Feed aggregator

Condividi su:

Condividi su:



MANUALINUX


Tap fantasma: alcuni hacker hanno scoperto come sfruttare l’NFC per entrare nel telefono

Tecnoandroid - Tue, 08/02/2022 - 06:10

Tap fantasma: alcuni hacker hanno scoperto come sfruttare l’NFC per entrare nel telefono Tecnoandroid

Alcuni ricercatori hanno dimostrato una nuova vulnerabilità nell’NFC, una funzionalità integrata in molti smartphone venduti oggi. La vulnerabilità consente all’attaccante di generare “tocchi fantasma” contro un dispositivo, consentendo in modo efficace a un utente malintenzionato di usare il telefono senza che il proprietario possa accorgersene.

Il documento di 18 pagine pubblicato da un team di tre ricercatori con sede presso la Waseda University in Giappone consiste in due tecniche: un attacco contro smartphone abilitati NFC e un attacco contro touchscreen capacitivi. Va notato che quasi tutti i telefoni hanno NFC e quasi tutti i telefoni rilasciati nell’ultimo decennio hanno un touchscreen capacitivo. I dispositivi vulnerabili includono, ma non sono limitati a, Xperia Z4, Galaxy S6 Edge, Galaxy S4, Aquos Zeta SH-04F, Nexus 9 e Nexus 7.

Come funziona la procedura

La configurazione sperimentale consiste in un generatore di segnale, un amplificatore bipolare ad alta velocità, un piccolo trasformatore (preso da una sfera di plasma giocattolo), un foglio di rame, un oscilloscopio con sonda ad alta tensione e un emulatore di schede NFC.

Non sono necessarie altre attrezzature speciali. Quando la vittima posiziona lo smartphone su un tavolo, il telefono riceve le impronte digitali, fornendo all’aggressore la marca e il modello del telefono. Viene quindi visualizzata una finestra di dialogo e il telefono si connette ad una rete.

Questo attacco può essere replicato da chiunque e gli strumenti necessari sono semplici e disponibili sul mercato. L’unico modo per potersi salvare da questa pratica è disabilitare NFC sul telefono, ma sicuramente le società in futuro troveranno un modo per poter mitigare questo attacco hacker.

Tap fantasma: alcuni hacker hanno scoperto come sfruttare l’NFC per entrare nel telefono Tecnoandroid

Elimobile: l’MVNO che supporta le blockchain su rete WindTre, offerte a partire da 6,99

Tecnoandroid - Tue, 08/02/2022 - 06:05

Elimobile: l’MVNO che supporta le blockchain su rete WindTre, offerte a partire da 6,99 Tecnoandroid

Un nuovo MVNO italiano chiamato Elimobile è stato lanciato il 16 maggio proponendo quella che definisce come un’offerta supportata da blockchain.

Elimobile è un marchio della società di Mario Colabufo, che si definisce il primo “Social Mobile Operator” che combina criptovalute, metaverso e social network. L’offerta di lancio di Elimobile saraà sostenuta da WindTre e prevede un piano Easy di € 6,99 al mese con chiamate illimitate, 100 SMS e 50 GB di dati, quest’ultimo aumentato a 100 GB fino al 31 agosto per i primi acquirenti.

Ci sarà anche un piano premium chiamato Elimobile Elite che prevede chiamate illimitate, 100 SMS e 120 GB di dati (150 GB per i primi acquirenti) e costa € 9,99 al mese o 95,99  all’anno. La rete WindTre 4G+ offre velocità di download fino a 1 Gbps e velocità di upload fino a 75 Mbps.

A marzo, Colabufo ha presentato il token ufficiale di Elimobile – ‘$ELITE’ – basato sulla blockchain Polygon, con la società impegnata a “introdurre la blockchain come elemento strutturale nel concetto stesso di telecomunicazioni” e collegare la sua comunità e i suoi servizi a una criptovaluta per il prima volta.

Un nuovo modo di pagare le bollette

Gli MVNO tendono a cercare espedienti per giustificare la loro esistenza e attirare dati demografici mirati nelle loro offerte.

Questa non è la prima volta che la tecnologia blockchain, meglio conosciuta per il suo ruolo essenziale nelle criptovalute, viene utilizzata per migliorare le offerte di telecomunicazioni mobili.

Nel caso di un semplice MVNO, è possibile utilizzare le blockchain per pagare una moltitudine di cose, comprese le bollette dei telefoni cellulari, anche se non è esattamente chiaro perché questo sarebbe un vantaggio in questo caso.

Sarebbe interessante vedere le implementazione del “metaverso” e della realtà virtuale: tecnologie che si stanno affermando rapidamente come mezzo di intrattenimento.

Resta da vedere come Elimobile integrerà qualsiasi aspetto del metaverso che attualmente esiste nella sua offerta.

Elimobile: l’MVNO che supporta le blockchain su rete WindTre, offerte a partire da 6,99 Tecnoandroid

Prodotti ritirati dal mercato: terrore salmonella su alcuni salumi noti

Tecnoandroid - Tue, 08/02/2022 - 06:01

Prodotti ritirati dal mercato: terrore salmonella su alcuni salumi noti Tecnoandroid

Bisogna sempre stare molto attenti a quello che si mangia, proprio per non avere problematiche durante le ore successive. I prodotti italiani sono sempre quanto di meglio c’è sul mercato, ma molto spesso possono capitare degli imprevisti. Da diversi giorni infatti si sta parlando in maniera molto insistente di alcuni prodotti che sarebbero stati ritirati direttamente dal mercato dopo aver causato problemi più o meno gravi per quanto riguarda la salute di coloro che li avrebbero ingeriti.

Stiamo ascoltando infatti tantissime testimonianze di persone che si sarebbero ritrovati a combattere con il noto batterio della salmonella. Le problematiche potrebbero essere di lieve o grave entità, in base anche a quelle che sono le patologie di cui un soggetto può soffrire. Il prodotto che ha subito i richiami in questione è il salame prodotto dal marchio Fumagalli, il quale sarebbe finito sotto controllo del ministero della salute.

Il lotto che avrebbe fatto scattare i controlli sarebbe quello della confezione da 200 grammi del salame “Pic Nic”, prodotti all’interno dello stabilimento di Fumagalli. Si tratta di quello sito in provincia di Como.il numero identificativo e 229137 mentre il marchio dello stabilimento sarebbe CE IT 92L.

 

Prodotti ritirati dal mercato: ecco quali sono i sintomi che fanno pensare di avere la salmonella

Diversi sono i sintomi che derivano da questa situazione, con persone che la starebbero vivendo davvero molto male. Sono infatti molto forti i dolori addominali, con crampi che arrivano nelle ore successive.

Subentrano poi anche febbre e vomito con diarrea persistente, situazione smaltibili in uno o quattro giorni nella normalità ma in determinati casi si può arrivare a complicazioni molto più ostiche da risolvere.

Prodotti ritirati dal mercato: terrore salmonella su alcuni salumi noti Tecnoandroid

The Linux & Docker Coding Bundle

Linux Today - Tue, 08/02/2022 - 04:00

Expand your digital skills with 34 hours of content on programming, scripting, web development, & More with Linux & Docker Coding Bundle.

The post The Linux & Docker Coding Bundle appeared first on Linux Today.

Adminer – A Full-Featured MySQL Database Management Tool

Linux Today - Tue, 08/02/2022 - 03:00

Formerly phpMyAdmin, Adminer is a front-end database management tool written in PHP. Learn more about Adminer here.

The post Adminer – A Full-Featured MySQL Database Management Tool appeared first on Linux Today.

The 2022 Complete Linux Programming Certification Bundle

Linux Today - Tue, 08/02/2022 - 02:00

The post The 2022 Complete Linux Programming Certification Bundle appeared first on Linux Today.

How to Install Google Chrome on Linux Mint 21 LTS

Linux Today - Tue, 08/02/2022 - 01:00

The following tutorial will teach users how to install Google Chrome on the newly released Linux Mint 21 LTS. Learn more here.

The post How to Install Google Chrome on Linux Mint 21 LTS appeared first on Linux Today.

Linux Mint 21 (Vanessa) Is Here as a Long Term Support Release

Linux Today - Tue, 08/02/2022 - 00:00

On July 31st, the Linux Mint project delighted its fans by announcing the general availability of Linux Mint 21 (Vanessa). Learn more here.

The post Linux Mint 21 (Vanessa) Is Here as a Long Term Support Release appeared first on Linux Today.

Nuove offerte sul Play Store: giochi e strumenti utili in sconto

Android World - Mon, 08/01/2022 - 23:46

Sul Play Store tornano alla carica le offerte per app e giochi che, come in questo caso, possono essere interessanti. Nelle ultime ore sono stati infatti pubblicati diversi sconti per app e giochi Android. Andiamo a vederli insieme, ma prima vi ricordiamo come farsi rimborsare.

La lista che segue elenca tutti gli sconti che sono attualmente in corso sul Play Store. Si tratta di diverse app per smartphone e tablet Android e soprattutto di giochi mobile. Andiamo a vederli insieme:

Avrete constatato anche voi che i giochi e le app in promozione vengono proposti sia in sconto che gratuitamente. Per alcuni dei contenuti in sconto, come i giochi e le app per gli allenamenti in autonomia, si tratta di promozioni con consistenti tagli sul prezzo originale.

Gli sconti per i giochi e le app appena descritti dovrebbero essere disponibili almeno entro i prossimi giorni. In ogni caso aspettatevi che non durino per molto tempo, quindi se avetep untato qualcosa non pensateci troppo prima di riscattarlo.

Se oltre alle offerte per app e giochi sul Play Store, siete alla ricerca di offerte che coinvolgano prodotti tech, allora vi suggeriamo di iscrivervi al nostro canale Telegram dedicato alle offerte. Trovate il collegamento rapido proprio qui sotto.

Canale Telegram Offerte

L'articolo Nuove offerte sul Play Store: giochi e strumenti utili in sconto sembra essere il primo su Androidworld.

4MLinux 40 Distro Released with Linux Kernel 5.18, Improved 3D Support

Linux Today - Mon, 08/01/2022 - 21:00

4MLinux 40 comes a little over four months after 4MLinux 39 and ships with Linux 5.18 for better hardware support. Learn more here.

The post 4MLinux 40 Distro Released with Linux Kernel 5.18, Improved 3D Support appeared first on Linux Today.

Huawei Mate 50 RS, mancano i SoC per assemblarlo e l’azienda corre ai ripari

Tecnoandroid - Mon, 08/01/2022 - 21:00

Huawei Mate 50 RS, mancano i SoC per assemblarlo e l’azienda corre ai ripari Tecnoandroid

Huawei si sta preparando al debutto della famiglia Mate 50. I nuovi device saranno presentati tra agosto e settembre e si preannunciano dei top di gamma molto interessanti. La serie sarà composta da Mate 50, Mate 50 Pro e Mate 50 RS.

Proprio quest’ultimo device è stato oggetto di alcune indiscrezioni che ne hanno svelato la possibile data di lancio. Tuttavia, nuovi report lasciano intendere che Huawei sta avendo alcuni problemi di approvvigionamento che potrebbero compromettere la produzione.

In particolare, sembra che la linea di produzione dei SoC HiSilicon non stia più lavorando come preventivato. Questo significa che i Kirin 9000 destinati a questi nuovi smartphone non saranno disponibili nel breve periodo.

 

Huawei Mate 50 RS potrebbe arrivare sul mercato con un hardware leggermente diverso rispetto a quanto inizialmente preventivato

Su Mate 50 RS era previsto l’utilizzo del Kirin 9000S, ma a quanto pare non è più certa l’adozione di questo chipset. Huawei sembra costretta a cambiare la dotazione SoC dei dispositivi in arrivo pur di poterli presentare secondo la scaletta stabilita.

Al momento non è chiaro quale sarà la scelta che il produttore cinese farà, anche considerando che la produzione limitata sta portando ad un rapido esaurimento delle scorte. Inoltre, Huawei sta pagando a caro prezzo sia le limitazione tecniche imposte dal Ban degli Stati Uniti sia la crisi globale della supply chain.

Il produttore sembra intenzionato a cambiare la scheda tecnica del device in corsa, a poche settimane dalla presentazione. Questa scelta certamente permetterà di avere alcune unità pronte per il lancio in attesa che l’emergenza rientri. Tuttavia, si tratta di un problema di cui Huawei avrebbe certamente voluto fare a meno.

Huawei Mate 50 RS, mancano i SoC per assemblarlo e l’azienda corre ai ripari Tecnoandroid

Porsche 911 GT3 R è la nuova vettura nata per dominare il motorsport

Tecnoandroid - Mon, 08/01/2022 - 20:00

Porsche 911 GT3 R è la nuova vettura nata per dominare il motorsport Tecnoandroid

Durante la 24 Ore di Spa-Francorchamps, Porsche ha sollevato il sipario sulla nuova 911 GT3 R. La vettura sarà utilizzate nelle competizioni motoristiche a partire dal 2023 e rispetta tutti i vincoli del campionato GT3.

La base di partenza per questa nuova Porsche è l’ultima generazione della 911. Rispetto alla versione stradale spicca certamente la maggiore potenza del motore, uno studio aerodinamico maggiore per garantire la performance e una migliore bilanciamento.

Lo sviluppo è iniziato del 2019 e l’obiettivo del team è sempre stato quello di migliorare la guidabilità della vettura, sia per i piloti professionisti che per gli amatori. Infatti, la Porsche 911 GT3 R è pensata per i team privati che vogliono competere nel motorsport con costi di mantenimento contenuti.

 

Porsche vuole stupire nel motorsport e nei campionati endurance e lo farà con la nuovissima 911 GT3 R, un mostro di potenza e aerodinamica

Come sottolineato da Michael Dreiser, Sales Director di Porsche Motorsport: “Il modello precedente ha vinto quasi tutto quello che c’era da vincere nella scena GT3 in quattro stagioni partendo dal 2019. I suoi successi più importanti includono vittorie complessive alle gare di 24 Ore al Nürburgring e anche qui a Spa-Francorchamps. Guidata dai nostri clienti, il modello precedente ha ottenuto vittorie di classe alla 24 Ore di Daytona e alla 12 Ore di Sebring. Il nuovo modello deve affrontare un enorme carico di lavoro nelle mani dei team di corse clienti Porsche“.

Inoltre, la Porsche 911 GT3 R rappresenterà anche un ulteriore passo avanti per il brand nel motorsport. A partire dalla stagione 2024, potrà prendere parte per la prima volta alla mitica 24 Ore di Le Mans.

Le prestazioni sono garantire dal il motore boxer 6 cilindri da 4.194 cm3. La potenza massima erogata è di 416 kW (565 CV) ma che varierà in base al Balance of Performance (BoP). Il cambio è a sei rapporti sequenziali con cambio al volante elettro-attuato. La scocca è realizzata interamente in fibra di carbonio per mantenere basso il peso complessivo e migliorare la direzionabilità in fase di gara. Il prezzo di partenza per la Porsche 911 GT3 R è di 511.000 euro più IVA.

Porsche 911 GT3 R è la nuova vettura nata per dominare il motorsport Tecnoandroid

SpiralLinux Review: The New Distro Making Debian Easier for Beginners

Linux Today - Mon, 08/01/2022 - 20:00

SpiralLinux aims to provide a simplified and out-of-the-box Debian experience. Does it succeed? Learn more about SpiralLinux in this review.

The post SpiralLinux Review: The New Distro Making Debian Easier for Beginners appeared first on Linux Today.

Furti d’auto, ecco i modelli di auto e furgoni più rubati in Italia

Tecnoandroid - Mon, 08/01/2022 - 19:00

Furti d’auto, ecco i modelli di auto e furgoni più rubati in Italia Tecnoandroid

La piaga dei furti d’auto è un problema che affligge in nostro Paese. Sempre più persone si trovano a dover fronteggiare la sparizione del proprio veicolo anche dopo una sosta di appena pochi minuti.

Secondo i dati elaborati da LoJack partendo dai dati del Ministero dell’Interno relativi al 2021, emerge uno scenario piuttosto preoccupante per i poveri cittadini. I furti d’auto in Italia sono in aumento e gli obiettivi dei ladri sono ben precisi.

Andando a guardare i dati, è possibile notare che ci sono alcuni modelli preferiti dai ladri, quindi se possedete una di queste vetture fareste meglio ad aumentare l’attenzione per prevenire futuri problemi.

 

I furti d’auto sono all’ordine del giorno in Italia e, se possedete una di queste vetture o furgoni, dovete prestate molta attenzione ai ladri

La classifica delle 10 auto più rubate in Italia è composta da:

  1. Fiat Panda
  2. Fiato 500
  3. Fiat Punto
  4. Lancia Ypsilon
  5. Smart Fot Two Coupè
  6. Volkswagen Golf
  7. Renault Clio
  8. Ford Fiesta
  9. Opel Corsa
  10. Fiat Uno

Oltre alle autovetture, anche i furgoni finiscono nelle mire dei ladri che non esitano a rubarli non appena ne hanno l’opportunità. In questo caso, ecco la classifica dei 5 furgoni più rubati in Italia:

  1. Iveco Daily
  2. Fiat Ducato
  3. Fiat Doblò
  4. Ford Transit
  5. Mercedes Sprinter

Purtroppo, le statistiche ci indicano anche un altro fattore da non sottovalutare. La maggior parte delle indagini si conclude senza che l’autovettura o il furgone sottratto venga mai ritrovato. Infatti, solo un mezzo su tre viene ritrovato dalle forze dell’ordine.

Il motivo è presto spiegato, la maggior parte dei furti d’auto non ha come obiettivo in se il veicolo. Le vetture sottratte illegalmente vengono immediatamente smontate e smantellate e ogni componente finisce poi sul mercato nero dei pezzi di ricambio.

Sebbene si tratti di un fenomeno diffuso a livello nazionale, le regioni maggiormente colpite dai furti d’auto sono:

  1. Campania
  2. Lazio
  3. Puglia
  4. Sicilia
  5. Lombardia

 

Furti d’auto, ecco i modelli di auto e furgoni più rubati in Italia Tecnoandroid

Volvo Trucks, l’automazione migliorerà il settore della logistica

Tecnoandroid - Mon, 08/01/2022 - 18:00

Volvo Trucks, l’automazione migliorerà il settore della logistica Tecnoandroid

Il mondo automotive è sempre più caratterizzato da un alto livello di automazione. Tutti i principali brand del settore stanno sviluppando i propri sistemi di guida autonoma al fine di permettere agli utenti di godersi il viaggio senza dover guidare direttamente il veicolo.

Volvo da sempre punta alla sicurezza su strada e conferma che questi cambiamenti sono già entrati nella vita quotidiana dei guidatori. Basta guardare a tecnologie come il cruise control adattivo, alla frenata automatica e al mantenimento attivo della corsia di marcia.

Si tratta di migliorie che rendono più facile la vita dei guidatori e ne aumentano la sicurezza e la tranquillità alla guida. Tuttavia, per quanto riguarda il mondo della logistica e del trasporto su gomma la situazione è ancora piuttosto complicata

 

Secondo il team di Volvo Trucks, il settore logistico beneficerà delle migliorie apportate dall’automazione ma il fattore umano resterà ancora determinante

Secondo gli scenari immaginati da Volvo Trucks, il miglioramento dell’automazione arriverà anche in questo settore. Tuttavia, non si parla del debutto di un camion a guida autonoma nel breve periodo, piuttosto un cambiamento dell’approccio al lavoro.

I camion a guida autonoma saranno certamente utili per movimentare merci da un hub all’altro, su percorsi prestabiliti. Lo spostamento ripetitivo da un punto A ad un punto B potrà essere svolto in automatico, liberando risorse e autisti per lavorare in altre aree.

Stando a quanto immaginato da Volvo Trucks, gli autisti potranno operare in contesti in cui  l’esperienza del singolo è fondamentale. In questi scenari spiccano quelli urbani ad alto traffico, specialmente per le consegne del cosiddetto ultimo miglio.

Infatti, basta guardare al numero di merci da consegnare nei mercati globali. La domanda triplicherà entro il 2050 e quindi aumenterà la richiesta di operatori qualificati che possano utilizzare camion in contesti sempre più trafficati.

Il fattore umano resterà centrale nel settore logistico e le persone continueranno a svolgere un ruolo centrale. Anzi, nonostante l’avanzare della tecnologie autonoma, alcuni lavori potrebbero rimanere invariati mentre altri si trasformeranno ma avendo sempre l’essere umano come riferimento.

Volvo Trucks, l’automazione migliorerà il settore della logistica Tecnoandroid

Andor, svelato l’imperdibile trailer della nuova serie Star Wars su Disney+

Tecnoandroid - Mon, 08/01/2022 - 16:30

Andor, svelato l’imperdibile trailer della nuova serie Star Wars su Disney+ Tecnoandroid

La nuova serie originale Disney+ ambientata nell’universo di Star Wars sarà Andor. La storia ci permetterà di seguire l’evoluzione del personaggio omonimo fino a diventare uno dei Capitani più importanti per la Ribellione.

Infatti, la serie si preannuncia come un prequel di Rogue One: A Star Wars Story. La pellicola del 2016 ha seguito le gesta di un gruppo di Ribelli guidato proprio da Cassian Andor per recuperare i piani della Morte Nera e permettere la sconfitta dell’Impero.

Il nuovo trailer, disponibile su YouTube, mostra scene frenetiche, panoramiche e soprattutto tanta azione. Alcune immagini, inoltre, si soffermano su alcune vecchie conoscenze che certamente faranno felici gli appassionati. Inoltre, il video ci permette di conoscere la data di debutto della serie su Disney+.

 

La serie Disney+ Andor sarà un prequel di Rogue One: A Star Wars Story e permetterà di conoscere meglio la storia della spia Ribelle

Andror sarà rilasciata sulla piattaforma di streaming a partire dal 21 settembre. Per rendere questo appuntamento imperdibile per i fan di Star Wars, la premier sarà accompagnata dal debutto di tre episodi.

La stagione si articolerà su un totale di 12 episodi, scritti da Tony Gilroy, Dan Gilroy,  Stephen Schiff e Beau Willimon. Dietro la cinepresa si alterneranno Toby Haynes, Susanna White e Benjamin Caron.

Ad impersonare Cassian Andor troveremo nuovamente Diego Luna. Nel cast inoltre, spiccano Stellan Skarsgård, Adria Arjona, Fiona Shaw, Denise Gough, Kyle Soller e Genevieve O’Reilly che ricoprirà il ruolo di Mon Mothma. Nel trailer inoltre compare anche Forest Whitaker, interprete di Saw Guerrera in Rogue One: A Star Wars Story.

Andor, svelato l’imperdibile trailer della nuova serie Star Wars su Disney+ Tecnoandroid

Pages