Feed aggregator

Condividi su:

Condividi su:



MANUALINUX


Nintendo Switch Pro, quando potremo vederla ? Le speranze degli utenti calano

Tecnoandroid - Fri, 08/05/2022 - 18:15

Nintendo Switch Pro, quando potremo vederla ? Le speranze degli utenti calano Tecnoandroid

È improbabile che Nintendo fornisca una nuova console quest’anno a causa delle persistenti sfide di fornitura con il suo hardware attuale. Dopo il rilascio di Nintendo Switch e del suo successore, Nintendo Switch OLED, i fan hanno atteso che una versione migliorata del dispositivo arrivasse sugli scaffali dei negozi. Tuttavia, la probabilità che il presunto Nintendo Switch Pro venga rilasciato nei prossimi mesi rimane improbabile, poiché Nintendo continua a fare i conti con la continua scarsità di chip a livello globale.

Secondo un nuovo rapporto di Nikkei, l’azienda di videogiochi sta lottando per ottenere i componenti e i semiconduttori essenziali per costruire le sue console. ‘Spesso facciamo scorta in estate per prepararci al picco della stagione delle vendite di fine anno’, ha spiegato il presidente di Nintendo Shuntaro Furukawa. Ha anche espresso dubbi sul fatto che l’organizzazione possa ora garantire i componenti di produzione necessari.

Nintendo Switch Pro, ancora nessun dettaglio sulla data

Secondo Nikkei, è improbabile che Nintendo rilasci un nuovo modello entro la fine dell’anno fiscale a causa della scarsa offerta di Switch (marzo 2023). Invece, farà tutto il possibile con il suo hardware attuale per raggiungere i suoi obiettivi di vendita elevati. Aspettati che Switch Pro appaia nel prossimo futuro e preparati ad aspettare ancora più a lungo poiché le difficoltà di fornitura globale di semiconduttori continuano a destabilizzare il settore.

Indipendentemente dai problemi di produzione, Nintendo potrebbe essere riluttante a sostituire gli attuali modelli Switch. Nintendo Switch è la console domestica più venduta nella storia di Nintendo, secondo GamesIndustry.biz. Sarà desideroso di estrarre quanto più valore possibile dall’hardware ed evitare di ritirare la console prima del suo tempo.

Questa è una notizia terribile per coloro che sperano in un aggiornamento, ma ci sono molti titoli in arrivo di cui entusiasmarsi per il sistema. Quando apparirà Nintendo Switch Pro o Nintendo Switch 2, alcuni appassionati credono che saranno necessarie solo alcune modifiche per renderlo una console al top.

Nintendo Switch Pro, quando potremo vederla ? Le speranze degli utenti calano Tecnoandroid

Troubleshooting Linux: An admin’s Guide

Linux Today - Fri, 08/05/2022 - 18:00

This guide from TechRepublic takes a look at some tools available for troubleshooting Linux from an admin’s perspective. Learn more here.

The post Troubleshooting Linux: An admin’s Guide appeared first on Linux Today.

Intel crede nell’Italia, l’accordo per la produzione di chip è sempre più vicino

Tecnoandroid - Fri, 08/05/2022 - 18:00

Intel crede nell’Italia, l’accordo per la produzione di chip è sempre più vicino Tecnoandroid

Negli scorsi mesi ha iniziato a circolare la voce di un possibile accordo tra Intel e il Governo Italiano per la realizzazione di un nuovo impianto produttivo dedicato ai chipset californiani. Dopo un lungo braccio di ferro, sembra che l’accordo sia sempre più vicino alla firma definitiva.

L’investimento permetterebbe al nostro paese di entrare in prima persona nella supply chain per la realizzazione di System-on-Chip e semiconduttori. In particolare, gli stabilimenti italiani saranno dedicati all’assemblaggio e al packaging dei chipset.

L’azienda americana, con il supporto del Governo, sembra intenzionata ad investire 5 miliardi di dollari. Secondo le fonti di Reuters, l’accordo potrebbe essere chiuso entro fine agosto, al fine di evitare di sforare con le date e incorrere in un blocco causato dalle elezioni politiche.

 

Intel potrebbe realizzare una fabbrica di chip ad alta tecnologia e innovazione in Italia che porterà 5.000 posti di lavoro

Il Governo, d’altro canto, si impegna a sostenere il progetto con un finanziamento del 40% del totale. La speranza è che Intel possa aumentare i propri sforzi negli anni a venire, portando l’Italia al centro dei propri investimenti.

Infatti, questo progetto da parte di un piano molto più grande avviato da Intel che vede un budgeto totale di 80 miliardi da investire in 10 anni. Questi fondi saranno tutti investiti nell’Unione Europea proprio per sostenere la supply chain e scongiurare future Crisi dei Chip. In questo modo, le nuove fonderie aumenteranno la capacità produttiva dell’azienda americana e al tempo stesso permetteranno di ridurre la dipendenza dai fornitori asiatici.

Secondo le fonti di Reuters il nostro governo sarebbe disposto a finanziare fino al 40% dell’investimento totale di Intel in Italia. Questo investimento, probabilmente, crescerà nel tempo rispetto ai 5 miliardi di dollari attesi al momento.

Le nuove fabbriche sorgeranno in Piemonte e Veneto ma al momento non sono ancora stati stabiliti i siti precisi. Se l’accordo dovesse concludersi positivamente, si stima un aumento di 5.000 posti di lavoro di cui 1.500 dipendenti Intel e il resto proveniente dall’indotto.

Intel crede nell’Italia, l’accordo per la produzione di chip è sempre più vicino Tecnoandroid

Samsung, svelati dettagli importanti sulla produzione dei suoi prodotti

Tecnoandroid - Fri, 08/05/2022 - 17:45

Samsung, svelati dettagli importanti sulla produzione dei suoi prodotti Tecnoandroid

Secondo i rapporti, Samsung, il più grande produttore di smartphone al mondo, ha ridotto la produzione dei suoi prodotti nell’enorme stabilimento situato in Vietnam come risposta diretta al calo mondiale della spesa dei consumatori. Secondo la storia pubblicata da Reuters, la fonte dell’informazione era il personale dell’azienda. La riduzione della produzione è una risposta all’aumento delle scorte che vengono gestite da grossisti, dettaglianti e magazzini.

Secondo il rapporto, il più grande mercato di magazzini degli Stati Uniti è al completo e i principali rivenditori negli Stati Uniti hanno avvertito di un rallentamento delle vendite dovuto al fatto che i consumatori non spendono tanto quanto negli anni precedenti fino e durante le prime fasi della pandemia.

Samsung ha ridotto la produzione dei suoi prodotti

Secondo le dichiarazioni rilasciate da uno dei dipendenti che lavorano presso la struttura a Reuters, ‘Lavoreremo solo tre giorni alla settimana, alcune linee si stanno adattando a una settimana lavorativa di quattro giorni anziché sei prima e, naturalmente, non sono previsti straordinari necessario.’

Lo stabilimento di produzione nella provincia vietnamita di Thai Nguyen, che si trova nel nord del Paese, è stato il più colpito. È una delle due basi di produzione mobile del paese e genera circa il cinquanta percento dell’inventario degli smartphone Samsung. Sebbene Samsung affermi di non aver preso in considerazione l’idea di abbassare il suo obiettivo di produzione annuale in Vietnam, il conglomerato sudcoreano è ottimista sulla domanda di smartphone nella seconda metà dell’anno. La società ha espresso questo ottimismo durante la sua chiamata sugli utili della settimana precedente, in cui ha affermato che le interruzioni dell’offerta erano state per lo più risolte e che la domanda sarebbe rimasta stabile o sarebbe cresciuta.

Samsung, svelati dettagli importanti sulla produzione dei suoi prodotti Tecnoandroid

Google Meet permetterà di condividere applicazioni in videochiamata

Androidiani - Fri, 08/05/2022 - 17:38
L’applicazione Google Meet sta subendo grossi cambiamenti nelle ultime ore, per via del fatto che Google ha deciso di unire le sue due app per le videochiamate, ovvero Google Duo e Google Meet, in un’unica applicazione. (...)Continua a leggere Google Meet permetterà di condividere applicazioni in videochiamata su Androidiani.Com © andreamorlacchi for Androidiani.com, 2022. | […]

Xbox Series S, il nuovo aggiornamento include numerosi miglioramenti

Tecnoandroid - Fri, 08/05/2022 - 17:30

Xbox Series S, il nuovo aggiornamento include numerosi miglioramenti Tecnoandroid

Microsoft ha rilasciato oggi informazioni sul loro Game Development Kit (GDK) di giugno. Ci sono numerosi miglioramenti, molti dei quali sono la diretta conseguenza del feedback degli attuali sviluppatori. L’aspetto più importante del nuovo aggiornamento è che Microsoft renderà disponibile memoria aggiuntiva agli sviluppatori in modo che possano spingere ulteriormente la grafica su Xbox Series S.

Se non hai familiarità, GDK è una suite di strumenti che consente a chiunque di creare giochi per piattaforme di gioco Microsoft esistenti e future. Il primo e più importante cambiamento nel GDK è che gli sviluppatori avranno accesso a più memoria che può essere utilizzata per inviare elementi visivi sulle console Xbox Series S. Secondo Microsoft, gli sviluppatori che codificano per la Serie S avrebbero ora ‘centinaia’ di gigabyte in più disponibili, che potrebbero aumentare le ‘prestazioni grafiche con impostazioni limitate’.

Xbox Series S, l’aggiornamento è nel GDK di giugno

Oltre a queste modifiche, GDK disporrà di salvataggi cloud con sincronizzazione automatica, un modello utente semplificato, controlli degli aggiornamenti del gioco, debug e altre funzionalità. Verranno apportate modifiche anche ai DLC e alle classificazioni in base all’età. I DLC ora avranno una propria classificazione per età indipendente, piuttosto che essere legati al gioco base. Inoltre, gli sviluppatori possono ora attivare il controllo dell’archiviazione dall’interno del gioco, il che migliorerà il modo in cui viene gestito lo spazio di archiviazione.

Ciò implica che i giocatori possono disinstallare il DLC di gioco dall’interno del gioco, riducendo il tempo trascorso lontano dal gioco. Questo tipo di restrizione si applicherà solo ai DLC per quel particolare titolo. Ci sono molte altre modifiche, ma queste sono solo alcune.

Xbox Series S è stata introdotta come il fratellino completamente digitale di Xbox Series X, con una CPU di nuova generazione, una potente GPU, 10 GB di memoria GDDR6 e 512 GB di memoria a stato solido. Inoltre, ha promesso giochi a 1440p a 120 fps, ma non è ancora stato realizzato. I 10 GB di RAM GDDR6 possono sembrare molti, ma sono significativamente inferiori rispetto a Xbox Series X, che ha 16 GB. Inoltre, gli scienziati hanno scoperto che la serie S ha vacillato principalmente a causa della memoria limitata, limitando la sua capacità di raggiungere il suo picco. Anche se la nuova allocazione di RAM potrebbe non sembrare molto, speriamo che sia sufficiente per gli sviluppatori per apportare miglioramenti alla console.

Xbox Series S, il nuovo aggiornamento include numerosi miglioramenti Tecnoandroid

Oppo Watch 3, lo smartwatch ha un design che ricorda qualcosa di conosciuto

Tecnoandroid - Fri, 08/05/2022 - 17:15

Oppo Watch 3, lo smartwatch ha un design che ricorda qualcosa di conosciuto Tecnoandroid

Oppo ha annunciato che la finestra di lancio della serie Oppo Watch 3 sarà nel mese di agosto. L’azienda sta ora lavorando all’introduzione della serie Oppo Watch 3. Possiamo già dare una sbirciatina migliore alla serie prima che venga svelata ufficialmente, e tutto questo grazie a una fonte affidabile che ha condiviso alcuni dettagli con i media.

Evan Blass, un leaker esperto, ha scattato diverse immagini della serie Oppo Watch 3 e le ha condivise sul suo account Twitter. Gli orologi sono raffigurati in queste immagini da una miriade di angolazioni diverse.

Oppo Watch 3, non ci sono ancora molti dettagli

La nuova serie di orologi sembra aver tratto spunti di design da Apple, poiché presenta un display rettangolare circondato da una corona digitale e un pulsante laterale. Inoltre, la nuova serie di orologi ha anche un pulsante laterale. Non sappiamo molto della serie Oppo Watch 3 a parte il fatto che l’azienda ha indicato in passato che il nuovo processore Snapdragon W5 Gen 1 sarà incluso nella serie. Il SoC migliorato dovrebbe comportare notevoli miglioramenti alla durata della batteria del dispositivo. Chi è alla ricerca di uno smartwatch più durevole senza sacrificare nessuna delle sue funzionalità potrebbe voler tenere d’occhio l’Oppo Watch 3, che è stato annunciato solo di recente.

Gli utenti non vedono l’ora di poter mettere le mani sul nuovo smartwatch annunciato da Oppo per scoprirne i dettagli e le funzionalità che le società rilascerà molto presto. Al momento non abbiamo una data precisa di quando il wearable sarà rilasciato sul mercato ma siamo sicuri che non ci vorrà molto prima di vederlo in vendita.

Oppo Watch 3, lo smartwatch ha un design che ricorda qualcosa di conosciuto Tecnoandroid

Accordo Sky-DAZN: l’app di DAZN disponibile dall’8 agosto su Sky Q, offrirà la Serie A

Tecnoandroid - Fri, 08/05/2022 - 17:14

Accordo Sky-DAZN: l’app di DAZN disponibile dall’8 agosto su Sky Q, offrirà la Serie A Tecnoandroid

Sky e DAZN annunciano di aver firmato un accordo che prevede l’arrivo dell’app di DAZN su Sky Q dall’8 agosto e la possibilità per gli abbonati Sky di aderire ad una specifica offerta commerciale DAZN per vedere sul decoder Sky il canale ZONA DAZN, con le 7 partite per turno di Serie A TIM in esclusiva DAZN e una selezione di eventi.

Con questo accordo, gli abbonati Sky Q – via satellite o via internet – che sono anche clienti DAZN, potranno accedere all’offerta DAZN direttamente dalla sezione App o con il controllo vocale, tramite il comando “Apri DAZN”, comodamente in unico posto e con un unico dispositivo, senza dover cambiare telecomando.

Accordo tra Sky e DAZN: non solo Serie A ma anche altri eventi

DAZN offrirà inoltre ai propri clienti, che sono anche abbonati a Sky, la possibilità di sottoscrivere un’opzione, per vedere una selezione di eventi dell’offerta DAZN anche attraverso il canale ZONA DAZN, disponibile dall’8 agosto al canale 214 del telecomando Sky. Sul canale sarà possibile vedere le 7 partite per turno di Serie A TIM in esclusiva su DAZN – complementari alle 3 trasmesse sui canali Sky – e una playlist di programmi di approfondimento, contenuti originali DAZN e molto altro, via satellite o via digitale terreste. Per vedere il canale ZONA DAZN i clienti DAZN dovranno aderire ad una specifica offerta commerciale disponibile all’interno della sezione My Account di dazn.com. Chi non è abbonato a DAZN potrà aderire alle offerte DAZN Standard o Plus attraverso un sito dedicato ai clienti Sky e aggiungere l’opzione per vedere il canale ZONA DAZN.

Andrea Duilio, Amministratore Delegato di Sky Italia, commenta: “Sky da sempre vuole sostenere la passione dei tanti italiani che amano il calcio e lo sport in generale. Questo accordo con DAZN crea un’opportunità in più per i tifosi, per vivere al meglio lo spettacolo della Serie A. Oltre alle 3 partite di Serie A per ogni turno trasmesse sui canali Sky, l’app DAZN sarà disponibile su Sky Q, a conferma della nostra strategia di aggregazione delle migliori app in streaming, tutte in unico posto, per un’esperienza di visione semplice e coinvolgente. E chi lo vorrà, potrà anche aggiungere l’opzione dei canali lineari via satellite o digitale terrestre. Si tratta di un deciso passo in avanti affinché la Serie A possa essere fruita su più piattaforme e possa godere di una maggiore visibilità”.

Stefano Azzi, CEO DAZN Italia, commenta: “La diversificazione delle partnership rappresenta un importante asset strategico per la crescita del nostro business. All’interno del piano di sviluppo a lungo termine che stiamo implementando si inserisce quindi anche l’accordo commerciale con SKY che annunciamo oggi. Si tratta di una delle collaborazioni importanti siglate in vista della stagione sportiva 2022/2023 con l’obiettivo di offrire contenuti sportivi live e on demand ad un numero sempre crescente di tifosi ed aumentare così la visibilità delle competizioni che trasmettiamo. Un accordo in linea con l’attuale partnership strategica stretta in Germania dove Sky è già nostropartner”.

Accordo Sky-DAZN: l’app di DAZN disponibile dall’8 agosto su Sky Q, offrirà la Serie A Tecnoandroid

Krita 5.1 Is Close to Final Release, RC1 Is Available for Testing

Linux Today - Fri, 08/05/2022 - 17:00

Krita is a digital painting tool for Windows, Mac, and Linux, but it is best known for its Linux support. Learn about the coming Krita 5.1 release here.

The post Krita 5.1 Is Close to Final Release, RC1 Is Available for Testing appeared first on Linux Today.

Elon Musk costruirà un aeroporto solo per lui

Tecnoandroid - Fri, 08/05/2022 - 17:00

Elon Musk costruirà un aeroporto solo per lui Tecnoandroid

Elon Musk, uno degli uomini più ricchi al mondo, non conosce confini: sta progettando un aeroporto privato in Texas, spingendosi oltre il concetto già controverso di jet privato.

I piani trapelati online indicano che la base dell’aeroporto sarà costruita ad Austin, a est della città di Bastrop. Come confermato anche da un rapporto dell’Austonia. L’aeroporto privato potrebbe essere utilizzato da Musk, dai suoi dirigenti e dalle sue varie società che hanno svariate sedi in Texas: Tesla, SpaceX e The Boring Company. Queste società possiedono anche migliaia di acri di terra nel cuore del Texas. Il quartier generale di Tesla stesso è stato spostato dalla Silicon Valley in Texas alla fine dello scorso anno.

Elon Musk: non solo jet privati, il miliardario sta pensando di costruire il proprio aeroporto

Musk attualmente viaggia su un Gulfstream G650 del 2015, anche se ha ordinato un nuovo jet privato per il 2023. La costruzione di un nuovo aeroporto privato richiede l’approvazione della FAA, oltre al superamento degli standard ambientali dell’agenzia. Ci sono anche regolamenti locali che potrebbero essere applicati per ostacolare questo progetto. Il consiglio di Bastrop e la sua organizzazione per lo sviluppo economico hanno affermato di non essere a conoscenza di alcun progetto.

La notizia arriva in un momento critico, molte celebrità sono state criticate per il loro uso di jet privati ​​a causa dei gravi danni che provocano all’ambiente. Secondo quanto riferito, i membri della famiglia Kardashian e Drake sono tra i principali vip che abusano dei jet privati. Un viaggio di 40 miglia e 10 minuti fatto da Kim Kardashian da Van Nuys e Camarillo, in California, ha richiesto 81 galloni di carburante ed ha emesso 1 tonnellata di anidride carbonica (CO2). Più o meno ciò che un’auto a gas emette in sei mesi.

Elon Musk costruirà un aeroporto solo per lui Tecnoandroid

iPad 2022, svelate le immagini CAD che rivelano i dettagli del design

Tecnoandroid - Fri, 08/05/2022 - 16:45

iPad 2022, svelate le immagini CAD che rivelano i dettagli del design Tecnoandroid

Apple ha rilasciato il suo ultimo iPad di nona generazione a settembre 2021. L’azienda è ora pronta per il debutto dei suoi iPad di prossima generazione entro la fine dell’anno. Tuttavia, prima di qualsiasi annuncio formale, sono stati scoperti i rendering CAD dell’iPad 2022, che ne hanno rivelato il design.

MySmartPrice era l’unico proprietario dei rendering CAD. Queste fotografie ci offrono la nostra prima occhiata all’iPad di decima generazione e al suo design in tutto il suo splendore. In precedenza abbiamo segnalato che il tablet alla fine sarebbe passato allo standard USB di tipo C per la ricarica e il trasferimento dei dati, tuttavia questi rendering CAD non confermano questa funzione. Possiamo anche dedurre da queste fotografie che il dispositivo di prossima generazione sarà progettato in modo simile agli iPad di 9a generazione, con la fotocamera frontale in alto e Touch ID nella parte inferiore del display.

iPad 2022 di Apple potrebbe essere presentato a breve

Inoltre, il pannello dello schermo è circondato su tutti e quattro i lati da cornici a vista. I rendering mostrano un singolo sensore della fotocamera posteriore, proprio come il suo predecessore. Tuttavia, a differenza degli iPad di nona generazione, il prossimo modello sarà caratterizzato da un piccolo modulo fotocamera di forma ovale simile alla serie iPhone X. Qui sono alloggiati la singola fotocamera e un modulo flash LED. A parte questo, l’unica caratteristica significativa sul retro è l’emblema del marchio dell’azienda con sede a Cupertino.

Le griglie degli altoparlanti, che fanno parte della disposizione dei quattro altoparlanti, possono essere viste nella parte inferiore del gadget, con gli altri due altoparlanti posizionati nella parte superiore. Il suo connettore di ricarica è visibile, tuttavia è coperto di rosso, il che rende poco chiaro se si tratta di una porta di tipo C o di una porta Apple Lightning. Secondo quanto sappiamo finora, l’iPad di decima generazione sarà alimentato dal chipset A14 utilizzato nella serie iPhone 12 e potrebbe includere un display Retina più grande da 10,5 pollici o 10,9 pollici.

iPad 2022, svelate le immagini CAD che rivelano i dettagli del design Tecnoandroid

Oppo svela sul mercato il nuovo mid-range Oppo Reno 8 Z 5G

Tecnoandroid - Fri, 08/05/2022 - 16:30

Oppo svela sul mercato il nuovo mid-range Oppo Reno 8 Z 5G Tecnoandroid

Il produttore cinese Oppo ha da poco presentato per il mercato asiatico un nuovo smartphone di fascia media. Si tratta del nuovo Oppo Reno 8 Z 5G, il quale presenta però non poche analogie con altri device della stessa famiglia. Vediamo qui di seguito le caratteristiche principali.

 

Oppo presenta ufficialmente il nuovo medio di gamma Oppo Reno 8 Z 5G

Oppo ha dunque presentato un nuovo membro della famiglia Reno. Si tratta del nuovo Oppo Reno 8 Z 5G e, come già accennato, condivide diverse caratteristiche con altri device presentati da qualche mese. Uno di questi è ad esempio Oppo Reno 7 Z 5G e anche Oppo Reno 8 Lite 5G.

A differenziare il nuovo modello troviamo però alcune novità dal punto di vista estetico. Tra queste, abbiamo ad esempio un nuovo modulo fotografico con rifinitura lucida e la nuova inedita colorazione della backcover denominata Dawnlight Gold. Per il resto, come già detto, condivide diverse specifiche con gli altri due modelli.

Oppo Reno 8 Z 5G – scheda tecnica

  • Display SuperAMOLED con una diagonale da 6.43 pollici in risoluzione FullHD+ con refresh rate da 60Hz e con un campionamento al tocco di 120Hz
  • Processore Snapdragon 695 5G
  • Tagli di memoria con 8 GB di RAM LPDDR4X e 128 GB di storage interno UFS 2.2
  • Tripla fotocamera posteriore con sensore principale da 64 MP, sensore macro da 2 MP e sensore di profondità da 2 MP
  • Fotocamera anteriore da 16 MP
  • Batteria da 4500 mAh con supporto alla ricarica rapida da 33W
  • Sistema operativo Android 12 con interfaccia utente ColorOS 12.1

 

Prezzi e disponibilità

Per il momento il nuovo Oppo Reno 8 Z 5G sarà distribuito per il mercato asiatico ad un prezzo al cambio di circa 355 euro.

Oppo svela sul mercato il nuovo mid-range Oppo Reno 8 Z 5G Tecnoandroid

OnePlus Nord 20 SE: presentato il nuovo smartphone low cost della famiglia

Android World - Fri, 08/05/2022 - 16:20

All'inizio di questa settimana OnePlus ha presentato il secondo top di gamma del suo catalogo: il OnePlus 10T, di cui abbiamo pubblicato anche la recensione, che giungerà in Italia il prossimo 25 agosto. Fermarsi però non è ammesso, e l'azienda ha rivolto il suo sguardo verso un nuovo modello che appartiene alla famiglia Nord.

Il OnePlus Nord 20 SE è infatti lo smartphone di recente annuncio, le cui caratteristiche, e il prezzo, sono possibili apprenderle leggendo quanto riportato su AliExpress e che vi riportiamo qui sotto.

  • Schermo: 6,56'' LCD HD+ (1.600 × 720 pixel), 600 nit di luminosità, 267 PPI
  • CPU: MediaTek Helio G35
  • GPU: PowerVR GE8320
  • RAM: 4 GB 
  • Archiviazione: 64 GB, espandibile 
  • Fotocamera posteriore:
    • Principale: 50 MP f/1.8, AF
    • Mono: 2 MP f/2.4
  • Fotocamera anteriore: 8 MP f/2.0
  • Connettività: GSM / HSPA / LTE, Bluetooth 5.0 (A2DP, LE, aptX HD), Wi-Fi dual band, sensore di impronte digitali montato lateralmente, jack da 3,5 mm
  • Audio: Doppio altoparlante stereo
  • Dimensioni: 163,8 x 75 x 8 mm
  • Peso: 187 grammi
  • Batteria: 5.000 mAh SUPERVOOC da 33 W
  • OS: OxygenOS 12.1 basato su Android 12
  • Colori: Blue Oasis e Celestial Black

OnePlus Nord 20 SE sarà disponibile a partire dall'8 agosto tramite Aliexpress a un prezzo di circa 150€, ma al momento non è ancora possibile sapere quando e se arriverà nel mercato globale. 

Per aggiornamenti vi consigliamo di rimanere sintonizzati così da non perdervi eventuali novità.

L'articolo OnePlus Nord 20 SE: presentato il nuovo smartphone low cost della famiglia sembra essere il primo su Androidworld.

Google Meet sta per fondersi con un’altra grande app della società

Tecnoandroid - Fri, 08/05/2022 - 16:15

Google Meet sta per fondersi con un’altra grande app della società Tecnoandroid

Siamo sicuri che tu abbia già sentito la notizia, ma il servizio di videochiamata Duo di Google sarà incorporato in Google Meet. Mentre i dettagli su come viene condotta questa transizione non sono ora chiari, puoi aspettarti che Duo diventi Meet in un futuro non troppo lontano. Nel frattempo, Google continua a sviluppare funzionalità aggiuntive di Meet che saranno utili man mano che il servizio si trasforma da un servizio incentrato sull’attività commerciale/didattica a uno strumento di videochiamata per tutti. Uno di questi è l’aggiunta di app di terze parti e integrazioni di servizi.

Google sta lavorando sulla possibilità di ‘condividere dal vivo’ un’app all’interno della tua chiamata, come rivelato da 9to5Google in una decostruzione dell’APK. Includerà diverse integrazioni sia per incontri casuali con gli amici che per chiamate di lavoro serie. Se supera l’appello, potrai guardare video su YouTube, ascoltare musica e podcast su Spotify e giocare a Uno, Heads Up e Kahoot con i tuoi amici. L’integrazione con la gestione delle attività di GQueues è disponibile anche per gli utenti commerciali.

Google Meet e Duo saranno un’unica app

All’app sono stati aggiunti anche alcuni componenti, comprese le icone per diverse app. Sorprendentemente, la funzione è in fase di sviluppo nell’app Meet precedente, che verrà rimossa una volta completata la fusione di Duo. Tuttavia, molto probabilmente verrà riportato.

Altre stringhe in-app suggeriscono maggiori dettagli e funzionalità della funzione. Per cominciare, la funzione sembra essere limitata ad Android, almeno inizialmente, poiché Google Meet ‘indirizzerà la tua chiamata a un’app di terze parti’. Altri dettagli suggeriscono che tutte le parti potranno interrompere o continuare a condividere i contenuti, che si tratti di un video, di una canzone o di un podcast.

Non è chiaro quando o se questa opzione di condivisione sarà terminata e annullata prima che la fusione Duo sia finalizzata. La transizione è già iniziata, ma ci vorrà almeno un altro mese prima che Duo abbracci completamente l’identità di Meet.

Google Meet sta per fondersi con un’altra grande app della società Tecnoandroid

Ubuntu Unity 22.04.1 Released with Latest Unity 7.6 Desktop Environment

Linux Today - Fri, 08/05/2022 - 16:00

Canonical has announced its first point release to Ubuntu 22.04 LTS (Jammy Jellyfish), which is Ubuntu Unity 22.04.1. Learn more here.

The post Ubuntu Unity 22.04.1 Released with Latest Unity 7.6 Desktop Environment appeared first on Linux Today.

Innoviz si aggiudica un contratto Volkswagen da 4 miliardi di dollari per i sensori Lidar

Tecnoandroid - Fri, 08/05/2022 - 16:00

Innoviz si aggiudica un contratto Volkswagen da 4 miliardi di dollari per i sensori Lidar Tecnoandroid

Il produttore israeliano di sensori Lidar Innoviz ha annunciato martedì di aver vinto un contratto per la fornitura di unità lidar e relativo software per la guida autonoma di Volkswagen, in un accordo del valore di 4 miliardi.

In base all’accordo, Volkswagen incorporerà l’ultima unità lidar di Innoviz e il suo software proprietario nei suoi veicoli.

L’accordo durerà otto anni a partire dalla “metà del decennio“, quando è prevista la spedizione dei primi veicoli del Gruppo Volkswagen equipaggiati. Innoviz prevede di fornire unità lidar per tra 5 milioni e 8 milioni di veicoli del Gruppo Volkswagen in questo periodo.

Le azioni di Innoviz sono aumentate, chiudendo martedì di oltre il 18%.

Come funziona il Lidar

Il Lidar utilizza un raggio laser invisibile per scansionare l’ambiente circostante e costruire un’immagine tridimensionale dettagliata della strada. I sensori sono considerati componenti fondamentali per la maggior parte dei sistemi di guida autonoma: confrontano le immagini generate dal lidar con una mappa tridimensionale dettagliata per ricontrollare la posizione precisa del veicolo.

Poiché i costi di sviluppo e produzione sono diminuiti, i sensori hanno visto un’adozione più ampia tra i veicoli e i sistemi di assistenza alla guida, portando a una forte concorrenza tra una sfilza di startup lidar per il business delle case automobilistiche.

Il CEO di Innoviz, Omer Keilaf, ha affermato che l’accordo della società con Cariad, la società di software della Volkswagen, è stato raggiunto dopo oltre due anni di test e due diligence.

Penso che una delle parti più impegnative sia stata il fatto che stiamo arrivando con un nuovo prodotto, una nuova generazione di unità lidar, e abbiamo dovuto creare fiducia dalla loro parte per vedere che è pronto e funzionante. Questo era parte di quello che abbiamo fatto nell’ultimo anno“, ha detto Keilaf alla CNBC.

Innoviz si aggiudica un contratto Volkswagen da 4 miliardi di dollari per i sensori Lidar Tecnoandroid

Diamo una prima occhiata all'OPPO Watch 3, lo smartwatch con il nuovo chip Snapdragon

Android World - Fri, 08/05/2022 - 15:47

Snapdragon W5 Gen 1 e Snapdragon W5 Plus Gen 1 sono i due nuovi chip presentati di recente da Qualcomm, i quali saranno ospitati sotto la scocca dei dispositivi indossabili di nuova generazione. Tra questi l'azienda aveva citato, e poi confermato, quelli di OPPO e Mobvoi.

Mentre l'ultima non ha ancora rivelato il nome del suo smartwatch, che presenterà di chip Snapdragon W5 Plus Gen 1, la prima ha dichiarato che lo stesso debutterà ad agosto con la serie OPPO Watch 3, di cui è possibile dare uno primo sguardo grazie alle immagini rintracciate, e condivise, dal leaker Evan Blass.

I rendering mostrano il design aggiornato del device in due colorazioni e un display rettangolare e leggermente curvo. Inoltre, si nota sul bordo destro una corona posta accanto a un pulsante, caratteristica che va a rappresentare una differenza rispetto ai modelli più vecchi, laddove sono presenti i soli pulsanti.

Il quadrante rivela anche alcuni dettagli sulla nuova serie, suggerendo che potrebbe offrire il monitoraggio della temperatura insieme alla canonica lista di funzionalità di monitoraggio del fitness. 

Riguardo le colorazioni, quelle riconoscibili nelle immagini condivise sono nero argento, anche se precedenti indiscrezioni ne indicavano anche altre.

La serie OPPO Watch 3 dovrebbe includere tre modelli, secondo quanto affermato dall'XDA Recognized Developer mlgmxyysd, con nome in codice: Auster, Altron e Altron SE. Ogni modello in aggiunta sarà dotato di due varianti di colore: Platinum Black e Desert Brown per Auster, Platinum Black e Feather Gold per Altron e Space Gray e Misty Purple per Altron SE.

La nuova lineup di smartwatch firmati OPPO dovrebbe essere svelata il 10 agosto, vi consigliamo di rimanere aggiornati per non perdervi eventuali novità prima del lancio.

L'articolo Diamo una prima occhiata all'OPPO Watch 3, lo smartwatch con il nuovo chip Snapdragon sembra essere il primo su Androidworld.

Elon Musk accusa Twitter di inganno, ecco le novità

Tecnoandroid - Fri, 08/05/2022 - 15:45

Elon Musk accusa Twitter di inganno, ecco le novità Tecnoandroid

Potresti aver sentito parlare della disputa che coinvolge il multimiliardario Elon Musk e Twitter, che è in corso da aprile. L’ultimo sviluppo della faida di Musk con Twitter è un’accusa di frode mossa da Musk contro l’azienda di social media, secondo il New York Times. Musk accusa Twitter di inganno a causa del gran numero di account fasulli sulla piattaforma.

Musk accusa Twitter di frode dopo aver ritirato l’accordo da 44 miliardi di dollari per acquistare il gigante dei social media. In precedenza, Twitter lo ha portato in tribunale per aver annullato una transazione concordata in precedenza. La piattaforma di social networking ha dichiarato che Musk ha abbandonato la transazione a causa della volatilità del mercato azionario.

Elon Musk avrebbe usato Botometer per accertarsi dei bot

Quindi Musk ha risposto, dicendo in un deposito legale che Twitter aveva dissimulato il vero numero di account falsi, accusando la società di inganno. Il team di Musk ha affermato che almeno il 10% degli utenti attivi giornalieri di Twitter che hanno visto annunci pubblicitari erano account falsi (non persone autentiche). Tali preoccupazioni sono state trasmesse poco dopo che l’accordo è stato firmato ad aprile. Twitter, d’altra parte, ha costantemente smentito questa affermazione, sostenendo che questi account fasulli rappresentano meno del 5% degli utenti giornalieri della piattaforma.

Gli avvocati di Musk hanno anche affermato che Twitter ha nascosto il numero di persone che hanno visto annunci pubblicitari. Secondo il deposito, 65 milioni dei 229 milioni di utenti attivi giornalieri di Twitter non hanno visto annunci durante il primo trimestre di quest’anno.

Twitter, d’altra parte, pensa che Musk stesse tentando di manipolare i dati e si è attenuto alle cifre che ha fornito dall’inizio. Tuttavia, il team di Musk ha utilizzato il Botometer, una tecnica sviluppata dall’Università dell’Indiana, per misurare quegli account bot e i risultati sono stati superiori a quelli indicati da Twitter, secondo la denuncia. Inoltre, i risultati erano preliminari e saranno ampliati.

Musk sostiene che Twitter ha fornito un numero impreciso di account fasulli per ingannare gli investitori. Tutto indica una lunga guerra legale tra le due parti. Per il momento è previsto un processo per ottobre. Twitter ha anche reagito alla richiesta di Musk in un documento legale, sostenendo che lo strumento Botometar non è affidabile e che in precedenza considerava estremamente probabile che l’account di Musk fosse un bot.

Elon Musk accusa Twitter di inganno, ecco le novità Tecnoandroid

Samsung Galaxy A23 5G: trapelano immagini e scheda tecnica dello smartphone

Android World - Fri, 08/05/2022 - 15:41

Torniamo a parlare di Samsung Galaxy A23 5G, un nuovo smartphone di fascia media della società coreana che dovrebbe arrivare nelle prossime settimane: al dispositivo abbiamo già dedicato un articolo relativo al design e uno relativo ad alcune specifiche tecniche trapelate, ma adesso è disponibile l'intera scheda tecnica, insieme a qualche nuova foto dello smartphone.

Offerte Amazon

Partendo dal design, è confermato quanto visto nelle foto condivise le scorse settimane: lo smartphone è davvero "semplice", con le fotocamere posteriori poste in una specie di rettangolo in alto a sinistra e fotocamera frontale posta invece in un notch "a goccia". Sul fronte, il bordo inferiore risulta più pronunciato rispetto agli altri tre.

Lo schermo sarà da 6,6 pollici in risoluzione Full HD+, con probabilmente il supporto al refresh rate a 90 Hz. Il processore sarà lo Snapdragon 695 e sarà accompagnato da 4, 6 oppure 8 GB di memoria RAM e 64 o 128 GB di memoria interna, quest'ultima espandibile fino a 1 TB con scheda SD. Galaxy A23 5G arriverà sul mercato con la One UI 4.1 basata su Android 12 e ovviamente non mancherà il supporto al 5G.

Lato fotocamere, il dispositivo monterà un sensore frontale da 8 MP e ben quattro sensori posteriori, ovvero sensore principale da 50 MP con stabilizzazione ottica, sensore ultra-wide da 5 MP, sensore macro da 2 MP e sensore di profondità da 2 MP. A completare la dotazione hardware, ci sarà una batteria da 5000 mAh con supporto alla ricarica rapida a 25 W.

Al momento, non sappiamo quando lo smartphone arriverà sul mercato: sappiamo solo che Galaxy A23 5G sarà disponibile in quattro colorazioni (nero, bianco, azzurro e arancione) e sarà proposto ad un prezzo compreseo tra i € 250 e i € 300 a seconda della configurazione scelta.

  • Display: TFT 6,6" a risoluzione Full HD+, refresh rate a 90 Hz
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 695
  • RAM: 4 GB, 6 GB o 8 GB
  • Storage interno: 64 GB o 128 GB (espandibile fino a 1 TB)
  • Fotocamera posteriore:
    • Principale: 50 megapixel
    • Grandangolo: 5 megapixel, f/2.2
    • Macro: 2 megapixel, f/2.4
    • Profondità: 2 megapixel
  • Fotocamera anteriore: 8 megapixel, f/2.2
  • Sistema operativo: Android 12 con One UI 4.1
  • Batteria: 5.000 mAh, supporto alla ricarica rapida a 25 W
  • Audio: jack per le cuffie
  • Sicurezza: sensore d'impronte laterale

L'articolo Samsung Galaxy A23 5G: trapelano immagini e scheda tecnica dello smartphone sembra essere il primo su Androidworld.

Pages