Feed aggregator

Condividi su:


MANUALINUX


Scopri chi utilizza senza permesso la tua rete Wi-Fi

Tecnoandroid - Mon, 05/27/2024 - 15:00

Nell’era digitale in cui viviamo, proteggere la propria rete Wi-Fi è diventato fondamentale. In quanto vi è la costante necessità di preservare la sicurezza dei dati personali e impedire accessi non autorizzati. Purtroppo, gli hacker spesso mirano anche alle linee domestiche. Cercano infatti di sfruttarle per scopi fraudolenti. Ma come possiamo scoprire se qualcuno sta utilizzando indebitamente la nostra connessione senza fili? Ve lo spieghiamo noi.

Proteggi il tuo Wi-Fi, una guida essenziale

La prima linea di difesa è una password sicura e ben strutturata. Modificare quella predefinita del router può contribuire a rendere più difficile l’accesso non autorizzato alla rete. Dunque è importante non sottovalutare l’importanza di una password complessa. Magari composta da una combinazione di caratteri alfanumerici e speciali. Questo semplice passo può rendere davvero molto più difficile penetrare nella vostra linea domestica e accedere a informazioni sensibili. Come dati bancari e altre info personali. Una connessione protetta è il primo passo per prevenire l’utilizzo non autorizzato della proprio Wi-Fi.

Una volta implementate le misure di protezione di base, è importante monitorare attentamente l’attività della propria rete per individuare eventuali segni di utilizzo non autorizzato. Uno dei segnali più evidenti è un calo significativo delle prestazioni. Come una connessione più lenta del solito. Se notate un deterioramento delle prestazioni, potrebbe essere un segno che qualcuno sta utilizzando la vostra connessione senza consenso. In più è consigliabile controllare le luci del router. Se lampeggiano quando non state utilizzando la connessione, potrebbe indicare che un dispositivo esterno vi sta accedendo. Anche esaminare l’elenco dei dispositivi connessi al router è un altro modo efficace per individuare eventuali intrusi. Se notate device sconosciuti nella lista ciò potrebbe essere un segno di utilizzo non richiesto del vostro Wi-Fi. Insomma, controllare controllare tutto ciò può fornire ulteriori indizi su eventuali attività sospette. Prestare attenzione a questi segnali potrebbe davvero aiutarvi a individuare e fermare l’utilizzo non autorizzato del vostro Internet. Tutelate sempre la vostra privacy e i vostri dati.

L'articolo Scopri chi utilizza senza permesso la tua rete Wi-Fi proviene da TecnoAndroid.

SUV elettrici vs City Car: la tendenza del mercato automobilistico

Tecnoandroid - Mon, 05/27/2024 - 14:30
La Renault 5 è una delle city car elettriche più attese del 2024

La richiesta di auto elettriche a basso costo e di dimensioni compatte è un desiderio espresso da molti automobilisti da tempo. Chi non vorrebbe una city car verde, economica e maneggevole, pronta a solcare le strade cittadine senza lasciare un’impronta ecologica eccessiva? Negli ultimi mesi, le case automobilistiche sembrano aver ascoltato questo appello, presentando diversi modelli di auto elettriche che promettono di soddisfare questa domanda crescente.

 

Il dilemma automobilistico della City Car vs. SUV

Ma nonostante l’entusiasmo e le aspettative, la realtà delle vendite racconta una storia diversa. Mentre gli automobilisti chiedono city car green, le classifiche delle auto elettriche più vendute in Europa sono dominate quasi esclusivamente da SUV a batteria. Una situazione che lascia molti a chiedersi: dove sono finiti quei modelli tanto attesi?

La risposta sembra risiedere nei dati di vendita, che indicano una preferenza costante per SUV e berline da parte degli acquirenti. Anche se modelli come la Citroen e-C3, la Fiat 500e e la Renault Twingo offrono prezzi accessibili, sembra che la comodità e le prestazioni dei SUV siano ancora più allettanti per molti. Le city car elettriche, nonostante le loro caratteristiche eco-friendly e i prezzi contenuti, faticano a trovare spazio nei garage degli automobilisti.

L’arrivo sul mercato di nuove proposte potrebbe però cambiare il panorama. Con l’attesa Fiat Panda e la rinata Renault 5, insieme alle soluzioni low-cost proposte da Volkswagen, Seat e BYD, c’è la speranza che le city car green possano finalmente conquistare un posto nel cuore degli acquirenti automobilistici. Ma resta da vedere se queste nuove offerte saranno in grado di sfidare l’egemonia dei SUV e delle berline.

 

L’elettrico che farà la differenza sul mercato

In un contesto in cui la sostenibilità e l’ecologia sono sempre più al centro dell’attenzione, è fondamentale capire se gli automobilisti sceglieranno di abbracciare pienamente l’era delle city car elettriche o continueranno a preferire le soluzioni più tradizionali. Solo il tempo potrà dirlo. Tuttavia, una cosa è certa: la sfida delle city car green è appena iniziata, e il destino di queste vetture dipenderà dall’accoglienza che riceveranno da parte del pubblico.

L'articolo SUV elettrici vs City Car: la tendenza del mercato automobilistico proviene da TecnoAndroid.

Sky Stream è il nuovo box di Sky che vuole diventare il centro dello streaming di casa

Android World - Mon, 05/27/2024 - 14:29

Sulla strada per diventare un vero e proprio aggregatore di contenuti e non "solo" una pay TV o piattaforma di streaming, Sky presenta il suo nuovo box che porta il sistema operativo Entertainment OS su tutti i TV (sapete come funziona Sky Glass?). 

Stiamo parlando di Sky Stream, un dispositivo in arrivo la prossima settimana e che consente di rendere la visione di qualsiasi contenuto estremamente semplice e immediata. 

Sky Stream è un piccolo box associato al codice cliente Sky da collegare al TV tramite cavo HDMI con capacità 4K HDR e che è alimentato da Entertainment OS, lo stesso sistema operativo di Sky Glass. 

Il dispositivo consente la visione dei canali Sky e del digitale terrestre, oltre che delle principali app di streaming come Netflix, Disney+, Prime Video, DAZN, RaiPlay, Discovery+, Paramount+, Apple TV+ e Mediaset Infinity

Il dispositivo quindi necessita di un collegamento a Internet di almeno 10 mbit/sec, ma meglio in banda ultralarga (superiore a 30 mbit/sec), ma niente parabole o interventi di tecnici. Lo collegate e siete pronti a utilizzarlo.

Quali sono le sue funzionalità? Chi avrà utilizzato Sky Glass sa già cosa aspettarsi: con Sky Stream avrete la possibilità di accedere a tutti i contenuti da un unico luogo. Basta per esempio pronunciare il nome di un attore e vedrete comparire tutti i film e le serie TV disponibili sulle diverse piattaforme. 

Non dovrete passare da un'app all'altra o navigare su interfacce diverse, perché dalla home potrete vedere tutti i contenuti che potrebbero interessarvi, con raccomandazioni mirate e che attingono dalle diverse piattaforme. 

E per non perdervi nemmeno un minuto del vostro programma preferito potrete mettere in pausa la TV e, con la funzione Restart, far ripartire dall'inizio il programma in onda, anche in diretta e sui principali canali in chiaro.

Sky Stream inoltre è multiutente: ogni componente della famiglia inoltre avrà un suo profilo a disposizione che consente di creare una playlist personale (fino a 5), dove raccogliere i contenuti preferiti di tutte le piattaforme e accedervi in ogni momento, e ottenere suggerimenti personalizzati.

C'è un altro aspetto. Sulla pagina dedicata al dispositivo, Sky ribadisce come si possa portare Sky Stream dove si vuole, grazie alle sue dimensioni ridotte e alla semplicità di configurazione. In teoria non si possono vedere i contenuti di Sky al di fuori dell'abitazione principale, per questo ci sarebbe Sky Go, quindi non sappiamo se questa affermazione implichi che si possa usare anche nella casa delle vacanze. 

Sky Stream infine è dotato di un telecomando Bluetooth, che consente di navigare nell'interfaccia tramite pulsanti o anche con i comandi vocali. 

Sky Stream sarà disponibile per i nuovi utenti dal 3 giugno. Il lancio sarà accompagnato da una campagna di comunicazione, ma stando a quanto riportato da alcuni siti come DDay, all'inizio il box sarà disponibile solo per i nuovi clienti e per un solo TV.

Più avanti nel corso dell'anno dovrebbe essere possibile collegare più box con lo stesso abbonamento, il che dovrebbe aprire le porte alla possibilità di passare da altri dispositivi Sky a Stream. A riguardo però non ci sono comunicazioni ufficiali

L'articolo Sky Stream è il nuovo box di Sky che vuole diventare il centro dello streaming di casa sembra essere il primo su Smartworld.

Rivoluzione iPad: OLED per tutti e i primi modelli pieghevoli

Tecnoandroid - Mon, 05/27/2024 - 14:00

Recentemente all’evento Let Loose di Apple, la casa di Cupertino ha presentato il nuovo iPad Pro. Si tratta di un dispositivo estremamente potente che presenta delle caratteristiche mai viste prima su un tablet.

Tra le principali proprietà di questa linea di iPad, troviamo sicuramente la nuova tecnologia per il display che utilizza gli OLED. Questa tecnologia presenta diversi vantaggi tra cui un’ampia gamma di colori, un eccezionale contrasto e di conseguenza immagini più vivide e verosimili, una maggiore flessibilità e un design molto più leggero.

Il nuovo iPad Pro presenta anche altre caratteristiche, come l’innovativo chip M4 molto più potente rispetto alle generazioni precedenti, un nuovo Neural Engine e una fotocamera molto più potente.

Concentriamoci, però, sulla nuova tecnologia OLED che verrà utilizzata in futuro anche per le prossime uscite di iPad. Infatti secondo alcune indiscrezioni, nel 2006 Apple lancerà il suo nuovo iPad mini proprio con lo schermo OLED. Questa indiscrezione arriva da ZDNet Korea e aggiunge anche che questa tecnologia verrà realizzata da Samsung.

Secondo altri rumors, invece, prima dell’iPad mini verrà lanciato un nuovo iPad Air da 11”.

iPad, in arrivo anche la versione pieghevole?

Le novità per la casa di Cupertino non finiscono qui, perché grazie alle indiscrezioni ricevute da Ming-Chi Kuo, sappiamo che Apple potrebbe realizzare a breve dei nuovi iPad completamente rivoluzionari con display pieghevole.

Ci sono già alcuni dettagli su questi nuovi dispositivi, infatti, i nuovi iPad Fold dovrebbero montare degli schermi prodotti da LG e dovrebbero avere delle dimensioni, quando sono aperti, di circa 20,25 pollici uno e 18,8 pollici l’altro.

Inoltre si prevede anche l’uscita dei nuovi iPad Fold che sarà prevista intorno al 2025, massimo all’inizio del 2026. Si tratta sicuramente di una vera e propria rivoluzione, ma che visti i componenti montati avrà un prezzo davvero alto.

Nell’attesa dell’arrivo dei nuovi rivoluzionari dispositivi, non ci resta che testare la potenza dei nuovi iPad Pro.

 

 

 

L'articolo Rivoluzione iPad: OLED per tutti e i primi modelli pieghevoli proviene da TecnoAndroid.

Xiaomi sta per annunciare il nuovo Xiaomi Redmi 13 4G

Tecnoandroid - Mon, 05/27/2024 - 13:30

Nel corso delle prossime settimane il produttore tech Xiaomi annuncerà ufficialmente un nuovo smartphone entry-level. Si tratta del prossimo Xiaomi Redmi 13 4G, successore del modello presentato sul mercato circa un anno fa. In queste ultime ore, in particolare, sono state pubblicate in rete alcune prime immagini renders che ci hanno rivelato come potrebbe essere il suo design. Vediamo qui di seguito i dettagli.

 

 

Xiaomi sta per annunciare il nuovo entry-level Xiaomi Redmi 13 4G

Sta per aggiungersi un nuovo membro alla famiglia di smartphone a marchio Xiaomi. Come già accennato in apertura, infatti, nel corso delle ultime ore sono state pubblicate in rete alcune prime immagini renders del prossimo Xiaomi Redmi 14 4G. Queste ultime sono state realizzate dal leaker Paras Guglani in collaborazione con il sito web PassionateGeeks.

Osservando le immagini renders in questione, possiamo notare come lo smartphone potrebbe essere disponibile in quattro colorazioni differenti. Queste potrebbero chiamarsi rispettivamente Midnight Black, Ocean Blue, Pearl Pink e Yellow. I bordi della backcover sembrano essere squadrati e possiamo notare la presenza di due moduli fotografici di forma circolare più un piccolo flash LED anch’esso di forma circolare.

Sulla parte frontale sembra che ci sarà un ampio display con una diagonale da 6.79 pollici e con una frequenza di aggiornamento pari a 90Hz. Dal punto di vista prestazionale, invece, sembra che l’azienda deciderà di adottare un processore di casa MediaTek, ovvero il soc MediaTek Helio G91. Tra le altre caratteristiche tecniche, sembra inoltre che lo smartphone potrà vantare la presenza di un sensore fotografico principale da ben 108 MP. Se così fosse, ai tratterebbe di un ottimo upgrade rispetto al precedente modello, che montava invece un sensore fotografico principale da 50 MP.

Per il momento questo è quello che sappiamo su questo nuovo smartphone entry-level di casa Xiaomi. Attendiamo comunque l’arrivo di teaser ufficiali da parte dell’azienda che confermino quanto è emerso.

L'articolo Xiaomi sta per annunciare il nuovo Xiaomi Redmi 13 4G proviene da TecnoAndroid.

ho Mobile, nuova offerta bomba con 200 GB ora in 5G

Tecnoandroid - Mon, 05/27/2024 - 13:00

Il supporto alla connettività 5G si sta diffondendo sempre di più nel settore della telefonia mobile anche tra i vari operatori telefonici virtuali italiani. Da qualche tempo, ha fatto il suo debutto nella connettività 5G anche il noto operatore telefonico virtuale ho Mobile. Quest’ultimo, in particolare, ha da poco reso disponibile un’offerta di rete mobile estremamente conveniente e con una elevata quantità di traffico dati per navigare con le nuove reti di quinta generazione. Vediamo qui di seguito di che si tratta.

 

 

ho Mobile stupisce, nuova offerta di rete mobile a basso costo con supporto al 5G

Anche l’operatore telefonico virtuale ho Mobile ha da poco proposto una nuova offerta mobile con supporto alle reti 5G. Si tratta di una delle ultime novità dell’operatore e come sempre è super conveniente. Come già accennato in apertura, questa nuova offerta bomba dell’operatore virtuale arriva ad includere ogni mese fino a ben 200 GB di traffico dati validi ovviamente per navigare con le nuove reti di quinta generazione.

Oltre a questo, nel bundle dell’offerta gli utenti avranno a disposizione anche minuti di chiamate senza limiti verso tutti i numeri fissi e mobile nazionali ed SMS illimitati verso tutti i numeri. Nonostante abbia da offrire tutto questo, l’offerta in questione ha un costo di soli 9,99 euro al mese. L’operatore sta inoltre proponendo il costo di attivazione e della sim gratuitamente. L’offerta sarà attivabile da tutti i nuovi clienti di ho Mobile, sia da chi richiederà la portabilità del proprio numero da altri operatori telefonici sia da chi attiverà un nuovo numero.

Per chi vuole spendere di meno, è comunque disponibile all’attivazione un’altra offerta di rete mobile. In questo caso, gli utenti avranno a disposizione fino a 150 GB di traffico dati per navigare però con connettività 4G. Oltre a questo, rimarranno sempre a disposizione degli utenti minuti di chiamate ed SMS verso tutti i numeri. Il costo da sostenere ogni mese sarà però più basso dell’offerta precedente, ovvero pari a 6,99 euro al mese.

L'articolo ho Mobile, nuova offerta bomba con 200 GB ora in 5G proviene da TecnoAndroid.

Niente è per sempre, neanche Internet. E questo è un problema

Android World - Mon, 05/27/2024 - 13:00

Internet ha un problema, che per molti in realtà potrebbe essere un sollievo, o anche una rivincita: quasi il 40% delle pagine Web di 10 anni fa o più non sono più accessibili e rimandano al famoso "404: Page not found" (a proposito, sapete come cancellare la cronologia dal browser?). 

Stiamo parlando di quello che viene chiamato "decadimento digitale", che stando a un rapporto del Pew Research Center è particolarmente grave e getta un'ombra sulle fonti di una serie di articoli, come quelle che possiamo trovare su Wikipedia.

Stando all'articolo pubblicato dal Pew Research Center, un quarto di tutte quelle che esistevano tra il 2013 e il 2023 non sono più disponibili.

Questa tendenza è più aggressiva per i contenuti più vecchi, in quanto il 38% delle pagine Web del 2013 non è più accessibile, mentre per quelle del 2023 stiamo parlando dell'8%, il che comunque non è un valore così basso. 

Il fenomeno, noto come "decadimento digitale", non riguarda solo le pagine Web, ma anche i tweet. Circa un quinto di tutti i tweet non è più visibile pochi mesi dopo essere stati pubblicati, perché l'account è diventato privato, è stato sospeso o cancellato.

Inoltre alcuni tweet tendono a sparire più velocemente di altri. Per esempio i tweet scritti in turco o arabo hanno maggiori probabilità di svanire rispetto ai tweet scritti in altre lingue (stiamo parlando del 40% di questi contenuti, spariti entro tre mesi dalla pubblicazione).

Come dicevamo, per molti potrebbe essere una rivincita, dopo che per anni si sono sentiti dire che quello che si pubblica su Internet è per sempre, ma in realtà è un problema. 

Perché? Pensate a Wikipedia: sono tantissime le schede in cui le fonti non sono più accessibili. Ma questo riguarda anche i siti Web governativi, o anche quelli di notizie. 

Secondo il sito Columbia Journalism Review, che aveva ravvisato questo pericolo già nel 2021, questo comporta che non si può più accedere a contenuti di riferimento, quindi non si potrà più comprendere il contesto di un articolo.

Non solo, ma in uno studio del 2014 si è visto come negli Stati Uniti quasi la metà di tutti i collegamenti ipertestuali nei pareri della Corte Suprema hanno portato a contenuti che erano cambiati dalla loro pubblicazione originale o erano scomparsi da Internet.

Purtroppo questo rende certi tipi di ricerche estremamente difficili o quasi impossibili.

C'è una soluzione, però, almeno parziale: The Internet Archive, una biblioteca digitale non profit che offre uno spazio digitale permanente per l'accesso a vari tipi di risorse, tra cui appunto i siti web.

Il sito vi permette di recuperare miliardi di pagine Internet, salvate automaticamente dai suoi web crawler che lavorano per preservare quanto più possibile il web pubblico, anche attraverso una comoda estensione per Chrome. Certo, non troverete tutto quello che è stato pubblicato, ma una buona parte sì, e noi lo usiamo di frequente per controllare cambiamenti nei siti durante il tempo.

Curiosamente, mentre scrivevamo questo articolo il sito di The Internet Archive risultava non accessibile con errore 503, giustamente smentendo quanto appena affermato. 

L'articolo Niente è per sempre, neanche Internet. E questo è un problema sembra essere il primo su Smartworld.

La Action Cam definitiva da portare in vacanza è oggi al miglior prezzo di sempre su Amazon

Android World - Mon, 05/27/2024 - 12:55

Se avete voglia di riprendere le vostre imprese sportive, anche quelle più estreme, non c'è niente di meglio di una GoPro HERO12 Black, soprattutto quando è in sconto al miglior prezzo di sempre su Amazon Italia, come succede oggi! Il momento per acquistarla è quello giusto: sta arrivando l'estate, si preparano le vacanze, un'action cam come questa non può mancare in valigia.

Le specifiche di questa fotocamera super resistente sono spettacolari. Ha un'ottica ultra grandangolare, regolabile tramite software, che riprende con grande ampiezza. Il sensore da 1/1,9" permette di registrare fino a risoluzione 5,3K a 60 fps e può scattare foto fino a 27 MP. Inoltre, è possibile fare live streaming diretto sui social e usare la GoPro come webcam.

Insomma, un prodotto versatilissimo e con due punti di forza molto importanti: la scocca impermeabile, che permette di usarla anche sotto la pioggia o al mare, e soprattutto la tecnologia di stabilizzazione dell'immagine, molto efficace in ogni condizione.

Se siete appassionati di ciclocross, surf, arrampicata e sport estremi, oppure volete semplicemente riprendere i momenti più divertenti delle vostre vacanze al mare o in montagna, fatevi tentare dall'offerta del giorno per GoPro HERO12 Black. La trovate su Amazon Italia a soli 349€ netti, un prezzo mai così basso.

A seguire vi lasciamo anche il pulsante per iscrivervi al nostro canale Telegram delle offerte, dove ogni giorno vi consigliamo in tempo reale i migliori prodotti in sconto su Amazon e sugli altri store online più affidabili.

Canale Telegram Offerte

L'articolo La Action Cam definitiva da portare in vacanza è oggi al miglior prezzo di sempre su Amazon sembra essere il primo su Smartworld.

Boom delle auto elettriche: analisi del report 2024 di Dataforce

Tecnoandroid - Mon, 05/27/2024 - 12:45
Le previsioni danno le auto elettriche come future leader del mercato automobilistico

Se da una parte molti analisti prevedono un futuro non troppo roseo per le auto elettriche, dall’altra c’è chi crede fermamente che presto queste vetture a zero emissioni esploderanno sul mercato. Dataforce, ad esempio, ha appena pubblicato il suo “EU Passenger Car Report 2024“, un documento che contiene previsioni molto interessanti. Secondo questo report, entro soli quattro anni, le vendite delle auto elettriche pareggeranno quelle delle auto a combustione interna. E nel 2029 le auto elettriche supereranno definitivamente quelle termiche.

 

Un sorpasso all’orizzonte

Per ora le auto elettriche rappresentano solo il 16% del mercato europeo. Ma Dataforce prevede che questa percentuale salirà al 23% già nel 2025, e raggiungerà il 48% nel 2029. Parallelamente, le auto a benzina e diesel continueranno a perdere quote di mercato. Si prevede che nel 2028 le vendite delle due tipologie di motori si equivalgano, per poi vedere le elettriche sorpassare le termiche l’anno successivo.

Nel 2023, quasi due terzi delle auto nuove vendute in Europa erano a combustione interna, precisamente il 64%. Ma entro il 2029, questa percentuale dovrebbe quasi dimezzarsi, scendendo al 34%. Anche le ibride, che oggi rappresentano una scelta molto popolare in Italia, continueranno a crescere.

Molte case automobilistiche stanno già rivedendo i loro piani per il futuro. Aziende come Ford e Mercedes stanno investendo molto nell’elettrico, nonostante alcune preoccupazioni. Secondo i ricercatori di Dataforce, queste preoccupazioni sono infondate. A partire dal prossimo anno, entreranno in vigore normative più severe sulle emissioni di CO2, il che potrebbe portare alla scomparsa di molti motori a combustione interna, a favore di vetture più ecologiche.

 

Auto elettriche sempre più competitive

Nel frattempo le auto elettriche stanno diventando sempre più competitive. Hanno maggiore autonomia, tempi di ricarica più brevi e, cosa non meno importante, prezzi più accessibili. Già oggi è possibile acquistare un’auto elettrica a meno di 10mila euro, e questa tendenza dovrebbe continuare. Anche le auto a combustione interna potrebbero vedere una riduzione dei prezzi, in parte a causa della crescente concorrenza dalla Cina.

Insomma, sarà interessante vedere se le previsioni di Dataforce si realizzeranno. Se così fosse, potremmo assistere a una vera e propria rivoluzione nel mercato automobilistico europeo, con le auto elettriche che diventano la scelta preferita dei consumatori. Non resta che aspettare e vedere come si evolverà la situazione nei prossimi anni.

L'articolo Boom delle auto elettriche: analisi del report 2024 di Dataforce proviene da TecnoAndroid.

Microsoft AI sa tutto ciò che fai con il computer

Tecnoandroid - Mon, 05/27/2024 - 12:30

Microsoft sta lanciando un nuovo sistema basato sull’Intelligenza Artificiale che osserva tutto ciò che fa l’utente sul proprio computer.

Il sistema è pensato per essere come una “memoria fotografica” in modo che gli utenti possano ricordare ciò che hanno visto o fatto. L’intento è aiutare l’utente a capire cosa vuole fare dopo. L’azienda sta lavorando a “Windows Recall” per migliorare i suoi strumenti AI integrati. Tuttavia, è probabile che porti con sé preoccupazioni sulla privacy per i dati che raccoglie. La società ha affermato che consentirà alle persone di scegliere quanti e quali dati raccogliere. La maggior parte di queste funzionalità mira a portare gli strumenti di intelligenza artificiale su Windows, con l’obiettivo di rendere più semplice e veloce la creazione di nuovi documenti e la ricerca di informazioni.

La conferenza in cui Microsoft ha annunciato queste novità segue i grandi annunci sull’intelligenza artificiale della scorsa settimana da parte del rivale Google, nonché dello stretto partner commerciale di Microsoft, OpenAI. Google ha lanciato un motore di ricerca riorganizzato che inserisce periodicamente riepiloghi generati dall’intelligenza artificiale nella parte superiore della pagina dei risultati. Sfoggia anche l’assistente AI Astra, ancora in via di sviluppo, che sarà in grado di “vedere” e conversare informazioni.

Intelligenza Artificiale integrata da Microsoft vede tutto ciò che facciamo

OpenAI, produttore di ChatGPT, ha presentato la scorsa settimana una nuova versione del suo chatbot. L’assistente vocale AI presenta caratteristiche umane, è in grado di scherzare su ciò che qualcuno indossa e persino tentare di valutare le emozioni. La voce somiglia così tanto a Scarlett Johansson che interpreta un personaggio AI nel film di fantascienza “Her” che OpenAI ha eliminato la voce per evitare malintesi. OpenAI ha anche lanciato una nuova versione desktop di ChatGPT progettata per i computer Mac di Apple.

Il prossimo appuntamento è la conferenza annuale degli sviluppatori di Apple a giugno. Il CEO di Apple, Tim Cook, ha segnalato all’assemblea annuale degli azionisti della società a febbraio che sta facendo grandi investimenti nell’intelligenza artificiale generativa. Alcuni degli annunci di Microsoft lunedì sembravano progettati per mettersi sullo stesso piano di Apple. I nuovi PC Windows potenziati dall’intelligenza artificiale inizieranno a essere lanciati il 18 giugno. Sono realizzati dai partner di Microsoft: Acer, ASUS, Dell, HP, Lenovo e Samsung. Coinvolta anche la linea di dispositivi Surface di Microsoft.

L'articolo Microsoft AI sa tutto ciò che fai con il computer proviene da TecnoAndroid.

Incentivi auto 2024: le novità del governo Meloni

Tecnoandroid - Mon, 05/27/2024 - 12:15
Gli incentivi auto 2024 sono finalmente a disposizione di coloro che vogliono rottamare la propria auto

Gli incentivi auto per il 2024 finalmente prendono forma con le ultime novità dal Governo Meloni. Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 25 maggio fornisce i dettagli tanto attesi sulle agevolazioni disponibili per l’acquisto di veicoli ecologici. Con un budget complessivo di 950 milioni di euro per l’anno in corso, il Governo ha destinato fondi a diverse categorie di veicoli, delineando un panorama di opportunità per chi è interessato a un’automobile più ecologica.

 

Le diverse categorie di veicoli per gli incentivi

Le risorse sono allocate in modo diversificato, con una fetta consistente destinata alle auto a zero emissioni, altre riservate alle Plug-in Hybrid e ulteriori incentivi per le auto termiche o ibride con emissioni moderate. Non solo: sono previsti finanziamenti specifici per il settore delle auto usate, le due ruote elettriche, i motocicli e gli scooter termici, nonché investimenti mirati in impianti a GPL, noleggi a lungo termine e veicoli commerciali.

Ma quali sono le opportunità concrete per gli acquirenti? Gli incentivi variano a seconda del tipo di veicolo e del reddito ISEE del richiedente. Chi opta per un’auto elettrica può godere di un contributo fino a 6.000 euro, un importo che sale a 7.500 euro per chi presenta un ISEE inferiore a 30.000 euro. Per le Plug-in Hybrid, l’incentivo parte da 4.000 euro, ma può raggiungere i 5.000 euro per i soggetti con un ISEE basso.

 

Chi può usufruire e chi no

E’ comunque importante sottolineare che coloro che non possiedono veicoli inquinanti da rottamare non sono idonei per gli sconti sulle auto termiche e ibride. Gli incentivi auto rappresentano una risorsa preziosa per chi desidera investire in un veicolo più sostenibile, ma è essenziale comprendere i criteri e le condizioni specifiche per accedervi e beneficiarne appieno.

Le recenti misure governative offrono un’opportunità unica per promuovere la transizione verso la mobilità ecologica e sostenibile, contribuendo contemporaneamente alla riduzione delle emissioni di gas serra e alla promozione di un futuro più verde e pulito per tutti.

L'articolo Incentivi auto 2024: le novità del governo Meloni proviene da TecnoAndroid.

Kena Mobile propone una promo irresistibile: 200 GB a soli 5,99 euro al mese

Tecnoandroid - Mon, 05/27/2024 - 12:00

Kena Mobile è uno degli operatori telefonici virtuali presenti in Italia, che sta rivoluzionando il settore delle telecomunicazioni.

Si tratta di un operatore che offre degli ottimi servizi, con una qualità davvero ineccepibile a dei prezzi incredibilmente vantaggiosi.

Kena Mobile, in quanto operatore virtuale, si appoggia sulla rete di TIM per offrire i suoi servizi ai propri clienti, grazie alla quale garantisce una copertura in tutto il territorio nazionale e una connessione stabile e veloce.

Le promozioni dell’operatore telefonico sono progettate per essere trasparenti, chiare e soprattutto economiche, proprio per instaurare un rapporto di fiducia con il cliente.

Recentemente Kena Mobile si è probabilmente superata proponendo una delle migliori offerte in circolazione.

Kena Mobile: l’offerta a cui non si può rinunciare

La promozione offerta per un tempo limitato, fino al 2 giugno 2024, da Kena è un’offerta disponibile esclusivamente per i clienti provenienti da alcuni operatori telefonici virtuali come Iliad, CoopVoce, Fastweb, 1Mobile e Poste Mobile e include minuti illimitati, 200 SMS e 200 giga di internet con velocità 4G a soli 5,99 euro al mese. In realtà l’offerta è anche disponibile per tutti coloro che intendono rientrare in Kena Mobile, i quali riceveranno un SMS dall’operatore.

Le incredibili offerte del gestore non terminano certo qui. Tra le promozioni da prendere in considerazione me ne sono sicuramente altre.

La prima è quella sempre disponibile per i clienti provenienti da altri operatori telefonici virtuali e per i nuovi clienti che prevede minuti illimitati, 200 SMS e 230 giga di internet a soli 6,99 euro al mese. La seconda, invece, sempre disponibile per i clienti provenienti da operatori virtuali e per i nuovi numeri, offre minuti illimitati, 200 SMS e 250 giga di internet a soli 7,99 euro al mese, mentre l’ultima prevede sempre minuti illimitati, 200 SMS ma con 330 giga di internet a soli 9,99 euro al mese.

Per quanto riguarda invece le promozioni a disposizione di tutti i clienti abbiamo minuti illimitati, 200 SMS e 200 giga di internet a soli 11,99 euro al mese oppure minuti illimitati, 200 SMS e 250 giga di internet a 12,99 euro al mese.

 

 

L'articolo Kena Mobile propone una promo irresistibile: 200 GB a soli 5,99 euro al mese proviene da TecnoAndroid.

Tineco rivoluziona le sue lavapavimenti: ONE STRETCH S6 si piega a 180°, e non è questa l'unica novità

Android World - Mon, 05/27/2024 - 11:46

Si chiama Tineco Floor ONE STRETCH S6 ed è sbarcata in Italia in questi ultimi giorni di maggio. Si tratta dell'ultimissima lavapavimenti di Tineco, marchio specializzato in scope elettriche, lavapavimenti e dispositivi ibridi davvero, davvero particolari. Floor ONE STRETCH S6 si affianca a una line-up particolarmente ricca di prodotti, ma in questo caso si tratta di un prodotto completamente diverso dal solito, praticamente riprogettato da zero. Scopriamolo insieme.

Segui SmartWorld su News

Tutte le lavapavimenti Tineco hanno avuto finora un design e una struttura che non gli permetteva di piegarsi più di tanto. Finché si trattava di passarla sotto il tavolo da pranzo ok, ma entrare sotto mobili bassi o sotto ai letti no. Tineco Floor ONE STRETCH S6 nasce per sopperire a questa mancanza. Non solo si piega fino a 180°, permettendovi di entrare appunto con facilità anche nelle aree solitamente più difficili, ma è strutturata in modo completamente diverso dal solito. Il corpo centrale, solitamente caratterizzato da un diametro piuttosto elevato, misura nella STRETCH S6 appena 13 centimetri. Piegarsi e basta infatti non era sufficiente: non tutti i letti sono così alti, idem mobili e alcuni modelli di divano, per cui bisognava anche far sì che il corpo centrale non fosse di intralcio durante le operazioni di pulizia.

Per arrivare a questo risultato Tineco ha dovuto spostare il serbatoio dell'acqua pulita. Le lavapavimenti di stampo classico nel corpo centrale hanno un serbatoio frontale dove confluisce lo sporco e uno sul retro che ospita acqua pulita e detergente. Quest'ultimo, nella Floor ONE STRETCH S6, si trova direttamente sulla parte frontale, quella che ospita anche la spazzola che si occupa di lavare e aspirare il pavimento. Per l'occasione Tineco ha messo mano anche al serbatoio dello sporco, separandolo addirittura in 3 camere diverse anche in modo da favorire l'aspirazione in posizione inclinata. C'è anche un filtro che si occupa di bloccare i rifiuti solidi in modo da non mescolarli con le acque scure.

Tineco ha messo mano anche al sistema di lavaggio del rullo, quello che si fa partire una volta terminata la sessione di pulizia del pavimento. A differenza dei modelli del 2023, la stazione della Floor ONE STRETCH S6 lava il rullo e i condotti della lavapavimenti con acqua a 70°C, per poi applicare un'asciugatura sempre a 70° del rullo per un totale di 5 minuti, ruotando al contempo il rullo in modo da spedire l'acqua sporca nell'apposito serbatoio.

Buona anche l'autonomia riportata da Tineco, che dovrebbe essere pari a 40 minuti di pulizia in modalità Auto. Quest'ultima sfrutta il sensore iLOOP che troviamo oramai da tanto tempo sui prodotti del marchio: il componente in questione si occupa di rilevare lo sporco sul pavimento, facendo sì che il dispositivo regoli automaticamente la potenza di aspirazione (e lavaggio, in questo caso) a seconda di quanto sporco c'è sul pavimento. Solitamente modelli concorrenti (e anche della stessa Tineco) si aggirano fra i 30 e i 35 minuti.

Tineco Floor ONE STRETCH S6 è già disponibile in Italia su Amazon al prezzo di listino di 599€. In confezione trovate anche una confezione da mezzo litro di soluzione detergente utile per circa 50 lavaggi. Occhio però che Tineco spesso lancia delle promo lancio con sconti più o meno interessanti. Non è poi da escludersi che sia fra i prodotti in sconto per il prossimo Prime Day di luglio.

L'articolo Tineco rivoluziona le sue lavapavimenti: ONE STRETCH S6 si piega a 180°, e non è questa l'unica novità sembra essere il primo su Smartworld.

Gmail: la rivoluzina la gestione della posta su smartphone

Tecnoandroid - Mon, 05/27/2024 - 11:45

Il mondo digitale è in continua evoluzione. Ed ecco che anche Gmail, il celebre servizio di posta elettronica di Google, non resta certo indietro. Di recente, è stata annunciata una novità molto importante che riguarda la sua applicazione mobile. Quest’ ultima sembra infatti essere destinata a rivoluzionare il modo in cui gli utenti gestiscono la propria casella di posta in arrivo.

La grande novità riguarda l’introduzione di una categorizzazione automatica delle email. Questa nuova funzionalità è disponibile sia sua Android che iOS. Promettendo di semplificare notevolmente la vita delle persone mettendo in secondo piano i messaggi considerati meno rilevanti. In pratica, la piattaforma sarà in grado di suddividere le e-mail in categorie. Permettendoci di concentrarci solo sulle comunicazioni più importanti e di lasciare in disparte quelle che possono attendere. Una vera e propria rivoluzione che renderà più efficiente la gestione della propria posta elettronica anche quando si è in movimento.

L’ inizio di una nuova era per Gmail

Questa innovativa funzionalità è stata denominata “Categoria Aggiornamenti”. Essa sarà così in grado di identificare automaticamente le email considerate non cruciali. Si tratta principalmente di comunicazioni relative a conferme, ricevute, fatture ed estratti conto. Ovvero tutti quei messaggi che solitamente non richiedono un’attenzione immediata da parte nostra. Grazie a questa opzione, le persone ora potranno visualizzare in primo piano solo i messaggi più rilevanti. Mentre i meno importanti saranno raggruppati nella sezione “Aggiornamenti”. Area facilmente accessibile ma in secondo piano rispetto alle email prioritarie.

Ma le novità non finiscono qui. Si avrà anche la possibilità di personalizzare questa funzione scegliendo se tenerla attiva o disattivarla a seconda delle proprie preferenze. Ciò garantisce una flessibilità totale. Infatti sarete liberi di adattare l’esperienza di utilizzo di Gmail in base alle vostre esigenze. In più la sua gestione sarà davvero semplice e intuitiva. Ciò grazie alla presenza di un’apposita sezione nelle impostazioni del proprio account.

Insomma grazie a questa introduzione ora potrete ottimizzare al meglio il vostro tempo. Così da potervi concentrare solo su ciò che conta. Date il benvenuto a una vera e propria rivoluzione che renderà Gmail ancora più indispensabile nella vita quotidiana di milioni di persone in tutto il mondo.

L'articolo Gmail: la rivoluzina la gestione della posta su smartphone proviene da TecnoAndroid.

L'orario di alba e tramonto arriva su Google Discover: ecco dove

Android World - Mon, 05/27/2024 - 11:31

Google Discover è uno dei servizi che BigG offre sui dispositivi con Android e iOS per accedere a contenuti web consigliati in base agli interessi specifici degli utenti, e con il quale permette di visualizzare aggiornamenti di interesse per gli utenti stessi.

Proprio in questo contesto stanno arrivando delle novità per Discover. Google sta infatti introducendo un'interessante nuova opzione per visualizzare gli orari di alba e tramonto.

La nuova opzione per Discover dovrebbe quindi permettere di visualizzare automaticamente gli orari di alba e tramonto aggiornati automaticamente in base alla propria posizione geografica. Tali informazioni verrebbero mostrate sia nella schermata iniziale di Discover, accessibile aprendo l'app Google su Android o iOS, e sia nella schermata Discover che troviamo alla sinistra del Pixel Launcher.

La nuova opzione può essere abilitata dalle impostazioni di Discover, come mostrato dallo screenshot che trovate in basso. Questo può essere fatto scorrendo verso sinistra il carosello orizzontale delle opzioni, che si trova sotto la barra di ricerca di Discover, finché non appare l'icona per la personalizzazione.

Le informazioni su alba e tramonto arricchiscono ulteriormente il carosello di opzioni che troviamo in Discover, probabilmente nell'ottica di rendere il servizio di Google sempre più trasversale, almeno sui dispositivi Android e iOS.

La nuova opzione che abbiamo appena visto dovrebbe essere in fase di distribuzione via server. Dalle nostre parti ancora non è arrivata, fateci sapere se invece l'avete già ricevuta e testata.

L'articolo L'orario di alba e tramonto arriva su Google Discover: ecco dove sembra essere il primo su Smartworld.

CoopVoce: 200Gb ad un prezzo davvero super al mese

Tecnoandroid - Mon, 05/27/2024 - 11:30

Il mondo della telefonia in Italia come nel resto d’Europa è costellato da tantissimi operatori telefonici che ogni mese aggiornano il loro catalogo di offerte nel tentativo di conquistare gli utenti per invogliarli a sottoscrivere un abbonamento che include un piano tariffario con giga, minuti ed SMS, tutto ciò ovviamente avviene per conquistare la fetta più grossa del mercato e massimizzare gli introiti.

Questo obiettivo è talmente serrato che molto spesso gli operatori lanciano alcune offerte pensate addirittura per rubare i clienti agli altri operatori, queste ultime sono definite operator attack e offrono nella maggior parte dei casi le features più gustose.

All’interno di questo contesto è presente anche CoopVoce, la quale ovviamente vuole dire la sua e ha pensato di farlo con una nuova promozione che viene riproposta dopo tanto tempo ad un prezzo scontato, vediamo insieme i dettagli

 

Arriva CoopVoce 200

Negli scorsi mesi la promozione era stata proposta a un costo di 9,90 € mensili, ora l’azienda ha pensato bene di riproporla ma soli 7,90 € al mese, quest’ultima offre minuti illimitati verso tutti i numeri nazionali, 1000 SMS verso tutti e ben 200 GB di navigazione dati in velocità 4G, si tratta di una promo importante che punta soprattutto sul prezzo decisamente accessibile e competitivo, come se non bastasse la prima mensilità viene offerta gratuitamente direttamente da CoopVoce.

Come se non bastasse una clausola molto importante è che l’offerta non è soggetta al rimodulazioni, di conseguenza il prezzo resterà tale per tutta la durata di sottoscrizione della promo stessa, una garanzia non da poco viste le caratteristiche della promo decisamente di altissimo livello, dunque se siete interessati correte ad attivarla dal momento che CoopVoce potrebbe presto tornare sui suoi passi rimuovendo la promozione.

Ovviamente per sfruttare appieno le potenzialità della connessione dovrete disporre di uno smartphone in grado di utilizzare il 4G, cosa per fortuna divenuta ormai standard.

L'articolo CoopVoce: 200Gb ad un prezzo davvero super al mese proviene da TecnoAndroid.

MSI presenta la rivoluzionaria Z790 Project Zero Plus

Tecnoandroid - Mon, 05/27/2024 - 11:15

MSI, di recente, ha svelato la sua ultima creazione nel settore delle schede madri per desktop. Parliamo della Z790 Project Zero Plus, un vero e proprio gioiello di tecnologia. Ciò che la rende particolarmente unica nel suo genere è l’integrazione del modulo di memoria DDR5 in formato CAMM2. Segnando così un passo avanti molto importante nell’evoluzione degli accessori di memoria per computer. Questa innovativa soluzione offre una serie di vantaggi. Tra cui dimensioni compatte e densità di memoria superiori rispetto alle memorie SO-DIMM tradizionali. L’approccio modulare adottato da MSI consente poi un’installazione flessibile. Con il modulo CAMM 2 fissato alla scheda madre tramite quattro viti, garantendo stabilità e affidabilità.

MSI, innovazione nel mondo delle memorie

Una delle caratteristiche più interessanti delle memorie CAMM2 riguarda le loro prestazioni in ambito di overclocking. MSI ha sottolineato il loro potenziale nel raggiungere frequenze elevate e latenze ridotte. Garantendo così un’esperienza di gioco e di elaborazione dei dati ancora più fluida e reattiva. Sorgono però legittime domande riguardo alla loro competitività rispetto alle tradizionali DDR5. I dubbi riguardano soprattutto la capacità di raffreddamento delle memorie CAMM2 e i costi associati a questa tecnologia. La loro adozione su larga scala potrebbe dipendere dall’evoluzione del mercato e dalla risoluzione di queste questioni.

La serie Project Zero Plus di MSI non si limita solo alla rivoluzionaria integrazione delle memorie CAMM2. Ma presenta anche un design innovativo per quanto riguarda la connettività. Le sue componenti sono progettate per ospitare la maggior parte dei connettori sul retro. Offrendo così una soluzione pulita e ordinata per i desktop di ultima generazione. Con l’annuncio ufficiale della Z790 Project ZeroPlus al Computex 2024, MSI ha posto così le basi per una nuova era nel mondo delle schede madri desktop. Con un’attenta combinazione di prestazioni di alto livello e design all’avanguardia. Resta da vedere come il mercato reagirà a questa innovazione. Ma soprattutto se le memorie CAMM2 diventeranno lo standard del futuro per i computer.

L'articolo MSI presenta la rivoluzionaria Z790 Project Zero Plus proviene da TecnoAndroid.

Speaker Beats Pill: una nuova generazione dal lancio imminente

Tecnoandroid - Mon, 05/27/2024 - 11:00

L’attesa per la nuova gener un’azione dello speaker wireless Beats Pill è giunta al culmine con l’ottenimento di una certificazione NCC per il mercato taiwanese. Si tratta di un evento meno esposto mediaticamente rispetto agli avvistamenti sui canali social. Ma costituisce comunque un chiaro segno del prossimo arrivo sul mercato di un prodotto da tempo atteso. Contraddistinto dal codice A321, il dispositivo sta ora affrontando gli ultimi passaggi burocratici propedeutici al lancio ufficiale. Anche se non sono state rilasciate comunicazioni ufficiali è possibile vedere alcune immagini depositate nel database NCC da parte del marchio Apple, che detiene Beats. Esse infatti offrono già uno sguardo anticipato dello stile del nuovo speaker.

Beats Pill, completamente ridisegnate, ecco le prime indiscrezioni

Il design della nuova generazione di Beats Pill sembra mantenere la sua iconica forma a pillola, ma con alcune interessanti novità. Frontalmente, il dispositivo appare pulito e minimalista, con la sola griglia dell’altoparlante. Mentre i controlli sono posizionati strategicamente nella parte superiore per una facile accessibilità. Un dettaglio che non passa inosservato è la presenza della porta USB-C per la ricarica sul lato posteriore. Segno di un aggiornamento tecnologico rispetto alla precedente versione. In più, sul lato sinistro è presente un foro che consente di assicurare lo speaker ad un cordino. Rendendolo più pratico da trasportare e utilizzare in movimento. Confermando ulteriormente l’impegno per l’innovazione, la certificazione rivela che nella confezione del Beats Pill sarà incluso un cavo da USB-C a USB-C. Garantendo un’esperienza completa e pronta all’uso per gli utenti.

Ma le anticipazioni in nostro possesso non si limitano solo a questo. Ma coinvolgono anche la serie di colori disponibili al lancio. Secondo le righe di codice rinvenute nei file di iOS 17.5 Release Candidate, saranno tre le opzioni di colore tra cui gli acquirenti potranno scegliere. Ovvero nero, oro e rosso. Questa varietà permetterà agli utenti di esprimere la propria personalità e stile. Con la scelta di colori eleganti e accattivanti, Beats si prepara a soddisfare le esigenze di un vasto pubblico di consumatori attenti all’estetica e alla qualità del suono.

L'articolo Speaker Beats Pill: una nuova generazione dal lancio imminente proviene da TecnoAndroid.

Nessun passo indietro, anzi: Galaxy S25 Ultra migliorerebbe il comparto fotografico

Android World - Mon, 05/27/2024 - 10:58

Pericolo scampato? Il dibattito sui prossimi Galaxy S25 entra nel vivo, e a stimolarlo uno "scontro" tra leaker riguardante il comparto fotografico del prossimo top della casa coreana (se state cercando i migliori telefoni Android per le fotografie, date un'occhiata alla nostra selezione!). 

Ma perché pericolo scampato? Perché dopo un rumor di metà maggio, secondo cui Galaxy S25 Ultra avrebbe abbracciato una configurazione a tre fotocamere, ora il noto Ice Universe dice la sua, rilanciando con due attese novità

Proprio stamattina, Ice Universe ha condiviso su Weibo un post in cui annuncia le novità attese sul prossimo Galaxy S25 Ultra, con un pizzico di polemica. 

Innanzitutto, il leaker dichiara che le fotocamere saranno sempre quattro, come per il predecessore.

Le novità riguarderanno il sensore ultra grandangolare e lo zoom 3x, che, dopo "10.000 anni", dichiara ironicamente Ice Universe, verranno finalmente aggiornati con due sensori da 50 MP

In effetti è da Galaxy S21 Ultra che Samsung non mette mano a queste fotocamere. Lo zoom 3x con sensore da 50 MP consentirebbe a Samsung di utilizzare il pixel-binning, migliorando potenzialmente gli scatti 3x e ritratti in condizioni di scarsa illuminazione.

L'aumento del numero di megapixel sarebbe utile anche per lo zoom ibrido, migliorando la qualità dell'immagine tra 3x e 5x. Alcuni telefoni usano il teleobiettivo per gli scatti macro, quindi una 3x ad alta risoluzione con supporto macro potrebbe aumentare la versatilità e fornire scatti ravvicinati dettagliati.

Nel frattempo, una fotocamera ultrawide da 50 MP porterebbe Galaxy S25 Ultra in linea con le serie Google Pixel 8 Pro e Xiaomi 14, che utilizzano il pixel-binning per migliorare gli scatti in condizioni di scarsa illuminazione. Questo potrebbe anche teoricamente consentire la registrazione ultrawide 8K.

Nessun cambiamento secondo Ice Universe per quanto riguarda la fotocamera principale, che resterà sempre da 200 MP, e per lo zoom periscopio, sempre 5x da 50 MP.

Altre anticipazioni dell'inizio di maggio avevano parlato di un teleobiettivo variabile da 50 MP, in grado di scattare a ~4x o ~7x, ma il leaker non sembra confermare queste voci.

L'articolo Nessun passo indietro, anzi: Galaxy S25 Ultra migliorerebbe il comparto fotografico sembra essere il primo su Smartworld.

BMW Concept Skytop: lusso e raffinatezza sulle strade

Tecnoandroid - Mon, 05/27/2024 - 10:55

Nel suggestivo scenario del Concorso d’Eleganza Villa d’Este, BMW ha svelato al mondo il suo ultimo gioiello, il Concept Skytop. Questo capolavoro automobilistico aveva già fatto capolino nei giorni precedenti grazie a un video leak. Ora però è stato finalmente presentato ufficialmente, catturando l’attenzione di appassionati e curiosi con la sua esclusività e raffinatezza senza tempo. Anche se inizialmente può sembrare un’opera destinata solo a collezionisti benestanti, BMW sta valutando la possibilità di produrre una serie limitata di questo modello. Seppur anche in questo caso è chiaro che sarà riservato a una clientela particolarmente selezionata. Data l’inevitabile natura esclusiva e il probabile costo elevato.

BMW, tante sorprese da svelare

Partendo dalla solida base della BMW Serie8 Cabrio, il Concept Skytop è stato oggetto di un lavoro meticoloso e completo. Trasformando l’intero progetto in una vera e propria opera d’arte su quattro ruote. Il design è un affascinante mix di elementi moderni e richiami al passato glorioso dell’automobilismo, colpisce immediatamente per la sua eleganza senza tempo. Il frontale, con il suo caratteristico muso di squalo e i fari dalle forme sottili e affilati, conferisce alla vettura un’aura di grinta e personalità uniche nel suo genere. Ma è la possibilità di rimuovere il tetto che cattura davvero l’immaginazione. Offrendo ai fortunati passeggeri un’esperienza di guida open-air senza eguali. Le linee sinuose e muscolose, definite con precisione e maestria, guidano lo sguardo lungo la silhouette del veicolo. Evocando una sensazione di potenza e dinamismo che affascina e seduce chiunque abbia la fortuna di incrociare il suo cammino.

Ma non è solo il design esterno a stupire
L’interno del Concept Skytop è una fusione di lusso e tecnologia, in cui ogni dettaglio è stato curato con estrema attenzione. Gli interni sono rivestiti in pregiata pelle e impreziositi da inserti in cristallo. Essi trasudano una raffinatezza senza tempo che si sposa perfettamente con il carattere sportivo e sofisticato dell’auto. Le finiture sono ispirate al mondo del lusso e della moda e conferiscono all’abitacolo un’atmosfera esclusiva e avvolgente. Rendendo ogni viaggio a bordo del ConceptSkytop un’esperienza assolutamente indimenticabile. Anche se la casa automobilistica ha mantenuto un certo riserbo riguardo alla meccanica sottostante, è noto che al centro della sua accattivante struttura batte il cuore di un potente V8 biturbo. Quest’ultimo promette prestazioni di altissimo livello e un’esperienza di guida indimenticabile per gli appassionati di auto sportive di lusso.

L'articolo BMW Concept Skytop: lusso e raffinatezza sulle strade proviene da TecnoAndroid.

Pages