Feed aggregator

Condividi su:


MANUALINUX


Canone RAI e bollo auto, ecco il trucco per non pagare

Tecnoandroid - Fri, 03/01/2024 - 10:20

Gli utenti che vorrebbero non pagare il canone Rai e il bollo auto, possono farlo solo mediante alcune agevolazioni previste per determinate categorie di persone. L’unico modo per farlo è attenersi ai criteri che il governo e le regioni accettano, per cui basta seguire le informazioni e capire se ci sono i requisiti necessari.

Partendo dal canone Rai, sono diverse le persone che possono evitare di pagarlo, a partire da coloro che hanno 75 anni di età compiuti e che hanno un reddito annuale pari o inferiore a 8000 €.

La stessa cosa vale anche per coloro che non hanno una televisione in casa o una radio, ovvero quegli apparecchi che ricevono i canali nazionali del satellite. Secondo quanto riportato dagli organi ufficiali, anche chi fa parte delle forze armate può beneficiare della convenzione. Ricordiamo che il canone Rai è sceso ufficialmente a 70 € dai vecchi 90 €, per cui si pagheranno 7 € al mese per 10 mesi dell’anno.

Non solo il canone Rai può essere evitato, ecco come non pagare il bollo auto

Gli utenti che oltre al canone Rai vogliono evitare di pagare anche il bollo auto, devono solo ed unicamente attenersi alle regole imposte dalle regioni. Attualmente in Italia tutte le persone possono avere l’opportunità di non pagare questa tassa, che ricordiamo essere appunto regionale. Ogni regione pertanto la amministra a modo suo e con i suoi prezzi, con Lombardia e Piemonte che sembrano essere quelle più accondiscendenti.

Chi possiede un’auto elettrica in queste due regioni infatti non pagherà mai più il bollo auto, così come chi la possiede in altre regioni, ma in quel caso l’esenzione vale solo cinque anni. Più persone inoltre possono beneficiare di svariate agevolazioni anche essendo in possesso di un’auto ibrida. 

Sono sempre di più le persone che cercano un modo per evitare di pagare questa tassa e appunto anche il canone Rai. I modi a quanto pare ci sono, ma ovviamente non riguardano tutti.

L'articolo Canone RAI e bollo auto, ecco il trucco per non pagare proviene da TecnoAndroid.

La truffa di MARZO è spaventosa, sono SPARITI i soldi

Tecnoandroid - Fri, 03/01/2024 - 10:15

Con un inganno bello e buono, dei truffatori stanno minando alla sicurezza degli utenti italiani proprio durante gli ultimi giorni. Stando a quanto riportato, il messaggio truffa arriverebbe tramite e-mail e con le sembianze di un invito ad una conoscenza da parte di una donna.

Con questa truffa potreste perdere soldi e dati personali, ecco il messaggio

In basso si nota tranquillamente nel messaggio che sembra trattarsi di una richiesta di conoscenza da parte di una bella donna, della quale sarà allegata anche la foto nella mail. Attenti pertanto a questa truffa perché potrebbe essere veramente realistica:

Ciao,
Mi chiamo Gladyce e so che la mia lettera potrebbe sembrarti inaspettata. Ma non posso
resistere al desiderio di esprimere i miei sentimenti. Ho 32 anni, sono sposata e a prima
vista la mia vita sembra perfetta. Ma più vado avanti, più capisco che mi mancano la
passione e nuovi incontri.

Sono in Grecia, ma i miei pensieri mi portano lontano da qui, in un mondo di fantasie ed
eccitazione. La mia sete di nuove esperienze mi spinge a cercare oltre la routine
quotidiana. Ecco perché ho deciso di scriverti. La tua email è finita nelle mie mani e ho
deciso di non lasciarmi sfuggire questa opportunità.

Credo che i segreti vadano condivisi con coloro in cui si può fidare. E spero che tu
capisca e accetti le mie parole con comprensione. Possiamo iniziare con la
corrispondenza, condividere le nostre fantasie e desideri. Possiamo anche telefonarci
per sentirci reciprocamente, per percepire le nostre voci e, forse, andare oltre nei giochi
virtuali.

Ti ho inviato un paio di foto per farti vedere che sono reale e aperta a nuove
esperienze. Spero che il tuo desiderio sia già risvegliato guardando queste immagini.
Incontriamoci in un mondo di passione e fantasie, dove non c’è spazio per l’imbarazzo e
i pregiudizi.

Il nostro segreto deve rimanere tra di noi, quindi scrivi solo QUI
Gladyce

L'articolo La truffa di MARZO è spaventosa, sono SPARITI i soldi proviene da TecnoAndroid.

Danneggiati quattro cavi internet nel Mar Rosso: timori di attacco agli Houthi

Tecnoandroid - Fri, 03/01/2024 - 10:10

La comunità internazionale sta seguendo con crescente apprensione i recenti danni riportati da quattro cavi sottomarini che costituiscono una parte vitale dell’infrastruttura internet nel Mar Rosso. Questi cavi, che fungono da arterie vitali per le comunicazioni globali, trasportano enormi quantità di dati tra diverse regioni del mondo. La recente scoperta di danni però ha sollevato sospetti su un possibile attacco, con molte dita puntate verso il gruppo armato degli Houthi, attivo nella regione. Nonostante le loro negazioni, le autorità non escludono la possibilità di un coinvolgimento.

In Europa, dove la connettività internet è essenziale per l’economia, la sicurezza e la vita quotidiana, i danni ai cavi nel Mar Rosso hanno destato preoccupazioni significative. Segnalazioni di interruzioni e rallentamenti nelle comunicazioni hanno sollevato allarmi riguardo alla vulnerabilità della rete internet globale e alla dipendenza da infrastrutture sensibili come i cavi sottomarini.

I cavi danneggiati e la conferma da parte di Seacom

Tra i cavi interessati figurano l’AAE-1, che collega Asia, Africa ed Europa, il Seacom, che attraversa diverse nazioni dell’Africa e dell’Asia, e l’Europe India Gateway (EIG).
Seacom ha confermato il danneggiamento della propria infrastruttura, individuando la zona del danno tra i 150 e i 170 metri di profondità, una zona già bersagliata da precedenti attacchi degli Houthi.

Gli esperti prevedono che il processo di riparazione dei cavi danneggiati richiederà almeno otto settimane. Questo però potrebbe essere ulteriormente rallentato dalle tensioni in corso nella regione e dalla minaccia continua di attacchi. In più, le operazioni di riparazione sono estremamente complesse e rischiose, data la profondità e la posizione dei cavi sottomarini danneggiati.

La situazione rimane fluida, e l’impatto dei danni ai cavi nel Mar Rosso continua a essere monitorato attentamente dagli esperti. Ma è chiaro che questi eventi stanno avendo un impatto tangibile sull’accesso e sulla stabilità della connettività internet, sollevando domande cruciali sulla sicurezza e sulla resilienza delle infrastrutture digitali globali.

L'articolo Danneggiati quattro cavi internet nel Mar Rosso: timori di attacco agli Houthi proviene da TecnoAndroid.

Kena Mobile, la promo da 5 EURO al mese batte Coop e Iliad

Tecnoandroid - Fri, 03/01/2024 - 10:05

Non serve più fare nuove presentazioni per tutti i gestori virtuali che ogni giorno si affollano sul panorama della telefonia mobile italiana. Sono talmente tanti che potrebbe risultare difficile fare una panoramica generale ed è per questo che si parte subito forte con le aziende più scelte in assoluto. Tra queste si afferma ancora una volta il nome di Kena Mobile, provider che riesce ogni volta ad includere nelle sue offerte tantissimi vantaggi molto interessanti.

Il primo è sicuramente quello di avere un gran numero di giga disponibili per navigare sul web, ma non manca minuti e messaggi verso tutti. Adesso l’obiettivo è solamente uno, ovvero tenere a bada la concorrenza, ma tutto ciò si può fare solo ed unicamente attaccando. Kena Mobile vuole infatti dimostrare ancora una volta di essere il miglior gestore mobile e con la sua promozione attualmente disponibile sul sito ufficiale che almeno per il momento non presenta alcuna scadenza. Da chiarire che anche quando scadrà, a terminare sarà solo la possibilità di sottoscriverla, mentre chi riuscirà a prenderla al volo, potrà beneficiare dello stesso prezzo per sempre.

Kena Mobile, la migliore offerta è ancora disponibile con tutto incluso nel prezzo

Con un gestore del calibro di Kena Mobile serve fare gli straordinari per vincere, soprattutto quando sono disponibili offerte come quella attualmente sul sito ufficiale. Il celebre provider virtuale sta mettendo da parte tantissime opportunità per i suoi utenti, come quella che ogni mese costa solo 5,99 € per sempre. Effettivamente serve a poco prendere un’offerta che abbia più dei 100 giga che questa promo di Kena offre: difficilmente l’utente li userebbe.

La soluzioni in questione garantisce anche minuti senza limiti verso tutti i gestori e 200 SMS verso tutti. Non esiste alcun tipo di costo di attivazione e soprattutto si possono avere anche 200 giga in regalo sottoscrivendo il servizio di ricarica automatica.

L'articolo Kena Mobile, la promo da 5 EURO al mese batte Coop e Iliad proviene da TecnoAndroid.

Galaxy Z Fold 6: un’anteprima dei cambiamenti nel design

Tecnoandroid - Fri, 03/01/2024 - 10:00

In attesa del lancio estivo del tanto atteso Galaxy Z Fold 6, gli appassionati di tecnologia sono in fermento per le anticipazioni sulle sue caratteristiche e il design. Di recente, il rinomato leaker OnLeaks ha condiviso alcune informazioni che rivelano modifiche leggere ma significative nel look del dispositivo pieghevole di Samsung.

I render pubblicati mostrano un cambio nell’approccio al design del Galaxy Z Fold 6. Rispetto al suo predecessore, i bordi appaiono leggermente meno arrotondati, richiamando le linee più squadrate della serie Galaxy S24 Ultra. Questa scelta conferisce un aspetto moderno e allineato ai trend attuali, rendendo il dispositivo più accattivante per gli utenti attenti al design.

Galaxy Z Fold 6: miglioramenti per un’esperienza utente ottimizzata

Secondo le voci circolate in rete, il Galaxy Z Fold 6 potrebbe presentare dimensioni leggermente più ampie, con una misura di 153,5 x 132,5 mm. Questo leggero aumento nelle dimensioni potrebbe consentire una migliore ergonomia e una maggiore facilità d’uso, offrendo agli utenti un’esperienza più confortevole e gratificante.

Mentre le immagini non forniscono dettagli sui materiali utilizzati, ci sono state speculazioni riguardo l’impiego del titanio nel Galaxy Z Fold 6. Se confermato, l’uso del titanio potrebbe conferire al dispositivo una maggiore resistenza e durabilità, oltre a confermare l’impegno di Samsung nella ricerca di soluzioni di alta qualità per i suoi prodotti.

Con ogni nuova anticipazione e dettaglio emerso, l’attesa per il Galaxy Z Fold 6 continua a crescere. Gli appassionati di tecnologia e gli utenti attenti al design sono in ansiosa attesa di scoprire cosa riserverà Samsung con il suo prossimo dispositivo pieghevole.
Il lancio estivo promette di essere un momento emozionante per gli amanti della tecnologia e i curiosi di scoprire le nuove frontiere dell’innovazione mobile.

Samsung sembra così pronta a stupire ancora una volta con il suo innovativo smartphone pieghevole. Resta solo da attendere il suo annuncio ufficiale per scoprire tutti i dettagli e le novità che il Galaxy Z Fold 6 porterà con sé.

L'articolo Galaxy Z Fold 6: un’anteprima dei cambiamenti nel design proviene da TecnoAndroid.

Instagram: arriva una funzione per localizzare i contatti

Tecnoandroid - Fri, 03/01/2024 - 09:55

Instagram ha annunciato l’implementazione di una nuova funzionalità chiamata Friends Map, che mira a rivoluzionare l’esperienza degli utenti sulla piattaforma. Questa innovativa caratteristica, ispirata al modello di Snapchat chiamato Snap Map, consentirà agli utenti di localizzare i propri contatti in tempo reale, offrendo così una nuova dimensione alla socializzazione virtuale.

Il primo a diffondere la notizia è stato Alessandro Paluzzi, noto sviluppatore di app per Android, il quale ha condiviso su Threads alcune schermate che illustrano il funzionamento di Friend Map. Secondo quanto emerso, gli utenti avranno il controllo completo sulla privacy della propria posizione, potendo scegliere chi può accedere a queste informazioni. Grazie a un sofisticato sistema di crittografia endtoend, sarà possibile condividere la propria posizione con i follower, con gli “Amici più stretti” o mantenere tale informazione privata.

Nuova funzionalità per la localizzazione su Instagram

Tra le opzioni disponibili figura anche una “Modalità Fantasma“, che consentirà agli utenti di nascondere la loro posizione attiva. Inoltre, Friends Map offrirà la possibilità di lasciare Note sulla mappa, permettendo agli utenti di condividere informazioni utili o scoperte interessanti, come la presenza di un negozio temporaneo o un nuovo ristorante di tendenza.

Parallelamente all’introduzione di Friends Map, Instagram ha lanciato anche una nuova funzionalità chiamata “Nota“. Questo strumento permette agli utenti di condividere brevi messaggi di testo, composti da un massimo di 60 caratteri, inclusi emoji. Tale novità amplia le modalità di espressione e condivisione all’interno della piattaforma, consentendo agli utenti di esprimere i propri pensieri in modo rapido e conciso.

Per usufruire di Note, gli utenti devono assicurarsi di avere installata l’ultima versione dell’app. Se non disponibile immediatamente, l’aggiornamento potrebbe richiedere qualche giorno per essere reso disponibile su tutti i dispositivi. Una volta aggiornata l’app, gli utenti potranno accedere alla sezione dei messaggi, scegliere i follower desiderati (o la lista degli “Amici più stretti“) e pubblicare la propria Nota, la quale comparirà in cima alla casella dei messaggi del destinatario per un periodo di 24 ore. Eventuali risposte alle Note verranno inviate sotto forma di messaggi diretti.

L’introduzione di Friends Map e della funzionalità Nota rappresenta un’ulteriore evoluzione del panorama di Instagram, offrendo agli utenti nuove modalità di interazione e condivisione, mantenendo al contempo un forte focus sulla privacy e il controllo delle informazioni personali.

L'articolo Instagram: arriva una funzione per localizzare i contatti proviene da TecnoAndroid.

È da vent'anni che lo aspettate: ora il set LEGO Stitch è finalmente disponibile

Android World - Fri, 03/01/2024 - 09:51

Dal 2002 Stitch è rimasto nei vostri cuori? Ora finalmente LEGO ha soddisfatto il desiderio più grande: un set che ritrae l'irresistibile personaggio del fortunatissimo film di animazione Lilo e Stitch di Disney (forse è il momento giusto per dare un'occhiata alla nostra guida su come comprare i LEGO sullo shop ufficiale!). 

Il set LEGO Stitch (43249), appartenente alla serie Disney, contiene ovviamente l'incorreggibile extraterrestre, con tanto di orecchie mobili, testa girevole, camicia hawaiana, un cono gelato costruibile che può tenere in mano e persino un fiore costruibile (che può essere appuntato sulla testa)!

Il kit, composto da 730 pezzi, una volta completato sarà alto ben 20 cm ed è adatto per i bambini da 9 anni in su, ma anche per i più grandi che vogliono gridare al mondo la loro passione per l'indimenticabile personaggio. 

La costruzione è estremamente semplice grazie all'app LEGO Builder, che consente di ingrandire e ruotare i modelli in 3D, salvare i set e monitorare i progressi.

Il set è disponibile dal 1° marzo 2024 al prezzo di 64,99 euro su LEGO store per 487 punti Insiders.

Ma non è finita. LEGO ha lanciato da poco anche il personaggio Stitch (40674) della serie Disney BrickHeads, ovvero un personaggio costruibile e dettagliato in 5 tonalità di blu. 

Il kit, composto da 152 pezzi e adatto ai bambini dai 10 anni in su, una volta completato sarà alto 9 cm e presenta una solida base su cui poggiare, rendendolo perfetto per l'esposizione. Il nuovo personaggio, estremamente dettagliato è disponibile su LEGO store a 9,99 euro (per 75 punti LEGO Insiders).

L'articolo È da vent'anni che lo aspettate: ora il set LEGO Stitch è finalmente disponibile sembra essere il primo su Smartworld.

Fine del SuperTennis su Sky: addio a un’icona della televisione sportiva

Tecnoandroid - Fri, 03/01/2024 - 09:50

Un importante cambiamento si profila all’orizzonte per gli abbonati Sky a partire dal 1° marzo 2024, con la probabile esclusione di uno dei canali più iconici della televisione sportiva italiana. L’annuncio arriva in seguito a crescenti tensioni tra Sky e la Federazione Italiana Tennis e Padel (FITP). La decisione sembra essere stata influenzata dagli ultimi acquisti dei diritti televisivi da parte della pay TV. Questi ultimi includevano la copertura esclusiva di tutti i principali tornei ATP e WTA, oltre a Wimbledon e le ATP Finals di Torino.

SuperTennis, canale edito direttamente dalla FITP, sembra aver subito un duro colpo nella sua programmazione. Attualmente, il palinsesto del canale è dominato principalmente da riprese d’archivio e alcuni tornei Challenger, con una notevole enfasi sul padel. Per quanto riguarda i tornei di tennis di maggior prestigio, invece, SuperTennis è stato limitato alla trasmissione esclusiva degli US Open.

Sky: la fine di un accordo

L’accordo tra Sky e la FITP, in scadenza proprio il 1° marzo 2024, sembra destinato a non essere rinnovato. A meno di sorprendenti sviluppi dell’ultimo minuto, è probabile che SuperTennis non farà più parte del bouquet di canali offerti da Sky. Al momento, non sono emersi segnali che suggeriscano un possibile prolungamento della partnership, anche se non sono da escludere eventuali novità dell’ultima ora.

L’uscita di SuperTennis dal palinsesto di Sky lascia molti appassionati di tennis e padel con molte domande sul futuro della copertura televisiva dei loro sport preferiti.
Da un lato la decisione potrebbe essere vista come una mossa strategica per la piattaforma nel consolidare la sua posizione nel mercato dei diritti televisivi sportivi. Dall’altro però potrebbe anche portare a un’esclusione di contenuti di interesse per un pubblico affezionato a SuperTennis.

Mentre ci avviciniamo alla data del 1° marzo 2024, gli appassionati di tennis e padel rimangono in attesa di ulteriori sviluppi riguardo alla situazione tra Sky e la FITP. Resta da vedere se ci saranno aggiornamenti dell’ultimo minuto che potrebbero influenzare il destino di SuperTennis e la sua presenza nel panorama televisivo italiano.

L'articolo Fine del SuperTennis su Sky: addio a un’icona della televisione sportiva proviene da TecnoAndroid.

Test psicologico, questa immagine dimostra a cosa sei attaccato di più

Tecnoandroid - Fri, 03/01/2024 - 09:45

I test psicologici spesso offrono uno spunto interessante per riflettere su aspetti del nostro carattere che magari non consideriamo abitualmente. Uno di questi test, basato sull’osservazione di un’immagine composta da più elementi, mira a svelare le priorità personali. L’interpretazione che colpisce per prima l’occhio può rivelare cosa ciascuno di noi privilegia nella vita, evidenziando le differenze nelle priorità e nei valori che guidano le nostre scelte e azioni.

Test psicologico: sei indipendente o no?
  • Libertà e Indipendenza: Se le nuvole e il cielo sono gli elementi che attirano per primi l’attenzione, simboleggiano la ricerca della libertà e dell’indipendenza. Chi si identifica in questa immagine tende a porre al centro della propria vita la possibilità di agire liberamente, senza costrizioni. La determinazione nel raggiungere gli obiettivi è forte, e la resa non è contemplata. Queste persone sono disposte a compiere sforzi significativi pur di mantenere la propria autonomia e realizzare i propri sogni.
  • Famiglia e Amici: La visione iniziale di una chitarra indica che la famiglia e gli amici occupano un posto speciale. L’affetto e il sostegno ricevuti da queste figure sono fondamentali e rappresentano un pilastro nella vita di chi sceglie questa immagine. La capacità di comunicare e la pazienza sono tra i tratti distintivi, e l’incoraggiamento a esplorare nuove amicizie serve a evitare di rimanere ancorati esclusivamente alle relazioni esistenti.
  • Anticonformismo e Avventura: Coloro che notano per primi la squadriglia di aerei sono guidati dal desiderio di rompere la routine e cercare costantemente nuove esperienze. L’avventura, la sfida e l’esplorazione sono componenti essenziali della loro vita, spingendoli a superare i limiti e a espandere i propri orizzonti. La tendenza a non arretrare di fronte alle difficoltà mostra un carattere resiliente e intraprendente.

Questo test, pur non avendo basi scientifiche rigorose, invita a una riflessione personale sulle proprie inclinazioni e desideri, offrendo spunti per comprendere meglio le proprie motivazioni e aspirazioni.

L'articolo Test psicologico, questa immagine dimostra a cosa sei attaccato di più proviene da TecnoAndroid.

Magnetar terrestre, il potere dei campi magnetici sulla Terra

Tecnoandroid - Fri, 03/01/2024 - 09:40
Alla scoperta dei campi magnetici nei Magnetar

Nell’immensità dell’universo, esiste un luogo in cui la materia subisce una distorsione così estrema da generare forze magnetiche di una potenza inimmaginabile. Questi luoghi sono chiamati magnetar, astri che rappresentano i nuclei compatti di stelle neutroni, con campi magnetici concentrati fino a una straordinaria intensità di circa 100 trilioni di gauss.

 

Esplorando le forze nascoste dell’atomo

Ciò che sorprende è che, incredibilmente, potrebbero esistere zone proprio qui sulla Terra in cui piccole sacche di magnetismo raggiungono intensità che superano di gran lunga quelle dei magnetar stellari. Ricerche recenti condotte presso il Relativistic Heavy Ion Collider (RHIC) del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti, situato presso il Brookhaven National Laboratory, hanno rivelato tracce di campi magnetici record. Questi segni sono stati impressi sul materiale espulso dalla collisione di nuclei di ioni pesanti, aprendo una finestra su fenomeni magnetici raramente osservati in laboratorio.

Gli scienziati hanno analizzato i detriti di particelle di quark e gluoni, che sono liberati dagli scontri di nuclei di ioni pesanti. Questi esperimenti hanno fornito nuove comprensioni sulle forze che agiscono nei recessi più profondi degli atomi. Il fisico della collaborazione STAR al RHIC, Diyu Shen, afferma: “Questa è la prima misurazione di come il campo magnetico interagisce con il plasma di quark-gluoni“.

I quark, particelle fondamentali che emergono e scompaiono in tempeste quantistiche, interagiscono brevemente attraverso i gluoni, particelle che legano i quark nei protoni e nei neutroni. Capire i movimenti di quark e antiquark all’interno delle particelle nucleari aiuta i fisici a comprenderne la struttura fondamentale.

Mappare l’attività di queste particelle attraverso l’effetto magnetico chirale è teoricamente possibile ma, nella pratica, il campo elettromagnetico in un nebbione di quark e gluoni è troppo fugace per essere osservato direttamente. In uno scenario in cui si pensava potesse essere creato un campo magnetico significativo era durante una collisione tra nuclei pesanti non perfettamente centrata.

 

Un viaggio nel cuore dei campi magnetici estremi

Durante queste collisioni, i protoni all’interno dei grandi gruppi sarebbero stati catapultati in un vortice carico, generando un potentissimo turbine magnetico che avrebbe potuto raggiungere un campo magnetico di 10^18 gauss, considerato uno dei campi magnetici più intensi nell’intero universo.

Sebbene queste esplosioni di magnetismo sarebbero 10.000 volte più forti del magnetar più potente, durerebbero solo una frazione di tempo infinitesimale, rendendo impossibile qualsiasi osservazione diretta del campo magnetico stesso. La sua presenza sarebbe percepita dalle particelle cariche rilasciate dalla collisione, consentendo agli scienziati di studiare indirettamente queste forze magnetiche estreme.

Questi esperimenti aprono una finestra su fenomeni magnetici straordinariamente potenti, permettendo ai ricercatori di esplorare il comportamento dei campi magnetici in condizioni estreme. Queste scoperte ci spingono a riflettere sulla complessità della materia e sull’importanza di esplorare i confini della nostra comprensione scientifica. La ricerca continua a rivelare aspetti affascinanti dell’universo che sfidano le nostre aspettative e ci spingono a perseguire nuovi orizzonti di conoscenza.

L'articolo Magnetar terrestre, il potere dei campi magnetici sulla Terra proviene da TecnoAndroid.

L'app che vi aiuta in matematica è ora ufficialmente di Google

Android World - Fri, 03/01/2024 - 09:20

Ricordate Photomath? La fantastica app che vi aiuta in matematica e che abbiamo inserito nella nostra guida su come studiare con le app, era stata acquistata da Google, e ora se andate nel Play Store o nell'App Store apparirà ufficialmente sotto l'account sviluppatore della GrandeG. 

Ma partiamo dall'inizio. Photomath era stata lanciata nel 2014 (all'inizio per Windows Phone e iOS) come un'app gratuita per aiutare a risolvere i problemi di matematica semplicemente inquadrandoli.

Negli anni si era sviluppata e ovviamente era arrivata sul Play Store, ma anche Google aveva iniziato a sviluppare un interesse per questi strumenti. Prima aveva acquistato Socratic, poi abbandonata (non è più aggiornata dal 2020), poi nel 2022 aveva annunciato l'acquisizione di Photomath. 

L'accordo si era concluso l'anno scorso dopo l'approvazione degli enti regolatori, ma solo ora Google ha modificato l'account sviluppatore dell'app, da quello originale a Google, Inc. 

Ma cosa fa Photomath? Usarla è semplicissimo: installatela su Android o iOS, poi non dovete fare altro che inquadrare un'equazione con la fotocamera del telefono, premere il pulsante di scatto e selezionare il pulsante che vi consente di accedere alla spiegazione. 

Lo strumento riconosce una serie di problemi matematici, come matematica elementare, algebra, geometria, trigonometria, statistica e calcolo, anche se quelli più complessi, come per esempio gli integrali curvilinei, non sono ancora supportati.

L'app offre anche una versione Plus, che costa 5,99 euro al mese, 49,99 euro per 6 mesi o 59,99 euro l'anno (5 euro al mese), e offre "Soluzioni per libri di testo", tutorial animati e spiegazioni approfondite.

A questo punto possiamo attenderci che Google integri prima o poi Photomath in Lens, che offre già un filtro per scattare le foto dei problemi, e persino la Ricerca Google può aiutare con trigonometria, calcolo e geometria.

L'articolo L'app che vi aiuta in matematica è ora ufficialmente di Google sembra essere il primo su Smartworld.

Bel taglio di prezzi per i proiettori XGIMI: ecco i modelli scontati

Android World - Fri, 03/01/2024 - 09:00

Arrivano delle interessanti novità per coloro che sono appassionati di proiettori. XGIMI, un'azienda specializzata appunto nella produzione di proiettori di diverso tipo, ha appena annunciato tagli dei prezzi su alcuni dei suoi dispositivi.

La novità riguarda appunto un taglio dei prezzi di alcuni proiettori XGIMI. Si tratta di alcuni dei suoi modelli più recenti, tra i quali troviamo anche alcuni dispositivi di fascia alta.

Andiamo quindi subito a vedere quali sono i prodotti che vedranno un taglio dei prezzi a partire dal 1 marzo:

  • XGIMI HORIZON Pro - da €1.699 a €1.299
  • XGIMI HORIZON - da €1.099 a €899
  • XGIMI Halo+ - da €849 a €699
  • XGIMI MoGo 2 Pro - da €599 a €469

Insomma, si tratta di un taglio dei prezzi consistente per diversi prodotti. Parliamo di uno sconto di almeno 140 euro sul prezzo precedente per i prodotti di XGIMI.

I proiettori che troviamo in sconto sono destinati a diversi casi d'uso, a partire dai proiettori pensati per essere usati in casa, fino ad arrivare ad altri prodotti che sono invece più indicati per ambienti più grandi, come un giardino ad esempio. Troviamo anche prodotti pensati per l'utilizzo in mobilità.

Ribadiamo che i nuovi prezzi appena elencati sui dispositivi XGIMI sono in vigore a partire da oggi, 1 marzo. Ci aspettiamo che i prodotti con il prezzo aggiornato saranno disponibili sullo store ufficiale dell'azienda, e non è escluso che l'abbassamento si rifletta anche su quei prodotti elencati sopra che vengono venduti anche su Amazon.

L'articolo Bel taglio di prezzi per i proiettori XGIMI: ecco i modelli scontati sembra essere il primo su Smartworld.

Ecco perché installare l'ultimo aggiornamento facoltativo di Windows 11: Copilot, Foto e altre novità

Android World - Fri, 03/01/2024 - 08:44

Microsoft ha appena rilasciato l'ultimo aggiornamento facoltativo di Windows 11, noto anche con il nome di Moment 5, che include una serie di novità che abbiamo visto nelle scorse settimane nel canale Insider, tra cui la cancellazione generativa in Foto e i suggerimenti per i layout di ancoraggio. 

Andiamo a scoprirle tutte, ricordandovi la nostra guida su come attivare Copilot, perché una delle novità riguarda proprio il chatbot della casa di Redmond.

Per installare gli aggiornamenti facoltativi di Windows non dovete fare altro che andare nelle Impostazioni premendo i tasti Windows + I, poi a sinistra selezionare Windows Update, in basso, e qui attivare il pulsante Ottieni gli ultimi aggiornamenti non appena sono disponibili. Poi installate l'aggiornamento facoltativo.

Detto questo, non è detto che tutte le funzionalità descritte nell'articolo saranno già disponibili, perché il rilascio è stato avviato da poche ore. Controllate anche nel Microsoft Store, cliccando in basso a sinistra sull'icona Raccolta e poi in alto sul pulsante Recupera aggiornamenti, perché alcune delle funzioni sono legate ad app da aggiornare. Poi aggiornate le app.

A marzo Microsoft renderà disponibili queste funzionalità attraverso l'aggiornamento facoltativo non di sicurezza anche per chi non ha attivato gli aggiornamenti prima degli altri, mentre per tutti gli utenti arriverà ad aprile. 

Nuove plugin per Copilot 

La novità più interessante è  di oggi è l'aggiunta di nuovi plugin per Copilot in Windows (che ricordiamo non essere ufficialmente disponibile da noi), il che consente di accedere a un numero maggiore di impostazioni di sistema.

Ora Copilot può mostrare le informazioni di sistema, aprire la pagina di accesso vocale o anche eliminare file temporanei per liberare spazio. Ci sono un totale di 16 nuovi comandi, oltre a quelli esistenti, mentre per quanto riguarda quelli di terze parti ci sono i nuovi plug-in di Shopify, Klarna e Kayak.

Ecco i nuovi comandi:

  • Impostazioni:
    • Attiva/disattiva il risparmio batteria
    • Mostra le informazioni sul dispositivo
    • Mostra le informazioni di sistema
    • Mostra informazioni sulla batteria
    • Apri la pagina di archiviazione
  • Accessibilità:
    • Avvia sottotitoli in tempo reale
    • Avvia il narratore
    • Avvia la lente d'ingrandimento dello schermo
    • Apri la pagina di accesso vocale
    • Apri la pagina delle dimensioni del testo
    • Apri la pagina dei temi di contrasto
    • Avvia l'input vocale
  • Informazioni sul dispositivo:
    • Mostra la rete Wi-Fi disponibile
    • Visualizza l'indirizzo IP
    • Mostra lo spazio di archiviazione disponibile
    • Svuota il cestino
Nuove funzioni IA per Foto e Clipchamp

L'IA entra di prepotenza anche nelle app per l'editing video e delle immagini di Microsoft. Su Foto sta arrivando la nuova funzione di cancellazione generativa che consente di rimuovere oggetti indesiderati dalle foto, riempiendo lo sfondo in maniera generativa, proprio come sui telefoni Pixel con Gomma Magica (ne abbiamo parlato qui). 

Su Clipchamp è stata aggiunta in anteprima una nuova funzione chiamata "rimozione del silenzio", che consente di tagliare rapidamente quei momenti di silenzio che possono rovinare un video, migliorandone il ritmo.

Accesso vocale

L'accesso vocale è una funzione di Windows 11 che consente di controllare il computer usando la voce ed è pensato per gli utenti con mobilità limitata. Ora, l'accesso vocale sta ricevendo un paio di aggiornamenti, a partire dal supporto per i comandi vocali personalizzati, che consente di assegnare comandi vocali specifici a diverse attività sul PC, come incollare il testo, avviare un'app o premere una combinazione di tasti sulla tastiera, in modo da poter fare tutto ciò che devi fare più rapidamente.

L'accesso vocale ora funziona anche su configurazioni multi-monitor, in modo da potersi spostare facilmente attraverso gli schermi e aumentare ulteriormente la produttività.

Inoltre ora lo strumento funziona anche con le seguenti lingue: Francese (Francia, Canada), TedescoSpagnolo (Spagna, Messico). Quando attivate l'accesso vocale per la prima volta, Windows chiederà di scaricare un modello vocale e anche se non trovate un modello vocale che corrisponda alla lingua di visualizzazione, potete comunque utilizzare l'accesso vocale in inglese (Stati Uniti). Potete sempre scegliere una lingua diversa da Impostazioni > Lingua sulla barra di accesso vocale.

Arrivano i suggerimenti per i layout di ancoraggio

Moment 5 porta anche i suggerimenti intelligenti per i layout di ancoraggio. In pratica quando avete più finestre aperte potete premere il comando Windows + Z e vi verranno mostrati suggerimenti per agganciare più app insieme, in modo da non dover impostare un layout con un'app alla volta (ne abbiamo parlato qui).

Altre novità

Altre novità riguardano i widget: ora potete impostare quelli che preferite e organizzarli in categorie distinte, per lavoro e per divertimento, per esempio. 

Inoltre se volete potete disabilitare il feed News aprendo la bacheca dei widget, cliccando sull'icona a forma di ingranaggio in alto a destra e selezionando Mostra o nascondi i feed. Qui disattivate il pulsante di fianco a Microsoft Start.

Anche la condivisione è diventata più semplice, in quanto sono supportate più app nel menu di condivisione. Ora infatti non solo l'account utilizzato per accedere modifica le app visualizzate nel menu di condivisione, ma sono supportate anche app come WhatsApp, Instagram e Snapchat.

Inoltre, a breve arriverà un aggiornamento che consentirà di accedere alle foto recenti dal telefono sul computer, o anche di usare il tuo telefono come webcam. Questo è dovuto a una nuova esperienza di connessione cross-device che non si basa sull'app Collegamento al telefono.

Infine, Windows Ink sta anche diventando più intuitivo con la possibilità di scrivere direttamente sui campi di testo, piuttosto che utilizzare il pannello di scrittura a mano, proprio come avviene su iPadOS. Microsoft sta espandendo il numero di app e lingue disponibili, per includere Foto, Paint, WhatsApp e Messenger.

L'articolo Ecco perché installare l'ultimo aggiornamento facoltativo di Windows 11: Copilot, Foto e altre novità sembra essere il primo su Smartworld.

Spotify presenta Song Psychic: la musica per rispondere alle nostre domande esistenziali

Android World - Fri, 03/01/2024 - 07:55

Spotify ha presentato la sua ultima e nuova funzione: si tratta di Song Psychic, una funzionalità "mistica" che si preannuncia piuttosto divertente. "La vita è piena di piccoli misteri, e a volte il modo più divertente per affrontarli è con un po' di guida cosmica - spiega l'azienda - Spotify è pronto a portarti in un viaggio di illuminazione con Song Psychic, una nuova esperienza musicale mistica".

Procedendo con ordine, gli utenti per accedere alla nuova funzionalità dovranno recarsi su spotify.com/songpsychic tramite i loro dispositivi mobili oppure è possibile cercare Song Psychic nell'app Spotify. A questo punto, verranno proposti nove argomenti e relative domande, tra cui carriera, amore, i grandi misteri della vita, il mio futuro e pranzo. Dopo aver scelto l'argomento, all'utente comparirà una serie di domande precompilate (sarà possibile anche porre la domanda). A questo punto non rimane che premere invio: Spotify suggerirà la canzone adatta per rispondere al quesito.

Sempre sulla psicologia, Spotify ha evidenziato che gli utenti di tutto il mondo hanno creato quasi 250.000 playlist legate a questo tema. A riguardo, ecco le prime sei canzoni di queste playlist:

  • "Rhiannon" di Fleetwood Mac
  • "telepatía" di Kali Uchis
  • "Stargirl Interlude" di The Weeknd, Lana Del Rey
  • "Cosmic Love" di Florence + The Machine
  • "Space Song" di Beach House 
  • "Crystal" di Stevie Nicks.

L'articolo Spotify presenta Song Psychic: la musica per rispondere alle nostre domande esistenziali sembra essere il primo su Smartworld.

Altri dettagli su Samsung Galaxy Ring: autonomia, peso e compatibilità con altri Android

Android World - Fri, 03/01/2024 - 07:30

Durante l'ultimo Mobile World Congress, gli spettatori hanno potuto visionare l'atteso Samsung Galaxy Ring. A riguardo, CNET, tramite un'intervista, è riuscito a recuperare alcuni interessanti dettagli sull'anello, tra cui la capacità della batteria, il peso e la possibile compatibilità con altri dispositivi Android. 

Entrando nei particolari, secondo Samsung l'anello garantirà una buona autonomia. Galaxy Ring sarà disponibile in nove dimensioni: il modello più piccolo avrà una batteria da 14,5 mAh mentre quello più grande da 21,5 mAh. Passando al peso, l'anello più piccolo peserà 2,3 g; il più grande, invece, arriverà a 2,9 g. Per fare un rapido confronto, Galaxy Ring sarà più leggero di un grammo rispetto all'anello proposto da Oura.

Per quanto riguarda la compatibilità, il vicepresidente Samsung, Hon Pak, ha affermato che si sta lavorando affinché Galaxy Ring sia compatibile anche con altri dispositivi Android. Nulla da fare, invece, per la compatibilità con iPhone. Ancora, l'anello smart dell'azienda coreana sarà disponibile in tre colori: argento, oro e nero. Sulla data di uscita, infine, nessuna novità. In ogni caso, l'attesa per questo nuovo dispositivo di Samsung è piuttosto alta.

L'articolo Altri dettagli su Samsung Galaxy Ring: autonomia, peso e compatibilità con altri Android sembra essere il primo su Smartworld.

La modalità aereo in aereo serve davvero?

Android World - Fri, 03/01/2024 - 07:15

C'è una funzione di tutti i nostri telefoni, anche da prima che arrivassero gli smartphone per come li conosciamo oggi, che è direttamente ispirata agli aerei. La modalità aereo appunto, quella che prevede la disattivazione della connettività quando si è in volo.

Se ora vi domandassimo il motivo per cui è necessario attivare la Modalità aereo in volo, probabilmente rispondereste che si tratta di una questione di sicurezza. D'altronde è quello che ci hanno sempre raccontato. Ovvero che il segnale inviato e ricevuto dai nostri telefoni possa interferire con le comunicazioni che la cabina di pilotaggio dell'aereo intrattiene con le torri di controllo.

In realtà questo non è vero, o meglio, sicuramente non è più necessario. Da qualche decennio ormai sono state introdotte le cosiddette pico-celle, dei dispositivi che assicurano appunto che i segnali emessi dai telefoni in volo non interferiscano con quelli relativi alle comunicazioni tra aereo e torri di controllo.

Sono state condotte diverse ricerche che hanno validato l'utilizzo delle pico-celle, mentre altri studi hanno dimostrato che sono praticamente nulli i casi di interferenze tra cellulari e comunicazioni aeree anche senza pico-celle. A supporto di questo, nel 2022 la Commissione Europea ha approvato l'utilizzo in volo del 5G, per permettere chiamate, messaggi e navigazione internet durante il volo.

Inoltre, la connettività in aereo in realtà è già stata sdoganata da un comunicato dell'agenzia per l'aviazione europea (EASA), rilasciato addirittura nel 2014, secondo il quale è possibile permettere ai passeggeri di usare i loro dispositivi senza la Modalità Aereo attivata anche durante i voli.

Allora capiamo bene che non si tratta di evitare le interferenze. Si tratta invece di evitare potenziali situazioni di conflitto tra passeggeri, le quali sarebbero di difficile risoluzione a circa 10 km di altitudine in uno spazio ristretto come quello di un aereo. L'esperienza sui treni ci insegna che non è rarissimo vedere contrasti tra passeggeri quando si usa il telefono, soprattutto per chiamate lunghe e rumorose.

Un recente report sulla disciplina dei passeggeri statunitensi è abbastanza allarmante. Sono circa 10.000 i passeggeri considerati indisciplinati tra il 2021 e il 2023, con un incremento del 300% rispetto al triennio precedente.

Questo potrebbe essere alla base del motivo per cui attualmente la stragrande maggioranza delle compagnie aeree richiedono la modalità aereo in volo per tutti i telefoni dei passeggeri. Del resto, tutte le organizzazioni che regolano il traffico aereo in Europa e nel mondo, rimandando alle singole compagnie aeree la decisione sull'utilizzo dei telefoni in volo, pur avendo suggerito secondo diversi comunicati che il suo utilizzo non sarebbe un potenziale rischio per la sicurezza in termini di interferenze.

Probabilmente, si fa ancora affidamento sulla percezione media del rischio di volare in aereo, per la quale ancora in tanti credono che sia rischioso volare in una scatola a 10 km di altitudine. Forse poter contribuire alla riuscita di un volo aereo astenendosi da usare il telefono è ancora un aspetto che convince tanti. Sembra certo che la modalità aereo non serva in termini di sicurezza tecnica, ma siamo sicuri che possiamo farne davvero a meno?

L'articolo La modalità aereo in aereo serve davvero? sembra essere il primo su Smartworld.

Google Chrome: ecco 3 nuove funzioni per dei suggerimenti di ricerca più utili

Android World - Fri, 03/01/2024 - 07:00

Nonostante sia uno strumento essenziale per le ricerche quotidiane, il browser è probabilmente una delle applicazioni che più tendiamo a sottovalutare nei nostri dispositivi. Chrome continua a confermarsi al primo posto sul podio dei browser più utilizzati, così come continua a ricevere vari aggiornamenti che ne migliorano l'esperienza di utilizzo.

Oggi parliamo di tre nuove funzionalità annunciate da Google per offrire agli utenti dei suggerimenti di ricerca più utili. Andiamo a vederli nel merito, ricordandovi anche la nostra guida su come salvare i preferiti di Chrome e come esportarli.

  • Suggerimenti di ricerca in base a ciò che gli altri stanno cercando - Questa nuova funzione si applica alle schede su desktop e necessita del collegamento al proprio account Google. Aprendo una nuova scheda di Chrome, nella casella di ricerca verranno visualizzati dei suggerimenti relativi alle ricerche più recenti (i suggerimenti sono influenzati in base a quanto una cosa è stata cercata da altri utenti). Ad esempio, avendo tra le ricerche recenti "Japchae", potrebbero essere visualizzati dei suggerimenti per altri piatti coreani popolari.
  • Più immagini visualizzate per le ricerche suggerite - In precedenza, nella barra degli indirizzi, Chrome mostrava le immagini solo per i suggerimenti corrispondenti al prodotto ricercato. Su Android e iOS, Chrome ora mostrerà immagini per categorie di acquisto e di prodotti generici basati su una ricerca più semplice, come "tavolo bohémien".
  • Visualizzare suggerimenti di ricerca anche con una connessione debole - Grazie alle migliorate funzionalità on-device, Chrome su Android e iOS fornirà i suggerimenti di ricerca anche quando la connessione di rete dello smartphone risulterà scadente.

L'articolo Google Chrome: ecco 3 nuove funzioni per dei suggerimenti di ricerca più utili sembra essere il primo su Smartworld.

Non perdete Shadow Slayer e Castles of Mad King Ludwig tra le offerte di oggi sul Play Store!

Android World - Fri, 03/01/2024 - 01:36

Iniziamo questo nuovo mese con le immancabili offerte sul Play Store. Come al solito potete trovare diversi sconti su app e giochi per i vostri dispositivi Android (per i giocatori più esigenti potrebbe tornare utile la nostra pagina aggiornata mensilmente con i migliori smartphone da gaming). Vi ricordiamo inoltre che, qualora non foste soddisfatti del vostro acquisto, è sempre possibile richiedere un rimborso.

L'articolo Non perdete Shadow Slayer e Castles of Mad King Ludwig tra le offerte di oggi sul Play Store! sembra essere il primo su Smartworld.

Chi non muore si rivede: su (alcuni) Pixel torna una funzione storica di Google

Android World - Thu, 02/29/2024 - 23:30

Sono passati ormai diversi mesi da quando Google ha presentato la sua nuova linea di smartphone, i Pixel 8 e Pixel 8 Pro (sapete già come utilizzare il filtro chiamate dei Google Pixel?). Nonostante le numerose novità introdotte, svariati utenti non hanno gradito la rimozione di una specifica funzionalità legata alla fotocamera: ovvero la modalità di scatto Foto sferica, che permetteva di realizzare immagini a 360 gradi.

Successivamente, stando a diverse segnalazioni da parte degli utenti, la funzione Foto sferica aveva iniziato a sparire anche da alcuni modelli della serie Pixel 7 e precedenti, ma qualcosa sembra essere cambiato.

Infatti, come segnalato da un utente su Reddit, l'ultimo aggiornamento della Fotocamera ha resuscitato la funzionalità su alcuni Pixel (ad esclusione della serie 8). Nello specifico si fa riferimento alla versione 9.2.113.604778888.19 di Fotocamera Pixel. Dai commenti alla discussione emerge come gli utenti abbiano avuto esperienze differenti: ad alcuni, quest'ultimo aggiornamento ha ripristinato la funzione, per altri invece Foto sferica è sempre rimasta presente.

A quanto pare gli unici che continuano ad essere ''esclusi'' da questa funzione, sono ancora una volta gli utenti Pixel 8. Attualmente non sono disponibili informazioni su un futuro aggiornamento che implementi Foto sferica anche sull'ultima serie; Google per il momento sembra scegliere semplicemente di ''restituire'' la modalità agli utenti a cui era stata tolta.

Voi avete notato differenze sui vostri Pixel? Fateci sapere con un commento.

L'articolo Chi non muore si rivede: su (alcuni) Pixel torna una funzione storica di Google sembra essere il primo su Smartworld.

Recensione Nanoleaf Lines: le barre LED RGB diventano smart

Tecnoandroid - Thu, 02/29/2024 - 21:15

Nanoleaf è una delle aziende cardine nella produzione di dispositivi legati al fantastico mondo dell’illuminazione a LED, capace negli anni di ritagliarsi un grosso spazio all’interno della suddetta porzione di mercato. Il tutto è nato nell’ormai lontano 2012, quando tre ingegneri, concordi nel voler realizzare un prodotto unico nel suo genere, decisero di mettere in pratica la propria idea, con una raccolta fondi su Kickstarter. Considerando l’odierno punto di arrivo, è facile capire quanto sia stato apprezzato da parte del pubblico, con i pannelli Canvas che al giorno d’oggi spopolano letteralmente nelle case di milioni di utenti nel mondo. Recentemente l’azienda ha lanciato le Nanoleaf Lines, ovvero barre a LED completamente smart, capaci di permettere il raggiungimento di un elevato quantitativo di funzioni, scopriamole assieme.

Indice dei contenuti

Toggle Confezione

Il prodotto viene consegnato in una classica confezione di cartone, sulla quale, oltre alla raffigurazione dello stesso, è già possibile trovare alcune informazioni inerenti al suo funzionamento o utilizzo. La variante in nostro possesso è lo starter kit, composto da 9 Lines (barre) luminose, il controller con il modulo che permette il riconoscimento tramite la connessione NFC, ben 10 piastre da utilizzare per il montaggio, la guida rapida e 9 connettori. Non mancano, ovviamente, la spina con connettore USB-C e l’alimentatore da parete.

Una dotazione molto fornita, con istruzioni di montaggio estremamente semplificate, infatti è una procedura talmente semplice da risultare perfettamente adatta ad ogni consumatore, senza dover richiedere l’ausilio di un elettricista o di personale qualificato. Oltretutto, nel corso dell’installazione non sono richiesti buchi alle pareti, così da facilitare eventualmente la rimozione in un secondo momento, di conseguenza non sono necessari strumenti o accessori particolari per il posizionamento.

La prima cosa fare, ancora prima di installarle fisicamente, è di andarle a posizionare su una superficie completamente piana, per formare il disegno. Questo passo è importante, poichè è necessario sincronizzare le lines con lo smartphone (e l’app mobile), dato il suo essere smart; solo in tal modo sarà possibile ricreare i tantissimi giochi di luce che si potranno effettivamente raggiungere. Nel caso in cui non abbiate idee sul disegno, o riscontriate difficoltà di vario genere, segnaliamo comunque essere presenti sul sito di Nanoleaf tanti tutorial che potranno aiutarvi, oltretutto in confezione si trovano numerosi layout atti a facilitarvi la vita. Essendo un prodotto modulare, nulla vi vieta di aggiungere in un secondo momento altre barre allo starter kit che avete acquistato, come il modello da noi recensito, in tal modo è possibile pensare di creare incredibili giochi di luce, andando di volta in volta ad ampliare la propria fitta rete di dispositivi Nanoleaf.

La connessione fisica tra le barre avviene con i connettori esagonali, che trovate in confezione, prestando particolare attenzione a non lasciare mai una estremità libera. Il passaggio successivo consiste nel pulire la parete dove si posizioneranno, per poi pressare leggermente sui vari connettori per 30 secondi (contro la parete), così da fissarli senza particolari problemi. L’operazione deve essere eseguita su tutti i connettori, di conseguenza si richiede l’utilizzo di due persone (almeno è consigliato).

Il tutto si completa con il cavo della corrente, da collegare appunto ad una comodissima presa a muro, ed anche con il controller fisico (di cui vi parlavamo sopra). Questi permette di controllare direttamente la striscia LED, potendola accendere/spegnere, regolare l’intensità luminosa, cambiare la scena, impostare una funzione specifica e simili. Un sistema elementare e funzionale, che però porta ad una “perdita” delle caratteristiche intrinseche del prodotto stesso, ma risulta ugualmente fondamentale per garantire la giusta versatilità nell’utilizzo quotidiano, adatto ad esempio per gli utenti che non vogliono sfruttare il proprio smartphone (o gli assistenti vocali, essendo un dispositivo compatibile con Alexa).

 

L’applicazione ufficiale

L’applicazione ufficiale, scaricabile gratuitamente per tutti i principali sistemi operativi mobile (sia Android che iOS), presenta una interfaccia estremamente chiara e semplificata, il design è moderno, con tutti i menù perfettamente organizzati per permettere al consumatore finale il giusto raggiungimento delle varie funzioni. Appare essere completamente in lingua italiana, con la corretta traduzione, infatti tutti i menù non presentano difficoltà di comprensione o di lettura.

Il pairing delle Nanoleaf Lines è estremamente semplice, dopo averle collegate fisicamente alla presa a muro e selezionato il modello di cui effettuare il pairing, l’utente deve solamente conoscere un aspetto: la connessione alla rete avviene solo tramite la frequenza a 2.4GHz. Ciò sta a significare che se il vostro router di casa funziona solo a 5GHz, sarete costretti a sdoppiare la rete, creandone due, rispettivamente da 2.4 e 5GHz, per riuscire ad effettuare il pairing del prodotto, in caso contrario lo stesso non vedrà mai la rete a cui effettivamente collegarsi. Fatto questo, con la semplice pressione di un singolo pulsante, sarete pronti per iniziare a scoprire le funzioni garantite dal dispositivo recensito; nel caso in cui la procedura non risultasse funzionare correttamente, ricordatevi che sul sito di Nanoleaf troverete tutte le informazioni del caso per aiutarvi nella risoluzione dei problemi, in modo da accompagnarvi passo-passo nel corretto posizionamento e nel pairing del prodotto stesso.

 

Le funzioni

La funzione che da sempre contraddistingue i prodotti dell’azienda, quindi anche gli Shapes e le Canvas (ma non solo), prende il nome di Ritmo, ovvero ha la capacità di riuscire a captare il suono che lo circonda, reagendo di conseguenza con illuminazioni ad hoc. Tutto ciò è possibile data la presenza, sulla superficie stessa del controller, di sensori che permettano di comprendere appunto il ritmo e la provenienza del segnale.

L’altro punto che ha maggiormente catturato la nostra attenzione resta senza dubbio l’elevato livello di personalizzazione, non solo nella modularità che riguarda l’effettiva installazione, quanto nella possibilità di approfittare di un numero elevato di singole modifiche alla riproduzione luminosa. E’ possibile fare affidamento su preset preimpostati, scaricabili eventualmente anche dalla rete, oppure di crearne manualmente, sfruttando l’enorme potenziale delle barre RGB, capaci appunto di raggiungere l’intero spettro colore, con intensità varabile. Le scene che si potranno creare permettono di variare la luminosità, interfacciarsi eventualmente con altri dispositivi Nanoleaf in casa, oppure reagire con altri dispositivi che avete sincronizzato sul vostro smartphone.

In automatico l’applicazione riesce a riconoscere in che modo avete posizionato le barre, riuscendo così a mostrare il layout direttamente a schermo, per avere anche in questo caso la massima gestione possibile. Tutte le funzioni di cui vi abbiamo parlato sono più che altro legate alla versione mobile dell’app, ma dovete assolutamente conoscere anche Screen Mirror. Una funzionalità che non riguarda solo le Lines, ma anche Canvas e Shapes, che garantisce la perfetta sincronizzazione luminosa delle barre con i colori dello schermo di un computer, sfruttando l’applicazione Nanoleaf disponibile sia per Windows che Mac OS. Nell’eventualità in cui la vogliate replicare anche sul vostro televisore, dovete comunque sapere essere essenziale il collegamento fisico tramite HDMI, oppure virtuale con AirPlay.

 

Nanoleaf Lines – conclusioni #tdi_2 .td-doubleSlider-2 .td-item1 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Nanoleaf-Lines-5-160x120.jpg) 0 0 no-repeat; } #tdi_2 .td-doubleSlider-2 .td-item2 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Nanoleaf-Lines-3-1-160x120.jpg) 0 0 no-repeat; } #tdi_2 .td-doubleSlider-2 .td-item3 { background: url(https://www.tecnoandroid.it/wp-content/uploads/2024/02/Nanoleaf-Lines-6-160x120.jpg) 0 0 no-repeat; } 1 su 3

In conclusione Nanoleaf Lines rappresenta un vero e proprio elemento di design che gli utenti devono necessariamente aggiungere alla propria abitazione, per dargli quel tocco estetico e qualitativo che manca al giorno d’oggi. Se seguite molti content creator, sopratutto legati all’ambito gaming, siamo certi che le avete già viste e conosciute, finalmente oggi le potete fare vostre.

I punti di forza riguardano prima di tutto la modularità, infatti è possibile posizionare le barre praticamente come si vuole, senza dover sottostare a rigide regole limitanti. In parallelo non possiamo non annoverare l’estrema facilità di installazione, non sono necessari interventi di elettricisti o quant’altro, basta esercitare una semplice pressione sui connettori, per installarle correttamente. Lo stesso discorso vale per la semplicità d’uso, sono prodotti adatti a tutti, in tal modo sono adatti anche agli utenti alle prime armi, o comunque a coloro che non masticano troppo la tecnologia.

In ultimo abbiamo apprezzato la possibilità di personalizzazione, lodevole il fatto che dallo smartphone, o dal computer, si possa sincronizzare la riproduzione musicale, i colori mostrati sul display, oppure creare una infinità di scene appoggiandosi all’ampissimo spettro RGB. Il loro essere modulari permette ovviamente di aggiungere altre barre in un secondo momento, così da creare una fitta rete di prodotti Nanoleaf interconnessi tra loro, capaci di creare incredibili giochi di luce che illumineranno i vostri soggiorni ed abitazioni, anche sfruttando i comandi vocali grazie all’interfacciamento garantito con i principali assistenti vocali, quali sono Amazon Alexa Google Assistant. Ciò sta a significare che sarà possibile aggiungerli direttamente alla relativa app dei suddetti servizi, per riuscire a controllarli con la propria voce, o inserendoli in scene preimpostate e predefinite, molto più ampie e complesse.

Il prezzo, in confronto alle enormi potenzialità del prodotto, non risulta nemmeno essere particolarmente elevato, infatti può essere acquistato direttamente su Amazon, con un esborso di 196,97 euro, premendo questo link. Si tratta di un prodotto venduto e spedito da Amazon, con consegna in tempi molto rapidi diretta al vostro domicilio. Come sempre è possibile effettuare il reso entro 30 giorni dal ricevimento, mentre la garanzia legale del dispositivo è di 2 anni, sarà valida solo ed esclusivamente per difetti di fabbrica, ciò sta a significare che se doveste accidentalmente rovinare il prodotto, anche un tentativo di far valere la garanzia sarà vano, in quanto non coprirà tale problematica.

Nanoleaf Lines 60 Degrees Starter Kit, 9 Barre Luminose LED RGBW Smart e Modulari - Applique da Parete Interno Modulari, Luci Led 16M Colori WiFi, Funziona con Alexa, Sincronia Musica e Monitor, Deco
    195,00 EUR Acquista su Amazon

    L'articolo Recensione Nanoleaf Lines: le barre LED RGB diventano smart proviene da TecnoAndroid.

    Pages