Feed aggregator

Condividi su:

Condividi su:



MANUALINUX


Seconda Guerra Mondiale: è vero che ci sono ancora molti soldati in servizio?

Tecnoandroid - 10 hours 27 min ago

Seconda Guerra Mondiale: è vero che ci sono ancora molti soldati in servizio? Tecnoandroid

Uno dei soldati che sarà ricordato a lungo dopo la Seconda Guerra Mondiale è Hiroo Onoda. Infatti, anche 29 anni dopo la guerra, Onoda è rimasto attivo per moltissimi altri anni sulle montagne delle Filippine, posto in cui pianificava e conduceva gli attacchi. Onoda era l’ultimo soldato della seconda guerra mondiale? No, ufficialmente ce ne sono ancora 3.500 in servizio oggi. Ma come può essere possibile una cosa del genere? Scopriamolo di seguito.

 

 

Soldati della Seconda Guerra Mondiale ancora in servizio: ecco chi sono

Scendendo nei particolari, vediamo che per gli Stati Uniti ci sono ancora 374 ufficiali e 3.131 uomini che hanno combattuto la seconda guerra mondiale e son ancora “di pattugliadopo 77 anni. Non stiamo parlando di persone che hanno condotto delle operazioni segrete in qualche parte strana del mondo, ma c’è un motivo molto particolare dietro tutto ciò.

Infatti, questi soldati erano tutti a bordo di sottomarini statunitensi che non sono mai tornati a casa. Di fatto, è tradizione elencare gli uomini d’arme sui sottomarini che non tornano come “ancora in pattuglia” o “in eterna pattuglia”. Anche se, comunque, la realtà è chiaramente altra: i sottomarini vennero affondati moltissimi anni fa.

Al contempo, i marinai nella sala comunicazioni inoltrano un messaggi a questi mezzi di trasporto sottomarini una volta l’anno nelle vacanze di Natale come da tradizione. “Non dimenticheremo mai che erano i nostri sottomarini a tenere le linee contro il nemico mentre le nostre flotte sostituivano le perdite e riparavano le ferite“, è possibile leggere in una targa dedicata in onore dei caduti.

Seconda Guerra Mondiale: è vero che ci sono ancora molti soldati in servizio? Tecnoandroid

Smartphone con 5G sugli aerei: dato ufficialmente il via libera

Tecnoandroid - 10 hours 46 min ago

Smartphone con 5G sugli aerei: dato ufficialmente il via libera Tecnoandroid

Nuova epocale decisione approvata dalla Commissione Europa: si potranno utilizzare gli smartphone sugli aerei, a patto che siano provvisti di tecnologia 5G. È questa dunque la decisione della Commissione, la quale ha anche di recente aggiornato lo spettro delle frequenze per quanto riguarda le comunicazioni a bordo.

Questo importante annuncio è stato dato dal Commissario Europeo per il Mercato interno, Thierry Breton, il quale ha messo in evidenza all’ANSA che “il 5G consentirà servizi innovativi per le persone e molte opportunità di crescita per le imprese. Il cielo non è più un limite quando si tratta di offrire connettività superveloce e ad alta capacità”.

 

 

Smartphone 5G sugli aerei: innovazione e cambiamento epocale non soltanto per i velivoli

La Commissione è stata molto specifica a riguardo, sottolineando come l’uso della tecnologia 5G sarà limitata solo su determinate frequenze e che la potenza del segnale sarà inferiore rispetto alla controparte presente sulla terra.

Dopodiché, il servizio sarà erogato anche nella cabina degli aeromobili, il quale sarà equipaggiato con degli apparati di rete specifici. Questi ultimi permetteranno alle persone di chiamare, inviare messaggi e fare accesso alla connettività dati mediante una rete satellitare, la quale andrà a comunicare tra aeromobile e rete mobile sulla Terra.

Sempre riguardo alla giornata di ieri, la Commissione Europea ha anche rettificato una decisione di esecuzione sulle bande di frequenza sul WiFi a 5Ghz per renderlo disponibile sul trasporto su strada. Inoltre, secondo Breton, questo cambiamento va ad aprire le porte a diversi utilizzi della rete anche nell’ambito dell’innovazione automobilistica e del metaverso.

Smartphone con 5G sugli aerei: dato ufficialmente il via libera Tecnoandroid

Scansione del Cervello: i vostri datori di lavoro potranno farlo

Tecnoandroid - 10 hours 51 min ago

Scansione del Cervello: i vostri datori di lavoro potranno farlo Tecnoandroid

Il viaggio super veloce della tecnologia difficilmente incontrerà ostacoli. Tuttavia, non è ancora chiaro a cosa andremo incontro e soprattutto come verrà utilizzato. Uno dei dilemmi più importanti nasce quando si parla di lavoro e di come i datori di quest’ultimo utilizzeranno la tecnologia sui loro dipendenti.

Di fatto, uno degli esempi lampanti è la questione riguardante l’intelligenza artificiale: prenderà il posto di superiori o aziende? E soprattutto, effettuerà scannerizzazioni sul cervello dei dipendenti? Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

 

 

Scansione del Cervello: tra utopia e distopia

Un’azienda israeliana chiamata InnerEye, fornisce ai suoi dipendenti dei visori indossabili che, secondo loro, “combinano l’apprendimento automatico con il potere innato della mente umana, aiutando in ultima analisi i lavoratori a eliminare l’indecisione e a lavorare più velocemente che mai.

Emotiv, una startup di San Francisco, afferma al contempo di essere capace di monitorare il benessere dei dipendenti mediante delle cuffie EEG wireless. “Collegando esseri umani e macchine“, si legge sul sito Web di InnerEye, “InnerEye combina il meglio di entrambi i mondi.

Spectrum di IEEE, riporta che questo è un mercato in netta crescita e tantissimi datori di lavoro stanno iniziando una serie di importanti investimenti. “Il potenziale distopico di questa tecnologia non ci è sfuggito“, ha dichiarato alla rivista online Tan Le, CEO e cofondatore di Emotiv. “Quindi siamo molto consapevoli di scegliere partner che vogliono introdurre questa tecnologia in modo responsabile: devono avere un genuino desiderio di aiutare e responsabilizzare i dipendenti.

State sereni: questa tipologia di macchinari non verrà utilizzata nell’immediato e nemmeno tra qualche anno. Tuttavia non è da trascurare un cambiamento radicale di questo tipo tra qualche decennio. “Penso che ci sia un notevole interesse da parte dei datori di lavoro“, ha dichiarato Karen Rommelfanger, che ha fondato l’Istituto di neuroetica. “Non so se c’è un interesse significativo da parte dei dipendenti.

Scansione del Cervello: i vostri datori di lavoro potranno farlo Tecnoandroid

Manovra 2023: stop definitivo all’obbligo di POS sotto i 30 euro

Tecnoandroid - 10 hours 55 min ago

Manovra 2023: stop definitivo all’obbligo di POS sotto i 30 euro Tecnoandroid

Ancora variazioni per quanto riguarda i sistemi di pagamento nel nostro Paese. Infatti, a quanto pare con la Manovra di Bilancio 2023, varata qualche giorno fa dal Consiglio dei Ministri, tra i 136 articoli della legge di Bilancio del nuovo Governo Meloni c’è una modifica molto importante per quanto concerne i pagamenti elettronici.

Infatti, oltre ad aver alzato il tetto del contante a 5.000 euro – argomento su cui varie forze politiche hanno avuto da discutere nelle ultime ore – il Governo Meloni ha deciso di eliminare l’obbligo di accettare i POS anche per i micropagamenti. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

 

 

Manovra di Bilancio 2023: il Governo Meloni elimina i pagamenti inferiori a 30 euro

Riassumendo il tutto, per le cifre inferiori ai 30 euro, i commercianti non avranno più alcun obbligo di accettare i pagamenti con carte di credito e Bancomat. Quindi, a questo punto, le sanzioni introdotte dal vecchio Governo Draghi saranno sospese definitivamente.

Inoltre, secondo quanto riferito da Il Sole 24 Ore, il quale ha avuto l’opportunità di analizzare nel dettaglio tutto l’impianto della nuova legge, il Ministero delle Imprese e del Made in Italy entro 180 giorni (quindi entro Giugno 2023) dovrà decidere “i criteri di esclusione, al fine di garantire la proporzionalità della sanzione e di assicurare l’economicità delle transazioni in rapporto ai costi delle stesse”.

Quindi, questo è un ribaltamento di fronte rispetto alla decisione del Governo Draghi. Si ritorna così all’anno scorso, quindi prima che l’Esecutivo di allora decidesse di introdurre questa soluzione per ridurre l’evasione fiscale sui micropagamenti. Una soluzione del genere se ricordate fu introdotta anche dal Governo Conte II con i pagamenti tracciati mediante il cashback post-pandemia.

Manovra 2023: stop definitivo all’obbligo di POS sotto i 30 euro Tecnoandroid

Nestbox Lets You Run Linux Virtual Machines on Your Google Pixel Device

Linux Today - Sat, 11/26/2022 - 23:00

Nestbox is an app that allows you to run virtual machines and create containers on your Google Pixel device. Learn more here.

The post Nestbox Lets You Run Linux Virtual Machines on Your Google Pixel Device appeared first on Linux Today.

Samsung: questa funzione sarà presente su Galaxy S23 Ultra

Tecnoandroid - Sat, 11/26/2022 - 17:30

Samsung: questa funzione sarà presente su Galaxy S23 Ultra Tecnoandroid

Siamo ancora lontani dal lancio dei top di gamma Samsung ma i dettagli sulla loro scheda tecnica sono emersi quasi del tutto. Il leaker Ice Universe, insieme a RGcloudS, si è nuovamente soffermato sul modello di punta della prossima generazione di smartphone Galaxy S affermando che sarà presente un interessante sensore.

Samsung Galaxy S23 Ultra: ancora novità sul top di gamma!

 

Secondo l’esperto, il Samsung Galaxy S23 Ultra avrà un sensore dedicato al riconoscimento delle impronte digitali e si tratterà di un chip 3D Sonic di terza generazione prodotto da Qualcomm. Il dispositivo, stando alle indiscrezioni più recenti, vanterà anche un ottimo display. Lo schermo sarà di altissima qualità e sarà in grado di garantire una straordinaria luminosità.

Nello specifico sarà presente un display costituito da un pannello Super AMOLED da 6,8 pollici con frequenza d’aggiornamento fino a 120 Hz. Un’altra componente molto interessante sarà la fotocamera presente sul retro dello smartphone. Samsung doterà il suo dispositivo di un sensore ISOCELL HP2 da 200 megapixel, di un sensore ultra grandangolare da 12 megapixel e di due teleobiettivi: uno 3x da 10 megapixel e uno 10x da 10 megapixel.

Il lancio dei tre dispositivi avverrà molto probabilmente nel mese di gennaio del prossimo anno. Samsung non si è ancora espressa ma il prossimo mese potrebbe essere già pronta per annunciare la data esatta nella quale si terrà il suo primo Galaxy Unpacked del 2023. 

Il periodo che ci separa dall’arrivo ufficiale dei top di gamma continuerà ad essere ricco di anticipazioni anche sui due modelli S23 e S23 Plus.

Samsung: questa funzione sarà presente su Galaxy S23 Ultra Tecnoandroid

Best IDEs (Code Editors) for Linux

Linux Today - Sat, 11/26/2022 - 17:00

This guide of the best IDEs and code editors for Linux covers their unique features, pros and cons, and more.

The post Best IDEs (Code Editors) for Linux appeared first on Linux Today.

Realme 10 Pro e Pro Plus: rivelata la data del lancio internazionale

Tecnoandroid - Sat, 11/26/2022 - 16:30

Realme 10 Pro e Pro Plus: rivelata la data del lancio internazionale Tecnoandroid

Il 17 novembre Realme 10 Pro e Pro Plus sono stati annunciati ufficialmente ma in Italia sarà necessario attendere ancora qualche giorno prima di poter assistere al debutto. I dispositivi sono già noti nei loro particolari ma soltanto nel mese di dicembre avremo modo di procedere con l’acquisto nel nostro Paese e nel resto del mondo. L’azienda ha già annunciato la data ufficiale nella quale si terrà l‘evento internazionale.

Realme 10 Pro e Pro Plus arriveranno in Italia a dicembre!

 

Per chi si fosse perso la presentazione ufficiale dei due dispositivi è bene ribadire che si tratta di device molto interessanti. Il Realme 10 Pro ha un display LCD da 6,7 pollici con risoluzione FULL HD+ e refresh rate a 120 Hz. Il chip è un Qualcomm Snapdragon 695 5G e la batteria ha una capacità di 5000 mAh con supporto alla ricarica rapida a 33W. La parte posteriore del dispositivo è occupata da due sensori fotografici circolari disposti verticalmente: il principale è da 108 megapixel ed è accompagnato da un secondario da 2 megapixel. La fotocamera frontale, invece, è da 16 megapixel.

Il Realme 10 Pro Plus, come suggerito dal nome, propone delle prestazioni più sofisticate. Si passa infatti a un display OLED curvo da 6,7 pollici con risoluzione FULL HD+ e refresh rate a 120 Hz. Il chip in questo caso è un MediaTek Dimensity 1080 ma non cambia la capacità della batteria, che sarà però in grado di supportare una ricarica rapida a 67W. La fotocamera posteriore ha tre sensori, di cui il principale da 108 megapixel, un sensore di profondità da 2 megapixel e un ultra grandangolare da 8 megapixel. La fotocamera frontale, invece, continua ad essere da 16 megapixel. A differenza del modello Pro, lo smartphone include anche un sensore per il riconoscimento delle impronte digitali inserito sotto il display.

In Italia e nel resto del mondo la presentazione ufficiale avverrà nella mattina dell’otto dicembre, alle otto. Durante l’evento sarà possibile conoscere la data esatta dalla quale sarà possibile procedere con l’acquisto dei dispositivi e i costi previsti per entrambi i modelli.

Realme 10 Pro e Pro Plus: rivelata la data del lancio internazionale Tecnoandroid

Amazon assurda: solo oggi Black Friday con offerte al 70% e prezzi quasi gratis

Tecnoandroid - Sat, 11/26/2022 - 14:00

Amazon assurda: solo oggi Black Friday con offerte al 70% e prezzi quasi gratis Tecnoandroid

Un nuovo elenco di sconti e di offerte incredibili vi attende in questi giorni su Amazon, il risparmio per gli utenti ha raggiunto livelli quasi mai visti prima d’ora, con la possibilità indubbia di riuscire a scoprire quali sono i migliori prodotti in promozione, spendendo sempre meno.

Il rapporto qualità/prezzo non ha eguali in Italia, grazie ad Amazon ogni cliente può davvero dormire sonni tranquilli, ma per avere tutte le offerte migliori in esclusiva, ecco il link diretto al nostro canale Telegram, potrete anche ricevere codici sconto ed essere sicuri di accedere ai prezzi più bassi attualmente disponibili solo su Amazon.

 

Amazon: il Black Friday non finisce mai

Il Black Friday non finisce davvero mai, ancora fino al 28 novembre sarà possibile fruire degli ottimi sconti pensati e lanciati da Amazon. Le scorte, come più volte vi abbiamo anticipato in passato, potrebbero terminare prima della data di scadenza, per questo correte subito su Amazon ed acquistate i prodotti che più desiderate.

  • Dash Detersivo Lavatrice Liquido, 104 Lavaggi (4×26), Salva Colore, Maxi Formato, Mantiene Vivaci i Colori Dei Tuoi Capi, Efficace Anche a Bassa Temperatura  – PREZZO: 18 euro al posto di 29 euro – LINK.
  • Finish All in 1 Max Pastiglie Lavastoviglie al Limone, 282 Capsule Lavastoviglie, 3 Confezioni da 94 Pastiglie per Lavastoviglie, Pulizia Efficace ad Ogni Lavaggio  – PREZZO: 29 euro al posto di 47 euro – LINK.
  • Swiffer Piumini Catturapolvere, 25 Piumini Duster, Cattura e Intrappola Polvere e Sporco, Raggiunge I Punti Più Difficili Della Casa, Ottimo Per I Peli Di Animali, Maxi Formato – PREZZO: 9,90 euro al posto di 20,90 euro – LINK.
  • Shark Ai Robot (Rv2001Eu) Aspirapolvere Robotizzato, Anti Hair Wrap, Grigio, ‎46.1 x 39.5 x 15.9 cm; 4.93 Kg  – PREZZO: 157 euro al posto di 449 euro – LINK.

La spedizione, lo ricordiamo, è gratuita per i soli iscritti ad Amazon Prime, in caso contrario sarà necessario spendere più di 19 euro per poterne godere.

Amazon assurda: solo oggi Black Friday con offerte al 70% e prezzi quasi gratis Tecnoandroid

NOW Pass Cinema ed Entertainment a 1 euro per il Black Friday

Tecnoandroid - Sat, 11/26/2022 - 13:00

NOW Pass Cinema ed Entertainment a 1 euro per il Black Friday Tecnoandroid

 

Al giorno d’oggi gli utenti hanno a disposizione una vasta scelta in ambito di visione dei contenuti in streaming. Al momento sono davvero numerose le piattaforme di questo genere e comprendono anche colossi come ad esempio Netflix. In occasione dell’evento del Black Friday sono stati proposti diversi sconti ed offerte e tra queste anche c’è anche NOW. Per questa occasione, infatti, quest’ultimo ha deciso di offrire l’abbonamento al servizio Pass Cinema ed Entertainment a solo 1 euro al mese.

 

 

NOW Pass Cinema Entertainment a 1 euro al mese in occasione del Black Friday

Il Black Friday di quest’anno ha riservato e sta ancora riservando diverse sorprese non da poco, anche in ambito streaming. Come già accennato, in particolare, NOW ha da poco reso disponibile una promozione molto interessante in occasione di questo evento. In particolare, NOW sta offrendo l’abbonamento al servizio NOW Pass Cinema Entertainment al costo di solo 1 euro. Uno sconto davvero notevole se si pensa che il suo costo standard è di 14,98 euro.

Tuttavia, questa promozione non è aperta tutti. Quest’ultima è infatti riservata a tutti i nuovi clienti. Per poter attivare ed usufruire di questa offerta, gli interessati avranno tempo soltanto fino al prossimo 28 novembre 2022, ovvero il giorno dell’evento del Cyber Monday. Vi ricordiamo comunque che, dopo il primo mese a 1 euro, il costo del servizio passerà a 7,49 euro al mese.

Vi ricordiamo che il catalogo multimediale di NOW è piuttosto vasto e ricco di contenuti di rilievo. Ricordiamo ad esempio la presenza del noto film appartenente alla saga di Animali Fantastici, ovvero Animali Fantastici – I segreti di Silente.

NOW Pass Cinema ed Entertainment a 1 euro per il Black Friday Tecnoandroid

OnePlus 11 avrà gli stessi colori di OnePlus 10?

Android World - Sat, 11/26/2022 - 12:16

Sul prossimo OnePlus 11 non sono mancate di certo voci ed indiscrezioni, che quasi quotidianamente hanno permesso di fare luce sulle specifiche del prossimo top di gamma dell'azienda. L'ultima anticipazione ha interessato i colori del dispositivo, che dovrebbero essere gli stessi visti sulla serie 10. A dare questo annuncio ci ha pensato Max Jambor su Twitter, una fonte ritenuta piuttosto affidabile. Jambor, nello specifico, ha dichiarato che il nuovo telefono sarà disponibile nei colori nero e verde, con il primo che avrà una finitura opaca mentre l'altro sarebbe lucido.

Questa notizia, se venisse confermata, rappresenterebbe una piccola sorpresa visto che OnePlus, in passato, ha sempre rinnovato le tonalità dei suoi smartphone. Ad esempio, la serie 8 si caratterizzò per i colori blu e verde vivace, mentre quella successiva includeva colori come argento, viola, blu e verde. Al di là di questo particolare, però, il dispositivo dovrebbe essere equipaggiato con importanti aggiornamenti dal punto di vista tecnico, a partire dalla presenza del nuovo chip di Qualcomm, ovvero lo Snapdragon 8 Gen 2. Non dovrebbero mancare all'appello anche l'ultimo tipo di memoria UFS 4.0.

Anche il design, infine, presenterebbe delle piccole modifiche rispetto al passato. Innanzitutto il modulo che ospiterà i sensori delle fotocamere sarà circolare, mentre il corpo del dispositivo dovrebbe essere realizzato in ceramica su di un telaio metallico. Insomma, l'azienda avrebbe lavorato con l'obiettivo di dare agli utenti un prodotto premium, sia sul piano del design che su quello delle componenti interne.

L'articolo OnePlus 11 avrà gli stessi colori di OnePlus 10? sembra essere il primo su Androidworld.

OnePlus 11, una nuova certificazione conferma il lancio imminente

Tecnoandroid - Sat, 11/26/2022 - 12:00

OnePlus 11, una nuova certificazione conferma il lancio imminente Tecnoandroid

Il debutto di OnePlus 11 è sempre più vicino. Le indiscrezioni sembrano indicare che l’azienda Cinese potrebbe far debuttare il nuovo smartphone top di gamma entro la fine dell’anno nonostante non ci siano ancora conferme ufficiali.

Infatti, OnePlus sta completando tutte le trafile burocratiche necessarie per poter iniziare la commercializzazione del flagship. Entrando maggiormente nello specifico, nelle scorse ore il device è comparso sul sito della Bluetooth SIG.

Stando a quanto scoperto dal leaker Mukul Sharma, uno smartphone OnePlus misterioso ha incassato la certificazione. Il device è caratterizzato dal numero di modello CPH2451 e l’ente ha svelato alcune delle caratteristiche.

 

Il presunto OnePlus 11 ha ottenuto una nuova certificazione tecnica che conferma il debutto imminente della nuova famiglia di flagship

Il dispositivo utilizza Android 13 come sistema operativo su cui è basata l’interfaccia proprietaria OxygenOS 13. Il nome ufficiale non è stato confermato, ma a giudicare dalle tempistiche, potrebbe trattarsi proprio di OnePlus 11.

Altre indiscrezioni sembrano indicare che il device potrebbe appartenere alla linea Nord. I leaker hanno provato ad ipotizzare possa trattarsi del Nord CE 3 Lite, ma non ci sono informazioni sufficienti per confermare o smentire.

Se si trattasse di OnePlus 11, possiamo aspettarci che la famiglia sarà composta da due device. Lo smartphone sarà caratterizzato da un display AMOLED da almeno 6.5 pollici con refresh rate a 120Hz. Il SoC sarà il Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2 con almeno 8GB di RAM e 128GB di memoria interna.

Il comparto fotografico potrebbe essere caratterizzato da un’ottica principale da 50 megapixel, una secondaria da 48 megapixel e un teleobiettivo da 32 MP e zoom ottico a 2x. Alla versione base si affiancherà la Pro che manterrà un design simile ma certamente avrà accorgimenti tecnici e soluzioni innovative.

OnePlus 11, una nuova certificazione conferma il lancio imminente Tecnoandroid

Alfa Romeo, le Nuove Giulia e Stelvio introducono piccoli ma importanti cambiamenti

Tecnoandroid - Sat, 11/26/2022 - 11:30

Alfa Romeo, le Nuove Giulia e Stelvio introducono piccoli ma importanti cambiamenti Tecnoandroid

A partire da queste ore, in tutti gli showroom italiani di Alfa Romeo sarà possibile scoprire le Nuove Giulia e Stelvio. Il model year 2023 delle due vetture del Biscione incarnano una chiara evoluzione in termini di stile e tecnologia dei due pluripremiati modelli del Marchio.

Alfa Romeo definisce le due vetture come un’autentica “opera d’arte in movimento” con linee pensate e sviluppate per durare negli anni. Tuttavia, le le Nuove Giulia e Stelvio guardano al futuro e alla continuità, con novità prese in prestito direttamente da Tonale.

Come dichiarato da Raffaele Russo, Country Manager di Alfa Romeo in Italia: Le Nuove Giulia e Stelvio sono espressione della bellezza del Design italiano, distintamente Alfa Romeo, che ora viene resa ancora più seducente e contemporanea, grazie al nuovo frontale che crea un chiaro e forte family feeling con Tonale. Sono certo che il nuovo sguardo accattivante e le tante evoluzioni tecnologiche esalteranno l’interesse verso queste due “creazioni meccaniche”, sempre più amate dagli appassionati del Brand”.

 

Alfa Romeo lancia le Nuove Giulia e Stelvio, i model year 2023  introducono piccoli cambiamenti per migliorare l’esperienza di guida e di bordo

Il primo e più evidente cambiamento riguarda i gruppi ottici anteriori e da una rivisitazione contemporanea del famoso “Trilobo”. Sulle nuove Giulia e Stelvio, debutta la configurazione dei fari “3+3” che integra i fari Full-LED Adaptive Matrix. Questa scelta è stata fatta proprio per creare un legame con il frontale di Tonale oltre che per rendere omaggio alla storia del Brand.

Infatti, i designer hanno voluto richiamare un rinomato stilema introdotto dalle iconiche Alfa Romeo SZ Zagato e il concept Alfa Romeo Proteo. Anche le griglie anteriori dove è posizionato il logo e quelle inferiori per le prese d’aria presentano oggi un inedito trattamento delle superfici.

La tecnologia di bordo è un altro elemento in cui le Nuove Giulia e Stelvio si sono evolute. L’obiettivo era quello di rendere la guida sempre confortevole, ma permettere anche di essere sempre connessi. Il quadro strumenti, pur mantenendo lo storico design “a cannocchiale”, può vantare un nuovo schermo TFT da 12,3” che permette di visualizzare tutte le informazioni sulla vettura.

Dal punto di vista dell’infotainment, entrambe le vetture sono equipaggiate con un’interfaccia HMI (Human Machine Interface). Questa scelta permette di avere un’interfaccia sempre fluida e intuitiva per comandare tutte le funzionalità di bordo tra cui anche “Alfa Connect Services”, i servizi connessi del Brand.

Inoltre, anche sulle Nuove Giulia e Stelvio è disponibile la tecnologia NFT (Non-Fungible-Token). Dopo l’esordio su Tonale, la tecnologia si basa sul concetto di “blockchain card” è disponibile per tutta la gamma. In questo modo, sarà possibile creare un registro digitale secretato e non modificabile sul quale vengono riportate le principali informazioni di ogni vettura.

Gli allestimenti disponibili per le Nuove Giulia e Stelvio sono pensate per venire incontro alle esigenze dei clienti. È possibile scegliere tra le: Super, Sprint, Ti e Veloce con motorizzazioni Turbo Diesel da 160 CV a trazione posteriore, Turbo Benzina da 280 CV e Turbo Diesel da 210 CV a trazione integrale Q4.

 

Alfa Romeo, le Nuove Giulia e Stelvio introducono piccoli ma importanti cambiamenti Tecnoandroid

Recensione accessori Lenovo Go: come creare una workstation portatile

Tecnoandroid - Sat, 11/26/2022 - 11:10

Recensione accessori Lenovo Go: come creare una workstation portatile Tecnoandroid

Con il diffondersi del lavoro da remoto, oggi “l’ufficio” di un lavoratore smart, può essere ovunque e richiedere strumenti professionali affidabili e portatili in grado di adattarsi a questa nuova flessibilità.

Gli accessori Lenovo Go nascono come accessori di alta qualità, orientati a migliorare lo stile di vita mutevole del lavoro da remoto e le esigenze di massima produttività. In occasione della recensione del ThinkPad Z13, Lenovo ci ha mandato alcuni di questi accessori da testare per voi.

Tastiera Wireless in due parti Lenovo Go:

Questa tastiera wireless ha sicuramente un design che non vi farà passare inosservati. Progettata per alleviare la pressione su avambracci, spalle e mani, è realizzata per garantire una postura corretta e per far sì che digitare sia il più comodo possibile sia da seduti che in piedi.

Il poggiapolsi è realizzato in sughero con rivestimento UV, in modo tale da essere resistente alle infiltrazioni. In effetti, la tastiera wireless in due parti Lenovo Go è abbastanza facile da tenere pulita e sostiene i palmi in una posizione naturale durante la digitalizzazione.

I tasti hanno una corsa sufficientemente lunga e nonostante inizialmente serve un po’ di tempo per prendere confidenza con la forma della tastiera, una volta che ci avrete fatto la mano, sarà un piacere digitare su di essa. Peccato soltanto che i tasti non sono silenziosi quando digiterete velocemente.

Potete acquistare la tastiera wireless in due parti Lenovo Go ad un prezzo di circa 139,00 €.

Mouse wirewless verticale Lenovo Go:

Non è la prima volta che proviamo un mouse verticale, anzi in realtà il nostro mouse principale in ufficio è verticale. Pesante che ci è stato regalato da un fisioterapista amico e questo dice tutto sulla qualità di questi tipo di mouse.

Il mouse verticale Lenovo Go a livello di estetica e materiali è uguale alla tastiera sopracitata, la parte inferiore è realizzata in sughero con rivestimento UV, in modo tale sa essere resistente alle infiltrazioni. Si percepisce sia alla vista, ma soprattutto al tatto, che questo mouse è costruito con materiali di alta qualità.

Se è la prima volta che usate un mouse verticale potrebbe risultarvi scomodo, tuttavia fidatevi che una volta che ci prenderete la mano non tornerete più indietro. Lenovo Go Mouse verticale costa circa 59,00 €.

Powerbank da 20.000 mAh Lenovo Go:

La batteria esterna USB-C Lenovo Go da 20.000 mAh per notebook, consente ai lavoratori remoti capacità di alimentazione elevate per notebook e dispositivi USB-C, garantendo la produttività negli spostamenti.

Il cavo integrato della batteria esterna USB-C Lenovo Go è fissato al dispositivo e facilmente accessibile tirando il logo Lenovo, offrendo prestazioni, sicurezza e mobilità quando ne avete bisogno.

Con 20.000 mAh e 65 W a disposizione, non dovete preoccuparvi di rimanere senza energia della batteria. Servono 3 ore circa per caricare completamente la batteria esterna, dopodiché avrete l’energia sufficiente per caricare almeno una volta il vostro laptop e più volte i vostri dispositivi mobili.

Potete acquistare questa Powerbank da 20.000 mAh Lenovo Go, ad un prezzo di circa 179,00 €.

Tastierino numerico wireless Lenovo Go:

Per svolgere calcoli numerici complessi, a volte una normale tastiera per laptop non è sufficiente. È qui che entra in gioco il tastierino numerico wireless Lenovo Go. Questo tastierino tattile e ad alta velocità di risposta con 21 tasti, ha un meccanismo a forbice abbastanza innovativo, una batteria ricaricabile a lunga durata e una connettività wireless a 2,4 GHz.

Inoltre è anche molto compatto e leggero, per portarlo ovunque. Anche qui grande qualità dei materiali come il resto degli accessori Lenovo Go, motivo per la quale questo tastierino numerico wireless costa circa 54,00 €.

Vivavoce cablato Lenovo Go:

Il vivavoce cablato Lenovo Go vi consente di sfruttare conferenze e audio di livello aziendale ovunque voi siate. Dotato di avanzati algoritmi di riconoscimento vocale e tecnologia di cancellazione dei rumori ambientali, questo dispositivo portatile plug-and-play è certificato Microsoft Teams ed è compatibile con altre piattaforme UC, per chiamate sempre ottimizzate.

Grazie al riconoscimento vocale, ai microfoni omnidirezionali e alla tecnologia audio di cui è dotato, che comprende la cancellazione dei rumori ambientali e il controllo dell’eco, le conferenze da remoto sono di un ottimo livello di qualità.

Progettato per effettuare conference call da qualsiasi luogo e dotato di funzionalità plug-and-play ideali per la portabilità e supporto ottimizzato per PC. Al termine della chiamata è sufficiente riporre il cavo nella base. Quindi è anche comodo da usare, e compatto per essere trasportato ovunque.

Potete acquistare questo vivoce cablato Lenovo Go ad un prezzo di circa 99,00 €. 

Conclusioni:

Tutti gli accessori della linea Lenovo Go che abbiamo tesato in questa recensione sono risultati prodotti di alta qualità costruttiva, volti a migliorare la produttività. Certo consentono di crearvi una workstation ovunque voi andiate, ma questo significa dover avere uno zaino dedicato solo a questi accessori. Fossero un pelo meno cari sarebbero perfetti, ma dopotutto la perfezione non esiste, quindi vanno benissimo così.

Recensione accessori Lenovo Go: come creare una workstation portatile Tecnoandroid

Recensione Lenovo ThinkPad Z13: il laptop aziendale definitivo

Tecnoandroid - Sat, 11/26/2022 - 11:00

Recensione Lenovo ThinkPad Z13: il laptop aziendale definitivo Tecnoandroid

I laptop premium non sono una novità e i sistemi costosi progettati per la portabilità, sono tra i migliori prodotti che i costruttori stanno realizzando oggi. Il Lenovo ThinkPad Z13 sfida i migliori laptop ultraportatili che potete acquistare, con un design lussuoso che attirerà sicuramente l’attenzione.

L’elegante design in alluminio, il suo aspetto alla moda e le prestazioni elevate, rendono questo ThinkPad Z13 un dispositivo ai vertici della categoria. Ha sia bellezza che potenza, con prestazioni eccellenti che vi accompagneranno per un’intera giornata di lavoro.

Design e materiali:

Ciò che è chiaro fin da subito, è che il ThinkPad Z13 trasuda stile. È ovvio che Lenovo sta cercando di superare il resto della concorrenza di laptop ultraportatili premium, sottili e leggeri. Il modello da noi in prova è costruito interamente in metallo dall’aspetto standard, con una finitura Arctic Grey.  Ma esiste anche un modello con la struttura in alluminio, rivestita in ecopelle, dall’aspetto un po’ più chic e raffinato.

In casa Lenovo sono attenti all’ambiente, la struttura in metallo utilizza alluminio riciclato e il packaging è ecosostenibile, realizzato in canna da zucchero e bambù per una migliore biodegradabilità.

Il ThinkPad Z13 ha dimensioni davvero ridotte, 139 x 295 x 20 mm e pesa poco più di 1,2 kg (più compatto e leggero di un MacBook Air, ma leggermente più spesso), con cornici laterali minime per display e tastiera;

La qualità costruttiva è di prim’ordine: tutti i componenti sono impeccabili e la sensazione di solidità è elevata, senza scricchiolii o imperfezioni di alcun tipo. La cerniera dello schermo ha un movimento solido con la giusta quantità di resistenza e ispira fiducia, ma perde la tipica caratteristica ThinkPad dell’apertura a 180°. Sul coperchio è presente il logo ThinkPad in un angolo, il cui puntino della “i” è in realtà una piccola luce LED rossa.

È tutto abbastanza semplice e sensato tranne che per un paio di cose. L’ovale di metallo sul coperchio sembra piuttosto strano, come se dovesse essere lì per nascondere il fatto che il resto del coperchio non è abbastanza spesso per ospitare la webcam e i suoi microfoni. Tuttavia, c’è da dire che anche se è poco estetico è molto funzionale, in quanto vi aiuta ad aprire il laptop con un solo dito.

A proposito di aprire il laptop con un dito, molti apprezzeranno il fatto che lo si possa fare con una sola mano, senza che il PC si alzi dalla base sulla quale è appoggiato. Una caratteristica davvero ben accetta su un laptop di queste dimensioni super compatte.

Ci sono due porte USB 4.0 Type-C su entrambi i lati del laptop per facilitare la ricarica senza la preoccupazione di collisioni tra periferiche o dispositivi collegati al computer. Inoltre, sul lato destro, troviamo un jack per cuffie da 3,5 mm. Non troviamo molte porte su questo laptop aziendale, ma ciò accade su molti Ultrabook come lui.

Il ThinkPad Z13 da noi in prova è dotato di uno slot nano SIM opzionale: la connettività è solo 4G, ma del resto oggi in Italia non ci sono ancora molti vantaggi per la rete 5G. Tuttavia, in ottica futura potrebbe essere un piccolo difetto per qualcuno.

Tastiera e touchpad:

La tastiera del ThinkPad Z13 è straordinariamente comoda da utilizzare. La corsa dei tasti non è particolarmente profonda, ma le singole pressioni sono distinte e il layout della tastiera a grandezza naturale è comodo per poter digitare. C’è anche un lettore di impronte digitali ben posizionato accanto ai tasti freccia (che funziona bene), per una facile sicurezza biometrica.

Lenovo include il suo classico sistema di puntamento TrackPoint al centro della tastiera. Se toccate due volte il punto rosso, si avvia TrackPoint QuickMenu, che vi consente di regolare la luminosità e il contrasto della fotocamera, disattivare l’audio al volo, avviare la dettatura e regolare le impostazioni del microfono.

Il touchpad del ThinkPad Z13 è semplicemente fantastico. Lenovo lo chiama Haptic ForcePad. La superficie interamente in vetro elimina le zone morte, rendendo possibile fare clic in qualsiasi punto del touchpad, anche in alto. Praticamente non ci sono parti in movimento e il feedback del click sulla superficie in vetro viene generato da uno specifico motorino aptico. La sua funzione, oltre alla sua sensibilità, può essere attivata o regolata nelle impostazioni di Windows, nel menu TrackPoint, alla voce “Impostazioni Avanzate”, in basso a destra.

Display e audio:

Lo schermo da 13,3 pollici del Lenovo ThinkPad Z13 ha un formato 16:10, che è quello che desiderate per le app di lavoro come quelle della suite Office di Microsoft. Sembra un po ‘più spazioso del widescreen 16:9 per app di produttività come queste, e questo è più importante con uno schermo da 13,3 pollici anziché da 14 pollici o superiore.

Il modello da noi in prova è quello di fascia media di questo laptop e ha un pannello LCD con risoluzione di 1920 x 1200 pixel, non quello OLED da 1880p utilizzato nella versione più costosa e un refresh rate a 60 Hz.

Il colore è buono, ma questo è solo un display ben saturo, non ha una vera gamma di colori ampia. Avrete bisogno della versione OLED se è quello che cercate. La luminosità massima di 400 nit è buona, ma non meno di quanto sperate in un laptop di questo prezzo.

Lo schermo ha anche una superficie opaca e nessun touchscreen per questo modello. Queste sono caratteristiche che rendono il Lenovo ThinkPad Z13 più facile da usare in condizioni di illuminazione difficili, rispetto alla sua concorrenza. Tutto sommato questo schermo fa il suo dovere e non vi lamenterete per la riproduzione di contenuti audiovisivi o per lavorare anche un po’ di grafica.

Gli altoparlanti si adattano bene alla categoria, ma il posizionamento è un po’ un problema. Sono rivolti verso la parte inferiore della scocca, proprio circa la metà del bordo dei due lati corti. Nonostante ciò, grazie alla tecnologia Dolby Atmos, il suono è sorprendentemente buono, superando gli standard di molti laptop orientati al consumatore.

Testare la riproduzione della musica è stato un piacere, gli speaker forniscono un campo sonoro ricco e bassi eccellenti. Questa profondità audio è particolarmente scioccante poiché i due altoparlanti si trovano, per l’appunto, sotto il laptop.

La webcam è un altro punto forte del ThinkPad Z13, anche in condizioni di scarsa luminosità, la camera si è comportata decentemente. La qualità dell’immagine è buona e la conferma di Windows Hello è veloce e abbastanza affidabile. Si possono registrare anche video con una risoluzione massima di 1080p a 30 fps.

I due microfoni integrati, uno su ciascuna estremità nella parte superiore della webcam, sono certificati Dolby Voice. Sebbene sia sempre consigliato l’uso di una buona cuffia, i microfoni integrati offrono grande chiarezza e riduzione del rumore di fondo.

Specifiche tecniche e prestazioni:

Iniziamo specificando quali sono i componenti del Lenovo ThinkPad Z13 da noi in prova:

  • Processore: AMD Ryzen 7 Pro 6850U (2,70 GHz fino a 4,70 GHz);
  • 16 GB di memoria RAM Soldered LPDDR5 a 6400MHz;
  • Unità disco fisso: SSD 512 GB M.2 2242 PCIe;
  • Scheda grafica: AMD Radeon 600M;

Possiamo dire che la nostra configurazione probabilmente è il giusto compromesso tra prestazioni e prezzo, tuttavia sappiate che è possibile configurare il proprio Lenovo ThinkPad Z13 con componenti più o meno prestanti di quelli che vi abbiamo appena elencati.

Che si tratti di attività più banali come la navigazione Web e l’utilizzo di Office o attività più impegnative come il fotoritocco, l’editing video e la compilazione di software, il laptop è sempre reattivo, veloce e pronto all’uso. Lenovo utilizza un sistema di raffreddamento a doppia ventola, che non è troppo sofisticato, ma è chiaramente ben realizzato e abbastanza flessibile da gestire il calore del laptop.

Tuttavia, durante le sessioni di lavoro più impegnative, il portatile si surriscalda parecchio, soprattutto nella parte inferiore della scocca e in alcune zone della tastiera; non diventa inutilizzabile, ma questo sempre che non vogliate averlo in grembo in estate. Probabilmente incide anche la scocca interamente in alluminio.

Non è un laptop da gaming, viste anche le prestazioni del display, tuttavia può regalarvi delle piccole soddisfazioni in alcuni casi.

Batteria e autonomia:

Per quanto riguarda la durata della batteria, il Lenovo ThinkPad Z13 può durare fino a 9 ore di lavoro a seconda dell’intensità di utilizzo. Potete dedicare un’intera giornata di lavoro di base utilizzando questo laptop e non dovete preoccuparvi della ricarica.

Nel caso in cui uscite di casa senza una batteria carica e avete bisogno di ricaricare il laptop mentre siete in viaggio, è facile con la funzionalità di ricarica rapida del Lenovo ThinkPad Z13, che in meno di un’ora carica già, circa l’80%.

Il caricabatterie è da 65W ed è abbastanza compatto e leggero per la categoria.

Conclusione e prezzi:

Se state cercando un laptop aziendale con un design moderno e compatto più incentrato sul consumatore, il Lenovo ThinkPad Z13 dovrebbe essere nella vostra lista. È una categoria unica, ma Lenovo soddisfa tutte le esigenze: un focus sulla sostenibilità, ottima costruzione e qualità dei materiali, prestazioni elevate e l’affidabilità e la sicurezza di un laptop aziendale, tutto in un unico pacchetto.

Se si utilizza un dock per connettersi a una workstation più grande questo laptop potrebbe di nuovo essere la soluzione più giusta, tuttavia, nonostante abbia un ottima autonomia, le prestazioni subiscono un calo significativo quando il Z13 non è collegato all’alimentazione, un problema che abbiamo riscontrato con molti processori AMD Ryzen.

Potete acquistare il Lenovo ThinkPad Z13 in diverse configurazioni e stili, come avete potuto leggere durante la recensione. Diciamo che un modello base parte da circa 1.949,00 €. Prezzi un po’ salati, tuttavia c’è da dire che spesso potete trovare sconti interessanti sul sito di Lenovo. Potete consultare tutte le configurazioni direttamente sul loro sito ufficiale, cliccando QUI.

Recensione Lenovo ThinkPad Z13: il laptop aziendale definitivo Tecnoandroid

Iliad e i Giga senza limiti: la grande offerta dopo il Black Friday

Tecnoandroid - Sat, 11/26/2022 - 10:50

Iliad e i Giga senza limiti: la grande offerta dopo il Black Friday Tecnoandroid

Iliad perfeziona ancora di più il suo già ricco bacino di offerte nel corso di questa stagione autunnale. Il provider francese non guarda soltanto al campo delle ricaricabili all inclusive con chiamate, SMS e internet. Anche dopo il Black Friday, infatti, gli utenti interessati alla sola offerta internet possono trovare una soluzione molto vantaggiosa.

 

Iliad, la novità dell’offerta solo dati con internet illimitato

In linea con le nuove tariffe, tra cui anche quelle inerenti alla Fibra ottica, gli abbonati possono anche scegliere di attivare una tariffa che prevede consumi quasi illimitati per la navigazione internet.

La nuova tariffa solo dati di Iliad prevede per gli utenti un pacchetto sino a 300 Giga per i clienti. Gli abbonati, in questa circostanza, si troveranno a pagare una quota mensile il cui valore sarà pari a 13,99 euro ogni mese.

Come per altre iniziative di Iliad, anche in questo caso è previsto un costo di attivazione. Gli utenti del gestore francese, in tale circostanza, si troveranno a pagare 9,99 euro per la ricezione della SIM utile alla navigazione internet. A differenza delle altre ricaricabili, questa promozione del provider prevede costi extra per eventuali consumi legati a chiamate o invio di SMS.

La nuova promozione a listino di Iliad rappresenta un’occasione da non perdere per tutti gli abbonati che desiderano un pacchetto quasi illimitato per la navigazione internet. Attraverso questa tariffa sarà possibile sfruttare anche le funzioni del roaming e dell’hotspot personale. Gli utenti inoltre avranno anche la possibilità di utilizzare router portatili per perfezionare la navigazione internet in mobilità, anche fuori casa.

 

Iliad e i Giga senza limiti: la grande offerta dopo il Black Friday Tecnoandroid

Kena 6,99 130 Giga gratis per due mesi per il Black Friday

Tecnoandroid - Sat, 11/26/2022 - 10:25

Kena 6,99 130 Giga gratis per due mesi per il Black Friday Tecnoandroid

 

Siamo ormai giunti alla fine della settimana del Black Friday e in molte aziende ed operatori telefonici si sono dati da fare per proporre agli utenti svariati sconti, offerte e promozioni. L’operatore telefonico virtuale Kena Mobile, in particolare, per questa occasione ha deciso di proporre un’offerta speciale con 130 GB e soprattutto con i primi due mesi totalmente gratuiti.

 

 

Kena 6,99 130 GB: nuova offerta per il Black Friday con due mesi gratuiti

In occasione della settimana del Black Friday i vari operatori telefonici italiani hanno proposto diverse offerte e promozioni. Iliad, ad esempio, ha lanciato due nuove offerte molto interessanti. L’operatore telefonico virtuale Kena Mobile, dal canto suo, ha proposto una nuova offerta mobile con ben 130 GB.

Nello specifico, si tratta dell’offerta denominata Kena 6,99 130 GB. L’operatore, però, ha pensato anche ad un’altra iniziativa. Gli utenti potranno infatti usufruire di questa nuova offerta senza pagare il costo del rinnovo mensile per i primi due mesi e, se decideranno di attivare il metodo di pagamento di Ricarica Automatica, riceveranno inoltre 50 GB di traffico extra. Sulla pagina ufficiale di Kena Mobile è infatti così riportato:

“Promo Black Friday: i primi 2 mesi sono GRATIS e, se attivi il Servizio di Ricarica Automatica, aggiungi 50GB al mese alla tua Offerta. Promozione valida se attivi l’Offerta entro il 30 Novembre 2022”.

La nuova offerta Kena 6,90 130 GB include ogni mese 130 GB di traffico dati per navigare con connettività 4G, minuti di chiamate senza limiti verso tutti i numeri fissi e mobile nazionali e 500 SMS verso tutti i numeri. Ricordiamo che, per poter attivare la nuova offerta, gli utenti interessati avranno tempo soltanto fino al prossimo 30 novembre 2022.

Kena 6,99 130 Giga gratis per due mesi per il Black Friday Tecnoandroid

Monete rare: ce ne sono alcune che valgono tantissimo, prezzi pazzi

Tecnoandroid - Sat, 11/26/2022 - 10:20

Monete rare: ce ne sono alcune che valgono tantissimo, prezzi pazzi Tecnoandroid

Sono talmente tante le monete che oggi risultano interessanti dal punto di vista della loro forma e del loro essere esclusive per alcune motivazioni che si è perso il conto. Quelli che sono volgarmente chiamati i soldi però possono nascondere tantissimo all’interno della loro genesi, fino a partire da quando sono nate ad arrivare ai giorni attuali. Alcune di queste che prima avevano un valore è che oggi sono totalmente fuori da ogni conio, potrebbero invece valere davvero tanto. Molti più soldi di quanti ne valessero prima, questo sarebbe il valore di alcuni pezzi storici e rarissimi che magari sono nascosti all’interno del vostro cassetto a vostra totale insaputa.

dare un’occhiata quindi non sarebbe male, visto che potresti trovare una di quelle monete dimenticate ma che per qualche collezionista in giro per l’Italia o per il mondo potrebbero valere un mucchio di soldi. L’esperienza insegna che le cose lasciate nel cassetto molto spesso ritornano utili: potrebbe quindi essere questa una di quelle volte.

 

Monete rare: i collezionisti cercano alcuni modelli che possono valere anche migliaia di euro, ecco alcuni esempi lampanti

In basso su alcune monete da 2 euro ci sono alcuni elementi, ma potrebbe esserci anche il millesimo di conio e sotto la zampa a destra il monogramma della zecca che ha prodotto la moneta stessa.

Callo stesso tempo non tutti sanno che una moneta del genere arriva a valere 1499 € online su eBay. La quotazione non è quindi ufficiale ma ancor più alta. Esistono dunque degli errori di conio proprio sulla moneta da 2 euro rilasciata dalla zecca di Berlino che mostra la lettera A come monogramma.

Monete rare: ce ne sono alcune che valgono tantissimo, prezzi pazzi Tecnoandroid

Hemgenix: ecco a cosa serve il farmaco più costoso del mondo

Tecnoandroid - Sat, 11/26/2022 - 09:55

Hemgenix: ecco a cosa serve il farmaco più costoso del mondo Tecnoandroid

La medicina sta facendo passi da gigante e la scoperta avvenuta nelle ultime ore ne è la prova. La Federal Drug Administration (FDA) ha da poco trovato un modo “lussuoso” per trattare una rara malattia della coagulazione del sangue. Il nome del farmaco è Hemgenix, ed ecco quanto costa.

Hemgenix: ecco tutti i dettagli sul farmaco

La malattia di cui parlavamo è l’emofilia B e si tratta di un problema genetico che contrasta la giusta coagulazione del sangue portando a continue emorragie spontanee. Colpisce solitamente gli uomini anziché le donne, non a caso negli Stati Uniti i pazienti di sesso maschile sono circa 8.000. Hemgenix costa esattamente 3,5 milioni di dollari e a lungo andare la sua efficacia verrà sempre meno. Dunque, il prezzo del trattamento per una singola persona può variare dai 21 ai 23 milioni di dollari (in Europa le terapie sono meno costose, ma superano comunque l’equivalente di 10 milioni di dollari).

Come si somministra? Hemgenix va assunto una sola volta via endovena. Da qui il medicinale sfrutta un vettore a base virale che trasmette al DNA del paziente l’informazione genetica, la quale codifica per la sintesi della proteina della coagulazione, ovvero il Fattore IX. Una volta iniettato, ai pazienti verrà subito riscontrato un aumento dei livelli di attività di quest’ultimo.

Il prodotto di lusso provoca degli effetti collaterali? La risposta è sì, ma sembrerebbero piuttosto blandi. Tra questi compaiono i più comuni, ovvero il mal di testa e i classici sintomi influenzali, ma anche uno strano aumento di enzimi nel fegato.

Hemgenix: ecco a cosa serve il farmaco più costoso del mondo Tecnoandroid

Illusione Ottica: hai 10 secondi per scovare il marshmallow tra le foche

Tecnoandroid - Sat, 11/26/2022 - 09:50

Illusione Ottica: hai 10 secondi per scovare il marshmallow tra le foche Tecnoandroid

Tutti conosciamo i marshmallow: con questi è possibile fare torte, creme spalmabili o anche semplicemente abbrustolirli sulla fiamma di un falò in compagnia dei propri amici. C’è chi li ama e chi invece li trova troppo dolci, ma questo momentaneamente non ci interessa. Ciò di cui invece ci importa è trovare la soluzione all’illusione ottica qui di seguito.

Illusione Ottica: riuscite a vedere l’intruso?

Avete tempo 10 secondi per scovare il marshmallow nascosto nell’immagine. Non fatevi intimorire da ciò, il dolciume è proprio davanti ai vostri occhi, vi basterà aguzzare la vista. Come potete notare, nella foto ci sono tante piccole foche, ma tra queste c’è un infiltrato dello stesso colore. Dove si trova? Ovviamente non ve lo diciamo. Vi piace vincere facile eh? Burloni!

Seppur la tipologia dell’immagine possa far sembrare “infantile” l’illusione ottica, questa sorta di cartone animato è più complesso di quanto crediate. La causa è riconducibile alle decine di code e pinne che vanno ad intersecarsi lasciando una minima parte dello sfondo azzurro. Come se non bastasse, gli accessori che gli animali indossano, portano poi maggiore distrazione a chi li osserva. Tra gli oggetti è possibile vedere cilindri, fiocchetti e pesci, ma del marshmallow neanche l’ombra.

Se siete arrivati fin qui significa che la soluzione è per voi ancora misteriosa. Volete la risposta? Non ve la diamo. Possiamo però aiutarvi con un indizio. Focalizzate lo sguardo sulla metà dell’immagine, ora passate alla parte sinistra.

Se vi è piaciuta questa illusione ottica vi consigliamo di dare un’occhiata alla altre proposte presenti sul nostro sito.

Illusione Ottica: hai 10 secondi per scovare il marshmallow tra le foche Tecnoandroid

Pages