Tecnoandroid



MANUALINUX


Subscribe to Tecnoandroid feed
Il sito e il forum più completo in Italia su Android. News, guide, approfondimenti, app e giochi per Android e una grande community italiana.
Updated: 2 hours 42 min ago

Sony PlayStation 5 potrebbe essere presentata alla fine di settembre

Fri, 09/20/2019 - 16:00

Sony PlayStation 5 potrebbe essere presentata alla fine di settembre Tecnoandroid

Secondo le ultime indiscrezioni, il colosso Sony potrebbe presto presentare una nuova console. Stiamo ovviamente parlando di PlayStation 5 , che potrebbe arrivare alla fine del mese di settembre.

Il dubbio è scattato subito dopo il tweet pubblicato sul profilo ufficiale di PlayStation UK che mostra un dettaglio del nuovo pulsante di accensione. Questo dettaglio ha subito generato una speranza tra tutti gli utenti.

 

PlayStation 5 verrà presentata a settembre ?

Tutti i fan della console si augurano vivamente che durante il nuovo evento di Sony venga presentata anche la nuova console. Alcuni giorni fa anche Daniel Ahmad, insider analista di Niko Partners, sosteneva che entro la fine del mese in corso sarebbe stata annunciato un altro evento, oltre al Media event del 24 settembre di The Last of Us Part II, videogioco che ha ottenuto molto successo nell’ultimo anno.

Come ribadiamo sempre, queste sono solamente alcune indiscrezioni, per il momento le uniche certezze risiedono nell’evento di The Last of Us Part II, l’attesissimo titolo di Naughty Dog, che, assieme a Death Stranding ed altri giochi sarà presente anche all’imminente Madrid Games Week 2019. Per chi non conoscesse The Last of Us si tratta di un videogame in cui viene raccontata la vita di un padre ed una figlia durante un periodo post-apocalittico, dove il sentimento cresce all’interno di un’ambientazione depravata, dove gli essere umani non contaminati vivono in condizioni di competizione.

La Madrid Games Week si terrà dal 3 al 6 ottobre 2019 e Sony porterà il secondo episodio del capolavoro di qualche anno fa. Ovviamente durante l’evento, come ha anticipato anche l’azienda, saranno disponibili in versione giocabile molti titoli per PlayStation 4 e PlayStation VR. Non ci resta che attendere meno di un mese per scoprire tutte le novità, anche sulla nuova console.

 

Sony PlayStation 5 potrebbe essere presentata alla fine di settembre Tecnoandroid

Netflix: dopo il record arrivano quasi 300 episodi di South Park

Fri, 09/20/2019 - 15:45

Netflix: dopo il record arrivano quasi 300 episodi di South Park Tecnoandroid

Netflix è la piattaforma per lo streaming multimediale dei record. Dopo aver stabilito un traguardo unico di utenti festeggia offrendo a tutti una Serie TV Gratis in alta definizione. Arriverà a partire dal prossimo 27 settembre 2019 per tutti coloro che usano l’app per smartphone/PC o la versione abilitata per Smart TV. Il catalogo italiano si espande con una produzione famosa che in molti stavano aspettando con impazienza già da diverso tempo. La novità vi piacerà senz’altro. Pronti a farvi quattro risate in compagnia dei nuovi contenuti? Scopriamo quali sono.

 

Netflix regala una storica serie TV animata: ecco quando arrivano i nuovi contenuti aggiuntivi

Non è raro che il colosso dello streaming on demand americano decida di eliminare contenuti importanti. Gli accordi con le multinazionali cambiano di continuo adeguandosi ai nuovi arrivi della sezione Cinema e Intrattenimento. Altrettanto vero è che si può disporre anche di nuove produzioni che incentivano gli utenti a consacrare il predominio di un servizio ineccepibile dal punto di vista della qualità e del catalogo.

A fine settembre arriverà anche un’altra novità che porta il nome di South Park. Gli amanti delle serie animate non aspettavano altro. Le 22 stagioni segneranno la presenza di 297 episodi da vedere e rivedere sui propri dispositivi in ogni momento ed in alta definizione. Netflix ripropone gli esilaranti momenti in compagnia dei personaggi più amati dal pubblico di giovani e meno giovani.

Nel frattempo è in programma la trasmissione della stagione numero 23 a partire dal 25 settembre. I diritti sono stati acquisiti fino al 2022 al raggiungimento della serie 26. La piattaforma offrirà i contenuti andati in onda negli ultimi 22 anni, così come scherzosamente comunicato via Twitter dalla direzione italiana.

Oh mio dio, #SouthPark sarà disponibile dal 27 settembre. BRUTTI BASTARDI! pic.twitter.com/S7uVyen1Jy

— Netflix Italia (@NetflixIT) September 18, 2019

Gli episodi ottengono il doppiaggio in italiano sebbene molti preferiscano la versione originale in lingua inglese che, ricordiamolo, si può raggiungere dal sito ufficiale con sottotitoli in lingua italiana.

Netflix: dopo il record arrivano quasi 300 episodi di South Park Tecnoandroid

Vodafone: offerte speciali per acquistare i nuovi prodotti Apple

Fri, 09/20/2019 - 15:30

Vodafone: offerte speciali per acquistare i nuovi prodotti Apple Tecnoandroid

Da oggi venerdì 20 settembre potrai acquistare i nuovi prodotti Apple con le offerte speciali proposte da Vodafone. Sarà possibile attivare le offerte sia in negozio a partire da oggi sia online da lunedì, sul sito ufficiale dell’operatore.

iPhone 11 Pro 64 GB con RED Ultra e RED Black

Attivando l’offerta RED Ultra potrai acquistare un iPhone 11 Pro con 64 GB di memoria interna. Dovrai versare un contributo iniziale che ammonta a 129,99 euro e pagare una rata mensile di 27,99 euro per 30 mesi. Con tale offerta avrai ogni mese 30 Giga di cui Giga illimitati per social, chat, mappe e musica. Inoltre, inclusi gli SMS e i minuti illimitati, anche verso i paesi europei. Mentre per i Paesi extra europei saranno disponibili 1000 minuti ogni mese, 1 GB e 200 minuti in roaming. Potrai usufruire anche dell’estensione della garanzia full display fino a due anni e liquidi fino ad un anno.

Il nuovo iPhone 11 Pro di 64 GB sarà acquistabile anche attivando l’offerta RED Black, con un contributo iniziale anche in questo caso di 129.99 e una rata di 27.99 euro ogni mese per 30 mesi. RED Black prevede Giga, minuti e SMS illimitati, e le chiamate illimitate verso i paesi europei, mentre 1000 minuti verso i paesi extra EU come con RED Ultra. In questo caso, però, avrai 5GB e 500 minuti in roaming extra EU, con servizi accessori e rete sicura inclusi nel pacchetto. Previsti anche due anni di assistenza kasko full.

Apple Watch con le offerte speciali Vodafone

Oltre all’iPhone 11 Pro, tra i nuovi prodotti Apple potrai sottoscrivere un piano Vodafone anche per i nuovi Apple Watch. Con un contributo iniziale di 89,99 euro e una rata di 15,99 euro al mese per 30 mesi avrai Apple Watch Serie 5 40mm. Mentre con 89,99 euro di contributo e 16,99 euro al mese per 30 mesi avrai Apple Watch Series 5 44mm. Acquistando questi prodotti o i rispettivi predecessori nella versione Cellular sarà garantita l’attivazione di Vodafone OneNumber, un servizio disponibile con 5 euro al mese di cui il primo gratuito. Incluso infine il servizio assistenza full anche per smartwatch a partire da quest’anno.

Vodafone: offerte speciali per acquistare i nuovi prodotti Apple Tecnoandroid

Wiko: lanciati i WiShake True Wireless 2 ad un prezzo speciale

Fri, 09/20/2019 - 15:30

Wiko: lanciati i WiShake True Wireless 2 ad un prezzo speciale Tecnoandroid

Wiko ha presentato i nuovi auricolari WiShake True Wireless 2 per arricchire la gamma di accessori “made in Wiko”. Queste nuove cuffie ti permetteranno di selezionare la tua musica preferita, telefonare o attivare l’assistente con un solo tocco.

Non dovrai più preoccuparti dei fili aggrovigliati in borsa, in tasca o in macchina, con le nuove incredibili cuffie Wireless Wiko Wishake True Wireless 2. Per il lancio di questi auricolari l’azienda ha deciso di riservare un prezzo d’eccezione per i consumatori che acquisteranno le nuove cuffie sull’e-store entro domenica 22. Uno sconto di 20 euro che ti permette di acquistare le Wiko WiShake a 79,99 euro piuttosto che 99,99.

Wiko WiShake True Wireless 2 arrivano oggi sull’e-store online ad un prezzo speciale con un’offerta limitata

L’autonomia di questo prodotto raggiunge le 5 ore durante una telefonata, garantendo un suono cristallino senza strani rumori. Inoltre, con la charging box non rischierai mai di rimanere senza auricolari, perché questa custodia garantisce 4 ricariche per un totale di 20 ore di autonomia ovunque tu sia. Inoltre, non solo hanno un’ottima autonomia di ricarica, ma funzionano a distanze notevoli. Potrai raggiungere una distanza massima di 10 metri e i tuoi auricolari saranno ancora perfettamente funzionanti. Questo ti permette di non dover avere lo smartphone in tasca o vicino a te a tutti i costi, potrai muoverti in piena libertà senza rinunciare a nulla.

Con Touch Control, invece, e con l’attivazione del Voice Assistant, sarà possibile utilizzare gli auricolari con estrema facilità. Infatti, ti basterà un gesto piuttosto semplice per selezionare la musica, rispondere ad una telefonata o attivare l’assistente, come accennato prima. Ti ricordiamo anche che sono compatibili con Android e iOS tramite il Bluetooth, con ben tre adattatori: Small, Medium e infine Large. Sull’e-store online di Wiko troverai anche tutti i prodotti del 2018 oltre che la gamma del 2019, non solo agli accessori e prodotti IoT più recenti.

#td_uid_1_5d84f7dba72ff .td-doubleSlider-2 .td-item1 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2019/09/Wiko-1-1-80x60.jpg) 0 0 no-repeat; } #td_uid_1_5d84f7dba72ff .td-doubleSlider-2 .td-item2 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2019/09/Wiko-2-80x60.jpg) 0 0 no-repeat; } #td_uid_1_5d84f7dba72ff .td-doubleSlider-2 .td-item3 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2019/09/Wiko-3-80x60.jpg) 0 0 no-repeat; } 1 su 3

Wiko: lanciati i WiShake True Wireless 2 ad un prezzo speciale Tecnoandroid

Trend Micro: attacchi hacker con le nuove normative bancarie

Fri, 09/20/2019 - 15:15

Trend Micro: attacchi hacker con le nuove normative bancarie Tecnoandroid

In seguito alle nuove normative bancarie sul suolo europeo sono emerse della falle nel sistema. Questo permette agli hacker di agire grazie ad un’ondata di virus che mette a rischio tutti i tuoi dati.

I cyber-attacchi che si sono verificati sono stati rilevati con l’ultima ricerca Trend Micro dal titolo “Ready or Not for PSD2: The Risks of Open Banking”. Trattasi di uno studio sull’impatto delle nuove normative sui servizi a pagamento, abilitando quindi il cosiddetto Open Banking. Trend Micro mette in evidenza diversi scenari di attacco che potrebbero verificarsi. Innanzitutto gli attacchi API (Application Programming Interface) sfruttando i server back-end. Inoltre, attacchi alle applicazioni o piattaforme mobile, agli utenti e infine attacchi alle aziende FinTech, che solitamente non hanno un personale esperto della sicurezza.

Trend Micro: rilevati virus e potenziali cyber-criminali a causa delle nuove normative dell’internet Banking

“Il settore finanziario ha sempre rappresentato un target primario per i cyber criminali. La PSD2 e l’Open Banking rischiano di offrire ancora più opportunità per sottrarre informazioni sensibili personali e finanziarie”, ha affermato Ed Cabrera, chief cybersecurity officer di Trend Micro. “La nostra preoccupazione è che il settore possa non essere del tutto preparato per affrontare questi nuovi rischi. Ecco perché vogliamo capire quali potrebbero essere le nuove possibilità di attacco. Dobbiamo aiutare le aziende FinTech e tradizionali a proteggere i propri asset”.

Le istituzioni finanziare devono migliorare la loro resistenza agli attacchi, questo è il primo passo in uno scenario in perenne cambiamento come questo. Ciò include che le informazioni sensibili non devono essere all’interno degli URL, ad esempio. Piccoli accorgimenti che possono cambiare tutto. Tutti gli sviluppatori e i proprietari delle app di Open Banking devono affidarsi ad un approccio security-by-design, con controlli rigidi e regolari del software.

Trend Micro: attacchi hacker con le nuove normative bancarie Tecnoandroid

Passa a Wind: l’offerta di settembre propone 50GB e attivazione gratis

Fri, 09/20/2019 - 15:00

Passa a Wind: l’offerta di settembre propone 50GB e attivazione gratis Tecnoandroid

Coloro che vogliono passare con l’operatore Wind in questi giorni possono recarsi nei negozi ufficiali dell’operatore telefonico e consultare le varie opzioni disponibili. Tra le opportunità presenti c’è sicuramente l’offerta Wind Smart 50 Flash che sarà attivabile fino a nuova comunicazione.

L’offerta può essere richiesta da un target specifico, infatti a secondo dell’operatore di provenienza il rivenditore ufficiale potrà garantire la disponibilità dell’offerta. I clienti possono decidere di prenotare l’offerta online (denominata Wind Smart 50 Flash+) attraverso il seguente link ufficiale ed anche in questo caso non tutti i clienti possono richiedere l’attivazione.

Andiamo a vedere di seguito tutte le caratteristiche che compongono l’offerta di Wind.

 

Wind annienta gli operatori virtuali

Se l’offerta viene richiesta direttamente nei negozi Wind può essere attivata dai clienti che provengono da Iliad e tutti gli operatori virtuali (escluso LycaMobile). Sono disponibili minuti illimitati da consumare con qualsiasi numero nazionale fisso-mobile e 50 giga di traffico dati alla massima velocità del 4G.

Il costo mensile è di 6,99 Euro ed inizialmente sono previsti altre spese aggiuntive come ad esempio il costo di attivazione pari a 11,99 Euro e l’acquisto della nuova sim (il prezzo varia a seconda delle promo locali). A proposito del contributo di attivazione, se la sim si mantiene attiva per almeno 24 mesi il costo rimane quello sopra citato altrimenti è di 21,99 Euro.

Coloro che desiderano prenotare l’offerta online devono provenire da qualsiasi operatore virtuale, ad eccezione di Kena Mobile e ho.mobile. Le soglie mensili sono le stesse della versione precedente così come il costo mensile. L’unico costo aggiuntivo previsto è quello riguardante l’acquisto della nuova sim.

Passa a Wind: l’offerta di settembre propone 50GB e attivazione gratis Tecnoandroid

WhatsApp addio: torna il virus che blocca chat e gruppi, utenti nel panico

Fri, 09/20/2019 - 14:45

WhatsApp addio: torna il virus che blocca chat e gruppi, utenti nel panico Tecnoandroid

Una minaccia WhatsApp intimorisce gli utenti che sfruttano chat e gruppi per mantenere contatti personali e di lavoro. Online gira la notizia di una versione Premium dell’app che mette tutti in pericolo. Al suo interno è stato trovato un potente virus che apre la porta agli hacker con attacchi ad hoc mirati al nostro profilo personale ed ai segreti celati all’interno del nostro smartphone. Ecco le novità per la nuova versione dell’app.

 

WhatsApp: ecco le ultime notizie sulla presunta versione Premium dell’app per dispositivi mobili

Dopo la grande fuga degli utenti a causa di un aggiornamento scorretto si torna a parlare delle chat verdi e di una notizia appena giunta in redazione negli ultimi minuti.

Se non fosse una bufala ci sarebbe non poco da preoccuparsi. Quella che viene spacciata come WhatsApp Gold è l’ennesima trovata virale di qualche burlone del web che punta a fomentare i timori degli utenti circa una potenziale minaccia alla sicurezza personale. Si propone quale alternativa all’app ufficiale allo scopo di sbloccare fantomatiche funzioni avanzate. Nulla di vero: Tali applicazioni, infatti, non si trovano nemmeno nel Play Store di Google.

Il malware in questione si pone in evidenza sui social network descrivendo un pericolo in arrivo per la visualizzazione del “video Martinelli”, all’interno del quale pare si possa trovare il virus Gold. Altro non è che una fake news in piena regola. Non c’è alcun pericolo, tanto è vero che gli sviluppatori dell’app ufficiale hanno inibito simili alternative predisponendo un piano di chiusura degli account non ufficialmente riconosciuti.

Per difendersi da questi episodi occorre seguire delle semplici ed opportune regole di condotta:

  • Non cliccare link sospetti
  • Non scaricare documenti inviati da gente sconosciuta
  • Installate un antivirus
  • Usate solo l’app ufficiale
  • Non scaricate versioni alternative
  • Rispettate la policy d’uso definita dallo sviluppatore

WhatsApp addio: torna il virus che blocca chat e gruppi, utenti nel panico Tecnoandroid

Ulefone Armor 6E: piccolo ed economico ma può sopravvivere alle fiamme

Fri, 09/20/2019 - 14:30

Ulefone Armor 6E: piccolo ed economico ma può sopravvivere alle fiamme Tecnoandroid

UleFone Armor 6E è uno smartphone piuttosto economico, piccolo e robusto con specifiche modeste ma efficienti. Ovviamente non ci si può aspettare che le prestazioni siano elevate e il dispositivo sia il migliore sul mercato, ma per il rapporto qualità/prezzo ne vale la pena.

Supporta un discreto display da 6,2 pollici, SoC Helio P70 e un’enorme batteria da 5000 mAh combinata con una build di Android 9 Pie. 4 GB di RAM, 64 GB di spazio di archiviazione (espandibile tramite microSD), NFC per Google Pay e ricarica wireless compatibile con Qi. Ha un grado di protezione IP68 (ingresso di polvere e immersione in acqua), IP69K (ingresso di acqua e acqua nebulizzata ad alta pressione / temperatura) e MIL-STD-810G (resistenza a caduta, umidità, corrosione e radiazione solare). Riesce a resistere a temperature davvero elevate, ed è ciò che è successo in America, ad un membro del team di Android Police. Il dispositivo è stato a lungo sotto il sole cocente durante un evento, ma senza alcuna conseguenza.

Il dispositivo è ricoperto principalmente di gomma antiscivolo con “paraurti” strategici su ogni angolo e alcuni eleganti dettagli in alluminio (compresi i pulsanti). Lo schermo è protetto da Gorilla Glass 5. Pesa 268 g, più della maggior parte degli altri telefoni di queste dimensioni. È dotato di un luminoso pannello IPS da 6,2 pollici a 1080p con colori accurati e angoli di visualizzazione ragionevolmente buoni. C’è una tacca per la fotocamera selfie e l’auricolare in alto.

Ulefone Armor 6E è uno smartphone di fascia bassa eppure riesce a sopravvivere a tutto, anche a temperature troppo alte

L’imaging sull’Armor 6E è un miscuglio ed è l’unica area in cui questo dispositivo è decisamente all’altezza del prezzo. Per essere chiari, l’obiettivo posteriore da 16 MP non è affatto deludente. Il problema più grande è la mancanza di supporto HDR, che rende la gamma dinamica impegnativa. Altrimenti, c’è una buona quantità di dettagli e le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione sono sorprendentemente buone. Non esiste la modalità bokeh per l’aggiunta al sensore di profondità posteriore da 2 MP della fotocamera e la registrazione video è limitata a 1080p dietro e 720p davanti.

L’Armor 6E non ha un jack per cuffie ma gestisce dispositivi audio USB Type-C sia analogici che digitali e nella confezione è presente un adattatore. Potrebbe risultare poco efficiente anche il sensore per impronte digitali montato sul retro. A volte si rifiuta di rispondere alle impronte. Questo problema è piuttosto casuale e non dura a lungo, ma è fastidioso. Il Face ID aiuta in tal caso, ma questo è ovviamente una sorta di problema tecnico del software, poiché lo scanner è veloce quando funziona. Nel complesso dunque è un dispositivo che vale la pena acquistare se non si hanno troppe pretese.

Ulefone Armor 6E: piccolo ed economico ma può sopravvivere alle fiamme Tecnoandroid

Batman Arkham e Lego: le trilogie gratuite su Epic Store per pochi giorni

Fri, 09/20/2019 - 14:15

Batman Arkham e Lego: le trilogie gratuite su Epic Store per pochi giorni Tecnoandroid

Gli omaggi dell’Epic Game Store sono stati particolarmente buoni ultimamente, ma i regali non sono finiti. Sei interi giochi di Batman divisi in due trilogie, liberi di ottenerli gratis per questa settimana e tenerli sulla piattaforma per sempre. Parliamo della serie completa di Batman Arkham e la serie Lego Batman, più adatta alle famiglie.

La trilogia di Arkham di Rocksteady sono tutte avventure da brawler in terza persona. Il terzo capitolo della trilogia ha avuto problemi di porting in passato. Questo perchè all’epoca la maggior parte dei PC aveva difficoltà a far girare Knight a 60 fps. Fortunatamente, la maggior parte dei PC (anche i laptop) di ora hanno un hardware abbastanza potente per offrire un’esperienza di gioco fluida.

Batman Arkham e Lego Batman gratis per una settimana

Se la serie Arkham è un troppo impegnativa per te, c’è sempre la serie Lego Batman, sviluppata da TT Games. Perfetto per giocare in cooperativa con parenti più giovani o semplicemente per divertirsi. Incontrerai molti cattivi meno visti e il terzo gioco prevede che Batman combatte le minacce cosmiche insieme alla Justice League.

A differenza dei precedenti giochi di Lego Star Wars che si sono fatti strada in tutte le scene drammatiche, questa serie è interamente doppiata. Puoi prendere i giochi di Batman su Epic Games Store fino al 26 settembre. Vale la pena notare che, mentre Arkham Asylum e Arkham City sono le edizioni GOTY che raggruppano tutti i DLC, il DLC di Arkham Knight non è disponibile.

I regali non finiscono qui. Anche settimana prossima Epic Game Store offrirà alcuni giochi gratuiti, tra cui Metro 2033.

Batman Arkham e Lego: le trilogie gratuite su Epic Store per pochi giorni Tecnoandroid

LG annuncia i prezzi dei nuovi TV 8K: ci vogliono fino a 30.000 euro

Fri, 09/20/2019 - 14:00

LG annuncia i prezzi dei nuovi TV 8K: ci vogliono fino a 30.000 euro Tecnoandroid

LG svela i prezzi per il mercato italiano dei nuovi TV con risoluzione 8K. Si tratta dei modelli LG TV NanoCell 8K 75SM99 ed LG SIGNATURE TV OLED AI 8K 88Z9, attesi in Italia entro la fine dell’anno con prezzi consigliati al pubblico rispettivamente di 4.999 euro e 29.999 euro.

LG SIGNATURE TV OLED AI 8K Z9 offre una risoluzione Ultra HD 8K (7.680 x 4.320 pixel) con 33 milioni di pixel autoilluminanti, equivalenti a 16 volte il numero di pixel in un TV Full HD e quattro volte quella di un TV UHD. La tecnologia è accompagnata
dall’elegante display privo di cornice da 88 pollici di diagonale.

 

LG TV NanoCell 8K 75SM99 e SIGNATURE TV OLED AI 8K 88Z9, tutti i dettagli

Un pannello incastonato in un design minimale della base in alluminio che integra un sistema audio da 80 Watt. Anche LG TV NanoCell 8K SM99 da 75 pollici offre un’esperienza coinvolgente grazie a un’immagine 8K con colori, contrasto e dettagli impressionanti.

La tecnologia Nano Display rende le immagini straordinariamente nitide, Nano Color filtra le impurità per migliorare la riproduzione dei colori e Nano Black – tecnologia Full Array Dimming Pro ottimizzata per l’8K – controlla con precisione la retroilluminazione del televisore per neri più profondi e maggiore contrasto.

Entrambi i TV sono potenziati dal processore smart α (Alpha) 9 Gen 2 8K che permette un l’upscaling 8K e una riduzione del rumore avanzata a sei step. Questo chip permette di ottimizzare qualsiasi tipo di contenuto utilizzando l’algoritmo Deep Learning e analizzando anche le condizioni ambientali per raggiungere il livello perfetto di luminosità.

Il suono è ricco e intenso, grazie ad un algoritmo intelligente che può riprodurre l’audio surround 5.1 virtuale con il mix a due canali, fornendo una resa sonora tridimensionale che dà vita a tutti i contenuti multimediali. I TV sono anche WiSA Ready per l’home theater wireless con audio a 16 bit non compresso su un massimo di 5.1 canali.

Per garantire un’esperienza cinematografica, LG 8K OLED TV e 8K NanoCell TV dispongono di Cinema HDR, che comprende il supporto per Dolby Vision e Advanced HDR da Technicolor fino a 4K e HLG e HDR 10 fino a 8K. I TV 8K di LG sono inoltre dotati di quattro porte che supportano le specifiche HDMI 2.1.

I nuovi TV di LG sono inoltre compatibili con l’Automatic Low Latency Mode (ALLM), la Variable Refresh Rate (VRR) e l’Enhanced Audio Return Channel (eARC) e supportano Apple AirPlay 2 e HomeKit e hanno già integrati Google Assistant e Amazon Alexa.

LG annuncia i prezzi dei nuovi TV 8K: ci vogliono fino a 30.000 euro Tecnoandroid

Huawei Atlas 900: generatore di calcolo più veloce al mondo

Fri, 09/20/2019 - 13:45

Huawei Atlas 900: generatore di calcolo più veloce al mondo Tecnoandroid

Durante l’evento Huawei Connect 2019, è stato annunciato Huawei Atlas 900. Trattasi di un training cluster di autoapprendimento per algoritmi che sfruttano l’Intelligenza Artificiale. Al momento, nessun prodotto della concorrenza riesce ad eguagliarlo.

Atlas 900 rende l’IA più fruibile per tutti, in più campi. Dai modelli basati su regole si sta passando a modelli statistici, questa è la prima svolta del nuovo approccio nel settore informatico. Un approccio che è alla base del machine learning. Il colosso cinese nei prossimi anni renderà questa nuova forma di calcolo quella prescelta, rendendo l’IA lo strumento di calcolo principale. Le quattro aree prese in considerazione sono l’architettura, gli investimenti, i confini dell’attività commerciale e l’ecosistema considerato.

Rinnovare l’architettura permetterà una progettazione costante, puntando sulla ricerca di base e investendo su processori che siano adatti per qualsiasi scenario. In particolare, saranno adottati processori Kunpeng per il calcolo multiuso, Ascend per l’intelligenza artificiale, Kirin per dispositivi intelligenti e infine Honghu per i display intelligenti. Tuttavia, Huawei non venderà in maniera diretta i propri processori ma delineando i confini della sua attività commerciale ottimizzerà la vendita delle varie parti. Per farlo sarà indispensabile anche un ecosistema aperto cui affidarsi, permettendo a tutti gli sviluppatori volenterosi di aderire al progetto.

Huawei Atlas 900, il nuovo sistema di autoapprendimento AI più veloce al mondo

Atlas 900 è l’unione di migliaia di processori Ascend, con soli 59,8 secondi per il training ResNet-50. Quest’ultimo è lo standard utilizzato per misurare le prestazioni dell’IA di un processore. Atlas 900 è dunque un generatore di calcolo ad intelligenza artificiale che aiuterà non solo l’ambiente tech ma anche i consumatori, gli sviluppatori alle prime armi e tutti coloro che decideranno di affiancarsi a questa iniziativa. L’azienda ha anche proposto delle offerte in alcune Università che hanno deciso di accogliere la nuova tecnologia.

In particolare, Gao Wen, un menbro dell’Accademia cinese di ingegneria, oltre che direttore del Peng Cheng Lab, ha condiviso le modalità con cui il suo Laboratorio e Huawei stanno realizzando questo primo sistema per supercomputer ad Intelligenza Artificiale. Sarà supportato il calcolo exascale. Verrà definita una vera e propria nuova generazione per le piattaforme di ricerca.

Zheng Yelai, invece, ossia il Presidente della Huawei Cloud BU, durante il medesimo evento ha spiegato che l’IA può e deve essere sfruttata in vari campi. L’esperienza dell’azienda è la conferma. Infatti, Huawei ha lanciato oltre 500 progetti, e in tutti gli scenari possibili. Questo è possibile proprio grazie all’IA ormai pioniera dell’elaborazione dei dati. Le aziende potranno completamente stravolgere il proprio sistema di digitalizzazione.

Huawei Atlas 900: generatore di calcolo più veloce al mondo Tecnoandroid

Smart TV: studio scopre che siamo spiati in ogni momento da queste società

Fri, 09/20/2019 - 13:30

Smart TV: studio scopre che siamo spiati in ogni momento da queste società Tecnoandroid

L’argomento del giorno sono le Smart TV spia. A far emergere il quadro drammatico del rapporto privacy sono le ricerche accademiche condotte nel Regno Unito e negli Stati Uniti. Si scopre che i dati sensibili sono alla mercé di note realtà del mondo ICT & Services. Coinvolte nel nuovo scandalo grandi nomi dell’industria informatica che riescono a localizzare l’utente tracciando le abitudini di utilizzo. Ecco di chi stiamo parlando grazie alle ultime novità.

 

Chi è che ci spia attraverso la nostra Smart TV? Ecco i grandi nomi dello spionaggio online

Un gruppo di ricercatori della Northeastern University (Boston) e dell’Imperial College London non ha potuto fare a meno di notare come i televisori connessi ad Internet raccolgano dati personali senza avvertire il consumatore. Lo studio ha rilevato delle anomalie alla sicurezza per mano di servizi online forniti da Google, Facebook, Amazon e Netflix.

Tali note società spiano i propri utenti servendosi di dispositivi e servizi di rete. Amazon, ad esempio, sfrutta le sue Fire TV per catalogare grandi quantità di dati. Non è esime da questa situazione nemmeno Netflix, che sfrutta l’analisi dei profili a prescindere dalla presenza o meno di un abbonamento attivo. Analizza il traffico allo scopo di ottenere visibilità nell’app Drawer delle TV e per capire come allineare le specifiche della sua piattaforma alle preferenze dell’utilizzatore. Fatti documentati dopo l’intervista alle rispettive compagnie.

Sono stati testati 81 dispositivi sospetti di raccogliere indebitamente informazioni personali. Questi riescono a immagazzinare info su posizione, dispositivo in uso e tempo di utilizzo. Gli stessi ricercatori non hanno ancora scoperto se vi possano essere altri dati rubati.

Tutto il database così formato viene condiviso con Google dietro il benestare dell’utente che accetta al condivisione delle info così come avviene per la gestione dei permessi su smartphone. Le attività online sono sotto controllo sia quando navighiamo sul web che quando accediamo ad un’app o ad un servizio. I rischi per la riservatezza non sono mai stati così alti come in questo momento. Dovremmo prendere tutti consapevolezza del fatto che, in un modo o nell’altro, siamo costantemente monitorati dalle multinazionali del web.

Smart TV: studio scopre che siamo spiati in ogni momento da queste società Tecnoandroid

Einstein aveva ragione: la relatività incassa conferme dopo 100 anni

Fri, 09/20/2019 - 13:25

Einstein aveva ragione: la relatività incassa conferme dopo 100 anni Tecnoandroid

Una delle ambizioni più elevate della scienza umana sta sicuramente nello scoprire quali siano le leggi che governano il nostro universo. La fisica, l’astrofisica, la matematica, l’astronomia: da secoli gli esperti i questi settori hanno tentato di trovare le risposte che si celano dietro i misteri a cui ancora non abbiamo dato spiegazione.

Ma nell’ultimo secolo, questi ambiti hanno fatto passi da gigante, grazie alle nuove tecnologie impiegate e alle nuove teorie espresse dalle menti geniali che hanno animato il dibattito. Tra cui una delle più fulgide e memorabili resta di certo Albert Einstein, che grazie alla sua Teoria della Relatività ha spiegato magistralmente alcuni dei meccanismi che stanno alla base della materia e dell’energia nel cosmo.

Chi avrebbe immaginato, però, che a oltre cent’anni dalla sua formulazione, la Teoria della Relatività riesca ancora ad incassare conferme strabilianti? È ciò che è emerso negli scorsi mesi dall’osservazione – la prima nella storia dell’umanità – di un buco nero.

Il buco nero osservato conferma la Relatività Generale

Einstein, infatti, è stato uno dei primi scienziati a dare un senso “fisico” all’esistenza dei buchi neri. Ne ha descritto le peculiarità sulla base di complessi calcoli matematici; ha compreso il meccanismo della deformazione spazio-temporale, che essi generano quanto più ci si avvicina alla circonferenza della porzione oscura, altresì detto “orizzonte degli eventi“.

Secondo la definizione dello scienziato, i buchi neri costituivano “oggetti cosmici estremamente compressi, contenenti incredibili quantità di massa all’interno di una regione minuscola”. Sullo spazio-tempo, spiegava che “La presenza di questi oggetti influenza il loro ambiente in modi estremi, deformando lo spazio-tempo e surriscaldando qualsiasi materiale circostante”.

Ed è esattamente ciò che si è osservato quando si è riusciti ad elaborare, per la prima volta, l’immagine del buco nero appartenente alla galassia M87. Ulteriori approfondimenti saranno oggetto degli studi nei prossimi mesi, ma questa notizia è straordinaria e fa be sperare per il futuro della nostra scienza.

Einstein aveva ragione: la relatività incassa conferme dopo 100 anni Tecnoandroid

Android: 4 app mettono a rischio lo smartphone, correte a cancellarle

Fri, 09/20/2019 - 13:20

Android: 4 app mettono a rischio lo smartphone, correte a cancellarle Tecnoandroid

App Android? Dipende. Alcune tornano utili migliorando la nostra vita ma altre rappresentano un vero e proprio pericolo imminente tanto per la nostra sicurezza che per quella del telefono. Esistono 4 applicazioni sospette che tutti dovremmo eliminare prima di subito. Tenerle installate nel nostro smartphone ci espone a rischio per una serie di motivi definiti da quelle che sono le ultime scoperte. Ecco le novità per la sicurezza del robottino verde.

 

Android insospettisce gli utenti: quali rischi si corrono ad usare queste 4 applicazioni

Lo smartphone è un valore aggiunto indispensabile alle nostre giornate. Molti lo usano in maniera smodata facendosi carico di vere e proprie malattie riconosciute. Ma oggi non parleremo degli effetti negativi dei social network quanto di applicazioni pericolose che nuocciono anche al nostro dispositivo. Portano con sé tempo, batteria, informazioni, dati e addirittura soldi. Play Store propone app famose che nascondono delle insidie da cui tenersi alla larga. Ecco quali sono.

 

App spia per dispositivi Android

In questa categoria rientrano giochi e soluzioni per la connettività VPN. Nel 2014 l’ex contractor NSA Edward Snowden ha denunciato Angry Birds per appropriazione indebita di informazioni personali. Annunci pubblicitari hanno prelevato grandi quantitativi di dati in relazione a numeri telefonici, registro delle chiamate, geolocalizzazione e info personali su orientamento sessuale e religioso. Bisogna prestare particolare attenzione alla sezione Giochi Google Play.

Le reti private di computer fanno anche la loro parte. Schivano il firewall eliminando le censure locali per l’accesso ai siti ed ai servizi online. Uno stratagemma che si paga con pesanti mancanze in termini di sicurezza. Il caso IPVanish è stato un esempio di come le autorità federali possano servirsi di quest reti non protette per spiare gli utenti.

 

App che accorciano la vita allo smartphone

Facebook è la prima indiziata in merito alle app che portano via tempo e batteria. Consuma eccessivamente per via di processi attivi in modalità always-on anche quando l’app non è in primo piano. Il discorso Facebook si applica anche a tutte le altre piattaforme social, compresi Instagram e Snapchat.

 

Malware

Abbiamo poi tutte le app infestate dai virus. L’ultimo esempio pratico è stato Camscanner, appena reintegrata sotto una nuova veste legale dopo la scoperta di trojan operata dai laboratori Kaspersky. Soluzioni utili ma solo apparentemente lecite. In questi frangenti si passa dalla pubblicità invasiva fino agli abbonamenti a servizi ed a soluzioni che registrano le credenziali di accesso in banca per poi perpetrare furti ai conti correnti.

Sebbene lo store di Google rimuova le app sotto segnalazione è bene ricordare che è sempre opportuno cancellare i software dal proprio telefono e non scaricarli nuovamente da marketplace alternativi che minano la nostra sicurezza.

 

Applicazioni inutili

Per finire parliamo di app Android inutili. Alcune soluzioni sono superflue per il fatto di offrire i medesimi vantaggi di usabilità presenti in altre applicazioni installate. Inutile mantenere attivi tre o più web browser. Non fanno altro che occupare memoria e rallentare il telefono. Lo stesso dicasi per le varie utility che promettono miracoli per la reattività de telefono. In primo piano app del calibro di Clean Master ed utility che liberano memoria e CPU dai processi. Perfettamente inutili.

Android: 4 app mettono a rischio lo smartphone, correte a cancellarle Tecnoandroid

Meteorite pauroso avvistato in cielo dopo quello della Sardegna

Fri, 09/20/2019 - 13:10

Meteorite pauroso avvistato in cielo dopo quello della Sardegna Tecnoandroid

Una palla di fuoco incandescente è stata avvistata nel cielo della Spagna nel corso delle ultime ore. Il meteorite gigante è stato visto anche ad oltre 400 Km di distanza ed ha regalato uno spettacolo unico della natura. Non è dello stesso avviso la NASA che, come mai prima d’ora, punta gli occhi al cielo dopo il crescente numero di avvistamenti dell’ultimo periodo. Ecco le novità dallo Spazio.

 

NASA avvista un nuovo meteorite: è stato visto da diverse persone in tutto il mondo, ecco le novità che preoccupano l’agenzia aerospaziale americana

Poco dopo le 21.30 del 16 settembre 2019 il cielo si è colorato di rosso sulla scia di un asteroide che ha illuminato l’atmosfera terrestre per parecchi minuti. Il fenomeno ha registrato il picco massimo in Andalusia riproponendosi allo stesso modo nelle località di Granada, Siviglia, Almeria e Cordoba oltre che in altre città come Toledo. A riportare la notizie è stata 20minutos.es.

Il percorso del pericoloso meteorite non è noto. Impossibile, al momento, definire dove sia andato a finire. Nessuna segnalazione alle autorità o ai servizi di emergenza. Sembra che il rischio di una collisione catastrofica sia stato sgominato. Gli studi condotti dall‘Istituto andaluso di astrofisica di Granada hanno determinato la velocità di accesso del corpo estraneo, stimata in 61.000 chilometri orari lungo la parte nordorientale della provincia di Siviglia. Velocità che ha reso il frammento incandescente.

Gli scienziati hanno cercato di tracciare il percorso stabilendo la collisione attorno all’area della provincia di Badajoz, in Extremadura. Restiamo in attesa di ulteriori informazioni. Ad ogni modo, nonostante i timori della NASA, sembra che il pericolo sia scampato. Almeno per questa volta.

Meteorite pauroso avvistato in cielo dopo quello della Sardegna Tecnoandroid

Whatsapp lascia definitivamente alcuni smartphone: ecco perché

Fri, 09/20/2019 - 13:05

Whatsapp lascia definitivamente alcuni smartphone: ecco perché Tecnoandroid

Con il passare degli anni gli individui preferiscono sempre di più avere una comunicazione mobile proficua e veloce; grazie alle applicazioni innovative che ci sono in circolazione, i consumatori possono inviare un messaggio in modo facile, veloce ed economico.
L’applicazione più utilizzata in tutto il mondo è quella di Whatsapp con la quale è possibile inviare messaggi di testo, note vocali, contenuti multimediali, documenti, effettuare una videochiamata e tanto altro; il suo ottimo servizio ha fatto arrivare l’applicazione prima in classifica mettendo in un angolo tutte le altre.

I suoi sviluppatori lavorano continuamente al suo servizio in modo da migliorarlo e offrire agli utenti una qualità maggiore; difatti, i diversi upgrade servono per eliminare eventuali bug o introdurre delle nuove funzioni.

La stessa Whatsapp ha comunicato che attualmente i suoi sviluppatori stanno lavorando ad un nuovo aggiornamento per migliorare la sicurezza e garantire agli utenti una privacy maggiore; purtroppo però, non tutti i dispositivi saranno capace di supportarlo (o almeno quelli più datati) per via della sua potenza.

Aggiornamento Whatsapp: ecco quali sono le novità

Il team di Whatsapp ha avvisato gli utenti che presto l’applicazione riceverà un nuovo aggiornamento ma non tutti gli smartphone saranno capaci di supportarlo; purtroppo, per via della sua potenza la nota piattaforma di messaggistica istantanea diventerà obsoleta per alcuni dispositivi mobili; in particolare:

  • A partire da Dicembre 2019 per tutti i consumatori in possesso di uno smartphone con sistema operativo Windows Phone;
  • Da Febbraio 2020 per i dispositivi Android con versione 2.3.7 o precedenti, e per gli smartphone Apple con iOS 7 o precedenti.

Whatsapp lascia definitivamente alcuni smartphone: ecco perché Tecnoandroid

Asteroidi in rotta contro la Terra: un Team ci difende da Frascati

Fri, 09/20/2019 - 13:00

Asteroidi in rotta contro la Terra: un Team ci difende da Frascati Tecnoandroid

Qualcuno li ha scherzosamente paragonati a dei “Guardiani della Terra“, mutuando il titolo di un fortunato franchise edito da Marvel e prodotto dalla Disney che ha impazzato nei cinema. Eppure, sceneggiature hollywodiane a parte, esiste davvero un team che protegge la Terra, ma non dagli alieni, bensì da asteroidi potenzialmente pericolosi.

Gli oggetti provenienti dallo spazio che possono scontrarsi con la Terra vengono tenuti sotto controllo da un gruppo di ricercatori dell’ESA riuniti a Frascati, a pochi chilometri da Roma. L’Agenzia Spaziale Europea ha deciso di organizzare questa squadra per monitorare quotidianamente 879 corpi celesti, tra asteroidi e meteoriti, le cui orbite viaggiano dentro la distanza considerata rischiosa per il nostro pianeta.

 

Asteroidi in rotta contro la Terra: un Team ci difende da Frascati

Come spiega il coordinatore Luca Conversi:“quelli che ci preoccupano sono i corpi con un ordine di grandezza dai 100 metri di diametro in poi. Quelli sopra il chilometro li conosciamo praticamente tutti, ma tra 100 e 1000 metri ne conosciamo solamente uno ogni dieci.” Ma come abbiamo avuto modo di sapere in questi mesi, le stime sui possibili impatti ci lasciano sufficientemente tranquilli, visto che per i prossimi cento anni non è previsto l’arrivo di alcun asteroide in grado d’impensierire il nostro quotidiano.

Semmai accadesse, però, siamo in una certa misura spacciati. Questo perché la progettazione di eventuali contromisure, come le missioni HERA dell’Esa e DART della Nasa previste per il 2022, non sono ancora efficaci a fermare un asteroide diretto contro la Terra. Tuttavia dalle agenzie spaziali europea e statunitense trapela ottimismo per il metodo che vogliono sperimentare con le missioni.

Infatti, il capo del progetto HERA ha detto:”per testare queste tecnologie scaglieremo una sonda ad alta velocità, Dart appunto, contro la luna di un asteroide. L’obiettivo è di modificarne leggermente la traiettoria. È una sorta di assicurazione planetaria. Come quando si compra un auto, si fa l’assicurazione prima di fare un incidente”.

Asteroidi in rotta contro la Terra: un Team ci difende da Frascati Tecnoandroid

Amazon svela il trucco per ottenere gratis codici sconto su Telegram

Fri, 09/20/2019 - 12:50

Amazon svela il trucco per ottenere gratis codici sconto su Telegram Tecnoandroid

Sembra ormai risaputo, ma Amazon ci tiene a ribadirlo ormai ogni giorno: le sue offerte sono assolutamente le migliori sia riguardo al mondo online che a quello fisico.

Anche oggi infatti sono arrivate nuove offerte contanti codici sconto dedicati agli utenti, i quali possono approfittarne proprio adesso. Se volete poi le migliori offerte monitorate su Telegram, ecco il nostro canale ufficiale dove trovate migliori codici sconto gratis ogni giorno.

 

Amazon, ecco le migliori offerte della giornata con tanti codici sconto a disposizione per gli utenti
  • SUNYDEAL PowerCore – Batteria Esterna da 26800 mAh con PowerIQ per iPhone XS Max/XR/XS/X / 8/8 Plus / 7 / 6s / 6 Plus, iPad, Samsung Galaxy, Lettore MP3, Colore: Bianco PREZZO: 15,99 euro, LINK
  • CODICE SCONTOKit Telecamere Videosorveglianza WiFi NVR,SZSINOCAM Telecamera Sorveglianza 4CH 1080P con Visione Notturna,Motion Detection,Allarme E-mail,IP66 Impermeabile,4 Wireless Videocamera Esterno, PREZZO: da 219,99 a 164,99 euro, CODICE: TBG4OHEQ, LINK
  • Xiaomi Mi 9T Pro Smartphone da 6.39″ FHD+, Snapdragon 855, Tripla Fotocamera post.13 + 48 + 8MP, Fotocamera ant. Pop up selfie da 20MP, 4000 mAh, con NFC, 6GB+128GB RAM, Nero [Versione Italiana] PREZZO: da 449,90 a 398,12 euro, LINK
  • CODICE SCONTO: FastDirect Auricolari Vivavoce Impermeabili Auricolari Vivavoce Wireless Bluetooth Cuffie, PREZZO: da 19,99 a 4 euro, CODICE: 6RDZNIRV, LINK
  • Xiaomi Redmi Note 7 16 cm (6.3″) 4 GB 64 GB Dual SIM ibrida 4G Nero 4000 mAh, PREZZO: 166,28 euro, LINK
  • CODICE SCONTOcokil 4 Porta USB Caricabatterie colorato 3A Testa di Ricarica da Viaggio per iPad Caricabatterie a induzione, PREZZO: da 15,99 a 3,20 euro, CODICE: TPGO57MH, LINK
  • CODICE SCONTO: Tacklife PCD05B Trapano Avvitatore a Batteria 18V con 2 batterie al litio (2.0Ah), 2 Velocità con 19+1 Regolazioni Coppia Max 30N.m,43 Accessori, Ricarica Rapida in 1 Ora,Mandrino da 10mm, PREZZO: da 74,99 a 59,99 euro CODICE: WKUN5OMR, LINK

Amazon svela il trucco per ottenere gratis codici sconto su Telegram Tecnoandroid

Iliad continua a proporre tre offerte con minuti e Giga a meno di 8 euro

Fri, 09/20/2019 - 12:40

Iliad continua a proporre tre offerte con minuti e Giga a meno di 8 euro Tecnoandroid

L’operatore di telefonia mobile francese, Iliad, a differenza di molti altri operatori, che negli ultimi giorni hanno deciso di cambiare il proprio portafoglio di offerte, sta continuando a proporre tre promozioni molto interessanti.

Vi ricordo che le offerte sono dedicate solamente ai nuovi clienti che decidono di cambiare operatore con o senza la contestuale portabilità del proprio numero. Il prezzo cambia in base all’operatore di provenienza. Scopriamo tutti i dettagli.

 

Iliad: ecco le tre offerte a meno di 8 euro al mese

La politica commerciale scelta dall’operatore francese è abbastanza differente rispetto agli altri operatori. Iliad prevede infatti la non commercializzazione di nessuna offerta tariffaria winback, operator attack, customer base, generazionale e territoriale. Da oltre un anno sono disponibili tre offerte. La prima si chiama Voce e prevede minuti illimitati verso tutti i numeri mobili e fissi nazionali, SMS illimitati verso tutti e 40 MB di traffico internet al prezzo di 4.99 euro al mese.

La seconda offerta si chiama Giga 40 e, come avrete intuito, prevede 40 GB di traffico internet alla massima velocità disponibile, minuti illimitati verso tutti i numeri nazionali ed SMS illimitati verso tutti a 6.99 euro al mese. Ultima offerta la Giga 50 che comprende 50 GB di traffico internet sotto rete 2/3/4G, minuti illimitati verso tutti i numeri mobili e fissi nazionali ed SMS illimitati verso tutti a 7.99 euro al mese.

Tutte le offerte appena menzionate includono, senza costi aggiuntivi, i servizi come segreteria telefonica, mi richiami, hotspot, controllo credito residuo, segreteria visiva, visualizzazione numero del chiamante, avviso di chiamata e molti altri. In tutti i casi l’operatore prevede un costo di attivazione della nuova SIM di 9.99 euro a cui va aggiunto l’importo del primo canone mensile dell’offerta scelta. Per maggiori informazioni visitate il sito ufficiale dell’operatore.

Iliad continua a proporre tre offerte con minuti e Giga a meno di 8 euro Tecnoandroid

ho. Mobile: restano solo poche ore per attivare l’offerta ho. 5.99€

Fri, 09/20/2019 - 12:10

ho. Mobile: restano solo poche ore per attivare l’offerta ho. 5.99€ Tecnoandroid

L‘offerta ho.5.99€, lanciata al fine di invogliare i clienti Iliad e MVNO ad effettuare la portabilità del numero, sta per scadere. I nuovi clienti che desiderano trasferire il numero e procedere con l’attivazione hanno tempo fino al 21 Settembre per recarsi in uno dei negozi del gestore o accedere al sito ufficiale e richiedere la nuova SIM.

Passa a ho. Mobile da Iliad e MVNO: scade l’offerta ho.5.99€ con tutto illimitato e 50GB!

I clienti Iliad e MVNO che decidono di acquistare una nuova SIM ho. Mobile hanno solo poche ore a disposizione per effettuare la portabilità del numero e attivare l’offerta ho. 5.99€, la quale permette di ottenere: minuti illimitati verso tutti i numeri; SMS illimitati verso tutti e 50GB di traffico dati in 4G Basic. 

Il costo della promozione è di soli 5,99 euro al mese; invece il costo previsto per l’attivazione è di 15,99 euro e comprende: la nuova SIM e la prima ricarica da utilizzare per saldare il primo rinnovo della promozione. La spesa prevista per il rinnovo include anche i servizi extra, ovvero: il servizio di navigazione hostpot e l’avviso di chiamata; il trasferimento di chiamata e l’sms ho. chiamato. E’ possibile, inoltre, ottenere gratuitamente l’app ufficiale ho. Mobile tramite la quale effettuare il trasferimento del numero, monitorare i consumi effettuati e gestire la promozione; richiedendo ad esempio il rinnovo anticipato dell’offerta.

Ricordiamo, dunque, che l’offerta scontata a 5,99 euro sarà valida fino al 21 Settembre ma non è da escludere un improvviso aggiornamento circa la prorogazione della promozione

 

ho. Mobile: restano solo poche ore per attivare l’offerta ho. 5.99€ Tecnoandroid

Pages