Feed aggregator

Condividi su:


MANUALINUX


Distributori automatici di M&M’s rubavano dati biometrici

Tecnoandroid - Mon, 02/26/2024 - 09:30

Lo scandalo legato alla privacy all’Università di Waterloo, in Canada, ha scatenato un’ampia discussione sulla raccolta non autorizzata di dati da parte dei distributori automatici intelligenti di M&Ms posizionati nel campus. L’incidente è stato portato alla luce da uno studente, identificato come SquidKid47, che ha condiviso un’immagine su Reddit mostrando un messaggio di errore su uno dei distributori automatici, che indicava l’avvio di un’applicazione di riconoscimento facciale non dichiarata. Questo ha attirato l’attenzione di River Stanley, uno studente del quarto anno, che ha condotto un’indagine approfondita per la pubblicazione MathNEWS dell’università.

Distributori di M&M’s che rubavano i dati degli acquirenti

Stanley ha scoperto che i distributori automatici stavano segretamente raccogliendo dati su età e genere dei clienti senza richiedere alcun consenso preventivo. Questo solleva preoccupazioni simili a un precedente caso in cui un centro commerciale canadese è stato indagato per l’uso non autorizzato del riconoscimento facciale. In risposta alle indagini, l’Università di Waterloo ha richiesto la disattivazione del software dei distributori automatici e la loro rimozione dal campus.

Gli studenti, preoccupati per la violazione della privacy, hanno preso misure immediate coprendo le telecamere dei distributori automatici con gomme da masticare, adesivi o postit. Adaria Vending Services, l’azienda responsabile dei distributori automatici intelligenti, ha sostenuto che le macchine fossero conformi al GDPR europeo, poiché agivano come sensori di movimento che rilevano i volti senza conservare le immagini dei clienti.

Questa spiegazione non ha tranquillizzato gli studenti, che mettono in discussione l’impegno di Adaria alla trasparenza, considerando la chiara violazione delle leggi sulla privacy canadesi. Il caso ha portato all’attenzione delle pratiche di raccolta dati delle aziende che forniscono servizi di distribuzione automatica intelligente. Sollevando anche preoccupazioni più ampie sulla protezione della privacy.

La questione ha generato un acceso dibattito su come le aziende gestiscano i dati dei loro clienti. Inoltre ha portato ad una discussione sulla necessità di una maggiore regolamentazione e trasparenza nella raccolta e nell’uso di tali dati. La situazione all’Università di Waterloo ha evidenziato la crescente importanza di proteggere la privacy individuale. Soprattutto in un’era in cui la tecnologia è sempre più integrata nella vita quotidiana.

L'articolo Distributori automatici di M&M’s rubavano dati biometrici proviene da TecnoAndroid.

Oltre gli iPhone: il primo pieghevole di Apple sarà un iPad?

Tecnoandroid - Mon, 02/26/2024 - 09:25
Il lavoro degli ingegneri di Apple nel creare un dispositivo pieghevole e le sfide della cerniera

Apple ha confermato il lancio dei nuovi iPad Pro OLED nel corso del 2024, con una possibile disponibilità già entro la fine del mese successivo. Le indiscrezioni sulle future mosse dell’azienda di Cupertino continuano a emergere, aggiungendo ulteriore speculazione sulle sue intenzioni a lungo termine.

 

La svolta pieghevole di Apple

Un articolo recente del DigiTimes, citando fonti vicine alla catena di fornitura, rivela che Apple sta sviluppando un dispositivo pieghevole da cinque anni. Questo non sorprende considerando le speculazioni che circolano da tempo sull’ingresso di Apple nel mercato dei pieghevoli. Ma ciò che desta interesse è che il primo dispositivo pieghevole di Apple potrebbe non essere un iPhone.

Gli ingegneri dell’azienda sembrano concentrarsi su un “dispositivo più grande” rispetto a uno smartphone per il debutto nel settore dei pieghevoli. Si ipotizza che potrebbe trattarsi di un iPad, anche se non è ancora certo se sia stata presa una decisione definitiva in merito. Sebbene il rapporto indichi che l’azienda stia procedendo verso la produzione di massa, è probabile che si tratti ancora di prototipi soggetti a valutazione da parte degli ingegneri e dei dirigenti prima di giungere alla fase di finalizzazione del progetto. L’aspetto più critico sembra essere la cerniera del dispositivo, un problema che ha dato del filo da torcere anche ai concorrenti di Apple.

Alcuni esperti suggeriscono che il primo dispositivo pieghevole di Apple potrebbe arrivare non prima del 2025, ma è importante considerare che queste sono solo congetture e rumor che potrebbero variare nel tempo.

 

Tra rumor e realtà

L’attesa per il primo dispositivo pieghevole di Apple aggiunge emozione e speculazione al panorama tecnologico. La sua introduzione potrebbe segnare un cambiamento significativo nel settore dei dispositivi mobili e stimolare ulteriori innovazioni. Rimane fondamentale mantenere un atteggiamento critico e cauto di fronte alle informazioni non confermate, in modo da evitare di alimentare aspettative irrealistiche.

L'articolo Oltre gli iPhone: il primo pieghevole di Apple sarà un iPad? proviene da TecnoAndroid.

Mazda: nuova gamma di auto per multi-solution per la mobilità sostenibile

Tecnoandroid - Mon, 02/26/2024 - 09:20

La suggestiva cornice della Villa del Grumello sulle sponde del Lago di Como ha fatto da scenario all’ultima edizione della Mazda Multi-Solution Experience, un evento unico nel suo genere che ha permesso ai partecipanti di immergersi nell’esperienza di guida offerta dalla gamma completa di modelli della casa automobilistica e di esplorare le diverse tecnologie di propulsione che alimentano le auto del marchio giapponese.

L’evento non si è limitato a essere una semplice dimostrazione delle automobili, ma ha offerto a Mazda l’opportunità di illustrare la propria strategia e filosofia aziendale. La casa ha posto l’obiettivo ambizioso di raggiungere la neutralità al carbonio entro il 2050 per l’intera catena di approvvigionamento. Al contrario di molte altre società, Mazda non crede però che l’elettrificazione totale sia l’unica risposta e si sta concentrando su un approccio più olistico che tenga conto delle esigenze di mobilità individuali e delle condizioni socio-economiche.

Auto con più soluzioni per un approccio innovativo ed integrativo

Mazda riconosce l’importanza dell’elettrificazione nel ridurre le emissioni di CO2, ma si impegna anche nello sviluppo di alternative sostenibili come i biocarburanti ed e-fuel. La sua strategia si basa sull’analisi completa del ciclo di vita delle auto, includendo non solo le emissioni durante la guida, ma anche quelle prodotte durante la produzione, l’approvvigionamento del carburante e lo smaltimento. Questo approccio ha portato allo sviluppo di una gamma diversificata di tecnologie di propulsione, tra cui ibridi, veicoli completamente elettrici, ibridi plug-in e soluzioni innovative come le auto elettriche con power generator e motore rotativo.

Durante la Mazda Multi-Solution Experience, i partecipanti hanno avuto l’opportunità di testare tutte queste tecnologie in prima persona e di comprendere appieno la visione aziendale per un futuro della mobilità sostenibile. Grazie all’introduzione della Skyactiv Multi-Solution Scalable Architecture, la società si prepara a lanciare una serie di modelli nei prossimi anni, offrendo ai consumatori una gamma sempre più ampia di scelta in base al tipo di guida e alle fonti energetiche disponibili.

L'articolo Mazda: nuova gamma di auto per multi-solution per la mobilità sostenibile proviene da TecnoAndroid.

Microsoft “Hot Patching”: aggiornamenti senza riavvio per Windows 11

Tecnoandroid - Mon, 02/26/2024 - 09:15

Secondo quanto riportato da Windows Central, Microsoft sta attualmente lavorando a un’innovativa evoluzione degli aggiornamenti di sicurezza per Windows 11 che potrebbe risolvere uno dei problemi più fastidiosi per gli utenti del sistema operativo: la necessità di riavviare il sistema per applicare gli aggiornamenti. Questa nuova funzionalità, chiamata “hot patching”, è già utilizzata con successo in ambienti come Windows Server e Xbox e potrebbe debuttare con la versione 24H2, prevista per l’autunno di quest’anno.

L’hot patching consentirebbe quindi agli utenti di Windows 11 di applicare gli aggiornamenti di sicurezza senza dover riavviare il sistema. Questo è particolarmente vantaggioso in situazioni in cui un riavvio potrebbe essere scomodo, interrompere attività importanti o semplicemente richiedere diverso tempo. Per ciò che si conosce al momento, la funzionalità sarà inizialmente disponibile solo per i sistemi basati su processori Intel e AMD x86-x64, con il supporto per i processori ARM che arriverà più tardi, probabilmente nel 2025.

Una riduzione dei tempi di aggiornamento su Windows 11

Non si sa ancora se l’hot patching sarà disponibile solo per le edizioni commerciali/aziendali di Windows 11 o se sarà esteso anche alle SKU più diffuse tra i clienti privati, come Home e Pro.

Le prime tracce dell’hot patching sono già state individuate nelle build più recenti di Windows 11 rilasciate per gli Insider nel canale Dev. Queste stanno testando un sistema di applicazione delle patch senza riavvio utilizzando la tecnologia VBS (Virtualization Based Security). Seguendo la documentazione ufficiale, questa tecnologia consente di apportare modifiche direttamente al codice immagazzinato in memoria per i processi attualmente in esecuzione, evitando così la necessità di riavviare il sistema.

Attenzione però, i riavvii non spariranno del tutto, saranno solo meno frequenti. Microsoft ha indicato infatti che sarà comunque necessario eseguire un riavvio saltuario, noto come “baseline update“, approssimativamente ogni trimestre. Questo processo assicura che il sistema sia completamente aggiornato e sicuro nel lungo termine. Nel frattempo attendiamo ulteriori dettagli forniti dalla società per la sua diffusione.

L'articolo Microsoft “Hot Patching”: aggiornamenti senza riavvio per Windows 11 proviene da TecnoAndroid.

Nintendo DS: ecco come trasformarlo in un mini MacBook

Tecnoandroid - Mon, 02/26/2024 - 09:10

Il Nintendo DS, una delle console portatili più amate nel panorama dei videogiochi, ha recentemente attirato l’attenzione degli appassionati di tecnologia grazie a un progetto innovativo condiviso dallo YouTuber Michael MJD. Con la sua specializzazione in macchine vintage, Michael ha mostrato al mondo come sia possibile trasformare il Nintendo DS, un’icona dei giochi portatili, in una piattaforma sorprendente capace di ospitare il sistema operativo macOS di Apple.

Il processo di modifica, illustrato nel dettaglio nel video di Michael, richiede alcuni passaggi fondamentali e l’utilizzo di determinati strumenti. Per prima cosa, sono necessari un Nintendo DS funzionante, una scheda SD e due software chiave: un emulatore di Macintosh Plus e Mini vMac DS. Michael spiega come scaricare i file necessari per Mini vMac DS e come installare la versione appropriata di macOS sulla scheda SD. Per garantire la compatibilità, ha optato per la versione 6.0.8 di macOS.

Come installare macOS su Nintendo DS

Una volta completata la preparazione della scheda SD, che include il caricamento dei file di Mini vMac DS e l’installazione di macOS, è possibile collegarla al Nintendo DS e avviare il sistema operativo di Apple direttamente sulla console. Nel video, Michael dimostra come il touchscreen inferiore del Nintendo DS possa essere utilizzato come tastiera e come tracker del mouse una volta avviato macOS. Attraverso l’uso dello stilo, è possibile interagire con la tastiera virtuale e muovere il cursore sullo schermo superiore.

Un aspetto interessante illustrato nel video è la possibilità di alternare tra l’utilizzo del touchscreen e quello del Dpad premendo il pulsante start sul DS. Questo consente agli utenti di manipolare il mouse e selezionare le applicazioni disponibili nel sistema operativo in modo intuitivo.

Sebbene il processo possa sembrare complesso per i non addetti ai lavori, Michael sottolinea che è estremamente gratificante per coloro che desiderano sperimentare qualcosa di unico con la propria console Nintendo DS. Nonostante le limitazioni hardware del Nintendo DS, è possibile esplorare le funzionalità di macOS in modo basilare e divertente.

Va notato che questa modifica non trasforma il Nintendo DS in un sostituto completo di un Mac per le attività quotidiane, come l’editing video o la produttività avanzata. Al di là di ciò, rappresenta un progetto affascinante e divertente per gli appassionati di Nintendo e Apple che desiderano possedere un Mini MacBook unico nel suo genere.

L’entusiasmo suscitato da questa insolita combinazione tra Nintendo e Apple dimostra come la creatività e la passione possano portare a progetti straordinari e unici nel loro genere.

L'articolo Nintendo DS: ecco come trasformarlo in un mini MacBook proviene da TecnoAndroid.

Il nuovo Galaxy Ring non sarà solo ricco di funzioni, ma il centro di un nuovo ecosistema. Parola di Samsung

Android World - Mon, 02/26/2024 - 09:06

Una delle novità che hanno maggiormente catturato l'attenzione al Galaxy Unpacked è stato il nuovo Galaxy Ring, un dispositivo che segna l'ingresso di Samsung in un settore, quello degli smart ring, ancora piuttosto inesplorato ma ricco di opportunità (se vi state chiedendo cosa siano questi dispositivi, date un'occhiata al nostro approfondimento e magari anche alla nostra lista dei migliori sul mercato).

La casa di Seul non ha svelato molto sul dispositivo, ma al MWC 2024 iniziato proprio oggi sono stati condivisi maggiori dettagli, e i giornalisti hanno potuto provarlo.

Come riportato da precedenti anticipazioni, l'anello intelligente è molto leggero, e al momento è disponibile in tre colorazioni, argento platino, nero ceramico e oro anche se la versione finale potrebbe essere diversa. Molto ampia la scelta di taglie disponibili all'evento, durante il quale non è stato possibile scattare foto: misure da 5 a 13 ma contrassegnate da S a XL.

Stando alle informazioni iniziali, le versioni più grandi avranno una batteria di dimensioni leggermente maggiori, ma non sono stati condivisi dettagli. L'azienda ha però affermato che intende estendere l'autonomia rispetto ai dispositivi attuali, accennando anche al fatto che gli utenti potranno scegliere tra maggiore autonomia e maggiore funzionalità.

Per quanto riguarda i sensori, non sono stati specificati, ma Samsung ha dichiarato che saranno al vertice del settore e possiamo attenderci quelli per la misurazione della frequenza cardiaca, del movimento e del respiro.

La parte software sembra particolarmente interessante, in quanto non solo consentirà l'analisi dei principali dati sulla salute e il monitoraggio del sonno, ma stando al Vicepresidente di Samsung Dr. Hon Pak l'azienda ha portato la sua collaborazione con Natural Cycles anche sull'anello per il monitoraggio del periodo e della fertilità (la stessa azienda consente l'analisi di queste metriche su Galaxy Watch).

Ma non è finita. Con il Galaxy Ring, Samsung introdurrà una nuova metrica di Samsung Health chiamata My Vitality Score, che si basa su un modello dell'Università della Georgia e incorpora quattro fattori: sonno, attività, frequenza cardiaca a riposo e variabilità della frequenza cardiaca.

La funzione arriverà anche sugli smartwatch dell'azienda, a cominciare dal Galaxy Wach 6 entro la fine dell'anno, ma richiederà l'abbinamento a un Galaxy S24, mentre i proprietari di Galaxy Ring potranno specificare determinati obiettivi di salute e ricevere aggiornamenti e suggerimenti correlati sotto forma di uno strumento chiamato Booster Card, che arriveranno sempre sull'app Samsung Health entro la fine dell'anno.

La novità più interessante svelata da Park è stata però la nuova visione di Samsung introdotta con il nuovo indossabile, definito un passo avanti nella costruzione di un più ampio ecosistema di rilevamento ambientale. In pratica il marchio non vuole più un dispositivo che faccia tutto, ma un'"assistenza connessa incentrata sulla casa".

Il concetto di base del rilevamento ambientale è la raccolta di dati da più dispositivi per un monitoraggio senza soluzione di continuità e più dinamico, che a quanto pare si avvantaggerà di un anello come di uno smartwatch o forse anche di un elettrodomestico. Maggiori dettagli non sono stati condivisi, ma Samsung ha specificato che Galaxy Ring e Galaxy Watch lavoreranno bene insieme. 

Galaxy Ring dovrebbe essere lanciato sul mercato nel corso dell'anno, ma non sono stati condivisi altri dettagli.

L'articolo Il nuovo Galaxy Ring non sarà solo ricco di funzioni, ma il centro di un nuovo ecosistema. Parola di Samsung sembra essere il primo su Smartworld.

Comet batte Amazon e Unieuro con iPhone, Samsung e computer a ZERO

Tecnoandroid - Mon, 02/26/2024 - 09:05

I grandi prezzi che riguardano il mondo dell’elettronica che stanno venendo fuori in questi giorni sono certamente una manna dal cielo per chi ama tale ambito. Trovare un volantino nella buca della posta e notare che ci sono costi molto più bassi del solito, è un toccasana che porta spesso gli utenti a rilassarsi all’interno degli store fisici. Uno dei brand migliori sotto questo punto di vista non poteva che essere Comet, anche alla luce degli ultimi sconti lanciati con i nuovi volantini del 2024.

L’azienda sta facendo vedere tante buone cose durante questo primo periodo dell’anno e dallo scorso 15 febbraio ha ufficializzato anche un altro catalogo. Il nuovo volantino definito “Effetto Tech“, che andrà avanti fino al prossimo 25 febbraio sia in negozio che online, mostra fin da subito cosa significa comandare.

Comet vuole far capire che non sono sempre gli stessi a poter dominare, soprattutto con la telefonia di livello. In caso ci sono le foto dell’intero volantino con tutti i prezzi ben indicati.

Comet ha lanciato un volantino strepitoso, ecco quali sono le migliori offerte #tdi_1 .td-doubleSlider-2 .td-item1 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-18-alle-02.46.27-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_1 .td-doubleSlider-2 .td-item2 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-18-alle-02.46.35-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_1 .td-doubleSlider-2 .td-item3 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-18-alle-02.46.40-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_1 .td-doubleSlider-2 .td-item4 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-18-alle-02.46.45-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_1 .td-doubleSlider-2 .td-item5 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-18-alle-02.46.49-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_1 .td-doubleSlider-2 .td-item6 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-18-alle-02.47.18-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_1 .td-doubleSlider-2 .td-item7 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-18-alle-02.46.54-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_1 .td-doubleSlider-2 .td-item8 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-18-alle-02.46.59-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_1 .td-doubleSlider-2 .td-item9 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-18-alle-02.47.03-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_1 .td-doubleSlider-2 .td-item10 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-18-alle-02.47.06-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_1 .td-doubleSlider-2 .td-item11 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-18-alle-02.47.10-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_1 .td-doubleSlider-2 .td-item12 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-18-alle-02.47.14-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_1 .td-doubleSlider-2 .td-item13 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-18-alle-02.47.23-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_1 .td-doubleSlider-2 .td-item14 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-18-alle-02.47.27-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_1 .td-doubleSlider-2 .td-item15 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-18-alle-02.47.32-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_1 .td-doubleSlider-2 .td-item16 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-18-alle-02.47.36-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } 1 su 16

Qui in alto, ecco il volantino per intero all’interno della galleria. Gli utenti possono dargli uno sguardo per avere ben chiare le idee ma le migliori opportunità ve le sveliamo noi.

Innanzitutto si parte da un telefono molto amato da chi non vuole spendere troppo avendo ottime caratteristiche al seguito: ecco lo Xiaomi Redmi Note 13. Questo smartphone è dotato di una tripla fotocamera ed ha un prezzo di 249 €.

Oltre ad esserci tanta scelta per gli smartphone cinesi, ci sono anche alcuni prodotti che fanno parte del contraddittorio, ovvero Apple. Il colosso americano vede il suo nuovo iPhone 15 disponibile in più colorazioni alla somma di 829 € per quanto riguarda la variante di memoria da 128 giga. Di fianco invece c’è una vecchia conoscenza del mondo degli smartphone, ovvero il famosissimo iPhone 12, che ha un prezzo di soli 579 €.

L'articolo Comet batte Amazon e Unieuro con iPhone, Samsung e computer a ZERO proviene da TecnoAndroid.

Cos’è la pompa di calore?

Android World - Mon, 02/26/2024 - 09:03

La pompa di calore risolve (in parte) uno dei principali problemi delle auto elettriche: il calo dell'autonomia quando fa freddo. Questo accessorio dovrebbe essere di serie su tutte le vetture a batteria ma è ancora troppo spesso optional.

Di seguito troverete una guida completa alla pompa di calore: tutto quello che c'è da sapere sul suo funzionamento.

La pompa di calore sulle auto elettriche assicura un efficiente riscaldamento dell'abitacolo e un minore consumo di corrente elettrica da parte della batteria.

Comprime un refrigerante liquido (solitamente anidride carbonica o sostanze florurate) ad alta pressione e in questo modo riscalda l'aria che scorre attraverso il circuito della pompa. Così facendo è necessaria meno energia dalla batteria per riscaldare la vettura in inverno.

Durante il processo viene generato calore, che riscalda l'aria fredda che lo attraversa. La batteria del veicolo deve quindi solo alimentare il compressore della pompa di calore e non l'intero sistema di riscaldamento.

Il motivo? La conversione dei liquidi in uno stato gassoso richiede energia e quando invece il gas diventa liquido si sprigiona energia.

Quando la temperatura esterna è sotto 0°C il fabbisogno di energia necessario per il riscaldamento dell'abitacolo è inferiore a quello richiesto da una vettura priva di pompa di calore.

No. Per riscaldare le automobili dotate di un motore termico è sufficiente il calore sprigionato dal propulsore a combustione.

L'articolo Cos’è la pompa di calore? sembra essere il primo su Smartworld.

Lidl, le offerte BOMBA del nuovo volantino distruggono Amazon

Tecnoandroid - Mon, 02/26/2024 - 09:00

Sarebbe impossibile tenere testa attualmente ad alcuni colossi che stanno operando nel mondo dei grandi magazzini. Tra questi ci sono diversi supermercati che pian piano sono riusciti ad introdurre tra la loro merce svariati prodotti che non gli competevano un tempo. Chi trattava solo alimentari, oggi riesce a dare grande soddisfazione al suo pubblico pubblico anche con qualche piccolo pezzo di elettronica, magari svariando nel mondo degli utensili da lavoro. Il classico esempio non può che essere fornito da Lidl, il posto dove le persone entrano per la grande convenienza e dove tornano per la grande qualità.

L’azienda sta dimostrando sempre di più di essere versatile, con prezzi molto bassi che non riguardano solo gli alimentari e tanti altri beni di prima necessità. Il risparmio infatti è disponibile anche su qualche prodotto che prima non compariva nel catalogo, come si può vedere infatti nel prossimo paragrafo.

Lidl lancia gli sconti di febbraio, ecco alcuni esempi e il volantino #tdi_2 .td-doubleSlider-2 .td-item1 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-19-alle-13.38.40-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_2 .td-doubleSlider-2 .td-item2 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-19-alle-13.38.59-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_2 .td-doubleSlider-2 .td-item3 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-19-alle-13.39.17-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_2 .td-doubleSlider-2 .td-item4 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-19-alle-13.39.23-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_2 .td-doubleSlider-2 .td-item5 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-19-alle-13.39.27-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_2 .td-doubleSlider-2 .td-item6 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/m-1-68-160x120.jpg) 0 0 no-repeat; } #tdi_2 .td-doubleSlider-2 .td-item7 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-19-alle-13.39.31-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_2 .td-doubleSlider-2 .td-item8 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-19-alle-13.39.35-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } #tdi_2 .td-doubleSlider-2 .td-item9 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Screenshot-2024-02-19-alle-13.39.45-dimensioni-grandi-160x120.jpeg) 0 0 no-repeat; } 1 su 9 Nuovo “attacco” di Fleximan: autovelox distrutto a Ivrea

Il primo prezzo che stupisce dal volantino di Lidl è sicuramente quello che riguarda la friggitrice con capienza da 4 litri. Questa, in grado di cuocere ad aria le pietanze, ha un costo di 49,99 € con tre anni di garanzia. La stessa cosa vale anche per lo sbattitore elettrico, che invece costa 24,99 €.

Chi ama poi fare le pulizie in giardino o magari lavare in autonomia la propria auto, non può che acquistare la nuova idropulitrice ad alta pressione della gamma Parkside. Questo brand, sponsorizzato dalla star del body building del cinema Arnold Schwarzenegger, propone il prodotto oggi con un costo di soli 129 €. La stessa cosa vale anche per la motosega elettrica, prodotto che dispone di un prezzo fantastico, ovvero solo 59 €.

Ovviamente di prezzi interessanti ce ne sono molti altri, ma abbiamo provveduto solo a far vedere alcuni esempi targati Lidl. Dove non ci sono tre anni di garanzia ce ne sono almeno due.

L'articolo Lidl, le offerte BOMBA del nuovo volantino distruggono Amazon proviene da TecnoAndroid.

I rischi del rimandare gli aggiornamenti dei nostri computer

Tecnoandroid - Mon, 02/26/2024 - 08:55

Gli aggiornamenti del PC svolgono un ruolo cruciale nel garantire la sicurezza e la stabilità dei dispositivi informatici. Spesso ci si trova nella situazione in cui gli aggiornamenti arrivano in momenti inopportuni, e di conseguenza vengono rimandati o addirittura dimenticati. Ciò può avere conseguenze serie e pesanti sul funzionamento e sulla sicurezza del computer.

Microsoft, ad esempio, rilascia regolarmente aggiornamenti di sicurezza per il sistema operativo Windows e per altri software correlati, solitamente il secondo martedì di ogni mese. Questi, noti come aggiornamenti qualitativi, sono progettati per migliorare la qualità del software, correggere eventuali vulnerabilità e garantire una maggiore protezione dai cybercriminali.

Cosa rischiamo rimandando gli aggiornamenti

È fondamentale comprendere l’importanza di installare tempestivamente questi aggiornamenti per proteggere il proprio dispositivo e i dati personali contenuti al suo interno. Anche se il processo di download e installazione può essere visto come un’attività tediosa e dispendiosa in termini di risorse di sistema, è un passo essenziale per mantenere la sicurezza del computer.

Le motivazioni alla base della mancata installazione degli aggiornamenti possono essere molteplici. Alcuni utenti potrebbero procrastinare l’aggiornamento per evitare il riavvio del sistema o percepiscono l’installazione come un’attività fastidiosa e non prioritaria. È importante comprendere che ignorare gli aggiornamenti può esporre il dispositivo a rischi significativi, soprattutto per coloro che gestiscono server o dispositivi con porte di comunicazione aperte sulla rete internet.

È essenziale essere consapevoli della superficie d’attacco dei propri sistemi e comprendere che ogni volta che si rinuncia a installare un aggiornamento, si aumenta il rischio di essere vulnerabili agli attacchi esterni. Anche se può sembrare che trascorrere del tempo senza aggiornamenti non comporti rischi immediati, nel lungo periodo le conseguenze possono essere gravi e dannose per la sicurezza dei dati e la stabilità del sistema.

Aggiornare i propri PC non dovrebbe essere considerato come un’attività opzionale, ma piuttosto come un passo fondamentale per proteggere il proprio dispositivo e garantire una navigazione sicura su Internet. La conoscenza della superficie d’attacco dei propri sistemi e l’adozione di buone pratiche di gestione degli aggiornamenti possono contribuire in modo significativo a ridurre i rischi legati alla sicurezza informatica e mantenere il proprio computer al sicuro da minacce esterne.

L'articolo I rischi del rimandare gli aggiornamenti dei nostri computer proviene da TecnoAndroid.

Buoni postali: chi può sfruttare questa offerta con il 6%?

Tecnoandroid - Mon, 02/26/2024 - 08:50

I buoni fruttiferi postali emessi da Cassa Depositi e Prestiti stanno diventando sempre più popolari tra gli italiani in cerca di soluzioni sicure e convenienti per investire i propri risparmi. Grazie alla garanzia dello Stato italiano fornita attraverso Poste Italiane, questi strumenti finanziari offrono un modo affidabile per ottenere un rendimento nel tempo, con diverse opzioni di accesso sia tramite gli uffici postali che online.

Esistono diverse modalità per aprire un buono, che variano dalla forma cartacea a quella digitale, ciascuna con caratteristiche specifiche di durata e interesse. Questa varietà consente agli investitori di scegliere l’opzione più adatta alle proprie esigenze e preferenze finanziarie. Ogni anno, Poste Italiane introduce nuove serie di buoni fruttiferi con differenti rendimenti, offrendo agli investitori opportunità sempre nuove. Recentemente è stato annunciato un nuovo tipo di buono fruttifero con un rendimento eccezionale del 6%, sebbene accessibile solo a una specifica categoria di cittadini.

Chi può accedere ai nuovi buoni postali

La recente iniziativa di Poste Italiane riguarda la creazione di una serie di buoni dedicati ai minori, disponibili dal 20 febbraio scorso. Questa iniziativa non solo offre ai giovani un modo per risparmiare, ma anche per investire, consentendo loro di realizzare progetti o sogni una volta raggiunta la maggiore età. Questi buoni possono essere regalati da genitori, parenti o amici e accumulano interessi fino al raggiungimento della maggiore età del beneficiario. Limporto minimo di sottoscrizione è fissato a 50 euro per adattarsi alle esigenze finanziarie di tutti.

La sottoscrizione dei buoni può avvenire sia in forma cartacea presso gli Uffici Postali sia in forma dematerializzata tramite il sito poste.it o l’app BancoPosta. Con il genitore o il tutore legale del minore responsabile dell’apertura del buono. È prevista la possibilità di richiedere un rimborso anticipato previa autorizzazione del Giudice Tutelare, con il pagamento degli interessi maturati insieme al capitale investito dopo 18 mesi dalla sottoscrizione. Nel caso di rimborso anticipato prima del raggiungimento della maggiore età, viene applicato un tasso di interesse nominale annuo lordo del 0,50%.

Per ulteriori dettagli e informazioni, è possibile consultare la sezione dedicata del sito di Poste Italiane. La pagina dedicata fornisce tutte le specifiche sui vari tipi di buoni fruttiferi postali disponibili e le relative condizioni di investimento. Con queste opportunità offerte da Poste Italiane, gli investitori hanno a disposizione strumenti affidabili e sicuri per far crescere i propri risparmi nel tempo. Il tutto con la sicurezza della solidità dello Stato italiano.

L'articolo Buoni postali: chi può sfruttare questa offerta con il 6%? proviene da TecnoAndroid.

Macchina da caffè DE’LONGHI: sconto del 30% valido per poco

Tecnoandroid - Mon, 02/26/2024 - 08:45

Uno dei brand più amati ed apprezzati dal pubblico italiano, sia per quanto riguarda i piccoli elettrodomestici, che proprio per il caffè, è sicuramente De’Longhi, azienda leader del settore da ormai tantissimi anni. L’ultima offerta lanciata da Amazon, vede ad ogni modo offrire al consumatore la possibilità di risparmiare molto sull’acquisto di un modello davvero interessante.

Stiamo parlando di De’Longhi Icona Eco 311.BK, una macchina da caffè espresso, con possibilità di realizzare ottimi cappuccini, che risulta essere a tutti gli effetti estremamente versatile. Il funzionamento è manuale, ciò sta a significare che ogni volta la si vorrà utilizzare sarà strettamente necessario inserire manualmente il caffè, il quale potrà essere in polvere o in cialde E.S.E.

Approfittate delle ultime offerte Amazon che potete avere in esclusiva assoluta solo con il nostro canale Telegram ufficiale, che è disponibile direttamente a questo link.

 

De’Longhi: la macchina da caffè costa pochissimo

Tutti gli utenti possono oggi pensare di avere in casa proprio una macchina da caffè espresso, basta infatti puntare direttamente verso la De’Longhi Icona Eco, per riuscire a risparmiare il 28% del listino originario su Amazon. Il suo prezzo infatti sarebbe di 180 euro, per l’occasione invece è disponibile a soli 128 euro (premete questo link per acquistare subito).

La potenza massima che il prodotto riesce a raggiungere è di 1000W, con una pressione di 15-bar, può essere utilizzata per la realizzazione di espresso, cappuccino o anche per semplice latte macchiato. Al momento su Amazon la si può trovare in tre colorazioni differenti, non sappiamo se anche gli altri colori siano effettivamente in promozione, il consiglio che vi possiamo dare è di controllare a vostra volta, così da verificare personalmente quale sia lo status effettivo dell’offerta. Amazon, dal canto suo, penserà a praticamente a tutto, con la consegna garantita entro pochissimi giorni dall’acquisto, e la certezza comunque di avere tra le mani un prodotto di qualità assoluta.

L'articolo Macchina da caffè DE’LONGHI: sconto del 30% valido per poco proviene da TecnoAndroid.

Aggiornamento per WhatsApp Beta su Android: c'è una novità per gli adesivi

Android World - Mon, 02/26/2024 - 08:43

Il team di sviluppatori di WhatsApp continua a lavorare alacremente per migliorare la nota app di messaggistica ed offrire così agli utenti un'esperienza migliore. A riguardo, recentemente è stata rilasciata una nuova versione beta dell'app dedicata ai dispositivi Android: si tratta della versione 2.24.5.10.

Procedendo con ordine, lo scorso anno trapelò la notizia secondo cui gli sviluppatori stavano lavorando su una funzionalità che avrebbe consentito agli utenti di inviare emoji animate utilizzando il framework Lottie. Per chi non lo sapesse, Lottie è una libreria che permette di creare animazioni conservando intatta la qualità anche quando vengono modificate le proporzioni. Questa funzionalità è ancora in fase di sviluppo, tuttavia nell'ultima versione beta è stato introdotto proprio il supporto a Lottie per gli adesivi.

Dunque, gli sviluppatori di WhatsApp si stanno particolarmente concentrando su come arricchire l'esperienza degli adesivi, implementando il supporto a Lottie e, contestualmente, mantenendo quello per WebP, una soluzione molto utilizzata per via della sua qualità. In ogni caso, grazie a Lottie sarà possibile realizzare animazione complesse e dinamiche visto che gli adesivi potranno includere movimenti e transizioni. Infine, almeno per ora, non si sa quando questa novità sarà disponibile per tutti gli utenti.

L'articolo Aggiornamento per WhatsApp Beta su Android: c'è una novità per gli adesivi sembra essere il primo su Smartworld.

Apple TV+ sta per scadere ? Ecco come disattivarlo facilmente

Tecnoandroid - Mon, 02/26/2024 - 08:40

Al giorno d’oggi sono disponibili in via digitale numerosi servizi di streaming di contenuti e audiovisivi pensati per attrarre clientela da ogni dove, tra i più famosi abbiamo ad esempio Netflix, Amazon Prime Video e Disney+, a questi ultimi però si è aggiunto da un po’ di anni anche Apple TV+, il quale offre i numerosi contenuti audiovisivi disponibili anche anche attraverso collaborazioni con le altre piattaforme di streaming che tramite un piccolo pagamento permettono di visualizzare i propri contenuti anche su Apple TV, un esempio è la partnership con Amazon Prime Video che mette a disposizione alcuni contenuti.

Ovviamente per usufruire di Apple TV+ è necessario sottoscrivere un abbonamento ad un costo mensile predefinito, nel caso acquistiate un nuovo device Apple come iPhone avrete a disposizione anche un periodo di prova gratuito di tre mesi, al termine dei quali ovviamente scatterà la fatturazione al prezzo di abbonamento stabilito.

Ovviamente si può scegliere di pagare e continuare a usufruire dell’abbonamento ma anche di disdire l’abbonamento gratuito per evitare di incappare in spese non desiderate se appunto non è nostra intenzione proseguire con il servizio, se fosse questo il vostro caso è una rapida guida su come disattivare senza nessun problema l’abbonamento ad Apple TV+ direttamente dal vostro iPhone.

Come disattivare Apple TV+ da iPhone

Step 1:

  • Apri l’app Impostazioni sul tuo iPhone.
  • Tocca il tuo nome in alto.
  • Seleziona “Abbonamenti”.

Step 2:

  • Seleziona “Apple TV+”.
  • Tocca “Annulla periodo di prova gratuito”.

Step 3:

  • Conferma che vuoi disattivare il rinnovo automatico.

Suggerimenti:

  • Imposta un promemoria per la scadenza della prova gratuita.
  • Consulta le FAQ di Apple per maggiori dettagli.

Note:

  • Ovviamente non appenda disattivato il rinnovo dell’abbonamento perderai da subito l’accesso ai contenuti online.
  • Se ha a disposizione un periodo di prova gratuito puoi estendere quello attuale della stessa durata.

Alternative:

L'articolo Apple TV+ sta per scadere ? Ecco come disattivarlo facilmente proviene da TecnoAndroid.

L’IPAD più economico è SCONTATISSIMO su Amazon!

Tecnoandroid - Mon, 02/26/2024 - 08:35

Uno degli iPad più economici in circolazione è oggi super scontato su Amazon, stiamo parlando dell’eccellente Apple iPad Mini, un dispositivo in commercio dal 2021, che ancora nel periodo corrente riesce ad incantare il pubblico con prestazioni di livello e buone performance generali.

Il prodotto risulta oggi essere in vendita a prezzo scontato nella sua variante base, ovvero con 64GB di memoria interna e nella sola condizione con connessione WiFi. Ciò sta a significare, in parole povere, che sarà possibile collegarsi alla rete solamente tramite l’ausilio della connessione di casa propria, non con una SIM da inserire in un eventuale slot.

Ricevete tutte le offerte Amazon sul vostro smartphone, andando subito ad iscrivervi al nostro canale Telegram ufficiale, dove potrete trovare anche codici sconto completamente gratis.

 

Apple iPad: che sconto su questo prodotto

Se anche voi, come molti in tutto il mondo, stavate aspettando il momento giusto per acquistare un Apple iPad Mini di 6a generazione, sappiate che oggi lo potete fare approfittando dell’ottimo sconto messo a disposizione da Amazon sul sito. Il prezzo originario di listino dello stesso prodotto era di 659 euro, per l’occasione tale cifra è stata ridotta di 40 euro, fino ad arrivare ad un valore finale di 619 euro (lo potete acquistare qui).

I 64GB di memoria interna appaiono sin da subito più che sufficienti per la maggior parte degli scopi, poiché a tutti gli effetti gli utenti si possono sbizzarrire nello scaricare applicazioni e giochi di vario genere, avendo la certezza di riscontrare solo alla lunga eventuali problematiche. Le colorazioni attualmente disponibili su Amazon sono per la precisione quattro, non tutte presentano lo stesso prezzo finale di vendita, di conseguenza dovreste essere costretti a scegliere il colore Grigio Siderale, che trovate mostrato nella nostra immagine di copertina (scegliendo eventualmente la versione WiFi + Cellular, il prezzo andrebbe inevitabilmente ad aumentare rispetto a quello indicato).

L'articolo L’IPAD più economico è SCONTATISSIMO su Amazon! proviene da TecnoAndroid.

Cuffie da GAMING scontate del 30% (-30€): OCCASIONE su Amazon

Tecnoandroid - Mon, 02/26/2024 - 08:30

Una vera e propria occasione da non perdere vi aspetta direttamente su Amazon, dove avete la possibilità di mettere le mani su un paio di cuffie Asus ROG di alta qualità, ad un prezzo decisamente economico, il quale consiste più che altro nella riduzione del 30% del valore originario.

Il modello attualmente in promozione prende il nome di Asus ROG Delta Core, si tratta di un paio di cuffie da gaming da utilizzare solamente in modalità cablata, ovvero va collegato un cavo fisico in uscita dal PC o da un qualsiasi dispositivo, trattandosi a tutti gli effetti di una presa jack da 3,5mm (non sono quindi collegabili via bluetooth o altro tipo di connessione wireless).

Non perdetevi le offerte Amazon che potete avere oggi sul vostro smartphone, collegandovi il prima possibile al nostro canale Telegram ufficiale.

 

Asus ROG: le cuffie da gaming sono scontate su Amazon

Le cuffie da gaming più interessanti sono oggi scontatissime su Amazon, infatti gli utenti possono fare proprie le Asus Rog Delta Core, raggiungendo un risparmio che va ben oltre le più rosee aspettative. E’ bene sapere che il listino di base sarebbe di 99 euro, una cifra che oggi invece è stata ridotta di 30 euro, grazie all’applicazione da parte di Amazon dello sconto del 29%, fino ad arrivare ad una spesa da sostenere pari a 69 euro. Per l’acquisto, entrate subito qui.

I pregi di un dispositivo di questo tipo sono indubbiamente innumerevoli, a partire ad esempio dalla compatibilità con l’audio surround, ciò sta a significare che il consumatore potrà godere die una riproduzione virtuale a 7 canali, per una maggiore immersione nell’utilizzo quotidiano, grazie anche all’ampissimo driver da 50 millimetri incluso direttamente all’interno del padiglione auricolare. Le cuffie, a dispetto di quanto si potrebbe pensare, sono perfettamente compatibili con qualsiasi dispositivo in commercio, sia esso uno smartphone, una console o un computer fisso e portatile, a prescindere dal sistema operativo.

L'articolo Cuffie da GAMING scontate del 30% (-30€): OCCASIONE su Amazon proviene da TecnoAndroid.

Altro che Cybertruck: i nuovi concept della Fiat Panda sono veramente cyberpunk!

Android World - Mon, 02/26/2024 - 08:30

Oggi parte il Salone dell'Auto di Ginevra, dove probabilmente l'evento di spicco sarà la nuova Renault 5 elettrica, e non è un caso se proprio ieri Stellantis ha svelato i concept di una vettura simile, ovvero elettrica (ma non solo) e ispirata a un'icona del passato: la nuova Panda (a proposito di auto elettriche, sapete che differenza c'è tra presa Tipo 2, CHAdeMO e CCS?).  

La nuova auto, che debutterà l'11 luglio 2024 come parte del 125esimo anniversario del marchio, non sarà però solo una vettura ma una vera e propria famiglia, non dissimile da quanto Fiat ha fatto anni fa con la 500, ma se i concept presentati avranno anche solo una vaga somiglianza con la realtà, possiamo attenderci una vera e propria rivoluzione. 

La base sarà la stessa per tutte, probabilmente la piattaforma Smart Car utilizzata dalla C3 (ma potrebbe anche essere STLA small o altro), e sarà di dimensioni superiori alla Panda attuale, oltre ad avere un assetto più rialzato, da crossover. Per quanto riguarda le motorizzazioni, dovrebbe essere disponibile sia in motorizzazioni elettriche che ibride e solo a combustione per garantire l'accessibilità al più ampio numero possibile di utenti e soddisfare esigenze diverse in differenti mercati.

Ma quali saranno queste versioni? Si parte dalla Fiat Panda (o Mega Panda), per arrivare alla Fiat pick-up, passando per la Fiat fastback, la Fiat Panda SUV (o Giga Panda) e infine la Fiat Panda Camper, definita dall'amministratore delegato Olivier Francois l'evoluzione definitiva della Panda originale. 

La Fiat Panda si differenzia notevolmente dal concept Centoventi da cui però deriva, con un assetto rialzato e una serie di spunti di design ispirati agli anni '80, tra cui una barra luminosa anteriore in stile pixel, grossi passaruota svasati e persino una nuova interpretazione del classico distintivo a doghe di Fiat.

Gli interni sono ispirati alla storica sede di Fiat, il Lingotto di Torino, per quanto riguarda la "leggerezza strutturale, l'ottimizzazione dello spazio e la luminosità" dell'edificio. In particolare, la famosa pista di prova sul tetto della fabbrica (la Pista 500) è richiamata nel design del volante ovale e del cruscotto, anche se la versione che arriverà sul mercato sarà probabilmente diversa.

Sempre all'interno ampio spazio alla sostenibilità, con materiali tra cui bambù e plastica riciclata per le principali strutture - caratteristiche che saranno comuni a tutti i prodotti Fiat nella nuova era, e Fiat accenna anche a una caratteristica unica che potrebbe apparire nella versione di produzione: un cavo di ricarica a carica automatica che si ritrae nella carrozzeria quando non è in uso. Non si hanno dati tecnici, ma la vettura dovrebbe essere lunga 4 metri come la nuova C3. 

Le linee audaci sono riprese in tutte le altre varianti, che verranno rilasciate a cadenza annuale. La concept Pick-Up, ad esempio, pensata per il mercato sudamericano prevede un nuovo modello che sostituirà lo Strada - il veicolo più venduto del Brasile.

Curiosamente, però, Fiat afferma di voler portare questa vettura anche in Europa, forse sull'onda dell'entusiasmo per il Cybertruck e anche se non sono stati condivisi dettagli ci aspettiamo una lunghezza sui 4,8 metri. 

Ma non è finita. Fiat ha presentato anche il concept Fastback, un crossover compatto "con un tocco sportivo" che mira a dimostrare che "Fiat può migliorare il suo impegno sostenibile senza rinunciare alle prestazioni". Il marchio osserva che sarebbe un successore delle linee di modelli Fastback e Tipo, ma a differenza di quelle auto, potrebbe arrivare anche in Europa.

C'è spazio anche un concept di SUV, presentato come "Giga-Panda" che dovrebbe quindi essere quello di dimensioni maggiori e che, secondo Fiat, sarebbe "un'altra conferma dell'enfasi speciale che il marchio sta ponendo sulle esigenze del trasporto familiare".

Infine, la serie di concept si conclude con la Panda Camper, "il veicolo multifunzione definitivo", pensato per la vita all'aria aperta e che mescola elementi da 4x4, MPV e furgone, e che come abbiamo anticipato rende omaggio alla "funzionalità della Panda degli anni '80, ricordando la versatilità di un'auto fatta per la città con la caratteristica di un SUV e l'anima di un compagno fidato".

Le nuove vetture saranno presentate quindi a cadenza annuale a partire dall'11 luglio 2024 fino al 2027. Ulteriori dettagli non sono stati condivisi, ma possiamo attenderci maggiori informazioni nei prossimi mesi. Per il momento, vi lasciamo al video di presentazione dei concept. 

L'articolo Altro che Cybertruck: i nuovi concept della Fiat Panda sono veramente cyberpunk! sembra essere il primo su Smartworld.

Il portatile trasparente di Lenovo è una delle cose più sorprendenti che vedrete oggi

Android World - Mon, 02/26/2024 - 08:27

Uno dei primi dispositivi che abbiamo avuto modo di provare in questa edizione 2024 del MWC (Mobile World Congress) di Barcellona è forse anche uno dei più sorprendenti che avremo modo di testare nei prossimi giorni.

Sulla carta si chiama Lenovo Thinkpad Transparent Laptop Concept, ed è a tutti gli effetti quello che potremmo definire un portatile trasparente! La sua parte più sorprendente è costituita dallo schermo, un display micro LED da 17,3" completamente trasparente, il primo mai prodotto stando a quanto affermato da Lenovo, così luminoso da far rimanere abbagliati.

Segui SmartWorld su News

Canale Telegram Offerte

Sì perché forse la cosa più sorprendente non è solo il fatto di essere trasparente, cosa già vista nell'ambito dei televisori, ma anche quella di riuscire a raggiungere una luminosità di picco di 3.000 nits. Tutto ciò che transita sullo schermo, che sia testo, immagini o quant'altro, è sempre ben visibile, anche in condizioni di luce sfavorevoli come quelle in cui lo abbiamo provato (aveva un faretto molto potente puntato addosso dall'alto).

A essere trasparente è anche la sezione inferiore che comprende la tastiera, il touchpad e una ulteriore sorpresa, anche se poi di fatto è poggiata sulla sezione della scocca che ospita il resto dell'hardware che, per forza di cose, non è certo trasparente o traslucida. La tastiera touch appare all'occorrenza, e non è un caso che non sia sempre visibile (come potete vedere dal filmato in apertura): la sorpresa a cui facevamo cenno poco fa è che è capace di trasformarsi in una tavoletta grafica! Potete disegnarci con un pennino compatibile e vedere gli effetti in tempo reale sul display.

Delle specifiche hardware si sa molto poco, se non che il cuore pulsante della macchina è uno degli ultimissimi Intel Core Ultra dotati di NPU (Neural Processing Unit) dedicata. Come è facile intuire, uno degli scenari di utilizzo del laptop trasparente è proprio nell'ambito dell'intelligenza artificiale.

A tal proposito, il concept di Lenovo inquadra quello che poniamo dietro lo schermo e genera oggetti animati che siano in qualche modo compatibili a livello di scenario con ciò che appunto sta inquadrando. Tra le demo che ci hanno mostrato i tecnici Lenovo c'erano quelle relative a un vaso di girasoli e a un corallo finto. Nel primo caso la NPU ha aiutato il PC a generare farfalle o uccellini, nel secondo, visto il contesto marino, generava pesci e affini.

Viene quindi da pensare a eventuali usi artistici, dove la IA può aiutare a creare oggetti animati o a elaborare e reimmaginare quanto inquadrato. Comunque nel video di anteprima ci siamo interrogati proprio su quelli che potrebbero essere gli scenari d'uso di una macchina del genere. Per essere un concept funzionava davvero, davvero bene, ma è pronto per il mercato consumer o rimarrà un prodotto di nicchia o, peggio, un concept che non sarà mai prodotto e commercializzato? Voi che ne pensate?

L'articolo Il portatile trasparente di Lenovo è una delle cose più sorprendenti che vedrete oggi sembra essere il primo su Smartworld.

Anche Galaxy Watch 6 riceverà Galaxy AI: le funzioni per la salute basate sull'IA

Android World - Mon, 02/26/2024 - 08:24

Samsung è una delle aziende protagoniste nell'edizione 2024 del Mobile Word Congress a Barcellona. Lo stand del marchio coreano, prendendo spunto dalla serie di smartphone Galaxy S24, si concentrerà particolarmente su Galaxy AI, la serie di strumenti basati sull'intelligenza artificiale e che verrà rilasciata anche su Galaxy Watch 6. 

In tal senso, tra le funzioni IA dedicate alla salute, Samsung presenta My Vitality Score, che fornisce informazioni sulla salute personalizzate basate su molteplici fattori tra cui sonno, attività, frequenza cardiaca e variabilità della frequenza cardiaca, mentre Booster Card aiuterà a rendere ogni giorno più sano monitorando obiettivi predefiniti e fornendo informazioni utili. Queste funzionalità, come accennato all'inizio, verranno rilasciate su Galaxy Watch 6 - abbinato a Galaxy S24 - entro la fine dell'anno. 

Inoltre, nello stand Samsung è presente la nuova serie di notebook Galaxy Book4, che verrà lanciata a livello globale oggi 26 febbraio. In particolare, le funzionalità di connettività sui dispositivi Galaxy dimostreranno come gli utenti possono aumentare la produttività senza soluzione di continuità, come il facile trasferimento di foto e video tra Galaxy S24, Galaxy Book4 e Galaxy Tab S9.

Infine, tramite l'ecosistema SmartThings, Samsung dimostrerà come la casa può essere trasformata in un luogo per una vita più sana. Ad esempio, sarà possibile controllare le luci per lo spegnimento/accensione automatico così da garantire un sonno più ottimale oppure sarà possibile impostare gli avvisi come promemoria per prendere la medicina.

L'articolo Anche Galaxy Watch 6 riceverà Galaxy AI: le funzioni per la salute basate sull'IA sembra essere il primo su Smartworld.

Google Chrome potenziato: negli USA una nova funzione autonoma

Tecnoandroid - Mon, 02/26/2024 - 08:10

La rivoluzione legata all’intelligenza artificiale sta avendo corso in questi ultimi anni e sta vedendo l’arrivo dei motori neurali ad ogni livello all’interno della vita di ognuno di noi sia dal punto di vista dei calcoli sia in quello della creatività.

Tutte le aziende stanno infatti facendo una vera e propria gara per mettere in circolazione il proprio motore di intelligenza artificiale in modo da conquistare la maggiore fascia di utenza possibile da portare dalla propria parte, tra questi abbiamo ovviamente Google che ha recentemente lanciato il suo chatbot basato sull’intelligenza artificiale Gemini, la quale è stata integrata anche all’interno di Google One consentendo all’azienda di conquistare un numero di scritti impressionante.

 

Nuova funzione IA

Dopo il lancio di Gemini a quanto pare Google ora si sta impegnando per integrare un numerose funzionalità basate sull’intelligenza artificiale anche all’interno del proprio browser punta di diamante, stiamo parlando ovviamente di Chrome, all’interno di quest’ultimo infatti al momento però solo negli Stati Uniti d’America è stata introdotta la possibilità di sfruttare una compilazione automatica dei campi di scrittura presenti in una pagina web, l’opzione si chiama “Help me write”.

La funzione sostanzialmente consente il riempimento automatico intuitivo dei campi di testo come ad esempio la scrittura di una recensione su un portale e-commerce, accedendo alle informazioni contenute nella pagina web, quest’ultima è però disponibile solo in versione sperimentale per Windows, Mac e Linux.

Ovviamente il motore alla base di questa funzionalità che si occupa di muovere tutti gli algoritmi e Gemini che sta vedendo un’integrazione sempre più profonda all’interno di tutte le ecosistema Google è molto presto probabilmente sbarcherà anche all’interno di Android e dei servizi Google offerti su smartphone.

Se siete curiosi di provare la nuova funzionalità però dovrete attendere dal momento che quest’ultima non è ancora disponibile nel nostro paese allo stato attuale.

L'articolo Google Chrome potenziato: negli USA una nova funzione autonoma proviene da TecnoAndroid.

Pages