gli hacker hanno ora rivelato come un recente attacco al kernel IPV6 che utilizza una vulnerabilità Webkit può fornire agli utenti l’accesso al menu Impostazioni di debug della dashboard della PS5. Questo menu consente agli utenti di armeggiare con opzioni spesso riservate agli sviluppatori, come un programma di installazione di pacchetti in grado di installare file PKG per giochi PS4 e PS5.

Anche se questo può sembrare il materiale di una fiorente comunità homebrew e un rifugio per i pirati, i casi d’uso sono ancora piuttosto limitati in questo momento. Oltre ai tipici pericoli legati al blocco del tuo account PSN, all’annullamento della garanzia della tua PS5 e al rischio di una console in muratura, il jailbreak funzionerà solo su sistemi con firmware versione 4.03 o precedente, che ora ha un anno.

PlayStation 5 è più facile da trovare ora

Sebbene sia possibile installare un backup del gioco, al momento non è riproducibile. Tuttavia, è probabile che la community di modding continui la sua marcia verso hack più ampi e completi che aprano nuove strade, portandola pericolosamente vicino ad attirare l’attenzione di una possibile litigiosa Sony.

Anche se la community dei mod è ancora agli inizi, è sempre intrigante vedere persone creative sfidare le regole e gestire cose che non dovrebbero. Ad esempio, il modder Lance McDonald ha perso poco tempo a dimostrare come installare la demo del gioco horror PS4 P.T. sulla loro PS5, che ora è una risorsa digitale rara a causa della sua rimozione dal PlayStation Network nel 2015. Si spera che questo significhi che ci stiamo avvicinando a vedere cose più grandiose come questa nel regno delle modifiche di PS5 (per la ricerca).

PlayStation 5, i modder hanno eseguito il jailbreak su un firmware ‘nuovo’ Tecnoandroid

Amazon è folle: prezzi al 90% solo oggi, distrutta Unieuro

Tue, 10/04/2022 - 14:00

Amazon è folle: prezzi al 90% solo oggi, distrutta Unieuro Tecnoandroid

Anche oggi sembra essere il momento giusto per acquistare su Amazon visti i prezzi proposti. Non si tratta solo di tecnologia ed elettronica questa volta, ma anche di tantissime categorie che possono risultare utili per i beni di prima necessità. Il colosso infatti propone dei prezzi che battono nettamente la concorrenza.

Amazon sta battendo qualsiasi record, ma se volete tutte le offerte direttamente sul vostro smartphone ogni giorno in esclusiva, ecco il nostro canale Telegram ufficiale da 55.000 utenti. Tutto quello che dovrete fare sarà cliccare qui per entrare gratis.

Amazon celebra l’inizio del mese di ottobre con delle offerte eccezionali: ecco la lista completa

Per avere tutte queste offerte, non dovrete fare altro che cliccare sui link che trovate evidenziati. Stiamo parlando di quelli alla fine della descrizione. Ovviamente i prezzi possono variare in base all’esaurimento delle scorte, per cui vi consigliamo di affrettarvi.

  • WD 5TB Elements Portable, Hard Disk Esterno Portatile, USB 3.0, PREZZO: 108,80€, LINK
  • Echo Show 5 (2ª generazione, modello 2021) | Schermo intelligente con Alexa e telecamera da 2 MP | Blu notte, PREZZO: 34,99€, LINK
  • Acer Aspire 3 A315-58-36BT PC Portatile, Notebook con Processore Intel Core i3-1115G4, RAM 8 GB DDR4, 256 GB PCIe NVMe SSD, Display 15.6″ FHD LED, Intel UHD, Windows 11 Home in S mode, Silver, PREZZO: 349,00€, LINK
  • Philips QP2520/30 OneBlade Rade, Regola e Rifinisce, 3 Pettini Regolabarba + 1 Lama di Ricambio, PREZZO: 29,99€, LINK
  • Samsung Galaxy S22 5G, Caricatore incluso, Cellulare Smartphone Android senza SIM 256GB Display 6.1’’¹ Dynamic AMOLED 2X, 4 Fotocamere, Green 2022 [Versione Italiana], PREZZO: 699,00€, LINK
  • Samsung Galaxy Tab A8 Tablet Android 10.5 Pollici Wi-Fi RAM 4 GB 64 GB Tablet Android 11 Silver [Versione italiana] 2022, PREZZO: 202,99€, LINK
  • Samsung Galaxy Watch5 40 mm Orologio Smartwatch, Monitoraggio Benessere, Fitness Tracker, Batteria a lunga durata, Bluetooth, Graphite [Versione Italiana], PREZZO: 211,99€, LINK
  • HUAWEI Band 6 Smart Band Fitness Tracker, Touchscreen AMOLED 1.47” a colori, Monitoraggio Battito Cardiaco, Sonno, Saturazione dell`Ossigeno, Resistente all’Acqua, Graphite Black, PREZZO: 39,90€, LINK

Amazon è folle: prezzi al 90% solo oggi, distrutta Unieuro Tecnoandroid

Samsung Galaxy S23: le custodie confermano il design

Tue, 10/04/2022 - 13:30

Samsung Galaxy S23: le custodie confermano il design Tecnoandroid

Il colosso sud coreano Samsung è uno degli attori principali nel mercato smartphone a livello globale, con i suoi top di gamma che annualmente sono particolarmente attesi in tutto il mondo.

Nelle ultime settimane ci siamo concentrati molto sul nuovo Galaxy S23 ed oggi, grazie ad alcune custodie, possiamo confermare il design. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Samsung Galaxy S23: le custodie confermano il design

Negli ultimi giorni sono trapelate online le prime immagini riferite ai tre modelli di Galaxy S23, dalle quali abbiamo capito che i nuovi flagship Android di casa Samsung saranno caratterizzati da un nuovo design almeno per quanto riguarda la parte posteriore.

Quello che è emerso infatti è che i nuovi top di gamma Samsung avranno un modulo fotografico non più incastonato in un’isola quadrata o rettangolare, posta in rilievo rispetto al resto della scocca posteriore, com’è accaduto fino ai precedenti Galaxy S22. Vedremo invece dei sensori fotografici indipendenti racchiusi in moduli singoli e circolari. Arrivano importanti conferme in merito a questa ipotesi dalle recenti immagini condivise dal noto leaker Ice Universe, nelle quali vediamo le presunte custodie per Galaxy S23.

Le custodie in questione ci mostrano poco altro: il piccolo foro per il flash LED, che sarà affianco ai sensori fotografici, mentre lateralmente vediamo le protuberanze per far posto al pulsante power e a quelli del volume. Sempre lateralmente vediamo i piccoli fori per i microfoni ambientali. Vi ricordiamo che i nuovi Galaxy S23 dovrebbero venire presentati ufficialmente nella prima metà del 2023, anzi aspettiamoci che arrivino entro le prime settimane dell’anno, ovvero per gennaio o al massimo febbraio.

Samsung Galaxy S23: le custodie confermano il design Tecnoandroid

Ferrari sotto attacco hacker: a rischio 7 GB di dati sensibili

Tue, 10/04/2022 - 13:00

Ferrari sotto attacco hacker: a rischio 7 GB di dati sensibili Tecnoandroid

 

Nel corso delle ultime ore il noto marchio automobilistico Ferrari ha subito un forte attacco da parte di alcuni hacker. Stando a quanto è stato riportato, sono stati sottratti 7 GB di dati sensibili dell’azienda. Tra questi, sembra che siano compresi dei manuali di riparazione e documenti interni.

 

 

Ferrari ha subito un forte attacco hacker: sottratti 7 GB di dati sensibili

I cybercriminali hanno colpito ancora e questa volta la vittima è stato il noto marchio automobilistico Ferrari. Come già accennato in apertura, infatti, l’azienda ha subito un forte attacco e sono stati sottratti numerosi dati sensibili. Nello specifico, il gruppo di cybercriminali che coinvolto è RansomEXX ed ha sottratto 7 GB di dati sensibili.

Al momento, questi dati sembra che siano di dominio pubblico e di libero accesso in rete. L’azienda ha comunque emanato un comunicato ufficiale in cui dichiara di non avere alcuna evidenza di una violazione nel proprio sistema:

“Ferrari è consapevole del fatto che alcuni media hanno segnalato la possibile perdita di informazioni da parte di Ferrari e la presenza di alcuni documenti online. Ferrari non ha alcuna evidenza di una violazione dei propri sistemi o di ransomware e informa che non c’è stata alcuna interruzione del proprio business e dell’operatività. L’Azienda sta lavorando per identificare la fonte dell’evento e metterà in atto tutte le azioni necessarie.”

Insomma, una situazione molto delicata e piuttosto difficile e che il marchio automobilistico dovrà affrontare al più presto. Vi ricordiamo comunque che non è la prima volta che Ferrati subisce un attacco di questo tipo. Non molto tempo fa, era successo un fatto simile a causa di un gruppo criminale chiamato Everest.

Ferrari sotto attacco hacker: a rischio 7 GB di dati sensibili Tecnoandroid

Samsung Galaxy S23, la custodia potrebbe svelare il segreto della fotocamera

Tue, 10/04/2022 - 12:45

Samsung Galaxy S23, la custodia potrebbe svelare il segreto della fotocamera Tecnoandroid

La serie Samsung Galaxy S22 include alcuni dei migliori telefoni Android disponibili oggi, ma il domani si avvicina rapidamente e da un po’ di tempo ne anticipiamo la sostituzione, la serie Galaxy S23. Come l’ultima volta, è probabile che Samsung debutterà con tre smartphone – il Galaxy S23, S23 Plus e S23 Ultra – che manterranno per lo più lo stesso design, anche se con piccole modifiche. Quello che abbiamo visto nei rendering della scorsa settimana ora ha un po’ più di supporto, dato che diamo la prima occhiata alle cover protettive del Galaxy S23.

Ice Universe ha condiviso due foto di cover protettive per Galaxy S23, che sembrano corrispondere sostanzialmente ai modelli precedenti, indicando che il telefono sarebbe più simile al Galaxy S22 Ultra questa volta, senza un’enorme isola della fotocamera elevata che circonda gli obiettivi. Il posizionamento generale dell’array a tripla fotocamera e del flash di accompagnamento sembra essere inalterato rispetto al modello dell’anno scorso, sebbene ogni obiettivo della fotocamera sporga individualmente dal pannello posteriore.

Galaxy S23 si prepara al debutto

Se osserviamo attentamente, potremmo vedere un’area rialzata più piccola attorno agli obiettivi, ma non una che si estende fino ai bordi del telefono, come con l’S22. Queste custodie sembrano essere accessori Samsung approvati per la serie Galaxy S22, tuttavia non vi è alcun marchio apparente o indicatori di identificazione a conferma di ciò. Queste immagini, rifinite in lavanda e verde brillante, mostrano un rivestimento interno protettivo e quello che sembra essere un paio di fori per cordino.

In termini di specifiche, si ritiene che il Galaxy S23 utilizzi il SoC Snapdragon 8 Gen 2, mentre la possibilità di processori Exynos per smartphone venduti in varie aree rimane fonte di controversia. Finora, i rapporti hanno rivelato un caricabatterie da 25 W in dotazione e una fotocamera principale da 50 MP. La serie Galaxy S23 sarà molto probabilmente presentata da Samsung all’inizio del 2023.

Samsung Galaxy S23, la custodia potrebbe svelare il segreto della fotocamera Tecnoandroid

Linkem cambia nome e diventa Opnet

Tue, 10/04/2022 - 12:30

Linkem cambia nome e diventa Opnet Tecnoandroid

Il gruppo Linkem, in seguito allo scorporo del suo ramo retail, ha deciso di cambiare nome e da ieri 3 ottobre 2022 è diventato ufficialmente Opnet, nuovo brand che si occuperà principalmente della rete FWA 5G in modalità wholesale.

A dare l’annuncio è stato il gruppo stesso nella giornata di ieri attraverso le parole dell’Amministratore Delegato, Massimo Arciulo e il Presidente del Gruppo e Amministratore Delegato di Tiscali, Davide Rota.

 

Linkem cambia nome e diventa Opnet

Il nuovo nome OpNet nasce dall’unione delle parole “Open” e “Network”. Il sito aziendale opnet.it si è aggiornato questa mattina ed è già attivo con tutte le informazioni sul Gruppo ormai ex Linkem. Ecco le parole di Davide Rota: “Sono orgoglioso di essere qui oggi per testimoniare un’ulteriore trasformazione dell’Azienda che ho fondato ormai 20 anni fa. Il punto cruciale non è offrire servizi di connettività più performanti ai clienti finali, bensì abilitare soggetti diversi dagli operatori TLC allo sviluppo dei verticali e delle applicazioni industriali, dalla logistica alla sicurezza dei luoghi sensibili“.

Mentre Massimo Arciulo ha commentato: “La nuova identità aziendale testimonia un’importante discontinuità rispetto al passato in termini di posizionamento, ma la squadra di Opnet porta con sé i valori, le competenze e la managerialità che hanno distinto il Gruppo Linkem in termini di vocazione al successo, posizionandolo sulla frontiera tecnologica e di mercato. Ringrazio Davide Rota per la rinnovata fiducia e tutti i colleghi che ogni giorno fanno la differenza grazie alla propria competenza, entusiasmo e professionalità“.

Tramite il proprio business e la propria visione, OpNet intende “contribuire ad accelerare la creazione di valore” per l’ecosistema nel suo insieme. Questo modello si basa sulla messa a disposizione di terze parti del mondo telco, ma non solo, dell’infrastruttura, del know how tecnologico e di tutti gli asset della Società.

Linkem cambia nome e diventa Opnet Tecnoandroid

YouTube sta testando un abbonamento per lo streaming in 4K

Tue, 10/04/2022 - 12:15

YouTube sta testando un abbonamento per lo streaming in 4K Tecnoandroid

YouTube supporta i video 4K da circa 12 anni. Sebbene il numero di spettatori a quella risoluzione sia probabilmente piuttosto basso rispetto a 1080p, coloro che hanno Internet eccezionale e fanno la maggior parte delle loro abbuffate in forma abbreviata sui loro televisori 4K o sui pochi telefoni 4K attualmente disponibili generalmente vorranno ottenere tutti i pixel loro possono. Se una recente svolta si rivela come previsto, tuttavia, quel desiderio potrebbe impigliarsi in spese aggiuntive.

Nel corso del mese precedente, è emersa una serie di storie, in particolare su Reddit, a dimostrazione del fatto che il livello di 2160p nella scelta della risoluzione di YouTube è stato classificato come Premium. Questi rapporti stanno circolando online. Agli utenti viene data l’istruzione di “toccare per aggiornare”. Le persone sono comprensibilmente preoccupate che nel prossimo futuro solo gli utenti di YouTube Premium potranno vedere video con risoluzione 4K.

YouTube aggiungerà un abbonamento per i 4k

Questo programma attualmente costa 12 euro al mese e fornisce l’accesso a YouTube Music Premium, nonché la visualizzazione senza pubblicità, la riproduzione in background (che consente agli utenti di ascoltare musica mentre utilizzano altre app), i download in-app e le opzioni di riproduzione in background.

I recenti sviluppi di Google hanno incluso una serie di iniziative volte a ridurre le spese aumentando contemporaneamente le entrate, come giustamente sottolinea 9to5Google. Il fatto che l’impresa di cloud gaming dell’azienda, Stadia, abbia un livello di abbonamento Pro che addebita un costo aggiuntivo per lo streaming con una risoluzione di 4K offre all’azienda qualcosa di un precedente su cui stare.

Nonostante tutto ciò, includere la visione in 4K su YouTube Premium sarebbe comunque un passo indietro. Questo è un cambiamento che gli utenti Premium non apprezzeranno in misura significativa, il che è una buona notizia per YouTube poiché aiuterà l’azienda a ridurre il consumo di larghezza di banda. Detto questo, nel caso in cui la piattaforma venisse sviluppata, saremo interessati ad osservare cosa succede con lo streaming a 1440p e se il risparmio di circa il 56% sui dati sarà davvero percepibile o meno.

YouTube sta testando un abbonamento per lo streaming in 4K Tecnoandroid

EliMobile ha lanciato una nuova super offerta a meno di 5 euro

Tue, 10/04/2022 - 12:00

EliMobile ha lanciato una nuova super offerta a meno di 5 euro Tecnoandroid

L’operatore virtuale EliMobile ha lanciato ieri 3 ottobre 2022 una nuova offerta a meno di 5 euro al mese con anche una prima ricarica gratuita.

Ritorna anche la versione standard di Elimobile Easy. Scopriamo insieme tutti i dettagli della nuova offerta.

 

EliMobile ha lanciato una nuova offerta

Elimobile Entry propone un bundle composto da minuti illimitati verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali, 100 SMS verso tutti e 30 Giga di traffico dati, al costo mensile di 4,99 euro. Questa offerta permette di ottenere anche 50 elicoin all’attivazione e 50 elicoin ogni mese.

La prima ricarica solitamente è pari al costo della mensilità dell’offerta, quindi di fatto è come se ci fosse il primo mese dell’offerta gratuito ma pagando il costo di attivazione standard e della SIM, ammontante a 9,99 euro. Seguono dettagli sulle altre offerte attualmente appartenenti al portafoglio di Elimobile, disponibili fino a nuova comunicazione: Easy, Elite ed Elite x12.

Elimobile Easy prevede minuti illimitati verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali, 100 SMS verso tutti e 60 Giga di traffico dati al costo di 6,99 euro al mese. Con questa offerta si ottengono anche 70 elicoin all’attivazione e 70 elicoin ogni mese. Con l’offerta Elite sono compresi invece minuti illimitati verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali, 100 SMS verso tutti e Giga illimitati a 9.99 euro al mese.

EliMobile ha lanciato una nuova super offerta a meno di 5 euro Tecnoandroid

iOS 16.1 negherà una funzione che tutti si aspettavano

Tue, 10/04/2022 - 11:45

iOS 16.1 negherà una funzione che tutti si aspettavano Tecnoandroid

Uno strano aneddoto è emerso su Reddit la scorsa settimana quando i clienti originali di AirPods Pro si sono resi conto che la nuova beta di iOS 16.1 aveva abilitato la trasparenza adattiva sul dispositivo di prima generazione. Come sospettavamo all’epoca, questo sembra essere un problema e sembra che l’opzione verrà rimossa completamente dall’app Impostazioni nella prossima beta iOS 16.1.

La modalità trasparenza è una funzione presente in AirPods Pro e AirPods Max che consente agli utenti di ascoltare l’ambiente circostante senza che Apple rimuova le cuffie. I nuovi AirPods Pro 2 migliorano queste capacità includendo una modalità di trasparenza adattiva.

iOS 16.1 non inluderà Adaptive Transparency per AirPods Pro 1

Secondo Apple, Adaptive Transparency in AirPods Pro 2 utilizza il nuovo chip H2 (non presente nei vecchi AirPods) per “ridurre al minimo l’intensità dei suoni aspri come sirene o utensili elettrici”. La modalità di trasparenza consente agli ascoltatori di essere connessi e consapevoli dell’ambiente circostante. Adaptive Transparency estende ulteriormente questa popolare funzionalità. Il potente processore H2 consente l’elaborazione sul dispositivo, che sopprime il forte rumore ambientale, come la sirena di un’auto di passaggio, le attrezzature edili o persino gli altoparlanti da concerto, per un ascolto quotidiano più piacevole.

La funzionalità è stata promossa come specifica per AirPods Pro 2, il che ha senso dato che sono gli unici con il chip H2. Questo è il motivo per cui l’aggiunta dell’impostazione “Trasparenza adattiva” per gli utenti di AirPods Pro di prima generazione in iOS 16.1 beta 3 è stata una sorpresa. L’aggiornamento includeva anche il passaggio ad AirPods Max, che ancora una volta utilizza il chip H1 e non il chip H2.

Mark Gurman di Bloomberg riferisce di essere stato informato che si tratta di un problema tecnico. Di conseguenza, prevediamo che l’impostazione Trasparenza adattiva verrà eliminata quando iOS 16.1 beta 4 verrà pubblicato questa settimana o la prossima settimana. La trasparenza adattiva rimarrà limitata agli AirPods Pro 2, quindi dovrai sborsare un po’ di soldi per ottenerla.

iOS 16.1 negherà una funzione che tutti si aspettavano Tecnoandroid

Computer a rischio: un virus sta infettando ogni dispositivo che incontra

Tue, 10/04/2022 - 11:30

Computer a rischio: un virus sta infettando ogni dispositivo che incontra Tecnoandroid

Momento difficile per la cybersicurezza. Di questi tempi avere un computer o un altro dispositivo che si possa connettere ad internet non è un affare semplice. Infatti, moltissimi utenti stanno riscontrando dei violenti attacchi da parte di malware davvero difficili da estirpare.

Inoltre, sono in netto aumento anche i tentativi di phishing e vendita di dati nel Dark Web. Una serie di minacce che mettono con le spalle al muro migliaia di utenti che, se non si formano a dovere, possono cadere in trappole molto più grandi di loro.

 

 

Computer e malware nascosti: cosa dobbiamo sapere per difenderci

Secondo quanto detto dai ricercatori di Symantec, un gruppo di hacker specializzati nello spionaggio avrebbero nascosto un potente malware nel classico logo di Windows.

Ma come sono riusciti a fare tutto ciò? Hanno sfruttato la stenografia, ossia una tecnica che va ad oscurare la trasmissione di un codice dannoso. In questo caso si tratta di un backdoor.

Ma la cosa più raccapricciante in realtà è che questo gruppo di hacker ha l’appoggio dell’amministrazione di Xi Jinping.

Camuffare il payload ha consentito agli hacker di ospitarlo su un servizio gratuito e affidabile. È molto meno probabile che i download da host ritenuti affidabili come ad esempio GitHub alzino l’attenzione degli utenti” spiega Symantec nel suo report.

Va detto però che questo virus colpisce principalmente chi ha ancora Windows 7.

Tuttavia è comunque meglio difendersi per evitare di cadere in brutte trappole. L’aggiornamento alle ultime versioni del sistema può aiutare, ma installare un buon antivirus può essere la svolta.

Computer a rischio: un virus sta infettando ogni dispositivo che incontra Tecnoandroid

Dynamic Island per Android è un successo, più di un milione di download

Tue, 10/04/2022 - 11:15

Dynamic Island per Android è un successo, più di un milione di download Tecnoandroid

Non siamo ancora in grado di comprendere come Apple sia riuscita a superare i produttori di smartphone che lavorano su Android e a costruireDynamic Island. Quest’ultimo metodo non è solo un’abile manovra di marketing, ma è anche un approccio furbo per nascondere i difetti sullo schermo. In ogni caso, a prescindere da quale possa essere stata la causa, sembra che gli smartphone Android si stiano avvicinando rapidamente alla parità con gli iPhone.

Esistono numerosi altri giochi Android simili a Dynamic Island. Secondo Android Police, uno di questi, chiamato Dynamic Spot, ha ricevuto più di un milione di download dal Google Play Store. Alcuni dei più alti funzionari di Apple affermano che l’introduzione di Dynamic Island segna la prima significativa alterazione dell’esperienza utente dell’iPhone dal rilascio dell’iPhone X.

Dynamic Island per Android è disponibile per tutti

Il pulsante Home è stato rimosso dall’iPhone X e la tacca nel display è nota quando per la prima volta fu introdotto il “bang”. In pratica, l’iPhone ora si comporta in modo diverso quando si tratta di lavorare. Quando lo diciamo, intendiamo cose come sbloccare il dispositivo, tornare alla schermata principale, passare da un’applicazione all’altra e altre azioni simili. In questo modo, Dynamic Island confonde ulteriormente le acque tra ciò che l’iPhone considera hardware e ciò che considera software. Pertanto, c’è un’altra area in cui gli iPhone possono insegnare ai telefoni Android una o due cose.

Alla domanda sull’origine del concetto di Dynamic Island, i lavoratori di Apple hanno affermato che il team di Apple ha esaminato come utilizzare lo spazio aggiuntivo nella parte superiore della tacca dello schermo. L’area della barra di stato è un elemento molto secondario dell’esperienza utente di iPhone, ma svolge un ruolo importante. Volevano che le persone dimenticassero l’hardware fisico statico in modo da poter costruire un’esperienza software dinamica simile a un fluido per se stesse. Ciò renderebbe l’esperienza più naturale e complessivamente più fluida.

Dynamic Island per Android è un successo, più di un milione di download Tecnoandroid

Le grandi società come Google e Netflix potrebbero pagare per l’utilizzo della rete

Tue, 10/04/2022 - 11:00

Le grandi società come Google e Netflix potrebbero pagare per l’utilizzo della rete Tecnoandroid

I fornitori di telecomunicazioni europei stanno vincendo una battaglia durata anni: le grandi aziende come Netflix e Google dovranno pagare i costi di gestione della rete.

Deutsche Telekom, Orange, Telefonica, Telecom Italia e i grandi operatori affermano che si tratta di un contributo congruo, soprattutto perché i sei maggiori fornitori di contenuti rappresentano poco più della metà del traffico dati Internet.

L’unità di Alphabet Google, Netflix, Meta, Amazon e altri giganti della tecnologia, tuttavia, rifiutano l’idea. Alcuni l’hanno liquidata come una tassa sul traffico Internet mentre una società ha persino definito un’offerta per appropriarsi di denaro da un settore per sostenere la vecchia guardia.

La battaglia per convincere le Big Tech a farsi carico dei costi di rete è infuriata dalla Corea del Sud agli Stati Uniti.

Quattro fonti che hanno familiarità con le discussioni affermano di ritenere che il blocco di 27 paesi, che negli ultimi anni ha approvato con successo regole fondamentali sulla privacy e altri limiti al potere dei giganti della tecnologia statunitense, avrà una nuova possibilità di stabilire uno standard globale sui costi di rete.

“La situazione che era ingiusta 10 anni fa oggi è semplicemente insostenibile“, ha affermato un alto dirigente di una società di telecomunicazioni. “Quello che è cambiato è che per la prima volta lo stiamo facendo tutti insieme”.

Chi ha ragione?

I dirigenti della Big Tech si stanno preparando a combattere. “Non tolleriamo alcuna prova di un fallimento nel modello di business delle telecomunicazioni“, ha affermato una fonte di una grande azienda tecnologica. “È estorsione, non economia“.

Secondo Barclays, la legislazione dell’UE che fornisce un mezzo per recuperare i costi potrebbe comportare un guadagno annuo di 3 miliardi di euro per l’industria delle telecomunicazioni.

Tuttavia, il capo dell’industria dell’UE Thierry Breton ha affermato che cercherà feedback da entrambe le parti prima di elaborare la legislazione.

Google è stato feroce sulla questione. Una mossa del genere interromperebbe la neutralità della rete del blocco o aprirebbe l’accesso a Internet e danneggerebbe i consumatori, ha detto Matt Brittin, presidente EMEA di Google, in una conferenza all’inizio di questa settimana.

Gli operatori di telecomunicazioni hanno respinto tali preoccupazioni. I dirigenti delle telecomunicazioni intervistati da Reuters hanno affermato che non esiste un piano per bloccare il traffico e che l’obiettivo è semplicemente garantire che le grandi aziende contribuiscano all’aumento dei costi di rete.

Qualsiasi pagamento agli operatori di telecomunicazioni potrebbe essere limitato solo ai grandi fornitori di contenuti che superano una determinata soglia, secondo tre fonti che hanno familiarità con la questione. Una piccola azienda non dovrebbe pagare nulla, hanno aggiunto.

Alcuni fornitori vogliono negoziare con le società tecnologiche su accordi specifici del mercato, piuttosto che concludere un accordo generale, hanno affermato le fonti.

Le grandi società come Google e Netflix potrebbero pagare per l’utilizzo della rete Tecnoandroid

Elon Musk presenta il robot Optimus: ecco le specifiche e il costo di lancio

Tue, 10/04/2022 - 10:55

Elon Musk presenta il robot Optimus: ecco le specifiche e il costo di lancio Tecnoandroid

Elon Musk ha finalmente svelato un prototipo del tanto acclamato robot Optimus, una macchina semi-umana che sarà venduta come un botgeneral purpose“. Sarà più economico di un’auto e ugualmente in grado di lavorare nelle fabbriche e fare le faccende domestiche a casa.

La presentazione di Optimus all’AI Day di Tesla è stata un successo. Ma ha anche offerto agli esperti uno sguardo dettagliato su alcune delle effettive capacità della macchina. Il loro giudizio? Gli ingegneri di Tesla sicuro hanno svolto un lavoro incredibile in così poco tempo, ma resta il fatto che Optimus sia ancora molto acerbo: un robot di ricerca che impiegherà molti anni per trasformarsi in qualcosa di significativo.

Prima di addentrarci nelle opinioni degli esperti, però, ricapitoliamo ciò che abbiamo visto quel giorno.

Sono stati mostrati due robot. Il primo, chiamato Bumble C, era un “robot grezzo” che ha cammianto sul palco per svolgere attività in demo preregistrate come raccogliere un annaffiatoio e spostare scatole. Il secondo robot è stato descritto da Musk come “abbastanza vicino a quello che andrà in produzione” e aveva una copertura esterna.

Ma era usato solo come oggetto di scena. Musk ha ribadito la sua ambizione di creare “un utile robot umanoide il più rapidamente possibile“, e che possa essere “realizzato in un volume molto elevato” e che “costerà molto meno di un’auto, molto meno di 20.000 euro“. In seguito ha affermato che inventare una macchina del genere consentirà “un futuro in cui non c’è povertà” e una “trasformazione fondamentale della civiltà come la conosciamo“.

Specifiche del robot

Sono state rilasciate alcune specifiche di base per Optimus (ma, come con il concept bot, non è chiaro se saranno vere la prossima volta che avremo un aggiornamento). Pesa 73 kg, può ruotare gli arti di 28 gradi ed è alimentato da una batteria da 2,3 kWh che secondo Tesla dura per un’intera giornata di lavoro.

La caratteristica di spicco è che il design è modellato secondo la forma del corpo umano.
In una sessione di domande e risposte alla fine della presentazione, Musk ha ripetuto che il bot potrebbe “essere come un amico” un giorno e ha affermato che i clienti saranno in grado di ordinarne uno “entro tre anni, probabilmente non più di cinque anni” (anche se non è chiaro se intendeva aziende o privati).

Elon Musk presenta il robot Optimus: ecco le specifiche e il costo di lancio Tecnoandroid

Pages