Feed aggregator

Condividi su:


MANUALINUX


ENEL riceve una super MULTA da 79 milioni, ecco perché

Tecnoandroid - Sat, 03/02/2024 - 07:30

Il Garante della Privacy ha completato l’indagine nei confronti di Enel Energia, conclusasi con una multa record per il celebre fornitore di luce e gas.

La sanzione equivale infatti ad una cifra di 79 milioni di euro, con il procedimento che ha avuto luogo per via di gravi carenze per quanto concerne il trattamento dei dati personali di molti utenti appartenenti al settore dell’energia elettrica e del gas realizzati ai fini di telemarketing. Queste gravi violazioni avrebbero toccato un numero di oltre 9 mila contratti.

Enel multata per ben 79 milioni di euro, ecco perché

Stando all’analisti condotta dal Garante, emerge che le quattro società che sono state coinvolte nella questione agivano come procacciatori abusivi, ottenendo dunque in qualche modo i dati dei potenziali clienti a cui poi successivamente proponevano dei contratti. Tale attività alimentava un business illecito caratterizzato da chiamate di disturbo, promozioni di servizi e sottoscrizioni contrattuali senza alcun tipo di beneficio economico in favore dei consumatori.

Durante l’ispezione negli uffici di Enel Energia, è stato acclarato che i sistemi informativi dedicati alla gestione dei clienti e all’attivazione dei servizi mostravano delle gravi lacune per quanto concerne la sicurezza. Enel non aveva implementato infatti tutte le misure atte a prevenire le attività illecite suddette condotte dai procacciatori abusivi.

Ovviamente Enel non ha perso tempo nell’annunciare che ben presto verrà fatto ricorso per tale decisione. L’azienda ha voluto precisare che questo provvedimento imposto dal garante fa riferimento a fatti antecedenti all’anno 2022. La società ritiene pertanto di aver agito sempre utilizzando i massimi canoni di correttezza e di avere adottato sempre tutte le misure utili per garantire sicurezza nei propri sistemi.

Il tutto contrastando dunque anche con azioni giudiziarie ogni condotta delle agenzie che andavano ad operare abusivamente procurando danno ai clienti e ovviamente anche alla società. Per tale motivo Enel si tira fuori da tutto ciò e si ritiene anche parte lesa.

L'articolo ENEL riceve una super MULTA da 79 milioni, ecco perché proviene da TecnoAndroid.

CoopVoce, la nuova offerta è PIENA di contenuti: costa 7 EURO

Tecnoandroid - Sat, 03/02/2024 - 07:10

Ancora una volta sul sito ufficiale di CoopVoce si avvicendano le migliori offerte del panorama della telefonia mobile italiana. Non è più una novità che il famosissimo provider virtuale riesca a mettere in difficoltà i grandi gestori di sempre che infatti arrancano dietro alle nuove opzioni ufficializzate sul portale dell’operatore di Coop. È stata lanciata ormai da qualche settimana la famosissima EVO 200, promozione mobile che è ritornata in piazza dopo un lungo periodo di assenza. Al momento c’è solo un obiettivo: battere tutti.

I grandi vantaggi che CoopVoce offre sono molteplici, a partire dai contenuti e fino ad arrivare ai prezzi di vendita che mai prima d’ora erano stati così bassi. Lo scopo è sempre lo stesso: battere la concorrenza e farlo in maniera agevole, come del resto riesce sempre a fare CoopVoce. All’interno di questa nuova offerta, che giungerà al termine tra circa quattro giorni, c’è di tutto a partire dai minuti fino ad arrivare alla connessione Internet. Basta pagare una cifra di soli 7,90 € ogni mese per assicurarsela per sempre. 

CoopVoce, la nuova EVO 200 è clamorosa: ecco cosa offre tutti i mesi agli utenti

Bisognerà pagare solo 7,90 € al mese e il gioco sarà fatto. Questo prezzo garantisce infatti la presenza di telefonate senza limiti verso qualsiasi numerazione, 1000 SMS da inviare a chiunque si desideri e infine 200 giga per connettersi al web con il 4G.

Non ci sono costi di attivazione da pagare e soprattutto il primo mese viene totalmente concesso gratis dall’azienda, che permette dunque di cominciare a pagare dal secondo in poi.

Ricordiamo inoltre che scegliendo questa soluzione o qualsiasi altra promo di CoopVoce, si potrà accelerare il processo di portabilità: basterà richiedere una eSIM al posto di una scheda fisica classica. Questo nuovo modello va semplicemente installato virtualmente, per cui sarà molto più rapido avere il nuovo gestore direttamente sullo smartphone.

L'articolo CoopVoce, la nuova offerta è PIENA di contenuti: costa 7 EURO proviene da TecnoAndroid.

WhatsApp è PRONTA, arriva il supporto multi-piattaforma

Tecnoandroid - Sat, 03/02/2024 - 07:05

Sono passate poche settimane da quando si è cominciato a parlare di interoperabilità tra le chat e quindi riguardo a WhatsApp. La famosa applicazione di messaggistica istantanea dovrà rispettare le normative europee del nuovo DMA, concedendo agli utenti la possibilità di chattare tra piattaforme e diverse.

Da diverso tempo la piattaforma colorata di verde lavora a questa grande novità, con diversi segnali che sono stati visti già nel passato recente. Fu attivata infatti una pagina dedicata proprio all’interoperabilità la quale ad oggi si presenta con dei dettagli al suo interno.

Prima era infatti vuota, mentre al momento mostra qualche dettaglio in più su come andrà avanti la situazione. All’interno di questa particolare sezione si può attivare o disattivare la funzione dell’interoperabilità siccome, ricordiamo, che sarà a discrezione degli utenti.

Di default il servizio risulta disattivato e va attivato dunque manualmente. Una volta che il tutto viene portato a termine, si può modificare ogni aspetto propria scelta.

WhatsApp e l’interoperabilità, ora la schermata è pronta ad accogliere la novità

La schermata dedicata all’interoperabilità su WhatsApp si riempie di alcune informazioni molto importanti per gli utenti. All’interno di una versione beta dell’applicazione colorata di verde è stata trovata la novità. Ecco quanto scritto all’interno della sezione dedicata:

  • Stai messaggiando con qualcuno fuori da WhatsApp. Le app di terze parti possono utilizzare una crittografia end-to-end di tipo differente;
  • Spam e scam possono risultare ora più frequenti nelle chat di terze parti;
  • Le app terze hanno delle loro policy. Possono dunque gestire i tuoi dati in maniera differente rispetto a WhatsApp.

Più in basso poi c’è una nota che riporta chiaramente la correlazione con il nuovo DMA europeo. Viene scritto praticamente che le chat di terze parti vengono offerte agli utenti di WhatsApp direttamente dalla regione europea come è stato richiesto dalla nuova norma.

L'articolo WhatsApp è PRONTA, arriva il supporto multi-piattaforma proviene da TecnoAndroid.

Amazon da PAURA: sconti al 90% regalano smartphone GRATIS

Tecnoandroid - Sat, 03/02/2024 - 07:00

Gli sconti attivati in questi giorni da Amazon vogliono avvicinare sempre di più gli utenti all’acquisto di nuovi ottimi prodotti di tecnologia, con anche la possibilità di avere il massimo con il minimo sforzo, nel momento in cui si volessero, ad esempio, smartphone di ultima generazione.

L’unico modo per essere sicuri di avere accesso alle offerte Amazon più esclusive, senza spendere nemmeno un centesimo, e ricevere codici sconto completamente gratis, consiste più che altro nell’iscriversi al nostro canale Telegram ufficiale, che trovate disponibile a questo link.

 

Amazon: paurosi sconti speciali con questi prezzi bassi
  • VITCOCO Otoscopio Endoscopio auricolare, Detergente per le Orecchie Con 6 luci LED Otoscopio Kit per la Rimozione del Cerume ad Alta Definizione, Adatto per iPhone/iPad, iOS, Android – CODICE: WPDN6KS9 – PREZZO: 14 euro al posto di 39 euro – LINK.
  • Bolsius Multicolor Tealight Profumate – Fragranza Mango – Set di 30 Pezzi – 3 Colori – Lunga Durata di 4 Ore – Candele Decorative – Cera – Senza Fumo – PREZZO: 4,50 euro al posto di 7,49 euro – LINK.
  • NOVOO Adattatore da Viaggio Universale internazionale per presa di corrente CA con 2 caricatori da muro USB C 2 porte USB A per USA EU UK AUS – PREZZO: 16 euro al posto di 19 euro – LINK.
  • Zanzariera Magnetica per Porte Anti Zanzare Calamite Tenda Anti Zanzare Insetti Facile da installare per ideale per porte da balcone, cantine, terrazze (Nero, 90 * 230cm) PREZZO: 13 euro al posto di 19 euro – LINK.
  • Filtro caraffa Philips +6 cartucce filtranti di ricambio Micro X-Clean, flusso rapido, bianco, 2,6 litri, timer elettronico – PREZZO: 25,99 euro al posto di 31 euro – LINK.
  • TEEHON Portafoglio Uomo | RFID Portafoglio Uomo Slim | Porta Carte di Credito Uomo con Chiusura con Bottone | Portafoglio Donna Confezione Regalo e Scomparto per Banconota – Nero – CODICE: EUCNGR2L – PREZZO: 9,55 euro al posto di 18 euro – LINK.
  • Oral-B Collutorio Gengive e Smalto dei Denti, Previene la formazione delle Carie, Protegge e Rinforza lo Smalto, Senza Alcool, Menta, Alito Fresco a Lungo, Maxi Formato da 4 Confezioni X 500 ml – PREZZO: 14 euro al posto di 21 euro – LINK.

L'articolo Amazon da PAURA: sconti al 90% regalano smartphone GRATIS proviene da TecnoAndroid.

Apple: piani ambiziosi nell’intelligenza artificiale generativa

Tecnoandroid - Sat, 03/02/2024 - 06:40

Apple ha annunciato piani ambiziosi nel campo dell’intelligenza artificiale generativa (IA) durante l’assemblea annuale degli azionisti, con il CEO Tim Cook che ha proiettato un futuro rivoluzionario per questa tecnologia nel corso del 2024. Cook ha sottolineato gli sforzi significativi che l’azienda sta compiendo per investire in questa area, anticipando che ciò porterà a nuove opportunità di trasformazione per gli utenti in termini di produttività e risoluzione dei problemi.

Anche considerando la presenza di un evidente ritardo rispetto ad altre aziende nel settore, Cook ha assicurato che Apple sta lavorando intensamente per sviluppare un modello di IA proprio. La società, coerentemente con la sua politica di protezione della privacy degli utenti, mira a realizzare un modello che possa funzionare completamente su hardware di dispositivi portatili, senza dipendenza dal cloud.

I piani della Apple per il futuro dell’intelligenza artificiale

L’impegno dell’azienda in questo settore suggerisce che l’azienda sta cercando di mantenere il passo con le tendenze emergenti nel campo dell’IA. Le indiscrezioni riportate da Bloomberg suggeriscono che Apple potrebbe integrare nuove funzionalità di intelligenza artificiale nelle prossime versioni dei suoi sistemi operativi, con l’obiettivo di potenziare le capacità delle sue app native su iOS.

Cook ha anche menzionato le funzionalità di apprendimento automatico presenti nel nuovo visore di realtà aumentata, il Vision Pro, sottolineando il notevole impegno di innovazione richiesto per lo sviluppo di tale dispositivo. Ha inoltre elogiato le capacità di intelligenza artificiale dei Mac dotati di processore Apple, affermando che attualmente non esiste sul mercato un computer migliore in questo ambito.

Durante l’assemblea, gli azionisti hanno respinto una richiesta di rapporto sulla trasparenza dell’utilizzo etico dell’intelligenza artificiale presentata dall’AFL-CIO Equity Index Funds. Questo indica che Apple non è attualmente incline a divulgare informazioni su come utilizza questa tecnologia. Inoltre, gli azionisti hanno respinto diverse misure riguardanti politiche di libertà civili, parità occupazionale, diritti umani, divario razziale e di genere. Al contempo hanno invece approvato la lista del consiglio di amministrazione e il piano di remunerazione dei dirigenti. Si è anche appreso che Al Gore e James Bell si ritireranno dal consiglio di amministrazione, mentre entrerà Wanda Austin, ex CEO di Aerospace Corp.

L'articolo Apple: piani ambiziosi nell’intelligenza artificiale generativa proviene da TecnoAndroid.

Aumento costi TIM: altra batosta in arrivo ad aprile per i clienti

Tecnoandroid - Sat, 03/02/2024 - 06:35

TIM comunica un aumento dei costi per alcuni clienti con scheda ricaricabile a partire dal 5 aprile 2024. Secondo quanto annunciato dall’operatore italiano, ci sarà un incremento mensile che potrebbe variare da 0,99 a 2,49 euro a seconda dell’offerta attiva. Questa modifica tariffaria è giustificata da esigenze economiche legate alle mutate condizioni di mercato.

La comunicazione della rimodulazione è stata resa disponibile sulle pagine di assistenza dell’operatore. Anche se non ha specificato al momento i piani coinvolti, la TIM ha garantito di informare i clienti interessati tramite un messaggio personalizzato, nel quale verrà indicato l’effettivo aumento applicato a partire da aprile.

I movimenti TIM per abbattere l’effetto negativo sull’utenza

Per cercare di limitare limpatto dell’aumento, TIM offre ai clienti interessati la possibilità di arricchire il proprio piano senza costi aggiuntivi rispetto all’aumento previsto. Gli utenti possono scegliere tra due opzioni: ottenere 50 Giga di traffico dati aggiuntivi al mese oppure attivare il 5G di TIM. Ognuno può attivare solo una delle due opzioni, in base a quanto elencato nel messaggio informativo inviato.

In alternativa, i clienti possono aderire all’offerta proposta da TIM, che prevede gli stessi costi ma con 2 Giga di dati in più rispetto al loro attuale piano. Per accedere, è sufficiente inviare un SMS gratuito al numero 40916 con il testo “CONFERMO ON” entro il 31 marzo 2024. Resta comunque valida la possibilità di esercitare il diritto di recesso senza costi o penali.

I clienti hanno infatti la possibilità di recedere dal contratto comunicando l’intenzione entro il 5 maggio 2024. Il recesso può essere comunicato compilando un modulo online, inviando una comunicazione scritta, recandosi presso un negozio TIM o contattando il Servizio Clienti 119.

Nel caso in cui la linea sia associata a un contratto per l’acquisto di un prodotto a rate o ad una tariffa con promozione legata alla permanenza del numero in TIM, prima di richiedere il recesso, l’utente deve contattare il Servizio Clienti per evitare penali e costi di disattivazione previsti dal contratto. Nel caso in cui il cliente abbia acquistato un prodotto tramite finanziamento, il piano di rimborso contrattualmente previsto non subirà variazioni in caso di disattivazione dell’offerta o di cessazione della linea.

L'articolo Aumento costi TIM: altra batosta in arrivo ad aprile per i clienti proviene da TecnoAndroid.

Google Maps: come visionare il percorso con lo schermo bloccato

Tecnoandroid - Sat, 03/02/2024 - 06:30

Un anno dopo l’annuncio ufficiale, Google ha finalmente dato il via all’implementazione delle tanto attese indicazioni rapide nell’app di navigazione Google Maps. Queste indicazioni rappresentano un passo avanti significativo nel rendere l’esperienza di navigazione più fluida e informativa per gli utenti, fornendo automaticamente gli orari di arrivo stimati aggiornati e indicazioni dettagliate sulla prossima svolta mentre ci si sposta lungo il percorso. Prima di questo aggiornamento, tali informazioni erano accessibili solo con il telefono sbloccato, ma ora sono facilmente consultabili direttamente dalla panoramica del tragitto o dalla schermata di blocco.

Secondo quanto riportato dal noto sito Android Police, le indicazioni rapide sono disattivate per impostazione predefinita e gli utenti possono attivarle facilmente accedendo alle Impostazioni dell’app, selezionando l’icona del proprio account situata nell’angolo in alto a destra, quindi dirigendosi alla sezione “Navigazione” e abilitando l’opzione “Indicazioni rapide durante la navigazione“.

Novità in arrivo per Google Maps

Nonostante questo importante aggiornamento per gli utenti Android, Google deve ancora attivare le Live Activities su iOS, come promesso un anno fa. Le Live Activities rappresentano un’altra funzionalità altamente attesa, in grado di mostrare informazioni e notifiche in tempo reale direttamente nella Dynamic Island degli iPhone più recenti, senza la necessità di sbloccare il telefono. Secondo quanto riportato dal sito statunitense Macrumors, Google è al lavoro per integrare il supporto alle API Live Activities di iOS, il che porterà un valore aggiunto all’utilizzo di Mappe su dispositivi Apple, migliorando l’esperienza di navigazione per gli utenti di iPhone più recenti.

Da ottobre dell’anno scorso, Google ha costantemente aggiornato e potenziato le Mappe, con l’obiettivo dichiarato di trasformare il modo in cui le persone interagiscono con il servizio. Grazie all’intelligenza artificiale e a una serie di aggiornamenti mirati, Google Maps consente ora agli utenti di pianificare e navigare in modo sicuro, prendere decisioni sostenibili e trovare ispirazione per le attività da svolgere.

Tra le nuove funzionalità introdotte, vi è la possibilità di visualizzare risultati fotografici quando si effettua una ricerca specifica su Maps. Inoltre, in determinate città, gli utenti possono cercare suggerimenti tematici riguardanti le “cose da fare“, toccare i luoghi di loro interesse per ottenere ulteriori informazioni e salvare le opzioni preferite in un elenco consultabile in seguito. Questi miglioramenti evidenziano l’impegno continuo di Google nel fornire un’esperienza di navigazione sempre più completa e personalizzata attraverso la sua popolare piattaforma di mappe.

L'articolo Google Maps: come visionare il percorso con lo schermo bloccato proviene da TecnoAndroid.

Dal Texas arriva l’automobile più veloce del mondo

Tecnoandroid - Sat, 03/02/2024 - 06:10

Il sogno dell’umanità di creare automobili sempre più veloci sta diventando realtà con il passare del tempo. Ciò che un tempo sembrava fantascienza, ora si materializza nelle supercar di oggi, e addirittura nelle vetture di tutti i giorni. L’evoluzione dell’ingegneria automobilistica sta spingendo i limiti della velocità sempre più in alto, come dimostra il recente caso della casa automobilistica americana Hennessey.

Dieci anni fa, la Hennessey Venom GT stupì il mondo raggiungendo la vertiginosa velocità di 435,311 chilometri orari, superando così il record detenuto dalla Bugatti Veyron Super Sport. Oggi, la stessa Hennessey mira a superare il proprio primato con il suo ultimo modello, il Venom F5, progettato con l’ambizioso obiettivo di superare i 500 chilometri orari. Con l’aiuto dell’ex ingegnere capo di Amg One, Brian Jones, e del pilota recordista nella Pikes Peak del 2023, David Donohue, la Hennessey sta lavorando duramente per realizzare questo incredibile traguardo.

Il nuovo record dell’automobile più veloce del mondo

I test effettuati presso la pista dello Shuttle Landing Facility, ex Nasa, hanno già visto la Venom F5 toccare la notevole velocità di 434,522 chilometri orari. L’azienda ha dichiarato che la vettura è progettata per potenzialmente raggiungere una velocità massima teorica di 527,86 chilometri orari, anche se per il momento si accontenterebbero di superare le 300 miglia orarie, una sfida che celebrerebbe anche il decimo anniversario dell’impresa della Venom GT.

Per raggiungere questo ambizioso obiettivo, gli ingegneri di Hennessey stanno lavorando su una combinazione dettagliata di tecnologia motore e struttura del veicolo. Il motore sarà un V8 Fury biturbo da 1187 cavalli, abbinato a un telaio realizzato con fibra di carbonio ultraleggera. Questa combinazione di potenza e leggerezza è essenziale per garantire prestazioni di livello assoluto e sicurezza durante i test ad alta velocità.

Mentre i progettisti continuano a perfezionare il Venom F5, la comunità automobilistica e gli appassionati di motori attendono con ansia di vedere se la Hennessey riuscirà a superare il suo stesso record e a raggiungere nuove vette di velocità automobilistica. In un mondo sempre più guidato dalla tecnologia e dall’innovazione, queste imprese epiche continuano a dimostrare che non ci sono limiti quando si tratta di perseguire la perfezione tecnica e le prestazioni eccezionali.

L'articolo Dal Texas arriva l’automobile più veloce del mondo proviene da TecnoAndroid.

Grande barriera corallina: aumenta il rischio di sbiancamento

Tecnoandroid - Sat, 03/02/2024 - 06:05

La grande barriera corallina d’Australia, uno dei gioielli naturali più preziosi del pianeta, si trova ad affrontare una minaccia sempre più grave e imminente. L’autorità di gestione della barriera ha recentemente lanciato un’importante iniziativa di monitoraggio. Questa decisione è stata presa in risposta agli allarmanti segnali provenienti da elicotteri che hanno confermato lo sbiancamento diffuso dei coralli.

Questi sbiancamenti non sono eventi isolati, ma rappresentano un sintomo di problemi più ampi che affliggono la barriera corallina. Il riscaldamento globale e l’inquinamento delle acque hanno già messo a dura prova questo delicato ecosistema, e i recenti avvistamenti di sbiancamenti intensi e diffusi non fanno che confermare la grave situazione in cui versa.

Lo sbiancamento della grande barriera corallina

Gli elicotteri impiegati nelle operazioni di monitoraggio hanno segnalato sbiancamenti estesi e piuttosto uniformi lungo una striscia che si estende per oltre 1.100 chilometri. Questo fenomeno solleva serie preoccupazioni tra gli esperti. Gli sbiancamenti sono stati osservati in varie regioni della barriera, suggerendo che il fenomeno non sia circoscritto a un’area specifica ma coinvolga un’ampia porzione di questo ecosistema.

Gli ambientalisti, preoccupati per la situazione, temono che la barriera corallina possa essere sull’orlo di un settimo evento di sbiancamento di massa, dopo quelli già verificatisi tra il 1998 e il 2022. Lo sbiancamento dei coralli è un fenomeno complesso e devastante che si verifica quando l’acqua rimane insolitamente calda per lunghi periodi di tempo. Sebbene il fenomeno sia teoricamente reversibile, è necessario che le temperature dell’acqua diminuiscano e che l’evento non sia diffuso su vasta scala. Gli scienziati però avvertono che anche se il fenomeno è reversibile, può avere effetti duraturi sulla salute e sulla capacità riproduttiva dei coralli, rendendoli più suscettibili a malattie e danneggiando irrimediabilmente gli ecosistemi che dipendono da loro.

Per comprendere appieno l’estensione e la gravità dello sbiancamento, sono necessarie ulteriori indagini subacquee. Mentre le ricognizioni aeree forniscono una visione panoramica della situazione, è fondamentale esaminare da vicino i coralli e le loro condizioni sotto la superficie del mare. Solo attraverso un’analisi dettagliata e approfondita sarà possibile valutare appieno l’impatto di questo evento e pianificare eventuali misure di protezione e ripristino.

Il futuro della grande barriera corallina è in bilico, e le decisioni e le azioni intraprese ora saranno cruciali per determinare il suo destino. Organizzazioni ambientaliste come il WWF Australia stanno lavorando instancabilmente per sensibilizzare l’opinione pubblica e incoraggiare azioni concrete per proteggere e preservare questo patrimonio mondiale. È necessario un impegno globale e coordinato per affrontare le cause sottostanti del degrado ambientale e garantire un futuro sostenibile per tutti gli ecosistemi marini.

L'articolo Grande barriera corallina: aumenta il rischio di sbiancamento proviene da TecnoAndroid.

WindTre regala uno Xiaomi Redmi 12 5G a tutti i nuovi clienti

Tecnoandroid - Sat, 03/02/2024 - 06:01

L’offerta WindTre più apprezzata dai nuovi clienti continua ad essere la WindTre FULL 5G Easy Pay. A renderla decisamente interessante sono gli straordinari servizi offerti, ma non solo. I clienti che ne richiedono l’attivazione, infatti, hanno la possibilità di acquistare uno smartphone 5G a rate, senza però dover affrontare alcuna spesa. Il gestore consente di abbinare alla sua tariffa l’acquisto di uno dei numerosi dispositivi presenti in listino ma, in alcuni casi, permette di ottenere lo smartphone a costo zero.

Offerta WindTre FULL 5G: come ricevere lo smartphone a costo zero!

 

I nuovi clienti WindTre possono attivare l‘offerta FULL 5G con Easy Pay sostenendo una spesa di soli 14,99 euro al mese così da ottenere:

  • Minuti illimitati per le chiamate verso tutti i numeri
  • 200 SMS verso tutti i numeri
  • 50 minuti per le chiamate verso l’estero
  • 200 GB di traffico dati alla massima velocità disponibile

L’offerta prevede il pagamento della spesa di rinnovo tramite addebito automatico su carta di credito, conto corrente o carta conto. Ciò consente di procedere anche con l‘acquisto di uno smartphone a rate, la cui spesa prevista sarà accorpata al costo di rinnovo della tariffa attivata. WindTre propone numerosi dispositivi ma soltanto lo Xiaomi Redmi 12 5G potrà essere acquistato gratuitamente. 

Il gestore permette di ottenere lo smartphone a costo zero. Non richiede alcun costo iniziale né spese da sostenere mensilmente. Al momento dell’attivazione, i clienti dovranno affrontare soltanto una spesa di 10,00 euro per l’acquisto della SIM e un costo di 9,99 euro per l’attivazione dell’offerta FULL 5G ma, in caso di acquisto online con spedizione gratuita della SIM tramite corriere, la spesa sarà azzerata.

WindTre include nella spesa anche i servizi extra, come la segreteria telefonica, il servizio ti ho cercato e l’SMS di ricevuta di ritorno così da tutelare i suoi clienti e blocca automaticamente tutti i servizi a sovrapprezzo.

 

 

 

L'articolo WindTre regala uno Xiaomi Redmi 12 5G a tutti i nuovi clienti proviene da TecnoAndroid.

Fwupd 1.9.14 Fixes Updating the Fingerprint Reader on Framework 13 & 16 Laptops

Linux Today - Sat, 03/02/2024 - 04:00

Fwupd 1.9.14 open-source Linux firmware updater is now available for download, with improved updating of the fingerprint reader on the Framework 13 and 16 laptops, as well as improved detection of ARM32 and RISC-V UEFI binaries.

The post Fwupd 1.9.14 Fixes Updating the Fingerprint Reader on Framework 13 & 16 Laptops appeared first on Linux Today.

KDE Releases Plasma 6 for Mobile Devices With Revamped Homescreen

Linux Today - Sat, 03/02/2024 - 02:00

Plasma Mobile 6 comes with a refreshed default home screen with customizable pages that allow users to organize their favorite apps in a grid and group them in folders, an app drawer and KRunner search, support for importing and exporting homescreen layouts as files, and customizable page transitions.

The post KDE Releases Plasma 6 for Mobile Devices With Revamped Homescreen appeared first on Linux Today.

Armbian 24.2 Adds Xiaomi Mi 10, Orange Pi Zero 3 & ASUS Tinker Edge R Support

Linux Today - Sat, 03/02/2024 - 00:00

Armbian 24.2 is here two months after Armbian 23.11, and it’s also the first release of the project in 2024. The new release brings support for more devices, including the ASUS Tinker Edge R single-board computer for AI applications, the Orange Pi Zero 3 development board, the Radxa ROCK S0 SBC, and the Xiaomi Mi 10 smartphone.

The post Armbian 24.2 Adds Xiaomi Mi 10, Orange Pi Zero 3 & ASUS Tinker Edge R Support appeared first on Linux Today.

Google Drive si aggiorna: migliora la riproduzione video e la ricerca dei file

Android World - Fri, 03/01/2024 - 23:19

Google Drive riceve un nuovo aggiornamento con un paio di novità che sicuramente saranno interessanti per coloro che usano l'app quotidianamente.

Il popolare servizio cloud di casa Google ha appena ricevuto una novità che migliorerà la riproduzione video, ovvero la riproduzione di quei video che vengono sincronizzati con il cloud. La novità in questione si chiama Dynamic Adaptive Streaming over HTTP (DASH).

La modalità DASH prevede una riproduzione video con bitrate adattivo che tiene conto della qualità della rete, in modo da regolare la risoluzione di riproduzione. Questo dovrebbe tradursi in un minor tempo richiesto per l'avvio della riproduzione e un minore buffering durante la riproduzione stessa. Questo dovrebbe avvenire in maniera indipendente dalla qualità di rete.

Ci aspettiamo quindi che il player video di Drive diventi sempre più simile, anche in termini di performance, a quello che troviamo su YouTube. La modalità DASH arriva per tutti i nuovi video caricati su Drive, con Google che promette che sarà estesa anche ai video caricati in precedenza entro fine anno.

Ma non finisce qui per Drive. Le app Android e iOS di Drive infatti ricevono delle novità che aiuteranno la ricerca dei contenuti sincronizzati sul cloud.

Nello specifico, arrivano maggiori opzioni per filtrare la ricerca. Come potete vedere dagli screenshot in basso, dal menù a comparsa dal basso si potranno impostare dei filtri. Dalla lista dei contenuti a disposizione sarà poi possibile applicare diversi filtri, tra i quali troviamo Persone.

Le novità che abbiamo appena visto sono attualmente in fase di distribuzione a livello globale. Per quanto riguarda le novità sui filtri di ricerca, sappiamo che sull'app iOS di Drive dovrebbero già essere disponibili, mentre sarà necessario attendere ancora per vederle sull'app Android.

L'articolo Google Drive si aggiorna: migliora la riproduzione video e la ricerca dei file sembra essere il primo su Smartworld.

I Pixel come gli iPhone: in arrivo SOS Satellite

Android World - Fri, 03/01/2024 - 23:01

Google si appresta a introdurre sui suoi Pixel una funzionalità che abbiamo apprezzato su iPhone. Parliamo di SOS Satellite, l'opzione per chiamare i servizi di emergenza anche quando non vi è rete mobile o Wi-Fi.

Al giorno d'oggi gli smartphone sono i nostri compagni quotidiani e, oltre usarli per larga parte delle attività che facciamo, possono tornarci utili anche in situazioni di emergenza. La funzione SOS Satellite corrisponde proprio alla possibilità di avviare chiamate d'emergenza sfruttando la rete satellitare.

Proprio come Starlink si basa sull'infrastruttura satellitare per fornire l'accesso a internet anche in zone in cui non vi sono infrastrutture di terra per la connettività, la funzione SOS Satellite permette di sfruttare la connettività satellitare per allertare i servizi di emergenza in caso di necessità, anche se ci si trova in zone non coperte dalla rete telefonica del proprio operatore.

Dopo averla vista debuttare su iPhone, Google si prepara a introdurla anche su Android. Sin dal lancio di Android 14 abbiamo appreso della volontà di Google di implementare la connettività satellitare. E come era lecito attendersi, questa connettività parte dai servizi di emergenza.

Dall'ultimo aggiornamento rilasciato per l'app Adaptive Connectivity Services, corrispondente alla versione p.2024.08, sono emersi rilevanti dettagli sull'implementazione della funzionalità SOS Satellite. Questa dovrebbe arrivare direttamente nelle impostazioni di Android, e dovrebbe essere accessibile tramite l'avvio delle Emergenze personali.

Attualmente i riferimenti indicano che sarà a disposizione di coloro che hanno un Pixel, ma immaginiamo che nel breve arriverà anche per gli altri modelli Android. Torneremo ad aggiornarvi non appena sarà operativa anche dalle nostre parti.

L'articolo I Pixel come gli iPhone: in arrivo SOS Satellite sembra essere il primo su Smartworld.

{{unknown}} The post appeared first on Linux Today.

Linux Today - Fri, 03/01/2024 - 22:57

{{unknown}}

The post appeared first on Linux Today.

{{unknown}} The post appeared first on Linux Today.

Linux Today - Fri, 03/01/2024 - 22:44

{{unknown}}

The post appeared first on Linux Today.

{{unknown}} The post appeared first on Linux Today.

Linux Today - Fri, 03/01/2024 - 22:44

{{unknown}}

The post appeared first on Linux Today.

Grosso bug per Xiaomi: un aggiornamento causa il bootloop per diversi smartphone

Android World - Fri, 03/01/2024 - 22:11

Ci sono delle brutte notizie per coloro che hanno uno smartphone Xiaomi (vi ricordiamo la nostra raccolta dei migliori smartphone divisi per fascia di prezzo). L'azienda cinese ha erroneamente distribuito un aggiornamento software, con il quale ha introdotto un bug molto rilevante.

Il bug in questione causa il bootloop degli smartphone Xiaomi. Per bootloop intendiamo la fastidiosa situazione in cui lo smartphone si riavvia in continuazione, senza poter essere utilizzato. Il bootloop spesso richiede una nuova installazione del sistema operativo per essere risolto.

Sembra essere proprio questo il caso per gli utenti Xiaomi che sono stati colpiti dal bug. Tutto sarebbe nato da un aggiornamento rilasciato da Xiaomi tramite MIUI GetApps, con il quale un nuovo plugin per l'interfaccia sarebbe stato rilasciato. Sembra che, ovviamente per errore, sia stato rilasciato un plugin non compatibile con la MIUI che troviamo sugli smartphone Xiaomi. Da questo nasce il bootloop.

Molto probabilmente, gli smartphone che hanno ricevuto tale plugin non riescono più ad avviare correttamente la MIUI proprio a causa di questo plugin non compatibile con l'interfaccia software di Xiaomi per i suoi smartphone.

Xiaomi stessa ha riconosciuto il problema rilasciando un tweet su X per avvertire i suoi utenti. L'aggiornamento in questione è stato rimosso, ma nulla si può fare per coloro che l'avevano già installato. Xiaomi riferisce che il numero di utenti affetti dal bug è esiguo, anche se in rete emergono cifre rilevanti sulla diffusione del bug.

Xiaomi ha anche precisato di non prendere assolutamente iniziative personali per risolvere il bug, ovvero non tentare soluzioni fai da te. Gli utenti che stanno riscontrando il problema dovrebbero invece rivolgersi a uno dei centri di supporto post vendita di Xiaomi, il quale presumiamo che installerà una nuova versione della MIUI senza il plugin incriminato. Non sappiamo se la procedura di risoluzione preveda il reset del dispositivo.

Il bug in questione potrebbe riguardare anche i modelli Redmi e POCO con la MIUI. Ci aspettiamo che invece non coinvolga i modelli che sono già aggiornati alla HyperOS, attualmente disponibile per Xiaomi 14.

L'articolo Grosso bug per Xiaomi: un aggiornamento causa il bootloop per diversi smartphone sembra essere il primo su Smartworld.

Kena Mobile, grazie al servizio Restart è possibile rinnovare in anticipo l’offerta

Tecnoandroid - Fri, 03/01/2024 - 22:00

Kena Mobile, l’operatore virtuale che sfrutta la rete TIM, ha introdotto una novità significativa per i propri utenti: il servizio Restart. Questa funzionalità è stata pensata per venire incontro alle esigenze degli utenti che si trovano a corto di giga, minuti o SMS prima della data prevista per il rinnovo della loro offerta. Grazie a Restart, i clienti non rimarranno mai senza i servizi di cui hanno bisogno.

Kena Mobile: cosa cambierà?

Il funzionamento del servizio è intuitivo e mira a offrire una soluzione pratica e immediata: una volta che un utente raggiunge o supera l’80% del consumo dei giga, degli SMS o dei minuti inclusi nella propria offerta, nella sua area riservata sul sito di Kena Mobile diventa attivo il pulsante “RESTART“. Cliccandolo, l’utente può riavviare l’offerta in anticipo, ottenendo nuovamente l’intero pacchetto di servizi previsti dalla sua tariffa.

Per esempio, se il rinnovo dell’offerta è programmato per il giorno 15 di ogni mese e l’utente decide di anticiparlo al giorno 10, da quel momento in poi i rinnovi mensili e i relativi addebiti avverranno regolarmente il giorno 10 di ciascun mese. Questa opzione offre flessibilità e controllo agli utenti, permettendo loro di adattare il rinnovo delle loro offerte alle proprie esigenze di consumo.

Tuttavia, il servizio Restart presenta alcune restrizioni. Non sarà possibile attivarlo se:

  • Non si è consumato almeno l’80% di uno dei servizi inclusi nell’offerta (giga, SMS o minuti);
  • Il credito residuo non è sufficiente per coprire il costo del rinnovo anticipato;
  • Non sono trascorsi almeno 14 giorni dall’ultimo utilizzo del servizio Restart;
  • Manca meno di 48 ore al rinnovo programmato dell’offerta;
  • Il servizio Restart è stato già utilizzato per due volte consecutive;
  • È in corso una richiesta di cambio offerta.

Inizialmente, il servizio Restart è accessibile esclusivamente attraverso l’Area Clienti MyKena sul sito ufficiale dell’operatore. Tuttavia, Kena Mobile prevede di rendere questa funzionalità disponibile anche tramite l’app mobile, grazie a un imminente aggiornamento. Tale ampliamento dell’accesso al servizio dimostra l’impegno di Kena Mobile nel migliorare costantemente l’esperienza utente, fornendo strumenti flessibili e adattabili alle diverse esigenze.

L'articolo Kena Mobile, grazie al servizio Restart è possibile rinnovare in anticipo l’offerta proviene da TecnoAndroid.

Pages