Tecnoandroid

Condividi su:

Condividi su:


MANUALINUX


Subscribe to Tecnoandroid feed
Il sito e il forum più completo in Italia su Android. News, guide, approfondimenti, app e giochi per Android e una grande community italiana.
Updated: 3 hours 3 min ago

Vaccini: l’Europa valuta di introdurre i vaccini obbligatori, anche se anti-democratici

Sat, 12/04/2021 - 06:10

Vaccini: l’Europa valuta di introdurre i vaccini obbligatori, anche se anti-democratici Tecnoandroid

L’Europa sta valutando un passo una volta impensabile tra le democrazie occidentali: rendere obbligatorie le vaccinazioni contro il Covid-19 per l’intero blocco.

Fino ad ora, i governi di tutto il mondo avevano rifiutato l’idea di un mandato universale per il vaccino contro il coronavirus, optando invece per incentivi e altre “spinte” per motivare le persone a farsi vaccinare. Anche negli stati autoritari, come la Cina, non è una politica obbligatoria.

Il capo della Commissione europea Ursula von der Leyen ha dichiarato mercoledì che è tempo di “pensare alla vaccinazione obbligatoria” poiché la scoperta della variante Omicron ha innescato i timori che l’ondata invernale di Covid-19 possa essere più brutale di quanto si pensasse in precedenza. La notizia della variante potrebbe spingere più paesi a rafforzare il loro approccio, facendo perno da misure volontarie a misure obbligatorie in un ultimo disperato tentativo di ottenere colpi alle armi.

Il mese scorso, l’Austria è diventata il primo membro dell’UE ad annunciare che avrebbe richiesto ai cittadini di farsi vaccinare contro il Covid-19. La mossa straordinaria è arrivata pochi giorni dopo aver introdotto un blocco per i non vaccinati, una restrizione che è andata oltre le altre nazioni europee nell’individuare le persone che hanno causato un preoccupante aumento dei ricoveri. La Germania giovedì ha imposto lo stesso blocco mirato ai suoi cittadini non vaccinati e ha segnalato il supporto per le vaccinazioni obbligatorie.

Diventera’ una scelta obbligata?

La serie di decisioni che hanno portato l’Unione europea a questo punto riflette la posizione disperata in cui si trovano i governi mentre cercano di proteggere i sistemi sanitari pubblici e i tentativi di ripresa economica mentre i casi crescono in tutto il continente. È ancora una volta il punto zero per la pandemia globale, nonostante la diffusa disponibilità di vaccini.
È quell’ironia che ha attirato l’ira dei leader europei, che sono sempre più frustrati dagli scettici sui vaccini e da altre sacche di popolazione che ancora resistono ai programmi di vaccinazione contro il Covid-19.

“Abbiamo abbastanza vaccini. La scienza ci ha dato la possibilità, il biglietto di uscita da questo circolo vizioso di ondate di virus e discussioni sul blocco. E semplicemente non abbastanza persone stanno usando questa possibilità e prendono questo biglietto di uscita, ed è per questo che siamo ancora bloccati in questa situazione”, ha detto alla CNN il cancelliere austriaco Alexander Schallenberg prima delle sue dimissioni questa settimana, spiegando la sua decisione di rendere obbligatori i vaccini contro il Covid-19 entro il 1 febbraio.

Coloro che non aderiranno alla regola dovranno affrontare una sanzione amministrativa, ma non è ancora chiaro quanto sia alto o come verrà applicato il criterio. Quasi una persona su tre in Austria non è vaccinata.

Vaccini: l’Europa valuta di introdurre i vaccini obbligatori, anche se anti-democratici Tecnoandroid

WindTre lancia l’offerta di Natale con 120 GB per gli under 18

Sat, 12/04/2021 - 06:01

WindTre lancia l’offerta di Natale con 120 GB per gli under 18 Tecnoandroid

WindTre ha già dato il via al lancio delle offerte di Natale. Dopo aver inserito nel suo listino offerte la nuova WindTre DI PIÙ FULL 5G Christmas Edition, il gestore ha introdotto una tariffa dedicata agli under 18 che potrà essere attivata al costo irrisorio di 9,99 euro al mese.

WindTre Junior Crew Christmas Edition: minuti, SMS e 120 GB a meno di 10,00 euro al mese!

 

L’offerta dedicata ai nuovi clienti under 18 è la WindTre Junior Crew Christmas Edition. La sua attivazione può essere richiesta recandosi in uno dei numerosi punti vendita del gestore e non sarà necessario trasferire il numero da un operatore specifico. I clienti aventi età massima 17 anni potranno scegliere liberamente di attivare una nuova linea o richiedere la portabilità del numero. 

Il costo della tariffa Junior Crew in versione Christmas Edition ammonta a soli 9,99 euro al mese, con addebito della spesa su credito residuo. WindTre permetterà così di ricevere una quantità illimitata di minuti per le chiamate verso tutti i numeri, 200 SMS verso tutti i numeri e 120 GB di traffico dati per la navigazione.

Non sono previsti costi aggiuntivi, infatti, i servizi extra sono inclusi nel prezzo e  i servizi a sovrapprezzo sono automaticamente bloccati dall’operatore. I clienti WindTre, dunque, non andranno incontro ad alcuna spesa imprevista né a costi aggiuntivi non indicati preventivamente dall’operatore.

I servizi utili attivati dal gestore al momento dell’acquisto della SIM potranno essere disattivati seguendo le indicazioni presenti sul sito ufficiale dell’operatore.

WindTre rivolge alcune offerte molto convenienti anche ai clienti di ulteriori fasce d’età. Accedendo al sito ufficiale o recandosi in uno dei punti vendita del gestore sarà possibile conoscere tutte le tariffe disponibili.

WindTre lancia l’offerta di Natale con 120 GB per gli under 18 Tecnoandroid

OPPO Community: arriva in Italia l’app ufficiale

Fri, 12/03/2021 - 16:47

OPPO Community: arriva in Italia l’app ufficiale Tecnoandroid

L’azienda cinese rende disponibile in Italia OPPO Community

Con il Natale ormai alle porte, OPPO fa un altro regalo ai suoi utenti. Dopo aver aperto ufficialmente il suo store online nel Bel Paese, ecco che l’azienda comunica l’arrivo dell’applicazione dedicata ad OPPO Community, uno spazio virtuale dove gli utenti possono dialogare tra loro, scambiandosi opinioni e consigli.

L’applicazione é già disponibile al download in maniera gratuita sul Play Store. I vantaggi sono molteplici, come rimanere aggiornati sulle ultime novità ed accedere a contenuti e promo esclusive.

Scaricare l’app consente anche di accumulare OPPO Points, ovvero i punti fedeltà con cui avere sconti immediati da utilizzare su molteplici prodotti nello Store. Come si accumulano i Points? Semplicemente, compiendo azioni: iscriversi alla Community, creare il proprio profilo utente, commentare, scrivere una recensione di un prodotto e molto altro ancora.

 

OPPO Community: arrivano anche le spille ufficiali

Con l’arrivo dell’app, OPPO regala ai propri utenti la possibilità di collezionare le spille di Ollie, la mascotte dell’azienda. Iscriversi alla community ti consentirà di accaparrarti il primo “Badge Member”.

Una volta ottenuto, basterà accedere alla sezione badge dell’app, selezionare la spilla e recarsi all’OPPO Store fisico più vicino per ritirarla.

 

Isabella Lazzini, Chief Marketing Officer di OPPO Italia si dice molto felice di annunciare l’arrivo dell’applicazione OPPO Community in Italia:

“A pochi giorni dal lancio della Community, siamo felici di poter annunciare oggi la diponibilità dell’applicazione dedicata, per tutti i dispositivi Android, gratuitamente su Play Store. Grazie ad un’interfaccia user-friendly e ricca di funzionalità, vogliamo offrire ai nostri consumatori un’ulteriore modalità di utilizzo che permetterà a tutti gli utenti di godere di un’esperienza d’uso semplice, veloce ed estremamente personalizzata”.

 

OPPO Community: parte anche il concorso esclusivo

L’azienda ha anche posto in essere un concorso dedicato a tutti gli iscritti della Community. Qualora tu voglia partecipare, dovrai scattare una foto che esprima la tua idea di Natale. Le 8 foto più belle e creative, poi, verranno premiate con uno dei prodotti top gamma dell’azienda:

  • Primo classificato: OPPO Find X3 Pro
  • Secondo classificato: OPPO Reno 6
  • Terzo e Quarto classificato: OPPO A94
  • Quinto e Sesto classificato: OPPO Watch
  • Settimo e Ottavo classificato: OPPO Enco X

Il nostro consiglio? Iscrivetevi subito alla Community, e provate a vincere uno dei premi messi a disposizione dall’azienda!

OPPO Community: arriva in Italia l’app ufficiale Tecnoandroid

iPhone SE 3 pronto al lancio: il debutto potrebbe essere vicino

Fri, 12/03/2021 - 16:30

iPhone SE 3 pronto al lancio: il debutto potrebbe essere vicino Tecnoandroid

Dopo una lunga attesa e tante indiscrezioni emerse a riguardo è possibile affermare che, l’iPhone SE 3 arriverà molto probabilmente entro i primi tre mesi del 2022. Il dispositivo low cost del colosso di Cupertino potrebbe essere già pronto al debutto e, stando alle ultime voci, mancherebbero soltanto poche settimane alla sua presentazione ufficiale.

Apple lancerà il suo iPhone SE 3 entro i primi tre mesi del 2022!

 

Entro la primavera del 2022 Apple dovrebbe procedere con il lancio ufficiale del suo iPhone SE 3. Il dispositivo è stato già protagonista di numerose voci secondo le quali, il colosso di Cupertino procederà con l’introduzione di un Tasto Home nel quale sarà inserito il Touch ID. Dal punto di vista estetico, invece, potrebbe riprendere quanto proposto da iPhone 11 sfoggiando un display costituito da un pannello da 6,11 pollici. 

Le specifiche tecniche però non sono ancora chiare così come il design del dispositivo resta da scoprire. Molto probabilmente i piani del colosso non rispecchiano quanto riferito dalle indiscrezioni emerse nel corso di questi ultimi mesi.

Esperti come Jon Prosser e l’analista Ming-Chi Kuo si sono più volti espressi offrendo delle anticipazioni non del tutto approfondite in merito alle caratteristiche dell’iPhone SE 3, che potrebbe essere chiamato anche iPhone SE 2022. Nelle settimane che precederanno il lancio ufficiale si diffonderanno molto probabilmente ulteriori novità e maggiori particolari potrebbero venir fuori. Soltanto la presentazione ufficiale darà però modo di avere certezze.

La data ufficiale nella quale si terrà l’evento di lancio organizzato da Apple non è stata ancora annunciata ma anch’essa potrebbe trapelare nei prossimi giorni.

iPhone SE 3 pronto al lancio: il debutto potrebbe essere vicino Tecnoandroid

Poco M3, batteria esplode: Xiaomi apre le indagini

Fri, 12/03/2021 - 15:30

Poco M3, batteria esplode: Xiaomi apre le indagini Tecnoandroid

Su Twitter sono numerosi i casi di esplosione della batteria di Poco M3

Poco é nuovamente sotto i riflettori, questa volta a causa di Poco M3. A pochi mesi dall’esplosione di un Poco X3, un utente indiano ha condiviso su Twitter la foto del telefono dopo l’esplosione. Mahesh, questo il suo nome, ha infatti twittato che il POCO M3 di suo fratello ha preso fuoco ed è esploso.

Il tweet é stato cancellato dall’utente, ma questo non ha impedito ad alcuni curiosi di effettuarne lo screen e postarlo sulle proprie reti social. Non è chiaro se il fratello sia rimasto ferito a causa dell’incidente, fatto sta che l’azienda ha subito aperto le indagini per capire l’origine del problema ed – eventualmente – ritirare il lotto difettoso.

Ecco quanto rilasciato da Poco ad India Today:

“In questa fase, il nostro team ha contattato il cliente interessato non appena il problema è stato notificato ed è in attesa della sua visita al centro di assistenza più vicino. Ci impegniamo ad esaminare il problema in dettaglio, ed estendere tutto il nostro supporto al cliente e risolverlo in priorità”.

 

Poco M3 esploso: Xiaomi apre le indagini

In occasione dell’esplosione di Poco X3, Xiaomi ha affermato, sulla base di “indagini preliminari”, che l’incidente è avvenuto solo perché la batteria è stata compromessa dall’utente. La società ha dunque archiviato il caso con la voce “Danno indotto dal cliente”.

Poco assicura che la qualità dei suoi smartphone e, per estensione, la sicurezza dei clienti è la massima priorità. Tutti i dispositivi vengono sottoposti a vari e severi test, in modo da garantire un prodotto eccelso in ogni comparto. Ciò detto, non è la prima volta che un telefono – e non ci riferiamo solo a Poco, sia chiaro – esplode, e non sarà nemmeno l’ultima.

Questo incidente evidenzia ancora una volta la fragilità delle batterie agli ioni di litio e ci chiediamo se sia il caso continuare ad investire su ricariche sempre più veloci; tale tecnologia, infatti, ha di contro watt elevati e di conseguenza temperature sempre maggiori, che non fanno altro che stressare le già delicate batterie dei telefoni.

QUI troverai alcuni consigli per prolungare la vita della batteria del tuo smartphone, fanne tesoro.

Poco M3, batteria esplode: Xiaomi apre le indagini Tecnoandroid

Ecco il rilancio di Disney+: 33 miliardi di investimenti e oltre 50 film in cantiere

Fri, 12/03/2021 - 15:00

Ecco il rilancio di Disney+: 33 miliardi di investimenti e oltre 50 film in cantiere Tecnoandroid

Nel rapporto annuale, la Disney ha annunciato di aver alzato il budget dedicato alla produzione di contenuti in streaming da 25 a 33 miliardi di dollari. Una cifra mostruosa che, si badi bene, non riguarda solo Disney+ ma in generale tutta l’attività mondiale in quel settore, come ad esempio negli USA la copertura sportiva del calcio e dell’hockey.

Detto questo, la fetta dedicata a ciò che seguiamo di più rimane considerevole, e potrebbe aver già superato i 14 miliardi di Netflix spesi nel 2021.

La Disney ha annunciato di aver in cantiere ben 50 film in arrivo nel 2022, destinati sia al cinema che allo streaming, realizzati dalle sue divisioni come Marvel Studios, Lucasfilm, Walt Disney Pictures, 20th Century Studios.

Non è stato comunicato cosa arriverà in sala e cosa su Disney+, ma della Lucasfilm, con lo slip di Indiana Jones 5 entro giugno 2023, nulla dovrebbe arrivare nelle sale nel corso del 2022: d’altronde non c’è c’è grande attesa per le serie dedicate a Obi-Wan Kenobi, Andor e Willow.

Disney: ecco le nuove produzioni previste per il 2022

I Marvel Studios invece proporranno in sala, come già sappiamo, Doctor Strange in the Multiverse of Madness (a maggio), Thor: Love and Thunder (luglio) e Black Panther: Wakanda Forever a novembre.  Per Disney+ hanno in serbo invece Moon Knight, She-Hulk, Secret Invasion, Ms. Marvel e lo Special Natalizio di I Guardiani della Galassia.

Walt Disney Animation Studios dovrebbero portare in sala Searcher Clade a novembre (61° lungo animato del canone), mentre la Pixar ha già in serbo per il grande schermo Red (marzo) e Lightyear: La vera storia di Buzz (giugno) .

La General Entertainment Division, solo per lo streaming, prevede di offrire 60 spettacoli, 30 serie umoristiche, 25 serie drammatiche, 15 docuserie o miniserie, 10 serie animate e 5 film per la TV.

Ecco il rilancio di Disney+: 33 miliardi di investimenti e oltre 50 film in cantiere Tecnoandroid

Sembra che stia per arrivare una nuova RTX 2060 da 12 GB e 2160 cuda-core

Fri, 12/03/2021 - 14:30

Sembra che stia per arrivare una nuova RTX 2060 da 12 GB e 2160 cuda-core Tecnoandroid

In questo momento è difficile ottenere una nuova scheda grafica, a tal punto che Nvidia sembra stia mandando la sua linea di prodotti quasi indietro. Dopo settimane di voci, una nuova versione della GeForce RTX 2060, rilasciata per la prima volta a gennaio 2019, è apparsa sulla pagina delle specifiche Nvidia ufficiale. Ha il doppio della RAM GDDR6, ben 12 GB e un numero piu’ alto di CUDA-core. Una data di rilascio e un prezzo non sono menzionati, ma “presto” e “più di quanto vuoi” sembrano essere le risposte probabili.

Oltre alla RAM potenziata, la nuova variante dell’RTX 2060 aumenta i suoi core CUDA (piccoli processori paralleli ad alta efficienza) passando da 1920 al 2160. Aumenta anche il clock della GPU di base da 1365 MHz a 1470 MHz. A parte un piccolo calo del boost clock da 1680 MHz a 1650 MHz, la scheda è identica alla RTX 2060 rilasciata quasi tre anni fa.

L’RTX 2060 è stata lanciata ad un prezzo al dettaglio che si aggira intorno i 300-350 e Nvidia potrebbe decidere di metterla nella stessa fascia di prezzo, anche se non si può dire quale sarà quello finale una volta che raggiungeranno gli scaffali dei negozi e i privati.

Per il momento addio serie 3000

Leggendo tra le righe, l’aspetto di questa nuova SKU indica che Nvidia sta trovando molto più facile ottenere la memoria ad alta velocità che utilizza nella serie 2000 rispetto ai componenti necessari per realizzare i suoi processori Ampere nella serie RTX 30xx. L’annuncio di una nuova scheda 2060 significa che probabilmente non vedremo presto schede desktop RTX 3050 o 3050 Ti economiche.

Anche le RTX 2060 di seconda mano vengono ancora vendute sui 500-600 euro sul mercato secondario, raddoppiando il loro valore al dettaglio anni dopo! – quindi non si può dire quanto saranno costose queste nuove versioni una volta arrivate nell’inventario dei rivenditori. Gli scalper e i minatori di criptovaluta non stanno ridimensionando le loro operazioni. Possiamo solo sperare che una nuova offerta riduca la concorrenza e quindi il prezzo per l’hardware di gioco per PC a prezzi accessibili.

Sembra che stia per arrivare una nuova RTX 2060 da 12 GB e 2160 cuda-core Tecnoandroid

Amazon: battuta la concorrenza con offerte segrete con smartphone al 70%

Fri, 12/03/2021 - 14:00

Amazon: battuta la concorrenza con offerte segrete con smartphone al 70% Tecnoandroid

Gli utenti Amazon permettono ancora una volta al colosso di sorprenderli, in questo caso con tante nuove offerte interessanti nel mondo dell’elettronica.

Ce ne sono davvero tante ma se volete tutte le promozioni direttamente sul vostro smartphone vi consigliamo di iscrivervi al nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare.

 

Amazon: le offerte migliori ora disponibili, ecco la lista
  • realme GT Master Edition Smartphone, Qualcomm Snapdragon 778G 5G, Samsung AMOLED Fullscreen 120Hz, Ricarica SuperDart da 65W, Fotocamera principale da 64MP, Dual Sim, NFC, 6+128GB, Cosmos Black, PREZZO: da 349 a 283,57 euro, LINK
  • Luce ad Anello,10” Ring Light LED con Treppiede & Supporto Telefono & Telecomando Bluetooth,Luce Anulare con 3 modalità & 10 Livelli di Luminosità per Youtube, Selfie, Tik Tok, PREZZO: da 26,98 a 13,49 euro, LINK
  • Luci Solari Giardino 12LED Luci Solari da Esterno Faretti Solari a LED da Esterno IP68 Impermeabile(Bianco caldo)【4PC, PREZZO: da 25,98 a 12,99 euro, LINK
  • Neoglint Lampada da Scrivania Con Caricabatterie Wireless Bianco Caldo 10W, PREZZO: da 36,59 a 21,99 euro, LINK
  • MSI Modern 15 A11M-217XIT – Notebook 15.6″ FHD, Intel Core I5-1135G7, Intel Iris Xe, RAM DDR4 8GB, SSD M.2 PCIe 512GB, No-OS [Layout Italiano], PREZZO: da 799 a 599 euro, LINK
  • Novità Apple AirPods (terza generazione), PREZZO: 199 euro, LINK
  • ASUS Zenbook 14 UX425EA#B094JZSP3R, Notebook in alluminio 14″ FHD Anti-Glare, Intel Core 11ma generazione i5-1135G7, RAM 8GB, 512GB SSD PCIE, grafica Intel Iris Xe, Windows 10 Home, Grigio scuro, PREZZO: da 899 a 799 euro, LINK
  • CODICE SCONTO: Decoder Digitale Terrestre DVB-T2 Full HD Hevc 10 bit ,Ricevitore Digitale Terrestre 1080p/H,265 / Dolby / MPEG-2/4, Supporto USB WiFi DONGLE MT7601/ Sistema Nuovo con Telecomando e Cavo HDMI, PREZZO: da 39,99 a 25,99 euro, CODICE: 8Y42YIVM, LINK
  • Echo Show 5 (2ª generazione, modello 2021) | Schermo intelligente con Alexa e telecamera da 2 MP | Antracite, PREZZO: da 84,99 a 44,99 euro, LINK

Amazon: battuta la concorrenza con offerte segrete con smartphone al 70% Tecnoandroid

Individuato il buco nero supermassiccio in formazione più vicino alla Terra

Fri, 12/03/2021 - 13:30

Individuato il buco nero supermassiccio in formazione più vicino alla Terra Tecnoandroid

Immaginate di avere non uno bensì due buchi neri supermassicci nelle vicinanze, ebbene la situazione non sarebbe propriamente tra le più idilliache, a quanto pare però è quello che hanno scoperto gli astronomi del Very Large Telescope presso l’European Southern Observatory, i quali hanno rilevato un sistema binario composto da due buchi neri vicini alla Terra.

Vicini ovviamente visto il contesto è decisamente relativo, infatti si parla di 89 milioni di anni luce all’interno della galassia NGC 7727 nella costellazione di Acquario, il termine appena è azzeccato dal momento che finora il buco nero più vicino si pensava fosse a 470 milioni di anni luce, fino alla scoperta fatta dallo Unit Spectroscopic Explorer installato sul VLT del Paranal Obaservatory in Cile ed ai dati forniti dal telescopio Hubble,

 

Un sistema binario in fusione

La particolarità di questo sistema di buchi neri è che sono destinati ad andare incontro ad una fusione che porterà alla nascita di un nuovo buco nero supermassiccio mostruoso, come potete ben vedere i due corpi sono appaiati e si trova al centro di sistemi intergalattici composti da ammassi di stelle.

Il dettaglio che salta all’occhio è che i due giganti distano l’uno dall’altro solo 1600 anni luce, dettaglio che rende inevitabile la fusione che li attende, per quanto riguarda le masse invece, quello più piccolo ha 6,3 milioni di masse solari, il più grande – posizionato al centro della galassia – 154 milioni.

Si tratta di una nuova incredibile scoperta portata a casa grazie alle osservazioni e ai dati di Hubble, che per fortuna è tornato in funzione dopo uno stop di molte settimane.

Individuato il buco nero supermassiccio in formazione più vicino alla Terra Tecnoandroid

Fastweb proroga ancora la sua promo Fastweb Mobile Light a 5,95 euro

Fri, 12/03/2021 - 13:00

Fastweb proroga ancora la sua promo Fastweb Mobile Light a 5,95 euro Tecnoandroid

 

In occasione della settimana del Black Friday che si è appena conclusa, Fastweb aveva deciso di rendere disponibile la sua offerta mobile Fastweb Mobile Light non solo per i clienti con attiva un’offerta di rete fissa, ma a tutti in generale. Si trattava di un’offerta limitata, ma ora l’operatore ha deciso di prorogare la sua disponibilità.

 

Fastweb ha deciso di prolungare la disponibilità della promozione Fastweb Mobile Light

Fastweb Mobile Light è una delle offerte più interessanti e convenienti proposte dall’operatore telefonico. Come già accennato, Fastweb ha da poco deciso di prorogare la disponibilità di questa offerta fino al prossimo 15 dicembre (se attivata presso i negozi fisici autorizzati).

L’offerta del noto operatore telefonico è molto conveniente in quanto offre numerose cose ad un prezzo mensile di soli 5,95 euro. Nello specifico, l’offerta include 50 GB di traffico dati anche con connettività 5G, 100 SMS verso tutti i numeri e minuti di chiamate senza limiti verso tutti i numeri fissi e mobile nazionali. Fra questi ultimi, sono anche compresi minuti illimitati verso numeri di rete fissa di paesi come Andorra, Australia, Belgio, Brasile, Bulgaria, Cipro, Croazia, Estonia, Francia, Germania, Grecia, Hong Kong, Islanda, Israele, Lituania, Lussemburgo, Malta, Marocco, Martinica, Messico, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Perù, Polonia, Regno Unito, Repubblica di San Marino, Repubblica Slovacca, Spagna, Sud Africa, Svezia, Svizzera, Taiwan e Ungheria.

Per poter attivare l’offerta, gli utenti interessati potranno recarsi presso un negozio autorizzato, potranno chiamare il servizio clienti al numero 146 oppure potranno recarsi online presso il sito ufficiale. Vi ricordiamo che nell’offerta sono inclusi i servizi Ti Ho Chiamato, Verifica credito residuo e la segreteria telefonica.

Fastweb proroga ancora la sua promo Fastweb Mobile Light a 5,95 euro Tecnoandroid

Qualcomm Snapdragon 8cx Gen 3 vuole cancellare Intel

Fri, 12/03/2021 - 12:30

Qualcomm Snapdragon 8cx Gen 3 vuole cancellare Intel Tecnoandroid

Qualcomm Snapdragon 8cx Gen 3 vuole far dimenticare Intel

Nel secondo giorno del suo annuale Snapdragon Tech Summit alle Hawaii, Qualcomm ha svelato nuovi chipset di fascia alta che affiancheranno il potente Snapdragon 8 Gen 1. I due nuovi chipset, Snapdragon 8cx Gen 3 e Snapdragon 7c+ Gen 3, sono destinati ai laptop Windows-on-ARM.

Vi abbiamo già parlato di come il colosso americano punti a sostituire Intel quale partner principale dei produttore di PC Windows; Qualcomm ha anche rivelato che i laptop basati su Windows 11 caratterizzati dai due nuovi chipset saranno lanciati nella prima metà del 2022.

 

Ecco tutto ciò che devi sapere sui due nuovi chip Qualcomm Snapdragon

Snapdragon 8cx Gen 3

Il primo dei due chipset svelati dal colosso americano, lo Snapdragon 8cx Gen 3. Un chip di fascia alta basato sul processo a 5 nm, ed é questo che lo differenzia dallo SD 8 Gen 1 svelato il giorno prima, in quanto realizzato con processo a 4 nm. Qualcomm non ha rivelato alcun dettaglio su come sia costruito, quindi al momento non sappiamo quali siano i core della CPU.

Tuttavia, qualche considerazione. Il processo a 5 nm è un miglioramento rispetto alle precedenti generazioni di chipset destinate ai laptop, che erano costruite a 7 nm. Il nuovo prodotto ora offre un enorme aumento delle prestazioni nel multi-core pari a circa l’85% e un aumento del 60% delle prestazioni della GPU.

Qualcomm afferma che il nuovo chip garantirà la creazione da parte dei produttori di PC fanless, ovvero senza la necessità di inserire una ventola. Questa feature incrementerà anche la durata della batteria, poiché non vi sarà alcun surriscaldamento del prodotto stesso.

Lo Snapdragon 8cx Gen 3 implementerà il modem X65 5G, supporterà sia la connettività WiFi 6 che WiFi 6E. Non mancano le funzioni AI, che miglioreranno ancora di più l’esperienza utente.

Snapdragon 7c+ Gen 3

Il secondo chip presentato dal colosso americano è lo Snapdragon 7cx Gen 3, prodotto di fascia media realizzato con processo a 6 nm. Rispetto alla scorsa generazione, abbiamo prestazioni della CPU superiori del 60% e della GPU del 70%.

Anche in questo caso non manca la connettività 5G, grazie al modem X53 5G in grado di fornire velocità di download fino a 3,7 Gbps.

Inomma, Qualcomm fa davvero sul serio, e le opportunità garantite da chip fanless sono infinite. Come risponderà Intel?

Qualcomm Snapdragon 8cx Gen 3 vuole cancellare Intel Tecnoandroid

Samsung Galaxy A73: emergono immagini renders e specifiche

Fri, 12/03/2021 - 12:00

Samsung Galaxy A73: emergono immagini renders e specifiche Tecnoandroid

Il noto colosso sudcoreano Samsung si appresta a portare in veste ufficiale sul mercato mobile un nuovo smartphone di fascia media. Si tratta del prossimo Samsung Galaxy A73, il quale è già apparso in rete qualche settimana fa. Nel corso delle ultime ore, però, sono emersi ulteriori dettagli e le immagini renders realizzate dal leaker OnLeaks.

 

 

Samsung Galaxy A73 appare in rete nelle immagini renders di OnLeaks

Nel corso delle ultime ore il noto leaker OnLeaks ha pubblicato in rete le prime immagini CAD renders del prossimo smartphone di fascia media del colosso sudcoreano Samsung. Osservando i rendes in questione, possiamo notare come anche il nuovo Samsung Galaxy A73 avrà sul fronte un Infinity-O Display con un piccolo foro centrale.

Il pannello sembra che sarà un SuperAMOLED con una diagonale molto estesa da 6.7 pollici. La risoluzione sarà pari a FullHD+, mentre secondo i rumors il refresh rate sarà compreso tra i 90Hz e i 120Hz. La parte posteriore dello smartphone avrà poi un design simile a quello degli altri modelli. Nello specifico, in alto a sinistra saranno collocate quattro fotocamere con un sensore fotografico principale da 108 megapixel.

Stando ai rumors, poi, lo smartphone sarà alimentato dal già noto SoC Snapdragon 750G di Qualcomm. Le altre specifiche tecniche includeranno il sistema operativo Android 12, una batteria da 5000 mAh con ricarica rapida da 33W, tagli di memoria da 8 GB di RAM e 128 GB di storage interno e la certificazione IP67.

I rumors, infine, parlano anche dei probabili prezzi. Secondo questi ultimi, il nuovo Samsung Galaxy A73 sarà distribuito ad un prezzo di circa 390 euro.

Samsung Galaxy A73: emergono immagini renders e specifiche Tecnoandroid

TIM, l’annuncio a tutti i clienti: un servizio destinato a sparire per sempre

Fri, 12/03/2021 - 11:30

TIM, l’annuncio a tutti i clienti: un servizio destinato a sparire per sempre Tecnoandroid

Una serie di novità sono in arrivo proprio in questa parte conclusiva del 2021 per gli utenti di TIM. Il provider italiano conferma i rumors e le voci delle precedenti settimane e si prepara a far partire le operazioni per la dismissione per le reti 3G. Con una scelta di campo esplicita, il gestore nel futuro a medio e lungo termine punterà quindi sempre di più sulle tecnologie del 4G e del 5G.

 

TIM, addio alle vecchie SIM con il 3G

L’annuncio relativo all’addio del 3G già è arrivato a migliaia di utenti. Tanti abbonati di TIM, a tal proposito, sono stati invitati a modificare quanto prima le SIM con capacità minore di 128k, quelle che garantivano connessione esclusiva con la vecchia tecnologia.

I clienti interessati a questo provvedimento dovranno recarsi quindi presso gli store ufficiali del gestore e richiedere una nuova SIM. Il costo per la sostituzione della scheda sarà di 15 euro. 

I tecnici di TIM garantiranno a tutti gli abbonati una nuova SIM, propedeutica per le connessioni 4G e 5G. Il costo sostenuto in sede di sostituzione della SIM sarà poi rimborsato a tutti gli abbonati in forma di credito residuo.

Tutti gli abbonanti che non procedono con il cambio delle loro SIM dalla capacità inferiore a 128k a partire dal prossimo Aprile 2022 non potranno più beneficiare dei servizi di rete. Nessun genere di cambiamento è invece previsto per i clienti che hanno già una SIM uguale o inferiore a 128.

A garanzia degli abbonati che effettuano il cambio SIM, in via promozione TIM assicura anche consumi illimitati per le telefonate per un mese.

TIM, l’annuncio a tutti i clienti: un servizio destinato a sparire per sempre Tecnoandroid

Vivo porta Android 12 in Europa: chi riceverà l’aggiornamento

Fri, 12/03/2021 - 11:15

Vivo porta Android 12 in Europa: chi riceverà l’aggiornamento Tecnoandroid

Vivo porta finalmente Android 12 in Europa

Il colosso cinese Vivo annuncia l’arrivo di Android 12 in Europa e pubblica la lista degli smartphone che riceveranno l’aggiornamento. La nuova versione del robottino verde sarà disponibile al download a partire da gennaio 2022, ed il processo di distribuzione dovrebbe terminare ad aprile.

L’azienda ha precisato che il rollout sarà caratterizzato da una divisione in tre fasi; i primi modelli che riceveranno Android 12 saranno X60 Pro e V21 5G – appena lanciato in Italia e disponibile su Amazon. A seguire, saranno aggiornati Y21 e Y72 5G e infine X51 5G, X33s, Y21s, Y70, Y20s, Y11s.

Vivo ha dunque confermato che sarà possibile scaricare Android 12 su tutti gli smartphone venduti ufficialmente in Europa. I tempi di rilascio dell’aggiornamento potrebbero comunque variare per i dispositivi commercializzati dagli operatori mobile.

 

Vivo e Android 12: una strategia vincente

Vivo vuole crescere passo dopo passo, con calma e senza strafare. La campagna Android 12 inizierà nel gennaio 2022 e durerà fino alla fine della primavera. Sei mesi nei quale il produttore non dimenticherà nessuno dei device lanciati nel mercato europeo.

I primi saranno X60 Pro e V21 5G, rilasciati nel 2021. In particolare, V21 5G é stato presentato nell’agosto di quest’anno ed ha sorpreso tutti per il suo rapporto qualità prezzo. Nella nostra recensione completa abbiamo analizzando a fondo lo smartphone, lodando la sua fotocamera anteriore che non ha rivali.

Infine, ricordiamo che il produttore é al lavoro sul suo primo smartphone pieghevole. Pochi giorni fa abbiamo riportato come Vivo abbia depositato il brevetto del suo smartphone foldable caratterizzato da una tastiera virtuale.

Vivo porta Android 12 in Europa: chi riceverà l’aggiornamento Tecnoandroid

Pfizer, obbligo vaccinale in Europa: questa la scelta dell’Italia

Fri, 12/03/2021 - 11:00

Pfizer, obbligo vaccinale in Europa: questa la scelta dell’Italia Tecnoandroid

I vaccini di Pfizer sono al centro della discussione nazionale ed internazionale non soltanto per la campagna sulle terze dosi o per la possibile protezione per la nuova variante Omicron. Proprio in queste ore, infatti, l’Unione Europea sta valutando una norma sull’obbligo vaccinale per evitare una nuova ondata di Covid in inverno.

 

Pfizer, la terza dose e l’obbligo di vaccino in Europa

La discussione sull’obbligo vaccinale, proposta da alcuni paesi come la Germania e l’Austria, segue il lento ma costante aumento dei contagi in Europa. Imporre l’obbligo vaccinale sarebbe quindi strategico per garantire una protezione certa a milioni di cittadini, soprattutto ai più fragili.

Al momento la posizione dei Paesi membri dell’UE non è unanime. L’Italia, ad esempio, sembra non allinearsi sull’obbligo vaccinale, puntando tutto sul varo del nuovo Super Green pass. La misura entrerà in vigore dal prossimo 6 Dicembre. Da questa data solo coloro che hanno ricevuto il vaccino potranno frequentare ristoranti, cinema, teatri, luoghi di svago e di intrattenimento.

In contemporanea a queste direttive, in Italia si sta accelerando per la campagna delle terze dosi. Già molti connazionali, soprattutto anziani e cittadini fragili, hanno ricevuto la terza dose di Pfizer. Per contrastare la variante Delta ed anche la nuova temuta variante Omicron, tutta la popolazione sarà chiamata tra Dicembre e Gennaio a ricevere la cosiddetta “dose booster” di Pfizer.

Sempre sul fronte vaccinale, il siero di Pfizer dal prossimo 23 Dicembre sarà assicurato anche ai bambini con età compresa tra i 5 ed i 12 anni. Per loro però sarà prevista solo 1/3 di dose come stabilito dall’EMA.

Pfizer, obbligo vaccinale in Europa: questa la scelta dell’Italia Tecnoandroid

Russia e Cina: satelliti statunitensi sotto attacco

Fri, 12/03/2021 - 10:55

Russia e Cina: satelliti statunitensi sotto attacco Tecnoandroid

I satelliti degli Stati Uniti sono costantemente sotto attacco. La Cina potrebbe diventare la potenza dominante nello spazio nei prossimi dieci anni. Anche la Russia aspira a raggiungere questo primato.

“Le minacce stanno crescendo e si espandono ogni singolo giorno”. “Siamo davvero a un punto in cui ci sono tutta una serie di modi in cui i nostri sistemi spaziali possono essere minacciati”. Gli Stati Uniti stanno affrontando numerosi attacchi ai propri satelliti – anche se non danneggiano permanentemente i dispositivi in orbita. Gli attacchi si basano su alcuni strumenti come i laser, le emittenti di disturbo a radiofrequenza e svariati attacchi informatici.

Le armi cinetiche contro i satelliti potrebbero peggiorare la quantità di detriti spaziali e intrappolare l’umanità sulla Terra nel peggiore dei casi. La Cina sta costruendo la propria versione del GPS e una “coppia di centinaia” di satelliti per la sorveglianza e la ricognizione. I satelliti cinesi sono il doppio di quelli statunitensi.

Satelliti nello spazio: Russia e Cina contro gli Stati Uniti

“I cinesi sono molto avanti [rispetto alla Russia]”, spiega Thompson. “Stanno mettendo in campo i propri satelliti ad un ritmo incredibile.” “Siamo ancora i migliori al mondo, chiaramente in termini di capacità ma stanno recuperando terreno rapidamente”. Secondo quanto riferito, l’amministrazione Biden sta contattando il Partito comunista cinese per stabilire norme internazionali per il cyberspazio e lo spazio, ma Pechino apparentemente non risponde.

La Russia, invece, “ha condotto un test di un’arma “anti satellite” nello spazio” nel 2020. Secondo un rapporto del Pentagono, la Cina sta progredendo con lo sviluppo di missili e armi elettroniche che potrebbero colpire satelliti ad alta e bassa orbita. Gli Stati Uniti stanno progettando la propria arma spaziale. Potrebbero apparentemente degradare o distruggere un satellite o un veicolo.

Russia e Cina: satelliti statunitensi sotto attacco Tecnoandroid

Mini robot a forma di rana in grado di clonare se stessi

Fri, 12/03/2021 - 10:50

Mini robot a forma di rana in grado di clonare se stessi Tecnoandroid

Un gruppo di scienziati ha realizzato per la prima volta mini robot a forma di rana che possono riprodursi clonando se stessi.

Questi organismi biologici minisculi, creati dagli scienziati della Tufts University e dell’Università del Vermont, si basano sulle cellule delle rane africane. Gli scienziati sviluppano queste creature da anni, dando loro già la possibilità di nuotare e muoversi. Nel corso del tempo, sono diventate in grado di guarire se stesse e archiviare informazioni. “Si è detto in passato che gli xenobot non sono organismi perché non si riproducono. Bene, ora possono farlo”, dichiara Michael Levin, direttore dell’Allen Discovery Center di Tufts.

La capacità di duplicarsi apparentemente li renderà più utili per l’essere umano. Infatti, potrebbero produrre insulina e/o riparare lesioni del midollo spinale. Entrambe le operazioni richiedono progressivamente più robot da generare in poco tempo.

Mini robot che si riproducono: i bot a forma di rana ideati da un gruppo di scienziati

Anche la scelta della forma è vitale. La forma finale rende le creature simili a Pac-Man. I ricercatori stanno cercando di svilupparle in modi alternativi. La prima generazione di questi robot è stata realizzata schiacciando insieme sfere di cellule embrionali di un gruppo di rane, quindi tagliando le forme come uno scultore che rimuove l’argilla per dar forma ad un oggetto.

Quando i ricercatori hanno aggiunto più cellule staminali, gli xenobot hanno creato spontaneamente più bot. Questi nuovi bot raggiungono massimo cinque generazioni. “Andare oltre la rana è certamente un obiettivo”, spiega Douglas Blackiston, uno scienziato senior dell’Allen Discovery Centre. “Stiamo cercando di creare dei bot da cellule di mammiferi. Sarebbe importante per essere compatibile con potenziali applicazioni mediche”. “Puoi creare comportamenti diversi mettendo insieme diversi tipi di cellule, possono anche provenire da specie diverse. Alla fine vorremmo avere una libreria di moduli tra cui scegliere”.

Mini robot a forma di rana in grado di clonare se stessi Tecnoandroid

Game Of Thrones: il prequel sarà curato da Steve Conrad

Fri, 12/03/2021 - 10:45

Game Of Thrones: il prequel sarà curato da Steve Conrad Tecnoandroid

Steve Conrad scriverà la serie prequel di Game of Thrones, ovvero Dunk & Egg

Notizie interessanti per tutti i fan di Game of Thrones! La serie prequel “Tales of Dunk and Egg” ha trovato finalmente il suo scrittore: Steve Conrad.

Conrad rivestirà il ruolo di produttore esecutivo e scrittore della serie, sotto l’egidia di Elephant Pictures. Come riportato già nel gennaio 2021 dai colleghi di Variety, la serie TV narrerà le avventure di Dunk e Aegon V Targaryen, avvenute prima degli eventi di “Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco”. Lo spettacolo durerà circa un’ora, e noi non vediamo l’ora.

 

La serie prequel di Game of Thrones é alle porte

Lo show sarà basato sui seguenti libri, scritti dal maestro George RR Martin: The Hedge Knight del 1998, The Sworn Sword del 2003 e The Mystery Knight del 2010. Successivamente, ricordiamo, questi tre capolavori senza tempo sono stati inseriti nella raccolta intitolata A Knight Of The Seven Kingdoms, 2015.

Continua dunque il tentativo da parte di HBO di espandere l’universo di Game of Thrones, iniziato con le riprese di “House of the Dragon“, storia che debutterà nel 2022. Creata da George RR Martin e Ryan J. Condal per HBO, é un prequel basato sul romanzo del 2018 Fire & Blood. La serie è ambientata duecento anni prima degli eventi di Game of Thrones, e racconta l’inizio della fine della Casa Targaryen, gli eventi che portarono alla guerra conosciuta come la “Danza dei Draghi” e la guerra stessa.

Steve Conrad é stato scelto perché in grado di creare delle storie complesse e coinvolgenti. Ha lavorato su Patriot per Prime Video, e dirige l’attuale Ultra City Smiths. Ha anche scritto film tra cui Wonder e collaborato con Ben Stiller in The Secret Life Of Walter Mitty. Ricordiamo infine che su Amazon é disponibile il cofanetto che racchiude le stagioni che vanno dalla 1 alla 8, con 38 imperdibili DVD contenenti anche scene esclusive.

Game Of Thrones: il prequel sarà curato da Steve Conrad Tecnoandroid

PostePay: state attenti alla nuova truffa! Ecco come difendersi

Fri, 12/03/2021 - 10:40

PostePay: state attenti alla nuova truffa! Ecco come difendersi Tecnoandroid

Migliaia di chiamate al giorno vengono effettuate dai Call Center verso alcuni utenti con lo scopo di dare comunicazioni o fare pubblicità. Altrettante però vengono fatte con cattive intenzioni. La maggior parte infatti hanno lo scopo di truffarvi.

Call Center: ecco come difendersi

La via principale sfruttata per questo scopo è quella della PostePay, una delle prepagate più diffuse in Italia. Con varie tecniche studiate molto bene, i truffatori cercano di impossessarsi dei vostri dati lasciando che siate voi a fornirli.

Queste chiamate sono ben orchestre e difficilmente riconoscibili da una autentica. La differenza è sottile ma importantissima. Il finto operatore che effettua la chiamata vi convince che sia reale e senza rendervene conto siete proprio voi a fornirgli i dati di cui necessitano per la truffa.

Ecco alcuni semplici trucchi per evitare di perdere soldi e dati sensibili.

Evitate di pronunciare le parole Si e No. Queste possono essere facilmente riprodotte in punti diversi della chiamata, facendo figurare la vostra accettazione di un finto contratto.

Diffidate dalle voci registrate. Se ricevete una chiamata da una voce registrate che vi chiede di dichiarare qualcosa o comunicare dei dati, state pur certi che si tratta di una truffa. Nel caso in cui servisse comunicare dei dati tramite telefono, sarà di certo un operatore a contattarvi, ma solo se avete appuntamento o dopo una vostra richiesta.

Non comunicate identità o altri dati sensibili se ricevete chiamate da un Call Center senza preavviso. Quando si tratta di chiamate importanti che prevedono la comunicazione di informazioni importanti, verrete sicuramente avvisati in anticipo.

PostePay: state attenti alla nuova truffa! Ecco come difendersi Tecnoandroid

Matrix: Resurrections, il nuovo trailer mostra alcuni dettagli a sorpresa

Fri, 12/03/2021 - 10:35

Matrix: Resurrections, il nuovo trailer mostra alcuni dettagli a sorpresa Tecnoandroid

Molto presto nel mondo del cinema vedremo l’arrivo di uno dei film più attesi probabilmente di tutto il panorama, stiamo ovviamente parlando di Matrix: Resurrections, l’attesissimo quarto capitolo della saga che, si caricherà dell’onere di portare avanti una saga che ha conquistato tutto il mondo del cinema con un Keanu Reeves che ha visto così arrivare la sua enorme popolarità.

La data fissata è il primo Gennaio del 2022, nel frattempo ovviamente la casa produttrice si sta occupando di mantenere alto l’hype con i trailers, ed ecco appunto che ha pensato bene di rilasciare prima del periodo natalizio un nuovo teaser, che mostra ancora maggiormente quale sarà la natura vera del film.

 

Cosa emerge dal trailer

Ovviamente il dubbio su cui si interrogano tutti riguarda la possibile riuscita del film, sperando si tratti di un degno capitolo e non di un infruttuoso tentativo di farla risorgere, ecco dunque perchè la produzione sta cercando seppur con evidenti limitazioni, di mostrare quanto sarà magnifico il nuovo capitolo.

Il trailer sostanzialmente centra quanto dichiarato in precedenza dalla regista Wachowsky, la quale appunto ci aveva precedentemente anticipato che il prossimo capitolo sarà un ritorno alle origini, nel trailer infatti si inizia con uno degli elementi più iconici della saga, che apre però alle nuove avventure, il gatto nero, che nel primo capitolo venne così commentato da Trinity: Un déjà-vu è un’imperfezione di Matrix, capita quando cambiano qualcosa, dettaglio che poi darà inizio a una probabile serie di cambiamenti che porterà la saga al suo svolgersi, riportando tra noi i nostri vecchi eroi in quello che sarà un dualismo di rinascita caratterizzato da elementi nuovi legati a quelli del passato, come appunto viene anche mostrato nel trailer.

Ovviamente tutti si domandano come potranno vecchi elementi dare vita a qualcosa di nuovo, un dettaglio che però viene preso di petto da alcune metafore nel trailer che aprono a scenari quasi intriganti, alcune citazioni lasciano infatti con curiosità: perché usare il vecchio codice per creare qualcosa di nuovo? Un’altra risponde: forse questa non è la storia che pensiamo che sia.

Matrix: Resurrections, il nuovo trailer mostra alcuni dettagli a sorpresa Tecnoandroid

Pages