Android World


MANUALINUX


Subscribe to Android World feed
Tutte le news dal mondo Android in italiano, ogni giorno per te.
Updated: 3 hours 25 min ago

In questo video potete vedere Galaxy Fold in ogni suo dettaglio, il display si piega e si vede (video)

Tue, 03/19/2019 - 16:13

Samsung si è unita alla corsa ai dispositivi pieghevoli presentando il suo Galaxy Fold ma lasciandolo in una teca di vetro allo scorso Mobile World Congress. Oggi vi mostriamo un video più realistico dei render e delle immagini viste finora del dispositivo di Samsung.

Il video potete osservarlo nella galleria in basso e proviene da un utente vietnamita che, presumibilmente, è riuscito ad entrare in possesso del dispositivo: il video ci mostra Galaxy Fold in funzione, sia in configurazione aperta che chiusa. L’apertura e chiusura del device è caratterizzata da uno schiocco che conferma la solidità della cerniera. In molti istanti della ripresa riusciamo a scorgere chiaramente la piegatura del display, esattamente nella sua parte centrale.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy S10+, la recensione

Maggiori dettagli li otterremo una volta che Galaxy Fold verrà commercializzato ufficialmente da Samsung. Vi aggiorneremo appena ne sapremo di più su questo aspetto.

L'articolo In questo video potete vedere Galaxy Fold in ogni suo dettaglio, il display si piega e si vede (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Gearbest festeggia il suo 5° compleanno con tante offerte: Pocophone F1 a 49€, Mi Band a 5€ e tanto altro

Tue, 03/19/2019 - 15:47

Gearbest compie 5 anni e intende festeggiare il traguardo in grande, proponendo moltissime offerte sul suo store italiano valide fino al prossimo 21 marzo. Le promozioni investono tantissimi prodotti venduti sullo store online e propongono diversi coupon all’insegna del numero 5.

La pagina principale che raccoglie tutte le offerte la potete trovare a questo indirizzo, mentre a questo indirizzo troverete tutte le offerte a tempo che coinvolgono anche coupon sconto per i futuri acquisti, di importo proporzionale a quello speso: le offerte in questa categoria coinvolgeranno 10 pezzi per prodotto a partire dalle ore 9, fino al 21 marzo. Una panoramica dei coupon più ambiti divisi per brand potete averla consultando questa pagina.

LEGGI ANCHE: Pocophone F1, la recensione

Gearbest ha previsto anche una pagina dedicata alle offerte dei prodotti più venduti, consultabile a questo indirizzo. Per gli articoli in offerta in preordine potete fare riferimento a questo indirizzo, mentre a questa pagina troverete delle offerte molto vantaggiose per le quali occorrerà essere velocissimi:

  • Pocophone F1 a 49,44€ (solo 5 pezzi disponibili).
  • Lenovo A5 a 49,44€ (solo 5 pezzi disponibili).
  • Xiaomi Redmi 6A a 49,44€ (solo 5 pezzi disponibili).

Per coloro che ambiscono ai dispositivi indossabili, la pagina di riferimento è questa: tra le offerte troviamo anche Xiaomi Mi Band 3 a 5€ (solo 30 pezzi disponibili). Di seguito vi riportiamo le altre pagine di offerte:

L'articolo Gearbest festeggia il suo 5° compleanno con tante offerte: Pocophone F1 a 49€, Mi Band a 5€ e tanto altro sembra essere il primo su AndroidWorld.

Nokia 5.1 si unisce alla compagnia: anche per lui è pronto l’aggiornamento ad Android 9.0 Pie

Tue, 03/19/2019 - 15:33

Juho Sarvikas porta buone notizie per tutti i possessori di Nokia 5.1: anche per voi è finalmente in arrivo l’aggiornamento ad Android 9.0 Pie! Il CPO di HMD Global lo ha annunciato ufficialmente su Twitter, dunque nei prossimi giorni preparatevi a ricevere una bella sorpresa.

A distanza di quasi tre mesi dalla disponibilità sul modello Plus, la nuova versione software è ora in rollout anche su Nokia 5.1 e si porta dietro tutte le novità dell’ultima versione stabile del sistema Google, già arrivata su altri medio gamma Nokia.

LEGGI ANCHE: Recensione Nokia 5.1

Come sempre, la disponibilità dell’aggiornamento sarà allargata sempre di più nel corso delle prossime settimane, dunque potrebbero essere necessari diversi giorni prima dell’arrivo sul vostro dispositivo. Se avete un Nokia 5.1, potete controllare manualmente la disponibilità del nuovo aggiornamento a base Pie nell’apposita sezione delle impostazioni.

A timeless classic has been redefined! Nokia 5.1 now runs the latest Android 9, Pie. Nokia smartphones just keep getting better! #GetSmart pic.twitter.com/OrAAgapOTV

— Juho Sarvikas (@sarvikas) March 19, 2019

L'articolo Nokia 5.1 si unisce alla compagnia: anche per lui è pronto l’aggiornamento ad Android 9.0 Pie sembra essere il primo su AndroidWorld.

Instagram è ora un vero e proprio negozio virtuale: vedi, compri, ricevi (solo USA) (video)

Tue, 03/19/2019 - 14:54

Instagram aggiunge oggi un altro tassello molto importante per l’esperienza utente, diventando un vero e proprio negozio virtuale. Grazie alla nuova funzione Checkout il social permette ora di effettuare acquisti in maniera diretta, senza lasciare la piattaforma e senza utilizzare altri siti esterni. Vedi, compri e ricevi il prodotto direttamente a casa.

All’interno di Instagram esistono da tempo funzionalità dedicate allo shopping, ma in questo caso l’integrazione è diretta e funziona in maniera rapida ed intuitiva. Alcuni brand selezionati possono pubblicare immagini con tag di prodotti, che mostrano chiaramente il nome e il prezzo dell’oggetto. Su questo tipo di contenuti l’utente può selezionare il prodotto a cui è interessato – ad esempio una maglietta – ed entrare in una schermata dedicata, nella quale è possibile scegliere colore, taglia e altre caratteristiche del prodotto.

A questo punto non rimane altro che premere sul pulsante “Checkout on Instagram” ed effettuare il pagamento. La prima volta che si utilizza la funzione è necessario inserire tutti i propri dati personali, compresi indirizzo di spedizione e metodo di pagamento. Per le ordinazioni successive tali informazioni saranno utilizzate in automatico, rendendo ancora più veloce l’acquisto. Dopo aver effettuato l’ordine, l’utente riceverà notifiche sulla spedizione direttamente dall’app, rimanendo sempre informato sul tracciamento del pacco.

LEGGI ANCHE: Instagram vuole proprio che guardiate IGTV

Al momento la funzione Checkout è ancora in versione closed beta ed è disponibile solo negli Stati Uniti. Inoltre, per ora ci sono solo pochi brand selezionati che possono sfruttare questa novità, quasi tutti appartenti al mondo della moda o della cosmetica, per la precisione quelli riportati nel seguente elenco:

  • Adidas @adidaswomen
  • Anastasia Beverly Hills @anastasiabeverlyhills
  • Balmain @balmain
  • Burberry @burberry
  • ColourPop @colourpopcosmetics
  • Dior @dior
  • H&M @hm
  • Huda Beauty @hudabeautyshop
  • KKW @kkwbeauty
  • Kylie Cosmetics @kyliecosmetics
  • MAC Cosmetics @maccosmetics
  • Michael Kors @michaelkors
  • NARS @narsissist
  • Nike @niketraining & @nikewomen
  • NYX Cosmetics @nyxcosmetics
  • Oscar de la Renta @oscardelarenta
  • Ouai Hair @theouai
  • Outdoor Voices @outdoorvoices
  • Prada @prada
  • Revolve @revolve
  • Uniqlo @uniqlo
  • Warby Parker @warbyparker
  • Zara @zara

Lo shopping diretto da Instagram è sicuramente una killer feature per il social e potrebbe determinare una vera e propria rivoluzione all’interno della piattaforma. Molto probabilmente nei prossimi mesi la novità arriverà anche in Europa e verrà allargata a tanti altri brand, per la felicità di tutti i compratori compulsivi.

https://instagram-press.com/wp-content/uploads/2019/03/Checkout_Story.mp4

L'articolo Instagram è ora un vero e proprio negozio virtuale: vedi, compri, ricevi (solo USA) (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Google Foto si fa amici gli utenti con traffico dati limitato: si diffonde la modalità Express backup, non da noi (foto)

Tue, 03/19/2019 - 14:20

Qualche mese fa vi abbiamo parlato della nuova modalità di backup concepita da Google Foto, denominata Express e pensata per quella categoria di utenti che non dispone di buone risorse di rete per effettuare il backup delle proprie foto.

La modalità Express è stata annunciata inizialmente per il mercato indiano, dove un terzo degli utenti totali non effettua il backup delle proprie foto prima di un mese dalla data di scatto. Ora questa nuova feature di Google Foto è in fase di espansione a tutti gli utenti indiani e ad altri mercati nel mondo: crediamo che difficilmente arriverà in Europa, verrà riservata alle zone in cui le risorse di rete sono più limitate.

LEGGI ANCHE: Sony Xperia 10 Plus, la recensione

Inoltre come potete vedere dall’immagine in galleria, Google sta rilasciando anche una nuova opzione per limitare l’utilizzo dati giornaliero speso nel backup delle immagini con Foto: è possibile di impostare soglie ben precise di traffico dati, superate le quali verrà interrotto il backup.

1 vai alla fotogallery

L'articolo Google Foto si fa amici gli utenti con traffico dati limitato: si diffonde la modalità Express backup, non da noi (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Huawei P30 Pro spunta in video e dimostra la velocità del sensore impronte sotto al display (video)

Tue, 03/19/2019 - 14:01

Huawei P30 Pro è stato avvistato in due video diffusi da pochissimo in rete. O almeno, il dispositivo che potete vedere nei video a fine articolo ha tutta l’aria di essere proprio il top gamma di Huawei, visto che le linee del suo design somigliano molto a quelle trapelate nei precedenti rumor.

In entrambi i filmati è possibile vedere all’opera il sensore impronte sotto al display, il quale appare molto rapido e preciso. Ciò potrebbe stare ad indicare l’uso di una nuova tecnologia per questo componente, forse simile al sensore ultrasonico utilizzato sui Galaxy S10, ma per adesso non abbiamo conferma di questo.

Il secondo video è stato fornito dal sito greco Techblog e dovrebbe essere trapelato da una fabbrica di pellicole proteggi schermo: l’addetto visibile nel filmato starebbe testando le pellicole su un presunto P30 Pro, verificando il corretto funzionamento del sensore impronte.

LEGGI ANCHE: Ecco i presunti prezzi della gamma Huawei P30

L’immagine a fine articolo dovrebbe essere, invece, una foto reale di Huawei P30 standard. Si riconoscono le cornici leggermente più spesse rispetto alla variante Pro, così come il notch più visibile sulla parte alta.

In ogni caso, l’attesa per la presentazione ufficiale dei nuovi top gamma Huawei sta per finire: entrambi saranno lanciati il prossimo 26 marzo a Parigi, come indicato dalla diretta streaming già fissata dall’azienda cinese.

Huawei P30 Pro – Videohttps://techblog.gr/wp-content/uploads/2019/03/video-1552981611.mp4Huawei P30 – Foto reale presunta 1 vai alla fotogallery

L'articolo Huawei P30 Pro spunta in video e dimostra la velocità del sensore impronte sotto al display (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Gli italiani amano Iliad: 2,8 milioni di clienti in soli sette mesi

Tue, 03/19/2019 - 11:55

Nonostante sia ormai entrato nella quotidianità di tutti, Iliad è arrivato in Italia meno di un anno fa: era il 29 maggio 2018 il giorno in cui il nuovo operatore ha debuttato nel nostro paese. E non si può dire che sia stato accolto male: in sette mesi (da giugno a dicembre 2018), Iliad ha racimolato ben 2,8 milioni di clienti.

Lo svela un comunicato stampa diffuso dal Gruppo Iliad, che cita diversi numeri relativi ai vari operatori controllati dalla società francese: secondo quanto riferito, i numeri del debutto in Italia rappresentano il miglior lancio di un operatore europeo degli ultimi anni, seguendo l’entrata di Free Mobile in Francia nel 2012.

LEGGI ANCHE: L’arrivo di Iliad ha portato grandi vantaggi per gli italiani, anche per chi non è suo cliente

Attualmente il marchio italiano si trova in una fase di investimenti e ha chiuso l’anno in rosso, con una perdita operativa di 52 milioni di euro e incassi di 125 milioni. Ma il tutto è piuttosto fisiologico: durante il 2018 Iliad ha investito 261 milioni di euro in infrastrutture e 342 milioni per l’acquisto delle frequenze 5G.

L'articolo Gli italiani amano Iliad: 2,8 milioni di clienti in soli sette mesi sembra essere il primo su AndroidWorld.

Annunciato Call of Duty Mobile: la chiamata alle armi sta arrivando anche su iOS e Android! (video)

Tue, 03/19/2019 - 11:49

Il giro d’affari che sta generando il mobile gaming suggerisce che sia una buona idea lanciarsi a capofitto in un settore dalle potenzialità sconfinate e, dopo l’indiscrezione su un possibile gaming phone targato Nintendo, tocca ad Activision imprimere un bello scossone al mondo videoludico mobile: ha infatti appena annunciato ufficialmente Call of Duty: Mobile.

Si tratta della prima vera incarnazione mobile della celeberrima saga di sparatutto, un free-to-play che attinge anche dagli episodi più di successo della serie come Black Ops e Modern Warfare per arsenale a disposizione, personaggi, mappe e modalità di gioco. A questo proposito, non mancheranno di certo le modalità online multiplayer, che metteranno in competizione giocatori di tutto il mondo, in sfide all’ultimo sangue.

LEGGI ANCHE: Harry Potter: Wizards Unite: pre-registrazioni

Un titolo che dunque omaggerà l’epopea di Call of Duty – per mezzo di modalità come Team Deathmatch, Search and Destroy e Free-For-All, mappe iconiche delle serie come Nuketown, Crash, Hijacked e altro ancora – ma che al contempo sancirà l’inizio di un nuovo capitolo per la saga, per la prima volta su mobile.

Potete già pre-iscrivervi a Call of Duty: Mobile da questa pagina, per avere la possibilità di giocare in anteprima la beta pubblica che sarà rilasciata anche in Europa nel corso della prossima estate. La versione definitiva arriverà invece più avanti, probabilmente durante l’autunno. Se fremete all’idea di giocare a Call of Duty anche sul vostro smartphone iOS e Android, ingannate l’attesa con il video trailer di lancio e le immagini che trovate qui sotto in galleria.

Call of Duty: Mobile – Video Trailer di AnnuncioCall of Duty: Mobile – Immagini 1 vai alla fotogallery Comunicato Stampa

Sviluppato in esclusiva per Android e iOS, Call of Duty Free-to-Play sarà lanciato in Occidente

Esperienza di gioco in prima persona con le mappe, le modalità, le armi e i personaggi preferiti dai fan per la prima volta su mobile

Pre-Registrazioni Aperte

 

SANTA MONICA, Calif. – 18 marzo 2019 – Activision in collaborazione con Tencent ha annunciato che Call of Duty®: Mobile arriverà in regioni precedentemente non annunciate, tra cui Nord America, Sud America, Europa e altre ancora. Call of Duty: Mobile è un nuovo gioco free-to-play che riunisce mappe, modalità, armi e personaggi di tutto il franchise di Call of Duty, tra cui Black Ops e la serie Modern Warfare. Sviluppato dal pluripremiato studio Timi di Tencent, in esclusiva per Android e iOS, il gioco offre diverse modalità di gioco che mettono in competizione i giocatori, testa a testa, mettendo alla prova le loro abilità contro giocatori di tutto il mondo.

A partire da oggi, i fan possono registrarsi e pre-registrarsi per Call of Duty: Mobile su www.callofduty.com/mobile. Iscrivendosi, i giocatori riceveranno gli ultimi aggiornamenti e avranno accesso alla beta pubblica che verrà rilasciata quest’estate in alcune regioni.

“Stiamo lavorando alla migliore esperienza d’azione in prima persona in un nuovo titolo mobile con una grafica incredibile e un gameplay viscerale targato Call of Duty”, ha dichiarato Chris Plummer, VP, Mobile di Activision. “Insieme al fantastico team di Tencent, riuniremo una raccolta delle mappe più amate, modalità competitive, personaggi familiari e armi di questa serie storica in un’esperienza epica per la prima volta su dispositivi mobili”.

“Call of Duty è sinonimo di incredibile qualità e gameplay, e il nostro team non potrebbe essere più felice di collaborare con Activision per portarlo su dispositivi mobili”, ha affermato Steven Ma, SVP, Tencent Holdings Limited. “Con la nostra esperienza nella creazione di giochi creati su misura per i giocatori su mobile, siamo entusiasti di offrire una nuova esperienza Call of Duty ricca di funzionalità che tutti i fan apprezzeranno.”

In Call of Duty: Mobile, i giocatori sperimenteranno il fluido combattimento in prima persona di Call of Duty, combattendo testa a testa nelle modalità preferite dai fan come Team Deathmatch, Search and Destroy e Free-For-All, in mappe iconiche delle serie come Nuketown, Crash, Hijacked e altro. I giocatori guadagneranno e sbloccheranno i classici personaggi, armi, scorestreaks e altri materiali di Call of Duty per equipaggiare e personalizzare i loro allenamenti mentre combattono per essere tra i migliori al mondo.

Pubblicato da Activision e sviluppato da Tencent, Call of Duty: Mobile utilizza la piattaforma di sviluppo 3D in tempo reale Unity. Oltre al classico multiplayer, il gioco presenta altre modalità di gioco che saranno annunciate presto.

Per le ultime novità: www.callofduty.com/mobile, www.youtube.com/callofduty e seguite @CallofDuty su Twitter, Instagram e Facebook.

L'articolo Annunciato Call of Duty Mobile: la chiamata alle armi sta arrivando anche su iOS e Android! (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

OnePlus 3 e 3T: la beta di Android Pie è in arrivo… ma solo in versione cinese

Tue, 03/19/2019 - 11:35

Nonostante le promesse delle scorse settimane, l’aggiornamento ad Android Pie per OnePlus 3 e 3T è ancora in ritardo e questo causerà uno slittamento per la pubblicazione delle prime ROM beta, soprattutto per quanto riguarda la versione internazionale del software.

Questa volta i problemi sono dovuti al processo di validazione CTS, quello che consente ad un firmware di ricevere l’approvazione da parte di Google e di essere considerato idoneo per l’utilizzo dei suoi servizi proprietari. Il team di sviluppo di OnePlus ha trovato alcuni problemi durante il processo e dunque sarà costretto a ripetere dall’inizio i test CTS, cosa che causerà ulteriori ritardi.

La situazione è però diversa per quanto riguarda gli utenti cinesi. OnePlus utilizza infatti due ROM differenti a seconda dei mercati: in Cina usa la HydrogenOS, mentre in Europa e negli altri mercati internazionali è presente la più conosciuta OxygenOS.

Essendo un firmware esclusivo per il mercato cinese, HydrogenOS non ha il supporto ai servizi Google e dunque non deve passare necessariamente i test CTS. Ciò significa che la beta di Android Pie sarà comunque rilasciata per questo tipo di ROM e dovrebbe arrivare entro la fine della settimana.

LEGGI ANCHE: Nuovo giro di Open Beta per OnePlus 6/6T

Nessuna notizia, invece, per quanto riguarda OxygenOS, vale a dire il firmware internazionale. A questo punto non ci aspettiamo che la beta di Pie per OnePlus 3 e 3T in versione internazionale possa essere rilasciata nei prossimi giorni, dunque vi consigliamo di avere ancora un po’ di pazienza se siete in possesso di uno tra questi dispositivi.

L'articolo OnePlus 3 e 3T: la beta di Android Pie è in arrivo… ma solo in versione cinese sembra essere il primo su AndroidWorld.

Redmi 7 arriverà a breve in Europa, ma il prezzo potrebbe non essere quello giusto

Tue, 03/19/2019 - 11:08

Abbiamo visto ieri il lancio di Redmi 7, l’entry-level del nuovo sub-brand di Xiaomi, che in Cina partirà da appena 90€. Logico quindi chiedersi quale sarebbe stato il destino europeo di questo smartphone, ed una parziale risposta è rapidamente giunta dal solitamente affidabile Winfuture.de, anche se è una risposta che non ci soddisfa troppo.

Anzitutto le buone notizie: Xiaomi sta facendo pressioni per portare prima possibile Redmi 7 in Europa, quindi l’attesa dovrebbe essere breve. Parliamo di giorni, o al più di qualche settimana, ma non mesi. Entro fine marzo insomma, Redmi 7 potrebbe già essere disponibile o comunque in dirittura d’arrivo. Purtroppo però, non è detto che in Europa arrivino le medesime varianti viste al lancio in Cina.

In particolare il modello con 2 GB di RAM e 16 GB di storage potrebbe non essere disponibile. Al suo posto dovrebbero esserci due varianti, una da 3/32 GB e l’altra da 3/64 GB (nessuna conferma per la 4/64 GB). Il problema è che Redmi 7 3/32 GB dovrebbe costare 150-160€, portandolo pericolosamente vicino a Redmi Note 7, che costa 179€ proprio nella variante 3/32 GB. Considerando però le altre differenze tecniche tra i due, nettamente a favore del secondo, sarebbe difficile consigliare Redmi 7 per soli 20-30 euro in meno, non pensate?

L'articolo Redmi 7 arriverà a breve in Europa, ma il prezzo potrebbe non essere quello giusto sembra essere il primo su AndroidWorld.

Oppo AX5s ufficiale: un passo avanti col design, uno indietro con l’hardware (foto)

Tue, 03/19/2019 - 11:05

Oppo AX5s è il nuovo smartphone di fascia bassa annunciato dall’azienda cinese nelle ultime ore. Questo ennesimo rappresentante della gamma Oppo arriva un po’ a sorpresa e si presenta come un’evoluzione del precedente Oppo A5, rispetto al quale conserva buona parte delle linee estetiche e dell’hardware, ma non proprio tutto.

Oppo AX5s: Caratteristiche tecniche
  • Schermo: 6,2″ FullView 19:9 HD+ (1.080 x 1.920 pixel) con vetro 2.5D
  • CPU: MediaTek Helio P35 MT6765 (octa-core fino a 2,3 GHz)
  • GPU: IMG PowerVR GE8320
  • RAM: 3 GB
  • Memoria interna: 64 GB (espandibile con microSD fino a 256 GB)
  • Fotocamera posteriore: Dual-cam da 13 MP (f/2.2) + 2 MP (f/2.4) con flash
  • Fotocamera frontale: 8 MP (f/2.0)
  • Connettività: Dual SIM, 4G VoLTE, WiFi 802.11 b/g/n, Bluetooth 4.2, GPS/GLONASS, OTG
  • Batteria: 4.230 mAh
  • Dimensioni: 155,9 x 75,4 x 8,2 mm
  • Peso: 170 g
  • OS: Android 8.1 Oreo con ColorOS 5.2
  • Colori: nero, rosso

Il design è leggermente più piacevole rispetto al vecchio A5, grazie soprattutto a bordi più ridotti e al notch a goccia sull’ampio display da 6,2 pollici. Il retro è molto pulito, con una dual-cam fissata nell’angolo in alto a sinistra e il flash subito a fianco.

Per quanto riguarda le specifiche tecniche, siamo di fronte ad una piccolo passo indietro: questo nuovo Oppo AX5s ha un SoC MediaTek Helio P35  e 3 GB di RAM, che sono anche meno rispetto ai 4 GB di A5. Il resto della scheda tecnica è sostanzialmente invariato, incluso il comparto fotografico.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Redmi Go ufficialeUscita e prezzo

Oppo AX5s non ha ancora un prezzo di listino ufficiale. Al momento sappiamo solo che si tratta di un dispositivo di fascia economica e che sarà presto disponibile in Cina nelle colorazioni rosso e nero. Trovate qui in basso alcune immagini e render del nuovo modello.

9 vai alla fotogallery

L'articolo Oppo AX5s ufficiale: un passo avanti col design, uno indietro con l’hardware (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Il mobile gaming fa guadagnare molto più di videogiochi per PC e console messi assieme

Tue, 03/19/2019 - 11:01

Due delle più famose società di ricerca del mercato, App Annie e IDC, hanno rilasciato un report annuale relativo al gaming, con un particolare focus ai videogiochi per dispositivi mobili. Dal grafico del Gaming Spotlight 2018 Review Report viene fuori un dato tanto interessante quando sbalorditivo (almeno per i non addetti ai lavori): il mobile gaming genera rendite superiori del 20% rispetto ai videogiochi per PC e console messi insieme.

Amir Ghodrati, dirigente di App Annie, spiega che il 2014 è stato il primo anno in cui il settore dei giochi per smartphone ha fatto guadagnare più di PC e console e, da allora, i numeri sono continuati a crescere, fino alle impressionanti cifre di quest’anno.

LEGGI ANCHE: Il servizio di gaming in streaming di Google funzionerà su TV, smartphone, Windows e macOS

Il primo posto in classifica dei giochi più scaricati nel 2018 su iOS va a Arena of Valor (il cui nome originale è Honour of Kings) della cinese Tencent, mentre il titolo più scaricato su Google Play è Lineage M  della società Sudcoreana NCsoft. Di seguito le classifiche dei cinque giochi più scaricati su iOS e Android: come si può notare (anche dalle stelline nell’immagine in fondo), la maggior parte di questi titoli prevedono una componente multiplayer in tempo reale (battaglie PvP, partite in co-op o MMORPG).

Giochi più scaricati su iOS nel 2018

  1. Arena of Valor
  2. Fantasy Westward Journey (solo in lingua cinese)
  3. Fate/Grand Order
  4. Candy Crush Saga
  5. Monster Strike (non disponibile in Italia)

Giochi più scaricati su Android nel 2018

  1. Lineage M
  2. Fate/Grand Order
  3. Monster Strike (non disponibile in Italia)
  4. Pokémon GO
  5. Candy Crush Saga

L'articolo Il mobile gaming fa guadagnare molto più di videogiochi per PC e console messi assieme sembra essere il primo su AndroidWorld.

Samsung vuole completare la gamma Galaxy A: ufficiale Galaxy A20 ed in test Galaxy A60 con Infinity-O (video e foto)

Tue, 03/19/2019 - 08:06

Dopo aver presentato i primi due device della sua nuova gamma media allo scorso Mobile World Congress, Samsung intende arricchirla con nuovi smartphone. Abbiamo appena parlato di Galaxy A40 ed ora vi riportiamo l’ufficializzazione di Galaxy A20 in Russia.

Samsung Galaxy A20: Caratteristiche Tecniche
  • Schermo: 6,4 pollici, HD + (720 x 1.560 pixel), Super AMOLED.
  • CPU: Exynos 7884 fino a 1,8 GHz.
  • RAM: 3 GB.
  • Memoria interna: 32 GB espandibile fino a 512 GB mediante microSD.
  • Fotocamera posteriore: doppia fotocamera 13 + 5 MP.
  • Fotocamera frontale: 8 MP.
  • Batteria: 4.000 mAh con ricarica rapida.
  • OS: Android 9 Pie con One UI.
Uscita e Prezzo

Samsung Galaxy A20 è disponibile attualmente solo nel mercato russo ad un prezzo equivalente a circa 200€. Vi aggiorneremo su un’eventuale espansione della sua commercializzazione in altri mercati europei.

Oltre al nuovo device, Samsung sta sviluppando un nuovo componente della sua gamma media: il video riportato in basso vi mostra la fase di testing del presunto Galaxy A60. Come potete intravedere dalle immagini, il dispositivo presenterebbe un display del tipo Infinity-O. Il video non chiarisce ulteriormente sulle sue specifiche tecniche. Vi aggiorneremo appena emergeranno ulteriori dettagli.

Samsung Galaxy A20 – Immagini 2 vai alla fotogallery Samsung Galaxy A60 – Video 1 vai alla fotogallery

L'articolo Samsung vuole completare la gamma Galaxy A: ufficiale Galaxy A20 ed in test Galaxy A60 con Infinity-O (video e foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Uno sguardo al prossimo Samsung Galaxy A40: medio-gamma con Infinity-U e 4.000 mAh di batteria (foto)

Tue, 03/19/2019 - 07:44

Durante lo scorso Mobile World Congress di Barcellona, Samsung ha svelato i nuovi medio-gamma Galaxy A30 e A50. A questi due device potrebbe aggiungersi un terzo, il quale si caratterizzerebbe per l’ampia capacità della batteria, e del quale vi abbiamo già accennato.

Potete osservare le prime presunte immagini di Galaxy A40 nella galleria in basso: come gli altri due smartphone citati prima, vediamo frontalmente un display del tipo Infinity-U da 5,7 pollici e sul retro “soltanto” una doppia fotocamera con sensore d’impronte digitali. Sul profilo laterale osserviamo la porta USB Type-C affiancata ai classici speaker e jack per le cuffie.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy S10e, la recensione

In termini di specifiche tecniche, Galaxy A40 dovrebbe presentarsi con un SoC Exynos 7885 octa-core, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, animati da Android Pie. Altro suo punto a favore dovrebbe essere la batteria, di capacità pari a 4.000 mAh.

Il dispositivo dovrebbe arrivare sul mercato nelle colorazioni nero, blu, corallo e bianco, ad un prezzo che dovrebbe attestarsi sui 250€. Vi aggiorneremo quando ne sapremo di più sulla sua ufficializzazione.

5 vai alla fotogallery

L'articolo Uno sguardo al prossimo Samsung Galaxy A40: medio-gamma con Infinity-U e 4.000 mAh di batteria (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Pubblicato il programma generale del Google I/O 2019: tra i protagonisti ci sarà Android ma anche il gaming

Tue, 03/19/2019 - 07:03

Il Google I/O è il classico grande evento annuale che BigG tiene a San Francisco a maggio, come da tradizione. Quello di quest’anno partirà il prossimo 7 maggio e Google ne ha appena pubblicato il programma generale.

La notizia arriva direttamente dal sito ufficiale dedicato al Google I/O 2019, dove sono stati pubblicati i macro-argomenti che verranno trattati:

  • Gaming, novità assoluta per un Google I/O.
  • Android, che non può mancare.
  • Flutter, la piattaforma dedicata allo sviluppo delle app.
  • Web.
  • Cloud.
  • Dart, altro tool per gli sviluppatori.
  • Design, ML e IA.
LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Buds, la recensione

Come abbiamo anticipato, questa è solo una panoramica generale del programma del prossimo evento Google. Un programma dettagliato arriverà sicuramente verso fine marzo, quando verrà aggiornata l’app ufficiale per Android e iOS.

L'articolo Pubblicato il programma generale del Google I/O 2019: tra i protagonisti ci sarà Android ma anche il gaming sembra essere il primo su AndroidWorld.

È già iniziata la Mediaworld Red Night: 12 ore di sconti no-stop!

Mon, 03/18/2019 - 22:17

A sorpresa è tornata la Mediaworld Red Night, una 12 ore di sconti pazzi nella notte tra oggi lunedì 18 marzo e domani. Per la precisione l’evento è iniziato alle 21:00 e proseguirà fino alle 9:00 di domattina. In questo intervallo di tempo sul sito potete trovare una serie di articoli con sconti particolari.

Mentre stiamo scrivendo il sito risulta non raggiungibile a causa dell’elevato traffico. Evidentemente la parola si è sparsa velocemente su Facebook e lo store è stato preso d’assalto. Se non riuscite a collegarvi e non avete problemi a fare le ore piccole probabilmente vi conviene tentare più tardi oppure domani mattina presto.

LEGGI ANCHE: AndroidWorld compie 10 anni

Ecco qualche offerta tra quelle che siamo riusciti a visualizzare:

Trovate tutti i prodotti della Mediaworld Red Night a questo link.

L'articolo È già iniziata la Mediaworld Red Night: 12 ore di sconti no-stop! sembra essere il primo su AndroidWorld.

Ora potete usare le facce dei Ticwatch anche sui vostri smartwatch e sono gratis! (foto)

Mon, 03/18/2019 - 21:57

Mobvoi è un produttore di alcuni tra i più apprezzati smartwatch in circolazione. La collezione Ticwatch infatti offre un ragionevole rapporto qualità/prezzo su una variegata gamma di prezzi. Uno dei motivi di tanto apprezzamento risiede anche nella cura delle facce, gli sfondi degli orologi, che da oggi sono disponibili gratuitamente per tutti.

LEGGI ANCHE: AndroidWorld compie 10 anni

La collezione di facce è stata pubblicata in maniera silenziosa sul Play Store negli ultimi giorni, forse per facilitarne l’aggiornamento. Tra gli sfondi disponibili ci sono praticamente tutti quelli provenienti dai vari modelli: dal Ticwatch Pro al C2, dall’E2 al S2. Come dicevamo, tutti sono scaricabili gratis e dovrebbero funzionare su quasi tutti gli smartwatch con WearOS. Che state facendo ancora qui a leggere? Andate a sceglierne uno!

1 vai alla fotogallery

L'articolo Ora potete usare le facce dei Ticwatch anche sui vostri smartwatch e sono gratis! (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

E se Google puntasse a trovare il prossimo miliardo di utenti per Android tra i feature phone? (foto)

Mon, 03/18/2019 - 18:28

Quella del prossimo miliardo di utenti è un’espressione ricorrente che si riferisce alla ricerca di nuovi mercati da aggredire. Finora Google, con la sua creatura Android , ha dimostrato di non temere nessuno, ma ha sempre mirato in alto. Recentemente il progetto Android Go ha dimostrato un nuovo interesse verso regioni ancora poco battute, ma la scoperta di oggi potrebbe spostare l’asticella ancora più in basso.

Nel codice Gerrit di Chromium infatti sono state rinvenute diverse tracce di una modalità touchless per il browser Chrome. Si pensava potesse fare riferimento ad Android TV o ad altre piattaforme diverse da smartphone/tablet che non funzionano necessariamente con il touch. Fino a quando uno degli sviluppatori non ha fornito le immagini che vedete più in basso. Questi due screenshot – praticamente identici tra loro – fanno capire immediatamente che si sta parlando di feature phone.

LEGGI ANCHE:  AndroidWorld compie 10 anni

Al momento non ci sono altre prove che possano far pensare a uno sviluppo in quella direzione, ma le immagini non lasciano spazio a molte interpretazioni. In effetti dispositivi equipaggiati su KaiOS, il sistema basato su Firefox, hanno un certo successo nella fascia bassa della telefonia mobile soprattutto in quei mercati più arretrati in cui Google è assente. La piattaforma però gira su vecchie versioni di Java e servizi web in HTML5 che escludono Chrome dai giochi.

Dispositivi di questo tipo – con una risoluzione di 480 x 640 pixel e tasti fisici – possono usare Opera Mini, ma non Chrome. Almeno così com’è strutturato ora. E se invece tutto ciò non fosse che la prima avvisaglia di una nuova versione di Android dedicata ai feature phone? Illusione o fantasticheria? Di sicuro però spiegherebbe l’esistenza di questo progetto.

2 vai alla fotogallery

L'articolo E se Google puntasse a trovare il prossimo miliardo di utenti per Android tra i feature phone? (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

I render ufficiali confermano che Honor 10i è una versione aggiornata di Honor 10 Lite con 3 fotocamere (foto)

Mon, 03/18/2019 - 17:56

Honor, il marchio legato a Huawei, sta per lanciare un nuovo dispositivo di fascia media chiamato Honor 10i. Già dal nome è intuibile il legame con il modello Honor 10/10 Lite, lanciato lo scorso anno, di cui rappresenta una variante aggiornata. Osservando i primi render ufficiali trapelati in queste ora, è impossibile non pensare al fratello maggiore, ma le somiglianze vanno ben oltre il design.

Honor 10i infatti è equipaggiato con gli stessi componenti di Honor 10 Lite: Kirin 710 octa-core a 2,2 GHz, display LCD da 6,21″ con risoluzione 2.340 x 1.080 pixel, 128 GB di memoria interna. Bluetooth 4.2, NFC, LTE, 3.400 mAh di batteria. L’aspetto più interessante riguarda la presenza sin da subito di Android Pie e il comparto fotografico che prevede ben tre sensori posteriori rispettivamente da 24 (principale), 8 (grandangolare) e 2 MP (per l’effetto profondità). Sul fronte invece campeggia una lente da 32 MP incastonata all’interno del notch a goccia.

LEGGI ANCHE: AndroidWorld compie 10 anni

L’aspetto più deludente rimane invece il limitato supporto al WiFi veloce che sembrerebbe fermarsi alle frequenze a 2,4 GHz. Le colorazioni disponibili dovrebbero essere tre: nero e gradiente di blu e rosa. Per quello che riguarda tempi di commercializzazione e prezzi le informazioni sono ancora piuttosto lacunose, anche se si pensa che manchi poco alla presentazione ufficiale in Europa Centrale/Orientale.

6 vai alla fotogallery

L'articolo I render ufficiali confermano che Honor 10i è una versione aggiornata di Honor 10 Lite con 3 fotocamere (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Sony Xperia 10 Plus, la recensione (foto e video)

Mon, 03/18/2019 - 17:29

Sony torna sul mercato degli smartphone Android in questo 2019 con una famiglia di prodotti per la fascia media che riparte dove eravamo rimasti con Xperia XA, ma lo fa con dei nuovi Xperia 10. Scopriamo oggi Sony Xperia 10 Plus.

LEGGI ANCHE: Recensioni Sony Confezione

Non abbiamo provato la confezione definitiva di Xperia 10 Plus, ma purtroppo sappiamo che non sarà incluso l’alimentato rapido all’interno della confezione.

7.5

Costruzione ed Ergonomia

Sony Xperia 10 Plus è uno smartphone estremamente particolare per quanto riguarda l’ergonomia. È il primo smartphone in commercio con un display in formato 21:9. Questo significa uno smartphone ancora più stretto e lungo rispetto agli smartphone già in commercio. Questo non ne facilita la presa e la scocca plastica stondata non favorisce l’utilizzo ad una mano. Non vogliamo però demonizzare questa soluzione e dobbiamo dire che alla fine nell’uso quotidiano non è più complicato da utilizzare di un grande smartphone in 16:9 o 18:9. Peccato invece per la scocca plastica che non trasmette una sensazione di qualità adeguata per la fascia di prezzo. La cornice del display è posizionata in lato: tralasciando il fattore estetico bisogna anche considerare che in questo modo i tasti di navigazione saranno molto in basso e su un display così lungo potrebbe non essere il massimo.

7.5

Hardware

Sony ha implementato all’interno di questo Xperia 10 Plus un processore Snapdragon 636 octa core da 1,8 GHz con GPU Adreno 509, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna espandibile, per fortuna senza compromettere la funzionalità dual SIM dello smartphone. Buona la connettività: LTE fino a 600 Mbps, Wi-Fi ac dual band, Bluetooth 5.0 e chip NFC. Non manca il led di notifica, così come non manca un lettore di impronte digitali abbastanza preciso, posizionato sul lato destro. È presente il jack audio e non manca neanche la radio FM. La qualità audio del singolo speaker non è eccellente, ma è comunque potente anche più di quanto ci saremmo aspettati.

SCHEDA: Sony Xperia 10 Plus

7.0

Fotocamera

Sony Xperia 10 Plus ha a disposizione un sistema di doppia fotocamera. Abbiamo una 12 megapixel ƒ/1.8 principale e una 8 megapixel ƒ/2.4 secondaria per lo zoom 2x e per l’effetto sfocatura. Le fotocamere riescono a realizzare buone foto con buona luce, assolutamente in linea con la fascia media in cui è inserito, anche se non abbiamo trovato lo spunto positivo in più che ci saremmo aspettati da Sony. Ci sono infatti vari punti interrogativi, come l’assenza di stabilizzazione che penalizza fortemente le foto con poca luce o l’assenza di HDR, attivabile solo in modalità manuale. L’interfaccia di scatto è semplice e funzionale ma, come sempre per passare a modalità differenti si deve avviare delle app diverse che quindi “spezzano” un po’ il flusso di utilizzo. Niente di drammatico però. Discrete le foto con effetto bokeh e i selfie (anche in modalità ritratto). Sufficienti, come le foto, i video in Full HD, che godono comunque di un minimo di stabilizzazione elettronica. Male invece i video in 4K che per qualche ragione hanno un framerate effettivo che si aggira attorno ai 15fps. È sparito purtroppo il tasto di scatto fisico.

15 vai alla fotogallery

8.0

Display

Lo smartphone stupisce da subito per lo schermo in formato 21:9. La risoluzione è FullHD+, ovvero 1080×2520 pixel. Il pannello LCD è buono e luminoso, anche se la regolazione automatica è sempre un po’ troppo parsimoniosa e tende a lasciare lo schermo un po’ troppo scuro. Il display è estremamente piacevole da utilizzare, sopratutto con i (pochi) contenuti già ottimizzati per la visualizzazione in formato 21:9.

8.5

Software

Come sempre Sony propone un software molto pulito. In questo caso basato su Android 9.0 Pie con le patch di febbraio 2019, nel momento in cui stiamo scrivendo questa recensione. Abbiamo tra le funzioni più interessanti Xperia Assist (che racchiude alcuni utilità come quella per pulire la memoria o Stamina per allungare la vita della batteria). Un paio di funzioni abbastanza classiche che però aiutano ad apprezzare meglio il formato particolare dello smartphone. Parliamo della modalità ad una mano e del multiwindows. Quest’ultimo in particolare da un nuovo senso a questo smartphone, permettendo di avviare due app in contemporanea senza che questa siano troppo schiacciate. Peccato per la scomoda modalità di attivazione di Android Pie. Non particolarmente utile il menù laterale attivabile con un doppio tap sul display vicino al bordo. Non è comunque una funzionalità invasiva e può essere disattivata.

8 vai alla fotogallery

7.5

Autonomia

Sony ha purtroppo inserito in questo smartphone una batteria da soli 3000 mAh. Lo smartphone è dotato di standard PD/QuickCharge 3.0, ma purtroppo dovrete dotarvi di un alimentatore diverso da quello in confezione. Nonostante la piccola capacità non avrete grandi problemi a fine la giornata con una singola carica, ma non reggerà invece se ne farete un utilizzo intenso.

6.0

Prezzo

Sony Xperia 10 Plus viene commercializzato a 429€, un prezzo indubbiamente alto per un prodotto simile. È ormai vicino ai nuovi top di gamma e al tempo stesso gli mancano alcune specifiche per poter essere inserito in questa fascia.

Tutte le offerte per Sony Xperia 10 Plus Acquisto

Per fortuna store come Amazon hanno già iniziato la corsa al ribasso e lo troviamo già a 385€. Continuate a seguirci perché il box a seguire si aggiornerà in automatico con il miglior prezzo.

Benchmark $(function () { var noautoptimize = 1; $('#benchmark').highcharts({ chart: { type: 'column' }, title: { text: 'Benchmark (valori normalizzati)' }, xAxis: { categories: [ 'Antutu 6','AnTuTu','3D Mark - Sling Shot Extreme ES 3.1','3D Mark - Sling Shot Extreme Vulkan','PC Mark - Work Performance','PC Mark - Battery Life' ] }, yAxis: { min: 0, labels: { enabled: false }, title: { text: null } }, tooltip: { enabled: false, headerFormat: '{point.key}', pointFormat: '{series.name}: ' + '{point.yo} ({point.y})', footerFormat: '', shared: true, useHTML: true }, plotOptions: { column: { pointPadding: 0.2, borderWidth: 0 } }, /*series: [{ name: 'HTC Desire Eye', data: [{yn: 50, y: 49.9},{yn: 55, y: 46},{yn: 67, y: 90},{yn: 200, y: 10},{yn: 123, y: 22},] },{ name: 'HTC One', data: [{yn: 345, y: 300},{yn: 33, y: 21},{yn: 33, y: 12},{yn: 66, y: 44},{yn: 12, y: 66},] }]*/ series: [{"name":"Sony Xperia 10 Plus","data":[{"yo":"89200","y":23460},{"yo":"","y":0},{"yo":"","y":0},{"yo":"","y":0},{"yo":"","y":0},{"yo":"","y":0}]},{"name":"Xiaomi Mi9","data":[{"yo":"","y":0},{"yo":"372778","y":37638.9},{"yo":"5613","y":19280.65},{"yo":"4795","y":19239.75},{"yo":"9349","y":19467.45},{"yo":"12h 12min","y":19000.6}]},{"name":"Samsung Galaxy A9 (2018)","data":[{"yo":"","y":0},{"yo":"140115","y":14147.225623561},{"yo":"1350","y":4637.2487974345},{"yo":"1064","y":4269.2583941606},{"yo":"5923","y":12333.480195743},{"yo":"11h 23min","y":17417.216666667}]},{"name":"Nokia 8.1","data":[{"yo":"","y":0},{"yo":"171675","y":17333.79694483},{"yo":"1831","y":6289.4833689649},{"yo":"1740","y":6981.6819603754},{"yo":"7084","y":14751.033885977},{"yo":"12h 17min","y":19000.6}]}] }); }); Foto 9 vai alla fotogallery

L'articolo Sony Xperia 10 Plus, la recensione (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Pages



Condividi: