Tecnoandroid

Condividi:



MANUALINUX


Subscribe to Tecnoandroid feed
Il sito e il forum più completo in Italia su Android. News, guide, approfondimenti, app e giochi per Android e una grande community italiana.
Updated: 1 hour 33 min ago

Asteroide QV89: gli esperti evidenziano i possibili rischi per la Terra

Sun, 07/14/2019 - 12:50

Asteroide QV89: gli esperti evidenziano i possibili rischi per la Terra Tecnoandroid

Sempre più spesso la Terra viene minacciata da molteplici asteroidi provenienti dallo spazio che, ultimamente, stanno facendo preoccupare non poco gli scienziati di tutto il mondo. Negli ultimi giorni, infatti, al centro degli studi è stato posto l’asteroide QV89. Quest’ultimo, con un diametro di ben 40 metri, è stato inserito dalla NASA nella lista dei corpi estranei potenzialmente pericolosi per la terra, cercando quindi di prevenire una possibile catastrofe.

La maggior parte dei meteoriti che spesso puntano il nostro pianeta, non riescono in nessun caso a raggiungere la superficie poiché si disintegrano nel tragitto. Considerate le dimensioni di QV89, però, i rischi sono molto più elevati. Nonostante per il momento non è stata confermata la presenza della terra nella traiettoria del meteorite, possibili cambi di rotta causati dai campi gravitazionali non possono essere esclusi. Scopriamo di seguito maggiori dettagli.

Asteroide QV89: ecco cosa ne pensano gli scienziati

Come detto precedentemente, secondo i primi calcoli, la terra non dovrebbe essere a rischio impatto ma, considerate le dimensione, per precauzione la NASA ha ugualmente inserito QV89 nella lista dei meteoriti pericolosi. Oltre a QV89, nella lista sono presenti anche nomi già noti ovvero Apophis e Bennu le quali dimensioni risultano essere ancora più elevate.

Attualmente il calcolo della possibile traiettoria dei meteoriti è stato affidato all’ESA. L’Agenzia spaziale europea, infatti, ha confermato che QV89 passerà nelle vicinanze della terrà il 9 settembre 2019. Per il momento le possibilità di impatto sono 1 su 7000 poiché, salvo possibili cambi di traiettoria, la distanza dal meteorite nel momento del passaggio sarà di 6.7 milioni di chilometri.

Asteroide QV89: gli esperti evidenziano i possibili rischi per la Terra Tecnoandroid

3 Italia propone Play 50 Unlimited a soli 6.99 euro al mese

Sun, 07/14/2019 - 12:40

3 Italia propone Play 50 Unlimited a soli 6.99 euro al mese Tecnoandroid

Nelle ultime ore l’operatore 3 Italia ha iniziato a proporre un’offerta winback davvero molto interessante. La stessa offerta è disponibile anche ad alcuni utenti che lasciano il proprio operatore per passare al brand appena menzionato.

Oltre a tutte le fantastiche offerte proposte, oggi vogliamo introdurvi la nuova Play 50 Unlimited a soli 6.99 euro al mese. Ecco tutti i dettagli e cosa offre.

 

3 Italia propone la Play 50 Unlimited a soli 6.99 euro al mese

La Play 50 Unlimited prevede minuti illimitati verso tutti i numeri mobili e fissi nazionali e 50 GB di traffico internet alla massima velocità disponibile. Il prezzo, come anticipato precedentemente, è di soli 6.99 euro al mese fino al 17 luglio 2019, salvo proroghe. Come avrete notato, l’offerta non prevede un bundle di SMS, ma tutti gli utenti potranno attivare un’opzione aggiuntiva nel caso in cui ne avessero bisogno. In caso di extrasoglia, verranno applicate le tariffe del piano base attivato sulla nuova SIM.

Per tutti gli utenti che attivano l’offerta appena menzionata è previsto un contributo di attivazione di 6.99 euro una tantum, a cui vanno aggiunti i 10 euro per la nuova SIM 3 Italia. Come anticipato precedentemente, l’offerta risulta disponibile anche per gli attuali clienti Iliad e tutti gli operatori virtuali che lavorano sul territorio italiano.

Quest’ultimi dovranno solamente recarsi presso un negozio 3 Italia autorizzato e chiedere maggiori informazioni. Se siete quindi alla ricerca di un’offerta molto allettante recatevi sul sito ufficiale dell’operatore. Vi ricordo che 3 Italia permette anche l’acquisto di smartphone top di gamma a rate ad un prezzo molto vantaggioso per tutti i propri clienti.

3 Italia propone Play 50 Unlimited a soli 6.99 euro al mese Tecnoandroid

Piramide di Giza: le novità sugli ultimi misteri dell’antico monumento

Sun, 07/14/2019 - 12:35

Piramide di Giza: le novità sugli ultimi misteri dell’antico monumento Tecnoandroid

L’antico popolo egiziano ci ha donato una serie di importanti simboli e monumenti che sono fortunatamente arrivati fino ai giorni nostri. La Piramide di Giza è probabilmente uno dei più antichi e meglio conservati. Ancora oggi infatti continua ad affascinare con i suoi misteri. Gli studiosi non smettono di scoprire novità e retroscena legati alla sua costruzione, ancora avvolta da un alone di mistero. Per l’epoca nella quale è stata fatta rappresenta infatti una delle più grandi opere di ingegneria, che le è valsa il titolo di “meraviglia del mondo”.

Negli ultimi 50 anni si sono fatte una serie di importanti scoperte che hanno evidenziato le modalità con le quali i grossi blocchi di pietra venivano spostati dal luogo di estrazione. Sono state infatti rinvenute una serie di travi di legno appartenenti ad una gigantesca flotta navale di proprietà del faraone.

Piramide di Giza: la più grande opera di ingegneria del passato

Il frutto di anni di complesse ricerche lo possiamo ritrovare nel documentario storico: Great Pyramid of Egypt: The New Evidence”. Questo contiene la stragrande maggioranza delle scoperte sull’antico Egitto di cui siamo a conoscenza, oltre a molti retroscena legati alle tecniche di costruzione. Verso la fine del film sono inoltre state anticipate una serie di nuove ricerche che dovrebbero partire a breve. Gli archeologi e gli storici hanno commentato affermando:

Ottenere 170.000 tonnellate di calcare di alta qualità per rivestire la piramide era la più grande sfida di Khufu“ e che “Nessuno ha mai saputo con certezza quanta pietra sia stata portata a Giza per completare la costruzione in poco più di un quarto di secolo“.

Finalmente lo studio delle travi di legno rinvenute ha dato i suoi frutti. Sembrerebbe infatti confermata l’ipotesi che la Piramide di Giza sia stata costruita utilizzando materiali trasportati via mare. Per fare ciò si è resa necessaria una flotta di navi da lavoro che facevano la spola dal luogo di estrazione sito a Torah. Questa oltre alle pietre e al calcare del rivestimento avrebbero trasportato anche attrezzature da lavoro.

La prima volta che le travi furono rinvenute correva l’anno 1954 e le tecnologie presenti non erano abbastanza avanzate da permettere di scoprire i retroscena anticipati. Al giorno d’oggi però tutti i dubbi degli archeologi possono finalmente essere risolti.

Anche l’archeologa sovraintendente alla ricerca Eissa Zidane ha confermato quanto vi abbiamo appena riportato, affermando: “Questo è lo stesso periodo delle piramidi di Khufu, quindi sappiamo che è la barca del re Khufu“.

Piramide di Giza: le novità sugli ultimi misteri dell’antico monumento Tecnoandroid

TIM, ecco come avere il codice per vedere film e serie tv gratis

Sun, 07/14/2019 - 12:30

TIM, ecco come avere il codice per vedere film e serie tv gratis Tecnoandroid

TIM cerca sempre soluzioni valide per offrire ai suoi clienti premi che ricambiano la fedeltà. Da quasi un anno è attivo a pieno regime il sito TIMparty. Da sempre il portale ha offerto ai clienti valide promozione, ma durante quest’estate spicca per importanza e validità un esclusivo codice coupon. 

TIM, 20 euro di buono su Chili per vedere film e serie tv

Sino alla fine dell’estate i clienti di TIM potranno richiedere un codice coupon per Chili, la piattaforma internet con migliaia di serie tv e film in catalogo attraverso la visione pay per view. La carta regalo ha un valore di 20 euro ed è disponibile sia per gli utenti di un piano Fibra e ADSL sia per chi ha un piano ricaricabile di telefonia mobile. E’ possibile sfruttare i 20 euro di bonus senza particolari vincoli su tutto il catalogo Chili con oltre 50mila titoli.

Per procedere al riscatto della gift card è necessario andare sul sito ufficiale di TIMparty. Il codice alfanumerico offerto da TIM dovrà poi essere comunicato sul sito di Chili. C’è tempo sino al 30 Settembre per partecipare a questa iniziativa.

L’offerta legata a serie tv e cinema è solo una delle iniziative previste da TIM in estate. Per chi ancora non è cliente, ad esempio, ci sono tante offerte da cogliere al volo.

TIM, ecco come avere il codice per vedere film e serie tv gratis Tecnoandroid

ho. Mobile lancia le tre nuove offerte con tutto illimitato e 50GB

Sun, 07/14/2019 - 12:10

ho. Mobile lancia le tre nuove offerte con tutto illimitato e 50GB Tecnoandroid


Le tre nuove offerte dell’operatore virtuale di Vodafone, ho.Mobile, si dimostrano davvero ottime e all’altezza di fronteggiare gli operatori rivali invogliando i loro clienti ad effettuare la portabilità del numero.

L’operatore low cost, dunque, propone l’attivazione delle sue promozioni a costi che non hanno rivali e garantisce, nonostante la convenienza, un’ottima qualità, delle soglie molto alte e servizi aggiuntivi. Ecco i costi e i dettagli riguardanti le tre nuove offerte ho.Mobile.

Passa a ho.Mobile: le tre nuove offerte permettono di ottenere minuti, SMS e 50GB di traffico dati!

Le tre promozioni consentono a tutti i clienti di ottenere le stesse soglie, infatti, ognuno riceve mensilmente: minuti illimitati verso tutti i numeri; SMS illimitati verso tutti i numeri; 50 GB di traffico dati in 4G Basic. Alle tre offerte, inoltre, sono abbinati i seguenti servizi extra: sms ho. chiamato, avviso di chiamata, trasferimento di chiamata, navigazione hotspot, numero gratuito per il credito residuo.

I clienti possono usufruire dei servizi aggiuntivi senza andare incontro a ulteriori spese, sostenendo, quindi, soltanto il costo previsto per il rinnovo. L’attivazione delle offerte è gratuita ma è necessario saldare inizialmente la spesa riguardante la nuova SIM e la prima ricarica da utilizzare per sostenere il primo rinnovo della promozione.

E’ possibile ottenere un’offerta piuttosto che un’altra in base al gestore da cui si effettua la portabilità del numero. Dunque, ogni cliente sosterrà un costo diverso in relazione alla promozione richiesta, infatti:

  • i clienti Iliad e MVNO hanno a disposizione l’offerta da 6,99 euro al mese;
  • i clienti Kena e MVNO possono ottenere l’offerta da 8,99 euro al mese;
  • gli utenti che procedono con l’attivazione di una nuova linea ricevono l’offerta da 8,99 euro al mese;
  • i clienti Vodafone e provenienti da altri operatori possono richiedere l’offerta da 12,99 euro al mese;

 

ho. Mobile lancia le tre nuove offerte con tutto illimitato e 50GB Tecnoandroid

Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia svuotano incredibilmente il credito residuo

Sun, 07/14/2019 - 12:05

Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia svuotano incredibilmente il credito residuo Tecnoandroid

Molti consumatori che hanno attiva una scheda telefonica e una tariffa di Tim, Wind, Vodafone o 3 Italia lamentano spesso di trovarsi con il credito residuo svuotato senza saperne il motivo; purtroppo, le segnalazioni ricevute sono tantissime e i motivi per cui il credito telefonico si svuota possono essere innumerevoli anche se, gran parte delle volte è colpa degli abbonamenti telefonici.

Ecco perché i clienti di Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia si trovano con il credito azzerato

Gli abbonamenti telefonici non sono altro che servizi particolari che hanno un costo settimanale o mensile; per chi non ne fosse a conoscenza, si tratta di servizi come emoticon speciali, suonerie personalizzate, sfondi animati, oroscopi giornalieri e così via.

Solitamente, non hanno bisogno di un consenso reale da parte del consumatore perché si attivano tramite click sbagliati di banner pubblicitari oppure tramite l’apertura improvvisa di finestre pop up; comunque sia, una volta che si attivano i consumatori difficilmente riescono a saperlo perché non ricevono nessun messaggio di attivazione.

Questi servizi telefonici hanno costi piuttosto alti e spesso si aggirano intorno ai 8,00 Euro settimanali e se l’utente non ha credito sul proprio smartphone, si ritroverà con il saldo in negativo; l’unico modo per capire se realmente è attivo uno di questi servizi è chiamare al numero verde del proprio gestore telefonico o tramite l’accesso all’applicazione ufficiale.

Nel caso in cui è attivo un abbonamento telefonico, per disattivarlo è necessario chiamare al Servizio Clienti, aspettare di parlare con un operatore telefonico in modo da esporgli il problema e cercare insieme una soluzione.

Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia svuotano incredibilmente il credito residuo Tecnoandroid

Vodafone: altri aumenti a partire dal prossimo 9 settembre 2019

Sun, 07/14/2019 - 12:00

Vodafone: altri aumenti a partire dal prossimo 9 settembre 2019 Tecnoandroid

A partire dal prossimo 9 settembre 2019 il costo di alcune offerte di rete fissa, proposte dall’operatore Vodafone Italia aumenterà di 2.99 euro al mese. L’operatore ha deciso di intraprendere questa rimodulazione tariffaria a partire dalla prima fattura utile dopo il 9 settembre 2019.

I clienti impattati, riceveranno una notifica nel retro della fattura a partire dal 13 luglio 2019. Ecco la motivazione dell’operatore: “per consentirci di continuare a investire sulla rete e offrire ai clienti sempre la massima qualità dei nostri servizi”.

Vodafone: rimodulazioni a partire dal 9 settembre 2019

Ecco il testo della comunicazione che è stata pubblicata qualche ora fa sul sito ufficiale dell’operatore: “A partire dal 23 luglio 2019 il costo di alcune offerte di telefonia fissa aumenterà di 2,99 euro al mese, consentendoci di continuare a investire sulla rete per offrire ai nostri clienti la massima qualità dei nostri servizi. A partire dal 29 maggio, i clienti interessati dalla modifica ne riceveranno la comunicazione in fattura.

Se non la accetteranno, ai sensi dell’art. 70 comma 4 del Decreto legislativo 1° agosto 2003 n. 259, della Delibera 519/15/CONS e delle Condizioni Generali di Contratto, potranno recedere dal contratto o passare ad altro operatore mantenendo il loro numero senza penali né costi di disattivazione fino all’ultimo giorno di validità delle precedenti condizioni, indicato nella stessa comunicazione, specificando come causale del recesso ‘modifica delle condizioni contrattuali“.

Ha continuato dicendo: “Potranno esercitare il diritto di recesso, senza costi aggiuntivi diversi da quelli eventualmente legati al metodo scelto, su variazioni.vodafone.it, nei negozi Vodafone, inviando una raccomandata A/R a Servizio Clienti Vodafone, casella postale 190 – 10015 Ivrea (TO), scrivendo via PEC a disdette@vodafone.pec.it o chiamando il 190, specificando la causale sopraindicata. Potranno infine scegliere se pagare le eventuali rate residue del costo di attivazione e/o del/i dispositivo/i associato/i a tale offerta in un’unica soluzione o con la stessa cadenza e con lo stesso metodo di pagamento precedentemente indicati, comunicandolo nella richiesta di recesso“. Come specificato da Vodafone, tutti i clienti interessanti potranno recedere senza costi aggiuntivi.

Vodafone: altri aumenti a partire dal prossimo 9 settembre 2019 Tecnoandroid

Psyche 16: l’asteroide che vale una fortuna potrebbe essere una bufala

Sun, 07/14/2019 - 11:55

Psyche 16: l’asteroide che vale una fortuna potrebbe essere una bufala Tecnoandroid

Gli asteroidi sono ormai diventati il centro dei discorsi della NASA. L’agenzia spaziale ha recentemente annunciato l’inizio dello studio di Psyche 16. Il meteorite, posto tra Marte e Giove ha aperto una vera e propria speculazione circa la sua composizione. Molti hanno infatti ipotizzato che potesse essere caratterizzato da una cospicua quantità d’oro. Questa secondo altri potrebbe addirittura risolvere i problemi dell’economia mondiale.

Dopo qualche giorno però sono cominciate ad arrivare delle smentite. L’oro su Psyche 16 sarebbe infatti una fake news, appositamente creata da qualcuno con l’intento di specularci sopra. Peter Schiff, CEO di Euro Pacific Capital, avrebbe definito l’ipotesi come assurda e avrebbe ipotizzato che si sia trattato di una mossa di entusiasti del Bitcoin.

Psyche 16: Perchè potrebbe essere una bufala

Per spiegare le sue motivazioni Schiff si affida alla scienza, in particolar modo alle conoscenze che si hanno circa la composizione dell’asteroide. Tutti gli oggetti extraterrestri presenti all’interno del sistema solare hanno infatti uno schema univoco di metalli. Ragion per cui la composizione di Psyche 16 dovrebbe avvicinarsi moltissimo a quella del nucleo della Terra.

Questo sarebbe composto da una lega di ferro e nichel, ma nessuna traccia di oro. Un’altra considerazione di Schiff è relativa ai costi di estrazione. Ammesso che venga rinvenuto qualche metallo prezioso sull’asteroide, un eventuale trasporto sulla Terra sarebbe una spesa inimmaginabile.

Nonostante quanto vi abbiamo appena anticipato, la NASA invierà ugualmente una sonda nel 2022. Questa studierà da vicino il “prezioso” asteroide, alla ricerca di una traccia d’oro. Per queste motivazioni in borsa è esplosa una vera e propria bolla, aspetto notevolmente a favore di Bitcoin.

Se la missione esplorativa avesse effettivamente un esito positivo, il valore di quanto riportato sulla Terra potrebbe non essere quantificabile.

 

Psyche 16: l’asteroide che vale una fortuna potrebbe essere una bufala Tecnoandroid

Smartphone: il 5G potrebbe rallentare la vendita di dispositivi

Sun, 07/14/2019 - 11:50

Smartphone: il 5G potrebbe rallentare la vendita di dispositivi Tecnoandroid

Il 2019 si presenta come un anno a dir poco scoppiettante tra le anteprime e il cospicuo numero di dispositivi immessi sul mercato, specialmente nell’ambito dei top di gamma. Il tutto ruota attorno all’arrivo della nuova connessione veloce, che rivoluzionerà il mondo delle telecomunicazioni: già subentrato nei contesti aziendali, si attende ora per l’inizio del prossimo anno l’attivazione delle reti anche per gli utenti privati.

La rivoluzione 5G a cui si sta andando incontro determinerà un cambiamento radicale nel modo che abbiamo di intendere le connessioni mobili. Non si configurerà solo come un supporto per gli utenti, ma andrà a costituire il terreno su cui basare una serie di innovazioni nei campi più disparati: dalla Smart security all’Internet of Things, dall’automotive al supporto per la telechirurgia e telecardiologia.

D’altra parte, l’intenzione di acquistare uno smartphone durante quest’anno potrebbe non rivelarsi saggia: eccone spiegati i motivi.

Comprare smartphone nel 2019? Qualche consiglio sugli acquisti

Partiamo dal presupposto che pensare di acquistare uno smartphone che ancora sia in linea con lo standard 4G, al giorno d’oggi, è abbastanza anacronistico. Proprio la quantità di applicazioni che consentiranno al 5G di spopolare e farla da padrone dovrebbero fungere da deterrente nella decisione di comprare uno smartphone di “vecchia generazione”. Men che meno, poi, se l’acquisto viene effettuato in abbonamento: la durata di queste rate solitamente raggiunge i 30 mesi, mentre la necessità di passare alla nuova generazione di smartphone si farà pressante già a partire dal prossimo anno.

Per quanto riguarda invece gli smartphone 5G, la smania di provare subito i primi modelli in uscita già quest’anno potrebbe avere la meglio sulla prudenza. Solitamente, infatti, i bug o i difetti intrinseci nei vari dispositivi possono essere riscontrati solo dopo l’immissione in commercio e i test diretti da parte dei consumatori. Per fare una scelta oculata, quindi, sarebbe meglio far trascorrere qualche mese ancora, in maniera tale da orientarsi meglio tra le tante proposte che prenderanno vita durante questo 2019 ancora pieno di sorprese.

Smartphone: il 5G potrebbe rallentare la vendita di dispositivi Tecnoandroid

DVB-T2: quanto costerà alle famiglie adeguarsi alla nuova TV

Sun, 07/14/2019 - 11:45

DVB-T2: quanto costerà alle famiglie adeguarsi alla nuova TV Tecnoandroid

Dal 2020 cominceranno definitivamente le sperimentazioni del 5G insieme al DVB-T2 a livello consumer, ma per quest’ultima novità ci saranno da seguire diverse operazioni di configurazione. D’altronde non basterà cambiare solo televisore.

Il nuovo standard di trasmissione dovrà essere usato obbligatoriamente a partire da luglio 2022, anno in cui diventerà impossibile guardare la televisione con il vecchio e attuale standard. Pertanto, al fine di arrivare pronti a questa novità sul digitale terrestre, vediamo cosa bisogna fare.

Prima di tutto ci dobbiamo chiedere se sarà possibile utilizzare il nostro attuale apparecchio o se bisogna adattare il dispositivo al nuovo standard. Prima di vedere insieme le opzioni per gli utenti, dobbiamo specificare che sarà necessario effettuare una piccola ricerca sul web.

 

DVB-T2: quanto costerà alle famiglie adeguarsi alla nuova TV

Per capire meglio qual è l’alternativa che risponde alle proprio esigenze, infatti, è necessario scoprire prima di tutto se il proprio televisore è stato prodotto prima o dopo il 2017.

Subito dopo potremo ponderare la scelta che ci porterà in maniera più economica e veloce al DVB-T2, pertanto succederà che:

  • se il proprio dispositivo è stato prodotto in seguito al 2017 sarà sufficiente effettuare una semplice risintonizzazione dei canali;
  • se il dispositivo è datato prima del 2017 si avranno due opzioni: acquistare un semplice decoder DVB-T2 o direttamente un nuovo televisore.

Però, come è plausibile, informiamo i nostri lettori che la differenza tra le due opzioni è netta per quanto riguarda la spesa da sostenere. Infatti, il prezzo medio di un decoder a supporto del DVB-T2 si aggira intorno ai 20/25 euro, mentre una nuova TV non costerà meno di 400/500 euro.

A tal fine consigliamo a tutti coloro che dovranno effettuare l’acquisto di quest’ultimo, di scegliere un modello che sia già pronto per l’HD con standard HVEC così da non avere ulteriori problemi in futuro.

DVB-T2: quanto costerà alle famiglie adeguarsi alla nuova TV Tecnoandroid

Kena Mobile: splendido show con le ultime offerte del mese di Luglio

Sun, 07/14/2019 - 11:40

Kena Mobile: splendido show con le ultime offerte del mese di Luglio Tecnoandroid

Il mese di Luglio di Kena Mobile è interamente caratterizzato dalla presenza di ottime offerte con le quali i consumatori riescono perfettamente a raggiungere l’attivazione di 50 giga di traffico dati, a prezzi davvero più che accettabili, con l’aggiunta anche di uno sconto davvero speciale.

Come abbiamo visto nel corso del mese di giugno, anche questi 31 giorni sono caratterizzati dalla presenza di costi di attivazione completamente azzerati, a prescindere dalla versione attivata sul proprio numero di telefono. Il risparmio è così di 9,99 euro (una tantum), le uniche cifre da sborsare riguarderanno i 5 euro d’acquisto della SIM ricaricabile ed il necessario per coprire la prima mensilità.

Indipendentemente da questo, segnaliamo comunque che le offerte a disposizione della community appaiono essere davvero incredibilmente interessanti per il bundle di contenuti incluso. A fianco di illimitati minuti e SMS verso tutti troviamo difatti 50 giga di internet alla massima velocità raggiungibile (4G), con prezzi che oscillano tra i 6,99 euro della Kena 6.99 ed i 12,99 euro della Kena 12.99.

 

Kena Mobile: ecco i prezzi delle offerte più importanti

Tutto ruota attorno alla portabilità, e sopratutto alla provenienza da determinati operatori telefonici. Nello specifico parliamo di 6,99 euro da un operatore virtuale o da Iliad, da 8,99 euro da ho.Mobile o di 12,99 euro da qualsiasi altro consumatore sul territorio italiano (anche senza portabilità).

La navigazione è sempre possibile sotto rete 4G di TIM, ma con una importante limitazione nella massima velocità raggiungibile per quanto riguarda il download (fissato a 30Mbps) o upload (a 5.76Mbps), anche con una ricezione del segnale pressoché perfetta.

Kena Mobile: splendido show con le ultime offerte del mese di Luglio Tecnoandroid

PostePay: ecco le truffe più diffuse che svuotano il conto

Sun, 07/14/2019 - 11:35

PostePay: ecco le truffe più diffuse che svuotano il conto Tecnoandroid

Gli utenti utilizzatori del servizio di Poste Italiane lamentano sempre più spesso di tentativi di attacchi alle proprie carte di debito PostePay. Risale a pochi mesi fa il tentativo di truffa ai loro danni che consisteva nei finti pagamenti Bancomat che si trovavano addebitati sui propri conti i clienti ignari di ciò. Adesso invece bisogna prestare attenzione alle mail e SMS ricevuti.

E’ in corso un nuovo attacco di phishing per tutti coloro che hanno una PostePay classic o Evolution. Purtroppo riparare un danno dopo un attacco andato a buon segno da parte degli hacker è difficile, pertanto vi invitiamo ad avere sempre la massima attenzione con tutte le mail che ricevete. Come si riconosce il Phishing e cose è?

Attenzione al Phishing che svuota le PostePay

La truffa più in voga consiste nell’infestare le e-mail degli utenti portando a rubar i dati personali e bancari. Stando alle ultime testimonianze di chi, purtroppo, ne è stato vittima, la mail che gli hacker mandano sembra una reale comunicazione di PostePay in tutto e per tutto. Ma ricordiamo che il gruppo di Poste Italiane non invia mai comunicazioni con tale sistema ma fa ancora riferimento all’uso delle lettere cartacee e alle raccomandate.

Il phishing ricordiamo che è proprio un attacco al sistema della posta elettronica in cui, i cyber-criminali invitano a cliccare link malevoli che portano a siti di spam che ne rubano i dati d accesso e personali. Il nostro consiglio è quello di non cliccare mai alcun link presente e di non fornire mai per nessun motivo sui siti sospetti i vostri dati personali, o peggio, bancari.

PostePay: ecco le truffe più diffuse che svuotano il conto Tecnoandroid

3 Italia si ispira a Wind con l’offerta da 50 giga da attivare subito

Sun, 07/14/2019 - 11:30

3 Italia si ispira a Wind con l’offerta da 50 giga da attivare subito Tecnoandroid

3 Italia si ispira a Wind, e più precisamente alla All Inclusive Special 50, nella realizzazione dell’offerta Play 50 Unlimited distribuita in versione SMS winback a tutti i consumatori contattati direttamente tramite messaggio informativo in questo periodo.

Come più volte annunciato in passato, sottolineiamo innanzitutto che non sarà possibile ottenere lo stesso risultato recandosi personalmente in un punto vendita o provando a contattare i call center di 3 Italia; l’unica via da intraprendere per richiedere l’offerta è proprio quella del contatto diretto da parte dell’azienda.

All’interno della Play 50 Unlimited troviamo comunque 50 giga di internet alla velocità del 4G e illimitati minuti da utilizzare per telefonare a chiunque. Il prezzo fisso previsto è di soli 6,99 euro al mese, con addebito diretto sul credito residuo e nessun vincolo contrattuale (la portabilità potrà essere richiesta gratis in un qualsiasi momento).

 

3 Italia: i dettagli della Play 50 Unlimited

La richiesta di attivazione della Play 50 Unlimited porta con sé un prezzo di vendita di 6,99 euro, a cui aggiungere anche i 10 euro necessari per l’acquisto della SIM ricaricabile e la prima mensilità (le richieste potrebbero anche variare di negozio in negozio).

La promozione, come tutte le ultime di 3 Italia, include la possibilità di navigare senza pensieri in 4.5G a titolo completamente gratuito; l’utente non sarà quindi più costretto a versare il fantomatico euro aggiuntivo, visto e rivisto nei mesi/anni precedenti.

Il bundle di contenuti della Play 50 Unlimited può essere utilizzato anche all’estero, ma solamente in versione ridotta. Ricordiamo difatti che, stando alle leggi che regolamentano il roaming, si otterrà l’accesso fino ad un massimo di 5 giga al mese.

3 Italia si ispira a Wind con l’offerta da 50 giga da attivare subito Tecnoandroid

Disservizi Wind, Vodafone, TIM e Iliad di oggi segnalati online

Sun, 07/14/2019 - 11:25

Disservizi Wind, Vodafone, TIM e Iliad di oggi segnalati online Tecnoandroid

Periodicamente su Downdetector pervengono segnalazioni di disservizi per le reti di telefonia mobile del nostro territorio, come quelle di Wind, Vodafone, TIM e Iliad. Gli utenti riscontrano alcune difficoltà o impossibilità di utilizzo, in merito a chiamate, navigazione in rete o semplicemente invio di SMS

Il tutto ruota attorno ad un sito internet creato appositamente per fornire un servizio ai consumatori, il suo nome è Downdetector, è completamente gratuito nonché accessibile da qualsiasi dispositivo connesso alla rete (sia esso smartphone, tablet, PC desktop, notebook o simili).

L’organizzazione dei dati si basa sostanzialmente sulle segnalazioni inviate dai membri della community; per entrare a far parte del mondo virtuale del sito l’utente non deve registrarsi o fornire alcun tipo di informazione personale, ma dovrà solamente provvedere a premere il pulsante “Ho un problema con…” sulla pagina dell’azienda desiderata.

 

Segnalazioni e disservizi per Wind, TIM, Iliad e Vodafone

Allo stesso modo colui che invece si collegherà per ricevere informazioni in merito, potrà a sua volta scoprire differenti tipologie di dati organizzate in questo modo:

  • Numero di feedback ricevuti nel corso delle ultime 24 ore rappresentati su un grafico temporale diviso di ora in ora (con picco in concomitanza di un disservizio).
  • Localizzazione del problema in una intuitiva cartina geografica (con aree più colpite cerchiate in rosso).
  • Conseguenze dei disservizi mostrate nel dettaglio grazie ai commenti rilasciati dai segnalatori per mezzo del plugin Facebook integrato.

Tutto questo è raggiungibile in maniera totalmente gratuita, ricordando inoltre che non esiste alcun legame tra Downdetector e le aziende citate nel nostro articolo.

Disservizi Wind, Vodafone, TIM e Iliad di oggi segnalati online Tecnoandroid

Google Maps: ecco l’ultimo aggiornamento e le nuove funzioni

Sun, 07/14/2019 - 11:20

Google Maps: ecco l’ultimo aggiornamento e le nuove funzioni Tecnoandroid

Google Maps è il sistema satellitare che tutti i consumatori utilizzano perché è l’unico capace di garantire un servizio ottimo e sempre aggiornato; il suo vantaggio è quello di poter essere utilizzato sia in versione web da pc sia dal proprio smartphone in versione applicazione.

Ideato da Google, il servizio satellitare è molto amato dagli utenti e infatti possiede più di 5 miliardi di download; proprio per tutti questi utenti attivi, è importante che l’applicazione sia continuamente aggiornata e con l’ultimo aggiornamento ha deciso di introdurre delle nuove funzioni.

Google Maps si aggiorna: ecco quali sono le nuove funzioni

L’ultimo aggiornamento di Google Maps non è stato ancora ricevuto da tutti gli utenti nel mondo ma, chi lo ha ricevuto avrà notato che ci sono delle nuove funzioni disponibili; iniziamo con parlare della segnalazione di autovelox.

I consumatori che stanno percorrendo qualsiasi strada potranno essere salvati da probabili multe grazie alla nuova funzione che avvisa gli utenti ogni qualvolta che si trovano in prossimità di un autovelox; inoltre, non dovranno neanche distrarsi dalla guida per controllare l’applicazione perché saranno avvisati tramite un segnalatore acustico.

Una seconda funzione riguarda invece la ristorazione; gli utenti che saranno alla ricerca di un buon posto dove mangiare saranno aiutati da Google Maps perché permetterà di sfogliare il menù e conoscere i piatti tramite foto scattate dagli utenti che hanno visitato il posto.

Infine, Google Maps ci propone una terza funzione che riguarda il traffico sui mezzi pubblici; gli utenti che aspettano un bus, una metro, un tram o un treno saranno avvisati del grado di affollamento di quel determinato mezzo.

 

Google Maps: ecco l’ultimo aggiornamento e le nuove funzioni Tecnoandroid

5G: la rete veloce di Tim e Vodafone potrebbe sostituire il WiFi

Sun, 07/14/2019 - 11:15

5G: la rete veloce di Tim e Vodafone potrebbe sostituire il WiFi Tecnoandroid

La rete 5G sta compiendo i suoi passi per la diffusione in Italia, con i consumatori dello stivale che possono già navigare a una velocità dimezzata rispetto al futuro standard. Tale è comunque molto migliore delle prestazioni del 4G ed è per ora gestita dai soli operatori telefonici Tim e Vodafone.

Viste le velocità del 5G, c’è chi presume che la rete Wi-Fi perderà man mano di rilevanza nel panorama della connettività delle grandi metropoli. Infatti, la connessione mobile non è affatto inferiore alla rete Wi-Fi per quanto riguarda la velocità, la sicurezza e la sua affidabilità.

5G: la rete veloce di Tim e Vodafone potrebbe sostituire il WiFi

Gli studi che hanno effettuato negli anni sono tantissimi, ma OpenSignal ha deciso vederci chiaro con un’analisi che voglia risolvere in maniera accurata la questione, conducendo un nuovo studio che mette a confronto la velocità della rete mobile e la rete Wi-Fi. È importante sottolineare che sono ancora risultati provvisori, ppiché la rete 5G non sarà ancora completamente costruita. La società ha preso in considerazione 80 Paesi e i risultati hanno mostrato che:

  • La rete mobile presenta una connessione molto più veloce rispetto a quella del Wi-Fi in 33 Paesi: Francia, Qatar, Colombia, Grecia, Slovacchia, Australia, Libano, Egitto, Tunisia, Kenya, Repubblica Ceca, Messico e tanti altri.
  • Nei 47 Paesi rimanenti invece, la connessione della rete Wi-Fi è molto più veloce rispetto a quella della rete mobile: Hong Kong, Romania, Tailandia, Portogallo, Irlanda, Germania e tanti altri.

Quindi, per rispondere al quesito che pone il 5G come boia delle connessioni wi-fi, diciamo che le statistiche indicano un tasso di miglioramento della rete inferiore al 50%. Pertanto, il wi-fi sarà ancora operativo per altro tempo. 

 

5G: la rete veloce di Tim e Vodafone potrebbe sostituire il WiFi Tecnoandroid

Wind, con l’estate arriva questo utilissimo regalo per gli abbonati

Sun, 07/14/2019 - 09:30

Wind, con l’estate arriva questo utilissimo regalo per gli abbonati Tecnoandroid

Il roaming nei paesi dell’Unione Europea può essere considerato oramai una grande realtà dei giorni nostri. In Italia, TIM, Vodafone, Wind Tre ed Iliad hanno sposato la politica che consente agli utenti di navigare a costo zero in tutti i 28 paesi dell’UE. Dopo una prima fase di studio, si è scoperta però un’anomalia rilevante proprio per quanto concerne il roaming.

 

Wind garantisce agli utenti un algoritmo per il calcolo dei Giga roaming

Gli utenti di tutta Europa hanno scoperto un problema di fondo a danno dei provider telefonici. Tanto consumatori sottolineano come i Giga per il roaming nei paesi dell’UE siano ridotti al lumicino dai provider. In questa seconda parte del 2019 però le cose stanno cambiando.

Oggi vi mostriamo il particolare caso di Wind. La compagnia – come già fatto da Vodafone – per quest’estate ha aumentato le soglie per il roaming ai suoi clienti. In più, ora tutti gli abbonati potranno calcolare semplicemente i Giga a disposizione attraverso un semplice algoritmo.

Di base tutti gli utenti possono verificare la quantità di Giga disponibili cliccando su questo link. In generale la formula pensata da Wind è molto semplice. Per il calcolo dei Giga occorrerà fare la seguente operazione: prezzo della ricaricabile /(diviso) 5,49 x (per) 2.

Wind, con l’estate arriva questo utilissimo regalo per gli abbonati Tecnoandroid

Apophis si dirige verso la Terra, le ultime novità dall’asteroide

Sun, 07/14/2019 - 09:25

Apophis si dirige verso la Terra, le ultime novità dall’asteroide Tecnoandroid

Gli asteroidi sono il frutto dell’evoluzione dello studio dello spazio. Precedentemente l’uomo aveva espanso la sua conoscenza arrivando sulla Luna e successivamente con le proprie sonde anche su pianeti più lontani. Gli studiosi sono però pervasi in questi giorni da un grande senso di paura, legato al gigantesco asteroide Apophis. Il meteorite è infatti caratterizzato da un diametro di 340 metri, il che suscita ovviamente dei timori.

Le sue dimensioni sono il suo biglietto da visita, come lui infatti in passato non se ne erano mai studiati. L’annuncio e le preoccupazioni sono avvenute durante la Conferenza sulla Difesa Planetaria, durante la quale sono state svelate una serie di informazioni su Apophis. L’asteroide salvo eventuali cambi di traiettoria, passerà il 13 Aprile 2029 a soli 31.000 chilometri dalla superficie terrestre.

Quest’ultima ipotesi sta prendendo piede recentemente dopo la scoperta dell’influenza dei campi gravitazionali. Apophis potrebbe infatti essere pericolosamente deviato, costituendo un rischio per la Terra nel 2068 durante il suo secondo passaggio.

Apophis: la distanza di passaggio preoccupa gli scienziati

Per il popolo egiziano, Apophis era il dio del male e della distruzione. Le somiglianze tra l’antica divinità ed il meteorite non si limitano purtroppo solo al nome ma potrebbero allargarsi alle conseguenze. Se dovesse verificarsi un impatto infatti l’energia sprigionata potrebbe essere superiore a 2500 megatoni.

Le preoccupazioni sono ovviamente fondate, ma non sono l’unico aspetto che la comunità scientifica sta valutando. Il valore dello studio di un asteroide di questo tipo è infatti inestimabile e questo gli scienziati lo sanno bene. Solitamente vengono analizzati corpi extraterrestri non superiori ai 6 metri di diametro.

Apophis potrà facilmente essere osservato dall’Australia, grazie al suo generoso diametro. L’agenzia spaziale ha inoltre stimato la probabilità di collisione in 1 su 100.000. Il numero non è certamente elevato, tuttavia mancano ancora 10 anni al presunto passaggio e potrebbero esserci contaminazioni dai campi gravitazionali.

 

Apophis si dirige verso la Terra, le ultime novità dall’asteroide Tecnoandroid

Carta d’identità elettronica: svelati i problemi della nuova tecnologia

Sun, 07/14/2019 - 09:20

Carta d’identità elettronica: svelati i problemi della nuova tecnologia Tecnoandroid

La vecchia e cara Carta d’Identità italiana ha ormai cambiato aspetto: con l’entrata in vigore della nuova normativa, ben  sappiamo che alla scadenza, il vecchio esemplare dovrà essere sostituito con la nuova tessera elettronica. Sebbene sia già disponibile effettuare questo cambio e la versione elettronica sia già in circolo, diversi problemi accompagnano l’intera procedura e obbligano i cittadini a rimandare questo momento.

Carta d’Identità elettronica: quando un’esigenza diventa un miraggio

Dopo i recenti problemi che avevano coinvolto un numero ristretto di tessere (si sfaldavano in due pezzi), un secondo problema torna a ripresentarsi e questa volta è ben più serio visto che impedisce agli italiani di poter ottenere tale documento,  essenziale nella vita di tutti i giorni.

È difatti rinomato che in diverse città del territorio italiano,  compresi anche i piccoli comuni, effettuare la procedura per la richiesta  e ottenere la nuova tessera rappresentano sia un miraggio che un vero e proprio miracolo. Al fine di poter effettuare il cambio del documento ,lo Stato ha predisposto un iter iniziale che si svolge via  portale web: attraverso questo, il cittadino può prendere appuntamento presso il proprio comune per poter effettuare l’operazione di richiesta vera e propria.

Il problema, però, è che collegandosi al portale e inserendo i giusti  dati relativi alla propria provincia, prendere un appuntamento assume le sembianze dell’operazione più difficile al mondo. Tra le disponibilità limitate, sempre occupate e i problemi ai server, fissare un incontro risulta molto difficile e in alcuni casi anche impossibile.

A tale problema bisogna poi aggiungere che i comuni più piccoli, a quanto pare, non supportano neanche dette modalità di prenotazione. Nel caso si faccia parte di uno di questi, consigliamo vivamente di andare a chiedere informazioni presso la stessa sede e risolvere in maniera molto più veloce tale problema.

Carta d’identità elettronica: svelati i problemi della nuova tecnologia Tecnoandroid

Android Auto: ecco arrivate le novità che tutti aspettavano

Sun, 07/14/2019 - 09:15

Android Auto: ecco arrivate le novità che tutti aspettavano Tecnoandroid

Per chi non lo conoscesse, Android Auto è lo strumento per connettere il proprio smartphone alla vettura e gestirne le funzioni senza dover tenere il telefono in mano. Detto questo, l’applicazione è arrivata alla versione 4.4 con l’introduzione, prima di tutto, della nuova interfaccia intuitiva con cui il conducente può controllare tutte le funzioni in una sola schermata “senza dover scorrere i menu e distrarsi dalla guida”.

Come sempre Google è attento al tema di sicurezza e ha inserito una nuova barra di navigazione munita di mappe, telefono e tutte le altre funzioni. L’unico consiglio è di adattare il contenuto alla dimensione dello schermo.

Android Auto: le novità che tutti aspettavano

Su Android Auto è arrivata la fatidica Dark Mode, ovvero una modalità attesa dal pubblico che permette di non appesantire gli occhi e ridurre il senso di sonno e stanchezza. L’app inoltre avrà dei nuovi comandi rapidi in grado d’incrementare il livello di sicurezza per il conducente e i passeggeri se l’automobile è in movimento.

Con queste shortcut la maggior parte delle funzioni si potrà gestire in un attimo, evitando al guidatore di spostare lo sguardo per troppo tempo. Se volete un esempio pratico, cambiare una canzone che state ascoltando sul vostro Spotify sarà così semplice che non dovrete nemmeno uscire dalla navigazione su Google Maps.

Infine vi ricordiamo che tutte le migliorie arrivate su Android Auto sono solo concorrenti alla vera sicurezza alla guida, fatta di mani sul volante e occhi ben saldi sulla strada. Pertanto, vi preghiamo di non abusare della vostra fortuna.

Android Auto: ecco arrivate le novità che tutti aspettavano Tecnoandroid

Pages

Share