Tecnoandroid




MANUALINUX


Subscribe to Tecnoandroid feed
Il sito e il forum più completo in Italia su Android. News, guide, approfondimenti, app e giochi per Android e una grande community italiana.
Updated: 26 min 19 sec ago

WhatsApp: aggiornamento incredibile per Natale, utenti felicissimi

Wed, 12/11/2019 - 10:10

WhatsApp: aggiornamento incredibile per Natale, utenti felicissimi Tecnoandroid

Sono molte le persone che ogni giorno attendono un nuovo aggiornamento magari in merito a WhatsApp, applicazione di messaggistica che ormai risulta fondamentale. Da molto tempo infatti questa ha riportato in rapida successione degli aggiornamenti che hanno arricchito l’intero sistema facilitando gli utenti.

In questo momento sembra che qualcosa di grosso stia bollendo in pentola, e non si tratta dei soliti aggiornamenti visti ultimamente. Questi hanno riportato grandissime novità dal punto di vista della sicurezza, dal momento che alcune persone si sono lamentate delle solite truffe. Il nuovo aggiornamento in arrivo potrebbe portare a tutti una novità che realtà è già stata vista su un’applicazione concorrente. In questo modo molte persone potranno tranquillamente nascondersi dai controlli del partner o magari di qualche amico curioso.

 

WhatsApp: con un nuovo aggiornamento potrete settare un timer per l’autodistruzione dei messaggi di una precisa chat

Sono nate tante nuove possibilità grazie agli aggiornamenti di WhatsApp, ma l’ultima trovata è stata letteralmente geniale. In realtà, come detto qualche riga fa, la novità che arriverà con il nuovo aggiornamento non è nuova agli utenti.

Alcuni di questi hanno già avuto modo di vedere su Telegram la possibilità di impostare un timer per l’autodistruzione dei messaggi. Esatto, proprio questo arriverà col nuovo update di WhatsApp e consentirà quindi a tanti di nascondere al meglio i propri affari. Si tratta di un’ottima soluzione per coloro che magari sono inclini a dimenticare di cancellare i messaggi compromettenti. In questo modo, impostando un timer di qualche minuto o magari di alcune ore, potrete vedere i messaggi scelti da voi eliminati in maniera automatica.

WhatsApp: aggiornamento incredibile per Natale, utenti felicissimi Tecnoandroid

Trony: gli sconti più incredibili dell’anno azzerano MediaWorld

Wed, 12/11/2019 - 10:05

Trony: gli sconti più incredibili dell’anno azzerano MediaWorld Tecnoandroid

Trony torna a fare la voce grossa direttamente nel mercato della rivendita di elettronica con il lancio di una buonissima campagna promozionale, al centro della quale l’utente trova la possibilità di ricevere uno sconto del 50% sull’acquisto di un nuovo prodotto di tecnologia generale.

Le limitazioni imposte dall’idea del rivenditore non sono particolari o troppo complicate, gli acquisti possono essere completati in ogni punto vendita sul territorio nazionale (senza essere ristretti solo ed esclusivamente a determinati soci), ma non sul sito ufficiale dell’azienda. Le scorte, a differenza della promozione SottoCosto di Unieuro, non dovrebbero essere limitate.

Per i codici sconto e le offerte Amazon, ecco il nostro canale Telegram.

 

Volantino Trony: questi sconti vi faranno impazzire

L’iter da seguire per raggiungere l’obiettivo originariamente prefissato non è particolarmente impegnativo o limitante, l’utente non deve fare altro che acquistare due dei prodotti inclusi nelle pagine della campagna promozionale.

Fatto questo, una volta giunto in cassa riceverà uno sconto del 50% sul meno caro rispetto alla coppia; prestate attenzione, non sarà possibile scegliere quale scontare, verrà applicato in automatico sul modello che presenta il prezzo più basso.

Per chiarire il tutto, facciamo un piccolo esempio: immaginiamo di aver acquistato una TV da 600 euro e uno smartphone da 400 euro, lo sconto verrà applicato sul secondo pagandolo effettivamente 200 euro, per un totale di 800 euro al posto di 1000.

Il volantino Trony lo potete comunque sfogliare nel dettaglio qui sotto, ricordatene la validità in tutti i punti vendita in Italia fino alla data indicata in prima pagina (non online).

Trony: gli sconti più incredibili dell’anno azzerano MediaWorld Tecnoandroid

PayPal: nuovo tentativo di phishing attacca gli utenti tramite email

Wed, 12/11/2019 - 08:10

PayPal: nuovo tentativo di phishing attacca gli utenti tramite email Tecnoandroid

Il phishing, ovvero quel tentativo di frode che tramite email diffonde comunicazioni fittizie per persuadere le vittime e ottenere i loro dati sensibili, scagli l’ennesimo colpo che potrebbe rivelarsi dannoso per vari utenti. L’ultima email segnalata, infatti, arriva a nome di PayPal. Si tratta, però, dell’ennesimo messaggio che utilizza illecitamente il nome dell’azienda per conferire credibilità a quanto riportato. Strategia tipica di queste truffe online, infatti, è mascherare l’intento dietro nomi di marchi noti e affidabili che, in realtà, non hanno nulla a che vedere con la mail o l’SMS ricevuto.

Nonostante l’estraneità degli enti presi di mira e utilizzati come espediente, capita spesso di ritrovarsi davanti email ben fatte che possono destare sospetti e risultare convincenti, quindi è fondamentale imparare a riconoscere le caratteristiche che offrono la possibilità di smascherare la probabile frode.

Phishing: nuova mail ai danni di PayPal, attenzione!

Gli attacchi phishing circolano soprattutto tramite email che giustificano la richiesta di fornire dati sensibili attraverso varie comunicazioni. In molte occasioni capita infatti di ricevere messaggi circa l’improvviso blocco della carta di credito o del conto corrente. Segue l’invito a inserire credenziali, codici o password per risolvere il disguido. Inoltre, elemento sempre presente nelle email phishing, è il link, o il file malevolo, che consente ai malfattori di trafugare quanto richiesto; spedendo le vittime in apposite pagine clone che “pescano”, e da qui il termine phishing, quanto inserito.

La mail phishing che arriva a nome di PayPal, infatti, esorta le potenziali vittime ad effettuare l’accesso ad una pagina. A tal proposito offre un link di accesso rapido che è fondamentale ignorare. Unico passaggio da effettuare è l’eliminazione di quanto ricevuto; senza ovviamente inserire alcuna informazione sensibile.

PayPal: nuovo tentativo di phishing attacca gli utenti tramite email Tecnoandroid

Unieuro: regali e offerte da pazzi nel nuovo volantino (foto)

Wed, 12/11/2019 - 08:05

Unieuro: regali e offerte da pazzi nel nuovo volantino (foto) Tecnoandroid

Unieuro prova a recuperare terreno nei confronti della concorrenza del mercato della rivendita di elettronica con il lancio di un volantino SottoCosto in grado di portare con sé prezzi a dir poco bassissimi su diversi prodotti.

L’idea dell’azienda è sempre la solita, cercare di lanciare offerte mai viste e tra le migliori di sempre, limitandone al massimo i quantitativi effettivamente disponibili in negozio. Il volantino Unieuro discusso nell’articolo è disponibile fino al 15 dicembre anche online, per un acquisto effettuato sul sito ufficiale ricordiamo che la spedizione è gratuita con una spesa superiore ai 49 euro (oltre all’applicazione di uno sconto del 5% sul valore finale).

Per ogni altra offerta Amazon e per ricevere gratis codici sconto, ecco il nostro canale Telegram ufficiale.

 

Volantino Unieuro: il SottoCosto è da pazzi

In prima pagina viene “sbattuta” l’offerta migliore del periodo, l’utente può davvero pensare di acquistare un ottimo Samsung Galaxy S10+ e pagarlo solamente 799 euro. La versione in vendita è la no brand con 512GB di memoria interna e garanzia legale di 24 mesi.

Sempre restando nella fascia alta del mercato, ma virando verso il mondo Apple, ecco spuntare in gran lena l’iPhone Xr, un terminale davvero molto invitante in vendita a 619 euro.

Il volantino Unieuro nasconde al proprio interno anche altre soluzioni da cogliere al balzo, come ad esempio il nuovo Death Stranding per PS4 a 39,99 euro, il Google Home 59 euro, la PS4 Pro da 1TB 279 euro e così via. Scopritele nel dettaglio tra le pagine che trovate qui sotto.

Unieuro: regali e offerte da pazzi nel nuovo volantino (foto) Tecnoandroid

Iliad, le ricaricabili low cost sempre più valide con questi 3 servizi gratis

Wed, 12/11/2019 - 08:00

Iliad, le ricaricabili low cost sempre più valide con questi 3 servizi gratis Tecnoandroid

Iliad si conferma anche nel periodo natalizio il provider telefonico più popolare del momento. Le cifre che hanno caratterizzato il 2019 del gruppo francese hanno dello straordinario. Arrivati a dicembre, la compagnia è arrivata ad una quota di 4,5 milioni di clienti. L’obiettivo per i primi mesi del 2020, manco a dirlo, è quello di raggiungere i cinque milioni di abbonati.

Se la crescita di Iliad è così costante e quasi esponenziale, gran parte del merito va dato alla ricaricabile “Giga 50”. Di giorno in giorno, sempre più persone scelgono questa tariffa che a 7,99 euro garantisce chiamate e messaggi no limits più 50 Giga internet.

 

Iliad, come incentivo per le sue offerte ecco tre servizi a costo zero

Il boom della “Giga 50” non è caratterizzato solo da una motivazione economica. I clienti, infatti, scelgono questa ricaricabile anche per beneficiare di tre importanti servizi a costo zero.

Una delle caratteristiche migliori di Giga 50 è quella delle telefonate gratuiti verso l’estero. Tutti i clienti Iliad possono contattare amici e parenti in giro per il pianeta. La ricaricabile, infatti, garantisce minuti per le chiamate in ben 60 Stati del mondo.

Grazie alla Giga 50 – ma anche con la altre ricaricabili – tutti i clienti Iliad non dovranno nemmeno più preoccuparsi degli avvisi di chiamata. Differenziando la strategia da rivali come TIM o Vodafone, Iliad offre il famoso “Chi è” senza spesa aggiuntive rispetto al costo standard della ricaricabile. In ultima analisi, poi, anche segreteria telefonica (a pagamento con gli altri provider) non prevede sovrapprezzi.

Iliad, le ricaricabili low cost sempre più valide con questi 3 servizi gratis Tecnoandroid

Intesa Sanpaolo, Unicredit e BNL: truffe svuotano i conti correnti

Wed, 12/11/2019 - 07:40

Intesa Sanpaolo, Unicredit e BNL: truffe svuotano i conti correnti Tecnoandroid

I clienti di alcuni istituti di credito tra i più famosi d’Italia, appunto come Intesa SanpaoloUnicredit BNL, si sono ritrovati con i conti correnti completamente svuotati a causa di truffe senza scrupoli che ne hanno portato il furto dei dati sensibili.

Esattamente alla pari di quanto quotidianamente vi raccontiamo per PostePay, anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un problema molto grave e per il quale bisogna prestare davvero moltissima attenzione: il phishing. Sicuramente vi sarà capitato di ricevere messaggi di posta elettronica, teoricamente inviati dall’azienda di riferimento, in cui venite invitati a premere un link interno per riattivare l’account cambiare la password; bene, dovete sapere che si tratta a tutti gli effetti di una truffa bella e buona.

 

Unicredit, Intesa Sanpaolo e BNL: le truffe prosciugano i conti correnti

Ricordate sempre che gli istituti di credito, come le aziende in generale, non inviano mai messaggi di questo tipo, sopratutto se non espressamente richiesti dall’utente stesso. Seguendo le indicazioni andreste a collegarvi ad un sito internet esterno, non gestito dall’azienda ma memorizzato su un server malevolo, andando nello stesso tempo a consegnare i dati sensibili esattamente nelle mani dei cybercriminali. La conseguenza la potete immaginare, svuotamento completo dei conti correnti con nessuna possibilità di recuperare il proprio denaro.

Prestate sempre massima attenzione, le varie Unicredit, Intesa Sanpaolo e BNL non possono fare nulla per limitare situazioni di questo tipo, se non continuare a diramare comunicati in cui ricordano agli utenti di non premere assolutamente i link interni contenuti nei messaggi di posta elettronica.

Intesa Sanpaolo, Unicredit e BNL: truffe svuotano i conti correnti Tecnoandroid

IPTV, chi guarda Sky a costo zero ora rischia multe pesantissime

Wed, 12/11/2019 - 07:35

IPTV, chi guarda Sky a costo zero ora rischia multe pesantissime Tecnoandroid

L’IPTV per un periodo molto consistente di quest’anno è stato rappresentato come il nemico naturale di tutte le pay tv operanti in Italia, Sky, DAZN e Netflix. Non vi è dubbio sul fatto che per lunghi tratti – specie in primavera – lo streaming illegale sia stato popolarissimo a livello nazionale. Basta solo pensare che rilevazioni dello scorso maggio accertavano oltre due milioni di clienti per il famoso pezzotto. Ad oggi, però, questo business è in contrazione per svariati motivi.

 

L’IPTV non è più conveniente: multe salate per tutti i clienti

Il pezzotto, nonostante si avvalga di tutta l’attività di promozione attraversi le chat di Telegram e quelle WhatsApp, allo stato attuale non può più essere considerato un affare. Nelle scorse settimane le forze dell’ordine hanno messo a segno numerose retate sia in Italia che all’estero entro promotori e clienti dell’IPTV illegale. La conseguenza è che il segnale di migliaia di pezzotti è stato spento in maniera definitiva.

Ma non è tutto. Oltre ad aver eliminato il segnale, le autorità si sono impegnate anche nell’elargire multe davvero pesanti contro i clienti. Chi si è avvalso (e chi si avverrà) del pezzotto può andare ora incontro ad una sanzione amministrativa dal valore mostre di 30mila euro. 

Fatti due conti, quindi l’IPTV non è più un buon affare nemmeno sotto il punto di vista economico. Al posto di rischiare sanzioni o guai giudiziari, quindi, per chi vuole vedere i canali pay tv è consigliabile affidarsi alle promozioni ufficiali di Sky, di Netflix o di DAZN.

IPTV, chi guarda Sky a costo zero ora rischia multe pesantissime Tecnoandroid

CoopVoce: Top 20 disponibile con tutto incluso a soli 8 euro al mese

Wed, 12/11/2019 - 07:30

CoopVoce: Top 20 disponibile con tutto incluso a soli 8 euro al mese Tecnoandroid

CoopVoce è il gestore migliore in assoluto secondo diversi utenti e secondo un sondaggio condotto da una testata. Sono tante le persone che infatti hanno dichiarato di trovarsi benissimo con il provider virtuale di casa Coop, che è riuscito a non provocare alcun tipo di problema dopo la sottoscrizione di una delle sue offerte.

Attualmente è difficile fare concorrenza ai grandi gestori, ma CoopVoce ci sta riuscendo benissimo con le sue nuove offerte e la sua nuova strategia. Se prima infatti le promozioni del gestore includevano pochi contenuti nonostante i prezzi molto bassi, attualmente tutto è cambiato. Le offerte hanno mutato la loro essenza, arrivando ad offrire tanti minuti, SMS e giga per navigare sul web oltre ad un prezzo estremamente competitivo. CoopVoce ha inoltre lanciato anche una nuova offerta che ha lasciato tutti di sasso.

 

CoopVoce: nuova ChiamaTutti Top 20 con tutto incluso anche per i già clienti

CoopVoce ha dato grandi dimostrazioni negli ultimi tempi, lanciando nuove offerte che hanno messo in difficoltà anche gestori come Vodafone o magari TIM. Il merito di questa grande azienda è stato quello di riuscire a rivoluzionare la sua strategia iniziale. Tutto ciò ha portato alla nuova creazione della ChiamaTutti Top 20. 

Si tratta dunque di una nuova offerta che è riuscita a far clamore nel mondo della telefonia mobile. Infatti questo include al suo interno minuti verso tutti illimitati, 1000 SMS verso tutti e 20 giga in 4G al prezzo di soli 8 euro al mese per sempre. La promozione, come al solito, è disponibile anche per i già clienti. 

CoopVoce: Top 20 disponibile con tutto incluso a soli 8 euro al mese Tecnoandroid

Smartphone intercettati: ecco come scoprire se si è stati hackerati

Wed, 12/11/2019 - 07:25

Smartphone intercettati: ecco come scoprire se si è stati hackerati Tecnoandroid

Navigare all’interno del web, ormai, è diventato molto più pericoloso di quanto si possa immaginare a causa delle centinaia e centinaia di truffe il cui unico scopo è quello di compromettere la nostra privacy e, quindi, tutti i nostri dati più sensibili come ad esempio i dati di residenza e quelli della carta di credito. Ad oggi tutte queste truffe agiscono quotidianamente davanti ai nostri occhi e, nella maggior parte dei casi, i truffatori vengono avvantaggiati dai dati personali che proprio noi utenti pubblichiamo ogni giorno sui nostri profili social.

Molto spesso, quindi, tutte queste violazioni della privacy spingono molteplici utenti a considerare seriamente l’idea che qualcuno, o qualcosa, stia spiando il loro smartphone personale. Fortunatamente, però, se rientrate in questa cerchia di utenti sappiate che gli Smartphone ed i nostri operatori telefonici forniscono quotidianamente un servizio che permette ai clienti di scoprire la verità. Scopriamole di seguito

Smartphone intercettati: ecco come scoprire se ci stanno spiando

A differenza di alcuni anni fa, oggi scoprire se il proprio smartphone è stato intercettato è praticamente un gioco da ragazzi. Per farlo, infatti, basterà semplicemente inserire i codici che seguono all’interno del tastierino telefonico e schiacciare il tasto per avviare la chiamata:

  • Il primo codice da digitare è *#21#. Questo’ultimo ci permette di scoprire se la nostra linea è stata intercettata e, in particolare, se è attiva una deviazione delle chiamate o degli SMS verso un altro numero.
  • Si il primo codice è risultato positivo, bisognerà digitare anche *#62# per scoprire di fatto verso quale numero la deviazione è attualmente in atto.
  • Il terzo codice è *#*#4636#*#*. Quest’ultimo risulta essere quello più completo e può tornare realmente utile a tutti gli utenti e ad i loro smartphone. Attraverso questo codice è possibile accedere a diverse informazioni in maniera molto semplice semplice; digitata la stringa, infatti, l’utente sarà informato con dei parametri tali per comprendere se la propria linea è intercettata o meno. Concludiamo col dire che quest’ultimo codice, però, è valido solo per l’utenza in possesso di uno smartphone Android.

Smartphone intercettati: ecco come scoprire se si è stati hackerati Tecnoandroid

Cellulari Nokia e Motorola anni ’80: vietato buttarli, valgono 1000 Euro

Wed, 12/11/2019 - 07:20

Cellulari Nokia e Motorola anni ’80: vietato buttarli, valgono 1000 Euro Tecnoandroid

Tantissimi telefoni cellulari sviluppati negli anni ’80, ’90 e 2000 dalle aziende telefoniche Nokia, Motorola, Ericsson e Apple sono molto ricercati dai collezionisti; tantissimi modelli presentano delle caratteristiche importanti per il mondo del collezionismo e alcuni modelli sfiorano anche i 2.000,00 Euro di valore; eccovi svelati tutti i dettagli a riguardo.

Cellulari importanti: questi modelli valgono una fortuna

Nel 1999 la famosa azienda telefonica Ericsson lancia in commercio un cellulare dalle piccole dimensioni, con la classica antenna e con uno sportellino che copre i tasti quando non è utilizzato: il T10; ad oggi, questo cellulare e super ricercato nel mondo del collezionismo e il suo valore economico attuale è di 2.000,00 Euro.

Fortunatamente non esiste solo questo modello super ricercato perché anche due particolari modelli targati Motorola sono importanti; i dispositivi in questione sono il primo cellulare portatile in commercio, il DynaTAC 8000, e il primo cellulare a conchiglia lanciato sul mercato lo StarTAC; il primo modello citato ha un valore economico di circa 1.000,00 Euro, mentre lo StarTAC arriva a valere anche 500,00 Euro se le condizioni sono ottime.

Alla lista non può mancare il modello targato Nokia, il Mobira Senator; un cellulare dalle grandi dimensioni oggi è super ricercato e i collezionisti pagherebbero anche 1.000,00 Euro per questo modello.

Infine, alla lista si aggiunge l’iPhone 2G sviluppato dall’azienda telefonica Apple nei primi anni del 2000; il primo smartphone touch screen con cui è possibile finalmente ascoltare la musica senza affidarsi al famoso iPod. Oggi questo modello ha un valore che varia dai 200,00 Euro ai 1.000,00 Euro a secondo le condizioni che presenta.

Cellulari Nokia e Motorola anni ’80: vietato buttarli, valgono 1000 Euro Tecnoandroid

YouTube: il virus si diffonde con Facebook e crea grossi guai agli utenti

Wed, 12/11/2019 - 07:15

YouTube: il virus si diffonde con Facebook e crea grossi guai agli utenti Tecnoandroid

Moltissimi utenti sono riusciti a notare in questi giorni qualcosa di molto strano per quanto concerne YouTube ma non sulla piattaforma video stessa. Infatti stando a quanto riportato ci sarebbe un video che sarebbe arrivato proprio da parte della piattaforma che tutti conoscono e che si starebbe proponendo come messaggio.

Il tutto inizialmente sembrerebbe riguardare un videoclip, il quale andrebbe a mostrare una bravata da parte della persona che ve lo manda in chat su Facebook. Infatti tale situazione si sta riproponendo spesso proprio mediante Messenger, nota chat di Facebook che ultimamente risulta in base da questa sorta di virus. Infatti non è altro che una trappola che riesce a cogliere di sorpresa le persone che ci cascano. Questi infatti credono di essere al sicuro visto che c’è Facebook di mezzo, ma non sanno che il profilo del mittente è stato in un certo qual modo hackerata.

 

YouTube: ora il nuovo virus che arriva mediante Messenger di Facebook a scombussolare la vita social degli utenti

In tanti, dopo aver visto l’arrivo del video, hanno creduto che si trattasse e di qualcosa di reale. Dopo aver cliccato il tasto play, il loro pc o dispositivo mobile ha aperto un video e inconsapevolmente arrecato un danno proprio agli utenti che si sono beccati quindi un malware.

Ovviamente, proprio per non far capire bene la truffa alle persone, l’annuncio del video virus varia semplicemente cambiando anche solo il browser. Intanto è pubblicità quindi il Trojan che sarà iniettato il vostro dispositivo riuscirà a portare avanti la catena su Facebook.

YouTube: il virus si diffonde con Facebook e crea grossi guai agli utenti Tecnoandroid

Aumenti operatori telefonici a partire dal 2020: le ultime novità

Wed, 12/11/2019 - 07:10

Aumenti operatori telefonici a partire dal 2020: le ultime novità Tecnoandroid

Durante gli ultimi tempi i tanti operatori telefonici come ad esempio Tim, Wind Tre, Vodafone e altri gestori virtuali hanno costruito gli utenti a pagare di più. Allo stesso tempo ci sono anche i clienti Iliad e che invece sono rimasti esenti da tutto ciò, rispettando quindi i canoni imposti dall’azienda.

Il mese di dicembre di solito non è clemente sotto questo punto di vista, e infatti così è stato. Alcuni gestori hanno deciso quindi di aumentare nuovamente i costi delle proprie tariffe scatenando dunque l’ira degli utenti.

 

Vodafone, Tiscali e Fastweb aumentano il prezzo: ecco cosa cambia prossimamente

Il nuovo messaggio di Vodafone, di cui gli utenti dovrebbero essere a conoscenza già da diverso tempo, è il seguente:

“A partire dall’8 Dicembre 2019, il costo della tua offerta Internet Unlimited + aumenterà di 2,99 euro al mese, consentendoci di continuare a investire sulla rete per offrirti sempre la massima qualità dei nostri servizi. Per maggiori informazioni vai su voda.it/info. Ti ricordiamo che, ai sensi dell’articolo 70 comma 4 del Decreto legislativo 1° Agosto 2003 n. 259, della Delibera 519/15/CONS e delle Condizioni Generali di Contratto, se non accetti tale modifica hai diritto a recedere dal contratto o passare ad altro operatore mantenendo il tuo numero senza penali nè costi di disattivazione fino al 7 dicembre 2019, ossia fino all’ultimo giorno di validità delle precedenti condizioni, specificando come causale del recesso “modifica delle condizioni contrattuali.”. 

Segue poi Fastweb che ha comunicato i clienti che alcune tariffe aumenteranno dal prossimo 11 dicembre così come nel caso di Tiscali. Ovviamente in questi giorni ci aspettiamo qualche nuova notizia in merito, per cui restate collegati.

 

Aumenti operatori telefonici a partire dal 2020: le ultime novità Tecnoandroid

Smartphone e Tumori: ecco tutto quello che c’è da sapere

Wed, 12/11/2019 - 07:05

Smartphone e Tumori: ecco tutto quello che c’è da sapere Tecnoandroid

Un utilizzo sopra le righe dello smartphone fa, ormai, parte di ogni utente medio. Con l’avanzamento tecnologico e il progredire delle funzioni effettuabili con questi dispositivi, è diventato sempre più normale effettuare tutto col il proprio telefono cellulare, consultando sempre quest’ultimo prima di imboccare una via al posto di un’altra, andare in banca, mangiare fuori o scoprire un luogo da visitare.

Col passare degli anni, insomma, gli smartphone hanno acquistato sempre più potere di utilizzo apportando sia lati positivi che negativi nella vita di tutti quanti. Tra gli apparenti lati negativi figurano anche delle complicazioni sanitarie che preoccuparrebbero diversi utenti fintanto dal spingerli a mettere in dubbio la loro sicurezza. Scopriamo se tutto ciò è vero.

Smartphone e tumori: esiste una correlazione realistica tra i due fenomeni?

Negli ultimi anni si è sparsa una convinzione molto pericolosa in merito agli smartphone: secondo molti news e molte persone sul web, utilizzare i telefoni in modo persistente è pericoloso fino al punto che potrebbe causare l’insorgenza di mali molto gravi. A proposito di questa tematica, specifichiamo, sono state molte le indagini effettuate e proprio attraverso una di queste, oggi appureremo una volta e per tutte il discorso malattie.

Servendoci del rapporto finale dell’Airc possiamo subito vedere come la correlazione tra malattie e uso intensivo del cellulare siano solo congetture derivanti da fake news. In realtà, non vi è alcun collegamento tra i due fenomeni e questo è dovuto soprattutto ad un particolare molto importante: il genere di radiazioni emesse.

Per essere più precisi, gli smartphone emettono un certo quantità di radiazioni durante le loro funzioni; queste ultime non sono uguali a quelle prodotte dai Raggi X e Raggi Gamma, ma bensì vengono definite “non ionizzanti“. Come mai? La risposta è semplice: non possono provocare mutazione genetiche del DNA. Si possono, quindi,  fare sogni tranquilli in merito ai propri telefoni e non nutrire paure infondate.

Smartphone e Tumori: ecco tutto quello che c’è da sapere Tecnoandroid

PostePay: utenti sul lastrico a causa di truffe spietate

Wed, 12/11/2019 - 07:00

PostePay: utenti sul lastrico a causa di truffe spietate Tecnoandroid

I possessori di carte PostePay sono stati letteralmente martoriati da una lunghissima serie di truffe ai loro danni che ha visto rubare i dati sensibili, con il conseguente furto di tutti i dati sensibili. Il rischio per ogni consumatore è molto elevato, per questo motivo è assolutamente necessario prestare la massima attenzione.

Le truffe sono ormai purtroppo all’ordine del giorno, ogni qualvolta vi collegate alla rete internet e navigate con smartphone/tablet/notebook state correndo un rischio. I nostri articoli vogliono sensibilizzarvi, nella speranza comunque di riuscire ad aiutarvi a ricevere spiacevoli sorprese.

Il problema ruota sempre attorno al cosiddetto phishing, questi consiste nell’invio di messaggi di posta elettronica malevoli con il chiaro intento di indurre il consumatore alla pressione di un link interno. Il mittente appare essere Poste Italiane, ma dovete sapere che in nessun caso l’azienda invierà email di questo tipo (senza naturalmente che ne abbiate fatto richiesta). Il corpo del testo lo troverete molto catastrofico, si parlerà probabilmente di furto dei dati sensibili e di account chiuso, tutto soltanto per farvi premere il link interno.

 

PostePay: utenti in serio pericolo a causa dei furti dei dati sensibili

Chiaramente seguendo le indicazioni mostrate a schermo sbagliereste di grosso, il collegamento avverrà ad un sito che appare in tutto e per tutto identico all’originario di Poste Italiane, ma in realtà è stato salvato su un server completamente differente gestito dai cybercriminali.

Se premerete link o ancora peggio inserirete i vostri dati sensibili, sappiate che li consegnerete direttamente nelle loro mani, offrendogli libero accesso al conto corrente di cui siete proprietari.

PostePay: utenti sul lastrico a causa di truffe spietate Tecnoandroid

Iliad, utenti scontenti: questo importante servizio ci ha abbandonato

Wed, 12/11/2019 - 06:40

Iliad, utenti scontenti: questo importante servizio ci ha abbandonato Tecnoandroid

Iliad si è guadagnato la fiducia dei suoi quattro milioni di clienti. Le sue tariffe sono popolari per il low-cost e per il fatto di non cambiare di prezzo col tempo. Dopo oltre un anno le ricaricabili hanno mantenuto la promessa per la trasparenza ed i costi bassi. Ma tra la soddisfazione di molti spicca la lamentela per la mancanza di un servizio assicurato dagli sviluppatori. Non è ancora arrivato.

 

Iliad, utenti in attesa: quando arriva il servizio del cambio tariffa?

Il 98% dei clienti Iliad consiglierebbe il gestore alla propria cerchia di amici e familiari. A ragion veduta, ovviamente. Nonostante questo nelle ultime settimane è cresciuto il disagio di alcuni consumatori che hanno visto crollare il mito delle promesse del gestore francese. Si parla del cambio piano le cui origini si perdono nella notte dei tempi.

In una prima fase iniziale, ovvero al tempo della promo da 5,99 euro al mese, Iliad era stata chiara sulla possibilità di offrire l’opzione di modifica delle offerte. In qualsiasi momento si sarebbe potuta cambiare la tariffa passando da una all’altra. Una mancanza simile, al giorno d’oggi, rappresenta una snervante limitazione per molti.

Chi ha scelto la versione Giga 30, ad esempio, non può richiedere una delle versioni successive. Coloro che si sono accorti che 30 Giga non fanno al caso loro non possono fare l’upgrade alle revisioni Giga 40 e Giga 50 attualmente disponibili. L’unico modo per ottemperare questa richiesta è attivare una nuova SIM ottenendo un nuovo numero con tutti i disagi del caso per l’uso delle app ed il trasferimento del nuovo indicativo ai contatti preferiti.

Iliad, utenti scontenti: questo importante servizio ci ha abbandonato Tecnoandroid

Radiazioni smartphone: una class action mette nei guai Apple e Samsung

Wed, 12/11/2019 - 06:35

Radiazioni smartphone: una class action mette nei guai Apple e Samsung Tecnoandroid

Apple e Samsung sono state accusate di aver costruito smartphone che emettono radiazioni elettromagnetiche oltre gli standard consentiti dall’agenzia FCC americana. Al tribunale di Chicago è stata depositata una class action da parte dello studio legale Fegan Scott, poiché ci sono le prove che le radiazioni negli ultimi device dei due colossi superano di gran lunga i limiti federali.

Alla base dello scandalo ci sarebbe un’inchiesta del Chicago Tribune, la cui indagine sui livelli di radiazione emessi da smartphone popolari come quelli dei due produttori sia stata affidata a un laboratorio accreditato. Dai test effettuati alcuni iPhone e Samsung stanno emettendo delle radiofrequenze dannose oltre i limiti di sicurezza.

 

Radiazioni smartphone: una class action contro Apple e Samsung

La risposta di Apple non si è fatta attendere, contestando i risultati dei test ritenuti non accurati e sostenendo he i suoi device sono completamente certificati dalla FCC e in tutti gli altri paesi in cui ‌‌iPhone‌‌ è venduto. Di contro le tesi dello studio Fegan Scott poggiano altresì sui dati di un laboratorio accreditato FCC, sostenendo che questi test riflettono le “condizioni d’uso effettive piuttosto che condizioni stabilite dai produttori”.

In particolare gli smartphone più incriminati sono iPhone 8 e Galaxy S8, i quali emanano radiazioni “più del doppio del limite di esposizione federale” se messi a poca distanza dal corpo, e “cinque volte più del limite” se attaccati al corpo.

La causa legale contro Apple e Samsung riguarda però anche sui modelli ‌iPhone‌ 7 Plus, ‌iPhone 8‌, iPhone XR, Galaxy S8, S9 e Galaxy S10. Tuttavia questa causa non può al momento essere utilizzata per dimostrare che le radiazioni a radiofrequenza possano causare danni alla salute, ma almeno può evidenziare la frode ai danni dei consumatori da parte di due giganti del hi-tech che godono di grande reputazione.

Radiazioni smartphone: una class action mette nei guai Apple e Samsung Tecnoandroid

3G in pericolo: Tim, Wind, Tre e Vodafone valutano la sua dismissione

Wed, 12/11/2019 - 06:30

3G in pericolo: Tim, Wind, Tre e Vodafone valutano la sua dismissione Tecnoandroid

L’arrivo del 5G è ormai imminente e gli operatori stanno già predisponendo quanto necessario all’attivazione dei ripetitori per la rete del futuro. Dieci anni trascorsi nel tentativo di portare una vera rivoluzione nell’ambito delle telecomunicazioni, cercando di escogitare le strategie più adatte per far sì che le reti di nuova generazione portassero un reale e tangibile cambiamento nel modo di intendere la connettività.

Tant’è vero che Vodafone e Tim, tra i vincitori dell’asta per le frequenze 5G, sono risultati i più tenaci investitori. Da soli hanno investito ciascuno la cifra di ben 2,4 miliardi, assicurandosi in tal modo di battere sul tempo i propri competitor. A riprova di ciò, i due operatori hanno anche iniziato ad attivare la rete in diverse città italiane, consentendo ai clienti di passare ad un bundle che supporti il 5G sottoscrivendo una delle offerte pubblicate negli scorsi mesi.

D’altra parte, un tale esborso di denaro richiederà necessariamente entrate cospicue, per poter essere compensato. Su un versante, proprio Tim e Vodafone si sono adoperati durante l’anno nel rimodulare moltissimi piani tariffari. Gli aumenti sono avvenuti soprattutto in estate, ma non risparmieranno i clienti neppure a Dicembre, visto che proprio l’operatore rosso ha già in programma ulteriori modifiche dei costi.

L’altra strategia che gli operatori potrebbero mettere in campo riguarderebbe lo switch off delle reti 3G.

Addio 3G: la connessione potrebbe essere dismessa nei prossimi mesi

Continuare ad investire su una rete che non ha futuro potrebbe rappresentare un’inutile spesa per gli operatori. Benché la copertura 4G non risulti ancora omogenea, soprattutto in alcune aree dell’entroterra, i gestori starebbero pensando di operare lo switch off della rete 3G.

Questo cambiamento sarà fisiologico, prima o poi: ciò che resta da capire sono le tempistiche con cui si intenderà realizzare questo cambiamento. Per il momento, si tratta di indiscrezioni basate sugli umori generali che sono recepiti nell’ambiente stesso.

Confidiamo di ottenere ulteriori conferme su questa direzione durante le prossime settimane, che risulteranno cruciali anche per recepire il primo feedback dagli utenti in transizione verso il 5G.

3G in pericolo: Tim, Wind, Tre e Vodafone valutano la sua dismissione Tecnoandroid

WhatsApp: come entrare di nascosto senza ultimo accesso con Unseen

Wed, 12/11/2019 - 04:00

WhatsApp: come entrare di nascosto senza ultimo accesso con Unseen Tecnoandroid

WhatsApp ha offerto una grande varietà di novità negli ultimi mesi, basandosi sui nuovi aggiornamenti che sono stati messi a disposizione degli utenti. La grande piattaforma è diventata infatti molto incline al cambiamento da qualche anno a questa parte, con il solo scopo di tenere a bada la concorrenza.

Molte sono infatti le applicazioni che provano a metterla in difficoltà, presentando qualche funzione in più come ad esempio Telegram. WhatsApp sta provando di introdurre nuove funzioni ma secondo gli utenti le migliori alternative possono arrivare grazie alle app esterne. Si tratta ovviamente di soluzioni verificate che non possono comportare alcun tipo di problema. Tutto è gratis, proprio come l’app che dopo le prove di molti riesce a far indossare agli utenti una sorta di mantello dell’invisibilità in stile Harry Potter. 

 

WhatsApp: un nuovo metodo per entrare in chat e leggere i messaggi da invisibili, è tutto gratuito e legale

Il mondo WhatsApp è diventato assolutamente incline ai nuovi aggiornamenti, anche se ultimamente a rubare la scena all’applicazione più famosa del web è stata un’app esterna. Stiamo parlando di quella meglio conosciuta come Unseen, la quale è riuscita a concedere aiuti enti una grande opportunità.

Si tratta infatti di un’ottima soluzione per leggere ugualmente i messaggi anche non entrando in WhatsApp. Il tutto avviene grazie all’intercettazione da parte di, che riesce quindi ad evitare anche la registrazione dell’ultimo accesso. Potrete dunque grazie a questa applicazione esterna leggere qualsiasi messaggio ma mai figurando come online. Il vostro ultimo accesso resterà quello precedente, in pratica l’ultimo effettuato con WhatsApp.

WhatsApp: come entrare di nascosto senza ultimo accesso con Unseen Tecnoandroid

Revolut: offerta straordinaria con regalo annesso per tutti

Tue, 12/10/2019 - 22:00

Revolut: offerta straordinaria con regalo annesso per tutti Tecnoandroid

Revolut ha recentemente lanciato una offerta straordinaria con regalo annesso per tutti gli utenti, la possibilità infatti di ricevere 10 euro completamente gratis da spendere a piacimento in negozio o online.

Il metodo per raggiungere l’obiettivo originariamente prefissato non è impegnativo ne particolarmente limitante, l’unica cosa che l’utente dovrà fare è iscriversi al servizio tramite il nostro link e seguire con precisione i seguenti punti:

  • Inviare tutti i dati personali con anche un selfie di videoriconoscimento, utile per constatare che chi ha presentato la richiesta sia anche l’intestatario del conto.
  • Richiedere la spedizione a domicilio della carta fisica (non fermatevi alla virtuale, altrimenti non potrete ricevere il bonus).
  • Ricaricare almeno 10 euro.

Al termine della procedura indicata, entro qualche giorno, Revolut provvederà a inviarvi altri 10 euro da spendere a piacimento.

 

Revolut: 10 euro da spendere a piacimento per tutti, ma cosa si ottiene in cambio?

10 euro gratis di Revolut fanno gola a moltissimi utenti, ma con la carta ricaricabile a cosa possiamo accedere?

  • Prelievo presso tutti gli ATM sia in Italia che nel mondo, a patto però che non si superino i 200 euro di spesa, in caso contrario vengono applicate le tasse.
  • Ricezione di notifiche istantanee per ogni spesa effettuata.
  • Geoblocking della carta ricaricabile, è possibile impostare una determinata area in cui a tutti gli effetti possa essere utilizzata.
  • Pagamento presso ogni esercizio commerciale, a patto che non si superino i 200 euro all’estero.
  • Invio e ricezione di bonifici in quasi 30 valute differenti, sempre con il limite a 6000 euro al mese nel caso non-Euro.

Revolut: offerta straordinaria con regalo annesso per tutti Tecnoandroid

Minecraft: arriva finalmente il supporto multipiattaforma per il gioco su PS4

Tue, 12/10/2019 - 21:30

Minecraft: arriva finalmente il supporto multipiattaforma per il gioco su PS4 Tecnoandroid

Nell’ultimo periodo, Minecraft è risalito in cima alla classifica dei videogiochi più seguiti, grazie anche al coinvolgimento del noto Youtuber Pewdiepie. I giocatori saranno felici di sentire che la società dietro al gioco ha preparato un’importante update in tempo per le feste natalizie.

I fan di Minecraft su PlayStation 4 potranno giocare con i loro amici su altre piattaforme, come Xbox One, PC e dispositivi mobili, a partire da martedì. Mojang sta finalmente aggiornando la versione PS4 del suo titolo di successo con la versione Bedrock, che consentirà ufficialmente il gioco multipiattaforma di Minecraft sulla console di Sony.

Minecraft, il cross-platform sarà disponibile gratuitamente per tutti con il nuovo update

L’aggiornamento, che dovrebbe essere disponibile su PS4 alle 11:00 ET / 8:00 PT, porterà anche il Marketplace di Minecraft sulla console. Non dovrai pagare un extra per l’aggiornamento di Bedrock, e coloro che acquistano Minecraft sulla piattaforma d’ora in poi avranno anche accesso cross-play. I giocatori su tutte le piattaforme dovranno eseguire l’aggiornamento 1.14 per sfruttare il cross-play. L’aggiornamento è arrivato da molto tempo per i giocatori PS4, come Xbox One, Switch e PC.

Il cross-play PS4 arriva dopo che Sony ha allentato le sue restrizioni sul cross-play nell’ultimo anno circa. A ottobre ha aperto l’accesso multiplayer multipiattaforma a tutti gli sviluppatori, a cui sono seguiti numerosi test prima del rilascio ufficiale. Numerosi altri titoli importanti offrono cross-play per PS4, tra cui Fortnite, Rocket League, Call of Duty: Modern Warfare e PlayerUnknown’s Battlegrounds. Minecraft ora è aggiunta ufficialmente a questa lista per la gioia dei giocatori. 

Minecraft: arriva finalmente il supporto multipiattaforma per il gioco su PS4 Tecnoandroid

Pages