Android World

Condividi su:

Condividi su:



MANUALINUX


Subscribe to Android World feed
Tutte le news dal mondo Android in italiano, ogni giorno per te.
Updated: 2 hours 31 min ago

Chi vuole un mini top di gamma? La suggestiva idea del fondatore di Pebble

Tue, 05/17/2022 - 22:52

Nel lontano 2013 nel mondo degli smartwatch abbiamo assistito ad una svolta: il lancio del primo dispositivi indossabile di Pebble, un'azienda che ha raccolto molti successi a livello internazionale e che poi è tramontata prima del previsto. Il fondatore di Pebble ora potrebbe tornare alla ribalta con un'interessante progetto nel settore smartphone.

Eric Migicovsky, il fondatore della gloriosa Pebble, è ancora attivo nel settore tech e tramite il suo blog ufficiale ha espresso il suo apprezzamento per il fattore di forma di iPhone 13 mini, affermando che gli piacerebbe che anche nel mondo Android esistesse un prodotto simile. E siccome non vuole avere nulla a che fare con iOS ha deciso di realizzare un top di gamma Android "mini" con le sue sole forze.

In questo contesto Eric Migicovsky ha condiviso una sorta di lista desideri, la quale include tutte le caratteristiche che dovrebbe avere il top di gamma Android "mini" dei suoi sogni. Andiamo a vederle insieme:

  • Display da 6 pollici, dimensioni e design corrispondenti a iPhone 13 Mini
  • Ottime fotocamere
  • Sistema operativo Android
  • Processore Snapdragon 8
  • Supporto 5G
  • Fotocamera frontale integrata nel foro nel display
  • Almeno due fotocamere posteriori (normale e grandangolare)
  • 8 GB di RAM
  • Storage interno da 128/256 GB
  • Autonomia di almeno 4 ore di schermo acceso
  • Bootloader sbloccabile

Oltre a queste specifiche, definite obbligatorie da Migicovsky, sono state condivise anche le specifiche che sarebbe bello avere:

  • Design abbastanza robusto da non necessitare di una custodia
  • Certificazione IP68
  • Sensore di impronte digitali sul pulsante di accensione
  • Slider o pulsante fisico per gestire la modalità della suoneria
  • Ricarica wireless
  • Supporto eSIM

Migicovsky non ha indicato particolari dettagli sullo sviluppo e produzione di tale dispositivo, però ha riferito che per far partire il suo progetto richiede che almeno 50.000 utenti siano interessati all'acquisto. Pertanto si può compilare il form a questo indirizzo per manifestare il proprio interesse. Voi lo vorreste?

L'articolo Chi vuole un mini top di gamma? La suggestiva idea del fondatore di Pebble sembra essere il primo su Androidworld.

Nuove offerte app sul Play Store: Data Defense, Hexologic e molto altro

Tue, 05/17/2022 - 22:39

Sul Play Store non mancano mai delle offerte per app e giochi e, come in questo caso, a volte possono essere interessanti. Nelle ultime ore sono stati infatti pubblicati diversi sconti per app e giochi Android. Andiamo a vederli insieme.

Canale Telegram Offerte

Gli sconti per i giochi e le app appena elencato dovrebbero essere disponibili almeno entro i prossimi giorni. In ogni caso aspettatevi che non durino per molto tempo.

L'articolo Nuove offerte app sul Play Store: Data Defense, Hexologic e molto altro sembra essere il primo su Androidworld.

OnePlus Nord 2T e Nord 2 Lite 5G svelati: specifiche e (buon) prezzo non sono più un mistero

Tue, 05/17/2022 - 18:53

Dopodomani è un grande giorno per OnePlus: l'azienda cinese infatti presenterà anche in Europa i nuovissimi smartphone OnePlus Nord 2T e OnePlus Nord 2 Lite 5G, dispositivi che negli scorsi mesi sono stati al centro di tantissimi rumor e leak. Ecco dunque tutto ciò che sappiamo su questi due interessanti dispositivi.

Partiamo dunque da OnePlus Nord 2T: dello smartphone sappiamo davvero tutto, a partire dal processore, ovvero un Mediatek Dimensity 1300 (octa core con 1 "super core" a 3 GHz, 3 core a 2,6 GHz e infine 4 core a 2 GHz). Questo sarà unito a 12 GB di RAM e 128 o 256 GB di memoria UFS 3.1, mentre lo schermo sarà da 6,43 pollici AMOLED, con supporto ai 90 Hz. Sensore Sony IMX766 da 50 MP per la fotocamera principale, unito a un grandangolo da 8 MP un sensore monocromatico da 2 MP. Qui trovate la scheda tecnica trapelata all'inizio dell'anno.

Per quanto riguarda invece OnePlus Nord 2 Lite 5G, non abbiamo davvero segreti, visto che il dispositivo è già stato annunciato in India: schermo da 6,95 pollici, CPU Snapdragon 695 e 6 o 8 GB di RAM sono le specifiche principali. Sul retro trovano posto un sensore principale da 64 MP, uno di profondità da 2 MP e uno macro da 2 MP. Qui trovate l'articolo relativo il lancio in India dello smartphone, con tutte le informazioni del caso.

Da ultimo arrivano anche informazioni sul prezzo: 399 euro per OnePlus Nord 2T e 299 euro per OnePlus Nord 2 Lite 5G; tenete però conto che in Italia potrebbe esserci qualche piccolo "balzello", quindi aspetteremo comunque l'evento del 19 maggio prima di tirare le fila sui nuovi medio gamma OnePlus.

L'articolo OnePlus Nord 2T e Nord 2 Lite 5G svelati: specifiche e (buon) prezzo non sono più un mistero sembra essere il primo su Androidworld.

OPPO Reno 8 svelato: look da vero top di gamma

Tue, 05/17/2022 - 16:53

OPPO si prepara a lanciare la nuova famiglia di smartphone medio-gamma, la serie Reno 8 che già conosciamo in parte grazie ai leak emersi nelle settimane precedenti.

Ora abbiamo modo anche di vedere come saranno i nuovi dispositivi di OPPO: le immagini che trovate in galleria corrispondono ai render trapelati online, anche dal noto leaker Evan Blass. Vediamo OPPO Reno 8, il modello base della serie: il look appare molto simile a quanto visto su Find X5, soprattutto per la parte posteriore dove si trova il modulo fotografico in rilievo.

Anteriormente vediamo invece un display forato per ospitare la fotocamera, e ci aspettiamo che il sensore per lo sblocco con impronta sia integrato sotto di esso. Lateralmente vediamo la classica porta USB Type-C, con i pulsanti volume e spegnimento.

Per il debutto sul mercato possiamo supporre di vedere tutte le colorazioni nelle immagini: nera, bianco ghiaccio, azzurra e verde.

L'articolo OPPO Reno 8 svelato: look da vero top di gamma sembra essere il primo su Androidworld.

App che rubano le credenziali di Facebook e le chiavi di accesso alle criptovalute: nuove minacce

Tue, 05/17/2022 - 13:11

Capita nel Play Store di trovare app che sfuggono ai controlli del team di Google ed eseguano operazioni dannose come il furto di credenziali utente e altre informazioni sensibili, comprese le chiavi private di accesso al portafoglio di criptovalute. Alcune di queste app sono state scaricate anche centomila volte, e il sito Trend Micro le ha analizzate per scoprire come funzionano.

Canale Telegram Offerte

Molte app contengono varianti del malware chiamato "Facestealer", che come suggerisce il nome sottrae le credenziali di accesso a Facebook, in modo da usarle per phishing, post falsi o altro. Nel database MARS (Mobile App Reputation Service) di Trend Micro sono state rilevate più di 200 app che contengono questo spyware, principalmente camuffate da app di fitness, fotoritocco e VPN, e sono già state rimosse dal Play Store.

Il meccanismo è piuttosto complesso ed è favorito dal modo in cui Facebook gestisce la sua politica di gestione dei cookie. All'avvio dell'app, questa invia una richiesta a un sito per scaricare una configurazione crittografata. A quel punto l'app aspetta che appaia un prompt per l'accesso a Facebook e quando ciò avviene avvia una visualizzazione web che in pratica ruba le credenziali che l'utente inserisce tramite un cookie, e le manda crittografate a un server (qui trovate la spiegazione tecnica completa, con tanto di indicatori di compromissione).

Alcune di queste app sono:

  • Daily Fitness OL
  • Enjoy Photo Editor
  • Panorama Camera
  • Photo Gaming Puzzle
  • Swarm Photo
  • Business Meta Manager

Trend Micro ha poi scovato più di 40 false app per il mining di criptovalute, anche in questo caso già rimosse dal Play Store, progettate per indurre gli utenti ad acquistare servizi a pagamento o a cliccare su annunci pubblicitari attirandoli con la prospettiva di guadagni fasulli in criptovaluta.

Le app sono per la maggior parte sviluppate usando Kodular, una suite online gratuita per lo sviluppo di app, e per esempio nel caso di "Cryptomining Farm Your own Coin" richiedono chiavi private, caricandole su siti web all'apparenza legittimi che però non solo non sono crittografati, ma caricano le chiavi private e rubano anche le frasi mnemoniche (serie di parole non correlate che vengono generate quando viene creato un portafoglio di criptovalute in modo da recuperare il denaro in caso si perda il portafoglio). In alcuni casi, addirittura gli attori malevoli cercano di attrarre le vittime proponendo 0,1 ETH (240 dollari). 

Di nuovo vi rimandiamo al testo originale, consigliandovi di cercare di prestare la dovuta attenzione controllando le recensioni (soprattutto negative) delle app, e controllando anche gli sviluppatori coinvolti. Trend Micro ritiene che in futuro possano apparire altri metodi per rubare chiavi private e frasi mnemoniche.

L'articolo App che rubano le credenziali di Facebook e le chiavi di accesso alle criptovalute: nuove minacce sembra essere il primo su Androidworld.

Xiaomi 12 Ultra: ulteriori conferme per la fotocamera

Tue, 05/17/2022 - 12:11

Se la fotocamera del nuovo, attesissimo Xiaomi 12 Ultra realizzerà anche solo una parte di quanto le anticipazioni promettono, sarà sicuramente uno dei migliori cameraphone sul mercato. Il nuovo dispositivo è infatti al centro di una serie di leak e voci che riguardano il sensore principale e altri sensori accessori. Vediamo insieme cosa si sa finora. 

Sul social cinese Weibo è apparsa un'immagine della cover posteriore, che mostra l'enorme modulo circolare del blocco fotocamere. A quando si sa, il sensore principale dovrebbe essere un Sony Exmor IMX800 da ben 1/1,1 pollici, circondato da altri sette fori, che potrebbero ospitare:

  • un obiettivo grandangolare
  • un teleobiettivo
  • un flash a doppio LED (probabilmente quello cilindrico a destra)
  • più altri quattro di natura ignota, tra cui forse un ToF.

Altre immagini trapelate dal sito cinese IT House confermano il leak sopra, e secondo queste informazioni il blocco fotocamere includerà:

  • una fotocamera principale da 50 MP
  • una ultra-wide da 48 MP
  • un teleobiettivo periscopio da 48 MP, con zoom fino a 120X
  • sensori lidar e altro

Per quanto riguarda il resto delle caratteristiche, l'anticipazione prevede che Xiaomi 12 Ultra sarà dotato di

  • schermo AMOLED da 6,73 pollici con risoluzione di 3200 × 1440 e frequenza di aggiornamento adattiva fino a 120 Hz che arriva fino a 1 Hz grazie alla tecnologia LTPO 2.0.
  • processore Qualcomm Snapdragon 8 Gen1+ prodotto da TSMC.
  • processore proprietario (proprio come OPPO e Vivo) per l'elaborazione delle immagini, chiamato Surge C2.

Il nuovo smartphone dovrebbe essere presentato tra giugno e luglio, quindi manca poco, ma continuate a seguirci per altre novità!

L'articolo Xiaomi 12 Ultra: ulteriori conferme per la fotocamera sembra essere il primo su Androidworld.

POCO F4 GT in offerta bomba su Amazon: hardware spettacolare e due tasti extra

Tue, 05/17/2022 - 12:01

POCO F4 GT torna in super sconto su Amazon Italia e diventa subito una delle migliori offerte del giorno con la sua promo lampo. Il nuovo modello della gamma POCO si può acquistare a prezzi eccezionali solo fino al 18 maggio: nello specifico, parliamo di 499€ per il modello 8/128 GB e di 599€ per la variante 12/256 GB. Su entrambe le versioni c'è uno sconto netto di 100€ e potete acquistarle direttamente su Amazon dai link a seguire.

Il nuovo POCO F4 GT potrebbe essere definito uno smartphone da gaming, ma le sue caratteristiche lo rendono un prodotto versatilissimo per ogni tipo d'utilizzo. Il design ha una grande personalità, grazie alla particolare trama sul posteriore, ma è la scheda tecnica ad impressionare: abbiamo uno schermo AMOLED da 6,67" a 120 Hz, un SoC Snapdragon 8 Gen 1, batteria da 4.700 mAh e tripla fotocamera sul retro. Inoltre, ci sono due tasti extra sul lato destro, che possono essere attivati quando serve. Se volete scoprire tutti i suoi segreti, vi consigliamo di guardare la recensione completa che vi lasciamo a fine articolo.

Per acquistare POCO F4 GT in sconto su Amazon Italia basta cliccare su questo indirizzo, oppure utiizzare i pulsanti in basso e scegliere la versione e la colorazione desiderata.

Inoltre, a seguire vi lasciamo anche il pulsante per iscrivervi al nostro canale Telegram delle offerte e quello per scoprire tutte le migliori offerte Amazon del giorno.

Canale Telegram Offerte

Offerte Amazon

POCO F4 GT 5G - 8+128 GB POCO F4 GT 5G - 12+256 GB Recensione POCO F4 GT

L'articolo POCO F4 GT in offerta bomba su Amazon: hardware spettacolare e due tasti extra sembra essere il primo su Androidworld.

Realme 9 5G in sconto Amazon al minimo storico! Quello da comprare subito

Tue, 05/17/2022 - 11:55

Realme 9 5G è arrivato da pochissimo su Amazon Italia ed è già stato travolto da una nuova promozione che indubbiamente solleticherà il vostro palato. Nel dettaglio, il prezzo della versione da 6/128 GB sarà di soli 249€ circa fino al 21 maggio 2022: stiamo parlando di un ribasso di 30€ netti rispetto ai 279€ del listino ufficiale.

La scheda tecnica di Realme 9 5G parla da sé, risultando molto interessante per uno smartphone entry-level. Si fa notare subito il display da 6,6" Full HD+ con refresh rate a 120 Hz. Dopodiché, all'interno ci sono un SoC Snapdragon 695, 4 GB di RAM, 128 GB di memoria interna e batteria da 5.000 mAh. Non male il comparto fotocamera con 3 ottiche posteriori, dove il sensore principale è un 50 MP.

Per acquistare Realme 9 oggi in sconto su Amazon basta andare su questa pagina oppure cliccare sui pulsanti dedicati nei box qui sotto.

A seguire vi lasciamo anche i pulsanti per iscrivervi al nostro canale Telegram delle offerte e quello per andare sulla pagina dei migliori sconti di Amazon.

Canale Telegram Offerte

Altre Offerte Amazon

Recensione Realme 9

L'articolo Realme 9 5G in sconto Amazon al minimo storico! Quello da comprare subito sembra essere il primo su Androidworld.

Recensione OPPO Reno7: una (bellissima) crisi d'identità

Tue, 05/17/2022 - 11:45

Nella confezione di OPPO Reno7 troviamo una cover in silicone, un cavo USB/USB-C e un alimentatore rapido SuperVOOC da 33W.

OPPO Reno7 è uno smartphone molto elegante e gradevole. Unico nella sua colorazione arancione in fibra di pelle. Il profilo poi è in metallo, ma nel complesso il peso è molto contenuto: solo 175 grammi di peso. Lo smartphone è poi spesso solo 7,5 millimetri. Non viene molto pubblicizzata come specifica ma siamo felici di scoprire che OPPO Reno7 è resistente agli spruzzi secondo lo standard IPX4.

L'hardware di questo OPPO Reno7 è tutto sommato modesto. Non c'è ovviamente niente di male nel realizzare un prodotto di questa tipologia, ma fatichiamo a capire la ragione per cui questo smartphone porta il nome di una serie solitamente di fascia superiore (anche nel prezzo).

Abbiamo un processore Snapdragon 680 octa core da 2,4 GHz a 6nm con GPU Adreno 610, 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, per fortuna espandibili tramite microSD. La memoria interna è UFS 2.2, quella RAM è LPDDR4X. Discreta ma non esaltante la connettività. Abbiamo il Wi-Fi ac, il Bluetooth 5.1 e l'NFC, ma purtroppo non il 5G. Benché non sia ancora una tecnologia così diffusa crediamo che ormai dovrebbe esserci in questa fascia di prezzo.

L'audio è purtroppo solo mono. Segnaliamo la presenza di jack audio per le cuffie da 3,5 millimetri e l'anello led attorno alla fotocamera sul retro che funge anche da led di notifica (ma vi costringe a tenere lo smartphone girato faccia in giù). Male la vibrazione, troppo "molle" e simile a quella di smartphone estremamente economici. Buono invece il lettore di impronte digitali presente all'interno del display.

OPPO Reno7 ha quattro fotocamere: la principale da 64 megapixel ƒ/1.7, una 2 megapixel ƒ/2.4 in bianco e nero, una 2 megapixel ƒ/2.4 microscopica e una frontale da 32 megapixel ƒ/2.4.

La fotocamera principale realizza scatti discreti, ma dobbiamo comunque segnalare che in vari casi abbiamo notato una gestione delle forti luci non perfetta, così come una definizione non perfetta negli scatti in cui l'illuminazione non era perfetta. La modalità notturna aumenta la luminosità degli scatti al buio, ma non risolve il problema del molto rumore digitale presente. Simpatica la fotocamera microscopica: permette di fare degli scatti unici, anche se un sensore a risoluzione superiore avrebbe sicuramente reso il tutto più godibile. Più che sufficiente invece il sensore frontale.

I video si possono registrare solo in Full HD a 30fps, veramente un peccato per uno smartphone di fascia media. Le immagini sono discrete, ma non stupiscono. La stabilizzazione è solo sufficiente.

Lo schermo di questo OPPO Reno7 è un AMOLED da 6,43 pollici ed ha una risoluzione di 1080 x 2400 pixel (FullHD+). Si tratta tutto sommato di un buon pannello, che supporta anche il refresh rate aumentato a 90 Hz. C'è però da dire che i limiti hardware di questo smartphone fanno sì che lo smartphone non sia abbastanza fluido da poter essere davvero apprezzato per questa caratteristica. Lo schermo è poi protetto da Gorilla Glass 5 e supporta l'always-on display per le notifiche anche a smartphone bloccato.

OPPO Reno7 viene commercializzato con Android 12, aggiornato con le patch di aprile 2022 al momento della recensione, con personalizzazione OxygenOS 12.1. Tra le funzionalità di questo software abbiamo un comodo menù laterale per le appe e le scorciatoie preferite, la possibilità di avviare determinate funzioni dopo lo sblocco semplicemente tenendo premuto sul lettore di impronte digitali o le finstre flessibili. Anche qui troviamo la possibilità di espandere la RAM prendendo in presto della memoria interna. Non manca la modalità ad una mano, varie gesture e la modalità di gioco. Nel complesso il software è buono e ricco di funzioni, anche se la fluidità non è forse quella che ci saremmo aspettati da uno smartphone medio gamma.

OPPO Reno7 ha una batteria da 4.500 mAh. Coerente con la sottigliezza dello smartphone. Nonostante quindi una batteria sì capiente ma meno dei concorrenti, l'autonomia rimane però un punto forte di questo prodotto. Probabilmente anche grazie al processore poco energivoro. Si riesce quindi a completare un'intera giornata di utilizzo senza alcun problema a prescindere dall'utilizzo. Bene per la ricarica rapida a 33W.

OPPO Reno7 viene commercializzato in Italia a 329€. È possibile però trovarlo a 299€ sul sito OPPO con in omaggio a scelta le Enco Air o la Band Style. Su Amazon (senza omaggio) costa invece 279€. Sono due prezzi coerenti con l'hardware, anche se forse un po' alti considerando quanto è agguerrita la concorrenza.

L'articolo Recensione OPPO Reno7: una (bellissima) crisi d'identità sembra essere il primo su Androidworld.

Il Play Store da browser desktop ha finalmente un nuovo look (foto)

Tue, 05/17/2022 - 09:41

Finalmente Google dà una svecchiata al Play Store visitabile da browser su PC desktop. L'arrivo della nuova interfaccia era già stato anticipato nelle scorse settimane, e a quanto pare il roll-out è iniziato anche in Italia.

Grazie all'arrivo di Apex Legends Mobile sul Play Store stamattina siamo stati accolti proprio dalla nuova interfaccia. Non tutti però possono dire di averla: su 3 PC di ufficio solo 1 vede la nuova veste grafica.

A cambiare è praticamente tutta l'interfaccia, a partire dalla home dello store che accoglie l'utente con un menu di selezione di app per smatphone, tablet, TV e Chromebook. Subito sotto troviamo le Classifiche delle migliori app gratuite o quelle più vendute e a seguire vari caroselli con suggerimenti mirati o con app e giochi in evidenza.

Le schede delle app e dei giochi ci accolgono con una schermata di partenza riepilogativa, con titolo, sviluppatore, prezzo e altre info classiche, più un trailer se esiste, e subito sotto carosello di immagini e informazioni. Sulla colonna di destra troviamo i contenuti dello stesso publisher e altri contenuti simili. Più o meno insomma i contenuti sono gli stessi. Cambiano la disposizione e il look generale, più curato e in linea con le ultime versioni di Android. Vi lasciamo con una gallery di immagini che ritraggono il nuovo Play Store desktop. E voi lo avete ricevuto?

L'articolo Il Play Store da browser desktop ha finalmente un nuovo look (foto) sembra essere il primo su Androidworld.

Come aggiornare app Samsung sul Galaxy Store

Tue, 05/17/2022 - 09:00

Sul tuo smartphone Samsung ricevi continuamente delle notifiche di aggiornamento di app Samsung installate automaticamente sul tuo device, ma effettuando un rapido controllo non sei riuscito a trovare questi programmi sul Google Play Store, che come saprai è il negozio ufficiale dove scaricare app per dispositivi Android.

Ti diciamo subito che non si tratta ovviamente di un errore, ma di una particolarità dei dispositivi Samsung, che a differenza di molti altri terminali di marche diverse, hanno installato di fabbrica un secondo store oltre al Play Store di Google chiamato appunto "Galaxy Store". Lo avrai sicuramente visto e persino utilizzato per personalizzare il tuo dispositivo con temi esterni oppure, se utilizzi uno smartwatch Samsung, per installare quadranti o altre app per il tuo wearable.

SCARICA L'APP GALAXY WEARABLE DA PLAY STORE

Considerato che il Galaxy Store ha un'interfaccia diversa dal Play Store ma anche un funzionamento differente, potresti trovare utile sapere come aggiornare le app sul Galaxy Store e di conseguenza effettuare un update di quelle applicazioni Samsung che di tanto in tanto il tuo smartphone ti propone tramite notifica sullo schermo.

 

Tieni conto che attraverso il Galaxy Store potrai sia scaricare app su smartphone Samsung che aggiornare le app Samsung già installate dal produttore coreano. Molte di queste applicazioni sono immediatamente visibili sul dispositivo, in quanto installate insieme a quelle disponibili sul Play Store.

Ma ci sono anche delle app che pur non essendo visibili nel drawer delle applicazioni del device, corrispondono in realtà a specifiche funzioni progettate da Samsung e inserite dallo stesso produttore nel pacchetto dei servizi dell'interfaccia proprietaria OneUI, installata appunto esclusivamente sugli smartphone e tablet Android di Samsung

È importante aggiornare le app Samsung dal Galaxy Store, soprattutto nel caso dei programmi che fanno riferimento a funzionalità dell'interfaccia OneUI. Questi aggiornamenti hanno infatti lo scopo di risolvere i bug scoperti in precedenza oltre che aggiungere opzioni nuove e miglioramenti.

Inoltre, queste app vengono aggiornate insieme ai nuovi aggiornamenti Samsung su smartphone e tablet, quindi se hai scaricato un nuovo update sul tuo device, ti suggeriamo di controllare la presenza di nuovi aggiornamenti anche sul Galaxy Store.

La procedura di aggiornamento avviene di solito in automatico, ma spesso e volentieri accade che una certa app non venga aggiornata dal sistema, ma resti lì in attesa di un intervento manuale dell'utente. Ed è per questo motivo che vogliamo spiegarti come fare. 

La prima cosa da fare è ovviamente accedere al Galaxy Store. Sblocca quindi il tuo dispositivo Samsung ed effettua uno swipe verso l'alto con il dito dalla schermata principale per accedere all'elenco delle applicazioni installate sul terminale. Individua l'app e clicca sulla relativa icona.

Se hai troppe app installate e non riesci a trovare il Galaxy Store (magari perché inserito in qualche sottocategoria), ti suggeriamo di utilizzare la barra di ricerca in alto, digitando appunto la parola "Galaxy Store": il sistema ti mostrerà l'icona tra i risultati. 

Ora che sei entrato nello store dei dispositivi Samsung, vediamo come aggiornare le app sul Galaxy Store. Resta nella schermata principale e clicca sulla voce "Menu" con l'icona a forma di tre linee orizzontali che troverai nella parte inferiore dello schermo insieme alle altre due voci "Giochi" e "Applicazioni".

Una volta cliccato su "Menu", ti apparirà una schermata del Galaxy Store nella quale potrai trovare un elenco di sezioni:

  • App personali, che ti mostrerà tutte le applicazioni del Galaxy Store installate sul tuo dispositivo
  • Aggiornamenti, che ci servirà tra un attimo per effettuare gli update
  • Download in corso: l'elenco delle app non ancora scaricate perché in attesa del Wi-Fi o ancora in download
  • Desiderati: si tratta di una lista delle app aggiunte all'elenco desiderati

Per aggiornare le app Samsung sul Galaxy Store bisognerà cliccare appunto sul bottone "Aggiornamenti". Se la pagina restituirà una schermata vuota, significa che non ci sono app da aggiornare; in alternativa, sarà sufficiente cliccare in alto su "Aggiorna tutto" per avviare la procedura di update di tutte le app presenti in lista.

Ricordati che in questa schermata potrai anche aggiornare le app dello smartwatch Samsung: basterà spostarti nella sezione corrispondente effettuando un tap sulla voce "Orologio".

Ora che ti abbiamo spiegato come aggiornare le app Samsung sul Galaxy Store, vogliamo concludere questo articolo dedicando qualche battuta alla procedura su come disinstallare le app dal Galaxy Store. Tieni conto che non potrai rimuovere tutte le app, ma soltanto quelle che hai scaricato successivamente alla configurazione iniziale dello smartphone.

Infatti, le applicazioni installate di fabbrica da Samsung non sono infatti distinstallabili, soprattutto se fanno parte del pacchetto di servizi dell'interfaccia OneUI.

Entra nella pagina principale del Galaxy Store e clicca nuovamente su "Menu" dalla barra in basso e, nella successiva schermata, fai un tap sul bottone "App Personali". Come abbiamo scritto prima, questa sezione ti mostrerà l'elenco delle app che hai scaricato dal Galaxy Store: potrai riconoscerle per la presenza del pulsante Play posto sulla spalla destra.

Individua adesso l'app che vuoi rimuovere e clicca su di essa, quindi tocca su "Disinstalla" nella parte inferiore della schermata per avviare la procedura di rimozione. 

L'articolo Come aggiornare app Samsung sul Galaxy Store sembra essere il primo su Androidworld.

Xiaomi già pronta a lanciare il successore del 12 Pro: Snapdragon 8 Gen 1 Plus e fotocamera da 50 MP

Tue, 05/17/2022 - 08:29

Vi mancava un nuovo smartphone Xiaomi? Eccovi subito accontentati. Sembrerebbe, infatti, che la società stia lavorando sul successore di Xiaomi 12 Pro che, ricordiamo, ha debuttato a livello globale un paio di mesi fa.

Il nuovo dispositivo, secondo Digital Chat Station, potrebbe chiamarsi Xiaomi 12S Pro e debutterebbe nella seconda metà dell'anno. Tra le presunte specifiche, sembra certa la presenza del chip Snapdragon 8 Gen 1 Plus, di un display 2K LTPO 2.0 (con refresh rate di 120 Hz) e di una tripla fotocamera, a partire dal sensore principale da 50 MP.

Infine, sempre secondo Digital Chat Station, Xiaomi potrebbe lanciare anche un secondo smartphone con un display dalle dimensioni ridotte. Se venisse confermata questa indiscrezione, potrebbe trattarsi del successore di Xiaomi 12 oppure del modello 12X.

L'articolo Xiaomi già pronta a lanciare il successore del 12 Pro: Snapdragon 8 Gen 1 Plus e fotocamera da 50 MP sembra essere il primo su Androidworld.

Asus, gli ZenFone 7 e 7 Pro ricevono l'aggiornamento ad Android 12

Tue, 05/17/2022 - 08:14

Asus, confermando le promesse, ha appena rilasciato ufficialmente l'aggiornamento ad Android 12 per i ZenFone 7 e 7 Pro, i due modelli che debuttarono nel 2020.

L'ultima build (31.0210.0210.250) introduce tutte le funzionalità dell'ultima release del SO, insieme ad un paio di piccole modifiche all'interfaccia utente di Asus. Inoltre, anche il pannello delle impostazioni rapide è stato ottimizzato in modo tale da offrire agli utenti un'esperienza migliore.

Per quanto riguarda le tempistiche, è possibile che occorrerà attendere qualche giorno prima che l'update raggiunga tutti gli utenti. Per controllarne l'eventuale disponibilità, sarà sufficiente recarsi nelle impostazioni del dispositivo ed accedere nella sezione "Aggiornamenti di sistema".

  • Please back up your data before upgrading to Android 12. If you want to downgrade the software version to Android 11 by official software package, it will erase all data from your device
  • Upgraded system to Android 12
  • Revamped Mobile Manager, Contacts, Phone, File Manager, Calculator, Clock, Gallery, Weather, Sound recorder, Settings, Data Transfer, Local backup, Setup wizard, System update apps
  • Adjusted Quick Settings panel, notification tray, and volume panel to Android 12 design
  • Added privacy dashboard, camera and microphone indicators, show clipboard access, approximate location access, and microphone access features
  • Replaced ASUS Safeguard with stock Emergency SOS
  • Introduced the new widget page design in Launcher. Adjusted the position of the screenshot option and removed the hotseat app icons in the Overview page.
  • Removed the Quick Settings layout option in the Display settings
  • ASUS Phone removed SIP calling support
  • Added system charging animation
  • Merge WiFi and mobile network options to Internet settings

L'articolo Asus, gli ZenFone 7 e 7 Pro ricevono l'aggiornamento ad Android 12 sembra essere il primo su Androidworld.

Apex Legends Mobile disponibile al download gratuito per Android!

Tue, 05/17/2022 - 07:47

Electronic Arts l'aveva promesso, e Apex Legends Mobile è puntualmente arrivato: l'attesissimo battle royale free-to-play dalle 6:00 di questa mattina è disponibile sul Play Store (qui potete trovare una nostra selezione di giochi Android gratis)!

Noi l'abbiamo scaricato (più avanti condivideremo le nostre impressioni) per verificarne il funzionamento e possiamo condividere alcuni screenshot giusto per stuzzicarvi.

Apex Legends Mobile rappresenta un gioco stand alone a tutti gli effetti, e non dà per scontato che chi lo scarichi abbia già giocato alla versione da PC/console. Per questo motivo l'introduzione iniziale accompagna il giocatore passo per passo.

Il design è stato sviluppato apposta per la massima fruibilità da dispositivi mobile, con modalità esclusive proprio per questa versione, come le battaglie 6 contro 6 che affiancheranno le modalità Battle royale e le partite classificate. Dai primi assaggi, il gioco sembra all'altezza delle aspettative. Se volete provarlo, qui sotto trovate il link diretto per scaricarlo e oltre altri screenshot per tentarvi.

 

Scarica da Play Store

L'articolo Apex Legends Mobile disponibile al download gratuito per Android! sembra essere il primo su Androidworld.

Android Auto e Galaxy S22: alcuni utenti segnalano malfunzionamenti

Tue, 05/17/2022 - 06:34

Fin dal suo debutto, diversi possessori di Galaxy S22 hanno riscontrato delle difficoltà a collegare il dispositivo ad Android Auto. Difatti, una volta connesso lo smartphone, si registravano malfunzionamenti oppure il dispositivo non veniva affatto riconosciuto dal sistema.

A riguardo, l'ultimo aggiornamento di Android Auto – versione 7.7 – secondo alcuni utenti, avrebbe consentito di superare questi problemi, visto che ora il dispositivo si connette senza alcuna criticità (così come evidenziato in alcuni forum).

Tuttavia, dopo aver effettuato l'update, altri possessori di Galaxy S22, che precedentemente non erano stati vittima del bug, hanno evidenziato la loro difficoltà nel collegare lo smartphone. In particolare, Android Auto, una volta connesso al dispositivo, mostrerebbe una schermata nera. Insomma, sembrerebbe che gli sviluppatori dovranno tornare a lavoro su di un nuovo aggiornamento.

L'articolo Android Auto e Galaxy S22: alcuni utenti segnalano malfunzionamenti sembra essere il primo su Androidworld.

Samsung a lavoro su chip personalizzati: il debutto, però, non avverrà a breve

Tue, 05/17/2022 - 06:27

Samsung potrebbe adottare un unico chip per i suoi smartphone così da favorire una maggiore integrazione tra hardware e software. TM Roh di Samsung, infatti, ha dichiarato che la società sta lavorando su un processore unico per i dispositivi Galaxy, che dovrebbe debuttare non prima del 2025.

Questa decisione, probabilmente, è scaturita dai non sempre apprezzati processori Exynos, che notoriamente faticherebbero un po' a tenere il passo dei chip di casa Qualcomm, già utilizzati da Samsung in alcuni mercati, tra cui quello americano e coreano.

A riguardo, secondo Ice Universe, il nuovo chip realizzato dalla società dovrebbe debuttare nella serie Galaxy S25. Probabile, quindi, che il processore sarà utilizzato sui modelli di punta, mentre gli altri potrebbero continuare ad utilizzare quelli realizzati, ad esempio, da MediaTek e dalla stessa Qualcomm.

L'articolo Samsung a lavoro su chip personalizzati: il debutto, però, non avverrà a breve sembra essere il primo su Androidworld.

Servant of the people, come vedere la serie TV di Zelensky anche su Netflix

Mon, 05/16/2022 - 19:30

Servant of the People, la serie TV inedita nel nostro paese, ha debuttato il 4 aprile in prima TV assoluta su LA7. A maggio la serie ha fatto il suo debutto anche su Netflix. La prima volta è andata in onda, ovviamente in Ucraina, nell'ottobre del 2015, ed è durata 3 stagioni per un totale di 51 episodi.

LA7 ha programmato via via tutti gli episodi della serie che ha come protagonista l'attuale Presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky. È quasi ironico che la trama della serie verta sulla vita di un insegnante di storia che, per una serie di eventi, diventa proprio Presidente dell'Ucraina. Gli ultimi episodi sono andati in onda l'8 maggio, ma adesso potete recuperare tutta la prima stagione anche su Netflix.

Servant of the People in Italia è disponibile anche su Netflix. Dopo un primo periodo in cui la serie ucraina era stata resa disponibile sul catalogo americano, è infine sbarcata anche sul catalogo italiano. A differenza della versione andata in onda su La7 però, Servitore del popolo su Netflix è sprovvista di doppiaggio italiano. La lingua è quella originale, ma ci sono i sottotitoli in italiano. Sono già disponibili tutti e 23 gli episodi che compongono la prima stagione. La trovate qui.

Come già accennato, in Italia la serie Servant of the people è andato in onda su LA7 a partire dal 4 aprile. La serie è stata introdotta da una presentazione di Andrea Purgatori. Il protagonista, Vasyl Petrovych, interpretato da Zelensky, è doppiato per l'occasione da Luca Bizzarri.

La serie in diretta su La7 è oramai giunta al termine. Gli ultimi episodi sono stati mandati in onda il 9 maggio. Potete anche scaricare l'app ufficiale che si chiama molto semplicemente La7. Si tratta di un'applicazione gratuita da cui potete recuperare la maggior parte dei contenuti andati in onda sul canale e anche guardare i contenuti in diretta come se aveste la TV accesa.

Scarica da App Store

Scarica da Play Store

L'articolo Servant of the people, come vedere la serie TV di Zelensky anche su Netflix sembra essere il primo su Smartworld.

Amazon e Google litigano ancora: niente più noleggio o acquisto sull'app di Prime Video

Mon, 05/16/2022 - 18:21

Sull'app Android di Prime Video, il servizio di streaming di casa Amazon incluso nella sottoscrizione a Prime, non si può più noleggiare o acquistare film. La notizia è di qualche giorno fa, e segue a ruota quanto successo con gli ebook sull'app Kindle.

Il bello è che Amazon non ha dato avviso ufficiale della cosa, né tramite canali ufficiali né nel changelog dell'applicazione sul Play Store. Anzi, tra le caratteristiche dell'app si legge ancora la dicitura relativa alla presenza di acquisti in-app, ovvero quelli utili ad acquistare e noleggiare film o l'accesso a canali di terze parti.

Il perché di questa scelta è da ricercarsi nelle nuove commissioni applicate da Google. A partire dal mese di aprile, tutte le società con un fatturato superiore al milione di dollari dovranno pagare una commissione del 30% a Google per ogni acquisto in-app effettuato su applicazioni scaricate dal Play Store. E ovviamente Amazon ha deciso di non sottostare alle nuove policy, trovando nuovo terreno di scontro con Google.

Provando, sull'app Android di Prime Video, ad acquistare un film tra quelli non presenti nel catalogo in streaming come ad esempio Spider-Man: No Way Home, si viene accolti dalla nuova dicitura "Come posso guardare questo titolo?". Premendo il tasto in questione appare il suggerimento che ci dice che per guardare questo titolo si deve acquistarlo o noleggiarlo direttamente dal sito di Amazon, anche da dispositivo mobile. Come si evolverà la situazione è ancora difficile da capire. L'unica cosa sicura è che le nuove policy di Google non piacciono ad Amazon, e che l'eventuale "litigio" tra le due realtà non porterebbe a nulla di buono, né per le società né tanto meno per gli utenti.

L'articolo Amazon e Google litigano ancora: niente più noleggio o acquisto sull'app di Prime Video sembra essere il primo su Androidworld.

Si iniziano a prendere provvedimenti per le app abbandonate di Play Store e App Store

Mon, 05/16/2022 - 18:17

Vi abbiamo già parlato della "piaga" delle applicazioni abbandonate su App Store e Play Store: si tratta essenzialmente di app che non vengono aggiornate e modificate da più di due anni e dunque potenzialmente pericolose ,poiché più esposte a falle di sicurezza o problemi del genere. 

Secondo un nuovo report della società di analisi Pixalate, questo tipo di app costituisce un terzo dei cataloghi combinati di App Store e Play Store: lo store di Google accoglie circa 870 mila app abbandonate, mentre quello di Apple supera le 650 mila app. In generale, la percentuale di app non aggiornate da più di due anni supera quella relativa alle app aggiornate negli scorsi sei mesi (33% contro il 28%).

Entrambe le aziende stanno ovviamente correndo ai ripari per limitare questo problema: anche se non c'è ancora una conferma ufficiale, Google sta nascondendo la pagina del Play Store delle app non aggiornate da due anni, mentre alcuni sviluppatori hanno affermato che la propria app "abbandonata" è stata del tutto eliminata da App Store.

L'articolo Si iniziano a prendere provvedimenti per le app abbandonate di Play Store e App Store sembra essere il primo su Mobileworld.

Samsung non si dimentica dei tablet: Android 12 è in arrivo su Galaxy Tab S6

Mon, 05/16/2022 - 16:03

Samsung si conferma ancora una volta uno dei produttori più attenti al supporto software dei propri dispositivi: dopo aver portato l'ultima versione di Android su tantissimi smartphone, top di gamma e non, ecco che l'azienda taiwanese ha iniziato il rilascio di Android 12 anche su Galaxy Tab S6.

L'aggiornamento di cui sopra, caratterizzato dalla versione firmware T860XXU4DVD6 per la versione Wi-Fi e T865XXU5DVD2 per la versione 4G, è già stato avvistato in queste ore in Belgio e Paesi Bassi, ma nel giro di qualche giorno sarà disponibile ovviamente anche per i tablet italiani. La One UI 4.1 basata su Android 12 porta diverse novità, prime fra tutte il supporto ai temi dinamici, nuove opzioni per la privacy e diverse ottimizzazioni per i giochi.

Una volta disponibili, l'aggiornamento sarà installabile tramite le impostazioni del tablet, andando alla voce Aggiornamenti Software.

L'articolo Samsung non si dimentica dei tablet: Android 12 è in arrivo su Galaxy Tab S6 sembra essere il primo su Androidworld.

Pages