Tecnoandroid




MANUALINUX


Subscribe to Tecnoandroid feed
Il sito e il forum più completo in Italia su Android. News, guide, approfondimenti, app e giochi per Android e una grande community italiana.
Updated: 2 hours 51 min ago

Pokémon Go entusiasma nuovamente i players: ecco l’evento del mese

Wed, 12/11/2019 - 13:10

Pokémon Go entusiasma nuovamente i players: ecco l’evento del mese Tecnoandroid

Pokémon Go continua a stupire tutti i suoi utenti con le nuove funzione introdotte e soprattutto con i suoi eventi; uno dei videogame più amati negli ultimi tempi e i players non vedono l’ora di scoprire le intenzioni di Niantic, ideatore e sviluppatore, per le feste Natalizie.

Il team di sviluppo sembra aver deciso di chiudere l’anno 2019 con un’ultima Community Torneo di un giorno; secondo le indiscrezioni emerse in queste ultime ore, i giorni fatidici sono la giornata del 14 e quella del 15 con cui Niantic da la possibilità di utilizzare Pokémon rari, ricevere bonus extra, insegnare mosse queer, e via dicendo.

Pokémon Go Accelerate Community Day: eccovi svelati tutte le informazioni

Il torneo di questo mese offre ai players la possibilità di impiegare tutti i vecchi Pokémon in primo piano; il team di sviluppo, inoltre, comunica l’elenco totale: Totodile, Swinub, Treecko, Torchic, Mudkip, Ralts, Slakoth, Trapinch, Bagon, Turtwig e Chimchar.

Le novità non finiscono comunque qui perché i players hanno anche la possibilità di avanzare sui punti dei Pokémon in evidenza; inoltre, in questi due giorni della community c’è la possibilità di incontrare nelle palestre i seguenti Boss dei raid: Bulbasaur, Charmander, Squirtle, Pikachu, Eevee, Dratin, Chikorita, Cyndaquil, Mareep, Larvitar e Beldum.

Infine, l’ultima novità che riguarda la Community e la possibilità di ottenere lo speciale pass giornaliero per ogni Pokémon; per ottenerlo è necessario far evolvere il Pokémon al massimo dei suoi livelli entro la fine del torneo.

Si ricorda che Pokémon Go è disponibile per tutti i dispositivi con sistema operativo Android o Apple.

Pokémon Go entusiasma nuovamente i players: ecco l’evento del mese Tecnoandroid

Fisco: partono i controlli a tappeto su Unicredit, BNL e SanPaolo

Wed, 12/11/2019 - 13:05

Fisco: partono i controlli a tappeto su Unicredit, BNL e SanPaolo Tecnoandroid

La macchina fiscale lavora incessantemente per garantire che le leggi vigenti in materia tributaria vengano rispettate al massimo grado, garantendo allo Stato le entrate attese dai contribuenti.

Eppure, ultimamente si è discusso molto sulle modalità con cui il Fisco sembrerebbe aver avuto un momento di stallo, benché giustificato dal transito verso un nuovo strumento volto a stanare l’evasione fiscale. Da qui, infatti, l’algoritmo introdotto prenderà il nome di Evasometro.

Fisco: approda il nuovo strumento per combattere l’evasione

Assodato il conclamato fallimento del precedente metodo di verifica, chiamato Redditometro, adesso si dovranno passare al setaccio i conti correnti con il nuovo algoritmo, più preciso e funzionale rispetto al suo predecessore.

Che poi, definirlo “nuovo” sarebbe impreciso. Si parla di Evasometro/Risparmiometro (i due nomi si equivalgono) sin dai tempi del Governo Monti, quando ne venne approvato il progetto e si iniziò a predisporre il tutto affinché fosse portato avanti.

Il principio di funzionamento prevedrà una serie di controlli, a partire dai conti dei clienti depositari di somme presso i più maggiori istituti bancari italiani – Unicredit, Intesa Sanpaolo, BNLSi andrà a valutare la congruenza tra redditi dichiarati e depositi sui conti correnti, e laddove si andasse a riscontrare una discrepanza di oltre il 20%, scatterebbero verifiche più approfondite. In tal caso, sarebbe lo stesso contribuente ad essere chiamato in causa per giustificare tale incongruenza.

Si partirà dai redditi guadagnati nell’anno d’imposta 2014, e si andranno ad analizzare, per ciascun cittadino, tutte le possibilità di deposito di denaro a carico del medesimo. Massima attenzione, dunque: l’Evasometro non risparmierà nessuno.

Fisco: partono i controlli a tappeto su Unicredit, BNL e SanPaolo Tecnoandroid

Sim clonate: ecco cosa può accadere per i clienti Tim, Wind, Vodafone

Wed, 12/11/2019 - 13:00

Sim clonate: ecco cosa può accadere per i clienti Tim, Wind, Vodafone Tecnoandroid

Le truffe online sempre più frequenti fanno dannare l’anima ai poveri utenti che, sempre più arrabbiati, si rivolgono alle autorità competenti per cercare una soluzione al problema. La frode denominata Sim Swap Scam si sta diffondendo sempre più nel nostro Paese e la Polizia Postale riceve ogni giorno diverse segnalazioni a riguardo. Ad essere protagoniste le sim telefoniche degli utenti facenti parte del servizio con Tim, Wind 3, Vodafone, Iliad, Fastweb.

Tale pratica non è l’unica che viene utilizzata dagli hacker per rubare il denaro alle vittime ignare. Vengono utilizzate anche le mail phishing, i messaggi SMS smishing ma anche i mobile token delle banche. Oramai con l’autenticazione a due fattori, è evidente come lo smartphone e la sim telefonica siano il fulcro della vita quotidiana. Le schede sono diventate infatti vitali e fondamentali per la sicurezza sul Web. Ma vediamo nel dettaglio come si dipana la truffa.

Sim clonate: come funziona la truffa nel dettaglio

Stando alle parole della Polizia Postale, la truffa delle sim clonate si basa su due fasi differenti: si passa dalla raccolta delle informazioni della vittima designata sui Social per poi richiedere all’operatore telefonico di riferimento un duplicato di una ipotetica scheda smarrita.

In possesso quindi dell’oggetto necessario, i cyber criminali, attraverso l’autenticazione a due fattori, compieranno tutti i passaggi necessari per arrivare al conto corrente dell’utente a cui hanno attuato la truffa e lo svuoteranno. Il nostro consiglio è quello di stare attenti a ciò che postate sul Web, proprio per prevenire alla base frodi simili.

Sim clonate: ecco cosa può accadere per i clienti Tim, Wind, Vodafone Tecnoandroid

ho.Mobile: fino a 150 euro di ricarica gratis con la promo Porta un Amico

Wed, 12/11/2019 - 12:40

ho.Mobile: fino a 150 euro di ricarica gratis con la promo Porta un Amico Tecnoandroid

L’operatore virtuale ho.Mobile ha lanciato una nuova iniziativa che permette di ricevere fino a 150 euro di ricarica bonus grazie all’iniziativa denominata Porta un Amico. Permetterà quindi a tutti i clienti di invitare amici tramite un link e ricevere in regalo ricariche bonus.

Il servizio si chiamerà ho.Tanti Amici e sarà implementato anche all’interno di una sezione specifica dell’applicazione nel corso della settimana e sul sito ufficiale dell’operatore. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

ho.Mobile: regala ricariche con l’iniziativa Porta un Amico

Tutti i clienti dell’operatore, potranno invitare propri amici, grazie ad un link personalizzato condivisibile sia un WhatsApp, email o anche via SMS. Il cliente invitato tramite il codice, riceverà anch’esso una ricarica bonus di 5 euro al momento dell’attivazione della nuova SIM, mentre il cliente che ha invitato l’amico riceverà 5 euro di ricarica omaggio al momento dell’attivazione e altri 5 euro qualora l’invitato effettui la portabilità da Iliad, Fastweb e da alcuni operatori virtuali.

Ogni cliente ho.Mobile potrà portare un massimo di 10 amici, ottenendo quindi un bonus extra finale di 50 euro, che si andrà a sommare alla ricarica classica di 5 euro per ogni invitato ed al bonus aggiuntivo in caso di clienti provenienti da Iliad o altri operatori. Il cliente potrebbe quindi arrivare ad ottenere una ricarica bonus di 150 euro, 5 euro per ogni amico con massimo 10 attivazioni, più 5 euro di bonus in caso di portabilità, più 50 euro di bonus extra una volta raggiunto il limite di 10 amici.

L’iniziativa in questione è valida solamente per le attivazioni con ritiro in edicola o spedizione a casa della nuova SIM Card. Nel frattempo potete dare un’occhiata al sito ufficiale dell’operatore e scoprire tutte le offerte dedicate al periodo natalizio.

ho.Mobile: fino a 150 euro di ricarica gratis con la promo Porta un Amico Tecnoandroid

Expert: le offerte del volantino spezzano i sogni di Trony

Wed, 12/11/2019 - 12:35

Expert: le offerte del volantino spezzano i sogni di Trony Tecnoandroid

Expert continua sulla buonissima strada intrapresa con i volantini del Black Friday arrivando a lanciare una campagna promozionale ancora più interessante e ricca di occasioni da saper cogliere nel momento giusto.

Il volantino Expert del momento affonda le proprie radici nel più classico dei Tasso Zero, una soluzione con la quale il consumatore riesce a raggiungere l’acquisto di dispositivi appartenenti alla fascia alta del mercato, potendo infatti rateizzare il pagamento a partire dalla Primavera 2020.

Prezzi al minimo storico su Amazon, i nostri codici sconto esclusivi vi faranno risparmiare moltissimo, scopriteli sul canale Telegram ufficiale.

 

Volantino Expert: le offerte da non perdere per risparmiare

Il volantino Expert integra comunque al proprio interno anche ottime offerte che vi spingeranno a risparmiare il più possibile sugli acquisti. Una delle tante è sicuramente la Xiaomi Redmi 7, in vendita oggi a 129 euro, rappresenta una valida alternativa ai nuovi modelli, in quanto comunque riesce ugualmente a raggiungere buonissimi risultati al giusto prezzo di vendita.

I top di gamma del momento sono invece rappresentati da Galaxy Note 10 979 euro, terminale che non necessita ovviamente di presentazioni e da consigliare assolutamente ad ogni utente che vuole godere delle migliori prestazioni attualmente disponibili sul mercato della telefonia mobile.

Il volantino Expert naturalmente non è solo i suddetti smartphone, al suo interno l’utente potrà trovare anche soluzioni veramente interessanti, come ad esempio il Galaxy A10 149 euro, passando anche per smartwatch, accessori per la casa, telecamere da esterno, notebook e moltissimo altro ancora. Gli acquisti potranno essere completati sia online che direttamente nei punti vendita in Italia.

Expert: le offerte del volantino spezzano i sogni di Trony Tecnoandroid

ho Tanti Amici: l’operatore premia i clienti regalando 150 euro

Wed, 12/11/2019 - 12:10

ho Tanti Amici: l’operatore premia i clienti regalando 150 euro Tecnoandroid

ho Tanti Amici è il nome della nuova iniziativa lanciata dall’operatore virtuale di Vodafone ho. Mobile, il quale mira così a premiare i clienti che invitano nuovi utenti ad effettuare la portabilità del numero o attivare una nuova linea con il gestore. Impossibile negare che il passaggio al low cost di Vodafone può rivelarsi conveniente date le attuali promozioni che è possibile ottenere.

ho. Mobile premia i clienti offrendo fino 150€ di ricarica gratis con l’iniziativa ho. Tanti Amici!

I clienti ho Mobile hanno la possibilità di ricevere fino a 150 euro di ricarica gratis grazie all’ultima iniziativa ho Tanti Amici presentata dal gestore. Attraverso questa, coloro che invitano nuovi utenti ad acquistare una SIM ho. Mobile tramite l’app del gestore ricevono 5,00 euro di ricarica gratis. Il vantaggio non si limita a ciò, infatti, il gestore propone ben 10,00 euro di ricarica gratis nel caso in cui il cliente invitato effettui la portabilità del numero dal gestore francese Iliad o da uno degli operatori virtuali selezionati. Inoltre, invitando 10 amici è possibile ricevere un buono extra di 50,00 euro. Quindi, ogni cliente ha la possibilità di ottenere fino a 150 euro di ricarica. 

Ricordiamo ai nuovi clienti che le promozioni disponibili sono tre, ovvero:

  • offerta ho. 5.99€, con tutto illimitato e 70GB di traffico dati per i clienti Iliad e MVNO.
  • offerta ho. 8.99€, con tutto illimitato e 50GB di traffico dati per i clienti Kena Mobile e Daily Telecom, e per i clienti che attivano un nuovo numero.
  • offerta ho. 12.99€, con tutto illimitato e 50GB di traffico dati per i clienti Vodafone, Tim, Wind, Tre.

ho Tanti Amici: l’operatore premia i clienti regalando 150 euro Tecnoandroid

WiFi: ecco la scoperta assurda che estende il segnale senza spese

Wed, 12/11/2019 - 12:05

WiFi: ecco la scoperta assurda che estende il segnale senza spese Tecnoandroid

Il lavoro svolto dai ricercatori della Brigham Young University (Byu) è stato fondamentale per aumentare il segnale WiFi in modo gratuito, facile ed immediato. L’estensione della rete aggiunge ulteriori 67 metri alla portata della frequenza base grazie ad una modifica software che non richiede ripetitori o upgrade hardware di alcun genere. Ecco i dettagli su questa straordinaria scoperta.

 

WiFi più lontano: grazie ad una nuova ottimizzazione software il segnale arriva oltre i confini conosciuti

Grazie ad un aggiornamento software è possibile migliorare il WiFi sia in entrata che in uscita. Il nuovo protocollo apporta enormi benefici in termini di portata per l’invio e la ricezione del segnale. Potrebbe cambiare le cose in meglio per i dispositivi con WiFi 6, attualmente disponibile soltanto per i PC della gamma Microsoft Surface 2019. L’aumento di velocità è evidente ma cresce anche la copertura in casa, in ufficio o nei luoghi pubblici.

L’esperimento è stato un successo con i ricercatori che hanno potuto dimostrare la seplicità di applicare le nuove potenzialità integrative alle piattaforme in uso. Il cosiddetto On-Off Noise Power Communication (Onpc) mantiene il segnale attivo anche con banda minima di un bit al secondo, contro un protocollo WiFi Standard che si disattiva al di sotto di 1 Mbps.

I dispositivi connessi emettono codice binario accendendo e spegnendo il segnale secondo uno specifico pattern. Il professore Neal Patawri della Washington University di St. Louis (Usa) ha spiegato:

“In pratica, è come se l’apparecchio mandasse un bit di informazioni confermando di essere ancora vivo”.

La fase di implementazione del protocollo ha conseguito ulteriori 67 metri di raggio per l’uso della rete. Il sistema è fortemente versatile in quanto riutilizzabile su vecchi standard e quindi potenzialmente fruibile dalla maggior parte di noi utenti. Si tratta solo di un update software. Nulla di più. Ma il risultato è sensazionale. Una vera rivoluzione per gli smartphone ed i gadget del mondo IoT come smart speaker, smart screen e sistemi di video sorveglianza.

WiFi: ecco la scoperta assurda che estende il segnale senza spese Tecnoandroid

Google Santa Tracker: quest’anno Babbo Natale sarà il vero protagonista

Wed, 12/11/2019 - 12:00

Google Santa Tracker: quest’anno Babbo Natale sarà il vero protagonista Tecnoandroid

Anche questo Natale saremo intrattenuti da alcune simpatiche iniziative sotto il segno di Google, grazie al lancio consueto del progetto Santa Tracker ricco di novità per grandi e piccoli.

Partendo dalle cose più semplici, se ad esempio digitate qualche parola natalizia sulla barra del motore di ricerca sarà possibile trovare una vasta selezione GIF per fare auguri digitali ad amici e parenti davvero speciali. Se poi volete divertirvi Google Earth in questi giorni proporrà un quiz per mettere alla prova le vostre conoscenze delle tradizioni natalizie in varie parti del mondo.

 

Google Santa Tracker: Babbo Natale sarà il vero protagonista

Ma per caso volete sapere cosa si dice dalle parti della Lapponia? Ebbene Per ascoltare il GR quotidiano locale potete chiedere a Google Assistant di mettervi in collegamento con il corrispondente elfo Dimplesticks attraverso la frase “Hey Google, what’s new at the North Pole?“. Se invece usate il comando “Call Santa” sarete deliziati da una battuta su Babbo Natale oppure potrete aiutarlo a scegliere un genere musicale per la sua nuova band.

Purtroppo alcuni servizi non funzionano in italiano, ma comunque potete divertirvi scaricando l’app Google Santa Tracker dal Play Store o dal sito web santatracker.google.com. Si potrà visitare il Villaggio di Babbo Natale e scoprire la sua fabbrica di giocattoli, la serra per le piante e la palestra dove si allenano le renne.

Inoltre, potete trastullarvi con dei mini giochi o la costruzione del vostro personale diorama in 3D. Ma rimanete sempre collegati all’app, perché tante novità e altri mini giochi saranno divulgati solo nei giorni successivi. 

Google Santa Tracker: quest’anno Babbo Natale sarà il vero protagonista Tecnoandroid

Truffa Canone Rai: attenzione al rimborso fasullo

Wed, 12/11/2019 - 11:55

Truffa Canone Rai: attenzione al rimborso fasullo Tecnoandroid

Il Canone Rai non vuole abbondare il portafoglio degli italiani; ritenuta una delle imposte più fastidiose di sempre, questo pagamento divide da sempre il popolo in due fazioni e soprattutto fa scontrare queste ultime con le forze politiche, le quali alla fine dei giochi non cambiano mai nulla.

Insomma, il desiderio dei cittadini sembra essere sempre lo stesso: quello dell’abolizione totale eppure nessuno vuol soddisfare questa richiesta. A cogliere la palla al balzo, però, vi sono i cybercriminali che hanno ideato una nuova truffa molto ingannevole sfruttando proprio la tematica sopra riportata.

Canone Rai: l’imposta è diventata soggetto di truffe, ecco a cosa prestare attenzione

In diffusione per mezzo della posta elettronica, la truffa che coinvolge il Canone è molto spietata. Anzitutto, prima di vedere il perché, vogliamo segnalare ai nostri lettori che si tratta di un ennesimo tentativo di phishing che mira esclusivamente ad appropriarsi dei dati personali degli utenti. Questo messaggio truffaldino non fa altro che comunicare agli utenti dell’arrivo di un imminente rimborso a causa dell’abolizione del Canone Rai.

Al fine di ottenere la fiducia degli utenti, i cybercirminali hanno inserito all’interno di questa email anche un collegamento esterno che se cliccato riporta ad una copia perfetta del sito dell’Agenzia delle Entrate. Proprio per tale motivo bisogna prestare particolare attenzione e controllare sempre i minimi dettagli in questi messaggi o si potrebbe finire vol cadere vittime di alcune truffe senza neanche rendersene conto.

Concludiamo, infine, ripetendo per una seconda volta che notizie di tale spessore creerebbero un’onda mediatica senza eguali e di conoscenza universale.

Truffa Canone Rai: attenzione al rimborso fasullo Tecnoandroid

Renault e Ford, nuovo scandalo: migliaia di auto difettose vendute

Wed, 12/11/2019 - 11:50

Renault e Ford, nuovo scandalo: migliaia di auto difettose vendute Tecnoandroid

Renault e Ford sono ad oggi tra le migliori case produttrici di automobili nel panorama mondiale, soprattutto per continuità nel presentare novità interessanti. Infatti le due aziende sono riuscite a dare tante soddisfazioni agli utenti che hanno acquistato un veicolo e ora provano a far di meglio.

Entrambe si stanno infatti approcciando alle novità del settore, come ad esempio i vari tipi di alimentazione e soprattutto i sistemi automatizzati. Negli ultimi mesi però si sta parlando ininterrottamente di alcune problematiche ad alcuni veicoli lanciati sul mercato. Ci sarebbero infatti oltre 700 mila veicoli con problemi gravi secondo alcuni report. Ford ad esempio avrebbe gravi problemi con le batterie. Queste, perdendo acido, sarebbero infatti in grado di causare corti circuiti e soprattutto problemi di varia natura. Ford ovviamente ha smentito tutto più volte minacciando anche tante querele.

 

Renault: arriva un report online, ecco ben 400 mila veicoli con problemi di consumo eccessivo dell’olio

Renault, proprio come Ford, sarebbe stata accusata di aver lanciato sul mercato 400 mila veicoli con problemi gravi. Il consumo eccessivo dell’olio infatti avrebbe colpito più motori, e questo non lascerebbe gli utenti tranquilli.

Si potrebbe infatti anche arrivare alla rottura completa del motore. Ovviamente Renault ha tuonato contro il report online di QueChoisir, smentendo più volte il tutto me ci sarebbe anche una lista dei veicoli attualmente coinvolti:

Renault (motore 1.2 TCe 115, 120 e 130 ch)

  • Captur
  • Clio 4
  • Kadjar
  • Kangoo 2
  • Mégane 3
  • Scénic 3
  • Grand Scénic 3

Dacia (motore 1.2 TCe 115 e125 ch)

  • Duster
  • Dokker
  • Lodgy

Mercedes (motore 1.2 115 ch)

  • Citan

Nissan (motore 1.2 DIG-T 115 ch)

  • Juke
  • Qashqai 2
  • Pulsar

 

 

Renault e Ford, nuovo scandalo: migliaia di auto difettose vendute Tecnoandroid

Amazon: aggiornamento IMPORTANTE sulla partita IVA

Wed, 12/11/2019 - 11:45

Amazon: aggiornamento IMPORTANTE sulla partita IVA Tecnoandroid

Amazon sta inviando a tutti i suoi utenti registrati con account Business, in cui viene esplicitamente chiesto di inserire la partita IVA del cliente nel nuovo sistema di informazione di scambio dati sull’IVA, denominato VIES.

Amazon: aggiornare la partita IVA

Il VIES è il sistema elettronico di scambio dati dell’IVA, per cui proprio i titolari che non hanno aggiornato mediante il link, https://eur-lex.europa.eu/legal-content/EN/TXT/HTML/?uri=CELEX:32018L1910&from=EN, non potranno godere della fatturazione senza implicazione dell’IVA, nel momento in cui viene effettuato un acquisto intra-comunitario, ovvero ordini che vengono spediti da un magazzino europeo che distribuisce verso tutti gli indirizzi italiani.

Con l’avvento del nuovo anno, infatti proprio il 1 Gennaio 2020, la stessa società Amazon e tutti i fornitori terzi, ovvero venditori che si appoggiano alla piattaforma per vendere, non saranno più capaci di emettere la fattura al cliente, o meglio emettere senza IVA verso coloro che hanno quest’ultima nel formato locale, cioè IVA nazionale.

Infatti è importante delineare che al momento in cui l’acquisto viene spedito dall’Italia verso un altro paese dell’UE verrà applicata la tassa del paese di origine del prodotto. In questo caso l’IVA non verrà contata e sottratta nella liquidazione IVA, così di conseguenza le medesime fatture non verranno trasmesse mediante il sistema di interscambio, meglio noto come Sdl.

Per includere il numero della partita IVA nel sistema VIES, basta semplicemente recarsi su Fisconline/Entratel e iniziare tutto il processo. Tutte le informazioni aggiuntive, le potrai leggere nell’email che Amazon in queste ore sta inviando a tutti gli utenti con account Business. In questa email, sarà presente una scaletta per aiutarti nell’immissione della tua partita IVA nel sistema, in maniera facile e sicura.

Amazon: aggiornamento IMPORTANTE sulla partita IVA Tecnoandroid

Netflix: serie tv e film in scadenza a Dicembre, ecco quali sono i titoli

Wed, 12/11/2019 - 11:45

Netflix: serie tv e film in scadenza a Dicembre, ecco quali sono i titoli Tecnoandroid

La famosa piattaforma di streaming online, Netflix, ha deciso di eliminare nuovi contenuti multimediali dal suo catalogo; gli utenti che usufruiscono del suo servizio sostenendo un abbonamento mensile non sembrano essere contenti di tale scelta.

Purtroppo non sempre si tratta di una decisione di Netflix, nella maggior parte dei casi la piattaforma avvisa gli utenti di alcuni contenuti in scadenza perché i diritti di licenza precedentemente acquistati hanno fatto il loro corso e sono scaduti; eccovi svelati quali sono i titoli in scadenza nel mese di Dicembre.

Netflix delude ancora: ecco quali sono i contenuti in scadenza nel mese di Dicembre

La nota piattaforma di streaming online non ha iniziato il mese di Dicembre nel migliore dei modi per molti utenti che usufruiscono del suo servizio; la prima settimana è già passata e diversi contenuti non sono più disponibili, ma purtroppo le cattive notizie non sembrano finire qui perché continuano le famose eliminazioni.

Secondo alcuni articoli pubblicati dal famoso sito web Netflixlovers il 12 di Dicembre è l’ultimo giorno per guardare diversi film d’animazione come per esempio: Sofia la principessaThe Avengers: i più potenti eroi della TerraSoy Luna, Dot. ssa PelucheUltimate Spider-manLa casa di Topolino Let’s Be Evil; anche il 14 di Dicembre è un giorno pieno di eliminazioni: Under an Arctic SkyPsyco-passFreeway: Ckarck in the SystemFamous in AhmedabadSi accettano miracoliDiscovering BigfootThe Principe Game- La nave della paura.

I contenuti in scadenza non finiscono di certo qui perché anche il 15 Dicembre è l’ultimo giorno per: Sex and the cityTutti vogliono qualcosaBiancaneveThe Tourist Mr. & Mrs. Smith; il 17 Dicembre, invece, è l’ultimo giorno per New York Accademy.

Netflix: serie tv e film in scadenza a Dicembre, ecco quali sono i titoli Tecnoandroid

WiFi Gratis: come navigare senza rete TIM, Iliad e Vodafone

Wed, 12/11/2019 - 11:15

WiFi Gratis: come navigare senza rete TIM, Iliad e Vodafone Tecnoandroid

L’ingresso in scena di Iliad ha causato scompiglio negli ambienti del mercato telefonico nazionale. Ogni sforzo per rendere le offerte più appetibili è stato vano di fronte alla possibilità di avere il WiFi Gratis in tutta Italia. Nel Paese dello stivale milioni di turisti e cittadini possono accedere ad Internet in alta velocità senza spendere un solo centesimo. Un click sul toggle della connessione e si è subito online. Lo Stato ha dato via ad un piano di cablaggio per gli hotspot curati da Infratel, ora incaricata dello sviluppo di quella che potrebbe essere la rete gratuita che tutti stavamo aspettando da anni. Ecco le ultime novità.

 

WiFi gratuito: addio promo 4G, ora nessuno paga per avere le offerte degli operatori

Internet illimitato e gratuito per tutti. La sfida del nuovo anno è in direzione della crescita digitale. Si basa sul presupposto che tutti dovrebbero avere accesso alla rete per migliorare e semplificare la propria vita. Nel 2019 il progetto Piazza WiFi Italia ha manifestato un acceso interesse che sta per culminare in nuove installazioni alla vigilia di un 2020 dalle alte aspettative. In pochi mesi è arrivata la convalida per 7.000 Comuni idonei alla partecipazione.

All’inizio l’interesse verso il progetto era stato confermato dalle istituzioni per le arre soggette al terremoto di Amatrice del 2016. In particolare si era predisposto un piano infrastrutturale per queste aree ora coperte dal servizio di rete gratuito.

  • Leonessa
  • Amatrice
  • Accumoli
  • Antrodoco
  • Borgo Velino
  • Borbona
  • Castel Sant’Angelo
  • Cittaducale
  • Cantalice
  • Micigliano
  • Cittareale
  • Poggio Bustone
  • Posta
  • Rieti
  • Rivodutr

In una seconda trance di investimenti si è proposto l’abbattimento del digital divide con un piano che ha previsto l’adeguamento infrastrutturale per le aree con meno di 2.000 abitanti.

Nel grande piano della connettività gratis c’è tutta l’intenzione di coinvolgere quanti più amministrazioni locali possibile. L’obiettivo del 2020 è la massima copertura nazionale verso tutti i Comuni con velocità massima di accesso alla rete di 30 Mbps senza spese. La si otterrà per concatenazione di hotspot limitrofi (fino ad 1 Mbps per punto di accesso). Gli utenti con smartphone  Android ed iOS non dovranno fare altro che scaricare ed installare l’app, registrare un account e godersi la connessione senza reimmettere di volta in volta le credenziali. Queste saranno archiviate garantendo un accesso semplificato al network.

WiFi Gratis: come navigare senza rete TIM, Iliad e Vodafone Tecnoandroid

WhatsApp, un nuovo trucco per spiare in tempo reale i propri amici

Wed, 12/11/2019 - 11:10

WhatsApp, un nuovo trucco per spiare in tempo reale i propri amici Tecnoandroid

Uno dei beni più preziosi disponibili sul nostro smartphone sono le conversazioni di WhatsApp. Di giorno in giorno ognuno di noi tende a condividere, proprio attraverso le chat, una vasta serie di informazioni personali e riservate: ecco perché i messaggi rappresentano un tesoro assai prezioso. 

Non è assolutamente un caso se, specie negli ultimi mesi, gli utenti hanno sentito la necessità di privilegiare la propria privacy in rete. Purtroppo però, non sempre la riservatezza trova spazio su WhatsApp.

 

WhatsApp, il trucco per spiare in tempo reale i propri amici

Non vi è alcun dubbio sui passi in avanti fatti dagli sviluppatori della chat di messaggistica. Basta solo pensare a due funzioni molto importanti: da un lato la presenza della crittografia end-to-end e dall’altro lo strumento per l’accesso via Touch e Face ID. Al netto di queste funzioni però c’è ancora un’insidia che spaventa molti: WhatsApp Web.

Non tutti sanno che, utilizzando al meglio la piattaforma desktop di WhatsApp, è possibile spiare in tempo reale tutte le chat dei propri amici. Bastano solo pochi secondi. E’ necessario infatti avere il pieno possesso dello smartphone altrui al fine di sincronizzazione tutte le chat su un dispositivo fisso di nostro possesso. La cosa ancora strada è che WhatsApp non chiede né password né tantomeno un codice di sicurezza.

Con l’ausilio della piattaforma desktop di WhatsApp, tante persone hanno perso i propri dati riservati nel recente passato. Ecco perché sono in tanti a chiedere un repentino intervento risolutore da parte degli sviluppatori.

WhatsApp, un nuovo trucco per spiare in tempo reale i propri amici Tecnoandroid

5G in Italia: la road map delle reti TIM, Wind Tre, Vodafone e Iliad

Wed, 12/11/2019 - 11:05

5G in Italia: la road map delle reti TIM, Wind Tre, Vodafone e Iliad Tecnoandroid

Durante un summit dedicato alla banda ultra larga, organizzato dal network Digital360, si è parlato ampiamente del 5G e delle possibilità di sviluppo per le imprese meno abbienti che fanno parte dei distretti industriali ancora poco impegnati nell’innovazione della rete del prossimo futuro.

Durante l’evento è intervenuto il Ministro per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione Paola Pisano, a capo tra l’altro del “Comitato Banda Ultralarga” per spingere l’acceleratore sul 5G: “il 19 dicembre affronteremo in una riunione il tema delle infrastrutture del nostro Paese e le potenzialità che nuove tecnologie come il 5G possono portare“.

In tema di tecnologie di rete non poteva mancare l’appuntamento un partner infrastrutturale come Ericsson: l’azienda svedese ha anche pubblicato un report sull’impatto positivo del 5G nell’industria italiana snocciolando ricavi potenziali di TIM, Wind Tre, Vodafone e Iliad e in altri campi strategici ancora poco sviluppati.

 

5G in Italia: la road map delle reti TIM, Wind Tre, Vodafone e Iliad

Sul punto della situazione è intervenuta anche Infratel tramite il suo direttore generale Salvatore Lombardo. La società del Ministero dello Sviluppo Economico impegnata nell’organizzazione del “Piano banda Ultra Larga” del Governo ha commentato:”nel 2025 la Commissione Europea ha posto un nuovo obiettivo: quello della Gigabit society, che deve garantire a tutte le imprese ad alta intensità tecnologica servizi ad un Gigabit, a tutte gli uffici pubblici e alle scuole. Inoltre si deve avere una copertura 5G per le principali città e strade di comunicazione”.

Anche Marco Gay, presidente di Anitec-Assinform, è d’accordo in pieno con Lombardo ma ritiene cheè fondamentale l’intervento pubblico, e bisogna passare dall’annuncio a fare le cose. C’è bisogno di dare segnale concreto”.

Chiudiamo con il pensiero del padrone di casa Andrea Rangone, CEO di Digital360:”dal 5G può venire un nuovo importante sviluppo per la digitalizzazione del Paese perché sono molti gli ambiti di business in cui potrebbe dare un contributo significativo.[…]Ma perché questo si realizzi il settore Telco deve essere messo nelle condizioni di investire e sperimentare, anche grazie a partnership con altre imprese, università e pubbliche amministrazioni“.

5G in Italia: la road map delle reti TIM, Wind Tre, Vodafone e Iliad Tecnoandroid

TIM, fine delle polemiche: ecco come ricevere i rimborsi di credito

Wed, 12/11/2019 - 11:00

TIM, fine delle polemiche: ecco come ricevere i rimborsi di credito Tecnoandroid

Finalmente ci sono buone notizie per tutti i clienti TIM. Dopo mesi di attesa, sembra essere arrivata ad una svolta decisiva la questione relativa alle fatturazioni ogni quattro settimane. In sostanza, da qui alle prossime settimane, il gestore italiano farà partire i tanto attesi rimborsi per i suoi abbonati.

 

TIM, partono finalmente i rimborsi di credito per gli utenti

Facciamo un passo indietro. Dopo le pratiche legali portate aventi dalle associazioni dei consumatori, TIM così come gli altri operatori di telefonia è stata obbligata sia dal TAR sia dal Consiglio di Stato a risarcire il pubblico che a cavallo tra 2016 e 2017 aveva subito le rimodulazioni dei pagamenti, con le bollette ogni 28 giorni.

La novità degli ultimi giorni è che le pratiche per il rimborso diventano effettive. Gli utenti idonei ai risarcimenti riceveranno a breve un’apposita comunicazione dal gestore nel corso delle settimane. La comunicazione indica con precisione i fondi che dovranno essere rimborsati al singolo cliente.

I rimborsi saranno disponibili tra la fine dell’anno e la primavera del 2020. Con le prossime bollette, comunque, i clienti riceveranno maggiori informazioni inerenti alle stesse pratiche di rimborso.

E’ bene ricordare che TIM propone anche un’alternativa come compensazione per i pagamenti ogni quattro settimane. In linea a quanto pubblicato dal gestore sul suo sito ufficiale, tutti i clienti potranno ricevere un servizio aggiuntivo per sei mesi a titolo gratuito. La scelta di uno dei servizi extra ovviamente si sostituisce al rimborso diretto.

TIM, fine delle polemiche: ecco come ricevere i rimborsi di credito Tecnoandroid

DVB-T2: dopo lo scandalo IPTV arriva una stangata per gli italiani

Wed, 12/11/2019 - 10:55

DVB-T2: dopo lo scandalo IPTV arriva una stangata per gli italiani Tecnoandroid

Gli utenti di tutta Italia fra poche settimane potranno godere di un nuovo modo di guardare i canali televisivi grazie ad una riprogrammazione delle frequenze. Il nuovo standard per il digitale terrestre, il DVB-T2 infatti, porterà diversi cambiamenti: stiamo parlando di nuovi canali ed una maggiore qualità nella visione delle trasmissioni.

Arriva il DVB-T2: alcuni utenti non sono contenti del passaggio

Sulle televisioni dotate del classico standard per la compressione video, l’HEVC, verrà reso necessario l’aggiornamento con un nuovo decoder per usufruire dei classici canali TV. Il DVB-T2 obbligherà infatti i possessori di televisori acquistati fino al 2017 di un update importante, pena l’impossibilità della visione delle trasmissioni Rai, Mediaset, La7 e non solo.

I consumatori dovranno sostenere il costo di nuove spese per l’acquisto di un nuovo TV o un nuovo decoder dotato dello standard H265/HEVC. Tale standard viene definito “High Efficiency Video Coding” e potrà campionare video con risoluzione 8K.

Ma il cambio delle frequenze quando arriverà?

Seguendo la roadmap indicata di seguito, gli utenti saranno in grado di conoscere l’effettiva data di modifica del segnale televisivo, organizzandosi di conseguenza. Si partirà infatti dall’Umbria, Sardegna, Campania, Toscana e infine Liguria da Gennaio 2020; arriverà il turno della Lombardia, del Trentino, Val D’Aosta e Piemonte nel mese di Giugno prossimo. Tutte le aree non citate invece dovranno attender l’inizio del 2021 per godere del nuovo segnale. I rumors parlano di Gennaio 2021 per la Calabria e la Sicilia, mentre addirittura Luglio 2021 per il Veneto, l’Abruzzo, la Basilicata, l’Emilia Romagna, il Friuli e il Molise.

DVB-T2: dopo lo scandalo IPTV arriva una stangata per gli italiani Tecnoandroid

Sony PS5: scopriamo insieme tutte le ultime notizie sulla console

Wed, 12/11/2019 - 10:50

Sony PS5: scopriamo insieme tutte le ultime notizie sulla console Tecnoandroid

Un’altra foto rendering di Sony PS5 potrebbe rappresentare il prossimo kit per sviluppatori pensato per la nuova console, ma per ora si tratta solo di un’altra speculazione visto che l’azienda non ha ancora diffuso note ufficiali.

Il design singolare dei nuovi dev kit non dovrebbe essere la versione finale della PlayStation 5, ma per ora se anche assomigliasse all’hardware insolito trapelato online non sarebbe male. La caratteristica più sorprendente dei kit è la già nota forma curva, che trova nuove conferme dopo i primi render dei fan e degli esperti designer.

 

Sony PS5: scopriamo le ultime notizie sulla console

La forma a V rappresenta nientemeno che il numero cinque secondo i caratteri latini dell’Antica Roma, ma si pensa anche che il design sia adatto al raffreddamento dell’hardware in modo più efficiente.

Dall’immagine scorgiamo anche un controller collegato alla console che, nonostante sia incredibilmente uguale a quello venduto con le attuali PlayStation sul mercato, in realtà potrebbe anche essere una versione aggiornata. Infatti, da un brevetto Sony registrato alla WIPO di recente apprendiamo che DualShock 5 potrebbe mantenere un design molto simile a quello del suo predecessore.

Dunque, tutto ciò che rumor e leak hanno suggerito negli ultimi mesi riguardo alla forma di PS5 sembra confermato? Non possiamo dirlo con certezza, ma Sony ha rivelato molte cose sull’imminente PS5, come ad esempio tra le funzionalità incluse c’è un supporto per memoria SSD. Con una tecnologia del genere in pratica i videogiochi potranno abbreviare i tempi di caricamento e transizione da uno scenario all’altro. Vi ricordiamo infine che l’arrivo della PS5 è previsto per Natale del 2020.

Sony PS5: scopriamo insieme tutte le ultime notizie sulla console Tecnoandroid

EMUI 10: ecco tutti gli Smartphone che riceveranno l’update

Wed, 12/11/2019 - 10:45

EMUI 10: ecco tutti gli Smartphone che riceveranno l’update Tecnoandroid

EMUI 10 è arrivato su diversi smartphone di casa Huawei, ma sicuramente il suo rilascio non può definirsi completo. Nel corso dei mesi a venire saranno molti i dispositivi della società cinese e della brachia Honor a ricevere la nuova versione d’OS completa, ovviamente, di Android 10.

Nello mese di novembre, ad esempio, attraverso la pagina ufficiale di EMUI 10 su facebook, i possessori di dispositivi Huawei facenti parte della serie Mate 20, P30 ed il solo Nova 5T sono stati notificati dell’arrivo della nuova versione d’OS. Aprendo l’applicazione HiCare e verificando gli aggiornamenti, di conseguenza, si è potuto testare con mano le novità introdotte. Per citarne qualcuna a livello grafico si possono subito nominare la dark mode estesa alle applicazioni di sistema e un font perfezionato in ogni finestra.

Huawei ed Honor: ecco chi ancora deve ricevete EMUI 10

Come già detto, in ogni caso, sono ancora numerosi i dispositivi che devono ricevere la nuova versione di EMUI. I tempi non sono stati definiti in maniera molto specifica, ma gli utenti non dovranno attendere molto. 

Di seguito, quindi, ecco gli smartphone che si aggiorneranno:

  • Huawei MediaPad M6 10.8;
  • Huawei MediaPad M6 8.4;
  • Huawei Enjoy 10 Plus;
  • Huawei Enjoy 9S;
  • Honor 9X;
  • Honor 9X Pro;
  • Honor 8X;
  • Honor 8C;
  • Honor 8A;
  • Huawei Maimang 8;
  • Honor 20, 20 Pro e 20 Lite;
  • Honor View 20;
  • Honor View 10;
  • Honor 10, Honor 10 GT, Honor 10 Lite e Honor 10 Youth Edition;
  • Honor Note 10;
  • Honor Play
  • Huawei Y6;
  • Huawei Y7;
  • Huawei Y7 Pro;
  • Huawei Y7 Prime.
  • Honor Magic 2.
  • Huawei P20 e P20 Pro;
  • Huawei P Smart 2019, P Smart + 2019 e P Smart Z;
  • Huawei Mate 10, Mate 10 Pro, Mate 10 e Mate RS Porsche Design;
  • Huawei Nova 5, Nova 5 Pro, Nova 5i, Nova 4 e Nova 4e;
  • Huawei Y9 Prime 2019;
  • Huawei Y9 2019;
  • Huawei Y7 Pro 2019;

EMUI 10: ecco tutti gli Smartphone che riceveranno l’update Tecnoandroid

Volantino Comet incantevole: le offerte raggiungono ottimi prezzi

Wed, 12/11/2019 - 10:40

Volantino Comet incantevole: le offerte raggiungono ottimi prezzi Tecnoandroid

Il volantino Comet recentemente attivato fino al 14 dicembre incanta gli utenti con una lunghissima serie di offerte al giusto prezzo di vendita, raggiungibili sia sul sito ufficiale che nei vari punti vendita sparsi per il territorio nazionale.

Alla base della campagna promozionale trova posto l’ormai classicissimo Tasso Zero, il consumatore ha la possibilità di richiedere una rateizzazione del pagamento dovuto all’azienda, in modo da non dover pagare “tutto subito”, ma di iniziare a versare le prime rate a partire dalla mensilità di maggio 2020.

codici sconto Amazon migliori in assoluto, nonché le offerte assolutamente da non perdere, sono disponibili in esclusiva sul nostro canale Telegram ufficiale.

 

Volantino Comet: offerte shock con i prezzi migliori in assoluto

I modelli di smartphone in promozione sono davvero tantissimi, i migliori restano sempre gli appartenenti alla fascia media del mercato, tra questi troviamo ad esempio Xiaomi Redmi Note 8T in vendita a 189 euro, ma anche un buonissimo Huawei P Smart Z 199 euro, passando per Huawei Y7 2019 a 159 euro o l’Oppo Reno 2Z a 349 euro.

Volendo spendere cifre leggermente più elevate, tra le pagine del volantino Comet troviamo anche un Apple iPhone Xr a 599 euro o più semplicemente l’ultimo Xiaomi Mi Note 10 in vendita a 599 euro. Molto interessante anche il comparto smartwatch, prezzi bassi su Galaxy Watch Active 2 a 299 euro o Huawei GT2 a 229 euro.

Le offerte ovviamente non terminano qua, le possibilità di scelta sono davvero tantissime e delle più disparate, per maggiori informazioni consigliamo di aprire accuratamente le pagine che potete trovare nel dettaglio qui sotto.

Volantino Comet incantevole: le offerte raggiungono ottimi prezzi Tecnoandroid

Pages