Tecnoandroid


MANUALINUX


Subscribe to Tecnoandroid feed
Il sito e il forum più completo in Italia su Android. News, guide, approfondimenti, app e giochi per Android e una grande community italiana.
Updated: 2 hours 18 min ago

Apple: iOS13 non verrà installato su iPhone 6, 6 Plus e SE?

Thu, 05/23/2019 - 14:00

Apple: iOS13 non verrà installato su iPhone 6, 6 Plus e SE? Tecnoandroid

La nuova versione del sistema operativo di casa Apple, iOS13, sarà presentato fra poche settimane a Cupertino. Il blog francese iPhoneSoft, citando una fonte molto stretta a Cupertino, afferma che iOS13 non verrà installato su molti device, tra i quali figurano iPhone 6, 6 Plus e SE.

La notizia era da un po’ nell’aria. Infatti lo scorso anno, Apple con la sua versione di iOS12 ha portato l’aggiornamento anche sui prodotti più datati. Si prevede pertanto l’esclusione di iPhone 6 e 6 Plus. Una nota fuori dal coro sembrerebbe essere iPhone SE.

Il piccolino di casa Apple è stato presentato soltanto tre anni fa e se non sarà aggiornato alla nuova versione, avrebbe avuto – nella sua breve vita- solo 3 anni di aggiornamenti.
Una mossa bizzarra da parte della casa di Cupertino che solitamente garantisce aggiornamenti molto più lunghi.

Quali saranno gli altri device non aggiornati alla nuova versione di iOS?

La fonte specifica che i prodotti che non saranno aggiornati, sono: iPhone 5S, SE, 6/6 Plus, iPad Mini 2 iPad Air. I modelli di “i-device” successivi a quelli citati dalla fonte invece, saranno regolarmente tenuti “in vita” con il nuovo aggiornamento ad iOS13.

La gamma di iPhone “eliminata” è quella che ha i processori proprietari A7, A8 A9, che però ritroviamo in iPad Mini 3, 4 e iPad 5. La seconda stranezza è che questi modelli però saranno aggiornati.

I motivi di una scelta così opposta alla filosofia di Apple, sembrerebbe essere la grandezza dei display. Infatti uno schermo come quello di iPhone SE da 4″ sarebbe difficile da utilizzare con le gesture che verranno installate su tutti gli smartphone da Ottobre 2019.

In attesa del prossimo WWDC 2019, la conferenza Apple dedicata ai software e agli sviluppatori, possiamo soltanto ipotizzare tali scenari. Mancano poche settimane e tutti i dubbi saranno sciolti.

Apple: iOS13 non verrà installato su iPhone 6, 6 Plus e SE? Tecnoandroid

Amazon: nuovo videogame per motivare i propri dipendenti

Thu, 05/23/2019 - 13:30

Amazon: nuovo videogame per motivare i propri dipendenti Tecnoandroid

La piattaforma di e-commerce Amazon ha da pochi mesi alzato il salario minimo dei propri dipendenti, portandolo a 15 dollari l’ora. Nonostante questo miglioramento, ha pensato anche a motivarli per farli produrre di più.

L’azienda di Seattle ha infatti avrebbe iniziato ad installare in alcuni maximagazzini, degli schermi di fronte alle postazioni dei propri dipendenti. Questa scelta ha lo scopo di motivarli a produrre di più. Scopriamo i dettagli.

 

Amazon installa degli schermi con videogame davanti alle postazioni dei propri dipendenti

Come racconta il Washington Post, i giochi in questione hanno dei nomi molto semplici, come PicksInSpace, Mission Racer o CastleCrafter. Più precisamente, tutte le azioni effettuate fisicamente dai dipendenti, come spacchettamento, posizionamento dei pacchi, vengono tradotti in un vero e propri videogame, in cui bisogna lavorare di più per rimanere tra le prime posizioni.

Tutti i dipendenti hanno una controparte che gareggia a chi va più veloce, più oggetti vengono piazzati nel contenitore, più veloce correrà la macchina nello schermo. La partecipazione tra gli operatori è ovviamente volontaria, come è possibile leggere sul quotidiano americano. Ovviamente lo scopo principale è quello di spingere i dipendenti a giocare ai videogame, in modo che si sentano in competizione e che quindi vadano più veloci.

Per il momento sono cinque i posti in cui sono stati installati gli schermi, tra Stati Uniti e Regno Unito. I manager che coordinano il lavoro, in almeno un caso, possono ricompensare il lavoratore che vincono le partire con i “swag buck”, una valuta interna che può essere riscossa solamente con merchandise legato alla piattaforma.

Amazon: nuovo videogame per motivare i propri dipendenti Tecnoandroid

Rimodulazioni: estate da incubo per i clienti di rete fissa e mobile

Thu, 05/23/2019 - 13:10

Rimodulazioni: estate da incubo per i clienti di rete fissa e mobile Tecnoandroid

Quella in arrivo sembra essere un’estate all’insegna delle rimodulazioni: sia Vodafone che TIM, Wind e Tre (insomma, i principali operatori telefonici italiani) hanno infatti previsto degli aumenti tariffari che entreranno in vigore nei mesi più caldi dell’anno.

Per farsi perdonare, gli operatori telefonici hanno deciso di offrire ai clienti coinvolti dalle rimodulazioni la possibilità di attivare, gratuitamente, un’opzione a scelta tra minuti di chiamate illimitati o GB di Internet aggiuntivi. In alternativa, gli utenti interessati potranno recedere dal contratto o passare ad altro gestore telefonico senza penali né costi di disattivazione del servizio entro l’ultimo giorno di validità delle condizioni precedenti.

Rimodulazioni tariffarie: gli aumenti di Vodafone, TIM, Wind e Tre

Si offre, di seguito, una panoramica riassuntiva della situazione circa le rimodulazioni previste da TIM, Vodafone, Wind e Tre.

TIM

A partire dal 13 giugno alcuni clienti TIM subiranno un aumento mensile pari a 1,99 euro: ancora è poco chiaro quali offerte verranno coinvolte dalla rimodulazione, ma sicuramente riguarderanno Tim Ten GoTim Planet Go e Tim Special Old.

Ai clienti coinvolti dall’aumento tariffario l’operatore blu ha concesso la possibilità di attivare l’opzione “minuti illimitati” o “20 GB di Internet extra per un anno“.

Le rimodulazioni interesseranno anche i clienti di linea fissa, con un’offerta Tutto Voce Voce Senza Limiti. Queste, a partire dal 1 luglio, subiranno un aumento di 1,90 euro.

Vodafone

Dal prossimo 15 luglio le offerte Vodafone Special Minuti 50 Giga e Special 1000 4 GB subiranno un aumento mensile fino a 1,98 euro. I clienti coinvolti dalle rimodulazioni potranno attivare l’offerta 20 GB di Internet extra per un anno.

A partire dal 14 Luglio, poi, il piano Internet Abbonamento costerà 5 euro al mese.

Per quanto riguarda la linea fissa, a partire dal 7 luglio le offerte Internet Unlimited, Internet Unlimited +, Internet & TV Sport, Vodafone One e Vodafone One Pro TV attivate dal 25 marzo al 30 novembre 2018 subiranno un aumento di 2,99 euro al mese.

Wind Tre

A partire dal 17 giugno alcuni clienti Wind Smart subiranno un aumento tariffario fino a 2 euro al mese. I clienti coinvolti dalle rimodulazioni possono attivare l’opzione “chiamate illimitati” o “50 GB di Internet extra al mese per un anno“. In arrivo anche aumenti per quanto riguarda le offerte di linea fissa: in particolare, l’offerta Noi Unlimited+ subirà un aumenti di 2 euro a partire dal 5 giugno.

Dal prossimo 16 giugno anche anche le offerte Play 30 Plus e Play 30 Unlimited di Tre subiranno un aumento di 3 euro in più al mese. Dal 1 giugno, infine, le offerteSuper Internet 5GBSuper Internet SummerSuper Internet 10GB e Super Internet 20GB subiranno un aumento di 2 euro al mese.

Rimodulazioni: estate da incubo per i clienti di rete fissa e mobile Tecnoandroid

Netflix Premium a 3,50 euro al mese? E’ possibile con questo trucco

Thu, 05/23/2019 - 13:05

Netflix Premium a 3,50 euro al mese? E’ possibile con questo trucco Tecnoandroid

Netflix Premium a soli 3,50 al mese? E’ possibile condividendo l’abbonamento con altre persone. Si tratta di un “trucco” semplice ed assolutamente legale che ti permetterà di risparmiare fino al 75% sul totale della tariffa.

Il piano Premium di Netflix (il cui costo mensile è di 13,99 euro) permette di guardare film, serie TV, documentari e cartoni animati su quattro dispositivi connessi contemporaneamente: ciò significa, appunto, che l’abbonamento Netflix può essere condiviso con altre tre persone, andando dunque a pagare solo 3,50 euro a testa.

Come condividere un abbonamento Netflix

Condividere un abbonamento Netflix Premium è davvero semplice: basta infatti cedere le proprie credenziali di accesso (indirizzo di posta elettronica e password) agli altri partecipanti e farsi poi versare sul proprio conto la quota che spetta ad ognuno. Ogni utente avrà il proprio profilo personale, in modo tale da non perdere i progressi compiuti e non rinunciare al circuito di suggerimenti personalizzato realizzato da Netflix analizzando i gusti e le abitudini dell’utente.

Se nessuno dei tuoi amici vuole condividere un abbonamento Netflix Premium con te, puoi affidarti alla piattaforma Together Price.

Il servizio pone in comunicazione i possessori di un abbonamento Netflix Premium (che quindi metteranno a disposizione i posti inutilizzati) e gli utenti interessati a condividere il piano. In questo caso, tutto quel che occorre fare è registrarsi alla piattaforma, cliccare sulla condivisione Netflix d’interesse e inviare una richiesta di partecipazione all’utente che ha aperto la condivisione.

Una volta entrato nel gruppo, non ti occorrerà altro che versare la tua quota e goderti l’abbonamento Netflix Premium.

 

Netflix Premium a 3,50 euro al mese? E’ possibile con questo trucco Tecnoandroid

PostePay: attenzione alle truffe che svuotano i conti correnti

Thu, 05/23/2019 - 13:00

PostePay: attenzione alle truffe che svuotano i conti correnti Tecnoandroid

I possessori di carte PostePay e PostePay Evolution lamentano nuove truffe ai loro danni. Le Poste Italiane da tempo sono soggette a frequenti attacchi di phishing e sembra che gli hacker non vogliano mollare la presa. Raccomandiamo i clienti a prestare attenzione ed evitare di inserire i propri dati bancari sensibili su siti sospetti.

Anche Poste Italiane ha ribadito il concetto di non rispondere ad alcuna mail o messaggio SMS inviato da siti non sicuri o non ufficiali della ditta. Recentemente ha anche inviato una mail ai suoi utenti con i consigli utili per evitare le truffe online.

Poste Italiane contatta gli utenti e da loro consigli per difendersi dalle frodi online

Con le truffe online gli hacker tentano di derubare gli utenti mediante email fittizie e fasulle o SMS fraudolenti. L’azienda ha dichiarato di essere vessata dagli attacchi di cyber-truffatori. E’ da molti anni che le truffe ai danni dell’utenza si ripetono con insistenza, ma Poste Italiane continua ad aumentare le misure di prevenzione e invita gli utenti a proteggersi dagli attacchi di phishing.

A tal proposito, la compagnia ha inviato un’email ai suoi clienti in cui invita a diffidare da chi richiede qualsiasi informazione personale sensibile: dati dell’account, password e codici personali. Il messaggio nella mail reca così scritto:

Poste Italiane e PostePay non richiedono mai di fornire Password, OTP, Pin, Credenziali, dati delle carte, chiavi di accesso all’home banking o altri dati personali telefonicamente e attraverso email, SMS e messaggi sui social.”

La mail di Poste Italiane elenca inoltre alcuni suggerimenti da adottare per tutelare i propri consumatori. I clienti devono tutelare i loro dati cambiando costantemente password difficili da scoprire, aggiornare i propri anti-virus e di cestinare immediatamente le mail sospette.

Ci si può tutelare ulteriormente consultando la pagina “Commissariato di PS Online-Italia” per rimanere aggiornati sulle frodi “più in voga” del momento.

 

PostePay: attenzione alle truffe che svuotano i conti correnti Tecnoandroid

Amazon: nuove offerte in arrivo solo per questi giorni con codici sconto

Thu, 05/23/2019 - 12:50

Amazon: nuove offerte in arrivo solo per questi giorni con codici sconto Tecnoandroid

La lotta contro i negozi fisici da parte dei tanti siti e-commerce in questo momento è certamente capeggiata da un solo colosso: Amazon.

L’azienda continua infatti a portare sul suo portale tantissime offerte invitanti, le quali spesso finiscono online con alcuni codici sconto interessantissimi. Il massimo infatti è ottenere un’ulteriore ribasso su prezzi già estremamente ridotti. Se volete tutte le migliori offerte ogni giorno con tanti codici regalo, ecco il nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare.

 

Amazon: solo per oggi ci sono grandi offerte, ecco come potete risparmiare avendo ciò che volete
  • OnePlus 7 Pro Nebula Blue 12GB+256GB, PREZZO: 829 euro, LINK
  • INCREDIBILE MINIMO STORICO: MICROSOFT OFFICE 2019 PROFESSIONAL PLUS, Licenza A VITA| INSTALLAZIONE SEMPLICE, PREZZO: 5,99 euro, LINK
  • Oral-B Pro 600 Crossaction Spazzolino Elettrico Ricaricabile, PREZZO: da 47,50 a 21,92 euro, LINK
  • CODICE SCONTO: Aspirapolvere a batteria iLifeSmart, aspirapolvere senza fili 2 in 1, aspirapolvere potente da 7 Kpa, serbatoio per la polvere da 0,4 litri [Classe energetica A +], PREZZO: da 119,99 a 65,99 euro, CODICE: XYSD8X4O, LINK
  • CODICE SCONTO: ZoeeTree Cuffie Bluetooth 5.0, Auricolari Bluetooth con Custodia Ricarica Auricolare 120 Ore Riproduzione, Cuffie Senza Fili Hi-Fi Stereo, Compatibile con Siri, Earbuds Wireless, PREZZO: da 49,99 a 24,99 euro, CODICE: 9FBN984R, LINK
  • Xiaomi Redmi Note 7 da 6.3″ FHD, Snapdragon 660, 3 GB di RAM, 32 GB, doppia fotocamera 48MP+5MP, batteria 4000 mAh, Neptune Blue [Versione Italiana], PREZZO: 179,90 euro, LINK
  • PREZZO CLAMOROSO: SanDisk Extreme Scheda di Memoria microSDXC da 400 GB e Adattatore SD con App Performance A2 e Rescue Pro Deluxe, fino a 160 MB/sec, Classe 10, UHS-I, U3, V30, PREZZO: da 298,99 a 109,99 euro, LINK

Amazon: nuove offerte in arrivo solo per questi giorni con codici sconto Tecnoandroid

MVNO: ecco le tariffe Kena Mobile, Ho. Mobile e PosteMobile

Thu, 05/23/2019 - 12:40

MVNO: ecco le tariffe Kena Mobile, Ho. Mobile e PosteMobile Tecnoandroid

Da sempre, gli operatori virtuali, sono la più grande alternativa ai principali operatori telefonici italiani come Tim, Wind, Tre e Vodafone. Appoggiati su rete altrui, questi ultimi riescono ad offrire tariffe mozzafiato a prezzi irrisori. Scopriamo di seguito, quindi, le offerte di Kena Mobile, Ho. Mobile e Postemobile

Kena Mobile, Ho. Mobile e Postemobile: scopriamo le tariffe di Maggio 2019

Gli Operatori Virtuali svolgono da sempre un ruolo strategico nel mercato delle offerte telefoniche. Negli anni, infatti, grazie alle loro tariffe con prezzi che, a volte, sfiorano l’euro, sono riusciti ad accaparrarsi milioni di utenti. Scopriamo di seguito, quindi, le principali offerte di Maggio 2019:

  • Kena Mobile: L’MVNO di casa TIM, mette a disposizione dei suoi nuovi clienti un’offerta che comprende minuti illimitati ed SMS illimitati verso tutti e ben 50 giga di internet in 4G al costo di soli 6,99 euro al mese. La promozione è dedicata ai clienti provenienti dagli altri operatori virtuali Italiani mentre, per i clienti Iliad e Ho. Mobile, il costo aumenta a 8,99 euro al mese; Tutti i restanti, invece, potranno attivare la medesima offerta al costo mensile di 12.99 euro.
  • Ho. Mobile: L’Operatore Virtuale appoggiato su rete Vodafone e più quotato negli ultimi mesi, offre ai suoi clienti attuali e futuri, minuti ed SMS illimitati verso tutti e 50 giga di internet in 4G al piccolissimo costo mensile di 6,99 euro. L’offerta è riservata solo a determinati operatori virtuali (Coop Voce, Digitel, Fastweb, Fastweb (Pre-2016), Foll-In, Lycamobile, NT Mobile, NV mobile, Optima Mobile, Noitel, Plintron, Poste Mobile, Poste Mobile (Pre-2014), Rabona Mobile (Pre-24/03/19), Rabona Mobile, Tiscali, UnoMobile – Carrefour, Welcome Italia , Green Telecomunicazioni). Per gli utenti Iliad, Kena, Digi Mobil e Daily Telecom, invece, il costo sale a 8,99 euro al mese. Per tutti i restanti, invece, la tariffa è attivabile al prezzo di 12.99 euro al mese.
  • PosteMobile: L’MVNO di Poste Italiane offre ai suoi clienti, sia vecchi che nuovi, una tariffa irresistibile che propone ben 50 giga di traffico dati in 4G, minuti ed SMS illimitati verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali, al costo di 9.99 euro al mese.

MVNO: ecco le tariffe Kena Mobile, Ho. Mobile e PosteMobile Tecnoandroid

Disservizi e down: nuovi problemi per TIM, Vodafone, Wind e Iliad

Thu, 05/23/2019 - 12:35

Disservizi e down: nuovi problemi per TIM, Vodafone, Wind e Iliad Tecnoandroid

Le segnalazioni (o feedback) dei down di rete dei principali operatori telefonici continuano ad arrivare su Downdetector. Il servizio internet gratuito, ed accessibile da ogni dispositivo, è sicuramente un buon mezzo per cercare di capire lo stato della rete telefonica, nella speranza, in caso di difficoltà, di non essere gli unici a riscontrare la medesima problematica.

E’ importante innanzitutto ricordare che Downdetector può essere utile per capire il problema, ma non per risolverlo a tutti gli effetti. L’unica “realtà” che potrà aiutarvi in tal senso è l’operatore in sé, di conseguenza se avete aperto il nostro articolo per cercare una soluzione di questo tipo, sappiate che qui non troverete risposta.

Il servizio è un raccoglitore di segnalazioni, in altre parole nasce proprio come conseguenza dei numerosi feedback forniti dai consumatori di tutto il mondo. Nel momento di difficoltà questi si collegano a Downdetector, premono un pulsante, ed il resto della popolazione potrà conoscere/condividere le stesse informazioni.

 

Down e disservizi sotto controllo con Downdetector

Chiarito il come, vediamo di capire quali sono le informazioni che l’utente finale andrà a fruire. Possiamo sostanzialmente dividerle in tre parti fondamentali; la più importante riguarda lo stato della rete, nell’eventualità di un elevato numero di segnalazioni in breve tempo, il sistema commuterà lo stato da online a down (grafico temporale con numero di feedback delle ultime 24 ore).

Il passo successivo consisterà nel localizzare il problema, la cartina geografica aiuterà a comprendere da dove sono pervenute le segnalazioni, ed il plugin Facebook sarà fondamentale per comprendere le conseguenze dello stesso.

Downdetector è disponibile in maniera gratuita indipendentemente dal sistema o dall’azienda di cui siete a tutti gli effetti clienti.

Disservizi e down: nuovi problemi per TIM, Vodafone, Wind e Iliad Tecnoandroid

Vodafone, TIM, Wind Tre, Iliad: le tariffe in Italia sono le meno care

Thu, 05/23/2019 - 12:30

Vodafone, TIM, Wind Tre, Iliad: le tariffe in Italia sono le meno care Tecnoandroid

Le tariffe degli operatori telefonici italiani sono le più basse d’Europa. A dichiararlo è Telecompaper, società di ricerca di mercato nonché agenzia di stampa che fornisce informazioni relative al settore della tecnologia, dei media e delle telecomunicazioni, in una ricerca intitolata EU Mobile Benchmark.

Lo studio, prendendo come periodo di riferimento il primo trimestre dell’anno ed analizzando ben 1433 offerte tariffarie di settantuno gestori telefonici presenti in 16 Paesi Europei (Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Olanda, Norvegia, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Svezia e Svizzera) ha rivelato in quale Paese chiamare, inviare SMS e navigare su Internet costi meno che altrove.

Operatori telefonici: le tariffe in Italia sono le meno care in Europa. Vodafone, Wind, TIM e Tre risentono dell’effetto Iliad

Lo studio ha preso in considerazione due tipologie di offerte: le tariffe all-inclusive, i bundle che includono chiamate, SMS e Giga di Internet, e gli abbonamenti che includono anche l’acquisto a rate di uno smartphone.

Secondo quanto emerso dalla ricerca, in Italia c’è sia l’offerta più conveniente in assoluto, sia la media più bassa tra tutte le tariffe disponibili. Basti pensare che il prezzo medio per un’offerta con 1000 minuti e 10GB è 29 euro al mese in Europa, e di 15 euro in Italia. Ciò, però, si sarebbe verificato in seguito all’ingresso sul mercato della telefonia di Iliad, l’operatore francese che con le sue tariffe low-cost è riuscito, in pochissimi mesi, a conquistare milioni di clienti.

Il suo impatto è stato talmente forte che si potrebbe parlare di un vero e proprio “effetto Iliad“: Vodafone, TIM, Wind e Tre sono stati costretti ad adeguare la propria offerta aumentando il numero di giga disponibili e riducendo la tariffa mensile dell’abbonamento. Non è infatti ormai più una novità trovare delle tariffe all inclusive con 60GB di Internet a meno di dieci euro al mese.

Conseguenza dell’abbassamento dei costi è la diminuzione dei ricavi degli operatori telefonici: questi, per garantire la qualità del servizio, prima o poi sono costretti ad aumentare le loro tariffe, e ciò spiega le numerose rimodulazioni previste da Vodafone, TIM, Wind e Tre per i prossimi mesi.

Il secondo Paese in cui gli utenti possono navigare in Internet, chiamare ed inviare SMS a prezzi più bassi è la Danimarca. Seguono, in ordine, la Francia, Finlandia, Paesi Bassi, Norvegia, Svezia e Regno Unito. In ultima posizione c’è la Grecia con le offerte più costose sia in media che in assoluto.

Vodafone, TIM, Wind Tre, Iliad: le tariffe in Italia sono le meno care Tecnoandroid

Offerte Amazon al top per un giovedì 23 Marzo ricco di sconti

Thu, 05/23/2019 - 12:20

Offerte Amazon al top per un giovedì 23 Marzo ricco di sconti Tecnoandroid

Le offerte Amazon attive nella giornata del 23 maggio rappresentano un buon di partenza con il quale gli utenti riusciranno a risparmiare notevoli quantitativi di denaro su ogni acquisto, a patto però che il codice sconto venga applicato prima di completare il pagamento, in caso contrario l’azienda addebiterà l’intera cifra.

I migliori coupon gratis sono disponibili solo ed esclusivamente sul nostro canale Telegram ufficiale, correte ad ISCRIVERVI a questo link e riceverete sul vostro smartphone anche le più incredibili offerte Amazon pensate appositamente per voi.

Compiuto questo step siete ormai pronti per approcciarvi al mondo degli sconti Amazon con la nostra piccola selezione inserita poco sotto.

 

Amazon: le offerte migliori del 23 maggio
  • Correttore della postura lombare – prezzo di 9,99 euro al posto di 19,99 euro con il codice CQTKYAAU – LINK.
  • Sbattitore elettrico Aicok 2 in 1 – prezzo di 31,99 euro al posto di 46,99 euro con il codice CHDW6U5S – LINK.
  • 2 mini ventilatori portatili con attacco USB – prezzo di 19,99 euro al posto di 29,99 euro con il codice ELECHOMES – LINK.
  • Telecamera di sorveglianza da esterno WiFi – prezzo di 51,99 euro al posto di 64,99 euro con il codice BTLRQTSD – LINK.
  • Lampada stelle per bambini e proiezione a 360° – prezzo di 7,79 euro al posto di 12,98 euro con il codice DXJLJIJR – LINK.
  • Fotocamera da caccia con ampio raggio – prezzo di 51,99 euro al posto di 79,99 euro con il codice YYVIOTSK – LINK.
  • Aspirapolvere portatile Y8 Ziglint – prezzo di 22,99 euro al posto di 45,99 euro con il codice BSNASH54 – LINK.
  • BC Master HUB 3.0 4 porte – prezzo di 5,90 euro al posto di 19,90 euro con il codice 4OTE8LCT – LINK.
  • Aspirapolvere senza fili Tacklife – prezzo di 94,99 euro al posto di 129,99 euro con il codice 7CTRRQUC – LINK.
  • Auricolari bluetooth E3 – prezzo di 9,90 euro al posto di 32,90 euro con il codice TBWH7D3S – LINK.

 

Offerte Amazon al top per un giovedì 23 Marzo ricco di sconti Tecnoandroid

ho. Mobile: il low cost di Vodafone lancia nuove offerte con 50 GB

Thu, 05/23/2019 - 12:10

ho. Mobile: il low cost di Vodafone lancia nuove offerte con 50 GB Tecnoandroid

Vodafone lancia le nuove offerte con 50 GB di traffico dati e tutto illimitato tramite il suo operatore virtuale ho. Mobile. Le promozioni sono rivolte a tutti i clienti che effettuano la portabilità o trasferiscono il numero da un altro operatore e possono essere attivate online o tramite i punti vendita del gestore.

Passa a ho. Mobile: disponibili per tutti le nuove offerte con 50 GB di traffico dati in 4G!

Le offerte dell’operatore low cost di Vodafone sono disponibili in varianti che differiscono per il costo mensile da sostenere. I nuovi clienti, dunque, hanno a disposizione: l’offerta ho. 6.99€, l’offerta ho. 8.99€ e l’offerta ho. 12.99€. Le tre promozioni consentono di ottenere minuti illimitati verso tutti i numeri, SMS illimitati verso tutti i numeri e 50GB di traffico dati in 4G Basic.

Offerta ho. 6.99€

L’offerta in questione è rivolta ai clienti che decidono di trasferire il numero da alcuni operatori virtuali selezionati da ho. Mobile. E’ l’opzione più economica, infatti, il costo mensile ammonta a soli 6,99 euro ed è addebitato direttamente dal gestore sul credito residuo. La spesa iniziale, in questo caso, è di 16,99 euro.

Offerta ho. 8.99€

L’opzione da 8,99 euro al mese è dedicata da ho. Mobile ai clienti che attivano un nuovo numero, ma non solo. I clienti che effettuano la portabilità del numero da Iliad, Kena Mobile, Daily Telecom e Digi Mobil possono procedere con l’attivazione. Il costo iniziale ammonta a 18,99 euro.

Offerta ho. 12.99€

ho. Mobile rivolge l’offerta da 12,99 euro al mese ai clienti che trasferiscono il numero da altri operatori come Vodafone, Wind e Tim. In questo caso il costo iniziale da sostenere è pari a 22,99 euro, eccetto per i clienti provenienti dall’operatore rosso che vanno incontro ad una spesa decisamente più alta.

 

ho. Mobile: il low cost di Vodafone lancia nuove offerte con 50 GB Tecnoandroid

Android: un grande aggiornamento inedito arriva per questi telefoni

Thu, 05/23/2019 - 12:05

Android: un grande aggiornamento inedito arriva per questi telefoni Tecnoandroid

Android è un sistema operativo dalle mille sfaccettature. Google lancia le sue versioni stock mentre i produttori applicano un marcato strato di personalizzazione che si introduce ad una diffusa frammentazione. L’OS di Mountain View causa delle difficoltà agli utenti che si aspettano update a lungo termine e difatti solo pochi eletti ricevono le novità assolute previste dalle nuove distribuzioni. Per Android Q c’è una nuova lista di smartphone e tablet che diventano automaticamente compatibili con le ottimizzazioni previste dallo sviluppatore. Si parla di patch di sicurezza, ottimizzazione grafica e feature tutte da scoprire. Peccato che solo questi pochi dispositivi potranno inizialmente aggiornarsi.

 

Android Q: aggiornamento garantito per questi smartphone e tablet

Entro il terzo trimestre del 2019 verrà lanciato Android 10 Q, la nuova versione del sistema operativo made by Google che al momento affronta il circuito di distribuzione Beta di test. La lista degli aggiornamenti prevederà il supporto ad alcune ben determinate categorie di device. Benché suscettibile a future integrazioni, la nuova lista iniziale è la seguente:

 

Samsung
  • S10  / S10e / S10+
  • A70 / A80 / A50
  • Tab S5e
  • Tab S4
  • S9 / S9+
  • Note 9
Huawei/Honor
  • P30 Pro / P30 / P30 Lite
  • Mate 20 Pro / Mate 20 / Mate 20X
  • P20 Pro / P20
  • P Smart 2019 / P Smart+ 2019
  • Honor View 20
  • Honor Magic 2
Xiaomi
  • Mi 9 / Mi 9 SE
  • Mi 8
  • Mix 3
  • Redmi Note 7
  • Redmi 7
  • Black Shark 2
  • Pocophone F1

 

Nokia
  • 9 PureView
  • 8.1

 

OnePlus
  • 6T / 6
  • 5T / 5

 

Sony
  • XZ2 / XZ2 Compact / XZ2 Premium
  • XA2 / XA2 Ultra / XA2 Plus
  • Xperia 1 / 10 / 10 Plus
  • Xperia XZ3

 

Motorola
  • G7 / G7 Plus /G7 Power
  • One
  • Z3 / Z3 Play

 

ASUS
  • ROG Phone
  • ZenFone 5Z / Zenfone 5
  • ZenFone Max Pro M2

 

LG
  • G8 ThinQ
  • V50 ThinQ
  • V40 ThinQ
  • G7 ThinQ
  • V30 ThinQ
  • V35 ThinQ

 

HTC
  • U12 Plus
  • U11 Plus  / U11

Sei tra quegli utenti in grado di aggiornare al nuovo firmware? Faccelo sapere. Intanto consulta pure la pagina ufficiale Android in cui trovi l’anteprima sulle novità del sistema. Seguici per scoprire quali altri dispositivi saranno in grado di installare il pacchetto completo.

Android: un grande aggiornamento inedito arriva per questi telefoni Tecnoandroid

Tim disattiva l’offerta se non attivi la Ricarica Automatica

Thu, 05/23/2019 - 12:00

Tim disattiva l’offerta se non attivi la Ricarica Automatica Tecnoandroid

Oggi vogliamo parlare di una segnalazione ricevuta da un nostro utente, che riguarda un’offerta proposta da Tim. L’operatore, secondo le ultime notizie, disattiverebbe alcune offerte se non si attiva il servizio Ricarica Automatica.

L’utente che ci ha segnalato l’accaduto ha specificato che è da qualche settimana tornato in Tim, attivando l’offerta Extra Power. Ecco la sorpresa che si è trovato dopo poco meno di un mese.

 

Tim disattiva l’offerta se non si attiva il servizio Ricarica Automatica

L’offerta attivata dal nostro utente si chiama Extra Power e prevede ogni mese minuti illimitati verso tutti i numeri mobili e fissi nazionali e 20 GB di traffico internet alla massima velocità disponibile. Il prezzo è di 9.99 euro al mese con il primo mese incluso nel costo dell’attivazione dell’offerta. L’utente ha attivato l’offerta con spedizione della SIM presso il proprio domicilio, effettuando la portabilità del proprio numero, ad un costo di 25 euro.

Più precisamente l’offerta prevede minuti illimitati, 3 GB di traffico internet e i restanti Giga si attiveranno gratuitamente in seguito all’attivazione della stessa. L’utente ha dichiarato che, dopo quasi un mese dall’attivazione dell’offerta, andando sull’applicazione MyTim, ha scoperto che la promozione era stata disattivata. Successivamente ha chiamato il 119 per chiedere informazioni e dopo qualche giorno ha ricevuto la risposta: l’operatore ha respinto la sua segnalazione in quanto non è stato attivato il servizio Ricarica Automatica entro 23 giorni dall’attivazione dell’offerta.

Il nostro lettore ha dichiarato che, durante l’attivazione telefonica dell’offerta, l’operatore non ha specificato questo “piccolo dettaglio” di conseguenza avrebbe dovuto richiedere una nuova offerta, pagando il costo di attivazione. Ovviamente la questione non è finita qui, perché il lettore ha chiesto di essere contattato dall’amministrazione dell’operatore per avere maggiori dettagli. Ovviamente vi terremo informati sulla questione.

Tim disattiva l’offerta se non attivi la Ricarica Automatica Tecnoandroid

Netflix, tutte le serie cancellate che non vedremo più in TV

Thu, 05/23/2019 - 11:55

Netflix, tutte le serie cancellate che non vedremo più in TV Tecnoandroid

Il sito di streaming Netflix, tra i più apprezzati e utilizzati al mondo, vantava lo scorso aprile 2018 oltre 125 milioni di utenti attivi. Un bilancio destinato a crescere esponenzialmente nei prossimi anni, visto il grande successo raggiunto dalla piattaforma nello scorso decennio.

Per avere un consenso così notevole, Netflix ha dovuto puntare molto sull’ampiezza e sulla varietà del proprio catalogo, tale che potesse comprendere titoli tra i più disparati – sia più mainstream, benché molto validi, sia più di nicchia – e soddisfare tutte le esigenze e le aspettative del proprio pubblico.

Altresì ha sempre dovuto puntare sulla qualità del servizio, che fosse sempre proporzionata o addirittura più alta dell’investimento mensile di ogni utente per poter accedere ai servizi del sito.

Netflix: tra investimenti e guadagni, ecco l’elenco aggiornato delle cancellazioni

Negli ultimi anni poi sono proliferate le produzioni originali targate Netflix. Questo vuol dire che la società investe molto sia sull’acquisizione delle autorizzazioni per inserire serie tv e dei film di terzi, sia sulla creazione e commercializzazione di contenuti esclusivi prodotti autonomamente. E’ sempre necessario, però, che l’investimento risulti bilanciato con il guadagno che si ricava dalla loro messa in onda. E questo fattore è direttamente correlato con la quantità di pubblico che si interessa a visionare quel determinato contenuto. Non avrebbe senso per la società finanziare dei prodotti che non hanno molto seguito, anche se questo significasse interrompere serie tv dopo qualche stagione.

Naturalmente sono moltissimi i series addicted che vivono con il timore che una delle proprie serie preferite non venga confermata per le successive stagioni, e purtroppo questo capita di frequente. Anche il mese di maggio non fa sconti, per questo riportiamo l’elenco aggiornato delle serie che non sono state riconfermate per le stagioni seguenti:

  • Friends From College, The Punisher e Jessica Jones  Nightflyer si fermano alla seconda stagione.
  • One Day at a Time non vedrà nascere neppure la seconda stagione, terminando alla prima.
  • Santa Clarita Diet e Travelers si fermano alla terza stagione.
  • Fuller House è stata cancellata alla quinta stagione.

Si attendono aggiornamenti sulle altre serie presenti in catalogo e di cui il destino risulta ancora incerto.

Netflix, tutte le serie cancellate che non vedremo più in TV Tecnoandroid

TIM, Vodafone, Wind e Tre possono inviare sms che si autodistruggono

Thu, 05/23/2019 - 11:50

TIM, Vodafone, Wind e Tre possono inviare sms che si autodistruggono Tecnoandroid

Vi è mai capitato di inviare sms che si autodistruggono? In questo articolo andremo ad approfondire questo tema che risulta essere molto utile per proteggere e rispettare la propria privacy.

Al giorno d’oggi i classici sms sono stati sostituiti con le applicazioni di messaggistica istantanea, come WhatsApp, Telegram e Facebook Messenger. Impostando un timer interno nelle applicazioni appena citate, i clienti Tim, Vodafone, Wind e Tre possono inviare messaggi che si autodistruggono.

Tali applicazioni utilizzano un sistema di crittografia che consente agli utenti di comunicare senza lasciare traccia. Il sistema è denominato end-to-end.

 

Le app Android per sms autodistruttivi

Come detto in precedenza, se desiderate proteggere ancor di più la vostra privacy allora vi consigliamo di affidarvi a queste due applicazioni: SpeakOn e Wickr. Queste ultime possono essere scaricate sul Google Play Store, basta essere in possesso di uno smartphone Android.

L’applicazione SpeakOn si rispecchia molto in Telegram, ma rispetto a quest’ultima permette agli utenti di eseguire delle traduzioni in diverse lingue ai messaggi ricevuti. Inoltre, le chat possono essere maggiormente protette con l’utilizzo di un codice segreto e di un timer per la validità del messaggio stesso. Al termine del timer, il messaggio si autodistuggerà automaticamente. Consultate Google Play Store per richiedere il download.

L’altra applicazione, Wickr, utilizza un servizio di crittografia militare per le chat che non include server intermedi e non a caso la comunicazione è: punto-punto. Con l’aggiunta dell’opzione Secure File Shredder, la cancellazione del messaggio avrà un effetto immediato e sicuro. La cancellazione avverrà fino all’ultima stringa, senza lasciare traccia. Consultate Google Play Store per richiedere il download.

 

TIM, Vodafone, Wind e Tre possono inviare sms che si autodistruggono Tecnoandroid

WhatsApp è migliore di Telegram: le chat crittografate sono più sicure

Thu, 05/23/2019 - 11:45

WhatsApp è migliore di Telegram: le chat crittografate sono più sicure Tecnoandroid

Da quando c’è stata la clamorosa falla nella sicurezza di WhatsApp che ha consentito a un hacker d’infettare gli smartphone con una semplice chiamata via app, il dibattito sulla sicurezza di questi servizi di messaggistica si è di nuovo acceso.

Ovviamente, i detrattori della popolare chat di proprietà di Facebook hanno subito rinforzato la loro tesi per cui i sistemi di sicurezza di Telegram siano migliori. Ma non è tutto oro in quello che luccica sull’app antagonista di Whatsapp sviluppata in Russia.

È vero che Telegram ha la fama di essere stato il primo servizio a introdurre la crittografia end-to-end nelle sue chat, ma la cifratura usata dall’app ha un protocollo effettivamente non verificabile. Al contrario, Whatsapp si è dotata in ritardo della crittografia ma, almeno, ha optato per quella fornita dalla Signal Foundation. Lo stesso creatore di questo strumento, Moxie Marlinspike, ha più volte attaccato Telegram per la poca trasparenza della sua cifratura.

 

WhatsApp è migliore di Telegram: i retroscena

Un atro aspetto che emerge a sfavore di Telegram è il fatto che la chat è fruibile ovunque, da qualsiasi dispositivo, anche se lo smartphone è disconnesso dalla rete. Tutto il contrario di WhatsApp Web che funziona solo se il vostro telefono è connesso a internet e accoppiato con il PC di destinazione.

C’è inoltre un aspetto che travalica la questione tecnica e approda nella guerra in corso sullo scacchiere politico internazionale. Basta pensare a una sorta di Risiko: per cui WhatsApp e Signal sono entrambe società statunitensi, WeChat è la popolare app di messaggistica in Cina, mentre Telegram è russa e ha il maggior numero di utenti nel mondo dove gli USA sono odiati.

Quindi in conclusione, se analizziamo le app dal punto di vista della sicurezza per la nostra privacy, WhatsApp sembra il miglior compromesso. Oltre a usare un software di cifratura come Signal, i protocolli di sicurezza sono trasparenti. Un requisito fondamentale per verificare la bontà di certi servizi.

WhatsApp è migliore di Telegram: le chat crittografate sono più sicure Tecnoandroid

TIM, Vodafone e Wind Tre: come evitare di avere il credito prosciugato

Thu, 05/23/2019 - 11:40

TIM, Vodafone e Wind Tre: come evitare di avere il credito prosciugato Tecnoandroid

Può capitare ai clienti Tim, Vodafone e Wind Tre di contattare il proprio operatore telefonico per avere informazioni sul credito, e puntualmente quest’ultimo risulterà essere azzerato. Il fenomeno del credito telefonico svuotato è un problema che stanno riscontrando molti utenti appartenenti alle varie compagnie telefoniche.

Uno dei motivi principali che causa questa problematica riguarda principalmente gli abbonamenti truffa, i quali vengono attivati in maniera silenziosa e senza alcune autorizzazione da parte dell’utente. Quindi, chi vorrebbe avviare un azione legale non potrà farla visto che risulteranno essere anonimi.

Abbonamenti truffa, segreteria telefonica e piano tariffario

Molti si chiederanno come potranno essere attivati questi tipi di abbonamenti e la risposta è semplice. Basta cliccare su un link poco sicuro o su un banner pubblicitario, ed automaticamente si attiveranno degli abbonamenti riguardanti giochi a pagamento. Così facendo, nel giro di qualche settimana il nostro credito telefonico sarà completamente prosciugato.

L’unico modo per difenderci da questo fenomeno è quello di contattare il servizio clienti riguardante l’operatore telefonico, e richiedere il blocco di questi servizi a pagamento. Non solo, se ci sono stati sottratti dei soldi possiamo richiedere anche il rimborso.

Ma il nostro credito telefonico può essere prosciugato anche in altri modi, ad esempio con l’attivazione dei seguenti servizi aggiuntivi: la segreteria telefonica e piano tariffario. A secondo dell’operatore scelto, vengono scalati dei soldi sul nostro credito che spesso sono settimanali. Tali servizi si attivano automaticamente con l’acquisto dell’offerta e per disattivarli bisogna rivolgersi al servizio clienti dedicato.

Per rimanere aggiornato con tutte le altre news collegatevi alla nostra pagina di TecnoAndroid!

TIM, Vodafone e Wind Tre: come evitare di avere il credito prosciugato Tecnoandroid

Pesci nel Mar Morto: la novità sulla fine del mondo di Ezechiele

Thu, 05/23/2019 - 11:35

Pesci nel Mar Morto: la novità sulla fine del mondo di Ezechiele Tecnoandroid

La clamorosa scoperta di Pesci nel Mar Morto ha riacceso dibattiti e discussioni religiose. Lo scatto realizzato dal fotoreporter israeliano Noam Bedein è stato descritto come il più significativo dell’ultimo secolo. Crescono quindi le supposizioni e preoccupazioni legati ad un argomento molto delicato, la fine del mondo.

Durante uno studio di circa due anni nell’ambito del progetto Dead Sea Revival Project” , il fotografo avrebbe confermato dopo milleni la famosa teoria di Ezechiele. Nella Genesi si legge infatti un antica previsione del ritorno di pesci nel Mar Morto. A distanza quindi di circa 8 anni dal ritrovamento di alcuni batteri “estremofili”, il lago salato è tornato a vivere. La singolarità è data dalla quantità di sale presente nel bacino, superiore al 37%. 

Pesci nel Mar Morto: la novità sulla fine del mondo prevista da Ezechiele

Nell’antico testo sacro della Genesi, i riferimenti al lago salato sarebbero molti diversi dalla situazione odierna. Infatti il Mar Morto sarebbe descritto come un bacino ricco di vita, vegetale ed animale. Nel capitolo 19 invece, si parla di un terribile avvenimento che avrebbe causato la mutazione dell’area.

Questa nel testo sacro sarebbe legata alla distruzione di Sodoma e Gomorra. Si legge infatti:

Allora Lot alzò gli occhi e vide che tutta la valle del Giordano era un luogo irrigato da ogni parte… prima che il Signore distruggesse Sodoma e Gomorra … era come il giardino del Signore, come il paese d’Egitto, fino ai pressi di Zoar “.

Nel successivo capitolo 47 cominciano invece alcuni riferimenti ad una fantomatica fine del mondo. Secondo Ezechiele questa comincerebbe con il ritorno dei Pesci all’interno del Mar Morto. Quindi con il ritorno della regione al suo antico splendore. E’ evidente quindi che la scoperta di Bedein possa essere collegata alla profezia di Ezechiele.

 

Pesci nel Mar Morto: la novità sulla fine del mondo di Ezechiele Tecnoandroid

3 Italia: terribile sorpresa per gli utenti a partire dal 16 giugno

Thu, 05/23/2019 - 11:30

3 Italia: terribile sorpresa per gli utenti a partire dal 16 giugno Tecnoandroid

Esattamente alla pari di Vodafone, TIM e Wind, anche 3 Italia ha deciso di mettere in pratica una nuova rimodulazione contrattuale che vedrà apportare modifiche contrattuali ad alcune delle migliori offerte attualmente attive sulle SIM ricaricabili aziendali.

I cambiamenti verranno messi in pratica a partire dal 16 giugno, fino al giorno precedente alla rimodulazione tutti gli utenti coinvolti avranno la possibilità di richiedere il recesso o la portabilità a titolo completamente gratuito, ovvero senza doversi preoccupare di penali di alcun tipo (anche se di base l’offerta le richiederebbe). L’unico accorgimento che dovrete avere consisterà proprio nell’indicare “variazioni contrattuali” nella causale della richiesta di recesso.

E’ chiaro comunque che la rimodulazione non andrà a colpire ogni cliente di 3 Italia, ma riguarderà solamente alcune offerte, come ad esempio Play 30 Unlimited, Play 30 Plus o All-In Teen Limited Edition (non è escluso che se ne aggiungeranno di nuove).

 

3 Italia: quanto aumenteranno i costi mensili?

Secondo le prime stime i costi mensili dovrebbero aumentare di circa 3 euro, ad esempio nel caso della Play 30 Unlimited si pagheranno 9,99 euro al mese al posto dei classici 6,99 euro.

Per addolcire la pillola, 3 Italia ha pensato di regalare 50 giga al mese a tutti gli utenti coinvolti, entro il 31 luglio (solo se avete ricevuto l’SMS) sarà necessario inviare un messaggio al numero 40100 con la scritta OKGIGA, in automatico il sistema attiverà il bundle omaggio da sfruttare in aggiunta a quanto previsto dalla propria offerta.

Ricordiamo ad ogni modo che la rimodulazione riguarderà solo ed esclusivamente gli utenti che riceveranno lo specifico SMS informativo.

3 Italia: terribile sorpresa per gli utenti a partire dal 16 giugno Tecnoandroid

Ban Huawei: addio Play Store di Google benvenuto Aptoide

Thu, 05/23/2019 - 11:25

Ban Huawei: addio Play Store di Google benvenuto Aptoide Tecnoandroid

Il Ban di Huawei è ormai un argomento ricorrente in questi giorni. Il polverone che ne è derivato ha creato tantissima confusione tra gli utenti. Attualmente però la compagnia ha ottenuto una proroga di 90 giorni sulle certificazioni Google. E’ ormai quasi certo che al termine di questo periodo verrà rilasciato l’OS proprietario del colosso cinese. HongMeng OS dovrebbe equipaggiare i dispositivi da qui a seguire, ma le novità non finiscono qui.

Alcune indiscrezioni vedrebbero l’entrata in scena di un altra importante realtà nel mondo mobile, Aptoide. Il celebre server parallelo al Play Store di Google starebbe prendendo accordi con il produttore cinese per la fornitura delle applicazioni.

Ban Huawei: l’alternativa al Play Store di Google potrebbe essere Aptoide

La notizia arriverebbe dal portale Dinheiro Vivo, secondo il quale la società Aptoide sarebbe in fase di negoziazione con Huawei. Lo store dovrebbe diventare come anticipato il nuovo fornitore di applicazioni del colosso cinese. Un ulteriore conferma arriva anche dallo stesso CEO Paulo Trezentos, che però non si sarebbe però sbottonato più di tanto.

Secondo quanto si evince dalle parole di Trezentos sarebbero possibili due strade da seguire. La prima vede l’installazione di Aptoide sui dispositivi Huawei. La seconda un’integrazione delle applicazioni all’interno della pre esistente applicazione App Gallery.

Per l’azienda portoghese non sarebbe la prima collaborazione con un brand asiatico. E’ infatti già in atto una collaborazione con OPPO. Il celebre brand ha messo a disposizione dei suoi utenti circa 900 mila applicazioni. Numeri interessanti che potrebbero far gola anche a Huawei. Non ci resta che attendere ulteriori conferme da parte di entrambe le aziende, sempre che non cambi la situazione con Google.

Gli utenti sperano sempre in un accordo tra le due parti, che sicuramente potrebbe rassicurarli momentaneamente. Appare chiaro che il governo americano voglia arrivare fino in fondo a questa questione, favorendo le proprie aziende.

 

Ban Huawei: addio Play Store di Google benvenuto Aptoide Tecnoandroid

Pages



Condividi: