Feed aggregator

Condividi su:

Condividi su:



MANUALINUX


SpiralLinux Is a New Debian-Based Distro from the GeckoLinux Creator

Linux Today - Sun, 06/26/2022 - 03:45

Not every day, a new Linux distribution appears on the horizon, so we’re happy to present you SpiralLinux – the new kid on the block. SpiralLinux is a brand new Linux distribution offering a rich set of desktop environments and uses official Debian package repositories.

The post SpiralLinux Is a New Debian-Based Distro from the GeckoLinux Creator appeared first on Linux Today.

How to Install Docker on Fedora 36 Step by Step

Linux Today - Sun, 06/26/2022 - 03:30

Docker is a Platform as a Service (PaaS) tool which leverage the OS level virtualization to spin up containers. In this guide, we will cover how to install Docker on Fedora 36 step by step.

The post How to Install Docker on Fedora 36 Step by Step appeared first on Linux Today.

Linux Distros That Turn Your PC into Retro Gaming Console

Linux Today - Sun, 06/26/2022 - 03:15

Looking to spice up your system as a retro gaming console? These Linux distributions can help you do that.

The post Linux Distros That Turn Your PC into Retro Gaming Console appeared first on Linux Today.

EndeavourOS “Artemis” Paves the Way to the ARM Version of the Distro

Linux Today - Sun, 06/26/2022 - 03:00

EndeavourOS, one of the most popular Arch Linux derivatives, has released a new version called “Artemis.” Despite its claim to be a terminal-focused distribution, it has excellent GUI tools that make handling an Arch Linux system simple for new users.

The post EndeavourOS “Artemis” Paves the Way to the ARM Version of the Distro appeared first on Linux Today.

Shotcut 22.06 Video Editor Brings Glaxnimate Support, Keyframes Expansion, and More

Linux Today - Sun, 06/26/2022 - 02:46

Two months have passed since the release of Shotcut 22.04, and now users of this powerful video editor have a new update to enjoy. Shotcut 22.06 is here with a big new feature, namely the integration of the Glaxnimate 2D vector drawing and animation program.

In the new Shotcut release, Glaxnimate is bundled within the video editor and lets you apply complex masks to your video clip via the new Mask: Draw (Glaxnimate) video filter. On top of that, there’s also a preview in the Shotcut timeline within Glaxnimate.

The post Shotcut 22.06 Video Editor Brings Glaxnimate Support, Keyframes Expansion, and More appeared first on Linux Today.

How To Force Users To Use Strong Passwords In Debian and Ubuntu

Linux Today - Sun, 06/26/2022 - 02:45

This brief tutorial explains how to force users to use strong passwords using Pluggable Authentication Modules (PAM) in Debian, Ubuntu and other DEB-based systems.

The post How To Force Users To Use Strong Passwords In Debian and Ubuntu appeared first on Linux Today.

Pitivi 2022.06 Open-Source Video Editor Released with Object Tracking and Blurring

Linux Today - Sun, 06/26/2022 - 02:30

Pitivi 2022.06 is here with more new features, including object tracking and blurring, detection of beats and snapping of clips to detected beats, a new Source blending mode, the ability to add border and shadow to the title clip text, as well as a VU meter for sound playback next to the video preview.

On top of that, the Pitivi 2022.06 release introduces support for maintaining the aspect ratio when resizing clips, makes it easier to fade in and fade out a video clip, and lets you cut video clips to paste them at a different position.

The post Pitivi 2022.06 Open-Source Video Editor Released with Object Tracking and Blurring appeared first on Linux Today.

eBPF Linux Technology – How it works

Linux Today - Sun, 06/26/2022 - 02:15

This article explains the real working and structure of eBPF, including the functionality of its programs and an example using BCC tcpconnect program.

The post eBPF Linux Technology – How it works appeared first on Linux Today.

Set your goal and help shape the future of KDE for years to come

Linux Today - Sun, 06/26/2022 - 02:00

Following the “tradition” undertaken by the KDE project in recent years, the time has come to renew the votes or, without being so smug, to renew the goals of the project for the next two years. Does the matter ring a bell? Well, the novelty on this occasion is the explicit call for the participation of whoever wants it.

The post Set your goal and help shape the future of KDE for years to come appeared first on Linux Today.

Netflix ha ceduto, arriverà un abbonamento low-cost ma con pubblicità

Tecnoandroid - Sat, 06/25/2022 - 23:30

Netflix ha ceduto, arriverà un abbonamento low-cost ma con pubblicità Tecnoandroid

Netflix sembra pronta a cambiare il proprio punto di vista sulla pubblicità all’interno della piattaforma di streaming. Nonostante il CEO Reed Hastings non è mai stato tra i sostenitori di questa scelta, il colosso dell’intrattenimento presto cambierà rotta.

Durante una recente intervista, il co-CEO Ted Sarandos ha confermato che Netflix è intenzionata ad introdurre un abbonamento con la presenza di annunci pubblicitari. In questo modo, sarà possibile offrire un servizio di pari qualità all’utente finale ma ad un prezzo ridotto.

La decisione del servizio di streaming è arrivata per assecondare la volontà del mercato. I dirigenti della piattaforma hanno riscontrato che una grande fetta del pubblico ritiene troppo costoso l’abbonamento. Pur di risparmiare qualcosa sull’abbonamento mensile, questi utenti sono disposti a guardare della pubblicità sulle piattaforme di streaming.

 

Netflix si sta preparando a lanciare un nuovo abbonamento low-cost ma con pubblicità per incentivare gli utenti ad abbonarsi alla piattaforma di streaming

La fetta di mercato potenziale era talmente ampia che Netflix ha scelto di aggiungere un nuovo piano di abbonamento con pubblicità. Tuttavia, non si hanno ancora informazioni precise sul debutto del nuovo piano low-cost. Stando a precedenti indiscrezioni, potrebbe fare il proprio debutto entro la fine del 2022 anche se altre fonti indicano il 2023 come anno di riferimento.

L’obiettivo della società è quello di arginare la perdita di abbonati che ha caratterizzato i risultati del primo trimestre fiscale. In questo modo, Netflix spera di fidelizzare il pubblico degli indecisi, risolvendo al tempo stesso l’altro problema della condivisione degli account.

Per ora non è stata quantificata la durata della pubblicità e gli insider indicano “pochi minuti per ogni ora di visione. Purtroppo, non resta che attendere maggiori dettagli per poter scoprire a quanti minuti ammonterà l’interruzione pubblicitaria durante la visione.

Netflix ha ceduto, arriverà un abbonamento low-cost ma con pubblicità Tecnoandroid

Obi-Wan Kenobi stagione 2: parla Ewan McGregor

Tecnoandroid - Sat, 06/25/2022 - 23:00

Obi-Wan Kenobi stagione 2: parla Ewan McGregor Tecnoandroid

La serie targata Disney+ dedicata a Star Wars Obi-Wan Kenobi si è recentemente conclusa, il contenuto composto da ei episodi ha infatti visto nella giornata di Mercoledì l’arrivo dell’ultimo capitolo che ha chiuso interamente l’arco narrativo raccontato che si pone in mezzo all’episodio 3 e 4 della saga principale di Star Wars, il tutto dividendo il pubblico in due, molti puristi e amanti della saga hanno apprezzato alcuni dettagli ma detestato altri e la regia di Deborah Chow, altri invece sono rimasti tutto sommato soddisfatti del risultato ottenuto.

Nel dettaglio il contenuto nasce come mini serie, dunque non pensato per avere un sequel, sebbene la distribuzione degli avvenimenti non sia stata abbastanza omogenea, ciò non toglie che però qualcosa potrebbe cambiare, a esprimersi al riguardo ci ha pensato proprio Ewan McGregor, il quale oltre che a interpretare Obi-Wan, è anche produttore esecutivo del contenuto.

 

Gli attori sono pronti

In un’intervista rilasciata a GQ (Uk) McGregor si è espresso in modo decisamente positivo sulla possibilità di tornare a vestire i panni del jedi più famoso del mondo, sottolineando che per ora si tratta di una semplice speranza e non c’è nulla di ufficiale, però considerata l’importanza del portatore dell’apertura è certamente da considerarsi un piccolo passo importante in favore di una seconda stagione.

Anche Hayden Christensen si è espresso favore al proseguo del contenuto, si è detto infatti disponibile ad indossare nuovamente l’inconfondibile casco nero di Darth Vader, l’attore ha dichiarato a Radio Times:

È stata decisamente concepita come una storia a sé stante. Ma mi piacerebbe continuare con questo personaggio. Penso che ci siano sicuramente altri aspetti da esplorare e sarei così entusiasta di poterlo fare. Sarei sicuramente disponibile a tornare in una seconda stagione di Obi-Wan.“.

Obi-Wan Kenobi stagione 2: parla Ewan McGregor Tecnoandroid

Energia illimitata: il motore elettromagnetico esiste?

Tecnoandroid - Sat, 06/25/2022 - 22:30

Energia illimitata: il motore elettromagnetico esiste? Tecnoandroid

Tanto si è parlato di come generare energia illimitata, ma è davvero possibile? Nonostante la favola di cui tanto si parla del motore elettromagnetico, attualmente non ci sono evidenze scientifiche che mostrano un valido modo per produrre energia infinita. Tuttavia, sono in fase di studio avanzato due innovazioni che potrebbero presto cambiare il mondo.

Di cosa parliamo? In primis del grafene, un materiale che servirà per comporre le batterie del futuro, capaci di avere un’autonomia di lunga durata e dei tempi di ricarica brevissimi. In secundis, parliamo della fusione nucleare, la quale sarebbe capace di generare realmente energia potenzialmente illimitata.

Energia illimitata: altre invenzioni da sfruttare

Come riportato da LaPresse: “Se agiamo insieme, la trasformazione verso le energie rinnovabili può essere il progetto di pace del 21° secolo. Ogni paese, città e cittadino, ogni istituto finanziario, azienda e organizzazione della società civile ha un ruolo da svolgere”.

L’invenzione dei pannelli fotovoltaici può essere un’altra soluzione geniale sia per generare energia risparmiando ma anche per generarne in quantità davvero grosse. Infatti, oltre ai pannelli che funzionano con la luce solare, si sta parlando concretamente anche di apparecchi che riescono a funzionare di notte senza luce.

Un’altra soluzione potrebbe essere l’energia eolica e non solo, anche l’energia generata via mare. In Giappone stanno effettuando dei test per capire se sarà possibile sfruttare le correnti oceaniche per ricavarne dell’energia potenzialmente illimitata. Il tutto avverrà mediante l’uso di una turbina molto grande e resistente.

Oltre ai tanti altri modi che si stanno cercando di creare e/o testare, attualmente ci sono tanti trucchi che ci consentono di risparmiare sulle bollette. Di fatto, oltre a materiali che hanno bisogno di essere installati, tipo come i pannelli solari, ci sono delle strategie che possiamo mettere in atto per provare a trarre il massimo dalla situazione difficile che stiamo vivendo oggi.

Energia illimitata: il motore elettromagnetico esiste? Tecnoandroid

Svolta Netflix: in arrivo un abbonamento più economico

Tecnoandroid - Sat, 06/25/2022 - 22:00

Svolta Netflix: in arrivo un abbonamento più economico Tecnoandroid

Nelle scorse settimane, complice l’aumento costante dei prezzi che è avvenuto negli ultimi anni e la perdita conseguente di utenza, le voci in merito la possibile introduzione della pubblicità all’interno di Netflix si sono fatte davvero insistenti, si tratta infatti dell’unica papabile soluzione per abbattere in modo almeno accettabile i costi dell’abbonamento.

Dopo tutti i rumors è arrivata una dichiarazione ufficiale che sembrerebbe confermare le voci circolate negli ultimi mesi, infatti all’ultimo Cannes Lions International Festival (festival dedicato alla pubblicità), il co-CEO di Netflix, Ted Sarandos, ha confermato che la piattaforma streaming più celebre al mondo sta seriamente pensando di introdurre un nuovo piano supportato dalla pubblicità.

 

La pubblicità per abbattere i costi

Introdurre l’advertising all’interno della piattaforma non è un’idea nuova nella società californiana, ha preso però molto quota quando, dopo l’ennesimo aumento del prezzo, l’azienda ha accusato una perdita di iscritti davvero imponente, elemento che ha fatto scattare l’allarme portando Netflix a mettersi in movimento per cercare una soluzione.

Sarandos ha confermato che ora Netflix guarderà verso quella fascia di utenti che non volendo spendere troppo per l’abbonamento, è disposta a guardare qualche annuncio pubblicitario, fascia di utenza da sempre non presa molto in considerazione e ritenuta la chiave per recuperare gli abbonamenti perduti.

Sarandos ha dunque confermato che l’azienda è già in comunicazione con realtà come Google e Comcast per trovare la partner ideale e specializzata appunto per introdurre l’advertising all’interno della propria piattaforma, opzione dunque che oramai si appresta a diventare una realtà e non solo una semplice voce di corridoio.

Svolta Netflix: in arrivo un abbonamento più economico Tecnoandroid

Esomuscolo indossabile aumenta forza e resistenza senza allenarsi

Tecnoandroid - Sat, 06/25/2022 - 21:30

Esomuscolo indossabile aumenta forza e resistenza senza allenarsi Tecnoandroid

Un team di scienziati ha recentemente sviluppato un tessuto indossabile che funge da strato aggiuntivo ai muscoli. L’obiettivo di questo tessuto è aumentare la forza e la resistenza della parte superiore del corpo, in particolare nelle persone con mobilità ridotta. Un vero e proprio esomuscolo in grado di darti la forza che solitamente solo allenandosi senza sosta, e laddove possibile, si ottiene.

Questa nuova tecnologia indossabile ricorda molto la forma di un gilet e prende il nome di Myoshirt. Come accennato poco fa, è un esomuscolo, dalla struttura morbida, flessibile e indossabile pensato per la parte superiore del corpo. Dispone anche di appositi polsini per la parte superiore delle braccia per maggior comfort. Inoltre, include una piccola scatola con tutta la parte hardware necessaria per il corretto funzionamento. Lo studio in merito a questa nuova invenzione è stato pubblicato questo mercoledì sulla rivista Nature Machine Intelligence.

Nuovo dispositivo indossabile simile ad un gilet che permette di ottenere più forza e resistenza nella parte superiore del corpo

I sensori incorporati nel tessuto che funzionano con un algoritmo intelligente rilevano i movimenti intenzionali di chi lo indossa e la quantità di forza richiesta. Questo permette soprattutto ai soggetti con mobilità scarsa o limitata di compensare e ottenere la forza necessaria per compiere movimenti dai più semplici ai più complessi. Non sempre allenarsi è una soluzione accessibile. Questo esomuscolo anche senza allenamenti di alcun tipo permette di raggiungere quel minimo di forza necessaria per non limitare la propria vita quotidiana a causa di eventuali problemi di mobilità.

Esomuscolo indossabile aumenta forza e resistenza senza allenarsi Tecnoandroid

Huawei ufficializza il nuovo Huawei Y90 con Snapdragon 680

Tecnoandroid - Sat, 06/25/2022 - 21:00

Huawei ufficializza il nuovo Huawei Y90 con Snapdragon 680 Tecnoandroid

Il noto produttore cinese Huawei ha da poco svelato ufficialmente sul proprio sito web un nuovo smartphone appartenente alla famiglia Nova. Si tratta del nuovo Huawei Nova Y90, un medio di gamma con a bordo il soc Snapdragon 680.

 

Huawei presenta ufficialmente il nuovo medio di gamma Huawei Nova Y90

Huawei Nova Y90 è il nuovo smartphone di fascia media presentato in queste ore dal noto produttore cinese. Come già accennato, sotto al cofano troviamo il processore Snapdragon 680 e per questo motivo lo smartphone non supporta le nuove reti di quinta generazione.

Dal punto di vista estetico troviamo alcune somiglianze con gli ultimi smartphone a marchio Honor. Sul retro abbiamo infatti un modulo fotografico di forma circolare. Quest’ultimo include un sensore fotografico principale da 50 MP con apertura focale f/1.8 e due sensori da 2 MP ciascuno per scatti macro e per effetto di profondità.

La parte frontale è invece occupata da un display IPS LCD con una diagonale da 6.7 pollici in risoluzione FullHD+ con refresh rate da 90Hz e con un touch sampling rate di 270Hz. In alto al centro è presente un piccolo foro in cui è alloggiata una fotocamera anteriore da 8 MP. La batteria è da 5000 mAh e supporta la nuova ricarica rapida da 40W, che permette di ricaricare il 50% in soli 30 minuti.

Il nuovo Huawei Nova Y90 sarà disponibile all’acquisto nel corso delle prossime settimane nell’unico taglio di memoria con 8 GB di RAM e 128 GB di storage interno nelle colorazioni Crystal Blue, Pearl White, Emerald Green e Midnight Black. Per il momento non sono stati comunicati i prezzi di vendita ufficiali.

Huawei ufficializza il nuovo Huawei Y90 con Snapdragon 680 Tecnoandroid

Ford: scelta Valencia per costruire le sue auto elettriche

Tecnoandroid - Sat, 06/25/2022 - 20:30

Ford: scelta Valencia per costruire le sue auto elettriche Tecnoandroid

Un piano importantissimo per l’elettrificazioni delle sue auto in Europa è stato portato da Ford. A quanto pare, la Casa automobilistica statunitense, ha deciso di spianarsi la strada verso la sola vendita di auto elettriche. La scelta per compiere la sua missione è la fabbrica di Valencia, che servirà a costruire modelli basati su un’architettura di prossima generazione.

Inoltre, Ford ha aggiunto che in questo impianto si potrebbero anche produrre auto elettriche a partire dalla fine di questo decennio. Stuart Rowley, Chair di Ford Europa e Responsabile Globale per la trasformazione e qualità, ha dichiarato a riguardo:

“Stiamo accelerando la nostra trasformazione in Europa, reinventando il modo in cui operiamo e costruendo un futuro in cui veicoli straordinari e un’attenzione incessante sull’esperienza del cliente vanno di pari passo con la protezione del nostro pianeta. Portare a Valencia la nostra nuovissima architettura di veicoli elettrici ci aiuterà a costruire un business redditizio in Europa, a garantire un’occupazione di alto valore e ad aumentare la nostra offerta di veicoli elettrici premium, ad alte prestazioni e completamente connessi in grado di soddisfare la domanda dei nostri clienti europei.”

 

Ford: gli investimenti nel mercato delle elettriche sono da capogiro

Ford, in Europa, ha investito ben 2 miliardi di dollari; quindi, nel progetto di elettrificazione ci crede davvero. La conversione delle sue attività sta attualmente avvenendo nel sito di Colonia, in Germania, dove nel 2023 incomincerà la produzione di un nuovo modello elettrico basato sulla piattaforma MEB di Volkswagen. Dopodiché, sarà prodotta un’altra auto elettrica sempre su questa piattaforma.

La Casa automobilistica punta a lanciare anche la versione elettrificata di Ford Puma, la quale verrà prodotta nell’impianto di Craiova, in Romania. Dunque, entro il 2026, Ford prevede la vendita di 600mila auto elettriche all’anno.

Ford: scelta Valencia per costruire le sue auto elettriche Tecnoandroid

Apple Watch salva una donna intrappolata tra le rocce

Tecnoandroid - Sat, 06/25/2022 - 20:00

Apple Watch salva una donna intrappolata tra le rocce Tecnoandroid

Una donna rimasta intrappolata tra le rocce mentre nuotava in un fiume è stata salvata dopo aver allertato i servizi di emergenza utilizzando il suo Apple Watch.

La polizia di The Dalles, nell’Oregon, ha riferito che la donna vittima di questo accaduto ha chiamato i servizi di emergenza sanitaria dal suo Apple Watch dopo che il suo piede è rimasto impigliato nelle rocce. “Ha prontamente riferito di essere intrappolata nel fiume da oltre 30 minuti. Ha effettuato la chiamata di emergenza dal suo Apple Watch” spiega la polizia.

“La giovane donna mostrava segni di ipotermia ed era in evidente pericolo. Il fiume Columbia era estremamente alto in quel momento a causa delle continue piogge. La temperatura dell’acqua del fiume era intorno ai 13°C.” Apple ha introdotto per la prima volta la resistenza all’acqua nella sua serie di smartwatch nel 2016 per fornire a chi lo indossa dati sullo stato di salute durante gli allenamenti altre attività svolte in acqua.

Donna intrappolata tra le rocce chiama i soccorsi grazie all’Apple Watch

Una funzione dell’Apple Watch chiamata SOS consente agli utenti di tenere premuto un pulsante per avviare una chiamata alla linea di emergenza necessaria. Utile anche per visualizzare i dettagli sanitari dell’utente. “L’agente Reams ha valutato la scena e ha stabilito che il salvataggio doveva essere immediato. L’acqua era troppo torbida e veloce per consentire qualsiasi ispezione visibile dall’alto. L’agente Reams ha lasciato il suo giubbotto balistico e la cintura di servizio sulla riva ed è entrato con cautela in acqua. Subito dopo è stato in grado di liberare il piede bloccato della donna rimasta intrappolata per portarla in salvo.”

Apple Watch salva una donna intrappolata tra le rocce Tecnoandroid

Antartide: Forse non è sempre stata ricoperta dai ghiacci!

Tecnoandroid - Sat, 06/25/2022 - 19:30

Antartide: Forse non è sempre stata ricoperta dai ghiacci! Tecnoandroid

Quali segreti cela l’Antartide? Come può un mappa risalente a 6000 anni fa rappresentarne la morfologia specularmente?

Antartide: Una mappa ne mostra le montagne e i corsi d’acqua nel 4500AC

La tecnologia avanza senza sosta e dopo numerosi passi avanti ci ha permesso compiere numerosi studi che fino a poco tempo fa potevano essere considerati pura fantascienza.

Discusse dagli appassionati del web e studiate da vari ricercatori, fino a pochi anni fa le precise forme del continente antartico erano un mistero.

Dopo le fantomatiche piramidi in Antartide, al momento spiegate come formazioni rocciose naturali, un altro intrigante mistero avvolge questo continente.

I risultati hanno lasciato poco spazio alle interpretazioni: L’antartide è un continente ricco di catene montuose ma solo con le nuove tecnologie è stato possibile avere una mappa precisa.

C’è tuttavia un intrigante dettaglio che ci porta a credere che il continente antartico non sia sempre stato ricoperto dai ghiacci come lo vediamo oggi, e che in tempi antichi potesse essere abitato da fiorenti civiltà.

Tutto ha inizio con la famosa mappa firmata dal cartografo turco Hagji Ahmed Muhiddin Piri, conosciuto come Piri Reis, nel 1513. Qui veniva mostrata l’Antartide senza ghiacci del 4500 A.C., dove erano raffigurati precisamente fiumi e catene montuose.

Solo 300 anni più tardi nel 1820 fu poi scoperto ufficialmente il nuovo continente grazie a una spedizione Russa. Per quanto riguarda invece la morfologia è servito l’auito dei satelliti per ricostruire in tempi recenti le formazioni montuose, che si sono rivelate speculari alla mappa di Piri Reis.

La domanda sorge spontanea: Come potevano gli antichi popoli conoscere l’Antartide e più precisamente la sua geografia che ai nostri giorni risulta nascosta sotto i ghiacci?

Le teorie hanno ipotizzato che in passato potesse essere priva di ghiacci e presumibilmente in un punto diverso rispetto a dove si trova ora. Secondo uno studio sulla tettonica delle placche, potrebbe essersi verificato un repentino e veloce slittamento della placca tettonica che avrebbe potuto potenzialmente trascinare il continente più a sud rispetto alla sua posizione originaria. Una seconda ipotesi, meno gettonata riguarda un innalzamento generale delle temperature sulla terra, tale da sciogliere tutto il continente antartico, ma questa strada pare decisamente inverosimile.

Non ci resta che attendere nuovi studi che potrebbero portare alla luce altri dati utili a ricostruire la storia di questo misterioso contiene.

A proposito di questo: Qualcuno di voi ricorda che per centinaia di anni si cercava un continente scomparso con una civiltà florente chiamata Atlantide? Nessuna ipotesi eppure qualche dubbio potrebbe sorgere.

Antartide: Forse non è sempre stata ricoperta dai ghiacci! Tecnoandroid

Instagram: verificare l’età con un video selfie

Tecnoandroid - Sat, 06/25/2022 - 19:30

Instagram: verificare l’età con un video selfie Tecnoandroid

Anni fa i bambini potevano semplicemente mentire sulla loro età per accedere ai social media. Poiché Internet è diventato ancor più pericoloso negli ultimi tempi, alcune aziende hanno iniziato a impedire che ciò accada. Instagram al momento è accessibile a chi ha compiuto almeno 13 anni e se modifichi l’età l’app avrà bisogno di una prova, per farlo potrebbe richiedere un video selfie.

In un post Instagram spiega questo cambiamento. Se modifichi la tua data di nascita nel tuo account, dovrai verificarla in uno dei tre modi seguenti. C’è quello semplice, che consiste nello scattare una foto del tuo volto e inviarla a Instagram. Inoltre, ci sono due metodi aggiuntivi. Il primo consiste nel realizzare un video selfie: l’app può registrare un video del tuo viso da più angolazioni e, da lì, utilizza un’intelligenza artificiale chiamata Yoti per analizzare i lineamenti del tuo viso e stimare la tua età.

Instagram introdurrà alcuni metodi alternativi per verificare l’età e la tua identità

Realizzare un video selfie sembra una soluzione semplice sulla carta, ma è anche una soluzione che solleva alcune domande. L’attuale margine di errore di Yoti è di circa 1,5 anni per utenti di età compresa tra 13 e 19 anni. Alcune aziende che utilizzano Yoti richiedono anche che il servizio riconosca un’età diversa per evitare errori. Ad esempio, Yoti a volte ha bisogno di riconoscere se qualcuno ha 23 anni invece di 18 per verificare che ne abbia veramente almeno 18.

Yoti non dovrebbe essere in grado di riconoscere l’identità di qualcuno e i dati utilizzati per verificare l’età vengono eliminati subito dopo l’esecuzione del controllo. Se non ti piace questo metodo e non sei disposto ad aspettare 2 giorni prima che qualcuno possa controllare il tuo ID, Instagram aggiunge anche un’altra opzione chiamata “Social Vouching”, in cui puoi fare in modo che Instagram verifichi i follower in comune a tua scelta per confermare che hai effettivamente l’età che dici di avere. Ci sono alcuni requisiti che queste persone devono soddisfare. Devono avere più di 18 anni, non possono garantire per qualcun altro allo stesso tempo e ci sono ulteriori salvaguardie non specificate in atto.

Instagram: verificare l’età con un video selfie Tecnoandroid

Xiaomi 12 Ultra: ecco la data di lancio del dispositivo

Tecnoandroid - Sat, 06/25/2022 - 19:00

Xiaomi 12 Ultra: ecco la data di lancio del dispositivo Tecnoandroid

Il 5 luglio assisteremo al lancio dell’attesissimo Xiaomi 12 Ultra. La data non ha ancora ricevuto conferma ma il CEO dell’azienda si è chiaramente espresso dichiarando che luglio sarà il mese nel quale il dispositivo sarà annunciato.

Xiaomi 12 Ultra: il lancio è vicinissimo!

 

La data non è ancora certa ma luglio sarà il mese nel quale il colosso cinese lancerà il suo nuovo top di gamma, andando così a completare la serie Xiaomi 12 inaugurata lo scorso anno.

Le informazioni sul dispositivo in arrivo già trapelate in rete fanno riferimento alla presenza di un display AMOLED con refresh rate a 120 Hz

Xiaomi 12 Ultra: ecco la data di lancio del dispositivo Tecnoandroid

Pages