Tecnoandroid

Condividi su:


MANUALINUX


Subscribe to Tecnoandroid feed
Il sito e il forum più completo in Italia su Android. News, guide, approfondimenti, app e giochi per Android e una grande community italiana.
Updated: 1 min 22 sec ago

Pignoramento del conto: attenzione, può avvenire in diversi casi

14 hours 18 min ago

Pignoramento del conto: attenzione, può avvenire in diversi casi Tecnoandroid

Attivare un conto corrente è una delle procedure più effettuate negli ultimi anni perché si dimostra uno strumento valido per conservare e tenere al sicuro i propri risparmi. Purtroppo, però, i titolari di un conto corrente sono perplessi riguardo alcune notizie che circolano in rete sul pignoramento del conto corrente.

Si tratta di una procedura che può avviare direttamente il Fisco sul conto corrente dei contribuenti ma, differentemente da quanto dicono diverse fake news in rete, non si tratta di una procedura che avviene frequentemente per fortuna. Avviene solo in alcuni casi, eccovi descritti tutti i dettagli nel paragrafo qui di seguito.

Pignoramento del conto corrente: ecco descritti i casi in cui può avvenire

Come già anticipato si tratta di una procedura decisamente rara, dunque, i titolari di un conto corrente non hanno necessità di allarmarsi. Ad avviare tale operazione è proprio il Fisco nel momento in cui il contribuente ha un debito da risanare e sul conto corrente sono disponibili abbastanza soldi per poter risanare.

Prima di pignorare l’intero conto, però, il Fisco invia una notifica sotto raccomandata al contribuente in questione comunicando la possibilità di procedere con il pignoramento se non intenzionato a risanare il debito. Il contribuente ha un tempo massimo di sessanta giorni per scegliere una modalità di pagamento: intera somma in una sola rata oppure un dilazionamento della somma.

Il pignoramento avviene nel caso in cui il contribuente non ha scelto nessuna modalità di pagamento e, soprattutto, se sul suo conto corrente sono disponibili abbastanza soldi per risanare il debito.

Pignoramento del conto: attenzione, può avvenire in diversi casi Tecnoandroid

Soldi persi e batteria scarica: colpa di queste app da eliminare subito

14 hours 23 min ago

Soldi persi e batteria scarica: colpa di queste app da eliminare subito Tecnoandroid

Considerare inespugnabile il proprio sistema operativo rappresenta un grave errore di valutazione in termini di sicurezza. In questi giorni entriamo in un contesto in cui non si fa differenza tra i rischi di infezione per dispositivi Android ed iOS.

Alcune app compromesse attaccano in maniera indiscriminata i nostri device. A rischio ci sono i nostri soldi ed anche la nostra esperienza utente minata da pubblicità che bloccano il normale uso dei telefoni e consumano fin troppa batteria. Le società di sicurezza hanno comunicato il resoconto delle analisi a Google ed Apple che hanno provveduto a fornire segnalazione per la rimozione delle applicazioni. Ecco quali sono.

 

App Android infette

Auto Picture Cut – com.auto.picture.cut.background.eraser.tool – 4.0.0 – mecharcfa@gmail.com
• Color Call Flash – com.color.call.flash.tools – 2.0.0 – Seay Elizabeth
• Square Photo Blur – com.jack.square.photo.blur.image – 2.0.5 – Thomas Mary – com.joan.super.photo.blur.tool
• Square Blur Photo – com.jobfun.square.photo.blur.image – 7.0.0 – Ward Nadine – com.jones.square.photo.blur.image
• Magic Call Flash – com.magic.call.flash.tools – 2.0.0 – Robinson Yolanda – com.mandi.super.photo.blur.tool
• Easy Blur – com.mary.super.photo.blur.tool – 6.0.0 – Chu Erin
• Image Blur – com.mclain.photo.blur.editor.background – 2.0.5 – Myers Jason – com.michael.super.photo.blur.tool
• Auto Photo Blur – com.paige.photo.blur.background – 6.0.0 – Taylor Zelma
• Photo Blur – com.scorp.photo.blur.background – 2.0.3 – Swindell Eddie
• Photo Blur Master – com.scott.scorp.photo.blur.background – 8.0.0 – Myers Jesse – com.smart.call.screen.tools
• Super Call Screen – com.super.call.screen.tools – 2.0.0 – OConnor Amy – test.com.flash.call.flashcall.cool
• Square Blur Master – com.robert.square.photo.blur.image – 6.0.0 – Gledhill Janice
• Square Blur – com.craig.square.photo.blur.image – 5.0.0 – Johnson Melanie
• Smart Blur Photo – com.james.smart.blur.photo.editor.tool – 2.0.0 – Robinson Yolanda
• Smart Photo Blur – com.james.smart.photo.blur.editor.tool – 4.0.0 – Tammy Roush
• Super Call Flash – com.super.call.screen.toolz – 2.0.0 – Kirk Brian
• Smart Call Flash – com.smart.call.flash.tools – 2.0.0 – Davis Betty
• Blur Photo Editor – com.sixgod.photo.editor.blur.image.tool – 2.0.6 – Addison Goldie
• Blur Image – com.fancy.photo.editor.blur.image.tool – 2.0.6 – Alvord Columbus – com.aab.photo.blur.editor.background – com.angel.photo.blur.background – com.auto.image.editor.background.eraser.tool – com.auto.photo.editor.background.eraser.tool

Queste causano un battery drain importante a causa della presenza intensiva di materiale pubblicitario in sovra impressione. Difficile rimuoverle direttamente dal drawer in quanto le icone spariscono. Facciamolo con un apposito file manager o entrando nel dettaglio delle app dalle Impostazioni Telefono.

 

App iOS a rischio (anche Android)

Queste sono state scoperte quali TrojanAd ed oltre alla pubblicità rubano soldi sia per gli utenti di Google Play che di App Store. Da 2 a 10 dollari per click a causa di account TikTok ed Instagram compromessi. Ecco le liste.

 

Google Play Store
  • ThemeZone – Shawky App Free – Shock My Friends di Moteleb Inc.
  • Tap Roulette ++Shock my Friend
  • Ulimate Music Downloader – Free Download Music

 

App Store
  • Shock My Friends – Satuna
  • 666 Time
  • ThemeZone – Live Wallpapers
  • shock my friend tap roulette v

Per i profili TikTok si segnala zona rossa per:

Soldi persi e batteria scarica: colpa di queste app da eliminare subito Tecnoandroid

Lucifer, Vis a Vis e Stranger Things, ecco cosa ci riserva il futuro

14 hours 27 min ago

Lucifer, Vis a Vis e Stranger Things, ecco cosa ci riserva il futuro Tecnoandroid

La piattaforma di streaming online californiana Netflix è oramai sicuramente la più conosciuta su tutto il globo, essa infatti, grazie ad un pool di serie TV, cartoni animati e film sempre in aggiornamento, ha saputo conquistare il cuore di tutti gli utenti, soprattutto nel periodo di lockdown, durante il quale il noto sito ha contribuito fortemente nel riempire i nostri pomeriggi altrimenti tutti uguali.

Ovviamente il listino vanta tantissimi best seller, tra cui abbiamo tre serie in particolare, Lucifer, Vis a Vis e stranger Things, le quali a seguito di finali avvincenti, hanno lasciato un grande hype in merito al loro futuro.

Cosa ci aspetta ?

Partiamo col parlare di Lucifer, la prima metà della quinta stagione sbarcata ufficialmente su Netflix il 21 Agosto di quest’anno ci ha lasciato con l’onnipotente in persona che discende a sedare la faida tra i tre fratelli aneglici, ovviamente molte sono le domande che ruotano intorno a cosa accadrà, in particolare a come finirà la lotta e cosa farà Dio e ovviamente su come si evolverà la storia impossibile con la detective Chloe.

Ovviamente possiamo solo fare delle ipotesi, magari Dio deciderà di intervenire e punire tutti e tre i fratelli, oppure sceglierà di ascoltare le loro ragioni e punire colui che tra tutti ha peccato, o ancora decidere per il perdono, per sapere cosa accadrà dovremo attendere gli ultimi otto episodi che probabilmente arriveranno nel 2021.

Per quanto riguarda Vis a Vis invece, la serie ci ha lasciati con l’epilogo finale di tutte le protagoniste meno che Macarena e Zoulema, delle quali però, se proprio volete saperne di più, se ne parla in uno spin off ad-hoc chiamato El-Oasis, il quale fa da atto di chiusura alla storia delle due anti-nemiche.

In ultima istanza abbiamo Stranger Things, il finale delle season numero 3 ci ha lasciato col prepotente interrogativo riguardo il destino di Hopper, è vivo ? È morto ? Le risposte arriveranno ma servirà portare pazienza, infatti le riprese della quarta season sono ricominciate a seguito della fine del lockdown, per la serie però probabilmente dovremo attendere il 2021.

Lucifer, Vis a Vis e Stranger Things, ecco cosa ci riserva il futuro Tecnoandroid

Il DVB-T2 sta arrivando, ecco come prepararsi e cosa si rischia

14 hours 48 min ago

Il DVB-T2 sta arrivando, ecco come prepararsi e cosa si rischia Tecnoandroid

Molto presto un cambiamento epocale arriverà nella nostra nazione, stiamo parlando del passaggio dal DVB-T al DVB-T2, un passo obbligato quanto necessario per riuscire finalmente ad uniformarci agli standard europei e che ovviamente andrà di pari passo con lo switch al 5G.

Tale cambiamento porterà degli incredibili benefici al nostro digitale terrestre, infatti grazie al nuovo standard, avremo delle trasmissioni dati molto più potenti e in grado di trasportare una quantità maggiore di informazioni, al punto che le trasmissioni in 8K non saranno più semplice utopia.

Ovviamente viene spontaneo chiedersi cosa per noi utenti cambierà all’atto pratico, le risposte sono più semplici di quanto pensiate, vediamole un po’ insieme.

Nuova TV o nuovo decoder ?

Il passaggio ad un nuovo standard, pone ovviamente come interrogativo fondamentale l’eventuale incompatibilità del proprio televisore, ebbene verificarla non è affatto difficile, infatti vi basterà semplicemente recarvi sul canale 100 o 200 della vostra lista per vedere se il televisore è compatibile.

Una volta visualizzato il canale, se il vostro televisore è compatibile esso visualizzerà il cartello TestHEVCMain10, altrimenti nulla vedrete se non uno schermo nero.

Ma non temete, in caso di mancata compatibilità non rischierete di cambiare il televisore, infatti vi basterà semplicemente installare un decoder esterno che faccia il lavoro necessario, con un risparmio economico ovviamente importante.

Il DVB-T2 sta arrivando, ecco come prepararsi e cosa si rischia Tecnoandroid

Diesel o elettrico ? La scelta cade ancora a favore del primo, ecco perché

14 hours 53 min ago

Diesel o elettrico ? La scelta cade ancora a favore del primo, ecco perché Tecnoandroid

In questi ultimi anni abbiamo assistito ad una vera e propria ascesa delle auto elettriche nel mercato delle automobili, i veicoli ad elettroni infatti, grazie ad un binomio fatto di efficienza e prestazioni, hanno saputo conquistare l’affetto degli utenti, i quali hanno ora una scelta in più al momento dell’acquisto.

Ovviamente la competizione tra i vari motori è inevitabile, ciò nonostante però, il motore diesel, che da anni muove la stragrande maggioranza dei motori, risulta tutt’ora la scelta d’elezione per tutti gli automobilisti e anche la più conveniente, i motivi sono vari, vediamoli insieme.

Il diesel ha ancora troppi punti forti

I motivi che rendono le auto a motore diesel le più vendute sono vari, ma fanno tutti riferimento ad un unico denominatore comune, quello finanziario, essi infatti, in quanto basato su una tecnologia più antica, sono anche più collaudati, ergo presentano oltre che a minori eventi di danneggiamento, anche costi inferiori, sia quelli di listino che quelli di gestione/manutenzione.

I motori elettrici quindi, sono si costruiti sulla base di una tecnologia nuova, con tutti i vantaggi del caso, ciò nonostante però devono ancora liberarsi di alcuni problemi che li appesantiscono, quasi come un processo di maturazione.

In più, in aggiunta a quanto detto, c’è da mettere in conto anche il fattore carburante, le colonnine di ricarica infatti, non essendo presenti in modo importante sul suolo nazionale, obbligano i proprietari a calcolare finemente gli spostamenti onde evitare di restare a piedi, un fastidio ovviamente evitabile con il diesel.

Diesel o elettrico ? La scelta cade ancora a favore del primo, ecco perché Tecnoandroid

WindTre contro Iliad e Tim: nuova offerta Start + con 100 GB a soli 7,99€

14 hours 57 min ago

WindTre contro Iliad e Tim: nuova offerta Start + con 100 GB a soli 7,99€ Tecnoandroid

Il gestore WindTre lancia la sua nuova offerta Start + con l’intento di dimostrarsi capace di tener testa a gestori come Iliad e Tim. L’operatore propone l’attivazione della sua nuova tariffa a tutti gli utenti intenzionati ad effettuare la portabilità del numero dal precedente operatore ma soltanto dopo aver effettuato l’acquisto della nuova SIM in uno dei punti vendita.

WindTre Start +: nuova offerta con minuti illimitati, 200 SMS e 100 GB a soli 7,99 euro al mese!

 

La nuova offerta WindTre Start + è disponibile per tutti gli ex clienti del gestore WindTre e per coloro che decidono di effettuare il trasferimento del numero da altri operatori. L’attivazione può essere richiesta recandosi presso uno dei punti vendita del gestore che, attraverso la sua tariffa, permette di ricevere ogni mese:

  • Minuti illimitati verso tutti i numeri
  • 200 SMS verso tutti i numeri
  • 100 GB di traffico dati alla massima velocità disponibile

La nuova tariffa WindTre Start + necessita di un costo di rinnovo di soli 7,99 euro al mese. I nuovi clienti che ne richiederanno l’attivazione potranno saldare la spesa tramite credito residuo.

L’intento del gestore sembra quello di tener testa ai suoi principali rivali attirando l’attenzione degli utenti che possono quindi cogliere l’occasione e ottenere una tariffa dai contenuti decisamente abbandonanti a un prezzo a dir poco conveniente.

Si ricorda che i clienti WindTre hanno la possibilità di ottenere gratuitamente l‘app ufficiale che permette di eseguire numerose funzioni in maniera semplice e rapida, come ricarica la SIM; e di conoscere le eventuali promozioni proposte dall’operatore così da poter personalizzare la propria offerta.

 

WindTre contro Iliad e Tim: nuova offerta Start + con 100 GB a soli 7,99€ Tecnoandroid

Oppo Reno 4 Lite: ecco tutto sul re-branded di Oppo F17 Pro

Sun, 09/27/2020 - 18:30

Oppo Reno 4 Lite: ecco tutto sul re-branded di Oppo F17 Pro Tecnoandroid

Soltanto l’altro giorno Oppo ha ufficializzato l’arrivo sul mercato del nuovo Oppo Reno 4 SE, ma ora l’azienda cinese sembra intenzionata a portare in veste ufficiale l’ennesimo smartphone della serie Reno 4. Nello specifico, stiamo parlando del prossimo Oppo Reno 4 Lite, il quale sarà una versione re-branded di Oppo F17 Pro (disponibile per il mercato indiano da qualche settimana).

 

Oppo Reno 4 Lite: immagini renders e specifiche

Il nuovo smartphone del produttore cinese sembra essere in dirittura d’arrivo presso altri mercati differenti da quello indiano. Nel corso delle ultime ore, infatti, il nuovo Oppo Reno 4 Lite è stato ufficializzato presso uno store online in Ucraina. Come già accennato, questo device è in sostanza una versione re-branded di Oppo F17 Pro, il quale è già disponibile all’acquisto in India da alcune settimane.

Sullo store online, sono stati ovviamente riportati il prezzo di vendita, le immagini renders e le specifiche tecniche del dispositivo. Dal punto di vista estetico, il nuovo dispositivo di casa Oppo ricorda il design di Oppo Reno 4 SE. La backcover posteriore ospita infatti i sensori fotografici posti in una zona quadrata sul lato sinistro. Oltre a questo, la colorazione e i motivi della backcover sono pressoché identici a quelli del fratello annunciato qualche giorno fa.

La parte frontale del device, però, presenta alcune differenze, dato che qui abbiamo un display con due fori laterali. La scheda tecnica, invece, include un display AMOLED da 6.43 pollici in risoluzione FullHD+ e con un sensore biometrico integrato, il SoC MediaTek Helio P95, Android 10, una batteria da 4015 mAh con ricarica rapida da 30W e quattro sensori fotografici da 48+8+2+2 megapixel). Il prezzo di vendita in Ucraina, infine, è di circa 365 euro al cambio nell’unico taglio di memoria da 8/128 GB.

Oppo Reno 4 Lite: ecco tutto sul re-branded di Oppo F17 Pro Tecnoandroid

Farmville: il popolare gioco su Facebook chiuderà a breve

Sun, 09/27/2020 - 18:00

Farmville: il popolare gioco su Facebook chiuderà a breve Tecnoandroid

Farmville, uno dei giochi icona della prima era di Facebook, di quando il social network veniva usato più per giocare che per fare altro, chiuderà a breve. La compagnia ha deciso che staccherà la spina al gioco dopo 11 anni di attività, anche se il periodo d’oro del gioco è finito tempo fa. Zynga ha confermato il tutto.

Quando succederà? Alla fine di quest’anno, il 31 dicembre 2020, ma c’è un’altra data importante da appuntarsi, il 17 novembre. Dopo quel giorno, gli utenti ancora attivi non potranno più fare acquisti in-game utilizzando valute reali. Nonostante questo comunque, Zynga ha deciso che onorerà tutto il tempo che manca da qui a capodanno.

La compagnia, secondo quanto riferito da diverse testate che riportano la dichiarazione dell’azienda, continuerà a dare vita a nuovi eventi per intrattenere il suo pubblico giocante. Un modo per omaggiare gli affezionati al gioco.

 

Farmville: la fine di un’era

Il motivo della chiusura di un gioco comunque ancora giocato? Riguarda Adobe Flash e per il fatto che quest’ultimo non verrà più supportato dai browser web in futuro, rendendo quindi impossibile giocare al gioco in questione. Detto questo, la saga non è morta qui. Farmville 2 continuerà ad andare avanti, la versione pensata per funzionerà sui dispositivi mobile, sia Android che iOS.

A dire il vero, Zynga starebbe anche pensando di portare un terzo capitolo della saga, sintomo che si tratta di un gioco che piace. Il primo capitolo è arrivato sulla scena il 19 giugno del 2009 e da allora sono stati milioni i giocatori che hanno approcciato Farmville. Alcuni hanno abbandonato subito, altri hanno resistito fino ad adesso.

Farmville: il popolare gioco su Facebook chiuderà a breve Tecnoandroid

YouTube sfrutta l’AI per individuare i video non adatti ai minori

Sun, 09/27/2020 - 17:30

YouTube sfrutta l’AI per individuare i video non adatti ai minori Tecnoandroid

YouTube, la piattaforma più apprezzata dagli utenti di tutte le età, si mostra ancora una volta attento al rispetto delle normative e impegnato al fine di rendere l’esperienza sicura e adeguata per gli utenti più piccoli. I provvedimenti presi allo scopo di gestire l’accessibilità ai video in base ai contenuti e all’età degli utenti continuano a stare al passo coi tempi. Dopo l’assunzione di un numero non indifferente di personale addetto alla classificazione dei video dai contenuti inappropriati, Google decide di sfruttare l’AI per rendere YouTube adatto a tutte le fasce d’età.

YouTube utilizzerà l’intelligenza artificiale per individuare i contenuti vietati ai minori!

 

L’intento del colosso di Mountain View è quello di rendere la sua piattaforma, YouTube, quanto più sicura. Proprio a tal fine Google sembra aver deciso di sfruttare l’AI per poter individuare i contenuti vietati ai minori.

I sistemi di intelligenza artificiale saranno quindi in grado di analizzare i video presenti sulla piattaforma e di limitarne automaticamente l’accesso ai soli utenti autorizzati. I minori di 18 anni quindi non potranno accedere ai video contenenti un linguaggio inappropriato; scene pericolose o di nudo; o ritenute inadeguate.

In Europa, inoltre, YouTube intensificherà i sistemi di riconoscimento dell’età anagrafica degli utenti e in caso di dubbi richiederà di fornire un documento d’identità o una carta di credito così da poter accertare l’età effettiva. Ciò avverrà nel caso in cui un utente, la cui età non risulti abbastanza chiara alla piattaforma, tenti di accedere a dei contenuti ritenuti vietati ai minori di 18 anni.

YouTube sfrutta l’AI per individuare i video non adatti ai minori Tecnoandroid

EMUI 12: le considerazioni dopo tre mesi di utilizzo

Sun, 09/27/2020 - 16:30

EMUI 12: le considerazioni dopo tre mesi di utilizzo Tecnoandroid

Xiaomi ha fatto il grande passo, sorpassando Huawei non solo nella popolarità dei propri dispositivi, ma anche nella versione della famosa interfaccia EMUI. Ne ha fatta di strada dalla sua uscita, qualche anno fa, osteggiata da molti, ma poi utilizzata da moltissimi, grazie a continui aggiornamenti che l’hanno resa una delle interfacce più popolari sul mercato. Ma come va questa EMUI 12 dopo 3 mesi di utilizzo giornaliero?

 

Un riepilogo sulle novità introdotte

Al momento della presentazione e delle prime beta i dispositivi a far girare la EMUI 12 erano veramente pochi. Eravamo a maggio di quest’anno e le novità introdotte erano le seguenti:

  • Dark Mode 2.0
  • Nuovo layout nella maggior parte delle schermate
  • Nuove animazioni
  • Floating Windows
  • Nuove funzioni legate a privacy
  • Control center separato da tendina notifiche
  • Nuova scheda “screen time”
  • Nuova app fotocamera
  • Nuova UI app meteo
  • Nuova app Salute

Attualmente invece la situazione è cambiata. Non solo la EMUI 12 è arrivata su moltissimi dispositivi Xiaomi, ma ha ricevuto anche un nuovo aggiornamento per la correzione di bug e lag presenti nella nuova interfaccia.

 

Considerazioni dopo un utilizzo intenso e giornaliero

Tra le novità più importanti che abbiamo potuto riscontrare in questo nuovo aggiornamento sicuramente possiamo inserire la ridefinizione della grafica dei pannelli e delle animazioni. Sebbene in un primo momento sembravano essere peggiorate in quanto a fluidità e scorrevolezza, con il tempo sono stati apportati molti fix e attualmente tutto scorre perfettamente fluido. Un vero piacere guardare le app che si chiudono e che si aprono, le animazioni della schermo e del control center.

Ecco, il Control center è una di quelle novità che ci hanno colpito fin da subito. E ogni giorno che passava si rendeva sempre più chiaro il miglioramento e la comodità per l’introduzione di questa nuova modalità, bella graficamente e comoda per le attività quotidiane. Da qui potrete tenere sotto controllo tutto lo smartphone, dalle impostazioni che usate di più fino alle notifiche e tutti gli aspetti secondari, come la luminosità dello schermo o l’accesso alle impostazioni per la posizione. Molto comoda anche la possibilità di avere la parte sinistra dello schermo dedicata all’area notifiche e quella destra invece alle impostazioni. Basta infatti eseguire uno swipe verso il basso per aprire l’una o l’altra schermata.

Le floating windows sono un’altra novità molto interessante. Una volta che ci avrete preso la mano, aprirle e chiuderle diventerà un gioco da ragazzi. Sfruttarle al massimo sarà solo questione di tempo e di esperienza, ma sicuramente Whatsapp o altre app di messaggistica in sovrimpressione mentre si svolgono altri compiti sono decisamente utili.

Anche la Dark Mode, che nella sua prima versione presentava delle incongruenze anche molto accentuate, adesso è stata perfettamente integrata nel migliore dei modi. Ogni applicazione, ogni menù e ogni slide è stato adattato, per restituirvi un’esperienza unica in tutti gli ambiti.

La fluidità di sistema è stata migliorata moltissimo: difficile trovare degli impuntamenti o delle incertezze. Quindi sì, a distanza di tempo, mi sembra comunque di trovare in mano un device rinnovato rispetto al momento dell’acquisto, più reattivo e dalle grafiche piacevoli.

Sul lato fotocamera ci è voluto un po’ ad abituarsi alle nuove funzioni. Certo, nulla di incredibile, ma spesso capitava di cercare un’impostazione in un punto in cui purtroppo non c’era più. Complessivamente, a parte qualche impostazione spostata non ci sono stati troppi cambiamenti in questo ambito, o almeno non percepibili ad occhio nudo per chi il telefono lo usa per necessità e non per passione.

Uno degli aspetti invece che mi ha convinto meno sono i nuovi sfondi animati. Bellissimi al lancio, impostati immediatamente come default. Ma dopo qualche giorno l’animazione diventa pesante da digerire, anche perché è fin troppo presente in ogni aspetto delle gesture. Si attiva veramente ad ogni tap, ad ogni swipe e movimento dello smartphone, dando una sensazione di spaesamento alla lunga. Sicuramente c’è chi le amerà incondizionatamente, ma da un punto di vista personale, le ho tolte dopo poco.

 

Considerazioni finali

Questo piccolo riepilogo delle funzioni principali aggiunte con la EMUI 12 finisce qui. Se consiglio l’aggiornamento? Certamente. Le nuove feature rivoluzionano l’esperienza con il proprio device, restituendo un feeling nuovo e migliorato sotto ogni aspetto. Rimpiango la vecchia interfaccia? Assolutamente no. Le migliorie grafiche nelle animazioni, seppur onnipresenti e a tratti invasive sono decisamente piacevoli e restituiscono un feedback di fluidità assoluta. Vi aspetto al prossimo appuntamento con la nuova EMUI 11 di Huawei, e chissà, magari con la futura EMUI 13 di Xiaomi.

EMUI 12: le considerazioni dopo tre mesi di utilizzo Tecnoandroid

Apple Glass: ecco un nuovo brevetto per la proiezione delle immagini

Sun, 09/27/2020 - 16:30

Apple Glass: ecco un nuovo brevetto per la proiezione delle immagini Tecnoandroid

Le indiscrezioni sugli Apple Glass tornano a farsi sentire. Il colosso di Cupertino ha depositato di recente un nuovo brevetto nel quale mostra l’intenzione di dotare i suoi smartglass di particolari sensori che potrebbero consentire la proiezione di immagini direttamente nelle pupille degli utenti.

Apple Glass: il nuovo brevetto mostra una tecnologia che rende l’esperienza ancora più reale!

 

L’intenzione del colosso di Cupertino sembra essere quella di offrire al suo pubblico un dispositivo capace di garantire un’esperienza a dir poco incredibile. I brevetti fino ad ora registrati si sono mostrati coerenti a tale tendenza infatti ci hanno dato modo di conoscere nuove tecnologie il cui scopo principale mira a rendere gli smartglass davvero innovativi, capaci di coinvolgere gli utenti offrendo l’opportunità di sfruttare la realtà aumentata nel migliore dei modi.

A discapito di quanto recentemente sostenuto da un ex dirigente Apple, secondo il quale i primi smartglass del colosso non presenteranno particolari caratteristiche e saranno come i tipici visori per la realtà aumentata a noi noti, Apple lascia avanzare alcune ipotesi che potrebbero invece lasciare ben sperare.

Il brevetto trapelato in rete, denominato “Dynamics Focus 3D display”, svela la possibilità che il colosso sia a lavoro sulla creazione di alcuni particolari sensori capaci di proiettare le immagini nelle pupille degli utenti. Tramite la tecnologia in questione gli utenti avrebbero la possibilità di percepire la profondità delle immagini e di essere quindi del tutto coinvolti nella scena riprodotta.

Purtroppo Apple non ha ancora offerto particolari dettagli circa la presentazione dei suoi Apple Glass e ed è probabile che i brevetti registrati non diventino realtà ma la sfida lanciata da Facebook potrebbe essere un buon espediente per il colosso al fine di accelerare i tempi.

Apple Glass: ecco un nuovo brevetto per la proiezione delle immagini Tecnoandroid

Huawei P Smart 2021 è finalmente ufficiale in Europa, ecco i dettagli

Sun, 09/27/2020 - 15:30

Huawei P Smart 2021 è finalmente ufficiale in Europa, ecco i dettagli Tecnoandroid

Nonostante manchino ancora tre mesi alla fine dell’anno in corso, nelle scorse ore il colosso cinese Huawei ha svelato ufficialmente il modello P Smart 2021, il nuovo rappresentante della serie di smartphone di fascia medio-bassa dell’azienda.

Con il nuovo modello della serie P Smart, Huawei si rivolge fin da subito al pubblico europeo: è quello austriaco il mercato di debutto di Huawei P Smart 2021, che punta forte su un prezzo di listino contenuto. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Huawei P Smart 2021 finalmente svelato dal colosso

Huawei P Smart 2021 è il primo smartphone della casa cinese a fare uso di un design con foro per la fotocamera anteriore in posizione più accentrata. Tra le altre specifiche tecniche salienti, si segnala il processore proprietario, HiSilicon Kirin 710A (prodotto in Cina da SMIC) e un set di quattro fotocamere posteriori la cui disposizione è perfettamente in linea con i trend attuali.

Anche se ormai sembra quasi scontato, dal punto di vista software si segnala la mancanza dei servizi e delle applicazioni di Google, sostituiti come al solito dai Huawei Mobile Services (HMS) e dallo store AppGallery. Lo smartphone arriva sul mercato con la EMUI 10.1, basata su Android 10 (AOSP).

Sebbene non faccia gridare al miracolo, il resto della scheda tecnica è comunque di buon livello, a partire dalla batteria da 5.000 mAh con supporto alla ricarica rapida a 22.5 W, anche se purtroppo tramite un’anacronistica porta micro USB. Ecco un riassunto della scheda tecnica. Le differenze tecniche rispetto al predecessore Huawei P Smart 2020 sono varie e marcate: display e batteria sono cresciuti significativamente, il SoC è il Kirin 710A e non il 710F, la fotocamera anteriore è contenuta in un più moderno foro invece che in un gotch e il numero di quelle posteriori è raddoppiato.

Huawei P Smart 2021 è finalmente ufficiale in Europa, ecco i dettagli Tecnoandroid

Chrome OS presenta il tema chiaro, in opposizione rispetto agli altri

Sun, 09/27/2020 - 15:00

Chrome OS presenta il tema chiaro, in opposizione rispetto agli altri Tecnoandroid

In un contesto in cui sia su piattaforma Android che su piattaforma iOS abbiamo visto il dilagare del tema scuro a livello di sistema e a livello di singole app negli ultimi mesi, Chrome OS sembra voler andare controcorrente.

La novità è stata scovata da 9to5Google e Android Police. Il colosso di Mountain View starebbe sviluppando un nuovo tema chiaro a livello di sistema per il suo Chrome OS. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Chrome OS sta sviluppando un tema chiaro, ecco i dettagli

Le immagini rilasciate mostrano le prime interfacce del tema chiaro che potrebbe arrivare per Chrome OS: il pannello delle notifiche, così come quello delle impostazioni generali e di quelle audio sembrano ormai finalizzati per il tema chiaro. Ulteriore sviluppo invece sembra richiesto per il menù di controllo in basso a destra della barra degli strumenti, dove alcune opzioni e informazioni non sono chiaramente visibili su sfondi chiari.

Il tema predefinito allo stato attuale di Chrome OS è essenzialmente quello scuro: il tema chiaro, denominato Light da Google, arriverebbe come un’alternativa, attivabile mediante un toggle apposito. Al momento non sappiamo quando e come Google intenderà implementare a livello pubblico il nuovo tema per Chrome OS.

Come anticipato precedentemente, tutte le aziende come Facebook, Twitter, WhatsApp etc, hanno recentemente lanciato il tema scuro, tanto atteso da tutti gli utenti. Non vediamo l’ora di scoprire di persona il nuovo tema chiaro che sta sviluppando il colosso di Mountain View. Vi terremo sicuramente informati su eventualità novità nel corso delle prossime settimane.

Chrome OS presenta il tema chiaro, in opposizione rispetto agli altri Tecnoandroid

Samsung Galaxy S20 FE finalmente ufficiale, ecco i dettagli

Sun, 09/27/2020 - 14:30

Samsung Galaxy S20 FE finalmente ufficiale, ecco i dettagli Tecnoandroid

Da qualche ora il colosso sud coreano Samsung ha tenuto l’evento di presentazione del nuovo dispositivo di fascia alta, ovvero il Galaxy S20 Fan Edition. Quest’ultimo vuole essere uno smartphone completo, che condivide alcune caratteristiche con i dispositivi top di gamma senza però eccedere nel prezzo di listino.

Anche perché vi ricordo che il colosso inserisce nella fascia alta anche i nuovi Galaxy Z Fold 2 e Flip che hanno un prezzo che non tutti possono permettersi. Scopriamo ora le caratteristiche del dispositivo appena presentato.

 

Samsung presenta il nuovo Galaxy S20 Fan Edition

Innanzitutto sembra promettere bene il display, un Super AMOLED Infinity-O da 6.5 pollici con frequenza di aggiornamento di 120Hz, certificazione HDR10+ e risoluzione FHD+. Le dimensioni sono pari a 74.5 x 159.8 x 8.4mm, per un peso complessivo di 190g. Sotto la scocca troviamo il meglio del meglio: Snapdragon 865 per la versione 5G ed Exynos 990 per quella 4G; in entrambi i casi la RAM installata sarà pari a 6 GB, mentre la memoria interna (espandibile fino a 1 TB) ammonta a 128 GB.

Quanto al comparto fotografico, la camera frontale scatta foto a 32MP, mentre sul retro troviamo tre sensori: uno grandangolare da 12MP (f/2.2), 123°, uno grandangolare, sempre da 12MP con f/1.8 e apertura di 79°, ed un teleobiettivo da 8MP con f/2.4. Non mancano lo zoom ottico fino a 3x, lo zoom ibrido ottico + digitale con Super Risoluzione fino a 30x, OIS e Tracking AF. Sono presenti anche NFC, speakers AGK e certificazione IP68.

Galaxy S20 FE sarà disponibile in vendita su Samsung.com e nei negozi fisici e online a partire dal 2 ottobre 2020 nella versione 4G a 669 euro, mentre la versione 5G sarà acquistabile solo su Amazon e Samsung.com al prezzo di 769 euro. Le colorazioni disponibili saranno ben sei: Cloud Navy, Cloud Red, Cloud Lavender, Cloud Mint, Cloud White e Cloud Orange.

Samsung Galaxy S20 FE finalmente ufficiale, ecco i dettagli Tecnoandroid

Oppo A33 (2020): arrivano i primi rumors con la certificazione NBTC

Sun, 09/27/2020 - 14:00

Oppo A33 (2020): arrivano i primi rumors con la certificazione NBTC Tecnoandroid

Sono da poco trapelate le primissime indiscrezioni di un nuovo smartphone del produttore cinese Oppo. Nello specifico, stiamo parlando del prossimo Oppo A33 in versione 2020, il quale ha da poco ricevuto la certificazione dell’ente NBTC.

 

Oppo A33 in versione 2020 in arrivo: ecco le prime indiscrezioni

Era il lontano 2015 quando il noto produttore cinese presentò per il mercato mobile il suo smartphone appartenente alla fascia entry-level, ma ora sembra che arriverà molto presto una versione rinnovata. Come già accennato, il nuovo Oppo A33 in versione 2020 è stato certificato poche ore fa dall’ente NBTC ed è stato registrato con il numero di modello CPH2137.

Oltre a questo, lo smartphone in questione ha anche ottenuto certificazioni come quella dell’ente TKDN e India BIS, ma al momento non sono trapelate informazioni utili riguardanti le ipotetiche specifiche tecniche. Si tratterà comunque sicuramente di uno smartphone appartenente alla fascia media del mercato, ma bisognerà capire quale processore deciderà di adottare l’azienda. Al momento, poi, rimane una incognita anche il design che caratterizzerà questo smartphone.

Il suo predecessore, ovvero il modello presentato nel 2015, montava ancora un display nel form factor di 16:9 e aveva delle cornici superiori e inferiori decisamente abbondanti. Di seguito vi riassumiamo la scheda tecnica del precedente modello.

  • Display IPS LCD con una diagonale da 5 pollici in risoluzione 540 x 960 pixel nel form factor di 16:9
  • Processore Snapdragon 410 (quad-core da 1.2 GHz)
  • GPU Adreno 306
  • Tagli di memoria: 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna eMMC (espandibile)
  • Single camera posteriore da 8 megapixel con HDR e possibilità di registrare video in FullHD a 30fps
  • Batteria da 2400 mAh

Oppo A33 (2020): arrivano i primi rumors con la certificazione NBTC Tecnoandroid

Huawei P8 Lite ha ricevuto un inaspettato aggiornamento

Sun, 09/27/2020 - 13:30

Huawei P8 Lite ha ricevuto un inaspettato aggiornamento Tecnoandroid

Il colosso cinese Huawei nelle scorse ore ha rilasciato in maniera del tutto inaspettata un nuovo aggiornamento software per il proprio dispositivo Huawei P8 Lite del 2017.

L’aggiornamento in questione ha introdotto delle novità interessanti, che probabilmente i possessori del dispositivi ormai non si sarebbero più aspettati. Ecco tutti i dettagli.

 

Huawei P8 Lite 2017 ha ricevuto un aggiornamento software con interessanti novità

L’aggiornamento corrisponde alla build PRA-LX1 8.0.0.406 della EMUI 8 e ha un peso di circa 780 MB. Il changelog indica l’introduzione di Huawei Assistant, l’assistente virtuale intelligente sviluppato in casa dal produttore cinese, e alcune novità per la sicurezza come la possibilità di impostare un PIN a 6 cifre e l’introduzione della chiamata di emergenza a dispositivo bloccato.

La distribuzione dell’aggiornamento è attualmente in corso in Italia via OTA. Potreste quindi averlo già ricevuto, basta recarsi in impostazioni>aggiornamenti software per scoprirlo. Vi ricordo che Huawei P8 Lite 2017 dispone di uno schermo IPS LCD da 5.2 pollici con risoluzione 1080×1920. Dispone di un processore Huawei HiSilicon Kirin 655 con 3 GB di memoria RAM e 16 GB di memoria interna espandibile fino a 128 GB grazie ad una MicroSD.

Sul retro dispone di una fotocamera di 12 megapixel mentre sul lato anteriore è posto un sensore da 8 megapixel. La batteria è in Litio da 3.000 mAh con un’autonomia 670 ore dall’azienda. Attualmente è disponibile ad un prezzo di 159 euro sulla piattaforma di e-commerce Amazon. Al momento tutti i fan dell’azienda stanno aspettando con ansia il nuovo pieghevole del colosso, non ci resta che attendere ancora qualche settimana per scoprire maggiori dettagli, che sicuramente arriveranno.

Huawei P8 Lite ha ricevuto un inaspettato aggiornamento Tecnoandroid

ho.Mobile sta tentando i clienti della concorrenza

Sun, 09/27/2020 - 13:00

ho.Mobile sta tentando i clienti della concorrenza Tecnoandroid

ho.Mobile ha iniziato a rendere disponibile in alcuni punti vendita aderenti la nuova offerta operator attack ho.Mobile 4.99 euro. Si tratta di un’offerta dedicata a tutti i nuovi clienti, attualmente con altri operatori.

Rimangono invece invariate le offerte precedentemente proposte dall’operatore. Scopriamo insieme cosa prevede questa nuova offerta da 4.99 euro al mese.

 

ho.Mobile lancia una nuova offerta da 4.99 euro al mese, scopriamo insieme tutti i dettagli del bundle

La nuova offerta è proposta agli attuali clienti di Fastweb Mobile, CoopVoce e LycaMobile. Prevede minuti illimitati verso tutti i numeri mobili e fissi nazionali, SMS illimitati verso tutti i numeri nazionali e 30 GB di traffico internet alla massima velocità disponibile al prezzo di soli 4.99 euro al mese più 0.99 centesimi di euro per l’attivazione.

La promo, che permette la navigazione in 4G alla velocità massima di 30Mbps, permette anche di effettuare chiamate VoLTE (chiaramente nei terminali compatibili). Come le altre offerte dell’operatore, anche questa ho. Mobile 4.99 scala sul credito residuo e si rinnova in automatico ogni mese effettivo.

In caso di superamento dei Giga compresi nell’offerta, la navigazione si bloccherà fino al rinnovo successivo. Vi ricordo che però tutti i clienti dell’operatore possono decidere di anticipare il rinnovo, andando nell’area personale dell’applicazione ufficiale o del sito ufficiale. Per scoprire maggiori informazioni o altre offerte visitate il sito ufficiale dell’operatore, sicuramente troverete un’offerta adatta a voi.

ho.Mobile sta tentando i clienti della concorrenza Tecnoandroid

Pokémon Go: aggiornamento in arrivo, novità incredibili per gli utenti

Sun, 09/27/2020 - 12:40

Pokémon Go: aggiornamento in arrivo, novità incredibili per gli utenti Tecnoandroid

Pokémon Go è uno dei videogame che ha riscosso maggiore successo come applicazione smartphone per dispositivi Android e Apple. Continua ad essere uno dei giochi più scaricati e utilizzati perché il team di sviluppo di Niantics è continuamente a lavoro per aggiornare l’applicazione e introdurre delle novità per gli utenti, in modo da non rendere il gioco troppo monotono.

A questo proposito per i players è in arrivo un nuovo aggiornamento, ecco quali sono le novità per il mese di Ottobre.

Pokémon Go: in arrivo un nuovo aggiornamento e grandiose novità 

Per gli appassionati del videogame sono in arrivo grandiose novità per il mese di Ottobre, in particolare il primo evento è previsto per il primo di Ottobre a partire dalle ore 22:00. I players hanno la possibilità di incontrare dei pokémon rari come Shedninja e il Pokémon cambiapelle fino al primo di Novembre alle ore 22:00. Successivamente sono previsti questi eventi:

  • Dalle 22 di venerdì 25 settembre 2020 alle 22 di venerdì 2 ottobre 2020 i players possono sfidare Zapdos nei raid a cinque stelle.
  • Dalle 22 di venerdì 2 ottobre 2020 alle 22 di venerdì 9 ottobre 2020, gli utenti possono sfidare Moltres nei raid a cinque stelle.
  • Dalle 22 di venerdì 9 ottobre 2020 alle 22 di venerdì 23 ottobre 2020, è possibile sfidare Giratina nella sua Forma Originale nei raid a cinque stelle e, “con un po’ di fortuna”, si potrebbe incontrare anche uno cromatico. 

Sono previste delle grandiose novità, inoltre, per l’evento di Halloween. A quanto pare la casa sviluppatrice ha collaborato con Longchamp per inserire un evento a tema moda previsto dalle 17 di venerdì 2 ottobre fino alle 7 di sabato 9 ottobre. Secondo le ultime indiscrezioni sono previste altre novità.

Pokémon Go: aggiornamento in arrivo, novità incredibili per gli utenti Tecnoandroid

Very Mobile: queste promo sono davvero formidabili

Sun, 09/27/2020 - 12:35

Very Mobile: queste promo sono davvero formidabili Tecnoandroid

Sembra che i consumatori di tutta Italia vadano sempre di più alla ricerca dell’offerta che potrebbe fare maggiormente al caso loro, tenendo conto di quella che possa essere più economica. Per loro, fortunatamente, oggi possiamo trovare delle soluzioni low-cost davvero interessanti e gli operatori virtuali fanno da padrone in questo campo. Infatti, tra i tanti operatori ne possiamo trovare uno che propone delle novità davvero interessanti, ossia Very Mobile. Questo, nelle ultime settimane, ha avviato una nuova campagna decisamente importante che convoglia delle tariffe molto convenienti. Andiamole a vedere una ad una nel dettaglio. Very Mobile: ecco nel dettaglio le vantaggiose offerte dell’operatore virtuale

Le offerte di Very Mobile si basano sull’operatore di provenienza e queste si dividono in tre sezioni.

Utenti che provengono Iliad, Poste Mobile, CoopVoce, Fastweb e altri:
  • La tariffa di Very Mobile comprende minuti di chiamate illimitati verso i numeri nazionali, SMS illimitati e ben 30 GB di internet in 4G utilizzabili in Italia. L’addebito mensile è di soli 4,99€ euro. Il costo della SIM Gratuito e costo di attivazione pari a solo 5 euro.
  • La tariffa comprende minuti di chiamate illimitati verso i numeri nazionali, SMS illimitati e ben 100 GB di internet in 4G utilizzabili in Italia. Addebito mensile di soli 6,99 euro, costo della SIM Gratuito e costo di attivazione pari a solo 5 euro.
Solo per nuovi numeri:
  • La tariffa comprende minuti di chiamate illimitati verso i numeri nazionali, SMS illimitati e ben 30 GB di internet in 4G utilizzabili in Italia. Addebito mensile di soli 4,99 euro, costo della SIM Gratuito e costo di attivazione pari a solo 5 euro.
  • La tariffa comprende minuti di chiamate illimitati verso i numeri nazionali, SMS illimitati e ben 100 GB di internet in 4G utilizzabili in Italia. Addebito mensile di soli 7,99 euro, costo della SIM Gratuito e costo di attivazione pari a solo 5 euro.
Per i clienti TIM, Vodafone, Kena e altri:
  •  La tariffa comprende minuti di chiamate illimitati verso i numeri nazionali, SMS illimitati e ben 30 GB di internet in 4G utilizzabili in Italia.Addebito mensile di soli 11,99 euro, costo della SIM Gratuito e costo di attivazione pari a solo 5 euro.
  • La tariffa comprendeminuti di chiamate illimitati verso i numeri nazionali, SMS illimitati e ben 100 GB di internet in 4G utilizzabili in Italia. Addebito mensile di soli 13,99 euro, costo della SIM Gratuito e costo di attivazione pari a solo 5 euro.

Very Mobile: queste promo sono davvero formidabili Tecnoandroid

Crash Bandicoot 4: annunciato ufficialmente il Multiplayer

Sun, 09/27/2020 - 12:30

Crash Bandicoot 4: annunciato ufficialmente il Multiplayer Tecnoandroid

Arrivano importanti novità su Crash Bandicoot 4; dopo il successo delle remastered dei primi tre capitoli e di Crash Team Racing tutti i fan del Bandicoot più amato della Playstation sono in attesa del nuovo capitolo del gioco. Chrash Bandicoot 4: It’s About Time, oltre che proporre una nuova avventura porterà in dote anche alcune nuove dinamiche di Gamplay; una su tutte la possibilità di rallentare il tempo.

Tuttavia le novità non fisino qui, annunciata anche la presenza di una modalità muliplayer; la modalità sarà divisa tra una cooperativa e una competitiva. Se la Coop permetterà di rigiocare i livelli in compagnia di altri tre giocatori, la modalità competitiva sembra una sorta di survival in cui lo scopo principale sarà raggiungere i vari checkpoint prima dell’avversario; il tutto comunque è facilmente verificabile grazie al video publicato su You Tube.

Crash Bandicoot 4: ecco tutte le novità sul nuovo gioco

 

Il nuovo capitolo della saga di Crash sembra promettere bene come si augurano tutti fan della saga. Benché ancora il gioco non sia uscito, la data di lancio è prevista per il 2 di ottobre, sono in molti ad attenderlo con impazienza a causa anche dell’ottimo lavoro fatto con la N.Sane Trilogy e CTR.

Da quanto appreso fino ad ora questo quarto capitolo permetterà al giocatore di impersonare almeno due personaggi (Crash e il Dottor Cortex) con la possibilità di switchare da Crash a Coco in qualsiasi momento. Introdotte inoltre due nuove maschere che avranno la facoltà di controllare il tempo e di rendere intangibili alcuni oggetti. Non ci resta che attendere il 2 ottobre per poter finalmente toccare con mano il nuovo capitolo della saga.

Crash Bandicoot 4: annunciato ufficialmente il Multiplayer Tecnoandroid

Pages